Monchi: “Gli errori arbitrali hanno deciso la semifinale”

di Francesco Gorzio Commenta

Al termine dell’eliminazione in semifinale di Champions League, il direttore sportivo Monchi ha sottolineato l’importanza dell’introduzione del VAR nella massima competizione europea per Club.

Al termine dell’eliminazione in semifinale di Champions League, il direttore sportivo Monchi ha sottolineato l’importanza dell’introduzione del VAR nella massima competizione europea per Club. Nella sfida di ritorno contro il Liverpool, i giallorossi hanno protestato per due rigori non concessi dall’arbitro Damir Skomina.

“Ad Anfield abbiamo preso un gol in fuorigioco, qui ci sono stati due rigori clamorosi non dati e in un caso sarebbe stato anche cartellino rosso. Il VAR avrebbe cambiato qualcosa. È il momento di alzare la voce, non è solo la Roma in questa situazione, anche la Juve ha sofferto con il Real Madrid. Oggi è clamoroso quello che è successo, si gioca con il cuore dei tifosi e di chi sta lavorando. Complimenti al Liverpool che si è qualificato, ma ci sono cose che vanno analizzate. Sarebbe cambiato tanto, a noi ci mancava solo un gol per i supplementari. Io sono arrivato da poco e sono spagnolo, ma penso che il calcio italiano debba alzare la voce perché mi sembra che tutto questo non sia normale”.

“Non capisco perché non ci sia il VAR nella competizione più importante per Club. Io sono sempre stato un sostenitore e difensore del VAR in Italia. Si sbaglia anche in quel caso, certo, ma molto meno. Ieri e oggi ci sono stati momenti importanti che toccano non solo l’aspetto economico, in fondo non così impostante come quello sentimentale, dei tifosi, di noi che lavoriamo. Nello spogliatoio i ragazzi erano arrabbiati perché abbiamo fatto un secondo tempo incredibile, in cui avremmo meritato di più. Speriamo che le persone chiamate a decidere per queste cose ci pensino un po’ e che l’anno prossimo sia introdotto il VAR per evitare questi errori”.

“Penso che ne abbiamo davvero bisogno”, ha concluso Monchi. “Con due rigori qui sarebbero cambiate tante cose. Ma ora non voglio pensarci ulteriormente. Ora facciamo solo i complimenti al Liverpool”.

Lascia un commento