Comunicato ufficiale, Fazio rinnova fino al 2020

di Francesco Gorzio 402

L’AS Roma è lieta di annunciare che Federico Fazio ha rinnovato il proprio contratto con il Club fino al 30 giugno 2020.

La Roma ha comunicato sul proprio sito ufficiale il rinnovo di Federico Fazio fino al 2020. Ecco il comunicato ufficiale del club:

“L’AS Roma è lieta di annunciare che Federico Fazio ha rinnovato il proprio contratto con il Club fino al 30 giugno 2020.

“Sin da quando sono arrivato qui mi sono trovato bene con i compagni di squadra, lo staff e tutti quelli che lavorano alla Roma” ha detto l’argentino. “Amo la città e sono davvero felice qui: è una grande notizia annunciare questo rinnovo per me”.

Il difensore classe 1987 è arrivato in giallorosso durante l’estate del 2016 proveniente dal Tottenham e in questi mesi ha collezionato 59 presenze tra tutte le competizioni, condite da quattro reti. In questa stagione Fazio è sceso in campo in 9 delle 10 gare giocate finora dai giallorossi in Serie A, aiutando i suoi compagni a tenere la porta inviolata in 6 occasioni.

“Con il rinnovo di Fazio stiamo confermando uno dei pilastri della squadra”, ha sottolineato il direttore sportivo del club Monchi. “Personalmente sono molto contento perché ho sempre ritenuto Federico un difensore centrale di enorme valore”.

Lascia un commento

Commenti (402)

  1. la clausola di pellegrini è una buffonata è vero
    ma in fin dei conti sarà la sua volontà a essere determinante
    piuttosto sentivo da altri tifosi che anche il diritto di ricompra sarebbe subordinato alla volontà/veto del giocatore, qualcuno può chiarirmi le idee perfavore?

    per quanto riguarda shick francamente sti cavoli
    non mi meraviglio del contenuto, caso mai dello stile, ma farne una questione così grande ai miei occhi è un po come seguire il gf o leggere novella 2000
    come diceva shoun benvenga che sia ambizioso e che porti l’interesse dei top club

    per quanto riguarda il derby il nostro vero vantaggio è che minkovic – così come kolarov del resto – tornerà giovedi dal sud est asiatico, ma per quanto il nostro terzino sia una colonna portante della squadra, noi abbiamo il lusso di aver un rincalzo quasi all’altezza in quel ruolo: il buon emerson che avrà potuto beneficiare di 11 giorni di preparazione in piùa trigoria. per tanto questa eventualità mi stuzzica. anche perchè per quanto sia fondamentale risalire posizioni in campionato non bisogna dimenticarsi che tre giorni dopo ci andremo a giocare l’accesso agli ottavi al wanda metropolitana con l’atletico e mi aspetto che in una delle due kolarov riposi dato che non si ferma dal 20 agosto e che con tutte probabilità non tirerà il fiato nemmeno in nazionale!

  2. Sampei 8 novembre 2017 il 12:04
    Non so voi, ma provo un certo senso di malessere ogniqualvolta leggo che Pellegrini ha la clausola rescissoria

    È il mio stesso sentimento.
    Sinora Pellegrini ha reso al 50% delle sue potenzialità. Il paragone con DDR è azzeccatissimo in quanto come Daniele anche Lorenzo nasce mezzala, ha un fisico simile, gioca e tira con entrambi i piedi e ha una certa confidenza col goal.
    Daniele ha giocato una finale mondiale a 22 anni, segnando un rigore decisivo in finale. Speriamo che Lorenzo lo emuli in Russia.

  3. La partita con la Fiorentina mi ha rasserenato su un punto.
    La capacità di andare a rete anche con altri interpreti dell’attacco, oltre a Dzeko.
    Temevo che stavamo diventando troppo Dzeko dipendenti.
    Senza ancora uno squillo da parte di Under, senza le usuali segnature di Defrel, senza il contributo di un Perotti bravo a segnare solo su rigore, senza il contributo di Florenzi destinato alla difesa, senza il contributo di Schick ancora fermo ai box, c’era il rischio di dipendere solo dal faraone per buttarla dentro.
    Invece la squadra ha dimostrato di poter far fronte al periodo no del bosniaco, che comunque il suo lo fa alla grande impegnando in area minimo 2 giocatori e quindi liberando spazi per gli altri.
    Ora Edin ha ben 2 settimane di riposo, visto che la sua nazionale non gioca.
    Lo voglio carico a pallettoni per il derby!!!!!!

    1. Senza il contributo di Nainggolan, di Pellegrini e di Schick.

      Abbiamo margine 😀

  4. Per quanto riguarda Milinkovic, fossi DiFra, lo contrerei con un centrocampista centrale, che sia De Rossi o Gonalons cambia poco, entrambi hanno (non tanto l’elevazione) ma perlomeno la fisicità dalla loro parte.

    1. Io invece gli metterei addosso Kevin ed in area, dove Eusebio ama marcare a uomo, gli affiancherei Fazio.

      1. Hai ragione, forse è meglio Kevin poichè gioca più defilato ed ad Inzaghi piace sfruttare Milinkovic nelle sponde da posizione decentrata.

  5. Riprendo il commento sotto al post di Sampei X dire che a mio avviso, sopratutto se Florenzi verrà schierato nel ruolo di terzino dx, il tema tattico del derby è già chiaro.
    Le quaglie come al solito si chiuderanno in difesa per sfruttare la velocità nelle ripartenze di Immobile e forse del rientrante Felipe Anderson che beneficeranno delle sponde di Milinkovic, il quale, come Alonso nel finale della partita di Champion e Babacar nell’ultima di campionato, verrà schierato dalle parti di Flore X sfruttare il miss-match in altezza.
    È vero che X molte qualità e caratteristiche Ale non ha nulla da invidiare a Karsdorp, ma di fronte a certi avversari, se giochi con la difesa a 4 e le diagonali dei terzini per coprire sulle palle alte, un terzino alto serve eccome.
    Non è un caso che tutti i terzini scelti in passato da Difra siano alti oltre 1 e 80 (Vrsaljko, Gazzola, Pleuso, Lirola, Adjampong ).
    Servirà una contromisura, oltre che, come fatto col chelsea in champions, di tenerli il più possibile nella loro metà campo, così da limitare il gioco di sponda nei pressi della nostra area.

    1. Premetto che concordo con la tua analisi in linea di principio; mi chiedo però, volendo essere onesti, quante occasioni pericolose son state causate dal fatto che Florenzi sia troppo basso? Perchè Alonso potrà anche averlo dominato, ma occasioni da rete concrete non ne ricordo: il duello ala vs terzino si svolge pur sempre sulla fascia, non esattamente una zona nevralgica del campo.

      Per cui sì, preferibile sarebbe averne uno alto da alternare, ma resta un comunque dettaglio secondario su cui è possibile “soprassedere”. Considera anche che le ali alte in campionato son 2: Perisic e Mandzukic e che con le altre te la giochi.

      Altro discorso in Champions.

  6. @lory

    Personalmente trovo che parlare di giocatore pronti o meno lasci il tempo che trova. Ancor di più quest’anno, dove in campionato ne abbiam vinte 9, perse 2 (in proiezione son più di 90 punti) e in Champions siamo primi in un girone tostissimo.

    Fai giocare chi ti pare, ma di esser pronta, la squadra ha dimostrando di esserlo sul campo, che è ciò conta al netto dei nomi.

    Tutti parlano del tragico doppio infortunio di Karsdorp – rode anche a me ovvio – ma nessuno di noi si è mai soffermato ad elogiare le prestazioni di Florenzi (10 volte meglio dell’olandese) e dello stesso Peres, che prestazioni anonime a parte, è un giocatore che averlo da riserva è a tutti gli effetti un lusso. Peres non è Piris ecco.

    Oltretutto, a coloro il cui pensiero è “eh ma al posto di Schick potevamo prendere un giocatore pronto subito” faccio presente come innanzitutto un potenziale tridente titolare (Perotti – Dzeko – Elsharaawi) lo avevamo già in casa; secondariamente, come di fatto chiunque abbia giocato in quel ruolo abbia contribuito più che egregiamente.

    Questo per dire che se Gerson, seppur fuori ruolo, gioca come ha giocato domenica io di Schick me ne sbatto. Poi per carità non vedo l’ora che torni, ma nel frattempo non è che la squadra stia perdendo terreno alla luce della sua assenza. Non penserai mica che uno Schick sano, ad oggi, saremmo stati primi con il 100% di vittorie?

    1. Ma che centro nel tuo commento che quoto al 100%? Ahahah

      1. Hai scritto tu sotto “questa assenza ci danneggia parecchio”, sicchè alla luce dei risultati la mia risposta è stata: “non mi pare”.

    2. Concordo al 100% con tutto quanto hai scritto.
      Solo evidenzio che Florenzi, giocatore non a caso definito fuoriclasse nientemeno che da Sacchi, può giocare benissimo anche da terzino dx, ma ha dei limiti oggettivi in quel ruolo.

      Quando Gonde ha provato a recuperare contro di noi ha spostato Alonso in posizione di esterno alto sx per sfruttare il miss-match in altezza con Flore.
      Il nostro è riuscito spesso ad anticiparlo rilanciando la squadra in ripartenza, ma quando la palla è arrivata giusta verso la testa di Alonso, nonostante i generosi tentativi di terzi tempi cestistici da parte di Florenzi (io l’ho visto bene perché ero a pochi metri, nella parte bassa della Monte Mario, nei pressi del vertice dx della nostra area), quest’ultimo non è riuscito a strisciarne mezza ed il giocatore del Chelsea ha potuto giostrare da torre a suo piacimento.

      Così Pioli, per lo stesso motivo, nel finale dell’ultima a Firenze, ha mandato in campo Babacar posizionandolo a sinistra (in questo caso, l’intento di sfruttare il miss-match con Florenzi è stato espressamente dichiarato da Pioli nella conferenza stampa post partita).

      Sono certo che nel derby la Lazie farà la stessa cosa, posizionando da quelle parti Milinkovic-Savic, tant’è che non mi stupirei di una mossa a sorpresa nel ruolo di terzino sx, quantomeno del ritorno in quel ruolo di Bruno Peres.

      Mi chiedo cosa accadrà quando incontreremo la Rube che in quel ruolo schiera Mandzukic.

      1. *terzino dx

  7. Non so voi, ma provo un certo senso di malessere ogniqualvolta leggo che Pellegrini ha la clausola rescissoria.

    1. Una clausola più che confusa, nel senso che se la base è 25-30mln, se continuasse a giocare cn tale regolarità, a fine arriverebbe a 50mln e dubito ci sia qualcuno a spendere tale ci fra… Almeno in Italia.

      1. A 50, ahinoi, la clausola non arriverà mai.

        Ma non è neanche quello a darmi fastidio. Ciò che mi infastidisce è che per un giocatore senza lacune (e potenziale perfetto) una clausola non dovrebbe esistere a prescindere.

        Parlo da un punto di vista concettuale.

  8. Questione shick ingigantita piu che mai… logicamente ora nn si sa di cosa parlare e si esagera come al solito.

    A domande del giornalista ( furbo ) ha risposto solo che è uno che tiene molto al denaro e che un giorno gli piacerebbe giocare in real. barca o united.

    Cosa ha detto di male? è un 20 enne e a chi nn piacerebbe giocare in squadre storiche come quelle? e guadagnar piu soldi?

    dai ragazzi facciamo i seri…

    1. Sono d’accordo .
      Ha 20 anni e risponde sinceramente .
      Poco educato, ma sincero.
      Molto attaccato al denaro, certo, ma non è il solo se valeva 25 milioni a giugno e 43 ad agosto.
      Sono i giornalisti che hanno il bisogno drogato di notizie da prime pagine .
      E quando non le hanno le cercano.

  9. BRAD STEVENS E DI FRANCESCO

    RIVER 1 BOCA 2

  10. Fermo restando che Schick deve essere piu’ attento a quello che fa…e dice per non ledere la sua immagine e soprattutto quella della societa’ che lo ha in dotazione…
    as Roma legittimata a prenderlo per le orecchie se serve….e per educare anche altri viziati…
    fermo restando che della Roma ha dato un immagine positiva…,ettendo al dietro il gotha…
    e che i passaggi a vuoto riguardano eventualmente la figura di merda vso giampaolo e il suo carattere (Schick)…

    dopo la sconfitta col Napoli mi arrabbiai per aver visto paura e sempre lo stesso organico imputando a Monchi il ritardo negli inserimenti del nuovo mercato
    ritardo nel salto di qualita’…

    MONCHi ha risposto nella bella intervista rilasciata prima di fiore Roma…
    Schick e’ stato UN INVESTIMENTO…UNA SCOMMESSA BELLA E BUONA
    GIUSTO?
    SBAGLIATO?
    LO SCOPRIREMO SOLO VIVENDO
    ricordando che……
    Schick ne piu’ ne meno e’ uno dei tanti giovani fenomeni da play station gia’ campioni per diritto di nome e investitura…
    DEVE MANGIARNE DI PANE DURO….
    RICORDANDO CHE…..

    Patrik Schick è ufficialmente un nuovo giocatore della Roma. La società ha annunciato sul proprio sito «di aver sottoscritto con la Sampdoria il contratto per l’acquisizione a titolo temporaneo» dell’attaccante ceco. «Il contratto prevede un corrispettivo fisso di 5 milioni di euro e l’obbligo, condizionato al verificarsi di determinate situazioni sportive, di trasformare la cessione temporanea in definitiva, per un corrispettivo di 9 milioni di euro – prosegue la nota giallorossa -. Il contratto prevede altresì il pagamento di un corrispettivo variabile, fino ad un massimo di 8 milioni di euro, per bonus legati al raggiungimento da parte della Roma e del calciatore di determinati obiettivi sportivi».

    Inoltre, in caso di futuro trasferimento di Schick entro il 1 febbraio 2020, «la Roma riconoscerà alla Sampdoria un importo pari al 50% del prezzo di cessione, con un minimo garantito di 20 milioni di euro, che sarà dovuto anche nel caso in cui il calciatore risulti ancora tesserato per la Roma a tale data». Il giocatore ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2022.

    Non tutti i giocatori possono essere WALTER ADRIAN SAMUEL

    ASR

  11. Buongiorno a tutti.
    Sono uscite le date degli ottavi di finale di coppa Italia.
    Il 20 dicembre, tre giorni prima di Rubentus-Roma, ospiteremo la vincente tra Torino e Carpi.
    Considerato che il 17 avremo un altra partita di campionato, col Cagliari, sarà più che mai preziosa la capacità di Eusebio di applicare il turnover.
    La coppa Italia è il trofeo meno difficile da vincere, sicché, vista la nostra fame atavica, sarebbe da coltivare.
    Però confesso che a me interessa il giusto, per cui attuerei più che mai ampie rotazioni, magari anche dando stabilmente spazio come titolare a Skorupsky, un po’ come fece l’anno scorso Spalletti con Alisson.

    1. perfetto la samp gioca il 13, Roma e juve il 20, per cui la partita con la Samp si recupera più avanti, il 23 abbiamo la trasferta allo stadium, per cui abbiamo anche un riposo infrasettimanale. Ragazzi bisogna vincere il derby, poi abbiamo la strada spianata fino al 23! è fondamentale vincere con la Lazio, abbiamo già perso due scontri diretti; avete visto nel miniciclo fino a Natale le partite che hanno Juve e Napoli? Vinciamo il derby e andiamo a prenderci il primato in classifica

  12. Concordo con la disamina di Val: non eravamo neanche lontanamente la prima scelta di Mahrez.

    1. Infatti….si è vero, c’eravamo solo noi a chiederlo, ma un giocatore pronto no….è ??
      Sono tre mesi che il campionato è iniziato e questa mancanza ci danneggia parecchio.
      Lo stesso dicasi per Karsdorp prima del nuovo infortunio.
      Solo noi comperiamo giocatori scocciati.
      Come se il loro fermo non fossero soldi persi due volte.

      1. Buongiorno a te ed a tutti.

        Solo noi?
        Non è così Luperik.
        Da una parte Schick non è arrivato rotto ma con un ritardo di preparazione, ed ha avuto affaticamenti muscolari ed altri problemi mentre si allenava a Trigoria, mentre Karsdorp aveva fatto un intervento di pulizia da frammenti meniscali di un ginocchio ed a Roma si è rotto l’altro.
        Dall’altra sono cose che capitano a tutte le squadre.

        Il Milan ha comprato Conti dall’atalanta per 25 mln. Durante il ritiro ha fatto crack e ne avrà per tutta la stagione.

        L’Inter ha preso Cancelo X oltre 30 mln tra prestito e riscatto condizionato. Anche lui si è subito rotto ed ad oggi ha giocato quanto Schick.

        Il Napoli l’anno scorso ha preso Milik X 32 mln. Dopo poche partite si è rotto i legamenti di un ginocchio. Quest’anno, pienamente ristabilito dall’operazione, si è rotto quell’altro.

        La Lazie ha comprato Nani che, infortunato, ha esordito da titolare solo nell’ultima di EL.

        La Rubentus l’anno scorso ha preso Pjaca X 23 mln. Dopo poco si è rotto il ginocchio ed in questa stagione deve ancora esordire.
        Quest’anno hanno preso Howedes ed anche lui sino ad ora è restato fuori per infortunio.

        Questi alcuni esempi solo X le prime della classe, ma potrei continuare.

  13. Non un’uscita felice quella di Schlick…finora nn si è visto, col cazzo che va al Barcellona, per favore allenati gioca e nn dire cazzate che di bambocci nn ne vogliamo….meglio quella pippa di defrel che almeno ci mette impegno e umiltà…se è vero che stiamo cercando di costruire un gruppo solido certi personaggi è meglio che se ne vadano altrove a fare i fighetti…difra gli spacca il culo stasera

  14. ma leggere tra le righe?!

    … s’è mai visto un giocatore che gioca di merda per quattro anni, ripeto, quattro anni che poi venga acquistato da una big, anzi no, un top team… Real, Barcellona, Manchester, perchè di questo si parla, posto poi che questo sia quello che ha detto, perchè da quello che ho capito aveva detto ben altro, ma si sa, gli avvoltoi aleggiano in continuazione su Trigoria.
    … quindi tornando a bomba, se gioca da Real, Barcellona, Manchester… è esattamente il “soldo” che ci mancava per fare una “lira”… che poi, seguendo il ragionamento, non è che lo venderemmo per due spicci se ha giocato per quattro anni da toppe plaier.

  15. O.T. e poi me ne vado …SCHICK: “Orgoglioso e felice di essere qui, non ho mai pensato di andare via. Farò tutto per tornare in campo, forza Roma sempre!”

    p.s. le ultime tre parole le ha copiate da me, te possino!
    comunque caro Shick, si scrive

    FORZA ROMA SEMPRE!

  16. L’attaccante giallorosso Schick è tornato su quanto accaduto quest’oggi, in seguito all’uscita di una sua intervista, con queste parole affidate al suo profilo Facebook: “Sono orgoglioso e felice di essere qui, non ho mai pensato di andare via! Adesso faccio tutto per tornare al campo. Ho in testa una cosa sola: dare il massimo per la Roma! Forza Roma Sempre

    Dopo questa rettifica, tra le due ipotesi sotto formulate, propendo per il Bimbominkia.

  17. diciamo che Shick l’ha fatta fuori la tazza…
    ma se entra, gioca, segna, fa la differenza che tanto attendiamo…
    vorrà dire che il prossimo anni je ne compreremo una più grossa!

    notte Lupacchiotti!

  18. Vabbè dai Shick ha ringalluzzito un po l’ambiente
    stranamente calmo fino ad ora, senza polemiche e proclami

    anche “il bostoniano” non si sa che fine abbia fatto!
    “per me se sta a compra’ un cavallo, visto l’aria che tira!…”

    sicuramente DiFra avrà detto “il primo che parla lo butto in piscina!

    AS ROMA1927

  19. fase di stallo per via della Nazionale
    (a qualcuno fregherà poco, ma non andare ai mondiali, sarebbe una grande pecca)
    non seguo molto le partite degli Azzurri, quando sento i nomi rabbrividisco
    pensando ai Cabrini Tardelli Conti Del Piero Maldini Totti Scirea ecc.
    che hanno indossato quella maglia
    credo che tutto il nostro movimento calcistico, subirebbe un impatto negativo
    per altro già il campionato di per se è poco seguito all’estero
    interessa per lo più gli italiani che vivono fuori confini

    comunque sia FORZA ROMA SEMPRE
    un saluto a shoun attilio Giemmo CUCS JULIA mondo amarcord famiglia e a tutti gli altri
    DAJE!

  20. **Marez sarebbe costato di più…ma essendo già pronto non era meglio pagare questa
    differenza, inoltre sarebbe venuto volentieri e non come Shick che per lui siamo la seconda
    scelta.**

    Salve Luperik,
    io avevo la sensazione che non fossimo la prima scelta nemmeno di Marhez, e che avrebbe preferito una big inglese. Del resto, perché un giocatore che milita in in campionato come quello inglese – vincendolo- dovrebbe sognare la Roma? Le vicende successive sembrano dimostrare che avessero cambiato idea sulla vendita, e lo stesso scherzo lo hanno fatto ad altri dopo di noi. Per me abbiamo fatto bene a mandarli al diavolo. A quel punto, come forse ho scritto in precedenza, potevamo decidere se comprare Shick o tenerci i soldi. Abbiamo deciso che il rischio vale la candela, e al momento lo spero anch’io.

  21. Ahh Schick , te sei presentato peggio del papà de Gerson! a novembre hai giocato 10 minuti.

    Statte zitto e fai quello che dice il Mr, che col brasiliano ha funzionato.

    Me sa che non hai capito in che squadra giochi.

  22. Chissà quando lo vedremo in campo, e infine cosa ha questo ragazzo, possibile che non
    si riesca a rimetterlo a posto?….
    Marez sarebbe costato di più…ma essendo già pronto non era meglio pagare questa
    differenza, inoltre sarebbe venuto volentieri e non come Shick che per lui siamo la seconda
    scelta.
    Spero che Monchi abbandoni presto questa che ormai sembra una regola fissa…..
    comprare giocatori infortunati. Basta…

  23. Noi facciamo i tifosi, loro i giocatori, d’accordo.
    Non possiamo pretendere che siano tutti De Rossi, Florenzi o Nainggolan, ma l’educazione quella sì, quella si può e si deve pretendere.
    Dopo aver detto, praticamente, che qui lo paghiamo meno di quello che vale – testualmente spero di potermi trasferire tra qualche anno in un club ancora migliore, dove sarò pagato ancora meglio, è una motivazione che mi ha sempre aiutato molto – tra l’altro per starsene a casa da quando è arrivato, quasi due mesi e mezzo fa, ha pubblicato una considerazione sulla traduzione da vero, grande cafone, anche sgrammaticato, Chi ha fatto la traduzione? Non capisci un c…. di ceco.
    Spero di non dover leggere che deve giocare al calcio e non dare esempio di buone maniere: le due cose possono, anzi devono, coesistere.

    1. Su questo la penso come te, infatti dico che ha sbagliato e le sue dichiarazioni non mi sono piaciute. Ha detto quello che praticamente tutti pensano quando arrivano a Roma ed é stato un coglione a farlo ma amen e si va avanti.

  24. Per quanto mi riguarda i giocatori non sono tenuti ad essere tifosi della Roma, per quello ci siamo noi. L’importante é che diano il 100% quando indossano la nostra maglia. Che eravamo il piano B di Schick non ci pioveva, aveva prima accettato la Juve e ce ne ha messo di tempo per accettare la nostra proposta. In ogni caso se ricordo bene se vendiamo Schick entro le suo primi tre o quattro stagioni qui dobbiamo dare una percentuale alla Samp, improbabile quindi che lo venderemo presto, anzi. Aggiungo che ora ha 21 anni e per uno non di Roma e non Italiano ovvio che voglia fare più esperienze in più campionati possibili, e che quindi pianifica ad andarsene nel giro di quattro annetti, veramente niente di sorprendente.
    Le sue parole non mi sono piaciute ma me ne fotte poco, basta che fa gol.

  25. Malgrado certe dichiarazioni abbiano infastidito la maggior parte di noi, io non mi preoccuperei per queste dichiarazioni.
    In primo luogo perché Shick, se facesse seguire un comportamento simile alle dichiarazioni-sempre nel caso wieste.siamo state tradotte bene- col ‘mite’ Di Francesco credo che cascherebbe male. Ricordiamoci che il nostro tecnico, appena arrivato, ha detto in modo chiaro al capocannoniere della squadra che certe affermazioni non doveva farle. In un contesto del genere altri avrebbero potuto minimizzare l’accaduto.

    In secondo luogo noi ci stiamo basando su una singola intervista, ma in effetti Schick non ha la fama di piantagrane. Il carattere difficile di Cassano si intuiva già quando questi era sedicenne, e alcuni giocatori iniziano a creare problemi già in primavera. Forse altri osservatori del sito potranno ricordare meglio di me, ma a me sembra abbia fatto abbastanza panchina alla Samp senza creare attriti.
    Infine, i tifosi di molte squadre, compresa la nostra, avrebbero accolto a braccia aperte uno dei giocatori più problematici e più accusati di essere mercenari degli ultimi anni: Ibrahimovic. Molti diranno:”Magari Shick fosse forte quanto Ibra!”. Concordo, ma ciò vuol dire che l’unica discriminante che ci importa al momento, interviste o no, è che sia il campione che ci aspettiamo.

  26. derossimaancheno 7 novembre 2017 il 13:44
    [] speriamo che dimostri a suon di gol di valere l’investimento, così magari ci fa vincere qualcosa, lo rivendiamo a Real/Barca/Man Utd guadagnandoci ed al suo posto ci riprendiamo Sanabria.

    Questa è la considerazione più gradita: speriamo di riuscire a far coincidere i tempi.
    Ché poi, passi per la traduzione infedele (mi sono perso l’articolo), ma mi sembra si sia dimenticato di dirci quella corretta.
    O no?

    1. Raga Sanabria é un altro che di corsa andrebbe a Real/Atletico/Barca se potrebbe. Ad esclusione per i romanisti non siamo un punto di arrivo come lo é per esempio la Juve, quindi tocca vincere qualcosa.
      Ma secondo voi Karsdorp é venuto qui a Roma per fare tutta la carriera in una squadra di alta classifica italiana o ha anche lui come Schick l’aspirazione di andare in Premier League?? Noi tifosi dobbiamo imparare a essere meno ingenui.

      1. qui non si tratta di esere ingenui.Qui si tratta di rispetto verso la Roma e i suoi tifosi.
        Nessuno ha imposto o obbligato cristall a venire alla Roma.

        Nella vita si può anche dire di No…

  27. forse adesso Schick ha capito che non è più a Genova, qui se fa una dichiarazione fuori dalle righe ne paga le conseguenze.. Detto questo, per scherzare, dico che dalle dichiarazioni esce un profilo che assomiglia più ad Antonio o Mario rispetto a Cristiano o Zlatan (suoi idoli)

  28. In ogni caso, al netto della traduzione forse infedele, ne esce un profilo a metà tra il giocatore determiinato, consapevole dei propri mezzi, senza false ipocrisie, ed un bimbominkia viziato che poco c’entra con questa rosa dove, mai come quest’anno, remano tutti nella direzione tracciata dal tecnico.

    1. Indipendentemente da quale corrisponde dei due profili speriamo che dimostri a suon di gol di valere l’investimento, così magari ci fa vincere qualcosa, lo rivendiamo a Real/Barca/Man Utd guadagnandoci ed al suo posto ci riprendiamo Sanabria.

  29. Ho letto che è stata fatta una cattiva traduzione dell’intervista di shick.

    Ne prendo atto. la prossima volta,se sta facendo un’intervista che può essere riportata a livello internazionale, parli in inglese (anche se sta a Paga).

    Rimane ,comunque, “l’uomo di Murano” e/o “l’uomo di cristallo” e/o ” cristall “.

  30. Intervista shock di shick ( detto anche “l’uomo di Murano” e/o “l’uomo di cristallo” ).

    Per me,lo vendessero subito.Può andare.

    Spero sia reguardito a dovere da parte della società.

    Comunque da questa storia si evince,una volta per tutte,che la Roma è “terra di

    passaggio” e non di arrivo.

    1. E grazie, ma questo non certo per colpa della proprietà attuale ma per via del fatto che nella nostra storia non abbiamo vinto nemmeno 1/4 di quello che hanno vinto quelle squadre che ha nominato. Non puoi pretendere che un calciatore che non sia nato a Roma abbia come massima aspirazione quella di giocare nella Roma, è irrealistico.

  31. dal mio punto di vista…non parte bene!
    0 gol ed una manciata di minuti giocati.
    tra l’altro dice che la sua indole non è quella di rincorrere gli avversari (dopo che DiFra ha elogiato Edin per la rincorsa a fine partita..suona come una presa per il culo, va messo in conto che l’intervista è precedente però .ma .è quello che il mister vuole da tutti, nessuno escluso).
    è come dire…io non rincorro nessuno, mi hanno pagato 40 milioni per segnare.
    Poi non ne escono bene nemmeno Giampaolo, lo Sparta Praga, sembrano tutti ebeti, e lui l’unico mostro. Addirittura rideva quando la sua squadra perdeva…un GRANDE.
    Ora che torna a Praga, chissà quanti suoi ex tifosi lo abbracceranno a braccia aperte…
    e Lafata che segna 60 gol per 60.000 corone) (cavolo è proprio un demente).
    Io spero per lui che faccia tanti gol, ma a Genova ci hanno impacchettato un regalino per bene….secondo me.
    Ora deve dimostrare sul campo…vedremo!

  32. Sulla possibile traduzione sbilenca: la cosa è possibile. Il livello di chi lavora nel giornalismo si è abbassato moltissimo, anche in sedi in cui non ce lo aspetteremmo.

    Per fare un esempio, l’ansa (specifico: l’ANSA) ha riportato qualche settimana fa la notizia secondo la quale la cantante Lady Gaga avrebbe annullato un concerto a Rio de Janeiro, annunciandosi dispiaciutissima su Twitter.
    Il testo originale era:”I’m devastated that I’m not we’ll enough to come to Rio”
    L’ansa ha tradotto:”Sono devastata ma non abbastanza per suonare a Rio”.😂
    In contesti in cui lavorano persone capaci di strafalcioni del genere, non mi stupirei se Shick avesse davvero parlato in altri termini.

  33. Dichiarazioni sgradevoli soprattutto per il timing in cui sono state fatte piuttosto che per il contenuto.
    Questo qua oltre ad essere stato l’acquisto più oneroso del club, che avrebbe dovuto suggerirgli maggior senso di responsabilità nel rilasciare certe dichiarazioni, non ha ancora giocato con noi e già ipotizza di giocare altrove.

    1. Schick stamane ha postato un commento dicendo che la traduzione della sua intervista è stata stravolta e che chi l’ha fatta con comprende la sua lingua.
      Forse è un tentativo di mettere una pezza, ma considerata la competenza e la professionalità della nostra classe giornalaia non mi stupirei se avesse ragione.

      1. Mah, può anche essere.
        Non sarebbe la prima volta.
        Ma se fosse invece confermato tutto, non credo che Monchi e Pallotta apprezzeranno l’intervista.
        La sincerità è sempre apprezzabile, come pure l’ambizione, ma bisogna anche considerare quello che si dice.

  34. Shick:”Spero in futuro di guadagnare più soldi. È sempre stata una grande motivazione per me.”

    Non so se apprezzarne la sincerità o restare basito per la candida esposizione di questa forma mentis.
    Dall’intervista emergerebbe un ragazzo che si butta al telefono con l’agente appena qualcosa non gli aggrada.
    Del resto non possiamo aspettarci dichiarazioni d’amore da chi è appena arrivato e aveva altri progetti in mente.

    Una cosa positiva però l’ho trovata: se un giorno dirà “mi sono innamorato della Roma” sarà sicuramente vero.
    Aggiungo che negli ultimi due anni ho seguito con interesse le discussioni di mercato riferite a Nainngolan, e comprendevo sia le motivazioni di chi voleva venderlo per monetizzare prima di un calo delle prestazioni, sia chi voleva tenerlo per le doti calcistiche.
    Oggi penso che avere in squadra un piccolo gruppo di giocatori sinceramente innamorati di Roma e della Roma, come il ninja ha dimostrato, sia un valore aggiunto per una squadra come la nostra. Non ne faccio una questione di appartenenza territoriale o di sentimentalismo. Credo che una squadra composta solo da calciatori come Schick mi renderebbe triste. Ci servono assolutamente, e bisogna essere pragmatici, ma sono contento che ci siano anche persone.come Florenzi, Nainngo, Pellegrini e De Rossi (anche se con quest’ultimo hocsempre avuto da tifoso un rapporto ambivalente).

  35. era meglio che nn leggessi l’intervista di schick….fa pensare, molto male, uno che rilascia tali dichiarazioni e la leggerezza delle sue affermazioni, neanche cassano era così, ed era un fenomeno, e Schick ancora deve dimostrare così tanto, spero che la roma prima di investire oltre 40 mln abbia fatto le dovute considerazioni…..manco fosse Ibra

  36. Comunque c è da dire che sto schick è sincero ma i tifosi preferiscono credere alle favole.
    Questo è il calcio moderno.
    Ragazzi senza passioni, e cervello con un solo dio….il dio denaro.
    Speriamo solo che sto bimbo minchia segni parecchio e ci faccia fare una mega plus valenza.

    1. cerchiamo pure di vedere gli aspetti positivi, che un calciatore sia ambizioso è una cosa buona, poi nel cattivo gusto generale almeno ha detto che sotto di noi ci sono solo barca, real e manchester, magari fosse così :), ( a parte che il manchester che apparte il blasone e i soldi a livello tecnico non è più forte di noi)

    2. Sincero ed aggiungerei ambizioso (te lo dice chiaro che vuole fare i soldi), però diamine… dalle sue parole traspare chiaramente come la Roma fosse / sia di fatto il piano Z.

      Comunque, speravo di sbagliarmi, ma ebbi la stessa impressione sin da subito: lui qua non ci vuole stare.

      1. mi auguro che un giorno possa permettersi di scegliere tra una delle squadre che ha citato, vorrebbe dire che da noi ha fatto grandi cose, ma non è facile, questo ha 20 anni e già si sente arrivato.

        Mi è piaciuto invece il cambiamento di rotta di Gerson, si sacrifica, si spacca, adesso si che ha la testa giusta per affermarsi in serie A e a grandi livelli, meglio tardi che mai

  37. Schick: “Kolarov mi ha detto di non subire la pressione del mio cartellino. Futuro? Spero di…”
    “Futuro? Spero di migliorare ma è difficile andare più in alto di così. Forse Real, Barcellona o United”

    []
    Sul futuro: «Spero di potermi trasferire tra qualche anno in un club ancora migliore, dove sarò pagato ancora meglio, è una motivazione che mi ha sempre aiutato molto. Dove? Non credo di poter andare molto più in alto di così. Ma forse restano un paio di club… diciamo Real Madrid, Barcellona o Manchester United».

    Abbiamo tutti stigmatizzato le parole di Schick, dimostratosi venale arrivista.
    Nel sottotitolo in corsivo era riuscito a trattenersi, ma nel testo finale è stato davvero sgradevole.
    Peccato.

  38. SHCICK MA VAFFANCULo pezzo di …3 mesi a roma 0 minuti e fai pyre quelle dichiarazioni in tribuna BUMBO VIZIATO FROCIO!

  39. Intervista di Schick: male male male.

  40. avete letto l’intervista a Schick? spero che incominci presto a segnare perché mi sta già sulle palle per quello che dice

    1. Un bimbo minchia viziato

      1. Roba da far apparire Gerson come il ritratto dell’umiltà…

      2. Già 😀😀😀

  41. Con Spalletti abbiamo maturato un complesso d’inferiorità verso le quaglie che spesso ci hanno battuti.
    Il buon Luciano tatticamente non ci aveva capito molto contro l’Inzaghino.
    Vediamo se con Eusebio la musica cambia!
    Intanto la pausa delle nazionali porterà più di mezza squadra lontano da Trigoria.
    Qualcuno come Kolarov addirittura in Cina (fortunatamente anche Milinkovic Savic prenderà lo stesso volo), altri nel freddo delle steppe russe (gli argentini Perotti e Fazio).
    La buona notizia è che Dzeko potrà invece riposare visto che la Bosnia non farà amichevoli.
    Ma le notizie migliori le aspetto dall’infermeria.
    Quanto sarebbe importante recuperare Palmieri e Schick durante la sosta!

    1. La musica cambierà….questa Roma mi sembra molto più compatta e solida

  42. Ottimi tre punti.

    Il secondo tempo è stato fantastico.Sicuramente DF si è incazzato a dovere con la squadra (primo tempo non molto bello).
    Non è un mistero che abbiamo una difesa composta da giocatori lenti.
    La fiorentina ha schierato attaccanti veloci che hanno messo in grande difficoltà i nostri difensori.
    DF dovrà,durante la sosta,”registrare” al meglio la nostra difesa.
    La lazio punterà tutto su attaccanti veloci e sul contropiede.Ne sono sicuro.
    Bellissima vittoria del mio Boca sulle galline (river “riBer” plate ).

  43. AVE 6 novembre 2017 il 21:15
    []
    abbiamo sognato per anni, siamo andati vicino a diversi traguardi restando con l’amaro in bocca
    è ora che questi sogni diventino realtà!
    comunque sia, si Tifa Roma a prescindere dalle vittorie
    i Colori e la Maglia sono un qualcosa che nascono dentro di te
    e a cui Mai rinuncerai
    gli altri sono tifosi
    Noi Siamo degli Innamorati!

    Questa dichiarazione d’amore, è un atto di fede che condivido e sottoscrivo.
    SempreForzaMagicaRoma.

  44. Io non ho problemi ha dire che considero Spalletti meglio di Di Francesco.
    La Roma di Di Francesco deve ancora dimostrare di fare meglio di quella dell’ anno scorso.
    La sindrome del romanista bipolare,che dopo una vittoria “dorme tra le stelle” e dopo una sconfitta “dorme tra le stalle”…grazie a dio non l’ ho ancora presa.
    So gioire di una bellissima vittoria come quella contro il Chelsea,
    pero gli entusiasmi non mi impediscono di considerarci ancora inferiori alle prime 4.
    Stiamo lavorando sulla strada giusta sia allenatore che squadra.
    Pero non abbiamo vinto ancora niente.
    E dopo il riposo ci aspettano le quaglie.
    Partita pericolosissima che non possiamo perdere.
    abbiamo gia’ perso 2 scontri diretti con Inter,e Napoli…il derby si deve vincere,si o si.

  45. Tu sei solo UN GRANDE! Punto!

    attilio IV 6 novembre 2017 il 15:19

    Buongiorno a tutti.
    Devo essere sincero, me il cambio spalletti-difrancesco non mi piaceva. Reputavo quanto meno lesivo degli interessi della roma il disfarsi di un allenatore che tanto aveva fatto per il club …….a volte e’ facile sbagliare anche per chi, come me, tifa Roma da quasi 60 anni. Come vedete, non scompaio se la Roma vince
    GIALLOROSSO PER SEMPRE.

    1. Grandissimo ave

  46. @@@ sui due gol di Firenze secondo me sbaglia la difesa
    posizionata male

    sul primo in particolare, un pallone non può attraversare tutta l’area di rigore dritto per dritto senza che nessuno intervenga

  47. guardando le nostre avversarie al vertice:
    il Napoli ha pareggiato con Inter e Chievo
    la Juve ha pareggiato con Atalanta e perso con la Lazio
    l’Inter ha pareggiato con Bologna Napoli e Torino
    la Lazio ha pareggiato con la Spal e perso col Napoli
    la Roma ha perso con Inter e Napoli

    da qui volevo partire a fare una considerazione: la Roma è l’unica squadra che non ha perso punti con le squadre che non sono le attuali 5 sorelle. A parte con l’Atalanta non ha mai dato l’impressione di faticare troppo nelle altre vittorie, non ha mai arrancato vincendo negli ultimi minuti.
    Forse il tournover da questo punto di vista ha aiutato, creando “fame” nei giocatori scesi in campo e indubbiamente avendo più freschezza negli elementi; oltretutto il tournover così frequente ha permesso a tutti di mettere minuti nelle gambe. Non è da tutti applicare una rotazione così efficace, è sintomatico come ieri fino a metà del secondo tempo la Juventus delle riserve fosse sotto in casa col Benevento.
    Altra considerazione da fare sono gli ottimi risultati in champions, essendo primi nel girone di ferro, anche questo secondo me merito della buona gestione della rosa.
    il Napoli nel girone di champions ha perso con Shakhtar e 2 volte con il City
    la Juve ha perso col Barcellona e pareggiato con lo Sporting
    La lazio ha vinto tutte le partite di coppa

    le ultime considerazioni che faccio sono queste:
    il Napoli ha la rosa corta e probabilmente continuerà a giocare in EL dai sedicesimi
    la Juve ha un’ottima rosa ma fatica con le rotazioni, il suo obbiettivo resta la champions
    l’Inter non ha l’europa ma fatica con le piccole
    la Lazio gioca in EL e sembra sopportare bene le tante partite, a parte il pareggio con la Spal alla prima giornata, ha perso solo col Napoli in una partita contraddistinta dagli infortuni. Il suo cammino in EL continuerà..
    La Roma se riesce a vincere il girone ha la possibilità di incontrare agli ottavi una squadra abbordabile, e magari andare avanti, bisogna avere anche un pò di fortuna nei sorteggi, altrimenti beccando alcune squadre diventerà molto difficile proseguire il cammino

  48. Val 6 novembre 2017 il 19:45
    Le uniche cose che mi sono dispiaciute della partita di ieri non sono i goal di per se stessi, ma che si siano presi per una serie di leggerezze. Gerson va in contrasto con poca verve, anche se Di Francesco ha poi specificato che in quella posizione doveva trovarsi qualcun altro, segno i movimenti in fase difensiva sono ancora in fase di apprendimento.
    Poi Fazio sembra distrarsi ogni tanto, non seguire l’uomo per una valutazione sbagliata. È particolare per un giocatore che di solito fa del suo acume nei movimenti un punto di forza.

    Disamina perfetta che condivido in pieno.
    Grande Ave 19:59.
    Un paragone acuto e divertente, con una curiosità: H.D. finale è una Harley Davidson?

    1. Sì Giemmo Harley Davidson! Rombo del motore inconfondibile
      come spero diventerà la Roma un giorno

      abbiamo sognato per anni, siamo andati vicino a diversi traguardi restando con l’amaro in bocca
      è ora che questi sogni diventino realtà!

      comunque sia, si Tifa Roma a prescindere dalle vittorie
      i Colori e la Maglia sono un qualcosa che nascono dentro di te
      e a cui Mai rinuncerai

      gli altri sono tifosi
      Noi Siamo degli Innamorati!

      FORZA ROMA SEMPRE!

      1. Condivido in tutto e per tutto le tue parole sulla Roma! Applausi!!

  49. @@@ ancora non abbiamo ottenuto nulla, siamo in rodaggio e stiamo aspettando i pezzi ordinati
    devono subire delle variazioni, delle modifiche, per entrare a far parte stabilmente del prototipo inizialmente progettato

    quelli che già c’erano, piano piano stanno ingranando e cominciano a girare come si deve

    è stato fatto il cambio dell’olio
    il motore gira meglio
    il rombo si sente (e si vede)

    dobbiamo arrivare a sentire quello di una H.D.

    FORZA ROMA SEMPRE!

  50. Le uniche cose che mi sono dispiaciute della partita di ieri non sono i goal di per se stessi, ma che si siano presi per una serie di leggerezze. Gerson va in contrasto con poca verve, anche se Di Francesco ha poi specificato che in quella posizione doveva trovarsi qualcun altro, segno i movimenti in fase difensiva sono ancora in fase di apprendimento.

    Poi Fazio sembra distrarsi ogni tanto, non seguire l’uomo per una valutazione sbagliata. È particolare per un giocatore che di solito fa del suo acume nei movimenti un punto di forza.
    Ultima cosa: spero che Gerson impari al più presto l’italiano. È con noi da un po’ di tempo ormai, e parlare senza difficoltà la lingua della squadra è importante non solo per comprendere le indicazioni, ma per inserirsi perfettamente nel contesto della squadra.

    1. sul primo goal sbaglia florenzi che scivola. Gerson la poteva poco, non è un terzino e nn è compito suo chiudere una palla nell’area piccola del portiere.

    2. mi pare che EDF avesse detto che avrebbe dovuto esserci un centrocampista a coprire in quell’occasione, vista la posizione a destra forse si riferiva a Pellegrini

  51. Le uniche cose che mi sono dispiaciute della partita di ieri non sono i goal di per se stessi, ma che si siano presi per una serie di leggerezze. Gerson va in contrasto con poca verve, anche se Di Francesco ha poi specificato che in quella posizione doveva trovarsi qualcun altro, segno i movimenti in fase difensiva sono ancora in fase di apprendimento.

    Poi Fazio sembra distrarsi ogni tanto, non seguire l’uomo per una valutazione sbagliata. È particolare per un giocatore che di solito fa del suo acume nei movimenti un punto di forza.
    Ultima cosa: spero che Gerson impari al più presto l’italiano. È con noi da un po’ di tempo ormai, e parlare senza difficoltà la lingua della squadra è importante non solo per comprendere le indicazioni, ma per inserirsi perfettamente nel contesto della squadra.

  52. derossimaancheno 6 novembre 2017 il 09:08
    Buongiorno a tutti.
    I risultati ottenuti stanno provocando, come direbbe Giemmo, la “rarefazione” del sito.
    Molti utenti sono letteralmente spariti, altri ora centellinano i loro commenti.

    AVE 6 novembre 2017 il 17:58
    @DDRmaancheno
    non ti scomodare ad andare indietro nel tempo
    frequenti il sito da anni, dovresti saperlo che è stato sempre così
    la presenza massiccia di utenti c’è sempre stata quando le cose andavano male, anche perchè hai più motivi di discussione e sfoghi l’incazzatura derivante
    hai più persone e cose con cui prendertela, più eventi da contestare

    Chiamato direttamente, solo due parole per confermare questa impressione, appresa grazie a Dero, e sperare, dati i presupposti, che tra poco si rimanga in quattro gatti, troppo affezionati alla nostra Roma per riuscire a non parlarne.

  53. siccome non l’ha fatto ancora nessuno voglio dare un bel 10 a Manolito che tra il gol fatto ed il recupero su gol fatto, l’ultima è stato straordinario.
    Un plauso anche a Dzecone, non sarà Maradona ma ha segnato più di higuain del quale se ne dice un gran bene e fa un lavoro per la squadra che nessun attaccante in itaglia (voltumente scritto così) ma neanche in Europa ha mai fatto.

    Saluti a tutti anche ad illlo ed Abbracci Giallorozzi, in particolare a Lupogiò, Ave, Neruda ed Amarcord…. ci si vede al Circo Massimo.

    1. un saluto shoun
      t’aspetto là!

      tranne Kolarov e qualche volta Gonalons, stiamo giocando con gli stessi giocatori dello scorso anno, ma qualcosa è cambiato a detta dei calciatori
      i “pezzi da novanta” ancora dobbiamo schierarli, mentre gli altri sono al massimo
      il bello deve ancora venire!
      Beker è titolare, ma è come se fosse un veterano di questa squadra
      e non dimenticherei “il Comandante” a tratti vero regista
      testa alta, sguardo lungo ed esce palla al piede!

      FORZA ROMA SEMPRE!

  54. @DDRmaancheno
    non ti scomodare ad andare indietro nel tempo
    frequenti il sito da anni, dovresti saperlo che è stato sempre così
    la presenza massiccia di utenti c’è sempre stata quando le cose andavano male, anche perchè hai più motivi di discussione e sfoghi l’incazzatura derivante
    hai più persone e cose con cui prendertela, più eventi da contestare, poi se uno lo fa per partito preso, libero di farlo
    non ti ricordi le “cagnare! del passato con il Duca JImmy ed altri?
    una volta si stava fino a tarda sera a discutere, commentare
    ora non più
    qualcuno si è stancato, chi ha altri impegni, magari parlare sempre delle solite cose alla fine stufa

    sai quanti commenti ho postato cercando di variare gli argomenti e non se li è cagati nessuno?
    poi però se commenti una cosa che si fa da mesi, con le solite domande e risposte
    nasce la discussione
    ma che gusto c’è a parlare sempre di cose trite e ritrite!

    se poi uno è interessato al nick di chi scrive, allora è un altro discorso e dici ma che posto a fare?
    oppure magari quello non lo leggo perchè mi sta sulle palle, però potrebbe scrivere qualcosa di interessante fuori dai soliti canoni

    p.s. povero Defrel! oramai ce lo abbiamo e ce lo teniamo
    parere personale
    Sabatini-Iturbe
    Monchi-Defrel
    chiaro spero di sbagliarmi!
    un saluto

  55. @giemmolette

    Forse mi era sfuggito il sottinteso.
    Il significato in sintesi del mio lungo sproloquio sotto era infatti che 12 partite di campionato, di cui solo le prime giocate da titolare e le altre solo qualche sporadico spezzone, non sono sufficienti per trarre conclusioni definitive su cosa Defrel o altri sono in grado di dimostrare o ripetere in giallorosso.
    Avendo percepito il tuo commento come definitivamente tranchant ho replicato come sotto.
    Dopodiché, tornando al discorso sulla valutazione, dando a Frattesi e Marchizza il valore che tu attribuisci loro Defrel, in realtà, sarebbe stato pagato circa 17 mln, non pochi, ma nemmeno uno sproposito se si considera che ha da poco compiuto 26 anni, che è stato pagato circa 9 dal Sassuolo dopo solo un buon anno col Cesena, che può ricoprire diversi ruoli in attacco, che non scazza se sta in panca e che accetta uno stipendio ampiamente alla nostra portata e proporzionato alla veste da comprimario.

  56. Per cambiare argomento, ho appena letto il nuovo articolo di Dotto con scuse incluse a EDF.
    Se prima ti lasciava almeno il dubbio che di calcio ci capiva qualcosa, ora ha spazzato via pure quello.
    Personaggio patetico.

  57. Ognuno nel calcio vede cio’ che preferisce
    Una squadra si ama o non la si ama
    UNA SQUADRA
    il solito gioco al massacro di un singolo non porta mai a nulla…
    Ci sono tecnici che nella Roma hanno il compito di fare e disfare…

    Aspetteremo anche Defrel e Schik e Karsdorp e chi per loro…come in passato abbiamo aspettato bidoni (alla luce dei fatti…)…

    Aspetto d i capire chi o cos’e’ un campione?
    In quale ruolo dovrebbe giocare?
    Chi puo’ dare il patentino di campione a qualcuno?

    Se non vi piace un giocatore passate avanti e nn massacratelo e non puntatelo per gusti personali.
    La Roma e’ questa e di EUSEBIO E MONCHI NE BASTANO DUE.

    nessuno difende Defrel
    Defrel e’ un patrimonio della ASROMA e come tale magari facesse 10 gol quest’anno e se dovesse fallire….beh non era per noi e pèaghera’ chi lo ha scelto…sempre che…non vinca lo stesso…

    Delvecchio era un fuoriclasse?

    Geni

    il solito gioco del contro e a favore

    Se tutti tirassimo fuori le ns preferenze e elencassimo 11 giocatori per la Roma nessuno direbbe la stessa cosa dell altro

    maledetto fantacalcio…

    godetevi il momento

    saluti shoun saluti commando

    1. Io penso che invece sia interessante leggere i pareri dei vari utenti sulla società, sui dirigenti, sulla squadra, sui singoli. Perché non discuterne?
      Se tu Neruda non sei interessato e godi in silenzio sono fatti tuoi.
      Qui invece, anche dopo una bellissima vittoria a Firenze, molti hanno detto la loro su Defrel, ognuno portando il proprio punto di vista. Anch’io l’ho fatto senza massacrare nessuno, senza esprimere preferenze, senza giocare a fantacalcio.
      Personalmente sono sempre molto attento a quello che è il progetto sportivo.
      L’idea di costruire qualcosa di solido e duraturo, con una base valida a partire da giovani di grandi qualità e potenzialità. Cercando di utilizzare al meglio le poche risorse che abbiamo. Se non sono d’accordo con alcune strategie lo sottolineo, tanto quello che scrivo io come quello che scrivono tutti gli altri qua dentro, conta una fava. Ed io sono un pro Pallotta, pro Monchi e pro Di Francesco della prima ora.

  58. “di occasioni da titolare con annesse occasioni da goal ne ha avute.”

    Ok Lory ma diciamo anche che ha fatto il titolare quando la squadra non girava e EDF era appena arrivato alla Roma con tutto il cc fuori forma. Aggiungici che giocava fuori loro ed ecco che possono arrivare prestazioni incolori.

  59. Ho letto sotto i vari commenti su DEFREL, ma trovo che sia chi lo difende, sia chi lo critica, fa spesso un’analisi del giocatore un po’ superficiale, in quanto basata sulle prestazioni o sulle capacità realizzative del giocatore.
    Come se segnando nel derby improvvisamente diventasse un campione.
    Come se il fatto di sbloccarsi dia un senso al suo acquisto.
    Prendo ad esempio il caso di Gerson.
    Erano indubbie le qualità del giocatore, e chi lo bollava come pippa evidentemente non ci capiva molto di calcio. E si sbagliavano anche coloro i quali l’avrebbero venduto volentieri a gennaio al Lille. Ora anche per i criticoni dopo i due goal con la Fiore è diventato improvvisamente un campione. Campione non lo era prima, non lo è adesso, ma potrebbe diventarlo in quanto giocatore di grandi qualità che può avere un futuro radioso. Spero con noi a Roma in quanto si tratta di un giocatore con POTENZIALITA’.

    Potenzialità che Defrel non ha, in quanto non era un campione prima e non lo sarà mai, nemmeno se si mettesse a segnare con regolarità.
    Piuttosto il discorso è PERCHE’ abbiamo acquistato Defrel.
    Da anni ormai la Roma non ha due centravanti equivalenti e forti in rosa.
    E questo sarebbe stato l’anno giusto per averne due di pari valore visto che il tecnico fa ampio turnover.
    Quindi perché una squadra che gioca con un centravanti come Dzeko acquista come vice uno che è il suo esatto contrario?
    Uno che va bene quando giochi di rimessa, ma che va tremendamente in difficoltà quando dobbiamo affrontare squadre chiuse.
    Uno che non eleva il tasso tecnico della rosa anzi lo deprime.
    Uno che per dirla alla Bonucci, non sposta equilibri.
    Questa è la domanda che ci dobbiamo fare, non quando segnerà Defrel.
    Defrel segnerà prima o poi, l’ha sempre fatto.
    E, se di reti ne segnasse una decina, avrebbe fatto quello che ci si attende da lui.
    Certo l’anno scorso 16 reti, una ogni 160′ , era una media buona.
    Sicuramente meno buone quelle dei due anni precedenti, con 9 e 7 reti messe a segno, una ogni 300′.

    1. “Piuttosto il discorso è PERCHE’ abbiamo acquistato Defrel.
      Da anni ormai la Roma non ha due centravanti equivalenti e forti in rosa.
      E questo sarebbe stato l’anno giusto per averne due di pari valore visto che il tecnico fa ampio turnover.
      Quindi perché una squadra che gioca con un centravanti come Dzeko acquista come vice uno che è il suo esatto contrario?”

      -Capacità di adattarsi a esterno
      -Giocatore che se ne sta in panca
      -Avere un alternativa al centravanti titolare é generalmente un bene, ti permette di cambiare modo di giocare e/o adattarti alla situazione, insomma più variabili tattiche.
      -Se per equivalente intendi due giocatori di pari livello, nessuno sul livello di Dzeko viene a Roma a fare panchina, se per equivalente intendi caratteristiche, vedi punto sopra.

      1. Considerato l’ampio turnover che adotta Eusebio, nessun attaccante del valore di Dzeko avrebbe messo il muso lungo sapendo di giocare il 50% delle partite.
        Mentre comprendo il discorso delle variabili tattiche che può offrire un attaccante con caratteristiche diverse.
        Poi però quando non potendo utilizzare Dzeko ci si rende conto che fare un cross in area equivale a regalare la palla all’avversario, uno fa volentieri a meno della variabile tattica.

  60. @DDRmancheno

    Puoi anche non rispordermi, ma quando parli di utenti spariti o che commentano di meno, a chi ti riferisci?
    Semplice curiosità
    Pensi sia dovuto al fatto che la Roma stia andando bene e non sono contenti?
    Un saluto

    1. Penso si riferisse a gente come PioDaceto (non me ne voglia é il primo che mi viene in mente) o altri che stanno qui sul sito esclusivamente quando le cose vanno male. Non mi vengono ora in mente i nome ma basta andare a cercarsi un qualche articolo quando facemmo 0 a 0 con l’Atletico per ritrovarli.

    2. Mi dispiace Ave ma non ho annotato i nomi degli utenti ed anche pio d’aceto mi viene in mente ora perché lo cita il commento qui sotto, altrimenti non me lo sarei ricordato.
      La mia era solo una constatazione che peraltro vado ripetendo ciclicamente, e cioè che molti utenti commentano solo quando la squadra va male o c’è qualcosa da criticare e scompaiono in frangenti come questi.
      Per carità, legittimo che taluni vivano queste pagine solo come uno sfogatoio, anche se la sensazione è che alcuni utenti intendano criticare per partito preso ( visto che i commenti, indipendentemente dall’argomento, inevitabilmente finiscono con critiche alla società americana), sicché quando non c’è terreno per farlo spariscono.
      Se però ci tieni provo ad andare indietro nei commenti agli articoli e ti dico alcuni nomi.

  61. derossimaancheno 6 novembre 2017 il 12:00
    Non sono d’accordo Giemmo.
    Defrel ha collezionato 16 gol e 5 assist nell’ultima stagione, giocando prevalentemente da punta centrale.
    9 gol e 6 assist nel primo anno ad alti livelli con la cenerentola Cesena, giocando sia esterno che al centro.
    Non avendo mai giocato in una big nessuno può dire se è all’altezza di determinati palcoscenici, ma certo è presto per bocciarlo.
    []
    siamo ai primi di novembre. Bollare X pippa conclamata un giocatore, peraltro non impiegato con continuità e fuori dal ruolo dove rende di più, solo per qualche errore nel controllo e sottoporta mi sembra concettualmente sbagliato.
    In sintesi, piuttosto che ricredersi di fronte ad un giudizio affrettato bisognerebbe astenersi dall’esprimerlo.

    Non ho scritto, né pensato, che Defrel sia un incapace assoluto.
    Ho affermato, nel messaggio qui sotto da te commentato qui sopra, che non si è mostrato in grado di ripetere, sottinteso finora, in una grande squadra le prestazioni fornite nelle piccole,
    Mi sembra che anche tu non possa affermare il contrario, ma sei disposto ad aspettarlo: anch’io, che aspetto e spero, anche se non originario di colonia (che brutta espressione!) italiana, ma francese. Il pur sconsiderato, del quale non si avvertiva davvero la necessità, investimento, per il giocatore che, tra l’altro, ci aveva castigato più di una volta, poggiava su una sua molto elevata considerazione. In altre parole, lo avrei preso, ma non a quel prezzo, Frattesi e Marchizza o meno, che comunque almeno 5 mln vanno valutati.
    Defrel è ormai un patrimonio della Roma, da utilizzare nel modo migliore e produttivo, compresa la vendita nel caso di perdurante incapacità di adattamento alle geometrie di Eusebio.
    Non ritengo che la propria convinzione sulla negatività oggettiva delle sue prestazioni possa essere definita errore concettuale, ma semplicemente realtà, concretezza.
    Per lo stesso motivo respingo l’invito a non esprimere valutazioni affrettate, mentre l’auspicio di potersene ricredere fa parte della speranza nelle fortune della nostra Roma.
    Anche il mio è, ovviamente, un parere personale.

  62. Buongiorno a tutti.
    Devo essere sincero, me il cambio spalletti-difrancesco non mi piaceva. Reputavo quanto meno lesivo degli interessi della roma il disfarsi di un allenatore che tanto aveva fatto per il club …….a volte e’ facile sbagliare anche per chi, come me, tifa Roma da quasi 60 anni. Come vedete, non scompaio se la Roma vince
    GIALLOROSSO PER SEMPRE.

  63. record di vittoria in trasferta che soddisfazione
    piccola rivincita verso quel inter infame che vinse più di quanto effettivamente meritava! spalletti ha portato in dote le prime sette rispettivamente contro crotone, inter, palermo, bologna, pescara, milan e chievo mentre EDF contro atalanta, benevento, milan, torino e fiorentina. le prossime partite in trasferta saranno contro chievo, sampdoria (se non passa il turno di coppa italia da quanto ho capito) e juve daye ragazzi allunghiamo la striscia e entriamo negli annales.
    dico la mia su sanabria per me se dovesse confermare quanto fatto in questa prima parte di stagione gli darei una possibilità, o meglio, eviterei di sacrificarlo per meno di 30-35, avrebbe le capacità di giocare in tutte le posizione dell’attacco e francamente un tandem lui e schick come terminali offensivi mi stuzicherebbe molto (ovviamente in ottica per far rifiatare geko!)
    sentivo che under sarebbe orientato verso il prestito e sarei assolutamente favorevole a questa decisione. per quanto riguarda gimenez non lo vedo come un obiettivo reale, un giocatore che disputa due finali di CL non va in scadenza per venire da noi ma con tutte probabilità punta ad andare in top team che lo ricoprerebbero d’oro. ma paradossalmente anche se fossero a parità di prezzo gli preferirei kostas: probabilmente l’uruguaiano è più tecnico del greco ma il buon manolas ridendo e scherzando è con noi da 4 stagioni e assieme a ddr, kevin e raggia e una delle colonne portanti della squadra!

  64. Bellissimo vedere le facce dei Pummarola oggi e magiare la sfogliatella portata da loro, la Roma c’è ma attenzione alle cagatelle difensive come nel primo tempo.
    Avanti tutta verso “Er Derby” a testa bassa e con la bava alla bocca!!!

  65. Ho letto che monchi avrebbe la volontà di portare a roma Jose Gimenez dell’atletico e io dico MAGARI!!

    è un manolas e secondo me potenzialmente piu forte perche a differenza del greco ha i piedi dritti.

    Io ve la butto là:

    Per me il prox anno si venderanno sanabria e manolas e compreranno mahrez e gimenez piu possibile con i soldi champions un regista e la squadra è fatta.

    1. Concordo circa il fatto che Gimenez sia un gran bel centrale, ma evidenzio che ha il contratto in scadenza giugno 2018, per cui già a gennaio può formare un precontratto a parametro zero in vista di giugno.
      Pagarlo qualche mln per averlo già a gennaio ci sta, ma ipotizzare uno scambio con Sanabria è follia.
      Tonny può essere riscattato ad 11,5 mln, ma quest’anno è letteralmente esploso e di giovani punte che coniugano fisico, tecnica e fiuto del gol come lui non c’è n’è in giro, quindi o lo si riporta a Roma, oppure si indice un’asta milionaria tra le big europee.

      1. Nn sapevo di questa cosa. Se così è penso che si spinga per gennaio visto che si potrebbero creare aste sul suo contratto in estate.

        Su sanabria penso che sia un grandissimo talento e se continuasse così con 15 goal stagionali te lo puoi rivendere facile a 30-40mln cn i prezzi che girano.

  66. Ragazzi mi sembra chiaro che defrel è sotto confusione e ha il morbo di iturbe, quello di voler dimostrare troppo e alla fine strafa.

    Purtroppo raramente alza la testa e nel momento finale sbaglia sempre o quasi.

    Ieri perotti in una situazione simile e piu complicata fa goal, il francese, invece, tira sul portiere quando aveva tutto il tempo di angolarla magari sul primo palo.

    Gia piu volte, come nella prima occasione, sbaracchia alle stelle un pallone d’oro ( un rigore in movimento ) datogli da kolarov.

    Non si sta creando un bersaglio, ma magari 23mln per defrel sono stati troppi per quello che ha dimostrato fino ad ora.

    QUALCUNO PARLAVA DI UN TADDEI, ma con tutto il rispetto non spendo tale cifra per un taddei che con tutto l’amore del mondo era un giocatore discreto dalla grande corsa e grande umiltà in campo, come lo era anche perrotta.

    Possiamo dire che una volta defrel avrebbe fato quasi il titolare in questa squadra, oggi puo fare la terza scelta se quarta in attacco.

    Fino ad oggi gli sono capitate fra i piedi almeno 4-5 palle goal NITIDE, tutte sbagliate.

    Può essere un momento no, verissimo, ma se sotto la porta sei un po sfortunato, mi aspetto almeno lontano dalla porta una prestazione degna di questo nome, ma a parte tanta corsa non vedo altro che mi faccia essere fiducioso.

    COME ABBIAMO ASPETTATO ITURBE aspetteremo anche defrel e se il mister lo ritiene un valore… che lo sia allora!!!

    PEr me è un discreto giocatore, poi vabbe chi sono io per dire che non è da roma? se difra lo ha voluto ben venga.

    1. Rispetto il tuo parere ( e di quasi tutti qui) su Defrel, ma vorrei aggiungere due cose a quanto scritto sotto.
      La prima è che il prezzo d’acquisto del giocatore è “dopato” per motivi finanziari, visto che contemporaneamente abbiamo ceduto al Sassuolo Frattesi e Marchizza X 8,5 mln, ben sopra la loro reale, attuale valutazione. Peraltro Gregoire è arrivato con la solita formula del prestito con riscatto condizionato, quindi parte della super valutazione dipende anche dalla conseguente dilazione dell’esborso.
      Si tratta in piccolo di un’operazione di ingegneria finanziaria simile a quella fatta tra Inter e Samp con skrinar e caprari.
      La seconda è che, se andiamo a guardare, di tiri come quello che Defrel ha sparato alto su assist di Kolarov, fior di centravanti come Dybala, Dzeko, Higuain etc.. ne hanno sparati a carrettate, mentre sul secondo tiro c’è stata anche l’ottima parata con la mano di richiamo di Sportiello. Fatto sta che in un breve scorcio di partita si è procurato due occasioni gol ed ha contribuito ad assicurare copertura sulla fascia dopo l’uscita di Gerson. Direi che c’è di peggio.

      1. Lo stesso Perotti che tu citi ora sembra aver imbroccato la vena realizzativa, ma quante occasioni anche più facili di quelle capitate a Defrel si è “cacato” da inizio stagione??

      2. dero hai ragione, ma voglio farti presente delle NUMEROSE occasioni da lui avute e sbagliate.

        Fai un esempio sbagliato con perotti, in quanto quest’ultimo non è che sbaglia goal, ma non ci provava mai, mentre defrel ha avuto varie occasione a tu per tu con il portiere fallite.

        Rivisto il tiro che fa, lui con la porta spalancata senza nessuno che lo pressava, tira addosso al portiere.

        Poi che fa un contrasto ( in aiuto di radja ) e conquista palla mi sembra il minimo, ma li la giocata la fa radja non defrel.

        Poi che ci si trovi spesso è un PRO non da poco, ma lui è stato preso come cambio di dzeko, ergo come “bomber” di riserva e quello che vediamo è un giocatore sfortunato si, ma anche impreciso sotto tanti punti di vista… poi che sbaglino anche i campioni è una cosa scontata, ma sempre errore grave rimane.

        Poi sul metodo di pagamento ti do ragione, ma sempre 23mln sono, anche se dilazionati, pagati con frattesi e marchizza ecc.

        Ho aspettato iturbe per anni, vuoi che nn aspetto defrel? o lo stesso gerson per dire?

        Per me i giocatori vanno aspettati, qualsiasi esso sia, ma quando si fa un analisi bisogna esprimere la realtà delle cose e la realta dice che oggi defrel oltre alla corsa e all’umiltà che mette in campo c’è poco, molto poco e di occasioni da titolare con annesse occasioni da goal ne ha avute.

        Poi la prox partita sarà un altra storia.

  67. Il mio plauso va al Mister. Non mi aspettavo tanto acume e ed elasticità tattica da parte del Di Fra.
    Veniva bollato come un integralista del 433 e della difesa alta, facile al contropiede ed ai tagli degli intermedi, invece pur partendo sempre con il modulo base ha saputo far adattare la squadra agli avversari, pur non snaturando la propria filosofia. Ero scettico sulla difesa altissima proposta, invece non sempre l’ha applicata (es. Atletico) e comunque nn per tutte le fasi della partita, sapendosi dosare.
    Ma il merito principale del mister sono state le rotazioni, la capacità di tenere tutti sulla corda facendoli sentire parte integrante del progetto, cosa che sinceramente pochissimi sanno fare. Gerson su tutti ne è la riprova. Inoltre sottolineerei anche lo spessore umano del Mister. Dice quello che pensa anche se scomodo, evita però la polemica e va per la sua strada con educazione e misura, elemento fondamentale a Roma per evitare di creare fazioni come invece il suo predecessore, causa delirio di onnipotenza, aveva fatto. Grande persona.
    Ora però concentriamoci perché ancora nn abbiamo vinto nulla e la stagione è lunga molto lunga

  68. derossimaancheno 5 novembre 2017 il 21:07
    Defrel anche oggi ha sbagliato un gol (due?) davanti alla porta in posizione favorevole ed ormai da molti viene bollato come irrimediabile pippa e novello Iturbe.
    Visto come l’epiteto in passato sia toccato ad un giocatore che gioca più o meno nello stesso ruolo e che ora è la nostra punta di diamante, unanimemente riconosciuto come tale anche da quelli che lo hanno avversato fino all’ultimo, direi che non c’è molto da preoccuparsi.
    Defrel non è un campione e mai lo sarà, ma invito a valutare con un po’ meno di superficialità ed un po’ più di lungimiranza le sue qualità, prima che per l’ennesima volta molti debbano recitare il mea culpa, ovvero far finta di non aver dispensato, quando eravamo solo a novembre col giocatore in rosa da pochi mesi, giudizi già così tranchant.

    Non intendo affermare che Defrel sia in assoluto un incapace: le sue precedenti annate dimostrano, però, che non è in grado di ripetere, in squadre di vertice, le prestazioni tipo Sassuolo, ancorché con lo stesso allenatore.
    Queste non sono parole, ma fatti incontestabili: da noi, finora, ha toppato sempre, anche se DiFra lo inserisce a ragion veduta e a partita largamente in corso.
    Come diciamo tutti, lieto di dovermi ricredere, meglio se quanto prima.
    Quanto a Schick io credo che, alla luce di quanto fatto nella stagione scorsa, sia un campione vero e dalla classe nitida e cristallina: dispero di riuscire a vederlo in campo.
    Mi sono ripetutamente imbarcato nell’immaginare un attacco a due punte, con lui sulla dx e Dzeko sulla sx, a convergere in diagonale verso il compagno con la palla, come dei pivot di basket che pendolano nei pressi dell’area piccola: terrebbero impegnata l’intera difesa che non potrebbe limitarsi a duplicarne uno solo e libererebbe in questo modo gli incursori nostra caratteristica.
    Altro che bidone!

    1. Non sono d’accordo Giemmo.
      Defrel ha collezionato 16 gol e 5 assist nell’ultima stagione, giocando prevalentemente da punta centrale.
      9 gol e 6 assist nel primo anno ad alti livelli con la cenerentola Cesena, giocando sia esterno che al centro.
      Non avendo mai giocato in una big nessuno può dire se è all’altezza di determinati palcoscenici, ma certo è presto per bocciarlo.
      Ripeto, non è un campione e mai lo sarà, ma già ora mostra, oltre a qualche limite tecnico, alcune delle qualità per le quali è stato acquistato.
      Poche punte con quel numero di gol nelle corde sono in grado di giocare sia spalle alla porta, dando profondità al reparto, sia esterni tuttafascia, grazie a velocità, gamba e polmoni da quattrocentista.
      Come sempre ci si ferma a qualche errore sotto porta, ma questi errori li commettono ciclicamente tutti gli attaccanti, anche i top player.
      Ripeto, siamo ai primi di novembre. Bollare X pippa conclamata un giocatore, peraltro non impiegato con continuità e fuori dal ruolo dove rende di più, solo per qualche errore nel controllo e sottoporta mi sembra concettualmente sbagliato.
      In sintesi, piuttosto che ricredersi di fronte ad un giudizio affrettato bisognerebbe astenersi dall’esprimerlo.
      Parere personale, ovviamente.

      1. il calcio lo vediamo tutti, e tutti noi abbiamo delle opinioni personali sui giocatori. Defrel non lo reputavo da roma prima del suo arrivo e sono uno di quelli che ha anche scritto qui tutte le proprie perplessità su di lui (come del resto per iturbe). giocatore che non ha un ruolo ben definito, perchè da punta centrale è stato messo da Difrencesco, venendo dall’essere una seconda punta o un esterno sx e a volte dx. si ha avuto una buona annata nel sassuolo, ma nenche lì giocava come titolare e sinceramente non l’avrei preso e sicuramente mai a quei prezzi, se pensiamo al costo del cartellino circa 23 mln. appunto un cosato del cartellino che decisamente fa alzare l’asticella delle attese ovvero della delusione. ora si possono aspettare tutti i giocatori che volete, però dire che fino ad ora non abbia rispecchiato le attese almeno di quelli che lo sponsorizzavano al suo arrivo è evidente.

  69. E’ una bella Roma quella di DiFra e mancano ancora gli acquisti più importanti..
    Quando avremo asfaltato le merde nel derby e passato il turno champions sarà una Roma
    che darà sicurezza e avrà guadagnato il rispetto a livello internazionale…
    per noi che non vinciamo mai un cazzo é motivo di immenso orgoglio questo periodo e quello che verrà.

    Daje Roma

  70. Attenzione…alcune squadre partite molto forte…
    ora tirano un po di fiato…e pagano anche qlke infortunio occorso…
    cio’ senza ver esplorato la rosa ruotando i protagonisti…
    alcune squadre sono monotematiche nel modo di risolvere le partite

    le solite 3 giocate in velocita’ da sin a destra del solito insigne + mertens
    i soliti solisti la davanti…

    ci vuole la squadra…completa che sa VINCERE INSIEME…CONTRO TUTTO E TUTTI
    ANCHE DI SPALLA

  71. E CHI SE LO ASPETTAVA!

    Ancora non abbiamo fatto nulla e sinceramente dei record me ne sbatto…voglio vincere e competere fino alla fine!

    Impariamo a non giudicare i nuovi giocatori…a non bollarli preventivamente…
    Defrel
    schik
    o chi per loro…diamo tempo al tempo
    FORSE QUESTA VOLTA ABBIAMO IMBOCCATO LA GIUSTA MEZCLA VERSO L’UNIONE I TUTTE LE COMPONENTI NECESSARIA A VINCERE…

    BRAVO EUSE’ MO VIENE IL BELLO!!!

    Mi spiace solo che non vedremo karsdorp gia’ ora e che il mercato potra’ dare i suoi frutti solo piu’ in la…spera per la classe di Schik…

    Gia’ vedere come fila la vecchia Roma in questo momento e’ una GODURIA…
    siamo solo all’inizio di un percorso.

    ASR

  72. *KNVB 6 novembre 2017 il 01:14

    bidone come dici te è prematuro d’accordo

    ma il napule qualche anno fa per una cifra inferiore ai 40m si assicurava un certo gonzalo higuain, il borussia per 25m prese mikitharian e abumeyang per 15m, il chelsea per 40m hazard.*

    Ciao KNVB,
    Il mio commento era mirato, come quelli che ho scritto ieri su Defrel, a mettere in luce quanto possa essere nocivo bollare prima del tempo i giocatori. Siamo d’accordo sul fatto che l’acquisto di Shick sia prematuro considerarlo sbagliato (magari condendo i commenti su quanto facciano schifo società e procuratore).

    Allo stesso modo non voglio dare l’impressione di fare l’errore opposto: quello di dire che è tutto normale e che farà trenta goal appena entrerà, perché non lo so.
    Shick è un potenziale campione di livello internazionale, se tutto va bene. Al momento non va tutto bene, e certamente le vicende legate al suo acquisto sono state anomale. Inutile negarlo.

    Sul fatto che la juve lo abbia scartato, io credo che ci sia un fattore da considerare: la possibilità di scelta di una squadra come quella di Torino.
    In questi anni andare a giocare alla Juventus significa avere ottime probabilità di vincere il campionato italiano e buone possibilità di arrivare in fondo in Champions. Questo le dà un potere contrattuale che noi non abbiamo. Noi a volte pensiamo che, a parità di offerta, un giocatore potrebbe venire da noi anziché andare al Barcellona. “Il Barcellona ha preso il giocatore X a X soldi. Perché non lo abbiamo preso noi?”. Perché non siamo il Barcellona, né la juve.
    La Juve può permettersi di scartare un potenziale campione semplicemente perché non pronto subito. Può piombare sul mercato e allettare un nuovo potenziale campione.
    Per noi è diverso. Se noi vogliamo un campione, dobbiamo convincerlo. E se la trattativa salta all’ultimo secondo, le nostre alternative spariscono.
    Per questo, tra gli esempi da te fatti, concordo solo sull’acquisto di Higuain da parte del Napoli. Un gran colpo. La possibilità attrattiva di Chelesea e Borussia, però, non rende possibile il paragone, a mio parere.
    Dopo la telenovela Marhez, che avevamo in pugno, ci restavano due opzioni: rischiare con Schick o tenerci i soldi. Si è scelto di rischiare. Io credo che Shick farà bene, Ma ovviamente devo vederlo in campo per esserne certo.

  73. Buongiorno a tutti

    che dire.. il sorriso di Gerson post gara di ieri è anche il mio sorriso…

    in barba a qualche errore tattico forse condito da una poca lucidità ieri abbiamo fatto un altro capolavoro

    Ora un po di riposo per ricaricare le batterie e poi si riparte con un altra periodo infernale/decisivo..

    Speriamo che gli acciaccati si rimettano definitivamente in piedi e che le Nazionali non ci restituiscano danni oltre a far lavorare specificatamente qualcuno tipo di Defrel che si nota essere in difficoltà psicologica

    Dire che sono moderatamente soddisfatto di questi 2 mesi è giusto.. ma non bisogna mai accontentarsi..

    Adesso dobbiamo ancora di più alzare attenzione e qualità di scelta e di gioco perchè in molti si stanno riaccorgendo della nostra presenza

  74. Buongiorno a tutti.
    I risultati ottenuti stanno provocando, come direbbe Giemmo, la “rarefazione” del sito.
    Molti utenti sono letteralmente spariti, altri ora centellinano i loro commenti.
    Tutto ampiamente previsto, ma è certo che al primo pareggio riavremo il piacere di rileggerli.
    Finiamo questo ciclo di partite pre sosta X le nazionali con un percorso netto ed un voto molto alto in pagella.
    Le abbiamo vinte tutte, compresa una lezione di calcio ai Blues di Gonde e l’ultima, difficile trasferta in Toscana.
    Dovessimo vincere il recupero in casa della Samp (per ora siamo a 12 vittorie consecutive fuori casa, per cui, almeno stando alla statistica, la possibilità di conquistare i tre punti c’è) saremmo al pari dell’Inda, a due punti dai ciucci.
    Abbiamo una rosa ampia e competitiva che sfruttiamo per intero, con turnover coraggiosi e regolarmente azzeccati, a differenza di altri che giocano sempre con gli stessi e cominciano a pagare dazio.
    La cosa ha un’importanza fondamentale perché il nostro gioco ha bisogno di continuità nel pressing e nella corsa per funzionare ed il campionato è una gara di durata, dove prevalgono le squadre che non subiscono cali nei momenti cruciali della stagione, vale a dire a novembre ed a marzo.
    Ora le nazionali in vista del derby, con Edin, il più bisognoso di riposo, che fortunatamente non ha amichevoli in programma e potrà sfruttare queste due settimane scarse per recuperare, magari insieme a Schick, anche lui atteso al rientro.
    Il derby sarà molto difficile, anche perché la squadra di Inzaghi, tutta compattezza e contropiede, è costruita per affrontare avversari che giocano come noi.
    Dovremo essere bravi ad impedirgli ogni ripartenza, come accaduto coi blues.
    C’è da dire che ieri si è rivisto il Radja che spadroneggia a centrocampo, pur contro un reparto forte come quello viola.
    Con il Ninja in queste condizioni, c’est plus facile.

  75. Le vittorie di questo periodo ci permettono di fare un primo bilancio anche sul lavoro di Monchi. Ho sentito anche in questo caso dei giudizi molto forti nei suoi confronti, a causa del mancato utilizzo di Karsdorp e Schick e delle prove di Defrel.
    Non dimentichiamo però che lo spagnolo ha messo a segno il miglior acquisto di tutto il campionato per rapporto qualità/prezzo: Kolarov. Inoltre, pur con tutti i problemi, ha creato una rosa più ragionata rispetto al passato. De Rossi deve rifiatare? Dentro Gonalons. Manolas subisce un infortunio? Dentro Moreno. Questi tre giocatori, in modi e momenti diversi, sono fondamentali per permettere a Di Francesco di dosare le forze in vista di impegni importanti, come accaduto col Chelsea. Dunque, per il momento, sembra che Monchi abbia indovinato le sue mosse laddove ha speso poco, ma almeno di questo tre innesti bisogna dargli atto. E credo che anche Shick qualcosa di buono lo farà. Rassegnarsi fin da ora alla convinzione che si tratti di un bidone mi sembra davvero prematuro.

    1. bidone come dici te è prematuro d’accordo

      ma il napule qualche anno fa per una cifra inferiore ai 40m si assicurava un certo gonzalo higuain, il borussia per 25m prese mikitharian e abumeyang per 15m, il chelsea per 40m hazard. noi non siamo legati a dei sceicchi o magnanti sparperoni, per tanto mi aspettavo più raziocinio nella scelta. ok che la piazza è umorale e che avrebbe preso di petto il mancato arrivo del nome illustre; ma un giocatore non può valere queste cifre dopo appena una stagione, specie dopo la scoperta dei problemi cardiaci e del pacco iturbe…

      che poi non capisco il senso per cui ti serve un vice dzeko e prendi defrel salvo poi utilizzarlo da esterno e poi prendere una punta come schick per relegarlo a esterno. ma non era meglio prendere un vero esterno come chiesa?

      schick non è detto che non riuscirà ad adattarsi sulla fascia, così come che un domani non possa prendere il posto di geko, però francamente un giocatore sopravvalutato che a dirla tutta ci ha tenuti come ultima scelta e con l’aggiunta di problemi cardiaci che lo hanno portato a saltare tutta la preparazione, francamente avrei evitato ‘l’azzardo’ poi eventualmente sarò contento di essere smentito

  76. agiungo una cosa su Defrel, a gennaio lo volevano Spalletti e Sabatini, in estate lo ha preso Monchi ed è stato allenato 2 anni da EDF.
    4 persone che di calcio ne capiscono e se tutte e 4 lo hanno voluto, vuol dire che il ragazzo le qualità per fare parte di questa squadra da qualche parte ce le ha..
    che Defrel abbia avuto dei problemi di ambientamento non ci piove, oltretutto è stato adattato sulla fascia che non è il ruolo in cui ha giocato nelle ultime stagioni, si è fatto anche un piccolo infortunio, adesso sembra a posto fisicamente.
    inoltre ha giocato proprio nel periodo in cui la squadra era meno brillante e tutto il centrocampo faceva fatica

  77. Defrel anche oggi ha sbagliato un gol (due?) davanti alla porta in posizione favorevole ed ormai da molti viene bollato come irrimediabile pippa e novello Iturbe.
    Visto come l’epiteto in passato sia toccato ad un giocatore che gioca più o meno nello stesso ruolo e che ora è la nostra punta di diamante, unanimemente riconosciuto come tale anche da quelli che lo hanno avversato fino all’ultimo, direi che non c’è molto da preoccuparsi.
    Defrel non è un campione e mai lo sarà, ma invito a valutare con un po’ meno di superficialità ed un po’ più di lungimiranza le sue qualità, prima che per l’ennesima volta molti debbano recitare il mea culpa, ovvero far finta di non aver dispensato, quando eravamo solo a novembre col giocatore in rosa da pochi mesi, giudizi già così tranchant.
    Che tutte le tifoserie, in particolare la nostra, cerchino un capro espiatorio, una vittima sacrificale, è un meccanismo puerile e perverso, ma in atto da sempre.
    Ora che Dzeko è dati alla mano uni dei più forti centravanti in circolazione e che pure Gerson si è messo a fare doppiette ed a giocare bene in tutte le fasi, non resta che il francese ex Sassuolo, anche se già si fanno le prove con Kevin.
    Defrel però non è una pippa.
    È uno dei giocatori più veloci che abbiamo e coniuga questa velocità di punta ad una quantità di corsa da maratoneta.
    Già ora, pur con prestazioni tecniche non eccelse, si è fatto spesso notare per la capacità di farsi la fascia avanti e indietro a perdifiato e per una certa, costante presenza in zona gol, sebbene culminata con finalizzazioni sbagliate.
    Invito però molti ad andarsi a riguardare i gol del Sassuolo delle scorsa stagione, ma anche quelli all’epoca del Cesena, gol che evidenziano come la porta sappia vederla ed anche bene e come gli errori tecnici sotto porta mostrati in questo inizio di stagione non siano necessariamente nelle sue corde.
    Andate anche a vedervi cosa si è mangiato e come Higuain nell’ultimo anno prima dell’avvento di Sarri, tralasciando il primo anno di Edin.
    Alle punte capita, anche ai fuoriclasse, figurarsi a Defrel.
    Credo che questo atteggiamento nei suoi confronti non possa certo giovargli e se c’è una possibilità che possa diventare il nuovo Iturbe, quella è legata proprio ad un crollo di autostima alimentato da un clima ostile come quello che si sta creando attorno a lui.
    Facciamo i tifosi. Tifiamo e supportiamo, in particolare quelli dei nostri che ne hanno bisogno.
    Vedrete che Gregoire avrà modo di ripagare.

  78. Ad Agosto dopo la sconfitta per 4 a 0 contro il Celta Vigo, avevo detto sia qui che sui social che avrei iniziato a tirare le somme alla seconda sosta, a cui siamo finalmente giunti.
    I numeri non mentono, il bilancio é ottimo, sono un ottimista per natura ma mai avrei immaginato un inizio così. Primi in classifica in Champions in un girone di ferro, sulla scia della capolista in campionato, 7 vittorie su 9 in campionato.
    Tante rotazioni, panchina di livello e tanti giovani in rampa di lancio, giocatori cinici, gioco che si sta iniziando a vedere e sopratutto tanto carattere.
    Le chiacchere stanno a zero, EDF sta facendo un super lavoro.

    Per quanto riguarda la partita di oggi:
    Complimenti a Gerson per il bel inizio di campionato, sta dimostrando di avere buoni piedi, che l’esterno destro si nosconda tra le nostre fila?
    Oggi va a conferma di martedi che contro squadre che giocano a viso aperto DDR dovrebbe fare il titolare, mentre squadre che piu chiudono e ti lasciano respirare deve giocare Gonalons.
    Per quanto a Defrel penso che si sia capito che sia un giocatore in cui io ancora spero. Anche oggi ha fatto dei bei movimenti e il sacrificio non lo fa mancare mai. Gli manca solo il gol e penso le critiche si stanno facendo sentire, per dire l’ultima volta che giocò proprio contro di noi aveva messo in rete un gol simile a quello che poteva fare oggi, é evidente come non sia tranquillo. Io in lui credo ancora, EDF fino ad ora non ne ha sbagliata una e se lui l ha voluto cosi fortemente c’é da fidarsi.

  79. Partita dai due volti: primo tempo emozionante ed equilibrato, secondo a senso unico, con una sola grande squadra a dettare tempi, azioni e risultato.
    Peccato per la fase difensiva, più che per la difesa, pur non irreprensibile: deludenti un grande Gerson sul primo e Fazio sul secondo gol viola.
    Il resto è stato domino della nostra maggica che ha indirizzato la gara, per noi tradizionalmente ostica su un campo impervio.
    Ma DiFra sembra fatto apposta per superare i precedenti negativi.
    Insufficiente Pellegrini. Nella fase difensiva non mi è piaciuto Gonalons, che avrei sostituito con De Rossi per un filtro migliore davanti alla difesa.
    Dzeko ha urgente bisogno di rifiatare, visto che oggi lavora solo per gli altri: guai a pensare a un sostituto come Defrel, se prima non si dedica al gioco del calcio di una squadra ambiziosa; andrebbe bene Schick, ma temo che in campo non lo vedremo mai.
    Spazio, allora, al tridente leggero che lo scorso anno ha fatto eccellenti partite: chi al posto da Salah? Florenzi, visto l’imminente ritorno di Peres, o Under che, a forza di giocare, potrebbe infine calarsi nel nostro campionato.
    Fortunatamente Dzeko e Pellegrini non avranno impegni con le nazionali: riposo e scuola.
    SempreForzaMagicaRoma.

    1. RomanAOstano
      “Io continuo a ripporre fiducia nel ragazzo, dopo la sosta ci saranno un pò di partite nelle quali potrà riscattarsi.. Certo non è facile giocare bene quando tutti ti danno contro”

      Caro RomanAOstano, credo che siamo rimasti io e te a riporre fiducia in Defrel.
      Concordo pienamente con quanto dici, e aggiungo che a volte il Non avere mezze misure nei giudizi può portare un giocatore potenzialmente utile a perdersi anzitempo.
      Per alcuni tifosi Dzeko era da vendere due anni fa. Juan Jesus anche. Emerson Palmieri non era da Roma, e non mi pronuncio su Di Francesco.
      Io non ho le competenze per dire se Defrel si trasformerà nel cigno Dzeko o nell’anatroccolo Iturbe. Non vorrei però che iniziasse a essere fischiato dalla sua stessa tifoseria e avere in essa un nemico. Deve fare meglio? Senza dubbio. È un campione? Sembrerebbe di no. Ma se fosse un buon gregario che ha bisogno di sbloccarsi, sarebbe un peccato perderlo.

      1. Concordo con entrambi. …Defrel è parte integrante della squadra e può tornare utile nel corso della stagione. Nn condivido questo continuo stillicidio nei suoi confronti .

      2. La penso come voi, puo essere un po come Taddei di qualche anno fa, un buon elemento che lo puoi mettere dove piu hai neccesita e anche se non ha doti eccelse sai che entrerà e suderà la maglia. Secondo me arriverà a dire la sua, fa intravedere delle belle cose per poi sbagliare l’ultimo passaggio/tiro probabilmente perché non é tranquilli. Come panchinaro ci sta tutto.

    2. RomanAOstano
      “Io continuo a ripporre fiducia nel ragazzo, dopo la sosta ci saranno un pò di partite nelle quali potrà riscattarsi.. Certo non è facile giocare bene quando tutti ti danno contro”

      Caro RomanAOstano, credo che siamo rimasti io e te a riporre fiducia in Defrel.
      Concordo pienamente con quanto dici, e aggiungo che a volte il Non avere mezze misure nei giudizi può portare un giocatore potenzialmente utile a perdersi anzitempo.
      Per alcuni tifosi Dzeko era da vendere due anni fa. Juan Jesus anche. Emerson Palmieri non era da Roma, e non mi pronuncio su Di Francesco.
      Io non ho le competenze per dire se Defrel si trasformerà nel cigno Dzeko o nell’anatroccolo Iturbe. Non vorrei però che iniziasse a essere fischiato dalla sua stessa tifoseria e avere in essa un nemico. Deve fare meglio? Senza dubbio. È un campione? Sembrerebbe di no. Ma se fosse un buon gregario che ha bisogno di sbloccarsi, sarebbe un peccato perderlo.

    3. Penso e spero che entro dicembre vedremo in campo pure shick ….ci aiuterà nel nostro percorso di crescita in qst stagione

  80. daje de tacco daje de punta… siamo arrivati alla 12esima la prossima, la 13esima, è il derby… scaramantici?! … e meno male che non è venerdì.

    ci si vede al Circo Massimo….Abracci Giallorozzi e SFMR

  81. Quando Defrel ha avuto quell’occasione ho pensato: “Avanti Defrel, avanti! Avanti! Fammi fare bella figura, che proprio oggi ti ho difeso”!

    Niente. Oggi il partito pro-Defrel rimane sconfitto, ma non perdo le speranze, soprattutto perché la Roma ha vinto.

    Fortunatamente la Fiorentina è calata nel secondo tempo, ma nel primo un paio di distrazioni ci sono costate i due goal.

    1. anch’io speravo che riuscisse a segnare, sul retropassaggio di Kolarov non era facile tenerla bassa, nell’azione che ha tirato in porta, ha calciato forte, ma è stato bravo il portiere, fosse stato un pochino più lucido avrebbe potuto piazzare la palla piuttosto che optare per la potenza.
      Io continuo a ripporre fiducia nel ragazzo, dopo la sosta ci saranno un pò di partite nelle quali potrà riscattarsi.. Certo non è facile giocare bene quando tutti ti danno contro, forse ha solo bisogno di fiducia dai tifosi, e fiducia in se stesso; per un attaccante basta una partita, come oggi per Gerson e puoi passare delle stalle alle stelle; glielo auguro.

  82. Bravissimi tutti. Forza Magica Roma Sempre

  83. Daje siamo proprio una bella squadra!!!
    Continuiamo a lavorare così e finalmente riusciremo a toglierci delle soddisfazioni .
    #iostoconDiFrancesco

  84. ho visto solo la Roma, oggi le tre che hanno giocato in champions hanno faticato, il Napoli ha perso punti, la juve era sotto col benevento fino a metà del secondo tempo; peccato che la Lazio non abbia giocato perché sarebbe stata dura anche per loro vincere.

  85. dovevamo vincere, abbiamo vinto
    partita sofferta ma sono arrivati tre punti fondamentali
    sprecate diverse occasioni e concesso un po troppo rispetto ad altre volte
    Viola-Roma 2-4!
    Avanti così!

  86. viva la sosta, recuperiamo energie che ne abbiamo bisogno, poi arriveranno Lazio e Atletico, ma soprattutto il derby sarà la partita più importante per rilanciarci in campionato. Poi in campionato ci saranno delle partite abbordabili fino alla Juve a Natale..
    Ma voi avete capito quali sono le date per il recupero con la samp? sarà a dicembre? ci sono 2 date infrasettimanali 13e18, forse una sarà il recupero e l’altra la coppa Italia.. sperando che nella settimana della juve ci facciano giocare la coppa Italia e non contro la samp; e che anche ai gobbi facciano giocare la coppa italia.

  87. La Roma non si ferma più. Non basta un’ottima Fiorentina, capace di segnare due gol alla miglior difesa della Serie A, per fermare la squadra di Di Francesco. Altri 3 punti e altra vittoria in trasferta, la dodicesima di fila che vuol dire record storico. Nessuno nella storia del campionato italiano era riuscito ad raggiungere uno score del genere. Il primato precedente, pareggiato dai giallorossi nella trasferta di Torino, era detenuto dall’Inter che con Mancini nella stagione 2006/07 si era fermata a 11.

  88. 3 punti che pesano come un macigno.
    Forza Roma.
    Bravissimo Gerson oggi! Naingoolan anche super. Finalmente Perotti segna anche su azione! Ben venga la pausa che ci fa recuperare un po di energie e si spera nel rientro di Emerson e Peres.

  89. 3 punti che sono oro!!!
    Forza raga!
    Non possiamo farci fregare la champions dalla quaglie…porca zozza.

  90. PAGELLE:

    Allison 7
    florenzi 6
    fazio 6
    manolas 6.5
    kolarov 6.5
    gonalons 6+
    radja 7
    pellegrini 5
    el sharawy 5.5
    gerson 7.5
    dzeko 6.5

    strootman 6
    defrel 5.5
    perotti 7

    di francesco 7.5

    SU GERSON voglio dire che se sgrezzato bene questo diventa un gran bel giocatorino: non è solo classe, ma è anche sostanza. Fa contrasti e rincorse da mediano e tanta, tanta qualità. Bravo Eusebio con lui.

  91. vittoria importante, piccola sbandata in difesa, ma la Roma ha fatto il suo dovere alla grande.
    Dajeeee
    ora 2 settimane di noia

  92. Se vinciamo contro la Samp siamo a un punto dalla Juve, la squadra piu’ pericolosa. Non male considerando il calendario durissimo, la CL e la sconfitta sfortunata con l’Inter.

  93. Bella Roma.
    Migliore in campo Naingonlan.
    Bene anche Gerson, Kolarov e il solito Perotti.
    E Allison è molto più forte di scesni. Che portiere.
    Male pellegrini.
    6- per florenzi e gonalons.
    8 a Di Fra

    1. concordo specilamente su gonalons: fantastico in fase di possesso ma quasi nullo in fase difensivo.

  94. ottimo secondo tempo, partita che era fondamentale vincere, rosicchiati 2 punti a Inter e Napoli

  95. Oggi è una giornata molto buona per noi considerando i pari di Napoli e inter e la sospensione della lazzie…voglio un derby coi controcoglioni!!!!!!!!! Dzeko segnerà nel derby !! Detto questo dobbiamo lavorare ancora sulle uscite dal pressing se miglioriamo li possiamo dire la nostra fino alla fine

  96. Il giorno che Defrel fa una giocata buona nevica.

  97. Defrel pippa inverosimile perotti magico, un secondo tempo. Da squadra con le palle, Radja è salito in cattedra e si vede

  98. Che pippa sto defrel 🐮
    Meno male che c è perotti

    1. Gran lavoro di Naingonlan

  99. Pellegrini oggi peggiore in campo

  100. Che ha fatto Pellegrini oggi?

  101. E la Juve sta per tornà a cavallo!!!
    Come al solito!

  102. Orribili cmq le magliette nike

    1. La Nike ha fatto sempre magliette di merda.

  103. Metterei Perotti ddr e strootman

  104. Dai che si rinizia, vedete di non fare stronzate
    Forza Roma

  105. per fortuna è arrivato l’intervallo
    bisogna riconoscere a pioli una corretta chiave di lettura, ovvero quella di contrastarci in una tra le migliori qualità mostrate da finora: il pressing
    purtroppo ho perso i primi 10 min, ma il secondo gol di gerson è di grande bellezza, mette a segno un sinistro chirurgico che brucia il portiere, ottima anche la progressione sulla 3/4 del francese, dubito che ddr al suo posto vi sarebbe riuscito!
    non mi piacciono i terzini, a kolarov non gli si può dire nulla, mentre florenzi sta alterando signore prestazioni ad altre anonime. bravi i centrali malgrado si sono fatti trovare impreparati in alcuni tentativi di tenere la linea alta, gli vedo molto più a loro agio a palleggiare e disimpegnarsi. elsha purtroppo mercato perennemente probabilmente gaspar non è il cliente migliore che gli poteva capitare. molto sfortunati nella palla persa perchè data quei cm più avanti a raggia da parte di elsha che ha poi portato al gol
    son certo che vedremo una roma diversa rispetto a quella di fine primo tempo
    forza ragazzi difendiamo la città

  106. Male la difesa, sia la cerniera centrale che i terzini, si vede palesemente che non hanno più fiato.
    In attacco benino ma serve di più. La fiorentina sta meritando il pareggio, ma questa partita va assolutamente vinta anche con una prestazione pessima, oggi (visto lo stop dell inter) contano solo i 3 punti quindi che si dessero una svegliata.
    Pellegrini maluccio oggi mentre Naingollan sta facendo un ottima partita.

  107. Aspettiamo che si svegli Radja che finora ha fatto Poco e male, la palla facile persa in uscita ci costa il 2-2 speriamo in un secondo tempo migliore suo e di tutta la squadra. Bravo il panzone a evitare due volte il 3-2, questo può essere un segnale possiamo fargliene ancora 2-3 di gol a questi

  108. ma ciciretti? ahahah oggi i nostri ex cercano di aiutarci

    1. Serve a poco se non si vince, qnche il napoli non la sblocca, oggi conta solo portare il risultato a casa, le qualotà per farlo ci sono ma serve più attenzione difensiva, in difesa ballano parecchio.

  109. un pò la pioggia un pò le fatiche di champions, siamo lunghi e confusi nel ripartire, bisogna aggiustare qualcosa a centrocampo..

  110. bella gara
    anche se siamo troppo sbilanciati in avanti
    speriamo bene
    dajeeee

  111. Stiamo soffrendo troppo in mezzo al campo. Deludente Pellegrini, Gonalons molto bene davanti ma in fase di non possesso si sente poco. Fiorentina che merita ampiamente il pareggio, e forse qualcosa in più.

  112. La Fiorentina è un bruttissimo cliente e ci stanno facendo ballare.
    Spero che la Roma si ricordi che abbiamo rifilato 6 goal ai campioni inglesi. Queste partite sono degli spartiacque: bisogna dimostrare che ci siamo.

  113. Oggi troppo spesso la palla ci rimbalza addosso e va ai loro giocatori. I nostri terzini non pervenuti.

  114. Ancora Gerson, molto bene lui
    MA
    Stiamo sbagliando molti fuorigiochi e loro sono veloci a partire alle spalle, serve assolutamente un altro gol, perchè uno solo di scarto non fa stare minimamente tranquilli.
    Kolarov oggi lo vedo molto appesantito, sembra corto di fiato.

  115. E vaiiiii
    Finalmente Gerson
    Bravo Di Fra ad avergli dato diverse possibilità

  116. Daje Roma! Oggi partita difficilissima e molto importante per ufficializzare la nostra crescita! Purtroppo il meteo non sarà dei migliori, bisognerà lottare anche oggi! Un saluto a tutti! Voglio solo star con teeeeee!!!!

  117. Alisson, Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, Gonalons, Pellegrini; Gerson, Dzeko, El Shaarawy.
    formazione ufficiale

  118. grande Iago Falque che castiga Handanovich

    1. Veramente bel giocatore, si parla spesso di verdi ma Iago ad oggi è un po superiore.

      Partita comunque bella da vedere.

      1. ho visto solo secondo tempo.. giocato a viso aperto da entrambe le squadre,

    2. Semore in tema Inter-Toro aggiungo, Gagliardini giocatore veramente sopravvalutato a mio avviso, non ho idea di come Ventura abbia potuto convocate lui e non Pellegrini.

      1. è un allenatore in grande difficoltà,meglio per la Roma, EDF ha un giocatore in più col quale lavorare nella sosta

  119. @Peter, una volta la SUD era il CUCS
    non c’erano distinti
    andava dalla Tevere alla Monemario
    Cantavamo tutti, grande unità nei cori
    Sciarpe, bandiere, bandieroni a più non posso…e voce tanta voce, tanto che i giorni successivi quasi non parlavi!

    Ho notato comunque che negli ultimi tempi
    cori e tifo durano per lunghi periodi

    Qualcosa si sta smuovendo
    Serve tempo per il ricambio generazionale
    e qualcuno organizzato, che sappia guidare la CURVA SUD!

    Fuori la politica, solo l’AS ROMA 1927!
    Un saluto 👋

  120. @romAOstano DDR UNDER
    Potete fare mille ipotesi sul perché lo stadio abbia una procedura così lunga, ed ogni volta salti fuori qualcosa di nuovo, che impedisce la posa della prima pietra.
    Mi stupisce che attenti osservatori di tutto, non l’abbiano ancora menzionata

    Un saluto 👋

    1. secondo me i motivi possono essere tanti, ti riferisci a bustarelle e corruzioni varie da fare?

  121. Salve a tutti,
    forse sarò fautore di una causa persa e me ne prendo i rischi, ma vorrei prendermi la briga di difendere Defrel, dato che il partito a lui contrario è sempre più nutrito.

    Lo si bolla come nuovo Iturbe e si spera sia venduto a gennaio in quanto incapace e impresentabile.
    Mi sbaglierò, ma ci andrei un po’ più cauto. Il motivo? Di Francesco. Può un allenatore delle sue qualità allenare a lungo un calciatore senza rendersi conto che si tratta addirittura di un incapace?

    Certo, tutti possono compiere valutazioni sbagliate, ma diciamo che, al momento, il nostro Mister ne ha azzeccata qualcuna in più rispetto a una buona parte dei tifosi che lo voleva già fuori dalle mura di Trigoria, e io, forse ingenuamente, mi sento di fidarmi di lui e credo che Defrel possa essere utile alla causa. Se si rivelerà un nuovo Iturbe mi cospargerò il capo di cenere, a partire da oggi, se necessario, come è giusto che sia!
    Un abbraccio giallorosso a tutti!

    1. Defrel non è certamente Iturbe anche se certi controlli approssimativi del pallone, una grande velocità di corsa, stop sbagliati e tiri sbilenchi lo ricordano.
      È un attaccante che ha dimostrato di saper segnare in serie A a tutti, anche se non è molto prolifico e rientra nella categoria di attaccanti non da top team.
      La mia contrarietà al suo acquisto, espressa sin dallo scorso inverno quando era un nostro obiettivo di mercato è legata però alle sue caratteristiche di punta atipica.
      Il fatto che Eusebio sinora abbia preferito uno Dzeko spompato a Defrel significa che anche lui non lo ritiene all’altezza, almeno per ora.

      1. Il fatto che Dzeko spompati vale 5 Defrel, ma ciò vale per qualsiasi panchinaro dal valore di 15/20mln che sia.

  122. Forza Roma
    e un saluto alla nostra supertifosa Julia
    di al papà che lo aspettiamo

    Un saluto al Barone che ammirai da bambino
    che bella quemla Roma con Curva Sud più bella della storia
    fatta di cori continui, tamburi, coriandoli e fumogeni

    Daje Roma….

  123. vista l’attrattiva turistica che potrebbe avere lo stadio, si potrebbe anche pensare di creare una mostra permanente con i progetti di Dan Meis e di Lafuente, con paricolare attenzione ai progetti dello stadio e delle tribune che hanno caratterizzato il sito di Tor di Valle.
    quelle tribune sono belle, avvenieristiche per l’epoca della loro realizzazione e interessanti dal punto di vista architettonico e strutturale; però bisogna anche riflettere che sono caratterizzate da una struttura sottile. Il calcestruzzo armato non è eterno, in fase di progetto, si attribuisce una vita nominale a una struttura che in genere varia tra i 50 e i 100 anni. Questo non vuol dire che per forza dopo 50 o 100 anni siano da abbattere, però spesso dopo questa durata non hanno più le caratteristiche di resistenza per le quali sono state calcolate e non possono più essere utilizzate per gli scopi previsti.
    I grandi monumenti romani o comunque in generale quelli antichi sono caratterizati da strutture massicce e realizzate in materiali che si deteriorano poco come i mattoni e la pietra; l’acciaio si deteriora arrugginendo.
    Per determinare la resistenza ad una forza sismica di una struttura si eseguono dei calcoli complessi e attualmente le normative richiedono anche il rispetto di alcuni criteri di progettazione generali che ad occhio ritengo che non siano stati rispettati da Lafuente.
    pertanto ritengo che si voglia preservare una bella struttura che però ha dei seri problemi di durabilità e che probabilmente sarebbe anche poco sicura in caso di evento sismico. A questo punto mi chiedo se ha senso o no investire dei soldi per ristrutturare quell’opera oppure se abbia più senso conservarne la memoria storica in un museo o una mostra permanente.

    1. Ottima riflessione.
      Una ragione in più per prenotare le ruspe.

      1. e il patibolo per questa gente che sembra che viva sotto l’effeto di un lsd permanente

    2. Buongiorno a te ed a tutti.
      Concordo in pieno con la tua osservazione.
      Credo che il vincolo “d’autore” debba puntare a difendere la paternità e L’ originalità dell’opera, evitare che ne vengano alterati i principi architettonici e che venga decontestualizzata, così stravolgendola, ma poco c’entra con la conservazione di un manufatto in calcestruzzo e cemento che, per sua natura, ha un’aspettativa di vita limitata.
      Ogni idea di conservazione di quel manufatto mi sembra che non possa non sfociare nel paradossale e/o grottesco.
      Sia l’idea di “asportare” il paraboloide per ricollocarlo in altro contesto, sia quella di preservarlo in loco, dove rimarrebbe una lama di cemento conficcata nell’agro romano.
      In entrambi i casi detto paraboloide finirebbe per divenire una sorta di monumento all’assurdità della burocrazia e l’inevitabile deterioramento dei suoi materiali una sorta di metafora della nostra decadenza.

  124. KNVB 3 novembre 2017 il 18:25

    vedo che sei un amante delle statistiche, per caso scommetti? 🙂

    ciao, non scommetto, penso che la mia sia deformazione professionale, sono un ingegnere, “leggo” numeri tutto il giorno..

  125. Giemmolette 4 novembre 2017 il 19:01
    Stiamo allevando a Trigoria il problema punta centrale.
    Dzeko, prima o poi scoppierà….

    L’errore è stato fatto in estate, non prendendo un giocatore che potesse essere intercambiabile con Edin, che avesse le stesse caratteristiche del bosniaco e aggiungo, che fosse dello stesso valore o quasi.
    A quest’ora Dzeko avrebbe potuto tirare un pó il fiato con gran beneficio sulle sue prestazioni.
    Sia Defrel che Schick sono giocatori profondamente diversi rispetto a Dzeko.
    Detto questo, Monchi è stato chiaro.
    Non verranno fatti acquisti a gennaio.
    Si punterà a rilanciare i due giocatori offensivi che per motivi diversi non hanno ancora convinto ovvero Defrel e Under.
    A mio modo di vedere è più facile che il francese si sblocchi, avendo già dimostrato negli anni scorsi di poter fare bene in serie A, piuttosto che lo faccia il turco. Non per questioni tecniche, visto che Under >>> di Defrel, ma per la giovane età di Cengiz e per il suo ambientamento al nostro campionato.
    Credo però che se per la fine dell’anno i due non daranno segnali positivi o di risveglio, credo che Monchi dovrà tornare sui suoi propositi e prendere un’ala destra.

  126. Concordo con shoun e la testartaggine degli americani
    Troppo capoccioni…e poi c’è di mezzo l’italia e qui stendiamo un velo pietoso.

    Secondo me, il progetto stadio è partito male fin dall’inizio
    e dietro a tutto qualcosa di marcio

    Ma come ho detto si tratta dell’italia
    Non mi stupisce e non è una novità!

  127. @ ciao JULIA
    Mi hai fatto ridere con la storia di KIM, i missili e formello 😊
    Sei UNA GRANDE!

    Un saluto ad amarcord e famiglia
    FORZA ROMA SEMPRE!

    Ciao Mitica!☺

  128. Buona serata a tutti; nell’intervista di oggi bastano queste 3 righe di quanto detto dal Mister per fare capire quanto si sta creando quest’anno grazie a lui…
    “Vorrei dire una cosa sui convocati: sarà convocato per la prima volta quest’anno Emerson. Rientrerà con la squadra, Siamo contenti, ha fatto tutto quello che doveva fare del suo percorso di recupero. È pronto per venire in panchina e di questo sono molto contento”….
    Non più caccia alle streghe, non più polemiche con questo o con quello (per questo a certi giornalisti non è gradito vero Dotto?)…

  129. … Dzeco e Shick, date retta a zio, sarà da sollucchero.

    … sullo stadio io lo dissi già a suo tempo, intentare causa al comune di Roma e abbracciare il progetto a Fiumicino. Autostrada, ferrovia, mare, e spazzi per costruire parcheggi a gogo… ma gli americani sono sì pragmatici ma inguaribili testoni per natura, non son poche le volte che le hanno prese a causa della loro testardaggine.
    … anche io penso che, da buona abitudine italiota, la sig.ra de la fuente sia solo in cerca di soldi, altrimenti non avrebbe lasciato nel degrado nel quale versava l’opera di suo padre. Che poi a voler sindacare De la Fuente era un visionario un modernista, quindi sicuramente avrebbe appoggiato le tre torri di Lebekin e l’idea di inglobare la sua tribuna in una struttura moderna a mo di monumento, con prati e fontane tutt’intorno.

  130. Stiamo allevando a Trigoria il problema punta centrale.
    Dzeko, prima o poi scoppierà e già oggi, pur continuando a lavorare alla grande per la squadra e i compagni, denuncia mancanza di forza e lucidità in zona gol.
    Come osservato sotto, anche da me, l’ingresso in campo di Schick, indipendentemente dai compiti affidatigli, diventa ogni giorno di più un miraggio: l’acquisto più costoso della nostra storia 90ennale è destinato a diventare un totem da infermeria.
    Le alternative sono due: Defrel e Sanabria.
    Io preferisco quello che preferiamo tutti, e non capisco perché non si possa vendere Defrel che da noi ha toppato.
    DiFra è un tipo concreto e non credo si opporrebbe a cederlo al prezzo che si riuscirà a ottenere, certamente svalutato rispetto allo sproposito costatoci: non si può tenere un calciatore che non sa giocare a calcio, solo perché qualcuno potrebbe dispiacersi, foss’anche il nostro Eusebio, che se ne farebbe rapidamente una ragione e che forse non vede l’ora, per non essere costretto a trovargli un posto a ogni costo ogni volta che è disponibile.
    Non ci riprenderemo i soldi nostri, ma pazienza, a noi non serve
    Avanti con Sanabria.

    1. Ciao Giemmo, non concordo con te questa volta.
      Secondo me il problema punta centrale non c’è perchè la riserva di ruolo l abbiamo (Defrel) e volendo c’è pure Schick. Capisco che qua si vuole il top, ma quale attacante di alto livello viene a Roma a fare panchina.?In questo senso Defrel va bene, se ne sta li zitto e fa quello che gli chiede l allenatore.
      Sanabria ha bisogno di giocare, sta dimostrando buone cose ma deve ancora affermarsi, portarlo a Roma significa farlo marcire in panchina e frenare la sua crescita.
      Quando Dzeko accuserà le fatiche EDF avrà bendue scelte di buon livello, va benissimo così.
      Quello della punta centrale è proprio l ultima delle nostre preoccupazioni.

  131. ………..Cinque minuti per entrare nel sito.
    A Roma non ci vuole Putin, ci vuole Kim.
    Lo stadio era già fatto dal 2012 con i grattacieli e le rampe per lanciare i missili su formello.

    La tribuna poi è orribile cosa aveva bevuto l’architetto per fare una cosa così?
    Demolitela subito. Lasciarla a marcire che senso ha non capisco

    SALUTO AVE, LUPOGIO, CUCS, GIEMMOLETTE, ATTILIO IV, PETER PAN………………………………………………………..

    1. Un caro saluto a te e alla famiglia !!!

    2. Saluto gradito e ricambiato con affetto e simpatia.
      Quanto alla tribuna puoi leggere qui sotto il mio pensiero non esattamente conciliante.

  132. Buon giorno a tutti.
    Spero che i nostri ragazzi abbiano gia smaltito la sbronza de emozioni per la fantastica vittoria con il chelsea.
    E che inizino a dimostrare anche in campionato quello che valgono.
    E’ una nota positiva che la difesa stia reggendo bene,
    pero siamo molto indietro in capacita’ realizzativa rispetto alle piu’ forti del campionato.
    Ruve ,napule e quaglie quasi viaggiano a una media di tre goal a partita!!!
    QUASI IL DOPPIO DELLA NOSTRA!
    Siamo solo al 9º posto sia come goal realizzati che come tiri fatti totali,nello specchio e fuori. ww.legaseriea.it/en/serie-a-tim/teams-statistics

    In attacco il risveglio di El Sharawi,fa ben sperare,visto che sino ad oggi..siamo stati Dzeko-dipendenti.
    Su Schick inizio a preoccuparmi parecchio,tra i problemi di cuore che fecero cambiare idea alla Juventus…e gli infortuni vari.
    Inizio ad aver paura che quest’ anno non potremo contare su di lui.

    Non so se e’ possibile…ma se lo fosse…Monchi dovrebbe fare un pensierino su Sanabria a gennaio…almeno per far rifiatare Dzeko.
    Pretendere che Edin regga a certi ritmi in tre competizioni e’ essere troppo ottimisti.
    Cosi’ come sperare che rimanga in buona salute…considerando anche gli impegni della nazionale.E’ un riscio troppo grande.
    Di francesco,l’ allenatore che sin’ora e’ “Re dei turn over” in serie A, ha solo tre giocatori nella squadra con piu’ di 1000 minuti.
    Alisson ,Kolarov ,e Dzeko…credo che il mercato a gennaio dovrebbe dare alternative a questi ultimi due.

    1. Non credo sia realistico, ne equo, riprendersi Sanabria per poi chiedergli di fare il terzo/quarto cambio lì in avanti: Dzeko + Schick + Defrel bastano e avanzano.

      Altro discorso e riprenderselo per poi monetizzare, raccimolando così soldi utili per altre operazioni.

      1. Spero non sia come dici tu 🙂 Defrel sarebbe meglio se lo mandassero a giocare in una piccola,con la speranza ripeta almeno mezza stagione come l’ anno scorso, e magari ce lo comprano…prima che diventi un uovo Iturbe.
        Sperare che Schick “quest’ anno” sia in grado di far rifiatare,e di sostituire dzeko senza fare pesare la sua assenza…lo vedo al di la’ di ogni possibilita’.

        C’ e’ bisogno di un sostituto per Dzeko…e non credo ci siano i soldi.
        Per questo mi e’ venuto in mente Sanabria.

  133. Sto un po in ansia per Florenzi. Sembra che Ale abbia recuperato dal dolore ma non riesco proprio a stare tranquillo, se diluvia come previsto il campo rischia di devntare pesante. Speriamo che domani i nostri escano tutti vivi e vegeti.

  134. Chi ha mai visto suburra ( il film o anche la serie ), sa benissimo come funzionano le cose, essendo uno spaccato di roma e di quello che c’è sotto.

    Logicamente esso è un film, ma si basa su una storia vera, si basa su dinamiche che esistono.

    Mafia capitale esiste e logicamente un progetto dle genere non puo esser realizzato senza che qualcuno ne mangi.

    ESAGERO? No, perche ogni scusante, ogni parola detta da coloro che ostacolano il progetto sono accuse campate in aria che hanno poco significato.

    PRIMA SI PARLAVA di inondazione del tevere, poi sconfessata, poi delle rane, della palude e di tutte le piu grandi stronzate che il genere umano possa partorire da un cervello pensante o costretto a pensare.

    LAFUENTE dice che le tribune ( che cadono letteralmente a pezzi ) che sono state dichiarate INAGIBILI per possibili crolli, non si devono crollare e che ad una possibile messa in uso, ergo ristrutturate, risponde ancora una volta con la frase:”non si devono toccare”. Addirittura fa la voce grossa e poi dice anche:”se volete fare li lo stadio bisogna cambiare localizzazione del buisness park e del catino dello stadio” scambiandoli di posti.

    Ma ci rendiamo conto di chi è questa persona? una figlia di un architetto che crede di avere in mano qualche potere… sicura che agisce per propria volontà? prche esce fuori ora? perche anche 6-7 anni fa non ha parlato? escono tutti ora, come funghi dal terreno.

    questo è un film visto e rivisto…

    1. Purtroppo Lory,
      Ogni parola detta e ogni riposta , in materia stadio allontana la costruzione .
      Roma è così e dobbiamo rassegnarci ( e/o fuggire come ho fatto io..) !
      E puntare a vincere come stiamo facendo senza stadio.
      Perché non lo avremo almeno per 8/10 anni ancora .
      Se va bene.

      1. Si puo’ vincere anche senza stadio, ma lo stadio non si fa per le stesse ragioni per cui l’economia italiana va male. Se l’economia va male e i soldi non ci sono, e’ difficile immaginare che la Roma possa fare bene in futuro.
        La vicenda stadio e’ il simbolo del fallimento della nostra classe dirigente.

      2. Come non concordare con te anche questa volta ?
        L’Italia è bella, si mangia bene, ed piena di cultura ed arte.
        Sempre più nascosta.
        Ma Ogni giorno che passa più arretrata, culturalmente, imprenditorialmente, a livello di strutture e di istituzioni .
        Siamo terra di conquista.
        Ci stanno comprando, con poco.
        E coloro che gestiscono i mass media e criminalizzano i fumogeni ( e nel frattempo dimenticano , nelle notizie quotidiane, scheletri istituzionali e terrificanti e la tassazione al 70%) sono gli stessi che hanno interesse a che gli stadi siano fatiscenti .
        Gli stadi ridotti nell’informazione mainstream a covi di reclutamento politico, a luogo di spaccio di droga (di cui viene auspicata là liberalizzazione dagli stessi che ne parlano come sintomo di degrado in curva) e mantenuto come strutture degradate, sporche e fatiscenti , e nel contempo carissime negli accessi, spingono il tifoso sul divano.
        Comandano loro, oggi.

  135. Monchi ha spiegato il senso dell’acquisto di Schick confermando quelle che erano state all’epoca le mie prime sensazioni sull’operazione.
    Ovvero che se un DS ha la possibilità di mettere le mani su un giocatore di qualità superiore lo deve prendere, anche se questi non corrisponde all’identikit fornito dal tecnico.

    1. Infatti cosi funzionano le cose!! POi sta al mister metterlo in campo.

  136. Perdonate lo
    Sfogo .
    Ma qualcuno che abbia conoscenza di Roma si meraviglia di quel che sta succedendo ?
    È tutto rigorosamente normale per la nostra città.
    Meravigliosa, da turisti.
    Ma che fa fuggire via imprenditori e concittadini .
    I tifosi della Roma (che non fanno casino….) come dice UK dovrebbero fare casino ?
    Si, vero.
    Ma non per strada o in nessuna sede perché farebbero il gioco di chi vuole criminalizzarli .
    Basti ricordare che qualcuno ancora scrive che Kolarov è stato accolto male, quando è vero IL CONTRARIO
    Il 99,99 per cento del tifo della Roma ha accolto Kolarov in modo maturo e saggio come solo una tifoseria degna di applausi merita.
    Chi dice il contrario dice il falso.
    Per scopi inconfessabili.
    Il casino ( mia idea ) non va fatto per strada o allo stadio ( per reagire alle assurde burocrazie che impediscono il progetto ) ma nelle urne a marzo.
    Con una premessa: l’attuale sindaca è stata eletta in modo plebiscitario su un punto fermo: NO ALLO STADIO.
    E allora ci meravigliamo ?
    Ultima cosa sugli effetti dello stadio nuovo ( che anche io vorrei ….soprattutto perché l’olimpico fa semplicemente schifo. Entrare nei bagni è un’avventura sanitaria ….) .
    Non è la panacea di tutti i mali.
    In Italia , Juve a parte, e che comincia a scricchiolare anche allo Stadium,le due squadre che lo hanno in serie A udinese e Sassuolo sono tra le peggiori .
    E in Europa l’atletico Madrid ( per nostra fortuna) sta facendo la peggiore stagione da anni, nell’anno in cui ha inaugurato il nuovo bellissimo stadio ( ieri mio figlio ha comperato i biglietti per il 22… lo vedrò di persona) !
    Parliamone dello stadio, ma pensiamo a vincere oggi sul campo.
    Come stiamo facendo.
    Senza stadio.

    1. Casino = Manifestazione civile. Le urne sono uno strumento spuntato visto che il marciume (che non e’ solo illegalita’) affliggle tutti i partiti.
      L’Italia e’ una tra i paesi piu’ marci che esistono. Tanti altri paesi sono piu’ corrotti, ma se in quei paesi paghi la mazzetta, puoi fare impresa e lavorare, e il sistema regge.
      In Italia e’ impossibile fare quello che e’ normale fare nel 95% dei paesi.

      1. Avevo inteso bene, le tue parole, non pensavo certo a qualcosa di non civilissimo.
        Ma anche solo un civilissimo sit/in di protesta davanti allla soprintendenza delle belle arti o davanti al comune , verrebbe tacciato di assedio è descritto dai sostenitori del calcio solo seduti in TV, come un’adunata sediziosa.
        Sul giudizio sull’Italia e Roma come non concordare ?
        Sono in esilio a Torino ( anche ) per questo.
        E ora non basta più il Nord Italia .
        Torino è prefallita come Roma.
        Solo più pulita.
        E meno bella.
        Mio figlio più piccolo studia all’estero.
        Non a caso.

    2. Pallotta perde solo tempo io era da come la signora Raggi metteva mano a un atto legale già emanato dalla giunta precedente avrei chiesto tutti i danni senza pietà e poi vedi come si cagavano tutti in mano e rientravano tutti nelle loro cuccette zitti zitti!

      1. Assolutamente, questo e’ stato l’errore di fondo. Io non avrei arretrato di un millimetro.

  137. La vicenda dello stadio di tor di valle diventa sempre più paradigma del principale male della nostra società, la burocrazia, ovvero, a dispetto del precetto costituzionale, il “mal andamento” della P.A.

    Venendo alla partita del domani, le notizie positive sono il recuoero di Florenzi ed Emerson Palmieri in panchina.
    Chiedo che l’italo-brasiliano possa esordire al rientro dalla sosta in casa del Genoa, visto che la partita cadrà dopo le due sfide cruciali contro quaglie ed atletico, quando Kolarov, con ogni probabilità, necessiterà di turn over.
    Non è però escluso, a seconda dell’andamento della partita, che possa assaggiare il campo anche nel finale della partita di domani.
    Speriamo che le nazionali non facciano danni è che al rientro dalla sosta si renda finalmente disponibile anche Schick.

  138. A me Pallotta e Parnasi sembrano dei bambini e i loro manager dei perfetti incapaci. Stendo un velo pietoso sui politici e la pubblica amministrazione e non mi spingo a dire che fine il 90% di questi soggetti dovrebbero fare (qualcuno parlava di Putin sotto…lascio immaginare cosa succederebbe).
    Se fossi nella Roma, io questa signora non la vorrei incontrare neanche per sbaglio. Aspetterei la fine della conferenza dei servizi senza fare offerte ulteriori. Qualora poi la conferenza dovesse dire no, queste dovrebbero essere le prossime mosse di Pallotta e Parnasi:
    1) Vendita immediata della Roma da parte di Pallotta;
    2) Una marea di cause a destra e a manca, intentate sia da Pallotta sia da Parnasi;
    3) Immediata demolizione (in un modo o nell’altro) di tutte le opere che oggi esistono nell’area del vecchio ippodromo.

    1. se pallotta e parnasi dovessero fare denuncia ( la vincerebbero a mani basse ) roma, che gia naviga in brutte acque, sarebbe inghiottita, perche per risarcire i due imprenditori si dovrebbe attingere alle tasche di noi romani.

      Poi che coraggio hanno questi se poco tempo fa ci fu un sopralluogo al rudere di tor di valle e tutto cadeva a pezzi? casa per “rane”, prostitute e papponi.

      una vergogna assoluta.

  139. E comunque, non sapremo mai cosa avrebbe deciso Lafuente se fosse ancora vivo oggi.
    Probabilmente vedendo il degrado in cui versa da anni il suo ippodromo, senza che nessuno dica niente, considerando anche le modifiche fatte negli anni alla struttura, non escludo che forse sarebbe stato il primo a chiedere fosse demolito.
    Gli architetti guardano al futuro, alle innovazioni, come lo furono inizialmente le tribune di Tor di Valle.
    Per questo magari il vecchio Lafuente avrebbe sposato il progetto iniziale delle torri di Libeskind piuttosto che questo teatrino ridicolo.

    1. Opere di grandissimo valore archelogico sono state spostate e restaurate. Non vedo che problema ci sarebbe a fare la stessa cosa con questo ippodromo. Magari lo potrebbero spostare sotto casa della signora. O questo, o la demolizione immediata. Questa sarebbe la mia prima offerta. La mia seconda offerta (se necessaria) sarebbe la demolizione immediata.

  140. La parte più ridicola dell’intervista alla Lafuente, è quella relativa al “sedime” della pista.
    Praticamente dobbiamo ringraziarla per non aver messo un vincolo d’autore su una superficie composta da sabbia, terra ed escrementi di cavallo.

  141. In caso ve lo foste perso, Clara Lafuente dopo anni ha parlato.

    “IL TEMPO – (F.M.Magliaro) – «Noi siamo disponibili a modifiche ma se per modifiche si intende la demolizione delle tribune dell’Ippodromo la risposta è un secco e chiaro no». Suo padre, Julio, è l’architetto che progettò, insieme all’ingegner Gaetano Rebecchini e all’ingegnere strutturista Calogero Benedetti, l’ippodromo di Tor di Valle. Come il padre, Clara Lafuente è architetto. Fra le varie opere, sua è la risistemazione degli spazi interni del celebre Hotel de Russie, dietro piazza del Popolo. Quando la prossima settimana l’architetto Federica Galloni, a capo della Direzione Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del Ministero dei Beni Culturali, firmerà il decreto di riconoscimento del diritto d’autore sull’ippodromo, sarà lei, Clara Lafuente, in qualità di erede, ad avere l’ultima parola su qualunque progetto che riguardi Tor di Valle. Il che può tradursi in un accordo con la Roma, oppure in uno stop al progetto Stadio. A meno che, ricorrendo al Tar, la Roma non ottenga l’annullamento del vincolo. Perdendo comunque settimane di tempo. Architetto Lafuente, detto che la demolizione per lei è da escludersi, nell’ultima versione del progetto che i proponenti hanno presentato in Regione è inclusa la costruzione di una sezione delle tribune dell’ippodromo usando i progetti originali di suo padre, creandone, quindi, una copia.

    «Questo progetto lo considero una grave offesa all’architettura e un ancor più grave precedente, una specie di falso». Ma se la ricostruzione di nuove tribune usando i progetti originali non va bene, qual è la via d’uscita? «Noi abbiamo effettuato una serie di calcoli sul progetto, abbiamo esaminato piante e i disegni planivolumetrici. In sostanza, lo Stadio vero e proprio e il Business Park hanno più o meno la stessa dimensione e una volumetria analoga. Io credo che la soluzione sarebbe invertirne la localizzazione: dove ora è previsto lo Stadio, cosa che comporterebbe l’abbattimento delle tribune, deve essere realizzato il Business Park. E dove ora è previsto il Business Park, deve andare il catino dello Stadio. Questo consentirebbe di recuperare perfettamente le tribune, integrandole nel tessuto vivo del progetto e non relegandone una brutta scopiazzatura in un angolo remoto». Tuttavia, questa soluzione comporterebbe una serie di problemi. In sintesi il progetto dovrebbe essere, completamente ridisegnato. Architetto Lafuente, non è un po’ troppo? «Nella richiesta di apposizione del vincolo che ho presentato al Ministero dei Beni culturali, ho appositamente voluto evitare di chiedere di vincolare anche il sedime della pista. La questione è quella di non disperdere un’opera di architettura e ingegneria moderna. Mi lasci dire una cosa». Prego. «Nel nostro Paese manca una cultura dell’architettura moderna. Mancano leggi che la tutelino e aver spostato a 70 anni il limite di età di un edificio per vincolarlo credo rappresenti un errore perché espone un grande patrimonio architettonico ad essere cancellato senza appello. In questa battaglia per tutelare l’opera di mio padre devo ringraziare il compianto professor Giorgio Muratore che, fino all’ultimo giorno, ha lavorato alacremente per sollecitare e organizzare questo vincolo». Parlando di architettura contemporanea, qual è il suo giudizio sulla prima versione del progetto, quella con le tre Torri di Daniel Libeskind. «Libeskind è un ottimo architetto ma non so se quel tipo di architettura si adatti bene a Roma o piuttosto risulti meglio in altri contesti, magari in luoghi o città dove prevale una forma di disegno architettonico più di questo tipo, decisamente meno classica di quella di Roma».

    Lei sa che non appena la Galloni firmerà il decreto sul vincolo, questo verrà portato al Tar. Fra le questioni da sottoporre al Tribunale, c’è quella delle modifiche cui l’ippodromo è stato sottoposto dal 1959 in poi. L’opera non è più un “originale“. «È un falso problema. Si tratta di rimaneggiamenti superficiali che non alterano affatto la struttura originale. Piuttosto, che fine hanno fatto le grandi vetrate che proteggevano il lato posteriore della struttura e che, pochi mesi dopo il cambio di proprietà, non c’erano più causando un grave deterioramento delle strutture?». Lei ha avuto il consenso degli altri autori, Rebecchini (ancora vivo) e Benedetti? «Sì, siamo d’accordo». Il Tar dovrà valutare anche il cambiamento di idea del Ministero. Altro elemento di potenziale annullamento del vincolo. Sospira: «Mio figlio è tifoso della Roma e vuole lo Stadio. Per lui il massimo sarebbe salvare le Tribune insieme allo Stadio». Il Tar? «Che le devo dire? Il Tar è sempre una sorpresa».”

    La parte che più mi fa ridere è quando dice che l architettura moderna va protetta e poi le torri di libeskin non vanno bene.

    1. L’avevo letto Lupacchiotto: niente da aggiungere alle mie osservazioni sottostanti, salvo che la signora Clara è uscita di testa pure lei.
      Sono certo che il TAR farà giustizia di queste baggianate.

      1. secondo me la signora è a caccia di qualche danaro.
        se la roma gli da qualcosina vedi che il parere sul rudere cambia

      2. Speriamo, che stiamo parlando di un ippodromo abbandonato, mica del circo massimo o colosseo.
        Credo come dice aleste, questo “vincolo morale” sa tanto di voler qualche soldo. Perché parliamoci chiaro, se veramente gli fregava qualcosa dell ippodromo da mo che si sarebbe mobilitata per ristrutturarlo ecc., invece se ne é fregata alla stragrande e mo sta solamente provando a mangiarci sopra.

  142. Sullo stadio della Roma si sta consumando una delle vicende più squallide del panorama imprenditoriale del nostro povero paese, abbandonato nelle mani di soprintendenze disoneste, che si alternano con iniziative sempre più paradossali, per impedire la realizzazione di una mirabile opera di imprenditoria sportiva.
    Dall’insulso, immotivabile Berdini ai giorni nostri, attraversando il rischio idrogeologico di aree che, da quando è nato il Tevere, non sono mai state inondate, abbiamo assistito alle più cervellotiche attività poste in essere da amministrazioni incompetenti, incapadi e fuori controllo, fino al recentissimo top: la violazione del diritto d’autore, per proteggere un rudere immondo, abbandonato alla guerra tra topi e gatti e alla prostituzione.
    Davvero un bell’ambiente da consegnare ai posteri, preservat(ivat)o in quanto, secondo una legge del 1941, non sarebbe possibile la demolizione (o la modifica) delle tribune dell’ippodromo senza il consenso dell’autore o degli eredi rappresentanti la maggioranza per valore delle quote ereditarie. Non è una novità che Clara Lafuente, architetto a sua volta, figlia di Julio, che alla fine degli Anni Cinquanta disegnò l’ippodromo per le Olimpiadi del 1960, da tempo sia interessata alla conservazione dell’opera del padre.
    Questo corsivo è stato pubblicato oggi su Il Romanista sotto il titolo Odissea nuovo stadio, l’ultimo sabotaggio: spunta l’ennesimo vincolo.
    Nell’ambito Roma ferve la ricerca di eredi, ma soprattutto il quesito principe è: cui prodest?.

    1. Il grottesco è che la signora Clara è stata presupposta incapace di difendersi da sola, sicché i suoi privati interessi vengono tutelati attraverso un vincolo posto da un’amministrazione pubblica.
      Squallido e grottesco sono immeritati complimenti indirizzati agli autori di questo orrore giuridico: aiutatemi a trovarne di più adeguati.

    2. In Italia ci vorrebbe Putin, decide lui e tutti vengono messi al loro posto come scolaretti indisciplinati.

      La democrazia non è per i paesi senza cultura etica ed identificazione nazionale.

      1. Poi vabbè democrazia, diciamo pure oligarchia

      2. Già, un pese abitato e degradato da ignobili imbecilli non merita la democrazia punto e basta!
        Vergognosi e voltafaccia da secoli, devono crepare sotto la dittatura perché indegni.

  143. Vincolo d’autore?
    Ma dov’era la Sopraintendenza e dov’erano i parenti dell’architetto Fuentes quando l’Ippodromo, una delle 10 meraviglie al mondo, subiva negli anni modifiche della sua struttura?
    E dov’erano, quando dopo la dismissione, questa perla dell’architettura diventava un immondezzaio, una tana per ratti e luogo di prostituzione?
    Siamo ormai oltre il grottesco.
    È a tutti gli effetti una commedia permanente dove vari sconosciuti figuranti negli anni spuntano dal nulla bloccando o ostacolando l’iter.
    E lo fanno con motivazioni sempre più fantasiose e improbabili.
    Tanto che ormai ci stiamo mitridatizzando ad ogni puttanata che viene fuori.
    Se si vuole veramente ricordare l’Ippodromo di Tor di Valle e dargli importanza, basta “salvare” uno dei famosi paraboloidi iperbolici, inserendolo in un parco giochi in cemento, non certo lasciando quell’area per altri 50 anni nel completo degrado.
    Trovo incredibile che una Sopraintendenza non riesca a giungere a conclusioni così logiche e di buonsenso.

    1. Io mi domando quand’e’ che i tifosi della Roma si sveglieranno e invece di fare casino allo stadio lo faranno nel posto giusto!

    2. E dov’erano quando bisognava cacciare i soldi per farlo funzionare e poi per metterlo in sicurezza???
      Roba da pazzi scatenati, più che ridicolo ormai siamo all’assurdo totale!

  144. @romanAOstano

    Dobbiamo migliorare, ma tenderei a non preoccuparmi troppo dell’attacco in un periodo in cui la difesa non subisce niente.

    1. è vero che la difea subisce poco o niente ma alla fine basta un errore individuale in impostazione o un rimpallo e il gol lo prendi, come a Londra o contro il Napoli..
      statisticamente non puoi pensare di non subire gol e vincere tutte le partite 1-0.
      Visto che è appurato che la squadra si sta comportando benissimo nella fase difensiva, è proprio questo il momento in cui ci si deve preoccupare dell’attacco e di come fare a segnare qualche gol in più, perché se stai vincendo 1-0 e difendi il risultato senza segnare altri gol, poi rischi di prenderti un gollonzo negli ultimi minuti e lasci per strada dei punti importanti.. Non dimentichiamoci che siamo a 7 punti dal Napoli, a 5 dall’Inter e 4 da Juve e Lazio; avendo già perso con le prime due lo scontro diretto in casa. La partita da recuperare con la Samp non sono 3 punti certi come andare a Benevento. (Non voglio fare l’uccello del malaugurio). 17gol in dieci gare sono pochi, è su quello che bisogna lavorare.. L’ho già scritto in altri post in cui sostenevo che il tournover massiccio dava freschezza ai giocatori che possono pressare con più intensità e continuità e se ne avvantaggia la fase difensiva, però non avere continuità di formazione tra gli interpreti della fase offensiva penalizza l’affinità tra i giocatori e rende più prevedibile la manovra d’attacco. Non è un caso che nei 6 gol al Chelsea ci fossero Strootman Naigollan Perotti Dzeko e Elshaarawy(Gerson a Londra); tutti giocatori che si conoscono da tanto tempo e tra i quali ci sono automatismi assodati. Adesso arriverà la sosta e EDF potrà lavorare con Dzeko, Schick e Defrel (infortuni permettendo) perché Perotti Elshaarawy e Under andranno con le nazionali. Giocando ogni tre giorni non è facile provare in allenamento gli automatismi tra i vari attaccanti, quello lo possono fare le squadre che non hanno le coppe, noi siamo orfani di Salah e adesso ancora, per i vari motivi che conosciamo tutti, il titolare sulla destra da impiegare con continuità ancora non c’è: Schick e Defrel infortunati, Under ancora troppo spaesato, Florenzi dovrà fare il terzino per tutta la stagione; e Perotti e Elshaarawy in teoria dovrebbero giocare a sinistra, poi va benissimo anche spostare il faraone a dx, però alla lunga ti mancherà il tournover sulla sinistra.

      1. hai ragione romaAostano
        evidenzi un reale ‘tradeoff’ tra i benefici che comporta il turnover quale freschezza e predisposizione al pressing e quella di far accrescere gli automatismi, ben detto!

  145. Mi sembra ormai fin troppo chiaro che lo stadio di Tor di Valle non verra’ mai edificato……saremo costretti per sempre a giocare in quello scempio denominato Stadio Olimpico, di cui il legittimo proprietario, padron lotito, potente tra i potenti del football italico, puo’ impunemente fare scempio, confortato da tal Pecoraro (omen nomen) da lui messo a capo della Procura federale……..compimenti.

    Abbracci giallorossi.

    1. Chi si dispiace dell’Italia e della sua popolazione è un povero fesso… che paese di merda pieno di gentaglia!!!

      1. Paese bellissimo da liberare da questo popolo idiota e cattivo!

      2. Concordo, al 100%.

  146. Ottima notizia che avevo appena letto, Lupacchiotto 10:42; qualcuno, infine, considerato anche che Schick resterà chissà fino a quando un oggetto misterioso, ha deciso che può riposare. Buon per noi che ce lo ritroveremo pimpante per il derby.
    Quanto al tuo commento successivo 10:59, saremmo alle comiche se non fossero affari nostri: così, invece, mi sembrano più le tragiche.
    Una notizia sulla conferenza ripetutamente richiamata qui, ma soprattutto da molti media: una conferenza dei servizi coinvolge l’insieme di tutti i servizi interessati a un determinato argomento. Quella che ci interessa per lo stadio è, invece, la conferenza di servizi, organismo integrabile con i soggetti via via competenti.

  147. IL TEMPO (F.M.Magliaro) – «La prossima settimana, ai sensi delle normative vigenti sulla tutela del diritto d’autore, emetterò il decreto di vincolo sull’Ippodromo di Tor di Valle». La conferma è direttamente dell’architetto Federica Galloni, oggi alla guida della Direzione generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie Urbane del Ministero dei Beni Culturali. Non bastassero i problemi sui ponti, sul traffico, sulla metro, sull’archeologia, adesso sul percorso del progetto Stadio della Roma di Tor di Valle si abbatte questa nuova tegola. Che non è il vincolo architettonico il cui iter di apposizione era partito con Margherita Eichberg. Il «vincolo Eichberg» è stato, alla fine, bocciato e non apposto anche se, contro questa decisione presa lo scorso 15 giugno, Italia Nostra ha presentato ricorso alla Direzione generale del Mibact. Ricorso che, pur se i termini sono scaduti il 17 settembre scorso, giace ancora inevaso, «in attesa – come spiegano dal Ministero – che l’Ufficio Legislativo esprima il proprio parere».

    Questo, il «vincolo d’autore Galloni», è un vincolo nuovo. Il cui iter preparatorio è già stato concluso e che, per giunta, si basa sulle norme che tutelano il diritto d’autore, e non la protezione di un bene concreto. In sostanza, qui verrà tutelato direttamente l’autore e non l’opera: con questo vincolo, nascono dei «diritti morali» a favore dell’autore o dei suoi eredi. Diritti morali che non hanno prescrizione, non vi si può rinunciare e sono non vendibili. Fra questi diritti riconosciuti dalla legge c’è il diritto dell’autore ad essere valutato e conosciuto per l’opera così come egli l’ha creata. E qualunque modifica può essere effettuata solo con il consenso dell’autore (o degli eredi). E già qui si apre il dubbio: l’Ippodromo di Lafuente non è originale ma è già stato modificato negli anni inserendo controsoffitti, ampliando i solai, inscatolando in strutture successive tribune e parterre. Per somma ironia della sorte, l’architetto Galloni che firmerà il decreto di apposizione del vincolo, è anche la stessa che, nel 2014, nella sua qualità di capo della Direzione Lazio del Ministero, appose la sua firma ai pareri delle soprintendenze statali all’archeologia e al paesaggio che non facevano alcuna menzione dell’Ippodromo, dando, quindi, il via libera a tutto l’iter.

    Al momento, il lato proponenti – il costruttore Luca Parnasi e la As Roma – rimane in silenzio, in attesa di leggere le carte e decidere il da farsi. Il grigio limbo del Ministero dei Beni culturali avvolge ora con sempre maggior presa il progetto Stadio: da un lato, nel Governo, i ministri allo Sport, Luca Lotti, e alle Infrastrutture, Graziano DelRio (entrambi esponenti del Partito Democratico di strettissima «osservanza renziana»), lavorano sottotraccia per cercare di giungere a una soluzione di compromesso sul problema infrastrutture. Dall’altro, però, è la terza volta che il dicastero guidato da Dario Franceschini (anch’egli Partito democratico, non renziano, alla guida della «corrente» dei franceschiniani) si inserisce sul progetto Stadio con vincoli dall’incerta sostanza legale ma assai «buoni» per rallentare l’iter. E, magari, casualmente, gettare allo stesso tempo un’ombra di discredito sull’Amministrazione capitolina a guida 5stelle. Si torna in apnea, dunque: pubblicato il vincolo, bisognerà vedere la reazione della Roma, se presenterà (uno scontato) ricorso e attenderne l’esito. Per lunghe settimane. Con buona pace della Conferenza dei Servizi che, ora, avrà molto più tempo per decidere.

    vabbe siamo alle comiche ormai

  148. Piccolo OT:
    -Tifosi della Lazio avranno di nuovo l’accesso alla Curva Sud (decisione assurda, che senso ha chiudere la Nord in primis se gli stessi tifosi possono ancora entrare alla stadio)
    -Perotti e Fazio di nuovo convocati dall’Argentina é una bella notizia, entrambi hanno le carte in regola per essere convocati, ciò li dovrebbe motivare
    -Dzeko dopo la fiore non partirà con la Nazionale in quanto la Bosnia non ha amichevoli in programma. Ottimo notizia, avrà tempo d recuperare a pieno le energie e di prendersi un po di meritato riposo.

  149. derossimaancheno 3 novembre 2017 il 09:24
    Contro i viola Eusebio e la squadra dovranno compiere un ulteriore salto di qualità, dimostrando continuità anche all’indomani di una partita trionfale come quella coi blues, inevitabilmente dispersiva di energie fisiche e psichiche.

    Effettivamente si rischia di restare abbagliati dagli effetti trionfali dell’impresa: ho molta fiducia in DiFra, grandissimo motivatore e con i piedi concretamente in terra.

  150. AVE 2 novembre 2017 il 19:27
    []
    ho letto che Perotti ed El Shaarawy non sono da Roma!…

    Lo trovo corretto: sono da Barcellona.

  151. Contro i viola Eusebio e la squadra dovranno compiere un ulteriore salto di qualità, dimostrando continuità anche all’indomani di una partita trionfale come quella coi blues, inevitabilmente dispersiva di energie fisiche e psichiche.

    I viola sono una squadra da prendere con le molle.
    Dopo un inizio stentato stanno trovando la quadra del gioco ed i risultati cominciano a vedersi.
    Sono giovani e forti in attacco, sopratutto grazie ai due figli d’arte.
    A centrocampo, con gli ottimi innesti di Veretout e Benassi ai fianchi del solido Badelj, hanno un reparto completo ed equilibrato, dotato di corsa e sostanza in interdizione, ma anche doti balistiche e di inserimento.
    Il loro punto debole è la difesa, dove Astori ha subito un’involuzione che un po’ ricorda quella di Ranocchia, ed anche gli altri elementi sono, Regini in primis, sono mediocri.
    A riprova di ciò, dopo alcuni risultati risultati brillanti, l’ultima col Crotone l’hanno persa a causa di grossolani svarioni difensivi.
    Dovremo saper difendere alto con l’intensità e l’attenzione mostrata di recente.
    Se ci riusciremo faremo meno fatica delle ultime uscite di campionato a trovare la via del gol.

    Venendo alla formazione, mi aspetto il consueto turnover a centrocampo, dove Pellegrini e Gonalons dovrebbero prendere il posto di DDR e Kevin che hanno speso molto in champions, oltre al probabile rientro di Manolas, utile contro i veloci attaccanti avversari.
    Per il resto credo che verrà schierata la stessa formazione vista contro il Chelsea, anche perché si tratta dell’ultima partita prima della sosta.

    Un’ultima riflessione sul VAR collegata al discorso sopra.
    L’ausilio a l’arbitro potrà piacere o meno (x me già il solo fatto che non piace ai gobbi è sintomo di bontà del VAR), ma sicuramente favorisce squadre che giocano come la nostra.
    Chi pratica sistematicamente la difesa alta per mettere in fuorigioco gli avversari è oggettivamente agevolato da uno strumento che interviene a posteriori per cambiare eventuali errori di lettura della terna.

  152. off topic
    avete fatto caso alla classifica di serie B?
    _tra la prima che è il Palermo e l’ultima che è la Pro Vercelli ci sono solo 11punti
    _la Pro Vercelli ha segnato 16 gol, il Palermo 15; la Pro Vecelli ne ha subiti 20 che sono solo 2 in più della seconda in classifica che è l’Empoli che ne ha subiti 18
    _il Palermo, primo in classifica, ha vinto 5 partite su 12; solo tre squadre Parma Empoli e Bari hanno vinto 6 partite su 12, ma ne hanno perse rispettivamente 4,4 e 5.

    1. Non ci avevo fatto caso, ma provando ad analizzare il dato si evince che il campionato di B è molto equilibrato ed avvincente, ma che probabilmente le neopromosse faranno la fine del benenvento quest’anno.
      Direi che la riforma della A a 16/18 squadre è ormai una priorità.

    2. vedo che sei un amante delle statistiche, per caso scommetti? 🙂

  153. ci sta passando passando l’ubriacatura da 3-0 al chelsea? no perché adesso c’è da pensare ad altro, alla fiorentina per esempio!! Non siamo abituati a queste vittorie e possono anche essere controproducenti, testa bassa e continuare a lavorare senza esaltarsi, abbiamo vinto una partita mica 6 scudetti consecutivi.
    Spero che oggi EDF abbia usato queste parole alla squadra ed è il caso di ripeterlo a tutto l’ambiente come un mantra; ci aspetta una trasferta molto difficile a Firenze.
    Vinciamo al Franchi andando lì con la determinazione giusta e poi con la sosta recupereremo un pò di energie e di giocatori, che ne abbiamo bisogno.
    Di Spalletti non mi interessa commentare, l’unica cosa che dico è che ha lasciato alla squadra una grande eredità, che potrà tornare molto utile anche a EDF, ed è quella di aver insegnato la difesa a tre/cinque, tornata utile contro il chelsea e che potrà esserlo ancora nel proseguimento della stagione. Col rientro di emerson e shick magari vedremo anche il 352 con Kolarov che scala nella difesa a tre, magari non dall’inizio partita, ma con Emerson subentrante ad un Perotti o Elsha e dall’altra parte Florenzi /Peres; per trasformare il 433 nel 352 sostituendo una sola pedina.

    1. infierisco ricordando a tutti che in campionato abbiamo segnato tre gol nelle ultime quattro partite, quindi una media di 1 gol ogni 120minuti senza contare i recuperi se no sarebbe ancora più bassa..
      L’anno scorso la media personale stagionale di Dzeko è stata di un gol ogni 104minuti.
      Non illudiamoci dei 6 gol fatti al Chelsea perché in serie A, contro di noi, giocano in 11 dietro la palla e la nostra fase offensiva non funziona bene come quella difensiva

      1. la media stagionale in Liga del “nostro” Antonio Sanabria è di 1 gol ogni 92minuti; 6 gol in 9 presenze

    2. sanabria forse sarebbe il caso di riportarlo e basta senza monetizzare! in fin dei conti abbiamo gli esempi di icardi, keita e delefeu su di come gli ex cantare si trovano a meraviglia nel nostro campionato!

  154. Ho trovato questo articolo che ho voluto postare per dire quanti giornalai e parolai ci siano a Roma…. i “QUELLI CHE…”
    Quelli che Di Francesco è inadeguato. Quelli che senza Spalletti la Roma ha fatto non uno ma due passi indietro. Quelli che Monchi ha sbagliato il mercato. Quelli che ma se Kolarov era ancora buono lo prendeva la Roma? Quelli che si sono venduti pure Mario Rui. Quelli che dare Szczesny alla Juve è da matti. Quelli che Alisson è un ciccione. Quelli che ancora sto ad aspettà il sostituto di Salah. Quelli che Dzeko magari lo vendono. Quelli che la Roma farà fatica ad arrivare terza nel girone. Quelli che la Roma faticherà pure ad entrare in Champions. Quelli che la Roma, vedrete, lotterà per non retrocedere. Quelli che Di Francesco è troppo zemaniano. Quelli che Di Francesco è troppo difensivista.
    Quelli che Di Francesco non cambia mai. Quelli che Di Francesco cambia troppo. Quelli che Di Francesco è buono solo per il Sassuolo. Quelli che mi vergogno per come la Roma ha vinto a Baku. Quelli che non va bene vincere le partite per uno a zero. Quelli che El Shaarawy non vuole giocare a destra. Quelli che Perotti non vuole giocare a destra. Quelli che ma Gerson sta ancora alla Roma? Quelli che girano con il megafono. Quelli che cercano un gatto maculato. Quelli che De Rossi sono due anni che non gioca.
    Quelli che De Rossi non gioca da cinque anni. Quelli che De Rossi non ha mai giocato. Quelli che Strootman non è più lui. Quelli che Pellegrini non vale Kessie. Quelli che la difesa fa ride. Quelli che Fazio non comanda nemmeno a casa sua. Quelli che Perotti c’ha il tiro da zero a zero. Quelli che come tirano ci fanno gol. Quelli che a destra c’è un buco. Quelli che a sinistra c’era un buco. Quelli che in mezzo ci sarà un buco. Quelli che Mahrez ha dato buca alla Roma. Quelli che povera Roma. Quelli che la Roma è povera.

  155. Una sana gioia mi ha accompagnato per un paio di giorni. Ma ora nessuna esaltazione.

    Ho sempre provato simpatia per Di Francesco, come molti tifosi della Roma. Pur non essendo io un esperto tattica o preparazione atletica, sentivo una forma di fiducia nei suoi confronti, alimentata ulteriormente dalla situazione insostenibile creatasi in società i mesi precedenti alla sua firma, e rafforzata dalle critiche francamente fuori luogo che hanno accompagnato i suoi primi giorni a Roma.

    Oggi apprezzo molti dei suoi atteggiamenti, uno in particolare: non sentirsi né presentarsi come un messia. Quando parla delle sue convinzioni calcistiche, dice semplicemente: “I calciatori mi seguono quando capiscono che quello che propongo è per loro conveniente”.
    Non c’è un credo superiore da rispettare o un lider maximo da seguire. Ci sono possibilità da sfruttare tutti insieme.

    Ci saranno momenti di difficoltà e sconfitte, senza dubbio, ma a me farebbe piacere che fosse lui l’allenatore per costruire qualcosa di duraturo in questa città.

  156. Da quello che leggo DiFra pare abbia conquistato un po tutti, anche gli scettici di questa estate.
    Bene così! Il lavoro alla fine paga e lui è un gran lavoratore

    O.T.
    ho letto che Perotti ed El Shaaravy non sono da Roma!…

  157. O.T.
    ieri i tifosi del M.C. stavano nell’anello superiore del san paolo
    quelli italiani li mettono sotto con la rete di protezione
    nessuno si chiede mai il perchè…

    si soffermano solo sui cori…
    che strano paese…

    1. Pessimo paese !

  158. Un saluto anche a te shoun

    giusto quello che dici, una partita per volta, senza pensare alla prossima
    lo fai quando hai finito di disputare quella appena conclusa.
    Un passo alla volta, in silenzio e lavorando.

    Importanti le parole di DDR su DiFra, qualcosa è cambiato ed i giocatori se ne rendono conto.
    Ora bisogna risolvere il problema infortuni, troppi, si arriverà anche a quello.

    Gli altri stanno dando il massimo, noi siamo in rodaggio e praticamente come ho già detto, di nuovo c’è il solo Kolarov (uno dei più grandi acquisti dell’era americana)

    FORZA ROMA SEMPRE!

  159. Un saluto ad Ave (bentornato) e a Lupogiò (forza e coraggio fratè!!!)

    … non so voi ma ieri riflettendo sul nostro “normal ONe” ho rivisto pezzetti dei precedenti allenatori della Roma, chi più chi meno, come un enorme collage… ci ho visto lampi di Masetti , Herrera, Liedholm, Eriksson, Boscov, Zeman, Capello, Spalletti un enorme caleidoscopio un gioco di specchi una sintesi… imperfetta, ovviamente, in linea con il codice Eusebio… “la prestazione dell’altra sera non è un punto di arrivo ma di inizio…”

    Abbiamo battuto il Chelsea che aveva battuto l’Atletico, ergo noi battiamo anche l’Atletico. NO! Miei cari non funziona così, non confondiamo la matematica con la geometria…. 1+1 nel calcio non fa sempre 2 la palla è tonda (quasi una sfera) rotola ed a volte segna traiettorie strane… infatti nel calcio 1+1… fa 3 😉 Dajeeeeee!!!! andiamo ad asfaltare l’Atletico, ma prima pensiamo alla fiorentina, alle quaglie e poi, dopo l’atletico, al genoa, al quarabag…. mettiamoci comodi che il tragitto è lungo ed impervio.!!!! SFMR… ci si vede al Circo Massimo.

    1. Ma chi è ” Illo ” che nomini sempre???

      1. … non sei tu ma neanche lui e neanche l’altro… è illo… e lui lo sa.

        Abbracci Giallorozzi e SFMR.

  160. un caro salutoCUCS
    ricordi il mio ottimismo di quest’estate? sensazioni positive
    la strada è lunga, ma a mio parere è stata intrapresa quella giusta

    1. Eri più ottimista di me è vero!
      Bravo, contento che tu l’abbia vista più lunga …

  161. Una gran bella partita come non se ne vedevano da parecchio.
    Come sempre nella vita dove finiscono i miei pregi iniziano i tuoi difetti…sta poi a quello bravo approfittarne sapendo leggere “il momento”.
    Bravi tutti.

    2 considerazioni:
    NON ABBIAMO VINTO ANCORA NULLA….
    e’ un passo avanti ma tutto va consolidato crescendo NOI E LORO.

    NON ESALTIAMOCI NOI E NON DEVONO ESALTARSI LORO…
    godere del momento e’ giustissimo ma…siamo ROmanisti e sappiamo a cosa andiamo incontro nei deliri di onnipotenza…
    non e’ giusto passare dalla depressione caspica all’esaltazione…
    ho letto di giornalisti che han scritto: “la Roma e’ piu’ forte delle seconde attuali nei vari gironi”….e poi….la qualificazione e’ gia’ conquistata….

    CALMA

    GIOIRE E’ LECITO PER UNA NOTTE MA SONO TANTE LE COSE PER DIVENTARE VINCENTI…
    NOI COME PUBBLICO…LORO COME SQUADRA E DIRIGENZA….

    NE ABBIAMO GIA’ SUBITE TROPPE DI …E’ TEMPO DI…IMPARARE A VINCERE.

    TEMPO AL TEMPO…

    FORZA LA ROMA

    BRAVO EUSE’…

    PS….EVITARE QUEI RINVII ALLA CAPOCCHIA DI CA…..OOO SAREBBE MEGLIO…TROPPA SUFFICIENZA HA REGALATO LORO LE MIGLIORI OCCASIONI…

    ASR

    1. siamo sulla stessa linea, al solito!

  162. i pummarola giocano un bel calcio, ma a volte c’è chi lo gioca meglio di te

    mi ha impressionato la facilità con cui il M.C. palleggia a ridosso della propria area di rigore
    cercano il momento giusto per partire, tutto questo non è frutto della casualità
    tranne il portiere, piedi da maniscalco, non buttano un pallone
    anche i difensori hanno un buon piede
    spazzano quando è il caso di farlo, altrimenti giocano il pallone
    si sentono sicuri e preparati per affrontare simili situazioni ed il merito è di Pep Guardiola
    insegna calcio e fa giocare le sue squadre a calcio

    un saluto

    1. La vittoria del City di ieri sera non è frutto di casualità.. Guardiola (gran paraculo nella conferenza stampa) ha giocato al gatto con il topo ed ha punito il Napoli nei punti deboli, ovvero palle inattive e ribaltamento veloce in cui loro non amano correre all’ indietro (cit. di Spalletti dopo lo 0-0 dell’ Inter)
      Non sarà un caso che ha lasciato i 2 esterni velocissimi in campo per tutta la gara (Sanè e Sterling) e non è un caso che su 6 calci d’ angolo abbia realizzato 2 gol e preso una traversa

      Inoltre il Napoli già quando ha raggiunto il pari era fisicamente alla frutta ed infatti è andato di strappi e non più di manovra (il gol del 3-2 è frutto proprio dell’ estemporaneità della giocata del Napoli)

      Dopodichè il City ha iniziato a palleggiare tenendo palla per oltre 12/13 minuti in cui il Napoli non ha mai recuperato un pallone pulito

      Lo so che con i se ed i ma non si va da nessuna parte ma contro di Noi io il loro calo intorno al 70° l’ho intuito ma soprattutto ho notato che quando subiscono la squadra avversaria fanno molta difficoltà a reagire

      Ecco diciamo che calando lo strapotere atletico dei singoli (per me spropositato da tenere per una intera stagione) verranno fuori parecchie lacune ma soprattutto inizieranno ad incontrare molte difficoltà per uccidere le gare.

      Prendono gol sistematicamente da qualsiasi tipo di avversario e di attacco

      Per me e non lo dico da tifoso i turnover che fanno Juve e Roma alla lunga pagheranno tanto e bene perchè in questo modo a discapito del calcio champagne ottieni una consapevolezza nei singoli ma soprattutto una applicazione importante nello sviluppo di ogni singola gara

      La nostra vittoria di mercoledì è frutto della consapevolezza dei calciatori (Jesus era lui? ha disputato una partita mostruosa) a cui se aggiungi una stato di forma ottimo e le qualità tecniche dei singoli ottieni quello che abbiamo apprezzato..

      Gerson potrebbe rappresentare l’ esempio più lampante.. Io poche volte ho visto entrare in gara un calciatore con quella determinazione e quella efficacia nelle azioni avute.

      Questo è merito e frutto di Di Fra e di quello che sta costruendo.

      1. Guardiola la sa lunga, è una volpe
        mai visto una squadra inglese giocare così
        certo i giocatori sono forti, ma la mano del tecnico è fondamentale
        grande palleggio, fino a pochi anni fa tutta corsa e lanci per il centravanti.

        Con le dovute proporzioni, noi siamo su quella strada
        palleggio, aspettando il momento buono per affondare.

        Che DiFra porti avanti le sue idee, anche i giocatori ne hanno preso coscienza
        Si divertiranno giocando, poi se arrivano risultati concreti, sarà anche meglio.
        Possiamo solo migliorare, in fondo tolto Kolarov, stiamo giocando con gli stessi uomini dello scorso anno.
        In modo diverso, quindi Eusebio ci sta mettendo molto del suo.
        Che lo seguano in tutto e per tutto, è l’uomo giusto per noi.

    2. un saluto a te Ave!

    3. un saluto a te caro ave!!

      1. duplicato…..

  163. Dispiace naturalmente per i ragazzi, Down 15:02, e per il Napoli che, prima di Ghoulam, aveva perso Milik: la sfiga viaggia al centro sud.
    Noi abbiam già dato, credo, e spero, per numerosi anni a venire.
    Che bello rivedere, con il ritorno dell’ora solare, orari dei commenti coincidere con quelli reali.

  164. L’infortunio di Ghoulam mi spiace anche se indebolisce una nostra rivale.
    Mi basterebbe che la sfortuna ci lasciasse stare d’ora in avanti.
    Certo che è impressionante constatare che appena un giocatore esce dal campo per noie al ginocchio spesso si tratta di rottura del crociato; anche se escono dal campo con le loro gambe, magari dopo averci giocato sopra per una parte di gara (Karsdorp).
    Una volta c’erano le distorsioni al ginocchio che portavano ad un mese di stop.
    Ora queste distorsioni sono una rarità.
    Si va direttamente dal chirurgo.

  165. A Pummarò: “Pigliatevela n’der culooo!!!
    Maledetti cani morti via di corsa in Eurobba Ligge insieme ai pigiamati vostri compagni di merende… forza!!!!!!!!!!!!!!!!!

  166. C’è un’altra cosa, Ivan, che non mi spiego: la Roma, più forte del Chelsea, deve dimostrare di essere più forte dell’Atletico, che i londinesi hanno battuto a Madrid.
    Converrai che qualcosa non quadra.
    Mi sento, invece, abbastanza fiducioso che non ripeteremo, al Wanda Metropolitani, la partita timidissima dell’Olimpico: risultati successivi e classifica del girone ci hanno assicurato ottima dose di autostima, anche se loro, e questo non va sottovalutato, saranno all’ultima spiaggia, con il Cholo grande motivatore, ma non più del nostro grande Eusebio.
    Mi piace la Roma in campo sempre per la vittoria, ma stavolta un punto sarebbe decisivo, perché loro non accorcerebbero.
    Ma intanto occhio e cuore alla Fiorentina: in campionato, con le Freccia Rossa che ci precedono, la vittoria è sempre d’obbligo.

  167. ivan gamberini 2 novembre 2017 il 11:32
    La Roma non ha fatto nessuna impresa… È più forte del Chelsea. Dimostrato ampiamente che giocando con rispetto e attenzione non c’è partita. Ora va dimostrato di essere più forti dell’Atlético.

    Mi sembra un’opinione piuttosto ardita, anche se piacevole, ma torniamo alla scaramanzia che nello sport non guasta mai: quando ascolto, specie da certi telecronisti, elogi sperticati per la Roma, mi guardo il resto della partita con le dita incrociate e indirizzate verso terra perché, diceva mia suocera, se le volti in su la jella te la tiri.
    La Roma ha entusiasmato perché ha fatto una gara straordinaria: che, poi, sia stabilmente pari, o addirittura superiore al Chelsea, mi sembra, appunto ardito affermarlo, dato la tanta storia, anche molto recente, che la indica come una delle migliori squadre europee,
    .Pallotta ce lo aveva promesso in cinque sei anni: lo siamo diventati in una notte?

  168. Ho ancora negli occhi la meravigliosa serata dell’olimpico.
    Ho portato 2 nipoti allo stadio, una a San Siro contro il Milan, l’altra all’olimpico contro il chelsea.
    Direi che quanto ad amuleti posso fare concorrenza ad Amarcord.😬

    Venendo alla prossima a Firenze, mi aspetto la prosecuzione del turnover a centrocampo, con Gonalons e Pellegrini che dovrebbero prendere il posto di DDR ( a dispetto delle mie remore autore di un’ottima prova in champions) e di Kevin, reduce da una prestazione non eccelsa ma molto generosa, quindi dispendiosa.
    Il problema sarà chi schierare nel ruolo di terzino dx.
    Peres non sarà convocato per la trasferta e Florenzi, acciaccato, verrà valutato oggi.
    A tal proposito chiedo ai più informati del sito, che fine ha fatto Nura?
    Stando alle tempistiche comunicate dovrebbe aver recuperato dall’infortunio, ma non se ne sa più nulla.
    Su alcuni giocatori della nostra rosa aleggia il mistero.
    Anche Anocic, altro terzino che, dopo aver rinnovato, doveva passare in prestito al Genoa (affare sfumato in extremis) è completamente sparito dai radar, anche della primavera. Boh…

    I misteri non sono però solo di casa nostra.
    Mario Rui, pagato 4 mln (!) per il prestito con riscatto condizionato per 10 mln circa in totale non è nella lista champions del Napoli e non ha mai toccato campo, neppure in campionato.
    Improbabile che si tratti di una scelta tecnica, visto che è un vecchio pupillo di Sarri.
    Glielo abbiamo dato rotto? Boh,,
    Anche qui il mistero e fitto. Vediamo cosa accadrà ora con Ghoulam fuori causa.

    1. Caro Dero, su Nura posso dirti che questo ragazzo sta vivendo un calvario senza fine…..da cio’ che si dice a Trigoria, ora accusa misteriosi mal di schiena che sembrerebbe non possono farlo allenare….metto l’accento sull’ aggettivo misteriosi…non vorrei che ci sia sotto qualche altra cosa…….Un saluto.

      1. Grazie X la dritta Attilio. Almeno si sa qualcosa. Mi chiedo come sia possibile che ad oggi, con i mezzi a disposizione di un top club di serie A, le origini di un mal di schiena restino misteriose.
        Su ‘Sto povero ragazzo grava una maledizione tipo vudù.

    2. Grande Dero!
      Ormai i biglietti allo Stadio, nelle prossime partite, sono d’obbligo per le nipoti!
      Serata indimenticabile, come ne ho viste poche in Europa (si contano sulla punta delle dita di una mano…ricordo un 3-0 al Barcellona…) per la Roma.
      Godiamoci il momento, ma per fare si che una notte magica si trasformi in una stagione magica, tocca vincere – o non perdere – a Firenze.
      Sulla carta la Roma, con la consapevolezza e la forza mentale di oggi non dovrebbe avere problemi.
      Il rischio è – dopo una grande, ma singola, notte magica – crederci campioni, talenti inarrivabili vincitori a mani basse.
      A Roma è un rischio che si corre.
      A Napoli, forse, ancor di più.
      Dopo una settimana di elogi come se venissero da sei scudetti consecutivi, dopo l’elogio a Sarri miglio allenatore planetario, si trovano fuori dalla CL e (quasi) presi a pallate dal Manchester.
      Vincere non è facile.
      Su Nura, punto alla seconda ipotesi di Attilio.
      Sui misteri, ma lo dico “velocemente”, perchè è momento di gioia sportiva da cogliere e da godere, il mistero più profondo e Schick.
      Valutato 25 milioni a Giugno, pagato 45 ad Agosto, ma i visto.
      Inquietante.

      1. Già caro CUCS, Schick è la copertina del libro dei misteri giallorossi.
        Mi aspetto che dopo la sosta per le nazionali sia pienamente a disposizione del mister.
        Se così non sarà è d’obbligo un comunicato che spieghi come sta la situazione.
        In ogni caso troppe zone d’ombra X una società quotata in borsa.

  169. La Roma non ha fatto nessuna impresa… È più forte del Chelsea. Dimostrato ampiamente che giocando con rispetto e attenzione non c’è partita. Ora va dimostrato di essere più forti dell’ Atlético.

  170. La rivincita di Eusebio, il Normal One

    Eccellente definizione di un uomo e un tecnico veri che pone DiFra almeno sullo stesso piano di Mourinho, soprattutto alla faccia di coloro che lo dicevano inadeguato a una grande piazza, visto che la squadra più forte da lui allenata era il Sassuolo.
    Splendida disamina, Down 10:24. Nulla da modificare e nulla da aggiungere: nel paragone tra gli ultimi tre nostri allenatori torniamo al titolo del normal one.

  171. Il segreto delle nostre buone prestazioni in Champions, in particolare di quella di martedì scorso con un 11 che eccetto Kolarov è quello dell’anno scorso, ha a mio modo di vedere tre spiegazioni.
    1) Il Turnover. Garcia e Spalletti facevano giocare sempre i soliti e questo ci penalizzava in Europa dove la condizione fisica è fondamentale visto che si gioca ad una velocità superiore rispetto alla nostra serie A. Turnover che è possibile grazie ad una rosa più ampia.
    2) Il gioco. Il pressing alto, unito ad una buona condizione atletica è un’arma importante per riconquistare palla, ripartire e tenere gli avversari lontano dalla nostra area.
    3) I leader. Sia Spalletti e ancor più Garcia, tendevano a basare le loro trame di gioco su un giocatore chiave che quasi mai veniva sostituito e rappresentava l’anima della squadra. Il francese su Gervinho, Luciano su Radja.
    Eusebio invece dà importanza al collettivo non alle individualità e questo responsabilizza tutti, fa sentire tutti importanti e di fatto crea 11 leader.

  172. Leggo di “impresa”mai accaduta nella storia della Roma, di “Roma stratosferica”,di “una Roma che no ha mai giocato così bene in tutta la sua storia” e di “carri di vincitori”.
    Sì,la Roma ha fatto ” un’impresa”.La Roma, contro il chelsea, ha completato “l’impresa” iniziata a londra nella partita d’andata.
    Quella contro il Chelsea,però, non è stata la prima vittoria contro una grande squadra nella storia della Roma.
    Anche altre volte ,infatti,la Roma ha vinto partite contro grandi squadre e/o fatto “imprese” calcistiche.
    Tempo addietro la Roma ha vinto ,giocando alla “grande”,contro il barellona,il real madrid( a madrid),il manchester united,il gotenborg (all’epoca ritenuta una delle più forti squadre d’europa) e abbiamo ribaltato,nella partita di ritorno, risultati che ci avrebbero condannati all’eliminazione ( contro il dundee,per esempio) .
    Abbiamo vinto delle partite,grandi partite,ma partite (infatti,poi,non vincemmo nessun titolo e/o trofeo ).
    Contro il Chelsea la Roma ha fatto la partita perfetta,sfruttando anche il periodo “no” dell’avversario ( finalmente un po’ di cinismo da parte della Roma).
    Si è vinto una bellissima partita e si deve,giustamente,festeggiare ( come ,quando si perde malamente, si deve protestare e fischiare).I carri dei vincitori li lascerei a chi ha vinto trofei e titoli:noi abbiamo vinto una battaglia e non la guerra.
    Capitolo Allison.
    Allison ha perso ,rispetto allo scorso anno, 5 chili.Cinque chili,per un giocatore professionista,sono tentissimi e ti permettono,una volta persi,di migliorare( drasticamente) il rendimento,la reattività e le prestazioni in campo.
    Ora pensiamo alla fiorentina ( partita non facile) .

  173. Ghoulam si è infortunato al ginocchio con interessamento dei tendini: spiace per il ragazzo, ma allora non è solo Roma. Il Napoli, comunque, bello ma sconfitto, vede la strada, più che in salita, in scalata, in quanto non più padrone del proprio destino.
    La sua eventuale mancanza agli ottavi porterebbe la sua quota suddivisa tra le italiane superstiti: speriamo di esserci.
    Abbiamo troppi giocatori Swarovski: l’unico che è arrivato con questa definizione, Gonalons, non ha mai avvertito problemi tanto ricorrenti. Ho paura di non riuscire a veder giocare Schick: se va bene dopo la sosta. Un vero mantra.
    Alisson è un fenomeno, anche per la sua serenità: anche con questa da sicurezza a tutta la difesa. Ottimo senso del piazzamento, ma parate in acrobazia quando serve: un portiere, infine, capace di bloccare, sicuro nelle uscite, molto migliorato con i piedi, imprescindibile nel nostro calcio, come libero difensivo aggiunto, spesso nella nostra trequarti.
    Strootman, purtroppo, sbaglia molto, sia in interdizione, suo cavallo di battaglia, che in impostazione: un’involuzione che minaccia di diventare irrecuperabile: dai Kevin, forza, smentiscici.

  174. bella squadra il M.C.
    grandi palleggiatori, si vede la mano di guardiola

    tempo fa qualcuno sul sito diceva “ma che ha fatto dopo il Barca?”
    allenatore normale, modesto

    Pep Guardiola insegna a giocare al calcio, fa giocare le sue squadre al calcio
    certo non può sempre vincere, ma ci prova

    godo per i pummarola
    babà-M.C. 2-4

    notte
    FORZA ROMA SEMPRE!

  175. @Giemmo “Che dire di Eusebio: non facciamo paragoni ingenerosi con Conte: ma anche con Spalletti, del quale siamo un po’ tutti orfani e vedovi”

    io non sono ne orfano ne vedovo di Spalletti
    contento che se ne sia andato in quel di milano, soprattutto dopo quello che ha fatto negli ultimi due mesi
    non lo rimpiango e mai lo farò!
    Roma-Porto 0-3
    Roma-Chelsea 3-0

    Eusebio Di Francesco
    Grande persona, umile e pacato. Non cerca nemici con cui polemizzare, vuole lavorare in silenzio portando avanti le sue idee.
    E’ UNO DI NOI!
    Sa cos’è Roma e la Roma, AMA QUESTI COLORI!
    Sono contento per lui perchè ho sempre sostenuto la sua scelta
    Certo ha fatto errori, li farà, ma il NOSTRO sostegno non mancherà mai!
    “Non è da Roma si diceva” e chi lo è?
    AVANTI così Eusebio, SEI la persona giusta per questo ambiente di CIARLATANI!
    Ignorali e pensa solo ai tuoi ragazzi, si sta creando un grande gruppo.
    FORZA ROMA SEMPRE!
    un saluto

    1. Mai troncare le frasi o astrarle da un contesto: si rischiano impressioni farlocche: l’espressione completa è Che dire di Eusebio: non facciamo paragoni ingenerosi con Conte: ma anche con Spalletti, del quale siamo un po’ tutti orfani e vedovi, c’è una grande differenza, soprattutto in tema di concretezza e di utilizzo ottimale dei giocatori disponibili. Credo si chiaro, a favore di DiFra, del quale sono stato primo estimatore, come prima scelta. Quanto a orfani e vedovi, evidentemente non ti riguarda, ma quando era alla Roma quasi tutti speravamo che restasse, anche se negli ultimi tempi è uscito di cervello, e anch’io ne ho auspicato l’allontanamento, per l’arrivo di Eusebio.
      Sono contento così.
      SempreForzaMagicaRoma.

  176. KNVB 1 novembre 2017 il 17:36

    …..allison che dire pensavo non fosse ai livelli di scezny invece forse è addirittura più forte…..

    Direi che a questo punto è ufficiale :
    Allison alias er Panzone è mejo der polacco.
    Grande acquisto a cifre irrisorie. Diamo al Fumante quel ch’è del Fumante :mrgreen:

    1. Giusto, a riprova del fatto che come talent scout, Sabatini non è secondo a nessuno tra i dirigenti italiani.
      Credo che in questo momento lui e Riccardo Pecini siano il Top.
      Il talent scout della Sampdoria è infatti quello che ha portato a Genova per pochi ml di euro giocatori come Icardi, Schick, Skrinijar, Torreira, Linetty, Praet e un 97 di cui sentiremo parlare a lungo come Kowniaki.

      1. hai ragione è sicuramente un nome da seguire down
        uomo io ero un fan del fumante e lo ringrazio per quanto fatto penso che sia uno dei migliori ds però spesso con gli acquisti superiori a 20m ha preso abbagli.. fatto sta che ad oggi la rosa della roma è ancora più sabatiniana che monchiana 🙂

      2. Felice che qualcuno conosca il grande Pecini, intenditore di calcio come pochi. Qui a Genova (sponda Samp ovviamente) hanno stappato lo champagne dopo il suo rinnovo.

  177. Da un articolo di Mimmo Ferretti da Il Messaggero odierno.

    La cresta del Faraone e il magico fluido di Totti
    Mercoledì 01 novembre 2017
    Come fai a non crederci? Tu vedi segnare due volte El Shaarawy in poco più di mezzora contro il Chelsea e, per forza di cose, ripensi a quella foto che avevi visto solo un paio di giorni prima. Quella con il Faraone insieme con Totti e Del Piero in un ristorante capitolino dopo la partita contro il Bologna. Come fai a non credere che quei due maestri di gol (il Capitano un po’ di più, per ovvi motivi…) gli abbiano magicamente trasferito qualcosa della loro classe?
    []
    Eusebio sta facendo davvero un eccellente lavoro, con quello che ha a disposizione. Il primato nel girone, dopo tutto quello che s’era detto al momento del sorteggio

    I due gol di ElSha sono stati effettivamente gioia per lo sguardo: un lampo di classe dx il primo, un controbalzo di piatto sx il secondo. E che dire di Perotti che segnava solo su rigore?
    Al sorteggio avevo invidiato il Napoli con il suo girone facile: e ora eccoci qui, al primo posto di quello difficile.
    Che dire di Eusebio: non facciamo paragoni ingenerosi con Conte: ma anche con Spalletti, del quale siamo un po’ tutti orfani e vedovi, c’è una grande differenza, soprattutto in tema di concretezza e di utilizzo ottimale dei giocatori disponibili, sempre di meno.
    Grande motivatore DiFra, che ha vinto tante partite che fino allo scorso anno mancoceesognevamo.

  178. … adesso non facciamo l’errore inverso, evitiamo la caccia all’untore, che poi ai primi scricchiolii aricominciamo co la banga…. gli straccions etc etc

    Abbracci Giallorozzi a tutti anche ad illo !!!! SFMG …. ci si vede al Circo Massimo.

    Ave Atque Vale

  179. Vedo molte critiche per Strootman… qualcuno lo da addirittura in partenza se non migliora.

    Mi consola la certezza che anche questa volta, col tempo, arriveranno gli applausi anche per lui. E lo dico perché a vederlo giocare è sempre il primo a portare pressione, a incollarsi all’avversario. E’ la tempra che conta.

    Vedere ieri Gerson a meno di 15 minuti dalla fine entrare e correre come un forsennato a rubare palloni mi ha dato una grande soddisfazione.
    Questo è lo spirito! Grazie Mr. Eusebio, per tutto quello che stai facendo di buonissimo!

    “Questo è un punto di partenza”
    FSMR

    1. Concordo.
      Molti hanno già messo Kevin tra i partenti in estate. Eppure stiamo parlando di un giocatore che non si risparmia mai, ha qualità, fisico e grinta da vendere.
      Un trascinatore.
      Non so se tornerà mai ai livelli della lavatrice, ma non mi sembra che sinora le prestazioni dei suoi compagni di reparto siano state molto superiori.
      E se tornasse ai livelli di 4 anni fa avremo in rosa un giocatore straordinario.
      Molti vorrebbero Torreira o Barella.
      Benvengano, ma solo ad aggiungersi al lotto dei centrocampisti.
      Se qualcuno pensa di migliorarsi prendendo uno di loro e cedendo Strootman si sbaglia di grosso.

  180. che roma ragazzi
    elsha fenomenale, ho sempre sostenuto che quando avverte la fiducia dell’insieme di allenatore, compagni e tifosi è un giocatore di assoluta caratura. ogni tanto me li vado rivedere quei 14 golassi del girone di andata del 12/13
    fazio leader assoluto tralasciando che non si stava minimamente regolando col bologna che se fosse entrata quella mina facile che sarebbe diventata la rete dell’anno
    kolarov con le sue giocate da fiducia alla squadra, per certi versi pare robben con quel tacco che usa per smarcarsi, fa sempre la stessa cosa ma gli riesce sempre!
    allison che dire pensavo non fosse ai livelli di scezny invece forse è addirittura più forte, lo vedo più concentrato e più bravo nelle uscite e nelle azioni di calcio d’angolo
    ddr finalmente torna quel giocatore che ammiravo quando lo chiamavamo capitan futuro, concordo con lupacchiotto 14.26 quando dice che contro squadre che giocano a viso aperto andrebbe impiegato malgrado col napoli non abbia ben figurato comunque per quanto mi riguarda bisogna terminare futili ed improduttivi ‘dispotismi’)
    le uniche note negative di ieri sono strootman e il gol mangiato da perotti, ma mentre per il primo purtroppo ce poco da fare se non sperare a) che si riprenda, b) che si riprenda l’interesse di juve e united, per quanto riguarda il gol invece ce poco da lamentarsi data la nostra storia in CL, ultima nota stra positiva è l’espulsione di savic che salterà la partita, con gli infortuni ci dice male ma in europa per adesso tira un vento benevolo: pareggio rosicchiato contro l’atletico che oggettivamente ci ha surclassati, affrontato il qarabag quando ancora non era in fiducia o comunque le temperature azere non erano proibitive, recuperato un doppio svantaggio allo stanfordbridge mica l’Ezio Scida, infine sventato un occasione pericolosa del chelsea e segnato nel primo minuto, serata che rimarrà per sempre impressa nella mia mente GRAZIE ROMA GRAZIE MR

  181. Partita molto buona, partita storica ma il centrocampo non mi convince sia per dinamicità che soprattutto per il palleggio.
    Bravi tutti e bravo DiFrancesco, avanti così!!!

    1. immagino che quando prendavamo le imbarcate invece eri contento!

      1. Ma vaffanculo va!!!
        Tu sei il classico abboccone che alla prima vittoria parte per la tangente ed esce fuori dall’orbita, fai parte di quelli che gridano alla vittoria dello scudetto ad Agosto, io invece osservo e valuto ben sapendo la innumerevoli delusioni che questa squadra ha dato in passato e ti dico che il centrocampo non mi convince ancora. Chi guarda le partite come si deve si accorge che in mezzo al campo siamo lenti, prevedibili, senza fantasia e con proprietà di palleggio scadenti per chi vuole vincere qualcosa.
        Io non mi esalto ma allo stesso tempo apprezzo la voglia e il carattere e soprattutto il grande lavoro che sta facendo il mister con una rosa non eccelsa ma completa che però è ridotta ad un ospedale da campo da altri incompetenti maledetti, questo si che è fenomenale!

      2. evidentemente mi confondi con qualcun’altro, di te invece non sbaglio se dico che leggo solo commenti negativi, fatta eccezione per il plauso che sopra hai fatto al mr. da quanto leggo da te mi dai l’idea che tu sia più contro la società che tifoso mentre per quanto riguarda il fatto che ci manca fantasia a centrocampo è evidente (non ci vuole mica un luminare per coglierlo, quindi scendi pure dal piedistallo che ti sei creato!) comunque rimane la buona prestazione.

      3. La prestazione è stata più che buona e primo tempo e quasi ottima nel secondo pur non avendo il centrocampo che servirebbe al mister e alla Roma. Il mio piedistallo si è sfasciato già anni fa e mi ha fatto prendere tante di quelle cadute che ormai a 43 anni mi hanno reso estremamente diffidente. Finché non si risolveranno questioni societarie-gestionali ai limiti del ridicolo non credo possibile una via di uscita certa e definitiva perché tutte quelle figuracce e delusioni sono figlie certe e certificate delle questioni prima elencate e non mi venissero a dire cazzate sulla sfortuna e altre cagate che la lazzie ha vinto più di noi in questi 6 anni, anche contro squadre a lei di molto superiori e questi sono fatti accaduti e non cattivi presagi o altro. Una rondine non fa Primavera ma almeno ci accende il cuore giallorosso e la speranza che possa andare tutto sempre meglio.

  182. ieri sera ero all’olimpico … non ci sono molte parole, una notte indimenticabile.
    ora sotto con la prossima

    1. Ok tutto bello però piedi per terra!

  183. FLORENZI avrebbe un risentimento all’adduttore. Nel caso gli esami confermassero una lesione salterebbe Fiorentina e nazionale e sarebbe in dubbio per il derby.
    Certo che da noi la sfortuna ci vede benissimo. Potremo avere 3 terzini destri fuori gioco in una sola settimana.
    Un record!
    L’ennesimo dopo quello dei pali colpiti e dei crociati rotti.
    Speriamo bene…..che sia solo affaticamento 🙏

    1. salterei volentiri il mercato di gennaio per avere tutti disponibili per quattro maledetti mesi del c…o!

      La salute prima di tutto!

  184. C’è grande entiuiasmo, ma dobbiamo restare con i piedi per terra che non abbiamo fatto ancora nulla.
    Piccola riflessione, penso che contro squadre che giocano a viso aperto, DDR può ancora dire la sua con le sue doti difensive, ma contro squdre che si chiudono tipo Bologna e Crotone Gonalons deve essere il titolare per la maggiore proiezone offensiva.
    Penso che dopo la vittoria di ieri, dobbiamo provare per forza di cose a puntare al primo posto nel girone, cosi da poter avere possibilmente un avversario che non sia un Real/PSG insomma. Contro l’Atletico Madrid, dimostratosi non la corazzata degl anni passati, dobbiamo provarla a vincere, anche perchè abbiamo le qualità per fare ciò.

  185. Chi tifa ROMA non perde mai.
    Non amo particolarmente De Rossi, ma vederlo cantare Grazie Roma sotto la Sud a fine partita, non mi ha fatto rimpiangere il mancato utilizzo di Gonalons….
    Sono un vecchii romantico, ma certe cose mi fanno essere orgoglioso di essere tifoso giallorosso.
    Abbracci giallorossi.

    1. Straconcordo,
      DDR anima romana e romanista.
      Questo a prescindere di quando purtroppo gli si chiude la vena – e fa danni – e della giusta considerazione che è su una lenta via del tramonto, fisicamente.
      Ma insegna a tutti – come Professore titolare di cattedra di amore per la Roma – cosa vuol dire amare la Roma, e la maglia.
      Meglio di Totti, sul punto.

      1. Hai esattamente riassunto ed al tempo stesso ampliato il mio pensiero.
        Un caro saluto0

  186. KOLAROV LI HA UMILIATI!!

    Padro sta ancora cercando il pallone ahahahaha

  187. IO NN HO PIU PAROLE, ho accolto con dubbio di francesco, ma oggi va oltre QUALSIASI piu rosea previsione, anche di quelli piu fiduciosi!!

    Mio padre la prima cosa che mi ha detto è stata questa:”una roma del genere in europa lho vista solo gli anni della finale di champions”, ed è vero, almeno nel mio alto dei 23 anni.

    Una squadra cosi rocciosa, cosi cattiva, cosi DIROMPENTE e UNITA non l’ho mai vista!!

    Il chelsea degli 80mln per morata, dei 44 per bakayoko, dei quasi 40 per rudiger è stata annientata nel vero senso della parole da una SQUADRA di nome ROMA!!!

    Ma vorrei fare un plauso a tutti i giocatori e tifosi, ma vorrei fare un applauso speciale a determinati giocatori:

    1- Allison mostruosa la sicurezza che da, un portiere fantastico per continuità nelle prestazioni.

    2- juan jesus… il suo piu grande limite è la concentrazione, ma se avesse quest’ultimo non fatico a immaginarlo in un grande top team!! Purtroppo ha amnesie varie volte, ma se gioca come contro il chelsea che gli voi di?

    3- Fazio!! Non poteva giocare nella difesa a 4 di mister di francesco secondo vari soloni dell’etere romano, ma oggi lo considero il miglior difensore in italia senza dubbio. Un acquisto da 40mln.

    4- ELSHARAWI!! Il faraone!! Io sono arrabbiato con lui, lo sapete perche? perche avrebbe le potenzialità per essere uno dei giocatori piu forti d’europa, vede la porta come pochi altri, fa dei goal mostruosi come se fossero un semplice tap in alla mattia destro, ma qui stiamo parlando di un ragazzo di 24 anni, che ha dell epotenzialità da fenomeno. CONTINUITA STEPHANO!!!

    5- Perotti fa pure goal ora…

    SONO ENTUSIASTA RAGAZZI!! MA ORA TESTA BASSA E PEDALARE CHE LA VIA INTRAPRESA è QUELAL GIUSTA!!!

  188. Dal basso della nostra ridicola preparazione….. Tre pere al Chelsea: anzi 6!!!!!!!

  189. Risultato stretto, più cinismo sotto porta.
    Gran parte dell’ italia ha gufato, si aspettavano ben altro risultato.

    Sono rimasti delusi 😞 e stanno male!
    Anche se devo dire che molti gobbi, hanno riconosciuto la GRANDE PRESTAZIONE DELLA ROMA.
    Pure qualche pummarola.

    Eusebio Di Francesco GRANDE UOMO!
    Sereno, pacato, non polemico, quello che ci serviva.

    Ora avanti con calma su tutti i fronti
    Che parlino gli altri
    Noi silenzio e guardiamo solo alla prossima partita.

    GRANDE GRUPPO
    FEDERICO FAZIO, SEMPRE PIÙ LEADER

    Inutile pensare al passato e ricordare quello che si è detto su questo o quel giocatore.

    GODIAMOCI IL MOMENTO DELL’AS ROMA 1927!

    Il resto so’ chiacchere!

    FORZA ROMA SEMPRE!

  190. Le stesse persone che spalavano merda su monchi difra e giocatori fino a 2 settimane fa sono qui a dire “ve l’avevo detto” “ci ho sempre creduto” ecc
    La cosa non mi sorprende, la storia è ciclica e queste stesse persone torneranno con i forconi, ci vorrebbe solo un po’ più equilibrio, questo è sport, si vince e si perda, i giocatori giocano i tifosi tifano

    1. magari al primo passo falso ritorna il motto:”manca il sostituto di pjanic” ecc. ecc. ecc.

      Tutti che salgono sul carro dei vincitori, prima lanciavano merda su tutto e ora a fare i cagnolini con la coda che scodinzola.

  191. Ieri ho apprezzato molto la predisposizione al sacrificio di tutti gli 11 scesi in campo.
    Nel primo tempo abbiamo chiuso sopra per 2:0, ma oggettivamente va detto che loro non avevano demeritato, anzi, ai punti forse ci erano stati superiori.
    Invece siamo riusciti a sovvertire le sorti facendo entrambe le fasi con grande attenzione e determinazione.
    Ma la cosa che maggiormente mi è piaciuta è che la squadra ha dato prova di grande personalità.
    Li abbiamo fiaccati con il nostro gioco ordinato ed efficace, dominandoli nel secondo tempo e fiaccando ogni loro velleità di rimonta.
    Queste sono caratteristiche proprie delle grandi squadre che riescono a spegnere psicologicamente gli avversari nelle motivazioni.
    E noi lo sappiamo bene perché le nostre passate imbarcate in champions sono figlie proprio di un complesso di inferiorità nei confronti dell’avversario.
    E la cosa è tanto più rilevante perché fatta ai danni di una squadra di Conte, che di solito fa dell’agonismo e della determinazione il suo punto di forza.

  192. Buongiorno a tutti dopo la bellissima serata di ieri… i miei voti
    ALISSON 8
    FLORENZI 9
    FAZIO 8
    JUAN JESUS 8
    KOLAROV 8
    DDR 7
    STROOTMAN 7
    NAINGGOLAN 7
    PEROTTI 8
    DZEKO 9
    EL SHAARAWY 9,5

    SUB:
    MANOLAS 7
    GERSON 7
    PELLEGRINI S.V.

    ENTUSIASMO
    UNITA’ DI INTENTI
    SACRIFICIO
    ELETTRICITA’
    BUONSENSO
    INNOVAZIONE
    OVAZIONE
    Di Francesco 10

    1. a strottman darei un po’ di meno, non è più quello di prima

  193. Buongiorno a tutti!
    Ancora esaltato per la vittoria, ripenso alla partita di ieri, per sentirne ancora il sapore prima di nuove sfide.

    E per un tifo perennemente scontento del proprio presente (lo esalterà poi, quando diventerà passato), l’impresa titanica di Di Francesco è mettere d’accordo tutti, almeno per una sera. L’invincibile squadrone dello scontento romanista, nutrito da anni di speranze deluse e per questo costretto ad aspettarsi costantemente il peggio, oggi è stato sconfitto.

    Il modo in cui Di Francesco valorizza l’intera squadra è una qualità che l’ottimo Spalletti semplicemente non possedeva.

    Il modo in cui questa è diventata una squadra e non un insieme di giocatori che esprime un ottimo calcio fino a quando smette di esprimerlo e si deprime, è una cosa che non vedevo da tempo.

    Il modo in cui smettiamo di sperare, e semplicemente ci siamo, ci permette di dire stasera di fronte al calcio che conta: “Noi siamo la Roma”.

  194. Finalmente tutti d’accordo, ma che sia solo un inizio. Ci ho sempre creduto, contento di aver constatato che qualcosa in cui credere ci fosse davvero. Grazie Roma

  195. Ho dimenticato di esaltare il grandissimo Eusebio, che ha dato lezione di tecnica e di tattica a un Conte, non proprio l’ultimo degli sprovveduti.
    Straordinario DiFra, come pure il vice Salah, destinato a rendergli il posto appena il quasi compatriota lo reclamerà di nuovo.
    Sotto a chi tocca dolce Viola o, come diciamo a Roma, chijetoccanuns’engrugna.

  196. la strada in champions è lunga e insidiosa, arrivare secondi nel girone consente di accedere agli ottavi ma il rischio è quello di trovarsi contro uno squadrone. bisognerà mettercela tutta nelle prossime due partite e vincere il girone per sperare di trovare una squadra abbordabile agli ottavi.
    comunque complimenti a tutta la squadra, 4 vittorie in nove giorni, tanto tournover che responsabilizza tutti i giocatori, adesso testa a firenze, i tre punti sono fondamentali per non allontanarsi troppo dalla vetta, poi un po di pausa prima dei pigiamati.
    buon halloween a tutti

  197. Partita fantstica dei nostri. Proprio come all’andata sono orgoglioso della squadra ma questa volta la PERFETTA prestazione è stata ripagata con i 3 punti e con un risultato tondo che poteva essere ingrassato da qualce altri gol.
    Semplicemente TUTTI SPETTACOLARI. Sono semza parole. Una prestazione impeccabile da tutti i punti di vista.
    EDF al debutto in Champions si sta dimostrando un ottimo allenatore, formazione azzeccata, surclassato tatticamente Conte.
    El Sharaawy magnifico (mi scuso per le mie critiche delle settimane scorse). Il ragazzo è in una super forma, anche mentalmente, lo aspetto titolare contro la Fiore.
    Juan Jesus, tanto criticato, ha messo la musuerola a Morata e sis ta dimostrando un signor centrale. Fazio imperiale.
    Florenzi ormai sa difendere pure bene da terzino.
    De Rossi una partita super anche lui (di nuovo devo fare mea culpa per le mie critiche passate).
    Strootman non smagliante, ma fa tanto pressing.
    Dzeko non segnerà, ma è incredibile come questo giocatore calzi a pennello in questa squadra. Fa di tutto. Non sarà Batistuta o Van Basten ma il suo lavoro oscuro è notevolissimo.
    Poco da aggiungere. Godiamoci questa serata che da domani dobbiamo ritornare a pedalare, la partita con la Fiore è cruciale.

    PS: ho letto qualche vecchio utente più giù, bentornati 🙂

  198. … Dolcetto o scherzetto?! Dajeeee !!!!

    Un pensiero alle vittime di New York ed a tutte le vittime del terrorismo e delle guerre, soprattutto quelle vittime “civili” la cui unica colpa è stata vivere la loro vita.

    p.s.
    oggi 10 politico a tutti ma a Dzeco 11 …che ultimamente segna meno, che si mangia 2000 gol, che non è messi ma nemmeno batistuta ma lavora per la squadra come pochi altri attaccanti sanno fare…. per di francesco nessun voto è fuori concorso.

    … ah! Dimenticavo, non male il ragazzetto che oggi ha sostituito salah.

  199. Grande, pazzesca Roma.
    La migliore vista in Europa da anni, non so quanti, ma non pochi.
    Solida, determinata, unita e densa di personalità.
    Godiamoci il momento , totalmente, senza montarci la testa .

    1. ad oggi, siamo l’unica squadra ad aver preso meno di 2 gol dal napule per altro a causa di uno sfortunato rimpallo e ad aver rischiato di vincere con il solito paio di pali…. nulla avviene per caso… neanche i rimpalli.

      1. Hai ragione

  200. Dai sogni ci si sveglia di solito ai piedi del letto: io sono qui alla tastiera per condividere con gli amici questa gioia esagerata.
    Tutti bravi, tutti fenomeni, contro una delle più forti squadre europee, oggi castigata da una compagine davvero troppo forte.
    Una grande partita è giocata da due squadre che giocano al calcio, e non da una che fa gioco e l’altra rannicchiata nella propria metà campo, tutta dietro la linea del pallone.
    Ecco il perché delle inguardabili gare contro Crotone, Torino e Bologna.

  201. Grazie ragazzi per la serata di grande calcio.
    Oggi tutti 10 in pagella.
    Un plauso speciale al nostro portierone e uno specialissimo al grande mister.
    Daje.

  202. Partita bellissima, tutti bravi! forza Roma e ora testa alla viola che il campionato è lungo e possiamo migliorare ancora!

  203. Eravamo spacciati!
    Queste sei partite neanche dovevamo giocarle!
    DiFra non è da Roma, non arriva a Natale!
    Tranne Kolarov gli stessi dello scorso anno!
    Grande lavoro del Mister!
    Prima che sui giocatori, ha lavorato sugli uomini!

    EUSEBIO UNO DI NOI!
    AS ROMA 1927

    1. Daje Ave ….sono orgoglione di qst squadra! 🙂

  204. Solo due parole: manifesta superiorità.

  205. Applausi per DiFra DiFra DiFra DiFra DiFra Applausi, Applausi ….Applausi per DiFra DiFra DiFra DiFra DiFra …..

  206. Vedere la Roma giocare con tale superiorità contro una grande squadra europea è una cosa che ricorderò a lungo.
    Spero che questa serata metta d’accordo tutti i tifosi, almeno stasera.
    Siamo a un passo da una qualificazione che sembrava impossibile.
    Di Francesco valore aggiunto di questa squadra.

  207. Non potete immaginare che sapore ha questa sigaretta che sto fumando..
    È stata una serata semplicemente splendida
    APPLAUSI..

    1. Io è da tre settimane che non fumo…..ma il sapore del manderino è buonissimo

      1. E continua così
        Sono tre settimane che vinciamo senza prendere gol..
        Magari a maggio ti offro una delle miei

  208. Bravi !!! Bravi !!! Bravi !!!

    Forza Roma !!!

  209. questa é la Roma che ti fa sentire orgoglioso
    grande lavoro DiFra, ha messo su un gruppo
    cosa che non si vedava da tanti anni
    e soprattutto ha dato alla Roma un po’ di dignità
    anche se la strada é ancora lunga ma i margini di miglioramento enormi

    GRAZIE ROMA!!!!!!!!!
    conte merda

    1. Ma che dici Peter! Meglio er “pelato” no?
      DiFra non è da Roma!
      Un saluto
      Godo come un riccio!

      FORZA ROMA SEMPRE!

  210. Di Francesco e’ un allenatore che punto sul gioco e questo paga in Europa. Bravo Eusebio, stai facendo ricredere tante persone!

  211. Solo due parole. Grazie Roma!

  212. Brendi parugghino e va a dormire in inghildera agghiacciandeeeeeeeeeee

  213. Bravi tutti in particolare fazio, ddr, kolarov e perotti
    Discreto florenzi
    Inutile strootman
    Bravissimo Di Fra

    Bella Roma.
    Forse non spettacolare ma squadra compatta e forte.

  214. Non svegliatemi!
    Vabbene …che quest’ anno il chelsea sta facendo fatica anche in Premiere…
    pero se finisce 3- 0 ….
    Neanche nel piu’ bello dei miei sogni avrei immaginato questo risultato!

  215. Godo godo godo!!!!

    1. E vai uomo…..
      3 a 0
      Alla faccia dei becchini 😁😁😁

      1. Daje Obloooo!

  216. E sono treeeee! Mi raccomando continuate a lamentarvi eh.
    Daje Eusebio! Forza Roma!!!!

    1. ragazzi momenti di godimento altissimo contro tutti soprattutto stampa del nord che ci ha sempre dileggiato, massacrato, umiliato.
      È un risultato da squadra, che fa squadra. Contro tutti quelli che anche qui (e pio daceto ti verrò a cercare ovunque tu sia, a stanare nella tua gabbia biancoazzurra) hanno denigrato e distrutto la squadra nelle sue partite iniziali, amate la roma, sempre.

  217. Stasera rudiger e uno dei nostri ancora hihiihih

  218. Perotttttttttiiiìiiiiii
    Che goduria

  219. Grande faraone!!!

  220. Buona partita e ottimo risultato. Ma dobbiamo evitare di abbassarci troppo e lasciare troppi spazi aperti.

  221. Peccato non avere ancora tra noi pippo ruddiger
    l’atletico perde ed els ci sta facendo sognare
    grande prestazione!!!

    dajeeeeeeeeeeee niente regali!

  222. Grazie Rudiger 😁😁😁
    Bravi tutti, deludente solo strootman.

  223. E vaiiiiiiiiiiiiiiii 😊🕪🎼🎷😁

  224. in spagna non la trasmettono gratis 🙁

  225. dove cacchio posso guardarla in streaming…porca zozza

    1. Vivo in spagna anche io la guardo in livetv.sx

      1. grazieeeeee fra’ XD

  226. Firmo per uno zero a zero….Dzeko ultimamente lo vedo stanco…e senza di lui in attacco c’e’ il nulla.
    Spalletti faceva segnare anche i morti, Di Francesco ci ha tolto l’ arma in piu’ che era Nainggolan,e Monchi ci ha tolto Salah..sostituiendolo con le figurine panini.
    E con la difesa decimata….
    Un pareggio e’ Oro!

    1. …si parlava della squadra fatta con le figurine panini…

      1. ma che cazzo stai a di??? mica ho detto la squdra…scemo…ho detto il sostituto di salah….me lo presenti?Perche’ a me non risulta lo abbia ancore comprato….analfabeta..rileggi il commento.

    2. oggi al posto di salah giocava elsharawi, a destra, ti ha risposto io, va bene? adesso puoi ritornare a giocare con le figurine panini

      1. un altro analfabeta….el sharawi non lo ha comprato monchi….ritardato mentale
        .Verso cui andava la critica dellle figurine panini….si vede che ti sei fermato alle elementari.

  227. Ne bis in idem Down 19:11, sarà l’arbitro della nostra svolta positiva. Non dico la parola per sana scaramanzia che nello sport fa sempre bene. Certo, il ricordo del pareggio a Oporto e il risultato di Roma, sono un altro precedente non buono: ma SempreForzaMagicaRoma.
    Dajeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee.

  228. Dajee Roma Dajeeeeeee

  229. Spero anch’io sia una bella serata.
    L’arbitro è quello del 7:1 contro il Bayern, mortacci sua!
    La Roma di Garcia e quella di Spalletti si afflosciavano di solito in questi frangenti, specie quando si prospettava un’impresa e quando la cornice di pubblico era quella delle grandi occasioni.
    Mi auguro che con Eusebio le cose cambino.
    Vedrò la partita con mio figlio che è un super-romanista, rigorosamente da soli visto che le mie figlie mi accusano di dire troppe parolacce durante le gare della Roma! 😇
    Dajeeeeeeeeeeeee
    PS. Lupogio fatti sentire!

  230. Finalmente mi potrò rivedere la Roma.
    Speriamo di passare una felice serata 😇
    Forza Roma

  231. @Lory

    Premesso che Torreira mi piace in termini assoluti, per vari motivi, preferirei tuttavia non prenderlo.

    1) abbiamo già Gerson, che continuo a vedere come soluzione ideale in quel ruolo;
    2) va bene la tecnica ma preferisco un play un filo più alto e con maggiore fisicità – con la piega che il calcio moderno sta prendendo preferirei evitare un Pizarro bis;
    3) De rossi è ancora un calciatore della Roma = finiresti per spendere 20+ per un profilo di giocatore a cui non potresti garantire un minutaggio adeguato – si andrebbe a ricreare lo stesso equivoco Dzeko – Schick – Defrel: tre punte centrali, due delle quali costrette a giocare in un ruolo non loro;
    4) ci serve una mezzala tecnica più di quanto ci serva un play basso – se vuoi migliorare la fluidità di manovra va preso uno con le caratteristiche del primo Pjanic, uno giocatore che “possa inventare” da posizione defilata: Barella ideale, ma anche Seri (nonostante adesso faccia il mediano) resto convinto che per natura sia una mezzala al pari di Verratti per caratteristiche;
    5) non essendo più lui, Strootman è un forte candidato alla cessione;
    6) Barella e Seri son più dinamici e dotati di un miglior cambio di passo.

    1. non concordo è vero strootman è lontano dai livelli pre infortunio e purtroppo anche di quelli della scorsa stagione, ma tra lui e ddr il vero problema è il secondo, indi per cui la priorità dovrebbe essere il play!

      per quanto riguarda la valutazione di mercato che fai di torreira penso sia più sui 20-25m anche se non ce da sottovalutare il fatto che l’atletico abbia un bel gruzzoletto, figlio del risparmio fatto negli scorsi mercati, per via del blocco.

      una volta con 13m ti prendevi icardi il quale al debutto in A a soli 19 anni aveva sfornato 10 centri e 4 assist in 33 partite

      in realtà la nostra rosa in termini assoluti ha bisogno di poche migliorie: un vice karsdrop al posto di bruno ceres, magari un centrale migliore di jj per fare il terzo malgrado quest’ultimo mi convince sempre di più partita dopo ed infine un esterno sinistro più prolifico al posto di perotti (mi astengo di giudicare la fascia destra dato che non saprei come basare il giudizio su schick!)

      comunque se ci fai caso ogni volta che facciamo gli acquisti di un certo peso ci dice male, paradossalmente dai 15m in su ci ha detto bene solo con lamela, benatia, manolas, raggia diversa la sorte con peres 17m, iturbe 25m, defrel 20m, schick 42m, karsdrop 18m indi per cui dato che sarebbe una riserva vedrei meglio castro che al contrario del cagliaritano non viene pubblicizzato come enfant prodige, un po perchè non italiano un po perchè più anziano, ma per me rimane un top!

  232. Oggi non riesco a scrivere nessuna analisi o commentare le discussioni sottostanti. Voglio solo aggiungere il mio Daje Roma Daje e il mio voglio solo star con te!!!!!! Fateci emozionare come all’andata!!!!

  233. Torreira ormai possiamo togliercelo dalla testa, l’atletico Madrid è fortissimo su di lui. E secondo me ha ormai raggiunto quotazioni esagerate. Lo venderanno a 40 mln o giù di li

  234. L’unico imprescindibile al momento è Dzeko; ma insomma vien da se considerare un top player insostituibile per natura e non per effettiva necessità.

  235. Stasera mi aspetto di vedere El Sharaawy titolare (con o senza Perotti), il ragazzo è in fiducia e viene da una buona prestazione, un gol contro il Chelsea lo potrebbe sbloccare definitivamente e fargli sentire la piena fiducia dei tifosi.

    L’incontro con il Chelsea stasera e con la Fiorentina possono risultare decisive per quello che riguarda le nostre ambizioni questa stagione.

    Ps:Therau e Saponara saranno assenti nella delicatissima sfida con la fiore

    1. A sensazione, credo che l’intenzione sia quella di riproporre l’impianto di gioco della partita d’andata: Dzeko + Perotti? + 4 centrocampisti, di cui uno largo a destra per dare man forte lì in mezzo al campo.

      Molti giornali danno Nainggolan / Pellegrini come papabili sulle fascia, ma continuo a pensare che quando arriveremo al fischio d’inizio Gerson sarà titolare.

  236. Discorso diverso: Ragazzi io impazzisco per LUCAS TORREIRA!!

    Ha un abilità di recuperare palloni e di intercettarli mostruosa, cosa che di rado vediamo nel mondo del pallone, forse kantè è cosi.

    Ha una tecnica sopraffina, gran dribling, pur essendo piccolino ( sembra di vedere pizarro ) ha un fisico piazzato, sembra un radja con 15cm di meno e con i piedi migliori.

    21 anni, secondo me ha un futuro assicurato questo giocatore e io lo vedrei benissimo il prossimo anno.

    Pensate un centrocampo con torreira, pellegrini e radja, un muro, un TUTTOCAMPISTA totale, dove ognuno sa fare tutto.

    CENTROCAMPO tecnico, aggressivo, fisico, inventiva, goal, tutto.

    1. L’abbondanza di giovani centrocampisti è un bene se si pensa che DDR ormai è prossimo al ritiro. Torreira è un profilo molto interessante come d’altronde lo sono tanti altri giovani centrocampisti accostatoci tipo Barella e Seri. Giocatori come dici te dal valore di 15-20mln e pronti a fare il grande salto un po come Radja ai suoi tempi.
      Torreira l’apprezzo molto anch’io e con la Sampdoria abbiamo buoni rapporti il che renderebbe un suo acquisto in estate realistico.
      Staremo a vedere, molto dipenderà anche dalla stagione di Strootman.

      1. Personalmente non avrei dubbi e prenderei Barella, perchè mi da l’impressione di essere il più versatile, al pari di Seri che però ti costa il doppio (20 vs 40).

        Peraltro, non sottovaluterei nemmeno la sua provenienza dal vivaio Italia.

      2. Barella e torreira sono infinitamente diversi: Uno è una mezz’ala tecnica, l’altro un mediano moderno con grande piede.

        Barella e torreria sono due profili che mi piacciono tantissimo.

        Devi vedere cosa ti serve e sicuramente ti serve piu un torreira.

      3. a me barella puzza. anche se ammetto di non vedere molte partite del cagliari! comunque come diceva Lory è un altro ruolo, e per quel ruolo come già detto farei le carte false per castro che tra l’altro verrebbe un terzo. però l’arrivo di una mezz’ala comporterebbe la cessione di qualcuno, così come l’arrivo del regista dell’addio di ddr, stiamo a vedere….

  237. Considerando come è stata costruita la rosa, mi sentirei di dire che parlare di turnover ha poco senso: lo ha detto Eusebio, ma insomma sarebbe stato piuttosto autoevidente lo stesso, eccetto 2 o 3 elementi, abbiamo una squadra di soli titolari.

    Quando Elsharaawi, Pellegrini e Gonalons sostituiscono Perotti, Strootman e DDR è giusto parlare di rinunce o siamo forse anche meglio? Quando Palmieri farà riposare Kolarov, è turnover o abbiam semplicemente la fortuna di avere una riserva molto forte? Persino il portiere di riserva è un nazionale.

    Ed è un discorso che non ha senso.

    1. Il *ed è un discorso che non ha senso* finale è una frase che andava cancellata!

    2. si infatti siamo migliorati penso, infortuni permettendo.

  238. nn esagero nel dire che oggi fazio è uno dei difensori migliori in italia!!!

    COMANDANTE!!!

  239. beeeeeeeeee
    beeeeeee

    una cosa sola tu sei la ROMA
    daje Roma daje

  240. Prima si accusava Gorzio di non mettere articoli recenti per giorni.
    Ora che lo fa, non ci scrive nessuno.
    Pecore al pascolo, che invece di andare dove l’erba è verde, continuano a seguire i capipopolo dove ci sono i resti di un incendio.
    Continuano bibbie, promessi sposi, divine commedie.
    Tanto le storie finiscono da secoli allo stesso modo.
    Nessuna novità cose trite e ritrite
    Leggete ogni tanto Dylan Dog
    Appassiona di più!

  241. E, aggiungo, Ave unico interlocutore per ora, falsamente accusato di inadeguatezza nella difesa a quattro per staticità e lentezza: ce ne avessimo

  242. Imbattibile di testa
    Vero regista difensivo
    Esce palla al piede a testa alta
    Ottimo acquisto
    Lui e Kolarov tra i migliori dell’era americana

    FORZA ROMA SEMPRE!

  243. Ottimo, gran difensore
    Sarà lento come dicono molti, ma ha un senso della posizione come pochi al mondo.
    Bella coppia di centrali con Manolas
    Non sfasciamola!

    FORZA ROMA SEMPRE!