Ultim’ora Sky Sport, Roma-Napoli: recuperati De Rossi e Perotti, assenti Schick e Karsdorp

di Francesco Gorzio 336

Ultim'ora Sky Sport, Roma-Napoli, Perotti e De Rossi saranno della partita, assenti ancora Schick e Karsdorp che stanno progressivamente rientrando.

Ultim’ora Sky Sport, Roma-Napoli: recuperati De Rossi e Perotti, assenti Schick e Karsdorp

Ultim’ora Sky Sport, Roma-Napoli, ore 11:50. L’emittente satellitare ha rivelato che non rientreranno nemmeno contro il Napoli sia Patrik Schick che Rick Karsdorp. L’attaccante ceco non sarà in gruppo nemmeno il prossimo lunedì, il terzino olandese invece sta già svolgendo le varie sedute d’allenamento con il resto dei compagni ma rimane ancora fuori condizione per rientrare tra i convocati. Schick non vuole forzare i tempi di recupero, probabile la convocazione in mezzo alla settimana con la partita di Champions League o alla prossima turno di Serie A contro il Torino. Recuperati invece De Rossi e Perotti, i due ci saranno contro i partenopei.

Lascia un commento

Commenti (336)

  1. Ora nn dobbiamo montarci la testa, la testa e il cuore dobbiamo metterla in campo col Torino…e dobbiamo migliorare nel palleggio a centrocampo e nelle marcature in area soprattutto quando gli avversari vanno sul fondo e crossano….se mettiamo a punto questo allora andremo bene…voglio vederli sempre come ieri sera decisi e determinati sempre in partita…nn abbiamo vinto ma forse abbiamo capito cosa serve per vincere e abbiamo capito che possiamo vincere le partite contro chiunque…

  2. Salve a tutti!
    Vedere la Roma sotto di due goal fuori casa riprendere la partita e spaventare i campioni del Chelsea è qualcosa che va oltre il gioco espresso è oltre questa singola partita. Sembra di vedere-ma non diciamolo troppo forte- quell’elemento che ci manca da anni e che resta l’ingrediente fondamentale per vincere: il carattere.
    Di Francesco ha fatto un grande lavoro fin qui, e con le prestazioni dell’onnipresente Kolarov e del ritrovato Gonalons possiamo dire che anche il lavoro di Monchi comincia a farsi vedere!

  3. Bella partita, finalmente, anche se potevamo vincere, un pareggio qui ci può stare,
    e in più abbiamo la conferma di avere una squadra che reagisce e si impone.
    Possiamo solo migliorare.

  4. Stasera grande rammarico per il risultato, rimane l’amaro in bocca e la sensazione di aver sprecato una grande occasione per aver incontrato un Chelsea in difficoltà e non averne approfittato.
    Abbiamo stradominato la partita e regalato tre gol per errori dei singoli.
    Meritavamo la vittoria.

  5. Sprovvisto di Premium, l’ho sentita su Roma TV Radio: questi tiri non li ho visti, ma ora me li avete fatti sentire.
    Sono fuori per un paio di giorni.
    Ci si riscrive sabato.

  6. Abbiamo dominato a centrocampo.
    Gonalons perfetto, un regista d’orchestra coi fiocchi; difficile ora panchinarlo a favore dell’ultimo DDR.
    Strootman un partitone di intensità, qualità e garra.
    Radja meno arrembante di altre occasioni ma ha dispensato serenità e giocate intelligenti.

    1. Da RadJa mi aspetto più leadership ed intensità
      Doveva buttare giù la porta con quel tiro
      Strootman lo vedo strano sembra non riesca ad essere naturale fa fatica a fare delle cose poi nel secondo tempo ha fatto molto meglio

  7. Ah è chiaro che il titolare davanti alla difesa è gonalons, de rossi può stare in panca tranquillo a riposare

  8. Cazzo grande partita, tanti errori ma anche tante belle giocate soprattutto dell aroma Che avrebbe meritato la vittoria anche stasera…peres e jesus vabbè sono quelli che sono ma stasera sono contento della rimonta e del fatto che questi ragazzi devono capire che nn devono mai avere paura perché come squadra sono forti….su Gerson nn sono del tutto d’accordo con voialtri, per me stasera con una punta vera a destra gliene facevamo 5…comunque si è mosso bene e ha dato il suo contributo, può solo crescere.

    Punti su cui lavorare: manovra a centrocampo, uscita dal primo pressing avversario (tropi errori di uscita e ti infilano) marcatura in area

  9. Orgoglioso di questa squadra! Una partita che rimarrà per sempre nella mia mente, anche se non abbiamo vinto! Grandissimo Di Francesco! Lo si sentiva urlare anche dalla tv e sempre a chiedere di alzarsi e di salire!
    Menzione particolare per Dzeko, secondo me uno dei pochi veri fuoriclasse che ha vestito la nostra maglia! Dajeeeeeeee Romaaaaa!!

  10. kolarov e dzeko hanno fatto due gol di cristo

    1. Il gol dzeko in diretta è un qualcosa di allucinante quando sfonda la rete
      Il settore dei tifosi dietro viene giù

  11. Gonalons è salito di tono durante la gara e
    la squadra ne ha risentito in positivo
    Peccato per il Ninja che stasera ha sofferto gli scontri fisici ma porca Troia la porta la doveva buttare giù il primo tempo
    Ora bisogna recuperare le energie mentali per lo sforzo di Torino

  12. non ho potuto vedere la partita ma sto leggendo che abbiamo giocato alla grande. sono emozionato pensavo di perdere e invece il pareggio ci sta stretto.
    gerson come ha giocato?

    1. Ha giocato bene
      Tanto movimento, nessun pallone sbagliato e interessanti inserimenti in area
      Complimenti a lui e a tutta la squadra
      a parte peres ma vabbe
      Comunque si grande roma, partita emozionante e dire poco

      1. ottimo grazie

    2. Guarda a parte qualche piccolo errore di timidezza ha interpretato una gara stupendamente e soprattutto ha usato le sue qualità nel trattare la palla
      Il ragazzo deve essere spronato ma stasera ha fatto molto bene
      Insomma da un Gerson impalpabile ad uno utilissimo e dentro la gara

      1. bene cazzo

  13. Tutti bravissimi. Siamo una grande squadra. Sotto col toro e fanculo alla sfortuna. Forza Magica Roma.

  14. Porca Troia !!!!

    Partita bellissima,giocata con grinta e carattere !!!! Finalmente !!!

    Peccato per l’errore di Fazio , rimasto fermo al centro dell’area invece di andare a chiudere su hazard,che ha permesso al chelsea di pareggiare.

    Speriamo che la squadra si sia svegliata dopo la partita giocata sabato.

    Comunque,secondo me, bisogna migliorare l’organico prendendo giocatori adatti al

    gioco di DF.

  15. dopo tanto possiamo dire: meritavamo la vittoria e non abbiamo subito amnesie nel finale
    applauso, una Roma di cui essere orgogliosi.
    Grande DiFra
    e poi aspettando gli infortunati, uhuhuhu che cambi e che velocità.

    pelato: chittesencula

      1. Sì.

        Lo ha messo esterno, ha giocato sempre a un tocco e non ha perso una palla.

        Poi rapido di testa, più nel complesso, nel decidere la giocata.

      2. grazie

  16. Fantastici.

    Peccato il pareggio.

  17. Che emozioni!
    Non mi sentivo così provato da roma inter del 2010
    Solo orgoglio per questa squadra
    I lupi hanno fatto tremare il suolo di Londra
    Comunque vada
    #IostoconDiFrancesco

  18. Ed alla fine sono un mix tra lo sbalordito ed il rammaricato perché si poteva vincere
    Dire che forse è la migliore gara in assoluto degli ultimi anni in champions non è una bugia
    Peccato per le disattenzioni ma stasera la banda ha mostrato un carisma importante

    1. mannaggia alla pupazza che palle Eusebio !!! Gerson titolare con il Chelsea ma non fuori ruolo come con il pelato.
      Bastava un pizzico di attenzione in più… come con i pummarola hanno fatto gol su un rimpallo e noi i soliti 2 pali, come con l’inda appoggo corto a metà area et oplà gol servito su piatto d’argento.
      Menzione d’onore a Dzeco… che gol !!!! Spettacolare.
      SempreForzaMagicaRoma, avanti così daje! Daje! Daje!

  19. Ci voleva un allenatore coraggioso e moderno come Di Francesco per farci vedere una Roma europea in CL. Peccato per il terzo goal sbagliato da Dzeko, ma ha fatto pure troppo stasera.

  20. meglio di un orgasmo
    con la più grande troia al mondo

  21. Anni che non vedevo una Roma così bella in Champions.
    Felice per Gerson.
    Tifosi spettacolari!!!!!
    Dajeeeeeeeeeee

    1. Non commento mai il tifo ma stasera è stato uno spettacolo puro..
      Bellissimo e forse anche grazie a loro la squadra ha dato tutto

  22. Troppi errori individuali, ma buon gioco corale.
    Peres e Jesus sono l’anticalcio stasera.
    A gennaio via Castan e dentro Caio.

  23. bella Roma, in Europa partite cosi per noi sono cose che avevamo dimenticato
    bene tutta la squadra, autorevole e con verticalizzazioni interessanti
    peccato per i gol subiti da ripartenze regalate da alcuni nostri errori
    la gara é aperta

    onore ai 3000 che cantano in uno stadio di mummie che senza birra sono merde da poltrona (il tifo che vuole Pallotta?)
    daje Romaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  24. Stiamo giocando una partita da squadra di CL vera. Peccato i troppi errori in difesa e in attacco. Peres e Jesus hanno fatto degli errori incredibili.

  25. Non avevo ricordi di vedere una Roma così bella in trasferta in Champions! Due errori ma anche quella cazzo di sfiga che ci accompagna sempre sui due goal presi! Daje Roma! Crediamoci!
    Settore ospiti di brividi!

  26. kolarov mostro

    gerson migliore partita da quando è alla roma, che di fra gli abbia trovato il ruolo?

    peres è una spada di damocle, prima del gol mi sono detto, chissà se farà di nuovo la scelta sbagliata e infatti innesca il contropiede del 2 0

  27. Hoo voluo che la rima comprasse peres e lho diffeao xche i mezzi ce li ha ma dopo oggi…in tribuna fighetta

  28. Stiamo giocando bene, ma i loro contropiedi sono mortali. Dai forza!!

  29. Giochiamo bene, ma Jesus dorme stasera.

  30. ma santissima puttana di una baldracca ciuppa cazzi
    ma possibile che sti gol debbano nascere sempre da rimpalli del cazzo?????

  31. Stavo guardando qarabag e atl gran bella partita del qaravag direi eroica..w perdi piu meritavano un rigore ma l albitro lha mandato fhori x simulazione(cm sempre le spagnole sn favorite)

  32. bella questa di gerson esterno d’attacco
    peccato solo che non ci sia manolas
    e per loro niente kante che é il cervello della squadra

    daje daje daje porca troia leggo ovunque imbarcata e bla bla
    e le emozioni dove le lasciamo

    DAJE ROMA DAJE

    1. ciao peter e forza roma! e buuu x spalletti mastro lindoo

      1. ciao tottijo

  33. Su che sito si può vedere la Roma? Forza Magica Roma Sempre

    1. ciao ivan! 1) e rojadirecta 2) albsports

      1. Ciao Tottijo grazie. Buona serata.

  34. formazioni ufficiali, gerson esterno alto, sono proprio curioso di vederlo in questa posizione oltre a vedere se gonalons si riscatta

    1. Gerson più che esterno alto lo vedo a ridosso delle punte, forse stasera si userà il 4 3 2 1 che potrebbe permettere a Gerson di giocare in maniera a lui più congenialee soprattutto scompiglierebbe un poco quello che pensava di trovare Conte.

  35. qarabag atletico 0 0, è finita

  36. Nel frattempo la Roma primavera batte 2 a 0 la temibilissima under 19 del chelsea, portandosi in vetta nel girone assieme proprio al chelsea
    Complimenti ai ragazzi di De Rossi per la grande prestazione!

  37. Vero che sabato sera nel primo tempo il pallone l’abbiamo visto davvero poco, ma nel secondo tempo c’è stata la giusta reazione. E anche alla luce della prestazione del Napoli di ieri sera direi che non abbiamo affatto sfigurato, anzi il pareggio l’avremmo strameritato!
    Comunque vada questa sera cercherei di evitare cataclismi! Forza Roma sempre e comunque, che se volessimo tifare una squadra vincente ci saremmo rivolti altrove già da un bel pò!

  38. Gonalons in coppia con Under, se così fosse, mi sembrerebbe una scelta logica di formazione.

    Innanzitutto; perchè DDR è ormai chiaro come ogni 3 giorni non possa giocare. Secondariamente, perchè se così positive si son viste finora in attacco quelle son state quando gli esterni erano di ruolo (Perotti + Elsha, Perotti + Under).

    Florenzi, oltretutto, a seconda di come si metterà la partita potrebbe subentrare sia da terzino sia esterno alto garantendoci di fatto maggior flessibilità nella rotazioni.

    1. ciao sampei!
      Quoto
      Anche se a centrocampo io sarei a favore del tridente Pellegrini Strootman Nainggolan

  39. NERUDA 18 ottobre 2017 il 08:16
    []
    Ancora una volta la Fantadirigenza (che ho sempre difeso) sceglie un allenatore che necessita di corsa schemi uomini giusti e applicazione
    BENE
    cosa fa la ns dirigenza?
    Accontenta l’allenatore?
    No
    gira il mondo
    fa preparazioni di una settimana
    smantella i migliori

    Torniamo agli interessi soprattutto commerciali del nostro ineffabile presidente: stadio in primis e pubblicità nella sua terra. Sarà difficile scalzare i voli transoceanici in sostituzione dello smaltimento, in tre settimane di montagna, delle tossine estive.
    Ma attenzione giovanotto: Eusebio, oltre che ottimo allenatore, è anche uomo vero: alla prossima potrebbe anche mandarti a quel paese, dove peraltro già risiedi, ignorando che la Roma ha bisogno della presenza quasi costante del suo padre padrone.
    Non è un caso se nelle prime uscite, ma ancora oggi la differenza si nota, Perotti, Peres e Jesus, almeno dal punto di vista fisico atletico, stanno avanti agli altri, essendo i soli di prima squadra ad aver fatto quella preparazione di una settimana.

  40. oggi, 20:45, Londra

    Pagliacci a Stamford Bridge?

  41. l’ultimo rantolo sarà per un’altra volta
    rieccomi
    Forza ROMA sempre e comunque
    #laziomerda

    1. bentornato!!
      anche io sono molto assente in quest’ultimo periodo…..

    2. sempre #la… #la…#la…#la… niente la tastiera si rifiuta, sempre #quagliemerda 🙂

      Abbracci Giallorozzi e SempreForzaMagicaRoma.

  42. ma nn capisco perchè si ostina a far giocare florenzi alto a destra e nn al posto di peres. lì sulla dx abbiamo un punto debole inoltre florenzi sembra più propositivo partendo da dietro. poi ovviamente abbiamo un problema di regista centrale, spero monchi stia lavorando già per gennaio almeno per tamponare la situazione attuale poi per un investimento di valore nel prossimo mercato.

  43. Eusebio
    NON E’ STUPIDO

    Fa benissimo a dire quel che velatamente ha fatto capire piu’ di una volta….
    L’antifona e’ stata recepita?

    Ancora una volta la Fantadirigenza (che ho sempre difeso) sceglie un allenatore che necessita di corsa schemi uomini giusti e applicazione
    BENE
    cosa fa la ns dirigenza?
    Accontenta l’allenatore?

    No
    gira il mondo
    fa preparazioni di una settimana
    smantella i migliori

    E FA UN MERCATO A 3 MESI/4 MESI

    QUESTA E’ PROGRAMMAZIONE PER VINCERE?

    Eusebio non e’ sciocco e sa che deve pararsi il culo in una piazza come la ns
    e sa anche che una parte della tifoseria ha aperto gli occhi sulle incompetenze di una dirigenza che continua a sbagliare nei modi e nelle scelte…

    sia chiaro…e’ la mia dirigenza e sempre la sosterro’ ma ormai dopo anni di …vorrei ma non posso….di allenatori bruciati…e giocatori passati per esigenze di bilancio….
    mentre il bilancio resta ROSSO
    ALLORA MI CHIEDO MA COME LA GESTITE STA SQUADRA?
    PERCHE’ INVECE DI CEDERE GIOCATORI ANCORA BUONI NON AVETE CEDUTO I BOLLITI CHE ANCORA PESANO SULLE CASSE SOCIETARIE IN MANIERA PESANTE?
    CHE PROGRAMMAZIONE AVETE FATTO SE SIAMO SEMPRE PUNTO E A CAPO!!!

    Eursebio…dice bene….VORREI CAPIRE ANCHE IO QUANDO RIENTRANO GLI ACQUISTI DEL MERCATO….

    E POI TI LASCIANO AFFRONTARE LA SQUADRA PIU’ PRONTA DEL MOMENTO CHE HA CAMBIATO MENO….

    SENZA SALAH E RUDIGER

    COMPLIMENTI….PROGRAMMAZIONE SOPRAFFINA

  44. Pare che Samp Roma sarà recuperata il 24 gennaio, cioè 4 mesi e mezzo dopo ilrinvio… 4 mezi e mezzo! Solo in Italia succedono cose del genere.
    Ma non solo, i cervelloni la mettono tra Inter Roma e Roma Samp di ritorno. Un capolavoro che neanche Dario Argento avrebbe mai potuto immaginare!

  45. Rabbrividisco all’idea che stasera giochi Gonalons in mezzo al campo.

    Sugli infortuni, siccome per me la realtà sta nei dettagli, vorrei invitarvi a riascolatare l’intervista che DiFra ha rilasciato alla Rai sabato sera dopo la partita. Alla domanda “i tifosi si chiedono quando potranno vedere in campo i nuovi acquisti infortunati”, il tecnico ha risposto con un secco e laconico “vorrrei saperlo anch’io”.
    Un allenatore che dice una cosa del genere davanti alle telecamere, secondo me non è un bel segnale, proprio per niente.

  46. BARBAROSSA 17 ottobre 2017 il 16:28
    Quello non è padrone manco delle sue mutande, credetemi.
    Ho un mio paesano che abita e lavora a Boston conosce anche la sua residenza, non è niente di più di una “comune villa” del più normale imprenditore faccendiere italiano benestante.

    Ahahah, Barba, m’hai fatto sorridere con il pettegolezzo del tuo amico!
    Comunque non so a quale villa si riferisse il tuo compaesano bostoniano ma la descrizione della tenuta di Jim che ho trovato in un’articolo su Pallotta non sembra proprio una stamberga.

    “Un progetto durato quattro anni e finalmente James Pallotta ha la sua casa: una tenuta di oltre 8000 metri quadrati che batte tutte le altre nel Massachussets, rivestita in ardesia e pietra grezza che comprende 22 stanze, un campo da basket, una piscina, un garage con posti per 10 macchine. Uno spazio che supera anche il Parco pubblico di Boston. Il costo? Circa 22 milioni di dollari”.

    Comunque il gossip sulle proprietà di Pallotta lascia il tempo che trova. Solo in Italia se sei un riccone lo devi ostentare comprando ville in ogni dove, andando in giro in elicottero, perennemente scortato da 100 guardie del corpo, mignottone al seguito, vestito sempre di tutto punto, yacht personale ed altre amenità.
    Nei paesi anglosassoni i ricconi vanno anche in giro in maglietta e jeans e non c’è tutto quel provincialismo da terzo mondo nell’ostentare la propria ricchezza.
    Il fatto che Pallotta vesta in maniera informale non significa nulla.
    Ma stanne certo Barba, dal punto di vista fiscale negli States non si scherza. Negli USA puoi uccidere qualcuno e farla franca ma se evadi le tasse o commetti reati fiscali finisci dentro in prigione come un missile. Se Pallotta ha dichiarato ricavi per 1 billion dollars è la realtà.
    Scrivo tutto questo per amor di verità, non perché mi freghi qualcosa del patrimonio di Pallotta.
    Criticatelo per lo sponsor, per la lontananza, l’incompetenza, i proclami ….. ma evitiamo di fare disinformazione.

    1. Il mio paesano lavora come maitre nel più lussuoso Hotel di Boston di proprietà di uno sceicco degli Emirati Arabi, non riesco a ricordarmi il nome ma è il migliore che c’è a Boston, credo che di ricchi veri ne conosce tanti!

      1. Ed è anche agente immobiliare di case di lusso!!!

    2. Ma che stai a dì Downunder, una volta l’ha incontrato mio cugggino e m’ha detto che c’aveva al polso un Rolex manco diamantato e sicuramente falso.

      A parte gli scherzi, questo sul piazzamento di Pallotta nella classifica dei super ricconi mi sembra un discorso demenziale ed obsoleto.
      Ormai anche i magnati stra miliardari, tipo Abramovic, puntano a far quadrare il bilancio dei propri club, tant’è che Gonde fa i capricci.
      Pure l’inda di suning, al di là dei proclami giornalistici iniziali, ha speso quanto il bilancio gli ha concesso.
      Di magnati che spendono molto più di quello che le società realmente incassano è rimasto solo lo sceicco del PSG, ma questo è stato fatto perché l’acquisto per oltre 200 mln di Neymar viene sponsorizzato direttamente dallo stato del Qatar che lo impiegherà come testimonial principale per i mondiali che si terranno nello stato arabo.
      A parte questo c’è il Bilan che si è indebitato fino al collo ed a tassi vicini a quelli d’usura, Scommettendo sull’immediata qualificazione in champions e sul raddoppio dei ricavi in poco tempo, necessari per la sostenibilità finanziaria a medio termine.

      Le figura di magnati stile Moratti o Berlusconi che di anno in anno ripianavano i debiti delle milanesi di tasca propria, fatta eccezione per l’esempio qatariota sopra, non esistono più. Tolte le scommesse temerarie come quelle del Bilan le società che spendono tanto nelle campagne acquisti lo fanno perché è il bilancio a consentiglielo.
      A fronte di ciò noi siamo ancora qui a discutere di quanto e grande il garage di Pallotta e di quante fuoriserie vi sono parcheggiate.
      Maddai…..

  47. di francesco non firma per il pareggio.
    questo è il genere di affermazioni a cui mi riferisco quando dico che nell’ambiente roma manca umiltà

    1. A come stiamo messi oggi,un pareggio sarebbe perfetto.Io firmerei con il sangue…

      1. esatto

      2. Anch’io, magari con la biro.

    2. invece da come abbiamo giocato credo avesse ragione, evidentemente ha studiato bene la partita forse

  48. down under :

    “Caro Barbarossa, lo so che la pensiamo diversamente su Pallotta e premetto non è mia intenzione provare a farti cambiare idea, ma almeno su un punto, quello del patrimonio, temo che tu sottovaluti un po’ troppo il nostro James.
    Se fruttatolo è un sinonimo di straccion, sappi che il nostro Presidente è invece un uomo particolarmente facoltoso.
    In rete non ho trovato riscontri univoci. Si passa da fonti che riportano un guadagno annuo di 1 miliardo di dollari che lo pongono al 19mo posto tra i ricconi di Boston ad articoli che lo accreditano come uno dei 100 uomini più ricchi al mondo dall’alto dei suo patrimonio di 7 miliardi di dollari “.

    Down,

    a Boston di Pallotta conoscono solo il ristorante ( delle sorelle di Pallotta ).

    Pallotta non compare nella classifica di Forbes. Se non comporare nella classifica di Forbes non è un “riccone”.
    Se confrontato con me sicuramente lo sarà ( ma ci vuole molto poco per esserlo,viste le mie – non – entrate finanziarie… )

    1. E’ difficile immaginare che Pallotta sia un poveraccio. Un poveraccio non otterrebbe dei finanziamenti dalle piu’ grandi banche d’affari internazionali. Non sarebbe spesso a Londra a fare affari, non conoscerebbe i proprietari del fondo Elliot e non avrebbe un jet privato. Dobbiamo anche riconoscergli il fatto che abbia investito dei soldi nella Roma, soldi che almeno ufficialmente non ha preso in prestito. In America e’ facile avere tanti soldi senza che molti se ne accorgano, piu’ facile che in Italia.
      In conclusione, nessuno di noi sa quanto sia ricco Pallotta. A sensazione, e’ difficile immaginare che sia tra i 50-100 piu’ ricchi d’america. Ma di certo e’ una persona facoltosa con agganci di notevole valore nella finanza internazionale.

      1. I soldi li ha presi in prestito,o meglio li ha fatti prendere in prestito alla Roma (il mutuo/ prestito che ha con Goldman Sachs è intestato alla Roma e non a lui,a Pallotta).

        Ho scritto che ,confrontato a me è ricchissimo,ma se non compari sulla lista di Forbes,non hai un patrimonio che ti possa fare competere con i proprietari dei club più famosi.
        Sicuramente è un benestante/ricco ma non un miliardario come stanno facendo credere,come scrivono.
        Se ha tutti questi soldi,perchè non sponsorizza la Roma con la sua società ( vedi la Mapei con il sassuolo ) ?

  49. down under 17 ottobre 2017 il 13:52
    Caro Barbarossa []. Se fruttatolo è un sinonimo di straccion, sappi che il nostro Presidente è invece un uomo particolarmente facoltoso.

    BARBAROSSA 17 ottobre 2017 il 16:28
    Oltre alla inenarrabile Incompetenza voglio ricordare il fatto che in 6 anni non è riuscito a trovare uno sponsor sulla maglia e che se ha davvero tutti questi soldi suoi neanche ha mai tentato di stamparli sopra il marchio del “suo?” Fondo Raptor come ha fatto la Juve con il marchio Jeep alla faccia [] del Ffp???

    Sull’argomento ha le mie note idee che non occorre ora riesporre.
    Per quanto riguarda gli investimenti, mi limito a osservare che, in genere, il nostro presidente ha ripetutamente sottoscritto aumenti di capitale inevitabili per allontanare sanzioni di ordine economico, finanziario e tributario.
    Ha comprato la Roma sospinto dall’idea stadio che, secondo l’aria che tira, non gli faranno fare: le sue azioni ASRoma, a mio parere, sono in vendita, prive dell’ulteriore beneficio immobiliare.
    Sullo sponsor poi, ecchetelodicaffà?

  50. domani la vedo nera.
    il rischio è quello di un contraccolpo

  51. Spalletti e’ andato via per colpa di Totti e di quei tifosi che lo hanno sempre appoggiato anche quando aveva torto marcio.
    Ora abbiamo Di Francesco che e’ un buon allenatore. Dobbiamo sostenerlo.

    1. Io penso che sia andato via anche perché ha chiesto rinforzi a gennaio 2017 – facendo capire che si poteva ancora vincere – e gli hanno ceduto iturbe e comperato grenet.
      Molti di noi – io, e ricordo anche oblomov si questo sito – pensammo addirittura che il segnale lanciato da Pallotta alla Juve – con quella campagna acquisti risibile – fosse del tipo ” ci stiamo scansando anche quest’anno”.
      Io penso che se la risposta della società fosse stata adeguata con Totti sarebbe stato più “morbido”.
      Comunque, sono d’accordo che difrancesco vada sostenuto . È bravo ed un uomo perbene.
      Domenica saremo allo stadio per farlo di persona.
      Certo, confesso, la sensazione è – in termini di personalità, di convinzione e di gioco – che rispetto a Spalletti si siano fatti 1 o 2 passi indietro.
      Vedremo.
      Ma mandare via Spalletti è stato gesto sbagliatissimo, simbolo del fatto per il quale non vinciamo mai, o quasi.
      Mai ho sentito una parola del Presidente a difesa di Spalletti.
      E Totti non è certo colpevole di fare i suoi interessi.
      La società doveva fare una sintesi e tutelare il passato di Totti e il futuro con Spalletti.
      Invece pensa allo Stadio.
      Che è aiuto per il futuro .
      Un futuro lontano però.
      Meno male che incontriamo il Chelsea che ha perso con l’ultima in classifica che non Aveva mai vinto.
      Se perdiamo Londra sarebbe un disfatta in questo momento.
      Non possiamo valere meno del Crystal Palace.

    2. Spalletti è andato via perché se ne è voluto andare e perchè vuole fare il “capoccia” ,senza averne le qualità.
      Adesso farà il “fenomeno” come ha sempre fatto il primo anno dovuque sia stato,specialmente quando non deve disputare le coppe ,poi incomincerà a litigare con i giocatori più forti,che gli levano visibilità e non gli permettono di fargli fare la “primadonna”,e andrà via pure da lì

  52. al netto di quanto ho scritto sotto…mi aspettavo un minimo di coraggio in piu’ da parte di DiFrancesco
    in campo senza ali di ruolo e con un centrocampista lento fuori posizione incapace di aprire il gioco..,
    Euse’ male che vada puoi sempre dire che …non hai potuto fare la preparazione e non ti han fatto il mercato,,,,
    almeno osa….
    mai piu’ quel tikitaka a passare la palla ad alisson deprimente da piccola squadra…
    non sempre affronti il milan

  53. Sarebbe il caso che il caro Moreno invece di giocare solo per la propria nazionale desse un contributo anche alla Roma. In fondo sulla carta è il terzo centrale dall’alto della sua esperienza. Tra Chelsea e Torino mi aspetto un pó di minutaggio.

  54. SI finisce per fare l’abitudine a tutto.
    Ci si attacca a tutto.
    I pali, le traverse, gli infortuni in serie (in due mesi di gioco). A formazioni sempre rimediate. Al gioco che non c’e’. Alla condizione fisica. Alla sfortuna che con noi ci vede benissimo. Al fortissimo napoli che gioca insieme da circa 3 anni.

    CI ATTACCHIAMO A TUTTO….POI PERO’….
    rifletti e cominci a fare di conto e al netto del fatto che te sei della Roma e da sempre questa e’ la tua dimensione…ti rendi conto che:
    -RICOMINCI OGNI ANNO DA CAPO…con nuovo allenatore nuovo staff e nuovi dirigenti sportivi;
    -GIRI IL MONDO e ultimamente non riesci a preparare la squadra;
    -SCEGLI UN ALLENATORE CHE PUNTA AL GIOCO E SULLA CORSA, SULLE ALI E SUL CENTROCAMPISTA CAPACE DI SMISTARE IL GIOCO IN VERTICALE….e te non hai fatto una preparazione adeguata, non hai un centrocampista con CERTE QUALITA’ ma ti tascini con giocatori che passano la palla di lato o dietro…perche’ diciamoci la verita’ la melina a 3-4 fatta il primo tempo tra i nostri difensori era stucchevole e lenta e il napoli non ha fatto fatica mai a riposizionarsi…DEMERITO NOSTRO…IN CAMPO il ns allenatore non ha un ala decente ne una catena decente dove sviluppare il suo gioco…
    siamo sfortunati….? boh
    io credo che molto in questo ripetersi COSTANTE nella ns recente storia sia merito…della ns societa’ e struttura tecnica e gestionale…inutile nasconderci…MANCA SEMPRE 30 PER FARE 31…
    ARRIVA UNA PROPRIETA’ STRANIERA e ti aspetti un minimo di coraggio nelle scelte…e invece da anni paghi DAZIO PER CERTI GIOCATORI che forse potevano andare via un po prima…poi guardi su vedi la LAZIO CHE NON TI ASPETTI E LA VEDI VINCERE A TORINO e onestamente non puoi che far loro i complimenti per un minimo di IDEA CALCISTICA TRASFERITA IN CAMPO…NELLA SCELTA DEGLI 11 TITOLARI.
    ROMA – NAPOLI…
    NOI VENDIAMO 2 TITOLARISSIMI E NON LI SOSTITUIAMO DEGNAMENTE SUBITO AL PRONTO….NO …NOI SI FA UNA CAMPAGNA ACQUISTI A 3-4 MESI COMPRANDO GIOCATORI DA OPERARE E-O CHE NON HAN FATTO PREPARAZIONI FISICHE ADEGUATE…

    ALLORA DITELO CHE NON AVETE INTENZIONE DI VINCERE E COMPETERE DA SUBITO E AMICI COME PRIMA…TANTO NON E’ UNA NOVITA’…MA COMPRARE GENTE NON PRONTA QUANDO HAI UN NUOVO ALLENATORE E LO FAI GIOCARE CON GLI UOMINI DELLO SCORSO ANNO CONTRO IL NAPOLI CHE…
    SI E’ PREPARATO UN MESE INSIEME IN MONTAGNA PER PARTIRE FORTE
    E NON HA CEDUTO NESSUNO…

    Caro Difra non avevi molte alternative sabato spero non sarai il solito allenatore sacrificato ai dogmi imprescindibili di questa societa’…

    poi…forse tra un mese karsdorp sara’ il nuovo kamikaze
    e schik il nuovo batisuta…
    ma nel frattempo inseguiremo sempre altri piu’ pronti di noi evidentemente piu’ bravi a programmare stagioni…

    Caro Monchi quando pensavi di farci vedere i tuoi acquisti pesanti in campo…
    il prossimo anno?

    Ora vedremo…
    Sempre forza Roma…
    al netto di cio’ ho visto un primo tempo imbarazzante nel quale i ns limiti tecnici di squadra e soprattutto CARATTERIALI SONO EMERSI IN MANIERA LAMPANTE
    FACENDO OLTREMODO RIFULGERE IL NAPOLI CHE E’ SI UNA BUONA SQUADRA MA NON MI FA IMPAZZIRE….CON DUE O 3 VARIANTI DI GIOCO E BASTA…NOI NEANCHE QUELLE.

    Grazie

    1. applauso!

  55. L’Italia ha peccato la Svezia X il playoff mondiale.
    A mio avviso era la peggiore delle quattro papabili, sebbene molto temessero le irlandesi.
    Spero che Manolas non tenti di abbreviare i tempi di recupero per essere presente all’andata di Grecia-Croazia.
    Al ritorno dalla sosta c’è il derby e contro gli attaccanti veloci delle quaglie la presenza di Kostas sarà fondamentale.

      1. Tipico lapsus freudiano.

  56. Caro Barbarossa, lo so che la pensiamo diversamente su Pallotta e premetto non è mia intenzione provare a farti cambiare idea, ma almeno su un punto, quello del patrimonio, temo che tu sottovaluti un po’ troppo il nostro James.
    Se fruttatolo è un sinonimo di straccion, sappi che il nostro Presidente è invece un uomo particolarmente facoltoso.
    In rete non ho trovato riscontri univoci. Si passa da fonti che riportano un guadagno annuo di 1 miliardo di dollari che lo pongono al 19mo posto tra i ricconi di Boston ad articoli che lo accreditano come uno dei 100 uomini più ricchi al mondo dall’alto dei suo patrimonio di 7 miliardi di dollari.

    1. Oltre alla inenarrabile Incompetenza voglio ricordare il fatto che in 6 anni non è riuscito a trovare uno sponsor sulla maglia e che se ha davvero tutti questi soldi suoi ne anche ha mai tentato di stamparli sopra il marchio del “suo?” Fondo Raptor come ha fatto la Juve con il marchio Jeep alla faccia delle cazzate del Ffp???
      Quello non è padrone manco delle sue mutande, credetemi.
      Ho un mio paesano che abita e lavora a Boston conosce anche la sua residenza, non è niente di più di una “comune villa” del più normale imprenditore faccendiere italiano benestante.

    2. Ecco allora cacciasse gli euri per fare la squadra

  57. Venendo invece a quello che più mi preoccupa, questa la mia formazione anti Chelsea:
    Alisson
    Peres Fazio JJesus Kolarov
    Radja Gonalons Kevin
    Perotti Dzeko El shaaarawy

    Fazio al posto dell’indisponibile Manolas.
    Peres confermato sulla fascia con Karsdorp pronto a subentrare.
    Flore in panca per evitargli la seconda partita di fila dopo tre giorni.
    Anche Pellegrini, uscito stremato dall’ultima col Napoli, lo farei rifiatare, almeno inizialmente.
    DDR lo risparmierei. Da una parte è apparso non in palla contro il Napoli ed i giocatori di Gonde sono ossi duri dinamici ed atletici. Dall’altra alla sua età è complicato giocare ogni 3 giorni. Infine è una partita nella quale abbiamo relativamente poco da perdere, sicché vale la pena sperimentare alternative nel suo ruolo, dove ad oggi siamo più carenti.
    El Sha recuperato a completare il tridente.

  58. Devo confessare che questa continua polemica sulla società non mi appassiona.
    O meglio, anche io preferirei un nuovo Viola come presidente, ma non mi sembra che una figura simile si profili all’orizzonte.
    Detto questo, se proprio devo esprimere un giudizio questo è misto.
    Ci sono cose negative ( la scarsa/nulla presenza, nessuna competenza calcistica, i troppi proclami all’americana etc..) e cose positive (la solidità finanziaria e la volontà di ricercare un equilibrio finanziario, la spinta verso la crescita con stadio ed esportazione del brand, la mancanza di interferenze nell’operato di allenatore e ds etc..).
    Però, ribadisco, la cosa mi interessa molto poco.
    Quando leggo cose tipo “Pallottola vattene” mi viene da sorridere.
    Non è che si tratta di una carica elettiva o X meriti. Quello la Roma l’ha comprata, peraltro salvandola dal baratro dei libri in tribunale.
    Nel momento in cui comparirà all’orizzonte un imprenditore interessato a comprare ed investire in ASR valuterò e nel caso plaudirò all’iniziativa.
    Ma prima di allora trovo tutto questo interesse sull’argomento privo di costrutto.

    In ogni caso, tornando alla vicenda “addio di Spalletti” e rispondendo all’amico CUCS, trovo l’attribuzione di colpe alla società non aderente alla realtà delle cose.
    Se big Luciano se n’è andato non è certo per colpa di Pallotta e Baldissoni che al contrario hanno provato a trattenerlo fino all’ultimo.
    I motivi li ho spiegati sotto e non voglio essere ripetitivo e logorroico più di quanto già sono.
    Per come la vedo io, su sta cosa del daje a Pallotta, stiamo arrivando ai livelli di “piove governo ladro”.
    Parere personale, ovviamente.

    1. commento mitico….

    2. tu non sai quanto mi girano le scatole pensando che la Lazie, di tare e Lotito, sia uscita vincitrice dallo Juventus Stadium – confesso la partita con la Juve nel loro Stadio è diventata la mia partita dell’anno – dove io ho assitito a 6 sconfitte 6, una per colpa di Rocchi, ma le altre……..
      Dove ho visto spesso 11 lupetti intimoriti……
      Arrivano Inzaghi e Immobile e vincono…..
      La vita è dura.

  59. Ma nn giocare per il pari giocare bene per vincere e se arriva il pari ok

  60. Cerchiamo di anadare a Londra a fare una grande partita per scrollarci di dosso dubbi e incertezze su questa stagione….devono uscire i giocatori forti cioè Radja strootman dzeko e fazio dobbiamo giocare bene, senza paura e cercare di portare a casa la pagnotta perché con un pari domani possiamo mantenere il secondo posto e giocarci tutto contro il Chelsea a Roma

  61. e certo Pallotta è proprio uno straccion millantatore che spara solo cazzate…. l’articoletto a seguire è lungo ma istruttivo per chi avrà voglia di leggerlo, anche io aspettavo l’arabo di turno uno col nome esotico chessò “Nabìr al’bar” o magari un bel muso giallo… “No Teng na Lir”… poi arrivò l’Ammericano e conoscendo il pragmatismo americano ne fui moderatamente contento. Nel frattempo SempreForzaMagicaRoma.

    È appena arrivato ed è già a caccia di soldi. E a corto di classifica. Tra un anno esatto suonerà il gong dei debiti e Li Yonghong non ha ancora ben chiaro chi è il Milan, dove può arrivare. E i milanisti chi è il cinese, da dove arriva il denaro. Non è un mistero che Mister Li sia un mistero. Quasi come le sue miniere di fosfati. O le partecipazioni in aziende cinesi quotate, presentate come credenziali sul tavolo delle trattative ma nel frattempo evaporate in tutto o in parte. O i costosissimi bond del Milan parcheggiati alla Borsa di Vienna che in cinque mesi non hanno registrato un solo scambio. E che il 15 ottobre 2018 andranno rimborsati insieme a buona parte del debito. L’arrivo del quarantottenne finanziere del Guangdong residente a Hong Kong dal ‘94 ha scompaginato regole consolidate del calcio e della ragionieristica. Come si fa a spendere 200 milioni per la campagna acquisti dopo che ti hanno prestato centinaia di milioni al tasso dell’11%, cioè più di quanto pagherebbe di interessi un qualsiasi pensionato da 1.500 euro al mese per l’acquisto del frigorifero? Sul faraonico calciomercato e sulla sua consistenza patrimoniale il povero Li è stato messo in croce quest’estate da James Pallotta che, tra l’altro, di gestione di debiti se ne intende con la sua Roma. Silvio Berlusconi, poi, non ha avuto parole di incoraggiamento, anzi. E intanto è stata rinviata (ma non è una sorpresa) l’approvazione del bilancio al 30 giugno, un esercizio di soli sei mesi, più rosso che nero come del resto sarà anche il prossimo bilancio.

    Spine e diamanti

    Il punto, a sei mesi dal più faticoso closing della storia calcistica, è che il presidente-minatore è attaccato all’ossigeno dell’hedge fund Elliott di Paul Singer, tifoso dell’Arsenal. Poi tra un anno tireremo le somme e magari nel frattempo il Milan avrà conquistato la qualificazione in Champions, i milanisti avranno capito chi è davvero Yonghong, lui avrà trovato i diamanti nelle sue presunte miniere e fatto luce sulla rete di controversi affari («Ha illustrato tutto ai legali e alle controparti nella trattativa, ma è riservato, rispettate il suo understatement», dicono al Milan, glorioso club noto in tutto il mondo e insolito rifugio per chi vuole esercitare l’understatement). Intanto, debiti o non debiti, nell’acquisto del Milan — fanno sempre notare gli uomini di Li in rossonero — il businessman cinese ci ha messo centinaia di milioni «suoi» sui 740 totali di valutazione del club, cifra che tra l’altro avrebbe causato una strage di Dom Perignon in casa Fininvest. È questo delle risorse personali il valido argomento di chi non vede nulla di anomalo in un’operazione che ha una fisiologica componente di leva finanziaria. Se poi Li ha dovuto indebitarsi (300 milioni) a tassi elevati con l’hedge fund Elliott e non con una banca tradizionale, sarebbe stato solo per dribblare la stretta cinese sull’esportazione di capitali e accelerare il closing. Una sorta di prestito ponte, insomma. Ma anche uno «scherzetto» che da solo costerà 50 milioni extra tra interessi e sconti e tutto il Milan in pegno a Elliott. Tant’è che ora trapelano indiscrezioni su nuovi soci o (più probabilmente) su trattative con banche internazionali per rifinanziare il debito e togliersi il cappio al collo prima che ceda lo sgabello. Sul tavolo del negoziato il proprietario del Milan e l’amministratore delegato Marco Fassone piazzano un piano industriale particolarmente aggressivo, potenzialmente miracoloso sulle attese di ricavi in Cina (183 milioni nel 2018-2019). Intanto l’aumento di capitale estivo da 49 milioni è stato sottoscritto per 27 ma il consiglio ha una delega triennale per altri 60 milioni che mister Li non avrà difficoltà a farsi prestare.

    Poi però, stringi stringi, anche su gran parte delle dichiarate risorse personali di Li ci sarebbe il cappello della China Huarong, un gruppo pubblico di asset management che avrebbe anticipato con triangolazioni offshore parte dei capitali destinati a Fininvest. Dunque si torna al punto: il mitico «impero» dell’uomo venuto (a Milanello) da Hong Kong. Patrimonio personale di oltre 500 milioni, è stato detto e mai smentito. E in effetti dal documento riservato che lo stesso manager presentava e con cui si accreditava nella trattativa («Mr Li and his family’s assets list») ne esce una somma di asset valutati mezzo miliardo di euro. Valutati da chi, però, non si sa. E 500 milioni di patrimonio «statico», poco redditizio e probabilmente già in garanzia a Huarong, non lasciano alcun margine di manovra a chi, dopo averlo pagato 740 milioni, vuole gestire un club che brucia tra i 5 e i 10 milioni di euro al mese. E poi le sue miniere di fosfati sembrano essere come l’araba fenice. Fino al 2015 era azionista di maggioranza nella quotata Duolun, ma anche lì (con la minuscola) era tutto in pegno. Un altro asset citato nel curriculum? L’11,4% della Zhuhai Zhongfu (packaging) quotata a Shenzhen che avrebbe un valore di circa 115 milioni. Non viene precisato, però, che è un’azienda passata per una gravissima crisi, da anni non distribuisce dividendi, ha rischiato il default per il mancato pagamento di bond e il delisting per le continue perdite. Il valore oggi è quasi la metà. E poi non viene specificato che in realtà Li ha già venduto da due anni buona parte di quella partecipazione dichiarata. Chissà poi se era sua, perché quell’esatto pacchetto di azioni viene attribuito, secondo alcuni prospetti basati sulle comunicazioni alla Borsa di Shenzen, a un certo Jin Zhong Liu, numero uno della società di packaging e forse anche prestanome di Li. Rifinanziamento è adesso la parola d’ordine. Anche per smontare i 128 milioni dei bond «viennesi» al 7,7% che sono finiti in pancia (con il carico a 360 gradi di pegni e garanzie che di fatto stoppa ogni via d’accesso alternativa al credito) a un veicolo di Elliott (Project Redblack) finanziato da due impalpabili società del Delaware (Genio e King George Investments). Nel frattempo forse si capirà chi è davvero lo schivo presidente del Milan, Li Yonghong. O per chi lavora.

    1. Ancora e la finisci!!!
      Li ha speso in un solo mercato quello che il Pallottone ha speso in 3 anni, poi anche il Pallottone è un prestanome che ha come tratto prestiti con la differenza che i cinesi hanno puntato subito forte sul piatto il fruttarolo invece vivacchia da 6 anni.

      1. “il fruttarolo” è davvero simpatica…….

      2. E va bene, Barba, ma gli enti finanziatori, quando avranno pignorato tutti i titoli, cominceranno a pignorare i giocatori: si tratterà di stabilire per chi segneranno.

      3. il fruttarolo è bellissima !!! Hai vinto.
        A parte gli scherzi, mi ripeto, anche per me Pallotta non è il massimo al quale aspiravo, però come dice giustamente Giammolette, non è che spendere come se non ci fosse un domani mi avrebbe reso orgoglioso della Roma, almeno non nel modo con il quale il bilan ha sperperato si, sperperato i soldi.
        A mio modo di vedere a parte bonucci, campione al tramonto con ancora alcune importanti cartucce da sparare*, il resto a cominciare da kessie è tutta roba strapagata, mi tengo i miei a cominciare da Under.

        *speriamo se le tenga in tasca e non le spari contro di noi come fece quando era giumerdino. L’unico tiro decente guarda caso è stato il suo per fortuna c’era il buon Allison ben piazzato.

  62. Non so se voi l’avete vista ieri l’intervista Tv a Balsissoni , aveva un bel faccione sorridente e pacioso, come di uno che della Roma non gliene poteva fregà de meno!
    Ha detto testualemte che a Londra “sarà una partita affascinante”, come se stesse palando di una gitarella fuori porta anzichè di una gara fondamentale per il futuro della società di cui lui è dirigente. E poi a detto che “non rimpiangiamo Spalletti e che siamo orgogliosi per quello che stiamo facendo”e che gli infortuni “dispiacciono”.
    NO COMMENT.
    Capisco che sia un uomo di facciata e delle banche, ma se hai a cuore la tua squadra in un momento delicato come questo, certe cazzate non le vai a dire in televisione.

  63. Tanti bei commenti, certo… ma per me la verità è che per l’ennesima volta questa società si è affidata ad un “salvatore” che in realtà è un mediocre qualunque e sto parlando di Monchi.
    Andrebbe mandato via subito uno che ti fa spendere 90 milioni per dei giocatori che non hanno neanche mai visto il campo a fine ottobre, e che cazzo dai! Un po’ di onestà intellettuale e di semplice buon senso!!!
    Per non parlare di certi acquisti come Moreno, Gonalons o Under. Se sommate tutti i soldi spesi inutilmente ci tenevamo Salah e Rudiger e magari pure Spalletti.
    Un’ultima annotazione: se è vero che Defrel, l’olandese e Schck sono costati quasi 90 pippi, a quel punto andavo da Cairo e mi portavo a casa Belotti, cazzarola!!

    1. Su quello che ha comprato Monchi aspettiamo almeno fino a Gennaio-Febbraio e poi lo possiamo giudicare anche se le premesse fino adesso sono orripilanti!

  64. Tutto ok Down 21:28, salva la conclusione pazienza se il nostro momento non sarà quest’anno.
    Per me non è questione di pazienza: sono nato nell’anno del primo scudetto, ho vissuto e gustato gli altri due, con alle spalle una struttura non organizzata, ma ancore mecenatesca.
    Troppo poco per chi non ha più tutta la vita davanti.

    1. Caro GIemmolette,
      Anche io apprezzo molto il post di down under, ma anche io tanto tempo di aspettare non ne ho.
      Sono nato un po’ dopo di te ( nel 59), a 8/9 ero allo stadio , e ci sarò il 22 a Torino , e mi sono goduto due scudetti su tre a Torino ( doppia libidine).
      Anche a me piace Di Francesco, molto, e ancor di più Monchi.
      Non è colpa loro se non vinceremo nulla anche quest’anno.
      Faremo un bel campionato e ci toglieremo qualche soddisfazione .
      Quante non lo so.
      Però – è il problema è li – veniamo da un secondo posto con record di punti , con 2.3 punti di media a partita , e a 4 punti dalla Juve stellare dal fatturato quasi doppio.
      Bastava poco, per tentare di mettere la freccia.
      Fare in modo che restasse Spalletti, un paio di inserimenti mirati e potevamo farcela.
      Abbiamo venduto tanto è cambiato in ruoli importanti .
      E 90 milioni di acquisti ad oggi sono irrilevanti .
      Karsdoro, schick, e defrel costati 90 milioni
      Sono ad oggi irrilevanti .
      Sembra quasi che la società sia più interessata a vendere e poi a ricomprare che a vincere.
      L’Inter ha Spalletti – che lo ripeto come un mantra vale 10 punti da solo -, il Napoli ha un progetto.
      Il nostro di progetto è solo quello di Pallotta
      Lo stadio di Tor di Valle.
      Se va bene lo vedranno i miei nipoti .
      Nel frattempo compriamo a 43 milioni ad agosto , un giocatore che ne valeva 25 a giugno.
      È stato male ed è raddoppiato di valore….mah….a pensar male….
      Chissà che Report non si occupi di questa singolarità prima o poi….
      Nell’attesa di vederlo giocare e capire perché vale 42 milioni , attendiamo il Ponte di Traiano.
      A me, onestamente , basterebbe vincere a Torino, oramai casa mia.
      Però quanto manca Spalletti….

      1. Caro amico mio, come spesso capita hai ragione.
        Per provare a puntare con serie chances il bersaglio grosso l’ideale sarebbe stato fare come il Napoli, ovvero tenere l’allenatore e conservare L’intera Rosa con qualche innesto nei ruoli carenti.
        Credo però che almeno l’addio di Spalletti non sia anniverabile tra le colpe di questa società.
        Basta rivedere l’ultima giornata dello scorso campionato, quando venne sommerso dai fischi nonostante la conquista del secondo posto, per avere la certezza che la prosecuzione del rapporto non era nemmeno ipotizzabile, e non certo per scelta societaria.
        Per il resto trovo confortante che, al netto delle due sfortunate sconfitte negli scontri diretti, la squadra si esprima già a buoni livelli pur senza avere ancora sfruttato i top acquisti di quest’estate, Schick e Karsdorp in primis.
        Siamo però ancora a 1/4 scarso del campionato e c’è tutto il tempo.
        Vedo la Roma un po’ come il Napoli l’anno scorso.
        Nuovo allenatore con gioco diverso dal precedente ed una rosa costruita in base ai suoi desiderata.
        Anche nel Napoli i neo acquisti Zielinsky, Rogg e Diawara diedero un concreto apporto solo a partire dal girone di ritorno dell’anno scorso, mentre Maksimovic ha cominciato a darlo a sprazzi quest’anno.
        Se avremo la loro pazienza di aspettare ci potremo a breve togliere le stesse soddisfazioni che ora spettano ai ciucci.
        Però su queste pagine leggo di gente che vede Di Francesco esonerato entro Natale e mi rendo conto che non sarà facile.
        Spero non divenga impossibile come lo è diventato trattenere Spalletti.

      2. caro derossi

      3. Caro Derossi,
        io sono un pò più preoccupato (dall’assenza di gioco, con il napoli zero, o quasi…) e un molto critico con la Società, come sai e spiego il perchè.
        Spalletti non è sttao difeso, mai, dalla Società, e – perchè il problema nasce li, per me – alle sue girda di dolore, dello scorso gennaio, non è sttao dato ascolto.
        Il prezzo lo abbiamo pagato a Marzo.
        Ma c’è di più.
        Molti hanno commentato la sconfitta con il Napoli, dicendo: il Napoli è una corazzata, vince 3/4 a zero con tutti, noi siamo stati quasi alla pari, ne abbaimo preso solo uno, in casa.
        Bel discorso….
        Lo scorso anno eravamo più forti del Napoli, lo dicono i numeri ed il piazzamento.
        Loro non hanno fatto mercato – o quasi – e sono diventati più forti di noi.
        Noi lo abbiamo fatto e ci accontentiamo di perdere solo uno a zero, o aver sfiorato il pareggio.
        Bel mercato abbiamo fatto……

      4. concordo con te Spalletti probabilmente vale 10 punti in più, almeno rispetto a difrancesco. purtroppo la sua dipartita come ho scritto più volte l’attribuisco alla società Roma in particolare a Pallotta. lo ha lasciato da solo ed ha creato le condizioni per gli attriti con totti, contraddicendosi e creando zone grigie dove giornalettisti ed l’incapacità/arroganza di spalletti hanno fatto il resto. peccato ci sarebbe voluto veramente poco per diventare una corazzata. ma dobbiamo voltare pagina nolenti o dolenti abbiamo di francesco ed il solito proggettino poco convincente, possiamo solo sperare nel terzo posto, ma credo che l’inter di spalletti tra fortuna e icardi difficilmente mollerà lil terzo posto.

  65. Come troppo spesso accade a Roma, il problema della Roma e’ prevalentement fisico. Si corre poco e si incappa in troppi infortuni. Comincio a pensare che la colpa sia anche dei calciatori che forse non fanno una vita da professionisti. Non e’ possibile che con preparatori ed allenatori diversi le cose si ripetano.
    La rosa c’e’ ed e’ molto buona, ma non siamo mai al completo. Non la possiamo sfruttare. Per altro il gioco di Di Francesco e’ basato sulla corsa. Il mister in questo momento non puo’ sviluppare il suo gioco.

  66. Molti si sono stufati di vedere vincere sempre gli altri e sono impazienti. Non posso dare loro torto. Ma le vittorie spesso arrivano quando dietro c’è una società solida con un progetto sportivo serio ed un allenatore capace che abbia il tempo per costruire qualcosa di importante.
    Questo è l’identikit della Juve che ha vinto con il ciclo di Conte ed ora con quello di Allegri.
    La Roma non ha la stessa solidità della Juve come società ma se guardo le altre pretendenti non mi sembra che siamo secondi a nessuno come organigramma societario.
    Noi abbiamo avuto una squadra competitiva solo con l’arrivo di Garcia. Purtroppo una Juve stellare e limiti del tecnico francese non ci hanno fatto vincere nulla. Spalletti poteva aprire un ciclo ma alla fine è scappato sul più bello. Ora tocca a Di Francesco. La squadra parte da un’organico di prim’ordine. Il tecnico è capace anche se è alla prima in una big. Al Sassuolo ha fatto miracoli, centrando la zona EL per due anni consecutivi quando 2 anni prima lottava ancora in serie B. Tant’è che il suo successore Bucchi sta stentando con la sua stessa squadra, orfana dei soli Pellegrini e Defrel.
    Tutto questo per dire che Eusebio deve aprire un ciclo, come hanno fatto molti allenatori che in questa stagione stanno raccogliendo i frutti del lavoro iniziato l’anno prima (Inzaghi – Lazio -Supercoppa) o gli anni precedenti (Sarri – Napoli – Maggiore Pretendente Scudetto).
    Per questa ragione io sono più interessato a capire cosa stiamo costruendo, quali basi stiamo gettando per il futuro piuttosto che per il presente. Per questo, non me ne voglia Ivan Gamberini, ho storto il naso su Defrel, perché non ci vedevo nulla nè per l’immediato nè per il futuro. Stesso discorso per Kolarov, sul quale poi mi sono peró ricreduto. Motivo per il quale sono stati freddino su Gonalons e Moreno. Motivo per cui ho mal digerito la cessione di Paredes e ho gioito invece per Pellegrini, Schick, Under e Karsdorp. Motivo per il quale mi sarei privato in primis di Radja piuttosto che di Salah o Rudiger.
    Detto questo, per quel poco che ne capisco di calcio, Monchi e Di Francesco mi ispirano fiducia, specialmente lo spagnolo, e pazienza se il nostro momento non sarà quest’anno.

  67. Comunque vada
    #IostoconDiFrancesco
    Riprometto che per le prossime partite cercherò di scrivere un pò di più
    P.S. abbiamo perso perchè, come contro l’inter, non ho potuto vedere la partita(dannati loro che mi mettono la Roma sempre di sabato sera e mai la domenica)
    Un grande saluto a tutti!

  68. Riepilogo della giornata

    derossimaancheno 16 ottobre 2017 il 11:59
    [… ] La Rube dei record all’ottava giornata era appena uscita dalla parte destra della classifica e l’anno scorso, alla quinta di campionato, veniva dato per probabile l’esonero di Sarri.

    Oblomov 16 ottobre 2017 il 11:17
    [… ] Inter e lazio presto crolleranno e lotteranno per il 4o posto.

    rugantino2014 16 ottobre 2017 il 15:52
    [… ] ad essere sincero nn mi starei a preoccupare dl tifoso giallorosso, cioè: oramai è risaputo ke cn 3 vittorie consecutive gridiamo allo scudo, alla 1 sconfitta siamo da 4posto.

    Giemmolette 15 ottobre 2017 il 22:45
    [… ] Troppa timidezza, diciamo pure timore.

    apollo 16 ottobre 2017 il 10:32
    [… ] Gli errori sono i soliti quando ci accingiamo a partite di uno spessore un tantino superiore.

    down under 15 ottobre 2017 il 22:01
    [… ] Emettere giudizi definitivi all’ottava di campionato è senza senso.

    ivan gamberini 15 ottobre 2017 il 20:56
    [… ] Questi non hanno ancora fatto un allenamento tutti insieme per una settimana intera.

    Daje…. Daje… Daje…. Abbracci Giallorozzi e SempreForzaMagicaRoma.

    1. Dalle mie parti, in questi casi si dice:”Passa osch ca vena craj (Passa oggi che viene domani)”.
      Sono 6 anni di puttanate scellerate e 90 di quasi nulla eccetto quei pochissimi trofei vinti, se siete contenti e ottimisti voi io no!

      1. ciao bello, io lo so che tu hai tanto a cuore le sorti della nostra beneamata e vorresti dare un taglio e passare la mano ad altri ma dalle mie parti c’è un altro motto che dice:
        “augurati bene che ben ti viene” 😉 un saluto e SempreForzaMagicaRoma.

        p.s.
        tutti quelli da me citati e me compreso, nessuno di noi ha scritto di essere felice di come stanno andando le cose.

      2. Ma dai che sono 90 anni di “pensieri buoni” e di tanti scudetti ad Agosto, poi sugli ultimi 6 anni stendiamo un velo pietoso dopo le strombazzate americane in pompa magna. A Maggio staremo sempre a dire che sarà per l’anno prossimo.

  69. Sapete che vi dico, che se DiFrancesco perde altre due partite e una la pareggia accompagnate da almeno altri 3 infortuni muscolari a Natale siamo nella parte destra della classifica o poco più e qui di verrà esonerato di corsa senza per altro avere colpe.
    Mazzarri sarà l’unico a voler accettare sta baracca disastrata fino a Giugno periodo in cui ci sarà il probabile cambio di società perché lo stadio nun gno fanno fà AR fruttarolo e noi ci libereremo da 6 anni di figure di merda!

  70. ..e cmq vorrei spezzare una lancia a favore dll’ex sabatini, io ke l’ho attaccato + volte.
    Più ke altro xgli acquisti recenti (tipo Becker).
    Al netto.. mi pare ke di minkiate sul mercato le ha fatte pure Monchi.
    Gonalons pare il cugino scarso di qllo visto a Lione, Moreno sembra parente di vermaelen (ma aspetto di vederlo in campo x 90′) e infine Defrel affetto da malattia più nota come “iturbismo”.

    1. ingeneroso rugatì gonalons ha fatto due partite (una tra l’altro dove è stato tra i migliori), non ti puoi aspettare che sia da subito in condizione, per non parlare della componente di nervosismo VISTO che difra l’ha fatto marcire in panchina nonostante ddr faccia una capellata un giorno si e l’altro pure!

      1. ingeneroso.. qua nn parlo di condizione fisica (ha fatto tutta la preparazione sin da pinzolo) ma di personalità. dvè il giocatore ammirato contro di noi in europa league? e ti dirò di più, io al posto di capitan stramazza avrei fatto giocare Gerson centrale. sno convinto ke il brasiliano possa diventare un gran regista basso cme djawarà dl napoli.

    2. ingeneroso rugatì gonalons ha fatto due partite (una tra l’altro dove è stato tra i migliori), non ti puoi aspettare che sia da subito in condizione, per non parlare della componente di nervosismo VISTO che difra l’ha fatto marcire in panchina nonostante ddr faccia una capellata un giorno si e l’altro pure!

  71. ad essere sincero nn mi starei a preoccupare dl tifoso giallorosso, cioè: oramai è risaputo ke cn 3 vittorie consecutive gridiamo allo scudo, alla 1 sconfitta siamo da 4posto.
    anke contestazioni, euforia o scetticismo dilagante lasciano il tempo ke trovano.
    il xricolo + grosso è ke se la Roma (pur allenandosi bene etc.) sul lungo percorso nn ottiene i risultati, le idee o cmq tutto il lavoro fatto dal mister viene messo in discussione, xkè i giocatori (inevitabilmente) incominciano a porsi domande varie e oplà.. fioriscono i paragoni cn l’anno passato. quindi la leadership dl tecnico comincia a vacillare, i giocatori nn credono più nl suo progetto tattico, e il colosseo ahinoi.. si sfalda.

  72. E ti ritrovi neanche a metà ottobre già a -9 (se ti dice bene -6, ma è sempre un abisso dopo sole 8 partite) dalla vetta.

    In pratica un’annata già compromessa, come da tradizione.

    E mentre la Roma perde (pure immeritatamente) contro Inter e Napoli (due partite che al ritorno avremo fuori casa…), la Lazio riesce a vincere due volte in tre mesi contro la Juve, per giunta pure allo Stadium (stadio dove noi prendiamo assiduamente batoste da innumerevoli anni), e si candida ad un’altra stagione da protagonista, l’Inter ha trovato finalmente un grande allenatore che sa condurla a dovere, il Napoli è una corazzata quasi inarrestabile ormai da diversi mesi e la Juve è sempre la Juve, che continuerà ad arrivare lassù (forse stavolta dietro al Napoli? Chissà).

    Noi siamo da quarto posto, spero, ma quarto posto vorrebbe dire che una tra Napoli, Juve, Lazio e Inter dovrà finire sotto a noi… non so se sarà così, so solo che anche per quest’anno sono già rassegnato a non vincere niente (e che novità, direte voi).

    1. oh ti aspettavamo, quando la lazio vince e noi perdiamo sei sempre qui ad allietarci con le tue serenate piene di obiettività e buonsenso 😁

      1. Non so cosa vedi di non obiettivo in ciò che ho scritto, comunque se la Lazio vince a Torino, cosa che a noi non ci riesce mai, e noi andiamo a -9 dalla prima dopo otto partite me rode er culo, se tu sei contento buon per te.

      2. te rode? sei sicuro? ti vedo qui solo quando perdiamo a scrivere che siamo una manica di pippe e che la lazio zitta zitta invece, potremmo fare le screenshot e mandarle in loop sul sito, sempre uguali. ripeto sul tuo essere romanista ho sempre grosse perplessità

    2. Finché non entriamo in tribuna d’onore e schiaffeggiamo pubblicamente er fruttarolo de Boston questo sarà ancora l’andazzo.
      Maledetto incompetente buffone!!!

      1. l’unico da schiaffeggiare saresti te che parli sempre a sproposito senza un pensiero che non sia ‘pallotta vattene’, ritorniamo ai sensi dai, lobont e zamblera coraggio, uno già ce sta

    3. La verita’ e’ meglio dirla sotto voce,soprattutto se fa male.

      1. mi riferisco al commento di Pio…ovviamente.

  73. Dopo l’infortunio che lo ha costretto a uscire dal campo nella sfida contro il Napoli di sabato, Kostantinos Manolas è stato oggi sottoposto a controlli clinico-strumentali. Gli esami hanno messo in evidenza la presenza di una lesione di primo grado muscolo/fasciale dell’adduttore lungo di sinistra. Questo il bollettino medico pubblicato dal sito ufficiale del club.

    Scritto da Danilo Magnani (fonte: asroma.com).

    Questa è una bella tegola a fronte di partite toste e imminenti…vabbè comunque cerchiamo di recuperare ottimismo e forze per fare una buona gara a Londra

  74. Con gli infortuni muscolari siamo, ormai, ridotti ad accontentarci delle partite che i nostri non salteranno, senza rimpiangere quelle che salteranno.
    Ma porca pupazza

  75. invidio l’inguaribile ottimismo di qualche utente.
    sta squadra vale nelle migliori delle ipotesi il terzo posto, ma purtroppo quest’inter non sembra subire flessioni anche se è oggettivamente presto.
    l’unica speranza è una flessione netta del napoli a gennaio, ma non saprei quanto augurarmela se poi me tocca vedere un altro scudetto della juve.

    1. Ciao Aleste,
      be’, io non dico che vinceremo lo scudetto però credo che ce la giocheremo per un posto in Champions. Ogni anno ha la sua storia, però le passate stagioni ci dicono che la Roma tende a fare meglio di quanto molti tifosi pensino a inizio stagione, quando spesso viene data per quinta, sesta o addirittura settima! Quest’anno c’è più concorrenza ma ci sono anche due posti in più.

  76. Confermata la lesione di primo grado al flessore X Manolas, quindi lo stop di circa 1 mese.
    Dovrebbe pertanto rientrare dopo la prossima sosta per le nazionali, in tempo per il Derby, dove la sua presenza sarà necessaria, vista la velocità degli attaccanti pigiamati.
    Per le altre partite di campionato da qui alla sosta (Toro senza Belotti, Crotone, Bologna e Fiorentina) Fazio dovrebbe poterlo sostituire adeguatamente.
    Il vero problema sarà nella partita di ritorno all’olimpico col Chelsea, allorquando i Blues recupereranno con ogni probabilità sia Morata che Kanté.
    Già mercoledì contro Batsuhayi Fazio avrà le sue porche difficoltà. Sempre che non recuperino il giovane puntero spagnolo già per quella data.

  77. Un saluto a Giemmolette, Derossimaancheno e a tutti gli utenti del sito. Vi leggo da molto e dunque in un certo senso vi conosco!

    1. Ricambio i saluti.

    2. Ricambio anch’io, Val: ottima entry.

  78. 1 mese senza Manolas, ma porca zozza.
    Qui se si rompesse anche Dzeko…non qualifichiamo neanche per l’ europa League.
    13 infortuni in 2 mesi…non possono essere solo sfiga.

  79. lumiroma 16 ottobre 2017 il 11:52
    Buongiorno, visto l’ errore di DDr sabato scorso ma soprattutto la sua passività nel primo tempo in cui non ha dato nessuna svolta alla squadra nemmeno caratterialmente non vedo perchè non possa entrare in gioco Gonalons
    Ad errori sono 1vs 1
    e detto sinceramente almeno il francese sembra dare qualche garanzia fisica maggiore

    Anche qui concordo.
    Ci sta che la pessima prestazione di Maxim col Quarabag sia frutto dell’errore iniziale che lo ha mandato in ansia da prestazione.
    In effetti col Benevento aveva giocato un’ottima partita, sia tecnicamente che atleticamente.
    Mi sta bene lui, ma anche gli altri che ho indicato al centro della mediana.
    Eviterei invece di schierare DDR contro i giocatori veloci e strapotenti fisicamente dei Blues, anche per preservarlo in vista di Torino, dove invece potrà tornare utile.

  80. Anche io, nonostante la scoppola, nel gioco più che nel risultato, patita dal Napoli, mi sento moderatamente ottimista.
    La rosa si avvicina al recupero di tutti gli infortunati dotati, peraltro, tutti di muscoli, che ormai sembrano una bestemmia.
    DiFra stima, allena, prepara e utilizza i giovani, e anche a dx avremo, quindi, un esterno in più, come Nura.
    A centro campo, data la stanchezza psicofisica di Daniele, trovo urgente il recupero di Gonalons, che pure ha fornito prove convincenti, salvo il recente passato: anche in questo Eusebio è maestro.
    Con Schick e Karsdorp quasi pronti all’esordi, quello vero per il ceco, saremo al completo e almeno alla pari con molte squadre che ci precedono.
    Perché, dunque, non essere moderatamente ottimista?
    Vediamo cosa esce, da un impegno serio e costante, dalle gare con Chelsea e Torino, due partite estremamente complicate, e facciamoci i primi conti, pur non definitivi.

  81. Inoltre al momento il Napoli corre lo stesso rischio in cui siamo incappati noi con Spalletti: nel momento clou siamo crollati a causa della panchina corta, anche con squadre più che abbordabili per noi.
    Un momento di crisi per loro arriverà, e tutto dipende da come lo affronteranno e se saranno in grado di fare risultato anche nella difficoltà.
    Il nostro problema, invece, è capire se i nostri problemi-in particolare quelli fisici- sono accidentali o, come temono molti utenti, strutturali. Nel primo caso andremo a migliorare in modo costante e ci divertiremo, nel secondo saremo nei guai e ci vorrebbero azioni forti per risolverli (e non mi riferisco a un cambio di allenatore)

    1. Concordo.
      Il tridente del Napoli le ha giocate tutte, giocherà con ogni probabilità domani con il City e domenica nello scontro tra capoliste. Del resto le alternative, almeno fino a gennaio, sono l’oggetto misterioso Aunas e Giaccherini.
      Ancora più probabile è che la cosa capiti all’Inter.
      Ieri Miranda e Icardi hanno preso il giallo e credo che il primo entri i diffida, o comunque accadrà alla prossima.
      L’Inter è priva di un centravanti di riserva, mentre la riserva del reparto difensori centrali è Ranocchia, non so se mi spiego.
      Ripeto, il campionato è una gara di fondo e di solito si decide a febbraio/marzo.
      La Rube dei record all’ottava giornata era appena uscita dalla parte destra della classifica e l’anno scorso, alla quinta di campionato, veniva dato per probabile l’esonero di Sarri.

  82. Salve a tutti,
    io mi sento comunque di essere moderatamente ottimista e ho grande fiducia in Di Francesco. Credo che passare dall’allenare il Sassuolo, con molti giocatori fuori dal circuito nazionale e senza la necessità di girare per il mondo in pre-campionato, sia un conto, mentre dover allenare per pochissimi giorni e iniziare subito a giocare amichevoli con relativi processi un altro.
    Questo è l’anno perfetto per dar tempo all’allenatore di lavorare con meno pressioni, perché l’obbiettivo Champions può essere centrato anche stando a ridosso delle prime due. Dire che il Napoli ha un gioco e noi no dovrebbe significare accettare che ci sia una curva di apprendimento che richiede del tempo come è stato per il Napoli (e se questo sarà per loro l’anno buono sarà anche in virtù di questo investimento di tempo).

  83. napoli e rube sono quelle più collaudate
    ma per la lotta scudetto ci metto la Roma.
    nonostante i nuovi arrivi, nuovo allenatore vedo una squadra solida.
    Inter e lazio presto crolleranno e lotteranno per il 4o posto.

  84. Buongiorno a tutti.
    In questo inizio di campionato abbiamo già collezionato 2 record: il maggior numero di pali (9) ed il maggior numero di infortunati (13).
    A ciò bisogna aggiungere che ci hanno già negato due rigori solari che avrebbero, con ogni probabilità, cambiato l’esito delle partite con Atletico ed Inter.
    Ciò nonostante, se porteremo a casa il recupero con la Samp, saremo ad un punto dalla Rubentus e dalle quaglie di cui tutti dicono meraviglie, oltre che in piena corsa per la qualificazione nel girone di champions.
    A fronte d ciò il disfattismo che si legge nei commenti di molti mi sembra infondato.
    Con il nuovo tecnico ed il nuovo sistema era ampiamente prevedibile qualche passaggio a vuoto iniziale, invece mi sembra che anche dove abbiamo perso non è stato con imbarcate zemaniane, come preconizzato da molti.
    Io sono moderatamente soddisfatto ed ottimista, anche se mi rammarico X Sfiga ed infortuni. Il campionato è ancora lunghissimo (mancano più di 3/4 delle partite) e tutto può ancora succedere.
    Ho solo due motivi di preoccupazione.
    Il primo è l’infortunio di Manolas che rischia di pesare più di altri, visto che molta della nostra inaspettata tenuta difensiva lo dobbiamo a lui.
    Il secondo è il centrale di centrocampo. DDR dimostra infatti di fare fatica contro squadre con centrocampi forti che pressano alto e Gonalons per adesso ha deluso.
    Personalmente proverei Radja in quella posizione con Pellegrini e Kevin ai fianchi.
    L’alternativa potrebbe essere quella di lanciare Gerson al centro, anche se mi sembra prematuro investirlo di un ruolo, quello di schermo davanti alla difesa, che richiede esperienza e malizia.
    Le doti tecniche ed atletiche per il ruolo però ce le ha e se c’è un’allejatore che può provare questo azzardo quello è proprio Eusebio.
    Io lo farei proprio contro il Chelsea dopodomani, visto che abbiamo relativamente poco da perdere, mentre a Torino un DDR fresco potrebbe fare comodo.

    1. Buongiorno
      Condivido tutto…..a me oltre a ddr preoccupa l esterno destro.

    2. Buongiorno
      Condivido tutto…..a me oltre a ddr preoccupa l esterno destro.

      1. Buongiorno, visto l’ errore di DDr sabato scorso ma soprattutto la sua passività nel primo tempo in cui non ha dato nessuna svolta alla squadra nemmeno caratterialmente non vedo perchè non possa entrare in gioco Gonalons

        Ad errori sono 1vs 1

        e detto sinceramente almeno il francese sembra dare qualche garanzia fisica maggiore

    3. devo dire che il Difra mi ha stupito nel suo gioco, evidentemente ero poco aggiornato. ero proccupato della modalità difensiva che mi lasciava molto perplesso ed il suo presunto integralismo. invece sa difendere come assetto a ma devo dire mi ha stupito esattamente al contrario su come fa impostare il gioco offensivo o almeno come stanno interpretando le sue indicazioni. Dzecko abbandonato in avanti la squadra che semba sempre arrancare perchè a centrocampo nn sono coordinati, il solo pellegrini si vede essere un buon interprete della sua tattica. naingollan lontano da tutto e dalle corrette rotazioni, a mio avviso nn può in alcun modo sostituire de rossi. nn ha i tempi del centrale nè la visione. o cambia assetto di fra per togliere de rossi facendo un centrocampo a 4 ma mettere tout cour raja al posto di de rossi è sulla carta inapplicabile.
      la perdita di manaols la vedo male, quest’anno a differnza dello scorso è tornato a grandi livelli e qst infortunio limita parecchio il suo percorso di crescita peccato.

  85. Quest’anno lo scudetto lo vince Spallletti.

    Da solo.

    1. Si e il prossimo anno vince la champions…..tra un mese dimenticherai d aver scritto questa cacchiata

      1. E’ evidente che è una cazzata a ragionarci sopra. Nondimeno la sento nelle ossa.

    2. ahaahhhaha, l’eterno secondo?? speriamo di no, certo nn se lo merita

  86. Giemmolette, ti rispetto e leggo con interesse i tuoi intelligenti commenti, ma ti chiedo: credi davvero che questa Roma vista sabato possa andare a Londra a “fare i bozzi” a Conte? E siamo proprio sicuri che a Torino vinceremo? L’anno scorso con Spaletti facemmo una figuraccia e prendemmo 3-1.

    Dimenticavo di scrivere un altro ingrediente che servirebbe come il pane: umiltà e coesione.

    1. Evidentemente sono stato troppo criptico: si trattava di un augurio in generale, di un auspicio personale e di tanta, tanta ironia

  87. Per come la vedo io oggi, la lotta scudetto sarà a tre, Napule perchè oggettivamente sta facendo meglio di tutti, Rubbe per i soliti motivi che tutti sapiamo e Inda perchè ha Spalletti, è molto fortunata e ha gli arbitri dalla sua (particolare che molti sottovalutano ma che invece a fine stagione fa la differeza, eccome se la fa.

    Per i quarto posto, forse e sottolineo forse possiamo giocarcela contro la Lazzie ma a due condizioni: che si recuperino in fretta gli infortunati e si ponga fine alla catena di infortuni musolari (13 in due mesi) e che la squadra entri in campo con la mentalità vincente e conscia dei propri mezzi, e non con quella vista contro i napoletani sabato sera o in certe altre prestazioni molto sotto lo standard.

    Comunque, arrivare quinti (o anche sesti) non mi stupirebbe più di tanto, ma temo che aprirebbe la strada al ridimensionamento generale con tutte le incognite che ciò comporta. Parlare di scudetti o di coppe in questi momenti lo trovo ridicolo e persino poco intelligente e autolesionistico.

  88. Mihajlovic furioso: “Mi hanno chiamato zingaro serbo… questa è la cultura italiana”
    Domenica 15 ottobre 2017
    []
    CROTONE – Un capitolo a parte Mihajlovic lo apre in conferenza stampa sui cori razzisti che gli sono stati rivolti: “Io porto sempre rispetto a tutti ma chiedo anche rispetto. Se mi chiamano zingaro serbo non offendono solo me, ma tutto un popolo. Questa è la cultura che c’è in Italia. Preferisco chi me lo dice in faccia, ma pochi hanno le palle per farlo”.

    E con quel Questa è la cultura che c’è in Italia., caro Sinisa, ti sei meritato, per il principio di reciprocità tipico del diritto internazionale, Questa è la cultura che c’è in Serbia.

  89. Averci dormito sopra ha consentito una valutazione più serena di una partita comunque insufficiente. Poteva finire in un altro modo, ma nel primo tempo siamo stati in bambola napoletana: soverchiati, annientati.
    I vecchi schemi ci hanno restituito equilibrio e dignità, ma neanche uno straccetto di pareggio.
    Troppa timidezza, diciamo pure timore. Penso di sì e spero che sia stato un atteggiamento istintivo dei giocatori, perché se venisse da DiFra sarebbe inaccettabile e irrimediabile.
    Coraggio: adesso andiamo a fare i bozzi a Conte e al Toro: sotto a chi tocca.

  90. Abbiamo perso, facciamocene una ragione… ergo cerchiamo di capire dove abbiamo sbagliato con l’obiettivo di non ripetere gli stessi “errori” e trovarne di altri e cercare di imparare da questi e così via … questo è un processo lento e faticoso che si chiama “curva di apprendimento”:
    […] rapporto tra tempo necessario per l’apprendimento e quantità di informazioni correttamente apprese. (cit. Wikipedia) .. non ci sono scorciatoie amici miei, occorre pazienza, tanta pazienza …e un briciolo di cxlo nel frattempo.
    … quando eravamo piccoli nel tentativo di camminare eretti, siamo caduti per terra centinaia di volte, eppure mai ci è balenato nella mente che camminare non fosse cosa per noi !!!

    Daje…. Daje… Daje…. Abbracci Giallorozzi e SempreForzaMagicaRoma.

    p.s.
    in conferenza post-partita Eusebio si è giustamente “lamentato” per la impossibilità di utilizzare appieno la campagna acquisti… speriamo Monchi abbia recepito il messaggio, Eusebio è tipo paziente ma… mejo non farlo stranire.

    1. Grande Shoun concordo che bisogna evitare fatalismi. per me le sconfitte oltre a bruciare per la storia dei pali fanno male perché si trattano di partite giocate in casa!

    2. Gli errori sono i soliti quando ci accingiamo a partite di uno spessore un tantino superiore.
      De Rossi inadeguato davanti alla difesa, che dovrebbe vedere sempre a mio modo di vedere naingollan anche se si perde qualcosa in fase di spinta, e un Florenzi pesce fuor d’acqua quando gioca da attaccante. La sua forza è solo la velocità. Se non parte da dietro è inutile.
      Aggiungo che il 433 mi sembra inadeguato in generale per le squadre italaiane quantomeno o sopratutto ora che gli attaccanti di livello sono solo due cioè Perotti e Dzeko, con il faraone doppione di perotti. Quindi o punti su under sul serio prima che lo bruci, o fai il 352

      —————-Perotti Dzeko
      Kolarov Naingollan Gonalons Pellegrini Florenzi
      ——————–Manolas Fazio JJ

  91. Emettere giudizi definitivi all’ottava di campionato è senza senso.
    Ripeto, Juve, Roma e Milan sono per ragioni diverse ancora squadre che non hanno espresso appieno il loro potenziale; tutto può ancora succedere.
    La Juve, perché Allegri ancora non ha capito come farla giocare quest’anno ed inoltre i suoi giocatori mi sembrano ancora dei pugili suonati dopo la scoppola di Cardiff.
    Noi perché abbiamo cambiato allenatore e molti giocatori tra cui 2 titolari ancora indisponibili.
    Il Milan perché pur mantenendo l’allenatore ha cambiato mezza squadra.
    Napoli e Lazio sono rimaste quelle e con gli stessi allenatori; non mi sorprende che siano già a mille.
    Anche l’Inter non mi sorprende visto che Spalletti è uno che ci mette poco a far girare bene la squadra avendolo dimostrato a Roma quando prese in mano da Garcia una squadra allo sfascio.
    Se solo avessimo giocato Napoli Roma con la rosa la completo e fisicamente a posto sarebbe stata un’altra partita. Il fatto di averla persa di misura, rischiando anche di pareggiarla induce un qualche ottimismo.
    Io speravo in un pareggino perché ci avrebbe concesso tempo, rimanendo agganciati ai migliori.
    Il tempo che ci manca per recuperare gli infortunati, metabolizzare meglio il gioco di Eusebio, inserire gradualmente i nuovi.

  92. Ma questo del Inter mica era rigore o sbaglio? Perché non é stato consultato il VAR?

    1. Ora l ho rivisto e mi sembra netto invece lol

  93. Questi non hanno ancora fatto un allenamento tutti insieme per una settimana intera. Complimenti a Napoli Lazio Milan Inter Fiorentina Torino Atalanta Juventus che sono più forti di noi. Io sono fiducioso e mi fido tantissimo. Nove,otto,sei, punti si possono recuperare con un campionato così equilibrato.

  94. È seccante ( lo dico in maniera ironica) , ma alla mia età ci si fa l’abitudine , vedere e leggere commenti un po’ esagerati , tra il disfattista e il pallottiano estremo.
    Tanto che – confesso – mi viene da pensare che alcuni utenti ( come davano l’impressione di esserlo i tottiani sino allo scorso anno), non siano tifosi della Roma ma di Pallotta.
    Lo ribadisco da vecchietto di stadi giallorossi : classica partita della Roma, di quelle in snodi importanti.
    Ne ho viste tante.
    Troppe.
    Meritavano di perdere ?
    Forse
    Meritavamo il pareggio ?
    Certo.
    Ma abbiamo perso, come con l’Inter.
    Con una differenza .
    L’Inter l’abbiamo dominata per 70 minuti.
    Con il Napoli no.
    Perché il Napoli è più forte dell’Inter, e forse – purtroppo – anche della Roma attuale .
    Dire che siamo da terzo posto – mio parere – non è disfattismo , ma sano realismo, forse addirittura ottimista .
    Abbiamo giocato contro una squadra che gioca a memoria – bene, anche se a me il Napoli non piace per nulla, a partire dal suo arrogante presidente – da anni.
    Come non capita a anoi.
    Il perché lo conosciamo .
    Purtroppo.
    Perché vincere non è facile .
    Ed è cosa che si raggiunge con gli anni, piano piano .
    Guardate la campagna acquisti faraonica del Milan.
    Veniamo ai giocatori .
    Peres è una pippa?
    No, a me piace.
    Troppe critiche . Corre e lotta.
    Migliorerà .
    Siamo deboli a centrocampo.
    Ieri più di una volta si è vista una cosa che solo con l’ultimo garcia si vedeva : uscivamo dalla nostra area e NON SAPEVAMO COSA FARE.
    Mai visto ai tempi di Spalletti.
    Solo una piccola correzione di quel che scrive l’amico, saggio è tecnicamente bravissimo down under.
    Le cessioni sanguinose non sono state tre, ma almeno 4.
    Bisogna aggiungerci Spalletti ( e lo dice un ammiratore di Di Francesco), e Sczezny ( e non conta nulla che allison stia facendo bene anzi benissimo ).
    Abbiamo cambiato troppo, e manca l’amalgama ( quello del famoso sketch/ battuta riguardante il presidente del Catania: manca l’amalgama? Compriamolo …).
    Manca – meglio ne abbiamo, ma meno dello scorso anno – personalità e carisma .
    Che come dicono Spalletti e Corto Maltese , attirano la fortuna , che va dove c’è il talento.
    Facciamo troppi errori di valutazione tifosa .
    Pellegrini fa due partite ottime ?
    È il nuovo tardelli….parliamone quando avrà vinto un mondiale.
    Fiorenzi devastante perché segna a Milano.
    Ieri non pervenuto.
    Le cose importanti della vita si ottengono con sacrificio, pazienza e umiltà.
    E la nuova fidanzata ( che Pallotta ci ostina a cercare sempre nuova ogni anno, perché ha solo lo stadio in testa), non sempre è meglio della precedente.
    Vero James?

    1. Ps
      Tanto di cappello agli odiati cugini che escono vittoriosi da un campo dove sono uscito travolto da 20 goal sul groppone è solo un goal su azione di Iturbe.
      Hanno gli stessi problemi della Roma , ambiente , distrazioni , stadio , radio e curva estrema.
      Cos’hanno di meglio ( o forse solo di meno peggio )?
      La società .

    2. …come si fa a non volerti bene per quello che scrivi, caro CUCS ???????
      Un abbraccio.

      1. Un abbraccio a te caro Attilio !
        E domenica malgrado la sconfitta di ieri tutto il gruppo Roma nord nel settore ospiti a Torino !

  95. Una comunicazione di servizio per l’amico Attilio IV 14:28, 14:57, 15:06, 15:26.
    Allegria: in farmacia si vendono edema anche in piccole dosi da 50, 100 e 150 grammi, fino a quelle a kg, a seconda di necessità, aspirazioni e utilizzi.

    1. Raccomandazione da osservare con indispensabile scrupolo: acquistarle con borsa termica e conservare il frigo.

      1. Grande Giemmo !

  96. derossimaancheno 15 ottobre 2017 il 08:39
    Buongiorno (si fa x dire) a tutti.
    Visto Giemmo? Era meglio la rarefazione…

    LorySan 15 ottobre 2017 il 11:36
    COME AL SOLITO alla prima difficoltà escono quaglie e “romanisti” in malafede che nn vedono l’ora di sparare su società e squadra.

    Eh già: purtroppo il mio auspicio di non scriverci più non si è verificato.
    Pur confermando delusione e amarezza di prima reazione, i commenti di speranza che ho letto qui sotto mi scaldano il cuore mezzo giallo e mezzo rosso.
    Come qualcuno ha accennato, il nostro destino è sofferenza: viviamolo con realismo e passione.
    SempreForzaMagicaRoma.

  97. Un altra perculata in arrivo sul fronte stadio, senza Ponte di Traiano niente stadio e tutto da rifare!!!
    Maledetto fruttarolo, tanto ci voleva a dire ai 5Litri o facciamo lo stadio come è stato approvato da Marino o mi date i 650 milioni di penale???
    Perculati da tutti nei secoli dei secoli, poveri noi!

    1. a Parigi (interland di Parigi) hanno inaugurato un nuovo stadio. Si chiama U arena.

      E’ uno stadio completamente coperto ( il tetto è chiuso una specie di palazzo dello sport con dentro un campo di gioco) con una due tribune e una sola curva ( da qui il nome U arena). All’inizio volevano fare il tetto apribile ma poi hanno deciso per il tetto chiuso.
      E’ uno stadio polifunzionale ( oltre alle partite ci si faranno concerti,sfilate di moda ecc.) con capacità variabile ( dalle 20.000 alle 40.000 persone secondo l’evento).
      Ci giocherà la squadra del racing92 ,squadra di rugby che gioca nella top14 (serie a di rugby )-
      Il costo dello stadio è stato di 350 milioni di euro.Ci hanno messo due anni per costruirlo.
      Complessivamente,oggi, a Parigi,area metropolitana compresa,ci sono 5 stadi !!!

  98. +da Cronaca di Roma: “studenti che marciano verso il Ministero di Via Arenula al grido di ..Chi nun ci ha l’Edema è ‘no stronzo!…..
    parrebbe che la ministra Fedeli abbia denunciato al Presidente della repubblica lo stato di disagio di chi colpevolmente non è colpito da tale status…
    A presto nuovi aggiornamenti in tempo reale…….

    1. ULTIMORA………radiato da FB per aver denunciato di non essere affetto da tale patologia…………motivazione: spiacenti di adottare nei suoi confronti questa sospensione sine die….ma lei, in quanto non portatore (nè sano nè malato) di tale patologia, non è degno di essere considerato tifoso della roma.

      Buon EDEMA a tutti.

  99. Oggi va molto di moda l’ EDEMA MUSCOLARE…….Tutti con l’ edema, nessuno escluso…….chi non ha l’ edema è uno stronzo !…vediamo chi si permette di dire che l’ edema non è uno status symbol !

    1. Ciao,Attilio,

      un mio amico se ne è fatti venire tre e li ha cerchiati con un pennarello per evidenziarli e mostrarli alla gente ; non ti dico i commenti : ” anvedi,quello c’ha tre edemi muscolari !!! Che ficatata !!! “

      1. caro <romanista….io stesso non ho esitato, pur stando in pensione, a denunciare il tutto alla mia INPS di zona……..chiamato a visita fiscale, mi hanno suggerito di non dichiarare la patologia ……Ne va della sua credibiltà di cittadino e contribuente….mi hanno detto…..meglio essere laziale che accusatore di EDEMA MUSCOLARE……mi hanno detto…….
        Come il buon Garibaldi, mi sono adattato…e mi sono fantozzianamente piegato all' italianissimo OBBEDISCO .

  100. un campionato in cui la domenica ti lasciano da vedere partite come Sassoulo- Chievo è un campionato che ha voluto scrivere la sua fine su tutti i fronti…….Complimenti ai gestori di tale obbrobrio.

  101. FINALMENTE SHOUN SCENDE IN CATTEDRA!!

    Commento che approvo al 1000% e magari anche solo il 20-30% dei tifosi ragionasse come te.

    si fermano tutti su peres, sulla società inadeguata, sulle pippe di qua e pippe di la, ma nessuno va oltre ai vari motivi.

    aggiungo che il goal è avvenuto dopo un rimpallo fortunoso e su ddr che offre un assist al bacio a insigne che davanti alla porta batte allison, che per tutta la partita nn riceve NESSUN TIRO PERICOLOSO dei partenopei se nn telefonate che potevo parare pure io.

    La roma è ad un inzio di percorso, senza infortuni avrebbe una rosa completa e da scudetto ( sfido qualsiasi squadra a far meglio con tutti gli infortuni della roma ) o almeno sufficentemente forte per poter competere fino alla fine in qualsiasi competizione.

    Io ci credo!!!

  102. Una squadra che scende in campo per dare l’ idea di non voler provare nulla per offendere chi sicuramente ti è superiore……non è la mia squadra——mi spiace per il trainer attuale, ma la strada del paradiso è ben diversa da quella che lui vagheggia.

    1. Quoto e ti dico noi che siamo più vecchi e ne abbiamo viste di stagioni di cacca sappiamo che questa potrebbe essere una di quelle…uso il condizionale nella speranza di sbagliarmi ma una probabilità che ciò avvenga ahimè quest’anno c’è

      1. Assolutamente. Giocando per il pareggio di solito si perde. Altro che sfortuna.

      2. Difra voleva fare come contro il Milan, tenere botta e stare dietro fino a quando loro nn si stancavano e provare a vincere nel finale con loro stanchi….tutto bello e interessante se de rossi nn avesse regalato la palla dello 0-1 e se il Napoli fosse stato il Milan…quello di ieri sera era un 451 con il solo dzeko davanti a prendere sberle dai quegli armadi di koulibaly e Albiol…credo che almeno un’ala vera ci doveva essere e visto che era rimasto solo under avrebbe potuto metterlo dentro e mettere Florenzi al posto di peres….

  103. comunque direi che la partita di ieri ci ha dato indicazioni precise sullo stato dell’arte in casa Roma: valutiamo il se e quanto siamo meno competitivi dello scorso anno. Sul se direi sicuro al 100% sul quanto lo vedremo di qui a dicembre…come dice qualcuno sotto la cosa che meraviglia è che il gioco è peggiorato quando invece doveva migliorare e forse è proprio questo che ci fa arrabbiare, nn vedere due passaggi di fila, vedere gente che si incarta e si impaurisce al primo pressing alto, nn vedere un taglio profondo sulle ali o sui terzini, nn vedere un movimento dietro la linea dei difensori avversari, beh questo atterrisce….ci vuole tempo è vero ma ora sono passati 3 mesi e qualcosa si sarebbe dovuto intravedere, quindi sul quanto direi in questo momento parecchio indietro. Per ora siamo superiori solo al Milan delle sei papabili per la zona champions, ma ciò nn significa che si possa recuperare un posticino e arrivare quarti magari giocando meglio.

    Quanto alle scelte societarie è chiaro che in concomitanza dell’allargamento a quattro dei posti cl la società ha iniziato a smantellare e ripianare i conti, ma attenzione nn è che i soldi poi nn siamo stati spesi e finora anche maluccio: gonalons, karsdrop, Schlick, defrel, under, pellegrini sono costati soldi e a fine anno se si arriva quinti sei daccapo, devi venderne 2/3 tra Radja strootman e pellegrini e Manolas e tenerti le larve come de rossi jesus peres defrel etc.

    1. va bene tutto ma perche chiamare larva juan jesus? ieri jesus ha fatto una partita al pari di manonals prima e fazio dopo ed è sempre cosi, sempre su ottimi livelli.

      1. Per me è una larva e così lo definisco, è pessimo distratto, ha solo il piede sinistro e lo usa pure male, alla prima difficoltà va nel,pallone e inizia a sbagliare, è un giocatore di medio cabotaggio regalatoci da quel santone di Sabatini e solo in parte migliorato dal buon Spalletti che comunque lo teneva in panca spesso e volentieri a vantaggio di fazio che è più lento ma anche più bravo in anticipo marcatura e sviluppo gioco…male ha fatto eusebio a puntare su di lui per questa partita

  104. purtroppo-…..per la mia età e la mia esperienza di vecchio tifoso romanista…devo dire che questa Roma non mi piace per nulla……non mi prende…non mi fa sperare…non mi dà gioia…..non capisco nulla di questo strano gioco che si chiama football……mi rendo conto di come , a volte, basta una virgola messa al posto giusto, per avere un team pronto a dare gioia ai suoi tifosi………ma questo, da qualche tempo a questa parte, non avviene mai……..
    Nulla quaestio………siamo sempre allo stesso punto di partenza di una corsa che non vinceremo mai…..
    Vi prego….restituiteci la gioia di poter sperare…..
    Abbracci giallorossi.

    1. p.s.: ieri sera per la prima volta nella mia vita ho avuto la tentazione di non interessarmi più di questa squadra, per la quale tifo fin dal lontano 1960………..non mi era mai capitato..prima di ora……….segnale preoccupante, credo..

      1. Idem Attilio stanotte nn c’ho dormito e comincio a essere stanco di questa storia…mercoledì c’è il Chelsea e figurati se nn mi scapicollo per vederla perché nn mollo ma ho visto gente stanca e Poco convinta esatttamente come quando c’era Garcia il secondo anno

  105. gli alibi ci stanno: pali traverse e infortuni a go go.
    il distacco di punti dalle altre comincia a farsi pesante (d’altro canto i 3 punti vs samp mica sno scontati) e sicuramente nn li recuperi a napoli e rube (squadre fatte di altra pasta). quindi ci tocca fare la corsa sulle altre (lazio-inter).
    in sintesi, anke recuperando gli infortunati credo ke il 3 posto sia il massimo obiettivo xqst’anno.

    ps
    nll’ultimo bilancio ho visto ke i costi xil personale sno i + alti in serie A. considerato ke abbiamo uno staff medico di 300 elementi. e considerato la moria di infortunati. ma nn sarebbe il caso di tagliare tante teste ke a conti fatti nn servono a nulla?

  106. Premessa… sono amareggiato… molto amareggiato. Ho aspettato che il tutto decantasse. Seppur da tifoso voglio avere un giudizio obiettivo.
    La critica sportiva è giusta e ci sta, la rabbia no, è figlia della vendetta, ci rende vulnerabili, annebbia il giudizio e noi, Roma in quanto squadra, abbiamo bisogno disperato di equilibrio.

    Il napule corre più di noi, anche l’atalanta e anche il bilan correvano più di noi così come le quaglie correranno più di noi…. e non perchè noi abbiamo fatto le tournè e gli altri no, è perchè loro hanno fatto i preliminari di coppa e noi no.
    Noi non eravamo nelle condizioni economiche per fare il patto dello scudetto che han fatto i giocatori dei pummarola, mettiamocelo in testa.
    L’Atletico ha deciso di rimanere fermo e subire il blocco del mercato, noi non lo si poteva fare volevano scappare tutti a cominciare da Salah e Pjanic per non parlare del pelato.

    Non buttiamo il bimbo con l’acqua sporca !!! Quest’anno (come negli altri anni ahimè, questa ve la concedo) noi abbiamo un nuovo allenatore, nuovi schemi da apprendere, nuovi giocatori… occorre tempo e pazienza.
    Lo so, abbiamo già dato… ma siccome la bacheca è lì a testimonianza che non siamo il Real o il Barcellona… fatto trenta possiamo fare trentuno.
    I pummarola vincono dall’inizio del campionato ogni partita con uno scarto di 3 barra 4 gol di vantaggio !!! Noi abbiamo perso per un solo gol e con due legni abbiamo anche rischiato di vincere.
    Loro stanno a mille perchè hanno fatto i preliminari, noi invece siamo al 70% esattamente come la giuve e recupereremo esattamente come ha fatto la giuve negli ultimi 3 campionati.
    Chi scrive che la giuve quest’anno sta arrancando e ne dovevamo approfittare è in errore, verranno fuori più avanti, esattamente come noi.
    Sempre che l’ambiente Roma non polverizzi tutto, allenatore e giocatori.

    Mi ripeto… abbiamo perso 1 a zero e con 2 legni abbiamo anche rischiato di vincere, con la squadra più in palla del campionato e da tutti citati come l’anti-giuve.
    Va detto ad onor di cronaca, che l’azione del gol con i due giocatori che bucano al centro è la fotocopia dell’azione precedente… quindi DDr è “colpevole” ma anche vittima di un errore difensivo collettivo.
    .

    Questa è la mia opinione, obiettiva, ciò non certifica che io abbia ragione. Il campionato è lungo, portate pazienza e continuiamo a sostenere i nostri beniamini.

    Ave Atque Vale, Abbracci Giallorossi e SempreForzaMagicaRoma.

      1. Ciao Shoun
        I campionati ad Ottobre lasciamoli vincere ad altri..
        A me l’unica cosa che preoccupa di ieri è stata la mancanza di convinzione e l appiattimento mentale subito dopo il gol..
        Il problema è questo.. Nei momenti topici ci sono alcuni calciatori storici che ciccano l applicazione in campo..
        Se aspetti che Ddr ti guida la truppa con carisma e applicazione in certe gare fondamentali ottieni risultati sballati..
        Il risveglio è stato traumatico ma cmq si ha la convinzione che alcune cose possono essere fatte veglio e saranno fatte meglio..e credo che il topo di tutto si avrà Con il rientro di alcuni acciaccati
        Io spero che non si abbiano solo contraccolpi psicologici sul gruppo che portano risvolti negativi nel breve termine

    1. Concordo su tutto shoun

    2. Mi stavo proprio chiedendo quando ti saresti palesato.
      Concordo su tutto.

    3. A Roma diciamo ” arifamoce co’ l’ajietto “.

      Abbiamo perso,lo vuoi /volete capire ?

      I pali i legni,ecc.,non sono gol.Il gol è quando il pallone gonfia la rete della porta oppure supera,completamente,la line di porta. Il resto sono tutte pertinenze,ghirigori.

      Il napoli ha tirato poco in porta ? Il napoli ha segnato un gol e ha vinto la partita.
      Che gliene fregava al napoli di fare 100 tiri in porta ? Ne ha fatto uno,ha fatto gol e ha vinto la partita.Questo Vale nel calcio.
      Se ci fossero stati gravi errori arbitrali contro di noi (come contro l’inter) ,il discorso sarebbe stato diverso e si poteva recriminare ma ieri non c’è stato nulla di simile.
      La Roma ,dopo il gol del napoli,non ha avuto nessuna reazione: calma piatta.
      Pure qui c’entra l’ambiente e/o è colpa dell’ambiente?

      1. Rammarico ancora maggiore se pensi che quando abbiamo provato a fare qualcosa nell’ultimo quarto d’ora abbiamo avuto delle occasioni buone…credo comunque che difra avesse impostato la partita così, facciamoli stancare e cerchiamo di non prenderle, poi alla fine proviamoa segnare cosa fatta col Milan….peccato che nn aveva considerato il fattore de rossi e la stronzata sul gol dei ciucci

  107. @Lory

    Il fatto che sarebbe potuto essere gol loro l’avesse persa, all’87esimo e sotto di 1, non ha rilevanza: un terzino che ha cuore, confida nella capacità di non perdere palla del compagno e si fa trovare al suo fianco. Poche storie.

    Se vedi un difensore salire così, un passaggio largo improvviso te lo devi aspettare, altrimenti sei stupido. O come dicevo prima, deficiti nella comprensione del gioco e tra le due cose non so quale sia peggio.

  108. Tutti bravissimi. Un errore fortuito è un appunto a Cengiz. Hai anche un buon destro… Buttala dentro la prossima volta!!

    1. Cengiz molto bene, attacca la porta che è una meraviglia.

  109. @Oblomov

    Sicuramente l’avanzamento della linea, in parte, è stata la naturale consequenza del calo di forze della squadra partenopea; tuttavia, l’impatto di Fazio è stato da molti sminuito.

    E’ un po’ il discorso che facevo con Rudiger: Fazio prende palla e mostra una “proattività” al greco sconosciuta. Per il semplice fatto di alzarsi ogni singola volta che recupera il pallone contagia la squadra che finisce per giocare meglio.

    Intangibles.

  110. @Lory

    Quando stai perdendo uno a zero e mancano una manciata di minuti “dell’ottica della ripartenza” te ne devi sbattere i coglioni.

    Avevi Fazio che era il terzo giocatore più avanzato, una fascia libera e Peres stava a 60 metri dalla porta… Ma di che stiamo parlando? Mi parli di errore di Fazio, io ti rispondo che quella è la classica situazione in cui se non segui l’azione è il coraggio che ti manca.

    1. sampei lungi da me difendere peres che reputo un mediocre giocatore, ma la forza del pallone e l’angolatura del passaggio erano TOTALMENTE sballati e se ti ricapita vatti a rivedere quell’azione.

      Stiamo parlando di un azione al 87-88 esimo se nn sbaglio e nn puoi chiedere di fare uno scatto simile su una palla totalmente sballata.

      L’azione che fa fazio era molto pericolosa perche aveva davanti 3-4 napoletani e ha fatto q

      1. leggi quello sotto.

    2. sampei lungi da me difendere peres che reputo un mediocre giocatore, ma la forza del pallone e l’angolatura del passaggio erano TOTALMENTE sballati e se ti ricapita vatti a rivedere quell’azione.

      Stiamo parlando di un azione al 87-88 esimo se nn sbaglio e nn puoi chiedere di fare uno scatto simile su una palla totalmente sballata.

      L’azione che fa fazio era molto pericolosa perche aveva davanti 3-4 napoletani e ha fatto quel lancio piu per togliersi la palla tra i piedi che per altro. Se gliela rubavano era goal quasi certo.

  111. @Lory

    Fidati, allo stadio si potranno anche vedere con difficoltà le trame di gioco e l’entità dei contatti, ma la visione di insieme di come si muovono i giocatori in campo quella è perfetta.

    E con assoluta convinzione posso dirti che Peres è stato vomitevole. Non parliamo di Insigne (o non), parliamo in maniera più concreta del suo (non) coinvolgimento all’interno della manovra corale di squadra.

    Guardi Peres e ti chiedi se effettivamente il calcio è uno sport che gli si addice da un punto di vista della comprensione.

    1. vero, peres è scarso, ma nn si possono ora addossare le colpe ad un potevo cristiano che ha la fortuna di giocare nella roma… per me ieri ci sono di peggiori, come daniele de rossi che per me è stato vergognoso ieri… sembrava che nn avesse dormito, lento, impreciso, sempre in ritardo… ripeto, per peres ho visto una partita senza infamia e senza lode.

      1. Il problema di Peres è il suo essere avulso alla manovra di squadra, sembra un elettrone impazzito che ruota attorno all’orbita: i movimenti son tutti sbagliati.

        Non sale quando deve e ogni volta lo fa, lo fa in maniera sballata. Se Florenzi cerca di lanciarti nello spazio e tu gli porti il raddoppio sei un pirla.

        Lo stesso Kolarov ieri era stanco, però almeno i suoi movimenti son stati giusti e han permesso a Perotti di giocarsi l’1 contro 1 spesso e volentieri.

  112. COME AL SOLITO alla prima difficoltà escono quaglie e “romanisti” in malafede che nn vedono l’ora di sparare su società e squadra.

    Abbiamo passato settimane con la convinzione che questa era una squadra piu forte dello scorso anno e dopo una sconfitta ( immeritata oltretutto ) contro la squadra che offre il miglior calcio d’europa ( per detta di molti ) si ritorna subito indietro con le classiche fregnacce da bar.

    La verità è che siamo una squadra SFORTUNATA e basta vedere juventus lazio per accorgesi di cio: la juve che prende una traversa da neanche un metro con higuain, roba che sfida le leggi fisiche del pallone.

    2 pali ( 1 palo e una tra traversa ), un infortunio… I napoletani hanno fatto 1 solo tiro pericoloso, infatti è stato un goal clamoroso, su rimpallo altrettanto clamoroso… il resto sono stati tiri, rasoterra, che anche io potevo parare.

    hanno creato tanto nel primo tempo, colpa anche di una roma arrendevole e mai convinta nel pressare il pallone e nel poter vincere la partita.

    Poi nel secondo tempo siamo usciti e abbiamo creato piu di loro, con l’unica differenza che siamo stati sfortunati.

    C’è anche da dire che abbiamo giocato con riserve ( peres ) e giocatori che reputo nn adatti a certi ritmi ( de rossi che ieri è stato vergognoso per agonismi e corsa ).

    io rimprovero solo un primo tempo BUTTATO AL CESSO… sarà stata anche colpa di di francesco e un approccio sbagliato alla partita?

    Continuo a pensare che al netto delle rose e alla pari di condizione e numeri la roma è piu forte del napoli.

    DOPO LA TRAVERSA colpita da dzeko, mi sono arreso, sapevo che nn avremmo fatto goal per sfortuna e sfiga… voi mi direte: “ancora credi a queste cose?”, non so piu cosa pensare, è questo il fatto; tra inter e napoli ben 5 legni, rigori nn dati, infortuni… nn ho mai visto una cosa simile in serie A, ma neanche in europa.

    MI DIRETE VOI:”è colpa della tourne estiva!”, classica accusa che si lancia alla società… ma nn è stata solo la roma a farla, ma tutte le squadre d’europa di un certo spessore, idem inter, milan e juve, piu real, psg, united ecc, ecc, ecc, quindi nn credo sia questo.

    Penso piu che altro che si sia sbagliata preparazione in ottica di questa tourne e lopotrei anche capire visto che era la prima volta di mister di francesco su una panchina importante che adotta questa metodologia.

    La squadra c’è, nn voglio scusanti, stiamo all’inizio della stagione, si poò vincere ancora lo scudetto e abbiamo ancora una partita in meno che ancora nn sia quando recuperarla ( giusto in italia ), quindi NULLA è PERDUTO.

    IO CI CREDO, NN ALLO SCUDETTO, perche magari ci sono squadre piu rodate di noi, MA AD UNA STAGIONE POSITIVA.

    1. Se devi giocare le partite estive ,la preparazione non la fai : o giochi i tornei o fai la preparazione.
      Anche le altre squadre che hanno fatto i tornei non stanno bene fisicamente ( forse un po’ si slava il barca).

      Gli infortuni non sono solo sfortuna . Io posso capire due,tre,quattro infortuni ma quando ci sono 12 infortuni (anche quelli che sono andati a giocare in altre squadre) qui la sfortuna non c’entra più. Qui si tratta di preparazione affrettata,di medici e fisioterapisti che non inquadrano bene la reale entità di un infortunio e dicono “questo può giocare” anche se il giocatore non è guarito perfettamente oppure sbagliano in manierra incredibile i tempi di recupero ( ” tra 10 giorni potrà tornare ad allenarli con la prima squadra …” poi passano 4 mesi e il giocatore ancora sta a recuperare).

      Poi quest’altra storia che si è detto che la Roma è più forte di quella dello scorso anno l’ho sentita e letta da qualcuno e non da tutti.
      Io,personalmente, ho sempre pensato che la Roma avrebbe puntato ad arrivare tra le prime quattro ( arrivare quarti alla società andrebbe benissimo ).

    2. Loro devi rispettare le opinioni degli altri anche di quelli che gli piglia male dopo una sconfitta….siamo qui per parlare ed è giusto che tutti possano dire la loro senza essere tacciati di essere troll o laziali o chissà cosa…

    3. Ma che cazzo di motivo c’era per rinnovare altri due anni il contratto a De Rossi?
      Di chi è, sempre, la colpa se gli altri prendono Zielinsky, Diawara e a Roma vendono Paredes e si tengono stretto stretto DDR???
      Finitela di difendere sta banda di vigliacchi incompetenti che sono venuti a fare gli sboroni a Roma.

  113. Ci manca il gioco e condizione fisica ma la difesa funziona e la mentalità secondo me è quella giusta.
    Ieri il napoli ha dominato con il possesso palla ma gravi pericoli non ce ne sono stati ed il gol è arrivato per un errore di ddr.
    Poi loro sono crollati e noi siamo stati sfortunati.
    Ddr ormai può farti 1 partita buona e 3 discrete, idem Florenzi e Peres.
    Dzeko marcato da 3 giocatori in simili partite è nullo. Con Karsdorp e Shick dovremmo rimediare.
    Mi preoccupa invece l’esterno destro. Per me Florenzi non è un valido titolare.
    Spero che nelle prossime partite venga dato un pò più di spazio a Under e Gerson

  114. Fazio è quello che io chiamo un giocatore di personalità.

    1. Altro che quella fighetta di Manolas… l’argentino è entrato, ha giocato 20 minuti e subito netta è stata l’impressione di una squadra rigenerata. Il baricentro che si alza 30 metri in seguito al suo ingresso vorrà dire qualcosa?

      Detto questo, via Peres. L’ho sempre difeso, perchè doti tecniche e corsa ne ha in abbondanza, ma dopo averlo visto ieri dal vivo muoversi ho finalmente capito qual è il problema: ha il cervello disabitato.

      1. secondo me cominciamo ad essere stucchevoli su peres… ieri ha fatto una partita senza infamia e senza lode, subendo continuamente le offensive di insigne ( non l’ultimo arrivato ) e ghoulam.

        Era quasi sempre in inferiorità numerica su quella fascia colpevole un florenzi in versione “corri corri, ma nulla di concreto”.

        Stessa partita di kolarov, ma la differenza è che nn hanno mai giocato a dx e ripeto, MAI GIOCATO destra, ma solo sull’asse insigne, martens, ghoulam.

      2. Addirittura in rete sento parlare di prestazione “eroica”, con consequente sufficienza in pagella… Ma dove? Per quanto mi riguarda ho visto palle perse a ripetizione e mancate sovrapposizioni da mani nei capelli.

        Quando Fazio ha superato il centrocampo palla piede e Peres era 20 metri dietro mi son davvero cascate le braccia.

      3. Concordo su Peres…..riguardo a Fazio non sono del tutto d accordo.
        Vero che il baricentro con lui si è alzato e manolas è incapace di impostare…..ma il baricentro si è alzato perchè le squadre si sono aperte e in quanto a velocità fazio è un pericolo

      4. E a me fazio piace parecchio ma è troppo lento.

      5. sampei quella palla era sbagliata di fazio, è finita vicina alla bandierina di calcio d’angolo loro e pares giustamente era vicino alla linea di metà campo in ottica anche di ripartenza… se ripartivano e rubavano palla a fazio e peres era dove dicevi te, ci saremmo lamentati dell’inverso.

        è OBLO, fazio è lento e mi pare ovvio visto il suo fisico, ma ieri nn ha perso un duello, anche anticipando brevilinei come mertens ( che gli va via solo una volta ) e insigne.

  115. Al netto di alcuni errori fatti (preparazione, qualche acquisto tipo Defrel, qualche strategia di cessioni), la società ha operato bene in estate.
    Io sono fiducioso per la stagione.
    Noi, la Juve e il Milan siamo le squadre con maggiore potenzialita di crescita. La Lazio, l’Inter e il Napoli hanno già espresso il loro top di rendimento.
    Se avessimo solo pareggiato i commenti sarebbero diversi.
    E sul campo un pareggio lo meritavamo.

    1. Gli errori di preparazione ormai non li recuperi piu’. Per questo, non e’ detto che cresceremo. A livello tecnico siamo un’ottima squadra ma i nostri calciatori non sono sfruttati al meglio per colpa del nostro staff tecnico.

    2. E lascia stare Defrel…. Ma sei de coccio?????? Parla della partita persa.

      1. Parlamene te nostradamus visto che pronosticavi un 1 fisso ed eri certo che il Napoli a Roma ci avrebbe rimesso le penne!

  116. @Benegrazie

    Secondo me stai facendo troppa dietrologia, la pressione non centra nulla, quella c’è in tante altre piazze.

    Semplicemente la squadra nei titolari si è molto indebolita ( non puoi vendere il centrale più affidabile e l’attaccante da cui nascono il 90% delle azioni da gol senza rimpiazzarli e sperare che le cose migliorino) oltretutto abbiamo un allenatore nuovo e un anno di transizione per apprendere a menadito le sue idee di gioco è fisiologico.

    Il problema è la presunzione di sentirsi alla pari con tutti già da quest’anno, la Roma per me come affiatamento, chimica di squadra, rosa, è un filino sopra l’Inter, può lottare per il terzo quarto posto. Non capisco le lamentele solo adesso, cosa vi aspettavate?

    A chi dice che con il Napoli la partita l’ha decisa la sfortuna non sbaglia, ma non perché abbiamo giocato bene ma perché il Napoli a dispetto del fraseggio veloce a livello di azioni offensive ha creato ben poco. Noi però abbiamo fatto molto meno di loro, continui retropassaggi al portiere, confusione nell’imbastire la manovra, troppi lanci lunghi e molta poca qualità nei passaggi, frenesia. La squadra non convince.

    1. e attenzione alla Lazio, per quello dico che siamo da terzo quarto posto

    2. Quale dietrologia?
      1-non mi lamento da adesso,conosco le scelte e gli effetti delle scelte di questo mercato e non le ho mai ritenute da grande società;solo che commento poco nel forum.

      2-Io parlo di pressione in senso lato,non scarico l’alibi della pressione dell’ambiente.Ma di quella sportiva,che si ha inesorabilmente ogni qual volta si alza l’asticella e il coefficiente di difficoltà,quando il gioco si fa duro in parole povere.

      Dico che il problema è talmente serio nella sua semplicità.Si può parlare di “affiatamento”-“coesione”-“amalgama”-“gestione”-“sostituti non all’altezza”-“nuovo allenatore”quanto si vuole…ma l’alternarsi di queste caratteristiche nei momenti delle squadre sono parte strutturale del calcio.Avvengono e avverranno continuamente.

      La costante è che la Roma gioca con paura quando si deve quagliare.A prescindere dalle cazzate che si possono accampare per giustificare,se si vuole si possono SEMPRE TROVARE MOTIVI PLAUSIBILI.

      Io voglio dirigenti e allenatori che parlino con un tono d’URGENZA del lavoro che devono e vogliono fare artigianalmente sulla testa dei giocatori.La Roma ha bisogno di gente che crei un determinato clima nello spogliatoio.Non si scappa da qui purtroppo.

      Non abbiamo il dna,storicamente,per gestire un lavoro di solo o principalmente di campo,di principi di gioco come vuole il mister attuale.Le nostri stagioni più esaltanti vengono e sono sempre venute da situazioni dove la squadra sentiva la necessità di rifarsi,non è una prova del 9 abbastanza evidente questa?

      Ricordate le ultime parole di sabatini,che di errori ne ha fatti,ma una cosa vera come poche l’ha detta,da uomo estremamente sensibile:La Roma deve sentire la vittoria non come possibilità ma come necessità.

      Pare un’ovvietà da nonno tipo :”mettiti la maglia di lana”…ma c’è da che riflettere invece,lui ha coniugato in una frase il punto.Di quello voglio sentir parlare continuamente,di quello voglio sentire approfondimenti…non della preparazione fisica o delle tourneè…Luciano Spalletti aveva iniziato a fare quel lavoro,poi però si è incartato da solo con la storia di Totti e con i milioni cinesi non ha capito più un acca.

  117. Comunque perla precisione manco lo scudetto dei commercialisti vinciamo perché ogni anno nonostante le grandi plusvalenze dei nostri grandi dS puntualmente stiamo sotto de 40 milioni….quindi non c’è LA raccontiamo questa società è semplicemente RIDICOLA e chi ancora la difende dovrebbe riflettere

    1. Il problema è che da anni viviamo al di sopra delle nostre possibilità per stipendi, costi di gestione, spese sul mercato.
      Questo ci porta ad indebitarci ogni anno per l’anno successivo.
      Un cane che si morde la coda.
      Il rosso a giugno da 130-140 ml non me lo sono inventato io.
      Puoi fare pure finta che non esista ma questa è la realtà.
      Non si tratta di fare i commercialisti ma di saper fare 2 + 2.
      Le uniche vie d’uscita sarebbero:
      – non fare errori di mercato ma solo grandissime plusvalenze per qualche anno, ripianando i debiti e mettendo soldi in cassa per ogni evenienza tipo il mancato accesso in CL (difficile).
      – fare la Lazio, ovvero galleggiare intorno alla zona Europa League senza dichiarate ambizioni di niente sperando prima i poi di arrivare tra le prime 4

  118. DDR non doveva essere il titolare quest’anno, ma fare la chioccia.
    Invece le sta giocando tutte o quasi pure in nazionale.
    Il suo erede ce l’avevamo in casa, bello e pronto, Paredes, ma l’abbiamo sacrificato sull’altare del bilancio quando invece razionalmente per età e stipendio la cessione da fare era quella di Radja.
    Ma sarebbe stata sollevazione popolare.

    1. Ddr andava venduto quando il Manchester offriva 40 milioni cioè sette anni fa…invece lo abbiamo pagato 6,5 milioni di euro netti per tanti altri anni con risultati ridicoli, questo sempre nel quadro del conto economico che tanto ti sta a cuore …la chioccia nn la farà mai perché vuole giocare anche se è uno zombie da sette anni

    2. Paredes e’ troppo lento. In quel ruolo ci vuole uno alla Kante o Matic. Anche Diawara del Napoli oggi farebbe meglio di De Rossi.

      1. anche Diawara del napoli ma perfavore se seguissi la b ti riuscirei a trovare almeno 2 giocatori da lì. Diawara è un fenomeno che paga il dazio di avere davanti uno come Jorginho che per il gioco di Sarri è perfetto!

  119. Sarò eccessivamente severo,ma alle favole con questa squadra non credo più.

    Passano gli anni,cambiano le persone nella Roma,ma la pasta è sempre quella.A prescindere dal fumo che si potrebbe vendere sulle variabili accidentali che potevano fare di un risultato,un altro risultato.Una sola e semplice domanda.

    Perchè il Napoli,con quella storia non dissimile dalla nostra,con quella rosa,non dissimile dalla nostra,scende in campo con quella tranquillità,con quella sicurezza dei propri mezzi,con quella serenità e noi MAI? a prescindere dagli allenatori,perchè qualunque squadra riesce a raggiungere in determinati periodi quello stato di coscienza collettiva e noi MAI?

    sarebbe stupido fare un discorso di tattica,di diversità d’allenatori,di possibilità che potevano andare diversamente;io riduco all’osso,ieri ho visto una squadra che giocava con serenità olimpica e una che moriva di paura.

    Il problema è che la prima varia di periodo in periodo,la seconda è sempre la stessa.

    P.S la Lazio con un terzo dei soldi della Roma,ha una concretezza che in proporzione ci dovrebbe far solo vergognare.

    1. Ma che domanda è? I giocatori del napoli giocano da 3 anni assieme e giocano a memoria, grazie al ceppo che ti infondono calma e pace, ormai giocano cosi a occhi chiusi. I giocatori lo sanno e si sentono sicuri dei propri mezzi.

      1. Anche a Roma c’è un manipolo di giocatori che gioca da anni assieme e anche la Roma ha avuto un allenatore per due tre anni di fila.Da ultimo Rudi Garcia.

        Hai mai visto giocare la Roma con la serenità che ho visto ieri nel Napoli?

        O che ho visto in diverse squadre a turno,tanto per specificare che non è prerogativa dei partenopei e di Sarri;quanto lo è per noi il contrario.

        Non ti rendi conto della ovvia debolezza mentale di sta squadra? del problema CAPITALE,CONGENITO,DI DNA?.Che ogni volta che si alza la pressione tremano i piedi come trema la voce ad un esame per chi è impreparato e A PRESCINDERE da chi li guida?

        nessuno ha soluzioni,questa è la straziante verità.Ma parlare dei veri problemi ed identificarli sarebbe già un inizio per risolverli.

        Io sento parlare sempre di tattica,di preparazione atletica,di tempo da aspettare…FUFFA.Quando sei da solo contro l’avversario conta solo la testa,come nella vita.

        Chi ha paura perde.

    2. Perche’ a Napoli tutti tirano nella stessa direzione e i tifosi pensano a tifare, non a fare politica. A Roma invece ci facciamo male da soli.

      1. A Roma la cosa che conta di piu’ e’ che non si facciano le multe ai pochi teppisti che ancora popolano lo stadio e che ci siano ancora delle persone che vivono sfruttando la Roma. Il resto e’ secondario.

  120. Bisogna ammettere che una decina di infortuni muscolari dopo 8 giornate sono tanti, troppi per essere una casualità.
    La preparazione estiva temo non sia stata fatta in maniera adeguata.
    Forse nei carichi, sicuramente nei percorsi individuali (Schick).
    Il fatto di aver spezzettato il ritiro tra Pinzolo e gli States è solo una parziale giustificazione.
    Questa è una cosa che fanno tutti i grandi club europei per via delle turnè estive.
    Io che sono Old Style preferisco i vecchi ritiri di una volta, quelli di 3 settimane nello stesso posto, possibilmente in altura, tra le foreste di abeti, come ha fatto il Napoli che sinora infatti non lamenta infortuni muscolari.

  121. Quanti drammi inutili.

    Ieri abbiamo perso solamente per un episodio. La partita era da pareggio!
    E calcolando che noi per di più siamo arrivati “corti” a questa partita (parlo a livello di giocatori e condizione) mi lascia fiducioso nel momento in cui finalmente avremo a disposizione quasi o tutti (magari..!!) gli elementi.

    il Napoli è sicuramente forte. Ma non come lo stanno dipingendo tutti!
    E più avanti, sono sicuro, perderanno qualche cosa per strada visto che sono corti e giocano praticamente con gli stessi 12/13 giocatori.

    Certo, da fastidio perdere un match del genere…però non siamo inferiori a nessuno. E questo fa ben sperare…

    1. Concordo su tutto, qua va lasciato ancora tempo e si deve aspettare di tarruvare ancora nella migliore condizione (probabilemente cosa prevista dalla preparazione).
      Il gioco non è spumeggiante ma la squadra è solida e quando siamo ritornati al 433 abbiamo riiniziato a creare gioco e combinazioni sulle fascie, arrivando poi due volte al palo.
      Per lo scudetto è presto e si sapeva, ma questa squadra vale assolutamente il terzo posto.

  122. Ancora non ho capito in che ruolo ha giocato ieri Florenzi.

  123. valiamo il terzo posto nella migliore delle ipotesi.
    questo si era capito già a fine mercato, è inutile illudersi di avere una squadra da scudetto.
    il napoli è superiore a noi perché noi siamo scesi di livello

    1. Si’, loro giocano a calcio, noi no.

  124. Noi non siamo una squadra di calcio, almeno non per come intendo il calcio io. Una squadra di calcio normale non si chiuda per 75 minuti nella sua area in casa contro una diretta concorrente. Una squadra di calcio normale corre ed e’ aggressiva per 90 minuti ed e’ sempre corta. In una squadra di calcio normale un giocatore di 20 anni pagato 40 milioni non si infortunia facendo un piccolo scatto (che farebbe pure Fantozzi nella sua partita domenicale) e rimane fuori per settimane.
    Bisogna tornare ad essere una squadra normale, altrimenti sono dolori.

  125. Anch’io tra un Monchi che mi vende due capisaldi come Rudiger e Salah e un giocatore talentuoso come Paredes a giugno e il DS Pisiolo che tiene tutti i migliori, incatena a forza Spalletti a Trigoria e compra solo il famoso acquisto fatto bene avrei scelto il neo DS del sito.
    Ma non avremo rispettato i paletti imposti dal FPF. Il che voleva dire fuori dalle coppe. E anche avendo voluto fare questo azzardo per vincere lo scudetto quale doveva essere il famoso acquisto scudetto?
    Il vice Dzeko?
    Un terzino sinistro?
    Uno che prendesse il posto del giocatore senza pollice opponibile?
    Uno che prendesse il posto del cadavere DDR?
    A chiacchiere si può dire tutto.
    In quello siamo sempre i primi.

    1. Il problema non e’ Monchi ma quello che il nostro staff fa sui campi di allenamento. I risultati a livello atletico e non solo si commentano da soli. Non mi sembra che il Napoli abbia Messi in campo. Tra l’altro secondo me il Napoli ne prendera’ almeno 3 dal City.

    2. questa è una provocazione tra L’altro manco ben scritta…comunque si bastava prendere un vice dzeko kolarov e magari un centrocampista giovane e pensionare de rossi tutto qui

      1. A down piace vincere lo scudetto dei commercialisti ahahahahahahahaha pare che i soldi ce li mette lui

  126. Buongiorno (si fa x dire) a tutti.
    Visto Giemmo? Era meglio la rarefazione…
    Siamo a metà ottobre, ma per i soliti riscappati fori alla prima occasione il campionato è finito ed in champions ci andremo solo x far figure.
    Questo quando, al netto del primo tempo in difesa, mi sembra che a parte la minchiata di DDR di rischi ne abbiamo corsi ben pochi.
    Fino ad ora, nelle uniche due partite perse, abbiamo collezionato complessivamente 5 tra pali e traverse ed un rigore clamoroso negato.
    Il tutto con dovendo avere a che fare con la falcidie di infortuni che ci perseguita.

    Vendo alla squadra ed ai singoli si sta verificando ci che temevo e vado dicendo da inizio stagione.
    Il nostro punto debole era (già dai tempi in cui lo voleva scaricare Zeman) è e temo per un altro anno resterà il nostro centrale di centrocampo.
    Ddr non tiene ritmi alti e contro sudare che giocano in modo arrembante va in crisi.
    Gonalons per ora sembra l’ombra del giocatore visto qualche anno fa a Lione e non sembra valere più dei 5 mln pagati.
    Credo che in prospettiva, x partite di questo tipo, bisognerà pensare di convertire uno tra Radja e Lorenzo al centro.

    1. Aggiungo, solo per restare alla storia recentissima, che è stato ddr a buttarci fuori dalla champions l’anno scorso con quel rosso scellerato contro il Porto.
      È stato lui a farci perdere la sfida decisiva al rubentus stadium con quell’ingenuità in marcatura su Higuain.
      Ora è sempre lui a pregiudicarci lo scontro diretto più importante.
      Ottima persona, romanista vero, ma giocatore che andava rimpiazzato da tempo.

  127. La partita di Londra? Servirà soltanto a farci fare un’altra figuraccia, a toglierci morale ed energie che invece andrebbero preservate per il campionato e (facciamo tutti gli scongiuri del caso) Dio non voglia che si rompa qualcun altro sennò a Torino andremo a giocare con la Primavera.

    Pallotta vattene via non oggi, IERI!!!
    Qualcuno cacci quei “preparatori” atletici e li mandi a “preparare” involtini primavera al ristorante cinese!!!

  128. Sono in totale sintonia con Pisiolo, le stesse cose le avrei scritte io.
    Se a tutto questo si aggiunge che OGNI PARTTA perdiamo un pezzo per strada, mi chiedo se riusciremo mai da qui a fine campionato ad avere una rosa degna per fare una partita come Dio comanda.

    Io sono sempre stato molto perplesso su Monchi, uno che era arrivato a Roma sbandierando ai quattro venti che “bisogna comprare bene” e infatti finora abbiamo visto tutti come ha comprato bene… ma per piacere dai, bastava anche un bravo Ds dalla serie B per fare meglio. Guardate Tare, che con quattro euro e pur perdendo due pezzi grossi come Biglia e Keita, ha allestito una squadra che ad oggi è sicuramente più forte di noi.

    Risultato: abbiamo chiuso un bel campionato al secondo posto, con gioco e gol a raffica, invece adesso siamo quinti e secondo me, se non recuperiamo una formazione completa e una condizione fisica accettabile, ci scordiamo anche il quarto posto.

  129. Di Francesco il nuovo zeman? A me pare un mix tra Rudi Garcia e Carlos bianchi, con una spruzzatina di del neri…nn facciamo un tiro su azione manco a morire, e per larghi tratti del Match siamo bassissimi e senza velocisti per il contropiede…xon zeman facevi almeno dieci occasioni a partita, poi magari ne prendevi 5, ma io contro le squadre forti vedo una squadra che nn riesce a segnare e nn riesce nemmeno a tenere un po’ la palla e a uscire dal primo pressing sulla difesa…dzeko è desolatamente solo p r che le Ali sono utilizzate solo per coprire….Radja irriconoscibile e de rossi ridicolo, strootman un cadavere, in difesa ti presenti con peres e jesus, ma dove cazzo vuoi andare a parare? Contro inter atletico e Napoli in casa un punto in tre partite e per tratti del Match sei andato in balia dell’avversario…mille infortuni muscolari, neo acquisti mai visti in campo per infortuni che parevano semplici e invece sono diventati complicati…e pensare che eravamo arrivati secondi a tanto così dal primo, bastava un acquisto fatto bene per vincere lo scudetto

    1. Ma di cosa parli?
      Ti sfugge il fatto che nonostante abbiamo concluso 3 cessioni sanguinose (Salah, Rudiger, Paredes) entro il 30 giugno portando in cassa 94 ml il nostro bilancio al 30 di giugno è stato negativo per oltre 40 ml.
      Senza quelle cessioni sarebbe stato negativo per oltre 130 ml, una situazione insostenibile.
      Facciamo discorsi seri, per favore.

      1. a te ti sfugge il fatto che contro squadre forti prendi tante panacche e nn tiri mai…ti sfugge il fatto che sei stato stasera 60 minuti nella tua area a difendere perché nn sei in grado fare tre passaggi di fila…ti sfugge il fatto che hai speso 23 milioni per comprare defrel, 12 milioni per karsdrop nn pervenuto perché acquistato rotto…ti sfugge il fatto nn prendi una lira dalla Nike e che nn hai uno straccio di sponsor da sette anni…ti sfugge il fatto che hai preso un allenatore nella media e a momenti gli pagavi la buonuscita…ti sfugge il fatto che per Roma-Napoli c’erano quattro persone allo stadio…ti sfugge il fatto che hai una proprietà distante e arraffazzonata negli obiettivi e nelle strategie nonché nella comunicazione

  130. Potrei incazzarmi e strepitare potrei entrare in cavilli tecnico-tattici e stare a palrlare per ore di pali e traverse, ma di fatto tutto si riduce al semplice principio di causa effetto:

    ROMA: arrivi secondo ti manca tanto così dal primo e che fai vendi due capisaldi della squadra e compri defrel (pippa da 23 pippi, al papu Gomez gli allaccia gli scarpini), karsdrop (mai visto finora) Schlick (42 pippi mai visto finora) kolarov (buono ma nn può giocare 300 partite di fila 90 minuti) under ( da prima comunione) pellegrini (buono ma occhio che nn è ancora nessuno) e soprattutto perdi un allenatore bravo ed esperto e prendi un allenatore che sinceramente è paragonabile a Giampaolo della Samp….effetto: da secondo arrivi quinto

    NAPOLI: arrivi terzo a -1 dal secondo e confermi tutta la squadra e l’allenatore, nn fai torurnee e ti alleni sodo per vincere effetto: primo dopo 8 giornate a punteggio pieno…magari nn vince ma è sempre lì…

    Le chiacchiere stanno a zero, la società Roma non solo nn è in grado di fare risultati sportivi ma nn è neanche in grado di fare gestione d’azienda perché con tutto sto turbillon di allenatori e plusvalenze sei e rimani sempre con le pezze al culo perché finisci per spendere male e tanto…

    Ultimo capitolo per due giocatori su tutti: de rossi INGUARDABILE ( ricordo l’intervista dopo Roma-Genoa disse “vediamo se il prossimo allenatore fa più punti di Spalletti e già suonava come una sentenza) bruno peres ALLUCINANTE un uomo senza pollice opponibile, peggiomsolo eusebio che ancora lo fa giocare

    Vediamo Chen succede a Londra e a Torino prima di cantare il de profundis, ma comunque credo che la nostra dimensione sia da quarto quinto posto e lo sarà da ora e per sempre purtroppo

    Se penso che lotito e tare con due forme di cacio e una zappa hanno battuto due volte la Juve, vinto delle coppe Italia mi viene l’orticaria

  131. Sconfitta en casa conto Napoli e Inter
    2 delle nostre dirette concorrenti per la champions…
    mentre lintanto le quaglie vincono allo Stadium.
    Resta da vedere se siamo inferiori anche a loro…
    e vorra dire che, come dico da tempo , ce la giochiamo con il Milan per il 5º posto.

    1. Ed io concordo con te .
      3/5 posto il nostro obiettivo .
      La squadra è buona e farà bene
      Peccato che nell’anno in cui la Juve è battibile siamo un passo indietro in termini di personalità rispetto al campionato precedente.
      Purtroppo abbiamo perso in casa con il nostro grande ( e magari antipatico ) allenatore , e contro un grande allenatore di un buon Napoli ( non sono invincibili anzi).
      Il Napoli ha un progetto e si vede .
      Hanno puntato sui migliori e lasciato la squadra intatta nell’ossatura .
      Noi di progetto abbiamo solo lo stadio del presidente.
      E perdiamo con chi ha un progetto per vincere oggi o con chi abbiamo fatto scappare perché lo aveva capito .
      Peccato, però.
      Perché la squadra è buona e DI. FRancesco un ottimo allenatore .
      Manca sempre qualcosa .
      Io dico in società .

      1. Terzo posto? facciamo 4/5 posto max

  132. Ha detto DiFra che Il Napoli ha fatto meglio nel primo tempo: hanno segnato su una nostra ingenuità. Mi sono ripromesso di evitare parolacce, ma quella di De Rossi non si chiama ingenuità.
    La verità che ho visto io è che ci hanno dominato, raccogliendo molto meno del seminato: poi, certo, alla fine potevamo anche pareggiare, ma il primo tempo è stato vergognoso, come una partitella di allenamento di metà settimana.
    Niente processi: siamo quelli che siamo, poca cosa rispetto al Napoli.
    Anch’io amareggiato e deluso.

    1. Primo tempo dominato okay, ma ad esclusione del gol hai visto delle palle gol nette? Una volta tornati al 433, con cui anche se a molti non piace si deve continuare, abbiamo fatto meglio, se finiva in pareggio non avremmo rubato niente (Reina li mortacci tua solo con noi fai il fenomeno).
      Forse ora capisci quello che io e down abbiamo scritto più volte oggi, un pareggio sarebbe stato un punto d oro, il Napoli ora invece anche se vinciamo con la Samp, è a +6…

  133. È avvenuto quello che temevo.
    Alla fine sono mancati i cambi per i giocatori che ormai erano stanchi.
    Uno Schick nel finale sarebbe stato un’arma letale.
    Con l’organico al completo poteva essere un’altra partita.
    Per come siamo arrivati noi decimati e per come è arrivato il Napoli, al completo e col vento in poppa, un pareggio sarebbe stato oro.

    I voti.
    Alisson 6,5 incolpevole sul goal

    Peres 6 poco propositivo ma dalla sua parte il Napoli non sfonda

    Manolas 6,5 una sicurezza

    JJ 5,5 troppo molle nell’occasione del goal

    Fazio 7 il migliore, a sorpresa

    Kolarov 5 le fatiche di fanno sentire.
    Da arma in più, a gara anonima

    DDR 4 male male

    Radja 5,5 doveva a mio avviso essere l’uomo del match. Troppo poco

    Pellegrini 6,5 tiene su il centrocampo da solo. Esce sfinito.

    Gerson 6 senza infamia senza lode

    Perotti 6 la media tra una gara dai due volti. Male nel primo tempo, da 7 nel secondo tempo

    Florenzi 5 anche lui non pervenuto

    Under 6 discreta vivacità, ma dimostra di non essere ancora un cambio decisivo.

    Dzeko 5 stesso discorso fatto per Kolarov. Le fatiche si fanno sentire. Al netto delle poche palle giocate, (non per colpa sua) ha peró perso troppi duelli.

    1. È avvenuto che hai giocato il primo tempo in the box tutti dietro e Dio d’aiuto e il secondo tempo hai fatto due azioni per sbaglio su calci da fermo…loro hanno fatto Poco ma noi abbiamo fatto meno perché siamo stati mediocri

  134. Sono un po’ amareggiato. La prestazione è stata davvero deludente e viviamo spesso di sole fiammate. Le uniche palle gol sono arrivate da palla inattiva, ma c’è da dire che il Napoli dopo il Manchester City è la squadra che concede meno in Europa. Fazio deve essere TITOLARE, i centrali li devi cambiare poco. l’affiatamento tra loro è troppo importante, e se cambi un centrale ogni giornata questa non avverrà mai.
    Non abbiamo di profondità, purtroppo la partenza di Momo si fa sentire, speriamo che Schick rientri presto.

    Ps. Se l’ultima palla fosse capitata a Nainggolan e non a Under probabilmente la partita non sarebbe finita 0-1

  135. Che dire, ce tanta amarezza e delusione, nonostante non abbiamo giocato bene, un punto si poteva portare a casa (2 pali come contro l inter!) e sarebbe stato d oro. Ora abbiamo un altra sconfitta pesante in casa e ci aspetta una trasferta difficilissima.
    De rossi ci è costato la partita, a fine di quest anno, mi dispiace, va pensionato, portatemi Seri o chi per lui, un regista vero insomma.
    Le prossime sono Torino, CROTONE, BOLOGNA, fiorentina, LAZIO
    Prima della Lazio devono essere 12 punti, poche storie, un altro stop sarebbe inaccettabile.
    Va detto che quest anno tra infortuni e pali ci gira proprio male. Esclusa la prima partita con l Atalanta una sfiga nera.
    Dispiace non potersela neanche veramente giocare per lo scudo nell anno in cui la Juve va in pausa.

    1. A DDR che cazzo gli hanno rinnovato a fare il contratto???
      Sono proprio deficienti !!!

  136. Sfortunati e perdenti .
    Come in tante storie giallorosse.
    Siamo tifosi di una squadra così.
    Però – dopo aver visto una buona roma che poteva pareggiare – ammettiamolo : il gioco che avevamo con Spalletti ce lo scordiamo .
    Ci manca gioco e personalità.
    La sfortuna è contro le squadre senza personalità .
    Ci riprenderemo .
    Ma oggi toccava vincere per dare una svolta .
    Attendiamo il prossimo treno.

    1. Se il Capotreno è un cretino hai voglia a sperare.

      1. Ovviamente il Capotreno è Pallotta.

      2. Sono d’accordo con te

  137. partita vergognosa e indegna.

    Condizione fisica vomitevole.

    Mi raccomando,continuamo co’ sti cazzo di tornei americani fregandocene della

    preparazione atletica e della tattica.

    la juve aveva perso e noi,invece di sfruttare l’occasione, che facciamo ? Perdiamo.

    Con il Chelsea ,se giochi come questa sera,ne prendiamo 15 !!!

    Altro infortunio (forse) muscolare (manolas). Cosa aspettiamo a mandare via a calci lo

    staff medico e quello fisioterapico ?

    1. Eddie Lippie e quell’altro tedesco ma quando li cacciano, però prima via il fruttarolo di Boston e le sue tournée del cazzo… ma li mortacci sua sto pezzo di merda quest’anno arriviamo dietro pure ai monnezzari e alle quaglie. Poi si meravigliano che allo stadio ci va poca gente ma ammazzatevi sti falliti!

  138. Ed anche oggi i pali e una ottima reazione nel secondo tempo.
    Purtroppo non basta se si vogliono vincere queste gare.
    Bisogna ancora lavorate tanto
    Peccato non aver potuto avere più soluzioni tattiche viste le assenze ma questo Ddr non serve in campo così come oggi forse un attaccante veloce nel taglio e a scappare dietro i centrali avrebbe potuto aiutare in certe situazioni
    Peccato perché la sconfitta di oggi dopo quella Dell Inter lascerà strascichi mentali nei calciatori
    Ora ci aspetta la passeggiata di Londra
    Li non mi attendo nulla se non dignità e voglia di non essere sopraffatti in campo

    1. Io tutta questa reazione non l’ho vista: molte volte c’era Dzeko, nell’area di rigore del napoli, da solo contro 5 giocatori del napoli.

      1. Forse guardiano la partita in modo diverso ma forse le difficoltà de Napoli in aria di rigore i due pali le due occasioni di under le ho viste solo io
        Il calo di ritmo del Napoli che ha lasciato 1solo uomo in avanti le ho viste solo io e forse i commentatori televesivi
        Ripeto comunque sia non basta w questo lo so prima io

  139. Con Schick le cose cambieranno.
    Roma affidabile e solida….manca un pò di gioco
    Il napoli ha avuto il possesso palla, ha più gioco ma le occassioni più pericolose le abbiamo avute noi.
    Peccato per il risultato

    1. Si ma non è bastato per l ennesima volta.
      Questo è indice che bisogna migliorare certe cose
      Ma non mi sento per niente di dar colpa a DiFra
      Stasera delle situazioni di gioco le ha completamente cannato Ddr
      Malino Fiorenzi e Dzeko che quando è solo li davanti impazzisce

      1. Si bisogna ancora migliorare
        E concordo su ddr, flore e dzeko

  140. DDR fuori prima che venga espulso.

  141. Napoli superiore
    Corrono come dei dannati
    Al 70mo però potrebbero crollare

  142. la partita non è finita.. FORZA ROMA!!!

  143. Quando abbiamo vinto con il Milan non mi sono esaltato perché avevo visto delle carenze sul piano del gioco, carenze che si confermano anche oggi. La Roma non ha ancora un amalgama, il nostro gioco per adesso è basato tutto su dare la palla agli esterni o sperare nei recuperi di nainggolan a centrocampo. Il Napoli ha un ottimo fraseggio ma non è che sul piano della costruzione abbia fatto chissà che, siamo noi che abbiamo fatto troppo poco, ancora il gioco non si vede, speriamo di trovarlo presto nelle prossime settimane.

  144. abbiamo preso un gol di merda ma siamo ancora in partita, bisogna tornare in campo con un po di idee in piu.. troppo poche palle giocabili davanti

    1. Gol sfortunato ma Ddr era mal posizionato

  145. De Rossi dispiace dirlo ma di gran lunga il peggiore in campo.
    Troppo lento.
    Non credo Gonalons possa fare meglio.
    Mi giocherei il cambio Gerson.
    Serve gente che sappia palleggiare e giocare velocemente la palla.
    Il brasiliano lo può fare.

  146. Ci stanno prendendo a pallate

    1. Non stiamo capendo tanto è vero ma 2 cose avevo sottolineato in settimana e 2si stanno verificando
      Peres non scappa mai dietro sulle sovrapposizioni
      Ma soprattutto Ddr di abbassa solo e sbaglia tutte le letture e loro penetrano sempre centralmente
      2situazioni che ci hanno fatto allungare in campo
      Attacchiamo male perche siamo troppo lunghi e lenti
      I due sopra saranno i primi 2ad uscire
      Loro giocano a memoria.. Devi leggere le intenzioni non intervenire sulla giocata

  147. Oggi Radja può fare la differenza.

  148. Daje, daje, daje, SempreForzaMagicaRoma

  149. Sale la tensione.
    Dajeeeeeee

  150. Con la sconfitta della Juve mi aspetto un Napoli ancora più aggressivo, l occasione di portarsi a +5 dalla seconda non capita tutti i giorni, sopratutto se la seconda è la Juve.

    Servirà concentrazione e cinismo, tutti uniti, FORZA ROMA!

    Ps: che ansia, partita che dopo la vittoria dei pulcini pesa ancora di più.

  151. Ho sempre pensato che per vincere lo scudetto bisogna andare allo Juventus Stadium e fare risultato pieno. Ora la Lazio va presa sul serio.

    1. Il rigore sbagliato da Dybala al 94esimo sia contro l Atalanta che contro la Lazio e i duei pali presi è la prova che quest anno è l annata storta della Juve. Le cose non girano più come prima, tocca provarci fino in fondo, occasioni del genere capitano unavolta ogni 5 anni.

  152. Sto per appollaiarmi sul divano per la partita delle 18.
    Come ho già scritto, per me che ho fatto basket agonistico per tanti anni, l’onestà è indivisibile dallo sport, figuriamoci la ‘ndrangheta.
    E allora, con il naso turato, forza cornacchie, ma senza eccedere: ottimo un pari.

    1. Magari !
      Un saluto giemmo!!

  153. guardavo la partita del chelsea non ricordo chi fosse che diceva che tra kante e bakayoko il chelsea perdeva poco, dunque: malgrado gli riconosca una buona propensione a giocare di prima la maggior parte dei passaggi risultavano sbagliati o mal calibrati. la chiave della partita a mio parare sarà pressare fabregas, a cui con l’assenza di kante gli sono state affidate le chiavi del centrocampo, ovviamente marcando stretto hazard malgrado con l’assenza di morata i blues perdono veramente molto dato che uno degli schemi più frequenti consisteva di fraseggi per lo più 1-2 tra la punta e gli esterni e batstuaia o come accidenti si screve non è riuscito a farne mezzo oggi! comunque oltre a morata e kante si aggiunge alla lista degli indisponibili moses

    1. L’infermeria non porta buono a noi, ma neanche ai nostri avversari

  154. Ripensavo alle ultime due gare dell’Italia: i nostri avversari hanno combattuto, soprattutto i macedoni, con grandi densità e aggressività, miste a una certa confusione, a parer mio tatticamente voluta, a centrocampo: in questo modo hanno imbrigliato Insigne, ispiratore di tante azioni degli avanti napoletani.
    Potrebbe essere una chiave di lettura per stasera?

    1. Sicuramente la densità e l’intensità saranno fondamentali. Ma forse più della confusione secondo me servirà una maniacale attenzione negli scali di marcatura sulle classiche manovre “a triangolo” del gioco di Sarri. Fondamentale poi anche a mio avviso il ruolo di Dzeko, ovviamente in zona goal, ma ancora di più nei momenti di difficoltà ( che sicuramente ci saranno nell’arco della partita), quando dovrà lottare fisicamente con Koulibaly per tenere palloni e prendere falli o farci ripartire in contropiede.

  155. Da qualche giorno rilevo una presenza molto più rarefatta: chedè?

    1. Caro Giemmo, niente di nuovo. Da sempre, quando la squadra va bene, il numero dei commenti crolla. Spero quindi che continui la rarefazione anche dopo le 22.50 circa

      1. Non lo sapevo né notato: io spero di non scriverci più.
        Un caro saluto a tutti.
        Ma io non riesco a non esserci.

    2. Personalmente adesso sono impegnatissimo tra trasloco e ristrutturazione del mio appartamento, quindi ho pochissimo tempo per leggervi e scrivere ma ci sono sempre, ciao!

  156. @Down 08:54.
    I concetti giocare meglio e fare giocar male li vedo simili, ma non sovrapponibili: non voglio affezionarmi a nessuno dei due, ma dico che, se riusciremo a contenere Callejon, sorvegliandone e anticipandone i tagli, e Mertens, velocissimo e dal tiro precisissimo, avremo fatto più della metà della fatica.
    Al resto, come da te anticipato, penseranno Daniele, Lorenzo e Radja, tenendo a bada Hamsik, Allan e Jorginho.
    Anche M. de La Palice sarebbe d’accordo: se prevarremo a centrocampo e non prenderemo gol da Mertens e Callejon, potremo aspirare almeno a non perdere.

  157. Quando Eusebio ieri ha detto che vincerà chi farà meglio la fase difensiva è stato un pó Pinocchio.
    Ha voluto lanciare il messaggio che vedremo una Roma sulla difensiva.
    Ma il Napoli non è la Lazio catenacciara che fa del contropiede la sua unica arma letale e che infatti con quella filosofia le ha prese dai ciucci.
    Il Napoli per giocare bene deve sviluppare il suo gioco.
    Quindi per batterlo bisogna giocare meglio di lui.
    Al solito la gara si giocherà a centrocampo.
    Sarà fondamentale che DDR, Pellegrini e Radja prevalgano su Hamsik, Jorginho e Allan.
    Del Napoli quest’anno ho visto solo la gara contro il Bologna.
    I felsinei hanno giocato quella gara a viso aperto senza alcun timore reverenziale e sono crollati solo nel finale quando l’asse Insigne Callejon
    ha prodotto il goal del vantaggio sul solito taglio sul 2 palo dello spagnolo.
    Per questo mi aspetto una Roma forse non arrembante ma che provi comunque a imporre il suo gioco.
    Quanto alla fase difensiva, ovviamente sarà importante, perché qualche occasione dovremo pur concederla al Napoli, ma ripeto ne usciremo bene oggi se riusciremo a farli giocare male.

  158. Scusa Val, ma se il Napoli vincerà stasera andrà a più 9 punti sulla Roma dopo sole 8 giornate e secondo te questo non sarebbe un distacco già perentorio e difficilmente recuperabile? D’accordo, vincendo a Genova (ammesso che sia) sarebbero 6 punti, ma io credo che resterebbe comunque un divario difficile da recuperare. Credo e spero anch’io che il Napoili alla lunga calerà, ma anche noi avremo i nostri problemini e molte partite da giocare tra coppe varie.

    1. Ciao Alex27,
      hai assolutamente ragione a essere preoccupato in caso di sconfitta e non volevo sminuire l’importanza dell’incontro di questa sera.
      Il mio commento voleva solo invitare a sostenere la squadra partendo dal presupposto che si tratta di una rosa di qualità e ben allenata. Mi spiego meglio: non vorrei che un’eventuale (facciamo gli scongiuri) sconfitta portasse a commenti che chiedono le dimissioni in tronco di Di Francesco e magari la svendita di tutta la rosa.
      Di Francesco ci ha stupiti in positivo con un’ottima partenza, perché molti si aspettavano un periodo di ambientamento più lungo, ma allo stesso tempo la Roma ha mostrato qualche sbandamento difensivo-fortunatamente non sempre nefasto per gli esiti delle gare- ed è ancora in fase di crescita. Sarri viene osannato come un grande allenatore, eppure il Napoli ha spesso deluso le aspettative ed è arrivato davanti a noi solo nella stagione di esonero di Rudi. In ogni caso: sempre forza Roma!

  159. Salve a tutti,
    io credo che la cosa più importante per stasera sia quella di non dare giudizi definitivi e perentori su tutta la stagione sulla base del risultato di oggi, qualunque esso sia.
    Il Napoli è in un momento di forma migliore del nostro, questo è innegabile, e potrebbe portare a casa dei punti: questo non vuol dire che ci sarà sicuramente superiore sul lungo raggio. Allo stesso tempo la capacità di stringere i denti e soffrire che la Roma ha fin qui dimostrato in questo campionato, nonché alcuni sprazzi di gioco notevole, ci ricordano che stiamo affrontando una diretta concorrente, e non una corazzata superiore a noi come possono esserlo Barcellona e Real Madrid.
    A inizio stagione alcuni amici -non romanisti- davano la Roma come inferiore ad Atalanta e addirittura al Torino. Le stesse persone ora mi dicono che la Roma deve vincere stasera e ha i numeri per farlo. Non so se durante la stagione questa altalena di giudizi oscillerà ancora, ma per me l’importante è restare consapevole di avere una buona squadra e un ottimo allenatore.

  160. Io invece per un pari firmerei subito, soprattutto in considerazione del fatto che loro sono al top della condizione e lanciatissimi, mentre noi arriviamo per l’ennesima volta in emergenza e con gli uomini contati.

    Invece si dovrebbe aprire una seria e obiettiva discussione sul perchè di questa continua emergenza, cosa che ho scritto e riscritto più volte. E poi comincio ad avere serissimi dubbi sull’affare Schick e non vorrei che ci avessero rifilato una sola galattica. Idem per il difensore olandese.

    Ragazzi, dai, non si può arrivare ogni domenica con 5-6 titolari fuori uso, suvvia siate onesti e riconoscetelo anche voi.

  161. Mettendo da parte Roma-Napoli, che risultati vi augurate per i restanti big match del weekend?

    Io dico, Juve-Lazio pareggio e vittoria del Milan sull Inter.
    Speriamo che domani giri tutto per il meglio
    Forza Roma

  162. Troppe chiacchiere e troppi calcoli, le partite si devono giocare e possibilmente vincere, poi se arriva il pari va bene uguale ma sperare in un pari e sperare che il Napoli cali, che la Juve pensi alla champions, che l’Inter si ritiri e che la Lazio smetta è fare i calcoli sugli altri e non si va da nessuna parte…il pari agevola il Napoli che si leva di torno una brutta partita e rimane primo, a noi ci ributta solo nella mischia dello sconforto e della frustrazione….difra e la Roma giocheranno per vincere poi il campo dirà la sua e se qualcuno è più forte dovrà dimostrarlo domani è sempre, questa è la filosofia giusta…

    1. Vi dirò che se sarri è veramente così bravo sarà proprio lui a puntare al pari, noi dobbiamo solo vincere domani

  163. Ok Down 20:20 e 21:35, non avevo riflettuto su un aspetto molto importante, essendomi soffermato solo sulla considerazione che tra pari e sconfitta ci passa un punto.
    E già, ma tra pari e vittoria ce ne passano due nel caso, certamente possibile e tutt’altro che improbabile che il tridente delle meraviglie esca dall’Olimpico con i tre punti.
    Questo rivaluta il nostro pareggio, che è anche il loro e quindiSempreForzaMagicaRoma.
    Dajeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee.

  164. Il Napoli è destinato a calare.
    Accuserà prima o poi la stanchezza di aver iniziato prima il ritiro per i preliminari di CL.
    In attacco non avrà sostituti all’altezza dei titolari fino al mercato di gennaio.
    Il che significa giocare per 3 mesi e mezzo, 15 gare di campionato, 4 di Champions e quelle di coppa italia, con i soliti 3 giocatori del tridente.
    Impossibile che ciò avvenga.
    Le riserve in avanti sono l’acerbo Leandrinho e Ounas, due giocatori che valgono il nostro Under.
    Salvo spostare Giaccherini nel tridente, non vedo nella panchina del Napoli qualcuno che possa fare la differenza.
    Insomma per domani la cosa più importante è rimanere attaccati alle caviglie dei ciucci.
    Non farsi staccare troppo ma rimanere a poca distanza.
    In attesa dell’inesorabile sorpasso quando la banda di Sarri inizierà a perdere colpi.
    E rimanere un poco dietro dà meno pressione.
    Lasciamo a loro il fardello di doversi sentire l’anti-juve.

  165. domani si vince signori!!!!! 2-0!! Forza Roma !!!!!!!!

    1. Na grattata non me la toglie nessuno haha

  166. Esco fuori tema dei vostri commenti sulla affluenza
    Per domani sono abbastanza preoccupato alla luce delle assenze di Kevin E Elsha in aggiunta ai lungoegenti
    Siamo abbastanza contati tra centrocampo ed attacco e quindi minori soluzioni e niente possibili sorprese tattiche
    Se mettiamo che ci sono quelli a mezzo servizio come Perrotti Fazio e Pellegrini posso asserire che non ci arriviamo per niente bene alla sfida di domani
    Servirà una super prestazione di quelli che saranno chiamati in causa

    1. Sera Lumi.
      Io mi sono già preso un po’ di rimbrotti perché firmerei per il pareggio.
      Ma come fai giustamente notare tu noi ci arriviamo con gente incerottata e contati.
      Non poter contare su Schick, Kevin, Karsdorp, ElSha, Palmieri e Defrel + Moreno e Gonalons non ancora ben inseriti nei meccanismi mi sembra una penalizzazione significativa considerando che i ciucci arrivano a questo scontro diretto col solo Milik fuori.
      Un pareggino lascerebbe le cose come stanno con la possibilità di arrivare a 3 punti dal Napoli dopo il recupero con la Samp e un intero campionato da giocare.
      La mia posizione è anche legata al clima fetido che si potrebbe creare attorno ad Eusebio in caso di sconfitta, considerato che poi la successiva trasferta in terra d’Albione non dovrebbe riservarci grandi soddisfazioni.
      In conclusione con una sconfitta il Napoli ci distanzierebbe in maniera significativa, affosserebbe il morale della squadra e scatenerebbe le polemiche.
      Una nostra vittoria invece ci porterebbe solo ad un ipotetico affiancamento.
      Da questa partita abbiamo maggiormente da perderci per questo il Napoli ci arriva carico per la possibilità di toglierci dai giochi.

      1. Sera a te down
        Beh estrometterci dai giochi mi sembra prematuro
        Ma io la vedo molto più una questione di morale e testa
        La squadra ha inanellato buoni risultati maturando convinzione nei mezzi e nelle idee del mister
        A mia memoria ricordo dei virgolettati delle prime giornate dove si notavo un po’ di pessimismo nei calciatori. Dopo il vento è cambiato e con questo sistema di gioco simile al sistema Sarri la fiducia e la stima fanno aumentare l efficacia
        Ecco di questo mi preoccupo maggiormente del contraccolpo pisicolgico
        In ultimo poi per me che sono campano una eventuale sconfitta mi darebbe tanto ma tanto fastidio

  167. Non so se condividere Down 08:30 e Aleste 10:02.
    Certamente la logistica dell’Olimpico, con scarsa visibilità e lontananza dalla società che promette e non mantiene, influiscono negativamente, ma visto che in occasione di altre partite abbiamo avuto presenze più numerose, ci dev’essere qualcosa legato alla squadra avversaria e, magari, al fattore psicologico di assistere al concretizzarsi del pericolo sconfitta.
    Che poi il divano di casa e le ottime riprese tv siano, compreso il problema parcheggi particolarmente incidente in partite ad alto rischio ordine pubblico come questa, assai più attraenti, è ulteriore fatto disincentivante.
    Ultima considerazione: ma è mai possibile che 3-4mila tifosi napoletani possano compromettere l’ordine pubblico?

  168. Prosegue la fuga dall’Olimpico.
    Anche col Napoli i tifosi saranno intorno ai 40.0000 e magari si sentiranno maggiormente i napoletani non residenti in Campania.
    Peraltro leggevo in altro sito che tale disertamento ha origini lontane, addirittura da Ranieri in poi.
    Ragione di più per fare il nuovo stadio visto che a mio modesto parere una delle cause di tale fenomeno è oltre alla logistica, ai trasporti e ai controlli, una visuale pessima della partita all’Olimpico se confrontata con le immagini offerte dalla TV.

    1. io purtroppo credo che l’olimpico centri poco,ha sempre avuto problemi logistici e non si è mai visto un cazzo.
      i tifosi non si riconoscono in questa squadra. con sensi eravamo soli contro tutto e tutti ed il presidente interpretava bene questo sentimento. adesso i tifosi non si riconoscono più nella squadra e nella società… i soliti proclami mai rispettati e le zero vittorie hanno fatto il resto.
      lo stadio nuovo darà sicuramente nuovo slancio

      1. ANcora con la storia dei proclami? i proclami li fanno tutti, ma nn per questo vedo gente che n va allo stadio… milan roma, era pieno san siro, pur avendo un presidente che aveva promesso grandi cose… In un roma napoli invece si raschiano 40.000 persone.

        Il problema è che la gente nn va piu di seguire la roma, non per i problemi come dici te, logistici, perche pure prima cerano: scomodo è sempre stato l’olimpico, arrivarci idem e parcheggiare idem.

        Prima si era provinciali in tutto, oggi kl presidente della roma è uguale a tutti i presidenti in europa… voi credete che in altre realtà il calcio costi di meno? ci siano presidenti migliori?

        Guardate in inghilterra dove gli stadi costano uguali ma ogni domenica sono sempre pieni.

        Si sono create fazioni contro la roma, fazioni di romanisti che disertano lo stadio per colpire il presidente e la società intera.

        Ma se devo essere onesto me ne frega il giusto di questo, perche è una scelta, anche di soldi ovviamente, perche 40 euro per una curva sono tanti ( neanche la vedi lapartita dalla curva ), pensate un po gli altri settori.

        Perche per esempio io nn vado allo stadio, perche la partita a me piace vederla bene e vederla in curva ( andato una manciata di volte ) non la vedi in realtà, con gente che ti urla nelle orecchie e si fa tutto meno che cvedere la parttia con attenzione.

        Ancora ricordo gente che si lamentava del fatto di nn poter cambiare settore o posto… mi sembra il minimo.

        LA REALTA DEI FATTI è che siamo abituati troppo bene… anzi, ERAVAMO abituati troppo bene con i sensi e viola prima, presidenze che si facevano buoni stampe e tifosi per stare tranquilli.

        Andare allo stadio è una scelta, ma chi ha la possibilità dovrebbe andarci… abbandoniamo le sciocchezze di perquisizioni, nn agibilità, perche è sempre stato cosi lo stadio e nn saranno 5 minuti di uno che ti guarda nella borsa per vedere se hai qualcosa che nn va, che ti fa desistere dal nn andarci.

        PS: io lo dico da nn frequentatore abituale di stadi in generale.