Gelo tra Totti e Spalletti, entrambi parleranno alla stampa al termine del campionato

di Francesco Gorzio 730

Tiene banco la situazione incandescente tra Totti e Spalletti, tutti e due potrebbero non rimanere alla Roma nella prossima stagione.

E’ calato il gelo tra Totti e Spalletti dopo la mancata entrata in campo del capitano in occasione di Milan-Roma, probabilmente l’ultima partita a San Siro del calciatore giallorosso.

La Repubblica (F. Ferrazza)


Quasi tremava, in bilico su un sottile e scivoloso filo d’equilibrio, spezzato a metà tra il restare calmo, tenendo tutto dentro, e lo scoppiare, come accaduto poco più di un anno fa con quella disperata richiesta di rispetto lanciata alle telecamere della Rai. Francesco Totti viene descritto così dallo spogliatoio romanista, statua pietrificata fisicamente, ma sull’orlo di una crisi di nervi, emotivamente. E i compagni di squadra, chi in silenzio, chi con una pacca sulla spalla, gli si sono tutti stretti intorno. Il mancato ingresso in campo nello scenario di un San Siro che si aspettava (e auspicava) la passerella del numero dieci, è una pugnalata nel fianco, il cui dolore sarà difficile da lenire. Almeno così lo ha percepito Totti, che non sembra destinato a vestire i panni del principe azzurro al termine di una favola che meriterebbe il lieto fine. «Parlo tra venti giorni» la promessa di Francesco, arrivata la scorsa settimana, che lascia presagire la voglia di raccontare il suo punto di vista solamente a campionato concluso, dopo la gara con il Genoa, la sua ultima da calciatore con la maglia della Roma. Meglio farlo a giochi chiusi, per non destabilizzare e consolidare il secondo posto. «Non vuole creare problemi all’ambiente – ammette il presidente del Coni, Malagò, facendo presagire il tono delle parole di Francesco – state tranquilli che, al momento opportuno, senza dare una scadenza, Totti esternerà le sue posizioni». E a delle rivelazioni importanti fa riferimento anche Pallotta. «A fine stagione avrò molto da dire», fa sapere il presidente giallorosso da Boston, per quello che è diventato un braccio di ferro fatto di nervi scoperti e silenzi, con la promessa- minaccia che si trasformerà in una guerra di parole. E davvero risulta complicato immaginare un immediato da futuro da dirigente, per il capitano giallorosso, vista la tensione, mista a silenzi e cose dette mezza bocca, con l’attuale società.

Tutto da scrivere, o ascoltare, il finale, mentre mancano tre fatiche alla Roma per poter tirare un sospiro di sollievo sul fronte classifica. Il secondo posto è sempre tra i denti dei giallorossi, ma manca la gara con la Juventus, di domenica sera, poi la trasferta a Verona, contro il Chievo (sabato 20 alle 18), per chiudere in casa, la settimana successiva, con il Genoa. E chissà se Pallotta deciderà di presentarsi all’Olimpico per l’ultima stagionale che, nelle previsioni, si presenterà con il “sold out”, vista la frenesia e la richiesta di biglietti (che verranno messi in vendita domani) legate all’ultima di Totti. Verranno sottoposti oggi ad accertamenti strumentali Dzeko e Nainggolan, per dei fastidi rimediati contro il Milan. Non sembra esserci però allarmismo sulle condizioni dei due e dovrebbero essere a disposizione di Spalletti che ieri, alla ripresa degli allenamenti a Trigoria, dopo gli ennesimi sfoghi avuti nel post- partita sulla sua difficoltà a gestire Totti, si è sostanzialmente ignorato col giocatore.

Novità, intanto, sul fronte stadio. Venerdì in Campidoglio verrà votata la memoria di giunta sul progetto rivisto con l’ultimo accordo tra la Raggi e la Roma, dell’impianto a Tor di Valle. Un testo che dovrebbe contenere i punti fissati il 23 marzo, in un ordine del giorno votato in Assemblea Capitolina dalla maggioranza del M5S. Entro il 15 giugno verrà poi varata una delibera con lo studio di fattibilità, prima che riparta la seconda conferenza dei servizi. Venerdì al Comune il voto sulla memoria di giunta per lo stadio Entro il 15 giugno la delibera finale poi la Conferenza dei servizi.

Lascia un commento

Commenti (730)

  1. Il 14-15 giugno avremo più notizie, non ci aspettiamo alcun problema, la Regione entro il 15 settembre dovrebbe dare le autorizzazioni per la prima pietra. Nel 2020 dovreste avere lo stadio. Se non lo avrete per quella data avrete un altro proprietario, perché non mi vedrete più da queste parti.

  2. ho pianto come un bambino dal fischio finale in poi.
    grazie di tutto Capitano

  3. sono con MaraZico. per oggi questo era quello che contava. Da domani si ragiona per il futuro, oggi e’ per Il Capitano

  4. Piango a dirotto!!!!

  5. in quale sito scrivete ora?

    1. roma kessie l’affare va avanti in attesa…

  6. chi è romanista in questo momento ha gli occhi lucidi.. gli altri andassero a FANCULO..

    1. m’hai ricordato “Io Piango” del grande Califfo.
      ‘nci posso crede che guardando la partita non vedrò la sua faccia, mi ci vorrà tempo, ma poi come disse il grandissimo Dino Viola si tifa la maglia, ma per oggi annassero tutti affanculo.

  7. Faccio il tifo per Totti da quando lessi di un ragazzino di 13-14 anni, grande fenomeno del calcio adolescenziale: siamo alla fine degli anni ’80. Direi che l’impegno di Spalletti per avvelenargli l’addio, che il pupone cercava comprensibilmente di rinviare, mi ha convinto di una certa cattiveria del tecnico che ha temuto la piazza e ha detto un giorno giallo e un altro rosso: mai giallorosso.
    Ma questi tuttologi alla Costanzo, e ora anche Vespa, che si improvvisano difensori di Totti, capisco Mazzone e Zeman, la competenza e la buona fede dei quali sono insospettabili, appaiono quanto meno sospette e del tutto disinformate: si chiama farsi pubblicità cavalcando il carro del vincitore.

  8. VESPA: “Spalletti? Si è scavato la fossa da solo…”

    Facendo più punti di Allegri da quando è alla Roma.

    Ma sono dettagli.

    Come si sa la Juve è più forte.

  9. BUONGIORNO LUPACCHIOTTI !!!
    Domenica ( anche se sono malconcio ) andrò allo stadio e mi aspetto una grande emozione e una grande festa per salutare il nostro Capitano ma la cosa importante sono 3 punti contro il Genoa che sicuramente non verrà a fare una passeggiata .
    Sempre forza Roma e un saluto a tutti .

    1. Grande Lupogio spero tu stia meglio..saluta il capitano anche da parte mia mi commuoveró di sicuro..comunque un giocatore immenso x sempre!!! Grazie Francė…..ci mancherai sul campo…

  10. La Juve è di un’altro pianeta. Chiunque si fa illudere dalla classifica finale o dallo scontro diretto vinto dalla Roma sbaglia di grosso. Non c’è discussione. Né paragone. Come società, come dirigenti,come parco giocatori. La Juve sta fare un triplete,assurdo anche pensare di azzardare un paragone.

  11. Purtroppo pure le dichiarazioni di oggi ci lasciano un po’ perplessi… poteva confermare ciò che tutti sapevamo in maniera più “normale”… e invece ha solo alimentato dubbi atti a far scalpore e far parlare di se. A tre giorni da Roma-Genoa. Abbiamo amato tutti Francesco però tutto questo teatrino che va avanti da un po’ ci ha stancato. E per noi il principale colpevole è una società che non è mai intervenuta per mettere un punto, come non hanno saputo metterlo i protagonisti. E ciò ha portato a far parlare tutti e troppo.

    IO NON SO’ CHI SCRIVE QUESTE PAROLE SUL SITO CURVA SUD NON TESSERATA MA FINALMENTE DOPO AVERNE SENTITE DI TUTTE SULLE RADIO, SUI SITI, ALLO STADIO ECC ECC DA OLTRE UN MESE MASSACRANDOMI LO STOMACO ED ALTRE COSE FINALMENTE LEGGO QUALCOSA CHE CORRISPONDE PERFETTAMENTE AL MIO PENSIERO.

  12. Tutto considerato, quest’anno senza totti lo scudetto era della Roma.

    Forse anche il primo di Garcia, ma questo era sicuro.

    1. ma che dici dai…
      la juve è di un’altra categoria. bisogna smettere di prestarsi al gioco dei media che cercano in tutti i modi di trovare una rivale alla juve, salvo poi appoggiare sempre e comunque i bianconeri. perché il giocattolino non funziona se non c’è vera rivalità, quindi forzano una rivalità che non c’è. la juve è la squadra più forte d’europa… per noi non c’è spazio

    2. la penso perfettamente come te

    3. sì, anche l’isis è colpa di totti.. e anche di rosella..

  13. Ma che succede a sto sito? È una vita che non viene aggiornato. Sembra abbandonato. Comunque le favorite per la vittoria in Europa league erano Roma e Manchester UTD? beh una delle due la finale l’ha raggiunta e la sta vincendo… E purtroppo non è la Roma che anche quest’anno non vince un cazzo.Vedremo il prossimo anno che succederà, intanto Di Francesco non sarà un grande nome ma almeno mi è simpatico. Spalletti invece con il tempo ha fatto di tutto per andare sulle palle alla gente. Ha fallito anche lui quest’anno. Ma a sentirlo non si direbbe l’abbia capito. Andasse pure all’Inter. Molti tifosi dell’Inter però a quanto pare non ne sono entusiasti, non lo vogliono, perché lo considerano un perdente e un’eterno secondo.

    1. io sto commentando un po’ sull’altro almeno ci sono notizie più fresche

  14. Ultim’ora: Il Suning annuncia il nuovo inno dell’Inter dalla stagione 2017/18 composta da un cantautore cinese.
    In anteprima le prime parole del nuovo inno: ‘Inda, Inda,Indaa, cuore de sta Milaaan…’

  15. Ho copiato in giro.
    Sono morto dal ridere.

    Sinceramente leggendo le sue dichiarazioni ho avuto la netta sensazione che si è già pentito di essere venuto a Roma …ti credo grazie all’ambiente romano dimmerda non potrà nemmeno uscire di casa perché in giro incontrerà sempre qualche scassacazzo pronto a mettergli la sciarpetta della Roma con la frase di rito “Aho Monghi forza magggiga agabido? Totti nun se tocca agabido? devi da caccià er belado berghè nun ha fatto giegà er gabidaneo agabido o anagabido?” …ambiente perdente grazie a questi stracciaroli non si vincerà mai niente

    1. per questo servirebbe un allenatore con le palle vere, un conte, un mourinho… in sostanza uno più forte dell’ambiente dove è inserito. continuando a prendere allenatori che subiscono la piazza (anche perché è la più importante dove hanno allenato) non risolviamo nulla. non c’è combinazione peggiore di allenatore che subisce la piazza e conosce l’ambiente

    2. Totti circondato dai tifosi alla stazione Termini, prima della partenza per Verona. Il capitano giallorosso, alla sua ultima trasferta in carriera, ha ricevuto il solito abbraccio della folla giallorossa, poi si è concesso per alcuni autografi e selfie.

      Totti è stato poi fermato da un fotografo: “Scusa Francesco ma devo farti un po’ di foto“. La risposta del numero 10: “Tranquilli, me le farete anche l’anno prossimo“.

      in quale veste però?

  16. visto che non possiamo permetterci a livello di ingaggio un allenatore di prima fascia, capisco la scelta ricaduta su di francesco.
    io forse avrei dato una possibilità a giampaolo, che mi sembra tatticamente più completo e molto preparato.
    certo è che parliamo di nomi poco adatti per vincere qualcosa, dobbiamo sperare di pescare un jolly vero

    1. ma pochettino? con il tottenham in questi due anni ha fatto molto bene

      1. a parte che non credo molli il tottenha (dove probabilmente guadagnerà anche di più) per andare alla roma. io poi in generale ho poca fiducia degli allenatori stranieri nel contesto italiano.
        per me degli allenatori prendibili forse potevano rischiare con giampaolo, che secondo me è un allenatore che ha un gioco da big. invece di francesco ha un gioco un po’ da provinciale… anche se niente gli impedisce di adattarsi alla roma ed ai suoi giocatori

  17. Di francesco è un allenatore discreto. Non avrà allenato un grande club in precedenza, ma va detto che quei pochi che ha allenato li ha allenati bene.

    Per cui, potrà far schifo sì ma al tempo stesso potrebbe anche stupirci.

    Neanche è detto poi che Di Francesco, in un contesto italiano, finisca per far peggio di uno straniero preso a caso solo perchè ha il nome. Se Ranieri ha vinto con il Leicester vuol dire che tutti sti fenomeni, anche all’estero, non ci stanno.

    Altro risvolto positivo di Di Francesco è che perlomeno ci farà vedere Pellegrini titolare più spesso che no.

  18. ma ancora qui scrivete?

  19. meglio gasperini
    di francesco sembra un ritorno al passato
    poi non si sa mai
    Spalletti all’Inter?
    avremo un avversario in più per la prox stagione
    non che sia un vincente, ma avrebbe a disposizione tanti buoni giocatori

    altri allenatori capaci non ne vedo
    eccetto Sarri

    1. Avrei preso Gasperini anch’io.

      1. è da diversi anni che l’avrei preso.
        conosce il calcio italiano, bel gioco, buona tattica.
        anche per me gasperini è il preferito

    2. straconcordo. Vedi il genoa prima e dopo, vedi l’atalanta prima e dopo. Gasperini sa imporre la propria impronta alle squadre che allena, conosce molto bene il calcio italiano, peccato, solita occasione persa.
      SempreForzaMagicaRoma.

  20. di Francesco sarebbe stato ideale per il progetto inter e spalletti per noi.
    Se si prende di francesco significa che questa società venderà parecchio quest’estate e punterà sui giovani.
    Se fosse rimasto, Spalletti avrebbe esatto la conferma di manolas, naingolan

    1. e l’acquisto di giocatori pronti.

      1. Purtroppo la realtà dei fatti ci dice che i 3 top italiani allenano squadre già superiori alla Roma. Mentre il 4/5, in coabitazione con Spalletti, allena una squadra di pari valore alla nostra, ovvero il Napoli.

        Prendendo atto di ciò, in quanto tifoso consapevole cercherò di essere un minino equilibrato prima di criticare il nuovo allenatore. Nuovo allenatore che per forza di cose sarà circondato da un alone di incertezza.

  21. Continuate a scrivere di Totti e non vi accorgete che l’unico grande problema di questa società è quello di non essere una società e di fare sempre e comunque il gioco delle altre, cedendo i pezzi pregiati e rafforzando la concorrenza, accampando sempre la scusa del FPF, anche adesso che stiamo arrivando secondi e che avremo un introito cospicuo dalla Uefa.

    Io come tifoso romanista onestamente non ne posso più di sentir parlare della Roma come una squadra che “per comprare deve vendere”, questo ritornello ormai consunto che ci ha etichettati come eterni secondi o eterni perdenti.

    Con chi vorremmo contrastare la Rubbe, con Pauolo Sousa o Di Francesco? Oppure vendendo 3-4 giocatori ai cinesini dell’Inter? O facendo plusvalenze con il “genio del calcio” Monchi?

    Ma quando finirà questa tiritera? Mai?
    Onore a presidenti come Viola o Sensi, che saranno anche quasi falliti per la Roma, ma almeno ci hanno lasciato la gioia e il ricordo impagabile di aver vinto qualcosa. Pallotta è solo un mercante di bufale e di proclami, un finanziere che di calcio non sa nulla e che sta solo gettando fumo negli occhi a noi tifosi.

  22. Di Francesco non mi sembra il nome giusto per una piazza come la ns, un conto è allenare i giovani e in provincia, un conto è allenare la Roma…. Sarà un altro anno di merda, presagisco una stagione come quella con Luis Enrique sempre che Di Francesco riesca ad arrivare a Natale

  23. Buongiorno a tutti.
    Il cds dà dà praticamente per certo l’arrivo di Di Francesco sulla nostra panchina.
    Considerato l’addio ormai consumato di Lucianone e la probabile permanenza di Emery al Psg mi sembra la soluzione ottimale.
    Dal Sassuolo insieme a lui potrebbero arrivare, oltre a Pellegrini, Acerbi e Defrel.
    Voto si per tutti e tre anche se per la punta francese molto dipende dal prezzo.
    Se le cifre sono quelle che girano (circa 20 mln) forse è meglio puntare su un profilo simile d’occasione (tipo Aboubakar), ovvero su una soluzione interna (il contro riscatto di Sanabria, oppure uno tra Ponce, Sadiq e Tumminello).
    L’arrivo di Eusebio aprirebbe infatti nuove prospettive di impiego X i giovani.
    Quanto ad Acerbi, essendo un 29enne in scadenza 2018 non credo che i costi siano proibitivi.
    Insieme a lui, X sostituire i partenti Vermaelen e Manolas (o rudiger?), prenderei un giovane forte, magari in prestito con diritto di riscatto, tipo Zouma.

    Le restanti mosse potrebbero essere la cessione di Peres X prendere Conti, quella di Perotti X Gomez e quella di Rui X Masina.

    Con il bonus X il secondo posto é un mercato che possiamo finanziare col la sola cessione illustre di uno tra Tony e Kostas ed altre minori come Vainqueur, Iturbe, Doumbia, Casasola, Verde, Ricci etc..

    Quanto al portiere, dato per probabile il rientro di Szczesny all’Arsenal, terrei sia Alisson che Skorupski a contendersi il posto, ma forse anche il secondo polacco verrà ceduto ed in tal caso servirà un secondo affidabile.

  24. Danno tutti scontato il secondo posto e la vittoria nell’ultima di campionato. Questo è capace di far giocare Totti dal primo minuto. Se si vince gode, se si perde o si pareggia, ed è probabile al 99%, gode doppio.
    Una vendetta davvero meritata.

    Ennesima storia chiusa di merda. Grazie TOTTI.

    1. goditi il momento, stai per realizzare il tuo sogno.. da lunedì non ti resterà più niente di cui parlare..

      1. Se la storia di Totti fosse finita, Spalletti non andrebbe via.

        Purtroppo ci sarà da soffrire ancora.

        Smetterà di fare il calciatore, forse. Ma non smetterà di dettare legge e per questo Spalletti se ne andrà.

  25. anche deloufeu o come cristo si scrive mi sembrerebbe un ottimo acquisto.

  26. io proverei a prendere bernardeschi per dare una soluzione in più all’allenatore (chiunque esso sia). così facendo avremmo un tre quartista vero che consentirebbe di cambiare modulo se non si vuole giocare con i due attaccanti esterni.
    E’ uno dei giocatori italiani più promettenti, ma temo che proprio perché italiano verrà scartato a prescindere

  27. se i nomi per la panchina sono quelli di di francesco emery o paulo sousa , mi tengo spalletti. l’anno prossimo libero dalla situazione totti potrebbe finalmente gestire come vuole la situazione. se dovesse andare via sarebbe una dimostrazione di poco carattere da parte sua

  28. siamo secondiii.. Non siamo quarti o quinti..,
    ma allora gli altri che devono dire?
    …con quel mostro che abbiamo davanti NON E’ FACILE…
    Abbiamo di fronte una squadra che per adesso è una tra le più forti d’europa..
    ..hanno un mare di soldi come società e una organizzazione eccellente..
    ..L’unica cosa in cui sono d’accordo è la latitanza del suo presidente..non si può comportare cosi…

  29. Ha sempre da fare “sta lavorando per lo stadio”
    non si lavora standosene a Boston

    devi essere sul posto, devi essere presente, specialmente in Italia
    dove la lotta dei galli nel pollaio è all’ordine del giorno, dove la burocrazia la fa da padrone

    dove quello che va bene il giorno prima, è sbagliato il giorno dopo
    devi farti vedere, sentire, combattere, se vuoi ottenere qualcosa

    questa cose non vanno delegate, ma affrontate in prima persona

  30. Questa società di “assenteisti”,quando avrà il coraggio di dichiarare il totale fallimento da quando hanno messo piede a Roma?

    Quando avranno il coraggio di scusarsi con i tifosi per non aver mantenuto le promesse fatte?

    Secondi o terzi posti, la Roma li otteneva anche senza di loro
    non stanno costruendo niente, non stanno pianificando niente

    quando c’è da prendere decisioni importanti si nascondono
    mandano avanti gli altri

    parlano a sproposito con proclami, ma quando c’è da affrontare un problema serio spariscono

    il presidente più assente della storia del calcio
    in quattro anni avrà visto sì o no una decina di partite della Roma
    inqualificabile!

    1. magari 4 anni, sono 6

  31. buonasera a tutti.
    Vittoria sofferta in quel di Verona, ma almeno, voluta fortemente.
    Quando riusciamo ad attaccare siamo devastanti…quando siamo in difesa riusciamo a somigliare a quella del Fanfulla (retrocesso dalla serie D lombarda).
    Inspiegabili le amnesie sui cross dalla sinistra…..soprattutto considerando l’ abilità, almeno presunta, dei nostri difensori sui palloni alti…….evidentemente è solo presunta,..vista la gran messe di reti subite in circostanze analoghe.
    Magari da un allenatore navigato come Spalletti si sarebbe pretesa quanto meno un’ attenzione a questa fase in cui puntualmente la squadra va in bambola da inizio campionato…
    Da vecchio (ahimè) spettatore del calcio nostrano, mi sono rivenute in mente le immagini sfocate di un Verona (non a caso oggi abbiamo giocato in quello stesso stadio) in cui puntualmente,..ogni santa domenica gli scaligeri subivano gol allo stesso modo da qualsiasi squadra si presentasse come ospite al Bentegodi……..
    Cross dalla sinistra……Arcadio Spinozzi che salta fuori tempo…..la punta alle sue spalle che stoppa comodamente di petto e puntualmente mette in rete ….(parliamo degli ultimi anni 70….e non a caso il succitato Arcadio venne puntualmente ingaggiato dai poveri illusi in maglia biancoceleste…)
    Comunque—tutto bene quel che finisce bene….soprattutto se a favore dei colori giallorossi che amiamo.
    Ultima osservazione per Totti: oggi sembrava molto più partecipe delle sorti della squadra…perlomeno ha festeggiato i gol dei compagni…..
    …e a me, che non sono propriamente nessuno per giudicarlo, quantomeno ha fatto piacere, a prescindere da quello che sarà il suo futuro in questa o in un’ altra società…..

    Abbracci giallorossi.

  32. Comunque in una partita così importante, trovarsi due volte in svantaggio contro il Chievo è grave.
    Non so cosa abbia dichiarato Spalletti, resta il fatto che in un intero campionato non è riuscito a sistemare la difesa
    e questo è grave.
    Il Chievo non ci ha regalato nulla
    “non si è scansato” ma su questo non avevo dubbi

    la viola già perde…
    Quando la società AS ROMA al completo
    capirà che a noi nessuno regala nulla?

    ecco perché serve “il veleno in ogni gara”
    “gli occhi della tigre” che i nostri non hanno

  33. Il mio giudizio non cambia. Affrontare una finale così è inammissibile. Vergognatevi!

  34. Voti di oggi
    Sczcesny 5,5
    Rudiger 4,5
    Fazio 5
    Manolas 4
    Emerson 6
    Paredes 6
    DDR 6
    Strootman 6
    Salah 8
    Dzeko 7,5
    El Shaarawy 8

    Sub:
    Nainggolan 6,5
    Perotti e Totti s.v.
    Spalletti 6
    Contava vincere si è vinto, sulla fase difensiva di oggi meglio stendere un velo pietoso

    Intanto sono curioso di vedere domani la partita che faranno i ladri con il Crotone che non potrà scansarsi…
    Solo 7 sere fa statistiche alla mano le combinazioni scudetto erano 4 su 243, dopo Roma-Merde 4 su 81 e da stasera 4 su 27…. chissà domani a quest’ora non siano 2 su 9 e ci si ritrovi a tifare il tanto bistrattato Destro perché faccia un bello scherzetto alla vecchia baldracca!

    Abbracci giallorossi a tutti

  35. Giudicato forse da Monchi che qualcosa ha vinto ma dagli altri dirigenti alzo le mani… sarebbe come sparare sulla croce rossa.

    1. Comunque in una partita così importante, trovarsi due volte in svantaggio contro il Chievo è grave.
      Non so cosa abbia dichiarato Spalletti, resta il fatto che in un intero campionato non è riuscito a sistemare la difesa
      e questo è grave.
      Il Chievo non ci ha regalato nulla
      “non si è scansato” ma su questo non avevo dubbi

      la viola già perde…
      Quando la società AS ROMA al completo
      capirà che a noi nessuno regala nulla?

      ecco perché serve “il veleno in ogni gara”

      1. questo era un commento,non una risposta
        non capisco come sia finito qui

  36. Dovevamo vincere, abbiamo vinto.
    Alla fine del campionato titeremo le somme.
    Finiamolo bene
    Ora conta solo questo.
    Poi società allenatore e giocatori, saranno giudicati per quello che hanno fatto in questa stagione.

    FORZA ROMA SEMPRE!

  37. meno male é andata bene

    dobbiamo essere più concentrati

  38. ma com’é che sul lato di emerson quelli del chievo arrivano incotrastati??

    questa partita é tutt altro che chiusa

  39. La nostra vulnerabilita’ difensiva fa paura. Paredes non fa alcun filtro dietro.

    1. Parades non è idoneo per il calcio europeo.

  40. assurdi

    farsi mettere sotto da una squadra che andrebbe asfaltata

    meritiamo di finire terzi, il napoli starebbe già 3 a 0

  41. Sempre la solita musica…smantellare tutto subito e vai con l’ennesimo anno zero!

    1. Stasera staccano la spina a sta squadra di cessi!

  42. alex27 20 maggio 2017 il 07:48

    Qualcuno ha scritto “preferisco vendere Radja che rinunciare a qualcuno tra Pellegrini, Paredes, Gerson, Palmieri o Kevin”.
    HO LETTO BENE? Vendo Radja per tenermi Gerson???? HO LETTO BENE???
    Siete fuori di cranio???
    E Paredes adesso ha giocato 2-3 partite decenti ma fino a ieri ha fatto pena, o no?

    Cosa ci ha fatto vincere Naingollan?
    Nulla.
    È sostituibile come tutti.
    Ora a 29 anni pretende 5 ml annui.
    Il che significa dargli 30 ml lordi in 3 anni. Al termine del contratto avrà 32-33 anni e probabilmente sarà l’ombra del grande giocatore ammirato sinora e con valore zero o quasi di cartellino.
    Avremo rinunciato a 50 ml per la cessione e spesi 30 di ingaggio: un -80 ml potenziale.
    Preferisco vendere lui piuttosto che vendere (per ottenere la stessa cifra) qualcuno tra Strootman (30 ml), Paredes (20 ml), Pellegrini (25 ml), (Gerson 15-20), Palmieri (10-15).
    Anche perché il valore di quelli che ho appena menzionato è destinato a salire.
    Questione di punti di vista Alex.

    1. ..ma che cazzo stai a di?.. ma c’hai bevuto?

  43. Ecco, forse la differenza tra le società Giuve e Roma sta tutta qui: noi
    Mario rui OBBLIGO a 6mln
    Peres OBBLIGO 12mln
    Juan jesus OBBLIGO 8mln

    Loro con 9 milioni hanno portato a casa un certo signor Tevez, non so se mi spiego.

    1. tevez si è rivelato un acquisto fantastico, ma prima di prenderlo ci sono stati molti dubbi su di lui.

      a roma is arebbe detto che è un ex giocatore, ubriacone e tanto altro.

      1. circa 4.5 guadagnava alla juve. Ricordiamo che veniva dal manchester city.

  44. Qualcuno ha scritto “preferisco vendere Radja che rinunciare a qualcuno tra Pellegrini, Paredes, Gerson, Palmieri o Kevin”.
    HO LETTO BENE? Vendo Radja per tenermi Gerson???? HO LETTO BENE???
    Siete fuori di cranio???
    E Paredes adesso ha giocato 2-3 partite decenti ma fino a ieri ha fatto pena, o no?

    1. ma chi scusa?
      secondo me hai interpretato male
      casomai “qualcuno” (noi) ha piuttosto detto che alla luce del fatto che va per le 30 primavere sfrutterebbe l’ultima occasione per monetizzarci sopra!

  45. Non contarci su Sousa… i ciucci giocano troppo bene, fanno gol a raffica e sono lanciatissimi, faranno di certo 6 punti. La Roma deve farne altrettanti e guardare solo in casa propria. Sono fiducioso, ma attenzione a non prenderla sotto gamba.

    Piuttosto sono molto perplesso sul futuro della squadra: finora ho sentito solo voci di vendite e ridimensionamento. Spalletti se ne andrà, i vari big sono tentati da mille voci di mercato… ma dico io, sta a vedere adesso che tutte le squadre d’Europa puntano solo i giocatori della Roma, porca zozza!! Ce ne sono a centinaia in giro, guardassro anche altrove. Non si può lavorare bene essendo sempre sotto tiro e sotto attacco mediatico terroristico.

    1. Concordo sui giocatori, sembra che interessino solo quelli della Roma.
      Cercati in Italia ed Europa, vuoi o non vuoi è una fonte di distrazione.
      Se sono cercati vul dire che sono forti, ora la domanda è questa “come mai però non riusciamo a vincere nulla?”

      I pulcinella hanno rinnovato a Maertens autore di una grande stagione, eppure nessuno l’ha cercato.
      Misteri del calciomercato.

  46. Io comunque per il secondo posto nn sono affatto tranquillo. …È vero che dipende tutto da noi ma io per stare più sicuro confido in un regalo da parte di Sousa
    Nappule vs Fiore 2-3

    1. Se domani noi vincessimo a Verona e la fiorentina a Napoli nell’ultima giornata si potrebbe concedere senza problemi il giusto spazio a Totti per la sua partita d’addio. Speriamo che x una volta le cose vadano come devono andare…

      1. Questo sarebbe lo scenario ideale.
        Spalletti potrebbe schierare pure i desaparecidos (Gerson) e qualche giovane (Tumminiello).

      2. Sarebbe una mortificazione, giocherebbe perché i giochi sono fatti.
        Si sentirebbe ancora più inutile di quanto non lo sia già.
        Deve salutare il pubblico finita la partita con un giro di campo.
        Che la cosa avvenga nel modo più normale possibile, sperando che i tifosi non diano luogo a quelle fastidiose invasioni che rovinano sempre tutto.
        Conferenxa stampa con saluti a tuttaL’ AS ROMA 1927 E IL CAPITOLO SI CHIUDE.
        Poi ogni tifoso lo ricorderà a modo proprio, rammentando gioie e dolori che hanno accompagnato la SUA CARRIERA CALCISTICA DI QUESTI ULTIMI 25 ANNI

        CHI SARÀ CLONTENTO E CHI NO
        UN’ ERA SI CHIUDE.

        FORZA ROMA SEMPRE!

      3. Sarebbe una mortificazione, giocherebbe perché i giochi sono fatti.
        Si sentirebbe ancora più inutile di quanto non lo sia già.
        Deve salutare il pubblico finita la partita con un giro di campo.
        Che la cosa avvenga nel modo più normale possibile, sperando che i tifosi non diano luogo a quelle fastidiose invasioni che rovinano sempre tutto.
        Conferenxa stampa con saluti a tuttaL’ AS ROMA 1927 E IL CAPITOLO SI CHIUDE.
        Poi ogni tifoso lo ricorderà a modo proprio, rammentando gioie e dolori che hanno accompagnato la SUA CARRIERA CALCISTICA DI QUESTI ULTIMI 25 ANNI

        CHI SARÀ CLONTENTO E CHI NO
        UN’ ERA SI CHIUDE.

        FORZA ROMA SEMPRE!

  47. La storia di Kessie inizia a puzzare.

    Non è che l’offerta del milan è solo una bufala creata ad arte per alzare il prezzo?

    Non è che il milan non ha soldi e ci sta ripensando?

    Ci sarà comunque da ridere perchè al milan comunque farebbe le uova.

    1. Ho come l’impressione che il duo Fassone Mirabelli si muova diversamente da Galliani.
      Poche parole, molti fatti.
      E che Kessie sia saldamente loro.
      Quello che non mi torna è che per poter accedere alle coppe un club indebitato come il Milan avrebbe già dovuto presentare un piano di rientro prima dell’inizio della prossima stagione.
      Ad ora non mi risulta l’abbiano fatto.
      Per questo forse il Milan si è iscritto alla gara per non arrivare sesto.

      1. down è palese che le milanesi non abbiano neanche la più vaga intenzione di entrare in EL – giustamente preferiscono entrare dalla porta principale l’anno prossimo – evitando così di essere condizionate dal FPF durante questo mercato!

      2. La situazione delle due milanesi è diversa. L’Inter che entri o meno in EL deve comunque sottostare ai paletti UEFA e produrre a giugno un pareggio di bilancio.
        Per il club nerazzurro i preliminari di EL avrebbero piuttosto interferito con la turnè estiva in Asia.
        Per il Milan invece la situazione è diversa. Non sono ancora passati per le forche caudine dell’Uefa ma se entrassero in EL di sicuro sarebbero oggetto di controlli.
        Quindi meglio posticipare di un anno l’entrata in Europa presentando alla fine del mercato estivo (scoppiettante) un piano di rientro del debito per poter accedere il prossimo anno alla CL.

  48. Nelle ultime uscite Spalletti sembra meno tarantolato. Anzi appare sereno e sorridente.
    Le ragioni?
    Forse aver trovato in società una persona come Monchi che ha chiarito senza ambiguità la situazione di Totti l’ha tranquillizzato.
    Oppure ha in mano già un bel contratto altrove sponda Juve o Inter.

    1. salve down! io credo che spalletti aveva un accordo co la giuve tempo fa x questo faceva quelle interviste misteriose mo e saltato tutto e nn sa piu che dire forse me sbaglio ma x me e cosi

      1. Anche questa è una possibilità.
        Anche se io penso che in caso di triplete Allegri se ne vada e a quel punto sulla panchina della Juve vedrei bene Spalletti, Emery o Sousa.

  49. LA SITUAZIONE RISCATTI è QUESTO:

    Mario rui OBBLIGO a 6mln
    Peres OBBLIGO 12mln
    Juan jesus OBBLIGO 8mln ( soldi che derivano dal debito che aveva l’inter con la roma di 8-9mln circa del riscatto di dodo, quindi per far quadrare i conti ci hanno dato un giocatore, invece di tirar fuori 9mln cash. )

    Grenier DIRITTO 3.5mln

    Pellegrini DIRITTO RICOMPRA 10mln

    Non ci sono altri giocatori da riscattare, perche i vari perotti, el sharawy e dzeko sono stati gia riscattati a gennaio o nei presi precedenti.

    1. A me risulta che Perotti va pagato entro questo giugno.
      Comunque a parte questi discorsi di contabilità tutto gira intorno all’allenatore.
      Se rimanesse Spalletti, Radja diventerebbe l’ultimo tra quelli da cedere.

    2. ciao lory nn sono d accordo riguardo a jj siccome nn c entra nnt con dodo siccome dodo rientra nei bilanci passati ,e nn giustificare sta mossa del cazzo di saba(che forse lha fattta siccome stava x andare al inter)

  50. derossimaancheno, KNVB, Oblomov 19 maggio 2017

    Concordo sul fatto che Radja sia il nostro giocatore più forte ed anch’io apprezzo il suo attaccamento alla maglia sebbene sia facile farlo col portafoglio pieno ed un sontuoso adeguamento in arrivo.
    Nonostante una stagione pazzesca del ninja, comunque non abbiamo vinto niente.
    Nelle due gare di coppa Italia con la Lazio dov’era Naingollan?
    Nelle due gare col Lione dov’era Naingollan?
    Bisogna fare scelte razionali.
    La Juve si è privata in passato di Zidane, Vidal e Pogba, all’epoca i giocatori più forti in rosa e ha continuato a vincere perché ha reinvestito con profitto il ricavato.
    Noi dobbiamo onorare quasi 50 ml di riscatti (6 Mario Rui, 8 JJ, 12 Peres, 9 Perotti, 3 Grenier, Pellegrini 10) e quindi fare mercato.
    Attaccante, esterno d’attacco, centrale difesa, terzino destro sono i ruoli che dobbiamo coprire.
    A meno di non prendere scarti o gente in prestito non vedo come possiamo cavarcela con meno di 50 ml. Che sommati ai 50 ml dei riscatti fanno la bellezza di 100 ml.
    Il solo Conti ne vale 25!!!
    Siccome non credo che Monchi possa fare miracoli con Doumbia, Iturbe, Castan, Gyomber …… per fare mercato con nomi importanti dovremo vendere almeno 2 pezzi pregiati. Ed io preferisco vendere Radja che rinunciare a qualcuno tra Pellegrini, Paredes, Gerson, Palmieri o Kevin.

    1. Vedremo come andrà a finire.

      La rube ha venduto vidal, e poi pogba ma le fondamenta già c’erano. Noi non abbiamo nulla.
      Poi se dobbiamo ragionare da “contabile”
      Vendi Naingolan quasi 30 enne, vendi Dzeko, e vendi Rudiger. Ti fai 90 mln e ti costruisci una nuova squadra.

      1. e’ vero servono 50m per i riscatti
        pero’ 2/5 di quella cifra potrebbero’ venire da tu-sai-cosa
        per quanto riguarda l’altra parte del budget da te indicato prima bisogna vedere bene chi verra’ e che modulo prediligera’

        tieni presente che i soldi possono venire anche da cessioni minori tipo Perotti, Rui, Peres e Gerson perche’ come e’ vero che Conti ha una valutazione che viaggia sui 25m Peres allo scemo di turno riesci a impacchettarglielo a 17-20m – l’altro giorno lessi la xi di una testata abbastanza quotata che tenendo conto di due mila statistiche che ci crediate o no cera sulla destra proponeva proprio brunello montalcino!

        detto cio’ rosichero’ se dovesse avvenire una cessione di Radja ma se sara’ bene retribuita, proprio alla luce del tuo discorso, non mi strappero’ i capelli!

        comunque rimanendo in tema budget e proiezioni sul prossimo anno e’ veramente scandaloso che non si sia ancora venuti fuori con un benedetto sponsor (addirttura nemmeno di una presunta trattiva) e pure rimepono di m questi conclamati pseudo esperti yankies baaaa

    2. Perotti lo hai gia comprato, i 10mln con cui compri juan jesus sono i soldi di dodo che ancora ci doveva l’inter. i 3 di grenier sono di DIRITTO, non obbligo.

      idem pellegrini.

      i soldi reali che la roma deve sborsar fuori sono 18, non quasi 50.

    3. Caro Downunder,
      Come ho scritto nella prima risposta al tuo post comprendo le ragioni logico-matematiche alla base della tua ipotesi di cessione, ma da una parte non è detto che sia necessaria, dall’altra ho spiegato le ragioni per le quali non lo farei.
      Quanto alla necessità, con la cessione di uno tra Rudiger e Manolas incasseremo circa 40 mln, con quella possibili/probabili di Vainqueur (+\- 5), Iturbe (+/- 10), Doumbia (+/- 5), Zukanovic (+/- 2) un’altra ventina.
      Se a questo aggiungi Gerson (+/-15) e magari il sacrificio di qualche giovane ( tra Verde, Ricci F., Ricci M., Sadiq etc..) ne aggiungi un’altra ventina.
      Molto spannometricamente circa 80 mln.
      Se aggiungi il bonus champions hai i soldi che ti servono per i riscatti, per fare mercato e ripianare il deficit di bilancio.
      Tieni conto del fatto che Conti lo prenderesti solo se cedi Peres e più o meno lo paghi col ricavato del brasiliano (Peres, a dispetto dell’annata non buona, è comunque quotato circa 15mln e Conti non costa molto di più, non credo 25 come dici tu).
      Idem a sx dove Masina, Barreca o chi per loro arriverebbero solo in caso di cessione di Rui e più o meno per quella cifra (8mln circa).

  51. Spalletti: “Vogliamo giocare nella competizione più bella del calcio, è una competizione bellissima. Ci siamo costruiti la possibilità di giocarci il prossimo campionato

    bellissima inoltre l’allusione sul fatto che le prossime due partite rappresentano la rivincita diretta sui preliminari di CL e che non permettera’ che il mercato possa distrarrere e che e’
    cosi’ concenrato che stava per firmare un autografo con Chievo-rombo

    1. letta tutta la conferenza di Spalletti

      stranamente ma già dalla scorsa conferenza è passato ad una comunicazione meno fantastica e filosofica ad una diretta e più pragmatica

      bene così perchè deve tenere la barra dritta senza far sguinzagliare la stampa

  52. Cmq in molti che lodavano RINCON per cosa?

    Giocatore da media piccola squadra di A che sa solo correre e contrastare.

    Allegri a bordo campo si è sentito dire:”meglio che tira, senno perde palla”, ecco la considerazione dell’allenatore a quello che molti qua dentro vedevano come una valida alternativa ai titolari.

    Gia oggi il centrocampo della roma è superiore a quello della Juve, ma ad oggi alal roma manca, oltre a pellegrini, un giocatore completo, un mediano che sappia fare piu o meno tutto.

    1. per me il centrocampo della roma e’ completo
      anche perche’ Radja da 3/4 le migliori prestazioni le ha fatte quando stava sul lato destro che guardacaso combaciava con l’assenza di Salah dettata dalla coppa d’Africa

      per tanto lo riabbasserei a centrocampo con la possibilita’ di fare da tramite/ibrido tra i due reparti come del resto ha fatto nelle ultime partite
      fosse per me il centrocampo titolare dovrebbe essere uno dei seguenti due:
      1) Strottman Parades Nainggolan
      2) Pellegrini Strottman Nainggolan
      con l’opzione 1 in panchina avresti Pellegrini, DDR, il sesto piu’ l’incognita Florenzi con l’opzione 2 gli stessi ma con Parades al posto di Pellegrini
      direi che ci puo’ stare anzi e’ grasso che cola

      se dovesse venire un centrocampista di caratura mi aspetterei la cessione ad uno tra Parades e Pellegrini. ergo: grazie ma anche no!

      1. io ci aggiungo a quel centrocampo grenier e alla sorpresa gerson o un colpo alla monchi.

        Dobbiamo essere 6 a centrocampo, non 5.

      2. infatti e’ cio’ che ho detto tyo
        tre titolari + tre panchinari + florenzi

  53. leggo che monchi avrebbe fatto bene a non prendere kessie a 28 milioni, facciamo però un ragionamento.
    indicatemi un giocatore che può alzare il livello del nostro centrocampo (perché di questo abbiamo bisogno, nell’utopia di assottigliare il gap con la juve) che costa meno di 28 milioni. sono curioso di conoscere questo fatidico nome

    1. Anche io la pensavo come te, ma il finale di campionato di DDR e Paredes, oltre alla stagione di Pellegrini, mi fanno vedere le cose diversamente.
      Il nostro limite in mediana quest’anno non è stato nella qualità dei titolari, bensì la pochezza delle alternative, con la conseguenza che a tirare il carro sono stati sempre gli stessi ai quali, in momenti topici, è mancata la freschezza.
      DDR sembra l’ideale per fare da “chioccia” alla piena maturazione di Paredes, già ora cresciuto molto e divenuto un centrocampista di alto livello anche secondo le statistiche degli ultimi incontri.
      L’inserimento di Pellegrini fornirà un’alternativa adeguata a Kevin e Radja, che in tal modo potranno ruotare senza sfinirsi prima del dovuto.
      Grenier o un altro scovato da Monchi possono concludere un reparto senz’altro più attrezzato di quello di qiest’anno, vuoi per la crescita di Leandro, vuoi per l’inserimento di Pellegrini.
      Aggiungi che da settembre circa nel reparto potrà anche giocare, all’occorrenza, il Jolly Florenzi e direi che siamo più che a posto.

      1. andiamoci piano con Florenzi
        Kevin ci mise due anni per toranre
        comunquepuntualmente ogni anno qualcuno il corciato al Mappei stadium ce lo lascia, andrebbe dotato di un manto erboso e non di uno scadente sintetico

    2. okey, uno a caso guarda: Nainggolan!

  54. Su Gabrielli e Pecoraro stendo un pietoso e velo e non commento per non incorrere in querele…
    Sui lazziesi topi di fogna, dico solo che hanno raccolto ciò che meritano, cioè nulla, salvo quella vittoria nel derby, ma a loro forse basta così. Il penoso Lotirchio ha detto che la Lazio ha vinto sula Juve “per la coreografia dei tifosi”,,, una frase che si commenta da sola.
    Lazzie? No, grazie. Topi di fogna, state 11 punti sotto e ci sarà un perchè…

  55. Le priorità del mercato a mio parere:

    – VICE DZEKO.
    Serve un giocatore pronto a sostituire alla pari il centravanti bosniaco. Felice di leggere di un nostro interesse per DOLBERG. Lui e LUCAS ALARIO sono da tempo i miei favoriti. Sull’argentino è piombato il WBA. Ha una clausola rescissoria di soli 18 ml e passaporto italiano. Per me un affare, visto che Shick ne costa 25.

    – ESTERNO
    Serve un vice Salah. GHEZZAL del Lione il mio preferito, in quanto in scadenza.

    – 2 CENTROCAMPISTI
    La coppia PELLEGRINI KESSIE sarebbe stata perfetta. Con l’ivoriano in direzione Milanello bisognerà cercare un giocatore con le sue caratteristiche.

    – TERZINO DESTRO E SINISTRO
    Non si può contare sul convalescente Florenzi. Peraltro io sposterei Bello de Nonna a centrocampo (al posto del ninja) o sulla fascia. Affiancherei invece CONTI dell’Atalanta a Peres a destra mentre a sinistra nel caso Mario Rui venisse ceduto mi butterei su uno tra MASINA e BARRECA.

    – CENTRALI DIFESA
    A malincuore cederei uno tra Manolas e Rudiger. Forse opterei per il tedesco per via delle ginocchia a rischio, specie se le cifre che circolano (40 ml) risultassero vere.
    SOYUNCU il mio preferito per sostituirlo.

    – PORTIERE
    Giuro che non saprei cosa scegliere. Acquistare SZCZESNY cedendo ALISSON e SKORUPSKI o il contrario?

    Una chiosa finale per Paredes bistrattato per una stagione intera e soprannominato “er mattonella”.
    Rivendico anch’io come Dero di averlo sempre difeso. Non perché non riconoscessi i suoi limiti, tra tutti una certa lentezza, ma perché a centrocampo abbiamo maledettamente bisogno di gente con i piedi buoni.
    Per questo mi auguro che anche a Gerson vengano date opportunità per dimostrare il proprio valore.

    Insomma se Monchi riuscisse a vendere bene Naingollan e Rudiger (tipo 90 ml in due) e qualcuno tra gli esuberi come Doumbia e Iturbe avremo i soldi per rinforzarci e rinnovare ogni reparto.

    1. Buongiorno a te ed a tutti.
      Capisco la logica economica che ti porta ad ipotizzare una cessione di NAINGOLLAN (oltre 40 mln X un giocatore di 29anni tutto intensità e che per di più fuma sono difficilmente rinunciabili), ma io farei il possibile per tenerlo.
      Senza il suo apporto probabilmente non saremmo nemmeno ai preliminari, e questo indipendentemente da chi sarebbe stato il suo rimpiazzo.
      Non esistono, infatti, alternative acquistabili del suo livello, essendo peraltro, come molti dicono, il centrocampista più forte della serie A ed uni dei più forti al mondo.
      È uno di quei rari casi in cui un giocatore che potrebbe ambire a giocare in uno dei 5/6 top club europei, fa una scelta di vita diversa, quella di restare alla Roma.
      La sua corsa dopo il gol, con bacio perculante spalmato sotto spicchio dei tifosi gobbi all’olimpico, mi ha fatto godere ed è il simbolo delle nostre chances di accorciare il gap.
      Per noi è una fortuna che voglia restare e sbaglieremmo a non approfittarne.
      Confido molto nell’apporto di Pellegrini e nella crescita di Paredes e credo che con loro, più il riscatto di Grenier a fare il sesto, il nostro centrocampo vada benone.
      Tuttavia ritengo che il tentativo di acquistare Kessie avesse proprio lo scopo di prendere uno dei pochi giovani in grado di non far rimpiangere troppo l’eventuale partenza del Ninja, sicché la sua partenza, sopratutto di fronte ad offerte folli, resta un’eventualita.

      Per il resto concordo con molte delle tue indicazioni sui ruoli da coprire e sui candidati, con qualche.
      Secondo me un vice Salah, un ala dx pura per intenderci, per quanto Ghezzal a parametro zero possa comunque essere una ghiotta opportunità, può non servire.
      Nella condivisa speranza che possa arrivare Conti per quel lato, in mancanza di Momo potrà giocare uno tra lui e Flore avanzato.
      Piuttosto prenderei un vice Dzeko con caratteristiche leggermente diverse dal bosniaco, uno che possa giocare bene, oltre che al suo posto, al suo fianco come seconda punta, ovvero esterno a destra.
      Peraltro Dolberg è una pista impraticabile. Il giocatore è a quel punto della carriera in cui ha bisogno di giocare titolare per ultimare la crescita. Per questo vuole restare al l’Ajax e non verrà mai a Roma a fare la riserva di Edin.
      Un discorso simile vale per il mio preferito nel ruolo di punta, Teodorzcyk, il quale potrebbe semmmai arrivare al posto di Dzeko, non come suo vice.
      Come vice, ma anche come alternativa nel ruolo di esterno dx, io punterei su Aboubakar, il quale gioca benissimo in entrambi i ruoli, ha numeri di altissimo livello ancora in parte inespressi, è in scadenza 2018 al Porto e difficilmente verrà riscattato dai turchi. Con 10mln scarsi te la cavi.
      Piuttosto cercherei un esterno più forte degli attuali a sx.
      El Sha e Perotti vanno bene come alternative, ma nessuno dei due mi entusiasma da titolare. Fosse per me cederei l’argentino e punterei sul Papu Gomez, uno che salta l’uomo come El monito, ma che a diffrenza del nostro è dotato di gran velocità e la porta la vede benissimo.

      Quanto al portiere, credo che le parole di Venger preludano ad un ritorno Szczesny ai Gunners con tanto di rinnovo. L’Arsenal resta comunque la prima scelta del polacco.
      L’ideale per me sarebbe tenere sia Alisson che Skorupsky a contendersi il posto, ma non è detto che i due si rendano disponibili.

      Credo che con il sacrificio di uno tra Rudiger e Manolas, di Gerson e di alcuni esuberi in prestito (Vainqueur, Doumbia, Iturbe etc..), magari con l’aggiunta di qualche giovane (Ricci, verde, Sadiq etc..) sia un mercato fattibile, sempre che arriviamo secondi.

      1. buongiorno
        come al solito mi trovo d’accordo con te dero
        preso atto che Dzeko non abbia la minima intenzione di andarsene dalla roma inutile investire uno sproposito per un panchinaro – anche se il sogno sarebbe che si decida a farsi da parte e con il ricavato andare diritti dritti su Schick ma non disdignerei nemmeno il collega di reparto Muriel invece come panchinaro non mi dispiacerebbero’ Babacar o Nestorovskji!
        le considerazioni che hai fatto riguardante la vita extra calcisitca di Radja le avevo fatte la scorsa estate – dove alla luce di esse sarei andato in contro al suo sacrificio per la conferma Mire -per fortuna le cose sono andate diversamente eda allora sono cambiate molte cose: prima su tutte non ha accennato il minio calo fisico, ed seguito ha dimostrato un non indifferente attaccamente alla maglia ed ai colori! fa parte di qualla tipologia di giocatori che anche ammesso tu riesca a trovare difficilmente (nelle nostre attuali condizioni) riusciresti a trattenere, per tanto ben venga una sua conferma e la squadra costruita attorno a lui.

        l’arrivo di Conti e’ ESSENZIALE
        ricordiamo che la juve che quest’anno si portera’ per il sesto anno di fila lo scudo sul petto ha costruito la propria fortuna creando lo zoccolo duro, una cerchia di giocatori nel pieno della loro carriera, che si identificano nella squadra e ne gestiscono lo spogliatoio.. come rimpiazzi si sono gia’ assicurati Caldara, Sturaro (che per quanto non sia tecnico ricorda il mitico Ringhio per cattiveria agonistica e doti atletiche), Rugani e sicuramente dimentico qualcuno che hanno in prestito. l’inter pure si e’ mossa in questa direzione con Gagliardini mentre il bialn proprio a nostre spese ha abbracciato questa politica con Romagnoli e Bertolacci.. fatte queste considerazioni dato che il gap con la juve non sia mai stato cosi’ corto e che non ci credo che al 7 anno riusciranno a mantenere invariate le ambizioni, e’ essenziale mettere al centro del progetto giocatori come Pellegrini e Conti! e poi tra tutti gli artefici della favola atalanta conti a detta di tutti (ma evidente anche dalle interviste) e’ un giocatore che per personalita’ e indole e’ fuori luogo dallo stereotipo del giocatore moderno! ragazzo umile, serio, genuino, con la testa sulla spalle e la voglia di sfondare.. ma quando ti ricapita!!

    2. concordo più o meno

      ma affidare il centrocampo a pellegrini e kessi è un azzardo

      il centrocampo attuale va confermato, e va rinforzato con un giocatore d’esperienza.

      1. Concordo Oblomov.
        Il centrocampo attuale fa confermato, compreso Paredes che è sempre più un contitolare e non una riserva e DDR che è reduce da una buona annata e da un ottimo finale di stagione.
        Il nostro limite di quest’anno non è infatti la qualità dei titolari, ma quella delle alternative, necessarie per una squadra che si appresta a giocare su tre fronti.
        L’aggiunta di Pellegrini, oltre al riscatto di Grenier come sesto (o al massimo una scoperta di Monchi al suo posto) completerebbero il reparto che, da settembre circa, potrà anche contare all’occorrenza sull’apporto del Jolly Florenzi, a maggior ragione se si prende Conti X la fascia.

      2. esatto

  56. in una intervista gabrielli ha dichiarato di essere tifoso della juve….. ah! Ecco, quante cose si spiegano circa l’accanimento nei confronti dei tifosi della roma…. chi di daspo ferisce, di daspo perisce, attento stronzone che prima o poi te pizzicano.

    1. l’italia è veramente il paese di pulcinella.

      l’intervista fatta da Gabrielli è senza vergogna.

  57. Salve a Tutti-

    Ho letto l’intervista di Gabrielli,l’attuale capo della polizia ed ex prefetto di Roma ( quello delle barriere all’olimpico ), rilasciata alla gazzetta .
    Gabrielli ha deytto : ” io tifo per la juve.La festa (per lo scudetto) è solo rimandata “.
    Pecoraro,che ha fatto squalificare Strootman con la prova tv,che è stato prefetto di Roma,che ha fatto la trattativa con Gerry “a carogna” durante la partita napoli -forentina ( finale di coppa italia), che a fatto guardare “da lontano”,alla celere,i tifosi olandesi mentre rompevano “la barcaccia” a Piazza Di Spagna,è nato a palma campania ( 25 km da napoli).
    Avete capito ?

    Un applauso al principe Metternich-
    Lui h capito veramente tutto : “l’italia è una mera espressione geografica …”

    Onore a Klemens von Metternich .

  58. Prima di staccare, un pensiero per una persona veramente speciale.
    Ieri a quest’ora, un messaggio di un amico mi informava del grave incidente di Nicky Hayden vicino all’autodromo di Misano
    Per me, appassionato anche di due ruote, è stato un brutto colpo.
    Spero con tutto il cuore che Nicky vinca questa battaglia, ho avuto modo – grazie al lavoro di mio cugino – di conoscere molti piloti e posso dire che lui è davvero un ragazzo fantastico.
    Sempre sorridente, simpaticissimo,disponibile, umile……… ho ancora la foto in cui tiene in braccio e dà un bacio sulla guancia a Julia che all’epoca aveva 4 anni.

    KEEP FIGHTING NICKY

    1. quello che è successo ad hayden è colpa della solita inciviltà degli italiani al volante, ( vedi anche scarponi) fattelo dire da me che per lavoro guido tutto il giorno e vado anche in bici per sport

      sono sempre più schifato dal mio paese, culturalmente siamo terzo mondo

    2. speriamo che Hayden guarisca presto.Confidiamo in San Giuda.

  59. Ieri sera non ho guardato la partita, sapevo già che che le merde bianconere avrebbero vinto e alzato la coppa in faccia alle merde sbiadite.
    ……….
    Il futuro prossimo di Totti sarà a Miami? Boh, probabilmente si, ci andrà in vacanza con la famiglia. A giocare là per un anno non ce lo vedo e non so che senso avrebbe.
    ………
    Per il mercato c’è tempo, prima dobbiamo conquistare 6 punti nelle ultime due partite.
    Evitiamo i cali di concentrazione, anche se non è facile visto che si parla e si sparla di tutto tranne che di quello che succede in campo

  60. – alla classica domanda a trabocchetto su ToTTi: ha un contratto con la società, farà il dirigente, se vuole.
    – 28 per acquisto e 2 di stipendio per Kessie, obiettivo declinato.
    – conferma Tumminello.
    Bene così… se il buongiorno si vede dal mattino, dajè Monchi.

    SempreForzaMagicaRoma.

  61. l’anno scorso dzeko non era da vendere perché peggio dell’anno scorso non poteva andare. quest’anno la considerazione è opposta… meglio di così non può fare. però occorre decidere se puntare su un giocatore che non è un ragazzino e che sicuramente l’anno prossimo farà peggio, oppure cercare altro.
    scandaloso non aver dato quest’anno un’opportunità a tumminello, almeno da vice dzeko per far tirare un po’ il fiato al bosniaco.

  62. dopo la campagna pseudo propagandisica contro Kessie adesso ho messo nel mirino un altro giocatore, come se in fine stare qui a scrivere papiri e cercare di far valere le proprie ragioni possa influire qualcosa nelle scelte societarie ma in fin dei conti mi piace confrontarmi con voi altrimenti non mi troverei qui

    premessa che Dolberg e’ forte e che da quando non abito piu’ in italia non mi capita di vederlo neanche quelle rare volte micapitava su foxsport

    detto questo ammetto di non essermi visto neanche un partita dell’ajax e che per tanto non mi permetto di giudicare il giocatore anzi aldila’ di come possa forse sembrare, sono certo che si un valido giocatore nonche’ un prospetto interessante malgrado Shick, Muriel e Dolberg i primi tre nomi che mi vengono in mente oltre a conoscere il nostro campionato gli sono di gran lunga superiori e dalle cifre che leggo viaggiano sulle stesse cifre

    mi permetto piuttosto di giudicare l’operazione da un mero punto di vista di alternative (tradeoff) punto primo per me a certe cifre (dai 15m in su per intenderci) vanno presi solo giocatori affermati e non meteore anche perche’ ci ha gia’ detto male troppe volte in passato punto secondo a suo discapito si e’ riuscito a confermare anche in EL perche’ l’eredivise con tutto il bene non fa testo, detto cio’ son sinceramente convinto che Tuminello avrebbe raggiunto gli stessi risultati se messo al centro di un progetto, per di piu’ in un contesto favorevole alla crescita dei taleneti come quello dei lancieri

    a me personalmente del vice Dzeko mi importa il giusto, dato che come abbiamo visto nella scorsa partita e durante la passata stagione, l’attacco leggero non va disdignato, ovviamente mi farebbe piacere se arrivasse ma non e’ la mia priorita’.

    la mia priorita’ sarebbe confermare Scezni, cambiare Peres con Conti, riportare Pellegrini e togliersi del kaizer i vari esuberi

    non dimentichiamoci che oltre al FPF che ci condiziona le possibilita’ – malgrado lo yankie non mi haiabbia mai trasmesso la sensazione di volersi svenare – in questo mercato facendo i dovuti scongiuri ci potremo anche mettere nelle condizioni di avere finalmente un budget quasi all’altezza delle nostre ambizioni ma personalmente preferisco fare operazioni mirate e di criterio piuttosto che fare sput tutto salvo poi ritrovarmi nella cacca nel mercato del 18 nel caso si dovesse rimanere fuori dall’europa

  63. Kasper Dolberg come vice Dzeko… un altro caso tipo Kessié che ce lo fregano
    subito anche Defrel….sono bravi, ma verrebbero qua a fare i “vice” ?

    E poi Dzeko sarà pure bravo ma gli manca la cattiveria che noi vorremmo vedere.
    Invece vediamo la maggior parte di gol facili in partite facili, meno quella dell’altra sera
    con la ggiuve. Una ogni tanto.

    Voglio bene a Totti, ma se ha deciso di andarsene, perché non l’ha fatto prima??
    Ha deciso di restare, sperando il meglio….e invece….
    E’ restato un altro anno per giocare l’ultimi 5 minuti di partita, dopo aver salvato
    la squadra per le coppe, meritava di più.

    1. infatti 37 goal a 2 dalla fine è poca cattiveria… ancora con la storia dei goal facili in partite facili…

      1. Sono il primo a dire spero proprio di sbagliarmi…è vero che
        non è che glia altri non sbaglia nessuno vedi Iguain ieri sera….
        Ma nonostante le reti che ha segnato, non sento in me la fiducia
        verso di lui…e non sono il solo.

      2. dai Lory
        Dzeko di gol di fattura quest’anno ha fatto il primo dei due contro il bilan, quello col victoria Plizen e altri due massimo 3 nel compenso si e’ divorato una quantita’ di occaisioni veramente scioccanti per me uno come Icardi al suo posto adesso si contendeva la scarpa d’oro

        giocatori come lui e Perotti che sono in procinto di attraversare l’ultima sessione in cui avrano mercato andrebbero ceduti, poi clamoroso che tutti gli altri club europei fanno cascia con le operazioni con la china e i nostri (Zumzumbia e Dzeko) invece la snobbano!

    2. l’importante ora é arrivare secondi e rafforzare la squadra
      a queste cose ci pensiamo a giugno

  64. Io a Monchi lo aspetto al varco, perchè come ho scritto e ribadisco, non mi convince. Non tanto perchè lui non sia un ottimo dirigente – sarei sciocco a pensarlo – ma perchè bisogna indagare cosa o chi ci sta dietro di lui.

    E’ venuto a Roma a portarci come allenatore Pauolo Sosa?
    E’ venuto a vendere i big per fare plusvalenze?
    La Roma ha perso mesi dietro a Kessie e poi arriva il Milan e te lo soffia in tre giorni… è questo Monchi? Non mi ferega tanto di Kessie, ma una società forte se perde un colpo così in 48 ore ne assesta un altro di pari valore… noi invece? Stiamo alla finestra in attesa del 31 agosto?
    E Pellegrini lo vogliamo riprendere o lo lasciamo al miglior offerente?
    Io voglio vedere i fatti e basta chiacchiere o proclami.

    1. Come inizio sappiamo già che questo è un altro che dorme come un cavallo, poveri noi!!!

  65. “Francesco Totti giocherà per il Miami e si trasferirà negli Stati Uniti. Questo è quanto riferisce la versione americana di AS. Citando fonti vicine al club della Florida, infatti, l’articolo parla di un accordo fra Totti e il Miami Fc. Decisiva la presenza (in qualità di allenatore) di Alessandro Nesta, rivale, compagno nazionale e amico di Totti.”

    Fatico a credere che la notizia sia vera, ma a mio parere sarebbe la soluzione ideale.
    Francesco ha con tutta evidenza ancora voglia di essere un calciatore, tuttavia, mentre per la serie A ormai non ha più i requisiti atletici minimi, nella B americana può ancora fare la differenza.
    A Miami, soldi permettendo, si vive davvero benissimo ed un anno in America sarebbe una grande esperienza per lui e la sua famiglia, anche per l’apprendimento dell’inglese, strumento che poi potrà essergli molto utile da dirigente.
    Questo renderebbe più normale la permanenza di Spalletti, essendo ad oggi difficile ipotizzare un’efficiente collaborazione tra lui ed un Totti dirigente.
    Detto questo, ci credo poco.

  66. Buongiorno a tutti.
    La prima notizia (vera) di mercato nell’era di Monchi è il rinnovo di Tumminello.
    Giustamente, in attesa che apra ufficialmente il mercato, il nuovo ds si sta occupando dei rinnovi urgenti.
    Con riferimento alla prima squadra, il più impellente di tutti e quello di Strootman, scadenza 2018, anche se le qualità morali del giocatore, unite al senso di riconoscenza di quest’ultimo nei confronti della società, portano ad escludere il rischio di brutti scherzi.
    Dopodiché, con meno fretta ma senza dormirci troppo, occorrerà mettere mano a quelli di Paredes, Salah, Florenzi e Manolas, tutti in scadenza 2019.
    Ovviamente salvo che qualcuno dei suddetti venga ceduto quest’estate, cosa che spero non accada, ovvero che al massimo possa riguardare il solo Manolas, sacrificabile per esigenze di bilancio.

    Quanto a Paredes, mi prendo il merito, come un altro utente qui sotto, di averlo sempre difenso di fronte alle molte stroncature premature apparse su questo sito.
    Questi i NUMERI – Sono in effetti straordinarie le cifre di Paredes dentro alla partita, un compendio di qualità e quantità, di spirito di iniziativa e di “garra” argentina che non tanti centrocampisti del campionato italiano hanno assimilato. Nella Roma, Paredes primeggia in tante classifiche della settimana: occasioni create (2), il totale passaggi (51), il totale dei cross (5, da uno su calcio d’angolo è nato il pareggio di De Rossi), ma anche il totale duelli (13), a cui vanno aggiunti il primato di contrasti (5) e respinte (6) che ne testimoniano la considerevole crescita in fase di non possesso. Poi è vero, ha perso 10 palloni ma ne ha conquistati 6. Il rivale tanto rimpianto dalla Roma, Pjanic, è andato decisamente peggio (pure limitato nel secondo tempo dopo un durissimo fallo di De Rossi): ha perso 14 possessi, record di squadra insieme con Mandzukic, e in generale anche battendo Paredes nella classifica dei passaggi (53) e dei cross (6) non ha prodotto quasi nulla di sostanzioso per la Juventus, risultando peraltro carente nella fase difensiva.

    Le statistiche non dicono tutto, ma danno comunque indicazioni obbiettive sul reale apporto di un giocatore.
    In aggiunta alle statistiche ci metto l’evidenza che, eccezion fatta per il Capitano, nessuno in rosa sa calciare la palla come lui.
    La nostra ormai atavica scarsa pericolosità sui corner, con lui a batterli, è venuta meno.
    Appostato con il Ninja al limite dell’area costringe gli avversari ad uscire per difenderne il perimetro, visto che lasciarli liberi di tirare indisturbati potrebbe rivelarsi fatale.
    Insomma, a 23 anni è già un fattore determinante del nostro centrocampo.
    Spero proprio non venga ceduto, anche se il rischio c’è, visto che il ricavato (si parla di oltre venti mln) sarebbe tutta plusvalenza atteso che il suo cartellino, pagato 4,5 mln, è già stato interamente ammortato.

    1. In merito alla diatriba sotto su se sia meglio assistere alla vittoria dei ladri o delle quaglie, sinceramente faccio fatica a scegliere.
      Capisco però la preferenza per la sconfitta della formellese di quelli che abitano a Roma.
      Per ragioni simili, io che vivo circondato dagli strisciati, ricevo maggiori soddisfazioni personali dalle sconfitte dei gobbi, a cominciare dall’ultima contro di noi che da lunedì mi consente di salutare il portiere di casa mia sventolandogli un bel tre…numero perfetto!

      1. AHAHAH grande dero

      2. AHAHAH grande dero

  67. La juve non ruba sempre.

    Ma solo quando è più debole, cioè la metà delle volte almeno.

    E’ questa la sua forza.

    C’è da imparare.

    1. Non mi interessa il giochino a chi è peggio fra juve e lazio, anche perchè per me pari sono.

      Vale a dire non sono la mia squadra e non lo saranno mai.

      Ha vinto la squadra migliore e sono contento. Fosse stata maglio la Lazio sarei stato contento uguale.

  68. I gobbi ne possono fare anche 10 di triplete, noi non siamo alla loro portata.
    Lo dice la storia, i numeri, ed il peso politico.
    L’importante è che non vincano luridi e monnezzari, sono loro le realtà con cui ci dobbiamo confrontare.
    Da anni mancano le milanesi, non ne abbiamo mai approfittato.
    Il tetto del mondo, è ancora là che aspetta…

    FORZA ROMA SEMPRE!

  69. a rega ma ancora a parlare di Kessie
    ma davero fate?!?!
    oppure del conclamato egoismo anche noto come menefreghismo del capitano,per non parlare dei dilemmi esistenziali:del tipo meglio la mamma o il papà
    io finalmente domenica mi sono riuscito a godere – come tutti voi – una vittoria schiacciante vittoria contro le medde per eccellenza, è considerato che nel 2004 non era ancora così malato di roma e del calcio è stata una goduria doppia
    così come che dopo i vari Doumbia, Ucan, Iturbe e Gerson non viene Kessie – mi spiace anche ripetermi ad una certa – ma qui ce un aria da funurale, manco ci fossimo fatti scippare da sotto il naso Verratti

    ma aspetta un attimo, VERRATTI CE LO SIAMO FATTI SCAPPARE DAL NASO, non è che tante volte (anche rafforzato dalla presa di coscenza del fallimento relativo alla politica scellerata di buttare milioni a destra e a manca) sia il caso di puntare sui giocatori nostrani, o comunque meritevoli che hanno fame e che ne loro ne le rispettive società si siano montate la testa, certo ancora meglio se italiani!!

    ben venga Pellegrini, ben venga Conti, ben vengano promossi in prima squadri i meritevoli dalla primavera, ben ritorni Eusebio

    tra l’altro sentivo che per il fenomeno degli orbotici avremo dovuto rinunciare ad uno tra Tuminello e Marchizza, ripeto FOLLIA

    bello anche essermi preso una sorta di personale rivincita sugli utenti che mi davano della vedevolla quando proteggevo Paredes a spada tratta, alcuni commenti gli ricordo ancora: “è troppo lento a impostare”, “nun sa giocà de prima”, “è un ruolo estinto”, hahahahah idoli così come l’utente che per fortuna non è più così attivo che si prese gioco di me quando scrissi che non volevo il grande nome che poi non è mai grande nei nostri casi – al più esotico – volevo gente con la voglia e le palle quadrata non per forza titolari innamovibili ma uomini insomma e feci i nomi di Pavoletti, Marcos Alonso e Castro, era l’estate del 15! un po come diceva il grande Pierangelo Bertoli, mi piace pensare che quell’utente abbia ridotto i suoi stralsci anche a causa mia

    notte amici

    per finire sentivo Pellissier che si auspicava che i tifosi napoletani riempissero il Bentegodi e devo dire che come iniziativa non fa una piegha e che sopratttutto sarebbe bello se qualcuno dei nostri andasse a rendere gli omagi al grande Crotone

    1. Non so. La juve nelle ultime tre partite ha fatto due punti.

      La roma l’ha battuta meritatamente,

      Qualche rimpianto c’è.

      Magari senza le destabilizzazioni.

      Kessie è un ottimo giocatore. Forse non a quella cifra, anzi sicuramente. Nella Roma però avrebbe fatto bene senza dubbio. Al milan rischia di fare la fine di kondogbia all’inter.

      Parede è un ottimo elemento, ma ha davanti De Rossi.
      Tutto lì il problema.

  70. Come volevasi dimostrare la Juve cannibalizza la serie A ….negli ultimi 3 anni sia Campionato che Coppa Italia sono roba sua. Magari qst’anno se je dice bene fa pure il triplete 🙄
    Noi nn vincemo un cazzo ma mi pare che siamo in buona compagnia eh….ad esempio il tanto osannato Napoli di Sarri che trofei ha vinto?
    Che palle!

    1. Ps Lazio Merdaaaaa

  71. È andata come doveva andare. I gobbi hanno vinto e a me siinceramente poco importa. Festeggiano? Meglio loro che i luridi!
    Io tifo Roma e sono ANTILAZIALE DALLA NASCITA

    VOI TIFATE PER CHI VI PARE E OCCUPATEVI DI MERCATO

    GODO!

    1. Un vincente non tifa mai contro qualcuno, ma sempre per il migliore nella speranza/certezza che sia la propria squadra. .

      Perchè porta male fare diversamente.

    2. Io tifo Roma e basta, delle altre mi inteeresso relativamente. Sono il primo a criiticarla quando le cose vanno male. Se gioca male non accampo scuse, non cerco alibi o giustificazioni, me la prendo con loro.
      Secondo me in questo campionato potevamo far meglio, troppe occasioni buttate per demeriti nostri.
      Non ce la possiamo prendere neanche con gli arbitri, mai generosi con noi comre quest’anno.
      Non sono un vincente, la mia squadra non mi ha permesso di esserlo.
      Mi sento vincente perché lA TIIFO ED AMO MAGLIA E COLORI.
      Per ll resto sono nato in una città con due squadre che non si possono vedere.
      Hanno regalato stadio e tifato contro la loro squadra per paura di vederci vincere.

      Quando perdono come ieri sera
      GODO!
      FORZA ROMA SEMPRE!

  72. Che sito atipico di Romanisti questo.
    Si preferisce una vittoria delle quaglie!
    Roba da non credere!
    Per noi i gobbi sono distanti anni luce.
    Una vittoria in più o in meno, a noi non cambia nulla
    Una vittoria di quaglie o pulcinella, cambia e di parecchio
    Come sono cambiati i tempi ed i tifosi.
    Ma non vi basta aver perso una finale contro di loro, ed essere stati estromessi da un’altra?

  73. amarcord 17 maggio 2017 il 17:26
    Mentre noi parliamo di quanto sia stato grande Totti come calciatore, stasera le quaglie schifose si giocano la finale di Coppa.
    Il male minore sarebbe la vittoria dei gobbi, veder festeggiare inzaghino&co mi darebbe più fastidio.

    A me no, Ama: l’ho già scritto sotto e un altro di noi ha scritto la stessa cosa sostenendo che la Lazio per lui è una squadra normale mentre la Juve è la sua Lazio.
    La disonestà paga, per lo meno ai bianconeri, ma non fa proseliti.

    1. Si infatti per me la juventus è la mia lazio
      Infatti(e forse verrò linciato per questo) preferisco vinca la lazio anche perchè la juventus così non vincerà il triplete e non dovrò sentire i caroselli nella mia città che è un noto feudo bianconero
      E poi perchè così la Roma e non solo impareranno che non solo la juventus ma anche altre squadre possono vincere i trofei facendo le cose bene e giocando normalmente a calcio
      Nel frattempo Tumminello ha rinnovato fino al 2022 ed è una notizia che mi fa piacere, vuol dire che sul giocatore ci si punta e si fa bene a farlo, allontanando le mire delle altre squadre tra cui quelle sanguisughe del sassuolo
      In più Dirk Kuyt si ritira a 36 anni dal calcio diventando dirigente del Feyenoord, si ritira dopo avere vinto uno storico scudetto con il Feyenoord ed avere segnato una tripletta nella giornata conclusiva
      Un ritiro da leggenda che il nostro capitano aveva l’opportunità di poter fare tipo l’anno scorso dopo i gol nel finale di stagione
      Comunque buona serata a tutti
      Sempre Forza Roma e viva il pacchio!

    2. a pensare che al posto delle quaglie potevamo starci noi e che domenica scorsa i gobbi li abbiamo battuti… mannaggia a te spalletti, mannaggia!!!!

  74. Articolo prolisso e inutile
    “Il problema non è che un calciatore di quarant’anni si senta ancora in grado di giocare a pallone: fatti suoi. Il dramma è chi antepone questa discussione a tutto il resto, a qualcosina di un tantino più concreto. Tipo la tattica, gli acquisti, la difesa, la panchina corta, lo stadio.”

    la Juve vince perchè è la più ricca e la meglio organizzata
    i tifosi, “l’ambiente”, parlano sempre di “tattica, gli acquisti, la difesa, la panchina corta, lo stadio.”, ma mi sembrano argomenti in cui i tifosi possono solo esprimere opinioni.

    Possiamo parlare tutto il giorno del fatto che per esempio non abbiamo abbastanza centrocampisti, ma questo sicuramente non fa magicamente comparire centrocampisti in più in panchina.

    Non vinci perchè la società è carente in quei campi non per l’ambiente

  75. L’Inter pur avendo in rosa elementi che hanno appeal sul mercato, si ritrova una rosa svalutata dalla pessima stagione condotta sinora.
    Stesso discorso per Il Milan.
    Non sarà facile per loro fare mercato a meno di non vendersi i gioielli di casa come Donnarumma, Romagnoli, Perisic e Icardi.
    Noi invece siamo reduci da una stagione positiva nella quale abbiamo rivitalizzato molti giocatori (Dzeko su tutti) e rivalutato la rosa.
    Per questo sarebbe intelligente vendere alcuni tra i giocatori più richiesti (Naingollan in primis) e rinforzare la rosa.

    1. Di base sarei d’accordo con te.
      Penso infatti che una squadra con i numeri di fatturato della Roma, se vuole provare a competere a livello di quelle con numeri doppi/tripli, deve sfruttare al massimo la leva delle plusvalenze, unico modo per permettersi una rosa di livello ed un monte stipendi che ad oggi supera abbondantemente la metà del fatturato (il monte stipendi della rubentus, pur essendo una volta e mezza il nostro, è pari a circa 1/3 del loro fatturato).
      Pertanto, sempre in teoria, l’occasione di vendere X 40mln e passa un giocatore 29enne già al limite del nostro tetto salariale andrebbe colta.
      Però Radja è Radja.
      Ad oggi il Ninja è per distacco il nostro giocatore più forte e se non ci fosse stato lui quest’anno non staremmo qui a parlare né di secondo posto né di preliminari di champions.
      È un giocatore da top team assoluto che però, fortunatamente per noi, ha fatto di Roma una scelta di vita e di cuore.
      Il suo bacio dopo il gol, spalmato sullo spicchio dei poveri tifosi gobbi presenti all’olimpico, mi ha dato una gioia enorme.
      Anche per questa sua dichiarata antijuventinità ad oggi per me rappresenta la quinta essenza della nostra fede calcistica, un faro per chi gli sta intorno.
      Uno così va tenuto e basta, fanculo i FPF.

  76. Mentre noi parliamo di quanto sia stato grande Totti come calciatore, stasera le quaglie schifose si giocano la finale di Coppa.
    Il male minore sarebbe la vittoria dei gobbi, veder festeggiare inzaghino&co mi darebbe più fastidio.

    1. Un’esplosione dei condotti fognari dello stadio con subitaneo allagamento ad altezza tribune sarebbe l’ideale.

    2. Bel dilemma Amarcord!
      Come dire preferire un escremento al vomito.
      Comunque la penso come te.

  77. Inter nei guai, Uefa: “Pareggio di bilancio o non potrà partecipare alle Coppe europee”
    Entro il 30 giugno servono 30 milioni di euro per far tornare i conti in ordine. Così è necessario la vendita di un big: si fa il nome di Ivan Perisic. Piero Ausilio, direttore sportivo nerazzurro, è a Londra per trovare accordo sulla vendita del centrocampista

    Come volevasi dimostrare i nodi vengono al pettine.

    Questa news avvalora la tesi che siano mere bufale giornalistiche quelle diffuse in questi giorni, secondo le quali l’Inter cinese starebbe per comprare giocatori costosi a mazzi, tra i quali Radja, Manolas, Rudiger etc..

    Avvalora altresì il sospetto che in questo finale l’Inter stia palesemente giocano a perdere, non avendo nessun interesse a qualificarsi X i preliminari di EL.
    Da una parte rischiano di non poterli comunque giocare, dall’altra dovrebbero anticipare la preparazione e rinunciare alla remunerativa tournée orientale già organizzata, remunerazione della quale hanno più che mai bisogno.

    Resta la considerazione finale di un campionato bislacco, dove 3/4 delle squadre hanno giocato senza obbiettivi concreti da gennaio, mentre tra le poche che un obbiettivo ce lo avevano, il sesto posto, è scattata una partita a “traversone” (X i nordici a ciapa no).
    Ad oggi, a dispetto di classifica e calendario, per il 6′ posto scommetterei sulla Fiorentina, l’unica che non ha già organizzato tour in oriente e che non ha problemi di FPF.

  78. Con Batistuta abbiamo vinto uno scudetto
    Con Falcao abbiamo vinto uno scudetto e raggiunto la finale di Coppa dei Campioni (dove tra l’altro non se la sentì di tirare il rigore e dove mancavapure Maldera, gran rigorista
    Con Giannini abbiamo perso una finale a ROMA di Coppa Uefa contro l’inter
    (ricordo ancora le lacrime di Rizzitelli, Grande attaccamento alla Maglia)
    Con Totti abbiamo vinto uno scudetto, qualche Coppa Italia e Supercoppa.

    Alla fine pur con vari campioni in epoche diverse, abbiamo vinto poco o niente

    Ci dovevano far vincere gli americani…
    Se non ricordo male…
    Hanno scoperto le plusvalenze, nun se so’ più fermati!

  79. Pensare a Kessie che va al Milan onestamente mi provoca un’orticaria.
    Capirei Chelsea o Arsenal, ma Milan no, dai non si può sentire!
    Una squadra di scappati di casa, citando Cassano.
    Una squadra con una proprietà virtuale, acquisita con operazioni finanziarie quantomeno dubbie e che se si qualificasse per l’EL non so nemmeno se potrebbe parteciparvi visto che, secondo Belinazzo del Sole 24 Ore, non è in regola col FPF.
    E sembrerebbero pure in pole per Rodriguez del Wolfzburg.
    E poi come li pagano?
    A meno di non vendersi Donnarumma.
    Queste proprietà cinesi meneghine che promettevano fuochi d’artificio estivi forse dovranno soprassedere ai loro intenti.
    Sabatini all’Inter è la prova che hanno capito pure loro che la strada maestra è fare plusvalenze.

  80. Grande romanistavero!
    Roma, Romani, Romanità ce la vogliono insegnare a noi!
    Articolo spazzatura.
    Sparlano ma ci vivono
    Vogliono i 5 minuti di attenzione!

    FORZA ROMA SEMPRE!

    1. Ciao,Ave.

      Con me sfondi “una porta aperta … ”

      Per tutti quelli che abbiano intenzione di bollare come razzista il mio commento ,io sono di origine abruzzese ( parte paterna) e calabrese ( parte materna ).

      Forza Roma !!!

      1. essere romanista senza essere romano ti fa ancor più onore, pensa che la maggior parte di noi romani non sono mai stati al Colosseo…. è dire tutto.

  81. Ho letto l’articolo ( per così dire ) del ennesimo fenomeno da tastiera.
    L’ho letto perché su youtube video nuovi riguardo la pesca dei calamari dalla riva o su come strizzare cisti e punti neri non erano presenti.
    Questo è quello che penso.

    1) la prossima volta,il mio tempo lo userò per fare altro.

    2) ecco l’ennesimo tizio che,dopo un po’ di tempo che sta a Roma,si mette a “insegnare Roma ai Romani…”.Ecco l’ennesimo sociologo-moralista,”pontifex maximus”,che ce spiega tutto,che conosce tutto,che capisce tutto.Meno male !!! Era Ora !!!
    Stavo in pensiero .Come mai ancora nun se legge qualcosa su roma ,i Romani,l’Ambiente Romano.
    Niente paura !!! E’ arrivato !!!! E’ arrivato l’Ambientalista ( quello che te spiega che tutto a Roma è governato dall’ambiente.Che nunnse fanno le cose per l’ambiente.Che nun se vince,sporitvamente parlando,percolpa dell’ambiente-ultimamente per l’ambiente tottiano-).

    La cosa tragggica ( lo scrivo alla romana) è che ‘sta gente fa pure proseliti…
    A-pollo: il gol di elsh è un autogol ;ecco il perché della parabola magggica ( pure questo lo scrivo romanamente-alla romana-).

    Contratto totti. Totti ha un contratto che scadrà il 30 giugno 2017-
    Dopo ,se totti vuole fare il dirigente,si perfezonerà un nuovo contratto ( c’è un’opzione da parte della dirigenza) altrimenti totti farà quello che vorrà.
    Quindi,non cè nessun “automatismo”,dopo il 30 giugno,che farà diventare totti un dirigente della Roma.
    Qui ho letto un commento dove è stato scritto lo stesso concetto che scrissi qualche tempo fa.

    Si parla sempre di Totti perché non si è vinto nulla.
    Alla juve ,dopo che fu allontanato Del Piero,ci fu un periodo burrascoso tra i tifosi e la società.
    Questo periodo durò pochissimo tempo perché,poi,la juve portò,per il dopo Del Piero,gente come tevez,pirlo,pogba,dybala,higuain, e poi vise scudwtti di fila,coppe italia,supercoppe italiane,giocò una finale di CL ( un’altra la giocherà questo mese) .
    I tifosi della juve hanno cominciato a pensare e a parlare d’altro.
    Qui va via Totti e al suo posto chi viene ? Quale grande nome/campione affermato viene ? Nessuno.
    Sommate questo alle svariate figure di emme in italia ed Europa,la mancanza di vittorie e il casino è servito.
    Kessiè,come dicono,non verrà: ha scelto il milan.

    A parte il prezzo folle per il suo cartellino (per me davvero esagerato) ,il giocatore (20 anni) preferisce andare al milan invece che alla Roma.Pensate che appeal ha la Roma-
    Pure qui è colpa dell’ambiente (sicuramente gli ambientalisti diranno così) oppure la Roma non hanno progetti vincenti ( come ha scritto pirlo nel suo libro quando fu contattato dalla Roma,prima di andare alla juve ) ? Possibile che non siano riusciti a “chiudere” per il giocatore dell’atalanta ? E colpa,pure qui,di Totti ? Della Romanità ?

    Chissà che ne pensa il cispadano tuttologo socialblog?

    A proposito :la saudade.
    Il concetto di saudade,esiste in tutto il mondo.In italia il concetto è espresso dalla parola nostalgia.

    1. del ennesimo = dell’ennesimo

      Mi scuso per eventuali altri errori commessi.

  82. Non scherziamo ragazzi, Totti è stato il miglior giocatore della storia della roma per abilità personali, come tecnica, tiro ecc… reputo anche totti il piu forte giocatore della storia del calcio nel PRIMO TOCCO.

    Poi se parliamo di giocatore trascinante e decisivo al fine di vincere un trofeo, reputo i vari batistuta e falcao superiori per dire. O anche lo stesso Giannini.

    1. mi sa che tu Falcao non lo hai mai visto giocare dal vivo e non ti cito Marazico…. chiamato così mica per nulla e mi fermo ai tempi recenti.
      Basta, io ho amato ToTTi, ma pensare che possa diventare un clown o peggio a far la foca come Maradona, mi vien la pelle d’oca, ha ragione spallo: l’unico che gli vuol veramente bene è lui; a far vedere a tutto il mondo che il re è quasi nudo ci avrebbe messo due minuti non ti dico cosa sarebbe successo in 90, ma per favore.

  83. Kostas resti l’anno prossimo?
    Certo.

    Quindi sicuramente non andrai all’Inter?
    Questo lo decide la società. Io ho ancora due anni di contratto e voglio rimanere qua.

    1. dichiarazioni rilasciate a pagine romaniste…….l’unico sito decente . anche forzaroma.info non è male

  84. Ho letto il lungo articolo. Scritto bene. Tesi opportune, molta psicologia e buoni sentimenti.

    Manca la politica e gli interessi contrapposti.

    Perchè la politica va a braccietto con il calcio sopratutto a ROma che ha avuto due presidenti senatori e della maggioranza democristiana Viola ed Evangelisti.

    Questi non solo grazie alla carica sono entrati in politica, ma sopratutto hanno prosperato all’ombra del numero 1 della politica italiana, nel bene e nel male, Giulio Andreotti, altro poderoso romanista.

    E ancora la politica e i rapporti di forza contano basta vedere la storia dello stadio.

    Totti è stato un grande calciatore a roma, non il migliore ma uno dei migliori, perchè solo chi non è sano di mente può ritenerlo superiore a Conti e Falcao come minimo.

    Non nego che sia da tutti osannato come il più grande ma questo deriva dal fatto che è diventato un fenomeno mediatico e politico.
    Non lo nascondiamo. Domenica il goal del faraone è stato stupendo. Uno dei migliori del campionato, ma nessuno ne parla. Se lo stesso goal lo avesse fatto totti nel suo momento migliore chiunque potrebbe immaginare cosa sarebbe accaduto.
    Perchè dietro totti c’è tutto un mondo, con propri interessi addirittura in contrapposizione a quelli di quest’ultimo che ormai è stato accompagnato alla sua autodistruzione.
    Perchè poi lui non è manco un genio. Certo ha la sua voglia di emergere, primeggiare, di essere osannato, ma anche un cretino si accorge che sta ottenendo l’effetto opposto e sta calando vistosamente nel gradimento.
    Tutto questo perchè esistono interessi che vanno ben oltre lui, e che hanno a che fare con il fatto che sono due anno che la roma eccelle anche grazie al suo panchinamento, e nessuno va allo stadio, quando il tifo della roma è sempre stato il migliore al mondo per colore ma sopratutto partecipazione, anche quando si rischiava la serie B.
    E in questo non esistono le casualità, ammesso che esistano in natura.
    Ha tutto dunque a che fare con il mondo della politica, delle comunicazioni, degli entourage, delle radio, dei procuratori, dei commentatori televisivi, tutti orientati a mantenere vivo il fenomeno fino a quando vi è un interesse politico, ma anche economico da salvaguardare. Quando questo interesse finirà sarà proprio lui il primo a pagarne il prezzo e sarà salatissimo.

    1. totti è stato il nostro miglior giocatore della storia, non credo che falcao e conti possano essere equiparati a lui al meglio della forma.
      neanche i diretti interessati secondo me lo pensano.
      sul resto hai ragione è un fenomeno mediatico, è per questo che sarà un bene per la roma quando smetterà

      1. “Totti è stato un grande calciatore a roma, non il migliore ma uno dei migliori, perchè solo chi non è sano di mente può ritenerlo superiore a Conti e Falcao come minimo.” bè questo è reato d’opinione…o sei un troll quaglia?

      2. condivisibile, ma secondo me ToTTi è stato il miglior calciatore della tua generazione. Guaita, Falcao, e Conti se lo mangiavano a ToTTi, dai su non scherziamo, per farti un paragone strisciato è come dire che, a parità di condizione, Icardi è più forte di Ronaldo.

  85. Ok Alex 16:13. Hai iniziato il secondo capoverso con un Prima premessa: non sono romanista, né laziale.Ti ho preso in parola, nonostante mi fossi fatto un’idea diversa: meglio così.
    Ora condivido Down: la Juve metterà al sicuro lo scudo già domenica, ad onta delle velleità del Crotone, peraltro in gran forma e deciso a salvarsi a tutti i costi, ma non domenica, con una partita impossibile, che la Juve vorrà vincere e vincerà, davanti al suo pubblico, anche se avrebbe volentieri preferito il nostro.
    Auguro al capitano di trovare la serenità e l’obiettività per accettare una conclusione di carriera degna della sua storia, dopo essersi reso conto che a certi livelli non è più competitivo.

  86. @ALex
    è un articolo che non condivido. come molti sapranno per me la AS Roma viene prima di tutto, capitani compresi. il problema che colui che ha scritto l’articolo non coglie è molto semplice. Volete sapere perché alla juve nessuno parla di del piero , di platini o di zidane?
    perché dal ritiro di del piero hanno 4 scudetti, di fila.
    scommetto la testa che se la roma quest’anno avesse vinto lo scudetto il problema totti non sarebbe nemmanco esistito. è solo una questione di vittorie.
    asserire che la roma non vince perché pensa al passato è come dire che una montagna è ripida perché c’è una valanga, ma è l’esatto contrario… c’è la valanga perché la montagna è ripida.
    la roma pensa al passato perché non vince, tutto qui

    1. si ma per vincere devi mettere da parte il passato e guardare al presente per progettare il futuro, come se ne esce?

      intanto si sta creando una situazione paradossale, rischiamo di arrivare all’ultima giornata in piena lotta champions con gran parte dello stadio che ha pagato il biglietto per vedere totti titolare e spalletti che probabilmente non lo metterà perchè giustamente a lui interessa mettere in campo la squadra più adatta per vincere, sta tutto qui il limite che ci poniamo come piazza, come ambiente, per la società il primo più importante obiettivo è il primo posto, per una buona fetta di tifosi che totti finisca la carriera con una passerella finale anche a costo di mettere in secondo piano la partita

      1. non vorrei mai essere nei panni di spalletti all’ultima giornata. ci giocheremo il secondo posto e verrà contestato comunque se non farà entrare totti

    2. il discorso avrebbe senso se la Roma fosse abituata a vincere
      la rube vinceva ed ha continuato a vincere anche senza del piero

      noi, con o senza totti, siamo sempre arrivati secondi e continueremo a farlo.
      se per un attimo ci staccassimo dal passato, forse le gesta di Naingonlan sarebbero apprezzate molto di più.
      E’ lui il piµ romanista della Roma in questo momento

      1. straconcordo!!

      2. vittorie o no ti attacchi a quanto di meglio hai avuto.
        è la normalità penso. noi ci attacchiamo a totti poiché è la cosa migliore che la nostra generazione di romanista ha mai vissuto, almeno io la penso così

  87. Fatto, Alex: l’ho letto tutto il pezzo, una volta sola, niente ripasso.
    Ho capito in che senso hai parlato di saudade che a Roma giustificherà o condannerà, nel nome di Totti, straordinario calciatore e prossimo(?) pessimo dirigente, una quantità di eventi negativi o positivi per numerosi, forse tutti, secoli a venire.
    Non so se la saudade potrà dare un senso agli scriteriati interventi di Lippi, Mazzone, Zeman e Montella su chi decide quando smettere: e meno male che è arrivato Monchi perché, se aspettavamo che la società si esprimesse con chiarezza, saremmo passati tra i più.
    Una cosa, però, Alex, proprio non l’ho capita: che tu non sia laziale mi sembra il minimo, ma che tu non sia romanista, con quel nick lungo due metri, con dentro i colori del mio cuore, proprio non me lo aspettavo.
    Lo spieghi, un po’ a noi che abbiamo letto almeno fino al principio del secondo capoverso, il significato di un’espressione inattesa?

    1. Ciao giemmolette!
      L’articolo vorrei averlo tanto scritto io ma non è mio, è stato scritto dal giornalista Andrea Cumbo, cofondatore del blog dalvangelosecondoriquelme e da loro lettore mi faceva piacere riportarvelo
      Per quanto riguarda me da quando ho 2 anni(e ci sono pure le prove xD) per fortuna e purtroppo come cantava gaber, sono romanista!

    2. Solo due precisazioni.
      1) la società ha fatto un contratto a Totti che scade tra venti giorni. Sembra molto chiaro.
      2) Monchi fa parte della società non è uno a caso.

  88. “Francesco Totti mi ha stancato. E anche voi.

    Prima di linciarmi, minacciarmi, vomitarmi in faccia che non me ne intendo di calcio né posso capire che cosa significa e che cosa ha significato, per Roma, Francesco Totti, fatemi una piccola cortesia, una sola: leggete tutto il pezzo. Dai, se proprio non ce la fate almeno vedete di superare la metà, il 50 per cento più uno, come si dice quando si parla di sistemi elettorali. Poi, se proprio l’orticaria vi starà mangiando, almeno date un occhio alle premesse. Dopodiché mi lincerete, mi minaccerete, mi vomiterete in faccia che non me ne intendo di calcio e non ci ho capito nulla dell’amore atavico tra la Capitale e il suo Pupone.

    Prima premessa: non sono romanista, né laziale. Tradotto: non sono sentimentalmente attratto in modo positivo o negativo dalla sua figura. Seconda premessa: vivo a Roma e sono perfettamente consapevole di cosa rappresenta il Pupone da queste parti. Terza premessa: sono un meridionale, ma proprio tanto meridionale. E che c’entra? – starete pensando. C’entra, c’entra, fidatevi.

    Facevo zapping qualche giorno fa e mi sono imbattuto in una trasmissione, “Tre volte 10” si chiamava. Era uno spettacolo interamente condotto da Diego Armando Maradona e totalmente incentrato sulla sua vita: un’autobiografia televisiva, con qualche riflesso ieratico. C’era Salvatore Esposito, il Genny Savastano di Gomorra, mi ha incuriosito e ne ho guardato un po’. Genny ha fatto la sua gag (un’ideale formazione del Napoli coi personaggi della serie, con l’imperdonabile sostituzione di Salvatore Conte con O’ Track) e, prima dei saluti, ha voluto fargli una dedica. A differenza del personaggio che lo ha reso celebre, Esposito è una persona molto in gamba, colta e con un’ottima proprietà di linguaggio. Mi aspettavo qualcosa di particolare, di singolare, tutto fuorché l’ennesima deificazione del Pibe e del suo rapporto con Napoli. Niente, non ce l’ha fatta neanche Genny: “Non ti ho visto giocare dal vivo ma ho avuto la fortuna di vedere in video i tuoi gol”. “Grazie per tutto quello che hai fatto per Napoli”. “Mio padre – o forse era il nonno? – mi racconta sempre di te”. “Ci hai portati in alto”. “Sei il più grande di sempre“. Inchino, sorrisi, abbracci, applausi, saluti. Il resto del programma, o meglio, i restanti 7 minuti e mezzo che sono riuscito a guardare, erano una celebrazione di quell’amore, di quella magia, di quel che è stato e che non potrà più essere, di quel “come si stava bene”.

    Tutto ciò ha un nome ben preciso: si chiama saudade. La saudade non è esattamente quella che ci ha propinato Lino Banfi, quando il forte Aristoteles piangeva pensando alle spiagge assolate di Rio, paragonate alla grigia desolazione della distopica sede della Longobarda. Me lo ha spiegato un ragazzo portoghese conosciuto in Erasmus, qualche anno fa. Si chiamava Ronaldo (giuro, era portoghese e si chiamava Ronaldo) ed era matto come un cavallo. Tra una birra e l’altra mi ha raccontato che in Portogallo, dove è stato coniato il termine, per saudade si intende una nostalgia atavica di epoche mai vissute, quando i fasti del passato (nel loro caso il periodo coloniale) vengono messi a confronto con la pochezza del presente. Vanno sottolineati due aspetti per comprendere appieno il concetto originario della saudade.

    Il primo è la collettività del sentimento: quanto eravamo forti, quanto stavamo bene vs quanto siamo scarsi, quanto stiamo male. Il secondo è l’inerzia conseguente questa melanconia: in sostanza, prima stavamo bene, ora stiamo male, quindi continuiamo a rivangare quei piacevoli ricordi, poco importa se vissuti o meno, e guai a chi si azzarda a guardare avanti. Non facciamo nulla perché si ritorni a essere forti, tanto lo eravamo prima, ora possiamo passare il tempo a piangerci addosso. Una sera di cinque anni fa, tra una Leffe e una Karmeliet, un portoghese ubriacone che si chiamava Ronaldo mi aveva illuminato. Mi aveva fatto capire perché i meridionali non andranno mai da nessuna parte. E la colpa è di questa cazzo di saudade.

    Ribadisco, sono meridionale e fiero di esserlo. Significa che capisco quanto un popolo si possa innamorare di un eroe, anche se sportivo. Comprendo, in modo totale, l’aura di calore che unisce il Masaniello di turno alla sua gente. Quello che proprio fatico ad accettare è che ancora, dopo più di un quarto di secolo, non si faccia che parlare di lui. Solo di una parte di lui, tra l’altro. Di quella riguardante i suoi problemucci con il fisco, in un’epoca di rivalsa dell’(h)onestà, se ne fa volentieri a meno. Disturberebbe la magia di quel ricordo. Lo sa bene Salvatore Esposito, molto attivo sul tema della legalità e lo sa bene anche il sindaco Gigi De Magistris, che del rispetto delle regole ha fatto un marchio politico. Su Diego però si sorvola, che sarà mai qualche milioncino in meno all’erario dinanzi a quello che ha fatto per Napoli? Che ne sapete voi? Beh, veramente qualcosina la sappiamo, dato che ce lo ricordate ogni due giorni da trent’anni. Guardare avanti? Rispettare il passato ma concentrarsi sul futuro, magari incentrato sull’interruzione della dittatura juventina che ormai ha annoiato gli stessi bianconeri? Perché intanto il mondo va avanti, anche se il Sud non se ne accorge. Perché di veronesi che mi fracassano i coglioni con Bagnoli, vercellesi che si vantano degli scudetti della gloriosa squadra cittadina e bolognesi che non perdono occasione per raccontare di Savoldi e Bulgarelli ne ho visti veramente pochini. Maradona forse era davvero megl e Pelè. Però nel frattempo è caduto un muro, due torri, il Comunismo, è arrivato Berlusconi, se n’è andato, e il calcio italiano è passato in secondo piano perché una squadra vince, le milanesi non hanno soldi e quelle del Sud non vogliono staccarsi dal passato. Che poi, magari, vincerebbero sempre quelli là, solo che mentre gli altri discutono sull’eventualità di iniziare una gara d’appalto per l’assegnazione dei lavori dello stadio, senza terreni né costruttori, la Juventus gioca in uno stadio di sua proprietà da un lustro. Chi viaggia a gonfie vele e chi non vuol saperne di imbarcare

    Vivo a Roma, dicevo, ed è inutile che contestate: Roma è una città del sud. Calda come le città del sud. Calorosa come le città del sud. Viva come le città del sud. Affascinante come le città del sud. Sporca e caotica come le città del sud. Da vent’anni ha un re e non se la sente di vederlo abdicare. Gli ha dato i natali, lo ha cresciuto, coccolato, amato incondizionatamente. E lui ha sempre fatto di tutto per farsi amare. Più che i gol, i cucchiai, i “4, silenzio e a casa“, gli assist telecomandati, il matrimonio più mediatico d’Italia prima che Fedez si inginocchiasse ai (lunghi) piedi della Ferragni, le barzellette, i rifiuti alle grandi, la festa del 2001, i murales (uno è a due metri da casa mia), quell’accento che è la quintessenza della romanità, ai capitolini di Totti mancherà il simulacro. Prima che un calciatore straordinario Totti è e rimarrà Er Capitano, perché Roma un capitano lo cercava, lo voleva. Un leader, un punto di riferimento, un totem da venerare, contenente tutte le effigie raffiguranti le mille sfaccettature della città e della sua gente. A Roma, e al sud in generale, lo sport si identifica con il calore delle persone: diventa fede, folklore, rito, amore cieco che ogni partita si manifesta in una diversa ballata.

    “Roma nun vole padroni” dicevano gli amici/nemici della Banda della Magliana in Romanzo Criminale. In effetti, da queste parti i sindaci difficilmente hanno vita facile, com’è finita a Cesare lo sappiamo tutti e i sette re non è che siano stati rimpianti più di tanto dopo l’instaurazione della Repubblica. Eppure un talentuoso brasiliano di nome Falcao non ci mise molto a divenire l’Ottavo re, Giuseppe Giannini lo chiamavano Il principe, mentre a Daniele De Rossi l’appellativo Capitan futuro è stato dato decisamente troppo presto. Una città reticente verso il potere politico di un uomo solo al comando diventa mag(g)icamente bisognosa di un condottiero, un eroe di gesta sportive: un caudillo che la avvicini alle grandi, a quelle del Nord. Qualcuno ha discusso ultimamente con un amico juventino intento a citare insistentemente Platini, Del Piero o Sivori? Sui Navigli di Milano quante volte avete sentito pronunciare, di recente, le parole Zanetti o Maldini? Poche, ve lo dico io, poche. Ora applicate lo stesso ragionamento su Napoli e sulle parole Cavani e Higuaìn, oltre al sempiterno Maradona; oppure su Roma collegandolo al lemma “Totti”, spesso sostituito dai sinonimi Capitano, Pupone, Francesco. Lemma che, perennemente con un’accezione positiva, viene contrapposto al suo nemico, il termine negativo, il cattivo della storia: Luciano Spalletti.

    Sei l’allenatore italiano che ha espresso il gioco più spettacolare degli ultimi quindici anni? Sì, ok però questo al Capitano non lo dovevi fare. Hai preso una squadra allo sbando e le hai restituito un’identità? Te lo concedo, però con Totti ti sei comportato male. Hai lavorato su un bidone di due metri ricordandogli la cosa che sapeva fare meglio, trasformandolo in capocannoniere? Chi se ne frega, ora è meglio se cambi aria. Sia chiaro, che il percorso di fine carriera di Totti potesse essere affrontato con più delicatezza sono d’accordo. E non mi schiero né con l’uno né con l’altro. Solo questa telenovela mi avrebbe anche nauseato. Il problema non è che un calciatore di quarant’anni si senta ancora in grado di giocare a pallone: fatti suoi. Il dramma è chi antepone questa discussione a tutto il resto, a qualcosina di un tantino più concreto. Tipo la tattica, gli acquisti, la difesa, la panchina corta, lo stadio. Accettare che Totti andrà via e in fondo è giusto così. E guardare avanti, risparmiandoci la perenne tiritera sui cinque minuti finali e compagnia cantante. La Roma ci sarà anche senza il suo Capitano, magari sarà più debole, magari no. Ma il mondo va avanti, basta solo accorgersene anche quaggiù.

    Il momento dell’addio arriverà e tutti, e dico tutti, ci alzeremo in piedi e ci spelleremo le mani per applaudire l’ultima grande bandiera del nostro calcio. Dopodiché sarebbe bello fare un bel respiro e voltare pagina, magari provando a depennare questa parola – saudade – che forse, da qualche rigo, sta un po’ sulle palle anche voi. Ma cosa mi illudo? Mentre scrivo questo pezzo lo stesso Totti ha annunciato che non è così sicuro che il 28 maggio sia la sua ultima partita e la previsione sul prossimo tormentone dell’estate – Quale sarà il futuro di Totti? – diventa fin troppo scontata. Come quella sulla parola più gettonata, tra gli scalini di Trastevere e i bar della Garbatella, al primo accenno di crisi dei giallorossi, nei prossimi 25/30 anni.”

    <>

    dal sito dalvangelosecondoriquelme
    Consiglio di dargli un’occhiata se vi va

    1. Bellissimo articolo.
      È lungo ma scorrevole (a differenza dei miei sproloqui).
      Questi tre passaggi li trovo particolarmente significativi ed attuali.

      “il calcio italiano è passato in secondo piano perché una squadra vince, le milanesi non hanno soldi e quelle del Sud non vogliono staccarsi dal passato.”

      “Sei l’allenatore italiano che ha espresso il gioco più spettacolare degli ultimi quindici anni? Sì, ok però questo al Capitano non lo dovevi fare. Hai preso una squadra allo sbando e le hai restituito un’identità? Te lo concedo, però con Totti ti sei comportato male. Hai lavorato su un bidone di due metri ricordandogli la cosa che sapeva fare meglio, trasformandolo in capocannoniere? Chi se ne frega, ora è meglio se cambi aria.”

      “Il problema non è che un calciatore di quarant’anni si senta ancora in grado di giocare a pallone: fatti suoi. Il dramma è chi antepone questa discussione a tutto il resto, a qualcosina di un tantino più concreto. Tipo la tattica, gli acquisti, la difesa, la panchina corta, lo stadio.”

    2. bel articolo

      salutoni Alex

    3. Articolo davvero bellissimo.
      Non concordo su tutto, ma fa riflettere, eccome!!

  89. dispiace xtotti, xkè capisco se si sente ancora calciatore ed è difficile cambiare vita ed abbandonare il rettangolo verde. poi è anke vero ke sta finendo male la stagione, xkè ha giocato pokissimo. xuna volta xò difendo la società, xkè gli aveva kiesto di annunciare il suo ritiro e lui nn lo vuole fare xkè spera di partecipare da giocatore alla proxima stagione. allo stesso tempo difendo il mister. xkè se vuoi arrivare a dama servono giocatori ke corrano.
    un consiglio al nostro capitano: vai in america o in altri campionati dl genere. lì potrà kiudere osannato e riverito. poi torna a Roma da dirigente.

  90. Bravo Pallotta, hai dato a Totti tutto il tempo per ritirarsi da bravo capitano e tifoso della roma.
    Fai l’uomo e finisci degnamente la tua carriera da calciatore, stai oltrepassando il limite!

  91. ….piuttosto comincerei a parlare del mancato rinnovo di Allegri alla juve e di Sousa che prende appunti all’olimpico!

    1. se Allegri fa il triplete e non gli arrivano offerte faraoniche dall’INGHILTERRA
      potrebbero esserci delle sorprese…

  92. Basta con Totti e Spalletti, sono grandi e vaccinati e in grado di prendere le loro decisioni
    Chievo e Genoa questo deve interessare al momento il tifoso

    p.s. per chi non lo sapesse il Genoa è gemellato con i pulcinella, in più è in lotta retrocessione…non si scansera’

  93. Vedo comparire ancora nei discorsi la,parola scudetto.
    Dai ragazzi, fate i seri.
    Che il Crotone possa fermare fa Rube la rubentus stadium e una cosa decisamente improbabile, ma che un più che mediocre Bologna, ormai con le infradito ai pedi e la crema solare in tasca, possa addirittura battere la Rube è una cosa che supera la fantascienza più immaginifica.
    Rimaniamo concentrati sull’unico vero obbiettivo e pensiamo al Chievo che è stata sempre una bestia ostica per noi, sopratutto a Verona.
    Se tutto andrà come è ovvio che vada, il Crotone perderà con i gobbi ed al Genoa basterà un punto in casa col Toro per arrivare all’ultima, in casa nostra, matematicamente salvo.

    1. Hai sottovalutato il mio idolo:
      Mattia Destro.
      ne farà tre.
      Ovviamente, scherzo!
      E penso al secondo posto, buon risultato, e spero che resti la coppia Spalletti – Monchi!

      1. C’è da dire che il tuo Mattia s’è recentemente ripreso, ma in attacco hanno anche Verdi che sembra pienamente ristabilito.
        Il Bologna è però piuttosto scarso in difesa ed a centrocampo, sicché lo scontro con mediana ed attacco rubentuno mi sembra proibitivo.
        Inoltre, all’ultima giornata di campionato, per una squadra che da tempo non ha nulla da chiedere al campionato, alcuni avranno la testa già al mare, anche se da questo punto di vista donandoni dà garanzie di serietà, vedasi l’anno col Parma in disfacimento.

  94. aleste85 16 maggio 2017 il 11:26
    la poca chiarezza c’è stata. nessuno ha avuto le palle di prendersi la responsabilità di andare davanti alle telecamere ad inizio stagione per dire a chiare lettere che sarebbe stato l’ultimo anno di totti con la roma.
    lui ha continuato a tergiversare per il secondo anno e per il secondo anno arriviamo a due partite dalla fine senza sapere bene cosa succederà. il comportamento dell società è costato l’addio di spalletti, se lui se ne andrà vuol dire che i dirigenti hanno sbagliato qualcosa

    La poca chiarezza c’è stata, si, ma da parte di Totti.
    L’anno scorso Francesco ha firmato un contratto che, oltre a prolungare quello di calciatore per un anno, prevedeva che al 30 giugno 2017 avrebbe dovuto dismettere la divisa da calciatore per indossare l’abito da dirigente.
    Nessuno gli ha puntato la pistola alla tempia per firmare tale contratto che, parole dello stesso Totti dell’epoca, lo faceva felice e realizzava i suoi desideri.
    Il contenuto del contratto venne divulgato all’atto della sottoscrizione, con tanto di cifre.
    Allo stesso Monchi, quando trattò il passaggio alla Roma, venne confermato nel dettaglio il contenuto di tale contratto, visto anche che avrebbe comportato una collaborazione tra i due, e lui l’ha serenamente riferito in conferenza stampa, dando una notizia che notizia non era.
    Se oltre a questo quadro lapalissiano serviva una dichiarazione pubblica era Totti a doversene occupare, come per ogni campione che ha annunciato il proprio ritiro, ovvero, come ad esempio Gerrard e Lampard, il trasferimento in altra lega.
    Si dice che, per comune accordo, questo annuncio Totti doveva darlo in occasione presentazione degli scarpini d’oro a lui dedicati, ma anche lì ha glissato, come glissa tuttora.
    La società quello che doveva firmare e dire l’ha firmato e detto, il resto competeva a Totti e se qualcuno si fosse preso la briga di indire una conferenza per farlo al suo posto sarebbe stato quantomeno irrispettoso delle prerogative del Capitano.
    Si vede che la societaria fa di tutto per assecondarlo, tuttavia, con Totti, come fai fai male.
    Se non lo fai entrare nel finale delle partite come a Milano, quando c’era comunque da difendere il risultato, sbagli per non avergli consentito la dovuta passerella a San Siro.
    Se lo fai entrare nel finale di partita, sbagli perché farlo entrare per pochi minuti è una mancanza di rispetto.
    Cosa avrebbe dovuto fare Spalletti? Farlo entrare al posto di Grenier, lui che in fase di non possesso è come se non fosse in campo, quando difendevamo con le unghie e con i denti il vantaggio contro una delle squadre più forti d’Europa?
    E Totti che adduce un mal di schiena perché non vuole entrare nella passerella finale concessagli, se non ricordo male a Palermo, non manca di rispetto all’allenatore, alla squadra ed ai tifosi?
    Oppure che dopo l’insperata vittoria contro la Rube, anziché festeggiare con i compagni, lui che è il Capitano, se ne va tutto incazzato negli spogliatoi perché, per il poco tempo giocato non ha nemmeno strusciato il pallone.
    Oppure ancora per aver scatenato un anno e mezzo di rissa mediatica, con tanto di contro conferenza stampa ed allenatori, ex giocatori, presentatori, soubrette, politici nani e ballerine scagliati a turno contro l’allenatore?
    Forse per il suo passato in giallorosso Totti merita che si passi sopra a questo ed ad altro, ma è negazionismo dire che lui si sta comportando bene, mentre gli altri, società in primis, male.

  95. PER QUANTO RIGUARDA ROMA JUVE, sento molti dire:”loro pensavano alle coppe e hanno messo le riserve”…

    Secondo voi la juve pensa di venire a roma facendo la passeggiata di salute? Entra in campo con i sandali secondo voi?

    Riserve? lichstenier titolare fino ad inizio anno, benatia preso in realtà per sostituire barzagli e a fare il primo ricambio della BBC, sturaro che di partite importanti ne ha giocate, asamoha che è stato titolare di questa juve e ha vinto campionati essendolo, pii lemina che è una delle prime riserve a centrocampo.

    La roma giocava senza la punta dzeko e al suo posto uno che fa goal solo su rigore, senza strootman e con un difensore centrale come terzino.

    LA JUVE HA GIOCATO con i cambi che fa sempre, la roma con gli unici che aveva a disposizione.

    SEMPLICEMENTE la roma è stata piu forte e piu cattiva agonisticamente parlando.

    Hanno perso la partita a centrocampo dove paredes, de rossi e radja, hanno cannibalizzato pjanic, sturaro e lemina.

    Higuain non ha toccato palla per dire…

    L’unico modo per battere la juve è o avere campioni vogliosi o essere piu cattiva di lei.

    1. Era tanto con leggevo un tuo commento sensato 😊
      la juve non regala niente a nessuno, figuriamoci a noi
      hanno due squadre
      nel secondo tempo siamo stati più cattivi, più determinati a vincere
      la juve che non vuol vincere a Roma
      mai sentito in vita mia

    2. Condivido!
      La juve ha fatto la stessa partita che ha fatto a Napoli, sapendo che avrebbe dovuto giocare la coppa italia il giovedì…proprio col napoli.

  96. La vera differenza cari miei sta nel derby torino juve, dove acquah viene espulso per un fallo inesistente che condiziona la partita da li giocata alla pari dal torino.

    Se vince il toro, stiamo a -2 dalla juve, che con un pareggio e una vittoria nostra, siamo campioni d’italia.

    è li la differenza.

    EPISODI CHE CONDIZIONANO UN CAMPIONATO INTERO.

    Nessuno di ricorda il goal regolare annullato a dzeko contro il Lione che avrebbe permesso di passare il turno?

    Le stagioni le fanno i dettagli ahime, non il giocatore in piu o il giocatore in meno.

    Si puo tranquillamente dire che questo è stato un campionato falsato e non lo dico da piagnone che arriva secondo, ma da persona realista alla quale SI, hanno dato rigori inesistenti e robe varie, ma esse hanno determinato poco in confronto ai vantaggi avuti dalla juve.

    Penso sia innegabile questo e stare a -4 in campionato da una squadra che in A comanda e rischia di fare il triplete, per come la vedo io è un passo in avanti rispetto alle scorse stagioni.

    Poi è vero che in coppa hai fatto male, per colpe che si possono ricondurre all’allenatore e in parte alla società.

    SI PUO MIGLIORARE IN FUTURO? SI che si puo migliorare, anzi si deve perche i margini per farlo ci sono e pure tanti.

    1. un dettaglio?
      Cagliari Roma 0-2…2-2
      due punti persi
      se non è un dettaglio questo

      io sono abituato a vedere quello che combina la mia squadra

  97. Spalletti può piacere o nn piacere ci mancherebbe. …di cazzate ne dice e ne fa come tutti. Ma davvero si merita tutta sta pioggia di merda e di critiche. Se (si spera) arrivassimo secondi a pochi punti dalla Juventus avrebbe fatto il suo in base alle potenzialità della squadra….di più sarebbe stato un top coach .
    A Roma vincere è dura.
    Vi ricordo che l’ultima Roma scudettata era zeppa di campioni ed era allenata da Capello…. .eppure si e’ vinto solo uno scudetto per il rotto della cuffia perdendo anche allora alcuni punti per strada.
    Solo uno scudetto è molto per noi per carità ,ma poco rispetto alle potenzialità di quella squadra.

    1. 2001 2002 scudetto perso per 1 punto
      ricordo venezia roma, il venezia gia retrocesso e poi in vantaggio per 2-0
      poi pareggiammo con doppietta di montella
      quello scudetto era nostro

    2. Spalletti è criticato dal 60-70% dei romanisti ( piu che romanisti tottiani ) perche ha trattato come un giocatore totti, tutto qua.

      Per il resto ha fatto molti errori in nelle coppe, ma in campionato non gli si puo dire nulla.

      Lo criticato e lo reputo il massimo responsabile delle disfatte di europa luege e coppa italia.

  98. Basta con queste rotture di coglioni di totallenatori, mercato e pettegolezzi
    pensiamo a sfondare il chievo e il genoa
    ad assicurarci la champions diretta e gufare la jumerdus
    che vincano la champions pareggiando contro il crotone e perdendo a bologna

    1. Quoto in pieno Peter!!!

    2. magari!
      e’ un sogno…

  99. impossibile un campionato senza sconfitte, cali, apnee, pareggi…
    le gare che abbiamo bruciato sono contro il Lione e le ultime contro la lazzie

  100. aria fritta, sempre aria fritta
    ma cosa mi interessa se ho fatto 12 su 12 con le milanesi
    io guardo ai risultati negativi non a quelli positivi

    Cagliari-Roma 0-2…2-2 la partita deve essere finita e gestita, segna Sau di testa!?!?!?!?
    Atalanta-Roma 3-2 due volte in vantaggio, addirittura la perdi!
    Empoli-Roma 0-0, mi fermo qua sto parlando dell’Empoli!

    io faccio 12 su 12 con le milanesi perchè siamo piu’ forti
    poi vinco a Cagliari Bergamo e Empoli, perchè siamo piu’ forti

    ma se non fai così, quando lo vinci un campionato?

  101. Spalletti quest’anno non è esente da colpe, ma se dovessimo arrivare secondi avrà fatto il suo.
    Questa squadra non può oggettivamente andare oltre il secondo posto.
    Il problema sono stati i preliminari di champions, la coppa uefa e la coppa italia. Troppi errori di formazione, troppa presunzione in molte partite… ma il campionato sta andando in linea con il valore della squadra.

  102. Jantko sarebbe un nome veramente molto interessante. È uno di quei giocatori che mi ha particolarmente colpito quest’anno insieme a Fofana. Mi piacerebbe vederlo a Roma

  103. Ma io mi dico: è giusto dare del laziale a chi sfrutta ogni anche piccolo evento per dare addosso alla Roma, società, allenatore e giocatori, e non dare dello juventino a chi continua a esaltare la Juve che ha frenato e accelerato a suo piacimento, in relazione a impegni, prospettive e classifica?
    Allegri non mi sembra così lontano da Conte, che non ho rinunciato a niente (102 punti su 114 disponibili) e se avesse deciso che una partita si poteva anche perdere, non avrebbe certamente scelto quella con la Roma, avversario storico, dopo la remota fine del trio Juve-Milan-Inter, di tutti questi più recenti tornei.

  104. Con un campionato che si concluderà a potenziali 87 punti – sgrat sgrat – non credo si possa parlare di punti persi per strada.

    Concordo con chi dice che Cagliari ed Empoli son state le due partite su cui si potrebbe recriminare; ma con ciò detto, non possiamo non considerare eventi che personalmente definirei straordinari: quante volte sarà successo di fare 12/12 contro le milanesi?

    Vittoria all’andata contro la Samp?…

    La sequenza interminabile di 1 a 0 mi volete davvero dire che abbiam meritato di vincerle tutte?…

    Insomma non trovo logico parlare di punti persi con l’Atalanta, nel derby o con il Napoli: se han giocato meglio sarà anche giusto o no che sia andata così?

    1. Mi hai preceduto perché stavo per scrivere la stessa cosa ……quoto in pieno!

    2. Ma perchè, vuoi dirmi forse che la Rubbe ha sempre vinto in maniera limpida e cristallina tutte le partite che ha vinto? Che significa la vittoria con la Samp? Quanti scudetti hanno vinto le strisciate vincendo al 90′ con rigori inventati o con un gioco non migliore degli avversari? Te lo devo ricordare io?

      Dopo 5 scudetti di fila chissenefregava se vincevamo noi una volta anche in modo poco limpido? Ma magari succedeva, tanto pio alla fine contano gli annuari del calcio, non chi “avrebbe giocato meglio ma non ha vinto un piffero”

    3. – Loro frenano e accellerano quando vogliono, insomma scelta tecnica visto 2 finali vicine… condivisibile ma non sarebbe da juve, loro giocano sempre per vincere… come era? Ah! Si, la mentalità vincente.
      – Giocavano con le riserve, condivisibile, ma non si era sempre detto che la juve ha due squadre titolati?
      – Pure noi abbiam vinto tante partite “immeritatamente” anche loro a cominciare dall’andata con gol- serpentina di higuain con annesso fallo-simulazione di DDR.

      Conclusione, noi si doveva giocare per vincerle tutte, non lo abbiamo fatto. Pensiamo a vincere le prossime 2 (sgratt… sgratt…) e poi potremo dire: “peccato abbiamo avuto la chance di vincere lo scudetto e l’abbiamo gettata al vento”.
      Anche con i lecce perdemmo lo scudetto? Anche con la sampdoria perdemmo lo scudetto? No cari miei, lo scudetto si perde per tutta una serie di fattori non per una partita, quello è solo il suggello di una catena di eventi, nei quali l’allenatore in primisi (è lui che deve mettere in campo la miglior formazione con il miglior assetto tattico) i giocatori (semplici attori che fanno ciò che gli si chiede di fare al loro meglio, considerando che sono esseri umani quindi fallaci) ed in parte la dirigenza, hanno tutti torto con gradi diversi di colpa.
      N.B.
      – ho scritto “in parte” perchè, se questa squadra ha vinto con la juve l’altro giorno, poteva e doveva anche battere le altre. Colpevoli ma in parte.
      – la mente è, nella piena coscienza delle proprie azioni, sempre vincente sulla azione, il corpo, per tutta una serie di ragioni, non sempre fa o riesce a fare quello che la mente gli ordina di fare. Ecco perchè l’allenatore ha una colpa maggiore rispetto ai giocatori in relazione ad un risultato sportivo.

      1. esempio derby:
        ha più colpe Dzeco che su 2 palle realmente giocaboli, ricevute in 90 minuti, fallisce 2 gol; oppure Spalletti che per la terza volta sbaglia formazione, secondo mia opinione, ovviamente, perchè ho letto anche che secondo alcuni la formazione era azzeccata ma che sono i giocatori che non hanno giocato.
        Hanno colpa entrambi in misure diverse, molto diverse. Dzeco ha anche una sorta di scusante, nel senso che se fosse un cecchino da 2 palloni ricevuti, 2 gol, sarebbe costato quanto higuain. Anche spalletti ha la scusante che se fosse cazzuto come altri top coach avrebbe uno stipendio da top coach, ma le colpe sono e saranno sempre di diversa misura, l’una molto più preponderante dell’altra, il collettivo dovrebbe avere ragione del singolo, ma nel calcio non è sempre così, condivisibile.

  105. Non succederà mai, ma pensa solo se facessero due pareggi contro Crotone e Bologna e noi due vittorie… saremmo a pari punti e per una volta tanto vinceremmo noi grazie alla differenza gol negli scontri diretti!
    E’ solo fantascienza, però pagherei oro per vedere le facce dei rubbentini di mezza Italia che perdono lo scudo all’ultimo secondo dopo averlo già vinto prima ancora che cominciasse il campionato… sarebbe una vittoria che vale 10 scudetti.

  106. Onestamente proprio non capisco perchè continuate a dare addosso a Totti per il suo atteggiamento da “bambino viziato” come dite voi e invece giustificate una società e un allenatore che hanno gestito l’intera vicenda in maniera vergognosa e senza il minimo rispetto verso un calciatore che ha fatto la storia della Roma.
    Ricordatevi che gli Spalletti e i Baldissoni passano, ma le leggende del calcio rimangono.
    Tra qualche anno nessuno si ricorderà più di questi allenatori e dirigenti piccoli uomini, mentre TUTTI si ricorderanno che nella Roma ha giocato un Capitano di nome Francesco Totti.

    1. Hai ragione quando dici che il nome del capitano rimarrà nella storia mentre degli altri tra qualche anno nessuno si ricordera’. Totti è stato uno dei più grandi giocatori che ha vestito la maglia giallorossa…una leggenda appunto.
      Peccato che come spesso accade l’uomo nn si sia dimostrato all’altezza della sua leggenda…..tutto qui. Nn sempre un grande giocatore è anche un grande uomo….anzi

    2. È ovvio che ad esprimersi criticamente verso il Capitano proprio nel momento del suo (probabile) ritiro ci si mette contro alla storia, quindi si ha torto in ogni caso.
      Se però hai l’inesigibile pazienza di leggere il mio lungo sproloquio vedrai che non me la prendo con gli umani capricci di Totti, ma con la petora di ex allenatori, ex calciatori, opinionisti, politici, nani e ballerine che sistematicamente saltano addosso a Spalletti.

      1. *Pletora

        X Alex27
        Mi dici quali sarebbero stati gli errori commessi, nella vicenda, da società ed allenatore?
        A me sembra che, almeno questa volta, ci sia stata chiarezza e massima disponibilità.
        Certo, non a schierarlo quando vorrebbe lui e non a rinnovargli un contratto da calciatore a 42 anni, dopo che, insieme all’ennesimo prolungamento, ne era stato firmato solo un anno fa uno da dirigente.
        Questa però è, aggiungo finalmente(!), chiarezza di idee, mentre gli errori, l’atteggiamento ambiguo ed ondivago stanno con tutta evidenza dall’altra parte.

      2. Non sono solo io a dire che la vicenda è stata gestita male. Ha senso far entrare Totti a 3 minuti dalla fine come accaduto più volte? A me sembra più che altro una presa in giro e sono in molti a sostenerlo. Allora si doveva dire: caro Totti non giochi più perchè non è il caso ma puoi stare in panchina, allenarti, dare consigli ecc. e si chiudeva la cosa lì.

        Io credo che nell’arco del torneo ci siano state più occasioni in cui abbiamo vinto largamente e un Totti che giocava 15-20 minuti non era certo un sacrilegio e non avrebbe compromesso il risultato. In quel modo si accontenatavano tutti, tifosi e squadra.

        E poi questa tiritera tra lui e Spalletti sul “saprete tutto a fine torneo” mi sembra ridicola quando in realtà si è già ben capito come andrà a finire.

        Infine sono convinto che Totti non chiuderà la carriera col Genoa, secondo me ha in mente di giocare ancora un anno all’estero e questa sarebbe la peggior conclusione di carriera per una leggenda della Roma che ha sempre vestito un’unica maglia.

      3. la poca chiarezza c’è stata. nessuno ha avuto le palle di prendersi la responsabilità di andare davanti alle telecamere ad inizio stagione per dire a chiare lettere che sarebbe stato l’ultimo anno di totti con la roma.
        lui ha continuato a tergiversare per il secondo anno e per il secondo anno arriviamo a due partite dalla fine senza sapere bene cosa succederà. il comportamento dell società è costato l’addio di spalletti, se lui se ne andrà vuol dire che i dirigenti hanno sbagliato qualcosa

  107. Lo copio-incollo integralmente perché merita.

    IL TEMPO – NATI IL 7 GIUGNO – Mister, non si fa così. Questa volta mi ha veramente deluso. Ha costretto un numero spaventoso di persone, giornalisti, opinionisti, gente di spettacolo a rintanarsi nuovamente, magari per pochi giorni, magari per poche ore; peccato, erano così contenti di poter sparare ad alzo zero contro di lei, contro quegli incapaci di Trigoria, contro la Roma. Non le sto a dire di tutte le trasmissioni che avevano preparato i coriandoli bianconeri, pronti a festeggiare un altro scudetto sotto la curva Sud. Ha idea di quante bottiglie di pregiato champagne siano dovute rimanere nei frigoriferi e di come siano rimasti amareggiati quel simpatico Dirigente che risponde al nome di Pavel Nedved o quel Presidente impegnato sul banco dei testimoni in un brutto processo? Le domando a cuore aperto, ed io di cuore me ne intendo, come faccia a non vergognarsi di aver messo a tacere, fosse pure per la sola giornata di lunedì, tutti quelli che… la Roma sbaglia sempre gli appuntamenti decisivi; ennesimo campionato fallimentare; invece di sproloquiare in sala stampa, impari a fare l’allenatore; nessuno di noi ce l’ha con la società; avevamo capito in anticipo quello che stava succedendo. Perché lo ha fatto, piccolo uomo, invidioso, che soffre la superiorità di un suo giocatore? Impari da Walter Sabatini, un nome che le dovrebbe dire qualcosa.

    Gli è stato sufficiente firmare con altri per trasformarsi, subitaneamente, da incapace a genio del mercato. Miracoli dell’informazione. Come dice??? Perché è uno dei pochi rimasti a volere il bene della sua squadra, anche se resterà sua, temo, solo per due settimane? Allora le dico che in questo periodo lei sarà in ottima compagnia. Domenica sera, mi è parso di sentire il pubblico di qualche anno fa, quello sempre pronto a sostenere la squadra, in special modo nei momenti di difficoltà; quello che invita a buttare il cuore (e ridagli col cuore) oltre l’ostacolo; quello che tifa e torna allo stadio senza strane bandierine, talvolta utilizzate per risolvere contestazioni ultradecennali. P.S. A proposito di strane bandierine. Il più grande dirigente calcistico della storia, per l’undicesima volta su tredici, ci guardale terga da molto lontano. Solo in due occasioni è avvenuto il contrario, ma in una delle due c’erano state le gare col Genoa e con il Lecce, ritenute falsate nel risultato dagli Organi di Giustizia Sportiva.

  108. amarcord 15 maggio 2017 il 17:04
    Molti avrebbero voluto l’ingresso di Totti, secondo me invece è stato giusto mettere Grenier. La sceneggiata finale poi, mi ha un po’ deluso, quando si vince a maggior ragione quando batti la Juve, si va a festeggiare sotto la curva. Così non va, caro “capitano”. Perché finire così una carriera?………

    down under 15 maggio 2017 il 20:20
    Indifendibile.
    Conferma, se ce ne fosse stato il dubbio, che alla fine a Francesco in questo scorcio di stagione non gliene frega nulla delle sorti della squadra, ma solo del suo futuro. E le due cose possono combaciare solo se lui gioca, altrimenti ……..
    Fosse andato sotto la curva, sarebbe stato un messaggio di riconciliazione con tutto l’ambiente. Così ha voluto demarcare la separazione netta tra lui e la squadra. In questo momento appare come un corpo estraneo.

    Caro Amarcord, che per difendere l’insperato 3 a 1 contro la Rube occorresse mettere un centrocampista (Grenier) e non il giocatore più debole in rosa in fase di non possesso è cosa pacifica. Chi sostiene il contrario non lo fa perché reputa che fosse meglio inserire Totti e non Grenier, ma perché ritiene che Totti avrebbe meritato una passerella più lunga, anche a rischio di pregiudicare la vittoria, quindi il secondo posto.

    Caro Downunder, la scena a fine partita, non una novità pur con diverse varianti, è per l’ennesima volta una cosa ben poco da Capitano, ma a me, più che un segno di disinteresse per la bella vittoria, per richiamare una bella metafora del devoto Tottijo, è più sembrata la scena del del bambino che non vuole smettere di giocare e che, potendo, si impadronirebbe del pallone per dire (un classico vissuto da molti di noi nell’infanzia): “il pallone è mio e se non gioco io non gioca nessuno”.

    Personalmente, più di queste scene da bambino viziato che sono anche la dimostrazione di una personalità “diretta”, poco incline a tenersi dentro le cose, trovo intollerabile il fuoco di fila che, immancabilmente, si accende intorno a Totti dopo e prima di ogni partita della Roma.
    Da ultimo non poteva mancare il buon Lippi, dopo i vari Zeman, Mazzone ed i nani, politici e ballerine che, senza soluzione di continuità, hanno in questo anno e mezzo attaccato violentemente Spalletti, reo di non far giocare quanto meriterebbe, in ragione della gloria passata, “nonno Totti”, come lo ha chiamato Rudiger nell’intervista di ieri.
    Interessante notare come la maggior parte di quelli che a vario titolo rilasciano dichiarazioni contro Spalletti e pro Totti siano ex allenatori ormai ultra settantenni, ovvero ex compagni ormai da anni lontani dal calcio giocato.
    Forse, alla base di queste prese di posizione e della solidarietà manifestata verso le ragioni del campione al crepuscolo, c’è anche una sorta di transfert, ovvero una difesa di categoria, intendendo per tale quella dela terza età calcistica.

    1. Aggiungo che Miami è un posto dove, avendo disponibilità finanziarie, si vive benissimo.
      Temperatura ideale tutto l’anno, belle spiagge e bei ristoranti, nonché una vita mondana frizzante, essendo la città della florida un buen ritiro di molto Vips.
      A sto punto mi sembrerebbe la soluzione preferibile.
      Nella serie B americana Totti può senz’altro ancora illuminare con la sua classe.
      Non si tratterebbe di un vero cambio di maglia, ma più di un esperienza formativa all’estero, una sorta di erasmus per giocatori, utile anche a far apprendere un minimo di inglese al Totti, strumento indispensabile da dirigente.

  109. footyheadlines.com/2017/03/as-roma-17-18-home-kit.html

  110. La sintesi della partita di ieri sta nei primi 15′ del secondo tempo quando i nostri hanno aggredito fisicamente i ladri (e i 3 ammoniti in poco tempo lo dimostrano)…
    Per il resto Spalletti sì peccato se ne vada, però ha alcune colpe ben evidenti e in parte dimostrate dalle partita di ieri, le due principali a mio parere:
    1- Paredes, El Shaarawy ma anche un semplice Grenier sono stati utilizzati poco, troppo poco e avrebbero potuto essere validi cambi non solo in partitelle tipo Palermo e Pescara
    2- La tattica usata nei derby assurda, simil Tafazzi, è vero Edin ha sbagliato i goal a inizio partita che li avrebbero indirizzati, ma insistere in una tattica tutti in avanti è stato davvero autolesionistico.
    Per il resto da 4/243 delle ore 20,40 di ieri la statistica dice ora 4/81, e speriamo sabato sera dica 4/27 perché a quel punto un Crotone imbattuto dal 19 marzo potrebbe davvero uscire indenne dal Rubentus Stadium, con l’augurio che la partita di finale di Coppa Italia vada molto per le lunghe, magari con supplementari e rigori a levare energie mentali e fisiche ai ladri!
    Dajeee…. 6 punti per il secondo posto sicuro e per un sogno ai limiti dell’imponderabile (che anche Julia sotto rappresenta 🙂 )

  111. @under noi ci abbiamo messo molto del nostro,nei momenti importanti abbiamo miseramente fallito. Quando c’era da fare quel passettino, lo abbiamo sempre mancato. Nessuno dice che siamo più’ forti della Juve,ma questo campionato c’è lo potevamo giocare in modo diverso,pur con una rosa ridotta al minimo. Rosa che Spalletti non ha saputo gestire.

    1. La Juve ha mollato in campionato (a favore della Champions) quando si è portata a 8-9 punti da noi. Trattasi di normale redistribuzione di energie.
      Se avessero voluto, il campionato era già vinto.
      La partita di ieri non cambia nulla.
      Mi conferma solo che almeno una c… di finale di Coppa Italia o una semifinale di EL potevamo portarla a casa!
      E non farci umiliare nell’ultimo derby, che ancora non ho digerito.

      1. Dico solo che potevamo giocarci meglio le occasioni avute. Sono più’ forti nulla da dire, ma Cagliari Bergamo Empoli non dovevano finire così’. Ai derby non voglio pensarci “indegni tecnico e giocatori”

  112. Non ti condivido, una volta tanto, Down delle 19:59.
    Ieri sera li abbiamo surclassati senza pietà e senza alternative, sia sotto l’aspetto fisico che, udite udite, sotto quello tecnico: dei risultati negativi questo è certamente quello che si sarebbero risparmiato volentieri, sicché sono arrivati a fine partita con la lingua di fuori.
    Non credo nemmeno che non si siano impegnati a fondo nelle mancate vittorie: contro il Toro qualche altro secondo li avrebbe portati alla sconfitta.
    O non li facciamo più forti di quello che sono, che è già tanto, o iscriviamoci al campionato albanese.

    1. La Juve che ha demolito il Barca e il Monaco era un’altra cosa.
      Ieri sono scese in campo le controfigure.
      Libero di pensarla diversamente GM.
      Io penso che lo scudo non sia mai stata una possibilità reale per noi.

      1. condivido

  113. amarcord 15 maggio 2017 il 17:04
    Molti avrebbero voluto l’ingresso di Totti, secondo me invece è stato giusto mettere Grenier. La sceneggiata finale poi, mi ha un po’ deluso, quando si vince a maggior ragione quando batti la Juve, si va a festeggiare sotto la curva. Così non va, caro “capitano”. Perché finire così una carriera?………

    Indifendibile.
    Conferma, se ce ne fosse stato il dubbio, che alla fine a Francesco in questo scorcio di stagione non gliene frega nulla delle sorti della squadra, ma solo del suo futuro. E le due cose possono combaciare solo se lui gioca, altrimenti ……..

    1. Fosse andato sotto la curva, sarebbe stato un messaggio di riconciliazione con tutto l’ambiente. Così ha voluto demarcare la separazione netta tra lui e la squadra. In questo momento appare come un corpo estraneo.

  114. apollo 15 maggio 2017 il 18:05
    Saranno pure contati, ma paredes ha fatto un anno di panchina.

    Ho faticato non poco a trovare i contati Apollo: alla fine mi è caduto l’occhio su Oblo.
    Paredes, l’esempio più significativo del giocatore migliorato, si è fatto quasi una stagione a sostituire questo o quel compagno infortunato o squalificato. E io sono uno entusiasta di De Rossi.
    Ormai manca poco, ma con il rientro di Strootman, Leandro tornerà in panca: pur di farlo giocare io cambierei modulo.
    Per questo motivo, anche per la sua incapacità di avere un rapporto professionale con i giovani, insisto su Spalletti che a Roma ha fatto il suo tempo: Eusebio, che da tempo alleni la nostra primavera in seria A, a noi.

  115. Ma Sousa era all’Olimpico in veste di post Spalletti o post Allegri?
    Se i gobbi vincessero la Champions dubito Allegri rimanga.

  116. Cagliari Atalanta Empoli, pur con una rosa corta si poteva fare di piu’.Spalletti e i giocatori spero ne prendano atto. Il tentativo di stare al passo con la Juve, e’ fallito miseramente. Sperperati decine di milioni per niente. Ricominciamo. Allenatore giovane,giocatori giovani che abbiano voglia di seguirlo e di imporsi. Niente fantomatiche stelle milionarie, prese per dare agli occhi dei tifosi, l’illusione di poter competere con i grandi. Ingaggi secondo i meriti e quasi tutti uguali. Gente che corra e che non giochi per il nome che porta. Leggi la formazione delle quaglie e ti vengono i brividi. Ci hanno incartato per tre derby e conquistato una finale. INACCETTABILE! Ieri abbiamo vinto, ma quello che è’ successo in questa stagione non va dimenticato.FORZA ROMA SEMPRE!

    1. secondo me fa comodo a tutti dire che la juve è ingiocabile, è l’alibi perfetto per non dover rispondere delle proprie mancanze

      la verità è che marziani o non marziani se la roma non avesse gettato letteralmente alle ortiche partite già vinte adesso ci staremmo giocando veramente lo scudetto sino all’ultima giornata

      bastava non farsi recuperare col cagliari ed evitarsi gli ultimi minuti di follia con l’atalanta, non si chiedeva la luna, solo questo, la juve le partite già vinte non le perde, la differenza è sempre sopratutto nella mentalità più che nell’organico

      1. Se avessimo vinto con la Lazio e l’Atalanta la Juve avrebbe vinto con il Torino e l’Atalanta e se fosse servita la vittoria contro di noi ieri, l’avrebbero conseguita. Non ci facciamo troppe illusioni. Giocano con noi come il gatto col topo.

      2. Concordo e l’ho sempre scritto. Cagliari Atalanta, partite già’ vinte e ci metto anche Empoli. Non esiste che ti fai recuperata in quel modo. Per questo non siamo una grande squadra. Nessuno getta occasioni al vento come facciamo noi. La Juve è’ forte, ma noi ci abbiamo messo molto del nostro, al di là’ del discorso rosa. Allenatore e giocatori ne devono prendere atto ed assumersi le proprie responsabilità’. Che sono tante, troppe

  117. Oblomov 15 maggio 2017 il 14:55
    gestione simil juve?
    loro hanno 2 squadre da titolari
    noi abbiamo i giocatori contati
    sta li, la differenza

    Osservazione sacrosanta Oblo, anche se qualcuno si è lamentato dell’eccesso di turn over: hanno lasciato fuori Barzagli, Chiellini, Dani Alves, Alex Sandro, Dybala e Marchisio, tre dei quali sono entrati nel secondo tempo, senza incidere, salvo il solito Dybala, più di tanto.
    E certo Ama 17:04, i tifosi siamo noi, mica Spalletti: e noi di rimpianti ne abbiamo una gran quantità. Alle tue, mi permetto di aggiungere la sconfitta a Firenze in una partita dominata, ma per noi la Toscana è un muro, l’Atalanta all’Olimpico, vittoria buttata via, Samp a Genova, quanto meno un pari, Juve a Torino, un tiro un gol: fanno almeno nove punti in più a noi e due in meno alla Juve. Ma io sono un giurista, non un contabile.
    Condivido anche Santi 13:54 quando afferma che l’instabilità dell’ambiente ci rende una squadra provinciale: pur di restare onesti, preferisco ispirarmi ai modelli Atalanta e Sassuolo che, se mai accadrà, andranno in B per motivi sportivi e non disciplinari.
    Grazie Cucs 17:04. Ho tanti amici qui dentro.

    1. Saranno pure contati, ma paredes ha fatto un anno di panchina.

  118. Gobbi luridi e monnezzari, oggi stanno male!
    volevano festeggiare ieri sera!
    andatevelaapiarinderculo!
    rosicano de brutto

    ROMA-JUVE 3-1!
    GODO

  119. Ultimo articolo il 9 maggio
    ………………
    ????????
    cosa succede ?????
    Vogliamo un editoriale

  120. prossima giornata
    Juventus-Crotone 1-1
    Chievo AS ROMA 1-3

    ultima giornata
    Bologna-Juventus 1-0 (Mattia Destro)
    AS ROMA- Genoa 2-0

    Classifica
    AS ROMA 87
    juventus 86

    😆

    1. magari…

    2. …ah..ho sognato x 5 secondi..meraviglioso

  121. Siamo seri.
    Se ieri si è vinto è perché fisicamente stavamo meglio di loro essendo ormai usciti da oltre un mese dalle coppe e giocando una sola volta a settimana.
    Aggiungiamo una formazione dei gobbi rimaneggiata da un consistente turnover.
    Aggiungiamo il loro rilassamento per avere lo scudo già in cassaforte.
    Aggiungiamo le nostre maggiori motivazioni per avere a disposizione un solo risultato.

    In questo sposo il ragionamento di Spalletti. Se anche avessimo fatto 100 punti la Juve ne avrebbe fatti 101. Hanno deciso i gobbi quando premere sull’acceleratore e quando rallentare. Lo scudo non è mai stato in discussione.

  122. Bellissimo commento gemmo !!

  123. Ogni tanto una gioia. Piccola e immensa allo stesso tempo.
    Volevano festeggiare all’Olimpico e invece dovranno aspettare di battere (se ce la fanno) il Crotone al Merdastadium.
    Spalletti dice “nessun rimpianto”……ma dimentica che semplicemente battendo l’Empoli e non buttando via 2 gol di vantaggio a Cagliari, saremmo 85 pari, col vantaggio dello scontro diretto.

    Riguardo alla partita, bella prestazione, ma con qualche neo.
    Non ho ancora capito come abbiamo potuto prendere quel gol, roba da dilettanti.
    Poi bene, pareggio quasi immediato, e meritato vantaggio grazie al potere dell’amuleto 😀 che ha guidato una conclusione non irresistibile di uno dei migliori dell’ultimo periodo.
    Il terzo gol ha evitato l’affanno finale, ma ha alimentato le polemiche.
    Molti avrebbero voluto l’ingresso di Totti, secondo me invece è stato giusto mettere Grenier
    La sceneggiata finale poi, mi ha un po’ deluso, quando si vince a maggior ragione quando batti la juve, si va a festeggiare sotto la curva.
    Così non va, caro “capitano”.
    Perché finire così una carriera?………..

  124. L’instabilità dell’ambiente che si riflette sulla squadra, questo il “problema” che da sempre attanaglia questa Roma etichettandola come “provinciale”. Si vede dal buongiorno, quando il mattino dal cielo limpido è macchiato da una nuvoletta nera che, li per lì, non desta preoccupazione: spalletti è bravo perché ha battuto la juve o la Roma che ha battuto la juve fa pensare che con un atteggiamento diverso in partite come quella di ieri, la stessa, con una gestione simil-juve, avrebbe potuto vincere qualcosa??

    1. gestione simil juve?
      loro hanno 2 squadre da titolari
      noi abbiamo i giocatori contati
      sta li, la differenza

  125. Vittoria entusiasmante e sofferta: abbiamo giocato da Juve che avevamo davanti, abbiamo finito con l’essere più tosti di loro e per questo abbiamo vinto. Ma che sofferenza quei quattro minuti fra il loro vantaggio e il nostro pareggio.
    Paredes, un mostro di bravura e di cattiveria agonistica: abbiamo il regista migliore di Pjanic, ieri un microbo al confronto e giustiziato dall’ottimo De Rossi, perché capisse che la gara era chiusa.
    Grande Emerson: Spalletti, anche se necessitato, ne ha fatto un grande giocatore che, forse, dobbiamo anche a Sabatini che aveva creduto in lui portandolo a Palermo.
    Kevin non è sostituibile da Leandro, possono giocare tranquillamente insieme, meglio se in centrocampo almeno a tre.
    Manolas non mi ha entusiasmato più del solito: deve imparare a dare la palla al più vicino, De Rossi, Paredes o anche Fazio, tutta gente che non butta la palla da quelle parti.
    Rudiger non deve cavalcare l’entusiasmo, ma ragionare: purtroppo gli lasciano praterie nelle quali galoppa indisturbato, fino a quando non deve decidere, spesso male, cosa fare della palla.
    ElSha un trattore veloce e, una volta tanto, fortunato, Perotti visibilmente non al meglio, Salah bisognoso di spazi che ieri non c’erano, Radja immenso nonostante stesse come Perotti.
    Szczesny ha fatto il suo e, come sempre, era quasi arrivato anche sul gol di Lemina: non so, però, se senza quella provocazione la Roma avrebbe reagito con quella veemenza e fatto il risultato che sappiamo.
    Totti, basta commenti.
    Spalletti, che secondo me ha fatto il suo tempo per mille e uno motivi, resta un grande motivatore: sono convinto che non farà calare la tensione nelle ultime due gare, vanificando tutto il buono.fatto finora.
    Forza, forza, forza, amore giallorosso

  126. Sinceramente per quanto nn si sia vinto un cazzo manco qst’anno (sai che novità ) e per quanto pesi ancora la delusione per la sconfitta nel derby di coppa Italia nn definirei un secondo posto come un fallimento. È giusto e normale per noi tifosi voler vincere sempre ma bisogna essere pure realisti: chi davvero ha mai creduto realmente allo scudetto?
    Poi è altrettanto vero che qualcosa in più si poteva fare nelle coppe. …una finale almeno potevamo giocarcela. Ma in campionato solo con un miracolo avremmo potuto fare meglio.

    1. Detto questo manteniamolo però qst secondo posto… .due vittorie negli ultimi due incontri nn le vedo così scontate. Occhio!

    2. …mmmmh! Secondo me ieri si poteva fare di meglio, il gol preso è stato di una banalità pazzesca… come quelli presi nelle partite nelle quali eravamo in vantaggio, quanto rammarico, si poteva ambire sia alla finale di coppa italia che allo scudo, si hai letto bene lo scudo.
      SempreForzaMagicaRoma.

  127. finalmente si è capito che coniglietto deve giocare solo le partite con le squadrette che stanno a destra nella classifica (dal chievo in giu per intenderci); per tutte le altre, meglio ragazzi più svegli.

  128. Ieri si è vinto e si è vinto bene.

    La partita di ieri,non è un mistero e neanche un’eresia,si può paragonare alla famosa “rondine che non fa primavera”, è un po’ di zucchero nell’amaro calice di questa stagione buttata nel cesso (l’ennesima da quando c’è questa dirigenza inetta e indegna).
    Speriamo di arrivare secondi.così eviteremo l’ansia dei preliminari,e speriamo che il secondo posto non sia fatto passare come una “grande vittoria”, un “grande traguardo”.
    La stagione è fallimentare;questo deve essere chiaro a tutti.
    Ieri si sono visti i soliti errori difensivi ,che questa volta non sono stati decisivi per il risultato, come ho scritto ieri nel mio commento fatto “a botta calda” ( a fine incontro ).
    Ieri i calciatori hanno fatto una “prova d’orgoglio,la “partita della vita ” che avrebbero dovuto fare anche in altre partite in questa stagione ( contro il porto,il lione,nei derby di coppa,nel derby di campionato,contro il napoli…).
    Comunque gli scarpari ,rimangono scarpari ( chi la vuole capire,la capisca…)

  129. Ingrati! Pur sapendo quello che ha passato viene criticato
    Non si è fermato un attimonon avendo ricambi
    Ha giocato pure quando bisogno di tirare il fiato e sappiamo chi dobbiamo ringraziare
    Grinta temperamento carattere sa giocare a pallone
    No qui si esaltano giocatori con i piedi quadrati!

    1. Nessuno esalta i giocatori con i piedi quadrati.

      Si tratta solo di non criticarli, per i loro piedi quadrati, quando giocano una gran partita…

  130. Sono il primo a dire che Paredes abbia fatto un partitone ieri, demolendo completamente Pjanic nel confronto. Ma dire che abbia superato Strootman è blasfemia. Vorrei ricordare che tra fine girone d’andata ed inizio girone di ritorno eravamo sorpresi da Strootman, soprattutto per passo e velocità. Ha avuto un calo durante il trittico terribile, ma ci sta, è alla prima stagione dopo 3 crociati!! Così come il tanto criticato Rudiger, subito titolare dopo il rientro col Sassuolo. È stato praticamente costretto a farsi trovare pronto, e lo ha fatto alla grande. Grande Kevin e grande Tonino, due valori aggiunti!!

    1. Concordo su Rudiger, il cui rendimento diamo quasi per scontato pur non essendo così.

      Il fatto che nessuno abbia mai evidenziato come il tedesco sia rotto il crociato è indicativo di quanto bene abbia in realtà giocato.

  131. Comunque la ciliegina sulla torta é il fallo di DDR a Pjanic
    e il gol di Radja tra pippa Benatia e pippa Pjanic ad osservare

  132. ma come caspita è che questo allenatore nei momenti di difficoltà e mi ricollego anche al passato o allo scorso anno,
    riesce sempre a tirare fuori il meglio dalla gestione della gara?
    Ieri sera con gli acciaccati e gli indisponibili eravamo corti

    Abbiamo messo una compattezza di squadra ed una unione da far paura

    El sha 90 minuti in campo come un dannato –
    Emerson Palmieri mostruoso
    Paredes eccellente soprattutto nel distribuire quelle entrate che ti fanno capire che non è aria per passare
    Manolas sveglio

    Ma si deve per forza di cose stare nella bufera per far tenere alta la concentrazione a squadra ed allenatore

    Io non gioisco per la vittoria contro la Rube- gioisco per la vittoria come maturata e spero che il modo di affrontare una gara come ieri diventino una consuetudine nel futuro

    Allora avremo compiuto un altro passo nel processo di crescita- non attribuirci celebrazioni ma capire dove migliorare per essere sempre sul pezzo

    1. Un salto di maturità c’è sicuramente stato.

      Dagli 81 punti a 2 giornate dalla fine – sintomo di un campionato che resta eccellente – all’uscita dalle coppe con almeno una vittoria al ritorno.

      Qualcosa si muove, anche e soprattutto per merito di Spalletti.

  133. Ora tocca anche leggere che Paredes è più forte di Strootman
    Ma ve lo ricordate cosa ha passato l’olandese?
    La solita memoria corta

    1. Strootman è stato spremuto e questo è un altro errore di Spalletti

      Le somme delle gare giocate questo anno sono pari a tutte le gare disputate dall’ olandese nei 3 anni precedenti di Roma

  134. Spalletti a fine stagione andrà via. Credo all’Inter. Benissimo ieri,ma non si può parlare di grande stagione come dice Gandini. Ieri buona partita di DDR e Naingollan,ma anche di Paredes e Palmieri. L’assenza di Dzeko è stata quasi un vantaggio da un punto di vista tattico.

    1. se togli la EL e la coppa Italia, la stagione non é stata entusiasmante o fenomenale ma neanche disastrosa dovessimo raggiungere la champions diretta

  135. La linea da seguire dovrebbe essere quella tracciata dal duo Monchi – Gandini: poche parole, tanti fatti. Anche Baldissoni mi tocca ammettere sta migliorando.

    Senza scusanti, Spalletti male male negli ultimi 3 mesi. Pennivendoli dell’etere senz’altro noiosi, ma resta il fatto che ogni domanda è vissuta come un attacco personale. Domande scomodo basterebbe deviarle con intelligenza come fa Allegri.

    Domanda sul futuro? Rispondi “sono in contatto quotidiano con la società con la quale sono in perfetta sintonia d’intenti”. Un stronzata simile. Alla terza volta che rispondi uguale smettono di farti la domanda. Stesso discorso vale per la gestione Totti…

    “Sono allenatore della Roma è il mio obiettivo è fare l’interesse della squadra”. Dopodichè fai spallucce e ciao, vicenda chiusa. Se te lo richiedono rispondi allo stesso modo e non ti dilunghi, finchè arriverà il giorno in cui anche i pennivendoli si stancheranno.

  136. Ieri é iniziato qualcosa tra la squadra e il pubblico, i festeggiamenti sotto la curva erano un ricordo, i cori durante la gara…
    Insomma, l’arrivo di Monchi, spero, possa dare dei sogni al tifo romanista che da l’anima.
    E che la dirigenza tratti i tifosi con più rispetto e crei sintonia e legami con il passato, che ci siano motivi di vanto e per la squadra più italiani e romani!

  137. @Commando

    E’ sicuramente un grande allenatore, però che sia un paraculo è fuori discussione. E quando dico paraculo non intendo nel senso buono del termine, per intendere scaltro et similia. Intendo dire che Spalletti è una persona sgradevole a tutti gli effetti.

    Ambiguo, doppio, ipocrita, paravento.

    Senso dell’umorismo a parte quando nelle interviste parla del nulla, parliamo di un allenatore il cui stile comunicativo è opinabile. Non soltanto per colpa sua, ma è in dubbio che la sua nebulosità comunicativa sia fuori dal mondo. Son 3 mesi che dice stronzate a ripetizione. Che evita di rispondere. Che la butta in caciara e fa un pò un cazzo gli pare.

    Lamentiamo sempre la poca chiarezza comunicativa della società dopodichè è proprio l’allenatore il primo a non esserlo. Spalletti millanta onestà intellettuale quando all’atto pratico siamo a metà maggio e ancora non ha deciso del proprio futuro. Non ha ancora deciso del proprio futuro nonostante una risposta gli era stata richiesta a Marzo…

    1. Dal suo punto di vista i primi ad aver tradito la fiducia senza aver parlato chiaro sono i dirigenti della roma.
      Non sapremo mai cosa si erano promessi al suo arrivo, ma la vicenda totti spalletti non l’avrebbe voluta gestire.
      Si è trovato suo malgrado nella mischia come anni fa, sempre per lo stesso motivo.
      A quel punto, visto che la roma per prima non aveva mantenuto i patti, ha iniziato a fare e dire ciò che gli passava per la testa

      1. Dirigenza ingiustificabile, anche se passi in avanti – da Gandini, a Monchi, allo stesso Baldissoni – iniziano ad intravedersi; però va anche sottolineato come Spalletti è pur sempre un sottoposto. Il presidente quello abbiamo e quello dobbiamo tenerci…

        Se vuoi lanciare frecciatine al tuo datore dovresti essere tu stesso il primo a dare l’esempio da una posizione di inattacabilità. Se li accusi di poca chiarezza comunicativa e poi se tu il primo che buttta tutto in caciara sei dalla parte del torto.

        Una risposta doveva arrivare a marzo. Dopodichè è diventato “se non vinco me ne vado” per intendere che sarebbe rimasto in caso di accesso in finale di coppa. Il derby è stato perso è il confine è stato ancora spostato e il “se non vinco me ne vado” l’ha fatto passare per un suo modo di tenere alta la tensione…

        Ora che la Juve è stata battuta, e il secondo posto sembrerebbe più vicino, improvvisamente c’è la possibilità che rimanga… Per me se può andare a fanculo. Io un allenatore simile non lo voglio.

  138. So bene che la Juve pensava alla coppa e champions e che era cauta e quasi intimorita
    Ma vincere contro le merde é sempre una soddisfazione
    ieri bene la fase difensiva, sembrava la Roma della scorsa stagione
    paredes ha fatto un ottimo lavoro non andrebbe ceduto (ora), ruddiger terzino orribile, tanti cross sbagliati ma grinta ed entusiasmo unici
    DDR il migliore in campo ed ELS

    temo che Spalletti vada via
    che pippe Benatia e Pjanic

  139. concordo con chi vanta paredes. ieri prestazione sontuosa c’è poco da aggiungere.
    strootman come abbiamo viste nelle ultime due partite non è così determinante come potrebbe sembrare, è lontano dall’essere il giocatore pre due infortuni purtroppo

    1. mi dispiace dirlo, ma in questa stagione avrà fatto 3-4 prestazione sopra la media strootman, per il resto giocatore di cui si puo far a meno senza troppi patemi d’animo.

      Oggi paredes è nettamente superiore e piu utile per la squadra.

  140. Per un giorno, giro per Torino e guardo gli Juventini che mi conoscono, girare lo sguardo…..
    Bella soddisfazione !!
    Grazie Luciano!
    Grazie DDR!
    Grazie Roma!!

  141. Mi spiece che molti la vedano diversamente – specie Sampei, che spesso è utente “attento” e profondo in tante valutazioni, anche se abbiamo a volte idee diverse – ma mandare via Spalletti, che senza due tra i giocatori più incisivi dell’anno (Dzeko e Strootrman) ha asfaltato la Juve, sarebbe FOLLIA.
    Ricostruire dopo un secondo posto (meritatissimo, ma solo dopo le due ultime partite, prima di queste ultime due, meritavamo il terzo) a 2/4 punti dalla Juve, sarebbe una follia figlia di un ambiente che genera mostri.
    Spalletti vale da solo 10 punti.
    Con Monchi coppia vincente.
    Ne sono convinto.
    Ha un brutto carattere?
    Tutti coloro che hanno carattere hanno un brutto carattere……
    Daje Luciano, Daje Monchi!!

  142. Detto questo, sarà anche la miglior soluzione tecnica auspicabile ma Spalletti preferirei venisse allontanato il prima possibile: non solo è tossico ma è anche un paraculo mondiale.

    Ora vedrete come in odore di secondo posto si rigirerà la frittata a fine anno.

  143. BUONGIORNO A TUTTI LUPACCHIOTTI !!!
    Bella serata bella vittoria bella soddisfazione …….. Totti non mi è piaciuto , doveva restare a festeggiare con i compagni sotto la curva e invece …… Ha sbagliato PUNTO .
    I miei amici che sono andati allo stadio mi hanno riferito che c’era tantissimo tifo e cori assordanti ed io rivedendo la partita sento tutti i microfoni rivolti verso il settore ospiti con la frenetica attesa di annunciare lo scudetto dei gobbi ….. Lo dico soprattutto a quelli di SKY ; PIATEVELANDERCULO voi e la jumme e tutto napoli ……
    SEMPRE E SOLO FORZA ROMA e speriamo arrivi un allenatore ancora piu forte di Spalletti .
    Un saluto a TUTTI .

    1. un abbraccio a te!

    2. Ciao, Giovanni !!! Bentornato !!!

  144. La vera incognita adesso sarà l’estate… che mercato farà Monchi?
    Terrà i migliori e aumenterà la rosa con ricambi adeguati o venderà come al solito i pezzi grossi andando a prendere scommesse all’estero?
    Sarà un nuovo Sabatini o costruirà una squadra in grado di vincere?
    Se io fossi il presidente farei un semplice ragionamento: ho 4 punti in meno della supercorazzata e invincibile Giuve… se sono saggio tengo i migliori, prendo 2-3 ottimi giocatori e l’anno prossimo me la gioco alla pari.
    Se invece sono un coglione vendo al miglior offerente e ogni anno riparto da zero, cioè non vinco mai un c…

    1. Dipenderà dal raggiungimento o meno del secondo posto.

      Secondo me in pochi si rendono conto di quanto il conseguimento di tale obiettivo possa letteralmente rappresentare la svolta per il nostro futuro.

      Baldissoni, proprio ieri, parlava di strategia conservativa sul mercato. O meglio parlava di come la società abbia messo a bilancio, negli ultimi anni, rigorosamente il terzo posto. Il che non avendo la certezza del secondo ci sta.

      Ma con la certezza di quest’ultimo cosa cambierebbe? In realtà non molto, se non fosse che il cambio di regole – 4 slot champions – ci agevola e non poco. Secondi ora, significherebbe probabilmente arrivare secondi l’anno prossimo e l’anno dopo ancora.

      Significa fare un mercato con la consapevolezza di poter spendere leggermente di più ogni anno perchè oltre al quarto è difficile andare.

  145. Non facciamo l’errore di considerare Spalletti come “lo scopritore di Palmieri” quando tutti sappiamo che, nella sfortuna degli infortuni di rui e Florenzi, ha avuto solo una gran botta di culo.

  146. Un grandissimo pernacchio ai ciucci, agli sbiaditi e agli strisciati di ogni colore che già ci davano per morti.

    Ao’… nun famo scherzi a Verona e col Genoa per carità… sogno l’ultimo gol di Francesco sotto la sud su rigore al 90′ – generosamente concesso dall’arbitro di turno – per un degno finale di carriera con ovazione di 10 minuti in piedi!!!

  147. PARTITA FANTASTICA!!

    Una squadra che rischia di finire a 87 punti e non vince il campionato… cosi è la serie A.

    Le coppe sbagliate per una settimana affrontata con le pezze al sedere.

    Questa è una squadra di qualità, forte, ma troppo corta in determinati ruoli, resa ancor piu corta da un allenatore che ha fatto fuori determinati giocatori.

    RIMASTO A BOCCA APERTA DA DUE GIOCATORI: Paredes e Palmieri, 44-45 anni in due, hanno dimostrato un carattere e una tigna rara per giocatori di questa età.

    PAREDES: giocatore che da inizio anno è cresciuto tantissimo, sta diventando un giocatore roccioso, preciso e gran colpitore di calci piazzati, oltre alla grande tigna che offre tutte le volte. In pochi vedono il grande lavoro di rubapalloni che fa: ieri verso il finale di partita investe letteralmente dani alves e benatia lanciando quest’ultimo a 2-3 metri di distanza con una cattiveria inaudita. Se riuscisse, come sta facendo, a riempire la lacuna del lavoro senza palla, questo diventa nel giro di 2-3 anni uno dei cc piu forti al mondo.

    PALMIERI: Letteralmente scioccato dalla crescita che sta avendo questo ragazzo. Spalletti disse che sarebbe diventato come candelà e a quanto pare è sulla buona strada per esserlo o almeno avvicinarsi. Un giocatore che fa strappi fantastici anche al 90 esimo, che è lucido nel farli, vuol dire che non è un terzino cm tutti gli altri. Tecnicamente fortissimo, in difesa bravo ( anche se puo migliorare ancora )… insomma, un terzino dal grande avvenire.

    PAGATI 4.2mln l’argentino e 2mln il brasiiano, sono stati due colpi da grande intenditore di calcio. Complimenti a sabatini.

    ROMA DAL GRANDE FUTURO, IO CI CREDO!!!

    1. Dici bene di Paredes e Palmieri, non a caso ci hanno messo gli occhi Rubbe e altre squadre..

      1. top team europei!! E noi che li schiafiamo quasi…

  148. non mi interessano i calcoli degli strisciati
    non hanno vinto lo scudo nel nostro stadio
    i pulcinella stavano gongolando, ce so’ rimasti male
    I luridi sbiaditi, hanno goduto per poco
    poi come al solito hanno rosicato!

    ROMA-juve 3-1
    IL RESTO NON CONTA
    FORZA ROMA SEMPRE!

  149. @sampei @lupacchiotto
    questione Rudiger, parlo di tecnica non di ruolo
    ha i piedi fucilati e purtropp gioca molti palloni, sbagliandone una gran quantità
    se arriva una buona offerta da vendere
    Paredes giocatore anni 50, buona offerta?
    da vendere.

    Vi piacciono tanto? Teneteveli

    1. AVE criticare 2 giocatori che ieri sono stati determinanti nel loro ruolo è irrispettoso nei loro confronti.

      Se rudiger ha i piedi fucilati, manolas che piedi ha?

      Se paredes ha ritmi anni 50, strootman allora?

      rudiger è stato fantastico ieri, idem paredes che ha rubato una miriade di palloni, oltre a non sbagliare quasi mai un pallone.

  150. la juve ha fatto i propri calcoli, è meglio un napoli forte e con ambizioni che inizi la stagione prima facendo una preparazione per i preliminari piuttosto che una roma senza grosse ambizioni….pianificano per il futuro, se volevano ieri vincevano sono anni luce dala roma.
    finalmente un bel paredes speiamo maturi definitivamente

    1. Mah guarda… io tutta sta sicurezza alla Rubbe non gliela darei, siete proprio sicuri che non abbiano finito la benzina?? Guarda che non sono alieni, sono umani pure loro. E onestamente, anche se detesto le quaglie, non sarei nemmeno sicuro che vinceranno la coppetta mercoledì… attenzione perchè mi sa che buscano alla grande pure dagli sbiaditi.
      E comunque se vanno a Cardiff come ieri sera il Real li asfalta 4-0. E io godo, perchè sono così tronfi co sto triplete che magara tornassero a casa con zero tituli.

      1. la juve ha iniziato a spingere dopo il 3-1 prima camminavano. dal 3-1 non abbiamo più passato la metà campo, questa è la verità

    2. ieri abbiamo semplicemente giocato meglio
      ma la rube è molto più attrezzata di noi per lottare nelle 3 competizioni

  151. non è per gettare acqua sul fuoco ma la juve sta amministrando le energie per il finale di una stagione che li ha visti arrivare in fondo in 3 competizioni.
    senza champions avrebbero vinto lo scudo un mese fa.
    questo non toglie nulla alla roma che ha giocato una grande partita. Allegri è stato un po’ presuntuoso a mettere quella formazione . viceversa spalletti questa volta è stato umile coprendosi bene con sostituzioni giuste. Debbo sottolineare una cosa. Nonostante siamo partiti dai preliminari la forma fisica è ottima. Hanno lavorato bene fisicamente

    1. Si, vero cio’ che scrivi
      hanno una rosa molto più completa della nostra.

  152. Bella serata ieri
    Finalmente. E Naingolan è stato premiato 🙂

  153. Baldissoni: “Totti? Dobbiamo aiutarlo

    Aiutatelo.

    Che figura. Ora ti prendono pure per mentecatto.

  154. Sono ben felice di essermi sbagliato sul pronostico, grande Roma, grande impegno, bravi tutti. E poi battere la Rubbe è sempre una gioia pazzesca!!
    Concordo con il coro che dice: se avessimo avuto questa cattiveria in tante altre partite forse oggi ci sarebbe un’altra storia da raccontare, forse questo campionato lo potevamo anche vincere contro i gobbi supersquadrone incensati da tutti i pennivendoli italiani al soldo dei vari Cazzetta e Tuttosporc.
    Sempre Forza Roma!

  155. Monchi
    «Il futuro potenziale che ha Francesco è così grande che speriamo di poterlo utilizzare, perché conosce la Romameglio di chiunque altro ed io, che sono un nuovo arrivato, avrei un ottimo insegnante per scoprire tutto più il rapidamente possibile. Aspettiamo che decida lui, ha chiesto di concentrarci sulle ultime partite e ha ricordato come il bene della Roma sia più importante rispetto a tutti noi».

    Spalletti
    «Ilmio allenatore ideale sarebbe lui, perché è quello con cui voglio continuare a lavorare sin da quando sono arrivato. Sono entusiasta di Luciano. E’ una situazione in sospeso. Noi lavoriamo per cercare altre opzioni nel caso in cui non volesse proseguire il rapporto».

    Sa perfettamente che è tutto falso e di prammatica per per non concederti alcun alibi e per tenere buona la tifoseria, ma se lo è meritato.

    Ha rotto i coglioni una vita e ora pretende le gentilezze e la riconoscenza.
    Se ne accorgerà l’anno prossimo quando avrà la certezza che il contratto da dirigente non è che un contratto da mascotte di lusso.

  156. Grande serata ieri come a noi romanisti capitano raramente.
    La mia attuale compagna è juventina ed essendosi risentita per la vittoria romanista nn ha voluto darmela….ho goduto lo stesso tantissimo tie’ !!!
    Forza Roma e ,comunque finisca, grande Lucianone!

    1. ciao uomo 🙂

      bella serata ieri
      non è certo un titolo, ma vittorie cosi valgono tanto

      1. Ciao Oblo tocca accontentarsi e gioire di qst piccole soddisfazioni. …battere la juve è sempre una bella cosa anche se con un trofeo in palio sarebbe stato meglio

  157. Dopo la partita di ieri nessuno può sostenere che la squadra sia modesta.

    Forse negli episodi la roma ha avuto buona sorte che in altre partite è mancata vistosamente, ma la squadra è valida, altrimenti il risultato non lo avresti portato a casa.

    Possiamo discutere dell’impegno della concentrazione e di tutto il resto, cosa a cui non ho mai creduto, ma sostenere che Parede Emerson Perotti Rudigher e via cantando siano scarsi è fuori dal mondo.

    Spero rimanga intatta, anche se già a perdere uno fra il Ninja e manolas sarebbero dolori.

    A voler tralasciare le ovvietà, la prima circostanza da mettere in evidenza è che il tifo incide da anni negativamente sulla squadra, perchè quando si presenta allo stadio regolarmente i risultati si vedono.
    E la mancanza non si spiega. O si spiega con la storia vecchia dell'”ambiente”. Qualunque cosa significhi.

    Forse Spalletti è stato superficiale nella gestione della panchina ed ha fatto troppi errori.

    Ora però il dilemma è tuto lì.

    Deve andare o rimanere?

    Io non sono in grado di dare una risposta motivata adeguatamente.

    Comunque Paredes e Manolas, anche svogliato, sono pedine fondamentali della Roma.
    Il goal del faraone sfida la fisica.
    Uno cattivo direbbe che manco se lo ripete 50 volte riesce di nuovo. Sta di fatto che lui lo ha fatto.

    1. Rimanere.
      Spalletti – Monchi, coppia vincente.
      Io, almeno, la penso così!

  158. Meravigliosa giornata a tutti.
    Lucianone ed i suoi erano chiamati a dimostrare, cosa accaduta di rado quest’anno, di saper vincere una partita decisiva.
    Beh, esame superato a pieni voti, mostrando una dedizione allo scopo vista raramente in questa squadra.
    Almeno da un punto di vista matematico possiamo dire di aver conteso lo scudo fino alla fine ad una delle squadre più forti d’Europa, e già questo è un merito oggettivo, nonché un miglioramento rispetto alle cavalcate solitarie dei gobbi degli ultimi anni.
    Tornando ad un argomento molto discusso ieri su queste pagine, la vittoria coi gobbi dimostra come la squadra ci sia a vada migliorata, non rivoluzionata per l’ennesima volta.
    Sarà già un cambiamento a mio parere evitabile l’addio di Spalletti, determinato da un ambiente che lo ha insultato senza sosta dal suo arrivo per via di Totti, quando lui si è limitato a trattarlo da giocatore e non da simulacro, utilizzandolo per quello che di buono il Capitano poteva ancora dare.
    A questo proposito un’osservazione.
    A fine partita, volendo concedere un cameo a Totti nell’ultimo Roma-rubentus della sua carriera, coram populi lo ha fatto entrare.
    Come volevasi dimostrare Francesco è entrato con la faccia visibilmente incazzata di quello leso nella sua maestà per essere stato scomodato solo nel finale.
    Confesso che vederlo col muso mentre ci avvicinavamo ad una fondamentale vittoria contro i gobbi mi ha fatto cadere le braccia.
    In effetti già a Pescara c’era stata una scena simile, con tanto di codazzo di polemiche per averlo umiliato facendolo giocare soli pochi minuti, mentre in uno dei match precedenti, adducendo un problema alla schiena, si era rifiutato di entrare.
    Qualcuno pensa che avrebbe dovuto entrare prima, mentre difendevamo con le unghie e con i denti il tre a uno contro i gobbi?
    Limitando la domanda (retorica) a quelli in buona fede è ovvio che la risposta è no, ma la situazione non era poi così dissimile dalla difesa dello stesso risultato a Milano, dove per non aver fatto entrare Totti nel finale Spalletti è stato coperto di insulti da tutti, nani e ballerine compresi.
    L’arrivo di Eusebio Di Francesco non mi dispiace affatto, ma l’ideale sarebbe stata una sana continuità con Spalletti, cosa divenuta impossibile a causa di un ambiente già difficile di suo, reso invivibile dell’epilogo dell’epopea tottiana che ha trovato in Spalletti l’ennesimo capro espiatorio, reo, in fondo, di non aver scoperto la fonte dell’eterna giovinezza per il pupone.

    1. Ormai la storia di Totti è finalmente chiusa. La sua carriera è finita. Male ma è finita. Almeno a Roma. Poi sa va via e vince tutto quello che vuole glielo auguriamo tutti, anche perchè si stacca finalmente dalla Roma assieme alla sua nefasta influenza.
      Con questa vittoria la squadra è andata oltre dimostrando di esserne finalmente immune e di non subirne più la sudditanza.
      Indietro non si può più tornare.

  159. Pjanic e il marocchino andassero festeggiare lo scudetto da un’altra parte… a merdacce!!!
    FORZA ROMA!!!

  160. Commosso dalla gara dei nostri, cazzuti compatti e cinici! Finalmente! Orgoglioso del sangue giallorosso che ho nelle vene!! Grazie Roma!! Grandi Emerson e Paredes stasera! E lo scudetto annatevelo a festeggià a casa vostra!!!

  161. Serata emozionante
    Domani si pensa al futuro prossimo e che verrà
    Stasera mi godo una vittoria epica
    Concreti, pochi errori, poco spettacolo ma tanta sostanza e la fortuna che premia gli audaci
    Grazie Roma!
    Buonanotte a tutti!

  162. ma la vera domanda é: perché questa tigna, cattiveria e determinazione e mancata in decine di altre partite

    detto ciò bella partita vinta con il coltello tra i denti, ora effettivamente possiamo puntare al secondo posto, anche solo pareggiare sarebbe stato catastrofico

    BELLISSIMO il tifo stasera, cori a non finire e gran chiasso in generale, chissa se cio é stato a dare quella spinta in piu ai nostri

    ps: spero che paulo sosa non fosse li perche vuole venire da noi, a sto punto tenemose spalletti

  163. Finalmente Una Soddisfazione!!! Battere la juve,metterla in quel posto al napule e impedire alla juve e a tutto il suo schifoso seguito di festeggiare all’olimpico…finalmente…ci voleva che cazzo!!!

  164. AVETE VISTO PAULO SOUSA CHE PRENDEVA APPUNTI SULLE TRIBUNE DELL’OLIMPICO?!?!
    SPERIAMO NON CI TOCCHI LUI COME ALLENATORE..

    1. predo iddio che no, se dobbiamo prendere un allenatore tutto fumo niente arrosto che fatica ad arrivare in europa league a sto punto meglio di francesco

  165. Almeno stasera mi hanno accontentato
    I gobbi non hanno vimto lo scudo in casa nostra
    Ma quello che hanno fatto in passato non lo dimentico
    La nella vittoria di questa sera, non deve trarre in inganno
    Se Monchi ha un suo progetto, lo porti avanti al di là del 3 a 1

  166. Rudiger piedi scandalosi, ha toccato cento palloni
    Non è il suo ruolo? La tecnica rimame quella
    Il Chelsea lo vuole? Ce lo porto io!
    Idem Paredes, giocayorr di una lentezza stile anni 50

    4 punti dai gobbi
    Bergamo Cagliari Empoli

    1. Rudiger, per voglia e intensità, gran partita.

      Stucchevole criticarlo ogni volta come se giocare fuori ruolo sia un cosa normale.

      1. concordo con sampei

        paredes oggi mi é piaciuto, vero anche che scambiere lui per pellegrini+kessie/chi per lui sarebbe giusto per allungare il centrocampo

  167. Non l’hanno vinto NEL NOSTRO STADIO
    i monnezzari restano terzi e mo’ arifateve coi baba’
    Le luride quaglie pregustavano

    ATTACCATEVE TUTTI E TRE AR CAZZO!

    FORZA ROMA SEMPRE!

  168. si è materializzato quel 5% di possibilità di vincere e Abbiamo ViNTO !!!!

    Perché questa grinta,questa determinazione,questa voglia di vincere, non l’avete tirata fuori prima ?

    E’ questo che mi fa incazzare …

    Avremmo potuto vincere qualcosa se avessimo giocato così in altre occasioni !!!

    Fortunatamente le solite indecisioni e i soliti errori di posizione in difesa ,non hanno influito sul risultato.
    Oggi non c’era Dzekp.E’ mancato il punto di riferimento per noi e per i difensori della juve : abbiamo giocato manovrando e non facendo il “classico” lancio lungo per Dzeko.
    Questo,secondo me, ha disorientato,a livello tattico,la juve.
    La juve non aveva punti di rifermento da parte della Roma.
    Bravo,oggi,Spalletti che ha preparato bene,usando questa volta la testa, la partita.
    Addirittura, siamo in vantaggio negli scontri diretti con i carcerati.

    DAJE,DAJE,DAJE : FORZA ROMA !!!!

  169. Non ci speravo, ma è sempre bello battere i gobbi anche se un pó rimaneggiati.
    Rimane la delusione di una stagione che poteva essere e che non è stata.
    Adesso vi prego non uscite fuori con tabelle scudetto!

  170. Fanculo.. squadra gagliarda e concentrata
    Giocato x vincere e non x essere belli
    Rimettiamo quelli dietro

    1. cmq abbiamo fatto dei gol assurdi, elsha se ci prova 1000 volte non rientra, quello di DDR poi ha dovuto tirare 2 volte e poco sbaglia e tira alle stelle… l’altro invece proprio da manuale; ma come godo.

      1. Elsha fa un gol assurdo..sempre una palla telecomandata con il pad..
        Più lo rivedo e più è fantastico

  171. siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii !!!!!!!!!!! Arbitro infame, sturaro è stato libero di fare i suoi porci comodi ha aspettato l’88esimo per tirarlo fuori, i nostri invece sempre cazziati.
    Spalletti te possino, se avessi fatto sto cazz e turnover avremmo potuto vivere anche noi le nostre gioie.
    Hanno provato a vincere, ma non ce so riusciti ed avevano una paura matta di farsi male muahahahah quanto godo, mandzukic o come cavolo se scrive è fottuto niente finale.
    Mannajammasè al posto delle quaglie potevamo esserci noi.
    Poro Monchi gli avevano chiesto di vendere tutti e mo non ce capisce più nulla… però 40 per tonino, fagli il pacchetto e prendili!!!!
    SempreForzaMagicaRoma.

  172. Finalmente una grandissima vittoria.

    Adesso speriamo di non fare sciocchezze nelle ultime due partite e cerchiamo di tenere Spalletti per dare continuita’.

  173. Juventini, ve lo dico in genovese: SUSSATEMI U BELIN!!

  174. Spiegateci ora dove eravate prima….

    Grazie per questa gioia, non dovevano festeggiare in casa nostra e ci siamo
    riusciti….a rovinare la festa….Grande Roma !!!

  175. Siiiiiiiiiii!!!!!
    de rossi 9
    Gli altri idem
    Mandare via Spalletti ?
    FOLLIA!!!

    1. ma infatti per chi poi?
      ha fatto tanti errori
      ma meglio era difficile fare
      anche se certe gare se le é bruciate da solo

      1. Monchi – Spalletti sarebbe coppia vincente

  176. Ogni tanto na gioia….
    GRAZIE RAGAZZI! !!!!
    DAJEEEEEEEEE

  177. grazie radja per averla messa in culo a quelle due merde di benatia e pjanic
    puaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    zoccole

  178. grazie danieli’
    la juve controlla, noi ci mettiamo la grinta e gia é tanto
    continuo a preferire la vecchia difesa di una volta con manolas e ruddiger a sinistra
    la juve si sta risparmiando per la coppa e per la champions
    ha schierato mezza squadra di riserve
    speriamo bene

  179. Ma il Torino che squadra ao!! Con la juve di poco ha mancato la vittoria….e oggi si è sbracato….guarda un po’.

  180. Me sta a salì!

    Forza Roma cazzooo!

  181. alla juve ,per vincere lo scudo,basta un punto. Al 95% stasera festeggierà.

    A noi ci darà fastidio ? Certo che sì .
    Alla società non credo interessi : hanno fatto entrare la juve a Trigoria,figuriamoci se gli importi vedere vincere lo scudo sul nostro campo ( questi ,la nostra dirigenza,sono capaci di ospitare la juve a Trigoria in vista della finale di coppa italia di mercoledì prossimo …).
    Roma e napoli sono matematicamente terze (quindi in CL ).
    dopo avere visto in che modo siano state giocate dai nostri calciatori le partite più importanti della stagione, Voi davvero credete che stasera i nostri giocatori giocheranno con il coltello tra i denti e con il sangue agli occhi ,con la volontà di vincere ?
    Oppure,come credo,entreranno in campo pensando ” vabbè,male che va arriviamo terzi e facciamo il preliminare per entrare in CL …” ?

    Alla fine di Tottenham MU,c’è stata un festosa invasione di campo ( nessun poliziotto è intervenuto per arrestare la gente e/o unservienti s bloccare i la gente).
    Se capitasse il 28 maggio una cosa simile,all’olimpico,entrerebbero in azione : polizia,carabinieri,guardia di finanza,guardia penitenziaria,la folgore,i lagunari della san marco,i carabinieri del tuscania,il consubin,il col moschin, i corazzieri a cavallo,i vigili urbani,la guardia papale e il sacro collegio,la guardia svizzera,la digos,la dia,i ros,i cacciatori di calabria,i vigili del fuoco,i controllori dell’atac,gli alunni del sole,i camaleonti ,i dik dik,le orme ,i new trolls,i nomadi,i pooh e la pfm,ecc.

  182. Squadra pronta a ripartire!!

    Cosi si batte la juve, bisogna aspettarli e colpire in ripartenza visto la loro lentezza nei tre dietro.

    1. ma non gioca a 4 la juventus? xD
      E poi mi sa che agiranno loro in ripartenza dato l’ampio turnover
      Buona partita a tutti comunque
      Forza Roma!
      A dopo la partita

  183. Spiego perché Rudiger a destra è un errore.

    – dobbiamo vincere e Peres è più offensivo di Antonio.
    – giocando con 3 centrali rischiamo di sprecare un cambio per mettere un terzino vero (come contro l’atalanta). E i cambi contano, visto che già giochiamo con 2 giocatori acciaccati (Radja e Perotti) ed uno con le batterie scariche (DDR).
    – senza un giocatore offensivo sulla fascia da marcare (Sturaro non lo è) Rudiger sarà libero d’impostare e diventerà il nostro regista

  184. 4-4-2 per la Juve.

    Modulo tosto, per non dire infame, però Dybala in panca e Sturaro sulla fascia sinistra.

    A che cazzo ci serve Rudiger da quel lato?

    1. Da quel lato vedremo giocate di alta classe sicuro
      Il loro 4-4-2 duttilissimo è davvero un gran modulo
      Sarà una partita durissima ma si sapeva
      Proviamo a fare l’impresa e soprattutto a sfoderare una prestazione degna

  185. Basta che Spalletti faccia giocare la squadra come l’anno scorso con Perotti.
    Basta quello.
    All’epoca si giocava con Florenzi e Digne terzini.
    E utilizzavamo il 4:2:4 o il 4:3:3
    Io farei così.
    Szczesny
    Peres Manolas Fazio/Rudiger Palmieri
    Naingollan Paredes Grenier
    Salah Perotti El Sha

    1. Concordo.

      Ma sai anche tu che questa formazza non la vedremo mai ahah

    2. A parte peres a destra in cui metterei palmieri
      Top di formazione, la migliore scherabile con gli uomini attualmente a disposizione

      1. *schierabile

  186. @dero
    @alex
    @down

    Per me la questione di terzino di oggi non è tanto pertinente Rudiger o Peres, ma piuttosto Salah. Con un centrocampo statico e lateralmente poco mobile, da quel lato chi lo aiuta? Perchè costringerlo a numerosi 2 contro 1 a campo chiuso quando è esattamente questo il suo punto debole?

    Peres avrà fatto anche una stagione pessima, ma all’atto pratico è uno dei pochi che nel bene o nel male può far saltare il banco.

    Poi ripeto, concettualmente parlando, Rudiger terzino è sintomo di paura, Peres sarebbe invece una scelta coraggiosa, che lancerebbe un segnale negativo non solo ai tuoi avversari ma ai tuoi giocatori stessi.

  187. Comunque in ottica secondo posto
    Attenti a Roma Genoa
    Guai ad abbassare la guardia che il genoa si gioca la salvezza e non sarà in vena di celebrare Totti
    P.S. a proposito di salvezza se la Roma avesse avuto metà dello spirito che hanno i ragazzi del Crotone sono sicuro che almeno nelle coppe avremmo avuto più soddisfazioni

    1. Di buono c’è che la Fiorentina è ancora in corsa per il sesto posto. Poi è probabile perdano contro il Napoli però almeno ci proveranno.

  188. @alex il mio è un discorso puramennte sportivo (mica tanto poi)
    sai cosa significa scudetto al gobbi nel nostro stadio?

    sai cosa significa per i pulcinella, prendersi il secondo posto ai nostri danni nelle ultime giornate?

    sai che signifiica per le quaglie?

    hai idea del godimento di queste tre luride tifooserie?

    prova ad immaginarlo solo per un attimo

    1. sgratt… sgratt… sgrattt…. brrrr che brividi !!! Amico mio, speriamo davvero di no.

    2. Lo immagino perfettamente
      A me figurati mi diede un enorme fastidio la non partita giocata dai nostri nel Roma Juventus del 2014 con gol di osvaldo(pensa te) che se non sbaglio diede il record di punti nella storia della serie A
      Però su quello che succederà stasera e nelle prossime due giornate sta nell’orgoglio e nella dignità della squadra
      Non dipende da noi tifosi che possiamo solo tifare

    3. condivido completamente, caro Ave.

  189. Per stasera, visto che abbiamo l’obbligo di vincere, potremmo giocare così:
    4312
    Szczesny
    Rudiger Manolas Fazio Palmieri
    Paredes Derossi Naingollan
    Perotti
    Salah El Sharaawy

    visto che manca Dzeko Rudiger terzino è meno penalizzante.
    Servono i tre punti.
    Daje!

    1. Con l’obbligo di vincere metti Peres.

      1. Scusa se sono ripetitivo sampei ma piuttosto che mettere peres metto andreazzoli terzino destro xD
        Mai vista tanta scarsezza in un singolo giocatore per giunta pagato 15 milioni

      2. Peres l’ho visto in confusione totale anche negli into training su Roma TV.
        Il giocatore ha delle qualità, ma forse anche dei limiti che al toro non si notavano.
        in ogni caso è in un periodo dove sbaglia cose elementari. Sembra di rivedere Iturbe.
        Con Rudiger, tra l’altro, possiamo passare a tre nella stessa partita a seconda delle esigenze, avanzando Palmieri a sx sulla linea dei centrocampisti e spostando Radja da laterale dx, come già fatto in passato.

    2. Dero, Rudiger terzino destro sarebbe un film già visto al cloaca stadium.
      Ricordi che a Torino Antonio era l’unico a non essere marcato, l’unico che impostava, crossava, forniva assist, con risultati penosi. No grazie.

  190. Con allenatori come Spalletti, Mancini, Emery, mi sarei aspettato un mercato conservativo con solo qualche aggiustamento.
    Con Di Francesco mi aspetterei invece di vedere nei 25 Tumminiello, Marchizza e Frattesi ed una rosa profondamente rivoluzionata.
    Con Montella mi sarei aspettato una via di mezzo.

    Credo che nelle considerazioni del DS, al netto della convenienza economica, pesi anche il fattore psicologico.
    Giocatori abituati a perdere, a fallire tutti gli appuntamenti a fare della disillusione uno stile di vita, è meglio che cambino aria. Pjanic non sopportava più l’aria pesante di Roma ed è giusto che se ne sia andato. Lo stesso DDR ha sottolineato lo stress del non vincere mai.
    Se nonostante gli insuccessi, continui a giocare nella stessa squadra, ti abitui alla negatività e non reagisci alle sconfitte. Per questo forse, a malincuore, sarebbe opportuno cambiare profondamente.

    1. Bella considerazione
      Abbiamo l’ultima occasione di fare una seria e decisiva rivoluzione a trigoria
      Non bisognerà sprecarla

    2. Partendo dal presupposto che Allegri, Conte, Ancelotti sono imprendibili, e che De Laurentis non ci pensa due volte a liberare Sarri, per me chi arriva arriva.

      Tra Gasperini, Montella e Di Francesco non cambia poi molto… per un squadra che dovrebbe giocarsi lo scudetto, nessuno dei 3 rappresenterebbe la soluzione ideale.

      Pregi e difetti, ma una cosa è certa, se qualche giovane di talento dovesse esser preso con nessuno dei 3 marcirebbe in panchina.

    3. Di Francesco mi spaventa un po… però concordo in tutto quello che hai scritto ed in più l’idea di avere una squadra giovane e sbarazzina, che corre per 90 minuti mi stuzzica e non poco.
      Per contro come ho scritto sopra, le squadre di Eusebio, sono altalenanti, come quelle di ventura e di zeman ed in genere di questo tipo di allenatori e con gli spifferi della stampa e dell’ambiente romano nonchè dei soliti tifosi “famosi” ad momentum per non dire a cazzum sarà tosta.
      Confido pero nella capacità di Monchi di allestire una squadra che sia un mix di giovani promesse, giovani avviati ed esperti… forse in questo quadro l’idea DDR ha un senso.
      Quindi…
      Que serà serà
      noi sempre ti sosterrem
      ovunque ti seguirem
      che serà serà…
      SempreForzaMagicaRoma.

  191. continuate a pensare ad allenatori, giocatori, mercato, stadio, Monchi.
    Stasera c’è il rischio concreto di veder festeggiare nel nostro stadio, lo scudetto degli acerrimi nemici e di perdere il secondo posto!

    INTERESSA A QUALCUNO?

    p.s. per i ciucci Torino rappresentava uno scoglio.
    Ecco cosa vuol dire avere voglia di vincere e di essere consapevoli dei propri mezzi!

    1. Vabe dai ave la partita non è ancora iniziata
      Ci sta discutere sul futuro prossimo della Roma
      Anche proprio per stemperare la tensione
      L’essere concentrati al massimo spetta alla squadra
      Che come dici tu dovrà darci almeno per una volta quest’anno l’orgoglio di indossare questa maglia di onorarla

    2. Ave se servisse a vincere, parleremo solo di quello.
      Ma purtroppo in campo ci vanno questi giocatori che non hanno quel sacro furore che servirebbe.
      Ti sembra normale che contro le quaglie, in uno scontro vitale per tutto, classifica, obiettivi, noi tifosi, il farsi perdonare i derby precedenti, questi 11 debosciati non si sono mai fatti ammonire? Nemmeno una volta!!!!!!!
      Solo Rudiger alla fine per disperazione si è fatto espellere!
      Avrebbero dovuto mangiarseli, digerirli e defecarli sul campo quel giorno stesso!
      Invece sono stati 11 vergognosi smidollati senzapalle.
      Ed io dovrei farmi venire un malore per loro!
      Per me la stagione è già finita.
      Non credo in questa rosa.
      Sono già proiettato alla prossima stagione.

  192. Dovevamo vincere con pulcinella e quaglie
    per consolidare il secondo posto.
    Abbiamo perso.
    Mancata l’ennesima occasione per non trasformare la stagione in una
    MERDA FALLIMENTARE!

    Dovevano vincere per la rincorsa al secondo posto il più possibile.
    Lo stanno facendo.

    STASERA TIRATE FUORI I COJONI!

    p.s.probabilmente qualcuno dirà
    “Un terzo posto non è poi da buttare”

  193. Kessiè, probabilmente al Milan, è un altro dei motivi per cui a Roma è difficile fare il salto di qualità. Se un giocatore ad una squadra come la nostra, che male che va finirà terza, ne preferisce una che probabilmente arriverà sesta… non c’è un cazzo da fare.

    1. Non credo sia un fattore di blasone Sampei
      Molto probabilmente il Milan ha offerto più soldi di ingaggio e cartellino e basta
      Tanti calciatori africani puntano perlopiù ai soldi
      E meno male direi finalmente alla Roma stanno iniziando a ragionare
      E per fortuna al milan e all’inter no
      25 milioni e passa per una sola discreta stagione, un vero furto
      Monchi e il suo staff a molto meno possono scovare decine di centrocampisti del suo livello se non più forti a meno prezzo
      E secondo me la Roma non ha così poco blasone
      Calciatori importanti come ad esempio Dzeko sono venuti alla Roma molto recentemente
      Nonostante Dzeko si sia dichiarato simpatizzante del Milan e di Shevchenko

      1. Come ho scritto sotto non solo soldi ma anche le prospettive di un posto da titolare.
        A Roma, se rimangono DDR, Radja è Kevin questa prospettiva non c’è.

      2. il blasone del Milan è enormemente più grande di quello della Roma, tra l’altro negli ultimi 10 anni hanno comunque vinto più di noi. Se contiamo pure la stagione 06-07 lasciamo proprio stare.
        Inoltre ora al Milan in teoria ci stanno i soldi e quindi stipendi alti e una prospettiva di crescita.
        Poi come già si diceva, un quasi sicuro posto da titolare, e i giovani credo preferiscanpo giocare .

  194. down under 14 maggio 2017 il 13:56
    Bene.
    Eusebio con Emery e Montella erano le mie preferiti.
    E con Di Francesco sarà rivoluzione.

    Considerando ormai un ex Spalletti sono anche i miei di preferiti e nello stesso ordine in cui li hai scritti.
    Però, a differenza di te, io non auspico rivoluzioni, ma solo miglioramenti.
    I punti totalizzati ed il fatto che i bookmakers sono arrivati a darci per favoriti insieme al Man Utd X l’Europa League dimostrano che non avrebbe senso buttare via il bambino con l’acqua sporca, tanto più che l’età media della rosa, esclusi i pensionandi, è piuttosto bassa.
    La storia dimostra che è molto difficile vincere al primo anno dopo una rivoluzione, mentre i successi si raggiungono spesso completando un puzzle.
    La Roma deve approfittare del fatto che il nocciolo duro della Rube è a fine carriera e provare a ridurre il gap.
    È ora.
    In cambio di qualche sacrificio ragionato servono 4/5 innesti di qualità tra titolari e panca X completare La Rosa e provarci seriamente.
    Dobbiamo provarci. Se non ora quando?

    1. L’unico segnale che arriva da Trigoria di conservazione della rosa è il rinnovo probabile di De Rossi, probabile, anche alla luce di recenti dichiarazioni.
      Per il resto si avvertono da media, da diretti interessati o loro procuratori solo segnali di smobilitazione.
      In partenza o mancati rinnovi: Spalletti, Totti, Szczesny, Manolas, Rudiger, Paredes, Gerson, Mario Rui, Naingollan
      In dubbio: El Sha, Kevin, Dzeko, Palmieri, Peres, Massara
      Probabili mancati arrivi: Kessie, Pellegrini, Skorupski

      L’idea che mi sono fatto è che per Monchi siano tutti sul mercato al giusto prezzo.
      Partendo da questo modus operandi non vedo come si possa pensare a fare soli piccoli aggiustamenti.
      E Di Francesco se verrà preso è per l’ottimo lavoro fatto con i giovani.

      1. Che con Monchi siano tutti potenzialmente sul mercato posso concordare, tuttavia credo che alla fine ne verranno cambiati 5/6.
        La logica del “nessuno è incedibile, dipende dal prezzo e dalle alternative” non implica necessariamente rivoluzioni, anzi.

  195. Sembra che le milanesi abbiano realizzato che per tornare ai vertici devono depotenziarci.
    Soffiandoci i nostri obiettivi.
    Prendendoci l’allenatore e l’ex DS.
    Comprando i nostri giocatori.

    Forse allora non siamo poi così male!

  196. derossimaancheno 14 maggio 2017 il 13:32
    Aggiungo che Pellegrini ed altri giovani verranno molto più volentieri a Roma sapendo che l’allenatore sarà Eusebio nostro.

    Intanto il procuratore è già d’accordo col Milan.
    Dopo Kessie l’ennesimo sgarbo.
    Francamente non capisco il motivo per il quale tanti giocatori siano attratti a giocare in una squadretta come il Milan. E come mai puntualmente i loro procuratori si taglierebbero un braccio pur di venderli a noi.
    Comunque non ho capito i termini della recompra.
    Se abbiamo l’opzione per riprenderci Pellegrini e la esercitiamo, non vedo come ci sia spazio per il Milan se noi non glielo vogliamo vendere. Boh!
    Per gli inguaribili ottimisti che pensavano ad un Torino col coltello tra i denti …….
    Il secondo posto l’abbiamo buttato nel cesso con la vergognosa partita del derby.
    Sarebbe bastato un pareggio per non costringerci a fare un’impresa stasera.
    Alla quale francamente non credo.

    1. A parità di prospettive e blasone (e quelli del Milan non sono certo inferiori ai nostri) i giocatori vogliono andare dove li pagano meglio e dove hanno più chances di essere protagonisti.
      Non conosco le vere offerte di stipendio di Roma e Milan per i due, ma è ragionevole pensare che la permanenza di Radja, Kevin e DDR fornisca una prospettiva meno allettante di quella di andare in una nobile decaduta come il Milan che ha deciso di rifondarsi partendo da un progetto basato sui giovani.
      Non per niente il procuratore di Pellegrini ha recentemente detto che la differenza la farà il progetto, che tradotto sta a significare che la farà la prospettiva o meno di un ruolo di primo piano.
      Aggiungo che Lorenzo ha recentemente detto di sentirsi lusingato dalla prospettiva di tornare a Roma e che avrebbe valutato le prospettive.
      Le recenti dichiarazioni di DDR, possibiliste circa un addio che continuo a ritenere improbabile, potrebbero anche avere lo scopo di favorire le trattative X i centrocampisti in questione.

      1. Aggiungo che se dobbiamo basarci sulle indicazioni giornalistiche il Milan (bilancio chiuso con quasi 90 mln di passivo) avrebbe già preso: Riccardo Rodriguez X 18mln, Musacchio X 18mln, Kessie X 28mln ed anche Pelllegrini, pur avendo come principale obbiettivo il bomber top player X sostituire Bacca.
        Attenderei le conferme ufficiali prima di credere a tutto.
        Un quadro possibile mi sembra verosimile solo nell’ipotesi di cessione di Donnarumma.

    2. Perchè il Milan è il Milan.

  197. Mettiamola così, ogni contrasto di opinioni in merito a cosa sarebbe stato meglio in caso di pareggio tra Toro e Napoli se (difendere il pari o aggredire la rubentus) ha perso ragion d’essere.
    Il Napoli sta dimostrando di meritare la champions, noi dovremo dimostrarci altrettanto degni stasera.
    Per ora le partite da non fallire le abbiamo bucate tutte.
    Vediamo se Spalletti e la squadra si congederanno dimostrando di poterle anche viverle questo tipo di partite.

    1. *Viverle=vincerle

  198. La partita si annuncia bollente, noi a difendere il 2° posto, loro lo scudetto,
    il napoli ha dilagato, quindi coltello fra i denti, che chi vive di speranza disperato muore.

    Poi potete anche perdere, o pareggiare, ma fateci vedere una volta almeno
    di cosa siete fatti, perché non c’è dubbio che il secondo posto lo avete perduto nelle
    partite che potevate vincere facile…e che invece avete buttato al vento.

    1. Concordo.

      “Poco importa” se dovessimo arrivare terzi. Almeno oggi, i coglioni vanno tirati fuori.

  199. Il Sassuolo è solito a crolli durante il match che molte volte coincidono con sconfitta con rimonta clamorosa. Con la Samp da 0-2 persero 3-2 nel giro di 10 minuti, col Milan 4-3 allo stesso modo ecc ecc. insomma, io non sono molto convinto di questa scelta, anche se il ritorno a Roma di Eusebio è molto suggestivo

    1. E’ pur sempre il Sassuolo.

    2. ma dai col al Milan è stato l’anticalcio non si sa i torti che hanno subito tra gol regolari annullati e rigore e fuorigiochi dati contro su dai fai serio e poi seguendo il tuo ragionamento non si salverebbe nessuno dato che ognuno ha una macchia, se è per questo pure noi ci siamo fatti rimontare dal Cagliari 0-2/2, così come Allgeri ha fallito il primo banco di prova della stagione a Doha in supercoppa, stranamente però del 3-0 al Bilbao, o del 1-1 contro il Napule, della sotirca qualificazione in EL solo un anno fa arrivata battendo tutte le big fatta eccezione per noi non ne parli?

      la verità è che il Sasso non era costruita per il doppio impegno mettici pure la cessione di Sansone, i costanti infortuini di Berardi e a Matri al di sotto delle aspettative, ma al di là di tutto Eusebio e il modello Sasso sono indubbiamenti esempi da lodare e seguire per le piccole medie realtà del nostro calcio!

      1. Non fraintendermi, non volevo assolutamente sminuire il lavoro fatto dal Sassuolo in questi anni. Però le sconfitte arrivate in rimonta sono parecchie, ma non sono arrivate per scarsa qualità di gioco, anzi, per me giocano benissimo. Però ancora devono imparare a dosare le energie nel corso della partita. Se poi a Roma dovesse fare il contrario, mostrando continuità in tutti i 90 minuti sarebbe tantissima roba

  200. Il Napoli è già al 2 – 0….freghete…

  201. Contento se sarà Di Francesco come dicono.
    Era la mia prima scelta insieme ad Emery, quest’ultimo anche per via del feeling con Monchi.
    Non concordo con chi parla di limiti caratteriali o d’esperienza.
    Dal punto di vista caratteriale i suoi giocatori descrivono Eusebio come uno che ascolta e parla con tutti, ma poi decide in perfetta autonomia.
    Un duro che non disdegna il pugno forte, ma che lo usa di rado perché lo spogliatoio tende a seguirlo senza problemi.
    In questi anni al Sassuolo, oltre ad aver ottenuto la sorprendente qualificazione all’Europa League, ha dimostrato di saper gestire bene La Rosa e sopratutto i giovani.
    Pratica un calcio propositivo e moderno, ma ricerca sempre l’equilibrio ed ha dimostrato, all’occorrenza, di saper cambiare modulo anche a gara in corso.
    Quest’anno, dopo un eccellente inizio, ha pagato i tantissimi infortuni uniti allo scotto di una preparazione troppo anticipata per via dei preliminari di EL (ragione per la quale Inter, Milan e Fiorentina sembrano far di tutto pur di non arrivare seste).
    Tuttavia, in questo finale di stagione dove ha ritrovato una buona condizione di squadra, oltre a Berardi, sta tornando a buoni risultati.
    È romanista, il che non guasta.
    Ricordo a molti scettici che quando Gonde e Sacchi arrivarono, rispettivamente, alla Rube ed al Milan, avevano molta, molta meno esperienza ad alti livelli di Eusebio.
    Così come l’osannato Sarri al Napoli.
    Daje Eusebio!!

    1. Aggiungo che Pellegrini ed altri giovani verranno molto più volentieri a Roma sapendo che l’allenatore sarà Eusebio nostro.

      1. Bene.
        Eusebio con Emery e Montella erano le mie preferiti.
        E con Di Francesco sarà rivoluzione.

      2. Spalletti il mio preferito; ma purtroppo andrà via e lo rimpiangeremo, quanto lo rimpiangeremo!!!
        Poi Emery e Di Francesco.
        Montella, confesso di non volerlo.
        Domenica ho visto un Milan orrendo, “palla a Deulofeu” e s’abbracciamo……”
        Troppo poco.

    2. Una cosa è allenare il sassuolo con i giocatori del sassuolo e una cosa è allenare la roma a roma.

      Idem il napoli, che con roma non centra nulla, perche è un ambiente che pur col nostro stesso cammino stagionale, viene visto un anno quasi vittorioso, da noi distruzione totale.

      COnte, vinse a bari e a siena e per di piu è sempre stato uno con il pugno di ferro e con una società dietro come la juve.

      Ripeto cio che ho scritto sotto caro dero, per me di francesco sarebbe un salto nel buio, come lo era sarri.

      1. Può darsi caro Lory,
        Però un salto nel buio e sempre preferibile di un salto nella mediocrità al sapore di quaglia, come accadrebbe nell’ipotesi Mancini da te auspicata.
        Tra l’altro anche Eusebio ha vinto la B a mani basse, per cui, anche da questo punto di vista, non vedo difficoltà superiori rispetto ad altri allenatori divenuti big assoluti in una grande.
        A me piace molto.
        Sono sicuro che cambierai idea.

      2. speriamo dero!!!

  202. Secondo quanto affermato da Premium Sport, sarà Eusebio Di Francesco il successore di Luciano Spalletti alla guida della Roma. I giallorossi, infatti, avrebbero trovato l’accordo con l’attuale tecnico del Sassuolo e avrebbero anche deciso di pagare la clausola da 3 milioni di euro che lo lega al club neroverde

    ——————————————————————————————————————————

    Io sono perplesso per diversi motivi che si possono ricondurre al carattere e al modo di giocare di dell’ex romanista.

    Di Francesco rappresenterebbe la normalità, un ritorno ad una romanizzazione che in tanti evocano quest’anno e da anni.

    Ma con una società cosi lontana e poco protettiva nei confronti del mister, di francesco sarebbe un salto nel vuoto, un rischio che la roma non si puo permettere.

  203. Incredibile quello che sta succedendo all’Inter, anche oggi sotto di due gol………
    ………e pensare che qualcuno la temeva per la qualificazione champions
    😀

    1. L’inter e il milan stanno facendo a gara per non andare in europa per un semplice motivo: fari play finanziario!!

      Se una delle due entrasse in europa, non potrebbero spendere tutto cio che vogliono e se lo fanno sarebbero penalizzare dalla uefa.

      A chi dice che il fpf è una leggenda, guardate quello che stanno combinando le milanesi, piu in particolare l’inter che non sta giocando a posta per non dandare in europa.

  204. “Alla roma kessie non sarebbe un titolare indiscusso e cosa che ormai si sa è che si vuole abbassare il monte ingaggi.

    Giocatori cosi a me non piacciono, perche non prendono posizione con il procuratore e vanno dove gli offrono 200, 300 mila euro in piu.

    ALLA ROMA SOLO GENTE VOGLIOSA!!!”

    >>>>>>>>>>>>>>>>>
    “Alla Roma solo gente vogliosa”…..
    Se parliamo di “voglia” ne dovremmo cedere una quindicina della rosa attuale, compresi quelli che pur avendo voglia, ogni sei mesi battono cassa senza avere vinto un beneamato c****

  205. Le mie intenzioni erano di nn collegarmi più fino a qst estate e invece eccomi qua….
    Per stasera le sensazioni sono che le merde strisciate c’arzeranno lo scudo ‘n faccia.
    Naturalmente sogno di sbagliarmi e spero che la squadra per una volta riesca a stupirmi in senso positivo.
    Rumors di mercato danno per quasi fatto Eusebio sulla nostra panchina. Nn nego che la cosa mi farebbe piacere perché giovane,italiano e romanista…..ma nn credo che con lui arriveranno più vittorie rispetto a quelle ottenute dai suoi predecessori .
    Un saluto a tutti e Forza Roma!!!!

  206. Del tridente leggero son molto contento invece.

    L’assenza di Dzeko è pesante, però paradossalmente se una possibilità avevamo di batterli questa era rappresentata proprio dall’utilizzo di una variante simile.

    Quando si tratta di Juve vedo maggiori difficoltà nel difendere un Periotti che svaria piuttosto che Dzeko. Tocca vedere però in che condizioni sarà Perotti.

  207. Battere la rube per salvare una stagione triste.

  208. La Juventus stessa – all’andata contro il Barca – ti ha dimostrato come non esista una formazione troppo offensiva se si è disposti al sacrificio.

    Alves e Sandro terzini in una difesa a quattro, Pjanic e Khedira in mediana, Mandzukic – Dybala – Cuadrado – Higuain davanti sono la prova che per vincere bisogna osare e non badare troppo all’equilibrio. Tanto se la Juve ti vuol batter ti batte uguale.

    Per cui ripeto, non approverei la scelta di Rudiger terzino in nessun caso. Il segnale che lanceresti è quello di una squadra che ha nel suo game plan l’idea di difendersi. E sappiamo tutti che, contro la Juve, quando entri in campo con questo atteggiamento è la volta buona che sbraghi.

  209. @Alex

    Non concordo pienamente su Peres, che lo preannuncio ora mi sento sarà decisivo l’anno prossimo quando si spera i problemi di dinamismo a centrocampo verranno risolti.

    Potrà aver giocato male questa stagione ma qualità ne ha: è uno dei pochi in rosa con in grado di saltare l’uomo, uno dei pochi – ci sarebbe stato Florenzi… – in grado di dar manforte a Salah sulla fascia. Quest’ultimo che contro una difesa chiusa come quella bianconera potrebbe far fatica per via dei raddoppi e ha bisogno quindi di una mano – a quanto son quotate le critiche post partita per una sua partita inconcludente?

    Difensivamente parlando, terrei in considerazione che Manduzkic non è un driblomane, poichè resta pur sempre una punta centrale adattata ad un ruolo non suo. Bisognerà star attenti a suoi tagli quando l’azione si sviluppa sulla destra, ma tutto sommato parliamo pur sempre di un giocatore offensivamente contenibile.

    In single coversage, se Peres si applicasse sarebbe più che sufficiente e avrebbe anche il pregio di avere le caratteristiche giuste per farlo faticare più del solito sull’altro lato del campo. Altro discorso sull’altra fascia, dove Cuadrado è tutt’altra cosa. A proposito leggo che forse giocherà Sturaro, bisognerà star quindi attenti a quando il colombiano entrerà a partita rotta.

    1. Mah, su Bruno Peres devo dire che col tempo ho cambiato idea.
      Ero contento del suo arrivo (anche se avrei preferito Vrsaljko) e per molto tempo ho pensato fosse solo questione di ambientamento per rivedere il Bruno Peres granata, a maggior ragione quando si è passati alla difesa a 3 e lui è avanzato sulla linea dei centrocampisti.
      Però comincio a disperare.
      L’ho osservato anche negli allenamenti che fanno vedere su Roma TV, ed anche lì commette gli stessi errori che poi ripropone in gara.
      Tocchi brevi, anche da vicino, fuori misura, il che fa sorgere il sospetto che, al di là della superficialità, ci siano anche limiti tecnici.
      Opzioni quasi sempre sbagliate quando arriva palla al piede sulla trequarti ed un tendenza ad infognarsi palla al piede verso al centro, tenenza ancor più improduttiva se si considera che il brasiliano usa solo il piede destro.
      Vieppiù non eccelle nel fondamentale del cross, il che è un grosso limite per un terzino che gioca con un centravanti come Dzeko.
      Siccome sembra abbia buon mercato, io lo cederei e con il ricavato acquisterei Conti dell’Atalanta, in subordine Zappacosta del Toro.

      1. D’accordo con tutto quello che hai detto malgrado continui ad avere una vaga sperenza che ciò che sia capitato a Dzeko possa verificarsi con Peres anche se per i due giocatori che tu citi lo cederei ad occhi chiusi soprattutto per Conti!

        in difesa in caso di cessione di un big o nel caso il nuovo mister (che oltre a Spalletti mi auguro possa diventare il mitico Eusebio) decida di tenere aperta la possibilità della difesa a tre mi piacerebbe tanto Skriniar così sempre dalla Samp Muriel come vice Dzeko anche se personalmente mi auguro in una cessione del bosniaco!

        comunque tutti insieme vediamo di incalanare l’occhio del malagurio allo stadio Grande Torino, il Toro dovrà fare una partita di ripartenza secondo me peccato per l’espulsione inesistente di Acquah al derby che ha compromesso il risultato e fatto si che il Toro non si affronti la partita di oggi col morale alle stelle così come per quel rigore al 95 contro il Milan, onore aI gobbi ma gli episodio compromettenti rimangono e come se rimangono cit Tommasi di Lampedusa!

  210. Buongiorno a tutti!
    Sono già in clima “derby”
    Perchè si per me Roma Juventus è il vero derby, la Lazio la considero una squadra come le altre
    Questa è la partita che vivo sempre con più intensità, dove non c’è impegno che tenga, dove il cellulare deve essere rigorosamente spento
    Tempo fa la vivevo molto peggio, la tensione partiva già una settimana prima dell’evento
    Ora per fortuna (o purtroppo) non è così però rimarrà sempre una partita non come le altre e spero che anche i nostri giocatori ne abbiano la consapevolezza
    Al di là dell’importanza in chiave secondo posto, quindi spero non si facciano tanti calcoli e nemmeno biscotti ma siano 90 minuti di fuoco in cui la Roma farà di tutto per vincere
    Forza Roma e viva il pacchio!

  211. attilio IV 13 maggio 2017 il 21:18

    Come tutti gli anni …perlomeno gli ultimi dieci o dodici……riusciamo a farci ridere dietro per affari che sembrano conclusi e che poi, puntualmente, non si realizzano…..
    sempre puntualmente ci riconsoliamo co’ l’ ajetto della trita e ritrita tiritera che il giocatore oggetto della trattativa è un infame…..che è un infame il suo procuratore….che non merita di vestire il giallorosso…..che in fin dei conti è uno scarsone senza arte ne’ parte.
    Signori miei….facciamoci una semplicissima domanda: è mai possibile che un calciatore preferisca una delle milanesi (che ad oggi sono fuori da tutto,,,europa compresa) alla maglia della Roma, che, bene o male, in europa ci sta sempre?
    Qualcosa non mi torna…
    P.S.: sento molto parlare di Dolberg (valutazione odierna, ..almeno 35 MLN).

    Mi permetto di dire che si tratta di un giocatore con tecnica fuori dal comune…..adatto per una squadra come l’ Ajax che fa delle ripartenze il suo punto di forza….>(almeno per quanto visto nel ritorno di semifinale di E.L.)…..bravo…sicuramente…ma con una pecca: non è un cuor di leone…..non affonda il piede nel tackle….e, se spaventato a mestiere (cosa usuale tra i difensori del nostro campionato), si estranea ed esce dalla partita.

    _____________________________________________________________________________________________________

    Il punto è un altro: Cosa ha da offrire il milan piu della roma?

    Molto semplice, un posto da titolare senza troppe pretese, piu soldi sul contratto e una nuova gestione ricca.

    Alla roma kessie non sarebbe un titolare indiscusso e cosa che ormai si sa è che si vuole abbassare il monte ingaggi.

    Giocatori cosi a me non piacciono, perche non prendono posizione con il procuratore e vanno dove gli offrono 200, 300 mila euro in piu.

    ALLA ROMA SOLO GENTE VOGLIOSA!!!

    1. ho l’ impressione di non essermi espresso bene…..può accadere.
      Il punto non è tanto il fatto di non poter competere con realtà che offrono contratti migliori, …il punto è che quando contatti un giocatore il contratto glielo fai firmare subito…non gli dai il tempo di guardarsi intorno alla ricerca degli emiri del Psg o dell’ Abramovic di turno.
      La forza e la competenza di una società vera la si evince soprattutto da queste cose.
      Spero di essere stato chiaro in proposito.

  212. Poche storie, l’unico modo per batter/mettere in difficoltà la Juventus è aggredirla.

    Rudiger in quel ruolo, anche tatticamente, sarebbe una mossa sbagliata. Ma non perchè saltuariamente non possa fare il terzino, ma anche e soprattutto perchè ti invalida Salah.

    Fossimo contro un’altra squadra lo capirei, ma contro la Juve le possibilità che Salah venga annullato perchè la difesa si deve curare solo di lui, e non del terzino, sono alte.

    1. Ciao Sampei
      Giustissima analisi
      Però peres no tutto tranne quella pippa che mi ha fatto rivalutare quell’altra pippa di piris
      Però concordo non lasciare i nostri esterni isolati ma al contrario dargli manforte, aggredirli a tutto spiano come abbiamo fatto proprio contro la juventus in casa l’anno scorso per 80 minuti, una delle ultime grandi partite con garcia in panchina
      Quindi spazio ad emerson palmieri a destra e mario rui a sinistra(non importa se c’è cuadrado, jesus ha dimostrato di sapersi valere a sinistra ma mario rui può essere una carta segreta per sparigliare le carte ad allegri)
      Rudiger e Jesus ottimi cambi per il secondo tempo per creare un bunker in caso di risultato positivo e da portare a casa

  213. Ci vorrebbe un pò di coraggio nelle scelte.

    Centrocampo e attacco sono obbligati ma, sarò impopolare, eviterei Rudiger terzino.

    Dentro Peres e vaffanculo anche, e soprattutto, per dare un segnale.

    1. Concordo.
      Da terzino, vederlo impostare l’azione o fare 1000 cross in area inutili come all’andata al cloaca Stadium (peraltro manca anche Dzeko) mi provocherebbe uno sturbo.
      Se lo vuole schierare lo metta centrale, al massimo in una difesa a tre. L’azione sulle fascie meglio farla iniziare a Palmieri o Peres.

  214. Guarda, al di là di ottimismi o piagnistei, voglio essere sincero, come ho già scritto altre volte. Conto moltissimo oggi sulla voglia del Gallo di segnare per la classifica cannonieri e sull’orgoglio del Toro. Farei festa se uscisse un pari, perchè col pari a Torino, ANCHE SE STASERA PERDESSIMO (e lo dico proprio tanto a malincuore…) il secondo posto sarebbe comunque nostro, per il rotto della cuffia.

    Cominciamo ad essere realisti e concreti: certo che veder festeggiare i gobbi all’Olimpico fa rabbia, altro che, ma ne ne frego se questo ci consegnarà il secondo posto. Se no siamo sempre i soliti romantici che si fanno belli per un risultato (vedi San Siro) e poi perdono di vista gli obiettivi veri.

    1. Buongiorno a te ed a tutti.
      Il Napoli è forte ed in grande forma, ma lo è anche il Toro, come dimostrato contro i gobbi.
      In casa dei granata gli unici ad aver strappato tre punti da inizio campionato sono stati proprio i gobbi, peraltro in una partita condizionata da episodi dubbi.
      Oltre che sulla voglia di segnare di Belotti conto sul dente avvelenato del Toro, vittima dell’ennesimo scippo subito dalla rubentus con l’assistenza del fischietto di turno.
      Concordo con Sarri quando dice che la non contemporaneità ci favorisce.
      Dovesse perdere o pareggiare il Napoli oggi pomeriggio il rischio di un pareggio biscottato per questa sera mi sembra più che concreto, mentre una vittoria dei ciucci ci farà affrontare rischi alla ricerca di tre punti necessari.
      Tra la quasi certezza del secondo posto, quindi della champions diretta con relativo bonus, ed evitare a tutti i costi che la Rube divenga matematicamente scudettata oggi, anziché alla prossima, non c’è gara.
      Dobbiamo smetterla di perseguire le vittorie di Pirro e puntare a risultati concreti, quelli che ci cambiano qualcosa per il presente ed il futuro.
      Sempre forza Roma.

  215. rugantino2014 13 maggio 2017 il 18:40
    brutte sensazioni x domani sera, il napoli vincerà a torino e noi xderemo il 2 posto nn credo proprio ke riusciremo a fare bottino pieno.

    A Rugantì, allegria, eh, fàmose coraggio e ‘nnamavanti: i ciucci a Torino non vincono ma se li pàgano e noi, mal che vada, non perdiamo, ma con la partita della vita, per non farli festeggiare a casa nostra, ce li sbattiamo.
    Animo ragazzo mio, fatti un bell’uovo battuto.

    1. non vincono manco se li pàgano

    2. testicula tacta omnia mala fugant….
      Non sono superstizioso…ma hai visto mai….🤞🤘🍀🌶

  216. Come tutti gli anni …perlomeno gli ultimi dieci o dodici……riusciamo a farci ridere dietro per affari che sembrano conclusi e che poi, puntualmente, non si realizzano…..
    sempre puntualmente ci riconsoliamo co’ l’ ajetto della trita e ritrita tiritera che il giocatore oggetto della trattativa è un infame…..che è un infame il suo procuratore….che non merita di vestire il giallorosso…..che in fin dei conti è uno scarsone senza arte ne’ parte.
    Signori miei….facciamoci una semplicissima domanda: è mai possibile che un calciatore preferisca una delle milanesi (che ad oggi sono fuori da tutto,,,europa compresa) alla maglia della Roma, che, bene o male, in europa ci sta sempre?
    Qualcosa non mi torna…
    P.S.: sento molto parlare di Dolberg (valutazione odierna, ..almeno 35 MLN).

    Mi permetto di dire che si tratta di un giocatore con tecnica fuori dal comune…..adatto per una squadra come l’ Ajax che fa delle ripartenze il suo punto di forza….>(almeno per quanto visto nel ritorno di semifinale di E.L.)…..bravo…sicuramente…ma con una pecca: non è un cuor di leone…..non affonda il piede nel tackle….e, se spaventato a mestiere (cosa usuale tra i difensori del nostro campionato), si estranea ed esce dalla partita.

  217. a me spalletti piaceva dico piaceva xche me sta cadendo sempre piu giu e nn riguarda a totti siccome lui e l allenatore e sa lui come fare.ma per le sue dichiarazioni del cazzo ,ma se nn vuole rimanere puo pure andare e oggi esce che se ci sara la possibilita puo seguire sabatini ma imbecille se sei sotto contrato co la roma finisci la stagione e poi di quel che te pare.bah

  218. Ahahahah mitico Luciano!
    Ammazza che fendente ha tirato a Salvini!

  219. Non ci prendiamo in giro. Kessie alla roma non viene anche se lo paghi 40 milioni, e gli dai 5 milioni l’anno per fare la riserva di de Rossi.

  220. brutte sensazioni xdomani sera, il napoli vincerà a torino e noi xderemo il 2posto xkè nn credo proprio ke riusciremo a fare bottino pieno.

  221. Siamo un po’ tutti delusi, scoraggiati e amareggiati: la festa della Juve sembra inevitabile. Spero abbiano il buon gusto di non farla sotto la Sud: in caso contrario dovrebbero ricevere severe sanzioni. Ma figuriamoci: la Juventus sanzionata
    Spalletti, giocatori tutti, società, in quest’annata tragica risparmiateci quest’ultima umiliazione: solo vincendo potremo conseguire questo non negativo risultato.

  222. QUESTIONE KESSIE!!!

    30mln li vale? La risposta è no.

    giocatore di talento si, ma stiamo sopravvalutando un ragazzo come fatto con iturbe che ha fatto solo mezza stagione bene.

    è un giocatore lento e corre poco, ma ha dalla sua un bagaglio tecnico completo.

    La centrocampo della roma serve kessie? per il tipo di giocatore che è, spendere quella cifra per me è troppo, perche hai radja, strootman e forse de rossi con quelle caratteristiche.

    Quello che ti serve è gente che ti fa fare il salto di qualita sotto il punto di vista tecnico o cmq puntare ad uno dai piedi buoni.

    Faccio un esempio: io con la cifra di kessie, mi compro javier pastore per dire, che mi fa fare il salto di qualità assoluto a centrocampo.

  223. rebel boy 13 maggio 2017 il 12:32

    Qui sotto Attilio dice ciò che sostenevo anch’io. Tutti a parlare di Totti. La Roma domani si gioca il secondo posto contro la Juve. Che poi a me del secondo posto,inseguito per i soldi della partecipazione alla Champions e nulla più,non è che freghi poi moltissimo,ma battere la Juve si,quella si sarebbe una bella cosa. DDR dice “non vincere ti distrugge”,certamente,allora comincia a ridurti l’ingaggio e mettiti in forma,che vincere passeggiando in campo con la pancetta la vedo un pò dura. Personalmente vorrei una Roma più italiana,ma senza DDR,che è oramai solo un simbolo. Ma si vince con i campioni e con la gente che corre,non con gli stemmi,specialmente se uno stemma costa 6,5 milioni netti a stagione (anche 4 sarebbero una follia,al massimo DDR oggi ne vale 1,5).

    ————————————————————————————————————————–

    ormai il fatto che al secondo posto non ci crede piu nessuno, è una leggenda… Ambite ad avere una squadra di livello, poi però non capite che il secondo posto ci permetterebbe di avere 50-60mln in piu per l’estate, ergo comprare giocatori piu forti e programmare la prox stagione con piu tranquillità.

    Dobbiamo pensare che la roma comunque sia venderà 1-2 pezzi pregiati, non perche ne ha bisogno ( pure questo ) ma perche è giusto che dopo 5-6 anni si faccia un ricambio di determinati giocatori.

    Non hai vinto nulla con questi giocatori, quindi è giusto che inserisci in questa squadra gente vogliosa di vincere, gente che vede la roma come un club dove si possa vincere qualcosa.

  224. Lo scoramento di under, è quello della maggioranza dei tifosi Romanisti

    Non si aspettano più nulla da questa squadra, anche giocatori ritenuti intoccabili, se partissero non toccherebbero più di tanto le corde del tifoso, tecnico compreso

    L’unico obbiettivo è chiudere al secondo posto
    Altri festeggiamenti nel nostro stadio da parte di altre squadre, non voglio vederli renderebbe ancora più amara una stagione fallimentare

    Polemiche, barriere, contratti, società lontana ed assente, fallimenti nelle competizioni a cui abbiamo partecipato questo è stato il 2016-2017

    Ennesima stagione buttata e da dimenticare

    SEMPRE SPETTATORI E MAI PROTAGONISTI
    MI AUGURO CHE DOMANI TECNICO E GIOCATORI, RISPETTINO I TIFOSI
    MA DOPO I TRE DERBY DUBITO CHE ABBIANO CAPITO L’IMPORTANZA DI DETERMINATE PARTITE

    EVITATECI L’UMILIAZIONE (L’ENNESIMA)
    POI APRITE LE PORTE DI TRIGORIA E FATE USCIRE TUTTI QUELLI CHE NON VOGLIONO O GIOCANO CONTROVOGLIA PER QUESTI COLORI, PENSANDO SOLO AI LORO QUATTRINI!

    FORZA ROMA SEMPRE!

  225. Secondo i giornali il Milan, il quale quest’anno registrerà un passivo record di circa 90 mln, avrebbe già acquistato:
    – Musacchio X 18mln;
    -Ricardo Rodriguez X 18mln;
    -Kessie x 28mln.
    Considerato che i soldi per la cessione di Bacca serviranno per l’acquisto della punta titolare, delle due, una:
    – o non si qualificano per la EL e quindi possono fregarsene del FPF;
    – oppure la cessione dei pezzi pregiati di mercato, in primis Donnarumma, appare più che probabile.

  226. Vedrò la partita e ci starò male se le cose non andassero come devono.
    Ma onestamente la passione per questa rosa di giocatori mi è calata, e molto, dopo la vergognosa partita del derby.
    Giocata senza cuore, senza bava alla bocca, senza attributi.
    Vincere con i gobbi è sempre bello e ovviamente un secondo posto sarebbe importante anche per mettere il bastone tra le ruote ai napoletani in chiave futura.
    Con una champions in tasca i ciucci consoliderebbero ulteriormente la loro posizione ed anche in chiave mercato sarebbero competitivi (vedi interesse per Dolberg).
    Detto tutto questo, non mi aspetto più nulla da questa squadra.
    O meglio mi aspetto di tutto, anche che la Juve venga a Roma, ci umili con una vittoria schiacciante e festeggi sotto la nostra curva.
    Lo scudetto in faccia come direbbero le quaglie.
    Per questo, personalmente, con la testa sono già proiettato al prossimo anno, ad una nuova ripartenza, anche a una nuova rivoluzione.

  227. Qui sotto Attilio dice ciò che sostenevo anch’io. Tutti a parlare di Totti. La Roma domani si gioca il secondo posto contro la Juve. Che poi a me del secondo posto,inseguito per i soldi della partecipazione alla Champions e nulla più,non è che freghi poi moltissimo,ma battere la Juve si,quella si sarebbe una bella cosa. DDR dice “non vincere ti distrugge”,certamente,allora comincia a ridurti l’ingaggio e mettiti in forma,che vincere passeggiando in campo con la pancetta la vedo un pò dura. Personalmente vorrei una Roma più italiana,ma senza DDR,che è oramai solo un simbolo. Ma si vince con i campioni e con la gente che corre,non con gli stemmi,specialmente se uno stemma costa 6,5 milioni netti a stagione (anche 4 sarebbero una follia,al massimo DDR oggi ne vale 1,5).

  228. Buongiorno a tutti.
    Ricordiamoci…o almeno cerchiamo di farlo……..che domani sera si gioca una partita molto importante.
    Una partita dal risultato della quale dipenderanno moltissimo le sorti future della nostra ROMA.
    Mi pare che in città (intendendo radio giornali o altro..) si parli di tutto meno che di questo.
    Proiettati al futuro mercato…..proiettati alla disputa tra capitani e società…proiettati al pronostico sul nome di chi allenerà la squadra…proiettati all’ ultima di campionato e quel che ne segue……
    Proviamo a pensare solo per cinque minuti al nome di chi verrà qui da noi domani sera per umiliarci con il suo nome di merda….
    …e almeno per una sera …proviamo ad essere SOLO ED ESCLUSIVAMENTE TIFOSI DI QUELLA SQUADRA CHE I NOSTRI PADRI CI HANNO CONSEGNATO NELLE MANI PER SOSTENERLA ED AMARLA.!!!!

    Oggi nessun abbraccio giallorosso…..quello lo do solo a Carlo, mio padre….che mi ha insegnato ad essere ROMANISTA.

    1. Caro attilio giorni fa ho scritto
      Non fatemeli vedere festeggiare domenica sera
      Dopo un’annata così, sarebbe insostenibile anche per il più tiepido fei tifosi
      Sarebbe troppo
      QUINDI FORZA RAGAZZI E
      FORZA ROMA SEMPRE!
      MAGLIA E COLORI!

      p.s.
      Io un abbraccio GIALLOROSSO TE LO MANDO!

      1. Grazie Ave.

  229. Come dimenticare quella bomba del capitano a maggio 2014….
    Questo gol mi conforterà in ogni Roma juve…..
    Forza Roma per sempre.

  230. Marchisio out (cit.Di Marzio) e uno!

  231. juventini del mondo, romani che domani tiferanno jumerdus, ladri zozzoni… andatevela a pija nder culo!!!!!!!!!!!!!

    portatevi pure a-pollo

  232. Intanto proseguono le grandi manovre sul mercato, almeno stando agli spifferi dei media.
    TIELEMANS al Monaco per 25 ml.
    Questo pone una soglia invalicabile.
    KESSIE non può costare più della soglia Tielemans.
    Se l’atalantino preferisce giocare in una squadretta come il Milan si accomodi pure.
    Giusto che Monchi abbia messo una scadenza per accettare la nostra proposta.
    Chi viene alla Roma lo deve fare convintamente e con entusiasmo.

    DOLBERG nel mirino del Napoli.
    Per me sarebbe l’ideale come vice Dzeko al pari di Lucas Alario.
    Dzeko il prossimo anno rimane al 100%.
    Non credo verrà ceduto, anche perché di certo lui non vorrà andarsene.
    La nostra dimensione è ideale per Edin poiché gli regala una vetrina importante, la titolarità e uno stipendio da top player.
    In una squadra meno prestigiosa avrebbe meno obiettivi e meno visibilità, in una squadra più importante farebbe panca.
    Speriamo comunque che Monchi ci regali un nuovo centravanti di pari valore rispetto al bosniaco.

    1. Buongiorno a te ed a tutti.
      Concordo sul fatto che 25 mln X Kessie siano più che adeguati.
      Se costa di più o non è convinto dell’approdo in giallorosso ce ne faremo una ragione.
      Però un giocatore con le sue qualità mio parere ci serve molto più del gioiellino Tielemans.
      A mio parere il nostro centrocampo, sopratutto se si considera l’arrivo di Pellegrini, manca sopratutto di gamba e polmoni, insomma di corsa, che non è la migliore delle qualità del campioncino belga, centrocampista molto tecnico, ma piuttosto lento.
      Di recente è uscito il nome di Imbula che, per caratteristiche, a mio avviso sarebbe l’ideale da schierare insieme a Kevin e Radja, ma anche insieme a uno dei due + Pellegrini.
      A dire il vero l’ideale sarebbe Danilo Pereira, ma credo costi troppo.
      Tra l’altro col costo di Kessie compri sia Pellegrini che Imbula.

      In attacco, come vice Dzeko, la mia prima scelta è Teodorzcyk, ma secondo me si punterà su una punta in grado di giocare come vice Salah a destra. Per intenderci un profilo come Defrel, già cercato a gennaio. Un’alternativa a sconto con caratteristiche simili al giocatore del Sassuolo potrebbe essere Aboubakar, il quale probabilmente non resterà in Turchia ed è in scadenza 2018 al Porto.

      1. L’unico vantaggio di prendere Defrel sono le modalità di pagamento ed il mantenimento di un rapporto di collaborazione col Sassuolo.
        In pratica strapagando Defrel (20 ml, ma per me ne vale la metà), ripagheresti con gli interessi il Sassuolo per la grande valorizzazione di Pellegrini.
        Io però andrei dritto su un attaccante tecnico con grande potenziale.
        Dolberg ha dimostrato di avere grandi numeri nonostante l’età (19 anni) e sarebbero 20 ml ben spesi.
        Lucas Alario (24 anni), clausola rescissoria di 18 ml, è giocatore completo.
        Teodorzcyk che piace tanto a te mi sembra un giocatore molto fisico ma tecnicamente non mi sembra il massimo.

      2. non sono d’accordo con down Defrel è un ottimo giocatore e 15m gli vale tutti suggestivi invece i nomi di Aboubakar e Tedorzcy fatti da dero anche se in realtà o il vice Salah o il centrocampista dai polmoni dovrebbe essere Florenzi

        fosse per me venderei sia Peres che Rui e al loro posto prenderei un terzino destro a 10m ancora meglio se in prestito tipo Versaljko e come riserve metterei Desantis e Pellegrini poi riporterei l’altro Pellegrini, avanzerei Florenzi appunto a centrocampo e per finire un Defrel o un vice Dzeko e sei prorpio apposto

        il vantaggio di prendere Defrel dal Sasso è che dopo potresti aprire altri discorsi del tipo, ti lascio Marchizza e Tumminello per due stagioni e sono se gli farai fare il 70% di presenze rapportate ai minuti giocati ti pago un premio valorizzazione di 10m anche se questo discorso non avrebbe senso se il gran Eusebio ritornasse a casa

        comunque complimenti alle Lazie che con un caciocavallo e un presidente analfabeta sono riusciti ad accapparasi Immobile a 10m (solo due stagioni fa ne valeva il doppio ed era stato capocannoniere), Keita a zero e Devrij e Milinkovic a poco.. gli va riconosciuto che un budget di mercato e soprattutto dei monte ingaggi praticamente nullo abbiano otttenuto ottimi risultati

      3. Caro KNVB, sono abituato a essere in minoranza, ahahah!
        Ma perché prendere ibridi alla Defrel e non una prima punta come si deve!
        Bisogna avere delle priorità.
        Defrel non potrà mai essere un vice Dzeko, è un’altra cosa.

  233. Sabato 13
    Fiore – quaglie 18.00
    Atalanta – milan 20.45
    Domenica 14
    inda – Sassuolo 12.30
    Torino – ciucci 15.00
    Roma – ladri 20.45

    venghino siori, venghino… che Dio ce la mandi buona e SempreForzaMagicaRoma.

  234. Un ultimo pensiero su Totti.
    Anche vedendo la sua riluttanza a mettere la parola fine alla sua carriera da giocatore.
    Credo potrebbe essere salutare per lui un’anno all’estero.
    Tipo l’esperienza fatta da Del Piero.
    C’è la necessità di staccare la spina.
    Lui, la società, i tifosi, la squadra, i media, si devono disintossicare dalle polemiche degli ultimi anni.
    Che torni a Roma, tra uno-due anni dopo aver imparato l’inglese, essere uscito dal provincialismo romano, avendo aperto un pó i suoi orizzonti.
    Ma torni con un incarico nella Roma che lo veda operare nel settore giovanile.
    In fondo lui rappresenta un’icona proprio per i ragazzini.
    Secondo me non può essere e non lo sarà mai, un Dirigente.
    Lo vedo onestamente solo come uomo di campo.

    1. dirigente no ma scopritore di talenti si

      1. Talent scout?
        Non saprei, ma francamente non me lo vedo fare il dirigente non ha il cinismo, la cattiveria e la determinazione per quel ruolo.
        Sicuramente non ha l’esperienza e dubito abbia gli strumenti per assolvere il ruolo.
        Non è abile nell’arte oratoria e nelle public relations, non è politically correct, non è un trascinatore o uomo spogliatoio alla De Rossi, non è un aziendalista anzi le critiche maggiori che gli sono state mosse sono state di badare solo ai propri interessi.
        Lui è un bonaccione che spesso nella sua vita si è fatto gestire dagli altri.
        Le sue doti migliori sono sportive a partire dalla sua grande intelligenza calcistica.
        Che inizi dal settore giovanile.
        La gavetta è importante.

      2. per essere un talent scout non deve fare necessariamente il dirigente

        ogni società ha un direttore sportivo, un capo osservatori che fa rapporto al ds e tutto un organigramma di talent scout che girano l’Italia e l’Europa per trovare giocatori da sottoporre all’osservatore capo.

        Se svolgesse questa mansione non dovrebbe stare sotto i riflettori ne adempiere a incarichi di tenore dirigenziale o di public relations, solo osservare i giocatori e cercare di capire chi potrebbe diventare forte come lui. Ho fatto un corso di talent scout ma non ero portato, ( devi capirci molto anche di tattica) lui è stato in campo 25 anni invece e capisce intuitivamente i movimenti di gioco come nessun altro, per me ha proprio le qualità di osservazione tipiche che servono a un talent scout.

    2. TuTTi imparano… anche ToTTi può farlo, l’allitterazione capita a fagiolo.
      Io, invece vedrei bene un ToTTi che si prende un anno sabbatico, che va all’estero si per imparare l’Inglese e per aprire i propri orizzonti (che comunque non conosciamo, nel senso che non sappiamo come è l’uomo ToTTi al di fuori della macchietta stilizzata dell’uomo pubblico reiterata nei media) ma soprattutto per riprendersi la sua famiglia. Un anno sabbatico per ritornare “nuovo”, epurato dalle millemila tossine accumulate in tanti anni di carriera a mostrare le spalle larghe a farsi scivolare addosso la pressione che è sempre e da sempre stata caricata su di lui, Mai dimenticherò gli occhi di ghiaccio che aveva quando tirò quel famoso rigore in nazionale.
      Fresco e rigenerato, io ce lo vedo bene ad andare in giro per il mondo in veste ufficiale, con più incarichi: come uomo immagine e come osservatore di nuovi talenti su imput di Monchi, forse questo intendeva quando parlava di ToTTi al suo fianco, perchè Francesco con la sua innata qualità tecnica ed occhio tattico, capirebbe subito se il tizio x ha i numeri oppure no, non per niente è lo sponsor di 10elotto (volevo stemperare ed ho chiuso con una battutaccia, passatemela).
      SempreForzaMagicaRoma… il mio Capitano era e sarà sempre Agostino, il mio Bomber era e sarà sempre Pruzzo, il mio idoli erano e saranno sempre Guaita, Falcao e Conti ma tu, si proprio tu Franceco, a te va il mio profondo e sentito grazie, per avermi fatto strabuzzare gli occhi, felice di poter dire ho visto se non il più forte Campione che la Roma abbia mai avuto un grandissimo Campione ed Uomo, checchè la vulgata dica.
      Ancora Grazie, prenditi un anno di ferie e torna più carico e forte di prima, per “aiutare” quella Roma che hai sempre amato e messo al primo posto nella tua vita, ad insediarsi nel novero dei Vincenti.

      1. Va detto che sull’anno all’estero, che è anche la mia opzione preferita, potrebbero incidere gli impegni lavorativi della moglie.
        Non me lo vedo Francesco all’estero lasciare la famiglia in Italia.

      2. è parola brutta associata a figli ma quella è, l’impedimento vero sono loro e chi ha dei figli sa cosa intendo. La moglie potrebbe prendersi anche lei un anno sabbatico o semplicemente partire con famiglia, armi e bagagli nelle finestre nelle quali non registra le puntate di G.F, Iene o qualsivoglia programma televisivo.
        Detto ciò, secondo me, al momento che il marito non ha più un impegno fisso di dimora per via degli allenamenti e delle partite della Roma, Ilary penso sarebbe ben felice di smettere di lavorare e godersi i soldi guadagnati in giro per il mondo, possono campare di rendita lei e le generazioni a seguire dei figli, che potrebbero avere dei precettori piuttosto che degli insegnanti fissi, d’altra parte in molte nazioni si usa così, solo in Itaglia siamo mamma, casa, chiesa, campetto e scuola (per chi se la può permettere, altrimenti lavoro).
        Abbracci Giallorossi e SempreForzaMagicaRoma

  235. E che palle con tutte ste chiacchiere su Totti. Domenica la Roma si gioca il secondo posto contro una Juve fresca finalista di Champions e sembra sia un’avvenimento marginale. A proposito di Juve,gli zebrati hanno riscattato Benatia. Contratto sino al 2020 e 17 milioni per il riscatto. E pensare che molti anche su questo sito lo davano in fase oramai calante. Io dico magari fosse ancora alla Roma.

  236. “Lascio il calcio, lascio la Roma, lascio la SQUADRA che ha rappresentato 25 anni della mia vita e che ho AMATO. Lascio la MAGLIA che è’ stata una mia seconda pelle. Non ho vinto quasi nulla, ma mi sono identificato in lei ANIMA e CORPO. Ringrazio tutti, società’, compagni, TIFOSI.” Si alza e se ne va, senza polemiche e spiegazioni. Da quel momento in poi parlassero gli altri. FORZA ROMA SEMPRE!

    1. Questo virgolettato sembrano parole di Totti: dette dove, a chi.
      Forza sempre grande Roma: ricordo proprio Checco con il segno del 4 in una mano e il segno zitto nell’altra.
      Domenica sera andrebbe benone, forse anche qualcosina di meno

  237. totti totti totti totti totti totti totti totti totti totti totti totti totti totti totti..
    ma di che cazzo parlerete da settembre?! ahahahahahh… :)))))))
    mitico capitano..

  238. Spalletti si è stufato di questa soc. e se ne vuole andare, lo ha dimostrato
    molto bene in questi ultimi tempi sempre più….quindi che se ne vada.
    In fondo mi dispiace, ma il rapporto si è deteriorato parecchio.
    Invece vorrei che Francesco Totti rimanesse, il suo apporto in aiuto di
    Monchi lo vedo ottimale…ma se vuole seguitare a giocare deve andarsene…
    e questa ultima cosa potrebbe fare bene all’ambiente.
    Visto che si ricomincia per l’ennesima volta da capo, tutto nuovo.

  239. @Lory, questa sera non ci siamo proprio. Ma come gli americani sono stati i primi a fare di Totti l’emblema della loro gestione, ora senza di lui vedremo il cambio di mentalità’ e di immagine che sapranno imporre?…Totti smette quando vuole, decidera’lui! Non le ho mica dette io queste parole! Un po’ di confusione? Totti smette perché’ ha 40anni a certi livelli non può’ più’ giocare…e’giunto il tempo anche per lui, come per altri in passato. Personalmente dico solo che una storia così’ bella, meritava una fine migliore e questo a me dispiace molto. Mi fa più’ male per come finisce, piuttosto che finisca

  240. E meno male che ogni tanto qualcuno dice basta con Totti, ché domenica c’è la Juve: ma questo è un momento difficile per tutti, per lui soprattutto, per la società e per i tifosi, per questo pezzo di cuore che, secondo Monchi, ci sta per lasciare quanto a calcio giocato.
    Ho definito tozzo, solo i romani possono capire, il primo ragazzo di Porta Metronia, fino alle barzellette post carabinieri.
    Proprio con le barzellette sembra essersi affrancato da quella certa supponenza, forse figlia della sua eccessiva bravura, fino a diventare quasi autocritico e simpatico: umile no, umile mai.
    Ora il ragazzo ha rifiutato di crescere, non si è reso conto che la vita è una serie di compartimenti che vivi uno per volta, senza sovrapposizioni, neanche parziali.
    Francesco, nostra gioia, il calcio è finito, mostraci la tua superiorità nello step successivo: ti ameremo come prima, magara, alla Carletto Mazzone, tuo vero padre putativo che, al contrario di Zeman, si è chiuso in una comprensibile riservatezza, anche di più.

  241. Domenica 28 maggio saro allo stadio gia prenotato il volo Albania Roma x la 3rza volta quest anno ,un saluto a tutti soprattto ad ave peter down e oblomov.
    Sinceramente sono contento che totti mo lascia siccome piu passano i giorni piu tirate merda (lorysan e co che ha cominciato a guardare calcio nel 2010 senza offesa.) Daje Roma |Daje France che siccome tu sei il problema il prossimo anno fammo er triplette.Scusatemi tutti ma io non dimentico ho visto totti e me so innamorato della roma (pure mio fratello zio e nonno.) ma io non riesco ad amare gente di passaggio.FORZA ROMA!

    1. CiaoTottijo sei un grande!

  242. Poi ragazzi son sincero al mille per cento, mi son dispiaciuto quando si è ritirato ronaldinho, con il quale son cresciuto letteralmente, come tutti, o quasi, quelli della mia età sono cresciuti guardando su you tube i suoi video e provando ad emulare cio che faceva ai campetti.

    il tal modo, si, mi dispiace da una parte che totti si ritira, perche anche lui è stato una leggenda, ma dall’altra veder arrancare un giocatore che è stato un marziano mi da fastidio e pena.

    Sarà ragazzi, MA NEL MIO CUORE C’è LA ROMA, non totti che ne ha fatto parte come giocatore per 25 anni dispensando magie e sogni.

    1. Ma quante cazzate hai scritto che non ci credi manco te.
      Su totti ti rode il culo quando contro il genoa i tifosi mostreranno il loro amore senza preamboli falsi.
      Lorysan vada allo stadio

      1. Ahahahaha poca lucidita peter.

        Ho detto fatti veri e concreti.

        Nn puoi insultare o accusare di dire eresie alla gente solo perche nn sei d’accordo cn lui.

  243. @Lory sei rimasto indietro, tu come molti altri. Mal’Olimpico con 80.000 spettatori all’epoca di Diba Falcao Conti Cerezo ecc l’hai mai visto? Totti ancora andava alle elementari! Fate i seri…(vedremo chi sarà’ un vero tifoso della Roma).Ma dove le prendi’ste chicche?

    1. ave io ti do ragione, non ho vissuto quei tempi da romanista.

      Non dicevo quello che tu hai capito, ma solo che la vita va avanti, tutto qua.

      Totti dovrebbe unire, invece siamo qua a discutere e a dividerci su un giocatore che tra 20 giorni finisce di giocare.

  244. Buonasera a tutti!
    Totti per me da quando ho 2 anni è stato un idolo in tutti i sensi, ora non lo è più dopo Roma Torino di qualche anno fa con garcia allenatore, però obiettivamente è stato più che un campione, un fuoriclasse
    Al massimo della sua forma era un giocatore completissimo, una emozione fantastica vederlo giocare, toccare palla
    Però non mi sento di dire che è stato il giocatore più forte della nostra storia, sarebbe ingiusto nei confronti della Roma, come se la Roma sia una lodigiani qualunque che oltre totti non ha avuto altri fuoriclasse
    Invece no la Roma ha avuto tanti altri fuoriclasse nella sua storia fin da quando esiste
    E speriamo che ne avrà tanti altri ancora

  245. Me ne puo frega.. di brecht pink floyd e pippe mentali di gente frustrata e rancorosa.
    Totti è Totti!!!!
    E a chi non sta bene tifasse n’altra squadra.
    Et voilà.

  246. Sul toto allenatore io tifo per l’arrivo di mancini o emery, ma per primo vorrei mancini per diversi motivi: Allenatore carismatico, capace di gestire grandi giocatori, ottimo rapporto con la stampa e cosa piu importante è uno che pretende.

    Se arrivano emery o mancini io sarei molto soddisfatto!!!

  247. ormai si è detto tutto di tutto su totti, ma una cosa è sicura: senza totti vedremo il vero cambio di mentalità e di immagine che gli americani tanto urlavano al mondo.

    Voi potete dire:”ma quanto puo contare totti?”, totti conta piu di quanto immaginate, totti è da anni e anni mezzo per arricchirsi e per attaccare chi non gli va a genio.

    Guardate, per esempio la radio di Marione la mattina, incentrata sull’idolatrare il capitano, quando lui è il primo a disprezzarlo. Lo fa per attaccare questa società rea di non arricchirlo come faceva con i sensi.

    Politici e non, che prendono le parti di totti per un minuto di notorietà o per attaccare quello o quell’altro.

    Penso sostanzialmente che Sarà una roma nuova senza, ahime, il capitano, una roma come nn la abbiamo mai vista perche sarà libera dal vincolo che teneva unita la squadra a totti.

    vedremo chi sarà un vero tifoso DELLA ROMA e non solo di totti.

    1. Ma per piacere! Tu pensi che io od altri andavamo allo stadio o in trasferta per via di TOTTI?
      Lui era un valore aggiunto, un qualcosa che ti rendeva orgoglioso che un simile giocatore potesse giocare nella tua squadra.
      Non ci avete capito proprio niente!

      1. Ma guarda che di te manco ho fatto riferimento, come nn ho fatto riferimento a nessuno.

        Basta pensare che oggi ho sentito gente che piangeva e diceva:”sarà difficile tifare roma senza totti”…

        AVE il punto è che non si è lucidi quando si parla di totti e in molti vogliono capire solo cio chegli fa comodo.

        nessuno critica il totti calciatore, il totti che ci ha fatto innamorare del calcio, ma del totti uomo e persona che pur non conoscendolo di persona , possiamo solo giudicare cio che si legge e si capisce.

  248. Trovo normale che lo stadio Olimpico sia pieno per l’ultima di Totti da giocatore.
    Rimarrei sorpreso del contrario.
    Stiamo parlando del più grande giocatore che la Roma abbia avuto, almeno per quello che ho potuto vedere con i miei occhi dalla fine degli anni 70 ad oggi.
    Non vedo cosa ci sia di strano.
    Normale epilogo di una storia d’amore tra il giocatore ed una città intera.

  249. Sono anni che sto su questo sito e la merda che visto scrivere contro Totti non ha uguali

    Forse sì sono le cose che scrivono e dicono
    monnezari, luridi e strisciati

    FORZA-ROMA.COM

    1. lo sai qual’è il vero problema?

      che se uno sia azzarda ad esprimere un parere tecnico su totti scevro da campanilismi, a sostenere che non può più giocare ad alti livelli ( osservazione inopinabile sotto gli occhi di tutti) e che nel corso degli anni le sue prestazioni hanno portato ben poche vittorie sul campo ( un altro fatto) , per voi sta buttando veleno sulla roma

      è proprio questo modo fazioso di intendere il tifo, di idolatrare chi veste questa maglia a marcare perfettamente i nostri limiti di cultura sportiva e mentalità, io non mi affezziono ai giocatori, è gente pagata profumatamente per giocare, la roma invece rimane per sempre e se l’incapacità di totti e la nostra di rassegnarsi al fatto che il tempo passa e la roma deve andare avanti e crescere imprigiona la stessa in una terra di confine tra quello che non è e quello che di grandioso potrebbe essere e diventare allora io mando a fare in culo totti e spero che ponga fine a tutto il marcio che ha contribuito ad alimentare, un cancro che coinvolge roma a tutti i livelli e l’avvelena impedendogli di crescere e rafforzarsi

      1. Primo non devi generalizzare
        Secondo ma lo hai letto il mio commento subito sotto la tua risposta?
        Credo proprio di no!
        Leggilo

      2. si ho capito quello che dici, tu sei dell’idea come me che deve smettere ma pretendi che gli sia riconosciuta la sua grandezza

        ma io sarò libero di ritenerlo un gran bel giocatore ma non un fenomeno assoluto al pari dei zidane, ronaldo ? questo vuol dire sputare veleno su di lui

        sulle gioie che ci ha dato pure ho da sindacare, perchè se è vero che ha fatto 300 gol con la nostra maglia la maggior parte di essi sono serviti più al suo bottino personale che a farci vincere trofei, sicuramente non gli si possono imputare i fallimenti e le mancate vittorie, perchè spesso è stato attorniato da giocatori modesti al massimo buoni ma per come vedo io il calcio un calciatore che merita l’amore che sta ricevendo lui a rigor di logica dovrebbe averci fatto vincere scudetti e coppe campioni varie quindi tutta questa isteria di massa non la capisco, si abbiamo vinto pochissimo e visto pochi campioni nella nostra storia e sicuramente quando vedrò la gente applaudirlo per l’ultima volta e magari lui con gli occhi lucidi mi commuoverò però poi dal giorno dopo si guarderà avanti, un nuovo inizio si prospetta di fronte a noi, speriamo più proficuo di vittorie e di campioni di quanto non sia stata la sua sfortunata era

  250. Credo che molti di voi non abbiano capito una mazza.
    Il fatto che uno consideri Totti il più grande giocatore che abbia indossato LA CASACCA GIALLOROSSA, NON SIGNIFICA CHE UNO LO VOGLIA VEDERE IN CAMPO DA TITOLARE.

    IL SUO TEMPO È SCADUTO, QUELLO CHE HA FATTO HA FATTO
    È GIUNTO IL MOMENTO DI GUARDARE AVANTI

    LA ROMA RESTA, GLI ALTRI SONO TUTTI DI PASSAGGIO

  251. semplicemente tutto ha un inizio e tutto ha una fine purtroppo.
    Francesco è stato il più forte giocatore a vestire la nostra maglia ed uno degli italiani più forti di sempre con un pallone tra i piedi.
    il fatto che fosse la nostra bandiera ha verosimilmente trascinato una storia che sarebbe dovuta finire prima. ma non per noi, per lui. è qualche anno che chiunque abbia visto giocare totti nell’arco della sua carriera si dispiace di vederlo ridotto così. avesse giocato nel real madrid l’avrebbero pensionato 6-7 anni fa.
    lui negli ultimi anni ha continuato a dare un buon contributo alla squadra ma è lontano parente del giocatore che è stato.
    Avrei preferito avere negli occhi il giocatore passato… ogni tanto vado a rivedermi qualche filmato, era incredibile.
    Resta un enorme grazie a lui per tutto quello che ci ha dato con la consapevolezza che non significa volergli meno bene asserire che si sarebbe dovuto fermare prima ma, al contrario, aver capito fino in fondo che giocatore è stato

  252. il fatto di aver visto giocare Falcao e Conti, tanto per citarne due a caso, non toglie che ToTTi sia stato un grandissimo giocatore, ma non il più forte, tutt’al più quello che ha giocato ad alti livelli per più tempo.
    Premessa fatta, tutto questo clamore, tutta questa frenesia, non fa altro che aumentare la tensione nervosa a scapito di quella agonistica per il prossimo match e da ex-sportivo praticante delle arti marziali e del pugilato, vi posso assicurare che non è cosa positiva, preciso, mia opinione personale.
    Que serà serà
    noi sempre ti sosterrem
    ovunque ti seguirem
    che serà serà…..
    SempreForzaMagicaRoma

  253. buonpomeriggio a tutti
    OT dero mi vedo sempre d’accordo con te ma che accidenti ci fa Pink tra quei mostri sacri da te citati ahhahaha comunque e’ un po una generalizzazione: andai a sentire Dave Davis ex cantante dei Kinks alla modica eta’ di 70 anni qualche anno fa e ti assicuro che non rimase affatto deluso, cosi come per Mark Knopfler dei mitici Dire Straits, e questa estate conto di andarmi a sentire gli Stone Roses di Ian Brown e forse anche i Guns n Roses, per alcuni invece la tua considerazione e giusta vedi Sting dei Police o Bob Dylan anche se fa tenuto conto che fossero’ mai stati particolarmente questi mostri in carisma!

    tornando al calcio temo che la conferma di DDR con l’innesto di Kessie possa comportare la cessione di Parades ahime’

    trovo assurdo confermarlo a certe cifre, cosi’ come e’ assurdo aver regalato 3m a quella pippa ignobile di Vermalen, cosi’ facenendo rinunciando alla possibilita’ far meglio maturare Marchizza (per chi non lo sapesse e’ stato convoncato ai mondiali/europeri u20)

    come Gemme da tempo sostiene mi auguro si possa ripartire da una sana ossatura con qualche innesto della primavera il tutto riducendo di una cospiqua percentuale il monte ingaggi che alla fine e’ in parte stata le politica (indubbiamente vincente) del Napule

    infine una considerazione su Palmieri di cui ho ancora impresso il golaszo al Madrigal se lo cederemo alla giuve in questa sessione sara’ un errore imperdonabile

    1. ps complimenti a Totijo per la poesia!

    2. Ovviamente erano i Pink Floyd, mica la cantante pop coi capelli rosa…
      Concordo che è diverso a seconda di chi, un po’ come per i giocatori, per continuare il parallelo.
      Anche Buffon va per i 40 ma ad oggi è uno dei portieri più forti del mondo. Da giocatore non di movimento è meno complicato.
      Come per Dylan. Se la tua principale qualità sono le doti cantautorali ed anche da giovane la voce non era il tuo aspetto migliore, più probabile che valga la pena sentirti anche da vecchietto.
      Se invece al tuo meglio eri uso saltare come un forsennato da una parte all’altra del palco, urlando a squarciagola, ovvero salendo di 3 ottave, è più difficile tenere il passo con l’età.
      Comunque non voglio dire che ci sia niente di male.
      Anche io 10/20 anni fa, quando già si trattava di vecchie glorie, ho visto i concerti dei Rolling Stones, dei Pink Floyd(3 volte, anche perché in questo caso, oltre allo spettacolo,in quadrifonia, si può dire che Almeno Gilmour fosse ancora sul pezzo) e dei Deep Purple.
      Anche Mark Knopfler e, a differenza del tuo caso, è stata un’esperienza tristissima, con lui dolorante e quasi afono a soffrire sul palco.
      Quello che voglio intendere e che, buona parte della motivazione era quella di vederli finché ero in tempo, pur sapendo che dal punto di vista musicale sarebbe stato meglio andare al concerto di un gruppo emergente.

      Quanto a Paredes, anche a me dispiacerebbe vederlo partire, ma mi rendo conto che è una della grandi plusvalenze più sacrificabili, sopratutto se arriveranno Pellegrini ed uno tra Kessie, Imbula e simili.
      Comeinque, se come soggeriscono le dichiarazioni di oggi DDR seguirà Spalletti all’Inter, non è improbabile che Leandro resti.

  254. Totti in pensione, tenere DDR che chiede 4 milioni per una stagione è da coglioni masochisti e per finire a Spalletti che è rimasto l’esaurito degli anni addietro, questi sono i primi tre dipendenti della A. S. Roma da salutare parchè ormai la situazione di questo club è diventato qualcosa di immondo e surreale.
    Non è possibile gestire un azienda, perché una squadra di serie A è un azienda, in questo modo allucinante, basta, basta, basta!!!

    1. scritto sopra mi trovo assolutmanete d’accordo!
      DRR ha la sfacciate fortuna di far combaciare la sue imminenti scadenze di contratto con l’inizio di un nuovo ciclo e dato che i tifosi della roma sono di indole P R O V I N C I A L E e nessuno del nuovo ciclo si sogna di creare una polemica abnorme durante inizio del suo nuovo mandato ed e’ per questo che alla fine ci meritiamo DDR a 4m per altri due anni, i Totti fuori forma al posto di Borriello o Vucinic in forma straripante e non per ultima la rinuncia di Spalletti, torna tutto virgola per virgola!

  255. Diceva Bertolt Brecht: “Sfortunato è quel popolo che ha bisogno di eroi”…. o qualcosa di simile…
    Rivisitato l’adagio in chiave contemporanea-calcistica potrebbe suonare come: “perdente è quel popolo che tifa l’eroe e non la squadra”…

    La verità è che buona parte del popolo giallorosso non è poi così lontano da Salvini che prende l’aereo con il figlio per andare a vedere l’ultima di Totti, per poi lanciare strali contro Spalletti, reo di non aver fatto giocare il motivo d’interesse.
    Il tifo per la Roma non c’entra niente, essendo peraltro Salvini milanista.
    Come ha espressamente detto il capo leghista, lo scopo era quello consentire al figlio di poter dire “io l’ho visto giocare”.
    È un po’ come X un ventenne di oggi andare a vedere un concerto dei Deep Purple, Pink, Stones o vecchie glorie simili.
    Niente a che spartire con i meravigliosi gruppi rock che furono e se guardi bene, nascosti dietro alle vecchie glorie messe in prima fila a brandire chietarre e bacchette, ci stanno giovani musicisti che fanno la musica su cui le vecchie glorie fingono di suonare, magari con il volume dei loro ampli al minimo o spento.

  256. Tranquilli manca poco, poi vi goderete i Rudiger i Manolas e chi altro verrà, che quando calcera’ il pallone per andare a destra, finirà a sinistra

    1. si godrà per la squadra se ci sarà da godere, non per degli idoli che non sono tali

    2. Quando Totti smetterà di giocare voi affezionati, vi emozionerete ancora di più, quelli critici nei suoi confronti, come il sottoscritto, si pentiranno delle critiche…….Totti è questo.

      Stava magari sulle palle, e poi se ne usciva con uno stupendo gol al derby……e ci faceva scordare tutto.

      1. Oblò non credo che quando TOTTI aveva 25 26 anni, non godevate delle sue giocate. Ma avete dimenticato tutti la caccia all uomo che c’era in campo nei suoi confronti? Non si sta parlando del giocatore di oggi, ma di quello che è’ stato. Oggi non può’ più’ giocare a determinati livelli punto. Non si tratta di idolatrare qualcuno

  257. C’è un qualcosa che non riesco a capire (colpa mia sicuramente,..causa anche l’ età avanzante) .
    Stadio sold out (come dicono quelli bravi) per la partita Roma-Genoa, ultima di campionato, ..altrimenti definita Totti-day….file chilometriche dalle 4 del mattino davanti ai Roma Store per riuscire ad accaparrarsi il biglietto d’ ingresso,..delirio e felicità mista a tristezza…e quant’ altro.
    Mettiamo il caso (Dio lo voglia) che la nostra Roma ed i ciucci vincano le prossime due partite e rimangano in classifica distanziate di un solo punto ..(oh ! mica è detto che non possa accadere !)….si è poi così sicuri che Spalletti non decida di schierare una formazione, la più agguerrita possibile, capace di assicurarsi i tre punti finali senza l’ apporto del numero dieci????

    Non oso immaginare il seguito….

    Abbracci giallorossi.

    1. davanti a questo scenario ti dico io che cosa accadrà

      spalletti consumerà la sua ultima vendetta che non equivarrà come tutti pensate a lasciare fuori totti ma a farlo giocare dal 1 minuto

      se la roma perdesse col genoa con totti titolare e questa sconfitta sancisse l’addio al secondo posto, spalletti potrà dare finalmente una bella lezione a tutti i tifosuncoli che l’hanno insultato negli ultimi due anni, come dire ” vedete, a non farvi vincere è la vostra mediocre mentalità”, e non avrebbe tutto i torti, la roma si merita l’addio di spalletti e di salutare i lsuo capitano con un bel terzo posto, l’ennesimo trofeo che metterà nella sua bachecha

    2. be forse perchè negli ultimi 20 anni la roma è totti sono state due cose indissolubili, che hanno permesso a tanti tifosi di gioire anche di uno scudetto e un paio di coppe italia, oltre che di posizioni di vertici a cui la roma per continuatà non era abituata. totti è stata la più grande bandiera della roma ed ora che verrà ammainata rimarranno poche cose nella roma simili alla passione. tanti e tanti tifosi “giovani” della roma lo sono diventati grazie a totti e nn lo si può derubruicare ad un campione qlnque come vorrebbero fare le quaglie e molti tifosi che lo hanno preso come un alibi per le mancate vittorie della roma, mi chiedo ma che ha vinto la roma senza di lui?? o cofrontarlo con i del piero i baggio ….ma quali sono ste squadre juve che ha avuto decine di grandi giocatori?? o il milan che ne ha visti di grandissimi … ba, almeno per coloro che lo disprezzano (come accade spesso nelle’età della pubertà nei confronti del proprio padre) ora gli sarà tolto questo alibi e vedremo quanto riusciremo a vincere. se con il genoa sarà l’ultima partita di totti e spalletti avesse dei dubbi se farlo entrare spero che fulminio sia il suo esonero o il suo destino sarà segnato dai tifosi presenti.

  258. In pratica l’Inter va cercando mezza squadra della Roma più l’allenatore, ma un paio di centinaia di euro per il catorcio n. 2 manco li prende in considerazione.

    Nel frattempo questo cerca 4 milioni l’anno per due anni.

    E alla fine li avrà pure.

    Gente che non ha mai manco giocato una finale europea in vita sua.

    Ormai è da anni che non ci sto più a capire un cazzo.

    Da quando il mio idolo Giannini ha chiuso con la Roma è un circo equestre.

    1. io la penso come te, della roma non frega una mazza a nessuno da anni ( vedi tribune vuote) ma per l’addio di totti c’è il tutto esaurito. Un giocatore che non ti ha aiutato a vincere niente, eccetto uno scudetto di cui a mio avviso non è stato nemmeno il maggiore artefice e che senza batistuta e montella e il gol di nakata non avremmmo vinto, oltre a questo da anni brucia regolarmente ogni allenatore non lo metta titolare

      si ok è arrivato a 300 gol ma questo traguardo lo abbiamo pagato caro in termini di vittorie, negli ultimi 4 anni non meritava il posto da titolare eppure l’ha preteso e ottenuto ai danni di tutte le punte che si sono avvicendate negli ultimi anni e che in termini realizzativi e di vittorie davano un contributo maggiore del suo, non vedo l’ora che si ritiri, il giocatore che fu per quanto mi riguarda è un lontano ricordo che è riuscito a cancellare con i suoi comportamenti da prima donna avida ed egocentrica

      a livello tecnico poi ( ma questa è una mia considerazione personale opinabile e contestabile dalla soggettività dei punti di vista) per me è stato un ottimo giocatore, uno dei più grandi in assoluto nella visione di gioco al pari di laudrup e nella prolificità in fase realizzativa ma non un fenomeno in senso assoluto, il dribbling e il tiro a giro dei grandissimi non ce l’ha mai avuto

      1. ahahaha…

      2. opinioni

        che vuoi che ti dico che totti è stato tra i più grandi in assoluto solo perché milita nella squadra per cui tifo? io prima di un tifoso della roma sono un amante dell’estetica e della tecnica, di calciatori ne ho visti e osservati tanti e per me totti non è da annoverare tra i fenomeni assoluti, è comunque un gran bel giocatore, con una visione di gioco aliena

      3. “al pari laudrup” non si può sentire in nessuna galassia conosciuta.
        si per dribbling e tiro a giro non è stato un fenomeno, ma quando correva era il tre quartista per definizione. una sensibilità di passaggio che non ho mai visto in nessun altro giocatore unita ad una visione imbarazzante nella sua superiorità.
        tra i primi 5 giocatori più forti della storia italiana senza dubbio. da qualche anno abbiamo negli occhi in totti che non è più lui

      4. Tu c’eri a Marassi e San Siro, quando tutto il pubblico di casa si è alzato in piedi per omaggiare due giocate che pochi al mondo sanno fare?
        C”eri a Roma Torino quando è entrato in porta con il pallone?
        O a Roma Samp quando partito da centrocampo palla al piede e nessuno è iuscito a fermarlo?
        Vogliamo parlare del gol al derby?
        Sicuramente non avrai goduto

        Buon giocatore?
        Laudrup? Brividi…

        Non abbiamo vinto quasi nulla con lui in campo, ma ci siamo goduti un giocatore unico!

      5. non è che paragonarlo a laudrup è un insulto eh

        laudrup è stato un grandissimo giocatore, poi se per voi è una pippa affari vostri, in ogni caso io non li ho paragonati in senso assoluto, ho paragonato la loro visione di gioco

        si ok sicuramente “non ho goduto”, ne al derby, ne quando col toro è entrato in porta col pallone ecc ecc, certo perchè se provi ad esprimere un parere personale è lesa maestà e diventi laziale?

        ho goduto si, ma mi sarebbe piaciuto più godere per qualche coppa che per il record individuale di un giocatore

  259. Quello che succederà lo sapremo a breve
    ma per favore domenica sera non mi fate assistere a nessun tipo di festeggiamto
    Non ce la farei a sopportare un’altra batosta del genere, dopo l’eliminazione dalla finale di c.i.
    Se poi i pulcinella dovessero arrivare secondi, non sarebbe una stagione fallimentare
    SAREBBE UNA STAGIONE DI MERDA!

    Lasciamo da parte tutto, c’è Roma juve
    Non bisogna aggiungere altro
    FORZA RAGAZZI E
    FORZA ROMA SEMPRE!

    1. Non voglio che ti metta l’anima in pace, Ave, ma solo che, magari tutti insieme, scegliamo se cercare di vincere rischiando di perdere o assistere sicuramente ai festeggiamenti.
      Speriamo che il toro incorni il ciuccio e ci tolga almeno un’angoscia: un’altra, da sola, si vive meno male

      1. Ho paura che i pulcinella vincano a Torino
        sono consapevoli che questa sarà uuna giornata decisiva
        Sono tranquilli, ambiente sereno, giocheranno con tutt’altro spirito rispetto al nostro
        per noi contro i gobbi è sempre una battaglia
        non ci pssiamo vedere
        non ci regaleranno nulla
        pensa che soddisfazione per loro vincere lo scudetto a Roma
        non ci posso pensare

        Ripeto non sarrbbe solo una stagione fallimentare…

        è il destino di noi Romanisti
        assistere
        Un saluto Gemmo

  260. Parliamo di circa 5000 biglietti e mettiamo in vendita il settore Distini. Come Roma-Parma nell’anno dello scudetto? Con questi ritmi sì. Non si è mai verificato che in tre ore finissimo quasi lo stadio. Il grosso è stato bruciato in poche ore”.

  261. Tra i tanti commenti che leggo, plaudo a quello di rebelboy: Tutti a parlare di Totti. Io invece mi chiedo quando e se mai, un giorno, potrò vedere di nuovo la Roma che festeggia l’accesso ad una finale Europea. Anche l’Europa league mi andrebbe bene. Di quello che farà Totti onestamente non me ne frega nulla.

    Concordo in pieno e dico: ma davvero credete che domenica la Rubbe verrà a perdere a Roma? Qualcuno mi ha apostrofato perchè ho scritto che abbiamo una rogna galattica, affrontare la partita dell’anno, con in gioco il fondamentale secondo posto, senza due o forse tre dei nostri migliori… ditemi voi se questa non è pura e semplice jella!!

    L’unica soeranza per noi è il Toro, che faccia almeno un pari contro i ciucci, inmodo da poter giocare la sera senza troppi patemi e anche perdendo resteremmo secondi.

    Ovvio che urlerei di gioia se battessimo gli strisciati, ma ci vogliamo proprio fare del male e illuderci che questa Roma a pezzi possa battere una suadra in super spolvero che è in finale di Champions?

  262. Fermo restando che il secondo posto resta l’obiettivo più importante, dobbiamo cercare in tutti i modi di battere la Juve, al fine di rigenerare la nostra immagine e il nostro futuro.
    Noi tifosi aspettiamo, forse, la sconfitta della Juve ancora più della vittoria della Roma, anche perché, caro Ave, per me le vere quaglie sono le zebre: ho fatto tanto sport agonistico nella mia vita, che mi ha insegnato ad apprezzarne soprattutto l’onestà, virtù sconosciuta agli agnelli. Il calcioscommesse è stato qualcosa di ignobile, ma la compravendita delle partite, orchestrata da Moggi, è stata infinitamente peggiore.
    E i tifosi bianconeri ci sono talmente abituati da non spiegarsi i due scudetti revocati, che sarebbero stati molti di più, senza la prescrizione alleata.

    1. Non solo,aggiungo, ma hanno l’arroganza e l’insolenza di sbandierare ancora TUTTI gli scudetti a loroparere vinti nonostante i giudici li abbiano condannati. Fossi stato io il giudice non li avrei solo mandati in B,li avrei fatti ricominciare dal campionato dilettanti, 6-7 anni fuori dai maroni ed era aria pulita per il calcio italiano, liberato dai ladri immondi e viscidi.

  263. Oggi stavo vedendo alcune interviste a tifosi interisti im merito a chi vorrebbero in panchina la prossima stagione. Praticamente quasi nessuno ha indicato Spalletti. Volevano quasi tutti Simeone o Conte. Credo però che,tranne grosse sorprese,il prossimo allenatore dell’Inter sarà proprio Spalletti. E credo che per la Roma sarebbe un bene che se ne vada,perchè anche lui ha delle grandi responsabilità nei fallimenti della Roma. E poi perchè non puoi dire che “se tornassi indietro non verrei mai alla Roma”,perchè sti 3 milioni a stagione glieli ha dati la Roma,e lui si è fatto surclassare per tre volte da uno che percepisce un sesto (500.000 euro) del suo ingaggio annuale (Inzaghi). Quindi stesse zitto e andasse dove cazzo gli pare. Ma sulla panchina della Roma spero d non vederlo il prossimo campionato.

  264. ci avete messo 5 anni americani per smettere di dare la colpa a rosella sensi per le sconfitte..
    forse ci metterete 10 anni dopo il suo ritiro per smettere di incolpare totti..
    allora forse capirete che è la testa bacata di roma a non funzionare e che si vince solo cambiando quella..
    forse lo stadio potrà darci una mano a cambiare mentalità.. e a smettere di cercare capri espiatori..

  265. Per il 28 Maggio bisognerà tenere conto anche della situazione del Genoa, che non
    debba fare la partita della vita.

  266. Concordo si e no con l’amico Derossi… nel senso che una non vittoria del napoli a torino porterebbe a pensare che il pareggio tra roma e rubentus di domenica sera sia l’epilogo scontato e naturale!
    Questo da un lato può essere, ma anche l’esatto contrario perché io credo che la partita di domenica sera col risultato di pareggio o sconfitta dei ciucci determinerebbe il secondo posto acquisito (fatti salvi harakiri dei nostri al bentegodi e in casa col genoa), quindi perché non giocare liberi da pensieri e cercare in tutti i modi di rovinare la festa scudetto alle merde?!?
    P.S. Pensavo con le statistiche, confrontando la probabilità della sindrome di down e le probabilità teoriche della roma scudettata ad oggi (senza essere tacciato di essere il solito inguaribile ottimista)
    IN BASE A ETA’ DI MIA MOGLIE 1:200
    RISULTATO DUOTEST: 1:4176
    PROBABILITA’ ROMA SCUDETTATA 4:243
    Sono infatti 5 le partite restanti che coinvolgono Roma e Merde quindi 3 alla 5 = 243 combinazioni, e di queste 243 addirittura 4 ci darebbero campioni (incredibile ma vero)..
    Buona serata a tutti

    1. Aggiungo che mi piacerebbe giocare senza Radja e Edin domenica per capire chi merita di essere riconfermato il prossimo anno… Una Roma senza quelli che sono statti indubbiamente i 2 giocatori migliori dell’anno, oltre che senza Kevin, determinerebbe il fatto di mettere alla prova tutti gli altri che stanno dietro di loro!

    2. 😂😂🤣🤣 Oltre che inguaribile ottimista amico mio, sei anche un po’ matto….

  267. Per favore su un sito della Roma non scrivete il nome delle quaglie con la lettera maiuscola!

  268. Ho letto dei progressi del Ninja, anticipati dal Dero già citato, e, visto che non si tratta di quel piagnone di Manolas, ne sono davvero entusiasta e anche, addirittura, di un eventuale Dzeko in panchina. Se così fosse, non capisco. se sta in panca significa che può giocare; se può giocare, che giochi: o no?
    Con la Juve già campione i designatori si travestono d’imparzialità: Banti a Roma e Irrati a Torino. Due che, a parte l’arroganza, caratteristica indispensabile dell’arbitro di calcio (nel basket e nel tennis molto più colloquiali, nel rugby nemmeno appare), sembrano una garanzia, ben diversa da quella di Rizzoli, che invece: staremo a vedere.

  269. Il nome nuovo uscito oggi tra quelli sotto osservazione da parte di Monchi e dei suoi collaboratori è il 21enne Lucas Martinez Quarta del River Plate.
    Dai video disponibili sul tubo sembra molto interessante.
    Dotato di piede educato, destro ma usa bene anche l’altro. Molto preciso nelle aperture, anche a lunga distanza.
    Gioca spesso da centrale di sinistra, veloce e molto pronto negli anticipi e nell’aggredire le palle potenzialmente pericolose.
    Tra l’altro, in Coppa Libertadores ha totalizzato 2 gol ed 1 assist in 3 presenze, davvero niente male per un difensore centrale di 21 anni.

    1. Speriamo che Monchi ci porti a Roma un altro Marquinhos…

  270. Mi piacciono molti giocatori della Lazio, oltre a Immobile e Sergj, in particolare Biglia e Anderson, De Vrij, Hoedt e Lukaku: non sopporto Lulic, il macellaio, del quale ricordo un intervento criminale sul malleolo interno di Salah. Lo avrei voluto in galera.
    Rebel, se andasse bene alle milanesi, dovremo appendere uno striscione alla Muraglia: hai visto mai…
    Nella formazione di Dero delle 15:41, metterei Perotti al posto di Peres, con arretramento di Radja ed Emerson a dx, dove a Milano ha fatto benissimo.

  271. Tutti a parlare di Totti. Io invece mi chiedo quando e se mai,un giorno, potrò vedere di nuovo la Roma che festeggia l’accesso ad una finale Europea. Anche l’Europa league mi andrebbe bene. Di quello che farà Totti onestamente non me ne frega nulla.

  272. Alexacirealegiallorossa 11 maggio 2017 il 15:28

    Posso fare una domanda a quelli che c’erano?
    Come è possibile che l’acquisto di Manfredonia all’epoca abbia portato alla spaccatura di una tifoseria con tutto il casino che ne conseguì?
    Cioè non penso che se quest’estate arrivassero Lulic, Milinkovic Savic e Immobile alla Roma che sono degli ottimissimi giocatori ci sarebbero problemi oppure mi sbaglio?
    ————————————-

    Non ho mai digerito l’acquisto di Manfredonia, se fossi stato in Curva Sud, avrei certamente fatto parte del GA-M. il “Gruppo Anti-Manfredonia”.
    Non solo è una schifosa quaglia e anche ex juventino, ma si dice che la sera del 30 maggio 1984 mentre i romanisti di tutto il mondo versavano lacrime amare*, lui abbia festeggiato stappando lo champagne.
    Se non sbaglio, si prese anche una squalifica di tre anni per il calcioscommesse.
    L’arresto cardiaco fu la sua punizione 🙂

    *Io c’ero, avevo 8 anni, mi accompagnò mio padre, che pur essendo juventino quella sera fece veramente il tifo per noi.

    Buon giocatore si,

    1. manca un pezzo di commento….scrivere col pupo in braccio non è facile.

      Dicevo, buon giocatore si, ma solo a nominarlo, mi viene l’orticaria.
      Dei tre laziali che tu citi prenderei solo quello col doppio cognome, gli altri due che se vadano a fare in c.

  273. Là rubentus è una squadra che lascia ben poco per strada, ma domenica sarà reduce dall’ennesima fatica di champions ed alla vigilia della finale di coppa Italia contro una Lazie in grande forma. Potendo, quindi, risparmierà le forze e darà spazio alle seconde linee.
    Dipenderà molto dall’esito della sfida Toro-Napoli, di cui domenica sera si conoscerà il risultato.
    Se, come spero, il Toro, col dente avvelenato X l’ennesimo scippo dei gobbi, riuscirà a difendere l’imbattibilità casalinga (se non erro, tra le mura amiche ha perso solo contro la Rubentus), trovo estremamente probabile che la partita finisca con un bel pareggio biscottato.
    Alcuni obietteranno che così la Rube si laureerà campione all’Olimpico, ma io trovo che l’obbiettivo secondo posto abbia la netta precedenza rispetto a quest’aspetto.
    Pertanto, se la partita di domenica pomeriggio si dovesse concludere senza la vittoria dei ciucci, tenuto anche conto delle assenze, tornerei alla difesa a tre con il primo obbiettivo di uscirne imbattuti e così conquistare al 99% il secondo posto.
    Questa, in tal caso, la formazione:
    Szczesny
    Manolas Fazio Rudiger
    Peres DDR Paredes Palmieri
    Radja El Sharaawy
    Salah

    Radja sembra recuperi. In alternativa al suo posto può giocare Grenier.
    Una variante potrebbe essere Perotti al posto di El Sha.
    Un’ulteriore variante potrebbe essere riproporre Palmieri a dx e schierare JJesus laterale di sinistra, ma da una parte l’ex Inter non mi sembra molto adatto al ruolo di laterale tuttafascia, dall’altra così sarebbe davvero troppo difensiva.

    1. Probabilmente si giocherà con la formazione che hai scritto tu
      Però vedere quella pippa di peres in campo contro la juventus non è il massimo
      L’opzione che hai detto Palmieri a destra e Jesus a sinistra è molto meglio
      In più con l’assenza di Dzeko per questa giornata non mi dispiacerebbe rivedere il tridente Salah Perotti El Shaarawy

  274. Posso fare una domanda a quelli che c’erano?
    Come è possibile che l’acquisto di Manfredonia all’epoca abbia portato alla spaccatura di una tifoseria con tutto il casino che ne conseguì?
    Cioè non penso che se quest’estate arrivassero Lulic, Milinkovic Savic e Immobile alla Roma che sono degli ottimissimi giocatori ci sarebbero problemi oppure mi sbaglio?

    1. Ciao Alex,

      Lulic creerebbe parecchi problemi…..

      1. Ciao Oblomov!
        Però non capisco quali sarebbero i problemi per i tifosi della Roma, semmai i problemi sarebbero per i laziali che si priverebbero di un ottimo giocatore e di un leader dello spogliatoio
        Il problema è che ha segnato al derby di coppa italia in finale?
        Mi è dispiaciuto ma lui ha fatto il suo dovere per la squadra in cui gioca
        A noi ci hanno segnato un bordello di giocatori nostri ma che erano in prestito in altre squadre
        A me non dispiacerebbe alla Roma è un giocatore di qualità, molto duttile, un tipo tosto ma allo stesso tempo mai sopra le righe

  275. Da quello che intuisco, sembra che la maggior parte degli utenti sia convinta che il restante voglia Totti titolare in campo.
    Non è così
    Le partite le vediamo tutti, sappiamo che non può giocare più a certi livelli.
    Ma l’impressione è che tutti i mali della Roma dipendano da lui.
    Il resto sono conseguenze.
    Ognuno la vede a proprio modo
    Ma se esci con porto lione se non accedi ad una finale di c.i. se perdi un derby che mette a repentaglio il terzo posto, non ci saranno responsabilità anche di altri?

    1. No infatti adesso che Totti se ne andrà la società non avrà ancora di più alibi
      Però una persona che stimo molto e che credo ne capisca molto di calcio ha detto forse esagerando”Appena la Roma si priverà di Totti vincerà la Champions League”
      Non mi dispiacerebbe se avesse ragione

    2. Ciao Ave,

      veramente è il contrario.
      si attacca sistematicamente spalletti per la questione totti

      1. Ciao Oblo, Spalletti in questi ultimi due mesi, c’ha messo molto del suo.
        A mio modo di vedere ha contribuito anche lui a rendere la situazione ancora più pesante.
        Da uomo esperto e da grande conoscitore di calcio, molte volte avrebbe fatto meglio a glissarre su determinati argomenti.
        I giornalisti sono delle sanguisughe, ma in certi frangenti chi ha più prudenza l’adopri

  276. Buon pomeriggio a tutti!
    Domenica c’è una partita importantissima sia in chiave secondo posto ma soprattutto per non vedere festeggiare l’ennesima volta gli avversari in casa nostra come ha detto ave
    Non sarà facile date le assenze ma io giocherei così(Dubito che Spalletti mi ascolterà soprattutto a centrocampo)

    Szczesny

    Rudiger Manolas Fazio Jesus Palmieri

    Salah Grenier Paredes (Nainggolan se recupera) El Shaarawy

    Perotti

    P.S. Bellissima la dichiarazione di Mandela riportata da oblomov

  277. Esco un attimo dal dibattito Totti.
    Spero solo domenica di non dover assistere a feste a cui noi non parteciperemo se non da spettatori di nuovo perdenti.
    Chi vuol capire, capiscacasa
    Quindi forza Ragazzi, mettetecela tutta per non far festeggiare gli srisciati.
    Lo facessero altrove.

    Anni fa vinsero la cdc a Roma contro l’Ajax
    Il seguente Roma juve si presentarono con lo striscione ” campioni d’europa sotto il cielo di Roma”
    EVITIAMOLO PER FAVORE!

  278. Ubaldo Righetti: «Fino ad ora ci rimette la squadra. Aspettiamo la volontà del capitano»
    «Mi dispiace perché in questa situazione l’unica ad accusare il colpo è la Roma. Ogni volta c’è sempre un problema, non va mai bene niente. Se Totti gioca 5 minuti è mancanza di rispetto, se non gioca è lo stesso. Adesso aspettiamo il pensiero del protagonista principale, perché è l’unica voce importante che manca. Spalletti, in modo condivisibile o meno, ha già dato la sua spiegazione e lo stesso ha fatto Pallotta con un comunicato molto chiaro in cui veniva specificato che questo sarebbe stato l’ultimo anno da calciatore del capitano. Entrambe sono posizioni criticabili, ma per mettere la parola fine c’è bisogno di una dichiarazione da parte di Francesco. Altrimenti a rimetterci sarà sempre e soltanto la Roma»

    Le parole di Righetti esprimono con efficacia e dono di sintesi quello che è anche il mio pensiero sull’ormai stucchevole vicenda.

  279. A sto punto visto che la gente vuole totti in campo, lo si facesse giocare titolare contro barzagli, bonucci e chiellini.

    no, perche la gente ancora non ha capito che totti ha quasi 41 anni.

    1. Lo sappiamo tutti che fisicamente non può più reggere il confronto a livelli agonistici.
      Commento senza senso.

      Mi piacetebbe che giocasse, che vincessimo
      1-0 con un suo gol.
      Farebbe molto male lo so.

  280. Uno stralcio dell’intervista a Chivu

    Poi qualcosa si ruppe con l’ambiente.
    “In un’intervista risposi, a domanda precisa, che mi sarebbe piaciuto lavorare nuovamente con lui in futuro. E questo accadde poco prima dell’addio di Capello che poi andò alla Juventus. Il giorno seguente i media fecero il titolo: ‘Chivu alla Juventus’. Ma non era vero, io parlai solo ed esclusivamente di Capello. Da quel momento, il pubblico della Roma cambiò atteggiamento nei miei confronti. Io ne soffrivo. Mi fischiavano perché mi volevano bene. Io non sono mai stato un giocatore che andava sotto la Curva a baciare la maglia, non ho mai creduto in queste cose. Io avevo tutto nel mio cuore e nella mia mente e quella intervista complicò tutto. Mi dispiace tantissimo per quel preciso episodio. Davo tutto per la maglia, giocai una gara contro il Chievo Verona in condizioni clamorose, la mattina stessa ero in stampelle. Ma questo la gente non lo sapeva, si limitò a leggere quell’intervista stravolta”.

    1. Chivu dica anche che da mesi so era messo d’accordo con l’inter per andare via a fine stagione.
      La gente racconta solo quello che gli fa più comodo.

    2. Chivu rimane un uomo di merda.

  281. Il messagio di Mandela è un messaggio d’Amore, di Pace.
    Non c’è bisogno di vivere una guerra civile, di prigionia per mettere in pratica certi messaggi.
    Le rivoluzioni iniziano dentro noi stessi, nella nostra vita quotidiana, sul lavoro, a casa, con gli amici..

    Quella di Totti non è nient’altro che una scelta.
    Ha scelto la via del conflitto, della negatività, attaccamento al potere, del ricatto,……. E di episodi negativi la sua carriera è piena.
    Proprio un bel esempio da seguire.

    Peter Pan 11 maggio 2017 il 11:16

    il passato cui fa riferimento Mandela non é certamente paragonabile a quello glorioso di un giocatore
    che uno saluta con tanta emozione e tristezza

    1. 10.05.2017 Francesco Totti: “Oggi ho risposto con una battuta all’ennesima domanda sul mio futuro. Io so solo che domenica arriva a Roma la Juve, io penso solo a quello perché stiamo lottando fino alla fine in campionato e la Roma viene prima di tutto. Il resto verrà dopo e ci sarà tempo per parlarne“.

      1. Renzi:”usciremo dalla crisi”… Buttare in faccia cio che la gente vuol sentire.

  282. Qualcuno ci sa dire il contenuto dell’intervista di Alessandro Antinelli a Totti andata in onda su RA!2 ieri sera alle 18:30?
    Grazie.

    1. Ciao giemmolette!
      Alla fine non è stata un’intervista
      Ma una semplice domanda dopo un evento “Roma Genoa sarà la tua ultima partita?” e Totti distrattamente ha risposto “Non lo so”
      E quei fanfaroni della Rai avevano spacciato tutto per un’intervista esclusiva…
      Peccato anche perchè stimo Antinelli uno dei pochi giornalisti decenti a rai sport

  283. Anche in questa settimana è continuato il massacro mediatico di Spalletti.
    Ex allenatori, attori, politici, nani e ballerine, anche chi la Roma non la tifa, parlano di mancanza di rispetto nei confronti di Totti e di “piccolo uomo”

    E andare in tv, al TG1 delle 20 a lanciare una bomba H come fece il sig.Totti non è mancanza di rispetto?
    Mi spiace dirlo, ma Totti è stato grandissimo come calciatore, ma il mio Capitano rimane Ago. Poi viene Pluto Aldair.

    Contro la juve, vista l’assenza di Dzeko, mettiamo Perotti e lasciamo il quarantenne in panca.

  284. E ho realizzato che,in fondo tutti noi ci commuoviamo per questo epilogo inconcluso,lxche la verita e che tutti noi siamo e saremo nell intimo,Francesco Totti.
    E francesco Totti mia mamma che alle 8 di sera di un ormai lontano pomeriggio d estate mi grida l ennesima volta dal balcone ,:Se non sali a mangiare giuro che questa volta mi incazzo. Siamo stati francesco totti tutti noi che di pasti ne avremo saltati 45 di fila pur di continuare a far sbattere quel pallone contro il muro,mirando l incrocio dei pali.Bum,bum,bum.Tutto il giorno un unica colonna sonora,sora e pieda di felicita.

    PER QUESTO NON SARO CERTO IO A BIASIMARE FRANCESCO TOTTI PER NON ESSERE ANCORA RIUSCITO A DIRE..:VABENE MAMMA ADESSO SALGO”..LASCIAMI SOLO FARE L ULTIMO TIRO.!con questo chiudo

    1. In tutto questo la poesia non c’entra nulla. Io come un coglione andavo a giocare alle 11 di sera partite al gelo con degli scarsoni scapoli ammogliati peggio di me. Oggi le ginocchia non me lo permettono più.
      Tu da vero sportivo, quando eri bambino godevi delle infinite partite che si chiudevano solo quando era bui e la palla non si vedeva più.

      Oggi fra una finale di champions della roma e una partita al gelo con altra decina di panzoni preferisco 100 volte i panzoni.

      Ma il calcio professionistico è un’altra cosa.

      Tu come tutti non hai capito la differenza.

      E non la capirai mai.

    2. Bello il testo che hai scritto.
      Pero’ in questo momento non vedo totti come il ragazzo che chiede alla madre ancora 5 minuti per poter giocare a palla ancora

      ma come il ragazzo offeso che tiene in mano la palla e dice ora basta la palla è mia e non giochiamo più

  285. Un caro saluto a peter,ave, deromanacheno,shoun,cucs,lupogio,lumiroma,sebastian e tutti gli altri.
    Siccome io tifo roma e me so innamorato di Totti da mio nonno e so andato allo stadio 7 volte (non troppe ma siccome vivo in albania nn e manco poco e ci saro anche questo maledetto o benedetto Roma Genoa ) ora e il momento giusto che totti lasci questo e scontato e io nn sto negando questo ma io nn riesco a vede tutti insulti x qualcuno che ha dato la vita x la roma.Odio il futuro e amo troppo il passato,io sto con voi che totti ormai ha fatto il suo tempo,ma io non riesco ad ammare gente de passaggio. Detto qeusto Forza Roma Forza Totti !

  286. Ma quando Pjanic quest’anno si pappa il triplete, qualcuno avrà il coraggio di ammettere qualche errorino?

    E magari nella bufala che totti è stato il più grande giocatore della Roma?

    Ricordo una conferenza stampa del catorcio in cui attaccava gli americani perchè non compravano i campioni.

    Si è accorto il catorcio che tre suoi compagni di allora Pjanic Vucinic e Benatia alla Juve hanno vinto tre volte quello che ha vinto lui in tuta la sua carriera?

    1. e basta laziale che spunti sempre quando se parla de totti maiale vai a tifa osvaldo che cm dicevi tu era il piu fort de tutti o vucinic che ha fatto vince da solo la rube manco sai che significa il calcio

      1. Io non so cosa è il calcio. Ma mi dicono che è uno sport di squadra. E per questo esiste anche il capitano. Che la roma non ha da 25 anni.

  287. @ ciao Peter, mai la tifoseria è stata così divisa come in questi ultimi anni su Totti.
    Paragonabile solo all’arrivo di Manfredonia alla Roma, che porto’ ad una grossissima spaccatura in Curva Sud ed all’inizio della fine delCUCS

    1. io c’ero in quella spaccatura e mi misi dalla parte di Lionello, perchè la ROMA viene sempre prima di tutto; ecco perchè non mi piace la piega che sta prendendo la faccenda ToTTi, lascio qui due righe sul più GRANDE PRESIDENTE che la Roma abbia mai avuto:
      “La bandiera è la maglia della Roma, è il simbolo, è l’unica cosa da onorare perché rappresenta la città. Un giocatore non dev’essere divinizzato, di chiunque si tratti, quella che tiene il sudore è la maglia”.
      (Dino Viola, intervista a Radio Dimensione Suono del 1984)

      SempreForzaMagicaRoma… adesso sapete da dove viene il mio motto.

      1. Grande shoun!!!!!

      2. Che sarà sarà ovunque ti seguirem, ovunque ti sosterrem, che sarà sarà”—

  288. TOTTIJO 11 maggio 2017 il 10:02
    Quoto peter ma ormai sto sito e diventato pieno di commercialisti economisti ma plusvalenze stadio e chi ne ha piu chi meno.A dire il vero mi mancano i tempi dove anche se co na squadraccia e co L.E c eri tu che scrivi co tanti altri come piovemanontroppo io e altri tifosi che l unica cosa che contava era la squadra..e c era pure il troll Corsaro nero ahah ,bei tempi .Detto questo spero che totti mo lasci e lo spero x lui cosi sti pseudo tifosi che vedono in totti il male della roma vedremo cosa avranno da dire un Saluto caro peter , e Forza Roma

    Caro Tottijo,
    Qui il “tifoso-commercialista” non c’entra nulla.
    Dal punto di vista economico Totti giocatore è tutto meno che un problema.
    Ormai guadagna cifre contenute e quei soldi se li ripaga, in tutto o in buona parte, col quello che dalla sua notorietà deriva in termini di marketing, cachet per le amichevoli estive etc…
    Il problema è che Totti, miglior giocatore italiano degli ultimi 20 anni e probabilmente il migliore in assoluto visto alla Roma, ad oggi, cosa piuttosto inevitabile per un giocatore 41enne si movimento, è un ex atleta.
    La sua presenza in campo dovrebbe, oggi, determinare imbarazzo in primis in quelli come te che gli sono devoti come fosse un semidio.
    Io, come tutti, l’ho sempre ammirato per il suo genio calcistico ( molto meno come Capitano), e vederlo muoversi in campo in quel modo, come se il gioco intorno a lui fosse accelerato, mi mette tristezza.
    Totti, come tutti, ha diritto di fare della sua vita quello che vuole, ma io da suo tifoso, avrei preferito un ritiro quando le sue prestazioni riempivano ancora gli occhi, come nel finale della scorsa stagione, invece di vederlo razzolare senza costrutto in campo, trascinando un fisico ormai non più adatto a giocare in serie A.
    Da un punto di vista economico, se rinnovasse da giocatore farebbe l’interesse delle casse societarie, come dimostra l’attuale corsa per il biglietto di Roma-Genoa.
    Non farebbe però il suo interesse, perché un altro anno in campo a questi livelli ne comprometterebbe l’immagine, nè farebbe l’intesse sportivo della Roma perché ad oggi non è più utile alla causa.
    Dopodoché, il problema è che da non più utile diventa deleterio se il fatto di non averlo schierato col Milan, quando si era ancora sul tre a uno, con Kevin squalificato, Radja ed Edin infortunati ed un risultato importantissimo da difendere, diviene un caso nazionale con tutta la sua pletora di accoliti e papponi, Costanzo e Zeman in testa, scatenata contro Spalletti, reo di lesa maestà.

    Dopodiché, se, come ribadisce anche il suo portavoce Assogna su Sky, Totti, come da contratto, si ritirerà quest’anno per passare ai quadri dirigenziali, perché ancora ieri, a domanda diretta sul suo futuro, ha risposto:”non so”?
    Sul perché possono essere fatte tante ipotesi, ma sicuramente queste dichiarazioni non contribuiscono a rasserenare un ambiente già isterico di suo, alla vigilia di una sfida fondamentale come quella di domenica sera, ed anche questo, insieme a tanti altri posti in essere dal Capitano, non è proprio un atto da uomo squadra.

    1. Volevo dire Mangiante, non Assogna.

  289. PETER:”contenti voi
    che poi lo sanno tutti che bastavano 10 min
    nessuno parla di titolarità
    poi nell’ultima di campionato voglio vedere dove sei tu tra i tifosi allo stadio”

    Noi non siamo contenti, pagheremmo oro per riavere il vero totti, quello di 10 anni fa, ma in molti non capiscono che farlo giocare a tali livelli è solo volergli del male, perche a 41 anni non sei piu un atleta ( ormai nel calcio a 41 anni nel calcio o giochi in periferia nei campionati minori, o fai il dirigente o allenatore ).

    L’era totti è finita e prolungarla fa solo del male alla roma e a totti.

    1. ma chi la vuole prolungare?
      leggiti il commento di ave
      si poteva gestirla diversamente!

      1. COncordo in pieno. DIVERSAMENTE si, meglio no.

      2. che poi le responsabilità primarie riguardo la gestione totti e di gerson grenier..sono di spalletti

  290. È inutile girarci intorno, questa situazione l’ha creata la società.
    Con la sua lontananza, con la sua assenza nei momenti importanti.
    Incapace di prendere decisioni importanti
    sempre lontana dai tifosi

    Ha sempre mandato avanti gli altri, quando c’era da parlare o silenzi o spropositi

    STRUZZI!

    1. Hai capito bene. Invece di rinnovargli il contratto l’anno scorso con l’aggiunta di 6 anni dico 6 anni da dirigente, doveva mandarlo a quel paese. O meglio già 6 anni fa nel momento in cui Luis lo sostituisce e il catorcio protesta in coppa, in quel momento andava allontanato dalla squadra.

      Questi sono gli errori della società.

    2. Parlate come se la faccenda totti sia una stupidaggine.

      La società ha le sue colpe, ma aveva e ha margini di manovra ridotti in questa storia, perche sappiamo tutti che l’importanza di totti è sempre stata superiore a quella della AS ROMA e lo sarebbe stata con QUALSIASI società.

      Era INEVITABILE UNA FINE COSI.

  291. Finisce un’era, ora comincia quella americana…

  292. Questo giorno doveva arrivare, avrei preferito un finale diverso, senza le polemiche che hanno accompagnato questi ultimi anni.

    Un epilogo di festa, tutti dispiaciuti CHE IL PIÙ GRANDE GIOCATORE CHE ABBIA INDOSSATO LA CASACCA GIALLOROSSA, appendesse gli scarpini al chiodo.

    Purtroppo non sarà così
    ma la Roma continuerà ad esistere
    dandoci gioie e dolori come ha fatto dal 1927 ad oggi

    FORZA ROMA SEMPRE!