La Roma pensa agli esterni e pesca in casa Verona

by Daniele Pace 0

Sono giorni particolari per il nostro Paese, con il calcio completamente fermo in attesa di capire quale sarà la normale evoluzione dell’emergenza sanitaria in corso. Questo, però, non frena i primo movimenti di calciomercato che potrebbero caratterizzare la prossima stagione, come stiamo notando in questo periodo con la Roma. I giallorossi, ad esempio, potrebbero rifare daccapo la fascia destra, indipendentemente dal fatto che possa arrivare o meno la qualificazione alla prossima edizione di Champions League.

I primi movimenti di mercato in casa Roma

Nello specifico, le ultime voci di mercato ci parlano di Petrachi già attivo per rifare daccapo la fascia destra della Roma. L’ultimo nome spuntato sul suo taccuino sarebbe quello di Faraoni, il cui arrivo potrebbe in qualche modo rimandarci all’addio definitivo di Florenzi. Quest’ultimo quasi sicuramente tornerà nella Capitale giallorossa in estate, ma a questo punto è probabile che gli venga cercata una nuova destinazione. Questo, a tal proposito, quanto riportato dai colleghi della Gazzetta dello Sport:

“Si tratta di Faraoni, che già a gennaio era stato cercato dalla Roma, come aveva ammesso lo stesso calciatore in una intervista. Cresciuto nella Lazio per poi passare a Inter, Udinese, Watford, Perugia, Novara e Crotone, a 28 anni nel Verona sta trovando la piena maturità, in una stagione in cui ha accumulato 24 presenze e 3 reti”.

“Tra l’altro, nonostante la squadra gialloblù uscisse sconfitta dal confronto, proprio contro la Roma Faraoni era stato protagonista di una partita molto buona, che evidentemente lo aveva messo in vetrina agli occhi di Fonseca. Il giocatore ha il contratto in scadenza nel 2022 e potrebbe essere acquistato per 7-8 milioni, anche se adesso ogni discorso è prematuro”.

Insomma, costo del cartellino per nulla eccessivo quello di Faraoni, per quanto al momento appaia prematuro intavolare un discorso di questo tipo, soprattutto se pensiamo al fatto che la nostra Serie A non abbia come riferimento una data di ripresa delle ostilità. L’esterno del Verona, autore di una grande stagione fino a questo momento sotto la sapiente guida di Juric, potrebbe adattarsi alla grande sia in una difesa a quattro, sia come quinto di centrocampo come sta facendo quest’anno. Staremo a vedere quali saranno le prossime mosse della Roma sotto questo punto di vista.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami