Le pagelle di Genoa-Roma, Spinazzola professionista esemplare

by Daniele Mesto 0

Una vittoria fondamentale quella ottenuta dalla Roma di Fonseca a Marassi, la prima di questo 2020. Abbiamo assistito ad un Genoa-Roma che tutto sommato ha confermato i segnali positivi che la squadra aveva già dato giovedì sera in Coppa Italia, quando i giallorossi hanno mostrato solidità ed una ritrovata fiducia dopo le due sconfitte consecutive dell’Olimpico contro Torino e Juventus. Insomma, un bel segnale dato alle antagonista per la lotta Champions League.

La pagelle di Genoa-Roma

Esaminare le pagelle di Genoa-Roma vuol dire tessere le lodi in primis di Spinazzola. Il terzino era praticamente un giocatore dell’Inter pochi giorni fa, ma lo scambio con Politano è saltato ed il gesto di Fonseca ha convinto tutti. Complice la squalifica di Kolarov, a Marassi abbiamo assistito al riscatto di un ragazzo che ha dimostrato a tutti di essere perfettamente sano, con la miglior prova fornita in maglia giallorossa da quando è arrivato nella Capitale la scorsa estate. Concentriamoci ora sulle singole prove:

Pau Lopez 6,5: uscita avventata a fine primo tempo che costa il gol di Pandev, ma nella ripresa un prodigio consente alla Roma di mantenere il prezioso vantaggio;

Santon 6: primo tempo molto buono ed ordinato. Nella ripresa soffre molto nei 15 minuti di massima pressione da parte del Genoa;

Mancini 7: cresce di partita in partita. Ogni intervento è preciso e sta limitando molto gli interventi irruenti che hanno rovinato in parte le sue prestazioni di inizio stagione;

Smalling 6: si perde un paio di volte Sanabria e l’errore potrebbe costare caro, ma tutto sommato regge bene anche nei momenti più difficili;

Spinazzola 7,5: spinta costante ed ottima copertura. Il voto non è solo simbolico, ma frutto di una prestazione di grande sostanza;

Veretout 6,5: torna a buonissimi livelli a Marassi. Non è ancora quello di Roma-Napoli, ma i segnali dati sono più che incoraggianti;

Diawara 7,5: prestazione mostruosa. Comincia ad abbinare qualità e quantità per un numero davvero elevato di minuti;

Kluivert 6: dei giocatori offensivi, è quello più discontinuo. Ha bisogno di ritrovare la migliore condizione;

Pellegrini 7: costantemente presente nelle azioni d’attacco. Prova poco appariscente, ma apporto fondamentale;

Under 6,5: gol abbastanza casuale, ma sta crescendo e si spera possa continuare a farlo giocando con più continuità;

Dzeko 7: più che per il gol, merita il voto alto per aver dato nuovamente un riferimento ai compagni. Anche nei momenti di pressione.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x