Le pagelle di Parma-Roma: Pellegrini torna ad essere uomo squadra

by Daniele Mesto 0

Parma-Roma

Una Roma convincente conquista con merito i quarti di finale di Coppa Italia. Fonseca ottiene diverse risposte importanti da Parma-Roma, a partire da un ritrovato Pellegrini al di là dei due gol decisivi realizzati nel corso del secondo tempo. In generale, quasi tutti sopra la sufficienza in una trasferta sempre complicata, a maggior ragione dopo le due sconfitte consecutive rimediate in casa in campionato. Diventa dunque importante analizzare le singole prestazioni.

Le pagelle di Parma-Roma

L’analisi sulle pagelle di Parma-Roma deve tenere in considerazione in primo luogo il fatto che Fonseca per questa partita abbia deciso di provare la difesa a 3, arretrando a sorpresa addirittura Cristante. Già, quell’elemento che ai tempi dell’Atalanta era diventato famoso per i suoi inserimenti senza palla e per i tanti gol realizzati. Detto questo, proviamo a concentrarci sulle pagelle di una partita che si spera possa dare la giusta spinta anche in Serie A:

Pau Lopez 6,5: uscita spericolata nel primo tempo che poteva costar caro in caso di mancato fuorigioco per gli attaccanti del Parma. Si riscatta nella ripresa con un intervento decisivo d’istinto;

Florenzi 6,5: in netta crescita dopo alcune apparizioni opache. Si trova decisamente a suo agio partendo leggermente più alto con la difesa a 3 a coprirlo;

Mancini 6,5: segnali confortanti anche dal centrale che, all’Atalanta, ha imparato ad interpretare alla perfezione questo ruolo coi tre centrali;

Cristante 6: esperimento riuscito tutto sommato. Non sempre posizionato in modo corretto, ma è la soluzione può rivelarsi interessante per Fonseca;

Smalling 6: qualche scorribanda di troppo che fa sbandare la difesa, sfruttando il nuovo schieramento. Per il resto, partita senza sbavature;

Kolarov 5: conferma di essere in un momento non brillantissimo. Servono alternative di qualità per non spremerlo troppo;

Diawara 6,5: ancora progressi, ancora un centrocampista convincente apprezzato a Parma. Appare sempre più nel vivo del gioco;

Pellegrini 7: buona davvero la sua prestazione. Non ai livelli di Firenze, ma i due gol ripagano un giocatore che a Parma si è ripreso delle responsabilità;

Perotti 6: qualche spunto e poco più. Come sempre, da lui ci si aspetta qualche guizzo in grado di fare la differenza;

Under 5,5: il giocatore appare ancora non in fiducia. Si accende troppe poche volte, ma giocando di più può solo migliorare;

Kalinic 6: senza strafare, regala ai tifosi finalmente una prova sufficiente. Da apprezzare assist e vivacità.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>