Infortunati Roma, il punto della situazione oggi 5 novembre

by Daniele Pace 0

La situazione inerente gli infortunati Roma è in netto miglioramento, giusto premettere in questo modo il bollettino che possiamo condividere oggi 5 novembre per i sostenitori giallorossi. A dirla tutta, già in occasione della partita con il Napoli, durante l’anticipo di Serie A di sabato scorso, Fonseca ha potuto finalmente convocare un numero più che accettabile di giocatori che fanno parte della prima squadra. In questo senso, occorre dunque analizzare i possibili tempi di rientro dei giocatori che attualmente non possono dare il proprio contributo alla causa.

Infortuni Roma, il punto della situazione

Scendendo maggiormente in dettagli, a testimonianza del fatto che la tanto decantata emergenza infortuni Roma sia in qualche modo in via di risoluzione, va detto che durante il mese di novembre ci saranno diversi rientri, grazie ai quali Fonseca avrà finalmente quell’abbondanza tanto desiderata dall’inizio della sua avventura in giallorosso. Provando a scendere maggiormente in dettagli, emerge ad esempio che Cristante, fermo per il distacco del tendine dell’adduttore destro, dovrebbe evitare fortunatamente l’operazione, con un rientro ad oggi previsto nello scorcio iniziale del 2020.

Non imminente nemmeno il rientro in gruppo di Kalinic, considerando che in questo caso si parla della frattura della testa del perone. Anche qui, in ogni caso, si parla con insistenza di un possibile rientro a gennaio 2020. Da monitorare con grande attenzione, a breve termine, la situazione riguardante gli altri tre giocatori in infermeria, considerando il fatto che il loro rientro dovrebbe essere davvero imminente.

Ad esempio, in queste settimane Mkhitaryan è stato limitato da una lesione tendinea dell’adduttore, con rientro previsto ad inizio novembre. Da seguire bene anche il percorso che sta seguendo Pellegrini, dopo che il giocatore è stato operato per frattura metatarso del piede. Nel suo caso, almeno per ora, il rientro è in programma a fine novembre, anche se non si escludono ulteriori aggiornamenti alla luce della delicatezza dell’infortunio che lo ha colpito.

Infine, occhio al quadro clinico di Zappacosta, dopo che l’ex Torino e Chelsea è stato operato al legamento crociato. Qui, inevitabilmente, il rientro è previsto nel 2020, con una situazione generale da osservare bene, considerando come si sia fatto male.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami