La potenziale squalifica di Petrachi e le frasi incriminate

by Daniele Pace 1

Tiene banco in queste ore la vicenda riguardante la possibile squalifica di Petrachi. Al dirigente, infatti, viene contestato il fatto di aver iniziato lavorare con la Roma quando a maggio era ancora tesserato con il Torino. Non ci sono prove concrete in merito, ma una dichiarazione da parte del diretto interessato che sotto questo punto di vista rappresenterebbe un autogol. Proviamo dunque a ricostruire una vicenda che potrebbe creare non pochi problemi alla stessa Roma, secondo quanto raccolto.

Le dichiarazioni di Petrachi incriminate

Tutto ruota attorno ad alcune parole pronunciate da Petrachi in occasione di una recente conferenza stampa che lo ha visto protagonista. La vicenda ha investito il possibile trasferimento di Dzeko all’Inter, con una dichiarazione specifica che aveva fatto arrabbiare soprattutto il Torino. Eccola più nello specifico:

“Quando io la prima volta a maggio ho incontrato all’Inter ho posto il mio prezzo, quel prezzo non è mai arrivato dall’Inter”.

Insomma, una sorta di ammissione di colpevolezza, che in qualche modo attesta il fatto che i primi lavori di Petrachi alla Roma siano iniziati prima della naturale scadenza del contratto con il Torino. Questione che a quanto pare non ha lasciato indifferente Cairo, anche se ad oggi non è chiaro se ci siano i presupposti per seguire le vie legali. Resta il fatto che lo stesso Petrachi abbia provato a difendersi in diverse circostanze da accuse simili, come si potrà notare qui di seguito:

“Chi dice che ho già iniziato a lavorare per la Roma non dice la verità. Incontri con i giallorossi? No. Non nascondo che la Roma mi abbia cercato, ma non c’è stato alcun incontro e poi dal punto di vista professionale era giusto finire prima il campionato”.

Insomma, questione che promette di riservarci ancora delle sorprese, in attesa di capire se ci saranno delle reazioni ufficiali anche da parte della Roma. Del resto, in questa storia è coinvolta anche la società giallorossa, seppur in modo indiretto. Staremo a vedere come andranno le cose a proposito del caso Petrachi, ma di sicuro si tratta di un grattacapo di cui tutti avrebbero fatto volentieri a meno, ora che si sta cercando un certo equilibrio.

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Ivan Gamberini Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Gambero10Ivan
Member
Gambero10Ivan

Grosse cazzate. È una cosa normale nel cambio di direzione . Non sanno nemmeno caxzo c è scritto nel suo contratto di lavoro col Torino.. sicuramente i giocatori sono liberi di accordarsi dal primo di febbraio, dell’ ultimo anno di contratto. Le vicende non sono paragonabili come qualcuno commenta.