Infortunio Cengiz Under, le prime ipotesi sul suo rientro

by Daniele Mesto 28

Infortunio Cengiz Under

Infortunio Cengiz Under che tiene in apprensione tutti in casa Roma. L’attaccante turco si è infortunato in allenamento con la sua nazionale e nella giornata di oggi dovrebbe rientrare nella Capitale per tutti gli esami del caso. Solo allora si avranno le idee più chiare sul problema muscolare che lo ha fermato, dopo aver dimostrato di essere uno dei giocatori più in forma a disposizione di Fonseca in questo scorcio iniziale di stagione.

Infortunio Cengiz Under e possibili tempi di recupero

Parlando dell’infortunio Cengiz Under, dunque, al momento sparare sentenze sarebbe del tutto azzardato, anche se alcune fonti parlano di un possibile rientro in campo tra un paio di settimane, in occasione dell’esordio stagionale per la Roma in Europa League. In sostanza, ad oggi appare improbabile che il giocatore possa scendere in campo già alla ripresa del campionato, in vista dell’insidioso match dell’Olimpico in programma domenica prossima alle 18 contro il Sassuolo. Interessante a tal proposito quanto dichiarato da Gianluca Lengua su Il Messaggero:

“Questa volta la vittima è Cengiz Under che si è fermato in Nazionale per un fastidio muscolare al bicipite femorale della coscia destra, il turco rientrerà oggi a Roma per sottoporsi a controlli strumentali e pianificare i tempi di recupero. Fonseca si augura che possa tornare in tempo per l’esordio in Europa League contro l’Istanbul Basaksehir (sua ex squadra) di giovedì 19 settembre, ma dopo la scorsa stagione (oltre 50 stop muscolari) la politica per il trattamento degli infortuni è cambiata, ed è più prudente”.

Insomma, questione ancora in divenire, ma è probabile che già nella giornata di oggi ci possano essere maggiori informazioni a proposito dell’infortunio Cengiz Under. Lo storico su stop del genere ci dice che, salvo complicazioni, i tempi che sono stati menzionati dalla fonte dovrebbero essere plausibili. Spesso e volentieri, infatti, in una decina di oggi un infortunio del genere dovrebbe essere messo alle spalle, oltre ad aggiungere qualche giorno extra per la ripresa degli allenamenti in gruppo.

Si riuscirà a limitare i danni, a maggior ragione dopo l’infortunio di Perotti sugli esterni, facendo sì che l’infortunio Cengiz Under lo porti a saltare il solo incontro con il Sassuolo?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Comments (28)

  1. no vabbè pure smolling s’è infortunato….nn può essere una casualità.

  2. Una considerazione su Schick :
    ha avuto varie difficoltà e ha deluso,
    Senza ombra di dubbio .
    Però vorrei sottolineare l’ atteggiamento e il suo spirito di sacrificio:
    mai una parola fuori posto e si è sempre impegnato anche in un ruolo a lui non congeniale;
    Soprattutto vorrei dargli merito della gran partita giocata contro il Barça !

  3. Ho fatto una piccola ricerca su mkhitaryan per quanto riguardava la sua capacità di fornire assist mettendolo a paragone con mostri sacri come totti, ronaldinho e pirlo per esempio.

    Totti in carriera ha fatto una cosa come 128 assist in 785 presenze ( parlando di tutta la carriera )

    ROnaldinho 161 assist in 529 partite di cui almeno una quarantina fatti in brasile, quindi io li reputo poco probanti.

    Pirlo 94 in 756 presenze

    mkhitaryan 107 assist in 424 presenze senza essere un battitore di calci piazzati con un record STORICO di 33 assist in una sola stagione con il borussia.

    LUNGI DA ME paragonare l’armeno ai campioni sopra citati, ma a fatto di assist stiamo parlando di un eccellenza nel calcio moderno senza contare i goal fatti, 134 senza essere un rigorista.

    Secondo me e ripeto, è un top player il ragazzo e lo dimostrano i numeri e la leadership che ha in campo con i compagni.

    1. calma, calma….la rosa è una buona rosa per lottare per il 4 posto…non gasiamoci subito, il 4 posto va conquistato sul campo senza se e senza ma

  4. Il gol dell’ex di solito lo becchiamo facile ….
    Ho Defrel al fantacalcio …

    Per nessuna ragione al mondo metterò titolare Defrel !

    FORZA ROMA

  5. che palle sta pausa nazionale
    curioso davvero di Miki e Smalling
    ma anche di Kalinic che sicuramente non farà peggio di Scikh

    1. fare peggio di schick è davvero difficile, penso nemmeno doumbia abbia fatto peggio

  6. @@@ Il_coco

    Quando parli dei giovani sfondi con me una porta aperta.
    I casi da te riportati sono quelli più eclatanti anche se non tutti uguali.
    Romagnoli (25 ml) e Luca Pellegrini (22 ml) sono stati ceduti a prezzi adeguati, ma gli altri no.

    – Politano 3 ml ( valore attuale 35 ml)
    – Marchizza 2,5 ml ( vantiamo il 50% su futura rivendita, valore attuale 8-10 ml)
    – Frattesi 5 ml ( vantiamo recompra a 10-13 ml, valore attuale 10-15 ml)
    – Tumminello 5 ml ( vantiamo recompra a 15 ml, valore attuale 10-15 ml)
    – Scamacca indennizzo UEFA ( il giocatore dopo la parentesi al PSV è stato preso dal Sassuolo per un piatto di lenticchie: perché non lo abbiamo riportato noi a Roma? Valore attuale 15 ml)

    Tutti i giocatori sopra riportati erano giocatori di nota qualità. Infatti dalle loro cessioni la Roma ha realizzato importanti plusvalenze al contrario dei prezzi di cessione degli altri primavera che difficilmente supera il milione.
    Importanti plusvalenze che però ora sono niente in rapporto al valore attuale dei giocatori. La politica miope di far cassa subito per motivi di bilancio ha portato a casa 15,5 ml a fronte di un valore attuale dei giocatori di 78-90 ml. I nostri giovani sono ora tra i più bravi della nostra under 21 e giocano tutti con regolarità in serie B.
    Mi chiedo: ma non potevano metterli sotto contratto e poi mandarli in prestito per qualche anno?
    Non è difficile ipotizzare che al termine di questa stagione Frattesi, Tuminello, Scamacca e Marchizza avranno raccolto l’attenzione di molti ammiratori e il loro costo potrebbe ulteriormente lievitare.
    Considerate le nostre casse disastrate temo che non avremo la possibilità di riportarli tutti a casa.

    1. Scamacca e politano sono andati via parecchi anni fa, e cominciano ora a sembrare buoni giocatori. Nel frattempo con loro cosa ci avresti fatto? Avrebbero potuto giocare nella Roma? Secondo me no, anche allo stato attuale avere scamacca con vice dzeko sarebbe stato parecchio azzardato, almeno quanto tenere schick.

      1. Per la verità Politano ha sempre fatto bene nei vari prestiti tra serie B e C che la Roma aveva deciso per lui, segnando pure con regolarità.
        Poi la Roma, anzi Sabatini, l’ha ceduto al Sassuolo 4 anni fa facendo un grosso errore. Al Sassuolo ha fatto bene sin dal primo anno. Dire che sta facendo bene solo ora è fuori luogo. E francamente credo che alla Roma sarebbe stato titolare perlomeno nelle ultime 2 stagioni.
        Scamacca è un discorso diverso.
        È stato lui a volersene andare quando era ancora molto giovane.
        Semmai mi chiedo per quale motivo la Roma che aveva provato invano a trattenerlo offrendogli in ritardo un ricco ingaggio, non ha voluto spendere la miseria di mezzo ml di euro per riportarlo a casa.
        L’avesse fatto e mandato in prestito avremo ora in casa un signor attaccante.
        Perché è di prestiti che parlo Frankie.
        La modalità con la quale mantenere il controllo sui giocatori facendo far loro esperienza altrove.
        Invece ormai i nostri giovani sono spesso solo considerato un comodo salvadanaio.

      2. Magari i giocatori preferiscono andare al Sassuolo a titolo definitivo invece che girare in prestito firmando con la Roma.

  7. In attesa della fine di questa maledetta sosta un po’ di considerazioni sulla nazionale molto romanista. Ad oggi abbiamo tantissimi giocatori nel giro della nazionale, forse mai come quest’anno:
    Florenzi
    Zappacosta
    Spinazzola
    Mancini
    Cristante
    Pellegrini
    Zaniolo

    Ma quello che mi colpisce che oggi avremmo potuto avere praticamente una formazione tra nazionale maggiore e under 21 di giocatori cresciuti nel vivaio negli ultimi 5 anni.

    X
    Florenzi Romagnoli Marchizza Lu.Pellegrini
    Riccardi Frattesi Lo.Pellegrini
    Politano Tumminello Scamacca

    Praticamente parliamo dei migliori primavera nazionali degli ultimi anni, purtroppo abbiamo perso il controllo di buona parte di questi giocatori.
    Senza entrare nella polemica romani si romani no ecc, questa è comunque a mio avviso una dimostrazione del grandissimo lavoro fatto dai settori giovanili, ma secondo voi:
    Quanto varrebbe economicamente oggi questa squadra?
    Quanto potrebbe valere tra 5 anni?
    Pensate che questo lavoro preziosissimo di scout e tecnici giovanili sia stato in qualche modo vanificato dalla perdita dei migliori prospetti o le cessioni erano comunque inevitabili per costruire una squadra che andasse costantemente in champions?

    1. Penso che qualcuno bisogna sacrificarlo, data anche la pressione che giustamente grava su una squadra come la Roma. Si pretendono risultati immediati e che la squadra viaggi su determinati livelli. Molti di loro avrebbero fatto fatica a Roma, e sarebbero stati massacrati, loro e chi li ha inseriti in rosa. Tenere il controllo su tutti questi giocatori poi ti mette difronte ad una scelta: dare loro una chance in prima squadra o scontrarsi con la volontà (legittima) di ogni giovane di giocare. Non possiamo ignorare che non tutti vogliano essere fatti ostaggio, e girare per anni in prestito, senza magari neanche godere della giusta considerazione nella squadra in cui vanno a giocare. Proprio perché spesso i club fanno giocare, sbagliare e crescere giovani di proprietà, non prospetti di altre squadre senza trarne beneficio. A meno che questi giovani non facciano già la differenza in club di fascia medio-bassa, ma per molti dei giocatori da te citati però non è così, e al massimo dicono la loro nelle serie minori. La recompra serve se poi lo fai sbarcare a fiumicino e giocare nella Roma.
      Per questo molti chiedono la cessione a titolo definitivo per giocarsi al massimo le loro carte in altre squadre. I matrimoni del resto si fanno in due e fare da despota tenendoli legati tutti alla Roma senza farli giocare per la Roma oltre che difficile è anche controproducente.
      Quindi penso in definitiva che molti dei giocatori da te citati abbiano voluto andare altrove a giocarsi la carriera e la Roma, come spiegato anche da de sanctis durante la conferenza di presentazione di kalinic, non abbia voluto precludere tale possibilità a giocatori su cui non ha deciso di puntare.
      Altri come Pellegrini, zaniolo, florenzi hanno avuto questa fortuna, anche perché nella Roma nel giro di poco tempo hanno dimostrato di poterci stare. Il futuro ci dirà quanti di quelli che sono andati via possano essere considerati rimpianti.

      Questo per dirla in generale, poi nel particolare ci sono anche giocatori come Pellegrini Luca, Romagnoli per cui bisognerebbe fare altri ragionamenti più specifici. Penso che comunque in entrambi i casi i giocatori abbiano voluto rispettivamente la Juve e il milan. La Roma dal suo canto ha si venduto Romagnoli ma è stata capace di prendere difensori migliori alla metà del prezzo (rudiger, benatia, manolas, Marcos, Fazio). Anche perché 25 ml erano tanti per lui.
      Su Pellegrini-spinazzola infine, c’è ancora da capire chi ha fatto l’affare, e lo può dire solo il tempo.

    2. Ho escluso ovviamente Riccardi che è nostro e frattesi su cui abbiamo la recompra.

    3. Vai a vedere quanti giocatori d l nostro settore giovanile negli ultimi vent’anni hanno raggiunto la dimensione calcistica consona alla Roma, non li ricordo tutti ma oltre a Totti, De Rossi e Florenzi, mi pare pochissimi altri. Questa è la dimostrazione che ci sono pochissime possibilità che la primavera sforni giocatori adeguati alla prima squadra (non una prima squadra di serie A qualsiasi, una coi nostri obiettivi), quindi si cerca di intravederne per tempo le prospettive future, se quelle che non si intravedono non sono altro è giusto sacrificarli per rafforzare la rosa del presente. Vedremo quanto di questi che hai elencato rimarranno stabilmente nel giro della A, per me pochissimi.

      1. Non sono alte

  8. OT
    Cape Town – A memorial service for former Springbok wing Chester Williams will take place at the University of the Western Cape (UWC) in Cape Town on Wednesday, September 11.

    The service will take place at 13:00 in the main hall at the campus with a formal funeral service to be held on Saturday, September 14.
    _______________________________________________
    Io ci sarò, per salutare una leggenda

    1. Brava Julia.
      Il rispetto, la memoria e la riconoscenza per chi ha scritto pagine importanti dello sport dovrebbe essere un valore condiviso, ma purtroppo non sempre è così.
      E ancor più brava per la costanza con la quale scrivi in questa landa desolata.
      Un caro saluto a tuo papà.

  9. Un Pellegrini in forma smagliante, ottimo anche come esterno alto sinistro.
    Mancini si diverte a fare l’allenatore della Roma provando ruoli e soluzioni nuove.
    Questo fa ipotizzare un’utilizzo simile del giocatore da parte di Fonseca, ora che le nostre ali Perotti ed Under sono entrambe KO.

    1. Concordo, un pellegrini molto “fonseiano”, in quanto non agiva esterno puro ma molto entrando in mezzo al campo. Insomma simile agli schemi di fonseca.

      Potrei anche pensare ad un pellegrini esterno e miky in mezzo a fare il trequartista, il suo ruolo principe.

      La formazione contro il sassuolo molto probabile sia la seguente:

      ———————————— pau —————————————-
      FLore ——————– small —- fazio ———————- kolarov
      —————————– veret —- crista ——————————–
      zaniolo ————————– pelle ——————————- miky
      ———————————— dzeko ————————————–

      Personalmente dopo l’impatto di ieri di pellegrini da esterno mi piacerebbe vederli scambiati con l’armeno.

      1. Il trequartista di Fonseca deve essere uno che sa giocare spalle alla porta.
        Guarda Zaniolo. Metà dei palloni che riceve li gioca spalle alla porta e li conserva grazie alla capacità di difendere la palla col corpo.
        Penso che anche Cristante saprebbe giocare bene nel ruolo grazie al fisico ed alla capacità di tenere e difendere i palloni ricevuti.
        Non credo che Mkhytaryan possa essere sfruttato bene in quella posizione di campo.
        Lui dà il meglio quando parte in velocità da dietro e punta gli avversari, ovvero nella posizione di esterno alto.
        Da quella posizione è più imprevedibile e può comunque accentrarsi nella zona del trequartista all’occotrenta.
        Da trequartista rischierebbe di essere picchiato ed anticipato anche perché fisicamente non è più quella freccia che avevamo ammirato al Borussia Dortmund.

  10. European qualifiers:
    Armenia 4
    Bosnia 2

    Mhkitaryan 2 gol + 1 assist
    Dzeko 1 gol
    molto bene questo per la Roma e senza infortunati

    1. Incrociamo le dita!

  11. Mi sto vedendo la Under.
    Tanti nostri ex in campo da Scamacca a Tuminello, Frattesi e Marchizza.
    Forse i migliori in campo.
    Se il primo scelse di andarsene al PSV, gli altri 3 li abbiamo ceduti noi per ricavare globalmente la miseria di 12,5 ml.
    Frattesi e Marchizza ceduti per prendere quel fenomeno di Defrel.
    Per riprendere Tuminello il prossimo anno dovremo spendere 15 ml. Per Frattesi ne serviranno 10. Per Marchizza invece prenderemo la metà del suo prezzo di cessione.
    A me questa gestione dei nostri talenti non sembra una particolarmente intelligente.

    1. si hai ragione la loro gestione è stata da dilettanti

      anche se nessuno di loro ha ancora dimostrato nulla di fenomenale

  12. annamo bene

  13. ..a sto punto nn è + possibile parlare di sfiga nè di casualità.
    secondo me ci dobbiamo legare a qllo ke disse una volta un ex-medico dlla roma ke faceva riferimento al fondo erboso di trigoria, e precisamente il campo sul quale si allenano i giocatori..
    ma ke facessero qlkosa, xkè nn è possibile affrontare di nuovo una stagione cn 200 infortunati!!