Scopriamo il Porto, l’avversaria della Roma in Champions

di Daniele Pace Commenta

Maggiori informazioni sul Porto, l'avversaria della Roma in Champions, in vista del doppio confronto in programma tra poche settimane

Martedì 12 Febbraio alle ore 21. Una data ed un orario che siamo certi in moltissimi hanno già ben chiara in testa. Si tratta infatti delle coordinate temporali per la partita di andata degli ottavi di Champions League tra Roma e Porto che si disputerà allo Stadio Olimpico. L’impianto quasi sicuramente sarà tutto esaurito per il match visto che ad oggi sono già stati staccati 40 mila biglietti dopo soltanto il primo giorno di vendita libera. Sulla carta, al momento del sorteggio in molti hanno visto i portoghesi come una delle migliori “pescate” possibili dall’urna e già si ipotizzavano quote favorevoli alla Roma da parte di SNAI e degli altri operatori che certificassero i giallorossi come favoriti al passaggio del turno. Ma alcuni elementi ci dicono che l’avversario non è affatto da sottovalutare, tutt’altro.

L’allenatore dei lusitani, Sergio Conceição, vecchia conoscenza del calcio italiano avendo militato come giocatore alla Lazio, al Parma e all’Inter, ha infatti fatto segnare il record di vittorie consecutive della squadra, ben 18, e mentre stiamo scrivendo questo articolo c’è la possibilità che questo primato venga ulteriormente consolidato. La leadership nel campionato portoghese è affiancata da un girone di Champions ugualmente da record: con i 16 punti ottenuti da 5 vittorie, un pareggio e zero sconfitte, nessuna squadra ha fatto meglio del Porto anche se bisogna dire che le avversarie affrontate (Schalke 04, Galatasaray e Lokomotiv Mosca) non erano certo le più temibili della competizione.

E poi dopo quasi 12 anni di lontananza per approdare al Real Madrid dove ha vinto praticamente tutto, è tornato nel Porto Képler Laveran Lima Ferreira, meglio noto solamente come Pepe. Il difensore centrale ovviamente è nella fase discendente della carriera avendo raggiunto la soglia dei 35 anni ma è sempre da prendere con molta attenzione vista la sua carica agonistica che a volte va anche più in là il limite consentito.

Detto tutto questo, siamo convinti che la Roma abbia tutti i mezzi per passare il turno. Certo, ci vorrà la squadra al top per non correre rischi e sognare di rimanere in Champions il più a lungo possibile come è avvenuto la scorsa stagione. L’ostacolo Porto è da prendere in grande considerazione anche perché l’avversaria ha il vantaggio di giocare il ritorno in casa.

Oltre al già citato Pepe, tra gli elementi più interessanti della rosa c’è un altro difensore centrale, stavolta giovanissimo:  Eder Militao. Per il ventenne sembra si sia già aperta un’asta per la prossima stagione che vedrebbe coinvolta anche la stessa Roma insieme a Real Madrid, Borussia Dortmund, Liverpool e Manchester City. Per il giocatore, la squadra portoghese chiede però ben 50 milioni di euro appunto come base d’asta.

Davanti bisognerà prestare invece la massima attenzione al bomber maliano se pur nato in Francia Moussa Marega, autore di 5 reti in 5 partite di Champions League per non parlare dei goal messi a segno in campionato. Giocatore dalla fisicità prorompente, il classe 1991 sarà un avversario davvero tosto per la retroguardia giallorossa. Ma pensiamo positivo ovviamente!

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami