Vacanze terminate, Pellegrini adesso deve superare la concorrenza di Zaniolo

di Francesco Gorzio Commenta

Pellegrini ha il contratto fino al 2022 e vorrebbe prolungarlo e ridiscuterne l’ingaggio (guadagna intorno ai 2 milioni), magari levando la clausola rescissoria che non fa stare tranquilli i tifosi (30 milioni).

Vacanze agli sgoccioli per giocatori e allenatore, domani tutti a Trigoria per test fisici e ripresa degli allenamenti. Di Francesco già da oggi comincerà a lavorare per accogliere la squadra e cominciare a preparare la partita di coppa Italia della prossima settimana, contro l’Entella.

Lunedì 14, allo stadio Olimpico (ore 21), i giallorossi affronteranno i liguri dopo due settimane di sosta e dopo che, lo scorso anno, sono stati eliminati dal Torino al primo turno della competizione nostrana. La coppa Italia è un obiettivo concreto, dentro Trigoria, e si cercherà di arrivarci nelle condizioni migliori.

Ci proverà Lorenzo Pellegrini, rientrato a Parma lo scorso 29 dicembre, dimostrando, dopo un mese di stop, di essere già in forma. Il centrocampista ha trascorso la settimana di ferie insieme alla moglie alle Maldive, come molti altri suoi colleghi, seguito da un fisioterapista messo a disposizione dalla Roma per continuare il percorso di recupero.

Pellegrini ha il contratto fino al 2022 e vorrebbe prolungarlo e ridiscuterne l’ingaggio (guadagna intorno ai 2 milioni), magari levando la clausola rescissoria che non fa stare tranquilli i tifosi (30 milioni). Ne parlerà con Monchi nelle prossime settimane, prima però vuole riprendersi una maglia da titolare, superando la concorrenza da trequartista di Zaniolo, che è diventato un punto fermo della Roma.

(La Repubblica, F. Ferrazza)

Francesco Gorzio

Giornalista pubblicista, appassionato di sport e tecnologia. Amministra il blog d'informazione calcistica Forza-Roma.com.

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami