Parma-Roma, Pellegrini nuovamente in gruppo, lavoro individuale per De Rossi, Santon e Schick

di Francesco Gorzio 280

Individuale in palestra per De Rossi, Santon e Schick, in campo per Coric. Lavoro individuale programmato per Edin Dzeko.

La Roma torna in campo a Trigoria per preparare l’ultima gara dell’anno e del girone di andata in programma sabato alle ore 15:00 al Tardini di Parma.

La squadra ha iniziato l’allenamento in palestra, per poi spostarsi in campo, dove sta svolgendo la seduta tattica. A concludere la seduta la consueta partitella in famiglia. La bella notizia è il rientro in gruppo di Lorenzo Pellegrini, che può sperare in una convocazione per Parma-Roma.

Individuale in palestra per De Rossi, Santon e Schick, in campo per Coric. Lavoro individuale programmato per Edin Dzeko.

Lascia un commento

Commenti (280)

  1. è TEMPO DI CAMBIARE ARTICOLO!!!!!

    1. È tempo di cambiare sport, ma avete visto che schifo la Juve stasera.

      1. yes, ed e’ quello che fa rabbia. pero’ ci può’ essere da lezione. Quale?
        Guardiamo Pianic per esempio. Con noi era fragilino, fisico mingherlino, adesso visto che entrate fa sugli avversari?
        La Rubentus: Due tre azioni vere, un gol, secco, SUPERCOPPA. Noi, 7-8 tiri nello specchio in porta, e quale coppa?
        Spero che l’impegno visto con l’Entella sia confermato in futuro, seppur considerando la qualita’ in generale della squadra, e’ pur sempre una squadra di serie C/B, noi dovremmo aspirare a qualcosa di più’ della serie B.

      2. E si perché è stato il cinismo che ha fatto vincere la Juve ieri, mica gli arbitri.🤔

  2. A me sembra che karsdorp FISICAMENTE non abbia, oggi, nulla da invidiare a nessuno avendo retto 90 minuti alla grande con continui scatti brevi e lunghi.

    Non so cosa abbiate visto.

    SUL MERCATO è molto semplice: se ci saranno dell eoccasioni saranno colte, sennò no.

    Ditemi di nomi PRENDIBILI chi puo realmente dare una mano alla roma a costi bassi, perche quello che si evince è che si sta gia pianificando il mercato di giugno, ecco perche non si corre a gennaio.

    1. di nomi te ne posso fare 300.
      resta da capire alcune situazioni xintervenire.
      è vero ke abbiamo in pugno herrera? boh.
      cme sta ddr e qndo rientrerà? boh.
      marcano resta ora ke si è fatto male jj? boh.
      qste sno cose ke noi mortali nn sappiamo.

      xsonalmete credo ke nn puoi riskiare (visti i continui infortuni) di ritrovarti nl momento clou della stagione cn l’infermeria piena. quindi almeno un centrocampista (stopper all’occorenza) serve cme il pane.

      1. e chi sono questi 300 nomi? fammi anche solo 5 nomi di gente prendibile, che sia DETERMINANTE OGGI e per il proseguo degli anni.

        Faccio un esempio: prendere miranda, per dire, che ha 34 anni vorrebbe dire sbatterselo in faccia l’anno prossimo con un contratto oneroso… gia è stato un flop all’inter, cosa ce ne faremo noi? ( nome che circola in queste settimane ).

        che su herrera ci sia il buio, penso sia una cosa scontata, ma sul fatto di ddr lo sanno tutti, sta male e da sua stessa ammissione essere l’inofrtunio piu grave della sua carriera, quindi non penso possa darci una mano per il futuro ( spero di essere smentito ); Penso che marcano… anzi, posso dire con certezza che vendere oggi marcano sia pazzia, in quanto è l’unico cambio dei titolari con al limite kolarov, quindi è un giocatore che rimarrà.

        LA PROBLEMATICA è LA SEGUENTE: oggi tu hai 2 giocatori per ruolo, anche 3 se consideriamo i terzini ( kolarov, florenzi, luca pellegrini, santon e karsdorp, 5 terzini per 2 slot ) , quindi comprare ulteriori giocatori andrebbe a creare una situazione insostenibile non tanto per la società, ma per il mister e per i stessi.

        Esempio: rotto ddr, jesus, vai a comprare altri due giocatori… perfetto… rientrano ddr e jesus, avresti troppi giocatori.

        O parte qualcuno, o per una questione numerica non arriva nessuno.

        Sarebbe anche l’ora di valorizzare quelli che hai e intendo TUTTI perche hai ancora coric mai utilizzato e stai cominciando a riutilizzare marcano e karsdorp.

        PS: giocare una volta ogni morto di papa non è facile per nessuno, tanto piu che non sei messi o sergio ramos.

    2. nn è ke dvi xforza comprare, esistono pure i prestiti cn diritto di riscatto.
      e cmq mejo comprarne (se 6 obbligato) 1 ora xpoi piagnucolare a maggio e dire “a se a gennaio..”, xkè poi lo sappiamo tutti ke se la roma nn arriva in champions il “cassiere” di siviglia invece dei soliti 3, ti vende mezza squadra.
      nomi: ogbonna xla difesa (ke sicuramente è molto + forte di marcano), hoedt (ex laziè) ke nn gioca in inghilterra, bremer dl torino etc etc.
      in mezzo: zakaria, acquà (scadenza 019), mbià e cabaye (appena svincolati), elneny (ke nn gioca nll’arsenal) etc etc

      1. se poi nn hai soldi o hai trattative già impostate xgiugno,
        ok benissimo, fai rientrare gerson e capradossi.
        qua nn ne faccio tanto un discorso di comprare xforza, ma ci sno giocatori a pezzi fisicamente: perotti e pastore su tutti.
        inoltre anke lo stesso ddr sta messo maluccio. mettici una squalifica e un raffreddore e siamo costretti a rikiamare totti in campo.

  3. ..e tutto tace sul mercato,
    cmq si sno svincolati 2 bei calciatori: cabaye e mbià.
    anke se l’infortunio di jj ha complicato i piani.

  4. Venendo alle questioni tecniche del match contro l’Entella, la pochezza dell’avversario rende il test poco significativo, ma al di là di questo le prestazioni di Schick e Karsdorp restano positive.
    Il primo, oltre ai due pregevoli gol ed all’assist ha mostrato una determinazione mai vista a Roma sino ad oggi, se non forse nell’ormai mitologico 3a 0 contro il barca.
    Il secondo ha comunque corso ininterrottamente sulla fascia x 90 minuti, proponendosi con i tempi giusti in avanti e senza commettere sbavature dietro.
    Quella di Pastore è stata invece una partita che ribadisce come, a causa sopratutto della sua inconsistenza in fase di non possesso, ad oggi nel ruolo di trequartista sia la terza scelta dietro Pellegrini e Zaniolo.
    Certo non era facile prevedere un’esplosione simile nel ruolo dei due giovani sopra citati, ma sono certo che se Monchi avesse solo sospettato un rendimento simile sin da subito dei nostri gioiellini, Pastore non sarebbe mai approdato a Trigoria.
    Ora però c’è e finché rimane vale la pena di sfruttare le sue qualità che, quantomeno sotto l’aspetto tecnico, restano eccelse.

  5. Buongiorno a tutti.
    A proposito della partita di coppa Italia, a guardare la telecronaca sulla RAI ho avuto la stessa sensazione di disagio che provo in alcuni uffici della Pubblica Amministrazione, ovvero in taluni uffici postali che fanno resistenza alla privatizzazione.
    Telecronista incompetente e con tutta evidenza messo lì grazie alle solite raccomandazioni, commento tecnico insulso, l’inviata delatrice che con un tono da scoop ogni cinque minuti interveniva per riferire degli insulti rivolti dalla curva a Napoli, Liverpool, Carabinieri etc… Maddai??
    Questa gente è mai stata allo stadio? Uno qualsiasi intendo. Cosa pensavano di sentire le canzoni di Xfactor?
    E poi, come ogni finale di telecronaca sulla Rai, anche fosse l’interregionale di tamburello, una lista interminabile di ringraziamenti all’addetto alla regia, quello alla parte tecnica, quello al coordinamento… mancava solo quello addetto ai cestini della merenda dei telecronisti e c’erano tutti.
    Ma ringraziare de che? Sono lì a svolgere, peraltro male ed a nostre spese, un lavoro lautamente retribuito e si ringraziano tra loro come se fossero volontari che regalano a titolo gratuito la loro scienza ed il loro tempo.
    Che tristezza…

    1. e la battuta su El Flaco diventato el fiacco con tanto di risata ebete?

      1. Sisi, pure quella…… ‘na tristezza …

  6. detto da un ignorante
    Sabatini: «Pastore, che a 19 anni è arrivato a Palermo e giocava un calcio che solo nei sogni si poteva immaginare. Poi è andato al Psg, stava facendo una grande carriera, ma a un certo punto si è totalmente seduto e mi dispiace perché è un giocatore che avrebbe ancora delle qualità straordinarie»

    Se noi pensiamo le stesse cose siamo ignoranti, la realtà é che ad oggi é un giocatore ininfluente…

    Su Karsdorp non esageriamo, cosi come non si boccia un giocatore dopo mezza gara…
    Poi siamo contenti tutti se questi giocatori dovessero smentirci.

    1. Io in realtà non boccio karsdorp per la gara di coppa italia. Lo boccio perché dall’ultima estate non ha problemi fisici ed è comunque conpletamente fuori forma.

      1. Voglio dire se da questa estate non è entrato in forma o è marcio fisicament eoppure non gliene frega nienre. Non so qualse sarebbe più grave selle due. Altro acquisto capolavoro

      2. ciao Ale, neanche io lo boccio, ma neanche esaltarsi per una gara nella norma, quello che si giudica é stato più che altro il fatto di aver preso un giocatore inutilizzabile per due anni.
        Piccola pulizia del menisco…
        Stesso discorso per Shick.. un paio di gol in due anni sono pochi..
        Poi saro’ il primo a gioire se questi dovessero esplodere.

      3. Concordo al 100%

  7. Pastore è scandaloso, non c’è proprio di testa. Non è possibile da luglio a gennaio a non essere riuscito ad entrare in forma neanche per una settimana. Probabilmente si sente finito nella testa più che nel corpo.
    Resta la più grande stupidaggine di monchi dell’ultima campagna acquisti.
    Non capisco i commenti su karsdorp… un giocatore che mon gioca mai contro una squdra di serie C dovrebbe bruciare l’erba dalla voglia che c’ha di mettersi in mostra, un po’ come ha fatto schick. Lui ha fatto una partita normale senza acuti particolari, chiaro che deve entrare in forma ma vale lo stesso discorso fatto per pastore, se da luglio non riesce ad entrare in forma occorre farsi due domande

    1. Voglio dire… a di francesco gli ho detto di tutto, ma crist* gli hanno dato una squdra di figurine

    2. Si però voi siete pure dei disfattisti cronici, adesso che le cose sembrano andare meglio non si può sperare che migliorino ancora? E Karsdorp va bene ma era l’entella, e pastore deve recuperare ma ci mette troppo e Schick va dal mental coach e pure se segna non va bene perché non ha le palle e comunque era sempre l’entella. Io ricordo che mesi fa perdevamo con squadre scarse tanto che pure vincere con l’entella non sarebbe stato scontato. Due anni fa, affrontando una crisi simile con Garcia e perdemmo con la Spezia, squadra sempre di serie C, a dimostrazione che quando le cose non girano e non sei in grado di interpretare la gara con la necessaria cattiveria, rischi di andare in difficoltà con chiunque. Mi pare che siamo reduci tra quattro vittorie di fila, è innegabile che siamo in ripresa, questo non vuol dire illudersi che non ci saranno più battute d’arresto ma neanche dare per scontato che la situazione è identica a prima. Poi non capisco perché accanirsi contro i giocatori che cercano di migliorarsi, se Schick non era sereno mentalmente e ha preso un mental coach per migliorarsi è da apprezzare, perché infierire. A volte sembra che ci si goda quando le cose vanno male.

      1. Ma su schick non ho niente da dire. Vedo vantare karsdorp per i primi 90 minuti giocati in due anni contro una squadra de poracci… ragazzi ma de che parliamo

  8. Mi unisco ai commenti positivi per karsdorp che se riesce a risorgere dai problemi fisici che a poco più di 20 anni gli stanno condizionando la carriera dimostrerà di avere tanta tigna. Titolare col Torino non credo.. non puoi tenere florenzi ancora fuori, però potrebbe nascere un proficuo dualismo

  9. Una piccola menzione va fatta anche Karsdorp, non per aver fatto un ottima partita contro una squadra da serie B ( l’entella merita la B per il calcio che fa e i giocatori che ha ), ma per IL FISICO STRATOSFERICO CHE HA.

    Karsdorp non ha mai giocato con la roma praticamente, ma ti ha fatto per 90 minuti e piu una prestazioni di resistenza e forza, con continui scatti nel breve e nell’allungo per tutti e 90 i minuti e considerando che erano i suoi primi 90 minuti con la roma da un anno e mezzo non sono immaginare questo con 3-4 partite sul groppone cosa possa diventare.

    IO IPOTIZZO ANCHE UN SUO IMPIEGO CONTRO IL TORINO, se sta cosi fisicamente perche no?

    1. Anche a me Karsdrop è piaciuto e mi auguro un impiego contro il Torino – sarei molto curioso di vederlo giocare 4-5 partite di fila o comunque trovare continuità – ma temo abbia un poco feeling con EDF

  10. Comunque è abbastanza un PARADOSSO o un segno di IGNORANZA da parte di molti l’aspettarsi da Pastore una cosa diversa da quello che è.

    Pastore non è mai stato un cuor di leone, uno che ti mordeva le gambe, ma un “poeta” che gioca a calcio, uno che tocca il pallone in modo in cui nessuno lo fa nella roma e pochi in serie A.

    Il problema di Pastore non è che è un ex giocatore, ma che deve recuperare fisicamente come tutti gli altri, essendo stato infortunato molto tempo e avendo un problema al polpaccio che lo affligge da tempo.

    Concordo sul fatto che avendo pellegrini e zaniolo in quel ruolo, oggi pastore sembra essere di troppo, ma recuperarlo vorrebbe dire inserire in rosa un giocatore di una qualità superiore, un 10 che oggi la roma non ha.

    IN TAL MODO ho letto dei soliti commenti du un pastore, contro l’entella, troppo titubante e fragile, ma non era una novità visto che tornava da un infortunio e un girone d’antata falcidiato da problemi fisici.

    Troppi luoghi comuni circondano questo bel giocatore.

    HA 29 ANNI, NON 35 e anche io avendo i nostri italiani a fine anno lo venderei ( lo dice un suo SUPER estimatore ) ma finchè starà qua lo sosterrò sempre.

    1. Ma se allora un giocatore ha tutti sti guai fisici e bisogna aspettarlo e vedere se tornerà ad essere ciò che era un tempo, o se addirittura bisognerà capire se è adatto o meno alle esigenze del tecnico, allora non è comprensibile che la Roma lo abbia pagato 25 milioni o giù di lì, e gli abbia fatto sottoscrivere un contratto per 5 stagioni a 4 milioni di euro a stagione. Allora era comprensibile una operazione alla Adriano, del tipo se torna quello di un tempo la squadra ne ha guadagnato ed anche la società e in caso contrario non comporta un danno economico per la proprietà che dopo una stagione lo sbologna via.

      1. Rebel sono d’accordo con te sul prezzo per molti esagerato ma per me giusto ( per il profilo e da dove lo stavi prendendo ) anche per le problematiche fisiche che ha avuto in passato e si sperava in miglior fortuna; un conto era prendere adriano che pesava 110kg con anni alle spalle di buio ( droghe, prostitute e brutte frequentazioni in brasile ) presentato al flaminio davanti a 20mila persone, come se avessimo preso maradona dei migliori tempi, un altro è pagare tanto, forse il giusto, un giocatore di 29 anni ( nel pieni della carriera ) con un potenziale pazzesco e serio sposando quello che era il rischio di quei maledetti polpacci fragili che ha.

        SONO AGLI ANTIPODI COME INVESTIMENTI e non capiscono come hai fatto ad accomunarli.

        Noi alle volte, caro rebel, mettiamo in mezzo sempre i soldi… soldi, soldi e soldi… ma io son felice di avere un giocatore come pastore in rosa, uno a cui non gli tremano le gambe in nessun campo del mondo avendo giocato DA PROTAGONISTA partite come quelle contro il barca, real, chelsea e tanti altri big match dove ha fatto il fenomeno vero ( sono un suo grande estimatore ).

        Quindi io son felice che lui sia della roma e se a fine stagione dovesse salutarci, sarò STATO felice di aver avuto dei miei giocatori preferiti nella roma.

      2. Rispondo di nuovo a Lorysan, si certo anni fa é stato un grande giocatore, molta esperienza internazionale, ma non è con le figurine che una squadra vince i trofei. Ci vogliono giocatori validi e forti, integri fisicamente, non gente che arriva già menomata. E ribadisco che ritengo una follia ai limiti dell’assurdo che la Roma lo abbia pagato 25 milioni di euro e che ancora più grave ad uno messo così fisicamente gli abbiano fatto un contratto di 5 anni a 4 milioni di euro a stagione. La Roma dovrebbe denunciare Monchi per gravi danni economici subiti.

    2. Ma se perfino Sabatini ha detto che l’ha profondamente deluso….. favore Ma guarda caso questi commenti fuori dalla realtà calcistica vengono sempre dalle stesse persone Chissà perché? Viene la infortunio quindi non riesce a fare un passaggio verticale? Mi arrampicati continuamente sugli specchi per giustificare convenzione che si scontrano la realtà

    3. Ma se perfino Sabatini ha detto che l’ha profondamente deluso….. favore Ma guarda caso questi commenti fuori dalla realtà calcistica vengono sempre dalle stesse persone Chissà perché? Viene la infortunio quindi non riesce a fare un passaggio verticale? Vi arrampicati continuamente sugli specchi per giustificare convinzioni che si scontrano la realtà

  11. Pastore è un ex giocatore di calcio con contratto quinquennale a 4 milioni di euro a stagione. Nemmeno contro una squadra di mezza classifica di lega pro è riuscito ad emergere dalla sua compassata mediocrità. Credo che non ci sia bisogno di dire altro. La difesa ha ballato persino ieri. Parlare di rinascita di Schick è grottesco. Questa è una Roma triste e mediocre,e nemmeno il mercato di riparazione porterà, oramai lo si è capito, un minimo di cambiamento in meglio.

    1. Ma tu pure nella vita di tutti i giorni sei così cupo. 😁

      1. Ahahaha!!!!! No…. Per fortuna no…. Ma quando leggo commenti di gente che parla di rinascita dopo una vittoria contro una squadra di mezza classifica in lega pro, o che azzarda a difendere l’indifendibile (tipo l’acquisto di Pastore) … Beh… Mi girano i coglioni….

  12. Ma pastore, a parte ieri, dove non ha giocato una partita particolarmente brillante, quand’è che si è meritato sul campo tutta questa critica negativa? Se l’è guadagnata in infermeria? No fatemi capire, va bene che non può stare sempre infortunato, e siamo tutti d’accordo, ma quand’è che è diventato un pippone da rivendere al più presto?
    Azzardo una risposta: dal giorno del suo acquisto? Perché non si riesce a venir fuori da tutte le chiacchiere fatte su dove avrebbe dovuto giocare blablabla? Siete rimasti incartati li? Avete bisogno della sua cessione per disincastrare il cervello dopo 6 mesi del solito mantra ripetuto ossessivamente ( occhi sbarrati, tremanti, dondolando compulsivamente vi immagino io)?

  13. purtroppo non ho visto la partita, solo gli highlights. Di positivo c’e’ il risultato, il numero di tentativi di andare a rete, un segno di miglioramento di Schick, quelli che giocano meno si sono sentiti parte del progetto e la conferma del portiere.
    Di negativo, le solite 3-4 classiche sbandate in difesa, Pastore troppo fragilino o titubante a dirigere le azioni, l’infortunio di JJ. Tutto sommato qualcosa su cui lavorare. Se DFR ed i giocatori riuscissero ad essere critici nei loro stessi confronti, qualcosa di buono può’ uscir fuori

    1. Cosa ti fa pensare che non siano critici?

      1. bella domanda Erminio. Cosa mi fa pensare che non siano critici. Se guardiamo le occasioni che offriamo alle squadre avversarie, sono più’ o meno le stesse e simili. Difensori in linea, e l’attaccante avversario che riesce a bucare la difesa facilmente e creare una situazione pericolosa per noi. Sono solo un tifoso, non un allenatore ne tantomeno un calciatore, pero’ dico, durante gli allenamenti spesso vengono riviste le partite. e’ mai possibile che nessuno abbia criticamente analizzato le azioni, che si ripetono con una certa routine, e riuscito a risolvere il problema? Errare umano est, perseverare…

  14. L’Entella ha una media punti a partita che la colloca al primo posto nel suo girone. D’altronde aveva la squadra per fare la B.
    Ha fatto fuori il Genoa e ieri c’è voluto un super Olsen per evitare il goal del loro pareggio. Il test era probante. Averlo superato con un buon bottino di reti e con prestazioni buone/sufficienti da parte di tutti anche di quelli più criticati è una buona notizia. Almeno quando le cose sono positive riconosciamolo!

  15. l’attesa stoccata….. quando si dice ‘perdere il carpe diem’

    Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha parlato delle seconde squadre in un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Queste le sue parole sul progetto:

    “Per come è stato frettolosamente concepito e introdotto dalla gestione commissariale, non è il mio progetto e lo chiuderò. Dobbiamo lavorare ad un sistema diverso, che premi davvero i giovani, innanzitutto abbassando il limite da 23 a 20 anni. Per com’è ora, serve solo a schierare giocatori in esubero” fonte laroma24

  16. giorno, a differenza di altri sono soddisfatto della partita di ieri!
    unica nota negativa avrei dato spazio ai giovani prima, compreso
    Pellegrini jr. non ricordo errori grossolani di Karsdrop mentre ricordo una
    sbavatura di Fazio. rimanendo sul olandese, ho notato che la squadra
    specie all’inizio fosse diffidente nel coinvolgerlo nell’azione. comunque
    cosa ci si può aspettare da un giocatore che esce da un anno e mezzo di
    inattività con malapena 2 presenze fatta sin qui..??
    andando al mercato ho la presunzione di fare un appello: smettiamola di
    rinfrangare le scelte Pastore e Nzonzi e compagnia cantante – purtroppo
    è andato così e a 5 mesi dalla sua conclusione è ora che iniziamo a farcene
    una ragione! fosse per me, dati anche i continui infortuni muscolari proverai
    a riportare Gerson e Capradossi. Sono d’accordo sulla strategia di tenere
    il bottino per l’estate, gli unici per cui farei un eccezione sono il mediano
    ucraino del Genk, Palmieri in prestito ed ovviamente Herrera.
    Barella sarebbe un sogno, malgrado non rinuncierei MAI a Celar e
    Riccardi (è abbastanza utopico essere disposti a spendere 25-30 mln per Tonali
    o gli stessi 18 mln di Gerson e sdegnare continuamente i propri prospetti migliori)
    sempre rimanendo in tema mercato a giugno farei un pensierino
    a Sanabria, secondo me a 12 mln non c’è molto di meglio, in più il
    giocatore è giovane e ha comunque mercato ed anche in caso di flop,
    gli acquirenti non mancherebbero. in fine a mio modesto parere potrebbe
    rappresentare un’importantissima soluzione tattica, dato che lo vedo
    capace di ricoprire tutti i ruoli dell’attacco. infine mi preoccupano le
    numerose assenze dei partenopei – peccato che il milan se la vedrà col
    club satellite – altrimenti questo turno poteva rappresentare una ghiotta
    occasione per guadagnar terreno, ma rimango comunque fiducioso
    FORZA MAGICA ROMA

  17. io mi fionderei su zakaria (mediano e stopper all’occorrenza) anke xkè cn jesus ko, già sudo al pensiero di marcano in campo. tuttavia xme karsdorp potrebbe pure fare il centrale.

    1. Mai sentito dove gioca?

      1. bundesliga, borussia monchengladbach.

  18. per vedere coric contro chi dobbiamo giocare? scapoli ammogliati?

  19. buongiorno a tutti, ieri luci e ombre sulla prestazione.
    inizialmente ho visto un ottimo atteggiamento della squadra che ha pressato alta senza lasciare la possibilità all’entella di ripartire. peccato che appena JJ si è fatto male la squadra abbia ne abbia immediatamente risentito dal punto di vista psicologico arretrando il baricentro e commettendo subito errori superficiali e facendosi spesso trovare fuori posizione e addirittura rischiando di pendere gol da una squadretta. ci risiamo dal punto di vista mentale e di maturità, ci mancano giocatori di spessore. il vero regista resta kolarov che con i suoi cambi di gioco ci permette di arrivare facilmente sulla trequartia avversaria.
    Karsdorp non riesce a convincere nemmeno con l’entella, ha fatto almeno 2 errori gravissimi che con altri avversari sarebbero stati letali. ha avuto delle buone discese ma nn dà l’impressione d’essere un giocatore di livello o in ogni caso nn è pronto per certi livelli. Pellegrini dà tanta sostanza come vertice basso nel centrocampo a 2 ma lì si perdono le sue doti da trequartista che sembra essere, per qsto modulo, il ruolo dove riesce ad esprimersi meglio. cristante continua a crescere e gare legna in un ruolo che ritengo nn adatto a lui ma nn abbiamo alternative. dimostra maggiori doti quando riesce ad inserirsi o gravitare a ridosso dell’area avversaria, cmq positivo. ieri ottimo schick qlc sbavatura e liscio di troppo, ma ottima partita e meno frenetico del solito, certo l’impegno era poco probante. kluivert deve migliorare molto ma è giovane e sono i primi mesi in un vero campionato lui deve avere tempo. ha i numeri speriamo che mantenga le aspettative. under qndo accelera sembra spaccare in 2 le squadre avversarie ma poi spesso si perde in un bicchiere d’acqua, deve maturare ancora molto e capire quando fare lo strappo e quando temporeggiare, sicuramente dal punto di vista tattico è maturato molto. Pastore una vera e propria delusione con l’entella doveva fare la differenza , ma dove si è perso? lento impacciato si fa anticipare e nn regge botta con gli avversari, a volte così molle da infastidire, lui che tecnicamente è un fenomeno sembra giocare controvoglia….olsen una sicurezza ed evita di farci fare una figuraccia. se avessimo preso l’1-1 ora parleremmo di altro

  20. nn intervenire sul mercato sarebbe un suicidio anke xkè ieri si è visto ke marcano e pastore (qnti soldi buttati) nn possono dare nnt a qsta squadra.
    mi spiace tanto, ma credo ke fisicamente perotti sia quasi al capolinea.
    a qsto punto serve un centrocampista ke sappia fare pure lo stopper.

  21. Discreta prestazione contro un modesto avversario di Serie D che ha, purtroppo per noi, avuto modo di ferirci in alcune occasioni.

    Contento per Shick, ma nulla di straordinario, il resto dell’attacco é davvero scarso.
    Kluivert continua a sembrarmi un buon primavera (cosa che poi effettivamente fa con l’Olanda).

    La nota positiva é cCristante, lo vedo in crescita, ma dovrà dimostrarlo anche con avversari più forti.
    Marcano e Karsdorp persino contro l’Entella lasciano a desiderare.

  22. NOTE POSITIVE

    Schick sembra aver ritrovato la fiducia, Karsdorp la condizione e già lascia intravedere una buona spinta, Pastore non l’ha ancora trovata ma è stato più propositivo rispetto alle ultime uscite e nulla vieta di credere che a livello atletico possa crescere, esordio di personalità del giovanissimo Riccardi, Pellegrini che si conferma leader di reparto toccando tutti i palloni con qualità. Kolarov, anche quando non ruba l’occhio da sempre il fritto ed è una garanzia di affidabilità su quella fascia.

    NOTE NEGATIVE

    Infortuni Perotti e Jesus, Marcano maldestro e sempre fuori tempo in fase difensiva, Under evanescente, per me non sarà mai un campione, a 60 milioni lo venderei subito, Kluivert qualche buon passaggio in profondità ma ancora troppo fumoso. Cristante fa il suo ma considerato quanto l’abbiamo pagato mi aspettava più qualità e più inserimenti offensivi. Che fine ha fatto El Shaarawy?

  23. io credo che questo sia stato poco più di una partitella in famiglia di quelle che si fanno per allenamento durante la settimana. l’entella è veramente poca cosa.
    marcano e karsdorp non mi sono piaciuti neanche contro una squadra di serie C, il che spiega il perché di francesco non li faccia mai giocare.
    in schick ho rivisto quantomeno voglia.
    contento per l’esordio di riccardi, ha le qualità per diventare un titolare in futuro della roma

    1. “contento per l’esordio di riccardi, ha le qualità per diventare un titolare in futuro della roma”

      o un’ eventuale plusvalenza

  24. Ieri ha ricevuto sensazioni positive dalla squadra. L’Entella aveva fatto fuori il Genoa non è una squadretta. In estate avevano fatto la squadra per andare in B, quindi il banco di prova era adeguato.
    Tutti bene e in buona condizione atletica.
    In particolare.
    OLSEN parata decisiva alla Allison.
    Felice per MARCANO che conferma la sua propensione per il goal e nel 2 tempo è stato il migliore tra i due centrali di difesa.
    Benissimo KARSDORP finalmente quel “treno” che aveva dimostrato di essere al Feyenoord.
    Il gemello bravo di SHICK ha finalmente messo sul campo da gioco tutta la sua qualità: prestazione da incorniciare.
    Unica nota negativa il mancato impiego di CORIC. Non è pensabile che Riccardi dia più affidamento del croato. Si tratta evidentemente di un messaggio indirizzato a Monchi, come lo fu Zaniolo al Bernabeu.
    Eusebio non vuol perder tempo con Ante ma vuole un giocatore pronto come vertice basso. Soluzioni in serie A non le vedo visto che i Bennacer, Barella e Tonali non si muovono ora. A meno di non prendere Cigarini o Montolivo la soluzione più probabile è una soluzione da un’altro campionato. Ma un giocatore preso a gennaio dall’estero sarebbe veramente più pronto di uno che gioca a Roma già da 6 mesi?

    1. Buongiorno a te ed a tutti.
      Sul fatto che si sia trattato di un teste probante ho qualche riserva.
      La sproporzione sia tecnica che atletica tra le due squadre è veramente eclatante.
      È stata invece un ottima occasione, sfruttate, per far giocare 90 minuti infondere un po’ di fiducia a giocstori come Schick e Karsdorp che ne avevano bisogno.
      A tal proposito, concordo sul giudizio positivo circa la prestazione di questi ultimi, mentre Marcano continua a sembrarmi in difficoltà nel trovare i tempi d’intervento, pur contro avversari ampiamente alla portata.

      Quanto al mercato, le ultime news ottimistiche sul recupero di DDR fanno pensare che forse rimarremo così, anche se condivido il tuo rilievo su Coric che con tutta evidenza non è preso minimamente in considerazione x le rotazioni ed appare necessariamente destinato ad un prestito formativo.
      Nel caso però dovesse arrivare qualcuno dall’estero, non è affatto detto che questo sia meno pronto dei giovani italiani da te citati.
      Ad esempio Tonali, per quanto talentuoso, per ora ha esperienza solo di B e nazionali giovanili, il che lo rende sulla carta molto meno affidabile di uno come Schneiderlin, per citare uno degli rumors, che ha alle spalle anni di calcio in Premier, nazionale e top club.

  25. Non ho potuto vedere la partita per intero, ma ho avuto l’impressione di un Karsdorp recuperato e abbastanza efficace soprattutto nella metà-campo avversaria.

    Ammetto di non aver nutrito troppe speranze verso questo calciatore che sembrava troppo lontano dai campi per poter recuperare. Certo la partita di oggi non è un banco di prova definitivo, però a me è sembrato un inizio promettente.

  26. per una volta vorrei vedere dal primo minuto giocatori come karsdorp pellegrini lu. e coric, e magari riservare uno scampolo di partita a riccardi.
    Poi vista l’assenza di mirante perché non provare fuzato?

    1. Non penso che sarai accontentato, almeno non per tutti e tre i giocatori. L’ultima volta che Di fra ha mandato in campo le riserve per la coppa Italia, sappiamo come è finita. Credo che questa volta sappia di non poter sbagliare e si regaleràdi conseguenza.

  27. Stasera tutti i tifosi giallorossi attendono il grande rilancio di Pastore, e beh,d’altronde ci vuole uno che guadagni 4 milioni di euro a stagione per battere la Virtus Entella, é in queste gare che si riconosce il vero fuoriclasse.

  28. nulla di nulla
    neanche il mercato invernale
    unica notizia degna di nota, l’intervista di Osvaldo che parla dei gusti musicali del capitano e di Bukovski e del libro di Totti.

    Stasera la temibile Entella per risvegliare più che latenti morenti emozioni del tifoso romanista

    1. ti do io una bella notizia

      OGGI è il mio COMPLEANNO

      17!

      1. auguri Julia
        eri la mascotte del sito tanti anni fa
        buon compleanno!

      2. 💖💖💖
        adesso tra gli impegni della scuola e altro ho meno tempo e voglia di entrare nel sito

        ma ABBRACCIO TUTTI

      3. Auguri!🎉

    2. Mammamia che tristezza sta squadra… Manco nel mercato di riparazione riescono a fare qualcosa di decente…il vuoto più assoluto…ma DDR è ancora un giocatore di calcio??? Perché altrimenti non capisco il motivo per il quale continui a intascare milioni di ingaggio…

  29. arrivato l’ok da Boston..si va su Brazao..ottimo cargnelutti a breve in prima squadra.

  30. La Roma si prepara al grande impegno da dentro o fuori…. Battere la Virtus Entella!!! Se stasera Schick non segna manco contro una squadra di terza categoria la Roma dovrebbe rimandarlo alla scuola calcio in mezzo ai pulcini,altro che mental coach!!!

  31. Buongiorno a tutti.

    Difrancesco conferma che il nostro mercato invernale dipende dalle valutazioni sullo stato di DDR.
    A parte questo, l’impressione è che tutte le altre trattative di mercato intavolate da Monchi siano ricerche di pre-accordi in vista di giugno.
    Ora, visto che nonostante la sosta Daniele risulta ancora tra gli indisponibili, qualcuno in quel ruolo dovrebbe arrivare per fornire un alternativa alla coppia Cristante-Nzonzi diversa dall’arretramento di Lorenzo Pellegrini.
    L’ultimo rumor nel ruolo è quello di Shneiderlin, in uscita dall’Everton.
    Rispetto ai tanti mediani che ci sono stati accostati negli ultimi tempi il francese è quello che per qualità, caratteristiche, completezza ed esperienza internazionale più si avvicina a ciò che ci serve. Fino a due anni fa era un top assoluto nel ruolo ma ora è un po’ caduto nel dimenticatoio come diversi altri giocstori di livello dell’opulenta Premier.
    A 29 anni è però ancora nel pieno della carriera e per caratteristiche sembra un giocstore perfetto da affiancare a Nzonzi. Stiamo a vedere.

    Venendo alla partita di stasera, è vero che abbiamo ancora tutti negli occhi l’immonda figura portata a casa contro lo Spezia, però se non schieriamo le seconde linee contro una squadra che fatica a primeggiare in serie c mi chiedo quando giocatori come Karsdorp e Pastore potranno mai giocare.
    Per questo e per i diversi giocatori non convocati o comunque non al meglio la formazione mi sembra più o meno obbligata:
    Olsen
    Karsdorp Fazio JJesus/Marcano Pellegrini jr
    Crostante Pellegrini
    Under Pastore Kluivert/Perotti
    Schick

  32. se defrel va all’atalanta,
    vuol dire ke xgiugno abbiamo kiuso x mancini.

  33. capitolo attaccanti: spero che le indiscrezioni su belotti nn siano vere, a mio avviso molto molto sopravvalutato, piuttosto facciamo fare qlche minuto a Celar della primavera…come cargnelutti che mi piace moltissimo, oltre ai soliti marcucci, pezzella e riccardi…bella squadra, bravissimo de rossi papà. nel settore giovanile la roma sa fare buone cose e va riconosciuto

    1. concordo, è un giocatore che si impegna tanto, corre, si sbatte, ma secondo me non puo essere lui l’edere di dzeko.

      1. Come alternativa?

  34. Defrel torna all’ovile, buona scelta se non lo cederanno subito, visto l’inaffidabilita’ di Schick, un vice Dzeko può servirci come il pane.

  35. @@@ LORY

    LEONARDO BALERDI è un top assoluto.
    È fortissimo.
    Il BVB ha messo le mani su un giocatore che per me diventerà a breve uno dei più forti centrali in circolazione.
    Mi sono visto le sue partite nel Boca e lui era sempre il migliore dei suoi compagni di reparto.
    Tecnico (nasce centrocampista), veloce, fisico, disciplinato, concentrato.
    Su Kabak posso sbilanciarmi meno. Posso dirti che sembra un marcatore arcigno. Tra lui e Soyuncu preferisco quest’ulatino anche perché l’ho visto giocare nel Friburgo.

  36. @@@ LORY

    Comprare per comprare è una sciocchezza e su questo concordiamo.
    Altrettanto vero è che al nostro centrocampo mancano due qualità:
    1) un giocatore che sappia trovare linee di passaggio diverse da un passaggetto orizzontale (un regista).
    2) un giocatore veloce e bravo in interdizione.
    DeJong, Ndombelè, Barella e Torreira rispondono ad entrambi gli identikit. E anche Bennacer alla luce delle sue statistiche di recuperatore di palloni.
    Ma ora come ora giocatori del genere non te li vendono a meno di non fare investimenti pesanti.
    Anche il prossimo acquisto del Cagliari Nandez è bravo a recuperare palloni, meno a costruire.
    Ma il famoso regista difensivo, il vice DDR non era forse il profilo che un po’ tutti auspicavamo in estate?
    Perché Monchi non l’ha preso?
    Ora paghiamo il conto.

    1. Sui punti che servono alla Roma concordo ma di quei 4 che tu hai detto, ottimi tutti, nessuno arriverà alla Roma in quanto ora Costano più di 50mln a capoccia.

      Dovevi pensarci ieri ahimè.

      Su BALERDIi sai come la penso, che puntare 16mln su un BAMBINO con 5 presenze tra i professionisti, la Roma oggi non se lo può permettere.

      Se venisse a gennaio giocherebbe forse meno di 90 minuti totali.

      Al Dortmund, primo in classifica, conta meno di zero l’acquisto dell’argentino, in quanto sposta poco o nulla e fidati che verrà mandato in prestito.

      Sarà talentuoso, ma è come una roulette russa alla banda.

    2. Passaggetti orizzontali? Non so che partite vediate. Per me serve solo qualcuno che numericamente sopperisca all’assenza di de rossi. Non trovo difetti troppo evidenti al nostro centrocampo. E non capisco quanti centrocampisti pensiate di dover avere a disposizione. Naturale che si possa sempre migliorare, ma contando i recentissimi investimenti, non saprei chi “cacciare” dopo 6 mesi/1 anno. Non ne capirei neanche il senso d’altronde. Aggiungerei un mediano giovane, solo perché ormai su ddr è difficile farci affidamento, con il capitano però eravamo al completo. Sottolineiamolo.
      Io investirei piuttosto in difesa , Mancini a me piace molto, sarebbe un gran colpo. E poi serve qualcosa sui terzini. In attacco serve che ne esca uno per ogni innesto, quindi vanno valutati secondo me dzeko e schick (valutare il rendimento di entrambi perché 4 gol in due in serie a non si possono vedere), e le condizioni di Perotti (che come ripeto da anni, se sta bene è il miglior attaccante che abbiamo). Gli altri in attacco possono andare bene. Anche se Elsha a seconda del suo girone di ritorno, potrebbe rientrare tra i sacrificabili.

    3. Aggiungo che il vice ddr, ovviamente era nzonzi, solo che ora sparito ddr, serve un vice nzonzi..

      P.s.
      Naturalmente punto anche al recupero di pastore, perché alla Roma conviene recuperarlo, anche se significherebbe provare Pellegrini mediano in pianta stabile, mossa un po rischiosa dato il recente rendimento da trequartista.

  37. mettiamola così,
    se hai già l’accordo cn herrera allora nn ha senso fare un acquisto e si fa tornare gerson ke nl centrocampo a 2 ce lo vedo bene.
    se nn hai l’accordo e pensano di far scalare pellegrini e quindi dare altre chance a pastore, ricadremo nl solito taffazzismo societario, xkè un giocatore in mezzo ci serve.
    marcano se nn si leva dalle balls nn può essere sostituito..

  38. Dal mercato di gennaio molti si aspettavano un grande nome a centrocampo.
    Non è ancora arrivato e forse non arriverà.
    Personalmente pensavo che Monchi avrebbe dovuto fare un doppio mercato basato su:
    1) occasioni pronte all’uso e alla causa (Herrera …..)
    2) giocatori giovani di prospettiva, meglio se provenienti da campionati già conclusi come quelli sudamericani.
    Avendo due slot liberi per giocatori extracomunitari mi aspetto che almeno uno dei due venga utilizzato.
    Ma aver lasciato andare un talento come Balerdi in Bundesliga è delittuoso specie per chi il giocatore l’aveva trattato in estate ( mi riferisco a Roma, Sampdoria e Juve).

    1. ciao down! il mercato di gennaio ancora non è finito e penso che almeno uno arriverà.

      Noi alle volte pensiamo un po con la mentalità dell’allenatore di football manager, cioè NON FAI MAI ragionamenti sui giocatori che hai, ma su quelli che potresti avere; in che senso?

      Nel senso che tu oggi a centrocampo hai nzonzi, ddr, pastore, cristante, pellegrini, zaniolo e coric, cioè sette giocatori per tre posti.

      Visto che coric non lo hai mai considerato, teoricamente staresti bene con sei giocatori.

      TUTTO CIO ha un però: ddr come sta? pastore ha la testa per poter essere un fattore determinante?

      Comprare un giocatore che ti fa la differenza a centrocampo con gia i 6-7 giocatori che hai, sarebbe una mossa poco intelligente ai fini della quantità di quelli che gia hai a meno che non mandi in prestito coric e dai per sicuro che ddr non ti ritorna prima di due mesi.

      QUINDI IL MIO PENSIERO è: comprare tanto per comprare, è una mossa giusta? Oppure non è meglio a centrocampo rimanere cosi, puntare sul recupero di pastore, l’integrazione di coric e preparare colpi per l’estate e non sprecare?

      Poi è logico che se hai l’opportunità weigl, per esempio la cogli, ma solo con giocatori che possono darti qualcosa.

      IN DIFESA e ti faccio una domanda molto seria, quanto avrebbe portato balerdi alla roma? kabak? questi sono giocatori giocherebbero quanto capradossi in questo girone di ritorno, perche devono ambientarsi, capir eil calcio europeo, lingua nuova… insomma questi sono colpi da fare a giugno, non a gennaio che ti serve gente pronta.

      IL MERCATO DI GENNAIO è DIFFICILE, tanto piu quando hai una rosa lunga e la roma NUMERICAMENTE ha 2-3 giocatori per ruolo e molti, come karsdorp, luca pellegrini, coric, pastore, shick, da rilanciare o da recuperare per far si che possono dare qualcosa a questa squadra.

      LA ROMA COMPRERA, se serve, verso fine mercato, perche io penso che l’obbiettivo di ora sia recuperare determinati INVESTIMENTI e talenti, poi sia comprare e credo che la partita con l’entella possa chiarirci le idee a noi e soprattutto alla roma.

  39. Buongiorno a tutti.
    Dopo le dichiarazioni degli agenti dei Bennacer, Mancini e Kabak che rinviano senza appello a luglio ogni ipotesi di trasferimento, dato per scontato che il Porto non avrebbe mollato in saldo Herrera, men che meno alla rivale diretta x gli ottavi di finale di champions, anche a costo di perderlo a zero a giugno, visto il rifiuto di Marcano a trasferirsi in Turchia e le affermazioni della moglie di Karsdorp circa la sicura permanenza a Roma, almeno fino a questa estate, l’impressione sempre più netta è che rimarremo questi.
    Unica possibile variabile è l’ipotesi in cui arrivino offerte interessanti x Marcano da campionati più allettanti come la Liga o la Premier.
    In tal caso la società potrebbe decidere di accontentare il giocstore che è passato dal giocare un’annata da titolare e protagonista al Porto a non toccare mai campo a Roma, magari realizzandoci pure una piccola ma pur sempre utile plusvalenza ed a quel punto, salva l’improbabile ipotesi di promozione di Bianda a quarto centrale, un sostituto dovrà necessariamente arrivare.
    Oltre a questo forse si cercherà un rimpiazzo low-cost x far fronte ai problemi al ginocchio di DDR, uno tipo Dendonker che è e resta un giovane mediano di qualità che non ha trovato spazio in Premier e si è già offerto alla Roma con la formula del prestito.
    La speranza è che almeno Monchi stia lavorando bene in vista di giugno.
    In ogni caso, visto che come ho scritto sopra ad ogni mi aspetto poco o niente, preferisco sospendere i commenti sul mercsto e parlare del calcio giocato che per noi ricomincia dopodomani (era ora!).

    La partita con l’entella, per quanto parliamo di una formazione che naviga mezza classifica in serie C, presenta comunque delle insidie, Spezia docet, ed a mi avviso è interessante sopratutto per vedere di nuovo all’opera la nostra versione più giovane del centrocampo, con Pellegrini e Cristante davanti alla difesa, in passato molto deludente.
    Stiamo a vedere.

  40. Cmq è assurdo che nessuno qui sopra parla dello scandaloso articolo uscito questa mattina da parte del corriere dello sport made in zazzaroni.

    Una squadra sbeffeggiata, insultata, denigrata e nessuno muove un dito e ne dice una parola, anzi… continua a farlo anche lei…

    Ancora ricordo l’intervista inventata del corriere dello sport a pallotta pur di denigrarlo e molti gli andarono dietro, con dirette telefoniche il giorno dopo a zazzaroni di determinate radio CONTRO la società, pur di attaccarlo perche non ci mangiano piu.

    Perotti ed elsharawy presi in giro sul corriere quando vennero acquistati.

    Radio che attaccano tutto il giorno la ROMA… radio che si professano “romaniste”; quasi quasi è piu bello sentire programmi laziali dove le loro prese in giro non superano di certo le nostre sulla ROMA.

    Al nord e lo sa benissimo chi ci vive al nord, non si azzardano a criticare milan, inter o juve, anzi… ne risaltano l’immagine anche quando hanno debiti il doppio o triplo di quelli della roma.

    Alla roma ci lavorano incapaci, giullari, gente che di calcio non ci capisce nulla, poracci, laziali, figli di madre ignota, cassieri e chi piu ne ha piu ne metta… non ne sarei tanto stupito se queste parole uscissero da una bocca laziale… ma ahime escono da bocche romaniste. E questo mi crea un brivido lungo la schiena.

    Si inventano addirittura frasi mette in bocca al padre di coric, smentite poco dopo dallo stesso coric e da suo padre stesso.

    Ma a roma è tutto normale, si vive un ambiente sano privo di frizioni interne dove tutti remano dalla stessa parte… aspetto queste parole dai soliti.

    1. nn ne farei una tragedia,
      il calcio italiano è lo specchio dl paese,
      e l’impoverimento dl nostro campionato va di pari passo cn l’imbarbarimento culturale di alcuni tifosi, addetti ai lavori, redattori, opinionisti trikke e ballakke etc etc.

    2. Il “problema” Lory è che sull’AsRoma ci campano in tanti e quasi tutti non sono suoi dipendenti.
      Pertanto devono inventarsi storie, trattative farlocche, gossip, tutto e il suo contrario.
      La cosa divertente è che a commentare i fatti della Roma, dando consigli o soluzioni per risolvere i problemi, ci siano spesso laziali dichiarati.
      Ricordo ancora con disgusto la trasmissione di Biscardi dove collegato da Roma c’era Melli che polemizzava con lo studio (strisciato) ergendosi a difensore dell’AsRoma.

    3. I tempi in cui a scrivere di calcio c’erano persone come Brera sembrano più lontani di quanto siano in realtà. Non vedo più giornalisti che sappiano parlare di calcio sublimandolo e trasformandolo in racconto con la erre maiuscola, addirittura in epos nazionale.

      La stampa sportiva romana, invece, è la punta di diamante di una tendenza diversa e ormai diffusa. Al posto del racconto abbiamo l’affiliazione. Tanto, diciamoci la verità, il pubblico al quale questi sensazionalismi e queste bugie sono rivolte preferisce l’affiliazione alla disamina dei fatti, e la rassicurazione della semplificazione. Questo pubblico ha deciso di privarsi dei mezzi intellettivi che gli permetterebbero di non tornare a dare retta a firme che lo hanno ingannato una, due, cento volte, quando vengono sbugiardate dai fatti.
      Questo non importa: quando eravamo secondi lo infiammavano dicendo che in bacheca non si mettono i secondi posti, oggi le stesse persone gli raccontano che almeno il Napoli arriva secondo. Oggi si invoca la coppa Italia, quando la vinceremo si dirà che non conta nulla.

      Vista da un punto di vista più lontano, a cosa smette di essere fastidiosa e inizia a essere semplicemente pittoresca. Inutile ragionarci su, ma utilissimo osservare questo microcosmo che a noi sembra unico e particolare e che invece si replica uguale in altri contesti.
      “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa”

  41. da qllo ke ho capito xla proxima stagione si proverà ad acquistare belotti, resta da capire ki salterà tra edin e schick. ma considerata l’età/ingaggio penso + il bosniaco.

    1. Secondo me li venderanno entrambi.

      1. ..probabile.
        ma fosse stato xme schick me lo sarei sbolognato in qsta finestra di mercato

  42. “[…]la Coppa Italia per noi è un obiettivo importante al pari di scudetto, Champions e Supercoppa. E non vorrei mai ritrovarmi fuori domani sera[…]”.
    Questo Allegri parlando degli ottavi di Coppa Italia. Potrebbe essere una dichiarazione di facciata, ma non penso proprio visto che hanno vinto le ultime quattro.
    E noi che non vinciamo niente da undici anni ci permettiamo pure di snobbarla e chiamarla coppetta.

  43. Buongiorno a tutti,
    L’infortunio di zonzi e l’avvio del mercato invernale ha nuovamente evidenziato le lacune della campagna acquisti fatta da monchi e delle scelte scellerate delle famose clausole di Pellegrini è Manolas, a cui ora bisogna necessariamente porre rimedio. Sicuramente la scelta di Herrera sarebbe una scelta positiva ma abbiamo bisogno di un centrale fin da subito la mia prima scelta Resta in ogni caso Barella per il quale farei carte false, piuttosto che prendermi tre mezze calzette di giocatori che complessivamente valgono il suo cartellino.
    Inoltre abbiamo la necessità di trovare un sostituto di Dzeko oltre che la fisiologica necessità dei due terzini ed infine un esterno alto a destra…. ma credo che pure intavolando tali trattative potranno prendere forma solamente a giugno.
    Capitolo allenatori, Coicecao del Porto è un gran bel allenatore e di carattere, nn so come si troverebbe a gestire la piazza di Roma con il carattere che ha ma devo dire che fa giocare un fan bene la sua squadra

  44. Buongiorno a tutti.

    Spero che la notizia di un accordo per giugno tra Monchi e l’agente di Herrera sia vera. Il messicano è infatti il giocatore ideale per raccogliere l’eredità di DDR, il quale appare sempre più vicino ad appendere le scarpe al chiodo.
    Come scrive Lory qui sotto con l’inserimento del giocstore del Porto avremmo un centrocampo già praticamente a posto che potrebbe essere completato da un acquisto tipo Bennacer, ovvero a mio avviso anche solo dal ritorno di Gerson.
    Ad onor del vero però fioccano le smentite ed occorre prendere questa indiscrezione con le molle, senza farsi troppe illusioni.

    Sempre secondo indiscrezioni giornalistiche oggi dovrebbe tenersi l’incontro tra Monchi e l’agente di Kabak. Data la sua clausola rescissoria di 7,5 mln e le qualità già mostrate nonostante la giovanissima età, si tratta sicuramente del miglior affare possibile nel ruolo. Spero non si commetta l’errore di tergiversare in attesa di piazzare Marcano. Credo infatti che proprio l’arrivo di un altro centrale con potenziale possa fungere da stimolo affinché Marcano, ormai definitivamente bocciato da Eusebio, possa approdare ad altri lidi, magari regalando alla Roma anche una plusvalenza.

    La notizia dell’arrivo di Gabbiadini alla Samp potrebbe aprire le porte alla cessione di Defrel in Premier. Questa potrebbe liberare risorse per il mercato, ovvero per affrontare con serenità alcuni rinnovi contrattuali importanti, sia per giocstori vicini alla scadenza come El Sharaawy e JJesus, sia per stipendi da aggiornare come quelli di Zaniolo, Pellegrini e Manolas, negli ultimi due casi mettendo mano alla clausola rescissoria.
    Resta a mio avviso da capire se DDR è nelle condizioni per dare un contributo, anche marginale, da qui a fine stagione. In caso affermativo l’acquisto di un mediano già in questa finestra di mercato non sarebbe una priorità. In caso contrario restiamo un po’ corti ed occorre intervenire, salva l’ipotesi che anche un Coric arretrato davanti alla difesa entri stabilmente nelle rotazioni.

  45. — Monchi ha lavorato sotto traccia ma alla fine è riuscito a convincere Hector Herrera. Secondo quanto riferisce tuttomercatoweb.com, il direttore sportivo spagnolo avrebbe raggiunto un accordo con l’entourage del calciatore garantendogli un ingaggio importante e un ruolo centrale nel progetto di Di Francesco. Il messicano quindi, con ogni probabilità, ha deciso di continuare la sua carriera in Italia. —

    Penso che se cosi fosse, DDR potrebbe dire addio a fine stagione, insieme a pastore.

    Herrera sarebbe un titolare fisso e inamovibile, come lo nzonzi di quest’anno.

    La roma si delineerebbe in questo modo: Herrera, nzonzi, cristante, pellegrini, zaniolo, con un posto libero ancora da occupare ( potrebbe essere proprio bennacer o malinovsky da aggiungere a questi ) e il che non mi farebbe schifo, anzi.

    Il prossimo anno dove si faranno le cosi dette “rivoluzioni” saranno in difesa e in attacco, dove molto probabile partirà perotti, under e forse dzeko e in difesa manolas se non cambia qualcosa.

    1. Io credo che una delle difficoltà di questo mercato potrebbe anche venire dal fatto che la società non sa se confermare l’allenatore a giugno o no. Se avessero già deciso di mandarlo via avrebbe poco senso prendere giocatori funzionali al suo gioco è bisognerebbe invece puntare a giocatori che potrebbero inserirsi bene anche in un ipotetico contesto diverso.
      A me sembra difficile che la decisione sia già stata presa, perché a quel punto Pallotta dovrebbe augurarsi che Difra non dia vita ad altri exploit come quello dello scorso anno. Però penso che Eusebio sia ancora in bilico e che so giochi il posto con il porto e con il quarto posto. Situazione non semplice per mettere in piedi un mercato.

  46. Cigarini vicino all’approdo al Bologna.
    Significa Pulgar alla Roma?

    1. urka, così sicuro fcciamo il alto di qualità, all’indietro xò.

    2. Non penso che la roma prenda pulgar , per il semplice fatto che sarebbe un colpo… un acquisto inutile ai fini di una sua frase:”qualcosa che aggiunga qualcosa alla roma” e pulgar non aggiunge nulla, anzi…

      Sarebbe secondo me il classico giocatore preso con diritto di riscatto da non esercitare in estate, tanto piu che sembrano certe le voci di un accordo con herrera per fine stagione.

  47. credo ke il 1200entismo infortunio dovrebbe far pensare ke in qsta stagione siamo attassatti xqnto riguarda i guai fisici. allora urge centrocampista no?
    pensasse paperino a comprarne uno piuttosto ke a spendere i soldi xi terreni di tordivalle ke tanto sto stadio nn si farà mai..

    1. Questo degli infortuni è un problema che ci perseguita da anni e che, come accade anche per la crisi di gioco, viene approcciato in modo stregonesco: un mistero per risolvere il quale occorre un mago.
      Ricordo che un paio di anni fa qui si ipotizzò che ciò accadesse a causa della vita romana, intendendo che la poca serietà fuori da Trigoria portasse a maggiori infortuni in allenamento e in campo. Ironia della sorte, solo il più festaiolo di tutti, Radja, sembrava non risentirne.

      1. ma a parte le leggende metropolitane, xte sto centrocampista (ed uno buono eh? mica una mezza calzetta) arriva o no?
        leggendo l’intervista di monchi, me sà ke qua oramai se prima nn vendi e fai cassa nn compri nessuno..
        evidentemente + ke il modello monchi, è il modello pallotta.

    2. No, secondo me non arriverà un centrocampista forte, non nei termini in cui lo intende il tifoso, ciò un nome conosciuto che garantisca un miglioramento immediato e netto. Centrocampisti di questo tipo, che già conoscano il campionato italiano, mi pare abbiano prezzi molto alti, e le maggiori spese di Monchi al momento sconsigliano di fare un’acquisto economicamente importante. Io immagino che arrivi qualcuno tra la difesa e il centrocampo; probabilmente una promessa. Al momento spero non arrivi un giocatore da adattare, perché temo sancirebbe l’incompatibilità definitiva tra Monchi e Difra.

  48. È ora che si è rotto anche nzonzi? Le Falle di una rosa costruita male aumentano, certo monchi oltre ad essere un DS che ha costruito senza logica questa squadra non è neanche fortunato. Urgono 2 centrocampisti che sappiano interdire ed impostare…. però siamo pieni di trequartisti ed esterni sx..che amarezza…

  49. @@@ Downunder
    Ti rispondo qui perché sotto non si può.
    – Bennacer è un tipo di giocstore che ci manca e ci farebbe molto comodo, essendo un regista di buon piede e buona visione di gioco con gamba ed efficacia in fase di non possesso. Queste caratteristiche insieme non le ha nessuno dei nostri.
    N’Zonzi ha il fisico, la corsa e l’efficacia nei contrasti ma non il piede per il passaggio lungo o il tiro da fuori.
    DDR da tempo, a maggior ragione ora con l’acutizzarsi dek problemi al ginocchio, corre poco e lentamente.
    Cristante è forse il più concreto, ma pur avendo un discreto piede risulta più efficace nel tiro da fuori che non nello smistamento dei palloni, spesso impreciso nei lanci lunghi.
    Gli altri: Pellegrini, Zaniolo, Pastore e Coric, sono tutti trequartisti, magari adattabili più indietro ma che comunque hanno spiccate caratteristiche offensive.

    – Quanto alla fantaipotesi di scambio Bailly-Manolas, devi considerare che l’ivoriano è in scadenza 2020 e quest’anno i centrali titolari del Man Utd sono Lindelhof e Smalling. Lui ha giocato più o meno le stesse partite dell’altro centrale coinvolto nelle rotazioni, Jones. Altri in rosa come Rojo possono giocare bene da centrali.
    Per quanto sopra credo che se il Man Utd cerca un centrale del livello di Manolas è perché contempla la cessione di Bailly e vista la vicinanza alla scadenza potrebbe rassegnarsi a svenderlo, oppure ad uno scambio non alla pari con il poderoso greco che è e resta uno dei più forti in circolazione nel ruolo.
    Tutto ciò per dire che a mio avviso ad oggi sarebbe uno scambio congruo (magari invece del conguaglio economico possiamo accettare anche Darmian) e sebbene io sia per la permanenza a prescindere di Manolas se proprio se ne deve andare questo sarebbe un modo per accusare meno io colpo.

    1. * x cristsnte ho scritto concreto ma intendevo completo

    2. Con Mourinho Bailly era stato ricacciato indietro nelle rotazioni. Bisogna vedere ora se con Solskjaer riguadagnerà posizioni.
      Continuo a vedere la cosa difficile.
      Reputo più probabile un rinnovo di contratto che una cessione. Senza considerare che per il giocatore sarebbe un downgrade venire alla Roma. Ma se al MU non sanno cosa farsene concordo con te che sarebbe un sostituto all’altezza del greco.

  50. a gennaio si tira a campà.
    a giugno parte manolas (MU) 40 mln, Pellegrini alla Juve (20 mln + benatia)

  51. Ho letto estratti dell’intervista di monchi alla gazza. Di buono c’è che pare abbia capito che deve puntare di più sui giocatori italiani.
    Ha blindato zaniolo, il che significa che nell’estate 2020 lo cederà di sicuro.
    Ha escluso rugani perché costa troppo

    1. Ha ammesso implicitamente l’interesse per Mancini e Bennacer che nel mio 11 ideale non sarebbero titolari ma dei rincalzi.
      Quanto potrebbero costarci?
      Se dico 50 ml non penso di andare troppo lontano dalla verità.
      Questo è il problema.
      Continuiamo a prendere giocatori di medio livello (che non cerca nessuno) pagandoli come fossero top player.
      E forse perderemo un top player a soli 36 ml.

      1. Premesso che Manolas non lo cederei mai, non solo x le qualità del giocatore, ma anche e sopratutto x quelle caratteriali, che ne diresti di uno scambio Manolas/Bailly + soldi?

      2. Ciao Dero.
        Bailly e soldi per Manolas?
        Troppa grazia!
        Non vedo per quale motivo il MU dovrebbe cedere il suo miglior centrale.
        Anche considerando che sul mercato Bailly viaggia sicuramente oltre i 50 ml.
        Sarebbe un cambio quasi alla pari da un punto di vista di forza del giocatore anche se tra i due mi terrei il greco.
        Certo se andasse via ai saldi (30 ml) tra Mancini e Bailly prenderei il secondo in quanto mi dà più garanzie come titolare.
        OFF TOPIC
        Ho dato un’occhiata alle statistiche di Bennacer. È uno dei più bravi a recuperare palloni in tutta la serie A.
        Questo me lo fa riconsiderare …. 😄

      3. è un torreira due bennacer.

      4. Io dico che 30 milioni per un centrale difensivo 20enne già in orbita nazionale non sono tanti. 30 milioni ormai non sono prezzi da top player.
        Infatti molti danni li hanno fatti in questi anni delle cessioni senza senso a prezzi troppo bassi a cui si aggiungerà manolas questa estate, l’unico che ci regge la difesa.
        Io sono estramente critico con monchi però lui non mi sta dando modo di ricredermi, per quelle che sono le mie convinzioni sta sbagliando troppo.

  52. Assurdo che con la cessione di Strootman al fotofinish, la battaglia al 4^ posto e l’accesso ai quarti tutti da giocare, non ci sia un minimo tesoretto da investire! Specie aggiungendo le probabili cessioni di Defrel e Gonalons!
    Per quanto mi riguarda proverei a prendere Herrera, anche sborsando 10 mln, sarebbe una mossa da più benefici, così facendo: indeboliresti la tua avversaria di CL, aumenteresti il tasso tecnico della rosa, ti assicureresti un giocatore su cui c’è mezza Europa e gli daresti la possibilità di ambientarsi al meglio nel nostro campionato.
    Tra i nomi fatti a centrocampo quello che mi stuzzica di più è l’ucrinaio del Genk. In quest’ottica proverai a dargli Karsdorp e Fuzato in prestito e Capradossi a titolo definito con conguaglio. La cessione di Manolas sarebbe assieme a quelle di Lamela (per un discorso affettivo) e Parades (per un discorso di potenziale non espresso e perfezione ad un ruolo che poi si è dimostrato delicato/scoperto) la più dolorosa. Detto ciò sarei pronto a mettere da parte i dispiaceri con la coppia Rugani Mancini ma non certo col brocco de l’inda

    1. Infine in vista all’augurata fondazione del club b manderei dei primavera in prestito. Su tutti la punta sudamericana

  53. Ultimo nome, molto vicino SEMBRA alla roma è Malinovskyi del Genk.

    Premetto che non lo conosco e ho visto qualche dato e qualche video.

    Regista, mediano non è un fulmine di guerra, ma baricentro basso che gli permette agilità nello stretto ( differenza con nzonzi per esempio ) e velocità nel breve ( lento nell’allungo ).

    è un regista atipico sopratutto dai dati: 11 goal e 10 assist che per un regista sono un dato enorme.

    I goal che ha fatto sono tutti venuti da calci piazzati oppure da tiri dalla lunga distanza e questa cosa denota il fatto che ha un piede veramente ottimo e una bomba impressionante.

    Buona visione di gioco, buon dribling ed è uno che appena ha la possibilità, prende e sfonda la porta, non ci pensa su due volte.

    25 anni ha una dote, se cosi si può chiamare, HA PERSONALITA e grinta da vendere.

    Secondo me sarebbe un buon innesto ma la vedo difficile convincere il genk che essendo primo in classifica perderebbe il suo giocatore piu forte, ma dalla nostra abbiamo la volontà del giocatore di fare il salto di qualità in carriera.

  54. ..se poi alla fine dlla fiera torna solo gerson, xme sarebbe chiaro ke nn cè la volontà di spendere nonké rimediare (in minima parte) alle minkiate commesse in estate.

  55. nn possiamo xmetterci i campioni ok.
    nn possiamo xmetterci i giocatori importanti a scadenza, xkè kiedono un botto, ok.
    e mi kiedo: ma se genoa, atalanta, torino riescono a trovare bei calciatori giovani a poco prezzo, xkè nn lo facciamo pure noi?
    almeno se toppi l’acquisto, poi nn fai soffrire il bilancio spendendo 4-5ml.
    credo ke monchi nn sappia acquistare cn razionalità, nn è ke se (a suo tempo) il feynoord kiede 15 e passa x karsdorp tu 6 obbligato a calare le braghe ed a comprarlo xkè pensi ke hai tra le mani il nuovo maicon? gli dice grazie e punti un altro giocatore. lo stesso discorso vale x schick, defrel, pastore etc..

    1. Ciao Ruga,
      io credo che sia perché la dimensione di un Genoa è migliore per far crescere giovani talenti. La Roma deve puntare a giovani campioni, non solo talenti. Il fatto che prospetti molto costosi abbiano reso meno di giocatori sconosciuti di squadre più piccole è un altro paio di maniche.
      Ricordo che per molti tifosi Under è un acquisto -preso come giovane di prospettiva- non da Roma.

      1. ciao, hai fatto il giusto esempio.
        è la dimostrazione ke se 6 uno è bravo a fare il ds può trovare campioncini ke danno tanto alla squadra dopo essersi ambientati.

        roma è piazza particolare, e secondo me nn è un caso ke tutti quei giocatori arrivati col groppone di soldi spesi sulle spalle hanno o stanno facendo flop.
        ora tocca a schick, ieri a iturbe.

    2. Certo, è vero il discorso che fai su Under e su Shick, ma se Monchi prendesse tre Under sconosciuti a stagione i tifosi romanisti non credo sarebbero contenti.

      Basti vedere il trattamento riservato a Kluivert. Considerando che ha 19 anni io lo vedo fortissimo, ma per molti tifosi questo è indifferente e lo considerano il solito bidone preso da Monchi.

      Se fosse costato meno, tutti direbbero che è un campione? Io non credo.
      Questa non è una difesa di Monchi, perché se è vero che ormai i prezzi dei cartellini sono triplicati, è altrettanto vero che lo sono anche quando vendi, e lui è tra i primi Ds a essere noti per questo.

      1. io me la prendo cn la società, xkè poi alla fine ki ce l’ha portato a monchi? e col ds + ke altro xaver buttato nl cesso i ricavi dlle cessioni nonké qlli da champions in operazioni allucinanti.
        e così ora ke hai bisogno di spendere xrimediare alle minkiate, vai elemosinando centrocampisti da prendere in prestito cn diritto di riscatto. qsti dirigenti vojono far passare il msg ke siamo forti e ke piano piano cresceremo. xme nn è così, xkè da 8anni fanno sempre gli stessi errori.

    3. Sul discorso Mancini mi sembra chiaro che come per cristante, il metodo di pagamento farà la differenza: cristante lo pagherai circa 28mln in 3 anni, cosi come accadra forse per mancini il quale lo potrai pagare in comode rate.

      Evidentemente la roma non prende kabak ( ancora nn è detto, ma si tendo per il no ) è perche si fida piu di uno di 23 anni, gia abituato alla serie A e che sta dimostrando A il suo valore, che uno di 18 anni che viene dalla turchia. Stesso discorso per balerdi.

      E personalmente, pur non essendo un estimatore di mancini, farei lo stesso pensiero.

      LA ROMA CERCA uno che ti puo dare subito una mano, non il giovane promettente, che prenderà a giugno.

      Il mercato è difficile, perche pur avendo un tesoretto, non lo si vuol sprecare.

      Ci tocca aspettare.

  56. Buongiorno a tutti.
    Secondo me la priorità n 1 x questo mercsto, ancor prima del mediano, è un difensore centrale al posto di Marcano.
    In quel ruolo ad oggi manca infatti un vero contitolare da affiancare a Manolas, visto che Fazio non è quello dell’anno scorso ed in ogni caso risulta troppo lento a confronto di certo avversari, JJesus è una buona riserva e nulla più e Marcano, appunto, è ststo definitivamente bocciato.
    La mia predilezione per gli italiani mi farebbe propendere x Mancini, ma tra 25/30 mln per lui e 7,5 mln x pagare la clausola rescissoria di Kabak, a 18 già titolare del Galatasaray e nel giro della nazionale maggiore, opterei x il turco.

    Quanto al mediano, ad oggi servirebbe un’alternativa ai titolari che sono Cristante e N’Zonzi, ma da una parte pare che DDR non si opererà quindi tra non molto tornerà disponibile (sembra sia già tra i convocati x la coppa Italia), quantomeno x giocare una partita ogni tanto e far rifiatare uno dei suddetti. Inoltre, come già fatto in passato, il quel ruolo, sopratutto se affiancato al francese (più problematico con Bryan) può giocarci Pellegrini, cosa che darebbe anche spazio a Zaniolo da trequartista.

    Insomma la priorità n 1 è un difensore centrale, e non un discreto centrale di esperienza a basso costo come Moreno o Marcano, ovvero un giovanissimo tutto da testare nel calcio che conta come Bianda.
    Serve una prima scelta, che sia un giovane di talento già sbocciato ad alti livelli come Kabak, ovvero una prima scelta conclamata come Bailly.
    A tal proposito segnalo che Eder Militao, da me segnalato quest’estate come uno dei giovani difensori più interessanti ed acquistabile a pochi mln anche perché vicino alla scadenza, ora, dopo 6 mesi al Porto, è già divenuto titolare della nazionale brasiliana e sembrerebbe entrato nelle mire del Real. Così, per dire….

    1. Concordo, il difensore è prioritario e non serve spendere cifre folli.

      1. Si potrebbe provare a prendere in prestito con diritto di riscatto il “tuo” Soyuncu che sta facendo la muffa al Leicester (280 minuti giocati in Premier ad oggi).
        In alternativa si potrebbe puntare a Kabak che costa la clausola rescissoria di 7,5 mln. Vedrai che quando Marcano capisce di essere divenuto il quinto centrale una sistemazione altrove la trova.
        Poi mi limiterei a riportare a casa Gerson ed a mandare in prestito formativo Coric dove può giocare con continuità (magari al Chievo che ha appena ceduto pure Birsa).
        Per il resto mi muoverei in vista dell’anno prossimo, in primis provando a strappare un precontratto ad Herrera.

  57. Vorrei fare gli auguri di ben’ tornato a Walter Sabatini che è stato dimesso dall’ospedale e dice che smetterà di fumare.

    Chissà che un giorno la tua strada e quella della Roma non possano ricongiungersi, una cosa è certa ormai, davamo le sue capacità un po’ troppo per scontate.

    1. Mi unisco agli auguri al fumante, ma ti prego no di nuovo alla roma

    2. Mi unisco anch’io agli auguri per Sabatini, un personaggio che a mio parere entrava perfettamente nell’epica della Roma.

      Ho letto che dovrà smettere di fumare, e a questo punto mi domando se le sue qualità di Ds ne risentiranno o no!

  58. Io punterei sul centrocampista del Cska… Akhmetov.giovane bravo e regista. Difesa resto così perché di meglio non c’è. E i troppi gol secondo me dipendono fondamentalmente dall apporto scarso dei nostri attaccanti. E da errori individuali di concentrazione.

  59. Caro LORY, in un mercato di prezzi impazziti la bravura di un DS sta nel prendere giocatori bravi a costi contenuti.
    Anche un’interdetto saprebbe prendere Mancini a 30 ml o Rugani a 40 ml.
    Basta metter mano al portafoglio (di Pallotta)!
    Da un DS che guadagna quanto un top player mi aspetterei qualcosa di meglio.
    Ma d’altronde cosa sperare da uno che prende a 25 ml un Pastore in scadenza di contratto?
    Anch’io mi auguro una Roma più italiana ma anche una Roma che sappia fare mercato con intelligenza.
    Il fumante non spese mai cifre esagerate per i centrali eppure ha portato a Roma gente come Marquinos (3,5 ml), Fazio (4 ml), Castan (5 ml), JJ (8 ml), Benatia (13 ml), Rudiger (14 ml), Manolas (15 ml).
    Se destini 30 ml su Mancini è ovvio che stai prendendo un titolare e visto il prezzo una sorta di mezzo fenomeno.
    Ma Mancini lo è veramente?
    Io vedo un buon difensore con attitudine al goal, ma ho qualche dubbio sulle sue qualità da top player.
    Tra Mancini a 30 ml a giugno e la coppia Balerdi-Kabak a 20 ml a gennaio per me la scelta è ovvia perché nei due 19 enni extracomunitari intravedo delle qualità importanti.
    Balerdi oltre ad essere molto veloce, ha fisico, disciplina e due ottimi piedi visto che prima giocava a centrocampo.
    In patria viene definito il nuovo Fazio.
    Kabak invece è un marcatore arcigno sul genere Cannavaro.
    Prenderli ora sbolognando Marcano e Bianda, significava poterli valutare senza pressione alcuna per 6 mesi nel ruolo di quarto centrale e magari poter fare anche delle scelte diverse in estate.
    Per fortuna il tempo è galantuomo.
    E quelli che ora tu irridi come bambini con cui fare il brodo tra un’anno (non 5) potrebbero già prendersi la titolarità del ruolo e valere cifre importanti.
    D’altronde a 19 anni un certo DeLigt vale già 80 ml .
    Io credo che puntare su certi obiettivi di prospettiva è quello che fa la differenza tra i talent scout come Sabatini e gli altri.
    Non so se Kabak e Balerdi finiranno per essere solo delle mie fisse o invece avranno un futuro importante.
    Quello che ripeto è che qualunque mona saprebbe fare operazioni come quelle di Pastore, Cristante, NZonzi spendendo vagonate di ml per giocatori che non fanno la differenza e svendendo quelli che la fanno.
    Ma con questa politica di mercato non si va lontano e basta sbagliare un colpo da 30 ml e rischi di ridimensionarti come è successo purtroppo a noi da 2 anni a questa parte.

    1. Secondo me la tua disamina ha un problema molto semplice. Oggi, in questo mercato, 30 milioni non sono tanti.
      Ci sono centrali difensivi che valgono 70/80 milioni e sono buoni giocari ma di certo non baresi o maldini.
      30 milioni per un ventenne che può essere già titolare in serie A non sono ormai una cifra spropositata.

      1. Concordo con Aleste,
        Down, le tue critiche sono sempre ottimamente motivate, ma credo sia ingiusto paragonare il prezzo di un giocatore come Benatia ieri con le cifre spese da Monchi oggi. Sei sicuro che lo stesso giocatore oggi, cioè un difensore giovane e promettente, varrebbe ancora 13 milioni? Secondo me almeno il doppio. Anzi: ricordo bene che all’epoca la cifra sembrò a molti eccessiva e si diceva che Sabatini prendeva a tanto giocatori che valevano poco. Qiesta so diceva di Benatia! Corsi e ricorsi storici!

      2. Val ho appena citato due giocatori che insieme costano meno di 20 ml.
        Non serve per forza spendere 30 ml.

  60. Io se fossi nella roma penserei ad un vero INVESTIMENTO a centrocampo oppure ad un giocatore d’esperienza come un ozyakup, cioè un giocatore navigato pur avendo 26 anni, ma con grandi qualità ad ottimo costo oppure ancora ad un giocatore polivalente come dendonker che mi pare il giusto compromesso tra talento e capacità di intendere sia il ruolo di centrale di centrcocampo che da difensore centrale.

    Mi sembra chiaro che per la difesa la roma non tocchi nulla a gennaio, anche perche i giocatori veri di valore non si muovono e ormai mi pare evidente un interesse forte, fortissimo per mancini dell’atalanta.

    Anni fa un utente o due ( o vari non ricordo bene ) era in preda al solito “abbiamo pochi italiani, non c’e senso di appartenenza, cosi è difficile vincere”, il solito lamento misto moda annuale su un motivetto come il fenomeno JUNG ( per chi se lo ricorda era un terzino ) con il quale nonsi poteva piu giocare a calcio senza, i giocatori troppo gracili fisicamente, poi quelli troppo fisicati, in fine passando per quelli con poco carattere , MA SEMPRE UNA MAZZA HAI VINTO…

    ritornando all’inizio, la roma sta puntando a fare quello che il milan ha tentato di fare negli anni scorsi, cioè creare una squadra a stampo italiana e fare bene… florenzi, lorenzo e luca pellegrini, zaniolo, cristante, ddr, el sharawy e via dicendo ( anche riccardi è una grande promessa ) e cosi si sta puntando un altro giovane di nome mancini dell’atalanta.

    Io son felice di questo piega, giocatori italiani giovani e bravi, con carattere e personalità.

    La roma sta costruendo l’italia del FUTURO.

    IN TAL MODO starei attento il prossimo anno, perche gia è diffcile entrare in champions quest’anno, si pensi l’anno prossimo con inter e milan rafforzate da un mercato oneroso, napoli sempre lo stesso e juve sempre inarrivabile.

    LA ROMA dovrà lavorare non bene, DI PIU se vorrà rimanere alti in classifica, SFRUTTANDO i parametri zero, ormai prossimi!!!

    DIFESA: Phil jones dello united, 26 anni per caratteristiche molto simile a manolas, ma matto… Vincenti kompany del city, 32 anni, grande esperienza e completezza anche se non velocissimo… Mangala, 27 anni, ex rivelazione ormai andato un po in decadimento, ma ci si puo rilavorare… Kenny lala, 27 anni dello strasbrugo è un terzino destro che sta facendo una grande stagione e potrebbe essere un ottima riserva a florenzi o alternarsi. …O il classico ed eterno darmian come terzino.

    CENTROCAMPO: ander ed hector herrera, uno dello united e uno del porto sarebbero ottimi colpi secondo sia per esperienza che per carattere e qualità… Poi abbiamo Mousa Dembele del totthenam, gran bel giocatore di 31 anni, che potrebbe rivelarsi un keita due per qualitò ed intelligenza ( grande acquisto sarebbe )…

    ATTACCO: brahimi del porto come esterno sx buon colpo ( 28 anni )… Giroud dell’arsenal, 32 anni sarebbe anch’esso un buon colpo… sturridge idem, 29 anni, per me ancora con 2-3 annetti alla grande da fare, ha qualità perfette per la roma… In fine come esterno Munir del barca, giovane di 23 anni, grande talento, potrebbe essere l’erede di under in caso dell’addio del turco.

    INSOMMA DI GENTE A PARAMETRO ZERO di grande spessore c’è, tocca vedere le scelte della roma.

  61. Vivo con rassegnazione questi giorni di mercato vedendo sfumare uno dopo l’altro i giocatori che a mio avviso erano i prospetti migliori da prendere a gennaio.
    Quest’estate molto probabilmente saluteremo quella pippa immonda di Manolas per l’iperbolica cifra di 36 ml e ci butteremo a capofitto sul fenomeno Mancini alla modica cifra di 25-30 ml.
    Insomma un’upgrade da paura, un’affarone per il quale sappiamo bene chi ringraziare.
    Nemmeno l’eventuale acquisto di Rugani (che a me piace molto) al posto di Mancini potrebbe tamponare il peso specifico della partenza di Kostas.
    Rendiamoci conto che senza Manolas la nostra difesa si ridurrebbe a Fazio, JJ e Marcano, cioè una difesa da squadra di metà classifica.
    Un DS illuminato con tali prospettive si sarebbe già mosso per puntellare la difesa e avrebbe approfittato del mese di gennaio e del fatto di avere i due slot extra liberi per prendere giocatori extracomunitari.
    Il mio preferito Leonardo BALERDI (piedi educatissimi) sta invece per passare al Borussia per 12 ml + 3 bonus. Ozan KABAK (marcatore arcigno) è vicino al Watford alla somma di 7,5 ml della clausola.
    Due centrali giovanissimi (19 aa) ma già molto forti, prendibili complessivamente a soli 19,5 ml + 3 bonus, meno del costo di Mancini che prenderemo in estate per una barca di soldi che il giocatore non vale assolutamente.

    1. Io da eterno romantico penso che manolas rimarrà a roma perche questa è casa sua e tutti lo sanno; è un professionista esemplare e forse il giocatore piu determinante che hai.

      Sarebbe un peccato mortale, quasi di incompetenza pura non ridiscutere il contratto.

      Detto questo magari il tuo balerdi diverrà un fenomeno tra 5-6 anni, ma oggi è un profilo alla biandà, uno che ha fatto 5 partite tra i professionisti.

      Kabak classe 2000 è un altro ragazzo che ha tutto da dimostrare, tanto piu nel nostro campionato.

      Down ti faccio una domanda: se mancini non vale quella cifra che a detta degli esperti del settore è uno dal futuro assicurato, come puo balerdi valere quella cifra monstre? uno c he ha segnato 5 goal e 1 assist d centrale e a volte da terzino, ovvio che vale quella cifra.

      Poi è logico che se mi vendi manolas, mi devi portar eun top player, ma da affiancare POSSIBILMENTE a manolas, con balerdi ci fai il brodo, idem con kabak, che sono due bambini con zero esperienza; sarebbero panchinari alla roma, mancini no, è questo il fatto.

      CON QUESTO non voglio lodare mancini, assolutamente, ma a paragone mettimi altra gente, non due bambini con tutto il rispetto per loro.

  62. si è capito ke la priorità è diventato il centrocampista centrale e forse un difensore.
    l’ultimo nome è thiago mendes dl lille.
    si parla di 20ml, certo se il prezzo è qsto tanto vale provare a prendere herrera, anke se dubito ke il porto ce lo dia xnn ritrovarselo davanti in champions.
    in italia giocatori forti in qsto ruolo nn ce nè, forse meité e deroon (ma ovviamente impossibili da acquistare), quindi bisogna guardare oltre confine.

  63. Buongiorno a tutti.

    – le recenti vicende di DDR sembrano preludere ad un suo addio a breve al calcio professionistico. Lui stesso parla dell’infortunio più grave della sua carriera e purtroppo Daniele va x i 36. Urge quindi un sostituito all’altezza ed il profilo ideale sarebbe proprio Herrera del Porto. Per gennaio è escluso che possa arrivare, ma sarebbe comunque importante riuscire a fargli firmare un precontratto in vista di giugno, quando si svincolerà dai dragoni.

    – Per ovviare alla protratta indisponibilità di DDR serve un mediano sin da subito. I nomi che circolano sono tanti e tutti prima o poi smentiti. Così il ds dell’empoli Smentisce offerte della Roma x Bennacer e Iachini esclude una partenza sua e di Traoré a gennaio. Burdisso, ds del Boca, nega un interesse della Roma per Barrios. L’unica voce che per ora non è stata smentita è quella del possibile ritorno di Gerson a fronte dell’imminente arrivo di altri centrocampisti in viola. Quest’ultima ipotesi non mi dispiacerebbe affatto.

    – La terza maglia per la prossima stagione sarà azzurro Napoli? Naaaaa

  64. Ma fare un vero investimento x il centrocampista
    Centrale no? Riportare Paredes ad esempio ? Prendere un profilo di livello e metterlo al centro di un progetto con i giovani? Visto anche che oramai de Rossi lo vedremo poco, molto poco….xché l’Inter sotto fair play può tentare di prendere Modric e noi neanche possiamo pensare di prendere un solo profilo top? Dzeko poi ha 33 anni…. se poi vendono pure Manolas (Ma qsto nn posso crederlo darebbe un suicidio)…speriamo bene

    1. non ho mai capito il perche vendemmo paredes, quando un anno dopo cercavamo e anche oggi, lo stesso profilo… lo hai venduto a 25mln circa e oggi è appeatito da grandi club come chelsea e destinato ad essere il regista dell’argentina.

      25mln, non 50… è anche vero ch paredes voleva fare il titolare della roma e non di francesco ha detto di NO perche cera ddr.

      1. Paredes ora se lo prende il Chelsea per 40 milioni,insieme a Barella per il quale la squadra allenata da Sarri è disposta a pagare 50 milioni di euro. Complimenti ancora a Monchi e Pallotta. In compenso forse alla Roma arriva Badu…eh si… È così che un club cresce e conquista trofei.

  65. Ma come si fa a mettere una clausola rescissoria di 36 milioni per Manolas?????? È un regalo vero e proprio ai grandi club europei…questa proprietà è sempre più sconcertante…regala i big e spende fortune e ricopre d’oro gente che non è nemmeno in grado di scendere in campo…

  66. Non aspettatevi nulla dal mercato
    Monchi è capace di portare ancora un trequartista.
    Che cazzata questa pausa..
    Speriamo che non abbia spento il piccolo miglioramento fisico e di gioco visto nelle ultime due gare

  67. Il mercato è iniziato da una settimana circa e Monchi è ancora fermo.
    Evidentemente non aveva concluso nessun affare in anticipo e sta aspettando qualche offerta prima di ipotizzare acquisti.
    Balerdi sta per firmare col BVB per 15 ml: bravi i tedeschi, addormentati tutti gli altri.
    Noi col Boca potevamo giocare la carta Perotti.
    Altro giovane interessante anche se meno tecnico è Kabak. Qui possiamo giocare la carta Marcano col Galatasaray ma temo che il sonno stia continuando.

  68. oltre ai sue turchi, circola il nome del talento magiaro Urnik Kobuk del Gavorznja

  69. Io comunque punterei molto sulla coppa italia. Sono pochissime partite per la finale e poi in finale te la giochi in una partita secca.
    Bisogna vincere qualcosa , fosse anche una coppa di poco valore, per smuovere qualcosa anche nei tifosi.
    Vincere toglie la depressione, aiuta a cambiare la mentalità e mette la fame magari per puntare a risultati prestigiosi.

    1. Verissimo. Ma purtroppo questa Roma si sta abituando a non vincere mai nulla. Complice ovviamente lo strapotere della Juve. E ci si stanno abituando anche i tifosi,cosa ancora più grave, a mio parere.

      1. A me non dispiacerebbe per niente la coppa Italia, anche se si tratta di un obiettivo meno semplice di quello che sembra, soprattutto nelle ultime fasi: è una coppa che non interessa molto a nessuno, ma quando ti trovi in finale o giù di lì, inizi a volerla vincere a tutti i costi.

        In ogni caso credo che una vittoria più che calmare gli animi dei tifosi, potrebbe avere addirittura un effetto opposto!

  70. I nomi che circolano per il mercato di riparazione della Roma sono ridicoli. Quasi mortificanti. Se deve arrivare gente come Badu o Bennacer o Donsah o simili, allora è meglio che la Roma rimanga così come è. Mi piacciono invece i nomi di Rugani e Mancini per la difesa ma senza vendere Manolas,unico quasi top player rimasto nella Roma.

    1. Concordo, sono nomi che deprimono un ambiente già depresso.
      Mancini può essere un buon giocatore, inoltre è italiano e pronto per la serie a. L’atalanta però i giocatori se li fa pagare e non sempre lontano da bergamo rendono.

      1. Si ma se è vera la voce che vuole Perotti usato come pedina di scambio per arrivare al giovane Mancini, è un suicidio. L’argentino da quando è tornato in campo con i suoi movimenti ha reso più dinamico il gioco della Roma, si sono viste più idee, più soluzioni, più movimento. Se lo cedono ora, è la riprova che la competitività del comparto tecnico non è una priorità.

      2. Perotti quando sta bene sa fare la differenza, questo è verissimo… la differenza con el sha è netta.
        Solo che ha sempre qualche acciacco e non è più un ragazzino. Ci si potrebbe anche pensare

      3. Se la Roma dovesse cambiare passo di qui in poi, cosa che ovviamente spero, non credo possa avvenire grazie al mercato di gennaio. Trovo improbabile l’acquisto di tre o quattro titolari.

        In estate abbiamo rivoluzionato la squadra. Le rivoluzioni non si prestano a riparazioni. Questa è la Roma.
        Lo sforzo economico è stato forte, tanto è vero che anche i tifosi più scontenti non accusano la società di aver speso poco, ma di aver speso male.

        I prospetti che ci servono, un difensore veloce e bravo a impostare e un centrocampista grintoso e tecnico, sono difficili da raggiungere.

    2. Secondo me bennacer potrebbe rivelarsi una bella sorpresa. Mi ricorda molto paredes oltre che per la provenienza anche per il modo di interpretare il ruolo di regista.

  71. Venendo al mercato, l’ultimo nome caldo è quello di Bennacer.
    Devo dire che un po’ ho seguito quest’anno il calciatore che ho nella mia rosa del fantacalcio che gioco con gli amici del Roma Club Como.
    Ricordo inoltre che contro di noi fece una gran bella prestazione condita da una punizione a giro sul palo.
    A me il giovane (21) piace e gioca nel ruolo in cui, date le condizioni di DDR, abbiamo un buco da riempire.
    Però trovo strano che Difra abbia dato così prematuramente il suo nome in pasto alla stampa.
    Per cui delle due una, o è uno specchietto per le allodole e non rientra effettivamente nelle nostre mire, un po’ come accadde l’anno scorso con Badelj, pubblicamente incensato da Eusebio ma mai cercato da Monchi sebbene fosse un parametro zero.
    L’altra possibilità a mio avviso è che si voglia far sentire importante il giocatore per convincerlo a trasferirsi in un contendo in cui, sulla carta, ha diversi competitors e poco spazio per giocare con continuità.
    Stiamo a vedere.

    1. Faccio però fatica Dero a credere che tu schieri Bennacer tra i titolari anche considerando che il giocatore ha una media voto insufficiente.
      Io rimango perplesso dull’acquesto.
      Come te trovo irrituale che un’allenatore ne tessa le lodi prima che il DS inizi una trattativa: non la situazione migliore per Monchi per trattare un giocatore.
      Faccio poi presente che in rosa abbiamo Coric che ha più talento dell’empolese.
      Certamente ora Bennacer è più pronto avendo giocato con continuità nelle ultime settimane ma se abbiamo aspettato Cristante una decina di partite prima di vedergli fare una gara sufficiente (ed ora è uno dei migliori a centrocampo) perché non provare il croato?
      Io spenderei più per un difensore.

      1. In effetti le lodi tessute prima di iniziare la trattativa stonano.
        Potrebbero avere una logica solo nell’ipotesi in cui l’affare fosse in realtà già concluso, ovvero nel senso sopra indicato di persuadere il giocstore della stima e quindi della considerazione che troverebbe.
        Il confronto con Coric ci sta però fino ad un certo punto.
        È vero che in questi mesi si è provato ad arretrare il giocstore rispetto al suo ruolo originario di trequartista, dove era la quarta scelta dietro Pellegrini, Zaniolo e Pastore, però, stando alle parole di Eusebio, il giovane deve ancora crescere molto in fase di non possesso, oltre che atleticamente.
        Bennacer per quanto altrettanto giovane nasce centrale di centrocampo ed ha tutte le caratteristiche del ruolo, compresa l’efficacia nei contrasti e la presenza in fase di non possesso davanti alla difesa.
        Rispetto a tutti gli altri nostri centrocampisti, eccezion fatta forse per DDR, è più regista è più qualitativo nel passaggio, compresi quelli a lunga gittata.
        Peraltro, stando ai rumors di mercato per la mediana sembriamo orientati comunque ad un profilo simile, visto che gli altri nomi usciti per gennaio sono quelli di Duncan, Donsah e Traoré (altro giovanissimo interessante dell’empoli), tutti giovani che abbinano gamba, doti tecniche e capacità balistiche, tutti già rodati in serie A.

  72. Buongiorno a tutti.
    Ieri ho visto in televisione un servizio a mio avviso molto esplicativo dal quale, in qualche modo, veniva tratto un parallelo tra la situazione della Roma è quella del Borussia Dortmund.
    La serie A ha infatti evidententi similitudini con la Bundesliga, con una squadra egemone assoluta, da noi la Rube e da loro il Baiern Monaco, sia per quanto riguarda i titoli vinti che per la strapotenza economica.
    Come da noi nel confronto tra i gobbi e gli altri in Bund le squadre inseguitrici hanno circa la metà del fatturato dei bavaresi, ed anche lì il campionato e gli altri titoli li vincono quasi sempre questi ultimi. Quasi.
    Periodicamente, ogni 5/6 anni, l’egemonia bavarese viene infatti insidiata dai gialloneri che, nonostante siano al vertice della classifica delle plusvalenze e delle cessioni più lucrose, da ultimo quelle plirimilionarie di Dembele prima e Pulisic poi, riescono in quell’arco di tempo a ricostruire una sqiadra vincente ed in grado di tenere testa alla ricca rivale.
    Cinque anni fa circa il Borussia Dortmund di Klopp vinse la Bundesliga ed arrivò a contendere la champions ai rivali sino alla fine, poi diede inizio all’ennesima ricostruzione che ha portato quest’anno di nuovo i gialloneri ad esprimere forse il calcio più bello d’europa ed a primeggiare, almeno per ora, sia in Bund che in Europa.
    Considerata la simile sproporzione nei numeri e nelle possibilità economiche rispetto alla squadra egemone nei rispettivi campionati il servizio concludeva evidenziando come per la Roma l’unico modo per provare a competere con la Rube è quello di ricalcare il modello Dortmund.
    Condivido con quel servizio e credo che, pur con alcuni errori nel mercato, il vituperato Monchi abbia intrapreso una strada simile, ricostruendo su basi italiane una squadra che, nel suo nocciolo vitale (la mediana con Radja-DDR-Kevin) era arrivata a fine ciclo sfiorando la finale di champions ed arrivando l’anno prima a poca distanza dai cannibali Rubentini.
    Sempre prendendo spunto da quel servizio e dai commenti di Aquilani, ospite di quella trasmissione, ci sono però due significati e differenze tra i giallorossi ed i gialloneri.
    La prima è lo stadio, quello che ha permesso ai tedeschi sull’orlo del fallimento di ricostruire un equilibrio finanziario e di poter contare su una base di introiti sicura ed indipendente dai risultati sportivi.
    La seconda è la pazienza dei tifosi. Tra una ricostruzione e l’altra il Dortmund ha infatti vissuto stagioni controverse, faticando in alcune stagioni a conquistare l’europa, e ciò nonostante il loro impianto ha sempre ed invariabilmente registrato il tutto esaurito.

  73. La base è sempre la stessa, mi sorprendo come alcuni dibattano ancora.
    Pallotta vive di autofinanziamento, ancorché si siano centrati importanti obiettivi in champions non sa fare altro che vendere.
    Difficilmente si poteva però fare peggio di monchi, ha venduto male e comprato peggio. Bianda fa pena anche per la primavera e l’ha strapagato. Schick (giocatote in cui nutro nonostante tutto grande fiducia) l’ha pagato 40 … non due noccioline. Nzonzi pagato 30 mil. volendo salvare kluivert (giocatore non ancora pronto) resta comunque molto poco.
    Tutto con la consapevolezza, non più il dubbio, che se qualcuno si dimostrerà un giocatore importante verrà ceduto subito al miglior offerente. Come la famosa udinese di cui sul forum si parlava ormai 10 anni fa

  74. Nzonzi a 30 mil, pastore, schick a 40 mil, bianda etc… per non parlare delle cessioni.
    È monchi che ci sta estromettendo dalla champions , oltre a di fra

  75. Buona Befana a tutti. Le notizie che ci giungono riguardo il continuo interesse e rinnovate intenzioni del Presidente Pallotta a costruire lo stadio possono essere interpretate in 2 maniere. La prima, ed e’ quella descritta da Val, cioè’ del Presidente a mantenere la Roma in Champions. Tutti noi tifosi siamo contenti, e chiaramente sopportiamo l’idea.
    La seconda, e forse un po’ cattiva, e’ molto più’ fredda. La Roma e’ quotata se non vado errato, e gli investitori vogliono vedere i propri investimenti crescere. E’ il cosiddetto “what’s in the pipeline”, cioe’, come investitore, ho un rientro finanziario? Ho delle attività’ che da adesso a 5 anni permetteranno di mantenere l’investimento proficuo, con nuove iniziative? Chiaramente avere lo stadio e tutte le sue infrastrutture non fa altro che far aumentare la visibilità’ della società’ ed aumentare il valore economico. Io, con l’animo del tifoso, spererei nella prima delle ipotesi, quindi……Forza Roma!

  76. Buona Befana a tutti,

    le ultime notizie sul fronte stadio vedono un Pallotta ancora molto deciso verso questo obiettivo. Bisogna dargli atto di perseguire questo scopo in modo pervicace.
    Sembrerebbe dunque che l’ipotesi, paventata da diversi tifosi, di un Pallotta ormai deciso a sbarazzarsi della Roma sia sbagliata, e ancor meno esatta quella secondo la quale il presidente della nostra squadra cercasse di recuperare capitali da intascare personalmente tramite la vendita dei giocatori più forti della rosa, prima di scendere la proprietà e darsi alla fuga.

    La confermata volontà di costruire uno stadio per la Roma sembra invece confermare che la Champions League resta l’obiettivo da raggiungere della Roma pre-stadio, e che gli errori fatti durante il calcio-mercato sono appunto errori e non nascondono secondi fini.

    Qualcuno potrà trovare la cosa ancora più grave, per carità!

  77. Sembrerebbe che il Porto abbia intavolato una trattativa con i cartonati nerazzuri per la cessione di Herrera……si…quello che noi cerchiamo da almeno un anno….loro, con l’ Uefa alle costole per quel FPF che temiamo solo noi, in un batter d’ occhio, con tanto di pernacchie sonore ai vari Ceferin ed Infantino, ed in omaggio alle loro ineffabili facce da cazzo, chiuderanno per uno dei centrocampisti più ambiti al mondo.

    ROMA…ovvero….sic transit gloria mundi.

  78. In questo momento anche se non partisse nessuno Monchi potrebbe comunque prendere under 21 per i quali non ci sono vincoli numerici per la composizione delle rose.
    Se ha già bloccato un under 21 è inutile attendere il 31 gennaio per farlo arrivare, meglio anticipare i tempi per farlo ambientare.
    A meno che non punti a over 21 e in tal caso bisogna attendere che un’over 21 parta.

    1. Downunder, ti rispondo qui perché sotto non si può.
      Quello che intendevo è che magari dalla tastiera e grazie ai video del tubo ed a quel poco che lo avevo visto giocare alla tv ho avuto la giusta intenzione di ritenere Eder Militao un’occasione di mercato, ma ci sono cose che noi non sappiamo, come ad esempio se il giocstore era già promesso al Porto e determinato ad andare lì.
      Nin credo di esser stato l’unico oltre al ds del Porto ad aver avuto questa “intuizione”.
      Così come per Hakimi ed altri, dal ritenere un giocstore interessante ad avere il suo gradimento ed essere nelle condizioni di portarlo a casa ce ne passa.

      1. Dopodiché il curriculum di Monchi dice che lui è diventato ds del Siviglia quando la società era in zona retrocessione ed ad un passo dal fallimento ed in pochi anni è riuscito a risanarla ed a portarla stabilmente nelle zone alte della Liga, nonché a vincere a ripetizione l’EL.
        Non penso che un ds possa essere valutato in un anno e poco più di operato, se non per la filosofia espressa, che appunto è quella di rinnovare la Roma pescando preferibilmente tra i migliori giovani italiani, scelta a mio avviso condivisibile.

      2. Che Monchi abbia raggiunto grandi risultati in carriera è la realtà.
        Che a Roma abbia commesso errori a ripetizione è altrettanto vero ed è quello che conta purtroppo.
        Con le bacheche piene del Siviglia che ci facciamo?
        Credimi, tu non avresti fatto peggio.

  79. L’impressione è che la roma stia puntando molto sugli italiani e che sia gia oggi la squadra piu italiana in serie A, con florenzi, lorenzo e luca pellegrini, santon, cristante, el sharawy zaniolo e ddr senza contare il sicuro futuro di riccardi un maglia romanista.

    Anche l’interesse per mancini mi fa piacere essendo un profilo interessante e che sta stupendo tutti non solo per le sue doti difensive e caratteriali ma anche perche molto abile in fase goal.

    è un centrosinistra all’occorrenza anche terzino sx, sarebbe perfetto da integrare con manolas al quale non posso credere ad una sua partenza, sia perche è un professionista serio, sia perche è sempre stato un ragazzo fedele alla maglia; a 28 anni se non va via quest’anno non va piu via second me.

    Interessante anche romero del genoa, una bella bestia, ma con due piedi fucilati nel vero senso della parola.

    IN TAL MODO mancini potrebbe esser preso con la stessa modalità di cristante, cioè 25mln pagabili in 3-4 anni.

    Per GENNAIO non so cosa aspettarmi, nel senso che se prima non parte nessuno, la vedo difficile l’arrivo di qualcuno; tutto questo non perche non ci sono soldi, ma perche oggi abbiamo 2 giocatori per ruolo e averne anche 1 in piu sarebbe un errore, ecco perche prima si aspetterà di piazzare i var marcano, coric o qualcun’altro per acquistare.

    Secondo me monchi ha gia in pungo il giocatore o i giocatori ma si aspettano le cessioni.

    PS: dendonker il mio preferito, per la sua dote di poter fare piu ruoli, mediano o centrocampista e la sua completezza tecnica nel saper sia difendere che attaccare.

  80. Concordo con derossi su mercato, almeno in parte, made in Italy, che fa molto piacere anche a me. Ma dire che Bianda è stato pagato il giusto è un’autentica bestemmia. 11 milioni per uno che non va bene manco per la primavera. Se poi la strada giusta è quella di vendere quelli buoni per pagare fior di milioni gente che ti fa stare più in basso in classifica e ti fa perdere persino in casa con la Spal allora beh… Anch’io mi tengo le mie opinioni e pure belle strette. Solo che le mie opinioni sono dettate dai risultati e non da personali previsioni del futuro.

    1. Le ultime notizie dicono che a karsdorp non lo rivogliono manco al Feyenoord, o perlomeno i tifosi del club olandese, che dicono che non ha senso riprenderlo seppur in prestito, perché qualcosa comunque costerà e sarebbe un investimento senza senso. Pensare invece nell’estate 2017 il fenomeno DS della Roma lo ha pagato 19 milioni di euro. I grandi affari del Barbamonchi………

    2. Il tentativo di blindare Mancini dell’atalanta Per giugno conferma questa filosofia che entrambi approviamo.
      Quanto a Bianda non è come dici tu, il giocstore è ststo pagato 4 mln + eventuali 7 di bonus che ad oggi non sono maturati e che se matureranno sarà perché squadra e giocatore otterranno risultati tali da giustificare l’esborso.
      Così come Karsdorp, comunque ad oggi uno dei peggiori acquisti del nostro ds, è ststo pagato 14 mln + bonus anche questi non maturati.
      Quattro + bonus per un giovanissimo centrale di prospettiva sono un investimento/azzardo che ci sta, così come i 6 spesi per Coric, anche se si sapeva che il giocatore era ancora acerbo per un ruolo importante alla Roma.

  81. Venendo al mercato, ribadisco quelle che a mio avviso sono le nostre priorità.

    1 un centrale difensivo da affiancare a Manolas, visto che Marcano è stato bocciato, Fazio ha limiti di rapidità che lo rendono inadeguato di fronte ad avversari veloci e JJesus era e resta solo una buona riserva.
    Si fanno nomi di giovani interessanti, a cominciare da Mancini dell’atalanta Che però a 25mln è a mio avviso supervalutato, per continuare col Kabak che ha una clausola rescissoria di 7,5 mln e che a 18 anni appena compiuti già giocava da titolare nel Galatasaray. Personalmente punterei Eric Bailly, in scadenza 2020 al Man Utd.

    2 Un mediano forte e con qualità da regista da inserire nelle rotazioni con Nzonzi e Cristante, visto che DDR nu Je la fa più. Continuando con la politica del rinnovamento Made in Italy punterei su uno tra Barella e Tonali, ma la loro valutazione mi sembra ormai schizzata fuori portata. Molto interessante nel ruolo è a mio avviso il giovanissimo (18) Traoré dell’empoli, ma resta il dubbio che un innesto così giovane possa essere utile sin da subito. Dendoncker che in Inghilterra non ha trovato spazio era un nome da me già fatto quest’estate e che è uscito in questi giorni. Potrebbe essere una soluzione abbordabile con un prestito senza obbligo di riscatto ma evidentemente non convince.
    Ammetto invece di non conoscere il brasiliano, tiago qualcosa, per il quale avremmo offerto 10mln.
    L’impressione è che Difrancesco vorrebbe un giocstore giovane ma non acerbo già rodato nel nostro campionato e che abbini qualità in regia a quantità, uno come Duncan o Bennacer per intenderci.
    Resta infine calda per giugno la pista Hector Herrera che certo non sarà un giovane ma a parametro zero sarebbe un grandissimo acquisto, ideale per prendere il posto di DDR.

    1. Concordo Dero. Bailly era nella mia lista della spesa l’anno in cui lo prese il MU e nel quale aveva disputato una Coppa d’Africa a livelli altissimi. Profilo top.
      A mio avviso però Monchi dovrebbe prenderne non uno ma due di centrali.
      Uno ora per sostituire il partente Marcano, uno in estate al posto di Fazio o JJ (si dieta non Manolas).
      Ho già espresso i miei gradimenti.
      Kabak sembra un marcatore fortissimo stile Manolas.
      Balerdi alias mr nessuno, alias Belardi, alias Balarda, avendo piedi da centrocampista è l’erede di Fazio.

      1. Ciao Downunder,
        Nella tua lista, se non ricordo male, al primo posto tra i centrali difensivi papabili x lo scorso mercsto estivo c’era Soyuncu, il quale per ora non sta trovando spazio in Premier.
        Siccome continuo a credere che in Premier molti giocstori cadano nel dimenticatoio nonostante il valore (vedi Salah che al Chelsea non giocava mai, mentre poi tra Fiorentina, Roma e Liverpool è stato un crescendo Rossini amo) anche quella potrebbe essere un opzione, tanto più che già il prezzo d’acquisto di quest’estate, circa 20 mln, era abbordabile se rapportato alle potenzialità del giocstore.
        Se ricordi anche tu al primo posto della mia lista di centrali c’era invece Eder Militao, acquistabile quest’estate per pochi mln ed invece ora già schizzato alle stelle quando a valutazione. Lo vedremo presto contro di noi in champions, purtroppo.
        Così come al primo posto per le fasce nella mia lista c’era Hakimi, giunto in prestito dal real al Dortmund dove si sta dimostrandosi un crack.
        Forse che noi saremmo più bravi di Monchi?
        Non credo. La verità è che dalla testiera ed in modalità virtuale è tutto più facile.

      2. Dero, se Branca ha fatto il DS dell’Inter, lo puoi fare anche tu.
        Tanti personaggi che gravitano ora nel mondo del calcio, prima facevano altro nella vita.
        Raiola, per dire, faceva il pizzaiolo. Onestamente (e sono serissimo) mi sentirei tranquillo se ci fossi ora tu al posto di Monchi.
        Lo scorso anno Soyuncu, Diop, Benkovic ed Upamecano erano prendibili.
        Ora non saprei.
        Per Militao noi addirittura avevano anche la carta Peres da giocarci ed il costo (4 ml) era ampiamente alla nostra portata. Grave cecità non averci provato.

  82. Premetto che da anni discuto con utenti come Rebel o Peter Pan.
    Spesso le nostre opinioni sono divergenti, sopratutto col primo, ma concordo con chi afferma che la diversità di punti di vista rende interessanti le discussioni.
    Sai che palle nel caso contrario.
    Non mi permetterei mai di dire che utenti come i due sopra citati non devono manifestare le loro opinioni, in quanto diverse dalle mie, anzi.
    Mi sono solo limitato ad evidenziare come il clima del forum di questi tempi, a mio avviso disfattista, probabilmente causato dalle ragioni evidenziate da Downunder sotto, ha attenuato la mia nota grafomania.

    Difendo il diritto alle opinioni diverse altrui ma mi tengo la mia.
    Monchi ha sicuramente commesso diversi errori, ma a mio avviso ha imboccato la strada giusta.
    Ad oggi con Lorenzo Pellegrini, Cristante e Zaniolo abbiamo 3 dei 4/5 giovani centrocampisti di maggior talento in Italia (gli altri due a mio avviso sono Barella e forse Tonali).
    Con Under e Kluivert due dei giovani esterni offensivi di maggior talento al mondo.
    Lo stesso giovanissimo Luca Pellegrini è un gran talento nel ruolo ad oggi brillantemente occupato da Kolarov e dietro il serbo può crescere e migliorare.
    Quanto a Schick, a differenza di molti qui io ritengo che abbia numeri da top player e che il suo rendimento altalenante e comunque insufficiente dipenda molto dalla testa.
    Pertanto buona idea a mio avviso quella del mental coach, ma ovviamente anche qui dipende dall’angolazione dalla quale si guarda e per molti anche questa iniziativa è ragione di critica per l’operato della società.
    Discorso a parte per giovani come Coric e Bianda che sono stati pagati il giusto (Bianda 4mln +eventuali bonus, non 11 come ho letto sotto) e che è prematuro giudicare ora.
    Poi certo ci sono ad oggi diversi acquisti sbagliati, a partire da quelli più onerosi come Pastore, Karsdorp e, almeno per la cifra sborsata, Schick, per continuare con quelli cheap ma comunque poco utili alla causa come Moreno o Marcano.
    Però, ripeto, a mio avviso è stata intrapresa la strada giusta del rinnovamento spiccatamente Made in Italy e semmai io criticherò duramente la società se i giovani sopra citati verranno utilizzati per fare cassa a giugno.
    Detto questo, ripeto, il mio è un punto di vista personale e rispetto, come ho sempre fatto, le diverse opinioni degli altri.

    1. Aggiungo che è pur vero che x Lorenzo Pellegrini avevamo già l’accordo di recompra e che Luca Pellegrini era già nostro, ma è altrettanto vero che la recompra del primo l’ha decisa Monchi proprio quando l’agente del giocstore stava trattando con Milan e Rube, così come al secondo è stato offerto sempre da Monchi un rinnovo importante per strapparlo al psg che stava per scipparlo a parametro zero.
      Insomma, sempre di farina del sacco di Monchi si tratta.

      1. Sono d’accordo con te, Dero. Anche io ho evidenziato qualche giorno fa che i Pellegrini rientrano comunque in una visione monchiana. Avevamo un buon vivaio anche prima ma Sabatini agiva con altre priorità.

        Questo ovviamente non vuol dire non vedere gli errori che si sono commessi.

        A volte ho l’impressione che, quando si decide di bocciare un giocatore o un dirigente, si abbia quasi la necessità di bocciarne l’operato in toto. Così si crea un paradosso per il quale, quando Lorenzo Pellegrini giocava male, Monchi era un fesso per averlo preso; ora che gioca bene, Monchi non ha nulla a che fare con la trattativa!
        Avesse sbagliato tutto ma azzeccato un singolo acquisto, sarebbe comunque giusto evidenziarlo.

  83. ognuno di noi deve essere libero di esprimere le proprie idee ed opinioni. c’è chi critica senza essere costruttivo, c’è chi pontifica e dà del gufo disfattista a chi nn la pensa come lui, c’è chi muove critiche con cognizione di causa spiegandone ampiamente i propri punti di vista. ma ognuno di noi è libero di avere e difendere le proprie posizioni. non condivido chi insulta in modo esplicito o chi lo con dei sofismi in modo implicito, ma questi siamo.
    spero però che tutti siano mossi dall’amore per la roma ed il calcio. in fondo qsto è un luogo dove poter sfogare le proprie idee e confrontarsi.
    veniamo a Monchi. ho accolto il DS con speranza e benevolenza, pur essendo un estimatore di Sabatini il suo bilancio a roma è stato indiscutibilmente più che positivo…Monchi invece è arrivato con frasi ad effetto subito smentite dai fatti. ma nonostante questo gli ho dato credito…e lui ha gettato al vento anche questo. alcuni esempi …Karsdorp, soldi totalmente sprecati, bianda pagato uno sproposito 11 mln per uno che neanche in primavera…i pellegrini vengono dal vivaio mica sono scelte di monchi, come del resto zaniolo entrato per caso nella trattativa che ha visto cedere un leader del nostro centrocampo come naingollan ad un nostro competitor… sulla carta una follia, poi Raja si è infortunato e nn ha reso qnto noi tutti ci aspettavamo ma solo per casualità. Schik che operazione è stata? 42 mln per la roma sono e restano un’enormità …avoja a dimostrare per riavere credibilità e nn aggiungo gli altri acquisti…salvo solo Olsen, Nzonzi, kluivert e Under
    capitolo Difrancesco, nn lo volevo a roma e ne ho spiegato ampiamente i motivi tattici e non solo ma anche la sua inesperienza e la sua incapacità nella lettura della partita e nei cambi…sono un estimatore di ancelotti fosse stato per me avrei fatto carte false per lui, ma ora è al napoli…. quindi, ora come già fatto in precedenza posso solo auspicare che difrancesco riesca e gestire meglio lo spogliatoio (cosa fatta piuttosto male, attaccando fin da subito i giocatori in molte interviste) e maturare tatticamente e nella personalità. c’ha messo tempo, troppo, ma alla fine è riuscito a capire che doveva schermare la difesa con 2 mediani..ora è il ns allenatore e quindi spero cresca insieme alla squadra che in qsti 2 anni è stata costruita senza una vera logica….forza roma

  84. Capitolo CENTRALE DIFENSIVO.
    Dopo il sopravvalutato Mancini (30 ml?) e l’incubo Maripan (meglio Marcano) oggi è uscito pure il nome del brasiliano Igor del Salisburgo (in prestito all’Austria Vienna).
    Devo dire che tra i tre prenderei quest’ultimo.
    Nel frattempo Il Borussia Dortmund sta per mettere le mani su Leonardo Balerdi alias Mr Nessuno (cit. Lorysan) con un’offerta di 16 ml di euro …….. mannaggia!

    1. vabbe , mica vuol dire che è un fenomeno se lo prende il borussia ^^

      Però convieni con me che pagare 16mln per uno che ha fatto solo 5 presenze fra i professionisti in argentina sia pazzia pura… COn tutto il rispetto èh down.

      FAcendo una piccola proporzione, se belardi vale 16, mancini dovrebbe valere piu di 30mln per quello che ha fatto vedere/intravedere.

      Belardi è lo stesso profilo di bianda, cioè ragazzi giovanissimi con zero esperienza, presi per quello che hanno fatto intravedere ma dimostrato nulla.

      1. Balerdi, Balerdi, Balerdi!
        Non Belardi! 😂

      2. @down
        ottimo talento Balarda

      3. Il senso non cambia, sempre 5 presenze fra i professionisti ha. Poi se uno con tale esperienza vale 16mln alzo le mani.

  85. Ma meno male che ci sono qua dentro utenti che hanno opinioni diverse!
    Sai che noia leggere commenti fatti con lo stampino!

    1. L’importante è non mancare di rispetto ai propri interlocutori e mantenere toni civili.

  86. Io credo che da gente come lorysan o Erminio o altri tipi come loro mi divida molto più di semplici opinioni calcistiche. Uno come Lorysan è il classico tipo che ha sposato la nuova religione del “politically correct”. Ovvero quel pensiero unico in base al quale se anche le cose vanno male (in senso anche extra calcistico ovviamente) non puoi e non devi assolutamente dare fastidio a nessuno e non devi assolutamente nemmeno offendere nessuno perché altrimenti sei brutto e cattivo. Io sono esattamente all’opposto. E ne sono fiero. Per cui delle ramanzine da chierichetto buonista attento a misurare anche le sillabe quando si espone un concetto, tipiche di gente come lorysan, me ne sbatto altamente. E specifico che dei giocatori della Lazio non me ne fotte nulla, e che invece critico quelli che appartengono alla squadra per cui tengo, e che non c’è nulla di offensivo in ciò che ho scritto, semmai sono io che mi offendo a vedere l’acquisto più oneroso della storia della Roma che in campo ha la grinta di un pulcino bagnato e che ha un atteggiamento da prenderlo a calci in culo visto che manco in partite come quelle contro il Real si è notato in lui un minimo di coinvolgimento.

    1. P. S. E aggiungo che è semplicemente PATETICO per non dire apertamente RIDICOLO arrivare addirittura a citare casi di daspo e teppismo allo stadio, argomenti che nulla hanno a che vedere con ciò che io o altri qui hanno scritto. Evidentemente ci vuole talmente poco a turbare i sereni sonnellini di alcune persone, che bastano anche solo delle espressioni colorite per scioccarli.

      1. Rebel penso che se tu sapessi veramente cosa vuol dire essere “politically correct” dovresti sapere che io qua dentro sono stato insultato e criticato proprio perche non lo sono e nn faccio MAI zero a zero…

        Per il resto ho poco da dire e non mi va di ripetermi nel mio sermone da frate, visto che frate non sono.

  87. Secondo me é ingiusto chiamare disfattismo il malumore del tifoso
    Le delusioni subite e la infinita pazienza che abbiamo avuto nei riguardi di questa dirigenza e delle sue promesse incantevoli sono quasi decennali e da incoronare.
    Non é necessario essere Pallotta boys per preoccuparsi della Roma. Anzi allo stadio raramente ho incontrato gente che ami Pallotta.
    Sono i tifosi che rendono questo sport uno spettacolo, sono loro che sacrificano i loro budget per sostenere la Roma, e le trasferte, e i mini abbonamenti..
    Tutto cio’ che esce dalla bocca del tifoso é sacro, che sia sbagliato o giusto non spetta a noi stabilirlo, é l’insieme delle voci che sostiene la Roma nonostante questa dirigenza e questo modo scellerato di costruire la squadra.
    Non credo sia reato esprimere un’opinione e non credo che un’opinione debba necessariamente concordare con il pensiero di qualcuno o della dirigenza.

    1. Peter:”Tutto cio’ che esce dalla bocca del tifoso é sacro, che sia sbagliato o giusto non spetta a noi stabilirlo”, giusto ma non facciamo passare che TUTTO quello che dice il tifoso è sacro, perche cosi non eisterebbe cioè che è giusto e sbagliato.

      Quando un tifoso dice che pallotta si intasca i soldi è un falso, ergo non è sacro, come non è sacro neanche dire che dzeko non è un bomber e cosi via. Questi sono falsi che non fanno altro aggiungere altra legna sul fuoco della critica ridondante verso questa squadra ( intesa come tutta la squadra inclusa di staf, dirigenza, allenatore e giocatori ).

      UN CONTO SONO LE CRITICHE “COSTRUTTIVE”, un CONTO SONO QUELLE “DISTRUTTIVE”, ergo false e prive di fondamento.

      Peter:”Non credo sia reato esprimere un’opinione e non credo che un’opinione debba necessariamente concordare con il pensiero di qualcuno o della dirigenza.”

      Un conto è un opinione fatta bene, cioè NON OFFENSIVA “trapianto di palle” cit rebel, è UN opinione offensiva che io tifoso della roma MAI e ripeto, MAI direi di un mio giocatore ma userei tale gergo per prendere in giro giocatori di altre squadre, magari lazio, PER DIRE; e un altra è un opinione sana, di critica o di lode, ma che sia costruttiva in ogni modo, senza essere offensiva perche sempre della stessa passione/amore stiamo parlando.

      Ripeto, troppo facile dire che tutto è sacro… è un po come dire che io che pago il biglietto, faccio 100km per venire a vedere la roma, posso fare quello che voglio allo stadio, senza che nessuno mi faccia nulla… è un pensiero sbagliato questo e ci sono molti che la pensano nel modo errato, come quelli daspati che hanno infranto le regole che poi offesi ( facendo anche le vittime ) si sentono in dovere di criticare la società perche non ha fatto ricorso oppure è stata la stessa punirli.

      Dobbiamo uscire da questo pensiero selvaggio fuori da ogni contesto civilizzato.

      PS: poi smettiamola di dire che chi non spala merda sulla roma è un pallotta boys…

      1. A mio parere si tratta sempre di uno scambio di opinioni che hanno a che fare sia con la ragione che con la passione che le filtra.

        Io do a me stesso due regole: la prima è di non dire mai agli altri come tifare, la seconda è di accettare tutti i tipi di tifosi, anche quelli che mi dicono come dovrei tifare.

        Rebel, per esempio, con la sua espressione “trapianto di palle” descrive una sua opinione usando un’iperbole.

        Io posso essere d’accordo o meno, ma trovo lecito per un tifoso usare iperboli nel descrivere la sua gioia o la sua frustrazione.

        Se invece Lory fa un discorso più generale per dire il tifoso della Roma è spesso negativo con la propria squadra, e lo è in modo più coriaceo di quanto lo siano i tifosi di altre squadre, si tratta di un altro paio di maniche.

  88. spero ke sia la solita fake-news nl mare dl mercato, xkè xla mediana è uscito il nome di obiang. a sto punto preferisco pescare dalla primavera e promuovere qlke nostro talento in prima squadra, piuttosto ke prendere ste sole..

  89. Ogni inizio mercato le premesse sono sempre le stessa ma questa volta la cosa che dobbiamo cedere prima di acquistare per me non dovrebbe sussistere, i 30 mln di strootman dovrebbero essere serviti ad anticipare le mosse nel mercato di gennaio, non mi aspetto grandi nomi ma giusto un paio di ritocchi (uno in difesa e uno in mediana) per completare la rosa. Poi solo cessioni minori e/o in prestito.

  90. Le ultime esileranti notizie sulla Roma raccontano di Schick che addirittura si è preso un “mental coach” tornare ad essere un giocatore di calcio degno di tale nome e dei soldi che la Roma sta sborsando per lui (oltre al suo lauto ingaggio la Roma dovrà versare altri 20 milioni di euro alla Samp nel febbraio 2020). Io penso che avrebbe più bisogno di una scuola calcio che gli reinsegni i fondamentali per un’attaccante e di un bel trapianto di “palle” perché in campo sembra una bambinetta impaurita.

    1. In che modo il tuo commento è costruttivo?

      1. Ma chi se ne sbatte di essere costruttivo!!!! Ma perché scusa pensi che i dirigenti della Roma leggano ciò che scriviamo noi???? Oppure che ai calciatori fotta qualcosa di ciò che viene detto qui dentro??? Questo è un forum di tifosi della Roma e come tale è anche e sopratutto luogo di sfoghi ed opinioni senza tanti filtri e senza dover essere sempre e per forza propositivi e costruttivi e altre menate simili da bravo scolaretto…

  91. Analizzando gli umori del forum, credo che un disfattismo dilagante si sia impossessato di questo sito dopo il pareggio di Cagliari.
    Personalmente sono contento che Eusebio abbia superato quel momento di difficoltà e qui merita un plauso Monchi che l’ha difeso strenuamente.
    Successivamente su questo sito certe critiche aspre verso la società sono state fatte come contraltare alle dichiarazioni di chi magnificava l’operato di Monchi in virtù delle ultime due vittorie conseguite.
    Vittorie che personalmente non cambiano molto il giudizio sull’operato del nostro DS.
    Come detto più volte trovo che Monchi sia un pó vittima del suo stesso personaggio.
    Questo traspare ad ogni sua (maledetta) intervista nella quale ritorna sempre sul “metodo Monchi” in un’auto-celebrazione che francamente mi ha stufato.
    Come se nel calciomercato la cosa importante fosse Lui e non la Roma.
    Ha sbagliato? Certo, e non solo qualcosa come ha ammesso recentemente, ma tantissimo.
    Ha voluto rivoluzionare una squadra in 12 mesi, quando poteva farlo in maniera molto più graduale.
    L’operazione Dzeko “sventata” dalla moglie del giocatore è l’emblema di un modus operandi di chi pur di alimentare la propria fama confidando nelle proprie capacità, è disposto ad assumersi rischi eccessivi.
    E per fortuna non ha pagato pegno, visto che Dzeko è stato poi decisivo per la nostra cavalcata champions.
    Rischi successivamente presi in estate a mercato chiuso con la cessione di Strootman che ha letteralmente destabilizzato la squadra che si è ripresa con gran fatica trovando nuovi equilibri dopo ben 4 mesi nei quali siamo stati doppiati dalla Juve.
    Quello che vorrei da Monchi è la normalità.
    Mi auguro che abbia fatto tesoro degli errori fatti e non ci faccia più vivere le finestre di mercato con angoscia.
    Chiedo troppo?

    1. Purtroppo credo di sì. Perché leggendo le sue dichiarazioni il barbuto DS spagnolo afferma che i tifosi romanisti stanno capendo solo ora qualcosa di più sul suo metodo e con il tempo lo capiranno ancora meglio. Quale sia questo suo modus operandi a me sembra sia già piuttosto chiaro, come mi sembra evidente che abbia gettato decine e decine di milioni di euro nel cesso indebolendo la rosa giallorossa. Spero che venga cacciato prima di combinare ulteriori danni.

  92. io la farei + semplice.
    qndo scrivo di normalità, mi aspetto ke la società nn si faccia mettere i piedi in faccia nelle trattative da club minori. mi riferisco xle operazioni schick e defrel.
    la rube lo aveva preso a 25 e noi a 40 ma x battere la concorrenza di ki?
    defrel o 20 o nnt? bene ciao, avanti un altro.
    in + e lo reputo grave. gli hai incasinato la vita al mister andando a comprare giocatori nn da 4-3-3 qndo pure i lampioni sanno ke senza il suo modulo di riferimento va in confusione. xnn parlare dl fatto ke a gennaio sia sabatini sia monchi hanno preso giocatori rotti qndo erano necessari da subito.
    ste cose se vuoi diventare grande.. nn te le puoi xmettere.

  93. @@@ SebStiano, Peter e Rebel
    Buonasera a tutti.
    Prova spiegare diversamente ciò che intendo.
    A fronte di una Rubentus che si era attrezzata più che mai per il triplete, aggiungendo ad una sqiadra già fortissima CR7, Emre Can, Perin, Spianazzola, Bonucci, Cancelo etc.., l’idea più intelligente era quella di rifondare ragionando in prospettiva, tantopiù che il nerbo della squadra che era arrivata ad un passo della finale di champions, vale a dire la mediana titolare composta da DDR-radja-Kevin, appariva a fine ciclo.
    Bene ha fatto quindi Monchi a prendere la situazione per le corna ed a sostituire Kevin con Nzonzi ed a smollare Radja x 38 mln all’inter, comprensivi di 13mln per i cartellini di Santon+Zaniolo.
    Bene ha fatto inoltre ad investire su giovani come Cristante, Zaniolo, i due Pellegrini, Under, Kluivert e (x ora solo x le potenzialità ) su Schick.
    Bene infine nel difficile compito di trovare un sostituito che non facesse rimpiangere troppo Alisson come Olsen.
    Però, ripeto, ha commesso diversi errori.
    Dall’acquisto di Pastore che appare tanto più un errore oggi, vista l’esplosione di Pellegrini e Zaniolo che giocano in quel ruolo (col senno di poi però è troppo facile), all’acquisto di Karsdorp che al netto dei problemi di infortuni appare poco adatto a difendere in una linea a 4 alta come richiesto dal mister, a quello di Defrel, bocciato dopo un anno anonimo, per finire con alcuni giovani come Coric e Bianda che, per quanto pagati il giusto, per ora rimangono meri prospetti.
    I tanti punti l’ersi contro squadre più che abbordabili hanno contribuito ad alimentare la rabbia di noi tifosi, ma l’imoressione data dalle ultime partite (compresa quella contro la Rube a Torino, persa giocando alla pari) è che il peggio sia alle spalle e che, vista anche la nuova spina dorsale giovane della squadra, sia normale attendersi un ulteriore miglioramento nel rendimento del gruppo.
    Per questo dico e ripeto, ok le critiche, ma no al disfattismo.
    Se avessimo dato retta ai gufi ad oggi Eusebio sarebbe stato esonerato, a mio parere commettendo un errore madornale.
    Fortunatamente, anche grazie ai limiti delle contendenti, ad oggi siamo a due punti dal nostro obbiettivo in campionato ed agli ottavi di champions, a differenza di tutte le altre squadre nazionali fatta eccezione per la corazzata bianconera.
    Io mi terrò le critiche pesanti per l’ipotesi in cui la società dovesse mettere mano all’ennesima rivoluzione, vendendo giocstori giovani che possono ancora crescere molto,in giallorosso e lascio il disfattismo a chi ci vuole male.

    1. Discorso giusto che condivido in pieno!!

    2. Totalmente d’accordo. Avevo provato a esprimere lo stesso pensiero ieri ma con troppi giri di parole…
      L’idea di fondo è giusta, secondo me, ma l’impatto con il calcio italiano e il post-Neymar gli hanno fatto commettere più di un errore. Se fosse per me, spererei che Difra facesse molto bene in Champions così da rendere molto difficile cacciarlo a fine stagione, come sembra sia intenzionato a fare Pallotta.

  94. ivan gamberini 3 gennaio 2019 il 15:39

    Matuidi è costato 20 più bonus. Douglas 6 +40…. Non voglio correggerti sempre ma sono arrabbiato anch’io. Ma non con la società. Ma con la squadra che a perso punti contro squadre scarse.
    ——————————————————–
    Esatto, la Roma con gli stessi uomini e anche con qualche defezione ha vinto ultimamente contro sampdoria sassuolo e parma che sono in classifica molto sopra a spal e bologna e chievo.

    1. oltre a l’esborso dei cartellini bisogna considerare gli ingaggi

    2. Concordo sul fatto che la Roma, nella totalità della rosa, sia una squadra più competitiva di quanto non dica la sua classifica, pur con tutti i problemi di assemblaggio rispetto ai ruoli.

  95. buongiorno ragazzi spero abbiate trascorso delle buone feste
    finalmente stiamo rientrando in carreggiata. da una parte è rincuorante
    avere il 4 posto a due lunghezza ma dall’altra fa pesare ancora di più i
    punti persi, specie quelli col Cagliari e Chievo!
    alcune considerazioni: 1) per me Kolarov contro il Parma (premesso che ho visto fino al 75) ha fatto una pessima prestazione. ho notato una grande differenza tra la considerazione/assistenza che dava a Perotti e quella con Kluivert. è indubbio che abbia ottimi piedi, ma spesso fa dei cross improbabili e mi da la sensazione che metta pressione su Kluivert; 2) Olsen è una lieta sorpresa malgrado ritengo debba lavorare molto sui piedi, al momento ogni rinvio è una palla regalata agli avversari; 3) ritengo il ruolo dei terzini un ruolo chiave di questo calcio moderno, e pertanto mi auguro possano venire prototipi di giocatori giovani e ben piazzati – vedi come un esterno fisico/Mandzukic annulla Florenzi. un nome su tutti Hateboer; 4) ma perchè invece di fare l’ennesimo investimento non riportiamo alla base Gerson? 5) oltre a l’errore della valutazione di Pastore, sia relativa a l’esborso economico (trentenne col Psg che aveva necessità di iscrivere entrate a bilancio) che di condizione (alternative Zyich), l’errore ancora più grande è stato andare ad aggravare il monte ingaggi senza ritoccare il contratto di Manolas ed in quest’ottica ci aggiungo le operazioni Moreno/Marcano. paradossalmente se avessi la certezza che con l’ingaggio risparmiato dal sacrificio di Dzeko, Manolas restasse sarei propenso a fare quest’operazione; 6) dati i paragoni Under-Salah che leggo ultimamente, perchè non proviamo ad accentrare il turco – forse è limitato farlo giocare attaccato alla linea del fallo laterale; 7) ad ogni modo questo mercato mi interessa il giusto, il mio augurio è che possa venir ufficializzata l’operazione Herrera

  96. buongiorno e buon anno ragazzi.
    Oggi riflettevo insieme ad alcuni amici e purtroppo si sta delineando una superlega non ufficiale, in sostanza ormai le big d’europa che vincono campionati a ripetizione con grande distacco sulle seconde sono juventus, bayern monaco, psg, poi in inghilterra il discorso si allarga ma in sostanza ci sono solo manchester city, liverpool e chelsea con totthenham manche un e arsenal di ripiego. ora per le altre squadre poter vincere il campionato contro queste super potenze è impossibile a meno che non si spendano in media circa 100 mln l’anno e giocatori che minimo comprano a 40 mln sul cartellino. Poi sul lato ingaggi non nè parliamo media ingaggi da 8 mln l’anno ciascuno.
    La Roma in questo caso non ha le possibilità economiche sufficienti per poter sostenere ciò e sostenere significa non per un anno ma OGNI anno fare certe spese. Quindi chi si lamenta che non si comprano i campioni non comprendono che per fare certi acquisti ci sono tre fattori determinanti:
    1) costo del cartellino ( per un giocatore forte e affermato servono almeno 50 mln)
    2) L’ingaggio del giocatore (sempre per lo stesso profilo minimo 6 mln l’anno)
    3) motivazione a venire nella squadra.
    Ora se con la semifinale di champions si è migliorato sul terzo (3) fattore, gli altri due rimarranno sempre carenti a meno che non arrivi lo sceicco o il magnate di turno.
    Quindi monchi ha le colpe ma se devi andare a scovare il fenomeno a basso prezzo o il parametro zero è ovvio che le probabilità di prendere una p..a/un giocatore semi finito si alzano.
    Vogliamo vittorie si è vero ma visto il discorso sopra si è arrivata in un punto di non ritorno in quanto ti è rimasta giusto la coppa italia e forse la europa league, perchè chiaramente champions league e campionato sono fuori dalla nostra portata sempre.

    1. Sono d’accordo.
      A volte si parla di Monchi come uno che ha ridimensionato la Roma puntando su possibili futuri campioni e non su campioni fatti, ma a pensarci bene la dimensione di Sabatini era identica.
      Pjanic, Strootman, Nainggolan, Benatia, Manolas, non sono venuti da noi da campioni assoluti ma come giocatori di prospettiva. Trovare campioni anziché comprare campioni è la dimensione della Roma da diversi anni, e fin qui non ci ha accomunato nei risultati all’Udinese o all’Atalanta.

      Altro elemento da non sottovalutare è il rialzo folle dei prezzi nel post-Neymar. Sabatini poteva comprare Salah a cifre abbordabili malgrado il giocatore si fosse già messo in mostra con la Fiorentina. Oggi un giocatore della stessa qualità nella stessa situazione quanto costerebbe in più? Probabilmente quel Salah sarebbe già fuori dalla nostra portata.

      Il risultato è che il lavoro già difficile del Ds in una squadra come la Roma è diventato ancora più difficile. Il margine di errore si è assottigliato. Dico questo non per giustificare le carenze di questa stagione: se sei considerato un Ds di alto livello, sei anche quello che deve fare meglio degli altri quando il contesto diventa più difficile. Però i paragoni con Sabatini dovrebbero tener e conto anche di questo aspetto.

      Infine: l’immagine di un Pallotta gioioso delle plusvalenze e indifferente al resto mi sembra poco realistica. Se la Roma non dovesse centrare l’obiettivo Champions io credo che lui sarebbe molto più arrabbiato di noi.

      1. Aggiungo che, malgrado questo, il vulnus di fondo tra tifosi e società c’è ed è netto. I tifosi vorrebbero vincere costi quel che costi, a Pallotta invece i costi importano molto.
        Le frasi “Se ti fossi tenuto quel giocatore” o “Se avessi fatto lo sforzo di comprare quell’altro” hanno senso per noi tifosi e per le nostre ambizioni. Alla società interessa poco vincere se questo rischia di pregiudicare il futuro societario.

        Se chiedessero a me:”Ti piacerebbe vincere lo scudetto, per poi arrivare sesto per tre anni di fila?”, io probabilmente direi di sì. Per la società questa prospettiva sarebbe terribile. Si è cercato di costruire fin qui una squadra di livello medio/alto, che potesse puntare alle prime posizioni in classifica esclusa la prima, considerata economicamente poco appetibile. I reali tentativi di vittoria sono sempre stati legati alla costruzione dello stadio.

        È chiaro che questa politica non può non scontentare la maggior parte dei tifosi, a cui non resta che discutere su quanto siano percorribili strade alternative.
        Se poi arriva l’anno in cui si vede un passo indietro netto nel gioco è nei risultati, il rapporto tra tifosi e società diventa ancora più scricchiolante.

    2. mah, i soldi c’erano xcomprare giocatori forti, ma monchi ha toppato le scelte. la verità è ke la maggior parte dei ricavi recenti ottenuti grz alla champions nonkè cessioni varie, sno stati buttati nl cesso, xkè hai strapagato determinati calciatori rispetto al loro reale valore.
      la juve cn 30ml ci ha preso matuidì e d.costa.
      monchi ha speso 15ml x karsdorp, 24 x pastore, 42 x schick, 20 x defrel etc, cioè nn so se mi spiego..

      1. Matuidi è costato 20 più bonus. Douglas 6 +40…. Non voglio correggerti sempre ma sono arrabbiato anch’io. Ma non con la società. Ma con la squadra che a perso punti contro squadre scarse.

      2. no tranky,
        si xcarità squadra e mister ci hanno messo il carico di briscola, ma io penso ke il pesce puzza sempre dalla testa.
        se in 8anni di gestione usa, nn riescono ad imparare dai propri errori, nn cè speranza di fare le cose, nn dico xfette, ma normali. è l’unica società al mondo ke si incasina da sola cn le proprie mani.

  97. Buongiorno e buon anno a tutti.
    monchi ha ammesso di aver commesso alcuni errori… però credo che ancora nn abbia capito quanti ne abbia effettivamente commessi. ad ogni modo è necessario che la roma nella sua presidenza definisca gli obiettivi e le ambizioni della squadra per poter far capire a noi tifosi qual’è il nostro target di critica. se l’obiettivo massimo è il 4° posto e si dichiara di voler fare una squadra giovane con ingaggi bassi e nessuna volontà di vincere qlc, autofinanziandosi con le plusvalenze, per intenderci modello udinese atalanta, allora lo dicano chiaramente. se invece si prosegue ad illudere noi tifosi così come continua a fare Monchi con le sue uscite allora è doveroso da parte nostra rimarcare tutti gli errori e le sciocchezze fatte nella scelta dei giocatori.
    zaniolo è stato un grande acquisto, nessuno lo nega, ma è stato casuale e derivante dalla volontà dell’inter di avere naingollan nn dalla lungimiranza del ds. Schick un acquisto senza alcuna logica sia per il valore del cartellino che per il ruolo nello scacchiere immaginato da difrancesco, anch’esso responsabile delle scelte, “tutte condivise”, del nostro ds. i 2 pellegrini sono del vivaio e nn sono qui per merito suo, se vogliamo dargli un merito possiamo dire che nn li ha fatti scappare da roma ma di certo se nn fossero stati del vivaio nn li avremmo in rosa. cristante un buon giocatore ma 30 mln per un giocatore che gioca fuori ruolo per qsta roma sono troppi. lasciamo stare poi i vari marcano, moreno, silva, Gonalons, Defrel, Karsdorp, Pastore…..e tnti altri, tutti acquisti o scommesse perse fin’ora da monchi…avoja a spargersi di cenere sulla testa…
    a mio avviso gli acquisti di livello a lui attribuibili sono proprio pochi..kolarov, olsen, kluivert ed under per il resto un ds da bocciare.
    insomma poche chiacchiere rimboccatevi le maniche e fate il vostro lavoro perchè ad oggi la dirigenza, il ds e l’allenatore della roma sono da bocciare. speriamo che il 2019 porti quei miglioramenti che possono farci fare un salto di qualità. tra l’altro dobbiamo pensare al dopo Dzeko e questo punto cruciale mi sembra sia molto sottovalutato da tutti tifosi compresi…

  98. leggendo i nomi attuali, ultimo berge (centrocampista centrale 20enne) mi da l’impressione ke la società stia mettendo in atto un chiaro progetto di ridimensionamento. io capisco ke oggi è necessario comprare giovani talenti (sperando di pescare qlke campioncino ke faccia le nostre fortune), ma al contempo dico: ma cosa vuoi costruire sul lungo andare, se poi qllo stesso giocatore dopo appena 2anni lo vendi. xkè già lo sappiamo tutti ke il proximo a partire sarà under cn annessa maxi-plusvalenza. cioè nn hai (da tifoso) neanke il tempo di affezzionarti/goderti il giocatore ke ha già ha le valigie in mano. xò nn capisco xkè noi dobbiamo sempre cedere e altri club (messi peggio finanziaramente) se li tengono stretti i giocatori. boh.

    1. Non mi sembra. Parli Delle squadre di prima fascia con fatturati che doppiano triplicano il nostro. Anche Milan e Inter a centrocampo non eccedono troppo. Uno come Ramsey perfetto per noi sembra che voglia 8 più commissione…. Uno come De Paul si può fare. E migliorato molto e può essere un valore aggiunto anche a sinistra. Con Zaniolo Under e dzeco e Pastore. A noi serve uno che dia equilibrio perché i nostri esterni perdono ancora troppi palloni. Soprattutto spalle alla porta..

      1. nn credo ke il napoli abbia kissà qle fatturato e vojo vedere se l’inter (ancora sotto fpf) venderà in estate i vari skriniar etc.
        xsonalmente penso ke il nostro “amato” presidente stia facendo cassa xrientrare dai soldi spesi xgli studi preparatori sullo stadio e cmq fai il nome di de paul. giocatore normalissimo ke nn andrebbe ad aggiungere nulla al nostro attacco. o lo prendi forte o tanto vale restare così e acquistare il centrocampista visto ke ddr è combinato maluccio fisicamente.

      2. Il Napoli c ha fatto 60mln con jorgino per prendere malcuit , verdi…e Ruiz .

      3. scelte.., xò da 3anni a qsta parte qnti titolari hanno ceduto?
        noi ogni santo anno smontiamo il giocattolo e ripartiamo quasi da zero. ora, se qsto è un progetto di una società ke vuole competere: io nn solo nn lo capisco, ma nn lo condivido.

  99. per derossimaanchemeno.
    Non si tratta di sterile negatività’, si tratta di risultati, si tratta di obiettivi raggiunti, si tratta di toni trionfalistici. Qui le chiacchiere stanno a zero, zero titoli. ricostruire una squadra ogni anno con giocatori comprati a volte più’ per fare plusvalenza, non solo significa rivedere gli schemi ma soprattutto fare spogliatoio. I giocatori se ne accorgono che potrebbero stare alla Roma per un anno, magari due e poi essere rivenduti, per cui fare comunella cioè’ fare gruppo, non e’ tra le priorità’. Da fastidio a tutti noi vedere la Roma lottare con l’Atalanta, il Toro, stare sotto alle quaglie, chiaramente siamo tifosi e vorremmo vedere la Magica combattere per i primissimi posti. Quindi, Forza Roma, sempre, ma teniamo un occhio alla realtà’ e non abbassiamo la guardia con la società’, non facciamoci prendere troppo per i fondelli.

  100. mirante chiede di giocare, va in prestito ed arriva Agliardi

  101. Buongiorno e buon anno a tutti.
    Sono sinceramente affezionato agli utenti di questo sito, anche se mi è un po’ passata la voglia di postare commenti ed in parte di leggere quelli troppo intrisi di sterile negatività.
    Monchi ha commesso errori e, con onestà intellettuale. lo ha ammesso.
    Però ha fatto anche cose buone, sopratutto con giovani come Under, Kluivert, Pellegrini Lo., Pellegrini Lu, Zaniolo etc., cosa estremamente importante non solo per il presente ma anche per le prospettive di questa squadra.
    Fatto sta che, in una stagione non esaltante sopratutto in campionato, siamo ancora in corsa x tutti gli obbiettivi stagionali (lo scudetto, vista questa Rubentus, non era nelle nostre mire) a differenza di tutte le altre squadre, eccezion fatta per gli odiati gobbi, appunto.
    Inoltre la squadra nelle ultime uscite è apparsa in crescita ed il recupero di elementi importanti come Dzeko e Pellegrini non potrà che farci bene.
    Per quanto sopra capisco le critiche ma non il disfattismo.

    Venendo al mercato a mio avviso servirebbero 3 elementi:
    1 un giovane difensore centrale forte da affiancare a Kostas al posto di Marcano che può essere ceduto per ricavarne risorse utili allo scopo.

    2 un terzino al posto di Karsdorp che manderei in prestito per recuperare condizione è ritmo partita. Non mi dispiace il nome di Darmian uscito di recente.

    3 Un giovane mediano alternativo a DDR, la cui condizione continua a preoccupare, che possa dare il cambio a Nzonzi e Cristante. Qui i papabili sono molti ed eventualmente rimando ad un apposito post. Manderei Coric a giocare e crescere in una provinciale anche perché nel suo ruolo attualmente è la quarta scelta dietro, nell’ordine, Pellegrini, Zaniolo e Pastore.

    1. Non è disfattismo caro DDR, è realtà. Fatti i conti del costo delle tante bufale dello spagnolo pelato: karsdorp,Schick,Pastore, Marcano,Bianda,Coric,solo per citarne alcuni. Non è esattamente aver sbagliato “qualcosa” come dice lui, ha fatto proprio un disastro, che è diverso e parecchio anche. Tutto questo non lo dico io ma la classifica, dove la Roma ha ben 10 punti in meno rispetto allo scorso anno. È in corsa su tutti i fronti che significa? La coppa Italia per la Roma deve ancora iniziare, in campionato è sesta con squadre come Torino Atalanta e Sampdoria vicinissime, e in Champions è andata avanti perché le altre due erano scarsissime…ma dai… Con sta squadra dove cazzo vuoi arrivare in Champions?!? Cerca di essere serio dai…

    2. “ha fatto anche cose buone, sopratutto con giovani come Under, Kluivert, Pellegrini Lo., Pellegrini Lu, Zaniolo

      Under era seguito da Pellegrini e Massara e al loro addio Monchi ha continuato le trattative, Pelligrini Lo. era una semplice recompra, Lu Pellegrini semplice rinnovo.. Kluivert per ora non lo si puo’ definire un grande acquisto.. ma a parte questi dettagli se parli di 3 acquisti bocci in modo più edulcorato il mercato di monchi: Karsdorp, Marcano, e in blocco i 10 trequartisti visto che c’é una carenza di mediani.

      Buon anno a te

      1. Secondo me non ci si aspettava uno zaniolo così pronto, mentre Coric, lo si sapeva, è un acquisto in prospettiva.
        Per questo il ruolo da centrocampista offensivo o rifinitore a seconda dello schema era sulla carta destinato alla coppia Pastore-Pellegrini.
        Lo stesso Bianda non può essere giudicato ora da diciottenne.
        Così come non si prevedeva un ddr lungamente ai box, per questo non si è pensato ad altri mediani.
        Tra gli acquisti azzeccati ci aggiungerei Cristante, Olsen ed in parte anche N’zonzi, sopratutto se confrontato con la resa dì Strootman in Francia.
        Insomma si poteva fare meglio, ma anche peggio.
        Poi, ripeto, non dico certo che sia stato fatto tutto bene, ma neanche parlerei di fallimento, altrimenti cosa dovrebbero dire le milanesi che hanno costruito un istante team X vincere subito ed ed invece si trovano una fuori dalle coppe, l’altra retrocessa in EL è più o meno messe come noi in campionato?

    3. I punti in campionato giustificano la diffidenza dei tifosi, e ancor di più il fatto che ogni anno sia considerato di transizione verso qualcosa che non arriva mai, però io trovo improbabile che Monchi possa essere l’incapace totale descritto da molti.

      Trovo più probabile considerarlo un Ds ambizioso che ha preso decisioni forti e rischiose in una situazione per lui totalmente nuova, cosa che lo ha portato a compiere diversi errori.

      È arrivato in una squadra che fin lì aveva l’obiettivo del secondo posto senza avere mai realmente la forza di arrivare prima.

      Il monte ingaggi era molto alto, e i giocatori tendevano a batter cassa con una certa facilità.

      Con la nuova regola della Champions per le prime quattro del campionato, Monchi decide che questo è il momento di sistemare definitivamente i conti da un lato e svecchiare la squadra dall’altro, costi quel che costi. La squadra diventa vendibile quasi in toto: Salah, Manolas, Rudiger, Dzeko, Paredes, Palmieri, Nainggolan, Strootman nei giro di due anni.

      Dentro giovani di prospettiva: Under, Zaniolo, Pellegrini 1 e 2, Kluivert, Shick, Karsdorp, Cristante.

      Pellegrini era sì una recompra, ma rientrava in una politica che è decisamente diversa da quella di Sabatini rispetto al vivaio, e anche la trattativa per Under poteva essere bloccata dal nuovo Ds. Monchi li ha considerati coerenti con la sua strategia.

      Avrebbe potuto optare per una politica più conservativa? Certo: tenere tutti i titolari, alzando di molto l’ingaggio di quelli più quotati, e fare due o tre acquisti molto mirati rinunciando ai giovani. Avremmo vinto il campionato? Non lo sapremo mai, ma mi permetto di dubitarne.

      Monchi ha preferito fare scelte più rischiose e potenzialmente più a lungo termine. Ha certamente rischiato troppo soprattutto con giocatori da adattare o con fama di fragilità. Ma l’idea di fondo a me non sembra sbagliata.

      Nessuno farà festa per un sesto posto. Al momento, però, anche il tifoso più pessimista sa che l’obiettivo del quarto posto e il passaggio del turno in Champions non sono eventualità impossibili, e sarebbero un ottimo risultato per un anno di transizione, a patto che finalmente si transiti verso qualche vittoria!

  102. Continuo a leggere i soliti semisconosciuti ed improbabili nomi come “rinforzi” di gennaio per la Roma, della serie al peggio non c’è mai fine…

    1. Grande “Barbamonchi”!!!! Ahahaha!!! Mammamia… Ma dove lo hanno trovato sto tizio… Ma siamo sicuri che sia lo stesso del Siviglia??? Non è che magari per risparmiare pallottolone ha ingaggiato un suo sosia?!?!?! Che roba ragazzi….

  103. Auguro un felice anno nuevo con piccole e grandi allegrie che si realizzano
    per Down,Peter,Val,Ave,Cucs,Oblomov,rebel,ruga,Attilio,Dero
    e i vecchi cari Desaparecidos 🙂
    Uomo di m.,Thiago,Apollo…chissa se ancora date una sbirciata da queste parti,ogni tanto.

    1. Ciao Pierrot!
      Buon anno anche a te e al tuo inquietante Avatar 😂.
      Perché non lo cambi con una tua foto spaparanzato sulla spiaggia così ci fai un po’ di invidia?

    2. Ciao Pierrot. Auguri a te. Le tue profezie su Monchi si sono avverate.

      1. Ciao e buon anno anche a te!!!

    3. Buon anno a te caro Peter, e a tutti i partecipanti a questo bello ed unico forum fatto di veri giallorossi.

      1. chiaraamente l’ augurio era in primis per Pierrot….maledetto tempo che passa e mi fa rincoglionire…..

    4. Auguro anche a te Pierrot!

  104. Io per natura sono sempre per dare una seconda, una terza ……… chance a tutti.
    Anche se ritengo Monchi il principale responsabile del nostro downgrade non posso non tener conto della sua storia professionale e dei suoi successi (a Siviglia) che mi fecero accogliere il suo arrivo con entusiasmo.
    Da Monchi mi aspetto che faccia il Monchi. Non avevamo bisogno di lui per prendere Pastore, NZonzi e tanti altri arrivati a Trigoria per una botta di soldi!
    Da lui mi aspetto colpi a prezzi contenuti a partire da questo mercato di gennaio.
    Ma non di gente finita o in parabola discendente.
    In difesa bisogna fare investimenti perché al momento mi sembra il reparto più debole, più dell’attacco già di per sè asfittico.
    Il giovane turco Kabak costa meno di 10 ml e sembra un marcatore arcigno. Il mio preferito Balerdi lo si porta a casa per 15 ml.
    Questi sono gli investimenti da fare anche considerando che Mancini dell’Atalanta che ha 4 anni più di Kabak e Balerdi pur non essendo più forte di loro, costa quanto loro due messi insieme.
    Anzi sarebbe il caso che il nostro DS iniziasse a fare acquisti anche a cifre più contenute come ha fatto il Genoa per giocatori come Kouamè (5,5 ml) e Pjatek (5 ml).

  105. Ho letto anch’io le parole di Monchi inerenti il calciomercato di gennaio. Ciò che dice è vero quando dichiara che il mercato di gennaio è per fare piccole cose, è non per ricostruire una squadra, poiché se così fosse vorrebbe dire che si è sbagliato nel mercato estivo. Il punto è proprio questo, lui ha sbagliato moltissimo in tutti i mercati che ha fatto da quando è alla Roma. Ed ora non è possibile mettere riparo agli ingenti danni da lui causati,forse la Roma potrà provare ad aggiustare qualcosina, ma i nomi che leggo in giro non sono sicuramente quelli che ci vorrebbero per spostare gli attuali equilibri che si son creati in campionato. La Roma è una squadra mediocre, fatta da giocatori strapagati e multimilionari a fine carriera o rotti o con importanti guai fisici o peggio ancora sopravvlautati. A questi si aggiunge qualche giovane di buona prospettiva e un gran difensore come Manolas. Monchi è tranquillo perché sa di avere l’appoggio della proprietà che lo ha appoggiato ed indirizzato nelle numerose cessioni eccellenti da lui effettuate. Oggi la Roma è una squadra che può lottare con Lazio e Milan per un quarto posto. Ma d’altronde c’è pure gente che si esalta per una vittoria contro Sassuolo o Parma, o di un sesto posto risicato in campionato, quindi perché la dirigenza dovrebbe preoccuparsi di fare meglio???

  106. Mi unisco anche io all’augurio di down. Un saluto ad ecovian. Bello rivederti.
    Ognuno è libero di pensare ciò che vuole.
    Monchi parla di errori commessi.. era ora.
    Non credo Dzeko sia una pippa, ma quello visto quest’anno ricordo lo Dzeko del primo anno e cioè un disastro assoluto.
    Inoltre credo che a parte Perotti e a volte Under abbiamo un attacco troppo debole.

    1. Peter, Monchi ha ammesso di aver sbagliato qualcosa ma trovo delle contraddizioni nelle sue dichiarazioni specie quando afferma:

      “Mercato di gennaio? Tutti aspettano che prenda 3-4 giocatori e che diventeranno importanti, invece per me il mercato di gennaio non cambia tanto una squadra, è per fare piccole cose. Se bisogna fare tanto, vuol dire che si è sbagliato in estate”.

      Da una parte fa mea culpa, ma poi si contraddice quando, concludendo, afferma che alla fine avrà ragione lui e che non farà molto a gennaio perché altrimenti sarebbe come ammettere i propri errori.

      Insomma ho sbagliato, ma non ho sbagliato.

  107. Buon 2019 a tutti voi
    mi raccomando, tenete botta….

    1. Ciao Ecovian, noi teniamo botta ma tu torna a commentare!

  108. Calcisticamente parlando mi auguro che questo sia l’anno che vedrà la posa della prima pietra del nostro stadio, che ci faccia vincere la Coppa Italia, che ci faccia raggiungere un posto champions e che possa illuminare l’operato di Monchi non facendogli più sbagliare un sol colpo.
    Per il resto spero che tanti utenti interessanti che hanno abbandonato il sito lo possano rifrequentare e che qualcuno come Samuel che sono stati segnati dalla vita possano tornare nuovamente a sorridere.
    Un felice 2019 a tutti voi.

    1. Mi unisco a questo bell’augurio di Down Under, con un abbraccio a Samuel in particolare.

    2. Bel pensiero quello a Samuel, mi associo.

    3. er stadio? lassa perdere

      1. o stadio!

  109. Mammamia….della serie i botti di fine anno!!! Lorysan ed addirittura è rispuntato fuori il big dei big…Erminio!!! Che ambo!!!, ahahaha!!! Mannaggia… E vabbè…allora caro Lorysan ti dirò che personalmente ritengo lo strapagato Edin Dzeko una specie di Dario Hubner (ve lo ricordate???) ma decisamente molto più sopravvalutato (rispetto ad italianissimo Hubner che non ebbe mai a mio parere i palconescinici che meritava per ciò che ha fatto e le tante reti segnate). Ecco, ma a mio modesto parere il bosniaco la precisione sotto porta che aveva Hubner non c’è l’ha. Insomma a me Dzeko non ha mai esaltato nemmeno un po’,e non lo ritengo affatto un bomber da grande squadra o in grado di far vincere partite contro grandi avversarie facendo la differenza in campo. E tutto questo nonostante il mega ingaggio che percepisce e nonostante molti, anche qui dentro, lo ritengano un grandissimo attaccante a livello internazionale.

    1. Cambia sport, il calcio non fa per te..

      1. Tu cambia sesso… Essere uomo non è per te…

    2. ok ho capito che sei un troll ahahah, ci stavo quasi credendo 🙂

      1. Guarda io avrò pure fatto una considerazione strana e controcorrente…. Ma meglio questo che esaltarmi come fate tu ed il tuo amichetto Erminio per 10 anni senza trofei e un sesto posto in classifica (dopo aver rotto le reni a Sassuolo e Parma). Detto ciò buon anno a tutti…

      2. Perchè rebel dovrebbe essere un troll? Solo perchè tu credi di possedere la verità che poi non è altro che una tua banale opinione.

    3. Ciao Rebel,

      Io credo che Dzeko sia stato un grande acquisto se consideriamo quanto abbiamo pagato il suo cartellino: oggettivamente non molto.
      Il suo andamento è stato altalenante, lo sappiamo.
      Sempre molto utile per il lavoro di copertura in campo, ha però avuto alti e bassi che rendono la sua valutazione difficile. Ha segnato goal splendidi e ne ha sbagliati diversi, a volte in modo difficile da accettare.

      Molto dipende anche da cosa intendiamo quando parliamo di top player, o di campione, o di ottimo attaccante.
      La Roma avrebbe avuto bisogno di un campione assoluto in attacco, cioè di qualcuno che da solo fosse in grado di vincere le partite laddove la squadra latita e niente va per il verso giusto. Dzeko non è quel tipo di giocatore. Ha bisogno che la squadra giri e che gli fornisca tre o quattro occasioni per andare a rete, a volte di più. Ci sono attaccanti per cui una mezza occasione diventa un goal. Ma non credo siano tanti. Sarebbe interessante conoscere la statistica e la media occasioni avute/goal effettuati dagli attaccanti più quotati rispetto a Dzeko!
      Ti auguro buon anno!

      1. Perfetta disamina. Però ti faccio notare che dzeko ha un ingaggio altissimo, eccessivo a mio parere, per essere un attaccante non in grado di cambiare una partita con una giocata. Buon anno anche a te….

      2. Anche questo è vero, Rebel! L’ingaggio è alto, motivo per il quale Monchi voleva sbarazzarsene a ogni costo!

  110. Auguri di buon anno a tutti!

    1. ❤💛❤💛❤💛
      Happy new year 2019 from KwaZulu-Natal
      🇿🇦
      🏖

  111. dire che DZEKO HA PIEDI FUCILATI penso sia uguale a dire che totti non sa usare il sinistro…

    CI vuol coraggio a dire certe cose ahahaha

    1. Poi per una partita dopo un ritorno da un infortunio alla prima da titolare dopo tanto tempo… mha…

  112. l’amichevole con il Massaciuccoli del 07/01 è confermata?

  113. Ma sono nel posto giusto? È un sito Romanista questo?

  114. direi ke cn 2/3 acquisti qsta lupa si può aggiustare e renderla + completa/competitiva.
    claro ke monchi nn dve commettere minkiate.
    siccome il proximo a salutarci (tristezza) sarà under, forse sarebbe buono acquistarlo ora l’esterno dx, così si ambienta (inutile sottolineare ke sarà un giovane di talento).

    1. Under ha la valigia in mano e, come ha giustamente sottolineato Boniek, il fatto che Manolas si sia affidato a Raiola significa che sta per partire per altri lidi.
      Tsygankov e un centrale di difesa come Balerdi presi ora avrebbero 6 mesi per adattarsi al nostro calcio e raccogliere l’eredità dei partenti.

      1. mi auguro solo ke under venga venduto a 60ml, xkè cn le valutazioni attuali, ce li vale tutti. xqnto riguarda kostàs, mi aspetto almeno ke gli diano l’aumento cn relativa alzata di clausola.
        forte cmè, sarebbe l’ennesimo smacco vederlo partire x 36ml.

      2. che manolas era assistito da raiolo lo si diceva pure anni fa e non c’è mai stata certezza di questo.

        Manolas e romanista e ogni volta lo dimostra sul campo e non è uno che fa una vita sconsiderata come radja.

        Second me sei troppo negativo down, poi parli di Balerdi, un signor nessuno… non è che mi dici “lo cambi con godin a zero a fine anno”, ma con uno di 19 anni dalle dubbie capacità…

        su tsigankov posso pure crederci, ma su balerdi non c’è credibilità.

      3. Lory, di Balerdi ne riparliamo tra un po’.
        Ora lo si prende a 15-20 ml.
        Tra 1-2 anni per il sig nessuno non ne basteranno 50.

  115. Auguri a tutti prima di tutto. Mi piace tantissimo il commento di rebel boy su Dzeko: ha i piedi fucilati. Meno male che qualcuno lo mette per iscritto. Ben detto. Per il resto, ho visto la Spal, il Torino, la Samp. Tutto un bel vedere. Schemi, calciatori che si aiutano, raddoppio sull’avversario a centrocampo. E non avevano le ambizioni, i toni trionfalistici, il budget che avevamo e tuttora abbiamo.

    1. Dzeko ha sbagliato molto nei tiri da fuori contro il Parma.
      Si tratta di errori dovuti ad una forma fisica non ottimale non certo a poca tecnica che è invece uno dei punti di forza di Edin.
      Se si prova il tiro col corpo mal posizionato perché arrivi stanco o in ritardo sulla palla è ovvio che il pallone finisca in tribuna.

  116. Non ho potuto vedere la partita e per questo mi astengo da commenti specifici.

    Dal poco visto e letto, mi sembra che la prova di ieri non giustifichi la certezza di essere usciti dalla crisi.

    Le squadre di Difra, io credo, possono funzionare solo se il pressing funziona. Il calcio di Difra, quando riesce, si basa sul tenere gli avversari lontano dalla nostra area in primo luogo e bloccarne le ripartenze con i fuorigioco in secondo luogo. Io non so se ieri questo sia avvenuto o no.
    Trovarsi ad affrontare un avversario in un uno contro uno dentro l’area o a ridosso della stessa, oppure doverlo inseguire mentre si invola, dovrebbere essere incidenti di percorso. Eccezioni e non regole.
    A parte ieri, fin qui ho visto un pressing in generale poco convinto. Sul fronte fuorigioco, invece, mi pare che lo scorso anno il tempismo in uscita di Alisson neutralizzasse gran parte degli errori di fuorigioco. Oggi questo non accade, ed è forse il nostro maggior problema in fase difensiva.

    1. Ciao Val.
      Io penso che il gioco di Eusebio non l’abbiamo visto perché la squadra non sta giocando il 4:3:3
      Nel 4:3:3 le due mezzali di concerto con le ali effettuano un pressing alto continuo ed asfissiante in cui anche il centravanti fa la sua parte.
      Questo porta un gran dispendio di energie.
      Motivo per il quale i cambi di Eusebio erano di solito riservati alle ali e alle mezzali.
      Col 4:2:3:1 invece il pressing viene portato dal trequartista e dalle due ali, cioè da 3 soli giocatori, non 4, poiché i due mediani sono bloccati dietro e quindi il pressing risulta meno incisivo.
      Quanto ad Alisson condivido.
      Era un centrale aggiunto e purtroppo Olsen non ha nelle uscite il suo forte.

  117. Al di là della vittoria contro una modesta avversaria non vedo assolutamente grandi cambiamenti. La difesa balla e commette sempre i soliti errori, Dzeko ha i piedi fucilati, i tiri o vanno in tribuna o addosso al portiere, per il resto tutto come già visto in questa prima parte di campionato. Questa è una squadra mediocre e rimane tale. Per carità buoni i tre punti che tolgono momentaneamente la Roma dal gruppone che va dal settimo al decimo posto, ma rimane una squadra senza capo né coda e con elementi mediocri e male amalgamati.

  118. La difesa e’ roba da ridere. Errare human est, sed perseverare diabolicum. Lo stesso errore delle ultime settimane. Fortuna ha voluto che Siligardi abbia sbagliato clamorosamente. Tre difensori in linea ed il centravanti (o la punta) avversaria in mezzo a correre, prendere il pallone e tirare. E i nostri a rincorrere inutilmente. Questa volta Kolarov ci e’ andato vicino a contrastare. Sembrava lo stesso copione su un campo diverso. Ma chi e’ che comanda la difesa? Può’ DFR designare uno che abbia il fisico e la corsa per farlo? E’ vero che Manolas poi si e’ fatto male, ma a me la cosa da abbastanza fastidio. In attacco, e’ vero Dzeko e’ fondamentale, pero’ la mira e’ sempre quella di una volta, su 7-8 occasioni ne becca una. Kluivert deve maturare, Under prima o poi gli avversari lo capiranno, corsa a rientrare e tiro ad effetto, sempre dallo stesso lato. Godiamoci i punti fatti perché’ per il resto avoja a corre.
    Un bel colpo di Pellegrini con un passaggio sotto porta alla grande.

  119. bene, speriamo sia un inizio, anche se parliamo del Parma, una neo promossa
    per gennaio un centrocampista con la C
    e in difesa abbiamo davvero problemi seri
    anche se in attacco Kluivert continua a non convincermi a sinistra (sterile)
    e va bene aspettare pero’ per una squadra come la Roma ci vorrebbe gente pronta
    in uscita vedrei bene Pastore Karsdorp Coric Schick Fazio Marcano..

  120. LA ROMA vince e convince anche oggi!!

    COme ho sempre detto ( troppo poco per dimostrarlo sul campo, ma è cosi ) questa squadra ha qualità sufficenti per poter battere l’80% delle squadre in serie A senza troppi patemi d’animo, ma per errori imputabili al mister come una condizione fisica in ritardo e il non saper cosa e come far girare questa squadra hanno inficiato sul girone d’andata della squadra.

    Un altro vituperato giocatore criticato e chiamato pippone come cristante sta facendo vedere la sostanza, la grinta e la qualità che aveva fatto vedere lo scorso anno.

    Questa squadra è forte ma non sa di saperlo.

    Vittoria convincente.

    1. Quanto sei fazioso, o meglio, sindacalista.

      1. Aziendalista

    2. Cristante sufficiente x il gol, ritarda sistematicamente la giocata e rischia spesso spalle alla porta di lanciare gli avversari in campo aperto. Unica attenuante è che chiaramente nn è il suo ruolo. Senza Nzonzi il primo tempo a tamponare nn so come sarebbe finita.

      1. non so che partita hai visto ludo, te lo dico in amicizia… Cristante oltre al goal ha offerto un ottima prestazione di qualità, sostanza e sopra tutto COSTANZA!!

        Ha avuto la precisione quasi del 90% di passaggi riusciti, un qualcosa di enorme, piu tantissime incursioni in avanti.

        Il lavoro di nzonzi è proprio quello di tamponare, quindi non ci vedo nulla di particolare e quello di cristante è di fare il tuttocampista, cosa che gli sta riuscendo alla grande con 4 goal e mezzo e 3 assist ( cosa non da poco per uno che gioca davanti alla difesa.

        Il suo ruolo è quello che ha sempre interpretato in carriera, forse meno offensivo di quello dello scorso anno, ma il ruolino di marcia è quello dell’anno scorso a fatto di goal e assist.

        Poi io sarei curioso di mettere vicino a cristante un regista puro alla weigl e vedere come vanno con pellegrini trequartista, sarebbe tanta roba secondo me.

      2. Mi spiace la partita l’ho vista bene, Ceistante nn può giocare ( magari in futuro maturando) in ql ruolo. Nn ha o tempi , porta molto la palla rallenta il gioco è rischia di farci prendere delle imbarcate clamorose. Ha avuto fortuna su almeno 2 contrasti, evitabilissimi, che potevano constarci caro. Le statistiche le lascio all’istat calcio è altra roba…ovviamente è solo.il mio punto di vista Lory