Roma-Fiorentina, in convocati di Di Francesco. Assenti Under, Nainggolan e Perotti

di Francesco Gorzio 70

Roma-Fiorentina, in convocati di Di Francesco. Assenti Under, Nainggolan e Perotti.

L’elenco completo dei 22 convocati della Roma per la partita contro la Fiorentina:

Alisson Becker
Bogdan Lobont
Lukasz Skorupski

Luca Pellegrini
Juan Jesus
Aleksandar Kolarov
Elio Capradossi
Federico Fazio
Alessandro Florenzi
Bruno Peres
Jonathan Silva
Kostas Manolas

Radja Nainggolan
Kevin Strootman
Lorenzo Pellegrini
Daniele De Rossi
Maxime Gonalons
Gerson

Edin Dzeko
Patrik Schick
Gregoire Defrel
Stephan El Shaarawy

Lascia un commento

Commenti (70)

  1. Alex27
    “Se si perderà anche domenica, cosa del tutto plausibile, sarà la fine del torneo per noi.”

    Ciao Alex, sappiamo che la plausibilità spesso scompare quando si gioca questo derby, e almeno su questo concediamoci di sperare! (anche considerando quanto successo col Napoli)

    Alcune considerazioni sparse su Monchi, sulle sue responsabilità e sul mercato futuro.

    1- Il Ds spagnolo è arrivato con ottime credenziali, questo bisogna riconoscerglielo. Non vuol dire automaticamente che farà bene qui, perché incidono e incideranno altri fattori. Come altri qui sul sito, giudicherò dopo la prossima campagna acquisti. Ammetto che il personaggio mi incuriosisce, ma mi complimenterò con chi è stato più lungimirante se fallimento totale sarà.

    2- La rosa corta.
    Una Roma con Karsdorp sano e Mahrez sarebbe stata una squadra diversa.
    Marhez: la fregatura che il Leicester ha dato anche al Chelsea mi fa pensare che anche con noi l’accordo fosse praticamente chiuso e sia saltato per un colpo di testa degli inglesi. Non sapremo mai se Monchi non avesse alternative valide o se queste sono saltate nel momento in cui il giocatore algerino era ‘nostro’, anche perché nessuno aspetta i nostri comodi se siamo impegnati in una trattativa complicata.
    Karsdorp: il fatto che acquisti di questo tipo siano ricorrenti mi fa sospettare che ci sia una esplicita richiesta della società in tal senso, come quando si compra un’auto con un discreto sconto perché ha la carrozzeria rovinata e si pensa di rimetterla a nuovo. Se la cosa funziona hai fatto un affare; se non funziona…lo hanno fatto gli altri.

    3- Shick.
    Prima che venisse, avevo letto che Monchi usava conoscere e valutare i potenziali acquisti anche da un punto di vista caratteriale. Se fosse vero, sarebbe evidente che con Shick non lo ha fatto, perché ci sono troppe dichiarazioni del giocatore in cui si dice spaventato dal prezzo del suo stesso cartellino. Non credo che Under giocherebbe peggio se lo avessimo pagato di più. Un giocatore da adattare in un nuovo ruolo, che non ha fatto la preparazione estiva e con un carattere problematico. Non sembra l’acquisto di una società che voglia costruire un lungo rapporto con un allenatore. Aggiungiamoci le dichiarazioni di Monchi che a me sono sembrate molto di facciata (“Quando c’è un campione, lo si compra al di là del ruolo che serve”).

    4-Defrel e Pellegrini
    Sul primo dei due abbiamo di nuovo un’affermazione che a me è sembrata diplomatica (“Lo seguivo da tempo”).
    Penso di non sbagliare se dico che si tratta di due richieste di Di Francesco, che ha ritenuto di aver bisogno di qualcuno che conoscesse il suo gioco e con certe doti.

    Ribadendo che si tratta di mie congetture, non posso non concludere che, se le cose fossero andate effettivamente così, dovremmo concludere che il primo mercato di Monchi ha subito pressioni opposte da parte del tecnico e della società, e si è impegnato per far contenti tutti.
    Un mercato di un Ds appena arrivato e con le idee ancora non chiare ( c’è anche da dire che non è facile averle subito chiare a Roma). Con un po’ di fortuna in più con infortuni e traverse, forse adesso parleremmo di una Roma saldamente al terzo posto e un mercato ben calibrato, ma se Monchi in questi mesi non si è ‘assestato’ maturando una visione chiara e un piano d’azione personale, capendo anche come sopperire al fascino della Liga come arma in più per chiudere i contratti (non è un particolare di poco conto), rischiamo di vedere un mercato sulle stesse linee dell’ultimo. Se invece, come spero, ha individuato dei nodi da sciogliere ripromettendosi di fare di testa propria alla prossima occasione, potremo capire di che pasta è fatto e vedere qualcosa di diverso.

  2. ammazza che aria pesante e deprimente

    turnover si pero, ma tanto quello che fa DiFra c’é sempre qualcuno che dirà che avrebbe dovuto fare il contrario.

    Forza ROMA
    Barca merda mondiale

  3. Concordo con chi scrive che il turnover bisognava farlo stasera e non contro la Fiorentina. La sconfitta di sabato, a mio avviso, è stata molto più grave di altre, non solo perchè era la sesta in casa ma anche per il modo in cui è arrivata e per le conseguenze psicologiche ad una settimana dal derby.

    Se si perderà anche domenica, cosa del tutto plausibile, sarà la fine del torneo per noi. Il contraccolpo psicologico sarà fortissimo e il distacco non lo recupereremo più.

    C’è solo da augurarsi – guarda un po’ a che ci dobbiamo attaccare – che gli sbiaditi giovedì sera in Austria esauriscano le energie e che noi si possa almeno non perdere il derby. Al momento tra Roma e Lazzie chi sta meglio sono loro, in tutti i sensi.

  4. Downunder, come si fa a definire Monchi “il miglior Ds su piazza”?
    Quali altre prove e controprove servono per capire invece che è una sola clamorosa, voluta dall’indegno americano (che viene allo stadio una volta l’anno come se fosse un dio egizio da venerare in ginocchio) soltanto per fare cassa e plusvalenze?

    Spiace dirlo, ma guardate il formellese Tare, che con due soldi e più umiltà ha costruito una buona squadra che potrebbe anche sbatterci fuori dalla Champions?

    1. Fino ad ora e’ stato un fallimento completo anche considerando che Under non lo ha scoperto lui per sua stessa ammissione. Speriamo che ci faccia ricredere.

  5. Se cambiamo allenatore deve venire uno tosto, capello style, ma questa ipotesi è in contraddizione con la politica delle plusvalenze, quindi meglio tenersi difra perché c’è pure di peggio.

    1. Al di la’ degli errori di Di Francesco che ci possono essere, il problema principale di questa squadra sono i giocatori. Abbiamo un centrocampo pachidermico in cui il migliore pensa a fumare e bestemmiare invece di allenarsi. In attacco tiriamo quasi sempre fuori o prendiamo pali e traverse. I grandi calciatori prendono la porta, non il palo.
      Cosi’ neanche con Guardiola si vince qualcosa.

  6. Pisiolo 9 aprile 2018 il 22:03
    []
    La storia è sempre la stessa e il motivo è che nn consolidi mai la squadra quando sei per arrivare al traguardo e ti manca poco vendono tutti e devi ripartire sempre daccapo.
    Il prossimo anno sarà lo stesso credo. A sto punto meglio tenersi difra e creare un gruppo su cui lavorare nel medio periodo che possa portare a casa qualche trofeo.

    Condivido anche l’omesso, ma ho qualche dubbio sulla possibilità di consolidamento del gruppo di chiusura: abbiamo una proprietà tirchia e pidocchiosa, attenta solo alle plusvalenze; non credo, quindi, ai trofei.
    Condivido anche Val 18:38, con evidente riferimento alle follie di Nainggolan: solo una struttura societaria debole o assente può ignorare uno scandalo del genere.

    1. Ovvio giemmo la plusvalenza regna sovrana, del risultato sportivo Poco importa…

  7. I goal lo scorso anno si facevano perché avevi salah che segnava e faceva segnare (16 goal 12 assist) e dzeko ha fatto 29 goal perché vicino gli si muoveva il momo che era una bestia. Quando ci è mancato e per un po’ dopo il ritorno dalla coppa d’Africa abbiamo segnato meno. Le scelte societarie hanno influito pesantemente sul rendimento della squadra. Poi pesa tanto anche la nn professionalità del gruppo e della società, che fa si che al momento della verità si crepa. Lo scorso anno una settimana disastrosa ci taglio fuori da tutti i traguardi quest’anno abbiamo avuto due mesi a vuoto che ci sono costati campionato e coppa Italia, più questa settimana dei quarti di champions che ci ha dato risultati negativi.

    La storia è sempre la stessa e il motivo è che nn consolidi mai la squadra quando sei per arrivare al traguardo e ti manca poco vendono tutti e devi ripartire sempre daccapo.

    Il prossimo anno sarà lo stesso credo. A sto punto meglio tenersi difra e creare un gruppo su cui lavorare nel medio periodo che possa portare a casa qualche trofeo.

  8. Ciao Ludovik,
    sempre partendo dal presupposto che tutti siamo delusi, io credo che sposerei il tuo commento se questo non fosse applicabile, con pochi cambiamenti, anche ai nostri precedenti allenatori. La costante rimane la stessa: nei momenti più importanti la Roma si perde. Non abbiamo continuità. Era vero con Spalletti, era vero con Garcia. Il primo ha in dote il record di punti ma alcune cocenti delusioni in Europa nei momenti importanti. Il secondo ha in dote 85 punti raggiunti a tre giornate dalla fine-una media impressionante-ma alcune sconfitte clamorose e un finale in cui sembrava aver perso la bussola. Di Francesco ha ottenuto il primo posto in un girone europeo he ci vedeva già condannati. Tutti raggiungono risultati impressionanti, tutti cadono. Davvero il problema è l’allenatore? Ricordo che, quando la Juve prese Allegri, molti tifosi della Roma dissero che era un mediocre e che la squadra di Torino si preparava a molte delusioni. Il risultato è che la sua juve ha fatto meglio di quella di Conte: tutto merito di Allegri? Alla Juventus sanno riconoscere gli allenatori che tirano fuori l’intensità da chiunque? È più probabile che i frutti migliori vengano da una struttura societaria che sa farsi sentire, a partire dai paletti che impone (e da come li fa rispettare) su tutta una serie di cose: dalla puntualità all’intensità da dimostrare in ogni allenamento se non si vuole fare le valigie e andare altrove, dal comportamento da tenere fuori dal campo alle punizioni da dare a chi fa qualche follia in campo, idolo o no delle folle.
    A mio parere, quando manca una di queste cose è un problema, quando ne mancano due è una condanna.

    1. Concordo al 100 per cento.
      Il problema è la struttura societaria.
      Aggiungo: alla Juventus comprano i migliori giocatori delle squadre avversarie.
      In Italia, almeno.
      Ed il Presidente ed il Direttore Generale, quando la Juve segna, si abbracciano in Tribuna.
      Non si mandano un sms, tenendo conto del fuso orario, come fanno i nostri.
      Salvo Monchi.
      E’ presto per giudicarlo.

  9. si ragiona per un scambio schick – torreira con conguaglio a favore della samp di 3 mln (torreira 25 – schick 22)

  10. Se non avessimo avuto occasioni nitide da gol allora mi schiererei anch’io contro DiFra,
    ma cazzo, quante occasioni crea la Roma, quanti gol si mangiano, quanti ultimi passaggi sbagliano davanti alla porta?

    1. L’ anno scorso record di goal e di punti….improvvisamente adesso ci mangiamo i goal??

      Anche la stagione passata si sbagliavano goal a caterba..ma si produceva moltoooooo di piu’!!!

      Il gioco di Di francesco e’ piu sterile di una Vecchia centenaria e, noioso come pochi…
      peggio di lui ci metto solo Garcia.

  11. non so come si possa difendere di Francesco ha sbagliato sistematicamente le letture di tutte le partite che ricordi, ha un solo modo di giocare, spesso da’ responsabilità ai propri giocatori, ha reso naingolan uno qualunque, non ha saputo minimamente adeguarsi alla rosa che ha Sinceramente non mi ha mai fatto divertire. Non è l’allenatore che avrei voluto a Roma, è un’opinione personale il piacere o meno del modo di giocare di un allenatore ma è ineluttabile l’inadeguatezza di di Francesco mi chiedo ancora qual era la sua ambizione quest’anno?? di far vincere lo scudetto alla Roma di vincere la Champions League o provare magari a vincere una Coppa come la Coppa Italia come si fa a fare un turnover del genere contro il Torino? Come si fa a farlo in quel modo? Ed il turnover con la Fiorentina ?? pensavi di andarti a giocare la qualificazione contro il Barcellona? Dilettante che ha dilapidato il valore della rosa. Ripeto a scanso di equivoci come più vokte scritto qui, che x me è inadeguato di Francesco a prescindere dal fatto che gli sia stata fatta la campagna acquisti deficitaria e da lui condivisa di un assenza della società che ha permesso di comportamenti latitanti dal punto di vista della professionalità dei nostri giocatori e la totale assenza del presidente. Ora voglio vedere se non vince il derby che succede

    1. Non contesto i tuoi giudizi Ludovik, ma ti faccio notare che contro la Fiorentina DiFra ha fatto solo un micro-turnover.
      Se osservi bene gli unici che hanno riposato per scelta sono stati Kolarov e De Rossi, due vecchietti. Peres ha rilevato Florenzi in quanto sta giocando meglio di lui.
      Tutte le altre scelte erano obbligate da infortuni.
      Poteva fare anche un turnover più corposo visto che tra Barca fuori, Fiore e Barca in casa passavano solo 3 giorni tra le gare.
      Tra Barca e Lazio passeranno ben 5 giorni.
      Ci sarà tempo per recuperare.

  12. Il problema sarà vendere, non comprare.
    Quelli che dovremo tenere (Alisson, Pellegrini, Under) sono quelli che hanno maggior mercato.
    Poi ci sono gli invendibili o perché non li vuole nessuno (se non in prestito) o perché altrimenti genererebbero minusvalenze (Schick, Defrel, Gerson, JJesus, Peres, DDR, Gonalons).
    Di vendibili rimangono Dzeko, Perotti, ElSha, Radja, Strootman, Fazio, Manolas, Kolarov, Florenzi, Karsdorp, Skorupski, che sono quasi tutti titolari.
    Se Monchi sbagliasse pure questo mercato ci dovremo ridimensionare.

  13. concordo con chi ritiene il centrocampo il problema maggiore.
    naingollan quest’anno ha giocato male, inutile girarci intorno.
    ceduto salah non c’è nessuno in grado di saltare l’uomo con continuità, ad eccezione (quando sta bene) di perotti.
    kolarov è stato spremuto perché ceduto palmieri non è arrivato nessuno in grado di giocare.
    bruno peres si è svegliato nelle ultime due partite dopo 2 anni di vuoto assoluto.
    Il giocatore più importante da comprare è un regista vero di centrocampo, poi è necessario sostituire strootman con un altro titolare. per la punta non spenderei tenedo dzeko e schick.

    1. Il bello è che il regista c’è l’avevi e l’hai dato per 20 miseri milioni

      1. giusto, e non averlo sostituito degnamente é ancora più grave.
        Comunque il prezzo di paredes é stato 23+4 di bonus

  14. Infatti, la società’ e’ ridicola. Tutti questi talenti, Gonalons, Defrel, Schick, Gerson, qui stiamo giocando con gli stessi di 2-3-20 (DDR) anni fa.
    Ma chi li scopre ‘sto genii del calcio. E’ inutile dare la colpa ia giocatori, se sono limitati, sono limitati. La colpa e’ di chi li ha comprati a milioni di euro!
    E noi ancora a crederci.
    Pallotta centra e non centra, sono quelli dentro alla squadra che danno informazioni fasulle. Lui non ne capisce di calcio, ma si fida dei Monchi(oni) vari.

  15. Vi ricordo che il claim della campagna abbonamenti di quest’anno era “sarà bellissimo”. Esilarante…7 sconfitte interne e 15 vittorie per 1-0. Mah mah…

    Il problema nn è di Francesco ma è una società di fregnacciari che nn segue la squadra è i giocatori, questi ultimi sono sempre pronti con la valigia immolati sull’altare delle plusvalenze e quindi vengono a prendere i soldi e a villeggiare.tanto se le cose vanno male paga l’allenatore no? E l’anno dopo tutti al Chelsea o alla Juve o chissà dove a prendere più soldi.

    Lo,ripeto e lo ribadisco all ‘infinito, lo stile di questa società è quanto di più infimo e deplorevole si poteva ottenere, e lo ripeterò anche a fronte di 4 scudetti e champions di fila semmai dovesse succedere anche se l’ipotesi è remota.

    Pallotta si fa vedere solo quando deve firmare per quel cazzo di stadio che poi nn si farà. Quando parla dive solo cazzate inutili e dannose.

    Monchi è il suo scagnozzo da plusvalenza.

  16. Cambiar allenatore è una cazzata, anche se di fra è uno normale lo terrei un altro anno cercando di cucirgli una squadra più su misura rispetto a questa. Servono due centrocampisti forti e due ali forti anche giovani tipo verdi o chiesa. Tenere coi denti almeno per un altro anno Alison e Manolas. Servono anche terzini freschi e nn sfasciati.

    Florenzi 5 milioni anno col cazzo, nn li merita. De rossi in pensione, via strootman con la clausola da 45 milioni. Dzeko mi dispiace ma ha 33 anni nn serve più, largo a Schlick che è costato una follia e deve giocare fissso. Via defrel gonalons e anche Eddie Murphy Gerson insieme a bruno peres.

    Elisha e perotti sono due grossi dubbi, per me c’è di meglio. Soprattutto perotti ha 30 anni e carbura troppo a tratti. Radja pure è da valutare.

    Se invece come penso baderemo alle plusavalenze venderemo tutti questi incluso Alison e Manolas. E sarà un casinò vero.

  17. Non sono disfattista .
    Mi hanno solo stufato le prese in giro societarie .
    Gli errori che non paga nessuno .
    Le fake-news.
    I proclami .
    Buona partita con il Barcellona ?
    Abbastanza .
    Arbitro scandaloso .
    Si.
    Ma ancor di più lo saranno i 12/15 punti in meno dello scorso anno.
    Il record di sconfitte in casa .
    Quanto è che non ci divertiamo davvero a vedere la Roma ?
    Almeno tre mesi.
    La squadra c’e, ci sarebbe .
    Fa il contrario del Napoli, che rende al 120%.
    Noi al 70/80% del nostro potenziale .
    Spalletti se ne è andato per Totti ?
    Fake news.
    Lo ha deciso quando ha capito le strategie societarie .
    Poi ha usato la vicenda con Totti.
    Sono un tifoso della Roma.
    Ma mai stato un masochista .
    E per sopportare la attuale società tocca esserlo .

    1. Non ci divertiamo davvero da quattro mesi .
      Con l’eccezione della partita a Napoli.
      Che ci ha ricordato che siamo più forti – potenzialmente – del Napoli, come lo scorso anno.
      Ma che siamo – oggi – 17 punti sotto.

  18. Forse sarò ingenuo o troppo ottimista ma non comprendo il disfattismo attuale.
    Ricordo solo io una Roma impaurita che pareggiava in un derby che valeva per la (nostra) salvezza?
    Mi sembra che la Roma americana ci abbia mantenuto su ben altri standard.
    Sabatini ci ha lasciato perché l’ha voluto lui.
    Idem Spalletti.
    Li dovevamo incatenare?
    Giusto voltare pagina.
    Abbiamo preso il miglior allenatore giovane italiano su piazza. Ricordo che tanti altri ci hanno schifati (Allegri, Mazzarri, Conte, Ancelotti) e tanti sono scappati (Capello, L Enrique, Spalletti, Prandelli).
    Abbiamo preso il miglior DS su piazza (almeno stando al curriculum).
    Entrambi hanno fatto errori.
    Maggiori sicuramente quelli di Monchi.
    Ma vogliamo sostenerli oppure l’astio verso Pallotta confonde ogni giudizio?

    1. Tutto giusto ma alla fine si dipende dai risultati. Questi dicono che col cambio di prioprietà la Roma non ha vinto ancora nulla. Quest’anno 6 o 7 sconfitte in casa in campionato (vicini al record negativo di tutta la nostra storia), sconfitti in Coppa col Torino e quasi fuori in Champions (altra goleada ricevuta).
      Poi è chiaro, se parliamo di altro, le prestazioni con Barça e Fiorentina non sono state negative ma i risultati parlano da sé. Siamo ancora terzi perché le squadre sotto di noi stanno facendo peggio ma non scordiamoci che a queste squadre gli avevamo dato 10-15 punti (di distacco) lo scorso anno…
      Monchi continua a ridere nelle interviste invece di vedere i danni fatti finora…
      Di Fra dà giorni liberi ai giocatori quando la Roma vince (come contro lo Shaktar e se si vince il derby sarà così di nuovo, ne sono convinto) invece di farli allenare il doppio visti gli errori sottoporta che si vedono ogni partita nonostante siamo la squadra che crea di più in campionato…
      I giocatori che ripetono sempre le stesse cose…da anni…
      Di Pallotta preferisco non dire niente…

      1. Salah = 38 goal
        Schick + Defrel +Under = 8 goal
        In questi numeri impietosi sta buona parte della nostra difficoltà a portare a casa le partite.
        Monchi è il responsabile n 1.
        Ma merita un’altra chance, in fondo ha molte scusanti per alcuni errori (Defrel è una sciocchezza di Eusebio, la cessione di Salah un obbligo per via del FPF) e per questo va sostenuto.
        Se però tappasse pure il prossimo mercato rischiamo di ridimensionarci.

    2. caro Down…
      credimi…lungi da me l’ idea di voler essere disfattista….ho vissuto talmente tante Rome (scusa il pessimo plurale..). che, se avessi voluto essere disfattista nella mia vita giallorossa, oggi ero per lo meno della lazie…..

      perdonami ancora…ma un allenatore che ,a metà aprile…con il campionato pressochè finito, mi dice che i giocatori non si allenano bene……. o (dico io)..non si allenano affatto perchè amano farsi i cxxxi loro, forti di stipendi che nemmeno il più virtuoso dei francescani potrebbe commentare senza bestemmiare……..

      …come…SI ALLENANO POCO O MALE ??????????ma sul campo chi ci sta…tu o io ??????

      ma ti pare normale dire tali bestialità in conferenza stampa per farci perculare da tutto il mondo calcistico ??

      Povera Roma Nostra….

      1. Attilio non mi stupisco dello scarso impegno negli allenamenti altrimenti non si spiegherebbe il calo della squadra tra novembre e gennaio.
        L’accusa è forte, ma bisogna avere anche il coraggio per tirare fuori una cosa che avrà già rimarcato chissà quante volte nello spogliatoio ed ora stufo di lavare i panni sporchi in famiglia, la rende pubblica.
        Ad esempio Garcia aveva perso ogni controllo sullo spogliatoio e i giocatori facevano quello che volevano durante gli allenamenti: ma non reagì e non ebbe il coraggio di rivelarlo.
        Mi chiedo dove sia Monchi.
        Non era quello che doveva controllare la squadra da vicino?
        Se le cose stanno così vedremo un bel ripulisti in estate.
        Gli scansafatiche verranno accompagnati alla porta.

    3. Io nn sono disfattista Io me so proprio rotto er cazzo di nn vincere mai niente e di sapere che ogni giocatore forte se ne andrà e arriveranno delle pippe o infortunati o riesumati o vecchi decrepiti. Questa è politica da Atalanta e udinese, che si fotta pallotta e tutta la società incluso quel pirla di monchi.

  19. se dobbiamo tenere altri anni un allenatore (!!!????) come il buon Di Fra….ditelo chiaramente….ce ne faremo una ragione e lo sosterremo come se fosse nostro fratello…
    ..se siamo alla frutta dal punto di vista finanziario,…ditelo!!!!!!!!….ce ne faremo una ragione e continueremo sempre a sostenere la nostra ROMA…

    ..ma non continuate a dirci emerite stronzate…..noi romanisti non amiamo i cazzari…anche d’ oltre mare.

  20. Ludovik75
    “di Francesco deve andarsene è assolutamente inadeguato.“

    Alex27
    “e il risultato è una stagione fallimentare sotto tutti i punti di vista.“

    Capisco e condivido la delusione di molti utenti del sito. Ma non credo che cambiare allenatore l’anno prossimo sia la soluzione. Bisogna decidersi ad abbracciare un progetto.
    Se non lo facciamo ci troveremo sempre pensare che qualcun altro faremmo meglio: “Avessimo preso Giampaolo”, “Avessimo Tare come Ds”, “Ci comprassero gli arabi o i cinesi” ecc.

    Purtroppo la verità è che a Roma sono tutti inadeguati. Chi è mai stato adeguato, negli ultimi anni?

    Bruciamo troppi allenatori. Tra le tante colpe imputate alla società, ci si dimentica spesso quella a mio parere più importante: non saper pensare un progetto a lungo termine e, soprattutto, non saperlo difendere.

    Di Francesco ci ha fatto esaltare in Champions, è ingeneroso averlo già dimenticato. Poi ha incontrato il Barcellona senza due titolarissimi, il Ninja e Under, e lo ha comunque affrontato a viso aperto, essendo anche in credito di un rigore netto. Non possiamo indicare anche l’esperienza europea tra i fallimenti della stagione, anzi.
    Non si vuole puntare su questo prospetto e su questo progetto? Benissimo, ma prima o poi un progetto dovremo sposarlo e difenderlo.

    1. *ci troveremo sempre A pensare che CON qualcun altro faremmo meglio * 

    2. Concordo .
      Di Francesco – che non è Spalletti – non ha colpe particolari.
      E per me non deve essere esonerato.
      I nostri problemi sono americani.
      Ci ricordiamo il viso di Difrancesco e Dzeko a Genova con la Samp a gennaio ?
      Trasudavano odio verso la “campagna acquisti “ di gennaio finalizzata alle plusvalenze.
      Bruciamo troppi allenatori….vero.
      Dimentichiamo lo scorso anno.
      87 punti.
      Secondi a 4 punti della Juve.
      E davanti al Napoli.
      Le strategie societarie ci hanno segato le gambe .
      Faremo 15 punti meno dello scorso anno.
      Grazie alle plusvalenze.
      Ma il problema è lo schiaffo ( detestabile che ci ha fatto perdere 2 punti…) di DDR a Genova.
      Il problema è nel viso intriso di odio di Difrancesco e Dzeko a gennaio.
      Il tentativo di vendere Dzeko ( capocannoniere lo scorso anno) a gennaio è qualcosa che nessuna squadra di vertice ha mai tentato.
      Nell’analizzare problemi partiamo da lì.
      Sono cos’è mai viste in 50 anni di tifo, il mio.
      Confido in una sana , civile ,educata ed ironica ma profonda contestazione nei confronti del presidente nel ritorno con il Barcellona.
      Mai avuto tanto disamore verso la squadra del mio cuore, come dopo le due ultime campagne acquisti, squadra che vedevo giocare Gia a 8/9 anni a cavacecio sulle spalle di mio padre .
      Questo , per me , è il vero record del bastoniano.
      Abbiamo bisogno di aria nuova a Trigoria.
      Con l’attuale Presidenza sarà il lento declino, di una squadra che però – tante squadre declinano dopo aver raggiunto importanti traguardi – non ha vinto mai nulla.
      Con lui.
      Non a caso .

      1. Vedo che siamo in pochi a piangere, caro CUCS…..
        si enumerano statistiche e si magnificano tempi di possesso palla…….

        Destinati a scomparire come tifosi della Roma…

        Siamo tra i pochi che hanno vissuto la vera rometta degli anni sessanta
        ..

        un caro abbraccio con il mio cuore giallorosso

  21. basterebbe metterla dentro almeno una volta su tre..
    e lavorare con umiltà e silenzio

    Poi chiaro: la campagna acquisti di Monchi é un vero fallimento
    ma l’affare Shick e Defrel dubito siano suoi acquisti.
    E Silva? Larsdorp? insomma non proprio una grande entree.

    E come sempre la filosofia societaria che latita, anzi c’é, ma é quella che conosciamo: plusvalenze e basta.

  22. Basta scuse, fortuna, sfortuna, giocatori non maturi, sopravvalutati e una campagna acquisti che ha visto investire le somme maggiori per defrel e shick e dirigenza latitante…..di Francesco deve andarsene è assolutamente inadeguato.

  23. Quando si perde come ieri e per giunta in casa sto da cani, una depressione che ci vogliono giorni per uscirne. Sono stanco di soffrire così per questa società indegna.
    Ricordiamoci che il pesce puzza dalla testa. Hanno sperperato quasi 100 milioni per un mercato ridicolo – giocatori rotti, inadeguati, sopravvalutati – e il risultato è una stagione fallimentare sotto tutti i punti di vista.
    Avevo qualche speranza di entrare in CL, ieri l’ho persa del tutto.
    Inter e Lazio sono molto più in forma di noi – ci vuole ben poco oggi – e già tremo in vista del derby, dove rischiamo l’ennesima figuraccia.

    Certo, la sfortuna c’è. Abbiamo preso una marea di pali e ci hanno negato rigori clamorosi, ma una squadra forte sa andare oltre la sfortuna. La Roma di oggi non è una squadra forte.

    E mi starebbe anche bene arrivare quinto e ripartire con più umiltà dall’Europa League, ma quello che non mi sta più bene è che l’anno prossimo a Trigoria ci saranno ancora le facce di Pallotta, Monchi e Baldissoni. E ci metto dentro anche DiFra, secondo me un allenatore non all’altezza di guidare una squadra che vorrebbe vincere qualcosa.

    Ammesso e non concesso che – e questa è la riflessione più amara – la Roma potrà mai essere una squadra in grado di vincere qualcosa.

  24. Con questa “scusa” del barcellona ( pratica già archiviata nel momento in cui ci fu il sorteggio e uscì il ” conjunto catalano ” ) abbiamo buttato nel cesso due partite che dovevamo vincere “ad occhi chiusi ” e l’unico obiettivo rimasto in questa ennesima stagione di emme : la qualificazione in CL
    Ieri si è rivista la partita Roma – torino di coppa italia : possibile che si commettano sempre gli tessi errori ?
    DF ha parlato di arrivi alle 5 del mattino che hanno ,poi,fatto mettere in campo questa armata Brancaleone.
    C’è gente,caro DF,che ogni giorno per lavoro rientra a casa o esce di casa alle 5 del mattino.
    Gonalons contro il barca ha fatto pena,è stato vergognoso e che fa Df ? Lo mette in campo.
    DF,martedì il barca partirà da un risultato di 4 a 1 a suo favore.Invece di vincere contro la fiorentina,tu fai il turn over ? Quindi tu sei convinto che martedì andiamo a vincere per 3 a 0 contro il barca ? Ma dove vivi ?
    E poi basta con questa storia della mancanza di cattiveria davanti alla porta : sono mille volte che dici questa cosa ma poi continuiamo a sbagliare i gol !!!
    Manca la cattiveria ? Vuoi la cattiveria ? Prendi a calci i giocatori che sbagliano i gol e vedi come arriva la cattiveria.
    Comunque ,oltre a Df,giocatori indegni e società degna della trasmissione ” la corrida ” .

  25. Visto che su Roma TV si inventano le peggio stronzate per magnificare sta squadra di statue (tipo la Roma è la squadra meno ammonita, la squadra coi cessi più puliti, la squadra che fa più passaggi, che si lava di più, che gli puzzano meno i piedi e alrte cazzate inutili) mi dite a memoria dal 1980 ad oggi quante volte la Roma ha perso 7 partite in casa in una stagione? Io credo mai e avevamo gente in passato ben più imbarazzante di questa. Questo è il vero record ovviamente negativo che va imputato alla nostra beneamata società di fregnacciari affaristi e incompetenti. Oltre a quello di aver perso 8.partite di fila al rubentus stadium, e di aver perso 1-7 in casa in coppa e 6-1 fuori casa, poi 4-1 e così via.

    L’unico scudetto che siamo bravi a vincere è quello delle plusvalenze, ma l’albo d’oro di quello nn c’è e frega solo a lory San.

    1. L’anno prossimo famo il tridente under Balotelli Schlick sai quanti goal ! Ma li arimortacci vostri tutt’a la vita

    2. Pisiolo : mi dite a memoria dal 1980 ad oggi quante volte la Roma ha perso 7 partite in casa in una stagione?

      Dovrebbe essere il campionato del 1947-1948 .

      1. per essere più precisi :

        campionato 1946-1947 : 6 sconfitte in casa

        campionato 1947-1948 : 8 sconfitte in casa ( record attuale )

  26. Raga voi siete ottimisti e fate bene per carità, io invece penso che è sempre più manifesto il fallimento totale del mercato di monchi è nn sto a ripetere che ha venduto e chi ha comprato perché ha dilapidato soldi con acquisti clamorosamente errati, soprattutto considerando che aveva preso un allenatore che Sa giocare solo col 433.

    Questa squadra ha un centrocampo di paracarri che nn sanno fare due passaggi di fila e vanno ai due all’ora, nn un lancio un’apertura un’invenzione. Giocatori di fascia spremuti e senza idee, centravanti già di perse pippe tipo defrel che si adattano a destra senza mai strusciare la palla. Sarà molto dura arrivare in champions perché questa squadra è MEDIOCRE come il suo presidente e il suo ds.

    Alcuni dicono giochiamo bene, ma questi sono discorsi che si fanno a inizio stagione quando la squadra deve rodarsi, ora nn ha senso ora bisogna vincere le partite anche giocando male. Questo dello giocar bene è un alibi l’ennesimo per nn dire la verità; che è una ßquadra impoverita tecnicamente rispetto allo scorso anno e anche tatticamente perché eusebio è un bravo ragazzo ma oggi vale Giampaolo e Pioli, nulla di più.

    Speriamo nel quarto posto e poi via allo scudetto delle plusvalenze che li nn ci batte nessuno.

    1. E anche lo scudetto dei riesumati, dopo Adriano arriva Balotelli wow!!!!! Un vero top player !!!! Ma li mortacci vostra

    2. Non è poi che guardiola zidane heinkes klopp Valverde abbiano chissà quali varianti tattiche ma comunque i problemi sono quelli che dici te. Centrocampo e nuovi acquisti non alla altezza. Mi dispiacerebbe veder pagare Di Francesco che è proprio l ultimo dei nostri problemi

  27. Qui manca velocità e determinazione nel nostro centrocampo. Troppo fermi strootman gonalons radja sulle gambe derossi anche… Impensabile pretendere che elsha e defrel facciano gioco per loro. O shick… Un po sopperisce perotti. Il vero problema e li nel mezzo. Il nostro centrocampo questo anno è veramente imbarazzante. Pensare che doveva essere il punto forte

  28. Dimenticavo: anche Defrel, pur improduttivo, mi dispiace sempre meno.

    1. Sei di bocca buona GM 😋
      Credo che oggi Defrel abbia toccato 2 o 3 palle, la prima dopo mezz’ora.
      Un Sadiq, un Soleri, un Tumminello, un Antonucci al posto suo farebbero molto meglio.
      Se non fosse costato 20 ml + 3 bonus non vedrebbe mai il campo.

  29. Io ho visto un buon Peres e un buon Gonalons, dopo un inizio, breve, pavido: intraprendente, tonico e anche verticalizzante. Dopo le prime, la migliore. Ma davanti alla difesa si sente, purtroppo, la mancanza di De Rossi: grande guaio sotto tutti i punti di vista. Jesus ha giocato una partita decorosa, anche se l’ingresso di Kolarov non è passato inosservato. Deprimente, invece, quello di Florenzi. Un paio di belle iniziative di Schick che, mentre il telecronista continuava a bollare come incapace di testa, è mancato poco che ci segnasse. Radja, il solito eroe della porta accanto: non gioca, non gioca, ma sta sempre lì.
    Un buon Fazio e uno sconcertante Manolas: per fortuna se n’è accorto anche DiFra, ma in ritardo. Strootman, inutile in mediana, deve giocare davanti al centro della difesa.
    Il solito, impagabile Dzeko e il solito, tonico, ma impalpabile ElSha: Perotti è davvero un’altra cosa. Alisson meno insuperabile del consueto.
    E ora, nella gabbia, a soddisfare la fame del Barça.

  30. Buonasera a tutti.

    …anzi……bonanotte!

    ..vista la notte giallorossa che sembra oramai come quella che caratterizza le regioni sopra il circolo polare artico, in cui il buio non ha quasi mai fine….

    non mi dilungo, visto anche il profondo disgusto che mi prende alla gola, sui singoli giocatori …e sui quali il velo del più profondo oblìo prenderà presto il sopravvento….

    io non sono propriamente uno stratega del gioco del football…ma da semi-profano del calcio della massima serie, credo solo che ci si sia fidati troppo di un allenatore (scelto, beninteso, da una società di assoluti mediocri ai quali i colori giallorossi non fanno nè caldo nè freddo..), probabilmente non adatto a guidare una squadra che, piaccia o meno, è (leggasi….ERA) da anni ai vertici del nostro campionato…

    I patetici esperimenti carlosbiancani, già ripudiati dalla storia giallorossa da circa trent’ anni, di inserire attaccanti a più non posso ogni qual volta la squadra è sotto nel punteggio,..fanno a dir poco sorridere amaramente…..il 4-2-4 (…e meno male che non abbiamo a disposizione Tumminello dato in prestito…altrimenti sarebbe un 4-1-5) si sta rivelando giornata dopo giornata lo specchio della stoltezza di chi probabilmente ha mietuto un certo successo solo con il Pro Lanciano……

    da piccolo calciatore…e parliamo degli anni 60…..vecchi allenatori tuonavano durante gli allenamenti contro chi avesse avuto l’ ardire di effettuare un cross nell’ area avversaria dalla trequarti dx o sx…..erano dolori per i reietti che non capivano questo assoluto dogma del calcio….non di rado avveniva che il colpevole, durante la partita venisse aspramente redarguito (di più non si poteva fare, visto che le sostituzioni erano ancora di là da venire..).

    Povera Roma Nostra !

    1. Ciao Attilio.
      Permettimi di non essere d’accordo.
      Eusebio ha fatto errori in passato (tipo il ricorso al 4:2:4) e ne farà ancora, ma credo sia il meno colpevole per oggi.
      Anche in Champions meglio lui contro il Barca che Allegri contro il Real, tanto per fare un confronto.
      Ma se Gonalons è una chiavica è colpa sua?
      Se Schick sta uscendo solo ora dal letargo, se Manolas si addormenta su Simeone, se Elsha non concretizza le occasioni, se gli vendono l’unica alternativa a Kolarov (Palmieri) e gli danno in mano un’infortunato……. che colpa ne ha? E meno male che si è impuntato sulla permanenza di Dzeko! Invero una colpa ce l’ha. Aver voluto e preteso Defrel.

      1. caro Down…figurati se mi offendo per il fatto di non essere d’ accordo con me….
        io sono davvero l’ ultimo da prendere come esempio….figurati !

        se siamo qui. è perchè il civile confronto tra le idee è sicuramente la cosa che ci fa sentire fratelli giallorossi…l’ amore per la nostra Roma.

        detto ciò, se ti rileggi il secondo capoverso, mi pare di aver premesso il vomito che mi prende a guardare le prestazioni dei nostri eroi….

        Intendevo solo dire che un vero allenatore di fotball non dovrebbe mai premettere il proprio credo calcistico alle qualità dei calciatori che ha a disposizione……

        c’è chi riesce a tirar fuori il sangue dalle rape….e, se me lo permetti, lo abbiamo avuto a disposizione in almeno due tornate ……..gente che in panchina ha studiato le movenze …che so….di Perrotta….e lo ha reso implacabile in zona gol…pur avendo di fronte un coltivatore della zolla…..

        gente che ha dato al suo carnefice l’ opportunità di vincere la scarpa d’ oro

        gente che con il lavoro sul gruppo è riuscito a portare una squadra poco meno che valida a sbancare il Bernabeu e a dileggiare in casa loro i fenomenali Lyonnaises…

        ma tutto ciò conta poco in questa nostra città…in cui ancora si hanno records di visualizzazioni per il figlio di ……che dal punto di vista calcistico, vale meno di un cazzo….

        …questa è roma……

        p.s. vista la mia età, non credo che mai più riuscirò a vedere la nostra Roma campione d’ Italia……ma ….almeno ,….quel poco di onore lo ho vissuto sulla mia pelle….

        Abbracci giallorossi (alla faccia di chi lo ripete per prendermi per il culo..)

  31. Seconde linee disastrose al dunque con l’eccezione di Peres .
    Jesus che ha fatto una partita onesta essendo anche fuori ruolo e sicuramente meglio lui di un Manolas da incubo!
    Non ditemi poi che Gonalons ha giocato bene! Fa rimpiangere il peggior DDR ogni volta che va in campo.
    Defrel è ormai una macchietta. Prima di tirare deve toccare la palla 10 volte e poi regolarmente sbaglia o viene neutralizzato: forse l’attaccante più scarso visto indossare la nostra maglia di recente.
    Schick ha mostrato qualche timido segnale di miglioramento ma siamo lontani dalla sufficienza.
    Insomma le riserve invece di essere un valore aggiunto sono state inutili o dannose.
    Se poi anche i titolari giocano male (Radja e Manolas su tutti) allora non c’e Speranza di vincere.

    1. Il problema più grave è stata la mancanza di determinazione e la troppa sufficienza con cui si è affrontato la gara
      Questo significa che mentalmente l hai preparata male.questo è indice di presunzione e convinzione che pur prendendo 4 gol mercoledì ritieni di aver fatto bene
      L errore in questo caso sta nel non capire da parte dello staff tecnico il livello di attenzione e di carica dei singoli
      Poi il non essere riusciti a rientrare in gara con più di 45 minuti disponibili lascia perplesso pure sulla gestione tecnica
      E la fiorentina non è che fosse irresistibile li dietro
      Peres addirittura per me il migliore in campo come bene ha fatto pure a Barcellona
      Shick ha fatto delle buone cose sporadiche ma almeno in area ha dato l impressione di potersi muovere perché l assist per il Ninja è una buona giocata davvero
      Abbiamo fatto due passi indietro oggi perché è sinonimo di immaturità il non capire che questa gare post champions vanno giocate con intelligenza e mestiere

  32. che brutte pero’ tutte ste sconfitte
    contro una squadra che ha fatto solo catenaccio e contropiede e baciata dalla fortuna
    noi sfortuna si, ma abbiamo visto anche cose orrende
    Peccato sto comportamento bipolare fa davvero perdere le speranze

  33. Cazzo, per una volta che Gonalons e Peres stavano giocando bene,
    due azioni della Fiorentina e due gol
    mentre noi 10 azioni e cinismo zero

    Peccato.
    La vedo difficile, se non impossibile
    Comunque schierando Peres alto e Flo in difesa forse possiamo fare qualcosa

  34. A mio parere una delle migliori prestazioni dell’anno.. incredibile essere sotto 0-2 dopo aver giocato così.. pazzesco!

    1. La penso come te, abbiamo giocato bene ma cinismo zero due traverse e quel tiro di Radja il 99% delle volte sono gol, mai vista cosi tanta sfiga conglomerata in una sola squadra

  35. Fuori Juan Jesus e Defrel dentro Kolarov e Florenzi. Fuori Gonalons per Pellegrini e mettere Strootman al centro davanti alla difesa.

  36. e sono 2 ! Pagliacci,Poveracci.
    Mancano ancora 6 goal del ritorno contro il Barcellona.

  37. Piano piano si ritorna al 5º posto,dove era ovvio(fin da settembre) che finiremo la stagione.
    Grazie ad un allenatore inutile ed un D.S anche peggio.
    L’ unica cosa triste…e’ che , anche se ho sempre visto come un downgrade passare da Spalletti/Sabatini a Di Francesco /Monchi…non ho potuto evitare sperare di riuscire a qualificarci per la prossima champions.
    Maledetta speranza.

    E il peggio deve ancora venire…la prossima stagione.Dzeko e Radja un anno piu’ Vecchi.
    Manolas venduto.
    E il futuro nelle mani di Kardshop ,Sckick,Defrel,Gonalons…e uno D.S. spagnolo con mentalita’ da 5º posto.

  38. Comunque, infortuni a parte, abbiamo giocato col Barcellona meno di 3 giorni fa.
    Credo sia fisiologico far riposare i più stanchi.
    Giusto far giocare, anche se solo per uno spezzone di gara, giocatori come J Jesus, Gonalons, Gerson e Schick.

  39. partita fondamentale per non perdere punti in attesa del derby
    turn over si ma ragionato, schiererei la stessa formazione che ha gocato mercoledi
    facendo riposare Kolarov per JJ, e schierando quelli più freschi magari un Defrel, che molti giudicano senza che abbia mai giocato con continuità.
    Riproporre Peres in difesa e Flo in attacco.

    1. Turnover purtroppo obbligato Peter visto che sono out in tre (Under, Radja e Perotti).
      Oggi è il giorno della verità per il mio pupillo Defrel. Non ha giocato con continuità ma le occasioni le ha avute e le ha sempre fallite.
      Ora il suo apporto (e quello di Schick) serve come il pane in questo rush finale, specie in questa serie ravvicinata di partite (Derby in primis) dove ci giochiamo tanto e dove testeremo la forza delle nostre seconde linee. Non cambierà più di tanto il giudizio che ho di lui, ma spero veramente che Defrel inizi a segnare per il nostro bene.

      1. ciao down,
        io Defrel l’ho visto molto reattivo nella gara di mercoledi, anche se s’é magnato il goil almeno si é fatto trovare pronto.
        A me piace, poi a causa degli infortuni ha fatto vedere poco, come tutti gli acquisti di monchi.

      2. Il problema nn è tanto il nn aver giocato con continuità ( stesso problema di shick ), o il correre tanto, ma è lo scarso apporto qualitativo alla squadra…

        Nn ha giocato tanto? ma quante palle goal ha avuto da inizio anno? nn esagero a dire una decina buona.

        Non ultima lo stop inguardabile tutto solo in area di rigore del barca…

        Posso dargli l’attenuante vera che è quella del ruolo… NON è UN ESTERNO e nn lo sarà mai.