Calciomercato Roma: tutte le ultime novità

di isayblog4 627

Calcio1

In questi ultimi giorni ha fatto un gran discutere la diatriba che si è consumata tra Luciano Spalletti e Francesco Totti, laddove al primo è stato contestato il fatto di non aver convocato il giocatore, e a Totti l’aver abbandonato gli allenamenti di Trigoria di punto in bianco.

In una recente intervista concessa a RomaRadio, il tecnico giallorosso ha così commentato le ultime performance sul campo della sua squadra: “Qualche punto in qualche partita abbordabile lo abbiamo perso però è anche vero che abbiamo a portato a casa delle vittorie in trasferte non proprio semplicissime. Bisogna solo pensare ad andare avanti e a fare il massimo.” E per quel che riguarda Francesco Totti, Spalletti è intervenuto con delle parole che potrebbero finalmente placare le tensioni createsi tra i due nel corso delle ultime settimane: “Francesco meritava di giocare di più, ma i due cambi per infortunio mi hanno bloccato. Ha dato un grosso contributo alla squadra”.

Diviso il mondo dei vip tra chi si schiera con Spalletti, tra chi appoggia Totti e tra chi, come Venditti, preferisce puntare il dito contro tutti e due. In ogni caso ora non si respira certamente più quell’aria di tensione che gravitava fino a qualche giorno fa, per cui pare non ci siano motivi affinché si creino dei veri e propri schieramenti: l’interesse dei tifosi romani, semmai, è che il gioco, la strategia e la professionalità sul campo tanto da parte dell’allenatore quanto da parte dei giocatori possano ritornare al massimo della forma.

ROME, ITALY - JANUARY 30:  AS Roma player Stephan El Shaarawy celebrates the goal during the Serie A match between AS Roma and Frosinone Calcio at Stadio Olimpico on January 30, 2016 in Rome, Italy.  (Photo by Luciano Rossi/AS Roma via Getty Images)

Calciomercato in casa Roma – Nel frattempo le novità di mercato della Roma sono davvero fitte di novità. In primo luogo c’è apprensione sul caso Nainggolan, nome che sembra sia al centro di una trattativa tra la Roma e il Chelsea e a cui i tifosi non sono proprio disposti a rinunciare: un recente sondaggio ha rivelato come quasi il 60% dei votanti chieda la conferma del centrocampista tra le fila dei giallorossi.

Ma la Roma si ritrova ora in una condizione alquanto dubbiosa e pare sia pronta a cedere al pressing del Chelsea soltanto a fronte di una offerta irrinunciabile: i 36 milioni proposti dai Blues, in quest’ottica, verrebbero considerati non sufficienti. La Roma sotto i 40 milioni non è disposta ad aprire il tavolo delle trattative, per cui è molto probabile che del caso Nainggolan se ne tornerà a parlare soltanto nelle prossime due settimane, quando si saprà finalmente se la Roma arriverà ai gironi di Champions League in via diretta o se invece dovrà accedervi tramite i preliminari.

Stephan El Shaarawy finisce al Milan? – E non è finita qua, perchè la Roma si ritrova a dover affrontare anche la vicenda di Stephan El Shaarawy. Inizialmente il “Faraone” ha dimostrato un grande spirito di abnegazione nei confronti di Luciano Spalletti, e lo ha fatto tramite prestazioni di alto livello e gol che hanno certamente segnato la storia della squadra (come quello incassato all’esordio contro il Frosinone, o la doppietta portata a casa contro l’Empoli). Ma nelle ultime settimane il rendimento di Stephan pare aver segnato una netta flessione e la Roma, a questo punto, dovrà decidere se riscattarlo o meno.

Sembra che la squadra di Luciano Spalletti sia in trattativa con il Milan proprio sul “Faraone”, anche se non è tanto il prezzo, quanto invece le modalità di pagamento quelle poste al centro del tavolo: il Fair Play Finanziario della UEFA obbliga la Roma ad evitare esborsi prima del 30 giugno prossimo, per cui Walter Sabatini dovrà riuscire a portare a termine qualche cessione di minore entità prima di quella data (e a riguardo si sta già cominciando a fare il nome di Tonny Sanabria).

Edin Dzeko, quasi certa la fuoriuscita dalla Roma – Grande delusione da parte della dirigenza giallorossa, poi, la si sta percependo sulla figura di Edin Dzeko. Su di lui erano state riposte non poche aspettative, soprattutto a margine di una trattativa estenuante col Manchester City che sie era conclusa con un colpo da 17 milioni. Ma non pare che le performance del giocatore siano andate migliorando sotto il controllo di Luciano Spalletti: gol sbagliati (anche i più elementari), errori che un fuoriclasse non avrebbe certo potuto permettersi, e mai una certezza data nel gioco di squadra, sono stati tutti elementi che hanno contribuito a far propendere la Roma per la vendita di Dzeko. L’attaccante bosniaco è consapevole di questa situazione e conscio del fatto che il suo futuro, per la prossima stagione, sarà certamente dietro un’altra maglia.

Un po’ per via del duello Spalletti-Totti, un po’ per via di un calciomercato che già da queste prime battute si preannuncia a dir poco altalenante, fatto sta che in casa Roma non v’è certo aria di tranquillità. Molti i movimenti che si stanno rincorrendo sottobanco per un esito finale che, ci auguriamo, possa tornare a fare della squadra giallorossa una vera chicca del calcio italiano.

Lascia un commento

Commenti (627)

  1. io credo ke Pjanic va via. naturalmente si xde in qualità. e allora punterei Valero cme sostituto. giocatore ke può ricoprire + ruoli a centrocampo. cmq faccio una considerazione xi preliminari. ossia prendere giocatori forti ke nn fanno europei né coppa america.
    bisogna arrivarci cn elementi freschi..
    quindi stesso discorso vale x b.peres o kissà altro.

  2. In buona sostanza,il mercato è fermo sulla seguente idea.
    Perché pagare oggi se posso pagare domani(sempre se avrò l’intenzione di tenermi il calciatore e pagare)?
    Gli unici ad avere mercato sono i giovani.
    E mi riferisco a Sanabria,Sadiq,Ricci e Paredes.
    Adesso. Credo che per Sadiq e Ricci nessuno si strapperà i capelli.
    Su Sanabria qualcuno si contraddice da solo…
    l’ho visto giocare,ha qualità.
    Ma onestamente non è da Roma e non so se mai lo sarà.
    Vi lamentate dei terzini bassotti.
    Poi vorreste vedere il centravanti rachitico.
    Dai su,è delicatino.
    Per Paredes invece mi strapperei eccome i capelli.
    Un ottimo calciatore già pronto e di grande prospettiva.
    Vorrei vederlo nella Roma la prossima stagione.
    Se così non sarà,spero che Sabatini sostituisca l’argentino.

  3. Siamo un pò troppo ottimisti.
    Per tenerci i migliori,dobbiamo cedere gli esuberi e i giovani.
    Anche perché ci sono dei calciatori da riscattare a quanto sembra.
    Tutti gli anni dite: ma che ci vuole a vendere questo o quell’altro esubero.
    Per quella cifra parte pure domani.
    Ma non è così.
    Poche squadre hanno i soldi per comprare calciatori a titolo definitivo.
    Quelle poche(le big europee) di certo non vengono a comprare i nostri scarti…
    le restanti società in grado di sobbarcarsi i pagamenti,non rappresentano destinazioni molto appetibili. In sostanza,nessuno vorrebbe andare a giocare con Gervinho non fosse per la lauta ricompensa che il Cin Cin Chwang fc mette sul piatto…
    Guardate Doumbia. La Cina l’ha rifiutata diverse volte.
    Iturbe chi se lo compra? Secondo me nemmeno i cinesi oggi.
    Se non in prestito almeno…
    Ljajic era ed è tuttora il migliore dei 3.
    Eppure l’Inter non lo ha acquistato,non lo acquista e non lo farà mai.
    Anche se 11 mln non sono poi tanti.
    Ok che sta con l’acqua alla gola.
    Ma poteva acquistarlo qualcun altro lo scorso anno.
    Solo offerte di prestito invece…
    secondo me,spesso noi tifosi romanisti facciamo i conti senza l’oste.
    Difficile oggi pianificare il mercato.
    Troppe variabili in gioco. Come la volontà dei calciatori,la voglia delle società acquirenti di prendere i nostri esuberi ecc.

  4. queste voci su pjanic alla juve sono vomitevoli

    1. Minchiate sesquipedali.
      Notizia lanciata da tuttosporc.
      Per quanto riguarda il mercsto Rubentino è più attendibile Wanna Marchi…

      @aleste85:

      1. @derossimaancheno: penso anche io. sai cosa mi preoccupa ? la clausola
        anche se non penso che la juve possa sganciare 38 , milioni per pjanic

  5. Concordo!
    Forße neppure il barca potrebbe pretendere che uno tra Florenzi e Bruno Peres faccia la riserva all’altro. Senz’altro non è cosa da Roma.
    Siamo stati X anni con mezzo terzino X lato, mi accontenterei di una buona riserva dietro Florenzi e DIGNE (o Willems o chi X lui). Giocstori come Ansaldi o Caceres andrebbero benissimo allo scopo. Forti in difesa e nel gioco aereo (quindi complementari ai titolari), esperienza internazionale ma ancora lontani dal crepuscolo della carriera. Abbordabili come esborso, sia per il cartellino che per lo stipendio. Ragionevolmente disposti a fare panca in una squadra come la Roma.

    down under ha detto:

    @Area 51:
    non puoi prendere Willems e Digne, due titolari, stesso motivo per il quale vedo difficile la coppia Peres florenzi.

  6. Stavolta anche io concordo… solo un miracolo, una giornata storta dei ciucci potrebbe rimetterci in gioco, sebbene le statistiche diano un barlume di speranza con gli ultimi 3 precedenti al san paolo con 1 vittoria napoli e 2 pareggi…
    anche io sarò curioso di vedere quale sarà la mentalità dei nostri a san siro sabato sera!
    Buona serata a tutti

    derossimaancheno ha detto:

    Come dicevano in una pubblicità, l’ottimismo è il sale della vita, però tu esageri.
    Il Frosinone lontano dal matusa ha raccolto poco o niente e contro il Napoli all’andata in casa hanno perso 5 a 1.
    Anche a voler credere che i ciociari troveranno comunque motivazioni, sebbene retrocessi, per l’ultima in A (chissà probabilmente X quanti decenni non ci torneranno) resta una disparità di forze non colmanile.
    Crederci fino alla fine è un obbligo morale ma le chances sono pari a quelle che ha un Leicester di vincere la premier….
    Uomo di m…ondo ha detto:
    daje raga c’è più gusto se li agganciamo all’ultima giornata:
    Milan Vs Roma 1-3
    Napoli – Frosinone 2-2
    crederci fino alla fine !!!
    Buonanotte a tutti Lupacchiotti !!!

    1. Caro Aeropno, se si rassegna anche il principe degli ottimisti, forse è la volta che c’è da sperare nel miracolo sportivo….😜

      @aeropno76:

      1. Inoltre, provando a vedere il bicchiere mezzo pieno, almeno potremo vedere gare avvincenti della nostra sqiadra già ad agosto ed il mercato, fatta eccezione per quel colpo che verrà riservato all’eventuale conseguimento del bonus X il passaggio del turno, verrà portato a termine sin da subito, senza attendere come al solito le ultime ore dell’ultimo giorno utile.

  7. Il fagiolo (Phaseolus vulgaris L., 1758) è una pianta della famiglia delle leguminose originaria dell’America centrale. Fu importato, a seguito della scoperta dell’America, in Europa dove esistevano unicamente fagioli di specie appartenenti al genere Vigna, di origine subsahariana: i fagioli del genere Phaseolus si sono diffusi ovunque soppiantando il gruppo del mondo antico, in quanto si sono dimostrati più facili da coltivare e più redditizi (rispetto al Vigna la resa per ettaro è quasi doppia).

    Il fagiolo viene coltivato per i semi, raccolti freschi (fagioli da sgranare) o secchi, oppure per l’intero legume da mangiare fresco (fagiolini o cornetti). Le varietà a ciclo vegetativo più lungo, nelle regioni temperate sono seminate in primavera, quelle a ciclo più breve in estate. Nel caso dei fagioli rampicanti è necessaria la collocazione di sostegni

    1. Ciao Oblo, ho paura a chiederlo ma lo faccio lo stesso: perché discetti di legumi??

      @Oblomov:

  8. Leggendo commenti di qua e di là mi sono accorto di come tanta gente si sia dimenticata che cosa Totti ha fatto per la Roma. Lo si può criticare, ci mancherebbe, ma fino a un certo punto.

    1. ciao radja4 fatto il biglietto per sabato?
      Fammi sapere come fare.. .buona serata

      @Radja4:

      1. @aeropno76:
        Ciao! Non ancora..lo farò domani! Bisogna andare in una banca BPM oppure si può fare online..

      2. OK ma in una banca BPM penso facciano storie (vedi anno scorso quando ho chiesto per farli a voi)… tu lo farai online?
        Mandami casomai istruzioni su come fare su w.app… ciao

        @Radja4:

  9. Arrivare secondi era meglio. Ormai col Frosinone in B la classifica è fatta.

    Io direi che il terzo posto non si butta:

    1 – Perché se passi vai in Champions

    2 – Vai comunque in Europa League e se te la giochi fino alla fine a volte è meglio pure della Champions

    3 – Ci si allena prima, ci si prepara prima e in teoria si faranno gli acquisti prima
    Quindi saremo piu’ preparati di altre squadre, però ci saranno gli europei e quello un po ci sfavorirà.

    1. @Area 51:

      il problema è proprio questo, lo passi? mica è un proforma, anzi

      vedo gente che parla di porto e villareal come se fossero squadrette, chi vede il calcio europeo sa che non è così

      tuttavia, la roma vista con il real può passare, ma devi fare due partite della vita, proprio come contro il real, se la roma gioca in quel modo per me passa, se sottovaluta le squadre che ha di fronte perchè non si chiamano rela rischia figuracce

  10. CAPITOLO TERZINI.

    Peres per me è fuori budget. In attesa che Nura, Seck (se arrivasse) e Palmieri (se lo riscattassimo) facciano esperienza giocando con continuità altrove, dovremo presentarci al via con 4 terzini pronti.
    Il mio lotto prendibile con una decina di ml:

    – DIGNE rinnovo prestito oneroso (2 ml); il PSG potrebbe anche riprestarcelo per garantirsi la possibilità di riportarlo a Parigi magari con una recompra
    – ANSALDI (5-7) o meglio MASINA (8-10)
    – FLORENZI
    – CACERES

    1. @down under: Una domanda, che centra Florenzi?

      1. @Area 51:

        Lo venderesti?
        Oppure dove lo metteresti?

    2. @down under: Ah vabb tu dicevi dei terzini, ma poi hai scritto lotto prendibile con 10 milioni, per fortuna Florenzi è già di casa xD

      Io punterei su Willems a sinistra e Goretzka a destra.
      Digne solo rinnovo del prestito, perché costa troppo.
      E’ un buon giocatore che deve sicuramente migliorare,
      ma al massimo ci spenderei 11 milioni

      1. @Area 51:
        non puoi prendere Willems e Digne, due titolari, stesso motivo per il quale vedo difficile la coppia Peres florenzi.

  11. per me assolutamente dobbiamo riscattare Digne. C’ha 22 anni sto ragazzo, ed è sempre propositivo in avanti e il primo a correre in difesa (domenica ha fatto tre ottime diagonali difensive), buoni piedi, nazionale Francese con il vizio del gol che dice di voler rimanere a Roma, cosa andiamo cercando?
    quale sarebbe l’investimento più dispendioso?
    7 milioni per Ansaldi o 15 per Digne che ha 7 anni in meno?
    MI pare chiaro che prendendo Digne hai comunque un patrimonio che magari sfrutti per 5 anni e poi a 27 lo rivendi a 8, se non ha mantenuto le aspettative o a 25 se è maturato secondo le promesse. Ansaldi tra 2/3 anni lo prendi e lo regali a parametro zero per liberarti di un ingaggio.
    Insomma costerebbe meno Digne a 15 che Ansaldi a 7.

  12. Per il sito stiamo a Roma-Napoli, speriamo di vincere con il Genoa e Chievo e magari in un passo falso del Napoli con il Toro…..

  13. Mah… la situazione terzini è veramente una spina nel fianco da due/tre stagioni.

    Il riscatto di Digne: Ha giocato sempre quest’anno. La Roma lo ha valorizzato e l’operazione pattuita l’anno scorso mi pare che sta sui 20m. Il PSG sta in una botte di ferro! Per una cifra più bassa sarebbe ottimo, ha dimostrato carattere, l’età è dalla sua e in più vuole restare… ma è difficile ottenere sconti sul pattuito.

    Toro e Maicon via.

    Sicuri ci sono Flore, Palmieri e Nura.

    I nomi fatti:

    Cáceres: è buono solo perché parametro zero (imho)
    Peres: chiodo fisso da due anni e si capisce perché
    Ansaldi: ottimo rinforzo

    insomma tutto passa dal riscatto o nuovo prestito di Digne sennò stiamo punto e a capo.

  14. ho letto di un interesse dell’inter x federico ricci NN FACCIAMO CAZZATE PRIMA DI REGALARE CARTELLINI AL PRIMO CHE PASSA,tanti soldi nn credo che ci si possa ricavare nel breve quindi manteniamo il controllo del giocatore magari facendolo giocare in un altro club ma no cederlo.IL RAGAZZO PROMETTE BENE NN FACCIAMO CAZZATE GENTILMENTE PER FAVORE GRAZIE SCUSATE EH !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  15. secondo me dovremmo dare una possibilità a federico ricci in prima squadra l’anno prossimo. anche perché è fondamentale avere giocatori provenienti dalle giovanili l’anno prossimo.

  16. derossimaancheno ha detto:

    Bruno Peres continua a migliorare e si sta rivelando un terzino di spinta prodigioso.
    Ultimamente, anche spostato a sinistra, è devastante.
    Purtroppo non ce ne siamo accorti solo noi e si parla di un interesse delle big europee e di un prezzo superiore ai 20 Mln.
    L’unico modo per prenderlo sarebbe sacrificando Florenzi.
    Non credo sia nelle nostre corde e lo stesso flore, come detto in un’intervista recente di Tonetto, ha grandissimi margini di miglioramento nel ruolo.
    Visti anche i regolamenti sulla quota di giocatori provenienti dalle proprie giovanili credo sia giusto insistere con Flore, magari procurandosi un’alternativa per quelle partite o quelle fasi dove serve un terzino più forte in fase difensiva o nel gioco aereo.
    Tornando ai discorsi sotto Ansaldi andrebbe benissimo come alternativa di questo tipo per entrambe le fasce, ma anche Caceres a parametro zero potrebbe servire allo scopo.
    @Sampei:

    Per come la vedo io le migliori combinazioni possibili, supponendo di avere Florenzi/Digne anche l’anno prossimo, sono:

    1) Peres + Ansaldi (forse troppo)
    2) Peres + giovane under 21 alla Palmieri da prendere in prestito a poco, meglio se italiano.
    3) Ansaldi + Caceres + Nura in prestito.
    4) Ansaldi + Nura nel caso sorprendesse Spalletti in ritiro (possibile).
    5) Caceres + under 21 alla Palmieri (scenario non ideale e miglioramento della rosa secondo me minimo)

    Poi oh fossi un ds avrei tanti altri nomi sul taccuino e non è detto che non si possa trovare qualcuno meglio di Digne intorno ai 10.

    Non so per dire Jonny Castro del Celta Vigo, visto qualche volta, non mi dispiace, ma son sicuro che di nomi ce ne sono altri.

    1. @Sampei:

      1) Ideale;
      2) Non impossibile ma auspicabile;
      3) Quartetto ben assortito oltre che fattibile;
      4) Non auspicabile ma potenzialmente meglio dell’opzione 3 se Nura dovesse sorprendere;
      5) Troppo poco per un salto di qualità netto.

  17. Aha Gorzioooo !!!!!!!!!! è dal 4 maggio che c’è st’articolo , vogliamo cambià registrooooo !!!!

    1. @lupogio: ahahahahahahahahah stavo per scrivere la stessa cosa….me sa che so tutti morti o latitanti

  18. Dal web:

    “Qualora dovesse effettivamente prendere parte ai playoff della massima competizione europea, la squadra di Spalletti non dovrebbe essere testa di serie a causa della posizione nel ranking Uefa non ottimale. Il 51esimo posto occupato dalla Roma difficilmente gli permetterà di essere nella prima urna, a meno di eliminazioni a sorpresa nel terzo turno preliminare. Tra i possibili avversari, tuttavia, soltanto uno sembra mettere veramente paura, ossia la squadra inglese che arriverà al quarto posto tra Manchester City e Manchester United. Più equilibrio ci sarebbe invece in caso di accoppiamento con il Porto, Villarreal, Ajax e Shakhtar Donetsk (olandesi e ucraini peraltro dovrebbero fare un turno in più). Attenzione allo Zenit San Pietroburgo, che a tre giornate dalla fine del campionato russo sarebbe fuori dal piazzamento Champions, ma che se dovesse rimontare e piazzarsi al secondo diverrebbe testa di serie ai danni del Villarreal”.

    1. @kaffamaffa:

      chi ha scritto questo articolo non capisce un cazzo di calcio, perchè lo united non è certo più forte del villareal e del porto, secondo me rischiamo seriamente l’eliminazione con tutte

  19. derossimaancheno ha detto:

    Sono d’accordo al 100%.
    Di tutti i nostri giovani talentuosi è quello che non cedere mai, anche perché per caratteristiche, a maggior ragione con l’addio di Keita, è un giocatore che ci serve come il pane.
    Visto nell’ultima dell’Empoli contro l’Inter è apparso di gran lunga il più forte centrocampista in campo, molto meglio del costosissimo Komdogbia e del richiestissimo Brozivic.
    @King Schultz:

    Brozovic lo vedo come un simil Hamsik, più come una mezz’ala completa che non come un regista alla Paredes.

    Ipoteticamente, anche se non hanno esattamente le stesse caratteristiche, Brozovic è più adatto a sostituire Pjanic.

  20. rugantino2014 ha detto:

    @Sampei:
    è un discorso tipo sanabria, cioè: qndo 1 gioca titolare, poi nn accetta + di diventare una 2/3 scelta. e sebbene ansaldi nn sia un campione ed anagraficamente sia grandicello.. xme nn verrebbe a fare la comparsa modello emerson. ma poi si possono spendere 4ml xun pankinaro? a sto punti paghi il riscatto di emerson (1,5) e aspetti la sua crescita. tra l’altro dlle parole di spalletti, sembra ke il ragazzo lo consideri molto valido.

    In linea di massima è così, soprattutto alla Roma nessuno vorrebbe mai fare panca.

    Però parliamo di un terzino di quasi 30 anni che attualmente, dopo aver giocato in Russia, gioca al Genoa e non credo che, lui stesso, non si renda conto di non essere un giocatore di prima fascia.

    Già Sanabria è un discorso diverso perchè sul giocatore ci sono ben altre aspettative.

    Ah! Consideriamo che se vuoi avere una rosa forte e competitiva qualcuno in rosa dovrà inevitalmente essere scontento. Ora se non possiamo permetterci di scontentare Ansaldi allora è inutile fare il mercato o pretendere che i panchinari siano giocatori forti perchè si sa che qualsiasi giocatore mediamente forte vuole giocare.

    Il problema è che in campo ci vanno in 11.

    1. Già, peraltro come prima alternativa X entrambe le fasce, considerato anche il fatto che il terzino è un ruolo usurante, tra squalifiche, infortuni ed esigenze tattiche (potrebbe essere preferito ad uno dei titolari per un assetto più difensivo) troverebbe comunque il su spazio.
      Secondo me a Roma ci verrebbe a piedi.

      @Sampei:

      1. @derossimaancheno:

        Io vorrei pure Peres però, sul quale ero scettico difensivamente parlando, come lo sono con tutti i brasiliani per principio, però oh è una bestia e mi sono dovuto ricredere.

        Parliamo di un giocatore che, per quanto è veloce, quando segna semina i compagni di squadra nell’esultanza…

        Clamoroso.

      2. Bruno Peres continua a migliorare e si sta rivelando un terzino di spinta prodigioso.
        Ultimamente, anche spostato a sinistra, è devastante.
        Purtroppo non ce ne siamo accorti solo noi e si parla di un interesse delle big europee e di un prezzo superiore ai 20 Mln.
        L’unico modo per prenderlo sarebbe sacrificando Florenzi.
        Non credo sia nelle nostre corde e lo stesso flore, come detto in un’intervista recente di Tonetto, ha grandissimi margini di miglioramento nel ruolo.
        Visti anche i regolamenti sulla quota di giocatori provenienti dalle proprie giovanili credo sia giusto insistere con Flore, magari procurandosi un’alternativa per quelle partite o quelle fasi dove serve un terzino più forte in fase difensiva o nel gioco aereo.
        Tornando ai discorsi sotto Ansaldi andrebbe benissimo come alternativa di questo tipo per entrambe le fasce, ma anche Caceres a parametro zero potrebbe servire allo scopo.

        @Sampei:

  21. Il discorso X Ansaldi è il seguente.
    Il giocatore sembrava trascinarsi da anni qualche problema di salute, ma come X Perotti pare che il Genoa faccia miracoli ed ora sembra tutto risolto.
    Il giocatore è forte e su entrambe le fasce.
    Nel recente derby è stato forse il migliore in campo e da laterale destro, opposto a Dodò, l’ha letteralmente asfaltato.
    Secondo me lui e Caceres sono alternativi, o arriva uno o l’altro.
    Entrambi possono giocare su entrambe le fasce ed all’occorrenza anche centrali, sicché costituiscono l’elemento giusto X completare il reparto difensivo.
    Il Genoa può riscattare Ansaldi a 4 mln ma non può tenerlo perché costa troppo di stipendio (2 mln netti). Più o meno lo stesso stipendio richiesto dal parametro zero Caceres.
    Se il Genoa lo riscatterà sarà per girarlo ad altra squadra.
    Ripeto, in caso di approdo di Juric sulla panchina dei grifoni potrebbe essere probabile los cambio tra Ansaldi e Ricci.
    In ogni caso Ansaldi non vuole tornare n Russia e con il contratto in scadenza nel 2017, anche nell’ipotesi in cui non dovesse essere riscattato dal Genoa, sarà acquistabile con poca spesa.

    Sampei ha detto:

    rugantino2014 ha detto:
    @Alexacirealegiallorossa:
    ok i nomi, ma nn puoi pensare ke Ansaldi venga a fare il pankinaro. a sto punto prendi Cáceres a zero, ke può pure giocare stopper. nn tutti sno cme emerson, ke accettano di vedere il campo col binocolo..
    Non è che Ansaldi sia un top player che può prendere la titolarità, non pompiamolo.
    Però da terzino è sicuramente meglio di Caceres, in ogni caso, in ogni fascia, se non altro perchè è il suo ruolo.

    1. Con Digne e Flore titolari delle fasce e Ansaldi prima alternativa (anche tattica, nel senso di più difensivo) per entrambi il reparto terzini potrebbe considerarsi sistemato, completato da givani come Nura a destra e Palmieri ( oppure si parlava di Seck scippato a zero alla Lazio) a sinistra.

  22. derossimaancheno ha detto:

    Secondo quanto risulta da Trasfermarkt il costo di Sanabria può salire fino a 10 mln e spicci a seconda del conseguimento di obbiettivi del giocatore e della squadra.
    Non è dato sapere di quali obbiettivi si tratti, ma non vi sono elementi per escludere che alcuni bonus siano da pagare al momento dell’eventuale cessione.
    Non è infatti detto che X gli obbiettivi del giocstore contino solo quelli in giallorosso e che gli obbiettivi di squadra possano essere, almeno in parte, centrato con la qualificazione in Champions.
    @Sampei:

    Vabe ma tanto il costo di sanabria non rientra nel fpf

    1. @Alexacirealegiallorossa: e poi non avevamo detto che transfermarkt non era la bibbia xD
      Buon pranzo dero!
      Buon pranzo a tutti!

  23. visto che tra keita, vainquer e de rossi, un mediano ci servirà per forza.. domanda provocatoria: perché invece di venderlo, paredes non ce lo teniamo ?

    1. @King Schultz: Dici bene
      Paredes per età, ruolo e qualità deve essere incedibile
      A meno di offerte folli

      1. @Alexacirealegiallorossa: invece di venderlo ora a 15-20 ml lo vendi l’anno prossimo al doppio con una stagione da titolare nella roma e nelle coppe europee..

    2. Sono d’accordo al 100%.
      Di tutti i nostri giovani talentuosi è quello che non cedere mai, anche perché per caratteristiche, a maggior ragione con l’addio di Keita, è un giocatore che ci serve come il pane.
      Visto nell’ultima dell’Empoli contro l’Inter è apparso di gran lunga il più forte centrocampista in campo, molto meglio del costosissimo Komdogbia e del richiestissimo Brozivic.

      @King Schultz:

  24. rugantino2014 ha detto:

    @Alexacirealegiallorossa:
    ok i nomi, ma nn puoi pensare ke Ansaldi venga a fare il pankinaro. a sto punto prendi Cáceres a zero, ke può pure giocare stopper. nn tutti sno cme emerson, ke accettano di vedere il campo col binocolo..

    Non è che Ansaldi sia un top player che può prendere la titolarità, non pompiamolo.
    Però da terzino è sicuramente meglio di Caceres, in ogni caso, in ogni fascia, se non altro perchè è il suo ruolo.

    1. @Sampei:
      è un discorso tipo sanabria, cioè: qndo 1 gioca titolare, poi nn accetta + di diventare una 2/3 scelta. e sebbene ansaldi nn sia un campione ed anagraficamente sia grandicello.. xme nn verrebbe a fare la comparsa modello emerson. ma poi si possono spendere 4ml xun pankinaro? a sto punti paghi il riscatto di emerson (1,5) e aspetti la sua crescita. tra l’altro dlle parole di spalletti, sembra ke il ragazzo lo consideri molto valido.

  25. derossimaancheno ha detto:

    Su Vainqueur quello che risulta da Trasfermarkt ( sito informato, ma non la Bibbia) non corrisponde a quanto comunicato all’atto dell’acquisto. Per il riscatto servono 3,5 mln.
    L’acquisto dei giovani normalmente non incide su FPF, ma la Roma ha preso un preciso impegno a contenere il deficit di bilancio entro una certa cifra, per cui ogni esborso incide.
    Su Zuka e Perotti le cifre sono più o meno quelle che ho scritto [email protected]:

    Se il FFP prevede che Gerson non vada a bilancio perchè preso prima di una certa età, non vedo perchè, adesso che siamo sotto la lente, dovrebbe contare. Sarebbe come cambiare la regola all’improvviso.

    Gerson in pratica è come se lo avesse pagato Pallotta di tasca sua.

    Per il resto non abbiamo obblighi di bonus maturati con il Barcellona, avendo Sanabria in 2 anni in Italia giocato solo in primavera e spiccioli di partite.

    Non posso credere che il campionato primavera sblocchi bonus… Lo abbiamo pagato 6-7m e non 12.

    1. Secondo quanto risulta da Trasfermarkt il costo di Sanabria può salire fino a 10 mln e spicci a seconda del conseguimento di obbiettivi del giocatore e della squadra.
      Non è dato sapere di quali obbiettivi si tratti, ma non vi sono elementi per escludere che alcuni bonus siano da pagare al momento dell’eventuale cessione.
      Non è infatti detto che X gli obbiettivi del giocstore contino solo quelli in giallorosso e che gli obbiettivi di squadra possano essere, almeno in parte, centrato con la qualificazione in Champions.

      @Sampei:

  26. Innanzitutto…ma funziona ancora sto sito??? siamo ancora a Roma Napoli…vabbeh…per ciò che concerne ieri il Torino ha giocato solo metà partita,ma la cosa non mi meraviglia affatto. Il prossimo anno vorrei vedere Dzeko sfanculato e al suo posto Gabbiadini,che tra l’altro non vede l’ora di lasciare il Napule,dove è chiuso da Higuain e Insigne. Per la difesa invece vorrei Acerbi e Tonelli.

  27. derossimaancheno ha detto:

    Mi risultano cose diverse.
    Secondo l’articolo del Corriere della Sera dell’epoca Vainqueur è stato preso in prestito ad 1,2 mln con diritto di riscatto a 3,5 mln. Su Trasfermarkt non risulta ma non mi sembra decisivo.
    I soldi di Gervinho coprono, all’incirca, gli acquisti di Perotti (10,5 mln) e Zukanovic (4 Mln).
    Ricordati che abbiamo anche sborsato 17 mln circa X Gerson.
    I ratei per il pagamento di Dodò sono già contabilizzati in bilancio e non vanno presi considerazione per il solo fatto che scadono a giugno, altrimenti è un discorso che andrebbe fatto anche X altri giocstori ( tipo Doumbia che stiamo pagando in 3/4 anni).
    Politano non è stato ancora riscattato dal Sassuolo. Se lo sarà incasseremo 3 mln, altri 3,5 dovrebbero arrivare da Mazzitelli. Tutto fa brodo ma non sono cifre che spostano, anche perché si tratta di somme in parte reimpiegate per l’acquisto di altri giovani come H’maidat.
    Quanto, infine, ai nostri migliori giovani richiesti dal mercato, forse la mossa del gatto maculato consiste proprio nella cessione di questi entro il 30 giugno, proprio X evitare quella di Pjanic. Non è detto che si riesca, anche e orche per venderli bene occorre creare un’asta tra i potenziali acquirenti.
    Fatte queste precisazioni, non sto dicendo che siamo messi male, bensì solo che il mancato secondo posto forse c costringerà ad una cessione dolorosa entro il 30 giugno per rispettare i parametri del FPF.
    Credo che per questo Sabatini abbia detto quello che a detto, cioè che non venderà Radja e, se riesce la mossa, neppure Miralem.
    @Sampei:

    Semplifica.

    Iturbe-Doumbia-Ljajic son in termini quantitativi quelli che ci permettono di rientrare sui 35 di passivo. Mentre i giovani son quelli che ci permettono di fare mercato e tenere sia Pjanic sia Nainggolan.

    Ora avendo i giovani più mercato è più facile che avvenga il contrario e che vengano venduti prima loro, tutto qua.

    In pratica è così:

    Ljajic/Doumbia/Iturbe + giovani = risanamento del bilancio + permanenza di Pjanic/Nainggolan + soldi per il nuovo mercato.

    Poi a seconda di quanto ricavi dalla operazioni minori sarà possibile stabilire quanti giovani sarai costretto a vendere.

    Falque + Willy = 10-12 milioni non sono ninnoli come dici tu ma ci prendi, volendo, un terzo centrale di tutto rispetto.

    Tutto questo senza contare i soldi Champions, di cui al momento non hai certezza. Se fossi certo di quelli, in teoria, neanche i giovani saresti costretto a vendere.

    Ripeto non siamo messi così male.

  28. derossimaancheno ha detto:

    Su questo invece concordo n pieno con te Sampei.
    Sanabria è nella ristrettissima cerchia di punte che all’esordio in Liga da under20 hanno segnato più di 10 gol. Quasi tutti quelli che lo hanno fatto sono diventati campioni assoluti.
    Pare che L’Atletico Madrid si sia già mosso.
    Credo che, un po’ tipo Origi l’anno scorso, si possa vendere ad una cifra vicina ai 15mln. Al netto del bonus da pagare la Barca ne resterebbero una decina.
    Per Sadiq si parlava di offerte già pervenute vicine ai 16 mln bonus compresi.
    Se Sturaro è stato pagato 11 Mln Paredes ne vale almeno 15, forse di più.
    Infine c’è Ricci che potrebbe fruttarne almeno altri 5.
    Insomma, da questi si potrebbe ottenere almeno 45/50 mln senza esagerare, anche se per venderli entro il 30 giugno forse occorre abbassare un po’ le pretese.
    [email protected]:

    in teoria sono cifre che ci possono stare
    Ma io in pratica voglio per paredes 35 milioni, a meno(scusate l’espressione) col cazzo che lo vendo
    Per Sanabria si può trattare per 20-25 milioni
    Sadiq per 10-15 milioni si può vendere
    Ricci 7-8 milioni idem

  29. Sampei ha detto:

    @Alexacirealegiallorossa:
    Florenzi-Vrsaliko-Peres è un po’ troppo da chiedere.
    Io farei così: Florenzi/Peres/Digne (rinnovo prestito se riusciamo)/Ansaldi, con quest’ultimo che ti gioca a destra quando la squadra avversaria è particolarmente forte e ti serve copertura.

    quoto al 100%
    Queste sono due grandi coppie di terzini

    1. @Alexacirealegiallorossa:

      ok i nomi, ma nn puoi pensare ke Ansaldi venga a fare il pankinaro. a sto punto prendi Cáceres a zero, ke può pure giocare stopper. nn tutti sno cme emerson, ke accettano di vedere il campo col binocolo..

      1. @rugantino2014: Ma non so secondo me ansaldi verrebbe di corsa alla Roma
        le possibilità di giocare le avrebbe eccome
        il fatto che digne le abbia giocate tutte è stato perchè non c’erano alternative e ansaldi rappresenta l’identikit perfetto per il ruolo di alternativa
        Caceres non mi convince tantissimo per questioni caratteriali e fisiche, al posto di torosidis come jolly difensivo andrebbe bene ma come alternativa a florenzi, per altro caceres non è un vero terzino destro, per carità

  30. derossimaancheno ha detto:

    Mi risultano cose diverse.
    Secondo l’articolo del Corriere della Sera dell’epoca Vainqueur è stato preso in prestito ad 1,2 mln con diritto di riscatto a 3,5 mln. Su Trasfermarkt non risulta ma non mi sembra decisivo.
    I soldi di Gervinho coprono, all’incirca, gli acquisti di Perotti (10,5 mln) e Zukanovic (4 Mln).
    Ricordati che abbiamo anche sborsato 17 mln circa X Gerson.
    I ratei per il pagamento di Dodò sono già contabilizzati in bilancio e non vanno presi considerazione per il solo fatto che scadono a giugno, altrimenti è un discorso che andrebbe fatto anche X altri giocstori ( tipo Doumbia che stiamo pagando in 3/4 anni).
    Politano non è stato ancora riscattato dal Sassuolo. Se lo sarà incasseremo 3 mln, altri 3,5 dovrebbero arrivare da Mazzitelli. Tutto fa brodo ma non sono cifre che spostano, anche perché si tratta di somme in parte reimpiegate per l’acquisto di altri giovani come H’maidat.
    Quanto, infine, ai nostri migliori giovani richiesti dal mercato, forse la mossa del gatto maculato consiste proprio nella cessione di questi entro il 30 giugno, proprio X evitare quella di Pjanic. Non è detto che si riesca, anche e orche per venderli bene occorre creare un’asta tra i potenziali acquirenti.
    Fatte queste precisazioni, non sto dicendo che siamo messi male, bensì solo che il mancato secondo posto forse c costringerà ad una cessione dolorosa entro il 30 giugno per rispettare i parametri del FPF.
    Credo che per questo Sabatini abbia detto quello che a detto, cioè che non venderà Radja e, se riesce la mossa, neppure Miralem.
    @Sampei:

    Vainqueur secondo transfermarkt è stato pagato 579.000 euro
    I soldi di h’maidat e gerson non vanno messi al bilancio essendo giovani
    Zukanovic costerà in totale 3,7 milioni mentre perotti 10

    1. @Alexacirealegiallorossa: e se non sbaglio gervinho è stato pagato oltre 18 milioni

    2. Su Vainqueur quello che risulta da Trasfermarkt ( sito informato, ma non la Bibbia) non corrisponde a quanto comunicato all’atto dell’acquisto. Per il riscatto servono 3,5 mln.
      L’acquisto dei giovani normalmente non incide su FPF, ma la Roma ha preso un preciso impegno a contenere il deficit di bilancio entro una certa cifra, per cui ogni esborso incide.
      Su Zuka e Perotti le cifre sono più o meno quelle che ho scritto io.@Alexacirealegiallorossa:

      1. @derossimaancheno: capisco
        nono ovvio che transfermarkt non è la bibbia però mi sembra di ricordare bene che vainqueur è stato preso a titolo definitivo a mezzo milione, poi sicuramente sbaglio ma mi ricordo così
        Riguardo l’acquisto oneroso di gerson io credo che non rientri nel fpf
        è come se pallotta per conto della Roma abbia acquistato con soldi suoi gerson

  31. è gia tempo di mercato!
    considerando i giocatori impegnati tra europei e coppa america, qle dovrebbero essere i primi acquisti? terzino destro e mancino. Flo e Digne (speriamo nl rinnovo prestito.. xkè ha fatto una grande stagione) arriveranno spompati ad agosto e se vuoi passare il turno, nn ci possiamo xmettere giocatori già sfiatati.

  32. Peter Pan ha detto:

    @Sampei: sadiq perché dovrebbe valere più di 5-6?
    e sanabria?
    paredes spingendo arrivi a 15
    mi sono perso qualcosa?

    Ti sei perso che Sanabria è andato a 19-20 anni in doppia cifra nella Liga, nonchè l’ultima stagione di Paredes all’Empoli.

    Insomma sei indietro su parecchie cose, oltre a non considerare che Sadiq sembra avere un fiuto del gol che a quell’età in pochi hanno.

    Abbiamo venduto quel mediocre di Viviani a 4,5 e ora Sadiq ne dovrebbe valere 5-6? Magari Pjanic ne vale 20 perchè è discontinuo…

    1. Su questo invece concordo n pieno con te Sampei.
      Sanabria è nella ristrettissima cerchia di punte che all’esordio in Liga da under20 hanno segnato più di 10 gol. Quasi tutti quelli che lo hanno fatto sono diventati campioni assoluti.
      Pare che L’Atletico Madrid si sia già mosso.
      Credo che, un po’ tipo Origi l’anno scorso, si possa vendere ad una cifra vicina ai 15mln. Al netto del bonus da pagare la Barca ne resterebbero una decina.
      Per Sadiq si parlava di offerte già pervenute vicine ai 16 mln bonus compresi.
      Se Sturaro è stato pagato 11 Mln Paredes ne vale almeno 15, forse di più.
      Infine c’è Ricci che potrebbe fruttarne almeno altri 5.
      Insomma, da questi si potrebbe ottenere almeno 45/50 mln senza esagerare, anche se per venderli entro il 30 giugno forse occorre abbassare un po’ le pretese.
      a@Sampei:

    2. @Sampei:
      considerato ke oramai i cartellini dei giocatori cme prezzo sno sballati (qto dopo l’operazione real-bale).
      diciamo ke: paredes vale 20 + sadiq 15 + sanabria 20 + adem 10/12 + doumbià 10 + Skorpsky 7/8. il fatto è ke, anke vendendo solo qsti, nn so se ci bastano i soldi xpoi effetuare operazioni in entrata.

  33. derossimaancheno ha detto:

    Forse ha ragione Pierrot che mi son svegliato con la “luna nera”, però continuo a trovare le tue considerazioni troppo ottimistiche.
    Dei tre esuberi principali, l’unico che abbiamo buone probabilità di collocare subito, x cifre non distanti da quelle previste per il riscatto ad opera dei nerazzurri, è Ljajic.
    Sembra intessi in Germania ed in premier, ma a parte questo, considerata anche l’età, 10 mln li vale tutti e credo verrà ceduto per una cifra simile senza troppi problemi. Si tratta di vedere se entro il 30 giugno.
    Per gli altri due ho invece pochissime speranze.
    Doumbia credo che ora come ora si faccia fatica a cederlo anche in Cina, ammesso che lui ci voglia andare. Non è questione di cifre ma di trovare una società a lui gradita disposta a comprarlo ed a pagargli uno stipendio pari o superiore a quello attuale. Per l’Italia i 3,5 mln netti di stipendio sono un limite invalicabile per tutti i potenziali interessati.
    Quanto ad Iturbe, una cessione ad una cifra superiore ai 15 mln dopo il flop al Bournemouth mi sembra estremamente improbabile ed una cessione a cifre inferiori non darebbe alcun beneficio al bilancio, visto che comporterebbe una minusvalenza.
    A parte questo, anche dovessimo sacrificare in blocco la nostra mejo gioventù (su Paredes, perfetto al posto di Keita, sono molto contrario) i soldi in buona parte servirebbero per finanziare i riscatti.
    22 mln serviranno per i riscatti di El Sha e di Rudiger, altri 15 circa ne servirebbero per Digne.
    Se Digne non verrà riscattato serviranno comunque i soldi per un buon terzino sinistro, anzi due, a meno di insistere (non credo) su Palmieri come vice (riscatto a 2 mln).
    Da Iago potranno entrare al massimo i 7 mln circa pagati per prenderlo, mentre Vainqueur per cederlo dovresti prima riscattarlo (riscatto a 3 mln, difficile cederlo X cifre maggiori).
    Pessimismo o realismo?
    Sampei ha detto:
    @derossimaancheno:
    Sei troppo pessimista, stai dipingendo uno scenario funebre e poco realistico.
    “non so se i giovani basteranno”
    – Paredes+Sadiq+Sanabria a tenermi stretto ti fruttano 40-50m
    – Ljajic-Iturbe-Doumbia, per me di più, però sicuri almeno 30m
    – Falque+Vainquer ALMENO 10.
    Al che siamo già a 80-90m volendosi tenere su cifre umane e tu pensi che sia necessario vendere anche Manolas a chenneso 35/40?
    Dopodichè gli obiettivi sarebbero Caceres, Ansalsi (in cambio di Ricci) e Bruno Peres sarebbe irraggiungibile?

    Ti dimentichi che i soldi di Elsha e Rudiger son quelli di Gervinho + il riscatto di Politano.

    Il passivo di 35 circa è dovuto ai riscatti già effettuati di Salah (15) + Dzeko (11) e se non sbaglio Perotti (8). E’ già preventivato che quei soldi rientreranno con la cessione di Ljajic/Doumbia/Iturbe.

    Vainquer è già nostro e lo hai pagato mezzo milione. Se lo rivendi ora per me 3-5 ce li fai.

    Dodò paga Falque che a sua volta può essere rivenduto.

    Per cui la cessione dei giovani e più che altro legata al fatto che son più facili da vendere entro il 30, a differenza di Ljajic and company.

    Stiamo messi meglio di quello che molta gente possa pensare.

    Digne puoi riscattarlo dopo il 30 tranquillamente e trattare. Non ci sono, a differenza di ELsha e Rudiger, squadre concorrenti disposte a pagare il riscatto al posto nostro.

    15 milioni son tanti per noi come lo sono per altre squadre e va considerato anche che il giocatore vorrebbe rimanere.

    1. Mi risultano cose diverse.
      Secondo l’articolo del Corriere della Sera dell’epoca Vainqueur è stato preso in prestito ad 1,2 mln con diritto di riscatto a 3,5 mln. Su Trasfermarkt non risulta ma non mi sembra decisivo.
      I soldi di Gervinho coprono, all’incirca, gli acquisti di Perotti (10,5 mln) e Zukanovic (4 Mln).
      Ricordati che abbiamo anche sborsato 17 mln circa X Gerson.
      I ratei per il pagamento di Dodò sono già contabilizzati in bilancio e non vanno presi considerazione per il solo fatto che scadono a giugno, altrimenti è un discorso che andrebbe fatto anche X altri giocstori ( tipo Doumbia che stiamo pagando in 3/4 anni).
      Politano non è stato ancora riscattato dal Sassuolo. Se lo sarà incasseremo 3 mln, altri 3,5 dovrebbero arrivare da Mazzitelli. Tutto fa brodo ma non sono cifre che spostano, anche perché si tratta di somme in parte reimpiegate per l’acquisto di altri giovani come H’maidat.
      Quanto, infine, ai nostri migliori giovani richiesti dal mercato, forse la mossa del gatto maculato consiste proprio nella cessione di questi entro il 30 giugno, proprio X evitare quella di Pjanic. Non è detto che si riesca, anche e orche per venderli bene occorre creare un’asta tra i potenziali acquirenti.
      Fatte queste precisazioni, non sto dicendo che siamo messi male, bensì solo che il mancato secondo posto forse c costringerà ad una cessione dolorosa entro il 30 giugno per rispettare i parametri del FPF.
      Credo che per questo Sabatini abbia detto quello che a detto, cioè che non venderà Radja e, se riesce la mossa, neppure Miralem.

      @Sampei:

  34. Sampei ha detto:

    Io comunque mi son convinto ormai, dopo averlo visto ripetutamente nelle ultime partite, che con terzini bravi in fase difensiva (e mediocri nel resto come Vrsaliko) ci facciamo ben poco.
    Dammi quel treno di Bruno Peres e ariamo questa fascia. Dell’equilibrio chissenefrega, prima fermalo e poi parliamo di equilibrio.

    Ciao Sampei!
    io li prenderei entrambi xD
    Comunque sono dell’idea che chi prendi prendi con loro due caschi bene
    Non so io vrsaljko avendolo al fantacalcio cerco di seguirlo con la lente d’ingrandimento e ti dico che non è nè maicon, nè ivanovic, nè cafu
    ma per me è completo in tutto
    Tiro, cross, diagonali difensive, fisico, contrasti, sa tenere la palla, discretà velocità
    può giocare nella fascia opposta

    1. @Alexacirealegiallorossa:

      Florenzi-Vrsaliko-Peres è un po’ troppo da chiedere.

      Io farei così: Florenzi/Peres/Digne (rinnovo prestito se riusciamo)/Ansaldi, con quest’ultimo che ti gioca a destra quando la squadra avversaria è particolarmente forte e ti serve copertura.

  35. Buongiorno a tutti!
    Ieri durante la partita per motivi di studio non ho potuto esserci
    Ho visto la partita stanotte mentre aspettavo la puntata di game of thrones
    Che dire semplicemente adoro questa squadra, sono tornato ad amarla non importa l’avversario che avevamo davanti
    Grazie grazie davvero spalletti, e adesso come vedo stai facendo, imponiti e cerca di rendere questa squadra ancora più forte
    Potrei dire tanto
    Di strootman alla prima da titolare nella mia squadra al fanta, che grazie alla sua presenza mi porta in dote 87 punti
    Di quel campione di perotti, l’abc del calciatore con la C maiuscola
    Della sempre più sorpresa tramutatasi in certezza del faraone
    Della imprescindibilità di pjanic e nainggolan campioni in campo e colonne dello spogliatoio
    Della capacità innata di essere leader “zaurdi”(termine siciliano intraducibile ma che per me esprime bene il concetto) di manolas e rudiger
    Della corsa, della freschezza atletica e dell’attaccamento dei due terzini florenzi e digne(davvero bella la sua volontà ferrea di restare alla Roma, avevo dei dubbi ma a questo punto a cifre sui 10-13 milioni riscattiamolo)
    Di dzeko che l’anno prossimo con un’alternativa all’attacco(spero sanabria) secondo me boh spaccherà i culi
    Di salah, stanco ma che sta diventando un grandissimo giocatore con spalletti
    Di De Rossi, che se ne va è meglio per lui e per le tasche della Roma ma se per risparmiare sull’acquisto del centrale, ci diventasse lui definitivamente non sarebbe forse male
    Di Vainqueur, di Gyomber, di Palmieri, di Zukanovic, le riserve che se fossi un allenatore vorrei sempre nella mia squadra perchè incarnano il rispetto, l’attaccamento alla maglia, il dare tutto nonostante i limiti, e anche una certa razionalità che non guasta
    Di maicon e keita, che meno male che se ne vanno però un plauso a gente che ha vinto una lista titanica di trofei bisogna farlo, e nonostante ciò sono stati soprattutto il secondo dei professionisti esemplari, e il primo in due anni è riuscito ad essere uno dei più grandi terzini della nostra storia
    Di De Sanctis, il dirigente-giocatore, la maturità dello spogliatoio, spero che rinnovi un altro anno da terzo
    E infine di Totti, io e lui nati lo stesso giorno, idolo indiscusso dell’infanzia e della prima adolescenza, guai a chi me lo toccava e diventato mia nemesi dopo quel roma torino 3 a 0
    Il nostro “rapporto” difficilmente si recupererà non è più la bandiera della mia squadra ai miei occhi ma soltanto un calciatore semplicemente assurdo
    Assurdo come possa fare certe cose alla sua età, quindi complimenti francesco
    Io spero che segua il mio consiglio di ritirarsi adesso da vera star e a sorpresa, così da finale di un kolossal
    Ma nel caso sarà l’anno prossimo, si comporti da giocatore chioccia, insegni calcio ai compagni ma non per darsi arie, ma per dare un futuro vincente alla sua e alla nostra Roma

  36. “Non venderemo Pjanic e Naingollan”… Bello! Fantastico! Mi piace… Allora chi vendi? No perché qui o vendi Doumbia,Ljaijc e Ibarbo + magari metti sulla magli uno sponsor da 10/15 milioni l’anno oppure sei costretto a vendere 2 grandissimi prospetti come Sanabria e Paredes! E in questo caso mi girerebbero in egual modo le cosiddette!!! Una punta centrale e un regista di centrocampo sono pezzi pregiati… Ipoteticamente tra 2/3 anni potrebbero già valere il triplo! Quindi mi chiedo: ne vale davvero la pena per trattenere un 28enne??? (Che io amo alla follia calcisticamente parlando… Sia ben chiaro!)

    Non ne sono così convinto…

  37. Sampei ha detto:

    @derossimaancheno:
    Sei troppo pessimista, stai dipingendo uno scenario funebre e poco realistico.
    “non so se i giovani basteranno”
    – Paredes+Sadiq+Sanabria a tenermi stretto ti fruttano 40-50m
    – Ljajic-Iturbe-Doumbia, per me di più, però sicuri almeno 30m
    – Falque+Vainquer ALMENO 10.
    Al che siamo già a 80-90m volendosi tenere su cifre umane e tu pensi che sia necessario vendere anche Manolas a chenneso 35/40?
    Dopodichè gli obiettivi sarebbero Caceres, Ansalsi (in cambio di Ricci) e Bruno Peres sarebbe irraggiungibile?

    Paredes max 10 mil sadiq max 5 e sanabria max 12
    su ljaic doumbia e iturbe forse ai 30 ci arrivi
    gran parte ti serviranno per il fpf poi fai mercato con 15 milioni
    senza riscattare nessuno 🙂 🙂

    1. @Peter Pan:

      Se va beh Paredes 10… Sanabria 12… Sadiq 5… perchè siamo scemi.

      1. @Sampei: sadiq perché dovrebbe valere più di 5-6?
        e sanabria?
        paredes spingendo arrivi a 15
        mi sono perso qualcosa?

  38. Ciao CUCS!!
    Anche se il secondo posto è ormai virtualmente assegnato sono comunque dispiaciutissimo di non potermi aggregare alla trasferta milanese.
    Resto curioso di sapere se la squadra non lascerà nulla di intentato e verrà a San Siro X vincere, cosa che dimostrerebbe uno scatto di professionalità dei nostri, oppure se come l’anno scorso verranno ad offrire una prestazione indegna.

    CommandoUltraCurvaSud ha detto:

    @derossimaancheno: ciao Dero!!!

    1. @derossimaancheno: speriamo si chiuda l’anno bene!
      ce lo meritiamo, e la Roma di Spalletti, Perotti e ed Elsha, che hanno rivitalizzato tutto l’ambiente, merita amore e passione!
      Gli altri, prima, fino a Gennaio, ci avevano portato a provare cambiare canale, causa noia!

  39. Forse ha ragione Pierrot che mi son svegliato con la “luna nera”, però continuo a trovare le tue considerazioni troppo ottimistiche.
    Dei tre esuberi principali, l’unico che abbiamo buone probabilità di collocare subito, x cifre non distanti da quelle previste per il riscatto ad opera dei nerazzurri, è Ljajic.
    Sembra intessi in Germania ed in premier, ma a parte questo, considerata anche l’età, 10 mln li vale tutti e credo verrà ceduto per una cifra simile senza troppi problemi. Si tratta di vedere se entro il 30 giugno.
    Per gli altri due ho invece pochissime speranze.
    Doumbia credo che ora come ora si faccia fatica a cederlo anche in Cina, ammesso che lui ci voglia andare. Non è questione di cifre ma di trovare una società a lui gradita disposta a comprarlo ed a pagargli uno stipendio pari o superiore a quello attuale. Per l’Italia i 3,5 mln netti di stipendio sono un limite invalicabile per tutti i potenziali interessati.
    Quanto ad Iturbe, una cessione ad una cifra superiore ai 15 mln dopo il flop al Bournemouth mi sembra estremamente improbabile ed una cessione a cifre inferiori non darebbe alcun beneficio al bilancio, visto che comporterebbe una minusvalenza.
    A parte questo, anche dovessimo sacrificare in blocco la nostra mejo gioventù (su Paredes, perfetto al posto di Keita, sono molto contrario) i soldi in buona parte servirebbero per finanziare i riscatti.
    22 mln serviranno per i riscatti di El Sha e di Rudiger, altri 15 circa ne servirebbero per Digne.
    Se Digne non verrà riscattato serviranno comunque i soldi per un buon terzino sinistro, anzi due, a meno di insistere (non credo) su Palmieri come vice (riscatto a 2 mln).
    Da Iago potranno entrare al massimo i 7 mln circa pagati per prenderlo, mentre Vainqueur per cederlo dovresti prima riscattarlo (riscatto a 3 mln, difficile cederlo X cifre maggiori).
    Pessimismo o realismo?

    Sampei ha detto:

    @derossimaancheno:
    Sei troppo pessimista, stai dipingendo uno scenario funebre e poco realistico.
    “non so se i giovani basteranno”
    – Paredes+Sadiq+Sanabria a tenermi stretto ti fruttano 40-50m
    – Ljajic-Iturbe-Doumbia, per me di più, però sicuri almeno 30m
    – Falque+Vainquer ALMENO 10.
    Al che siamo già a 80-90m volendosi tenere su cifre umane e tu pensi che sia necessario vendere anche Manolas a chenneso 35/40?
    Dopodichè gli obiettivi sarebbero Caceres, Ansalsi (in cambio di Ricci) e Bruno Peres sarebbe irraggiungibile?

  40. PierrotGialloRosso ha detto:

    Certo che ascoltare come unico coro “un Capitano c’e’ solo un Capitano”..
    sia quando fa goal Pjanic..
    sia quando tutta la squadra fa il giro del campo…
    se io fossi un Pjanic,un Manolas o un Nainggolan …mi romperei il cazzo di sentire solo canzoni su Totti.
    Quando Francesco si ritirera’,molta gente iniziera’ a prendere antidepressivi

    ma che cazzo scrivi?????
    roba da laziali

    1. @Peter Pan: scrivo quel cazzo che mi pare.

      1. @PierrotGialloRosso: si, perfettamente in linea con la tua testa di cazzo, cosa che ti riesce proprio bene

      2. Spoiler:
        ATTENZIONE IL MESSAGGIO CHE SEGUE NON E’ ADATTO A MINORI DI ETA’ NE A PERSONE GARBATE…PURTROPPO CONTIENE OSCENITA’ DIRETTE AD UN MONONEURONE,
        IN VIRTU’ DEL FATTO CHE’ E’ L’ UNICO TIPO DI LINGUAGGIO CHE COMPRENDE@Peter Pan:

        “E ti pareva che non spuntava dal buco di culo di sua madre,un ‘ altro fanatico pronto ad OFFENDERE CHI NON LO HA OFFESO NE CERCATO…
        solo perche’ esprime un ‘opinione che non gli piace.
        Prima di andare in giro ad offendere chi non ti ha cercato…LAVATI LA BOCCA CHE E’ ANCORA SPORCA DALL’ ULTIMA VOLTA CHE ME L’ HAI SUCCHIATA…e sono passati mesi.
        E usa il tuo tempo per risparmiare soldi per curare la LACERAZIONE ANALE CHE TI HO LASCIATO quella famosa volta.

        Pero so che non lo farai…perche’ ai fanatici come te gli piace avere la boccuccia che appesta
        e cagare soffrendo.

      3. @PierrotGialloRosso: ma che cazzo dici?
        sputi su totti e mi vieni con queste cagate?

  41. CommandoUltraCurvaSud ha detto:

    @Sampei: concordo con molto di quello che dici, sui nostri vizi, sul non gioco di Garcia, sul modo di giocare.
    Sono consapevolissimo, e su Destro mi sono esposto, della nostra attitudine a bruciare attaccanti, però i numeri (non sempre dicono tutto, è vero…) dicono che Dzeko si sta ripetendo, nel senso che sta confermando il rendimento dello scorso anno.
    Visto che sei un utente attento e vai nel profondo, mi permetto di sottoporti alcune valutazioni.
    Con Garcia, malgrado quello che diciamo entrambi sull’uomo, siamo andati a Milano primi in classifica , con il migliore attacco.
    E la sconfitta li ha anche il nome di Dzeko: e non giocammo in contropiede, ma dominammo la partita.
    In qualche modo, quindi, si segnava, molto, anche con lui.
    E, a mio parere, Dzeko il meglio lo ha dato con Garcia, all’inizio: goal al Siviglia in amichevole, poi con la Juve.
    Con Spalletti si è “rivitalizzato”, è vero, ma converrai che quello che lo ha più “bocciato”, tra i due tecnici (Garcia e Spalletti) è stato il secondo.
    Giocava di più con Garcia.
    A me è piaciuto molto il passaggio vincente ad El Sharawi con il Genoa.
    Lì è stato davvero bravo.
    Ma, sempre a mio parere, Dzeko non lo abbiamo bruciato noi: abbiamo tante colpe come tifoseria, ma stavolta penso che sta rendendo per quel che può.
    Probabilmente è arrivato da noi in fase calante, in termini di rendimento.
    Ci sta, ha superato i 30 anni….

    Più che bocciato Dzeko, ha promosso Perotti, riconoscendo i meriti di un giocatore fantastico come l’argentino, che in un momento in cui la condizione atletica era assente ha dato, innazitutto, ben altro equilibrio in fase difensiva.

    Sull’annata negativa di Dzeko lo scorso anno, trovo che siano discorsi che lasciano il tempo che trovano. Valutare negativamente un giocatore perchè da riserva di Aguero ha fatto pochi gol non me la sento francamente.

    Riserva di Aguero nel nuovo 4-2-3-1, praticamente è come dire “abbonato alla panchina”. Ad esempio giocava molto di più prima quando l’attacco era a 2 e aveva l’opportunità di giocarci insieme.

    Poi è stato preso Bony, perchè la dirigenza ha voluto cambiare, il che in squadre impaccate di soldi ci può anche stare.

  42. Io comunque mi son convinto ormai, dopo averlo visto ripetutamente nelle ultime partite, che con terzini bravi in fase difensiva (e mediocri nel resto come Vrsaliko) ci facciamo ben poco.

    Dammi quel treno di Bruno Peres e ariamo questa fascia. Dell’equilibrio chissenefrega, prima fermalo e poi parliamo di equilibrio.

  43. CommandoUltraCurvaSud ha detto:

    @22.07.1927: siamo una tifoseria difficile, in una piazza difficilissima, con una Presidenza assente (avessimo cacciato garcia prima di Natale, saremmo secondi), ma con Dzeko, non abbiamo colpe.
    Ero presente a Modena con il carpi, quando Dzeko, dopo 5 mesi di ridicole prestazioni ha “castigato” il carpi!!!
    Tutta la curva ad osannarlo…..
    Dzeko non lo abbiamo bruciato, ha fatto gli stessi goal dello scorso anno con le medesime (più o meno) prestazioni.
    Se i goal che ha fatto quest’anno sono sintomo di “bruciatura”, allora lo abbaimo comperato già bruciato….
    Su Totti……onore ai suoi piedi, ma quello che è successo è sintomo di “coazione a ripetere”, in termini di predisposizione alla sconfitte.
    Ho ridotto del 90% i miei commenti, proprio a causa del “balletto” sul contratto di Totti…..

    Dzeko lo stava bruciando Garcia e il suo non gioco, come del resto stava bruciando tutti.
    Come diamine fa un attaccante ad avere feeling per il gol quando la squadra tira una volta in porta a partita?

    Con Spalletti ha fatto bene, decisivo l’80% delle volte che è stato chiamato in causa.

    1. @Sampei:

      Se vai a vedere i gol che la squadra segnava con Garcia erano solo in contropiede con Gervinho e Salah o da fermo con Pjanic.

      A memoria “non ricordo” gol arrivati dopo azione corale.

      1. @Sampei: concordo con molto di quello che dici, sui nostri vizi, sul non gioco di Garcia, sul modo di giocare.
        Sono consapevolissimo, e su Destro mi sono esposto, della nostra attitudine a bruciare attaccanti, però i numeri (non sempre dicono tutto, è vero…) dicono che Dzeko si sta ripetendo, nel senso che sta confermando il rendimento dello scorso anno.
        Visto che sei un utente attento e vai nel profondo, mi permetto di sottoporti alcune valutazioni.
        Con Garcia, malgrado quello che diciamo entrambi sull’uomo, siamo andati a Milano primi in classifica , con il migliore attacco.
        E la sconfitta li ha anche il nome di Dzeko: e non giocammo in contropiede, ma dominammo la partita.
        In qualche modo, quindi, si segnava, molto, anche con lui.
        E, a mio parere, Dzeko il meglio lo ha dato con Garcia, all’inizio: goal al Siviglia in amichevole, poi con la Juve.
        Con Spalletti si è “rivitalizzato”, è vero, ma converrai che quello che lo ha più “bocciato”, tra i due tecnici (Garcia e Spalletti) è stato il secondo.
        Giocava di più con Garcia.
        A me è piaciuto molto il passaggio vincente ad El Sharawi con il Genoa.
        Lì è stato davvero bravo.
        Ma, sempre a mio parere, Dzeko non lo abbiamo bruciato noi: abbiamo tante colpe come tifoseria, ma stavolta penso che sta rendendo per quel che può.
        Probabilmente è arrivato da noi in fase calante, in termini di rendimento.
        Ci sta, ha superato i 30 anni….

  44. Buongiorno a tutti.
    Il terzo posto ormai quasi matematico comporta conseguenze inevitabili.
    L’incertezza sulla possibilità di beneficiare del bonus champions comporterà dei necessari sacrifici per arrivare al 30 giugno con il bilancio in linea con gli impegni presi in sede di FPF.
    Pallotta anche oggi ribadisce che Pjanic è Radja resteranno.
    Potrebbe essere vero, ma potrebbero essere anche dichiarazioni per tenere alto il prezzo, o magari, di fronte al pagamento della clausola X Pjanic, per dire che il tutto è avvenuto contro la volontà della società.
    Fatto sta che dovremo monetizzare e, vista la difficoltà a piazzare esuberi come Doumbia, Ljajic ed Itirbe, non so se basterà la cessione di giovani talenti.
    A questo punto riecheggiano le parole di Raiola su Manolas e sulla difficoltà a trattenerlo.
    Pare che l’ostacolo costruito dalla percentuale spettante al club greco in caso di cessione quest’anno sia superabile con un accordo tra le società.
    Conoscendo Sabatini, difficilmente rinuncia a cedere un difensore centrale per grosse plusvalenze.
    L’ha fatto con Marcos e Benatia e potrebbe tornare a farlo, per puntare a Tonelli e Rudiger come come titolari nel ruolo, magari con l’aggiunta di un giovane promettente (Kessie?) come riserva insieme a Zukanovic al posto di Castan che andrà in prestito.
    L’altro sacrificio che appare probabile è il mancato riscatto di Digne.
    Salvo che il PSG consenta un ultimo anno di prestito, credo che per il ruolo si opterà per alternative più economiche (Ansaldi?).
    Il bisogno di far quadrare i conti aumenta infine la possibilità di vedere il parametro zero Caceres come alternativa per la fascia destra.
    Il sogno bruno Peres diviene ora più che mai fuori dalla nostra portata.

    1. Aggiungo una mia personalissima illazione.
      In caso di approdo di Juric sulla panca del Genoa non mi stupirei se l’acquisto di Ansaldi venisse finanziato con la cessione di Ricci ai grifoni.

    2. @derossimaancheno:

      Sei troppo pessimista, stai dipingendo uno scenario funebre e poco realistico.

      “non so se i giovani basteranno”

      – Paredes+Sadiq+Sanabria a tenermi stretto ti fruttano 40-50m
      – Ljajic-Iturbe-Doumbia, per me di più, però sicuri almeno 30m
      – Falque+Vainquer ALMENO 10.

      Al che siamo già a 80-90m volendosi tenere su cifre umane e tu pensi che sia necessario vendere anche Manolas a chenneso 35/40?

      Dopodichè gli obiettivi sarebbero Caceres, Ansalsi (in cambio di Ricci) e Bruno Peres sarebbe irraggiungibile?

    3. @derossimaancheno: ciao Dero!!!

    4. Buongiorno @derossimaancheno: …minchia come ti sei svegliato….ti e’ morto il gatto???jajaja , scherzo.
      Credo che stavolta stranamente le tue previsioni non rispecchieranno la realta’.

      Per me ,l’ unica che forse si compie,potrebbe essere la partenza di Mira…..
      MA SOLO NEL CASO CHE PJANIC VOGLIA COSI’!
      E allora la societa’ non puo’ farci un bel niente.

      PERO SENTIRE COME IL PRESIDENTE RIBADISCA LA VOLONTA’ DI NON VENDERLI…
      mi fa stare piu’ tranquillo.

      Sulle altre previsioni che hai fatto…mi trovo d’ accordo con Sampei…e spero nella manovra del gatto maculato : )

  45. Stavo pensando che Mazzitelli e Pellegrini sono acquisti potenzialmente già definiti.

    Speriamo possano diventare del livello di quelli che abbiamo già (Pjanic/Nainggolan/Strootman) perchè la situazione si farebbe interessante.

  46. Secondo i “giornali”, noi che abbiamo il secondo fatturato in Italia venderemo 3-4 pezzi da novanta. Mentre Inter e Milan, due squadre con le pezze al culo, spenderanno centinaia di milioni per rafforzarsi. Non compro un giornale sportivo da 15 anni, per fortuna

    1. @AsRomaUK:

      Ho seguito “il club” con Caressa e le analisi di mercato fatte erano ridicole.

      In entrata per l’Inter c’erano Banega, Erkin, Candreva, Biglia e non ricordo chi altro, il tutto questo finanziato con le cessioni di Juan Jesus, Santon e LJAJIC.

      LA ROma chiaramente era costretta a vendere a tutti.

      La Juve che prenderebbe Cavani per metterlo sulla fascia… con riflessioni del tipo “eh ma non lo so se è meglio di Mandzukic per Allegri”… Mazzitelli addirittura dopo neanche mezza partita con il Sassuolo già dato certo come il futuro play della Juventus… Cuadrado che diventa peggio di Lichsteiner… Morata uno solo buono in contropiede… Andrè Gomes già preso…

  47. ma si può dire che si è avverato tutto ciò che avevamo visto nei nostri peggiori incubi

    l’ennesimo attaccante bruciato dalla roma, chi rimane?, totti ovviamente che prolunga fino a 40 anni ahahah

    eppure mi ricordo ancora, destro è stato sopravvalutato, ma te pare che doumbia…e doumbia bruciato

    ma te pare che dzeko…e dzeko bruciato

    che tifoseria di merda che siamo

    1. @22.07.1927: Una dirigenza sana, dopo quello che si e’ visto sugli spalti ieri pomeriggio, non rinnoverebbe mai il contratto di Totti. Sabatini e’ l’unico che capisce di calcio nell’AS Roma e tra poco andra’ via.
      Totti negli ultimi 20 minuti puo’ essere letale. Ma gia’ quando gioca 30 minuti come ieri serve molto di meno. E quello che si sente cantare nello stadio Olimpico negli ultimi tempi fa paura

    2. @22.07.1927:

      Il problema di Dzeko è un altro, ha bisogno di un centrocampo che non includa Keita o De Rossi a supporto.

      Perotti, a prescindere dal non dare punti di riferimento, serve a quello: a compensare l’assenza di dinamismo lì in mezzo.

      Con Strootman, ipoteticamente Diawara, vedrai che Dzeko giocherà di più.

    3. @22.07.1927: siamo una tifoseria difficile, in una piazza difficilissima, con una Presidenza assente (avessimo cacciato garcia prima di Natale, saremmo secondi), ma con Dzeko, non abbiamo colpe.
      Ero presente a Modena con il carpi, quando Dzeko, dopo 5 mesi di ridicole prestazioni ha “castigato” il carpi!!!
      Tutta la curva ad osannarlo…..
      Dzeko non lo abbiamo bruciato, ha fatto gli stessi goal dello scorso anno con le medesime (più o meno) prestazioni.
      Se i goal che ha fatto quest’anno sono sintomo di “bruciatura”, allora lo abbaimo comperato già bruciato….
      Su Totti……onore ai suoi piedi, ma quello che è successo è sintomo di “coazione a ripetere”, in termini di predisposizione alla sconfitte.
      Ho ridotto del 90% i miei commenti, proprio a causa del “balletto” sul contratto di Totti…..

  48. BUONGIORNO LUPACCHIOTTI !!!
    Bellissima giornata ieri allo stadio ….. Anche se mancava la parte bassa della curva il tifo si è fatto sentire e dovrebbe essere sempre così .
    peccato le partite contro Atalanta e Bologna ma questo è il calcio e in ogni caso la responsabilità è della società che doveva esonerare il sanculotto a giugno 2015 e solo Dio sa dove eravamo in classifica ………..
    SEMPRE E SOLO FORZA ROMA …………… FroCinone facci sognare .

  49. anche dovessimo perdere il preliminare e si finisse in EL…. spero si competa per vincerla !
    senza turn over massicci del cazzo o poca concentrazione e voglia di vincere da parte dei giocatori, come accadde con la fiorentina

    1. @King Schultz:

      io credo che se una squadra come il siviglia, cucchiaio di legno del girone in champions, vince l’europa league 4 volte in dieci anni, la roma perlomeno ha tutte le carte in regola per giocarsela fino in fondo, se ha intenzione di farlo

    2. @King Schultz: Purtroppo la Serie A con le coppe europee ormai c’entra poco. In Italia non si gioca a calcio, con qualche eccezione. Abbiamo al massimo il 20% delle possibilita’ di passare il preliminare.

  50. 8 giocatori dlla nostra attuale Roma dovrebbero essere nll’11 titolare di agosto (ke poi sno qlli ke nn faranno nè coppa america, nè europei). mancano 3 caselle da occupare.
    il dubbio l’ho sul portiere + ddr e Gerson (olimpiadi). xme sarebbe mejo tenersi er polacco, in prestito s’intende. sennò cn ki lo facciamo il preliminare?
    Alisson si dve ambientare e cmq riskia di arrivare tardi.
    un altra opzione sarebbe qlla di Skorupsky.

  51. Come dicevano in una pubblicità, l’ottimismo è il sale della vita, però tu esageri.😬
    Il Frosinone lontano dal matusa ha raccolto poco o niente e contro il Napoli all’andata in casa hanno perso 5 a 1.
    Anche a voler credere che i ciociari troveranno comunque motivazioni, sebbene retrocessi, per l’ultima in A (chissà probabilmente X quanti decenni non ci torneranno) resta una disparità di forze non colmanile.
    Crederci fino alla fine è un obbligo morale ma le chances sono pari a quelle che ha un Leicester di vincere la premier….😜

    Uomo di m…ondo ha detto:

    daje raga c’è più gusto se li agganciamo all’ultima giornata:
    Milan Vs Roma 1-3
    Napoli – Frosinone 2-2
    crederci fino alla fine !!!
    Buonanotte a tutti Lupacchiotti !!!

  52. Reginald ha detto….
    L’anno scorso in quello “competitivo” parteciparono….
    – la quarta qualificata in Germania (che era il Leverkusen che spennò le quaglie)
    – La terze di Italia, Francia e Portogallo;

    Pierrot:
    ma scusa…non capisco,
    se sia leverkusen che quaglie stavano nel girone competitivo ….
    allora perche si sono affrontatte????

    1. @PierrotGialloRosso: il girone competitivo è composto da dieci squadre. Le prime cinque, quelle con i coefficienti più alti (ahimè noi abbiamo un ranking dimmerda, siamo al 51° posto) non possono essere sorteggiate tra di loro ma pescheranno rispettivamente una delle cinque con il coefficiente più basso.

      1. @Reginald: hanno messo le squadre seghe da una parte perchè altrimenti una squadra Cipriota o Svedese non avrebbe partecipato mai alla Champions.

  53. Sorteggeremo una di queste 5 squadre:

    MANCHESTER CITY (oppure MANCHESTER UNITED se arriva 4°)
    PORTO
    SHAKHTAR
    VILLAREAL
    ANDERLECHT (oppure ZENIT se superasse il Rostov che è secondo in Russia, in quel caso per via di un coefficiente migliore dell’Anderlecht prendere il suo posto)

    1. @Reginald: davvero niente male…

    2. @Reginald:
      mmm.. ad okkio mi pare ke mankino altre squadre ke hanno un coefficiente migliore dlla Roma. ajax + lione/monacò e ci sarà 1 tra Liverpool e siviglia.

      1. @rugantino2014: se le regole sono come quelle dell’anno scorso (e credo proprio di si)
        si compongono due gironi da dieci squadre ognuno. Il primo di squadre seghe il secondo di squadre competitive.
        L’anno scorso in quello “competitivo” parteciparono:

        – la quarta qualificata in Inghilterra (che era lo United)
        – la quarta qualificata in Germania (che era il Leverkusen che spennò le quaglie)
        – la quarta Spagnola
        – La terze di Italia, Francia e Portogallo;
        – Le seconde di Russia, Ucraina e Belgio;
        – La Prima del campionato Austriaco

        le prime 5 con il coefficente Uefa più alto si scontreranno con le restanti 5, La Roma non potrebbe affrontare Monaco, Borussia Mancheng, Salisburgo e Rostov

      2. @Reginald:
        cazzarola.. quindi (grattandoci ke almeno ci sia l’anderlecht..) diciamo ke le % alte di cadere in europa League ci sno tutte..

      3. @rugantino2014: repubblica.it/sport/calcio/champions/2015/08/07/news/champions_sorteggio_preliminari_lazio-120571128/

  54. vabbè finale scontato. il 2posto se lo semo giocati tra bologna e atalanta.
    ora mi sa tanto ke 1 tra Radja e Mire partirà, xkè si dve kiudere il bilancio al 30 giugno.
    di certo sabatini se vuole far mercato nn potrà prendersi i suoi tempi biblici. xkè il 16 agosto ci sarà l’andata dei preliminari. a sto punto (anke se nn è facile..) si dve puntare qlke rinforzo ke nn farà né europei e né coppa america.

    1. @rugantino2014:
      Ti quoto su tutto..peccato..abbiamo pagato i legni centrati contro il Bologna..però lasciami dire una cosa..Ventura stasera ha avuto il coraggio di schierare la difesa di riserva intera..significa essere delle merde..
      Se esiste una giustizia nel calcio quesra potrebbe giocare ancora un brutto scherzo ai partenopei…

      1. @lumiroma:

        anke a me ha dato fastidio, ma tutto il torino stasera ha fatto skifo, solo cn noi ste squadre giocano alla morte. alla fine rimangono sempre i rimpianti (cme l’esonero di garcià ke andava fatto a dicembre..), ma la testa oramai dve andare ad agosto e soprattutto bisogna cercare di sbagliare il meno possibile sul mercato..

  55. Certo che ascoltare come unico coro “un Capitano c’e’ solo un Capitano”..
    sia quando fa goal Pjanic..
    sia quando tutta la squadra fa il giro del campo…
    se io fossi un Pjanic,un Manolas o un Nainggolan …mi romperei il cazzo di sentire solo canzoni su Totti.

    Quando Francesco si ritirera’,molta gente iniziera’ a prendere antidepressivi

  56. jajajj a Rudiger non gli piace che gli facciano domande sul mercatowww.youtube.com/watch?v=i4Jf-6K0690

  57. ma nn vale doppio il gol di bruno peres

  58. Spalletti a volte nelle interviste sempra abbia fumato
    una cannawww.pagineromaniste.com/spalletti-roma-chievo-interviste/
    GLI FANNO UNA DOMANDA..E LUI RISPONDE CON UN ‘ ALTRA COSA

    Che ridere.jajajj

    P.S.
    Comunque mi e’ piaciuto quando ha “sottolineato il merito di Pjanic” nel segnare…quando ancora tutti a barlare della grande giocata di Totti.

    Minchia se un giorno Totti
    la dovesse passare di tacco a Scezn che rinvia in profondita’,
    Salah la riceve e passa a El sharawi che fa goal………
    TUTTI STARANNO A PARLARE DEL GRAN COLPO DI TACCO DI TOTTI

  59. gooooooooooooooooooooooooooool dajeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  60. daje raga c’è più gusto se li agganciamo all’ultima giornata:

    Milan Vs Roma 1-3
    Napoli – Frosinone 2-2

    :mrgreen: crederci fino alla fine !!!

    Buonanotte a tutti Lupacchiotti !!!

    1. @Uomo di m…ondo: alla faccia dell’ ottimismo..jajajjaj
      Buonanotte uomo..

  61. Una persona che un mese e mezzo fa disse che non saremmo nemmeno arrivati terzi viene a dare lezioni di calcio.Certa gente non conosce proprio vergogna.

    1. @pevek80: e che nn ce lo sapevi ?

  62. Non tutti i campionati finiscono come oggi in olanda…

    Oblomov ha detto:

    @PierrotGialloRosso: questo è il calcio italiano
    che schifo

  63. speriamo in agosto per una volta ci dica bene il sorteggio…. evitare qualcosa tipo Liverpool o Villarreal….

  64. Vabbe Napule gia’ in vantaggio di 2 goal….
    E’ STATO BELLO SOGNARE E SPERARE NEL SECONDO POSTO

    Il torino se non ci vende Glik..spero finisca in serie B la prossima stagione…jejjeje

    1. @PierrotGialloRosso: questo è il calcio italiano
      che schifo

  65. In Italia ci sono 3 squadre forti, tutto il resto vale poco o nulla. Bastano un paio di partite in cui le cose girano male e la Juve non la vedi gia’ piu’. Per batterla devi avere uno o due attaccanti centrali di livello. Altrimenti negli scontri diretti difficilmente le fai goal.
    Adoro Spalletti, ma col falso nove non vinceremo mai niente, neanche in Italia

    1. @AsRomaUK:
      Si infatti in europa tutte le squadre giocano con 1 o 2 attaccanti centrali di peso…
      L Atletico madrid c ha vinto la liga e quasi una champions con il falso nove, ma invece proprio la Roma non puo giocarci.
      Sei rimasto a 30 anni fa. Modernizzati, il calcio va avanti.

      Higuain è più falso nove che punta (viene quasi sempre incontro al pallone) sveglia, la guerra è finita.

      1. @as-roma: Il problema non e’ dove gioca Higuain. Ma il fatto che egli sia un attaccante centrale, mentre noi abbiamo solo mezze punte. Senza i Messi o i miracoli come quelli dell’Atletico, non vinci se non hai un paio di giocatori che hanno il fiuto del goal in area di rigore. Quanti attaccanti veri ha la Juve?! Quanti ne ha il Napoli!?

  66. PierrotGialloRosso ha detto:

    Che goduria
    L’ ATLETICO DI MADRID CHE PERDE 2-1 CON L’ ULTIMA IN CLASSIFICA…E DICE ADDIO ALLA LIGA…JEJJEJ

    Ahahaha contento. Forza Barca

  67. Gol (giusto per farci credere)annullato e poi presi a pallate

  68. giampiero ventura PARTO ANALE

  69. Perotti e Naingolan veri leader di questa squadra
    Rudiger gol meritato. Tutti che lo criticavano ed invece il pisellone ha dimostrato tanto carattere e d essere
    un buon giocatore.
    e il cazzaro continua a scrivere cazzarate

  70. totti nell’anno 2006/2007 quando vinse scarpa d’oro: 26gol+8assist in 3023’= 88.9′
    10 anni dopo 2015/2016: 5gol+4assist in358’= 39.7′ decisivo il doppio per minuti giocati..

    1. @romanAOstano:

      Cazzo. Un mostro. E quanti miliardi di coppe abbiamo vinto?

      1. @apollo: bè as esempio quando vinse la scarpa d’oro vincemmo coppa italia e poi la supercoppa XD
        poi se vuoi vincere lo scudetto con cassetti fabio simplicio e cufrè è un altro discorso..
        ma totti è na pippa perché non c’ha fatto vincere 8 scudetti di fila tutti da solo ???

        cazzo eppure la nostra storia prima di totti era davvero ricca trofei.. quanti scudetti ha alzato giannini?

    2. @romanAOstano: è inutile riportare qui le medie gol, che tanto ti ridono dietro..
      per me, 5 gol 4 assist in meno di 400 minuti, a 40 anni, resta una cosa da fantascienza
      mai visto nulla del genere in vita

    3. @romanAOstano:

      le statistiche quando giochi così poco valgono 0

      mettiamo che totti avesse giocato per 90 minuti tutte le partite, secondo il tuo ragionamento visto che la sua media è altissima nei pochi minuti giocati, con 38 gare a disposizione avrebbe fatto gli stessi gol di higuain?

      solo che le statistiche non considerano il fatto che totti ha quasi quarantanni e probabilmente se non fosse utilizzato in questo modo, collasserebbe in campo lasciandoci in posizione di inferiorità numerica

      se poi ha segnato così tanto con pochissimi minuti a disposizione è merito della sua immensa classe, unita a congiunzioni astrali favorevoli e voglia di rivincita, detto ciò non sempre capiterà di segnare così tanto negli ultimi minuti

      l’unica certeza è che il modo in cui lo impiega spalletti è l’unico possibile per la roma

    4. @romanAOstano: ho solo riportato una media, un dato che è ovvio che lasci il tempo che trova.. non ho detto che totti è meglio di higuain, di messi o di ronaldo che hanno tutti delle medie ovviamente più alte, perchè giocano 90′..
      ho fatto solo notare che quelle per minuti giocati sono medie astronomiche, altissime!!
      ho mica detto che debba giocare 45′ a partita o 90′ a partita..
      se a volte fa 30′ a volte 20′ x me è il tempo che ha nelle gambe, è indiscutibile però che utilizzato così, possa ancora farti la differenza; su 37 partite ne ha giocate 12, con una media di 29.8′ a partita ed è riuscito a fare 5 gol e 4 assist;
      il mio pensiero è che un giocatore che riesce a fare questi numeri non lo pensiono, me lo tengo ancora una stagione e lo incoraggio a dare il massimo ancora un anno, perché un totti così fa ancora la differenza

  71. Che goduria
    L’ ATLETICO DI MADRID CHE PERDE 2-1 CON L’ ULTIMA IN CLASSIFICA…E DICE ADDIO ALLA LIGA…JEJJEJE
    Visca BARÇA

    1. @PierrotGialloRosso: a me barca e real stanno sulle palle come rube e lazio

  72. ..dopo 5 anni finalmente la Roma ha messo un vero allenatore…Rivangare il passato non serve: con i se non si va da nessuna parte..Ora viene il bello, vediamo se Spalla permetterà al fumante spese inutili o acquisti davvero utili..anche se l’ultimo mercato di Sabatini è stato molto serio a parte Dzego, che anche se era un grande nome, lui, doveva sapere che nel City oramai faceva panchina fissa..un motivo c’era x vendertelo x un fiasco d’olio….Ma si sa che compra volentieri all’ora tarda del mercato pagando poco…
    …Totti?…haaahhaaaa…

  73. Allison
    Manolas glik ruediger
    Perotti (florenzi) ninja strotti pjanic ( el sha) digne
    Salah icardi (sanabria).
    Duemila alternative tra giocatori e modulo e squadra quadrata micidiale in attacco. Con la produzione di gioco di spalletti se c’era icardi in mezzo ne faceva minimo 25

  74. Teniamoli tutti i big. Fuori dalle balle de rossi dzeko ljaic iturbe e doumbia. Vendiamo sadiq e teniamo sanabria e paredes. Prendiamo ansaldi glik e caceres con possibilità di difesa a tre. Un attaccante con i contro cazzi tipo icardi abbonandogli i soldi di dodo e lasciandogli ljaic. Vinciamo lo scudo

  75. Spalletti alla Rai:

    g: “l’assist di Totti…”

    S: ” Lui me l’ha insegnato…. e io voglio portarlo agli altri giocatori”

    Come si fa a non amarli sti due!

  76. Se non parte nessun Big
    ed arrivano 2 forti terzini ,
    piu’ un Centrale(GLIK o BENATIA)….
    SAR0′ FELICE COME SE AVESSIMO VINTO LA COPPA ITALIA

    Questa squadra…e questo gioco mi sta dando molte soddisfazioni
    E’ UN PIACERE VEDERLA GIOCARE DOPO LA APATIA DELL’ ERA OSCURA GARCINIANA…

    PALLA A GERVIÑO E PEDALARE…SEMBRA UN INCUBO LONTANO

    GRAZIE LUCIANONE,
    GRAZIE SABATINI PER IL MERCATO D’ INVERNO AZZECCATISSIMO

  77. Uomo di m…ondo:

    “Non capirò mai il gusto di alcuni “tifosi” nel minimizzare le qualità dei giocatori e le vittorie della propria squadra quando invece sono sempre pronti ad esaltare quelle degli altri….mah!
    Fatemi capire…quando perdiamo fanno tutti schifo, quando vinciamo idem perchè sono vittorie che nn valgono un cazzo. ”

    jajajjaj…straquotone

  78. In Italia se non hai basi solide lo scudetto non lo vinci, ok che potevamo giocarcela fino alla fine, se togliamo i 2 mesi di black out totale, però penso che alla fine la squadra più completa avrebbe vinto lo stesso.

    Spero vivamente che i primi 2 rinforzi siano dei terzini solidi che sappiano difendere da combinare con i 2 più di spinta Florenzi e Digne.

    Per il resto centrocampo ed attacco hanno bisogno di ritocchi ed 1 buon elemento per settore, chiaramente se ci saranno cessioni di sostituire il partente come è sempre stato fatto.

    1. @DDR GLADIATOR: La roma non ha bisogno di niente. O meglio ha bisogno di non perdere pezzi. E li perderà.

      1. @apollo: anche confermando questa squadra non si vince.
        o la juve cala un p0′ oppure bisogna andarla a prendere. e con questa squadra non la vai a prendere

      2. @aleste85: Ma sei tu sul blog fatto quotidiano? Ti ho sgamato?

      3. @apollo:

        io ho visto un oblomov sul cds, però era juventino 🙂

      4. apollo ha detto:

        @DDR GLADIATOR: La roma non ha bisogno di niente. O meglio ha bisogno di non perdere pezzi. E li perderà.

        Tutte le squadre prima o poi si trovano a fare i conti con il dover sostituire qualche calciatore che va in società più ricche e prestigiose.

        Quest’anno probabilmente la juve perderà Morata ma la loro forza sta proprio nel trovare il sostituto che li mantiene competitivi.

        Non è solo una questione di soldi perché hanno fatto colpi come Pogba a 0 Pirlo a 0 Coman a 0. Per rinforzare maggiormente la rosa almeno un paio di parametri 0 forti ci servirebbero anche a noi, altrimenti è logico che per ripianare i conti e fare tutto il mercato devi fare diversi sacrifici.

  79. Evvai anche questa è fatta….Forza toro che napule sente freddo al collo.

  80. x un biondo tevere delazializzazione,spettacolo.buona domenica a tutti,saluti alla famiglia amarcord ciao julia

  81. Peccato che l’arrivo di Spalletti sia stato troppo tardivo,altrimenti chissà,può darsi che ora in finale con la Juve ci poteva essere la Roma,e magari il secondo posto sarebbe stata già una cosa acquisita. D’altronde fosse stato per Sabatini ora in panchina ci sarebbe stato ancora Garcià,e magari ora la Roma starebbe combattendo per mantenere il quinto posto. In ogni caso a DDR gli dice davvero culo,infatti senza più Marchisio e Verratti in gioco in chiave nazionale,”rischia” persino di andare agli europei,dopo una stagione praticamente da ex calciatore,con una forma fisica vergognosa (specie se ci si ricorda che detiene l’ingaggio più alto di tutta la serie A). Spero comunque davvero di no. Spero che Conte porti qualcuno,magari un giovane,ma non un DDR che quando corre gli si vede la “pansa” che balla.

    1. @rebel boy: …e pensa come sarà ridotto DDR la prox stagione se gioca pure gli europei questa estate…un rottame!

      1. @Uomo di m…ondo: Guarda…forse per assurdo potrebbe fargli bene un po di preparazione con Conte. Forse leverebbe un pò di lardo,ma in ogni caso spero comunque di non vederlo agli europei. Spero porti qualcun’altro,e chissà,magari lo spera anche DDR di non andarci,così continua in santa pace le vacanze che si è fatto quest’anno.

  82. Ancora una volta per il quinto anno di seguito la roma ha buttato nel cesso l’ennesimo scudetto.

    1. @apollo: daje Apo’ che ‘n anno passa in fretta :mrgreen:

    2. @apollo: gli ultimi 3 si, ma con Luis Enrique volevi vincere? gli hanno costruito una squadra mediocre in un mese con 4 acquisti l’ultimo giorno di mercato. Poi lui ci ha messo del suo con lo sterile possesso palla e pochissimi tiri in porta.

      Zeman, no comment.

      Primo anno di Garcia molto bene fino all’infortunio di Kevin, quello scudetto più che buttato nel cesso ci fu rubato

      Negli ultimi due campionati sono d’accordo si poteva fare di più, ma senza una difesa d’acciaio lo scudo non lo vinci

      1. @amarcord: Si ma perchè si sono presi zeman e luis?
        E comunque non è vero che la rosa facesse schifo. DE Rossi era al culmine della forma, lamela e borriello e osvaldo e borini erano ottimi attaccanti, steck era stato il miglior portiere dell’europeo, la juve per converso faceva davvero ridere con matri e quagliarella.

        Ma ormai.

  83. ma solo io a na certa ho visto un centrocampo micidiale con Kevin-Pjanic-Ninja e Perotti tra le linee?
    Spettacolo.

    1. @dajenabonavorta: questi sono i giocatori da cui ripartire, cederne anche uno solo sarebbe negativo.

      1. @amarcord: quoto

  84. Girone di ritorno Roma con Spalletti:

    ROMA-VERONA 1-1
    JUVE- ROMA 1-0
    ROMA-FROSINONE 3-1
    SASSUOLO-ROMA 0-2
    ROMA-SAMP 2-1
    CARPI-ROMA 1-3
    ROMA-PALERMO 5-0
    EMPOLI-ROMA 1-3
    ROMA-FIORENTINA 4-1
    UDINESE-ROMA 1-2
    ROMA-INTER 1-1
    LAZIO-ROMA 1-4
    ROMA-BOLOGNA 1-1
    ATALANTA-ROMA 3-3
    ROMA-NAPOLI 1-0
    GENOA-ROMA 2-3
    ROMA-CHIEVO 3-0
    MILAN-ROMA ? (1-3 :mrgreen: )

    Eh si…tifiamo proprio una squadra di merda 🙄

    1. …fossimo stati perfetti è vero avremmo vinto con Verona , Bologna, Atalanta e …pareggiato con la Juve a Torino: 7 pt in più. Dove saremmo ora? Secondi a 5 punti dalla Juve . Alla fine nn avremmo vinto un cazzo lo stesso e ci sarebbe bruciata ancora de più :mrgreen:

      1. @Uomo di m…ondo: CIAO UDM
        si, avremmo 84 punti e la Juve 86 con una gara in meno.
        Ma è solo teoria, perché nella realtà ci sono anche gli arbitri che non avrebbero esitato a metterci i bastoni tra le ruote, non avremmo mai potuto avvicinarci tanto

        con Spalletti abbiamo fatto 43 punti in 18 gare, con l’incapace 34 in 19 gare
        E gli espertoni dicevano “Spalletti è una minestra riscaldata”

      2. @amarcord: tutto giusto Ama …penso anch’io che nella realtà nn ci avrebbero lasciato avvicinare così tanto

    2. @Uomo di m…ondo: sbaglio o manca il 3-2 al Torino?

      1. @amarcord: ahahahahahahahah hai ragione l’avevo scordato

  85. Non capirò mai il gusto di alcuni “tifosi” nel minimizzare le qualità dei giocatori e le vittorie della propria squadra quando invece sono sempre pronti ad esaltare quelle degli altri….mah!
    Fatemi capire…quando perdiamo fanno tutti schifo, quando vinciamo idem perchè sono vittorie che nn valgono un cazzo. Se siete contenti solo quando si vincono coppe e scudetti forse per la vostra serenità sarebbe meglio iniziare a tifare Juve…

  86. puiklasara ha detto:

    Vendere Pjanic è un suicidio, un oltraggio, un’offesa all’umanità….Non ci voglio pensare…
    Prego in un miracolo che rimanga!

    Concordo. E penso che vendere Nainggolan sarebbe ancora peggio. Spero rimangano tutti i migliori e che ci siano gli innesti giusti. Così, con questo GRANDE allenatore che abbiamo in panchina, si può ambire a qualcosa di più.

  87. buongiorno a tutti i fratelli giallorossi.
    Tutto il mondo a parlare di Totti, Pijanic, nainngolan e compagnia (ECCEZIONALMENTE) bella.
    Ma solo io ho visto un giocatore di classe superiore che risponde al nome di Diego Perotti ??

    Abbracci giallorossi.

    1. @attilio IV:

      ciao attilio!

      Perotti classe superiore, non si inizia nemmeno a discuture.

      1. @Sampei: caro Sampei…vedo che siamo già in due ….un carissimo saluto.

    2. @attilio IV: p.s.: possiedo da sei anni un gatto con coda maculata e durante la partita ho provato invano a chiedergli di darmi spiegazioni su eventuali Mosse che si rifanno alla sua caratteristica……non credo che esista nel suo linguaggio una parola tipo “vaffanculo a te e sto stronzo”….ma vi assicuro che il suo miagolio in proposito non prometteva nulla di buono…
      Ulteriori abbracci giallorossi.

  88. Grazie ragazzi! Bravi tutti!!!
    Sempre più convinto che qst squadra vada riconfermata quasi completamente almeno nell’undici titolare e necessiti solo di 3/4 innesti di qualità.
    Per stasera forza Toro !!!

    1. Però non dimentichiamo che queste partite da “vacanze estive” lasciano sempre il tempo che trovano, con ste squadracce abbiamo perso troppi punti e questo mi avvalena ancora di più.

      1. Veramente da quando c’è Spalletti l’unica partita sbagliata è stata quella con l’Atalanta, nn conto le prime due della sua gestione perché nn poteva incidere più di tanto e quella col Bologna che è stata sfiga pura

      2. Ancora con sta sfiga, ma la juve non non toppa mai per sfiga contro ste squadrette!

      3. @BARBAROSSA: veramente a inizio stagione la Juve ha toppato più di una volta, e ribadisco che col Bologna è stata sfiga assoluta…ma ci sta perchè nel calcio a volte succede che la squadra più forte nn vinca, altrimenti sai che noia

  89. Vendere Pjanic è un suicidio, un oltraggio, un’offesa all’umanità….Non ci voglio pensare…
    Prego in un miracolo che rimanga!

    1. Ma si poi lo vedrai “il miracolo” quando beccherai una squadra come si deve ai preliminari e lui puntualmente scomparirà dietro le quinte, con il carattere si nasce!

  90. Uno scenario in cui De Rossi si defila un anno prima non esiste, inutile sognare.

    Non fiducioso però sul fatto che il prossimo anno se ne possa andare in America diretto senza rinnovo.

    1. Io non ne sono così certo.
      Ha un solo anno di contratto e se lo passa prevalentemente in panca, cosa prevedibile con questa rosa a centrocampo, l’anno prossimo farà fatica a trovare una società disposta a fargli un bel contratto, neppure in MLS dove sembra voler andare e da dove pare abbia ricevuto offerte interessanti.
      Se invece dovesse andare ora in MLS, una squadra disposta a riconoscergli un contratto di 2/3 anni a 5 mln netti circa la trova.
      Anche dovessimo riconoscergli una buonuscita sarebbe comunque una bella mossa per tutti, anche X DDR.
      @Sampei:

  91. PJANIC: Con questa partita ê arrivato a 12 goal e 12 assist in stagione.

    Se questo é un buon giocatore discontinuo ( cit ) allora sn orbo io, ma ci troviamo davanti un top player di livello mondiale.

  92. La mossa del gatto maculato, appunto.
    Via Daniele con un anno di anticipo e prolungamento del contratto X Pjanic con aumento dello stipendio a 5 mln bonus compresi, sfruttando l’enorme abbassamento del monte stipendi che la partenza di DDR comporterebbe.
    In base ad un criterio meritocratico assoluto Miralem deve essere il giocatore più pagato in rosa.
    Anche oggi, per gradire, un gol ed un assist e tanto lavoro a centrocampo.

    golia89 ha detto:

    Sara un caso che da quando è uscito de rossi non abbiamo più subito neanche un occasione? adesso non vorrei tirarmela… ma questo è un giocatore finito da anni ! se sabatini riuscisse a darlo via quest’anno sarebbe la migliore operazione di questo mercato

    1. Ovviamente via la clausola rescissoria, o comunque almeno a 50 mln.

    2. 5 milioni mi sembrano troppi per tanti motivi ! mi basterebbe un prolungamento di un anno ! quindi fino al 2019 con stipendio fino a 4 milioni con bonus ! l’importante però è che vada via de rossi ! e magari anche tutti gli altri che più in basso ho elencato

  93. la partita da notizie incoraggianti su strottman che sembra piano piano riacquisire sempre di più esplosività

    totti come al solito fa sfoggio della sua immensa classe ma anche degli anni che passano, vedi passaggio in profondità di nainggolan e lui che non ci arriva

    se è vero che dzeko era sconsolato in panchina, mi domando se rinnovare totti non sia un danno, se il prossimo ann oavremo comunque dzeko o un altro attaccante al suo posto queste passerelle del capitano rischiano di costituire un bel peso di pressioni per l’attaccante di turno

    io eviterei per il bene della roma ma tant’è il popoletto si è già espresso quindi tocca accettare il respnso

    sul secondo posto invece c’è poco da sperare

    è già iniziata l’operazione addolcimento dei granata da parte del napoli che stamattina è andata a rendere omaggio a superga con tanto di gagliardetto, un tentativo squallido di dire al torino, non impegnatevi troppo, siamo amici

  94. Oggi tutti bene, tranne Salah, ormai da qualche turno in fase calante.
    Non condivido le critiche a Daniele.
    Oggi ha strappato la sufficienza e ha corso parecchio rispetto ai suoi standard.

  95. Szczesny 7, due tre interventi ottimi
    Florenzi 6,5 buona spinta poco altro
    Manolas 6,5 a volte si perde qualche marcatura
    Rudiger 7 bene il gol e qualche intervento rude, ogni tanto sbaglia il tempo di marcatura
    Digne 7 a me è piciuto, molta spinta, qualche spunto al tiro e tanta corsa
    Nainggolan 7,5 gol corsa e tanta ma tanta grinta
    De Rossi 6 Si perde un giocatore che poi centra il palo e in un altro paio di occasioni è sembrato fuori posizione
    Pjanic 7 un gol e un assist per il più dicontinuo della serie A
    Strootman SV
    Palmieri SV un solo tiro
    Totti, 6,5, peccato che non abbia il passo di una volta, il filtrante di Nainggolan era un cioccolatino. ottimo l’assist per Pjanic
    El Sha 6,5 corre prova il tiro il dribbling e altro, peccato che oggi il portiere clivense fosse stufo di veder arrivare palloni da tutte le parti…
    Perotti 7 classe da vendere e bei movimenti,…
    Salah 5,5 giocare con le infradito non è da lui

  96. Bella, bella Roma.
    Speriamo in una grande partita e vittoria del Torino.

    Forza Roma!

  97. Anche se di culo…non abbiamo subito Goal….speriamo ci facciano l’ abitudine : )

    PERO GRANDI RAGAZZI….SPERIAMO DI METTERE UN PO’ DI STRIZZA AL NAPOLI

  98. decimo gol per pjanic, alziamo sta clausola a 50 ml o no?

  99. bene cosi
    ma quanti spazi, quante sviste difensive..
    basta polemiche da froci laziali su ddr totti salah…
    napoli merda e speriamo nel sorpasso
    dajeeeee

  100. è assurdo come fino all’ultimo secondo abbiano giocato fino alla morte per cercar di far segnare totti, e poi dicono che è una presenza ingombrante nello spogliatoio….
    quando entra totti il livello tecnico medio dei suoi compagni pare come s’innalzi all’improvviso

  101. Com’era la storia che Totti pestava i piedi a Mire? Strootman-Totti-Pjanic ed è subito magia

  102. io penso che per ritrova’ uno che ci capisca tanto poco di calcio come a..pollo ci sarà da aspettà altri 20 anni minimo!!!

  103. sto palmieri ha dei bei movimenti
    strano che abbia giocato cosi poco

    1. @Oblomov:

      Concordo, specie in fase di spinta sembra uno di qualità.

  104. Grandissimo goal. Ma senza un attaccante centrale forte, se ci va bene, arriveremo sempre secondi in Serie A. Vendiamo Dzeko e prendiamo un attaccante che piace a Spalletti. Col falso nove non si vince

  105. Sara un caso che da quando è uscito de rossi non abbiamo più subito neanche un occasione? adesso non vorrei tirarmela… ma questo è un giocatore finito da anni ! se sabatini riuscisse a darlo via quest’anno sarebbe la migliore operazione di questo mercato

  106. Sbaglio o stiamo dando troppe occasioni al Chievo in questo secondo tempo?

  107. Vitolo ha detto:
    “Rudiger deve rimanere come terzo centrale… bisogna acquistare uno di spessore.. come centrale va bene, però se arriva un benatia rediger lo tengo come terzo, la stagione è lunga, comunque giocherebbe spesso”

    Pierrot ha detto:
    Straquoto tutto!

    Manolas e Benatia( o Glik) come coppia di Titolari…e Rudiger che fa all’ occorrenza li fa riposare,o in caso di diffide o infortuni.

    E AVREMO I MIGLIORI CENTRALI DEL CAMPIONATO!!!!

    Poi dove sta scritto che non possiamo avere un Centrale da 15 milioni in panchina????

    1. @PierrotGialloRosso: non è scritto da nessuna parte

      ma ci mancano due terzini, una punta e la sua riserva, dubito che la Roma possa permettersi in panchina 15mln
      l’unica soluzione è ritrovare castan

      1. @Oblomov: non ti credevo una persona cosi’ religiosa…aspettare Castan???
        Ci vuole propio un miracolo…e abbiamo aspettato gia’ troppooooooo.

  108. ma non è possibile che de Rossi si perda sempre l’uomo….

  109. certo pero’ che giocare senza punta è brutto
    e ddr ormai è un ex calciatore

  110. fuori ddr e salah

    dentro strootman e totti

    1. @Oblomov: Spalletti ti ha telefonato acasa..per chiederti le sostituzioni? : )

      1. @PierrotGialloRosso: ahahahah 🙂

  111. Bella Roma.
    Salah un pò fuori dal gioco però.

  112. ottima Roma anche se il centrocampo in fase difensiva fa abbastanza palpitare
    Bene Nainggolan e Rudigger che indipendentemente dai gol mostrano grinta e determinazione

  113. quanto mi piace scesni

    si, vero che ha fatto qualche papera ultimamente, ma quale portiere non le fa
    io vorrei lui la prossima stagione

    1. @Oblomov:

      Speriamo infatti.

      Di buono c’è che lui un altro anno se lo farebbe volentieri.

      1. @Sampei: speriamo che il brasiliano non voglia fare il titolare
        un anno di panchina per crescere non è male

  114. King Schultz ha detto:

    nainggolan meglio di gigi riva

    Perrotta si è impossessato di lui, ormai segna solo in scivolata.

  115. scszsny 6,5
    florenzi 6,5
    manolas 6,5
    rudiger 7,5
    digne 6,5
    pjanic 6,5
    nainggolan 8
    de rossi 6,5
    perotti 7
    salah 6,5
    el sharawii 6,5

  116. rudiger deve rimanere, come minimo come terzo centrale e terzino destro per le emergenze

    1. @vitolo:

      Per le emergenze…

      1. @vitolo:

        Titolare ti fa schifo?

      2. non è il suo ruolo abituale il terzino destro, bisogna acquistare uno di spessore.. come centrale va bene, però se arriva un benatia rediger lo tengo come terzo, la stagione è lunga, comunque giocherebbe spesso

    2. @vitolo: 15mln per una riserva?

      se rimane è per fare il titolare
      peccato che nessuno dei due sappia impostare

      1. la riserva è un concetto relativo in una stagione con 60 partite.. si tratta di avere una rosa competitiva

  117. P.s. Salah sembra sti giocando con le Louboutin tacco 13

  118. e vaiiiiiiiiiiiiiiiii
    cazzaro del sito
    Rudiger e Naingolan t’hanno purgato

    1. @Oblomov: ora ci vuole il gol di Perotti

  119. Ha segnato Pisellone XDD

  120. Quel bastardo laziale di Pinzi no…

  121. ma ad un certo punto hanno inquadrato iturbe con la maglia della Roma in Tribuna?

    1. @ecovian: con un panzone…..cmq anch’io credevo fosse iturbe

      1. @Oblomov:

        Ah ecco, sembrava si fosse mangiato Giuliano Ferrara XDD

      2. @ecovian: ahahahaahah

        penso che pure la regia credeva fosse iturbe

  122. Mo vediamo se per una volta …RIUSCIAMO A NON PRENDERE UN GOAL(o piu’)

    DAAJEEE!

  123. naingolan è giocatore troppo completo per privarsene, sia in fase difensiva che offensiva.. sacrifico pjanic

  124. curva assente anche oggi, complimenti.. questo è amore..

  125. nainggolan meglio di gigi riva

  126. E meno male segnamo presto….

  127. Strootman va gestito cn intelligenza

    Dopo 90 minuto ad alta intensità ê giusto farlo riposare.

  128. giocatori che per un motivo o per un altro devono per forza essere ceduti:
    de sanctis
    maicon
    torosidis
    castan
    de rossi
    Keita
    vanquiver
    I.falque
    ljaic
    doumbia
    Dzeko
    tra cartellini (circa 50 mln) e ingaggio (circa 50 lordi ) ci si fa almeno 100 milioni ! e si usano per puntellare i ruoli che abbiamo scoperti ! io credo che la prima necessità sia quella di avere un 11 titolare al top ! e poi pensare alla panchina(magari con giovani di talento ) .
    portieri :
    SCZNESNY (rinnovo prestito )
    alisson
    primavera

    difensori :
    FLORENZI
    MANOLAS
    RUDIGER
    RODRIGUEZ.R
    caceres
    nura
    capradossi
    n’kolou
    zukanovic
    Lazaar

    centrocampisti :
    STROOTMAN
    PJANIC
    NAINGGOLAN
    paredes
    gerson
    bazoer
    diawara

    attacco :
    SALAH
    EL SHARAAWI
    LACAZETTE
    perotti
    iturbe
    sanabria
    totti

    in maiuscolo i giocatori titolari ! penso che le spesè siano in linea con la politica e le possibilità!inoltre avresti buoni giovani che possono alternarsi e crescere alle spalle dei titolari !

  129. Volevo Strootman assolutamente titolare.

  130. Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; Pjanic, De Rossi; Salah, Nainggolan, Perotti, El Shaarawy.

    ancora fuori Dzeko

  131. Kevin è in panca e il Paracarro titolare?
    Ditemi che è uno scherzo, o che la formazione che leggo non è ufficiale

  132. Tra pochi minuti inizia la partita, una partita da non sbagliare assolutamente.
    Tre punti da conquistare e poi “tifare” per il Toro

    E si parla ancora di mercato……….

    PS: Bravo Brad, vedere la nostra bandiera sopra le altre è sempre bello. Sentire Melissa che cerca di cantare l’inno nazionale è uno spettacolo : )

  133. La questione naingollan pjanic non è di facile interpretazione : naingollan ha 28 anni .. Per giocatori di quel tipo non sono tanti ma nenache pochi. Non varrà mai in termini economici più di adesso. Se vuoi farci i soldi va venduto adesso . Se vuoi provare a fare una squadra che puntiba vinvere l’anno prossimo allora bisogna tenerlo sacrificando l parte economica. Per pjanic il discorso invece è che ha ancora due tre anni per essere venduto al massimo. Però trabi due è più inportante il ninja adesso come adesso. Molto ruota su gerson, se è forte come dicono potrebbe benissimo prendere il posto di miralem… Avremmo già il sostituto

    1. @aleste85: Bravo Aleste

      anche se su Gerson ho forti dubbi

  134. e già,
    perché secondo te io le partite della Roma non me ne sono viste , e quindi non posso affermare che Pjanic è discontinuo e che scompare durante le partite importanti.
    I giocatori con rendimento continuo e che non sono scomparsi contro le big sono stati Naingolan, Manolas, Perotti…. altro che storie.

    Pjanic è un buon giocatore, se rimane bene…. ma se devo scegliere tra cedere lui e Naing, preferisco venga ceduto il bosniaco.

    LorySan ha detto:

    Oblomov ha detto:
    Penso invece che questa Roma abbia bisogno più di giocatori alla Perotti e Naingonlan.
    Giocatori che lottano, con grinta, che in un campionato ti fanno 30 partite buone e magari 6 discrete
    Pjanic è troppo discontinuo. Poi dovessero rimanere tutti meglio ancora.
    Poi quei numeri dicono tutto e niente. Ovvio che fa più assist, è l’unico giocatore “fantasia” che abbiamo in rosa. Ovvio che tutto passi dai suoi piedi.
    Se dobbiamo affidarsi ai numeri allora Totti deve essere titolare innamobile.
    Credo che con un centrocampo Naingonlan / Strootman puoi permetterti 90 minuti di muro.
    Ma basta con ls leggenda: Pjanic é discontinuo, perché non é cosi!!
    É uno dei cc dal più alto rendimento in Italia, il terzo miglior cc in Europa per goal e assist, che si vuol di più?
    Io nn capisco.
    Più di 10 goal e più di 10 assist.
    Sta storiella nn regge più.

    1. @Oblomov: Fossero tutti BUONI cm miralem… Che me tocca legge…

      Giusto a Roma possiamo dire cose simili… Non a caso lo vogliono i miglior club al mondo.

      Guarda caso.

      1. @LorySan:

        puoi pure non leggere, cosi mi eviti i tuoi commenti senza senso
        quali sarebbero i migliori club al mondo che lo vogliono?
        solo voci, 0 fatti

  135. Sanabria sarà anche bravo tecnicamente.
    Fisicamente invece…le nostre ali sono più robuste di lui.
    Dove vorremmo andare con un centravanti rachitico?
    Non mi strapperei i capelli nemmeno per Sadiq.
    Paredes invece è un gran talento.
    Mi sembra pronto.
    Meglio cedere i primi 2 che rinunciare all’argentino.

  136. Francesco, ma che modo é di gestire un sito
    con le nostre visite e commenti entreranno pure qualche euro
    per poter aggiornare sto sito?

    Boh…………..

  137. Ieri non l’ho vista e non so come abbia giocato, però Brozovic è inutile nasconderlo è forte, così come Diawara nonostante l’espulsione.

    1. @Sampei: come se Perotti non avesse mai preso un espulsione…
      Diawara è fortissimo

  138. Per me kondongbia é un mistero del calcio…

    40mln per un giocatore che molto probabilmente é più debole di un vancher qualsiasi.

    Mha….

    1. @LorySan: vancher? mah… meglio PEREDES

  139. Mi piacerebbe che quelli forti restassero tutti, considero da Roma questi: Szczesny, Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne, Nainggolan, Strootman, Pjanic, Perotti, El Sharaawy, Sala.
    Ma se proprio uno pesante deve essere ceduto entro questo fatidico 30 giugno, per via dell’aggiustamento dei bilanci, preferirei cedere Pjanic piuttosto che Nainggolan.
    A quel punto vista la “debosnizzazione” manderei via anche compare Dzeko.
    Dal 1° luglio prenderei i soldi di Dzeko e ci andrei a prendere Witsel che è all’ultimo anno di contratto ed è già stato un uomo richiesto da Spalletti allo Zenit. Con i 30 e fischia di Pjanic mi butterei su Lacazette che è giovane, ieri ha fatto una tripletta e negli ultimi due campionati Francesi ha disputato 66 partite e segnato 48 gol.
    Prenderei Van Der Wiel e Caceres a parametro zero e con i soldi delle cessioni di Sanabria, Sadiq, Ljajic e Doumbia riscatterei Digne, Rudiger ed El Shaarawy e darei qualche soldo all’Arsenal per un prestito oneroso alto e il riscatto obbligatorio di Szczesny per la stagione 2017/ 2018.

    Questa per me sarebbe una squadra da scudetto e con molti potenziali titolari:

    —————————————-Szczesny(ALISSON)——————————–
    VAN DER WIEL(Florenzi)—-Manolas———–Rudiger————–Digne(CACERES)
    —————————-WITSEL(PAREDES)——–Strootman———————-
    Salah(ITURBE)——————-Nainggolan(GERSON)————Perotti(El Shaarawy)
    —————————————LACAZETTE———————————————

    1. @Reginald:

      Non mi sembra una squadra troppo migliorata rispetto a quella che abbiamo ora e sopratutto non hai bisogno di venderti la fattoria per averla.

      Vendi chiunque per ritrovarti alla fine con il polacco a titolo definitivo quando hai il portiere della nazionale brasiliana, Digne strapagato, Van der Wiel titolare e Caceres terzino di riserva a sinistra?

      Boh, non capisco la tua logica.

      1. @Sampei: Alisson è stato convocato da Dunga per la Coppa America e se, come sembra, venisse convocato anche per le olimpiadi staremmo nella merda fino al collo. Ritrovandoci, probabilmente a giocarci l’entrata in Champions con De Sanctis o Lobont.

        Rudiger, El Shaarawy e Digne devono essere pagati. Digne non va riscattato? L Roma è una squadra che si affida al supporto dei terzini anche in attacco, Digne c’ha 22 anni e può migliorare ed essere spremuto per molto ancora, è uno che fa su e giù su quella fascia per una trentina di volte a partita (poi magari non è lucidissimo in fase difensiva) e segna anche abbastanza, con chi lo sostituisci? Pensi di trovare un terzino migliore a pochi soldi?

        Van Der Wiel gli da una pista a Caceres, Caceres è un buon calciatore (quando non è infortunato) per il fatto che ricopre tutti i ruoli della difesa da destra a sinistra cove gioca con la sa nazionale.

        Complessivamente la squadra sarebbe di molto migliorata in difesa, specialmente sulle fasce- Il centrocampo sarebbe migliorato di tantissimo (Nainggolan, Strootman, Witsel, Paredes) contro (Nainngolan, De Rossi, Pjanic, Keita) in attacco avresti Lacazette al posto di Dzeko ed in più Iturbe. Non mi sembrano miglioramenti da poco-

  140. derossimaancheno ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Ieri ho visto buna parte di Inter-Empoli.
    Miglior centrocampista in campo per distacco Paredes.
    Molto, molto meglio di mr 35 Mln Kondogbia e del richiestissimo Brozovic.
    Risolutivo nei contrasti, euclideo nelle geometrie e chirurgico nei passaggi, sempre Max a due tocchi e precisi al millimetro.
    Purtroppo a parte Zielinski nell’Empoli predica nel deserto, altrimenti le sue doti spiccherebbero uteriormente.
    Tenuto conto del fatto che saluteremo Keita e che DDR ad oggi è quel che è l’idea di far cassa per il mercato con Paredes mi sembra una scemenza.
    In compenso quello che sembrerebbe essere il nostro obbiettivo nel ruolo, Diawara, ha preso 2 cartellini in 10 minuti ed è stato espulso.

    Ti quoto alla grande dero!!!

    Lo visto pure io ieri e dv dire che questo giocatore é fantastico!!!

    Classe cristallina, 1-2 tocchi, precisione chilurgica, carattere da vendere, bello tosto nei contrasti, dribling, difesa del pallone, visione di gioco.

    Ha tutto per diventare uno dei più forti nel suo ruolo.

    Sarebbe delittuoso venderlo.

  141. Oblomov ha detto:

    Penso invece che questa Roma abbia bisogno più di giocatori alla Perotti e Naingonlan.
    Giocatori che lottano, con grinta, che in un campionato ti fanno 30 partite buone e magari 6 discrete
    Pjanic è troppo discontinuo. Poi dovessero rimanere tutti meglio ancora.
    Poi quei numeri dicono tutto e niente. Ovvio che fa più assist, è l’unico giocatore “fantasia” che abbiamo in rosa. Ovvio che tutto passi dai suoi piedi.
    Se dobbiamo affidarsi ai numeri allora Totti deve essere titolare innamobile.
    Credo che con un centrocampo Naingonlan / Strootman puoi permetterti 90 minuti di muro.

    Ma basta con ls leggenda: Pjanic é discontinuo, perché non é cosi!!

    É uno dei cc dal più alto rendimento in Italia, il terzo miglior cc in Europa per goal e assist, che si vuol di più?

    Io nn capisco.

    Più di 10 goal e più di 10 assist.

    Sta storiella nn regge più.

    1. @LorySan: se lo proponi le big ti offrono gotze, modric, koke… per Pjanic!

  142. CALCIOMERCATO ROMA RINNOVO PJANIC / ROMA – Walter Sabatini ci prova: per la prossima stagione vuole trattenere sia Nainggolan che Pjanic. Ma se per il belga non ci sono particolari vincoli, per il bosniaco c’è una ‘pericolosa’ clausola da 38 milioni di euro che potrebbe farlo partire in qualsiasi momento. Per questo motivo, come mette in evidenza il ‘Corriere dello Sport’, la Roma vorrebbe rinnovare il suo contratto (ritoccato due anni fa e portato fino al 2018) per ridiscutere proprio la clausola di rescissione. Pjanic potrebbe ottenere un ulteriore ritocco dell’ingaggio, oggi fissato a 4 milioni di euro, in cambio della rinuncia (o dell’innalzamento) della clausola.

    Daje Sabaman!!!
    Fosse questa la mossa del gatto maculato?
    Prolungamento di contratto con innalzamento della clausola.
    Quanto ai giovani, se serve a tenere Radja e Mire, cedetemi tutti ma non Paredes.

    1. Forse però per portare a termine la mossa occorre liberare spazio nel monte stipendi e per questo l’addio con un anno di anticipo di DDR sarebbe importante.
      Ad oggi, indipendentemente da chi partirà e da chi resterà, Daniele è una riserva e con il suo stipendio è una lusso che non ci possiamo permettere.
      Forse al il destino di DDR è parte del tentativo di mossa del gatto maculato.

    2. @derossimaancheno:

      Qualcuno dovrai pur cedere.

      Diciamo che tra Doumbia-Sadiq-Sanabria-Ponce, hai un surplus di attaccanti che forse sì, Paredes è meglio tenerlo.

  143. Penso invece che questa Roma abbia bisogno più di giocatori alla Perotti e Naingonlan.
    Giocatori che lottano, con grinta, che in un campionato ti fanno 30 partite buone e magari 6 discrete
    Pjanic è troppo discontinuo. Poi dovessero rimanere tutti meglio ancora.
    Poi quei numeri dicono tutto e niente. Ovvio che fa più assist, è l’unico giocatore “fantasia” che abbiamo in rosa. Ovvio che tutto passi dai suoi piedi.
    Se dobbiamo affidarsi ai numeri allora Totti deve essere titolare innamobile.
    Credo che con un centrocampo Naingonlan / Strootman puoi permetterti 90 minuti di muro.

    1. @Oblomov:

      Vero che Radja Kevin formano un muro invalicabile, e nel nostro campionato sono dominanti ma in Europa serve pure la qualità, la giocata, la punizione.
      Alla fine chi sacrificare sarà una scelta condivisa da Spalletti e questo conta.

  144. Buongiorno a tutti.
    Ieri ho visto buna parte di Inter-Empoli.
    Miglior centrocampista in campo per distacco Paredes.
    Molto, molto meglio di mr 35 Mln Kondogbia e del richiestissimo Brozovic.
    Risolutivo nei contrasti, euclideo nelle geometrie e chirurgico nei passaggi, sempre Max a due tocchi e precisi al millimetro.
    Purtroppo a parte Zielinski nell’Empoli predica nel deserto, altrimenti le sue doti spiccherebbero uteriormente.
    Tenuto conto del fatto che saluteremo Keita e che DDR ad oggi è quel che è l’idea di far cassa per il mercato con Paredes mi sembra una scemenza.
    In compenso quello che sembrerebbe essere il nostro obbiettivo nel ruolo, Diawara, ha preso 2 cartellini in 10 minuti ed è stato espulso.

    1. Ripeto . Folle cedere 3 giovani di talento per non cedere un ventottenne.
      Al massimo uno dei 3

  145. Avete visto questpo video :
    Bocelli cantando Nessun Dorma…con Ranieri al lato
    Nello stadio del Leicester ahahah i tifosi non riescono a stare zittiwww.youtube.com/watch?v=aapaYAbQnig

  146. TUTTI VOGLIONO PJANIC: ecco i numeri del bosniaco nei 5 anni di Roma

    Dal suo approdo nella Capitale, il numero 15 non ha fatto altro che migliorare. Fino ad arrivare a questa stagione: 11 reti e 11 assist totali, record personale in giallorosso. Numeri che non sono passati inosservati agli occhi delle big d’Europa

    ” Dal suo approdo nella Capitale l’ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato della stagione 2011/2012, Pjanic non ha fatto altro che migliorarsi. «Non è decisivo» dicono alcuni, «È discontinuo» sostengono altri. Eppure i numeri parlano chiaro: 183 le presenze totali in maglia giallorossa, con 29 reti e ben 44 assist a suo favore.
    E se andiamo ad analizzare meglio i dati stagione per stagione, scopriamo appunto un fatto incontrovertibile: Mire è sempre più decisivo.
    Nella sua prima annata da romanista, il numero 15 vanta il seguente bottino: 3 gol e ben 9 assist in 31 partite giocate. Leggera flessione nella seconda (2012/2013), dove le reti restano sempre 3 ma i passaggi-gol si abbassano a 6.
    Dalla stagione successiva, invece, è un CONTINUO CRESCENDO anche grazie all’importanza che l’allora nuovo tecnico giallorosso Rudi Garcia gli dà: 6 gol e 6 assist nel campionato 2013/2014, 5 reti e ben 10 assist in quello 2014/2015.

    LA RIBALTA – Numeri che parlano da soli, appunto. Già nelle scorse sessioni di mercato si è fatto il nome di Miralem Pjanic come uno dei possibili big da sacrificare. Ma il bosniaco è rimasto a Roma, dove nell’ultima stagione ha trovato la sua definitiva consacrazione. L’annata 2015/2016 è infatti quella della definitiva ribalta: a due giornate dal termine, il numero 15 ha messo a segno ben 9 reti e 10 assist in Serie A, senza dimenticare l’ultima edizione della Champions League con 2 gol e un assist vincente. Il centrocampista cercato da mezza Europa ha quindi messo lo zampino in ben 19 reti delle 77 totali dei giallorossi in questo campionato.

    **** Il CONTO E’ PRESTO FATTO quasi il 25% dei gol della Roma nell’ultima Serie A passa dai piedi del “Piccolo Principe”. Uno su 4, per rendere ancora più chiare le cose. ****

    QUALITÀ E QUANTITÀ – Impossibile non parlare, ovviamente, delle sue punizioni. Soltanto in questa stagione ne ha messe a segno 4 in campionato ed 1 in Champions League: il totale in maglia giallorossa fa ben 12 (da quando è in Italia, solo Pirlo ha fatto meglio). Juninho gli ha dato lezioni personalizzate, il piede e l’allenamento hanno fatto il resto. La mira da fuori area non gli manca di certo: 6 delle 9 reti segnate in questo campionato sono proprio dalla distanza (record nei 5 maggiori campionati europei che condivide con Insigne). Ovviamente negli occhi rimangono soprattutto le grandi giocate e le fantastiche pennellate che viaggiano dritte per dritte verso l’incrocio dei pali, ma in pochi, forse, si rendono conto del lavoro sporco, di quantità, che il numero 15 fa in mezzo al campo: «Ha una caratteristica ignota ai più: viene pensato come un principe del calcio, ma quando si va a controllare il metraggio del calciatore, corre quanto un mediano»

    1. @PierrotGialloRosso: magari restasse!
      È’ anxhe per me un idolo.
      Ma a volte nelle pArtite importanti ( non sempre ma spesso sparisce…)!
      Penso che onestamente tocchi ammetterlo !

      1. Rendimenti come quelli di Pogba, Borja Valero, Vidal,Jorginho per restare in serie A Pjanic se li sogna.

  147. Non so Sampei, mi piacerebbe che qualcuno esperto di regolamenti questa cosa la chiarisse.
    Io, pur avendo dimestichezza con le leggi, ho provato a leggere il regolamento ma non ho trovato la risposta a questo interrogativo che ripropongo.

    Secondo me si e la convinzione mi deriva da quanto leggevo a gennaio a proposito del possibile prestito di Castan in Brasile. Si diceva che il principale ostacolo era il riacquisto dello status di extracomunitario per il giocstore.
    L’esempio inglese che fai tu Sampei non è pertinente a mio parere.
    Le norme inglesi sono completamente diverße dalle nostre.
    Loro non hanno problemi di slot da extracomunitari, solo sono particolarmente rigidi sul “blasone” del giocatore a cui concedere il permesso di lavoro, nel senso che deve avere un’elevata percentuale di presenze nelle nazionali, maggiore o di categoria.
    Certo è che la risposta in un senso o nell’altro al questito cambia e di molto le carte in tavola.

    Sampei ha detto:

    @Sampei:
    Il discorso extra non è così al 90%.
    Immagina una squadra come il Chelsea piena zeppa di talenti extra mandati in prestito; se questi occupassero uno slot ogni volta che a fine anno tornano praticamente non potrebbero mai prenderne di nuovi.
    Per dire Cuadrado tornerà dal prestito alla Juve e non credo proprio finisca per occupare uno slot.

    1. @derossimaancheno:

      Da quello che so la prima volta che lo mandi in prestito o lo vendi, a patto che sia all’estero, libera lo slot, quando è di ritorno non lo occupa mai essendo comunque di tua proprietà, motivo per cui in teoria Doumbia a gennaio poteva esser tenuto.

      Quando invece lo mandi in prestito una seconda volta, come è capitato a Tallo, non libera più neanche lo slot, quindi diventa di fatto un trasferimento neutro.

  148. ..OASIS..mai sentito misica più bella…mi strappano le budella…forse più di una punizione del capitano!…huuaaaahhah..

    1. Il British Sound per me è solo quello dei Maiden, Sabbath e Judas Priest…Lunga Vita all’Heavy Metal!

  149. Sampei ha detto:

    @Sampei:
    Il discorso extra non è così al 90%.
    Immagina una squadra come il Chelsea piena zeppa di talenti extra mandati in prestito; se questi occupassero uno slot ogni volta che a fine anno tornano praticamente non potrebbero mai prenderne di nuovi.
    Per dire Cuadrado tornerà dal prestito alla Juve e non credo proprio finisca per occupare uno slot.

    Il fatto è che in Premier non ci sono slot, puoi tesserare gli extra a patto che gli venga rilasciato il permesso di lavoro.
    Devono essere considerati però top player.
    Ad esempio devono aver disputato almeno il 75% delle partite ufficiali della nazionale nel corso dei due anni precedenti alla data della domanda di tesseramento

    1. Voglio specifocare che secondo me la Premier è un campionato sopravvalutato, infatti un “minestraro” come Ranieri (persona che stimo tantissimo) ha dato filo da torcere a tutti anche ai club supermilionari pieni di top player cone amano dire con gente senza “pedigree” ma con tanta voglia di lavorare e sudare.
      Il Leicester ha fatto il culo a tutti con gente che giocava a calcio quasi per hobby o con alcuni che avevano abbandonato questo sport per fare altro, quindi la Premier è sopravvalutata e super pubblicizzata a fispetto di campionati che secondo me gli sono nettamente superiori come la Bundes e la Liga, anche contro squadre non da prime posizioni abbiamo avuto dimostrazioni in campo eruopeo del loro valore.

      1. @BARBAROSSA: Intanto però hanno denaro e lo spendono.

    2. @Rock_out:

      Non sapevo.

      Rimane comunque strano che vengano considerati extra.

      A memoria non ricordo i ritorni annuali di Marquinho o Tallo come problematici in ottica mercato.

      1. @Sampei:
        ah sul ritorno dai prestiti non ho idea di come funzioni

  150. 22.07.1927 ha detto:

    interessantissima intervista a de rossi sul sito della roma
    .asroma.com/it/notizie/2016/05/essere-de-rossi-nella-testa-di-daniele
    Il pallone ha sempre fatto parte della sua vita, ma De Rossi non ha mai nascosto le sue passioni al di fuori del mondo del calcio: viaggia spesso con un libro sottobraccio o con le cuffie, ama i film e le serie TV.
    Per questo gli abbiamo chiesto di raccontarci qualcosa in più sulle sue passioni.
    Iniziamo il nostro viaggio nella testa di Daniele…
    I miei tre album preferiti
    Babel – Mumford and Sons
    “Parliamo di uno dei miei gruppi preferiti, che mi ha colpito qualche anno fa. È una passione che condivido con la mia compagna: i Mumford and Sons ci legano tanto, perché sono sbocciati assieme alla nostra storia. Babel, in particolare, è un album che ascoltiamo spesso insieme. Significa molto per noi”.
    Parachutes – Coldplay
    “A volte mi capita di non ascoltarlo per molto, troppo tempo. Quando lo metto, però, che sia in cuffia, in macchina o a casa, capisco che rimarrà tra i miei preferiti di sempre. Parachutes è una garanzia”.
    Raccolta dei Successi di Lucio Battisti
    “In questo caso preferisco non scegliere un album in particolare, perché qui tocchiamo un mostro sacro di casa nostra. Da italiano non posso non inserire Battisti in questa lista. Ha rivoluzionato la musica italiana e ha composto una serie di dischi fantastici, con delle canzoni uniche che ormai sono nella storia del nostro Paese”.
    I miei tre film preferiti
    The Millionaire
    “L’ho visto in tutte le lingue, mille volte e in tante parti diverse del mondo. Si tratta sicuramente di uno dei miei film preferiti: una storia bellissima, una favola romantica. E non è l’unica pellicola di Bollywood che mi piace”.
    Gli Intoccabili
    “Adoro il genere e questo è davvero un cult. Avrei potuto citare Il Padrino oppure Quei Bravi Ragazzi. Scelgo Gli Intoccabili perché mi piace tanto quanto gli altri e ha una trama affascinante”.
    Le Ali della Libertà
    “Penso che chiunque, quando vede un sopruso, si appassioni a una storia in cui una persona, in un modo o nell’altro, riesce a trovare la propria giustizia”.
    I miei tre libri preferiti
    Shantaram – Gregory David Roberts
    “Il libro che mi è piaciuto in assoluto più di tutti. È una storia di un criminale che scappa dall’Australia riuscendo ad arrivare in India, dove poi si svolge la storia. È un’autobiografia, anche se non so quanto ci sia di romanzato: parliamo di un capolavoro che ti fa venire voglia di andare in India il giorno dopo”.
    Open – Andre Agassi
    “La biografia di Agassi è già un classico amato da tutti. Lo scrittore, Moehringer, è un fenomeno: già dopo due righe si capisce che si sta leggendo un capolavoro. Le prime tre parole sono “Io odio il tennis”, un’espressione geniale. Un atleta che ama lo sport e che legge queste parole capisce subito perché Agassi parla in quel modo: anche noi, in una determinata circostanza o per un solo secondo, odiamo il calcio per qualche motivo”.
    Il potere del cane – Don Winslow
    “Dopo aver visto Narcos, ho scelto di leggere un libro che fosse dello stesso genere. In questo romanzo di Don Winslow si parla della guerra del narcotraffico in Messico. Sembra molto poco un romanzo, ma più una storia simile alla realtà. Ho divorato Il Potere del Cane e poi ho letto il seguito, Il Cartello, tutto in tre giorni. L’autore, invece, li ha scritti in uno spazio di 10 anni e questo aspetto mi affascina molto”.
    Tre persone che vorrei incontrare
    Alex Zanardi
    “L’ho incontrato una volta, ma mi piacerebbe conoscerlo meglio. È brillante e simpatico: ha subito un dramma nella vita e ne è uscito come pochi avrebbero saputo fare. L’eleganza con la quale ha affrontato tutto ciò mi ha colpito molto”.
    Ennio Morricone
    “Faccio un’eccezione alla categoria. Ho incontrato il maestro tante volte e in una di queste mi ha regalato una bottiglia. Mi ha detto “quando vinciamo lo Scudetto la apriamo insieme”. Ecco, vorrei davvero fare tanto questa cena con lui, prima di tutto perché è un genio e poi, vabbè, non devo nemmeno spiegarlo il secondo motivo…”.
    Nikko Hurtado
    “Tramite Instagram mi sono imbattuto nei suoi tatuaggi: sono un appassionato del genere e questo tatuatore californiano credo sia geniale. Mi piacerebbe un giorno poterlo incontrare e farmene fare uno da lui, così come Steve Butcher, altro mito statunitense del genere”.
    Le mie tre città preferite
    New York
    “Sarò banale, ma per me si tratta della città più affascinante del mondo. Uno che vive a Roma fa difficoltà a trovare posti più belli della Capitale, ma la cultura diversa dalla nostra e il modo di vivere che c’è a New York per me è una calamita: in un futuro lontano potrebbe essere una mia destinazione in cui passerei volentieri del tempo. Forse mi affascina proprio perché è totalmente opposta a Roma”.
    Glasgow
    “La inserisco in questa mia mia top 3 come rappresentante della cultura celtica, che amo. L’ho visitata con la Nazionale, anche se per poco tempo: tra stadio e albergo ho vissuto solo qualche scorcio di città, ma mi è bastato per farmela restare impressa nella memoria. Sono posti in cui vorrei ritornare per approfondirli come si deve”.
    Istanbul
    “Instanbul l’ho visitata da turista e in quattro giorni ho avuto tutto il tempo di girarla a modo mio. È affascinante, sotto tutti i suoi punti di vista. Cultura diversa dalla nostra, grande architettura, tanta storia”.
    I miei tre gruppi musicali preferiti
    Oasis
    “È il gruppo della mia adolescenza, ci sono cresciuto, conosco tutte le loro canzoni a memoria. Mi piacevano come tipi, erano veramente personaggi particolari, non sempre convenzionali e facilissimi da approcciare, però questo loro stereotipo che rappresentavano, le rock star fuori di testa, mi piaceva molto. Si è parlato molto di me al Manchester City qualche anno fa e io non mi sono mai voluto muovere da Roma, ma la cosa che più mi affascinava di quella situazione è che avrei potuto incontrare i fratelli Gallagher”.
    The Rolling Stones
    “Non appartengono certamente alla mia epoca, sono più vicini ai miei genitori, ma certi geni musicali non hanno età. Mi ci sono appassionato piano piano e me ne sono definitivamente innamorato. Sono andato a vedere un loro concerto a Londra: c’erano uomini e donne di tutte le età a scatenarsi sotto al palco: con mia moglie ci siamo divertiti da morire. E loro, a 70 anni, hanno ballato e cantato per tre ore come se ne avessero 20”.
    Coldplay
    “Li ho cominciati ad amare un po’ più tardi degli Oasis e anche loro sono quei gruppi che ti condizionano a vita, li ho visti alla Royal Albert Hall di Londra, un luogo davvero prestigioso, con un’acustica particolare: fu una serata incredibile, un paio di anni fa. Furono meravigliosi: clamorosi”.
    I miei tre calciatori preferiti al di fuori della Roma
    Roy Keane
    “Lo storico Capitano dello United non ha bisogno di presentazioni, credo. È il mio vero mito assoluto. Il 16 che ho sulla maglia, oltre a mia figlia Gaia, è anche dedicato a lui. È l’unica persona al mondo alla quale ho chiesto una foto, due anni fa. Persino con Maradona mi vergognai, ma con lui non ho resistito”.
    Roberto Baggio
    “Per noi italiani è stato davvero un mito, io ero piccolo ed ero attratto dal suo stile. Italia ’90 e USA ’94 sono stati i primi ricordi di grande calcio che ho avuto. Lui fu incredibile a entrambi i Mondiali, ci ha fatto sognare. Un giocatore meraviglioso, una persona carinissima. Mi piace anche che non sia molto presente nel mondo del calcio e che stia dedicato il tempo alla sua vita privata, questo lo fa una persona ancora più interessante”.
    Eric Cantona
    “Da ragazzino giocavo attaccante e lui era l’emblema di genio e sregolatezza. Aveva personalità, carisma, e una certa aggressività: tutte caratteristiche che, nonostante lo abbiano portato ogni tanto a esagerare un pochino, se gestite bene sono fondamentali per un calciatore. Mi ha appassionato molto ed è stato un mio grande idolo”.
    Le mie tre serie TV preferite
    Breaking Bad
    “Una storia surreale, che ti prende sin dal primo episodio. Forse una delle più belle serie TV mai prodotte, scritta bene, recitata bene. Me la sono vista tutta di fila: Sarah era incinta di Olivia, non uscivamo molto e quindi ci buttavamo a vedere tre-quattro puntate di seguito. L’abbiamo finita in un tempo relativamente breve. Riesce a lasciarti col fiato sospeso fino all’ultimo. La trasformazione del personaggio principale ti cattura e ti sorprende puntata dopo puntata”.
    I Soprano
    “Rivoluzionaria, per quanto mi riguarda. Ha fatto la storia e lo vedo bene. James Gandolfini, l’attore protagonista, era uno dei miei idoli e mi dispiace davvero che sia scomparso, per altro proprio a Roma. È una delle prime serie alle quali mi sono appassionato. L’ho iniziata a vedere quando ero piccolo, poi l’ho completata pochi anni fa da più grande. Veramente geniale”.
    Sons of Anarchy
    “Questa è la serie recente che mi ha appassionato di più. Anche se è molto violenta e molto spinta, c’è anche una storia dietro. Questa banda, a volte disumana, feroce, diventa una famiglia e questo loro legame è qualcosa di smile a quello che succede a noi calciatori”.
    Le mie tre canzoni preferite
    Not with Haste – Mumford and Sons
    “Stesso discorso fatto prima, oltre a essere una bella canzone mi lega alla mia compagna e a quel periodo. Non posso non citarla”.
    Forever Young – Audra Mae (dalla Colonna Sonora di Sons Of Anarchy)
    “Sono completamente impazzito per Sons Of Anarchy, la serie tv. Di conseguenza mi trovo spesso ad ascoltare tutta la colonna sonora, che include anche questa canzone. Con il classico Anni 80 non ha niente a che vedere, se non il titolo. È una ninna nanna, che mi fa ricordare molto le mie figlie. Questa è sicuramente una delle canzoni che ultimamente sento di più. Parte con un assolo di voce, senza musica, che ti emoziona al primo ascolto”.
    The White Stripes – Offend in Every Way
    “Questa è la mia canzone pre partita. A volte sul pullman prima dei match sento la musica e se voglio mettere qualcosa per caricarmi scelgo questa traccia: ha qualche anno ormai, ma mi dà sempre le stesse sensazioni”.
    I miei tre idoli sportivi al di fuori del mondo del calcio
    Alex Zanardi
    “Mi ripeto rispetto all’altra categoria, ma non posso non inserire Zanardi nella lista di questi idoli: credo sia un esempio per tutte le persone che soffrono e che hanno un handicap nella vita. E non solo: è un campione su tutti i fronti”.
    Michael Jordan
    “Sono un grande appassionato di basket e nonostante ci siano tantissimi cestisti che mi piacciono, quello che mi è rimasto nel cuore è lui: ha rivoluzionato uno sport e non può non rimanerti dentro. Ero piccolo quando era all’apice della carriera, ma lo ricordo benissimo”.
    Gianmarco Pozzecco
    “È un personaggio che mi ha sempre fatto simpatia e che ha rappresentato alla grande il nostro paese in uno sport come il basket. Nono l’ho mai conosciuto, ma mi ha colpito per il suo essere estroso e molto passionale. Cosa che si è notata anche quando ha fatto l’allenatore: non era di certo uno che si sedeva in panchina e guardava la partita”

    ……….Coldplay???????? OMG. Coldplay non sono musica.
    Glasgow?…………..ah ah ah ah

    altre cose sono d’accordo anche io

    SALUTO LUPOGIO, ECOVIAN, MARIO73, NEYMAR, CUCS e famiglia
    DEROSSIMAANCHENO, ADO, OBLOMOV……………….

    1. Se t capita prova a guardare la serie Roy Donovan.

    2. @JULIA.02.ZA: ciao Julia !

  151. Alexacirealegiallorossa ha detto:

    LorySan ha detto:
    @Alexacirealegiallorossa:
    Cn questa squadra fatichi anche arrivare 5-6o in campionato…
    A parte digne e nainggolan è la stessa squadra di quest’anno con iturbe, sanabria, masina, ansaldi, caceres e soprattutto paredes in più
    dimmi perchè sarebbe da europa league?
    Ovviamente ho fatto una squadra senza spendere moltissimo e sfruttando i nostri giovani
    e facendo un solo grande sacrificio

    Masina? Digne é un altra categoria.

    Diawara? Giovane ma nn celo vedo a fare il titolare nella Roma.

    Sanabria? Secondo me lo state un po sopravvalutando…

    Le altre squadre metteranno gente forte dentro, noi qualche giovincello di belle speranze…

    Servono giocatori di valore, nn ragazzi. Devi vincere il prox anno.

    1. @LorySan: Lory io naturalmente lo spero ma dubito comunque che vinceremo qualcosa il prox anno… a meno di miracoli calcistici al massimo possiamo puntare la coppa Italia.

    2. @LorySan:

      Lory non siamo la Juve che si può permettere di acquistare a 26 ml Alex Sandro come riserva di Evra. I giovani serviranno eccome per completare la rosa e sostituire i vecchietti (Maicon, Keita…).

  152. Rocco Siffredi: “Totti è il mio erede naturale”

    1. @Uomo di m…ondo: ahahaha…
      tutto vero, credo che i romanisti segaioli non ce la farebbero a farsi le pippe..
      meglio questo che le cazzate di mercato

      1. @Peter Pan:

        Però mi immagino uno tipo Maurizio Battista. Probabilmente si ammazzerebbe di seghe.

      2. @studiosporc: Battista é un idiota delirante
        romanista occasionale ed opportunista ridicolo

      3. @Peter Pan:

        Già persona davvero mediocre.

  153. Certo poi a prescindere da quelle che sono le intenzioni del fumante e delle varie mosse feline, contera’ anche la volonta’ dei giocatori.
    Non credo che Sanabria e Paredes abbiano bei ricordi del loro periodo romano.
    Tanto piu’ che lontano da Trigoria hanno giocato con continuita’ e trovato molti estimatori.
    L’idea di doversi giocare il posto, Sanabria con Dzeko e Totti, Paredes con DDR, Radja, Pjanic e Kevin, potrebbe indurli a chiedere una cessione.
    Anche questo aspetto pesera’ nelle scelte.

  154. 22.07.1927 ha detto:

    interessantissima intervista a de rossi sul sito della roma
    .asroma.com/it/notizie/2016/05/essere-de-rossi-nella-testa-di-daniele
    Il pallone ha sempre fatto parte della sua vita, ma De Rossi non ha mai nascosto le sue passioni al di fuori del mondo del calcio: viaggia spesso con un libro sottobraccio o con le cuffie, ama i film e le serie TV.
    Per questo gli abbiamo chiesto di raccontarci qualcosa in più sulle sue passioni.
    Iniziamo il nostro viaggio nella testa di Daniele…
    I miei tre album preferiti
    Babel – Mumford and Sons
    “Parliamo di uno dei miei gruppi preferiti, che mi ha colpito qualche anno fa. È una passione che condivido con la mia compagna: i Mumford and Sons ci legano tanto, perché sono sbocciati assieme alla nostra storia. Babel, in particolare, è un album che ascoltiamo spesso insieme. Significa molto per noi”.
    Parachutes – Coldplay
    “A volte mi capita di non ascoltarlo per molto, troppo tempo. Quando lo metto, però, che sia in cuffia, in macchina o a casa, capisco che rimarrà tra i miei preferiti di sempre. Parachutes è una garanzia”.
    Raccolta dei Successi di Lucio Battisti
    “In questo caso preferisco non scegliere un album in particolare, perché qui tocchiamo un mostro sacro di casa nostra. Da italiano non posso non inserire Battisti in questa lista. Ha rivoluzionato la musica italiana e ha composto una serie di dischi fantastici, con delle canzoni uniche che ormai sono nella storia del nostro Paese”.
    I miei tre film preferiti
    The Millionaire
    “L’ho visto in tutte le lingue, mille volte e in tante parti diverse del mondo. Si tratta sicuramente di uno dei miei film preferiti: una storia bellissima, una favola romantica. E non è l’unica pellicola di Bollywood che mi piace”.
    Gli Intoccabili
    “Adoro il genere e questo è davvero un cult. Avrei potuto citare Il Padrino oppure Quei Bravi Ragazzi. Scelgo Gli Intoccabili perché mi piace tanto quanto gli altri e ha una trama affascinante”.
    Le Ali della Libertà
    “Penso che chiunque, quando vede un sopruso, si appassioni a una storia in cui una persona, in un modo o nell’altro, riesce a trovare la propria giustizia”.
    I miei tre libri preferiti
    Shantaram – Gregory David Roberts
    “Il libro che mi è piaciuto in assoluto più di tutti. È una storia di un criminale che scappa dall’Australia riuscendo ad arrivare in India, dove poi si svolge la storia. È un’autobiografia, anche se non so quanto ci sia di romanzato: parliamo di un capolavoro che ti fa venire voglia di andare in India il giorno dopo”.
    Open – Andre Agassi
    “La biografia di Agassi è già un classico amato da tutti. Lo scrittore, Moehringer, è un fenomeno: già dopo due righe si capisce che si sta leggendo un capolavoro. Le prime tre parole sono “Io odio il tennis”, un’espressione geniale. Un atleta che ama lo sport e che legge queste parole capisce subito perché Agassi parla in quel modo: anche noi, in una determinata circostanza o per un solo secondo, odiamo il calcio per qualche motivo”.
    Il potere del cane – Don Winslow
    “Dopo aver visto Narcos, ho scelto di leggere un libro che fosse dello stesso genere. In questo romanzo di Don Winslow si parla della guerra del narcotraffico in Messico. Sembra molto poco un romanzo, ma più una storia simile alla realtà. Ho divorato Il Potere del Cane e poi ho letto il seguito, Il Cartello, tutto in tre giorni. L’autore, invece, li ha scritti in uno spazio di 10 anni e questo aspetto mi affascina molto”.
    Tre persone che vorrei incontrare
    Alex Zanardi
    “L’ho incontrato una volta, ma mi piacerebbe conoscerlo meglio. È brillante e simpatico: ha subito un dramma nella vita e ne è uscito come pochi avrebbero saputo fare. L’eleganza con la quale ha affrontato tutto ciò mi ha colpito molto”.
    Ennio Morricone
    “Faccio un’eccezione alla categoria. Ho incontrato il maestro tante volte e in una di queste mi ha regalato una bottiglia. Mi ha detto “quando vinciamo lo Scudetto la apriamo insieme”. Ecco, vorrei davvero fare tanto questa cena con lui, prima di tutto perché è un genio e poi, vabbè, non devo nemmeno spiegarlo il secondo motivo…”.
    Nikko Hurtado
    “Tramite Instagram mi sono imbattuto nei suoi tatuaggi: sono un appassionato del genere e questo tatuatore californiano credo sia geniale. Mi piacerebbe un giorno poterlo incontrare e farmene fare uno da lui, così come Steve Butcher, altro mito statunitense del genere”.
    Le mie tre città preferite
    New York
    “Sarò banale, ma per me si tratta della città più affascinante del mondo. Uno che vive a Roma fa difficoltà a trovare posti più belli della Capitale, ma la cultura diversa dalla nostra e il modo di vivere che c’è a New York per me è una calamita: in un futuro lontano potrebbe essere una mia destinazione in cui passerei volentieri del tempo. Forse mi affascina proprio perché è totalmente opposta a Roma”.
    Glasgow
    “La inserisco in questa mia mia top 3 come rappresentante della cultura celtica, che amo. L’ho visitata con la Nazionale, anche se per poco tempo: tra stadio e albergo ho vissuto solo qualche scorcio di città, ma mi è bastato per farmela restare impressa nella memoria. Sono posti in cui vorrei ritornare per approfondirli come si deve”.
    Istanbul
    “Instanbul l’ho visitata da turista e in quattro giorni ho avuto tutto il tempo di girarla a modo mio. È affascinante, sotto tutti i suoi punti di vista. Cultura diversa dalla nostra, grande architettura, tanta storia”.
    I miei tre gruppi musicali preferiti
    Oasis
    “È il gruppo della mia adolescenza, ci sono cresciuto, conosco tutte le loro canzoni a memoria. Mi piacevano come tipi, erano veramente personaggi particolari, non sempre convenzionali e facilissimi da approcciare, però questo loro stereotipo che rappresentavano, le rock star fuori di testa, mi piaceva molto. Si è parlato molto di me al Manchester City qualche anno fa e io non mi sono mai voluto muovere da Roma, ma la cosa che più mi affascinava di quella situazione è che avrei potuto incontrare i fratelli Gallagher”.
    The Rolling Stones
    “Non appartengono certamente alla mia epoca, sono più vicini ai miei genitori, ma certi geni musicali non hanno età. Mi ci sono appassionato piano piano e me ne sono definitivamente innamorato. Sono andato a vedere un loro concerto a Londra: c’erano uomini e donne di tutte le età a scatenarsi sotto al palco: con mia moglie ci siamo divertiti da morire. E loro, a 70 anni, hanno ballato e cantato per tre ore come se ne avessero 20”.
    Coldplay
    “Li ho cominciati ad amare un po’ più tardi degli Oasis e anche loro sono quei gruppi che ti condizionano a vita, li ho visti alla Royal Albert Hall di Londra, un luogo davvero prestigioso, con un’acustica particolare: fu una serata incredibile, un paio di anni fa. Furono meravigliosi: clamorosi”.
    I miei tre calciatori preferiti al di fuori della Roma
    Roy Keane
    “Lo storico Capitano dello United non ha bisogno di presentazioni, credo. È il mio vero mito assoluto. Il 16 che ho sulla maglia, oltre a mia figlia Gaia, è anche dedicato a lui. È l’unica persona al mondo alla quale ho chiesto una foto, due anni fa. Persino con Maradona mi vergognai, ma con lui non ho resistito”.
    Roberto Baggio
    “Per noi italiani è stato davvero un mito, io ero piccolo ed ero attratto dal suo stile. Italia ’90 e USA ’94 sono stati i primi ricordi di grande calcio che ho avuto. Lui fu incredibile a entrambi i Mondiali, ci ha fatto sognare. Un giocatore meraviglioso, una persona carinissima. Mi piace anche che non sia molto presente nel mondo del calcio e che stia dedicato il tempo alla sua vita privata, questo lo fa una persona ancora più interessante”.
    Eric Cantona
    “Da ragazzino giocavo attaccante e lui era l’emblema di genio e sregolatezza. Aveva personalità, carisma, e una certa aggressività: tutte caratteristiche che, nonostante lo abbiano portato ogni tanto a esagerare un pochino, se gestite bene sono fondamentali per un calciatore. Mi ha appassionato molto ed è stato un mio grande idolo”.
    Le mie tre serie TV preferite
    Breaking Bad
    “Una storia surreale, che ti prende sin dal primo episodio. Forse una delle più belle serie TV mai prodotte, scritta bene, recitata bene. Me la sono vista tutta di fila: Sarah era incinta di Olivia, non uscivamo molto e quindi ci buttavamo a vedere tre-quattro puntate di seguito. L’abbiamo finita in un tempo relativamente breve. Riesce a lasciarti col fiato sospeso fino all’ultimo. La trasformazione del personaggio principale ti cattura e ti sorprende puntata dopo puntata”.
    I Soprano
    “Rivoluzionaria, per quanto mi riguarda. Ha fatto la storia e lo vedo bene. James Gandolfini, l’attore protagonista, era uno dei miei idoli e mi dispiace davvero che sia scomparso, per altro proprio a Roma. È una delle prime serie alle quali mi sono appassionato. L’ho iniziata a vedere quando ero piccolo, poi l’ho completata pochi anni fa da più grande. Veramente geniale”.
    Sons of Anarchy
    “Questa è la serie recente che mi ha appassionato di più. Anche se è molto violenta e molto spinta, c’è anche una storia dietro. Questa banda, a volte disumana, feroce, diventa una famiglia e questo loro legame è qualcosa di smile a quello che succede a noi calciatori”.
    Le mie tre canzoni preferite
    Not with Haste – Mumford and Sons
    “Stesso discorso fatto prima, oltre a essere una bella canzone mi lega alla mia compagna e a quel periodo. Non posso non citarla”.
    Forever Young – Audra Mae (dalla Colonna Sonora di Sons Of Anarchy)
    “Sono completamente impazzito per Sons Of Anarchy, la serie tv. Di conseguenza mi trovo spesso ad ascoltare tutta la colonna sonora, che include anche questa canzone. Con il classico Anni 80 non ha niente a che vedere, se non il titolo. È una ninna nanna, che mi fa ricordare molto le mie figlie. Questa è sicuramente una delle canzoni che ultimamente sento di più. Parte con un assolo di voce, senza musica, che ti emoziona al primo ascolto”.
    The White Stripes – Offend in Every Way
    “Questa è la mia canzone pre partita. A volte sul pullman prima dei match sento la musica e se voglio mettere qualcosa per caricarmi scelgo questa traccia: ha qualche anno ormai, ma mi dà sempre le stesse sensazioni”.
    I miei tre idoli sportivi al di fuori del mondo del calcio
    Alex Zanardi
    “Mi ripeto rispetto all’altra categoria, ma non posso non inserire Zanardi nella lista di questi idoli: credo sia un esempio per tutte le persone che soffrono e che hanno un handicap nella vita. E non solo: è un campione su tutti i fronti”.
    Michael Jordan
    “Sono un grande appassionato di basket e nonostante ci siano tantissimi cestisti che mi piacciono, quello che mi è rimasto nel cuore è lui: ha rivoluzionato uno sport e non può non rimanerti dentro. Ero piccolo quando era all’apice della carriera, ma lo ricordo benissimo”.
    Gianmarco Pozzecco
    “È un personaggio che mi ha sempre fatto simpatia e che ha rappresentato alla grande il nostro paese in uno sport come il basket. Nono l’ho mai conosciuto, ma mi ha colpito per il suo essere estroso e molto passionale. Cosa che si è notata anche quando ha fatto l’allenatore: non era di certo uno che si sedeva in panchina e guardava la partita”

    Bella l’intervista, davvero davvero interessante
    E complimenti vivissimi al signor de rossi ha davvero buon gusto
    De Rossi si conferma una personalità molto sliding doors
    Deve essere una persona con cui parlare deve essere molto piacevole
    E penso che proprio per la sua personalità, il fatto di stare per sempre a Roma, la presenza “ingombrante” di totti, non gli abbiano giovato tanto
    tranne che al portafogli
    beato lui in questo senso
    De Rossi ricorda per certi versi quei boss dall’animo poetico che vogliono uscire certe volte dal giro ma alla fine non ci riescono mai

    1. @Alexacirealegiallorossa: grazie mille ale per averlo condiviso

    2. @Alexacirealegiallorossa: Alexacirealegiallorossa ha detto:

      22.07.1927 ha detto:
      interessantissima intervista a de rossi sul sito della roma
      .asroma.com/it/notizie/2016/05/essere-de-rossi-nella-testa-di-daniele
      Il pallone ha sempre fatto parte della sua vita, ma De Rossi non ha mai nascosto le sue passioni al di fuori del mondo del calcio: viaggia spesso con un libro sottobraccio o con le cuffie, ama i film e le serie TV.
      Per questo gli abbiamo chiesto di raccontarci qualcosa in più sulle sue passioni.
      Iniziamo il nostro viaggio nella testa di Daniele…
      I miei tre album preferiti
      Babel – Mumford and Sons
      “Parliamo di uno dei miei gruppi preferiti, che mi ha colpito qualche anno fa. È una passione che condivido con la mia compagna: i Mumford and Sons ci legano tanto, perché sono sbocciati assieme alla nostra storia. Babel, in particolare, è un album che ascoltiamo spesso insieme. Significa molto per noi”.
      Parachutes – Coldplay
      “A volte mi capita di non ascoltarlo per molto, troppo tempo. Quando lo metto, però, che sia in cuffia, in macchina o a casa, capisco che rimarrà tra i miei preferiti di sempre. Parachutes è una garanzia”.
      Raccolta dei Successi di Lucio Battisti
      “In questo caso preferisco non scegliere un album in particolare, perché qui tocchiamo un mostro sacro di casa nostra. Da italiano non posso non inserire Battisti in questa lista. Ha rivoluzionato la musica italiana e ha composto una serie di dischi fantastici, con delle canzoni uniche che ormai sono nella storia del nostro Paese”.
      I miei tre film preferiti
      The Millionaire
      “L’ho visto in tutte le lingue, mille volte e in tante parti diverse del mondo. Si tratta sicuramente di uno dei miei film preferiti: una storia bellissima, una favola romantica. E non è l’unica pellicola di Bollywood che mi piace”.
      Gli Intoccabili
      “Adoro il genere e questo è davvero un cult. Avrei potuto citare Il Padrino oppure Quei Bravi Ragazzi. Scelgo Gli Intoccabili perché mi piace tanto quanto gli altri e ha una trama affascinante”.
      Le Ali della Libertà
      “Penso che chiunque, quando vede un sopruso, si appassioni a una storia in cui una persona, in un modo o nell’altro, riesce a trovare la propria giustizia”.
      I miei tre libri preferiti
      Shantaram – Gregory David Roberts
      “Il libro che mi è piaciuto in assoluto più di tutti. È una storia di un criminale che scappa dall’Australia riuscendo ad arrivare in India, dove poi si svolge la storia. È un’autobiografia, anche se non so quanto ci sia di romanzato: parliamo di un capolavoro che ti fa venire voglia di andare in India il giorno dopo”.
      Open – Andre Agassi
      “La biografia di Agassi è già un classico amato da tutti. Lo scrittore, Moehringer, è un fenomeno: già dopo due righe si capisce che si sta leggendo un capolavoro. Le prime tre parole sono “Io odio il tennis”, un’espressione geniale. Un atleta che ama lo sport e che legge queste parole capisce subito perché Agassi parla in quel modo: anche noi, in una determinata circostanza o per un solo secondo, odiamo il calcio per qualche motivo”.
      Il potere del cane – Don Winslow
      “Dopo aver visto Narcos, ho scelto di leggere un libro che fosse dello stesso genere. In questo romanzo di Don Winslow si parla della guerra del narcotraffico in Messico. Sembra molto poco un romanzo, ma più una storia simile alla realtà. Ho divorato Il Potere del Cane e poi ho letto il seguito, Il Cartello, tutto in tre giorni. L’autore, invece, li ha scritti in uno spazio di 10 anni e questo aspetto mi affascina molto”.
      Tre persone che vorrei incontrare
      Alex Zanardi
      “L’ho incontrato una volta, ma mi piacerebbe conoscerlo meglio. È brillante e simpatico: ha subito un dramma nella vita e ne è uscito come pochi avrebbero saputo fare. L’eleganza con la quale ha affrontato tutto ciò mi ha colpito molto”.
      Ennio Morricone
      “Faccio un’eccezione alla categoria. Ho incontrato il maestro tante volte e in una di queste mi ha regalato una bottiglia. Mi ha detto “quando vinciamo lo Scudetto la apriamo insieme”. Ecco, vorrei davvero fare tanto questa cena con lui, prima di tutto perché è un genio e poi, vabbè, non devo nemmeno spiegarlo il secondo motivo…”.
      Nikko Hurtado
      “Tramite Instagram mi sono imbattuto nei suoi tatuaggi: sono un appassionato del genere e questo tatuatore californiano credo sia geniale. Mi piacerebbe un giorno poterlo incontrare e farmene fare uno da lui, così come Steve Butcher, altro mito statunitense del genere”.
      Le mie tre città preferite
      New York
      “Sarò banale, ma per me si tratta della città più affascinante del mondo. Uno che vive a Roma fa difficoltà a trovare posti più belli della Capitale, ma la cultura diversa dalla nostra e il modo di vivere che c’è a New York per me è una calamita: in un futuro lontano potrebbe essere una mia destinazione in cui passerei volentieri del tempo. Forse mi affascina proprio perché è totalmente opposta a Roma”.
      Glasgow
      “La inserisco in questa mia mia top 3 come rappresentante della cultura celtica, che amo. L’ho visitata con la Nazionale, anche se per poco tempo: tra stadio e albergo ho vissuto solo qualche scorcio di città, ma mi è bastato per farmela restare impressa nella memoria. Sono posti in cui vorrei ritornare per approfondirli come si deve”.
      Istanbul
      “Instanbul l’ho visitata da turista e in quattro giorni ho avuto tutto il tempo di girarla a modo mio. È affascinante, sotto tutti i suoi punti di vista. Cultura diversa dalla nostra, grande architettura, tanta storia”.
      I miei tre gruppi musicali preferiti
      Oasis
      “È il gruppo della mia adolescenza, ci sono cresciuto, conosco tutte le loro canzoni a memoria. Mi piacevano come tipi, erano veramente personaggi particolari, non sempre convenzionali e facilissimi da approcciare, però questo loro stereotipo che rappresentavano, le rock star fuori di testa, mi piaceva molto. Si è parlato molto di me al Manchester City qualche anno fa e io non mi sono mai voluto muovere da Roma, ma la cosa che più mi affascinava di quella situazione è che avrei potuto incontrare i fratelli Gallagher”.
      The Rolling Stones
      “Non appartengono certamente alla mia epoca, sono più vicini ai miei genitori, ma certi geni musicali non hanno età. Mi ci sono appassionato piano piano e me ne sono definitivamente innamorato. Sono andato a vedere un loro concerto a Londra: c’erano uomini e donne di tutte le età a scatenarsi sotto al palco: con mia moglie ci siamo divertiti da morire. E loro, a 70 anni, hanno ballato e cantato per tre ore come se ne avessero 20”.
      Coldplay
      “Li ho cominciati ad amare un po’ più tardi degli Oasis e anche loro sono quei gruppi che ti condizionano a vita, li ho visti alla Royal Albert Hall di Londra, un luogo davvero prestigioso, con un’acustica particolare: fu una serata incredibile, un paio di anni fa. Furono meravigliosi: clamorosi”.
      I miei tre calciatori preferiti al di fuori della Roma
      Roy Keane
      “Lo storico Capitano dello United non ha bisogno di presentazioni, credo. È il mio vero mito assoluto. Il 16 che ho sulla maglia, oltre a mia figlia Gaia, è anche dedicato a lui. È l’unica persona al mondo alla quale ho chiesto una foto, due anni fa. Persino con Maradona mi vergognai, ma con lui non ho resistito”.
      Roberto Baggio
      “Per noi italiani è stato davvero un mito, io ero piccolo ed ero attratto dal suo stile. Italia ’90 e USA ’94 sono stati i primi ricordi di grande calcio che ho avuto. Lui fu incredibile a entrambi i Mondiali, ci ha fatto sognare. Un giocatore meraviglioso, una persona carinissima. Mi piace anche che non sia molto presente nel mondo del calcio e che stia dedicato il tempo alla sua vita privata, questo lo fa una persona ancora più interessante”.
      Eric Cantona
      “Da ragazzino giocavo attaccante e lui era l’emblema di genio e sregolatezza. Aveva personalità, carisma, e una certa aggressività: tutte caratteristiche che, nonostante lo abbiano portato ogni tanto a esagerare un pochino, se gestite bene sono fondamentali per un calciatore. Mi ha appassionato molto ed è stato un mio grande idolo”.
      Le mie tre serie TV preferite
      Breaking Bad
      “Una storia surreale, che ti prende sin dal primo episodio. Forse una delle più belle serie TV mai prodotte, scritta bene, recitata bene. Me la sono vista tutta di fila: Sarah era incinta di Olivia, non uscivamo molto e quindi ci buttavamo a vedere tre-quattro puntate di seguito. L’abbiamo finita in un tempo relativamente breve. Riesce a lasciarti col fiato sospeso fino all’ultimo. La trasformazione del personaggio principale ti cattura e ti sorprende puntata dopo puntata”.
      I Soprano
      “Rivoluzionaria, per quanto mi riguarda. Ha fatto la storia e lo vedo bene. James Gandolfini, l’attore protagonista, era uno dei miei idoli e mi dispiace davvero che sia scomparso, per altro proprio a Roma. È una delle prime serie alle quali mi sono appassionato. L’ho iniziata a vedere quando ero piccolo, poi l’ho completata pochi anni fa da più grande. Veramente geniale”.
      Sons of Anarchy
      “Questa è la serie recente che mi ha appassionato di più. Anche se è molto violenta e molto spinta, c’è anche una storia dietro. Questa banda, a volte disumana, feroce, diventa una famiglia e questo loro legame è qualcosa di smile a quello che succede a noi calciatori”.
      Le mie tre canzoni preferite
      Not with Haste – Mumford and Sons
      “Stesso discorso fatto prima, oltre a essere una bella canzone mi lega alla mia compagna e a quel periodo. Non posso non citarla”.
      Forever Young – Audra Mae (dalla Colonna Sonora di Sons Of Anarchy)
      “Sono completamente impazzito per Sons Of Anarchy, la serie tv. Di conseguenza mi trovo spesso ad ascoltare tutta la colonna sonora, che include anche questa canzone. Con il classico Anni 80 non ha niente a che vedere, se non il titolo. È una ninna nanna, che mi fa ricordare molto le mie figlie. Questa è sicuramente una delle canzoni che ultimamente sento di più. Parte con un assolo di voce, senza musica, che ti emoziona al primo ascolto”.
      The White Stripes – Offend in Every Way
      “Questa è la mia canzone pre partita. A volte sul pullman prima dei match sento la musica e se voglio mettere qualcosa per caricarmi scelgo questa traccia: ha qualche anno ormai, ma mi dà sempre le stesse sensazioni”.
      I miei tre idoli sportivi al di fuori del mondo del calcio
      Alex Zanardi
      “Mi ripeto rispetto all’altra categoria, ma non posso non inserire Zanardi nella lista di questi idoli: credo sia un esempio per tutte le persone che soffrono e che hanno un handicap nella vita. E non solo: è un campione su tutti i fronti”.
      Michael Jordan
      “Sono un grande appassionato di basket e nonostante ci siano tantissimi cestisti che mi piacciono, quello che mi è rimasto nel cuore è lui: ha rivoluzionato uno sport e non può non rimanerti dentro. Ero piccolo quando era all’apice della carriera, ma lo ricordo benissimo”.
      Gianmarco Pozzecco
      “È un personaggio che mi ha sempre fatto simpatia e che ha rappresentato alla grande il nostro paese in uno sport come il basket. Nono l’ho mai conosciuto, ma mi ha colpito per il suo essere estroso e molto passionale. Cosa che si è notata anche quando ha fatto l’allenatore: non era di certo uno che si sedeva in panchina e guardava la partita”
      Bella l’intervista, davvero davvero interessante
      E complimenti vivissimi al signor de rossi ha davvero buon gusto
      De Rossi si conferma una personalità molto sliding doors
      Deve essere una persona con cui parlare deve essere molto piacevole
      E penso che proprio per la sua personalità, il fatto di stare per sempre a Roma, la presenza “ingombrante” di totti, non gli abbiano giovato tanto
      tranne che al portafogli
      beato lui in questo senso
      De Rossi ricorda per certi versi quei boss dall’animo poetico che vogliono uscire certe volte dal giro ma alla fine non ci riescono mai

      infatti
      solo che é troppo lunga per quotarla
      pensa agli utenti mobile

  155. considerando la famosa regola dei 25 in rosa over 21 anni, di cui 4 del vivaio e 4 italiani, titolari o riserve di prima scelta abbiamo:
    totti ddr e florenzi come vivaio..
    el shaarawy, nainggolan come italiani..

    servirebbero almeno 2 italiani: tra un centrale, un terzino e un centrocampista

    1. @romanAOstano: criscito, masina

      1. @romanAOstano: Ljajic

      2. @romanAOstano:

        Lascia stare Criscito, è una pippa.

        Meglio d’Ambrosio a quel punto.

    2. @romanAOstano: under 21: sanabria gerson e ponce

  156. DEDICATO A TUTTI QUEI GRANDI INENTIDORI DI CALCIO CHE SI ALLEGRANO DELLA POSSIBILE PARTENZA DI PJANIC:

    ” Dal suo approdo nella Capitale l’ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato della stagione 2011/2012, Pjanic non ha fatto altro che migliorarsi. «Non è decisivo» dicono alcuni, «È discontinuo» sostengono altri. Eppure i numeri parlano chiaro: 183 le presenze totali in maglia giallorossa, con 29 reti e ben 44 assist a suo favore.
    E se andiamo ad analizzare meglio i dati stagione per stagione, scopriamo appunto un fatto incontrovertibile: Mire è sempre più decisivo.
    Nella sua prima annata da romanista, il numero 15 vanta il seguente bottino: 3 gol e ben 9 assist in 31 partite giocate. Leggera flessione nella seconda (2012/2013), dove le reti restano sempre 3 ma i passaggi-gol si abbassano a 6.
    Dalla stagione successiva, invece, è un CONTINUO CRESCENDO anche grazie all’importanza che l’allora nuovo tecnico giallorosso Rudi Garcia gli dà: 6 gol e 6 assist nel campionato 2013/2014, 5 reti e ben 10 assist in quello 2014/2015.

    LA RIBALTA – Numeri che parlano da soli, appunto. Già nelle scorse sessioni di mercato si è fatto il nome di Miralem Pjanic come uno dei possibili big da sacrificare. Ma il bosniaco è rimasto a Roma, dove nell’ultima stagione ha trovato la sua definitiva consacrazione. L’annata 2015/2016 è infatti quella della definitiva ribalta: a due giornate dal termine, il numero 15 ha messo a segno ben 9 reti e 10 assist in Serie A, senza dimenticare l’ultima edizione della Champions League con 2 gol e un assist vincente. Il centrocampista cercato da mezza Europa ha quindi messo lo zampino in ben 19 reti delle 77 totali dei giallorossi in questo campionato.

    **** Il conto è presto fatto: quasi il 25% dei gol della Roma nell’ultima Serie A passa dai piedi del “Piccolo Principe”. Uno su 4, per rendere ancora più chiare le cose. ****

    QUALITÀ E QUANTITÀ – Impossibile non parlare, ovviamente, delle sue punizioni. Soltanto in questa stagione ne ha messe a segno 4 in campionato ed 1 in Champions League: il totale in maglia giallorossa fa ben 12 (da quando è in Italia, solo Pirlo ha fatto meglio). Juninho gli ha dato lezioni personalizzate, il piede e l’allenamento hanno fatto il resto. La mira da fuori area non gli manca di certo: 6 delle 9 reti segnate in questo campionato sono proprio dalla distanza (record nei 5 maggiori campionati europei che condivide con Insigne). Ovviamente negli occhi rimangono soprattutto le grandi giocate e le fantastiche pennellate che viaggiano dritte per dritte verso l’incrocio dei pali, ma in pochi, forse, si rendono conto del lavoro sporco, di quantità, che il numero 15 fa in mezzo al campo: «Ha una caratteristica ignota ai più: viene pensato come un principe del calcio, ma quando si va a controllare il metraggio del calciatore, corre quanto un mediano»

    1. @PierrotGialloRosso: “””INENTIDORI ????””” bohhh..scrivo marziano… intenditori….aaahahah

  157. interessantissima intervista a de rossi sul sito della roma

    .asroma.com/it/notizie/2016/05/essere-de-rossi-nella-testa-di-daniele

    Il pallone ha sempre fatto parte della sua vita, ma De Rossi non ha mai nascosto le sue passioni al di fuori del mondo del calcio: viaggia spesso con un libro sottobraccio o con le cuffie, ama i film e le serie TV.

    Per questo gli abbiamo chiesto di raccontarci qualcosa in più sulle sue passioni.

    Iniziamo il nostro viaggio nella testa di Daniele…

    I miei tre album preferiti

    Babel – Mumford and Sons

    “Parliamo di uno dei miei gruppi preferiti, che mi ha colpito qualche anno fa. È una passione che condivido con la mia compagna: i Mumford and Sons ci legano tanto, perché sono sbocciati assieme alla nostra storia. Babel, in particolare, è un album che ascoltiamo spesso insieme. Significa molto per noi”.

    Parachutes – Coldplay

    “A volte mi capita di non ascoltarlo per molto, troppo tempo. Quando lo metto, però, che sia in cuffia, in macchina o a casa, capisco che rimarrà tra i miei preferiti di sempre. Parachutes è una garanzia”.

    Raccolta dei Successi di Lucio Battisti

    “In questo caso preferisco non scegliere un album in particolare, perché qui tocchiamo un mostro sacro di casa nostra. Da italiano non posso non inserire Battisti in questa lista. Ha rivoluzionato la musica italiana e ha composto una serie di dischi fantastici, con delle canzoni uniche che ormai sono nella storia del nostro Paese”.

    I miei tre film preferiti

    The Millionaire

    “L’ho visto in tutte le lingue, mille volte e in tante parti diverse del mondo. Si tratta sicuramente di uno dei miei film preferiti: una storia bellissima, una favola romantica. E non è l’unica pellicola di Bollywood che mi piace”.

    Gli Intoccabili

    “Adoro il genere e questo è davvero un cult. Avrei potuto citare Il Padrino oppure Quei Bravi Ragazzi. Scelgo Gli Intoccabili perché mi piace tanto quanto gli altri e ha una trama affascinante”.

    Le Ali della Libertà

    “Penso che chiunque, quando vede un sopruso, si appassioni a una storia in cui una persona, in un modo o nell’altro, riesce a trovare la propria giustizia”.

    I miei tre libri preferiti

    Shantaram – Gregory David Roberts

    “Il libro che mi è piaciuto in assoluto più di tutti. È una storia di un criminale che scappa dall’Australia riuscendo ad arrivare in India, dove poi si svolge la storia. È un’autobiografia, anche se non so quanto ci sia di romanzato: parliamo di un capolavoro che ti fa venire voglia di andare in India il giorno dopo”.

    Open – Andre Agassi

    “La biografia di Agassi è già un classico amato da tutti. Lo scrittore, Moehringer, è un fenomeno: già dopo due righe si capisce che si sta leggendo un capolavoro. Le prime tre parole sono “Io odio il tennis”, un’espressione geniale. Un atleta che ama lo sport e che legge queste parole capisce subito perché Agassi parla in quel modo: anche noi, in una determinata circostanza o per un solo secondo, odiamo il calcio per qualche motivo”.

    Il potere del cane – Don Winslow

    “Dopo aver visto Narcos, ho scelto di leggere un libro che fosse dello stesso genere. In questo romanzo di Don Winslow si parla della guerra del narcotraffico in Messico. Sembra molto poco un romanzo, ma più una storia simile alla realtà. Ho divorato Il Potere del Cane e poi ho letto il seguito, Il Cartello, tutto in tre giorni. L’autore, invece, li ha scritti in uno spazio di 10 anni e questo aspetto mi affascina molto”.

    Tre persone che vorrei incontrare

    Alex Zanardi

    “L’ho incontrato una volta, ma mi piacerebbe conoscerlo meglio. È brillante e simpatico: ha subito un dramma nella vita e ne è uscito come pochi avrebbero saputo fare. L’eleganza con la quale ha affrontato tutto ciò mi ha colpito molto”.

    Ennio Morricone

    “Faccio un’eccezione alla categoria. Ho incontrato il maestro tante volte e in una di queste mi ha regalato una bottiglia. Mi ha detto “quando vinciamo lo Scudetto la apriamo insieme”. Ecco, vorrei davvero fare tanto questa cena con lui, prima di tutto perché è un genio e poi, vabbè, non devo nemmeno spiegarlo il secondo motivo…”.

    Nikko Hurtado

    “Tramite Instagram mi sono imbattuto nei suoi tatuaggi: sono un appassionato del genere e questo tatuatore californiano credo sia geniale. Mi piacerebbe un giorno poterlo incontrare e farmene fare uno da lui, così come Steve Butcher, altro mito statunitense del genere”.

    Le mie tre città preferite

    New York

    “Sarò banale, ma per me si tratta della città più affascinante del mondo. Uno che vive a Roma fa difficoltà a trovare posti più belli della Capitale, ma la cultura diversa dalla nostra e il modo di vivere che c’è a New York per me è una calamita: in un futuro lontano potrebbe essere una mia destinazione in cui passerei volentieri del tempo. Forse mi affascina proprio perché è totalmente opposta a Roma”.

    Glasgow

    “La inserisco in questa mia mia top 3 come rappresentante della cultura celtica, che amo. L’ho visitata con la Nazionale, anche se per poco tempo: tra stadio e albergo ho vissuto solo qualche scorcio di città, ma mi è bastato per farmela restare impressa nella memoria. Sono posti in cui vorrei ritornare per approfondirli come si deve”.

    Istanbul

    “Instanbul l’ho visitata da turista e in quattro giorni ho avuto tutto il tempo di girarla a modo mio. È affascinante, sotto tutti i suoi punti di vista. Cultura diversa dalla nostra, grande architettura, tanta storia”.

    I miei tre gruppi musicali preferiti

    Oasis

    “È il gruppo della mia adolescenza, ci sono cresciuto, conosco tutte le loro canzoni a memoria. Mi piacevano come tipi, erano veramente personaggi particolari, non sempre convenzionali e facilissimi da approcciare, però questo loro stereotipo che rappresentavano, le rock star fuori di testa, mi piaceva molto. Si è parlato molto di me al Manchester City qualche anno fa e io non mi sono mai voluto muovere da Roma, ma la cosa che più mi affascinava di quella situazione è che avrei potuto incontrare i fratelli Gallagher”.

    The Rolling Stones

    “Non appartengono certamente alla mia epoca, sono più vicini ai miei genitori, ma certi geni musicali non hanno età. Mi ci sono appassionato piano piano e me ne sono definitivamente innamorato. Sono andato a vedere un loro concerto a Londra: c’erano uomini e donne di tutte le età a scatenarsi sotto al palco: con mia moglie ci siamo divertiti da morire. E loro, a 70 anni, hanno ballato e cantato per tre ore come se ne avessero 20”.

    Coldplay

    “Li ho cominciati ad amare un po’ più tardi degli Oasis e anche loro sono quei gruppi che ti condizionano a vita, li ho visti alla Royal Albert Hall di Londra, un luogo davvero prestigioso, con un’acustica particolare: fu una serata incredibile, un paio di anni fa. Furono meravigliosi: clamorosi”.

    I miei tre calciatori preferiti al di fuori della Roma

    Roy Keane

    “Lo storico Capitano dello United non ha bisogno di presentazioni, credo. È il mio vero mito assoluto. Il 16 che ho sulla maglia, oltre a mia figlia Gaia, è anche dedicato a lui. È l’unica persona al mondo alla quale ho chiesto una foto, due anni fa. Persino con Maradona mi vergognai, ma con lui non ho resistito”.

    Roberto Baggio

    “Per noi italiani è stato davvero un mito, io ero piccolo ed ero attratto dal suo stile. Italia ’90 e USA ’94 sono stati i primi ricordi di grande calcio che ho avuto. Lui fu incredibile a entrambi i Mondiali, ci ha fatto sognare. Un giocatore meraviglioso, una persona carinissima. Mi piace anche che non sia molto presente nel mondo del calcio e che stia dedicato il tempo alla sua vita privata, questo lo fa una persona ancora più interessante”.

    Eric Cantona

    “Da ragazzino giocavo attaccante e lui era l’emblema di genio e sregolatezza. Aveva personalità, carisma, e una certa aggressività: tutte caratteristiche che, nonostante lo abbiano portato ogni tanto a esagerare un pochino, se gestite bene sono fondamentali per un calciatore. Mi ha appassionato molto ed è stato un mio grande idolo”.

    Le mie tre serie TV preferite

    Breaking Bad

    “Una storia surreale, che ti prende sin dal primo episodio. Forse una delle più belle serie TV mai prodotte, scritta bene, recitata bene. Me la sono vista tutta di fila: Sarah era incinta di Olivia, non uscivamo molto e quindi ci buttavamo a vedere tre-quattro puntate di seguito. L’abbiamo finita in un tempo relativamente breve. Riesce a lasciarti col fiato sospeso fino all’ultimo. La trasformazione del personaggio principale ti cattura e ti sorprende puntata dopo puntata”.

    I Soprano

    “Rivoluzionaria, per quanto mi riguarda. Ha fatto la storia e lo vedo bene. James Gandolfini, l’attore protagonista, era uno dei miei idoli e mi dispiace davvero che sia scomparso, per altro proprio a Roma. È una delle prime serie alle quali mi sono appassionato. L’ho iniziata a vedere quando ero piccolo, poi l’ho completata pochi anni fa da più grande. Veramente geniale”.

    Sons of Anarchy

    “Questa è la serie recente che mi ha appassionato di più. Anche se è molto violenta e molto spinta, c’è anche una storia dietro. Questa banda, a volte disumana, feroce, diventa una famiglia e questo loro legame è qualcosa di smile a quello che succede a noi calciatori”.

    Le mie tre canzoni preferite

    Not with Haste – Mumford and Sons

    “Stesso discorso fatto prima, oltre a essere una bella canzone mi lega alla mia compagna e a quel periodo. Non posso non citarla”.

    Forever Young – Audra Mae (dalla Colonna Sonora di Sons Of Anarchy)

    “Sono completamente impazzito per Sons Of Anarchy, la serie tv. Di conseguenza mi trovo spesso ad ascoltare tutta la colonna sonora, che include anche questa canzone. Con il classico Anni 80 non ha niente a che vedere, se non il titolo. È una ninna nanna, che mi fa ricordare molto le mie figlie. Questa è sicuramente una delle canzoni che ultimamente sento di più. Parte con un assolo di voce, senza musica, che ti emoziona al primo ascolto”.

    The White Stripes – Offend in Every Way

    “Questa è la mia canzone pre partita. A volte sul pullman prima dei match sento la musica e se voglio mettere qualcosa per caricarmi scelgo questa traccia: ha qualche anno ormai, ma mi dà sempre le stesse sensazioni”.

    I miei tre idoli sportivi al di fuori del mondo del calcio

    Alex Zanardi

    “Mi ripeto rispetto all’altra categoria, ma non posso non inserire Zanardi nella lista di questi idoli: credo sia un esempio per tutte le persone che soffrono e che hanno un handicap nella vita. E non solo: è un campione su tutti i fronti”.

    Michael Jordan

    “Sono un grande appassionato di basket e nonostante ci siano tantissimi cestisti che mi piacciono, quello che mi è rimasto nel cuore è lui: ha rivoluzionato uno sport e non può non rimanerti dentro. Ero piccolo quando era all’apice della carriera, ma lo ricordo benissimo”.

    Gianmarco Pozzecco

    “È un personaggio che mi ha sempre fatto simpatia e che ha rappresentato alla grande il nostro paese in uno sport come il basket. Nono l’ho mai conosciuto, ma mi ha colpito per il suo essere estroso e molto passionale. Cosa che si è notata anche quando ha fatto l’allenatore: non era di certo uno che si sedeva in panchina e guardava la partita”

    1. @22.07.1927: si l’avevo letta anch’io…DDR si conferma una persona piacevole e interessante. Come calciatore invece spero che presto vada via da Roma. Meglio per lui e anche per noi

  158. Per me possiamo far meglio di Digne-Masina, il secondo come riserva va bene ma preferirei un titolare più forte o per lo meno una riserva con un potenziale più alto di quello del marocchino.

    1. @Sampei: ciao sampei! Sarebbe già una ottimissima e ben assortita coppia di terzini sinistri per la Roma
      poi certo c’è di meglio anche se secondo me sarebbe un lusso averli entrambi
      Io faccio un nome per la fascia sinistra Raphael Guerreiro
      Non molto costoso ma secondo me fortissimo

      1. @Alexacirealegiallorossa:

        Vero.

        Dimenticavo che siamo la Roma ahah

  159. LorySan ha detto:

    @Alexacirealegiallorossa:
    Cn questa squadra fatichi anche arrivare 5-6o in campionato…

    A parte digne e nainggolan è la stessa squadra di quest’anno con iturbe, sanabria, masina, ansaldi, caceres e soprattutto paredes in più
    dimmi perchè sarebbe da europa league?
    Ovviamente ho fatto una squadra senza spendere moltissimo e sfruttando i nostri giovani
    e facendo un solo grande sacrificio

  160. derossimaancheno ha detto:

    L’inviato di Sky Sport a Trigoria, Angelo Mangiante, ha fatto il punto sui giocatori della Roma dati per partenti. Ecco le sue parole: “La Roma non punterà su Paredes. Sadiq e Sanabria saranno ceduti per far cassa. Anche Ljajic sarà venduto, così come Doumbia, ma non in Premier. Stesso destino per Ricci. Con questi giocatori si dovrebbe far cassa per evitare le cessioni di Pjanic e Nainggolan”.
    Secondo il topino di Trigoria il mercsto di quest’anno sarà sulla falsa riga di quello dell’anno scorso. È questa la mossa del gatto maculato?
    Sembra che faremo cassa con i nostri giovani di talento, come l’anno scorso con Bertolacci, Romagnoli e Viviani, per mantenere l’attuale rosa di titolari.
    Di questi, le cessioni che più mi peserebbero sono quelle di Paredes e Sanabria.
    Con la partenza di Keita Paredes mi sembrava l’ideale per prenderne il posto. Quest’anno nel ruolo di regista arretrato davanti alla difesa si è mostrato formidabile nelle geometrie e nella capacità di difendere la palla e dribblare gli avversari, facendosi rispettare anche nei contrasti.
    Forse però si vuole uno con più gamba e più dinamico nel ruolo, il che spiegherebbe l’interesse per Diawara. Se ci pagano Pardes più di quanto noi pagheremmo il 18enne Diawara la cosa potrebbe avere un senso.
    Sanabria è entrato quest’anno nella ristrettissima cerchia di attaccanti che da under 20 all’esordio in Liga sono subito andati in doppia cifra coi gol.
    La maggior parte di questi sono divenuti campioni affermati ed ad oggi questo sembrerebbe il destino di Tonny. Inoltre come caratteristiche sembra ideale come punta nello schema di Spalletti. Di punte giovanissime promettenti ne abbiamo però altre, alcune, come Ponce, che devono ancora dimostrare tutto il loro potenziale. Ci può stare quindi il sacrificio di uno tra Sadiq e Tonny se il fine è mantenere in rosa Radja e Miralem.
    Tra l’altro Sanabria è extracomunitario, sicché avremmo problemi a trovargli spazio in rosa, sopratutto se rientra Itirbe.
    Io però rinuncerei più volentieri a Sadiq.

    Credo che il problema sia far quadrare i conti entro il 30, poi in teoria i soldi incassati possono anche essere rispesi.

    Non escludo che un ipotetico 2 posto dia garanzie sufficienti alla Uefa sul nostro bilancio e che quindi possa favorirci nella non cessione di alcuni giovani pregiati.

    Un terzo posto non da garanzie, con il secondo la Uefa sa già che almeno 50 milioni entreranno nelle tue casse e questo potrebbe loro bastare per chiudere un occhio.

    Non so, ipotizzo.

    1. @Sampei:

      Il discorso extra non è così al 90%.

      Immagina una squadra come il Chelsea piena zeppa di talenti extra mandati in prestito; se questi occupassero uno slot ogni volta che a fine anno tornano praticamente non potrebbero mai prenderne di nuovi.

      Per dire Cuadrado tornerà dal prestito alla Juve e non credo proprio finisca per occupare uno slot.

  161. lupogio ha detto:

    @Sampei: Giorno Sampei ………. a me Pianjc non mi sembra un gran campione ma un buonissimo giocatore e le ultime partite con la sua assenza si è vista una Roma con molto meno gioco ……… io lo terrei ( giocatore-clausula permettendo )

    Secondo me è un giocatore che eccelle in un calcio votato all’attacco, come può essere quello di Spalletti, e che fa il suo anche in difesa.

    Corre per stesso ecco e questo e più che sufficiente.

    E’ chiaro poi che perda molto in efficacia quando i compagni di reparto non fanno il loro.

  162. Comunque buongiorno a tutti!
    Speriamo nel secondo posto perchè per me si può fare
    Mi affido alla squadra e a spalletti
    E anche a Belotti messo titolare al fantacalcio!

    Riguardo il futuro farei così

    Allison

    Florenzi Manolas Rudiger Masina

    Diawara Strootman(messo pure lui domani titolare al fantacalcio)

    Salah Pjanic Perotti

    Sanabria

    Szczesny(semmai si potesse fare se no vabe de sanctis)

    Caceres De Rossi Zukanovic Ansaldi

    Paredes Vainqueur

    Iturbe Gerson El Shaarawy

    Dzeko

    Altri: Nura, Capradossi

    1. @Alexacirealegiallorossa: più a questo punto totti jolly d’attacco

    2. @Alexacirealegiallorossa:

      Cn questa squadra fatichi anche arrivare 5-6o in campionato…

  163. down under ha detto:

    Vendere 3 giovani molto bravi sotto i 22 anni per non vendere un ventottenne.
    A me pare una stronzata.

    Esatto sarebbe una follia
    Ma d’altronde sarebbe da Roma un’operazione così
    Io ovviamente sarei dispiaciuto della cessione di radja
    facciamo conto che con la cessione di paredes e sanabria ci facessero 40 milioni, stessa cifra plausibilmente offerta per nainggolan, economicamente sarebbe una minchiata
    Vendi adesso due giocatori che minimo varranno in futuro in due 60 milioni
    Mentre radja per il gioco che fa per quanto sia uno dei centrocampisti più completi d’europa, probabilmente già l’anno prossimo non varrà 40 milioni
    Tecnicamente sarebbe una minchiatona
    Hai bisogno di un attaccante adatto al gioco di spalletti e vendi quello con l’identikit migliore?
    Hai bisogno di un regista, ce l’hai in casa, già tra i migliori della serie A, e lo vendi??
    E ti tieni a centrocampo capitan paracarro?

  164. Credo che le ipotesi su questo forum siano del tutto condivisibili anche se variegate. Il rinnovo di totti (con diritto di immagine per la roma) è una giusta cosa. fa felici tutti non ultima la possibilità di avere in rosa un giocatore proveniente dal vivaio (mi fa ridere per un 40 enne). Le manovre del fumante le conoscono solo lui e spalletti e pertanto a me non mi resta che aspettare perchè tutto dipende secondo me dal valzer degli attaccanti. Dico anche io la mia. Paredes rimane, vanno via sadik (10/15) Doumbia (10) ljaic(12) e udite udite (dzeco (15). attaccanti il prossimo anno:ç salah, elsha, sanabria, totti, iturbe(?)(ponce?)e…un attaccante italiano giovane (zaza?). Perotti Gerson e Florenzi da considerare attaccanti o centrocampisti?
    centrocampo: Strotty(capitano perdiana!) Radja Mire, Paredes DDr. Stop. gerson e Perotti vedi sopra.
    Difesa: Nura, Manolas, rudighe, Digne, Zuka, + altro centrale, TD, TS. Caprdossi da inserire lista U21.
    Via tutti gli altri.
    Considerando il numero di attaccanti che siamo riusciti a bruciare, a questo punto proverei Sanbria, magari diventa il nuovo Pruzzo.
    P.S. non ci incartiamo su chi entra o non entra in sud. io personalmente la sud la toglierei dal circuito abbonamenti. chi vuole fa il biglietto ed entra. al limite si potrebbe fare la prelazione partita per partita a chi c’era la volta prima. (effettiva entrata ai tornelli). giro abbastanza in Europa e il concetto gruppo ultras è totalmente diverso dal nostro. Nessuno è padrone delle curve. tutti ne fanno parte.
    saluti giallorossi.

  165. LorySan ha detto:

    ahahahaha se sparano stronzate nn faccio cme te che entra in sto forum solo per sparlare…

    A peter e dilla na cosa intelligente ahahah

    ok diro’ la mia cosa intelligente:
    puzzi di culo pallottiano quando parli
    non formuli mai un concetto o idea che non siano in linea con il dictat dirigenziale
    non esprimi mai un opinione personale che non sia sabatini miglior ds, gli americani e pjanic meglio di modric

    1. Ahahahah oddio sei un grande ahahah

      Particolarmente il pjanic meglio di modric da me mai detto ahah

      @Peter Pan:

      1. @LorySan: continua a seguire il diktat…..
        con le dita che cercano di eliminare i peli anali dalla bocca

      2. Ahshahahahshshah@Peter Pan:

      3. @LorySan: 🙂 🙂

      4. @LorySan: ☺☺☺☺

  166. Domani partita alle 12:30
    Solito orario ridicolo……… alle 14 parte la motoGP, spero che per le 13:59 la Roma sia in vantaggio di 3 gol

    Un saluto a tutti
    @Lupogio JULIA ti saluta ; )

  167. Caro Pruzzo,
    ti ho amato alla follia come giocatore, ma ora hai rotto il ca.
    Basta gettare veleno sulla Roma e i suoi giocatori. Rosicone come pochi.

    “Pjanic alla Juventus? I giocatori vanno dove vogliono, non escludo niente. È un ottimo giocatore con le piccole, con le grandi sparisce. Questo è il suo limite: se arriva un’offerta da 30 milioni può partire senza problemi.”

    30 milioni? La clausola è più alta, e parte quello sono comunque pochi

  168. il fair play finanziario va rispettato x il bilancio del 30 giugno giusto?
    di quanto si è sotto? considerando che il faraone vada riscattato a tutti i costi

  169. Se il fumante vuole fare la vera mandrakata deve vendere bene Adem,Iturbe,Doumbia,Torosidis, Gyomber,Sadiq ,Palmieri e Falque e tenere tutti gli altri (a parte I vari Maicon ,Keita ,ecc… che so arrivati al capolinea). A vendere Radja e Pjanic so buoni tutti! :mrgreen:

    1. @Uomo di m…ondo: concordo. Maicon secondo me, ha altri 3-4 anni di carriera.
      In Cina.

  170. davanti ci sono: totti, dzeko, el shaarawy, salah, perotti, iturbe, falque, sadiq, sanabria, gerson, doumbia, lijaic, verde, ricci (ibarbo?)… sono tantissimi!!con la regola delle rose ne devi avere 6 più qualche giovane under..
    a centrocampo è più semplice: ddr, strootman, nainggolan, mire, vainqueur, paredes, (keita?)
    in difesa: manolas, rudigher, castan, zukanovich, nura, emerson, ghiomber, torosidis, maicon, florenzi, balasa, crescenzi,

    in entrata
    allison
    rinnovare i prestiti di szczesny e digne sarebbe un bel colpo..
    caceres a parametro zero
    serve ancora almeno 1 terz sx
    1 centrale difesa
    1 centrocampista

    SZCZESNY/ALLISON/DE SANCTIS

    CACERES/FLORENZI
    MANOLAS/aquisto
    RUDIGHER/ZUKANOVICH
    DIGNE/acquisto

    STROOTMAN/DDR
    PJANIC-acquisto (gerson lo fa?)
    NAINGGOLAN-PAREDES

    EL SHAARAWY/SALAH/PEROTTI/DZEKO/TOTTI/SANABRIA/GERSON
    24 giocatori a cui aggiungi un pò di giovani, il resto va venduto o mandato in prestito

    1. @romanAOstano: Crescenzi lo avevo rimosso dalla memoria, pensavo lo avessimo ceduto almeno tre anni fa……..

  171. PROVOCAZIONE ………. e se il gatto maculato fosse un offerta di 30 ML per Florenzi voi che fareste ?

    1. @lupogio: ………riderei, ma chi ce li offre 30 milioni di € per Florenzi? Forse Galliani
      E se un fesso ce li offrisse, ciao Florenzi

      1. @amarcord: Bè … ha preso Bertolacci a 25 !!! infatti la mia era una provocazione .
        Ciao amarcord un saluto a JULIA e famiglia .

    2. Bye Bye Florenzi ti auguro tutto il bene del mondo!

  172. L’inviato di Sky Sport a Trigoria, Angelo Mangiante, ha fatto il punto sui giocatori della Roma dati per partenti. Ecco le sue parole: “La Roma non punterà su Paredes. Sadiq e Sanabria saranno ceduti per far cassa. Anche Ljajic sarà venduto, così come Doumbia, ma non in Premier. Stesso destino per Ricci. Con questi giocatori si dovrebbe far cassa per evitare le cessioni di Pjanic e Nainggolan”.

    Secondo il topino di Trigoria il mercsto di quest’anno sarà sulla falsa riga di quello dell’anno scorso. È questa la mossa del gatto maculato?
    Sembra che faremo cassa con i nostri giovani di talento, come l’anno scorso con Bertolacci, Romagnoli e Viviani, per mantenere l’attuale rosa di titolari.

    Di questi, le cessioni che più mi peserebbero sono quelle di Paredes e Sanabria.

    Con la partenza di Keita Paredes mi sembrava l’ideale per prenderne il posto. Quest’anno nel ruolo di regista arretrato davanti alla difesa si è mostrato formidabile nelle geometrie e nella capacità di difendere la palla e dribblare gli avversari, facendosi rispettare anche nei contrasti.
    Forse però si vuole uno con più gamba e più dinamico nel ruolo, il che spiegherebbe l’interesse per Diawara. Se ci pagano Pardes più di quanto noi pagheremmo il 18enne Diawara la cosa potrebbe avere un senso.

    Sanabria è entrato quest’anno nella ristrettissima cerchia di attaccanti che da under 20 all’esordio in Liga sono subito andati in doppia cifra coi gol.
    La maggior parte di questi sono divenuti campioni affermati ed ad oggi questo sembrerebbe il destino di Tonny. Inoltre come caratteristiche sembra ideale come punta nello schema di Spalletti. Di punte giovanissime promettenti ne abbiamo però altre, alcune, come Ponce, che devono ancora dimostrare tutto il loro potenziale. Ci può stare quindi il sacrificio di uno tra Sadiq e Tonny se il fine è mantenere in rosa Radja e Miralem.
    Tra l’altro Sanabria è extracomunitario, sicché avremmo problemi a trovargli spazio in rosa, sopratutto se rientra Itirbe.
    Io però rinuncerei più volentieri a Sadiq.

    1. Vendere 3 giovani molto bravi sotto i 22 anni per non vendere un ventottenne.
      A me pare una stronzata.

      1. @down under: Quoto ……….. poi a 40/45 bomboni ? E quando ce li rifai ?
        Restassero tutti il 28enne compreso sarei piu felice ma qualcosa sul piatto della bilancia purtroppo qualcosa bisognerà mettercela .

      2. Devo dire che su sta cosa sono molto combattuto ma credo che perdere Radja/Pjanic sarebbe un grosso svantaggio a breve o medio termine. E poi di giovani forti e talentuosi ne avremmo comunque tanti in rosa anche se cedessimo Paredes,Sanabria e Sadiq (qst’ultimo poi nn mi pare nulla di che)

    2. @derossimaancheno: Sadiq è diventato sindaco di Londra 🙂 ……….. a parte gli scherzi, vedo Sanabria più pronto, Sadiq è ancora più acerbo e i giovani africani anche se promettenti a volte si perdono.

      Paredes ha avuto modo di giocare con continuità e pare maturato, e ha mostrato un bel carattere. Lo riporterei alla base, il problema è la presenza in rosa del paracarro.che non se ne va, anche perché è italiano e proviene dal nostro vivaio

  173. Oblomov ha detto:

    @lupogio: in questi due anni naingonlan peró avrà giocato male 5-6 partite…..pjanic ne fa due buone e 4 discrete

    Sai tu stesso che non è così.

    1. @Sampei: Giorno Sampei ………. a me Pianjc non mi sembra un gran campione ma un buonissimo giocatore e le ultime partite con la sua assenza si è vista una Roma con molto meno gioco ……… io lo terrei ( giocatore-clausula permettendo )

  174. Diawara credo sia altamente probabile, non lo so sensazione.

    I buoni rapporti potrebbero anche permetterci di non essere rapinati, non credo Saputo ci tenga a spennare Sabatini considerando che lo vorrebbero dalla loro parte.

    Profilo minore ma di buon talento potrebbe essere Dioussè dell’Empoli, scalzato da Paredes ma potenzialmente ottimo.

    1. Un’alternativa che sembra stia trattando Sabatini in questi giorni è Kessie del Cesena, ma di proprietà dell’Atalanta.
      Può giocare sia mediano davanti alla difesa che difensore centrale ed anche, all’occorrenza, terzino (ruolo nel quale ha giocato con la costa d’avorio).
      È stradominate fisicamente, ma anche dotato di buona corsa e piedi educati, entrambi, sicchè potrebbe anche divenire quel centrale dai piedi buoni in grado di impostare l’azione che è tanto funzionale al calcio moderno.

      @Sampei:

      1. @derossimaancheno:

        Kessie sembra anche meglio di Dioussè, però non guardo la serie B e non ho basi per valutarlo.

        Da quello che vedo ha sicuramente la stazza per ricoprire quel ruolo, la solita inculata sarebbe l’essere ivoriano.

  175. Falque si vende facile.

    Perotti e Salah restano sicuri, Rudiger potrebbe anche partire se sparano una cifra oltre i 30.

    Difensori buoni Sabatini li trova facile e costano molto meno, di centrocampisti validi.

  176. il colpo del gatto maculato? qualcuno tra rudigher, ddr, castan, perotti, falque, salah e dzeko..
    in settimana ho sentito una radio bolognese che parlava di sabatini a pranzo con corvino e dirigenza bologna. parlavano di lui come nuovo DS e che si sarebbe portato dietro Sadiq, su siti internet ho visto che invece era lì perchè interessato a diawara..

    1. @romanAOstano: se mi tieni Pjanic e mi vendi uno o più tra Salah, Rudiger Perotti, non hai fatto il colpo del gatto maculato ma quello del gatto inculato!

      1. Ahahahahahah!
        Quoto

      2. Se invece dovesse riuscire nell’impresa di sbolognare DDR con un anno di anticipo rispetto alla scadenza contrattuale si tratterebbe della mossa della tigre con i denti a sciabola, maculata ovviamente.

        @Reginald:

      3. @derossimaancheno: vero, lo stipendio più alto della serie A!

  177. Dispiace fare sempre discorsi da ragionieri ma le societa’ di calcio si reggono sulla gestione oculata dei bilanci e i tifosi sono stati educati a comprendere tali dinamiche.
    Radja ora vale 40, tra due anni forse meno della meta’. Pjanic ora lo perdi a 37-38 tra due anni ci rifai la stessa cifra, forse anche di piu’.
    Detto che io sono sempre per i giocatori di talento, nel caso specifico la cessione di Radja sarebbe giustificata anche da considerazioni economiche in prospettiva.

  178. Comunque aldilà di tutte le ipotesi di mercato quello che conta è vincere le ultime due partite sperando nel Toro…arrivando secondi il mercato sicuramente ne gioverebbe.
    Domani tutti allo stadio con la compagna del figlio di Lupogio :mrgreen: !!!

    1. Ahahahah
      Anch’io avevo all’inizio mal interpretato come Sampei!

    2. @Uomo di m…ondo:

      Porella, sarà un trauma per lei incontrarci ahahah

  179. lupogio ha detto:

    down under ha detto:
    Se operi bene puoi permetterti anche cessioni dolorose. La Juve insegna. Ceduti Pirlo, Vidal, Llorente, Coman e Tevez, i bianconeri sono riusciti a rifare una squadra competitiva.
    Dalle parole di Sabatini si intuisce che si fara’ cassa con i giovani.
    Andro’ controcorrente ma io piuttosto che vendere Sanabria (15 ml), Sadiq (10) e Paredes (15), mi vendo Naingollan (40) che ha raggiunto ora la sua massima valutazione.
    Potenzialmente i nostri 3 ragazzi possono avere un futuro radioso e la perdita del Ninja potrebbe essere in parte compensata dall’arrivo di Diawara.
    Poi comunque, qualunque cosa decidesse Spalletti mi stara’ bene.
    BUONGIORNO LUPACCHIOTTI !!!
    Se parte Naiggolan ( e mi dispiacerebbe ) li in quel ruolo hai Strootman , non dimenticare che il Ningja arrivò a Roma per l’infortnio della lavatrice altrimenti non so dove giocava oggi e a quanto pare Strotti è tornato e pure bene ……… Concordo sul tenere i giovani da te elencati .
    Secondo me comunque meglio non vendere nessuno dei big perchè la prossima stagione vincerà chi è gia forte e si rinforzerà ulteriolmente ad esempio il napoli sarà piu forte , la jumerdus idem ma se noi vendiamo per ricostruire e per mettere a posto bilanci siamo ancora lontani dall’alzare trofei …….. per vincere e crescere ulteriolmente vedo solo una cosa da fare ……………….. LO STADIO , se fate caso tutte le squadre che sono vincenti in europa hanno tutte lo stadio di propietà .
    Domani sarò allo stadio con la bellissima compagnia di mio figlio Gabriele , speriamo sia una bella giornata .

    Avevo letto compaGNA di mio figlio Gabriele e mi stavo preoccupando ahahah

  180. Il colpo del gatto maculato (tenere Pjanic) credo sia legato a vendere Sanabria a 30 o Doumbia a 20, insomma robe simili.

    Non credo Sabatini intenda vendere Paredes-Sanabria-Sadiq-Nura tutti insieme.

    1. Su Paredes nn credo che rimanga a Roma,idem Sadiq e Sanabria…solo mie impressioni .
      Come giovane mi piacerebbe prendere Diawara

      1. @Uomo di m…ondo:

        Se devono partire tutti e 3, credo che a quel punto convenga, a malincuore, lasciar partire Pjanic.

  181. Benteke sempre piu’ vicino alla Juve.
    Pagato 45 dai Reds un anno fa ora puo’ andar via a 30.
    Inutile stupirsi se i bianconeri dominano in Italia. Sanno scegliere bene e comprare al momento giusto.

    1. @down under:

      Bah, pure con loro i giornali si divertono a sparare.

      Da qualche parte avevo letto pure James Rodriguez per Morata…

      1. Stavolta non e’ Tuttosport. La fonte e’ la gazza e alcuni siti inglesi.

      2. @down under:

        Non lo capirei molto come ipotetico sostituto di Morata.

        Lo spagnolo è veloce e formidabile in contropiede, Benteke è più statico e con caratteristiche “simili” hai già Manduzkic e Zaza.

        Avrebbe più senso una prima punta rapida per loro.

      3. Vero. Magari Benteke sostituisce Zaza e Berardi lo spagnolo.

  182. down under ha detto:

    Se operi bene puoi permetterti anche cessioni dolorose. La Juve insegna. Ceduti Pirlo, Vidal, Llorente, Coman e Tevez, i bianconeri sono riusciti a rifare una squadra competitiva.
    Dalle parole di Sabatini si intuisce che si fara’ cassa con i giovani.
    Andro’ controcorrente ma io piuttosto che vendere Sanabria (15 ml), Sadiq (10) e Paredes (15), mi vendo Naingollan (40) che ha raggiunto ora la sua massima valutazione.
    Potenzialmente i nostri 3 ragazzi possono avere un futuro radioso e la perdita del Ninja potrebbe essere in parte compensata dall’arrivo di Diawara.
    Poi comunque, qualunque cosa decidesse Spalletti mi stara’ bene.

    BUONGIORNO LUPACCHIOTTI !!!
    Se parte Naiggolan ( e mi dispiacerebbe ) li in quel ruolo hai Strootman , non dimenticare che il Ningja arrivò a Roma per l’infortnio della lavatrice altrimenti non so dove giocava oggi e a quanto pare Strotti è tornato e pure bene ……… Concordo sul tenere i giovani da te elencati .
    Secondo me comunque meglio non vendere nessuno dei big perchè la prossima stagione vincerà chi è gia forte e si rinforzerà ulteriolmente ad esempio il napoli sarà piu forte , la jumerdus idem ma se noi vendiamo per ricostruire e per mettere a posto bilanci siamo ancora lontani dall’alzare trofei …….. per vincere e crescere ulteriolmente vedo solo una cosa da fare ……………….. LO STADIO , se fate caso tutte le squadre che sono vincenti in europa hanno tutte lo stadio di propietà .
    Domani sarò allo stadio con la bellissima compagnia di mio figlio Gabriele , speriamo sia una bella giornata .

    1. Ciao Lupo.
      Meglio tenere tutti i big e pure tutti i giovani di talento, siamo d’accordo.
      Ma una cosa esclude l’altra.
      Almeno finche’ non avremo uno sponsor che ci copra d’oro e si spera pure uno stadio prima o poi.
      Il prossimo e’ comunque un mercato che vivro’ con meno ansia.
      Confido molto nel connubio Spalletti Sabatini

      1. @down under: Secondo me sul mercato si farà pochissimo , c’è solo da mandare via i vecchi tipo Maicon Torosidis Liajc e tutti gli altri esuberi
        Gli acquisti non sembra ma li abbiamo già fatti :
        IL FARAONE
        STROOTMAN
        ALLISON ( portiere nazionale Brasile )
        GERSON ……… 18 anni per 17 ML
        PEROTTI
        PAREDES che torna alla base dopo un ottimo campionato
        ITURBE si inserisco pure lui ma deciderà Spalletti in estate .
        Mettiamo a posto la difesa con 2 terzini un centrale forte e per il campionato saremo piu che competitivi ….. per l’europa è ancora molto dura .

    2. @lupogio: in questi due anni naingonlan peró avrà giocato male 5-6 partite…..pjanic ne fa due buone e 4 discrete

      1. @Oblomov: Giorno Oblo …….. Per 40 pippi lo vendono perchè hai Strootman in quel ruolo ……. poi Pianjc gioca in ruolo diverso , che centra col Ningja !

  183. Pare che vogliano dare Pianic alla Rubbe in cambio di Zaza…!!!???
    Alla Rubbe non darei nemmeno la carta igienica dei cessi de Trigoria.

  184. pjanic può andare se la sua partenza porta roba pesante come benatia o altro centrocampista dai piedi buoni.. naingolan paredes strootman è una buona base da completare

  185. golia89 ha detto:

    io la lancio ! Pjanic al bayern monaco in cambio di gozte+benatia !!! il colpo di coda di gatto maculato

    Magari.
    Io spero che la Roma riesca a trattenere Pjanic.
    Un calciatore fortissimo,non più potenzialmente.
    La sua cessione la deglutirei col sorriso,si.
    Lo stesso sorriso con cui manderei giù un chiodo arrugginito di 20 centimetri…
    si materializzasse la tua idea però,dal danno si passerebbe quasi all’affare…
    onestamente,il Bayern ci rimetterebbe.

    1. Io non sono attaccato ai nostri buoni giocatori per affetto.
      Più che altro,mi fido poco della società.
      Sono abbastanza sicuro che,venduto un calciatore buono,si tornerebbe sul mercato per comprare un calciatore non dico scarso,ma non buono quanto colui che è partito.
      Altro che tifoseria appiccicosa e sentimentale.
      Noi siamo stati morsi dalla vipera parecchie volte.
      Adesso abbiamo paura pure della lucertola…

  186. il discorso è: cosa vuole lui

    pretende di essere titolare? fa il capoccia? sta al suo posto? mette zizzania? è d’aiuto per la squadra?

    senza conoscere queste risposte è difficile parlare imho.

    a me pare, a sensazione, che non abbia ancora del tutto accettato il suo declino fisico. se non riesce a tenere i ritmi in allenamento, non può pensare di scendere in campo, se non per quei famosi 20 minuti di cui parliamo già da tempo.

    cmq ripeto il mio concetto: se uno fa la differenza, può permettersi di fare la prima donna e gli vengono anche perdonati alcuni atteggiamenti oltre le righe. nel momento in cui smetti di essere decisivo vieni giustamente messo da parte.

    considerazione su di natale nel forum dell’udinese 🙂

    della serie tutto il mondo è paese, altro che mentalità di roma

  187. Se operi bene puoi permetterti anche cessioni dolorose. La Juve insegna. Ceduti Pirlo, Vidal, Llorente, Coman e Tevez, i bianconeri sono riusciti a rifare una squadra competitiva.
    Dalle parole di Sabatini si intuisce che si fara’ cassa con i giovani.
    Andro’ controcorrente ma io piuttosto che vendere Sanabria (15 ml), Sadiq (10) e Paredes (15), mi vendo Naingollan (40) che ha raggiunto ora la sua massima valutazione.
    Potenzialmente i nostri 3 ragazzi possono avere un futuro radioso e la perdita del Ninja potrebbe essere in parte compensata dall’arrivo di Diawara.
    Poi comunque, qualunque cosa decidesse Spalletti mi stara’ bene.

  188. sabatini ha parlato.. praticamente si è capito ke se gli riescono alcune cessioni nn ci sarà bisogno di vendere Pjanic (e già, è lui il calciatore scelto xfare cassa o ke magari vuole andare via). dopodiké salutiamo sicuro Paredes, sanabria e forse Sadiq. Ljaijc rinnova (xpoi essere ceduto?) e oltre Rudiger ed Elsha, si proverà a tenere sia er polacco ke Digne (in prestito).

    Infine, diciamo ke in % alta, Djawarà dovrebbe essere il nuovo volante davanti alla difesa.

  189. Mi sembra che Gianfranco Zola..arrivo’ parecchio tardi in Serie a

    1. @PierrotGialloRosso: rettifico…arrivo al Napoli a 23

  190. Area 51 ha detto:

    @Area 51: Guardate il caso Vardy, ce ne sarebbero a palate qui di giocatori come lui…solamente che un dilettante a 29 anni qua verrebbe deriso e preso in giro…
    Anzi peggio nemmeno riceverebbe una risposta…

    ma non è vero … ce ne sono stati tanti di casi come quello di vardy anche in italia.
    il primo che mi viene in mente è torricelli. che fu preso dalla juve che neanche giocava a calcio… faceva il falegname

    1. @aleste85: oppure pensa ad hubner o a zampagna… ci sono decine di casi.

      1. @aleste85: Ciao ale …….. se non sbaglio anche Schillaci che vide la serie A a 29 anni e trascinò la nazionale alla finale di Italia 90 .

  191. Nelle dichiarazioni di Sabatini si intravede la voglia di non cedere i big. Questa e’ in fondo dei conti la vera notizia. A mio parere l’impresa e’ pero’ titanica, altro che gatto maculato.
    Forse ha pure dato troppe informazioni il che non e’ usuale per lui almeno per quanto riguarda le trattative di mercato.
    Se le cose dette sono vere ora sappiamo dove
    e come ci muoveremo.
    A meno che non sia tutto un depistaggio.

    1. @down under: ma ancora che parla sto cazzaro di sabatini?

      con sti dirigenti non si vincerà mai nulla…..lo ha dimostrato spalletti in 4 mesi

      1. Per me ha sbagliato a dichiarare tutti i nostri propositi. Tutte cose che se non si verificassero gli verrebbero contestate. E poi sul mercato meglio essere ermetici.

  192. Per “apollo”:
    “Siamo noi i ragazzi della parte bassa della curva, quei ragazzi che portano avanti lo striscione ROMA.
    Non ci arroghiamo il diritto di parlare per tutti ma diamo voce a tutte quelle persone che fino ad oggi ci hanno seguito ed hanno portato avanti in modo esemplare questa pacifica e civile protesta.
    Siamo noi i ragazzi di Campo Testaccio, noi rappresentiamo quello splendido fiume variegato di 4.000 persone presenti il giorno del derby.
    Siamo noi i ragazzi che a Roma-Sassuolo erano fuori dalla curva e che sono stati denunciati per aver manifestato in modo pacifico il dissenso verso una situazione ormai inaccettabile.
    Siamo noi quei ragazzi che non hanno mai abbandonato l’AS Roma in Italia e in Europa. Siamo noi quei ragazzi a cui il sistema ha cercato di togliere voce e libertà a suon di diffide inventate e multe salate ma che ancora sono al proprio posto.
    La coerenza per noi è importante.
    Le barriere purtroppo sono ancora lì, è concreto e reale il rischio per quei ragazzi che hanno già preso una multa per Roma-Juve di prenderne una seconda e quindi di venire diffidati. La polizia in curva ancora c’è, l’arroganza di un sistema marcio e corrotto non si è affievolita ma resta indifferente ed indolente. Ed è per tutto questo che decidiamo di non entrare, di rimanere ancora una volta fuori da questo sistema che non ci rappresenta. A malincuore, ancora una volta, scegliamo la strada più difficile, la strada che ci fa rimanere ancora lontani dal nostro cuore che è rimasto in quella curva. Non è il momento di scendere a patti con nessuno, a testa alta portiamo avanti il nostro credo.
    Noi non entriamo.
    Noi non cediamo.
    Noi non arretriamo.
    Noi rimarremo fieramente fuori per la nostra storia. Noi tutti siamo ROMA!
    CURVA SUD FINO ALLA FINE !”

    Prima di sentenziare e giudicare dopo aver letto articoli o giornali bisognerebbe informarsi meglio.

    1. Ciao Radja4!!
      Perché invece i Fedayn entrano? Qual’è la differenza di punti di vista tra loro e gli altri grupp ultras? Ne sai qualcosa? Puoi spiegarcelo?
      Io ho provato a navigare nei siti ultras ma non c’ho capito molto.
      @Radja4:

    2. @Radja4:
      Vedrai che alla prossima lo stadio sarà pieno. Fidati. E totti sarà in campo.

      Coincidenze.

      Sincronicità.

  193. Peter Pan ha detto:

    LorySan ha detto:
    @BARBAROSSA: si zero carattere… perche khedira, morata, dybala, lemina e co mi vuoi dire che prima della juve avevano carattere??
    mi faccia il piacere…
    LorySan ha detto:
    @LorySan: infatti pjanic, poi, lo vuole il bayern di ancelotti… lo vogliono tutti…
    guarda come si agita… come una femmina
    appena gli tocchi pjanic, l’ultimo superstite della Roma anno zero
    ahahaha lorysan

    ahahahaha se sparano stronzate nn faccio cme te che entra in sto forum solo per sparlare…

    A peter e dilla na cosa intelligente ahahah

    1. @LorySan: quando il prossimo anno Pjanic non ci sara’piu’…
      e a centrocampo non avremo un degno sostituto (perche’ ,adesso come adesso ,sul mercato credo non ci sia nessuno).

      Credo che piu’ di qualcuno si mangera’ le dita.

  194. SABATINI LANCIA COLPO DEL GATTO MACULATO!!!

    Solamente un Sabatini livello 10 può lanciarlo.

    stateve fermi che qua qualcuno se fa male!!

  195. Secondo me il colpo del gatto maculato potrebbe essere quello di riuscire ancora a piazzare Doumbia in Cina o Turchia, ottenendo questa volta il suo ok al trasferimento in quei lidi.

  196. Il colpo del gatto maculato è per quel giornalista che va pe inculà e rimane inculato!

  197. io la lancio ! Pjanic al bayern monaco in cambio di gozte+benatia !!! il colpo di coda di gatto maculato

    1. Non può essere. Secondo le dochiarazioni d Sabatini il “colpo del gatto maculato” dovrebbe essere quello che, se va in porto, consente di non cedere Pjanic.
      Riprova…😜

      @golia89:

  198. Eh vero che il calcio italiano non è piu’ come quello dell’attuale Brasile,

    ma è anche vero che in un bel paese come questo anche a calcio ci vuole la raccomandazione.

    O anche in qualsiasi altro sport.

    Se sei il cocco dell’allenatore allora giochi, se sei un fenomeno e gli stai sul cavolo vedrai solo la tribuna…

    I talenti non vengono apprezzati qui, noi vediamo certi gol dalla serie b, c e d che molti dei nostri giocatori se lo sognerebbero…ma vale anche per le altre squadre di serie a.

    Molti giocano alla play sognando, altri non sanno dove andare per fare calcio, altri non possono permetterselo…

    E’ normale che i figli dei figli dei calciatori giocheranno a calcio, sia perché grazie al cavolo che sanno fare 20 palleggi di ginocchio, perché con un calciatore in famiglia è normale che sappia giostrare il pallone. Però questo non vuol dire che sia un fenomeno, se lo è ben venga, ma esclude molti altri veri talenti dall’essere scovati…

    1. @Area 51: Guardate il caso Vardy, ce ne sarebbero a palate qui di giocatori come lui…solamente che un dilettante a 29 anni qua verrebbe deriso e preso in giro…

      Anzi peggio nemmeno riceverebbe una risposta…

  199. Sampei ha detto:
    “Glik è strepitoso, sono un fan.

    Gioca sia a 2 in nazionale sia a 3 nel Toro, affiancagli Manolas e Rudiger e crei un bunker.”

    Pierrot:
    Anche a me piace tantissimo…10/15 milioni…io li spenderei.
    Oltretutto ci darebbe quella pericolosita’ di testa sui calci d’ angolo…che scarseggia un po’ in rosa.
    Speriamo Sabatini ci faccia un pensierino : )

    1. Ventura da tempo punta Ljajic.
      Se il serbo accettasse la piazza granata ed uno stipendio non certo suoeriore a quello attuale si potrebbe ipotizzare un scambio, più o meno alla pari, Ljajic-Glik.

      @PierrotGialloRosso:

      1. derossimaancheno:
        “Ventura da tempo punta Ljajic.
        Se il serbo accettasse la piazza granata ed uno stipendio non certo suoeriore a quello attuale si potrebbe ipotizzare un scambio, più o meno alla pari, Ljajic-Glik.”

        Pierrot:
        Scambio Ljajic- Glik
        Doumbia + 5 milioni per B. Beres
        Caceres a zero
        Iturbe al Bologna a cambio di Masina
        Rinnovo a Digne e la difesa e sistemata

        Pero non so se e’ fattibile per le caselle da extracomunitari…

        VABBE’ STARO SOGNANDO AD OCCHI APERTI : )

      2. Doumbia guadagna oltre 3 mln netti, troppissimi X le casse del toro.
        Già i circa 2 guadagnati da Ljjic sono troppi, ma lì, come X destro al Bologna, tra bonus ed un po’ di sacrificio da parte di tutte le parti ci a può arrivare.

        @PierrotGialloRosso:

      3. Un’altra cosa. Sebbene Caceres venga considerato taluni un centrale in realtà è un terzino dx e verrebbe preso per quel ruolo, come alternativa a Flore. Se invece dovesse arriva Bruno Peres o un altro al su posto (Vrsaljko, Widmer etc..) non arriverebbe Caceres.
        @PierrotGialloRosso:

      4. @derossimaancheno: mi sembra che Caceres puo’ giocare in tutte e 4 le posizioni della difesa.

  200. La Roma ha incrementato il fatturato, ma questo solo grazie
    agli introiti dell’ingresso ai gironi di Champions e dell’incremento degli
    introiti dei diritti TV.

    Trovo imbarazzante come una società che vada in Champions non abbia un main sponsor.

    E’ normale che devi vendere per fare mercato se dai stipendi spropositati a giocatori
    prettamente inutili, se non hai uno sponsor da 10-15 milioni e se pure quei pochi soldi
    che hai li sprechi per comprare un 60%-70% di giocatori ciavattari…

    Con la Nike la Roma può fare ben poco: è vero che sicuramente sarà meglio di Kappa, perché la Nike è famosa nel mondo e ha i suoi stores, però ci sono anche valutazioni economiche delle tasche dei tifosi da fare; comunque per essere Nike ci paga quanto Kappa, solo che vendiamo di piu’ perché Nike.

    La Roma va bene, sono contento anche del terzo posto per come si era messa la situazione con Garcia, mi auguro che vinca al piu’ presto però.

    Speriamo nel secondo posto oppure di passare i preliminari.

    Da quanti anni dico che il fatturato della Roma SENZA Stadio di proprietà può superare i 200 milioni l’anno? Eh troppi sono…

    120 di base + 30 Champions (solo gironi) + 15 riduzione stipendi onerosi + 10 Nike (noi ne prendiamo adesso solo 4-5) + 15 Main Sponsor + 5 Sponsor minore dietro la maglia

    TOT = 195 + 105 dal nuovo stadio = 300 milioni

    Comunque tutto sta negli Sponsor, se hai Top Player avrai anche Top Sponsor, pure se hai uno Stadio di proprietà. Spero che un giorno che ce l’avremo, sia così…

  201. Reginald ha detto:

    @Sampei: Tonelli va per i 27, Insigne tra un mese ne fa 25, Gabbiadini, Saponara e Zaza idem, dove sono questi giovani?
    Il discorso è che a pallone se negli anni 80 ci giocavano 8 milioni di ragazzini per strada dalle 3 alle 4 ore al giorno (d’estate anche di più) + la società sportiva e quindi su milioni e milioni più di qualcuno eccellente ne usciva (Baggio, Totti, Del PIero, Maldini, Buffon ecc…) nel 2016 di quegli 8 milioni di ragazzetti 7,7 milioni giocano alla Playstation e i restanti 300 mila sono iscritti a società dilettantistiche e fanno 6/7 ore di calcio a settimana, di conseguenza i talenti puri scarseggiano. Quando ero ragazzino io ci dormivo con il pallone.

    Mi trovi d’accordo.

    Mediamente i calciatori sarebbero anche competitivi, il problema restano le eccellenze, che se non vengono coltivate sin da subito non saranno mai tali.

  202. Reginald ha detto:

    @Sampei: Tonelli va per i 27, Insigne tra un mese ne fa 25, Gabbiadini, Saponara e Zaza idem, dove sono questi giovani?
    Il discorso è che a pallone se negli anni 80 ci giocavano 8 milioni di ragazzini per strada dalle 3 alle 4 ore al giorno (d’estate anche di più) + la società sportiva e quindi su milioni e milioni più di qualcuno eccellente ne usciva (Baggio, Totti, Del PIero, Maldini, Buffon ecc…) nel 2016 di quegli 8 milioni di ragazzetti 7,7 milioni giocano alla Playstation e i restanti 300 mila sono iscritti a società dilettantistiche e fanno 6/7 ore di calcio a settimana, di conseguenza i talenti puri scarseggiano. Quando ero ragazzino io ci dormivo con il pallone.

    Concordo, il pallone era ovunque, bastava un campetto disastrato, una piazzetta con auto parcheggiate (e specchietto involontariamente distrutto), tutti insieme a correre dietro a quella sfera………..

    1. @amarcord: quoto entrambi
      questa é una generazione di rincoglioniti
      che sta rincoglionendo anche quelli che giocavano per strada
      negli anni 80
      fenomeno irreversibile

    2. @amarcord: se penso a quanti palloni mi hanno bucato…i propetari di questo o quel negozio…dove andava a finire il pallone.

      O le ferite di questa o quelle cadute sull’ asfalto ..dove piccoli cocci di vetro di bottiglie di birra rotte erano sempre in agguato. : )

  203. BARBAROSSA ha detto:

    Si come no!
    Zaza,Berardi, il Veratti del Pescara con lo stesso Insigne, Gabbiadini, Saponara,Masina, Tonelli,Rugani, Baselli etc etc!
    Se dormite e la juve ve li frega sempre i giovani migliori che volete?

    L’unico degno di nota… Verratti! Gli altri sono ottimi giocatori, non fenomeni… La Roma di Italiani ne ha in giro, Politano-Mazzitelli-Pellegrini-Ricci senza contare Capradossi che era in rampa di lancio e poi si è rotto!

  204. BARBAROSSA ha detto:

    Si come no!
    Zaza,Berardi, il Veratti del Pescara con lo stesso Insigne, Gabbiadini, Saponara,Masina, Tonelli,Rugani, Baselli etc etc!
    Se dormite e la juve ve li frega sempre i giovani migliori che volete?

    Tonelli è giovane (1990) ma non certo un ragazzino
    Lapadula, anche lui classe 1990 ho dovuto cercarlo con Google. Magari è un fenomeno, ma finora la serie A non sa nemmeno cos’è.
    Rugani sembra destinato a una grande carriera, ma anche lui quest’anno ha giocato col contagocce prima che si infortunasse il gibbone

    Fregare i giovani italiani alla Mafjuve è quasi impossibile, l’unico rimpianto che ho è Verratti

  205. BARBAROSSA ha detto:

    Si come no!
    Zaza,Berardi, il Veratti del Pescara con lo stesso Insigne, Gabbiadini, Saponara,Masina, Tonelli,Rugani, Baselli etc etc!
    Se dormite e la juve ve li frega sempre i giovani migliori che volete?

    Non vedo grandi fenomeni tra quelli da te citati, tranne Verratti-Berardi-Insigne che a livello di classe stanno una spanna sopra.

    Gli altri son giocatori normali, anche buoni e che in rosa ci stanno, ma non sono certo loro a fare la differenza, che poi è il discorso di Sabatini.

    Baselli per fare un esempio a me piace però dove vuoi andare con lui titolare? Non è un acquisto che ti porta a superarti.

    1. @Sampei: Tonelli va per i 27, Insigne tra un mese ne fa 25, Gabbiadini, Saponara e Zaza idem, dove sono questi giovani?

      Il discorso è che a pallone se negli anni 80 ci giocavano 8 milioni di ragazzini per strada dalle 3 alle 4 ore al giorno (d’estate anche di più) + la società sportiva e quindi su milioni e milioni più di qualcuno eccellente ne usciva (Baggio, Totti, Del PIero, Maldini, Buffon ecc…) nel 2016 di quegli 8 milioni di ragazzetti 7,7 milioni giocano alla Playstation e i restanti 300 mila sono iscritti a società dilettantistiche e fanno 6/7 ore di calcio a settimana, di conseguenza i talenti puri scarseggiano. Quando ero ragazzino io ci dormivo con il pallone.

    2. @Sampei:

      Peraltro, se consideriamo tutti i ragazzi che giocano a calcio in Italia e supponendo anche che quelli citati da te siano tutti fenomeni (e non così), quantitativamente parlando son comunque pochi.

      Dovresti fare come in Germania, passare attraverso una riforma radicale, però capisci anche che in Italia un discorso è impossibile da fare.

      Già facciamo ridere in Europa ora, figuriamoci con restrizioni più severe a che figure di merda potremmo andare incontro nei prossimi anni, inteso come i prossimi 10.

  206. PierrotGialloRosso ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Considerando che le dichiarazioni di sabatini..sembrano togliere ogni speranza sul ritorno di Benatia.
    Io rifarei un pensierino su Glik:
    “Il Torino ha preso una dolorosa decisione. In estate il capitano Kamil Glik può partire, è sul mercato. Diversi club di tutta Europa si sono messi in allerta: il 28enne centrale difensivo, che indosserà la fascia di capitano anche con la sua Polonia a Euro 2016, arriva da quattro ottime stagioni in massima serie con la maglia granata.
    Come appreso da ‘Goal’, il Torino ha deciso di dare il via libera alla partenza di Glik verso un grande club, in cambio di un’offerta da 10-15 milioni di euro. Il nome del polacco è stato accostato ai freschi campioni di Inghilterra del Leicester e, in seconda battuta, al Tottenham. Il granata, peraltro, piace anche in Spagna e in Germania.”

    Glik è strepitoso, sono un fan.

    Gioca sia a 2 in nazionale sia a 3 nel Toro, affiancagli Manolas e Rudiger e crei un bunker.

  207. “Walter Sabatini è spesso finito nel mirino della critica per l’eccessiva esterofilia dimostrata da sempre in sede di calciomercato ma ora il direttore sportivo della Roma prova a difendersi e spiega come, in realtà, la sua non sarebbe una libera scelta.

    “Stamattina ho chiesto a tutti i miei scout di selezionare i ragazzi italiani più forti per via delle nuove norme…Sono andati in depressione: i calciatori di qualità in Italia sono pochi”, ha infatti rivelato Sabatini presente al ‘Festival delle Letterature in Lingua Spagnola’ che si terrà a Peruga dal 4 all’8 maggio.

    Quindi, come riporta ‘forzaroma.info’, il direttore sportivo giallorosso ha ribadito: “I dirigenti italiani sono accusati di far mercato fuori ma noi li guardiamo i settori giovanili per trovare calciatori italiani forti. Ci proviamo, ma non li troviamo”.

    1. Si come no!
      Zaza,Berardi, il Veratti del Pescara con lo stesso Insigne, Gabbiadini, Saponara,Masina, Tonelli,Rugani, Baselli etc etc!
      Se dormite e la juve ve li frega sempre i giovani migliori che volete?

      1. Ho omessso Lapadula,Trotta e altri che già sono sotto le grinfie dalla juve.

      2. @BARBAROSSA: tra l’altro Lapadula a breve fa 27 anni e questo è il primo anno buono che fa (in B).
        Non ne ha 18.

      3. @BARBAROSSA:

        Giusto .

        Poi la “cartina tornasole” è la nostra squadra Primavera: è composta quasi esclusivamente da tutti questi “fenomeni” presi/comprati ( spesso “a peso d’oro”) da Sabatini ma,ogni anno, non vince un cavolo di niente.

      4. @BARBAROSSA: Ahahah, di quelli che hai citato forse 2 (DUE) sono buoni per la serie A, gli altri oltre ad essere scarsi tecnicamente essendo italioti sicuramente non hanno nemmeno la cultura del LAVORO che hanno gli altri nazionali.

        Che dementia.

  208. Buongiorno a tutti.

    Considerando che le dichiarazioni di sabatini..sembrano togliere ogni speranza sul ritorno di Benatia.

    Io rifarei un pensierino su Glik:
    “Il Torino ha preso una dolorosa decisione. In estate il capitano Kamil Glik può partire, è sul mercato. Diversi club di tutta Europa si sono messi in allerta: il 28enne centrale difensivo, che indosserà la fascia di capitano anche con la sua Polonia a Euro 2016, arriva da quattro ottime stagioni in massima serie con la maglia granata.
    Come appreso da ‘Goal’, il Torino ha deciso di dare il via libera alla partenza di Glik verso un grande club, in cambio di un’offerta da 10-15 milioni di euro. Il nome del polacco è stato accostato ai freschi campioni di Inghilterra del Leicester e, in seconda battuta, al Tottenham. Il granata, peraltro, piace anche in Spagna e in Germania.”

  209. LorySan ha detto:

    @BARBAROSSA: si zero carattere… perche khedira, morata, dybala, lemina e co mi vuoi dire che prima della juve avevano carattere??
    mi faccia il piacere…

    LorySan ha detto:

    @LorySan: infatti pjanic, poi, lo vuole il bayern di ancelotti… lo vogliono tutti…

    guarda come si agita… come una femmina
    appena gli tocchi pjanic, l’ultimo superstite della Roma anno zero
    ahahaha lorysan

    1. Ahahahahahahah c’avrà il ciclo?!

    2. Ciao Peter, il Fumato inizia a vagheggiare perdutamente…la manovra a coda di gatto maculato! 🙂 🙂 🙂

  210. LUDOVIKO ha detto:

    @Francesco10: si la follia è stata la clausola a 38 mln, ma oramai c’è quidi rimane solo la volontà del giocatore, ma capisco pure che uno voglia andare a giocare per qlcosa di importante….mna chi potrebbe essere il sostituto?? nn ne vedo a prezzi accettabili, manca molto al nostro centrocampo senza uno con la testa e i piedi di miralem

    La follia a 38 ML sulla clausula è stata fino ad un certo punto perchè 5 anni fa questa cifra era molto alta poi sono usciti tutti sti arabi e russi ultramiliardari e cinesi che da 3 anni comprano a 100 e passa milioni certo che se metti vicino a 100 un 38 appare come una cagata .
    Parere personale .

    1. Ciao@lupogio: straquoto tutti e due.

      Sottolineo che perdere Pjanic sara’ un colpo durissimoooooo.

      Un giocatore con la sua classe che quest’ anno ci ha portato 11 goal e mi sembra una decina di assist….

      VORREI PROPIO SAPERE CON CHI LO RIMPIAZIAMO!!!!!!

    2. Non è stata una follia, ma un espediente per contenere lo stipendio.
      Quando devi rinnovare il contratto a giocstori come Pjanic che hanno già ricevuto offerte di stipendi maggiori altrove ( nel caso di mire era il PSG) spesso il compromesso si trova ottenendo la disponibilità del giocstore a firmare un contratto con uno stipendio più basso e compatibile con i parametri di società come la nostra, in cambio dell’inserimento di una clausola rescissoria X una cifra alta ma abbordabile X le big europee.
      In modo tale che se poi questa squadra si presenta, offre la clausola e convince il giocatore, questi è libero di andarsene, ma lascia la squadra con una buona plusvalenza.
      Insomma, un compromesso X soddisfare nei limiti del possibile tutte le parti.
      Qualcosa di simile a quanto fece la Fiorentina con Jovetic o il Napoli con Cavani.

      @lupogio:

  211. RITORNI A GIUGNO:

    Iturbe
    sadiq ( che hai gia in rosa )
    sanabria
    ljajic
    doumbia
    peredes
    gerson
    ricci
    skorupsky
    Soldi di dodo ( circa 8mln che ti devono dare quest’anno ).

    Insomma, una squadra intera ti ritorna, UN TESORO.

    I soldi ci sono gia per nn vendere i migliori.

    vendi qualcuno di questi e hai fatto.

    1. Skorupski no.
      È in prestito biennale ed inoltre tornerà in campo dopo l’operazione a campionato iniziato.
      Speriamo rientro e continui,sulla,buona strada intrapresa ad Empoli e poi a giugno 2017 valuteremo se monetizzare o riportarlo a casa.

      @LorySan:

  212. Iturbe è una richiesta specifica di Spalletti, la Roma non lo tiene per caso. confido molto in Lucianone.

  213. E’ divertente che tanti scemi a Roma alla risposta di Sabatini “penso fino al 30 Giugno” non abbiano capito che lui intende del 2017 e non tra 1 mese.
    Ahhh poveri noi, pensare che questa gente ha il diritto al voto è rivoltante.

  214. La Juve vuole pagare la clausola rescissoria e acquistare Pjanic!

    Mi vien da ridere… Mire non accetterebbe mai la Juve! Non scherziamo…

    1. Non credo assolutamente che la jive sborsi tutti qiei soldi per uno che ha zero carattere in campo e poi in quel centrocampo se lo magiano a colazione.

      1. @BARBAROSSA: si zero carattere… perche khedira, morata, dybala, lemina e co mi vuoi dire che prima della juve avevano carattere??

        mi faccia il piacere…

      2. @LorySan: infatti pjanic, poi, lo vuole il bayern di ancelotti… lo vogliono tutti…

  215. In linea di principio concordo con te.
    Andare in doppia cifra al primo anno da tirolare in Liga X un under 20 come lui è una cosa riuscita solo a pochi, grandi campioni.
    È una punta estremamente talentuoso e completa e mi sembra anche molto adatta, più di Dzeko, al gioco di Spalletti.
    Potrebbe in breve ripercorrere le orme di un Dybala X fare un esempio e cederlo potrebbe rivelarsi un errore.
    Ci sono 2 però….però.
    Il primo è che da qualche parte i soldi dovremo pur prenderli. Se tratterremo tutti, anche Pjanic, non basteranno i soldi degli esuberi per sistemare il bilancio, pagare i riscatti e fare il mercato.
    Pertanto può essere che verrà attuata una strategia simile a quella dell’anno scorso, allorquando il grosso delle risorse sono state reperite vendendo giovani talentuosi ma non centrali nel progetto come romagnoli e Bertolacci.
    Quest’anno potrebbe toccare ad uno o più tra i vari Sanabria, Paredes, Nura, Sadiq etc..
    Sarebbero partenze dolorose in prospettiva, ma per il presente sarebbe più dolorosa quella di Miralem.
    Il secondo “però” è che Sanabria è extracomunitario.
    Anche nell’ipotesi in cui Alisson prendesse il passaporto comunitario (le pratiche sono state avviate ma l’esito resta incerto) i due posti sembrerebbero destinati a Gerson ed Iturbe, quest’ultimo già atteso a Trigoria.
    L’alternativa è un altro anno di prestito altrove X Tonny, ma bisogna vedere se il giocatore è disponibile e se non ci servono necessariamente i soldi del suo cartellino X far quadrare i conti.

    Francesco10 ha detto:

    @derossimaancheno: Se parte Sanabria mi incazzo… Potenzialmente tra 2 anni se esplode può valere anche 50 milioni e noi che famo? Lo cediamo subito a 20… Mah!

    1. @derossimaancheno: Secondo me Pjanic partirà così come Sadiq… 38+15= 53 milioni! Bilancio sistemato… Ennesime plusvalenze da urlo ma perderemo un pedina che più di una volta con le sue giocate ha tolto le castagne dal fuoco! Confido in Saba per il sostituto… O un giovane talentuoso oppure un giocatore che militi in un campionato dove il prezzo diventa accessibile (Francia-Olanda)!

      1. @Francesco10: Strootman-Naingollan-De Rossi-Paredes-Gerson + il nuovo acquisto! Il centrocampo resta cmq molto competitivo

  216. ho letto l’ intervista rilasciata dal fumante..

    mi sembra in gran forma e molto determinato.. sembra chiaro che le strategie sono tante ed in virtù del piazzamento della squadra possono subire varianti..

    si è sbilanciato abbastanza su diverse situazioni.. indice che qualcosa possa essere già definito

  217. derossimaancheno ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Dalle dichiarazioni di ieri del fumante sembrerebbe che:
    1 il tentativo di trattenere Szczesny e di metterlo in competizione con Alisson per il posto da titolare c’è, dipende tutto dalla disponibilità dell’Arsenal ( credo di partecipare ancora in parte a pagargli lo stipendio, oppure di rinnovare ancora gratuitamente il prestito). La cosa non mi sembra impossibile visto che il titolare resterà Cech, Ospina come riserva va benone e Szczesny è già prenotato come erede del portierone ex blues.
    2 Rudiger ed El Sharaawy verranno riscattati, per Digne si sta provando ma non c’è accordo sulla cifra col Psg.
    3 Pardes tornerà a Trogioria, verrà valutato da Spalletti e poi si vedrà. Diawara interessa veramente.
    4 Radja resta, Pjanic, anche X via della clausola, probabilmente no anche se si sta provando a trattenerlo. Aggiungo io che se parte Mire è probabile la partenza di Dzeko che comunque ad oggi, nonostante l’annata deludente, non è affatto scontata.
    5 Iturbe tornerà a Trogioria a fare il vice Salah. Per via dei posti da extracomunitario questo rende probabile una cessione di Sanabria.
    6 Per Ljajic pare ci fosse già un accordo col procuratore per la sua destinazione in caso,di mancato riscatto dell’Inter, mentre per Doumbia dipenderà dalla sua volontà. lui vuole là premier che però non ricambia e peraltro non è un campionato adatto alle sue caratteristiche. La Cina sarebbe la soluzione ideale ma lui per ora non è dell’idea.
    7 Per rinforzare il reparto difensori centrali Acerbi è forse considerato troppo poco giovane. Forse quindi si punterà su Tonelli, già cercato a gennaio è dato X sicuro partente da Carli.
    In sintesi: si cederanno gli esuberi (tranne Iturbe, da rivalutare, che torna). Per Ljajic dovrebbe essere facile, per Doumbia meno visto che non accetta le destinazioni che lo richiedono.
    Resteranno tutti i big tranne, forse, Pjanic. In tal caso probabile partenza anche X Dzeko.
    I soldi per il mercato e per le esigenze di bilancio, con la variabile Pjanic, dovrebbero arrivare dalla cessione di esuberi. Facile X Iago e Ljajic, più complicato X Doumbia. Oltre a questo Spalletti dovrà valutare i prestiti di rientro (Paredes, Iturbe etc…), dopodiché si deciderà quali di questi giovani sacrificare X esigenze di cassa. Probabile che tra i sacrificat ci sia Sanabria.

    Io sono piuttosto convinto che nessun giocatore di ritorno dal prestito sia extra. Se sei sempre rimasto proprietario del giocatore è un giocatore come un altro.

    Sarebbe impossibile fare mercato altrimenti.

    1. @Sampei:
      guarda che la situazione è difficile da interpretare e bisognerebbe leggere bene il regolamento

      L’ anno scorso per esempio il rientro di Tallo e poi la sua cessione in fFancia non ha liberato il posto di extra come la stessa roma comunicò..

      quindi potrebbe darsi che sia come sostiene Sampei..

      1. È una cosa che mi piacerebbe molto saper con certezza.
        Ho provato a leggere i regolamenti ma su questo aspetto non sono arrivato a conclusioni univoche.
        Se le cose fossero come dice Sampei il quadro cambierebbe completamente ed in positivo.
        L’idea opposta mi deriva dal fatto che a gennaio, quando si parlava di un possibile prestito di Castan in Brasile per consentirgli di giocsre e recuperare, si diceva che l’ostacolo principale era il riacquisto dello status di extracomunitario che avrebbe comportato un problema per il rientro nel calcio europeo.

        @lumiroma:

  218. 22.07.1927 ha detto:

    si parla tanto di fatturati, blasone ecc ecc
    il siviglia, squadra non certo di primo piano del calcio spagnolo ha vinto 4 europa league in dieci anni e rischia di vincere la quinta, nonchè la terza di fila
    noi naturalmente la schifiamo perchè abbiamo la bacheca piena e non sapremo dove metterla, eppure il siviglia, così come il leicester insegnano che nel calcio non contano solo soldi e campioni
    per vincere serve sopratutto garra e mentalità, cose che a noi sono sempre storicamente mancate, basti vedere come ci siamo adagiati dopo la vittoria del derby dei poveri
    io comunque il derby lo abolirei, vincerlo è delteterio per la stagione, ti da l’illusione di aver fatto chissà che e invece non hai fatto un cazzo

    per vincere ci vuole competenza….evidentemente i dirigenti di siviglia e leister sanno comprare mejo della roma avendo anche piu risorse grazie alle plusvalenze

    1. Hanno semplicente capito che bisogna dare carta bianca al mister e far rispettare a tutti quelle poche e semplici regole che sono basilari per il buon funzionamento di un club!

  219. E’ vero che tutto può sempre accadere, ma questa intervista di Sabatini mi ha tranquillizzato molto

  220. LUDOVIKO ha detto:

    per me vendere pjanic è una follia ora, cmq se vendono chi sarebbe il sostituto adeguato (e a che prezzi) per voi?

    Se il Bayern Monaco si presenta con 38 milioni di Euro lo vendiamo di sicuro… Purtroppo le clausole sono un’arma a doppio taglio! Nel caso di Pjanic la clausola doveva essere di almeno 50 milioni… Qui ha sbagliato la Roma!

    1. @Francesco10: L’unica speranza è che scatti un’asta… Ma la vedo dura!

      1. @Francesco10: si la follia è stata la clausola a 38 mln, ma oramai c’è quidi rimane solo la volontà del giocatore, ma capisco pure che uno voglia andare a giocare per qlcosa di importante….mna chi potrebbe essere il sostituto?? nn ne vedo a prezzi accettabili, manca molto al nostro centrocampo senza uno con la testa e i piedi di miralem

      2. @Francesco10: come è possibile un asta…ce la clausola quindi sei costretto ad accettare tutte le offerte di quel valore….casomai faranno un asta sul ingaggio del calciatore per convincerlo

  221. Don Chisciotte, Che Guevara, Messico e calcio. Miscelate tutti questi elementi – protagonisti del dibattito – con le pietre nobili di Perugia e, a sorpresa, potrebbe uscirne fuori il ritratto di Walter Sabatini. E’ lui tra gli ospiti d’onore dell’associazione culturale “Encuentro”, presieduta da Rocco Dozzini, che dedica alla letteratura spagnola tante (benedette) energie. “Raccontare il calcio” è il tema con cui si confronta il d.s. della Roma insieme a Mario Sconcerti e all’allenatore argentino Angel Cappa, “marxista del pallone”, ex tecnico di Huracan e River Plate. Il cocktail è frizzante anche in chiave giallorossa. Leggete per credere.
    Walter Sabatini. Lapresse
    Walter Sabatini. Lapresse

    Sabatini, si è parlato tanto della bellezza di Javier Pastore: che si ricorda?

    “Il suo agente Simonian una volta mi disse: “Lui è il sogno, tu sei solo il Palermo, come puoi comprarlo?”. Io invece partii e lo feci. Un giorno mi piacerebbe ritrovarlo”.

    Avrete tanti attaccanti, con Ljajic in scadenza di contratto.

    “Li sistemeremo tutti. Iturbe tornerà di sicuro. Con Adem il rinnovo non sarà un problema perché ho la parola del suo procuratore. Doumbia l’anno scorso aveva tante offerte, ora è più complicato perché ha voluto andare al Newcastle e ha sbagliato. La Premier non è il suo campionato”.

    E adesso resta anche Francesco Totti: lei è contento?

    “Con le ultime prove ha fatto cadere ogni discorso, il contratto se lo merita. Io ero contrario, un campione quando smette è meglio che sia un giovane dirigente piuttosto che un vecchio calciatore. Le ultime prestazioni hanno un qualcosa di sovrannaturale. Certo, una nuova stagione può essere dura. Comunque dietro c’è anche Spalletti: se non fosse stato stimolato così, secondo me non avremmo visto queste prove”.

    Andiamo al sodo: Nainggolan a fine stagione andrà via?

    “Non credo, anche lui vuole rimanere”.

    È più facile che parta lui o Pjanic?

    “Forse nessuno dei due. Se mi riesce una manovra a coda di gatto maculato… forse li teniamo entrambi. E Paredes tornerà, ma vedremo se resterà. Diawara? È bravo, ci piace”

  222. per me vendere pjanic è una follia ora, cmq se vendono chi sarebbe il sostituto adeguato (e a che prezzi) per voi?

  223. Buongiorno a tutti.
    Dalle dichiarazioni di ieri del fumante sembrerebbe che:
    1 il tentativo di trattenere Szczesny e di metterlo in competizione con Alisson per il posto da titolare c’è, dipende tutto dalla disponibilità dell’Arsenal ( credo di partecipare ancora in parte a pagargli lo stipendio, oppure di rinnovare ancora gratuitamente il prestito). La cosa non mi sembra impossibile visto che il titolare resterà Cech, Ospina come riserva va benone e Szczesny è già prenotato come erede del portierone ex blues.
    2 Rudiger ed El Sharaawy verranno riscattati, per Digne si sta provando ma non c’è accordo sulla cifra col Psg.
    3 Pardes tornerà a Trogioria, verrà valutato da Spalletti e poi si vedrà. Diawara interessa veramente.
    4 Radja resta, Pjanic, anche X via della clausola, probabilmente no anche se si sta provando a trattenerlo. Aggiungo io che se parte Mire è probabile la partenza di Dzeko che comunque ad oggi, nonostante l’annata deludente, non è affatto scontata.
    5 Iturbe tornerà a Trogioria a fare il vice Salah. Per via dei posti da extracomunitario questo rende probabile una cessione di Sanabria.
    6 Per Ljajic pare ci fosse già un accordo col procuratore per la sua destinazione in caso,di mancato riscatto dell’Inter, mentre per Doumbia dipenderà dalla sua volontà. lui vuole là premier che però non ricambia e peraltro non è un campionato adatto alle sue caratteristiche. La Cina sarebbe la soluzione ideale ma lui per ora non è dell’idea.
    7 Per rinforzare il reparto difensori centrali Acerbi è forse considerato troppo poco giovane. Forse quindi si punterà su Tonelli, già cercato a gennaio è dato X sicuro partente da Carli.

    In sintesi: si cederanno gli esuberi (tranne Iturbe, da rivalutare, che torna). Per Ljajic dovrebbe essere facile, per Doumbia meno visto che non accetta le destinazioni che lo richiedono.
    Resteranno tutti i big tranne, forse, Pjanic. In tal caso probabile partenza anche X Dzeko.
    I soldi per il mercato e per le esigenze di bilancio, con la variabile Pjanic, dovrebbero arrivare dalla cessione di esuberi. Facile X Iago e Ljajic, più complicato X Doumbia. Oltre a questo Spalletti dovrà valutare i prestiti di rientro (Paredes, Iturbe etc…), dopodiché si deciderà quali di questi giovani sacrificare X esigenze di cassa. Probabile che tra i sacrificat ci sia Sanabria.

    1. Aggiungo una mia elucubrazione personale.
      Caceres è stato definito dal fumante come un’ipotesi come un’altra, nulla di definito.
      Ljajic interessa al Torino, mentre Bruno Peres, dato per sicuro partente, interessa a
      La Roma.
      Forse che il fumante quando ha parlato di un “patto” non scritto con l’agente di Ljajic si riferiva proprio alla sua disponibilità ad accettare il toro (quindi uno stipendio non certo suoeriore a quello attuale) in caso di mancato riscatto dell’Inter?
      In tal caso Adem sarebbe la parziale contropartita per Peres ed a destra arriverebbe lui, non Caceres.

    2. @derossimaancheno: Se parte Sanabria mi incazzo… Potenzialmente tra 2 anni se esplode può valere anche 50 milioni e noi che famo? Lo cediamo subito a 20… Mah!

      1. @Francesco10:

        cioè,per te è l’importante non è dire “teniamoci Sanabria perché tra due anni (per me molto prima) sarà il nuovo Ibra,il nuovo Suarez o il nuovo Higuain”,ma invece “tieniaolo perchè se lo vendi ora lo vendi a 20 invece, tra due anni.lo vendi a 50 milioni “.

        Ormai si pensa e si parla di plusvalenze ,di bilanci,se è meglio vendere “quello ” invece di “quell’altro” e non a vincere.

        Ci sono riusciti. Ci sono riusciti

  224. C’è una trattativa aperta con il Chelsea per Nainggolan?
    «Non credo che Radja andrà via, lui vuole rimanere».

    Discorso valido anche per Pjanic?
    «Forse neanche lui parte, forse li teniamo entrambi. Dipende se riuscirò a compiere una manovra a coda di gatto maculato…».

    Ottimista sul bilancio della Roma?
    «Fatemi una domanda di riserva».

    Totti rinnova?
    «Con queste prestazioni ha fatto decadere ogni discorso. Il contratto se lo merita. Io ero contrario perché un campione quando smette, deve essere un giovane dirigente e non un vecchio calciatore: ricominciare una nuova nuova preparazione può essere dura. Poi è stato bravo Spalletti a stimolarlo e le ultime gare sono state sovrannaturali».

    Sarà ancora a Roma il futuro di Dzeko?
    «Lui vuole restare. A meno che non chieda di andare via per la Roma rimarrà una risorsa. Anche il primo anno a Wolfsburg e a Manchester fece un po’ di fatica: considerando la definizione affibbiata di reietto, comunque ha segnato 10 gol».

    Rüdiger?
    «Lo riscatteremo sicuramente».

    Digne?
    «Ad ora non c’è intesa con il Psg, ma io lo vorrei tenere».

    È possibile rinnovare il prestito di Szczesny?
    «Se l’Arsenal sarà disposto ad abbassarsi al livello di noi comuni mortali…Chiedono cifre non umane per il riscatto, ma tratteremo il rinnovo del prestito».

    Arriva Alisson.
    «Siamo felici di accoglierlo. Difficile vada in prestito, è il portiere della nazionale brasiliana. Se Szczesny rimarrà in caso si giocheranno il posto».

    A giugno torneranno tanti giocatori ora in prestito…
    «Iturbe torna di sicuro. Per Ljajic non penso che ci siano particolari problemi, neppure con il suo procuratore. C’è una sorta di promessa tra noi per il rinnovo. La situazione di Doumbia è più complicata, perché Seydou ha deciso di prendere una strada difficile: secondo me la Premier League non è un campionato adatto alle sue caratteristiche. Lo vuole il Leicester? Io non ho ricevuto niente poi se qualcuno ha intrapreso dei discorsi “testaccini” diretti allora non lo so».

    Paredes?
    «Sicuramente si aggregherà a noi chiusa la stagione, poi sceglierà l’allenatore se rimarrà».

    Riscatterete El Shaarawy?
    «Col Genoa ha giocato una gara perfetta. Non sono preoccupato sul suo futuro in giallorosso: 13 milioni per il riscatto mi sembra un cifra giusta, non è alta. Ha un gran futuro».

    Diawara?
    «È molto bravo».

    Per Caceres è fatta?
    «È un’ipotesi, come altre, ma non è un affare chiuso».

    Gerson è così forte?
    «Ora sta giocando male, ma io ci conto: è fortissimo

    Acerbi?
    «Può essere un giocatore da Roma, ma ha 29 anni, è già stato al Milan ed è ritornato indietro. Non significa che sia bollato per sempre, ma sono degli aspetti da considerare».

    Dembelé e Batshuayi sono obiettivi?
    «Purtroppo è già andato a cifre impensabili, 40-50 milioni è una valutazione inavvicinabile. Anche Batsuhauay costa tanto».

    Possibile che torni Benatia?
    «È una pista difficile, si sta offrendo a tante italiane, le possibilità che torni sono poche».

    Sabatini rimarrà alla Roma?
    «Sì, ma il mio pensiero non va oltre il 30 giugno».

    Belle notizie no? Quest’anno si proverà a vincere qualcosa… Ne son sicuro! Sarà difficile certo… Soprattutto considerando che la Juve continuerà a rinforzarsi, ma se manteniamo la base che abbiamo, con i giusti ritocchi siamo a cavallo!

  225. apollo ha detto:

    @lupogio: Caro. Vedo che ancora una volta di calcio non capisci una mazza.
    Il cpontratto è stato già rinnovato. E sarà reso pubblico alla fine per non fare perdere la faccia alla società. Quindi ti sorbirai l’anno prossimo una altro terzo posto se ti va bene con spalletti defenestrato a gennaio.

    Aha aquilotto …………… io di calcio capisco fino a dove arrivo e non mi considero un esperto del cazzo come te ……. non c’è un commento dove non metti dentro Totti e lo so che il contratto è pronto e manca solo l’annuncio a alla faccia tua dico che sono pure contento , l’importante è che si faccia gestire da Spalletti come ha fatto fino ad ora .
    Se hai blindato il 3° posto per scoprirlo riguardati le ultime 4 partite ……..
    Salutami Lotito … uno di noi .
    SEMPRE E SOLO FORZA ROMA .

  226. si parla tanto di fatturati, blasone ecc ecc

    il siviglia, squadra non certo di primo piano del calcio spagnolo ha vinto 4 europa league in dieci anni e rischia di vincere la quinta, nonchè la terza di fila

    noi naturalmente la schifiamo perchè abbiamo la bacheca piena e non sapremo dove metterla, eppure il siviglia, così come il leicester insegnano che nel calcio non contano solo soldi e campioni

    per vincere serve sopratutto garra e mentalità, cose che a noi sono sempre storicamente mancate, basti vedere come ci siamo adagiati dopo la vittoria del derby dei poveri

    io comunque il derby lo abolirei, vincerlo è delteterio per la stagione, ti da l’illusione di aver fatto chissà che e invece non hai fatto un cazzo

    1. @22.07.1927:

      aggiungo pure l’atletico, squadra che fonda buona parte dei suoi successi sulla tigna, la tenacia e la personalità

      spero che si prendano la rivincita con i cugini snob di madrid

    2. @22.07.1927: tutti esempi positivi da prendere in considerazione.
      quando è cominciato il progetto di queste squadre o dal nulla hanno preso e vinto?
      la roma è partita 5 anni fa con una rosa vecchia ed anno dopo anno, pur vendendo qualcuno,si è rafforzata. da qualche mese ha aggiunto pure un allenatore che sta riuscendo a dare gioco e risultati con questa rosa.
      Speriamo di essere i prossimi siviglia (almeno)

      1. @lupacchiotto emiliano:
        rosa in miglioramento pur avendo dovuto fare a meno di 2 punti fermi per 2 anni (sfiga credo unica in europa)

      2. @lupacchiotto emiliano:

        Scusa,ma quali sono questi due punti fermi che per due anni sono stati fuori per infortunio ?

        Se uno di questi è Strootman, in questo caso ,la jella,non c’entra niente.

        Gli hanno detto dove andare e da chi farsi operare ( Villa Stuart,Prof.Mariani).

        Lui ,però,si è fidato solo dei “fenomeni olandesi” e questi sono stati i risultati: un intervento(quello del Prof.Mariani) per rimediare agli errori gravissimi fatti negli interventi precedenti eseguiti dai “fenomeni tulipani”.
        Fosse andato subito dal Prof.Mariani,Stootman ,dopo sei mesi (anche qualcosa meno),sarebbe tornato a giocare (come fanno tutti i giocatori operati dal Prof.Mariani).

  227. Thiago94 ha detto:

    Thiago94 ha detto:
    @kaffamaffa: Ho detto tiri effettuati,non tiri verso la porta.
    Uso parole precise. Non tiriamo sempre l’acqua al nostro mulino.
    Anche perché ogni tiro in porta è seguito da otto tiri sbilenchi…
    Tra l’altro è abbastanza simpatica la situazione.
    Nei post partita si ammassano persone su questo sito con il dente avvelenato.
    Già perché vedere Salah e Dzeko divorarsi l’ennesima palla goal della partita è troppo secondo alcuni.
    Quando però lo si fa notare a metà settimana,chi lo dice è in torto.
    E addirittura si riporta una statistica che non c’entra niente con quanto detto…a caso,tanto per dare torto a qualcuno.

    Mi limitavo semplicemente a riportare le statistiche; io ritengo questo uno spazio di discussione e non di critiche aprioristiche. Detto questo, per tiri effettuati verso la porta intendevo non solo i tiri in porta ma tutti i tiri in senso stretto, anche quelli cioè che, a dispetto delle intenzioni, non la raggiungono e si mantengono con un livello di approssimazione anche ampio. Poi possiamo fare tutte le disaggregazioni: tiri alti, tiri fuori specchio, tiri da fuori area. Se si conviene sul concetto di tiro, raffrontando grandezze omogenee, se la mia percentuale realizzativa sul totale delle partite giocate é migliore vuol dire che ho avuto bisogno complessivamente di meno tiri degli altri per segnare. E questo deriva più dal livello di precisione e di pericolosità dei finalizzatori che dal gioco espresso.
    A tale riguardo é sintomatico il raffronto tra la percentuale realizzativa di Icardi e quella di Higuain: il primo ha bisogno di meno tiri per segnare rispetto al secondo, nonostante il Napoli esprima un gioco piú offensivo e spregiudicato.
    Poi a dirla tutta io sono uno di quelli che ha sempre difeso Dzeko a dispetto dei gol divorati…

    1. @kaffamaffa: Più che Icardi-Higuain,il raffronto lo farei tra Dzeko-Icardi,Dzeko-Higuain. Sarebbe inutile scendere nel dettaglio.
      Doveva fare la differenza.
      Ad oggi è un peso.
      Se Spalletti non lo fa giocare,un motivo c’è.
      Ho desiderato ardentemente il suo arrivo.
      L’ho difeso a lungo.
      Un grande calciatore venuto a Roma con sdraia e ombrellone però…
      mi sembra piuttosto chiaro.
      Devo ammettere di aver sbagliato. Pensavo volesse rilanciarsi da noi.

      1. Io non me la prendo con El Shaarawy,Salah e Perotti difatti.
        Guardate il Napoli.
        Quanti goals avrebbe fatto senza Higuain?
        Quando arriverà pure a Roma il centravanti cinico,di livello internazionale?

      2. Tu parli di critiche aprioristiche.
        Ma Dzeko quando gioca(quando gioca?),la sparacchia.
        Non devi darmi ragione,è lo stesso Spalletti a darmela.

      3. @Thiago94: Intendevo che io non volevo fare critiche aprioristiche, lungi da me..
        Dzeko potrebbe anche rilanciarsi se rimanesse. Al Wolfsburg ed al City ci ha messo una stagione per ingranare.
        Però gli anni passano anche per lui e dubito che gli verrà data una seconda chance, a maggior ragione a Roma dove si ha sempre meno pazienza…

      4. @kaffamaffa: Hai detto bene. Potrebbe.
        Non so se possiamo rischiare.
        La pazienza scarseggia quando i titoli scarseggiano.
        Roma è umorale più o meno come altre grandi piazze a digiuno da decenni.
        Ci può stare che la gente sia arrabbiata.

  228. LA SOCIETA’ NON RISCHIARE A PERDERE SIA MIRA CHE NAINGO…..
    credo che quasi sicuramente venderanno Pjanic….ed e’ una pena.
    Maledetta clausola…tra i 2 avrei rinunciato piu’ volentieri a Nainggolan

  229. Francesco (Gorzio), perché mi hai messo in moderazione il commento su Sabatini?
    Se è per il verbo utilizzato, guarda che lo si trova pure sul dizionario Treccani.

  230. apollo ha detto:

    @aleste85:
    Ma vi rendete conto che dite le stesse cose da anni?
    Ma non cambiate mai.
    Abbiamo avuto gente come iturbe pagato una furtuna come destro come osvaldo come doiumbia come toni come borriello come vucinic come ljiaic come borini, come lamela ed è sempre la stessa contilena.
    Oggi abbiamo dzeko e potevamo avere bacca.
    E avremo lacazette e sarà sempre uguale. da 20 anni.
    Ma non vi siete stancati?

    che te devo di apollo.
    è un discoros ampio legato anche alla mentalità . noi siamo i los angeles clippers del calcio italiano

    1. @aleste85:

      no noi siamo i raptors

      ogni volta che si alza la posta in palio ci caghiamo addosso

  231. weigl per il centrocampo e poi possiamo vendere chi vogliono

  232. “Mercato Roma, Masina è il nome nuovo per la fascia sinistra”

    Oh, finalmente una buona notizia.
    Sara’ la solita panzana giornalistica, ma lo preferisco ad Ansaldi.
    Rinnovo prestito Digne + Masina e saremo a posto su quella fascia.

  233. Barbasciò, ho salvato la chiacchierata qui sotto sullo stadio della roma…
    N’te preoccupà che te la riposto al momento giusto!

    1. Vattela a pjà n’der culo a pastorello quaglioncello!!!

  234. Passo ha detto: n’sacco de cazzate! 🙂

    Ancora con sta juve?!
    E falla fenita!
    Dybala lo hanno appena pagato 40 cucuzze, che plus farebbe?
    Pogba è l’unico centrocampista “sano” di loro proprietà!
    Il resto sono congetture di chi non sa e parla tanto pe parlà!

  235. derossimaancheno:

    “In Germania danno per fatto il passaggio di Pjanic al Bayern, dove raggiungerebbe l’amico Benatia e sostituirebbe Tiago Alcantara che dovrebbe seguire Guardiola in premier.
    Su trasfermarkt la cessione al Bayern è data quasi al 50%.
    Se parte Pjanic second me va via anche Dzeko.”

    Pierrot:
    Se parte Pjanic..cosa che mi rode parecchio…dubito che vendano anche Nainggolan.

    Allora si che mi sentirei parecchio deluso dalla societa’.Spero siano bufale…che palle sto calcio mercato.Neanche iniziato..e solo parlano di noi.

    Ma i giocatori dell’ Inter,Juve e Napoli..non piacciono in Europa?

    1. Purtroppo se arriva una squadra gradita a Miralem che paga la clausola c’è poco da fare…qua pare che ce dovemo venne’ tutti i mejo. Quanto ci godrei se invece restassero tutti a Roma…alla faccia di tutti sti pennivendoli de merda!

      1. @Uomo di m…ondo: A CHI LO DICI : )

      2. @Uomo di m…ondo: ..merda lo dici a tu fratello se ti riferivi anche a me..

      3. @passo: ..sarei,OVVIAMENTE, più contento di te se la Roma non vendesse nessuno dei più capaci..ma qui ci arriva anche un bambino di due anni..

  236. ..se vendono Naingoolan questa società, senza alcun dubbio, mi farebbe capire che non vorrebbe costruire un bel niente…Oggi Marotta ha detto che Pogba non si muove ne Dybala con lui.. a qualsiasi prezzo..lo avete ascoltato?.. Ecco i segreti della ladra..

    1. @passo: i ladri fatturano 350mln di euro annui, i ladri comandano in italia e i giocatori nn hanno bisogno di fare il salto di qualità perche gia stanno ad un punto di arrivo.

      Vince lo scudetto tutti gli anni, grazie al ciufolo che nn hanno bisogno di vendere.

      Noi siamo una società, anzi, una squadra che per storia nn minimamente star vicino alla juve e nn si possono fare confronti.

      Noi dobbiamo rientrare entro giungo di 30-40mln, nn siamo stabili sotto l’aspetto economico.

      Se vendono radja prenderemo un altro all’altezza, proprio come ha fatto la juve: pirlo vidal e tevez sn piu forti di quelli di oggi ma è la mentalità che conta, la cattiveria.

      1. @LorySan: ..appunto la cattiveria x loro è la scelta primaria!..non l’hai capito? Lascia stare i soldi anche se sappiamo che la Roma, quando vuole un giocatore lo prende..ma è proprio la gestione di quest’ultimi che qui non va a differenza di loro!..Perchè dobbiamo vendere i migliori se poi ci teniamo sul gozzo pagamenti assurdi di gente che sta anni qui in città senza combinare nulla x la loro mediocrità? E grazie al grande ds che in cinque anni, salvo pochi acquisti,subito rivenduti,se siamo sempre punto e accapo… Ripeto non sono i quattrini ma è la lungimiranza a fare grande le società ma questo non è il caso della Roma…

    2. @passo:

      ancora non hai imparato che nel calcio quello che si dice non è quello che si fa

      è il gioco delle parti, magari adesso vogliono tenerli realmente ma in futuro le evoluzioni del mercato potrebbero metterli nella condizione di non poter dire di no, oppure è una strategia per far lievitare il prezzo chi lo sa

      l’unica certezza è che nel calcio non esistono verità assolute, quello che si dice può essere smentito nel giro di una settimana, sopratutto in tempi di mercato

      1. @22.07.1927: ..speriamo che sia come dici..ma la verità non cell’ha in tasca nessuno…infatti a differenza di te io non mi pronuncio ma temo solo, dato il passato..

  237. ..è la mia speranza suprema..su Dzego…Altra cappellata del fumante….

    1. @passo: non è una cappellata, perche TUTTI lo idolatravano come un grandissimo acquisto nessuno escluso.

      troppo facile parlare dopo… potevi farlo prima.

      1. @LorySan: si è vero che tutti me compreso lo volevano , però tutti me compreso non guadagnamo fior di quattrini per fare il mercato della roma

      2. @LorySan: io o te che non capiamo un cazzo di calcio..ma lui no! lui prende fior di bigliettoni che almeno io neanche me li sogno..e da sabatini le cappellate di questa portata non sono ammesse!!!

  238. In Germania danno per fatto il passaggio di Pjanic al Bayern, dove raggiungerebbe l’amico Benatia e sostituirebbe Tiago Alcantara che dovrebbe seguire Guardiola in premier.
    Su trasfermarkt la cessione al Bayern è data quasi al 50%.
    Se parte Pjanic second me va via anche Dzeko.

  239. che palle il calciomercato

    1. @22.07.1927:

      tanto ancora so tutte cazzate

  240. Se non comprano gente all’altezza di stare stabilmente nelle coppe siamo
    senza futuro…ed è un discorso ormai strascinato da una vita.
    Le nozze coi funghi e la saccoccia a lumaca de Pallotta comandano.
    Non credo che Sabatini non sia in grado di formare uno squadrone…

    1. Sarei già contento se comprano giocatori all’altezza per vincere in serie A, gente tosta e di sacrificio.

  241. A me Digne piace ed è giovane quindi fosse per me lo riscattarei ma nn so se la società se lo può permettere visto le nostre limitate disponibilità.
    Nel caso voi chi prendereste al posto del francese? (uno che sia forte quanto lui ma costi meno)

    1. Anche a me piace e lo riscatterei, ma se occorre spendere poco io prenderei la coppia Boilesen – Ansaldi.
      Il primo è giovane e forte ed è un parametro zero. L’Ajax l’ha confinato in tribuna perché non rinnova, però resta un terzino molto forte in fase difensiva, ma anche di buona spinta offensiva.
      Il prezzo del riscatto di Ansaldi X il Genoa è di 4 Mln, ma loro non lo possono tenere per via dello stipendio elevato (circa 2 mln netti), quindi potrebbero rigirarcelo con un modesto guadagno, oppure allo stesso prezzo per avere in cambio un prestito (Iturbe?).
      Con 5 Milioni complessivi te la cavi ed hai una buona coppia di terzini sinistri, Ansaldi utilizzabile anche a destra, Boilesen anche come centrale.

      @Uomo di m…ondo:

      1. Mi hai convinto

  242. La roma prende molti goal.

    Questa è la sostanza. Sono quasi 3 volte il goal presi dalla juve.

    L’attacco non c’entra nulla che ha segnato ben 8 goal in più della juve.

    E la roma non difende bene perchè è semplicemente infarcita di catorci che non difendono.

    Dov’è il dilemma?

    Guardate l’età media delle squadre top è vedrete che non supera i 25 anni.

  243. Siamo una buona squadra e abbiamo un buon allenatore ma se vogliamo vincere lo scudetto ci serve qualcosa di più. Anche un centravanti che la mette dentro ogni mezza occasione nn guasterebbe ma le priorità al momento restano i terzini e un altro forte centrocampista che sostituisca Keita/DDR…naturalmente aiuterebbe pure tenere giocatori come Radja,Manolas e Pjanic

    1. @Uomo di m…ondo: bravo è questo il punto. possiamo parlarne per mesi. ma la verità è che serve gente più forte per vincere non ci sono cazzi

      1. @aleste85:

        Ma vi rendete conto che dite le stesse cose da anni?

        Ma non cambiate mai.

        Abbiamo avuto gente come iturbe pagato una furtuna come destro come osvaldo come doiumbia come toni come borriello come vucinic come ljiaic come borini, come lamela ed è sempre la stessa contilena.

        Oggi abbiamo dzeko e potevamo avere bacca.

        E avremo lacazette e sarà sempre uguale. da 20 anni.

        Ma non vi siete stancati?

      2. Neanche tu a quanto pare…

  244. apollo ha detto:

    @Thiago94:
    Io capisco le tue perplessità ma a volte non si vede il bosco perchè si è circondati da troppi alberi.
    Questa è la roma. Si esalta per un calcio di punizione ciabattato dopo 5 anni di continui calci di punizione cilecca almeno tre a partita, quando si segnano altri due goal stupendi.
    Cosa vuoi di più?

    Io non sto processando l’attacco.
    Sto discutendo chi crede che la difesa sia più problematica dell’attacco.
    Per come eravamo messi prima,è oro colato.
    Non è questo il punto.
    Credete veramente che con Garcia ad esempio,la squadra avrebbe realizzato tutti questi goal?
    Con Conte?
    Nemmeno. Avremmo subito la metà dei goal con Antonio Conte,facendone però la metà.
    Ecco il punto.
    I goals che la Roma fa,sono dovuti all’atteggiamento spregiudicato che Spalletti impone.
    Non zemaniano,o meglio suicida.
    Ma comunque offensivo.
    O credete veramente che i nostri attaccanti siano più forti di quelli di Juve e Napoli?
    Siete padroni di farlo. Ma qualcuno vi considera ingenui. Non vi lamentate.
    E per lo stesso motivo,la Roma subisce qualche goal di troppo.
    Giusto o sbagliato che sia,Spalletti questo sta proponendo.

    1. @Thiago94: non sono più forti ma tu hai parlato di magnasse i gol non di forza.
      secondo me questo atteggiamento non paga. non si vince segnando tanto, si vince subendo poco.
      poi se la roma vincesse sempre 4-0 farei i salti di gioia, ma è meglio vincere 1-0 che 3-2.
      la roma con l’atteggiamento attuale e gli interpreti attuali giocando così non vince lo scudo.
      quindi o si cambiano gli interpreti (sopratutto difensivi) o si cambia modo di giocare

      1. @aleste85: Questo ci sta,è opinabile.
        Ma la statistica che mi avete portato ha poco senso se parliamo di attacco.
        Bisogna vedere quanti tiri sbagliati siano stati effettuati da Nainggolan,Pjanic,De Rossi,Maicon,Florenzi ecc.
        Sicuro che la la percentuale di goal per tiri effettuati dai rispettivi reparti offensivi di Napoli e juve sia di gran lunga superiore alla nostra.
        La juve che segna 4 goal al Bayern e noi 0 contro il Real è un esempio.

    2. @Thiago94:

      Non è proprio così.

      Anche con garcia si sono fatti tanti goal e si sono vinte tante partite e anche quest’anno. La roma fa sempre tanti goal. Poi pero dopo il filotto di vittorie nel girone d’andata con la vittoria sulla juve e sulla lazio meritatissime, è scoppiato il finimondo con il defenestramento di garcia.. E’ tutto lì il problema. La roma aveva dimostrato di essere la squafra migliore in italia e l’unica candidata allo scudetto con 12 punti sopra la juve..

      E pari pari è successo con spalletti e le vittorie di fila che sono seguite da una intervista al tg1 nazionale delle 20 e trenta che ha determinato due pareggi che hanno segnato il passo definitivamente.

      Però in compenso hanno determinato un rinnovo.

  245. Lacazette non era meglio di Bacca

    E questo lo abbiamo visto.

    E sappiamo anche che fine avrebbe fatto a roma.

    1. @apollo:

      E abbiamo visto anche higuain contro la roma e contro la juve.

      E abbiamo visto anche quanti scudetti ha portato al napoli.

      Secondo me non avete capito una mazza come sempre.

      I goal non sono tutti uguali.

      Quelli che prendi pesano molto di più di quelli che fai.

      Innanzitutto.

      Poi ci sono quelli che ti danno i tre punti e quelli ininfluenti sul risultato.

      Poi ci sono quelli che segni contro la lazio che sono assolutamente inutili e quelli che segni negli scontro diretti e infine quelli che segno contro la juve.

      Ma queste sono quisquilie che tutti dovrebbero sapere.

  246. Thiago94 ha detto:

    @aleste85: Sarà mica che la percentuale di tiri sbagliati sia influenzata pesantemente da centrocampisti e difensori che nelle altre squadre,sbagliano quanto i nostri,ma gli attaccanti no?

    Possiamo andare avanti all’infinito.
    La Roma tra i grandi club,ha l’attacco meno cinico.
    Vedo le altre squadre,non solo la Roma.
    Ho avuto il tempo di elaborare,di farmi un’idea.

    1. @Thiago94: io non valuto la roma come un grande club. ma secondo me la tua è un’idea basata sull’emozione non sulla ragione.
      i dati dicono che siamo più cinici della juve.
      poi si può discutere dei momenti. la juve magari ti butta dentro il pallone quando serve e sbaglia 10 tiri qando stanno già 2-0. questo la statistica non lo dice.
      ma non vedo un’attacco della roma inferiore.
      il problema è il meccanismo difensivo

      1. @aleste85: Gli attaccanti della juve segnano quando la juve ne ha bisogno. Gli attaccanti della Roma segnano spesso,ma non quando la Roma ne ha veramente bisogno.
        I 180 minuti contro il Real sono emblematici.
        Anche la partita contro l’Inter.
        Quando non si hanno le occasioni,pazienza.
        Ma quando ti capitano a ripetizione,e a ripetizione te le divori…
        l’emozione non c’entra niente.
        Dzeko non gioca proprio per questo.
        O devo pensare che Spalletti provi antipatia per il bosniaco?

  247. la juve deve tirare 6,3 volte per fare un gol , la roma deve tirare 5,3 volte per fare un gol.

    se si considerano solo i tiri nello specchio la juve deve prendere lo specchio 3,2 volte per segnare , la roma deve prendere lo specchio 2,8.

    ditemi voi se il problema non è come si difende o i difensori che si hanno.
    avevo letto che era alta anche l’incidenza di tiri nello specchio subiti /gol subiti. e qui sarebbe da tirare in mezzo il portiere. ma non ho fatto calcoli al momento

    1. @aleste85:

      Ciccio per i romanisti la matamatica è un’emozione.

      Se non segna totti, l’attacco è scarso.

      Fattene una ragione.

      1. @apollo: si questo è vero

  248. Quasi 10 goals sopra la juve e 12 punti sotto e dobbiamo massacrare l’attacco.
    Ma come cazzo ragionate?

    1. @apollo: Ma quanti goal devono fare per portare a casa il risultato? 300?

      Poi pero si scopra che giochi con i catorci come maicon keita de rossi e totti e ti lamenti se la roma non sa difendere.

  249. Thiago94 ha detto:

    @kaffamaffa: Ho detto tiri effettuati,non tiri verso la porta.
    Uso parole precise. Non tiriamo sempre l’acqua al nostro mulino.
    Anche perché ogni tiro in porta è seguito da otto tiri sbilenchi…

    Tra l’altro è abbastanza simpatica la situazione.
    Nei post partita si ammassano persone su questo sito con il dente avvelenato.
    Già perché vedere Salah e Dzeko divorarsi l’ennesima palla goal della partita è troppo secondo alcuni.
    Quando però lo si fa notare a metà settimana,chi lo dice è in torto.
    E addirittura si riporta una statistica che non c’entra niente con quanto detto…a caso,tanto per dare torto a qualcuno.

    1. @Thiago94: la classifica dei tiri totali vede la roma terza dietro a napoli e juventus. il che significa che tiriamo meno e segnamo di più. i tiri nello specchio sono 222 a 217 quindi praticamente tiriamo lo stesso numero di tiri nello specchio ma segnando di più

      1. @aleste85: 222 juve 217 roma. sostanzialmente tiriamo le stesse volte della juve nello specchio e segnamo di più

      2. @aleste85: Sarà mica che la percentuale di tiri sbagliati sia influenzata pesantemente da centrocampisti e difensori che nelle altre squadre,sbagliano quanto i nostri,ma gli attaccanti no?

      3. @Thiago94: ma scusa, se i centrocampisti ed i difensori delle altre squadre sbagliano come i nostri ma gli attaccanti sbagliano meno… dovrebbero avere una media tiri nello specchio /gol migliore della nostra. invece è peggiore, come te lo spieghi?

  250. lumiroma ha detto:

    @Thiago94:
    Ciao Thiago, troppo cattivo nelle considerazioni (vere) aihme’..
    mettici un Lacazette nei tre davanti e vedi come migliorerà la media tiri/gol che penso sia buona/ottima per un el shaaarwy, discreta per Perotti e Salh che non sono precissimi e maluccia per Dzeko maluccia anche per Ninja
    resta comunque il fatto che oltre la media tiri/gol resta importantissimo la scelta di quando tirare del singolo e la costruzione del gioco per portare al tiro facile ..

    Sono convinto anche io che con un Lacazette la situazione migliorerebbe.
    E di gran lunga. 1-2 attaccanti cinici renderebbero la Roma competitiva anche in europa.

    1. @Thiago94: Ciccio, la roma ha segnato più di tutti. Il problema non è mai stato l’attacco se non per massacrare il centravanti di turno per fare spazio al catorcio.

      Tutta Italia ride di questa cosa.

      1. @apollo: Non sei molto attento Apollo.
        Ho chiesto di rivelarmi il tuo nome,mi hai risposto le 12.30.
        Che la Roma abbia il miglior attacco della serie a,lo so anche io.
        Ma il come dovrebbe farci riflettere.

      2. @Thiago94:

        E ma manco tu rispondi a tono.

        Se il come segna deve farci riflettere, il come prende goal ci deve fare tremare.

        Tu invece rifletti ma non tremi.

      3. @apollo: Non tremo perché Spalletti non lo fa.
        Mi fido di uno che preferisce vincere 3-2 anziché 1-0.
        Non ci vedo nulla di male.

      4. @Thiago94:

        Ti sbagli.

        Spalletti preferisce vincere 1 a 0, perchè significa che la squadra è compatta. Se vinci 3 a 2 puoi anche perdere 3 a 2 con lo stesso sistema. E questione solo di pochissimo.

        Manco zeman sarebbe d’accoro con te.

      5. Tra l’altro,mai detto che i problemi della Roma siano offensivi.
        Non esclusivamente almeno.
        La Roma deve puntellare un pò tutti i reparti.
        Attacco compreso.

      6. @Thiago94:

        La juve ha fatto 69 goal, la roma 14 punti sotto ha fatto 77 goal.
        Ciccio, ma secondo te qual’è il livello minimo per dire che l’attacco funziona? 90 goal? 150 goal?

        La juve ha subito 18 goal. La roma 40.

        Fatti due conti.

      7. @apollo: Se la juve tiene alto il baricentro per 40 minuti mentre tu per 70 poiché i tuoi attaccanti segnano un goal ogni 5 tiri…

      8. @Thiago94:

        Io capisco le tue perplessità ma a volte non si vede il bosco perchè si è circondati da troppi alberi.

        Questa è la roma. Si esalta per un calcio di punizione ciabattato dopo 5 anni di continui calci di punizione cilecca almeno tre a partita, quando si segnano altri due goal stupendi.

        Cosa vuoi di più?

  251. UNA DOMANDA PER COMMANDO.

    MA DOVE SONO FINITE LE BARRIERE ALLO STADIO?

    PER INCANTO TUTTO E’ TORNATO COME PRIMA?

    IL PREFETTO SI E’ DIMESSO?

    1. @apollo: Ci sono ci sono ….. la curva entra per salutare la squadra e Spalletti e se te dice culo APO hai anche la probabilità dell’ultima partita al Olimpico di Totti ahahahah !!!!

      1. @lupogio: Caro. Vedo che ancora una volta di calcio non capisci una mazza.
        Il cpontratto è stato già rinnovato. E sarà reso pubblico alla fine per non fare perdere la faccia alla società. Quindi ti sorbirai l’anno prossimo una altro terzo posto se ti va bene con spalletti defenestrato a gennaio.

      2. @apollo: certo perchè come al solito il problema della roma è totti… hai pure il coraggio di definirti romanista

      3. @bertux97: Io non mi definisco. Di solito. E anche fossi tifoso dell’empoli non per questo avrei ragione o torto.

  252. Il pizzettaro-pansone ( Raiola ) stava acquistando la Roma al posto di Pallotta …….
    Neanche Walt Disney che se fa pera spara certe cazzate . Che poi avrebbe allontanato pure Totti ………….. Questo se mbraca con la varechina ……..

    1. @lupogio: Se FA na pera ……………. pardon .

  253. Non sono gli attaccanti intesi come singoli individui a determinare il miglior attacco della serie a.
    Lo ribadisco.
    La Roma è una squadra votata all’attacco.
    Molto più europea che italiana.
    Spalletti è tornato a casa con questa idea di calcio che personalmente adoro.
    Per come giochiamo,non subiamo neppure troppi goals.
    Allo stesso tempo,per come giochiamo non ne facciamo nemmeno troppi.
    I 3-4 attaccanti titolari del Napoli avrebbero portato la Roma ad un totale di 100 goals fatti allenati da Spalletti.
    Considerare solo il fatto tralasciando i dettagli è ingenuo.
    Dovremmo andare a guardare le realizzazioni per tiri. La statistica più veritiera.
    Allora si che vi accorgereste della realtà dei fatti.
    L’attacco della Roma non è nemmeno tra i primi 10 della serie a molto probabilmente.

    1. Salah,El Shaarawy,Perotti,Dzeko è un buon attacco.
      Hanno molte qualità,ma il cinismo non è tra queste.
      Se pensate di vincere con attaccanti che segnano un goal ogni quattro tiri effettuati(se tutto va bene)…

      1. @Thiago94: Però stando agli ultimi dati con Spalletti, a quanto pare, ad oggi la Roma avrebbe la miglior percentuale realizzativa della Serie A (18.3%), con 77 gol fatti su 421 tiri effettuati verso la porta avversaria. Seguono la Juventus con il 15,61% e il Napoli 15,58%…

      2. @kaffamaffa: cazzo la migliore? non pensavo

      3. @kaffamaffa: Ho detto tiri effettuati,non tiri verso la porta.
        Uso parole precise. Non tiriamo sempre l’acqua al nostro mulino.
        Anche perché ogni tiro in porta è seguito da otto tiri sbilenchi…

      4. @Thiago94:

        Ciao Thiago, troppo cattivo nelle considerazioni (vere) aihme’..

        mettici un Lacazette nei tre davanti e vedi come migliorerà la media tiri/gol che penso sia buona/ottima per un el shaaarwy, discreta per Perotti e Salh che non sono precissimi e maluccia per Dzeko maluccia anche per Ninja

        resta comunque il fatto che oltre la media tiri/gol resta importantissimo la scelta di quando tirare del singolo e la costruzione del gioco per portare al tiro facile ..

  254. aleste85 ha detto:

    @CommandoUltraCurvaSud: io guarda nonostante tutto non investirei nell’attacco (considerato che el sharawi va cmq comprato se vogliamo tenerlo) .
    non possiamo ogni anno ricomprare il centravanti ed abbiamo già il miglior attacco del campionato per gol fatti.
    io mi concentrerei sulla difesa e sul centrocampo.
    e poi se vendi dzeko adesso fai una minusvalenza

    Aleste che bisogna intervenire sulla difesa è fuori ogni dubbio ma il centravanti non lo abbiamo cambiato ogni anno perchè l’arrivo di Dzeko corrisponde alla partenza di Batistuta , erano 15 anni senza un vero bomber . Tanti dicono di dargli un altra possibilità , io dico NO , ha fatto troppo poco e quando ha fatto tanto ha fatto cagare ( e se Spalletti dice che gli deve dimostrare significa che non è convinto neanche lui )
    Vero è che venderlo adesso ci fai una minusvalenza ma devo pure pensare che devo dargli quasi 10 ML lordi per altri 4 anni e questo se non lo cedi a giugno sarà un altro Borriello sul collo … fidate .
    Il centrocampo credo sia uno dei reparti piu forti che sono in europa ed è li che non bisogna toccare nulla .
    Parere personale ale !!!

    1. @lupogio:
      sul centrocampo mi sono espresso male. intendo dire che se parte qualcuno bisogna investire… altrimenti va bene così (anche se diawara me lo prenderei a prescindere dalle partenze).
      il grano va messo in difesa però.
      l’attacco ha dimostrato di poter segnare con o senza dzeko (sopratutto senza) ed io considero impossibile che faccia un’altra stagione con questi errori.senza contare il ritorno di sanabria che potrebbe essere un ottimo attaccante. non abbiamo tantissimi soldi per fare mercato e metterne tutti o quasi per un attaccante non lo condivido onestamente

      1. @aleste85: Io mica ho detto che bisogna investire quasi tutto sul centravanti … e tranquillo non lo faranno , poi c’è da vedere anche se si arriva secondi ( sarà moooolto difficile … però !!! ) un bel po di soldi in piu entrerebbero , o per il mercato o per il bilancio o l’uno o l’altro lo sistemi e sistemando l’uno automaticamente sistemi anche l’altro …
        Scusa il giro di parole ……….

      2. @lupogio: non l’hai detto ma è implicito secondo me. se vuoi un attaccante forte devi spendere una fracca di soldi, quindi va via quasi tutto secondo me. è un’opinione assolutamente personale

      3. @aleste85: Esatto ……….

  255. Reginald ha detto:

    @aleste85: che hai trovato un pazzo che ti ha messo in mano 45 milioni è un altro discorso… magari quest’anno trovi più club, non necessariamente guidati da pazzi che ti prendono Doumbia a 8, Ljajic a 9 Iturbe a 14, Sanabria a 14, Paredes a 15, Iago a 6, Vainqueur a 4, Dzeko a 10
    e alla fine riesci a tirare su 80 milioni… non si può mai dire nella vita.

    allora sei concorde con me nel ritenere inevitabile la necessità di incassare quei soldi. è il come che non ti convince. le tue considerazioni ci stanno.
    però se vendi tutti quegli attaccanti poi devi comprare qualcuno. io dzeko lo terrei visto l’investimento fatto e metterei sanabria in rosa (da far giocare però.. non per guardare le partite) e l’attacco con totti è a posto.
    via paredes dentro diawara. e via tutti gli altri che hai citato

    1. @aleste85: Il problema è come Spalletti vede Dzeko. Raramente lo fa giocare titolare, quindi sarebbe uno spreco il prossimo anno anche perchè ormai va verso i 31 e gli dai quasi 10 milioni l’anno di stipendio. Se non lo vendi ora non lo vendi più.
      Sanabria, così come Iturbe e Doumbia sono extracomunitari. Abbiamo già preso Alisson e Gerson, quindi o succede qualcosa che uno dei due prende un passaporto da comunitario oppure Sanabria a Roma non torna, ma forse non ci vorrà tornare nemmeno lui

      1. @Reginald: Sullo scambio Paredes-Diawara mi trovi completamente d’accordo

      2. @Reginald: è chiaro che se gli proponi di tornare per stare nelle gerarchie dietro a un 40enne difficilmente torna.
        deve avere speranze (concrete) di poter fare il titolare. noi cmq preliminari permettendo giocheremo la champions.

  256. perotti lo vedo faticare molto nelle ultime settimane.
    io punterei il tutto per tutto su dzeko

    1. @aleste85: si , il meglio perotti lo ha già dato.
      Ma è stato incredibilmente importante.
      dzeko?
      si con il Chievo lo vedo bene anche io.
      Il meglio di se lo ha dato (Juve a parte) con squadre del livello del Chievo, ed è giusto dargli una chance di fare qualche goal in più.
      Anche se, io credo, che abbaimo bisogno di altro, per fare il definitivo salto di qualità.
      Tocca compererae un centravanti che ci fa vincere le partite importanti.
      Che segni a Milan, a Madrid, a Torino.
      nelle partite che fanno “girare” una stagione…

      1. @CommandoUltraCurvaSud: che ci faccia vincere…

      2. @CommandoUltraCurvaSud: io guarda nonostante tutto non investirei nell’attacco (considerato che el sharawi va cmq comprato se vogliamo tenerlo) .
        non possiamo ogni anno ricomprare il centravanti ed abbiamo già il miglior attacco del campionato per gol fatti.
        io mi concentrerei sulla difesa e sul centrocampo.
        e poi se vendi dzeko adesso fai una minusvalenza

      3. @aleste85: giusta riflessione che in gran parte condivido.
        In effetti abbiamo il migkior attacco del campionato…
        Sulla difesa bisogna intervenire ….

  257. LorySan ha detto:

    derossimaancheno ha detto:
    Secondo me invece il paragone trai i due ci sta.
    Più dinamico e fisicata Diawara, piede e tecnica più raffinata per Paredes, ma per il resto due ottimi, giovani centrocampisti centrali/registi arretrati, entrambi dotati di geometrie e tempi di gioco ed entrambi molto efficaci nei contrasti.
    Più bravo a difendere la palla Paredes, più bravo a strapparla agli avversari Diawara, ma entrambi buoni nelle due fasi.
    Ti dirò di più….. non saprei chi scegliere… forse Paredes perché più presente in fase offensiva ed in zona assist/tiro.
    Oblomov ha detto:
    @derossimaancheno: si forse,
    ma tra diwara e paredes non c’è paragone
    Son due giocatori agli antipodi:
    Peredes é classe cristallina, diawara é una specie di radja davanti alla dufesa, quindi dinamico, che fa legna ma dai piedi buoni; l’argentino, invece, é un regista, grande visione di gioco, preciso, gran carattere, ambidestro.
    Per me sarebbero i due cambi perfetti dei titolari.
    Passare da Keita e de rossi, a diawara e peredes, qualitativamente parlando fai un salto mostruoso.
    Calcolando che i titolari, se rimangono tutti sn pjanic e strootman nei due di centrocampo.

    classe cristallina paredes me pare eccessivo. èun buon centrocampista.
    diawara per il poco che ho visto di lui mi pare potenzialmente mostruoso. poi il problema è che a 18 può diventare un fenomeno come rimanere un mezzo giocatore

  258. Domenica metterei in campo questa formazione:

    —————————–Szczesny
    Florenzi——–Manolas————–Rudiger————Digne
    —————-Strootman————Pjanic———————
    Salah——————–Nainngolan——————El Shaarawy
    —————————–Perotti

    che per come la vedo io è la migliore.

  259. PierrotGialloRosso ha detto:

    lumiroma:”dite ai giornalisti che esiste ancora la figura del procuratore che parla con le squadre interessate”
    pieerot:
    ahahahah..pero la Roma e’ un caso a parte…qualcosa tipo dal “produttore al consumatore ”
    Comunque mi sembra ragionevole da parte di certi giornalai…
    “desiderare ed auspicarsi,che la squadra che puo’ essere
    diretta concorrente della Rube per lo scudetto nei prossimi anni…..
    VENGA SMANTELLATA!

    so 5 anni che smantelliamo con o senza giornalisti

    1. @aleste85: scusa l’anno scorso chi abbiamo venduto? Anche iun anno fa si parlava delle cessione di Manolas, Pjanic, Nainggolan e alla fine abbiamo ceduto Yanga-Mbiwa.

      1. @Reginald: l’anno scorso abbiamo sculato perché un pazzo totale ci ha comprato due mezze seghe per 50 milioni. finché non raggiungiamo la parità di bilancio il destino è di fare una grossa vendita l’anno

      2. @aleste85: poi se vogliamo raccontarci che non dobbiamo vendere raccontiamocelo. però im spiego male tutte le cessioni di questi anni (dato che la società continua a dire che vuole vincere)

      3. @aleste85: che hai trovato un pazzo che ti ha messo in mano 45 milioni è un altro discorso… magari quest’anno trovi più club, non necessariamente guidati da pazzi che ti prendono Doumbia a 8, Ljajic a 9 Iturbe a 14, Sanabria a 14, Paredes a 15, Iago a 6, Vainqueur a 4, Dzeko a 10
        e alla fine riesci a tirare su 80 milioni… non si può mai dire nella vita.

  260. E vai con le svendite………..
    ………..chi cediamo oggi?

    Un saluto a CUCS e RADJA 4

    E anche al resto del branco.

    1. @amarcord: grazieAmarcord!
      ti rispondo dall’estero, sono qualche giorno in vacanza….ma la partita l’ho vista….eccome….e che esultanza alla fine.
      Mio figlio l’ha vista allo Stadio Ferraris, ed è tornato molto felice a casa.
      Meno felice nel leggere le notizie di mercato..
      anche se sono in gran parte false, non mettono di buon umore.
      Solo il dubbio se riscattare el sharawi o meno, mi fa imbestialire.
      Senza spalletti, elsha e Perotti, arrivavamo 4 o 5 se va bene.
      Già dimenticato dalla tifoseria e – peggio – dalla società, ora tutta intenta al rinnovo (meritato tecnicamente, ma non opportuno dopo le decisioni prese…) di Totti….
      Speriamo bene…
      Un caro saluto alla tua famiglia e a tutti gli utenti!

    2. @amarcord:
      Un saluto pure a te!

  261. lumiroma:”dite ai giornalisti che esiste ancora la figura del procuratore che parla con le squadre interessate”

    pieerot:
    ahahahah..pero la Roma e’ un caso a parte…qualcosa tipo dal “produttore al consumatore ”

    Comunque mi sembra ragionevole da parte di certi giornalai…
    “desiderare ed auspicarsi,che la squadra che puo’ essere
    diretta concorrente della Rube per lo scudetto nei prossimi anni…..
    VENGA SMANTELLATA!

  262. Ragazzi scusate la domanda, ma se dovessimo prendere Diawara, gli eventuali 10 mln verrebbero conteggiati in ambito FPF, oppure essendo così giovane verrebbe considerato investimento per il settore giovanile? Tipo Gerson insomma

    1. @sam5: è un giusto quesito. in linea teorica sapevo che per i 18enni i soldi non vengono contati nel fair play

  263. derossimaancheno ha detto:

    Secondo me invece il paragone trai i due ci sta.
    Più dinamico e fisicata Diawara, piede e tecnica più raffinata per Paredes, ma per il resto due ottimi, giovani centrocampisti centrali/registi arretrati, entrambi dotati di geometrie e tempi di gioco ed entrambi molto efficaci nei contrasti.
    Più bravo a difendere la palla Paredes, più bravo a strapparla agli avversari Diawara, ma entrambi buoni nelle due fasi.
    Ti dirò di più….. non saprei chi scegliere… forse Paredes perché più presente in fase offensiva ed in zona assist/tiro.
    Oblomov ha detto:
    @derossimaancheno: si forse,
    ma tra diwara e paredes non c’è paragone

    Son due giocatori agli antipodi:

    Peredes é classe cristallina, diawara é una specie di radja davanti alla dufesa, quindi dinamico, che fa legna ma dai piedi buoni; l’argentino, invece, é un regista, grande visione di gioco, preciso, gran carattere, ambidestro.

    Per me sarebbero i due cambi perfetti dei titolari.

    Passare da Keita e de rossi, a diawara e peredes, qualitativamente parlando fai un salto mostruoso.

    Calcolando che i titolari, se rimangono tutti sn pjanic e strootman nei due di centrocampo.

    1. @LorySan: chi sarebbe Peredes?
      P-A-R-E-D-E-S

      vuoi mettertelo in testa o no?

      1. @amarcord: seeeeeee
        si fa le pere

  264. lumiroma ha detto:

    oggi giornata di svendita al supermarket roma..
    oltre ai già citati ninja e mire si riaggiunge Manolas (leicester), El sharrawy inghilterra
    ma nessuno che vorrebbe DDR?

    mi autoquoto per aggiungere Dzeko volato a Monaco per incontri di mercato..

    dite ai giornalisti che esiste ancora la figura del procuratore che parla con le squadre interessate….

    ps.: hanno visto Ddr De Sanctis, Lobont e Miacon in un noto locale di Roma a festeggiare.. sembra che abbiano avuto contatti di mercato con un club della capitale interessati a loro.. fosse la lupa roma ..

    poveri noi… povero giornalismo..

  265. BUONGIORNO LUPACCHIOTTI !!!
    Ho appena salutato EmaQ su asromarumors …….. Ma che cazzo ce sta a fa su quel sito che ci commentano 2-3 utenti una volta la settimana ? bhoooo !!!!!
    EmaQ torna tra noi !!!

    1. @lupogio: ahahaha

      un lupo solitario

      buongiorno lupogio

  266. LAROMA24.IT (Federico Baranello) – Quindici stagioni con la maglia giallorossa sulla pelle. Un ragazzo che diventa il Capitano di tante battaglie. Un Capitano spesso amato e spesso discusso. La fascia portata sempre con un amore immenso ma anche con grandi tormenti. La sfortuna di essere troppo giovane per lo scudetto dell’1983 e troppo “maturo” per quello del 2001. In mezzo tante lacrime. Tutto questo è Giuseppe Giannini, semplicemente “Il Principe”. Giocatore elegante, sempre a testa alta. Apprezzato anche da Falcao. Non ha mai la fortuna di giocare in una squadra davvero attrezzata per poter competere per i traguardi più elevati.

    Il 5 maggio del 1996 difende per l’ultima volta i colori di Roma. Il destino ha scelto l’Artemio Franchi come ultimo palcoscenico in maglia giallorossa. Perché proprio un’ammonizione in questa partita non gli consentirà di giocare la domenica successiva l’ultima in “casa” davanti il suo pubblico. Per l’occasione sfoggia una grande prestazione. La Fiorentina passa in vantaggio con Batistuta “ma è Giannini (nonostante le tante primavere) a determinare il risultato finale” (Cit. La Stampa, 6 maggio 1996). Al 20’ palla in profondità del Principe, Padalino ostacola Aldair ed è calcio di rigore. Balbo realizza. Al 27’ ancora un lungo lancio di Giannini per Delvecchio che trafigge Toldo. Qualche minuto più tardi Giannini serve ancora palla a Delvecchio che subisce fallo. Ancora rigore e Balbo insacca. Nel finale ancora Delvecchio fissa il risultato sul 1-4 finale. Lo zampino del Principe c’è su tre gol su quattro: è un Principe che ha preso sottobraccio la sua Roma, per dirla alla Cerqueti maniera.

    Al fischio finale va verso i suoi sostenitori, tra la sua gente. Baci, saluti, applausi, cori, lacrime. I quindici anni scorrono come tante istantanee contenute nelle 437 presenze, 75 gol e solo tre Coppe Italia vinte. Troppo poco per un calciatore che ha dato tutto quello che aveva per questa maglia. Troppo poco. Giuseppe Giannini, “Facile amarti, impossibile dimenticarti”.

    Questo è un capitano.

  267. Buongiorno a tutti ragazzi.
    Che voglia che finisca gia’ il calcio mercato….il pensiero di perdere Miralem o Radja…non mi fa stare tranquillo.

    Colco l’ occasione per ribadire
    quanto mi stia sugli zebedei Pruzzo.
    Fu un grande calciatore..pero come persona non lo sopporto.

    Alfredo Pedulla:
    “C’è chi non riesce a mandar giù il trionfo di Claudio Ranieri. Trionfo che meriterebbe sincera attenzione, un minimo di partecipazione e profonda stima. Indipendentemente dagli aspetti tattici, il Ranieri uomo meriterebbe tutto questo, magari soffocando il sentimento dell’invidia o i rancori personali.
    Roberto Pruzzo, oggi opinionista dopo una mediocre carriera da allenatore e direttore sportivo: “L’impresa del Leicester? Casualità”.
    Voce del verbo “rosicare”. Stop.

    1. @PierrotGialloRosso:

      dite a pruzzo che è stato sfortunato nella sua carriera di allenatore.. non gli è capitato la casualità..

      Forse non riescono minimamente ad immaginare che razza di impresa ha fatto Ranieri..

      1. ciao @lumiroma: e che IMPRESA.

        Mi chiedevo cosa possano provare nel vincere lo scudetto,dei calciatori che erano partiti
        nel lottare per la salvezza.

        Questo video lo mostra benissimowww.youtube.com/watch?v=xTKm6AhyZxU

        meravigliosa euforia.

  268. BARBAROSSA ha detto:

    Al C.O.N.I. ma alla Regione, cioè un atto ufficiale, ancora niente.

    Non può essere inviato alla regione finché il coni non da il via libera. Prima bisogna avere l OK di quest’ultimi, se passa allora lo si può mandare alla regione.
    Malagò ha assicurato che si cercherà di fare il possibile e ridurre i tempi burocratici, fin dove è possibile.

    1. Il CONI non c’entra una mazza con lo Stadio, l’opera è privata e Malagò (come si campa questo nella vita non l’ho mai capito!) è solo il grimaldello per accelerare l’iter in Regione.
      A me sta storia dello stadio sembra sempre più la storia di Decio Cavallo!

      1. @BARBAROSSA: si sta assumendo dei connotati preoccupanti questa vicenda

    2. @Tommy91 AsRoMa: il problema che solo per leggerlo tutto ci voglio settimane. sono migliaia di pagine di documenti tecnici

      1. Forse non sanno leggerlo! 🙂

  269. ma un Florenzi spostato al posto di Naingollan – stile Perrotta? che riesca ad inserirsi o calciare a rete? e portare comunque un primo pressing sugli avversari?

    1. @lumiroma:

      Florenzi in mezzo al campo è inesistente

    2. @lumiroma: io lo vedo bene in quel ruolo