leonardo.it

Rudi Garcia a Mediaset Premium, post Roma-Bologna, “Roma-Napoli, si giochi di venerdì. La disponibilità in attacco mi diverte”

Le parole di Rudi Garcia nel post-gara di Roma-Bologna
 
Matteo Vitale
29 settembre 2013

Grande città, una città meravigliosa. I tifosi sono forse i più grandi d’Italia. Giochiamo per la loro felicità e loro sono felici.

6 partite e 6 vittorie: Roma da scudetto?
E’ vero che questa sera abbiamo cambiato un po’ di cose, abbiamo segnato nel primo tempo, abbiamo detto che vogliamo tirare in porta subito nel primo quarto d’ora, ma non cambio la mia opinione: dobbiamo tornare in Europa. L’obiettivo forse è lo sprint finale con le favorite, Juventus, Napoli, Inter e le altre.

Totti finto centravanti, Gervinho e Florenzi che segnano, Ljajic gol meraviglioso, Destro deve guarire…
Sì, mi diverte. Ho a mia disposizione giocatori differenti. Anche Borriello, spero che segni velocemente. Non dimentico che per gli attaccanti, l’importante è avere palle interessanti. Il compito della squadra è questo: offrire palle interessanti agli attaccanti.

Gervinho con lei cambia, segna di più.
E’ un giocatore che ha bisogno di fiducia. Dovete capire, che sarà un giocatore che segnerà gol, sbaglierà occasioni, ma quello che dovete capire è che le occasioni non esistono se non gioca Gervinho. Lui ha il dribbling, va sull’uno contro uno, va sul fondo, è pericoloso, crea occasioni. Io preferisco uno che ogni tanto sbagli ma che crea occasioni, piuttosto che altro.

Che partenza…
Buon inizio. Ho trovato una rosa dispiaciuta, un ambiente negativo e la cosa più importante era dare fiducia alla squadra, lavorare forte e bene, come facciamo. Ed ora possiamo sfruttare quanto fatto ad inizio stagione.

Complimenti mister, ho seguito il suo Lille in Francia, lei ha sempre giocato con il 4-3-3, ma con il centravanti da area di rigore. Mai avuto uno come Totti, che facilita anche il lavoro degli altri…
Totalmente vero. Lui non dà riferimenti agli avversari, è difficile per gli avversari, lui va incontro, gestisce la palla e fa giocare gli altri. E’ un giocatore non solo di grande classe ed è importante per noi.

Roma-Napoli: dipende anche da lei. E’ così? è d’accordo sull’inversione?
No. Impossibile giocare tre fuori casa di fila. E sarebbe così, se andassimo a Napoli. Io voglio giocare a Roma, il venerdì. Non sono io che decido. Però vediamo. Non è possibile il venerdì, dite? sarebbe uguale per tutte e due le squadre, però.

Non ci si può nascondere dopo 6 vittorie di fila: le prossime sono Inter e Napoli, le favorite per lo Scudetto, con la Juventus. Dopo queste due partite, si potrà sbilanciare?
Non faccio il pompiere, sono lucido. Abbiamo solo giocato 6 partite, è presto per i bilanci: è presto, ho detto che tornare in Europa è il nostro obiettivo. Al massimo può essere fare lo sprint finale con le altre favorite. Al momento è troppo presto, abbiamo una partita una partita molto interessante da giocare contro l’Inter.

Photo Credits | Getty Images

Categorie: News Roma, Primo Piano