Totti sale a 200 gol, anzi… a 199

di AS ROMA | Forza Roma Commenta

Il nostro capitano Francesco Totti e` salito a 200 gol in carriera: 199 secondo l`Uefa. La doppietta messa a segno ieri pomeriggio al Sant`Elia contro il Cagliari regala materia di discussione agli statistici. Leggendo l’articolo di Datasport riporto i loro dati presi dalla loro "Banca Dati" per chiarire la situazione. Totti ha segnato 149 gol in 369 presenze di campionato, 15 in 41 di Coppa Italia, 11 in 29 di Coppa Uefa, 1 in 2 di Supercoppa Italiana, 10 in 30 di Champions League. Con la maglia giallorossa sono quindi 186 in 471 presenze. A queste reti realizzate si possono aggiungere le 9 in 56 presenze con la Nazionale A e le 4 con la Nazionale Under 21 (8 apparizioni). In tutto si sale a 199.

Ma per tutti non è cosi. Secondo l`Uefa, nella Champions League della stagione 2004/05, il capitano non e` mai andato a segno (4 presenze). Altri, invece, gli assegnano un gol, quello nel 3-1 rimediato dalla magica contro il Bayer Leverkusen il 19 ottobre del 2004. Il calcio di punizione è stato calciato al 26` che pero` fu deviato da Berbatov, e cosi` l`Uefa considera quella come un`autorete e non un gol del capitano. Se si aggiunge quella rete, Checco sale a 200.

Volendo porre la questione in altri termini, si potrebbe pero` sostenere che il capitano ha in realta` segnato 213 reti, dato che, partendo dalla Nazionale Under 15 e arrivando alla Nazionale Maggiore e` andato in gol per 27 volte con la maglia azzurra (103 presenze). La certezza e` un`altra. Un campione di questo tipo difficilmente si puo` `inscatolare` in comode statistiche. E, di sicuro, litigare sui numeri e` pressoche` inutile, considerando il fatto che queste cifre, e i suoi 24 gol in campionato, potrebbero presto essere migliorate dal 150.o gol in Serie A, atteso gia` domenica prossima contro il Messina.

Totti e` salito a quota 199 gol per alcuni, per altri a 200, per altri ancora a 213. Di certo c`e` che dalla prima perla in maglia giallorossa del 4 settembre 1994 contro il Foggia alla doppietta del Sant`Elia, passando per momenti epici in maglia azzurra come il gol dal dischetto all`Australia negli ottavi del Mondiale tedesco, le statistiche non potranno mai includere quello che per Totti, e gli italiani, e` stato uno dei momenti piu` belli nella storia della Nazionale. Il suo beffardo `cucchiaio` a Van der Sar nella semifinale di Euro 2000. Quella volta il `Pupone` batte` il portiere olandese ai rigori. E i tiri dal dischetto dopo i supplementari, purtroppo, non vengono contemplati dalle statistiche.