Roma Primavera, chi secondo voi è pronto per la prima squadra…

di Francesco Gorzio 30

Roma Primavera, chi è pronto per la 1a squadra.

Ieri sera la Roma Prmavera ha conquistato la Coppa Italia, la sua 4a. In questa stagione molti ragazzi di Alberto De Rossi hanno mostrato grandi qualità, e certamente alcuni di loro faranno il grande passo in prima squadra.

Vogliamo anche oggi coinvolgere voi cari visitatori del nostro sito, chiedendovi chi secondo voi, tra i nostri campioncini  è pronto per aggregarsi definitivamente in prima squadra in un futuro prossimo.

Ecco alcuni nomi della Roma Primavera:

Pigliacelli, Sabelli, Orchi, Barba, Nego; Viviani , Verre, Politano, Ciciretti, Piscitella, Tallo, Nico Lopez, Alexis Ferrante, Caprari, Proietti, Gaffi, Carboni, Rosato, Frediani,  Cittadino,  Leonardi.

Nella lista sono esclusi calciatori in prestito in altre squadre e che hanno calcato già palcoscenici importanti, come Antei, Florenzi, Crescenzi e Bertolacci.

Grazie per la vostra collaborazione…

Photo Credits | As Roma Facebook

Lascia un commento

Commenti (30)

  1. Crescenzi e Viviani perche’ hanno la personalita’ di vestire la maglia giallorossa ……. Caprari purtroppo non e’ ancora maturo ma e’ un fenomeno per l’eta’ che ha …..

  2. nessuno titolare ma un sacco di panchinari perfetti!!

    viviani
    tallo
    piscitella
    nego

    il resto e’ troppo presto

    aspetto gli sviluppi del numero 10 ciciretti e il portiere pigliacelli

  3. è pronto chi dimostra di saper stare in campo a grandi livelli.. quindi è ancora presto per dirlo, ci vuole la serie a.. benino viviani e caprari..

    1. e anche piscitella..

  4. Pronto secondo me non lo è nessuno, se con questa parola si intende un giocatore già predisposto a sostenere partite da titolare con la prima squadra. C’è chi si è messo in evidenza più degli altri, come Viviani o Nego (a mio dire). Il primo, se non si perde per strada, è destinato a grandi cose: ieri per esempio oltre a mille chiusure in scivolata (“alla DDR” per intenderci 😛 ) ho notato che non sprecava mai un pallone e che vedeva molto bene lo spazio, questo specialmente in una azione dove l’ha messa filtrante per l’accorrente terzino sulla sx tagliando fuori tutta la difesa avversaria (certe cose o le sai fare o le sai fare, non ti riescono una volta ogni tanto…)! Per quanto riguarda il francese io lo vedo un ottimo elemento, ma in questo momento ha un fisico troppo gracile per potersi destreggiare senza troppe difficoltà tra i “big”, quindi è da attendere… Ah, mi piace anche Piscitella, che ha un buon fisico ma anche lui deve crescere! Comunque le basi più o meno le hanno tutti, starà a loro farsi valere e conquistarsi un posto tra quelli che contano!

  5. Viviani,Verre,Nego,Piscitella,Sabelli e soprattutto AMATO CICIRETTI!!!!!!

  6. Scelta dura. In tanti hanno ottime potenzialità per sfondare, ma in pochi ci riusciranno. D’altronde ad ogni partita ci troviamo a dire un nome diverso come giocatore di una categoria superiore, e non è un caso.
    Pigliacelli certe volte è mostruoso. Sabelli, Nego, Verre, Viviani, Piscitella, Tallo, Ciciretti, Caprari.
    Direi che abbiamo il vivaio più florido d’Italia.

  7. Loic Nego , Viviani ma anche altri da inserire piano piano oltre a quelli che tornano dai prestitti…insomma in molti promettono bene:abbiamo l’imbarazzo della scelta!!!
    naturalmente qualcuno va mandato pure in prestito a farsi le ossa,in società tipo il Pescara di Zeman che fa giocare i giovani o il Crotone con cui abbiamo buoni rapporti e che ha già fatto da palestra ad alcuni dei nostri.

  8. I 4 primavera in prestito (Antei, Florenzi, Bertolacci, Crescenzi) sono quelli più pronti, visto che giocano contro i professionisti. Mentre c’è anche Caprari che sta assaporando il campo professionistico in Serie B.
    In primavera quelli più pronti sembrano i “veterani” Nego, Tallo e Viviani.
    Conque tra la Serie A e la primavera c’è una differenza abissale. Ecco perchè in Italia di talenti forti ne escono sempre di meno.

  9. 4 sono pronti….Antei,Crescenzi,Bertolacci e Florenzi…proprio perchè sono stati in campo contro dei 30enni sono gia pronti…

  10. I più maturi sono Nico Lopez, Tallo e Nego.
    Viviani e Verre devono fare un altro gradino

  11. Io credo che gli unici due che potrebbero essere inseriti in prima squadra sono Nego e Tallo.
    Il primo però non è ancora fisicamente pronto, mentre il secondo spicca grazie al modulo che ne esalta le qualità tipicamente da punta centrale.

  12. Comunque è troppo vero che i ritmi son diversi..
    Quando giocavo in eccellenza mi sono allenato un sacco di volte contro squadre primavera e difficilmente abbiamo perso..sono dei ragazzini, li freghi come niente..hanno buoni fisici, ma quando ci allenavamo contro l’Empoli o la Fiorentina, mi ricordo una gomitata di Raggi, e e una spallata di Jorgensen che mi fecero fare dieci metri per terra…

    1. cosa che contro le primavera non succedeva proprio..al massimo eravamo noi a picchiarli..

      1. e ti credo ahahahaha :mrgreen:

  13. Quoto il commento di uno di voi..i giovani hanno grandi qualita’, ma se giocano con giocatori normali, diventano normali anche loro, se non mediocri..mentre giocare con dei campioni non puo che fargli bene, anche se nemmeno questa e’ una verita’ assoluta in quanto ci sono casi di giocatori che solo cresciuti benissimo tra la mediocrità (Totti) e una miriade di giovani primavera che nonostante avessero accanto dei mostri non fecero mai il grande salto (D’agostino con Emerson, Dacourt, De Rossi ancora giovane ma che già faceva la differenza) Lanzaro (Aldair, Zago, Samuel) Virga (sempre a fianco a Emerson e i noti, non fece nulla nemmeno lui) e los tesso Greco che a 26 anni e dopo essersi allenato per anni a fianco dei campioni è ancora un giocatore da 5,5…
    Diciamo però che in linea generale preferirei portare su qualche giovane nei ruoli dove possono trovare un po’ di spazio per aver lo stimolo di giocare, perche’ altrimenti se sai che toccherai mai il campo e’ anche dura migliorarsi..

  14. Non lo so. tutti pensavamo viviani fosse pronto.. e invece, quando è andato in prima squadra, ha giocato al di sotto del solito. Credo sia palese che c’è troppa differenza di ritmo dal campionato primavera alla serie A.

    Detto ciò, credo che giocatori come viviani, nego, tallo e sabelli dovrebbero giocare almeno una stagione in serie B o A (magari in prestito a qualche neopromossa, magari il pecara di zeman). L’alternativa sarebbe metterli subito in prima squadra, ma concedergli un po di tempo per ambientarsi (cosa che, visto i tifosi della roma, escluderei.

    Cmq una sola cosa mi auguro… di NON vedere pigliacelli come portiere della roma in serie A. E’ veramente scarso. Sbaglia le uscite e non blocca un pallone. E non è la prima volta che lo vedo.

    Altro che mi dleude quando lo vedo è ciciretti.. dicono tutti che è uno dei piu forti ecc…, ma quando l’ho visto (finali varie, viareggio e alcune partite del campionato, non ha mai fatto nulla di che.

    1. Potrebbero entrare in prima squadra se, come nel barcellona, il gioco della “primavera” corrisponde esattamente al gioco della prima squadra.

      Approposito di questo… secondo me sarebbe il caso che primavera e prima squadra giocassero lo stesso tipo di calcio. Solo cosi si possono inserire subito i giovanissimi. Già saprebbero cosa fare (vedi nel barcellona montoya, cuenca e tello). A quel punto chiunque inserisci va bene (dotato di un po di tecnica e nella primavera ce ne sono diversi).

      DAJE ROMA DAJE!

      1. Per quanto riguarda Pigliacelli hai proprio ragione e concordo.
        Per quanto riguarda il modulo di gioco, sebbene anche io credo sia più congeniale adottare lo stesso per primavera e prima squadra, penso che chiedere una cosa del genere a De Rossi risulterebbe alquanto irrispettoso nei confronti di un allenatore che fino ad oggi è riuscito ad ottenere un qualcosa che non si vedeva da diversi anni.

      2. Lo so ed il problema è quello. Però se si vuole creare un progetto completo bisognerà farlo.

        Avere i giovani che già sanno che movimenti fare, come e quando farlo significa essere 2 passi avanti nell’integrazione.

        Altrimenti non cambia nulla da come era prima. Sarà doloroso, ma è da fare. Solo cosi si potranno sfornare ogni anno i giocatori già pronti, senza ricorrere ai prestiti.

      3. Ah, su questo non c’è dubbio.

    2. macchè Pigliacelli è un grande…mi ricorda Seaman :mrgreen:

  15. Speriamo che il prox. Anno vi fanno iscrivere in lega pro, li ci sono altri ritmi possono scontrarsi con dei trentenni, livello agonistico diverso, con degli obbiettivi da centrare ( promozione in serie B) ….
    E all’ora si potrá dire chi é pronto per la prima squadra.. Al momento tutti o quasi sono pronti per il prestito..
    I miei preferiti rimangono verre e ciciretti

  16. certo che la roma se avesse provato a mettere alberto de rossi come allenatore….non sarebbe male

    in più io a luis che è inesperto di calcio,di serie a,di ambiente,etc
    avrei affiancato uno di spessore,come poteva essere lo stesso alberto,ma anche un panucci,non lo avrei visto male

  17. Dipende da cosa si intende per “pronto per la 1° squadra”…
    se si intende pronti ad un inserimento graduale per vedere come reagiscono e se hanno la stoffa, beh ce ne sono molti… Viviani (e già si sa’) Piscitella (e già lo fanno) Verre (idem) Nego l’ ho visto da vicino alla finale del Viareggio e mi pare un biafrano… non so’ veramente se potrebbe “cozzare” con i professionisti al momento… e in quella partita dal punto di vista difensivo fu un disastro vero e proprio… pero’ ne dicono un gran bene, quindi lo comincerei comunque a provare!

  18. Credo che se De rossi(allenatore) dice: ancora c’è troppa differenza di qualità e fisicità tra calciatori primavera e prima squadra…qualcosa vorrà dire…
    Ieri i ragazzi hanni dimostrato quanto valgono, e che tra di loro ci sono ottimi elementi in prospettiva…ma onde rischiare di bruciarli forse occorrono di un po di gavetta in B…
    Fortunatamente tutti quelli che li seguono e li faranno crescere sono gente validissima… B.Conti in primis..
    Vedremo l’anno venturo se tra di loro la prima squadra potrà pescare qualcuno da inserire gradualmente..

  19. pronto, per la prima squadra ovviamente nessuno,ci mancherebbe.

    per i giocatori che gradualmente possono essere inseriti sono: nego,verre,ciciretti, forse piscitella e tallo

    importante è che se inserisci un giovane vicino ad un cmapione(xavi,iniesta,aldair,batistutaetc) questo ragazzo diventa un ottimo giocatore da prima squadra

    se il giovane lo affianchi a gente del calibro di rosi,simplicio,taddei,e roba simili li bruci completamente,quindi è inutile portarli in prima squadra se non hai almeno 2-3 campioni che possono fargli da chioccia

  20. Verre e Nego mi sono piaciuti ieri sera..in prima squadra possono senza dubbio avere la loro opportunità..ma si devono conquistare la maglia titolare

  21. i miei preferiti sono viviani,politano,ciciretti e verre.cmq nn essendo un esperto del calcio giovanile le mie considerazioni nn so quale valore abbiano.se sfondano o meno questo al momento nessuno lo può dire da parte mia resta solo fare un grandissimo augurio e che la vita gli sorrida,bravi ragazzi avete onorato i NS COLORI

  22. secondo me nessuno, tra la primavera e la prima squadra c’è una differenza abissale a livello di ritmi!!
    i giocatori della primavera in cui la roma crede vanno mandati in prestito in serie b!!