Comunicato As Roma, Osvaldo sarà multato e non convocato per domenica

di Matteo Vitale 18

Il comunicato ufficiale della Roma sulla situazione di Osvaldo

In seguito al comportamento irrispettoso tenuto a Udine, il calciatore Pablo Daniel Osvaldo sarà multato dalla società, su input dell’allenatore, con l’importo massimo consentito dai regolamenti della Lega Calcio. Contemporaneamente, l’allenatore ha disposto per il calciatore l’esclusione dalle convocazioni per la prossima trasferta di Firenze. Infine, anche per specifica richiesta dei compagni di squadra, l’allenatore ha deciso che il calciatore potrà allenarsi regolarmente con il resto del gruppo.

AsRoma.it

Lascia un commento

Commenti (18)

  1. a chi ha detto :”ma non va a discapito del solo Osvaldo, bensì della Roma stessa…”

    ma cosa dici ? una societa’ seria e un gestore serio applicano questi provvedimenti.

    se lasci passare solo con una multa era piu una punizione amministrativa senza forza mostrata dal gestore in termini pratici.

    questi atteggiamenti giusti della societa’ e del gestore aiutano a non far dire in un futuro ad un altro “opps ho sbagliato non volevo infortunarlo apposta in allenamento scusate et cetera”

    e lo dico da uno che ha fatto anche altri sport e ha giocato a sufficienti livelli a calcio.

    ci puo’ stare ma ora paga,dopo di che’ titolare come prima.
    la Roma non ci rimette seppur sia il piu forte della squadra.
    la Roma ci guadagna nel tenere un gruppo.anche se lo stesso nei caratteri piu forti in un certo senso obbliga gli altri caratteri meno forti ad accettare il reintegro.
    ma cmq l’importante e’ la non convocazione oltre alla multa.

    dopo di che saro’ sempre il primo fan di osvaldo

  2. mi sono rotto il caxxo di quelli che rompono i coglioni a prescindere ogni cosa per andare contro luis.

    sono il primo sostenitore di osvaldo ed ho giocato a calcio a sufficienti livelli.ok capitano queste cose ma i
    gestori le societa’ forti devono farsi sentire cosi’.

    non sono i giocatori ad autogestirsi.gia è tanto che si allena con gli altri.dovrebbe star fuori rosa per un po’ giustamente .

    da una parte dico che possono capitare queste situazioni anche se non proprio un pugno che è esagerato.e parlo io che ho praticato arti marziali per un bel periodo.nelle litigate esiste un limite.
    dall altra parte non bisogna esagerare con il proteggere questi atteggiamenti non deve diventare il far west con la legge del “faccio un sbaglio a vabe’ me ne pento chiedo scusa tutto ok,e pronti a farne un altro”.

    esiste una societa’ e un tecnico che è il gestore del gruppo :giusto che non gioca e gia’ è tanto che gli è permesso allenarsi con gli altri.

    poi a quelli che dicono che tutti gli hanno chiesto di farlo riallenare insieme a loro è chiaro che qualche carattere non fortissimo si adegui al resto del gruppo.non lo vedo proprio un jose’ angel andare contro il gruppo che gli chiede di essere d’accordo nel reintegro.non direbbe mai di no al gruppo anche se lui in realtà non lo avrebbe voluto vedere nel gruppo allenarsi senza star fuori rosa per punizione.

    inoltre oggi se vedete roma channel dovevate vedere lamela oggi rincuorato da okaka.tra un po’ sembra che
    l’eccessiva reazione ce l’ha avuta lamela invece di osvaldo.

    è chiaro anche che lamela sia il primo a chiedere il perdono di osvaldo ma allo stesso tempo è un questione di
    non far diventare il gruppo il far west.

    tutti si sentono autorizzati a far quel che vogliono per poi chiedere scusa e il gruppo chiude la faccenda annullando la faccenda facendo autogestione ,dove i caratteri meno forti vengono sopraffatti.
    e io parlo da uno che reagiva spesso sia con avversari e compagni di squadra.

    pero’ se sbagliavo dovevo pagarne le conseguenze e una societa’ forte e un tecnico gestore deve farsi sentire giustamente.

    in sintesi puo’ capitare,poi chi lo fa paga le conseguenze .le conseguenze devono applicarle sia la societa’ con i propri mezzi ossia multa e non solo la societa’ perche’ ci deve essere anche la mano del gestore con i propri mezzi ossia non far allenare col gruppo e niente convocazione.

    ora dopo il cinismo di derossi che dice di essere il tifoso in campo che pero’ vuole soldi fino all ultimo cent (perche’ cosi fanno i veri tifosi in campo portando offerte fuori mercato perche’ risparmiatrici del cartellino)
    bene ora dopo l’esaltazione e apprezzamento del suo cinismo,
    adesso uno sbaglia da i pugni e tra un po’ e’ giusto che non c’era nessuna punizione.

    se tutti facessero cosi’ sarebbe il far west.
    chi lo fa paga.con punizioni della societa’ e del gestore .è giusto e chi non lo capisce è un incivile che vorrebbe un gruppo far west autogestito.

    e ripeto lo dico io che praticavo arti marziali.ogni ambiente lavorativo ha le sue regole,il suo contest,si
    puo’ litigare ma chi esagera paga.

    e ripeto sono il primo fan di osvaldo e ci possono star questi momenti,allo stesso tempo e’ giusto punire sia
    da parte della societa’ che del gestore.

    se rimaneva solo una multa,era una punizione solo della societa’ e poteva apparire al gruppo una debolezza del
    gestore,cosicche’ avrebbe giustificato altri atteggiamenti sbagliati in futuro,col senno del “scusate non
    volevo” e il gruppo sembrava in autogestione e insabbiava e il far west era dietro l’angolo.

  3. Una pesante multa sarebbe stata più che sufficiente…ora abbiamo emergenza oltre che in difesa anche in attacco senza Osvaldo.
    E se si mette De Rossi centrale l’emergenza sarà pure a centrocampo. CONTRARIO ALL’ESCLUSIONE DALLA ROSA…IO NON VOGLIO PERDERE PURE A FIRENZE…

  4. Pugno di ferro, cuore di velluto

    Baldini ZetaZeroAlfa!

  5. La punizione è giusta (anche se a mio avviso è venuta fuori una cosa che hanno fatto sembrare più grave del dovuto),credo che ne gioverà sia Osvaldo (avrà modo di riflettere e soprattutto di riposarsi) sia la squadra…
    Molto positivo il fatto che i due si siano subito chiariti e i “rancori” siano passati…

    1. Tra l’altro queste sono cose che capitano in una squadra, anche se non dovrebbe capitare. Anche in squadre come Milan e Bayern Monaco di recente ci sono state risse come Ibra-Onyewu e Robben-Muller.
      In una squadra possono capitare certe situazioni, anche se poi il giorno dopo tutto è chiarito.

      1. Mi dà solo fastidio il fatto che i litigi nelle altre squadre sono cose normali,mentre nella Roma se succede per loro significa che la squadra è disunita,non si crede più nel progetto ecc…
        godrò come un matto quando cominceremo a vincere…

  6. Giusta la punizione secondo me. Così Pablo avrà modo per riflettere e capire che ha sbagliato.
    Comunque la cosa che mi fa stare tranquillo è che tra Osvaldo e Lamela è di nuovo tutto a posto, Erik ha pure chiesto che venga tolta la punizione a Pablo.
    Una domenica di pausa farà bene a lui. E poi per domenica rientreranno Borini, Borriello e soprattutto il CAPITANO!!
    DAJE ROMA!! RESTIAMO UNITI!!

  7. Bastava fargli tagliare i capelli o torturarlo con la msucia del festival di San Remo…

    1. per me sarebbe stata meglio l’esclusione e non una cosa del genere (capellone e metallaro come me è una tragedia lol)

  8. La punizione è sicuramente esemplare, ma non va a discapito del solo Osvaldo, bensì della Roma stessa… andare a giocare a Firenze senza l’unico attaccante che finora l’ha messa dentro sarà un vero problema… comunque da una parte è giusto così.

    Quello che mi chiedo è se ora i “tifosi” che ne hanno dette di tutti i colori a Borriello e che ancora gli rinfacciano quel “Non fa giocare me che ho segnato 25.000 goal!” (una frase sicuramente poco felice nei confronti degli altri componenti della squadra ma comunque sia NON grave), useranno lo stesso metro di giudizio per quanto riguarda Osvaldo, che ha alzato le mani addosso ad un ragazzino di 19 anni… Borriello viene ricordato come uno spaccaspogliatoi ( 😯 ), sicuramente invece per quanto riguarda Osvaldo si farà finta di dimenticare tutto.

    Senza nulla togliere ad Osvaldo, ma mi da fastidio l’ipocrisia di alcuni “tifosi” che vedono Borriello come il fumo negli occhi a prescindere, senza un motivo valido.

    Proprio per questo spero che Marco possa giocare titolare a Firenze e riprendersi, anche per una sola partita, un posto che ha sempre meritato.

    1. Io imputo a Borriello solo di non essere all’altezza della situazione,dei suoi comportamenti non parlo.Quanto al discorso del”posto che ha sempre meritato” è un tuo pensiero che rispetto,ma grazie al cielo il titolare non è lui,se no avremmo qualche problema in più.

  9. molti mi fucileranno ma io non sono d’accordo sulla non convocazione contro la fiorentina… in questo modo facciamo solo beneficienza alle altre squadre… vabbè…

    1. quando incontrerai un ragazzo che ti molla un ceffone forse capirai.
      Siamo nel 2011 cara Tania.

      1. non capisco cosa centra questo cmq ok piove hai ragione tu…..

      2. che qualsiasi atto violento va punito.
        siamo uomini non bestie che non riesco a controllarsi.

  10. Mi sembra un’atto dovuto. Una società seria, deve avere ruoli e regole serie. Un monito per lo spogliatoio può solo che far bene. Ed apprezzo anche la non esclusione dal gruppo, che non sarebbe servito a nulla. L’unico auspicio, è che non accada altro a minare un’ambiente che ha necessita di solidità e prospettiva.