Lazio-Roma 0-0, Mazzoleni non tradisce le attese, decisioni corrette

di Francesco Gorzio Commenta

Il derby della capitale è affidato a Mazzoleni e il fischietto di Bergamo non tradisce le attese. Il direttore di gara gestisce senza problemi una partita piuttosto corretta.

Il Tempo, F. Schito

Il derby della capitale è affidato a Mazzoleni e il fischietto di Bergamo non tradisce le attese. Il direttore di gara gestisce senza problemi una partita piuttosto corretta. Dopo appena un minuto, prima azione offensiva per i biancocelesti con la discesa di Marusic fermata dal guardalinee in posizione al limite. Il giallo nei confronti di Leiva per il fallo su Strootman ha una duplice valenza: oltre a punire l’ex Liverpool, serve anche a far capire che non saranno ammesse scorrettezze.

Giusta la chiamata di Mazzoleni per l’intervento di Juan Jesus su Parolo: fallo e giallo inevitabile. Alla mezz’ora, sul lungo rinvio di Strakosha in direzione di Milinkovic-Savic, il pallone rimbalza sul gomito di Manolas: i biancocelesti lamentano un intervento falloso del greco, ma secondo Mazzoleni il braccio è attaccato al corpo. Under, appena entrato al posto di Schick, serve Bruno Peres dentro l’area: il cross del brasiliano viene deviato da Radu, i giallorossi reclamano un rigore. Vede bene Mazzoleni: il romeno in scivolata non la prende con un braccio, ma con il polpaccio.

A un quarto d’ora dal termine, Immobile lanciato in area si lancia a terra immaginando un intervento di Juan Jesus che non arriva: il campano viene graziato, avrebbe meritato il giallo. Cartellino che arriva nei confronti di Radu per il fallo al limite dell’area nei confronti di Under: il giallo è il secondo e il romeno finisce anzitempo negli spogliatoi.

Lascia un commento