Il dicembre nero di Di Francesco, ko con Torino e Juve, pareggio contro il Sassuolo

di Francesco Gorzio 231

Il dicembre nero di Di Francesco: k.o. con Torino e Juve, pareggio contro il Sassuolo, che vale come una sconfitta, in undici giorni.

Corriere della Sera, L. Valdiserri

Dal marzo di Spalletti (sconfitte con Lazio, Napoli e Lione in nove giorni) al dicembre di Di Francesco (k.o. con Torino e Juve, pareggio contro il Sassuolo che vale come una sconfitta in undici). Cambiano i mesi e cambiano gli allenatori, resta uguale il destino dei tifosi romanisti, che a ogni stagione sperano di vincere qualcosa — o almeno di lottare fino in fondo per qualche obiettivo — e devono rinunciarci con largo anticipo. Le vere soddisfazioni sono venute dalla Champions League, con lo straordinario primo posto nel girone con Chelsea e Atletico Madrid, ma non si può certo chiedere ai giallorossi di vincerla. La bulimia da turnover è costata l’eliminazione dalla Coppa Italia e lo scudetto è ormai un’utopia, con Napoli e Juve che vanno a doppia velocità. Il vero obiettivo, ormai, è entrare nelle prime quattro e il pareggio tra Inter e Lazio è l’unica buona notizia della giornata. Si può discutere su tutto e di tutti, ma la sintesi la fanno i numeri e quelli della Roma sono questi: 3 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte nelle ultime 9 gare, tra coppe e campionato; un attacco anemico capace di segnare più di un gol in una sola partita: Roma-Spal 3-1, con gli estensi ridotti in 10 dopo 11 minuti; un solo gol di Dzeko, che ieri è stato comunque uno dei meno peggio, nelle ultime 15 gare.

In più c’è il caso Schick, scoppiato ieri con una sostituzione punitiva al 4’ del secondo tempo, quando tutti gli allenatori del mondo cambiano i giocatori all’intervallo o lasciano loro almeno un altro quarto d’ora. Schick, per intendersi, ha giocato molto male, dimostrando di non essere un esterno per il 4-3-3 che Di Francesco non vuole modificare, però così si rischia di distruggere psicologicamente un calciatore che adesso sembra un pesce fuori d’acqua e che non ha saputo gestire in questi giorni il peso del gol divorato contro la Juve al 94’.

È stata anche la partita della doppia Var, perché quando le cose vanno male non possono che andar peggio. La moviola ha dato ragione all’assistente sul gol annullato per millimetri a Dzeko e ha rilevato il fuorigioco attivo di Cengiz Under (che fa blocco su Missiroli) nel gol cancellato a Florenzi. Orsato, a differenza di Roma-Inter, quando non segnalò a Irrati il fallo da rigore di Skriniar su Perotti, questa volta ha rivalutato l’importanza della tecnologia. Il Sassuolo ha strameritato il suo punto, giocando una gara concreta. Con Iachini in panchina, al posto di Bucchi, gli emiliani hanno conquistato 10 punti su 15. Ha saputo ovviare all’assenza di Berardi, preparando la gara per contenere Kolarov. Missiroli (che ha anche segnato il gol del pareggio) e Politano sono stati bravi a chiudere e a ripartire in continuazione. E chissà se qualcuno, un giorno, spiegherà come si possa valutare Politano 3,5 milioni (il prezzo del riscatto del Sassuolo) e Cengiz Under 13,5 milioni più bonus. Ma questo è un altro discorso.

Lascia un commento

Commenti (231)

  1. …@@ è ora di cambiare articolo “main sponsor”

    è il primo è più facile
    dicembre è passato, siamo a gennaio…@@

  2. Opinione per opinione, caro Ludoviko 15:05, più che un nuovo allenatore, serve una nuova proprietà, magari presente e che parli almeno qualche parola di vernacolo: anche questa sarebbe una bella scossa.

    1. Concordo !

  3. la situazione sta rapidamente degenerando ed il tutto è iniziato con la gomitata di de rossi. non è stato adeguatamente punito e da capitano andava punito in modo esemplare…poi il comportamento diel Difra che ha portato a vanificare quanto di buono in così poco tempo che nemmeno il suo peggior detrattore poteva immaginare. gli Errori del difra in questo e mezzo mese sono stati così tnt ed evidenti da far pensare che anche le cose buone fatte siano frutto del caso.
    ad ogni modo il vero male della roma risiede nella sua governance e proprietà il resto sono solo conseguenze. per limitare i danni serve un allenatore che supplisca ai limiti societari e qsto non è di francesco.

    1. Concordo su tutto Ludovico, non sulla gomitata di Derossi, che andava punita certo, che ci ha fatto perdere due punti ma che – a mio giudizio – non è stata un errore della Società ma un alibi.
      Perché la giusta condanna del gesto di Derossi , ha permesso di evitare di parlare che a Genova avevamo giocato malissimo ( e solo un gran goal di Elsha ci aveva fatto passare in vantaggio).
      Come a Torino, vincendo.
      Come a Bergamo, vincendo .
      Ed a Milano se Romagnoli non avesse deviato il tiro – molto bello – di DZeko, non so se avremmo vinto.
      Potrei continuare.
      Voglio dire che lo schiaffo di Derossi e l’errore di Schick al 94, sono stati ottimi alibi per dimenticare che sino a sabato, tranne in CL, è a tempo che giochiamo male.
      E – come te – concordo sul fatto che non cambia governance, continueremo a non vincere nulla.
      Purtroppo

  4. capitolo mercato.
    se nn ci sno soldi (boh) o se dve uscire prima qlkuno xpoi acquistare.. allora tanto vale far rientrare uno dei 2500 giocatori sparsi un pò dappertutto. Magari Verde.

  5. I problemi sno sempre gli stessi. Presidente assente, dirigenti inadeguati, giocatori ke dopo 3vittorie già si sentono campioni dl mondo, mercato mezzo toppato, cessioni ke ti portano ad indebolirti etc etc..
    Io sno xl’esonero, a sta squadra serve una scossa.
    e se i giocatori nn seguono + difra, a cosa ce lo teniamo a fare?
    tra l’altro ha proprio rotto cn sto 4-3-3. alcuni elementi messi a casso di cane ke nn possono rendere cme potrebbero (Radja e Strootman su tutti) e diciamolo poi.. a parte la corsia sinistra sta squadra nn ha mai avuto uno straccio di gioco. Magari pure la passata stagione eh? ma c’era un certo Salah ke faceva la differenza, anke in termini di assist x Dzeko.

  6. I nodi vengono al pettine.

    Io mi sono espresso più volte,su questo forum,circa li casino fatto da questa propretà/società/dirigenza e circa l’inadeguatezza di molti giocatori spacciati per campioni e/o fenomeni con alcune eccezioni (subito venduti per fare cassa ) e alcuni allenatori spacciati ,anche loro,per fenomeni della panchina.
    Monchi ha certificato lo stato della Roma degli americani ( che tutti noi sappiamo da tempo) : la società è senza soldi/ without money/penniless .

    Riguardo la storia del terreno paludoso ove dovrà sorgere lo stadio,anche qui (ahimè) sono arrivato primo : l’ho scritto mille volte.

    Ma non li leggete i commenti che scrivo ?

    L’ippodromo di Tor Di Valle è costruito su palafitte,sennò sprofonderebbe.
    Perché hanno scelto quel terreno ? Perché è di proprietà di Parnasi ( che deve dare un sacco di soldi a unicredit).In cambio della riscossione del debito ,unicredit ha proposto a Parnasi di concedere quel terreno per la costruzione dello stadio,garantendo,a Parnasi,anche una partecipazione nell’affare.Parnasi ha accettato subito .
    Anche questa storia ,se vi ricordate,l’ho scritta parecchie volte su questo forum.
    Come se ne esce ? Si dovrebbe formattare tutto . Per formattare dovresti cambiare tutto (dirigenza,proprietà,mandare via molti giocatori scarponi e sostituirli con campioni veri). E chi lo fa?
    Quando venne venduta (?) la Roma ( per me la proprietà è sempre di unicredit,Pallotta è un investitore prestanome) c’era la persona giusta, che avrebbe potuto fare una grandissima squadra e pure lo stadio veramente di proprietà della Roma ( cosa che non succederà con questa proprietà), a cui vendere : Sawiriis . La storia sul perché non venne scelto Sawiriis l’ho scritta molte volte su questo forum (la famosa intervista rilasciata dall’avvocato Cappelli).
    Le scelte sbagliate a livello societario-dirigenziale e a livello tecnico/tattico poi,alla lunga,le paghi.
    Se tu pianti i carciofi non puoi pretendere che poi nascano i pomodori.
    I nodi vengono al pettine…

  7. @@@ Val tu ancora stai appresso a Pallotta?
    La Roma squadra, è l’ultimo dei suoi pensieri!

    Da questa situazione ne devono uscire fuori Monchi DiFra e i giocatori.

    Lo spogliatoio non è unito?
    Succede così in tutte le squadre, dipende da come vanno le cose.

    Lo spogliatoio lo fanno i risultati.

    1. Il discorso spogliatoio non è riferito al tuo post, è una mia considerazione personale.

    2. Sì Ave,
      intendevo proprio dire che sto appresso a Monchi, che non a Pallotta! Perché, se la crisi non si risolve, la via più facile per riprendersi resta l’esonero, e Pallotta potrebbe preferirla per non perdere i gli introiti champions.
      Però, finora, è sempre stato restio agli esoneri. Anche questo è da mettere in conto.

  8. @@ i pummarola vogliono vincere lo scudetto, si sono messi in testa che questo può essere l’anno buono per farlo.
    Lo si vede da come scendono in campo, la voglia che hanno.
    Poi è chiaro passi falsi ne commettono pure loro, ma danno sempre l’impressione di poter vincere la partita in qualsiasi momento.

    Idem le quaglie, vogliono l’accesso diretto alla c.l.
    Sono un po come i pummarola, del resto sbiaditi entrambi

    Ed entrambi non hanno snobbato la c.i.
    Noi sì perché a Torino dovevamo spaccare il mondo

    Morale “siamo rimasti con un pugno di mosche in mano”
    Fuori dalla coppa e dal campionato!

    Il solito copia-incolla di ogni anno.

  9. Buongiorno a tutti.
    La sfida con l’Inter sarà decisiva. Se giocheranno molto male, secondo vorrà dire che la spaccatura non è sanabile. Speriamo le cose vadano diversamente.

    A questo punto siamo tutti appesi a Monchi e alla fiducia che la società deve accordargli.
    Sappiamo tutti che con il solito balletto ‘esonero-nuovo allenatore’ la squadra avrebbe una scossa e potrebbe puntare senza paura alla zona Champions (siamo praticamente lì), e questo, a livello di risultati, è forse l’unica cosa che ha sempre interessato i piani alti della società.

    Un pugno duro come quello che quasi tutti qui auspichiamo potrebbe invece trasformare questa stagione in qualcos’altro per trasformare il volto della squadra. In poche parole: Pallotta punterà all’uovo o alla gallina?

  10. @@@ Buongiorno a tutti

    Ho letto diversi commenti dove si parla di ammutinamento della squadra nei confronti di DiFra.
    Esonerarlo sarebbe l’ennesimo errore di questa società
    Si creerebbero i soliti alibi ai giocatori, ed una brava persona che ci tiene veramente alla Roma ne pagherebbe le conseguenze, mentre loro come al solito la passerebbero liscia!

    Io sto con DiFra e mi auguro che la società faccia altrettanto

    FORZA ROMA SEMPRE!

  11. L’idea di cacciare i giocatori sarebbe vincente ma, temo, troppo costosa per le nostre tasche, anche perché i potenziali acquirenti approfitterebbero della situazione, per noi obbligata.
    Chi ha mercato, però, lasciamolo partire e ricominciamo con DiFra, i giovani, presenti e da inserire, e qualche esperto, bravo e volenteroso, alla Kolarov per capirci.
    Pagheremo dazio nei primi anni, come scriveva Pisiolo 00:13, ma poi torneremo, anzi cominceremo a competere, come accaduto in Germania.
    Forza Roma. Daje.

  12. @@@ Pisiolo, l’attaccamento alla Maglia non la può trasmettere Totti, così come DDR o Florenzi.
    O ce l’hai o non ce l’hai.
    È un po come le motivazioni, l’allenatore arriva fino ad un certo punto, poi sono i singoli giocatori che devono trovarle dentro se stessi
    Buongiorno

    1. Buon giorno a te Ave

      1. Buongiorno Commando!

    2. No appunto io credevo che vista la sua storia e quello che rappresenta per la squadra potesse essere un buon catalizzatore di sentimenti giallorossi, ma vabbè speriamo di riprenderci dai nulla è finito…

  13. @Down [email protected] @[email protected] @[email protected]

    Condivido in pieno le vostre idee. Mandare via l’allenatore è la soluzione provata mille volte a Roma. Mi pare evidente che non porti a far crescere squadra e società.

    Abbiamo già un allenatore che sa lavorare con i giovani. A questi io aggiungerei giocatori d’esperienza con forza mentale e volontà, come Kolarov.
    Per me il punto sarebbe avere giocatori che giocano per la Roma, e non semplicemente nella Roma. Pochi amano una maglia a priori, ma tutti rispettano un posto che ha regole salde, altrimenti cambiano aria in fretta.

    Molti utenti hanno perso fiducia in Monchi. Però il nuovo DS ha ai miei occhi un vantaggio rispetto a Sabatini. Del Fumante sapremmo già quali reazioni aspettarci di fronte a una situazione del genere. Dello spagnolo no. Non sappiamo, e lo scopriremo. Incrociamo le dita.

    1. Proverei per una volta a cacciare i giocatori, chissà magari ci va bene…

  14. Il mercato di Monchi era stato programmato per mettere a posto il bilancio ma anche per vincere subito.
    Un mix equilibrato di giocatori esperti (Moreno, Kolarov, Gonalons), giocatori con conoscenza del nostro campionato ( Skorupski, Pellegrini, Schick e Defrel), giocatori giovani di qualità (Under e Karsdorp).
    A fine mercato la rosa era completa, con 2 elementi per ruolo.
    Dire che si è fatto un mercato solo per far quadrare i conti e non per vincere è una sciocchezza.
    Una buona parte di quanto ricavato è stata reinvestita.
    Piuttosto, citando lo stesso Monchi, bisogna capire come si è investito: “non è importante vendere ma acquistare bene”.
    Penso che dopo un intero girone, facendo un consuntivo, si possa dire che i nuovi hanno apportato molto poco, sicuramente meno di quello che si pensava.
    La sfortuna al solito si è accanita contro di noi e i giocatori presi con qualche acciacco (Schick e Karsdorp) si sono fermati per problemi di altra natura.
    Ora sul banco degli imputati ci finiscono i giocatori e l’allenatore ma ovviamente anche Monchi per il mercato fatto.
    Ma sarebbe un errore madornale esonerare Di Francesco. La sua Roma, come fatto col Sassuolo, si deve irrobustire nel tempo aggiungendo giocatori che sposino il progetto ed allontanando quelli che non lo condividono.
    Chi rema contro può andarsene (come sottolineato dallo stesso Monchi).
    A prescindere da errori fatti, tecnico e DS vanno sostenuti. Io sto con loro.

    1. Devon o fare piazza pulita, fare piazza pulita e far partire un vero progetto giovani sotto la guida di difra cercando di far capire a chi arriva che c’è un progetto e nn si viene a villeggiare…arriveremo quinti e sesti all’inizio ma poi pian piano diventeremo un club serio, oggi siamo solo un posto dove si viene a lucrare e a farsi i cazzi propri, tanto poi se nn va cacciano l’allenatore….la prima cosa è he devono pRlare italiano, Schlick karsdrop e under nn parlano italiano e sono qui da mesi o da anni, è inaudito, come ci parlo con il traduttore ? Questo ti fa già capire subito la propensione a imparare si questa gente: ZERO monchi ha fatto un mercato di merda sbagliando tutto lo sbagliabile, ma l’errore più grave è stato nn imprimere sull’organizzazione un regolamento vero, e far capire da subito che questa maglia è importante e che deve essere sempre rispettata, si può perdere ma nn si può farsi prendere a pallate da una squadra di minatori….abbiamo un’immagine di fighetti viziati che mi fa vomitare…speravo che Totti potesse trasmettere questo senso di attaccamento alla maglia ma o non è in grado o è messo i. Condizioni di nn farlo…

  15. Dal fine Spalletti auspico che, salvo pochissimi senatori, Roma giovane con i tanti prodotti del nostro inesauribile vivaio, allenatore giovane e via con entusiasmo e fiducia: ora abbiamo anche altri giovani come Schick e Under: promuoviamo DiFra e cresciamo con lui.
    SempreForzaMagicaRoma.

    1. Eh no giemmo e dopo come fanno a fare i soldi in nero il presidente e i suoi ds? Dopo risanano davvero il bilancio e gli tocca pagare le tasse al pallottone no? E siamo matti!!! Meglio comprare dieci sole e rivenderle col giro delle mazzette che fare un progetto tecnico serio…

  16. @@@ Pisiolo

    concordo sul progetto giovani, da anni è il mio sogno
    ma siamo in pochi a pensarla così

    ho sempre sostenuto che se non devo vincere nulla, preferisco farlo con i giovani
    un allenatore che sappia lavorare con loro
    giocatori che abbiano voglia di seguirlo
    ingaggi normali
    niente presunte stelle

    e non andare in rovina con presunti campioni strapagati al momento dell’acquisto e di ingaggio @@@

    1. No , i pummarola no…
      Non solo perché non li amo, ma anche perché se vincessero loro sarebbe la prova provata che se non avessimo fatto la solita Rivoluizone sarebbe potuto toccare a noi vincerlo….
      Meglio la Juve…
      Almeno non è al nostro livello….
      Mi rassegno meglio….

      1. ad oggi, se una squadra merita di vincerlo è proprio il napoli.
        la rube vince coi solisti. il napoli ha trame di gioco e il collettivo

      2. @@@ CUCS caro, tu sposi un mio cavallo di battaglia da sempre!

        Gli strisciati biancorossoblu neri per storia e trofei sono avanti anni luce rispetto a noi
        Uno scudetto in più non ci cambia nulla

        Quaglie e pummarola sono la nostra cartina tornasole
        Ogni loro vittoria, per noi è uno smacco

        Su un post giorni fa ho scritto
        “Dovevamo farci trovare pronti”

        Evidentemente a Boston non la pensano così!
        La Roma squadra, è l’ultimo dei loro pensieri

        Chi vuol capire, capisca…
        Un 👋 saluto

      3. @@@ rugantino i pummarola giocano bene ed è vero quello che dici

        Ma credimi a parti invertite, loro la pensano esattamente come molti Romanisti.

        Quando c’eravamo noi al loro posto, tifavano per i gobbi!
        Un saluto

    2. Tutta la vita il Napoli la Juve mi fa schifo….almeno i pummarola giocano bene e si fanno da fare, la Juve sparagna di quel tirchio di allegri è il simbolo del nulla cosmico del nostro calcio…vincono si grazie al cazzo fanno e disfano sul mercato come vogliono ricattano giocatori e procuratori, gli hanno fatto lo stadio gratis grazie al servilismo di Torino nei confronti degli agnelli…quando nn basta rubano le partite, beh forza Napoli tutta la vita per lo scudetto…almeno si dimostra che con un presidente presente si può vincere…

  17. xme è successo qsto.
    spalletti ha sempre difeso i suoi giocatori, magari mettendosi contro pure la società.
    evidentemente col caso Radja e qlke recente dikiarazionde fuori luogo, difra ha in un certo senso voltato le spalle ad alcuni giocatori.
    di qua una sorta di ammutinamento generale. basta vedere le immagini di lui ke si sbracciava in campo e poi si è seduto rassegnato in panca. credo ke lo abbiano scaricato.

    1. Analisi perfetta ( io non ho visto le immagini ma le dichiarazioni a fine partita patria o chiaro…)

      1. quindi.. o lo esonerano e magarà venisse ancelotti/blanc anke solo fino a giugno. o si dimette lui x disperazione (improbabile ma nn impossibile).
        oppure si continua così, tutto va scatafascio e a fine stagione l’ennesima rivoluzione. appena arriva agosto tutti a cantare “vinceremo il tricolore” e poi nl giro di un paio di mesi dopo i soliti proclami di cartapesta.
        tutti mano nlla mano in una collettiva seduta di autoanalisi.

    2. Con Difrancesco si zappa forte in allenamento e in campo, lo avevo detto ad Agosto che queste merde che indossano la nostra maglia prima di Natale lo avrebbero mollato come al solito ma la colpa è sempre dell’imbecille di Boston che non ha capito un cazzo di che ambientaccio è il calcio italiano. Dalle mie parti si dice che il massaro deve stare nella masseria sennò i mezzadri si fregano tutto!
      Pallò, ti fregano sempre alla stessa maniera e te la ridi, contento tu!

      1. Pallotta pensa solo alle plusvalenze a a fare del nero su acquisti cessioni dei giocatori, dando la stecca sottobanco ai migliori ds del mondo che in sette anni nn hanno vinto manco un torneo estivo….pallotta si è arricchito a Roma e ci vende la stronzata del fair play finanziario per farci stare buono…difra con questi idioti è spacciato e mi dispiace forse era meglio per lui andare alla viola, li avrebbe potuto lavorare bene…

    3. Ma ancora pensate che uno come Ancelotti voglia venire in questa baraccopoli che è la as Roma? Uno che ha vinto scudi e champions ovunque che ha allenato i migliori giocatori del mondo viene ad allenare Moreno j jesus, Peres, gonalons? Guarda se lo vedo seduto sulla nostra panchina ti offro la cena! È una promessa! 😄

  18. @@@ AVE 6 gennaio 2018 il 22:19

    Credo (e purtroppo) che questo possa essere l’anno dei pummarola, anche se con i gobbi di mezzo, non è mai detta l’ultima parola.

    Se così fosse, hanno avuto il merito di farsi trovare pronti al momento giusto

    Giocano da anni con la stessa squadra
    Cambiano pochissimo
    Gestione oculata della società
    …e partita dopo partita, ci credono sempre di più @@@

    *** speriamo non sia una profezia ***

  19. @@@ O.T. @@@

    informazione di servizio
    sto commentando da Explorer, le cose vanno meglio

    per ora niente Error 504…
    …ma mai dire mai…

    il topino è sempre in movimento…!

  20. “Lasciate che chi non ha voglia di combattere se ne vada. Dategli dei soldi perché acceleri la sua partenza, dato che non vogliamo morire in compagnia di quell’uomo. Non vogliamo morire con nessuno che abbia paura di morire con noi.
    Forza Roma (questo l’ho aggiunto io😅)”

    La Roma non ha una lira, non può accelerare la partenza di un giocatore dandogli dei soldi

    Casomai il contrario
    Come è stato sempre detto da sette anni a questa parte, “nessuno è incedibile”
    a fronte però di una carolata di $

    1. Hai ragione Ave, ma purtroppo Shakespeare non conosceva Pallotta e Monchi!!!!

  21. @@@ in questo momento il tifoso Romanista è amareggiato e disorientato, non incazzato.
    Vorrebbe parlare della sua delusione e condividere il tutto con altri utenti

    Vorrebbe farlo attraverso questo sito, che da la possibilità in tempo reale di dialogare con persone sparse un po ovunque

    Non può farlo perché il sito da anni non funziona bene, ed in questo momento è ai limiti storici, un disastro
    è come se avesse sbattuto contro un iceberg come il “Titanic” e si sta inabissando lentamente

    E’ a questo punto che il tifoso si “incazza”!

    1. ..si è rassegnato pure il sito.
      così in tilt la roma in tilt forzaroma.com.
      e aggiungo io: dopo anni e anni si sarà pure rotto le palle di contenere le frustrazioni dl popolo giallorosso.

      1. il sito si è rassegnato tutto insieme
        prima andava bene…

        pure dopo Roma-Bayer Monaco, viaggiava che era una meraviglia…
        magari in quel caso doveva “sbroccare”…!

    2. Concordo

  22. tralasciando il tafazzismo societario: caso radja.
    la soluzione è l’esonero dl mister.
    senza andare troppo indietro nl passato, sabato ho rivisto la roma di garcià prima ke venisse fatto fuori.
    stessi passaggi: da squadra gagliarda e sicura di sé a impaurita e sfilacciata.
    qlkosa dve essere successo tra squadra e mister sennò nn si spiega la situazione e le parole di monchi. detto ciò, la stagione è già bruciata.

    1. Io dico invece per una volta teniamo il mister e cacciamo i giocatori compreso Radja e de rossi…prendiamo chiesa e qualche altro fringuello e proviamo a uscire dalla spirale del tifoso commercialista….Atalanta docet…

      1. sno i dirigenti ke nn vanno..

      2. I dirigenti sono dei delinquenti prezzolati dal capo delinquente evasore fiscale James pallotta

  23. AVE 6 gennaio 2018 il 23:36

    @@@ un saluto Pisiolo e grazie per essere l’unico che ha prestato attenzione a questo commento, che secondo me riassume l’AS ROMA 1927, tranne pochissimi periodi
    in cui si è vinto 1/3 di quello che si poteva vincere, se fossimo stati il contrario di quello che ho scritto @@@

    Pur non vincendo mai nulla e facendo campionati copia-incolla, dove al massimo si arriva in c.l. si fa passare la Roma come una grande squadra.

    Non lo siamo, ma far passare questo messaggio fa comodo a tutti

    Giornalai che la fomentano vendono ci sguazzano e ci campano
    Dirigenti che ci credono e perdono l’umiltà per condurla in modo oculato, proclamando solamente aria fritta
    Allenatori che vanno e vengono
    Giocatori idem, molti dei quali chiedono la luna pur essendo dei meteoriti più piccoli di una pulce.
    I tifosi che leggono sentono parlano guardano pagano ed assistono impotenti
    A tutto ciò.
    Quando capiremo che portiamo il nome di una città importante, ma non siamo una squadra importante, allora riacquisteremo
    L’umiltà necessaria per ripartire facendo le cose con serietà.

    1. more solito….parole sante.

    2. Figurati, io penso che la cosa migliore sarebbe tornare al progetto giovani e abbandonare il progetto supermercato….ma ci sono troppi interessi sai quanti soldi ha alzato in nero con gli acquisti/cessioni dei giocatori in questi anni? E quanti ne hanno insaccocciati quei paraculi di Sabatini e monchi? Per nn parlare delle bardate di soldi elargite a un management ridicolo e incompetente…e ora chi arriva? Un altro ragazzino! Juanfran!!!!!!!!

  24. Ho letto e riletto Val 12:55, come condiviso da Attilio 14:57.
    Doverosa, ancorché triste, anche per me, la condivisione.
    Che lo spogliatoio remi contro DiFra comincia a sembrare sempre più probabile. Siamo alle solite: non essendo verosimile cambiare 20 persone, ne cambi una, l’allenatore.
    Quel che è evidente, è che qualcosa si è rotto: vorrei che questi scansafatiche capissero subito che l’eventuale erede del pescarese non potrà essere una bustina di camomilla che ci porterebbe, magari l’anno prossimo, in zona pre-retrocessione,
    Che la squadra non segua l’allenatore appare piuttosto evidente, dato che i rimbrotti, per tutti, sono continui, perpetui direi.
    Non è mia capacità, né mio compito, suggerire una soluzione.
    Insieme a tutti voi spero solo che ci sia, e che venga adottata, e attuata, all’istante: continuare a recriminare sugli errori non ha più senso, né valore.

  25. Monchi: «Niente soldi, niente mercato»

    come si può pretendere di gestire per anni una società così, ed ottenere risultati

  26. Certo, Alex 09:35, specialmente dopo aver visto l’ennesimo furto perpetrato a Cagliari, sul quale propongo un articolo pubblicato sul quotidiano online MSN. com.

    Fa tutto Bernardeschi Gol partita e mani dubbio Cagliari furioso con la Var
    La Juventus vince 1-0 una partita complicata a Cagliari e resta a meno uno dal Napoli prima della sosta. Decide Bernardeschi al 30′ della ripresa, che sfrutta l’assist di Douglas Costa, entrato al posto dell’infortunato Dybala (problema muscolare a inizio ripresa). Gara difficile per la Juve, con due pali bianconeri, due grandi parate di Szczesny e Cagliari che recrimina per un tocco in area con la mano di Bernardeschi. Ma il silent-check effettuato con la Var ha confermato la decisione di Calvarese, che aveva valutato involontaria l’azione.

    Che peccato: ho letto sulla stampa odierna un articolo sulla partita di Cagliari nel quale gli juventini sono definiti rubentini: non sono riuscito a ritrovarlo, ma l’importante è che la voce si sia diffusa.

    1. Certo, non ci voleva una profezia di Nostradamus per immaginare che il caso più clamoroso legato al Var finora sarebbe stato un episodio a favore della juventus.

      Ora cosa accadrà? Immagino che nelle prossime settimane assisteremo a qualche episodio arbitrale a loro sfavore. Immagino che arriverà nel momento in cui non metterà a repentaglio una loro vittoria. Magari un 3-0 sarà trasformato in un 2-0 o, se proprio si vorrà esagerare, un 2-0 diventerà un 1-0 con rischio pareggio, così i tifosi potranno certificare l’assenza di aiuti, solo casualità favorevoli e sfavorevoli. Le mie sono malignità, ma chissà…

      Il var non ha cambiato la condizione dell’arbitro come l’anello debole in mezzo a potenti che possono influenzarne la carriera futura. Al di là della presenza o assenza di corruzione, questa non è una condizione che garantisca l’equanimità. In misura diversa vale anche per noi. Quando Garcia e Totti sollevarono un polverone dopo la sfida con la Juve, puntualmente dei rigore a favore nostro arrivarono, magari con società di valore molto inferiore. Da lì in poi il rigore per la Roma diventò l’argomento consueto di tanti juventini.

      Mentre guardavo la partita ieri, ho immaginato che l’Atalanta avrebbe finito la partita in dieci, sia perché ci davano dentro con i falli, sia perché ci avevano annullato due goal col var in una sola partita, e forse non era ancora successo. Non giudico il fatto che i goal fossero da annullare o no. Dico solo che gli arbitraggi precedenti, il blasone e l’influenza politica entrano nel campo di gioco e ne influenzano gli andamenti.

      Fa parte delle regole del gioco. Se non possiamo cambiarle, dobbiamo lottare per fare potenzialmente 7 o addirittura 8 punti più degli altri, in modo che alla fine diventino solo due o tre. Triste fare questi discorsi in un momento di crisi, ma se e quando si vorrà vincere, a questo bisognerà puntare.

      1. vedi, Val…
        ai tempi andati in cui anche io calcavo i polverosi campi di gioco siti in improbabili località del Lazio dell’ Abruzzo e delle Marche…ebbi il dono di avere per più anni un allenatore….una sorta di Oronzo Pugliese dei poveri (..è tutto dire…), che, essendo noi una squadra di un quartiere romano, e, come tale, invisa a tutti i nostri ospitanti, amava sostenere che di fronte ad arbitraggi per forza di cose parziali a favore dei padroni di casa che minacciavano la sua incolumità a fine partita….era uso dire nel chiuso degli spogliatoi…..Famojene quattro…poi vedemo che cazzo (pardon per il francesismo) riesce a combinà l’ arbitro…
        Filosofia spicciola ma concreta…adattabile a top teams ma non certo alla nostra realtà, in cui farisaicamente, una volta che ne facemmo 7 al catania, tutti si scagliarono contro la mancanza di sportività applicata sul campo….Spalletti venne massacrato da tutti media…e poi ne pagammo le conseguenze al Cibali in quell’ ultima giornata di campionato in cui perdemmo probabilmente uno scudetto.

        Purtroppo……noi siamo la Roma.

  27. come diceva il buon Marquez,…Nulla di nuovo sul fronte occidentale…..
    dopo circa sessanta anni di tifo giallorosso, devo senza dubbio riconoscere che, salvo annate irripetibili, la nostra storia è sempre la stessa………
    non ricordo chi fosse quel filosofo che stabiliva che …in medio stat virtus………ma secondo me, oserei affermare che …in mediocritate stat Roma…….( notevole l’ ablativo + in dello stato in luogo latino….riconoscetemelo..)
    Leggo molto spesso di lignaggi mai acquisiti sul campo (ad immagine della presunta nobiltà laziale)….
    si parla a volte di Roma vittoriosa senza sapere la nostra storia……fatta purtroppo più di lacrime che di risate…
    Romanisti! Io vengo a seppellire Eusebio, non a lodarlo.
    Il male che l’uomo fa vive oltre di lui.
    Il bene sovente, rimane sepolto con le sue ossa… e sia così di Eusebio.
    Il nobile Monchi vi ha detto che Eusebio era ambizioso. Grave colpa se ciò fosse vero e Eusebio con grave pena l’avrebbe scontata.
    Ora io con il consenso di Monchi e degli altri, poiché Monchi è uomo d’onore, e anche gli altri, tutti, tutti uomini d’onore…
    Io vengo a parlarvi di Eusebio morto.( spero si gratti le parti basse….)
    Era mio amico. Fedele giusto con me… anche se Monchi afferma che era ambizioso e Monchi è uomo d’onore.

    perdonatemi l’ accostamento a Shakespear (..che non è l’ allenatore dl Leicester del dopo- Ranieri)

    Ad maiora….semper…

    1. Grande Attilio! Allego un’altra citazione shakespeariana che mi pare adatta!

      Lasciate che chi non ha voglia di combattere se ne vada. Dategli dei soldi perché acceleri la sua partenza, dato che non vogliamo morire in compagnia di quell’uomo. Non vogliamo morire con nessuno che abbia paura di morire con noi.
      Forza Roma (questo l’ho aggiunto io😅)

      1. davvero notevole, caro Val…….e più che mai adatta alla nostra situazione…..

  28. p.s.: per pubblicare queste poche parole ho impiegato circa 1 ora e mezza.
    Complimenti a chi gestisce (??!!) il sito…..

    …senza parole……

  29. piccolo O.T. per un vecchietto giallorosso come me….

    E’ morto Antonio Valentin Angelillo……uno del trio degli Angeli dalla faccia sporca……precursore di un gioco che magari all’ epoca nessuno considerava (si parla dei primi anni 60)…..Ala, mezzala, centravanti…..sapeva fare tutto e sicuramente è stato uno dei pochissimi poeti del calcio del dopoguerra.
    Vestì a nostra maglia giallorossa per diversi anni, dopo essere stato ripudiato dal mago HH nell’ inter……..recordman di gol in campionato a 18 squadre….33 reti…
    Credo di essere uno degli ultimi romanisti a poter dire di averlo visto giocare,…e vi assicuro che giocatori così nascono ogni 50 anni (se ti dice bene).
    Riposa in pace, caro Angelo Giallorosso dalla Faccia Sporca.

    1. p.s.: per pubblicare queste poche parole ho impiegato circa 1 ora e mezza.
      Complimenti a chi gestisce (??!!) il sito…..

      …senza parole……

  30. Concordo con VAL e l’ho scritto anche in un’altro articolo.
    La squadra ha perso via via sicurezza perché da troppo tempo ormai pur macinando gioco non riesce a finalizzare.
    Io individuo nell’incapacità di buttarla dentro la causa di questa nostra involuzione.
    E, così come chi da troppo tempo combatte contro un malattia finisce per deprimersi e rifiutare le cure, così la squadra non riuscendo a finalizzare ha iniziato a non seguire più i dettami del tecnico, il gioco si è involuto e invece di verticalizzare e provare la giocata difficile si gioca in orizzontale e il gioco offensivo si traduce in migliaia di cross in area inutili.
    In questo momento l’errore più grande sarebbe esonerare Eusebio.
    Chiunque arrivasse ora è difficile che faccia meglio.
    Sono sicuro che il prossimo anno la squadra beneficerà della continuità tecnica.
    Ma ritengo altresì che Eusebio oltre ad insistere sullo schema di riferimento che è il 4:3:3, debba provare anche qualche soluzione tattica diversa, specie se i giocatori stessi dovessero chiedergli qualche modifica.

  31. Un conto è prendere atto di essere da quarto posto e lottare per questo obiettivo un conto è infamare i colori della tua maglia con prestazioni pietose come quelle di ieri…parliamoci chiaro abbiamo dei giocAtori penosi sotto il profilo della determinazione e della voglia prima che dal punto di vista tecnico…questo succede dall’inizio dell’era americana, perché di fatto i calciatori vengono da noi come trampolino di lancio o per scroccare soldi a fine carriera…la società è inesistente nella gestione dei giocatori…le vittime sono gli allenatori che puntualmente vengono silurati…ora difra nn è un genio ma sembra proprio che vogliano farlo fuori perché li ha messi al lavoro per cui sbaraccherei definitivamente stile fiorentina e avvierei un vero progetto giovani, preferibilmente di cittadinanza italiana

  32. Salve a tutti.
    La brutta prestazione di ieri ha portato a ridimensionare tutti i progetti della società e un’ombra cupa si è posata su tutti i pensieri che riguardano il futuro.

    Il momento negativo ha però portato a non dare risalto alle parole, fortissime, pronunciate ieri da Di Francesco. Il nostro tecnico resta pacato nell’esposizione ma questo non deve far sembrare meno taglienti le sue dichiarazioni. A mio parere è palese che si senta tradito dalla squadra.

    Ieri ha espresso su tutti (o forse solo per i senatori) gli stessi concetti che aveva espresso sul solo Shick pochi giorni prima. Ho evitato di scriverne qui per non essere tacciato di avere le traveggole, ma a me il suo discorso era sembrato significare questo: se io ti provo in una posizione che non ti piace e tu tutto a un tratto non sai nemmeno stoppare la palla, vogliamo dire che la responsabilità è del mio gioco? Le alternative sono due: o diciamo che sei in una giornata no, oppure ti stai mettendo contro di me.

    Ieri a me è sembrato andare nella stessa direzione: “la partita mi ha dato delle risposte, purtroppo negative, sui giocatori di cui mi posso fidare.” E’ un’affermazione fortissima di chi prende di petto una situazione che sa essere molto pericolosa. A me sembra chiaro che sente la presenza di qualcuno che gli rema contro. I goal sono arrivati quando avete applicato i miei schemi, continua Di Francesco, non quando provate di testa vostra a tirare da 40 metri o a crossare verso l’area. Avete sbagliato in difesa delle cose che prima applicavate bene. Avete sbagliato passaggi elementari. In una frase: vi rifiutate di seguirmi.

    Noi tifosi possiamo dire che il 4-3-3 è uno schema sbagliato, che il bravo allenatore si adatta a seconda della situazione o che deve essere anche un motivatore, però a Roma non c’è motivatore che tenga: se troppe cose elementari vengono sbagliate in una sola partita, siamo di fronte a un calo di concentrazione che non è compatibile con la professione del calcio giocato a questi livelli. Cosa è successo? Io provo a ipotizzare: il calcio di Di Francesco è dispendioso. Quando ha smesso di funzionare in termini di finalizzazioni la squadra ha iniziato a chiedersi se valesse la pena macinare così tanto gioco per concretizzare così poco.

    I due goal annullati la settimana scorsa sono stati come una dimostrazione che, in un modo o in un altro, questo gioco non va. E così, in situazioni di pericolo, quando deve scegliere in meno di un secondo se fare quanto provato in settimana oppure no, il giocatore decide istintivamente che è più sicuro fare di testa propria. Da bordo campo ieri Difra gridava: “Dovete pressare subito. Se pressate un secondo dopo siete già in ritardo”. Appunto. Non ci sono milioni che tengano: quando non credi in quello che fai ma, da professionista, lo fai comunque, c’è sempre quel secondo di ritardo che cambia tutto. Il problema è che qui è inutile cambiare progetto, appena le cose vanno male, giocatori smettono subito di credere nel progetto, qualunque sia l’allenatore. Poi serve una scossa che cambi le cose, ma è solo lo spazio illusorio tra una crisi e l’altra. Non è normale fare il record di punti con due allenatori di seguito e separarsi malamente con entrambi.

    Qui entra in campo la società. La società dovrebbe far capire che Roma e la Roma sono una bella piazza e chi non crede nel progetto scelto andrà verso lidi non necessariamente migliori. Non importa se un anno prima ha rinunciato al Chelsea o al Real Madrid. Non importa se è un giocatore di prospettiva che rischia di essere svalutato. Ciò che decidiamo di fare è più importante di qualunque giocatore paghiamo per farlo. Non vedo altri modi per ripulire il sistema. Alla juve Bonucci è stato venduto senza battere ciglio. Sarà un caso che pochi mesi prima aveva contestato Allegri. Lì la società, second me, ha fatto capire una cosa molto netta: quando noi scegliamo chi allena la juve, tu giocatore non sei nessuno per metterci bocca. Chiunque tu sia. Vai pure a spostare gli equilibri da un’altra parte.

    Scrivo sul sito da pochi mesi. Ho sempre espresso la convinzione che la Roma potesse lottare per i primi posti ma non per il primo, e che l’apertura della finestra Champions ci dava la possibilità di iniziare un nuovo progetto con meno pressioni. La penso ancora così, ma qui siamo di fronte a un nodo importante che si rinnova praticamente ogni anno. Per me è inutile sperare in un Conte o in un Ancelotti. Nessuno è più forte del sistema in cui si trova. Questa cosa deve cambiare da dentro.

    1. ciao val,
      ieri non ho visto la partita, ero in auto, all’estero.
      mi hanno aggiornato figlio e amici.
      poi ho visto highlights.
      concordo su molto di quello che pacatmente e in modo incisivo scrivi.
      solo una precisazione, a mio parere.
      un allenatore che usa le parole che tu hai riportato ( io nin ho visto la tv) contro i suoi giovatori apertamnte, seppur giuste, è gia fuori dalla Roma.

      1. Ciao Commando,
        non voglio diffondere dichiarazioni inesatte, per questo ho specificato che si trattava di ciò che io ho inteso ascoltando le sue parole, e magari mi sbaglio. Però la frase sui giocatori di cui si può fidare l’ho riportata abbastanza fedelmente. Il tuo ragionamento è condivisibile ma mi auguro tu non abbia ragione.
        Forse a Roma è troppo facile mandare via un allenatore. Forse i giocatori se ne approfittano. Garcia ha finito il suo ciclo a Roma nel momento in cui i giocatori, conquistato il secondo posto il primo anno, hanno deciso che non valeva la pena di impegnarsi per le ultime gare (opinione personale). Questo non deve accadere. Se pensare da grande squadra ci porta ad avere calciatori che ci fanno un favore a giocare nella Roma, preferisco ripartire da chi vuole dare il massimo, e non cambiando mille volte l’allenatore.

    2. caro Val, è vero che scrivi sul sito da pochi mesi, ma non per questo scrivi cose estremamente sagge e condivisibili.
      Perfettamente d’ accordo con te—-parola per parola.

      1. Grazie Attilio,
        da un veterano come te le belle parole valgono il doppio!

  33. Se volete farvi due risate (si fa per dire) leggetevi cosa scrive questo sito rubbentino:

    La solita Roma all’Olimpico: l’espulsione di De Roon è un’invenzione di Guida.
    Nel match in corso tra Roma e Atalanta, la squadra di Gasperini sarà costretta a giocare in inferiorità tutta la ripresa

    Molto probabilmente non basterà a ribaltare il risultato che vede parzialmente in vantaggio l’Atalanta per 0-2, ma è inevitabile sottolineare come sia stata vergognosa l’espulsione rivolta al bergamasco a De Roon: il centrocampista, già ammonito, ha fermato con un fallo Kolarov e si è guadagnato la seconda ammonizione. Ingiustamente, però: consultando il replay, infatti, si evince che De Roon tocca a malapena l’esterno romanista e dunque la prematura espulsione è frutto di una clamorosa svista da parte del direttore di Guida.

    CHE SUCCEDE ALL’OLIMPICO? – Non è la prima volta che assistiamo a questi episodi soprattutto all’Olimpico, poiché la Roma, infatti, è stata favorita in altre circostanze tra le mura amiche. Le più eclatanti sono in particolare due. La prima risale alla sfida di campionato contro il Crotone quando un inesistente fallo di Mandragora ai danni di Kolarov indusse Manganiello a decretare un penalty ai giallorossi che Perotti realizzò, mentre la seconda è più recente e risale al match di Coppa Italia contro il Torino: in quella gara, infatti, Calvarese concesse un generoso rigore ai capitolini per effetto di una presunta trattenuta di Moretti ai danni di Schick.

    Dopo quello che è successo ieri sera a Cagliari – per tacere di 30 anni di furti – per scrivere certe cose, scusate il francesismo, ci vuole proprio una faccia come il culo. Scusate, adesso vado al bagno a vomitare… rubbentini, se potessi chiedere un favore a Dio gli direi di farvi sparire dalla faccia della terra.

  34. Concordo con quelli che scrivono chein fondo non dobbiamo soprenderci perchè realisticamente siamo da terzo (magari) o quarto (spero) posto… lo affermavo già ad agosto, anzi ero anche più pessimista, perchè credevo che il Bilan facesse meglio di quanto poi ha fatto finora. Resta tanta amarezza perchè, tutto sommato, anche se scettico, un po’mi ero illuso anch’io visti i buoni e inattesi risultati di inizio stagione.

    Detto questo però, partite come quella dii eri rafforzano in me la già consolidata e amarissima convinzione che ne dovrà passare tanta di acqua sotto i ponti prima che questa squadra e questa società diventino grandi e vincenti, ammesso e non concesso che mai lo diventino.

    E non credo, nè ho mai creduto – che uno stadio nuovo possa farci fare il salto. Anzi, ritengo che coloro che lo credono siano ingenui, e che coloro che vogliono farcelo credere non siano in perfetta buona fede. Per non parlare delle estenuanti diatribe socio-politiche che la costruzione di uno stadio a Roma solleva ogni giorno (chissà perchè a Torino e in altre città l’anno fatto in poco tempo e senza tante ciance…)

    Sono fermamente convinto che per diventare grandi bisogna ripartire da una presidenza e da capitali italiani, meglio ancora se romani e romanisti. Da Dirigenti e tecnici umili e competenti -e qui uno come Totti potrebbe e dovrebbe fare la sua buona parte – in grado di allevare una cantera di giovani all’altezza per poi tenerseli e farli diventare campioni giallorossi, anzichè regalarli o svenderli come usano fare da anni alla Roma, per poi vederli esplodere con le maglie strisciate.

    E’ evidente che se ogni anno vendi alla Rubbentus (ieri sera l’ennesimo furto e schiaffo alla pulizia nel calcio e alla Var), se non ti tieni i bravi giovani che hai in Primavera, se sperperi decine di milioni per ex giocatori o permezze tacche o scommesse future, non hai futuro e non vincerai mai nulla. Non faccio qui i nomi, che sono chiari a tutti, ma parlo di un concetto,di una filosofia.

    Vogliono davverofare la voce grossa di una società seria? Bene, ottimo. ma non basta mandare in tribuna Radja una partita. Ci vuole ben altro. Si esonerassero loro stessi,ad esempio. Avessero il coraggio di dimettersi, se sono onesti. Se vogliono davvero bene alla Roma.

    1. Sono d’accord sullo stadio che è una bufala fin dall’inizio…e se pure si farà questo rimarremo…la soluzione è fare la struttura e vendere a arabi o a gente con più capitale…pallotta è un affarista e nulla di più, monchi e Sabatini la sua longa Manu per fare plusvalenze…i risultati sportivi sono stati buoni in alcuni piazzamenti ma complessivamente deludenti, soprattutto in termini di atteggiamento dei giocatori e di approccio alle gare…

  35. Condivido il sentimento di Oblo.
    Gorzio se non ce la fai a gestire il sito, passa mano! Ci vuole proprio passione a continuare a scrivere qua dentro.

    Mamma mia che depressione!
    Svegliarsi e leggere che si è perso con l’Atalanta in casa.
    È tutto questo dopo aver letto le scioccanti notizie sul sottosuolo di Tor di Valle che non sarebbe idoneo a sostenere gli edifici. Ma i carotaggi che fecero anni orsono a cosa servivano? A cercare il petrolio? Mah!
    Non ho visto la partita ma a questo punto Eusebio deve inventarsi qualcosa. Detto che di questa situazione i primi responsabili sono i giocatori, spetta però all’allenatore capire cosa non va e metterci una pezza. E Monchi deve fare qualche correttivo sul mercato.
    Inutile pensare ora agli obiettivi della stagione, serve solo il lavoro.
    Bisogna rimettersi in carreggiata.
    Non è tanto questione di mettere un giocatore al posto di un’altro. Non cambierebbe nulla. Tipo, con o senza Radja si perdeva uguale.
    Bisogna affrontare l’Inter con una disposizione più guardinga e umile.
    Io li affronterei a specchio con un 4:2:3:1 con Florenzi avanzato e Radja dietro le punte.
    La partita di Milano potrebbe farci sprofondare a livelli inimmaginabili o farci ripartire con nuovo entusiasmo.

    Alisson
    Peres Fazio Manolas Kolarov
    DDR Pellegrini
    Florenzi Radja Perotti
    Dzeko

  36. @ Val 22:46.
    Condivido il tuo commento composto e moderato.
    Non eravamo fenomeni prima, non siamo incapaci adesso: siamo semplicemente una squadra che sta mostrando limiti di gioco e di capacità legati a una rosa ampia, ma non eccelsa.
    Oggi ho visto buoni Manolas, Kolarov, Perotti, Dzeko e un Pellegrini superbo, mentre a dx ElSha è giocatore mediocre. Ancora deludenti Gonalons e Schick, anche se il suo ingresso ha tolto molta pressione su Edin.
    Resta la fiducia in DiFra, che deve, però, mostrarci elasticità e lungimiranza: se certi senatori non intendono adeguarsi ricorriamo ai giovani che certamente non peccheranno di presunzione.
    Nainggolan in tribuna era il minimo che potesse fare una società seria: speriamo di restarla.

  37. Come sono stati riconosciuti i meriti di Francesco nella prima parte del campionato ora non si possono non riconoscere tutte le di di Francesco. Ha una squadra con delle caratteristiche che non sono sempre adattabili al suo 433 Non capisco perché non prende in considerazione la possibilità di giocare con il 352 dove avremmo la possibilità di sfruttare Florenzi è a sinistra o Kolarov o Emerson al tempo stesso la possibilità di far avvicinare alla porta naingolan con la possibilità anche eventuale di sfruttare chic come seconda Punta. Invece per l’ennesima fallimentare lettura della partita di Francesco si ostina adottare punte allo sbaraglio senza una logica è entrato Under la Roma ha finito di giocare. Errore inqualificabile come aver ore con il Torino con la Juve. Di Francesco lo sa adattare la squadra alle caratteristiche dei propri giocatori estadi operando i Punti Fermi dello scorso anno da geco a naingolan…. non porre rimedio nel brevissimo lasci spazio su tutti ad Ancelotti

    1. Maledetto correttore Intendevo dire depauperando i punti Fermi dello scorso campionato quali Dzeko e Nainggolan

  38. Come sono stati riconosciuti i meriti di Francesco nella prima parte del campionato ora non si possono non riconoscere tutte le di di Francesco. Ha una squadra con delle caratteristiche che non sono sempre adattabili al suo 433 Non capisco perché non prende in considerazione la possibilità di giocare con il 352 dove avremmo la possibilità di sfruttare Florenzi è a sinistra o Kolarov o Emerson al tempo stesso la possibilità di far avvicinare alla porta naingolan con la possibilità anche eventuale di sfruttare chic come seconda Punta. Invece per l’ennesima fallimentare lettura della partita di Francesco si ostina adottare punte allo sbaraglio senza una logica è entrato Under la Roma ha finito di giocare. Errore inqualificabile come aver ore con il Torino con la Juve. Di Francesco lo sa adattare la squadra alle caratteristiche dei propri giocatori estadi operando i Punti Fermi dello scorso anno da geco a naingolan…. non porre rimedio nel brevissimo lasci spazio su tutti ad Ancelotti

  39. @[email protected]
    “Non so se e’ piu’ Pietosa questa squadra o
    i tanti ammiratori di Monchi e Di francesco ,adesso improvvisamente diventati loro critici.”

    Ciao Pierrot, forse mi sono perso dei commenti del sito ultimamente o forse ti riferisci a tifosi extra-sito, perché a me sembra che tutti gli utenti siano rimasti abbastanza coerenti con le proprie idee di un mese fa (momento in cui la squadra ha iniziato a mostrare cedimenti nel gioco), e mi pare che questo sia un luogo di ritrovo in cui ci sia molta onestà intellettuale rispetto ai fatti e alle opinioni.

    Per quello che mi riguarda continuo ad avere stima per Di Francesco e sono ancora del parere che Monchi vada giudicato dopo il mercato estivo (che non vuol dire essere sicuri di un giudizio positivo- anche se ammetto di coltivare da tifoso questa speranza).

    Sul momento che stiamo vivendo: la mia impressione è che la squadra non abbia fiducia nell’allenatore. Mesi fa Di Francesco disse: “Si gioca come ci si allena”. Ora dalle sue parole è evidente che la Roma si allena in un modo e gioca in un altro.

    Iniziano seguendo quanto provato in settimana, poi subiscono un goal e le regole saltano. Questa è la mia impressione.

    “Fare valutazioni sui giocatori a cui veramente affidarsi”
    “Posso capire quelli più giovani…”
    “Abbiamo fatto le nostre fortune lavorando come collettivo”
    “Ho visto cose che non mi aspettavo. Anche sulla linea difensiva. Uno scattava quando un altro si fermava.”
    “Alle prime difficoltà ci siamo disuniti, e qui vengono fuori le caratteristiche e il carattere dei giocatori”
    “Gli ultimi goal di Dzeko vengono su verticalizzazioni. E’ la dimostrazione che dovremmo farlo di più. Andando tantissimo al cross non riusciamo a segnare comunque.”

    Il solito problema della nostra Roma. Momenti di grande unione e forza seguiti da grandi ammutinamenti (uso un termine forte; non credo che i giocatori vogliano cacciare l’allenatore). L’unica cosa che posso sperare da tifoso è che si voglia affrontare questo problema una volta per tutte. La società dovrebbe ha fatto la propria scelta e dovrebbe difenderla anche di fronte ai propri giocatori, dovrebbe far capire fortemente alla squadra che l’allenatore è questo, e il suo gioco è quello che loro devono mettere in atto.

    Qui più di un utente riconduce la crisi allo sconsiderato fallo di De Rossi col Genoa. Io sono stato molto critico nei confronti di quel gesto, ma non riesco a credere che una squadra metta i remi in barca per un singolo brutto gesto…possibile?

  40. Pur non vincendo mai nulla e facendo campionati copia-incolla, dove al massimo si arriva in c.l. si fa passare la Roma come una grande squadra.

    Non lo siamo, ma far passare questo messaggio fa comodo a tutti

    Giornalai che la fomentano vendono ci sguazzano e ci campano
    Dirigenti che ci credono e perdono l’umiltà per condurla in modo oculato, proclamando solamente aria fritta
    Allenatori che vanno e vengono
    Giocatori idem, molti dei quali chiedono la luna pur essendo dei meteoriti più piccoli di una pulce.
    I tifosi che leggono sentono parlano guardano pagano ed assistono impotenti
    A tutto ciò.
    Quando capiremo che portiamo il nome di una città importante, ma non siamo una squadra importante, allora riacquisteremo
    L’umiltà necessaria per ripartire facendo le cose con serietà.

    1. Lascia stare nn lo capiremo mai ce lo abbiamo nel DNA di sopravvalutarci per aver vinto tre partite di fila…la Roma 2017 18 è questa, lotterà per il terzo quarto posto sperando di giocare un po’ meglio, di certo dovremo faticare tanto per arrivare quarti nn è scontato perché inter e Lazio sono avversarie toste…chi credeva in meglio ha sbagliato ad illudersi perché le nozze coi fichi secchi nn si fanno…certo, monchi con 90 milioni di euro poteva comprare meglio, ma forse per lui è il primo anno e nn aveva capito come funzionava in Italia… speriamo he nn ci sia l’ennesima crisi di nervi che porta a esoneri e rivoluzioni tecniche perché altrimenti arriviamo sesti…

    2. Lascia stare nn lo capiremo mai ce lo abbiamo nel DNA di sopravvalutarci per aver vinto tre partite di fila…la Roma 2017 18 è questa, lotterà per il terzo quarto posto sperando di giocare un po’ meglio, di certo dovremo faticare tanto per arrivare quarti nn è scontato perché inter e Lazio sono avversarie toste…chi credeva in meglio ha sbagliato ad illudersi perché le nozze coi fichi secchi nn si fanno…certo, monchi con 90 milioni di euro poteva comprare meglio, ma forse per lui è il primo anno e nn aveva capito come funzionava in Italia… speriamo he nn ci sia l’ennesima crisi di nervi che porta a esoneri e rivoluzioni tecniche perché altrimenti arriviamo sesti…

  41. Nn vi arrabbiate peri nostri risultati nn c’è niente di strano o imprevedibile…pallotta quando ha saputo dei 4 posti champions ha dato mandato al nuovo ds di abbassare il monte ingaggi e di fare cassa per eviTare il multone UEFA…monchi ci ha messo del suo spendendo palate di milioni per gente inguarbabile e mai sentita….ma ricordate il caso Manolas già ceduto allo zenit e poi rimasto con conseguente cessione di Rudiger ? A dir Poco esilarante…

    Capitolo allenatore: fossi stato eusebio andavo alla viola dove potevo lavorare come volevo e con giocatori davvero giovani e volenterosi…invece è venuto a Roma dove ha trovato il solito casino nello spogliatoio gerarchie fisse e intoccabili e una squadra sostanzialmente meno forte dello scorso anno e quanto mai inadatta nei suoi interpreti a fare il 433

    Per carità all’inizio è andata bene ma poi i problemi sono venuti a galla, e ora chissà se il buon difra saprà da vero gestire la squadra i senatori e il Radja furioso inquadrato in tribuna stasera….

    Di certo eusebio deve ringraziare kolarov perché gli ha dato 9 punti, due gol su punizione in partite orrende ( Atalanta Torino ) e un assist contro il Cagliari in una partita altrettanto orrenda. Altrimenti la crisi era iniziata ben prima…

    Di certo mi pare di vedere dalla prima giornata una mezza via tra la Roma di Carlos bianchi e quella di Luis Enrique, e spero che i rinforzi nn siano Juanfran e qualche altra pippa stagionata perché nn si va da nessuna parte…per intanto i cugini ci hanno superato e siamo quinti…giocando cosi quarti nn ci arriviamo…

    In champions beh…sperate di vincerla? Magari arriviamo ai quarti e il pallettone alza qualche euro in più per sua gioia…ma ci credo assai poco, lo shaktar ci mangia se giochiamo così

    Cerchiamo di arrivare quarti va…ah dimenticavo questo sito nn funziona…

  42. Ovviamente ora i tanti tiratori scelti escono dalle loro tane per dire “te lo avevo detto, so tutte pippe”, ma nn è una novità.

    Detto questo, mi sembra chiaro che da quel genoa roma qualcosa è cambiato, da quel maledetto pugno di de rossi a lapadula… SI è ROTTO QUALCOSA.

    Nn era tutto perfetto, cerano problemi anche un mese e mezzo fa, ma la roma viaggiava ad alta velocità, era in corsa per tutto, a pochi punti dalla prima, prima in champions e cosi via.

    come un anno fa sfuma tutto non piu in una settimana, ma in un mese.

    è inutile parlare di giocatori ( anche se certi sono inadeguati al compito ) di allenatori, di presidenti e cosi via, ma dobbiamo CAPIRE il perche di tutto questo!!

    All’interno dello spogliatoio nn c’è piu l’unione di roma chelsea e di roma lazio, ma è una desolazione e una confusione enorme che porta a dire un giocatore come strootman:”nn so se giocando cosi posso dare piu una mano”, quasi ormai rassegnazione.

    PER COME LA VEDO IO gli unici VERI responsabili di questa situazione sono DE ROSSI e RADJA NAINGOLLAN, per un semplice fatto: Loro teoricamente sono i leader di questa squadra, ma possono essere leader gente che NON è UN ESEMPIO PER I GIOCATORI?

    Uno, de rossi, nn credo possa essere un esempio per il ragazzo, a aprte l’attaccamento alla maglia, uno che fa gesti come quelli di genoa NON puo essere un esempio; l’altro, radja, uno che beve, fuma, fa le ore piccole, parla, dice e fa quello che gli pare puo essere un esempio?

    A ROMA SI HA LA MANIA di avere idoli coatti, gente che NON PUO ESSERE PUNTI DI RIFERIMENTO per il giocatore; io voglio gente come barzagli, chiellini, gente che si allena, che fa la vita del professionista.

    A ROMA MANCA LA SERIETA!!!

    LA ROMA è LA SQUADRA PERFETTA PER QUALSIASI GIOCATORE, MA DA SEMPRE, perche guadagna e fa come gli pare, con tifosi dove piu sei coatto e piu viene apprezzato.

    FACCIO UN ESEMPIO STUPIDO: Lotito mandò via a calci in culo personaggi come zarate e keita perche rompevano i coglioni, noi li eleviamo a idoli ed esempi…. Lo sapete claudione che faceva con radja? era gia venduto, idem alla juve, al milan di berlusconi e altre squadre.

    CORRI, TI IMPEGNI? non me ne frega nulla, devi portare il buon esempio e se cio che fai fuori dal campo inficia sulla squadra, esso diventa un problema, come de rossi e co.

    Per me questa situazione è nata da “leader” ( falsi ), colonne che si sono riscoperte deboli e lo spogliatoio è scoppiato e ciò si riflette sul campo.

    REAZIONE? Mi sembra chiaro che una reazione nn ci sarà a meno di forti gesti come un esonero, o doppie seduto ecc.

    LA SOCIETA COSA PUO FARE?

    N U L L A, perche piu di quello che ha fatto non puo fare. ORA TOCCA A CHI STA DENTRO TRIGORIA, TOCCA AI GIOCATORI METTERSI IN TESTA DI GIOCARE.

    UN MESE FA TRITAVANO IL CHELSEA, OGGI NN SANNO FARE DUE PASSAGGI CONSECUTIVAMENTE.

    BASTA CONTESTARE LA SOCIETA, MONCHI, PERCHE SONO QUELLI CHE UN MESE E MEZZO FA ti facevano strapazzare gli occhi sognando champions e scudetto.

    CONTESTIAMO I GIOCATORI CHE SI SON DIMENTICATI DI AVERE LE PALLE!!!

    QUESTI SCENDONO IN CAMPO, LORO SONO QUELLI CHE CONQUISTANO I 3 PUNTI!!

    1. Nn ci sono responsabili, questa è la nostra dimensione, terzo quinto posto, inutile incazzarsi e andare a cercare responsabilità, siamo una squadra da quarto posto, e per arrivarci dobbiamo sudare…chi crede in una cosa diversa ha capito male, ma è un suo problema…

    2. Quoto
      Il strootman attuale è davvero scarso…..ma davvero ha affermato quelli cose?

  43. Credo (e purtroppo) che questo possa essere l’anno dei pummarola, anche se con i gobbi di mezzo, non è mai detta l’ultima parola.

    Se così fosse, hanno avuto il merito di farsi trovare pronti al momento giusto

    Giocano da anni con la stessa squadra
    Cambiano pochissimo
    Gestione oculata della società
    …e partita dopo partita, ci credono sempre di più

  44. C’è poco da commentare
    Società
    Allenatore
    Giocatori
    Tutti coinvolti e responsabili in questa vera e propria crisi

    Perché di crisi si tratta inutile negarlo

    Il risultato era importante, ma quello che a me amareggia di più è vedere una squadra
    che costa decine di milioni, con ingaggi super, non giocare a calcio.

    E vedere squadre che costano di meno in tutto, giocarlo

    Non è il nome che conta, ma quello che sei e che dai in campo

    Solo confusione, tanta.
    Amarezza e delusione, ecco il mio stato d’animo.

    Un saluto a tutti

  45. Perdonatemi, ma con tutto il rispetto per le vostre opinioni su Radja, mi permetto di dire che se lui è stato escluso per una bravata fatta fuori dal campo, allora quali provvedimenti dovrebbero prendere verso tutte quelle mezze seghe che stiamo vedendo ciondolare in campo da un mesetto a questa parte? Dai su, rispondete a questa…

    Vogliamo dirla tutta?
    Di Fra ha le sue colpe macroscopiche.
    Monchi ne ha di più grandi ancora.
    L’americano non ne parlo nemmeno per non essere bannato dal forum.

    Vuoi una società seria? Vuoi una squadra decente, che almeno lotti con onore e con orgoglio in campo? Alllora comincia a dare il buon esempio tu, dirigente. Non portare a Roma ex giocatori, valorizza quelli che hai già. prendi qualche giovane promettente e fallo crfescere, ma dai un segnale porca pupazza!! Soprattutto non vendere campioni se non sei sicuro di poterli sostituire con un pari livello.

    Un buon talent scuot italiano prendeva Verdi, lo pagava la metà del ceco e aveva un giocatore già pronto all’uso ed efficace.

    Ieri ho sentito dire una cosa a DiFra che mi ha fatto sobbalzare sulla sedia, cioè che Schick deve crescere!!
    Porca pupazza, non spendi 40 pippi per un giocatore che deve crescere! Ne spendi semmai 10 o 15 e gli dai tempo e modo di crescere in altre squadre. Se ne spendi 40 devi avere un calciatore già pronto, uno che entra in campo e la butta dentro, uno che lotta e fa impazzire gli avversari. Altrimenti 40 milionili hai buttati nel cesso.

  46. faccio una domanda giusto per parlare… ma voi come lo vedreste un modulo tipo albero di natale 4-3-2-1 con
    alisson
    kolarov – manolas – fazio – florenzi
    strootman – pellegrini – de rossi
    schick – nainggolan
    dzeko

  47. Non so se e’ piu’ Pietosa questa squadra o
    i tanti ammiratori di Monchi e Di francesco ,adesso improvvisamente diventati loro critici.
    Dopo aver elogiato e sbavato per tre mesi dietro al D.S e all’ Allenatore
    adesso si rimangiano le tante Odi e Lusinghe fatte.

    Cazzari con la memoria di pesce.

    Che eravamo da 4º posto si sapeva gia’ dal primo settembre…
    e i pochi a dirlo..eravamo presi per il culo.

    La vera tragedia,non e’ arrivare quarti….
    la vera tragedia e’ che se si continua cosi’,in champions neanche c’ andiamo.

    La vera tragedia e’ vederci andare le quaglie.

  48. peccato che mazzarri ce l’abbia soffiato il toro..

  49. In casa contro l’Atalanta in superiorità numerica abbiamo perso. Servono altre parole?
    Guarda, io stamattina non ho voluto scriverlo per non essere bollato come menagramo, ma mi ero svegliato con già ilrisultato in testa,1-2. Non sono solo pippe, sono persino prevedibili nei numeri.

    Monchi buffone, anzichè fare i discorsi nello spogliatoio fai bene il tuo mestiere. Hai preso Under, Moreno, Gonalons, Defrel, lo stesso Schick che sembra il fantasma dell’anno scorso. Portavi a casa il Papu con due soldi e avevi un giocatore eccezionale che ti risolveva le partite. Ma no, che dico, era troppo plebeo per la grande Roma, no? E adesso ti sta dando lezioni di calcio.

  50. Non esageriamo: ancorché favorita dalla superiorità numerica che l’arbitro ha causato con eccessiva severità, nel secondo tempo la reazione c’è stata, almeno fino a quando è rimasto in campo Pellegrini, dalle geometrie del quale non possiamo prescindere.
    Ma DiFra aveva evidentemente perso la testa: lo ha escluso per Schick, invece che per Gonalons, al posto del quale Strootman avrebbe fatto un partitone; e invece alla fine fuori anche lui per farci assistere all’ennesimo esame d’immaturità.
    Peres al posto di Florenzi, stordito e spompato, è stata mera necessità.

  51. io voglio bene a di francesco e spero che la sua permanenza a roma continui il più a lungo possibile. ma, col senno di poi, andare a rivoluzionare tatticamente una squadra che aveva fatto 87 punti è forse un po’ incosciente e da presuntuosi.
    eppure il lavoro di allegri alla juve del dopo conte doveva essere d’esempio

  52. Un vaffa a francesco gorzio che ha rovinato sto sito.
    50% delle volte non funziona. Caprone.

    La squadra non ha gioco e il responsabile è di fra…..ma sto monchi è una mezza sega.
    Vendiamo un esterno, Salah, e prendiamo Schick, forte ma è una punta.
    Florenzi e peres 2 seghe e prende Karsdorp infortunato.
    Ci serviva un regista e prende Gonalons, un zappatore.
    E poi ci sono giocatori che in altre squadre farebbero le riserve ( ddr, strootman, florenzi….). Per non parlare poi della paliacciata di naingonlan.
    Siamo una squadretta con mentalità da provinciale.
    Non vinceremo mai nulla

  53. Oggi sono tremendamente avvelenato.
    Nemmeno un pizzico di reazione mentale
    Ma come si fa

  54. I problemi principali della Roma sono i suoi calciatori senza carattere (troppi) e Monchi che ha fatto una campagna acquisti a dir poco scandalosa. Neanche Guardiala farebbe bene in queste condizioni.

    1. Sul carattere ti posso quotare ma la cosa peggiore è che non si cerca di esaltare l individuo
      Siamo semplicemente allo sbando e non credo che 15/16 calciatori tutti insieme non siano in grado di fare un triangolo o una circolazione dei palla efficace
      A me sembrano tutti scarsi ma tutti
      Non credo che siano tutti scarsi.. Credo che qualcosa non quadra

      1. Troppa pressione e giocatori senza palle che non fanno una vita da atleta. Quelli della Lazio sentono meno pressione e non si sentono arrivati, sono piu’ umili. Poi Monchi ha sbagliato tutto, mentre Tare molto meno.

  55. Come sempre…..modulo della disperazione.
    Che confusione

    1. Il 4-1-5….ridicolo…

      1. modulo carlos bianchi

    2. Un allenatore bravo ed esperto non di permette di mettere 5 punte in campo senza uno straccio di gioco
      Un allenatore bravo maschera i difetti dei calciatori non acuisce i limiti di ognuno
      La Roma in campo non ha una identità e non l ha mai avuta
      Credo che oggi si certifica il de prufundis del tecnico
      Io mi sarei vergognato dopo una gara del genere e come è stata portata a termine ed avrei sinceramente rassegnato le dimissioni

      1. I nostri non sanno piu’ stoppare la palla, crossare e tirare in porta. Non credo che Inzaghi sia un fenomeno.

    3. modulo carlos bianchi : quando perdeva, e manca poco alla fine ,metteva 5 attaccanti

    4. carlos bianchi quando perdeva e mancava poco alla fine della partita ,metteva 5 attaccanti ,

  56. Ci salviamo giusto p che gli hanno cacciato uno nn si Sa perché

  57. come ho già scritto all’inizio ero molto scettico sulla scelta di DF come allenatore.
    Poi c’è stato un periodo dove le cose sembravano andare bene ma ora ” i nodi sono venuti al pettine ” e questi sono i risultati.
    DF è stato 5 anni l’allenatore del sasuolo ; possibile che DF non sia stato avvicinato da squadre come juve,inter,milan e/o chelsea,barca,psg ?
    poi ci sarebbe da fare undiscorso,serio,sul modulo di gioco che non si cambia,sui giocatori fatti passare per fenomeni ma che sono,in realyà ,degli scarponi,di una campagna acquisti molto strana e della società che latita : quale è il ruolo di Totti ? Qualcuno lo ha capito/ lo conosce ? E’ un dirigente o è un uomo immagine ?

  58. Bravissimi proprio.
    Strootman da dare subito alla rube
    Florenzi rinnovo a 3ml???? Complimenti
    Gonalons a zappare
    Schick 42mln in panca. Under 15mln in panca, gerson altri 15 in panca.
    Hanno investito sulla panchina.
    0 gioco. Ormai lo sanno tutti come giochiamo. Perotti – Kolarov.
    E pure di francesco m ha rotto

    1. Strootman davanti alla difesa della Juve vedi come te la rinforza…solo quel pirla di eusebio poteva farlo giocare mezz’ala

  59. Ho impiegato tutta la mattina per pubblicare il commento delle 12:03.
    Ora che dire: abbiamo dovuto prendere i meritatissimi due gol per cominciare a fare qualche passaggio invece di passare la palla a Caldara e Palomino.
    Superiorità territoriale sterile, senza un tiro in porta, salvo quello a rientrare di Dzeko a pochi minuti dalla fine.
    L’arbitro ha cacciato De Roon con eccessiva rigidità e adesso entrerà Cristante, immagino per Cornelius: sono curioso di arrivare alla fine, ma non spero niente.
    Sta accadendo quel che avevo previsto e scritto, purtroppo.
    Forza Roma. Daje.

  60. Dentro Gerson e Schick per Gonalons e Strootman. Ormai non abbiamo nulla da perdere.

  61. Malissimo, onestamente, non penso manco che in 11 vs 10 riusciamo a portare a casa almeno un punto per come stiamo giocando.
    Dopo la qualificazione in champions e vittoria nel derby involuzione assurda e non si capisce il motivo, questa volta non ce manco l attenuante della stanchezza perche i cambi (anche se alcuni non all altezza) ci sono, e la squadra giocava bene fino a li, poi il declino.
    Io veramente non ho parole. Non me lo so spiegare. A gennaio non ci resta che la lotta per il terzo posto, che frustrazione.

    1. Magari il terzo posto. Sarebbe un miracolo.

    2. Giocavi male prima giochi male ora, prima però ti diceva bene e correvi ora corri meno e ti dice male…

  62. Squadra che sembra aver finito fiducia e idee.

    Nn è servita a niente la strigliata durante la settimana. Non si impara mai.

    Con o senza radja nn sarebbe cambiato nulla.

    Nn voglio esagerare ma me sembra che la squadra nn segua più l’allenatore e se si continua così attenzione alla Samp.

    Partite di fine gestione cm furono quelle di Garcia.

    DENTRO under e gerson, fuori el Sha o Perotti e la cariatide strootman che ha sul groppone due goal cn una palla sanguinosa persa a metà campo e la mancata marcatura di de roon.

    1. Non credo che la squadra abbia smesso di seguire l allenatore, ma se cosi fosse, la colpa è esclusivamente dei giocatori, perche dalla partita col Chievo hanno smesso di correre senza alcun motivo e EDF non aveva cambiato nulla.
      I giocatori sono delle checce, tutto qui, e l unico leader che abbiamo (escluso Kolarov) è in tribuna perchè pensa a fare stronzate su Instagram come i ragazzini.

  63. I nostri il goal di quella pippa di Cornelius non lo fanno neanche se ci provano 100 volte. Poi continuiamo a parlare di moduli e di altre cose irrelevanti.

  64. Abbruzzé il 3 5 2 quando cazzo lo provi???

  65. O gesu santissimo florenzi sembra sentire dolore al ginocchio.

  66. Pessimi. Se ce ne usciamo con un pareggio ci va pure bene.

    1. E vanno pure a vederli a sti merdosi, questi meritano una caricata di mazzate nello spogliatoio e sono anni che lo dico!
      Mercenari, vagabondi, viziosi e pezzi di merda infami, andate a cagare !!!

    2. Un pari?? Se cominciamo a tirare forse

      1. Commento fatto sul 1 a 0, la c era ancora speranza…….

  67. caso radja? tafazzismo puro. e stasera ne pagheremo le conseguenze. bravi tutti e bravo il nostro mister president “letteralmente sparito” dopo l’approvazione dell’iter dllo stadio.

    1. Anche con Radja prendevi questi due goal, i nostri già pensano alla sosta e sono stanchi.
      Il mister che non cambia mai mudulo manco se lo ammazzi, il 3 5 2… a chi te mmurt quando lo fai???

  68. Il Barcellona sembra a un passo da Coutinho e si chiudono ancora di più gli spazi per Deulofeu. Il barca ha il desiderio di cederlo a titolo definitivo a prestito con onnligo di riscatto. Prezzo fissato tra 15 e 20 mln. Io mi ci fionderei sopra senza pensarci due volte.

  69. alex27 6 gennaio 2018 il 09:57
    Siamo d’accordo che Radja abbia fatto una cazzata e che andasse punito severamente, ma vi chiedo:100 mila euro di multa non bastavano? Bisognava tenerlo fuori in un momento così difficile?
    Sapete qual è il risultato di questa decisione scellerata? Che oggi l’Atalanta farà un bell’inchino ringraziando e portandosi a casa i 3 punti. E noi entreremo ufficialmente nella crisi, con la prospettiva di due trasferte difficilissime in fila dopo la sosta.
    []
    La frase riportata del Bonucci zebrato “a noi interessa vincere, non importa come”, in senso generale è antisportiva e deprecabile, ma l’intelligenza umana si vede anche dai diversi momenti in cui la devi applicare. Oggi era uno di quei momenti.

    Io credo che l’immagine della squadra debba prevalere sugli interessi di classifica: è la nostra Lupa in Italia e nel mondo.
    Monchi, Di Francesco e, ritengo, Pallotta, hanno preso una decisione ponderata, che non poteva essere anche interessata: non credo, d’altronde che un Nainggolan quanto meno infastidito avrebbe potuto cambiare il risultato di una partita che ci vede soccombenti, al di là della formazione che riusciremo a schierare.
    Condivido in pieno il pensiero che riporto di seguito.

    Val 6 gennaio 2018 il 11:07
    Ciao Alex, è vero: la Roma si prende un grosso rischio a rinunciare a Radja contro una squadra tosta come l’Atalanta. Però mi pare la prima volta da un po’ di tempo che ci sia il tentativo di darsi delle regole nette e di trasformarsi in un ambiente serio. A livello di immagine e di media, l’unica cosa che dà un segnale forte è togliere il campo a un giocatore. Se da oggi la serietà diventa una cosa più importante di chi sei e come giochi, io lo vedo come un cambiamento positivo, di cui forse non raccoglieremo i frutti oggi.
    Dire a tutto il mondo :”Guardatemi, sono ubriaco!” è una mancanza di rispetto nei confronti della società che ha deciso di puntare su di te (ancor di più in un momento di crisi di risultati).
    Se oggi non dovessimo vincere a causa della mancanza di Nainggolan, io sarei ancora più arrabbiato con lui, non con la società.

  70. Dato che non so quando il sito mi permetterà di scrivere di nuovo, segnalo il solito psicodramma spallettiano con i giornalisti dopo fiorentina-inter. Grande allenatore, insopportabile ai microfoni.

    ‘Mi vuoi ffa dire che vuoi tu!’… quando parte la brocca Spalletti parte sempre con il toscano!

    1. Siamo d’accordo che Radja abbia fatto una cazzata e che andasse punito severamente, ma vi chiedo:100 mila euro di multa non bastavano? Bisognava tenerlo fuori in un momento così difficile?

      Sapete qual è il risultato di questa decisione scellerata? Che oggi l’Atalanta farà un bell’inchino ringraziando e portandosi a casa i 3 punti. E noi entreremo ufficialmente nella crisi, con la prospettiva di due trasferte difficilissime in fila dopo la sosta.

      Già me lo vedo l’inguardabile Gonalons – uno dei “colpi” di mercato del genio Monchi – perdere palla a centrocampo, come ha già fatto innumerevoli volte come un pivellino, e i contropiedisti atalantini correre verso la nostra porta sguarnita. Il resto ve lo lascio immaginare. Sono pessimista? Speriamo, ma tempo proprio che andrà così.

      Ecco accontentati i giustizialisti ai quali chiedo: vi interessa il pugno di ferro o vi interessa di più che la Roma vinca?

      La frase riportata del Bonucci zebrato “a noi interessa vincere, non importa come”, in senso generale è antisportiva e deprecabile, ma l’intelligenza umana si vede anche dai diversi momenti in cui la devi applicare. Oggi era uno di quei momenti.

      1. Ciao Alex,
        è vero: la Roma si prende un grosso rischio a rinunciare a Radja contro una squadra tosta come l’Atalanta. Però mi pare la prima volta da un po’ di tempo che ci sia il tentativo di darsi delle regole nette e di trasformarsi in un ambiente serio. A livello di immagine e di media, l’unica cosa che dà un segnale forte è togliere il campo a un giocatore. Se da oggi la serietà diventa una cosa più importante di chi sei e come giochi, io lo vedo come un cambiamento positivo, di cui forse non raccoglieremo i frutti oggi.
        Dire a tutto il mondo :”Guardatemi, sono ubriaco!” è una mancanza di rispetto nei confronti della società che ha deciso di puntare su di te (ancor di più in un momento di crisi di risultati).
        Se oggi non dovessimo vincere a causa della mancanza di Nainggolan, io sarei ancira più arrabbiato con lui, non con la società.

      2. Ciao Alex,
        è vero: la Roma si prende un grosso rischio a rinunciare a Radja contro una squadra tosta come l’Atalanta. Però mi pare la prima volta da un po’ di tempo che ci sia il tentativo di darsi delle regole nette e di trasformarsi in un ambiente serio. A livello di immagine e di media, l’unica cosa che dà un segnale forte è togliere il campo a un giocatore. Se da oggi la serietà diventa una cosa più importante di chi sei e come giochi, io lo vedo come un cambiamento positivo, di cui forse non raccoglieremo i frutti oggi.
        Dire a tutto il mondo :”Guardatemi, sono ubriaco!” è una mancanza di rispetto nei confronti della società che ha deciso di puntare su di te (ancor di più in un momento di crisi di risultati).
        Se oggi non dovessimo vincere a causa della mancanza di Nainggolan, io sarei ancira più arrabbiato con lui, non con la società.

      3. Val ti Straquoto.
        Monchi tenendo Radja fuori ha dato un bell’avvertimento a tutti.
        A DDR per le sue reazioni scellerate, a Dzeko che se ne va a un concerto la sera stessa della scoppola di Torino, a tutti quelli che sinora hanno tenuto un comportamento non professionale.
        Alla lunga avere delle regole e farle rispettare paga sempre.
        Tenere fuori un giocatore è una delle punizioni più efficaci.
        Anche perchè 100.000 euro di multa sono un’enormità per noi comuni mortali non per il ninja che quella somma la guadagna in una settimana.

  71. @[email protected]
    ‘Abbiamo la memoria un po’ corta.’

    Concordo sul fatto che spesso il tifoso romanista abbia la memoria corta. Anzi aggiungo che spesso il tifoso applichi una sorta di indoramento retroattivo. Ovviamente non mi riferisco a te, Pierrot, ma uso il tuo commento come spunto.

    Sabatini era ed è bravissimo nel suo lavoro. Lo stesso vale per Spalletti. Non vorrei però trovarmi un domani a leggere: “Almeno Monchi ci aveva portato Kolarov; il nuovo DS Tizio chi ci ha portato? Almeno con Di Francesco abbiamo fatto un turno meraviglioso in Champions. Il nuovo allenatore Caio che figura ci fa fare in Europa?”.

    Intendo dire che qui, spesso, i contestati di oggi diventano i rimpianti di domani. Dall’acquisto di Iturbe in poi Sabatini ricevette diverse critiche. Ancora più feroci quelle a Spalletti, anche a livello tattico. Direi che, paradossalmente, godono di maggiore stima oggi a Roma che non all’epoca. Così come diversi giocatori (ad esempio Paredes).

    Entrambi sono due ottimi professionisti, andati via per motivi diversi ma di spontanea volontà. Sabatini non voleva cambiare il proprio nei termini più moderni che la società voleva imporre. Spalletti…più o meno ci siamo fatti tutti un’idea.

    Professionisti tra i migliori sul mercato, e dunque molto difficili da sostituire. Prendere un DS con un ottimo profilo internazionale a me sembra un buon tentativo, e tra gli allenatori la scelta non era così ampia: Di Francesco rappresentava una possibile sorpresa e io ho trovato giusto correre il rischio. Non sono affatto sicuro che Allegri (considerato un brocco prima di approdare alla Juve) o Ancelotti (che anche gli amici più intimi si ostinano a chiamare AnceLLotti) porterebbero la Roma allo scudetto.

  72. Notte a tutti!
    Buona Befana 🎉 🎁 ☺

  73. @@@ under, Nainggolan ha sbagliato soprattutto nel rendere pubblico quello che stava facendo
    Lo sa che anche lui è un “personaggio pubblico” quindi sempre con i riflettori puntati addosso.
    Poteva fare quello che voleva, ma non c’era bisogno di mostrarlo
    In questo caso si è mosso in modo poco sensato
    È un giocatore della ROMA, ovvio che la società si sia comportata di conseguenza

    Multa e non convocato
    Qualcuno storcera’ il naso, ma non poteva fare altrimenti

  74. Ho letto i vari commenti sul caso NAIGGOLLAN . Da quelli assolutori di Dero e Peter a quelli di condanna di Lory, Val e Lumiroma a quelli tolleranti di Ave, Il_Coco e Alex27.

    Opinione personale, io non prenderei mai o terrei un giocatore che fuma e beve a prescindere dalle sue qualità. L’avrei ceduto tempo fa. Noi lo abbiamo eletto a giocatore simbolo gratificandolo col contratto più oneroso. In questo momento, dopo l’addio di Totti, all’estero la Roma è “rappresentata” da Radja. Ovvio che quello che fa lui ora è lo specchio di quello che fa la Roma. Trovo inevitabile e giusto il comportamento della società.

    Peraltro la gravità di quello che ha fatto Radja (principalmente il rendere pubblico la bravata), è avvenuto dopo un dicembre nero della squadra che avrebbe dovuto imporre a tutta la rosa un ancor maggiore senso di responsabilità.
    Quello che ha fatto Radja si può invece tradurre: ” la Roma sta andando a rotoli? E chissenefrega!”.

    E al danno si aggiunge la beffa. Credo che ora come ora nessun club che si rispetti in Europa sarà disposto a darci le cifre che circolavano sino alla scorsa estate in caso di cessione.

  75. @@@ strisciati grandissimo culo
    Ce lo avessimo avuto noi al tempo che il “pelato” ci allenava…
    Invece l’ha conservato per i longobardi!

    Viola davanti disastrosa
    Chiesa da comprare
    Icardi centravanti vero
    Tocca un pallone e segna
    Il gioco centra poco @@@

  76. @@@ il Ninja fuma? Fumo pure io!😎
    Anche Nela fumava.
    Durante i festeggiamenti dello scudetto, si vede lui negli spogliatoi della ROMA, in piedi su una panca con solo l’asciugamano che copre”il batacchio” che canta le canzoni della Sud, con la sigaretta in bocca.

    Il Barone imperterrito che guarda divertito.
    Stiamo parlando di Sebino, un atleta con i contro “zebbedei!”☺

  77. @@ forse forse un tentativo per Chiesa, io l’avrei fatto
    Forse la viola non lo cedeva
    Forse costava molto
    Comunque a me non sarebbe dispiaciuto

  78. @ diciamo che DDR e Nainggolan sono stati entrambi ” due teste di cazzo” anche se in modo diverso
    Quindi stanotte “carbone” per tutti e due! 😉

  79. Nulla è difficile da migliorare se si hanno capacità, idee, volontà convinzione e a volte i soldi
    Nella vita così come pure nella Roma
    Sono migliorabili M.C. M.U. BARCA. REAL BAYER, figuriamoci noi!

    Siamo una buona squadra, quindi si può fare sicuramente meglio.

  80. Partita tosta domani.
    Spero che i vari Strootman e Dzeko si carichino la responsabilità di condurre la squadra
    Non menziono Kolarov e Fazio perché sono leader sempre
    Partita da cercare di sbloccare subito e poi evitare di farli andare in transizione
    Florenzi avrà un duro compito da svolgere così come Dzeko sarà stretto tra 3 centrali quindi bisognerà sfruttare inserimenti da dietro e tagli partendo dall esterno

  81. D’ACCORDO IN PIENO CON LA SOCIETA!!

    Basta giocatori che nn si comportano da professionisti, perche tu puoi fare quello che vuoi a casa tua e a capodanno ci sarà pure chi avrà fatto peggio di te, ma sbandierarlo in mondo visione è di una gravità enorme.

    Lo avesse fatto un peres qualsiasi lo avrebbero tutti condannato o addirittura nn gliene sarebbe fregato nulla a nessuno ed è qua il punto: La gente deve capire che prima viene la ROMA e poi loro.

    DDR venne squalificato per due giornate, tolta la fascia da capitano e multato come si deve.

    Per troppo tempo TUTTI si sono lamentati del fatto che questa società nn usava il pugno duro e ora che lo ha fatto ci si lamenta? INCOERENZA.

    Lo scorso anno venne fatto con totti dopo che lasciò quell’intervista alla rai dove distruggeva spalletti.

    RIPETO se si vuol vincere ci devono essere le regole e devono valere per TUTTI.

    PRIMA LA ROMA, POI IL RESTO.

  82. Salve a tutti…ritorno su un commento che per difendere
    IL MEDIOCRE calciomercato di Monchi di quest’ estate.
    Dava la colpa a Sabatini.

    Monchi sta vivendo di rendita della Roma costrutita dal fumante.

    Abbiamo la memoria un po’ corta.

    Sabatini arrivo a Roma quando gli 11 titolari erano :
    Lobont , Rosi , Loria , Burdisso , Riise , Taddei , Pizarro , Perrotta , Borriello , Totti , Vucinic

    e dopo 5 anni
    ci ha lasciati con una squadra molto piu’ forte e con un valore di mercato Moltoo maggiore:
    Szczesny Ruediger Manolas Fazio Emerson Palmieri Strootman De Rossi Salah
    Nainggolan El Shaarawy Dzeko Perrotti Paredes

    E Secondo le rilevazioni di Calcio e Finanza, nei cinque anni in cui ha avuto la responsabilità della gestione del parco giocatori giallorosso Sabatini ha portato alla Roma ricavi netti per 142,51 milioni di euro in Plusvalenze.

    Se Monchi in 5 Anni alla Roma fosse capace di una trasformazione proporzionale
    in qualita’ … e ci facesse guadagnare la stessa cuantita’ di soldi non oso immaginare con che squadrone potremmo ritrovarci.

    Pero la mia opinione personale e’ che Monchi a Sabatini non gli puo’ allacciare manco le scarpe.
    cosi’ come Di francesco non puo’ allacciarle a Spalletti.

    Lo dicevo a Settembre e lo ripeto adesso:

    Siamo passati dal Sabatini /Spalletti 2.0 al downgrade Monchi/DiFrancesco 1.0

    Il ciclo della Roma che lotta per il primo/secondo posto di questi ultimi anni
    e’ finito…
    welcome
    al Ciclo ” Se arriviamo quarti e’ un successo”

    1. concordo in gran parte e aggiungo che migliorare questa roma è difficile a meno che nn prendi gente affermata o che quella che hai cresca diventando fortissima, tipo allison per dire.

      Migliorare la vecchia roma di rosella sensi ci voleva poco o nulla.

      Il mercato di monchi si vedrà nei prox anni, quello di quest’anno era molto condizionato da quello gia impostato da sabatini e massara.

      Pazienza.

    2. Almeno siamo davanti al tuo grande Milan….

  83. Boh per me è stato molto più grave quello che ha fatto de rossi a Genova, a rifletterci attentamente il momento difficile è iniziato proprio con quella “follia”, da lì è iniziata la pareggite genoa, chievo sassuolo e la sconfitta con juve, con soli 9 punti in 6 partite (tutte potenzialmente abbordabili)

    1. Guarda da un punto di vista strettamente personale la gravità delle azioni è molto simile
      La differenza sta tra il danno di immagine che arreca Ninja e il danno sportivo di Ddr
      Per me era da punire anche questo ultimo in maniera decisa per recidivita e per il ruolo che riveste.
      Aggiungo che sabato scorso in uno contatto in aria di rigore ha quasi compiuto lo stesso gesto io lo ricordo bene da un replay

  84. Nainggolan non convocato per la partita contro l’Atalanta!
    👊 Pugno duro della società!

    Ora molti diranno (strisciati gobbi quaglie pummarolesi)
    È tutta una farsa, era diffidato e la partita dopo è contro i “cinesini”

    GOMBLOTTOOOOOO!!!

  85. @ cosa troverà la Roma appeso al camino?
    Cosa porterà la Befana?

    Zucchero o Carbone?
    Voi che dite? 😉

  86. Caro Val 12:10, ad avallo della tua prima affermazione, ho preso un’abitudine per scongiurare i danni dell’error 504: prima di spingere il post comment evidenzio e copio il mio commento: non si sa mai, anzi si sa benissimo quasi sempre.
    Le vacanze sul sito non sono una fase transitoria, ma evidentemente perenne.
    ……………………….
    Quest’abitudine mi ha consentito di pubblicare su Explorer questo commento, da Gorzio regolarmente impantanato sul Freccia Nera 504

  87. @@@ Buon Anno alex27
    Bella botta d’ottimismo i tuoi post 😁

    p.s.
    anche oggi difficoltà a far pubblicare i commenti, almeno dal mio cellulare!

  88. @Giemmolette @

    Ho provato a scrivere lo stesso messaggio per quattro volte senza successo…in altre occasioni non riesco proprio a entrare nel sito. È un peccato che, malgrado il restyling di qualche tempo fa, ci siano problemi analoghi.

    Sulla questione Naingolan: la confusione tra pubblico e privato è uno dei temi della nostra modernità, non solo tra i calciatori. Chi rappresenta una società dovrebbe uniformarsi a delle regole, scritte o non scritte, seguite da tutti. Una società deve farlo capire con le buone o, se necessario, con le cattive. Non si tratta di conformismo ma di opportunità. Se qualcuno lo avesse ripreso bestemmiante e ubriaco sarebbe stato grave. Il fatto che sia stato lui stesso a mostrarsi così, quasi orgogliosamente, rasenta il grottesco. A causa di questo singolo comportamento la Roma non vince da anni? Certamente no, ma fa parte di un pantheon di situazioni che rendono il nostro ambiente un posto poco adatto alla vittoria.

    Sul mercato invernale: non voglio suonare ripetitivo dicendo che non mi aspetto né auspico troppe manovre.

    Su Monchi: continuo a nutrire una certa fiducia nel suo operato, soprattutto perché credo che una sua promozione o bocciatura debba avvenire solo dopo il prossimo mercato estivo, quando avrà avuto il tempo necessario a disposizione per mostrare il proprio valore o disvalore. Si dirà che è un tempo troppo lungo…io credo che prima di mandare via un DS che ha fatto benissimo altrove dobbiamo pensarci non una ma quattro volte. Non siamo nella posizione di scegliere a nostro piacimento nel calcio mondiale, dobbiamo fare il massimo con quello che già abbiamo.

  89. @@@ caro Giemmo eccome se li conosco gli arbitri da te citati
    Solo che quando sento il loro nome, mi viene l’orticaria!
    L’episodio di Maicon fu scandaloso
    Non solo fuori area, ma il braccio attaccato al corpo a protezione!
    Ma si sa dove giocavamo e chi dirigeva!…

  90. Le vittorie allo Stadium, Alex 10:56, sono precluse dalle norme federali, ma il violino di Garcia, scorrettamente sanzionato, ci ha restituito credibilità e dignità.

    1. Aggiungerei anche le vittorie a Torino in generale, vedasi l’ormai celebre gol di Turone, sul quale gli indegni tifosi rubbentini ancora ironizzano trattandoci come deficienti, e che invece, a parer mio, resta il paradigma essenziale di ogni altro discorso calcistico che riguardi quella squadra.

      Il fatto che lo stesso arbitro Bergamo di allora abbia anni dopo ammesso l’errore, non è sufficiente alla metà dell’Italia bianconera per essere onesta e riconoscerlo. E’ come dire, a noi ormai non basta più vincere, tanto ci siamo abituati e non ci divertiamo nemmeno più. Noi volgiamo vincere e umiliare l’avversario, ridicolizzarlo, rubargli anche le mutande. Rubare il risultato e fare anche la bella figura dei vincenti sempre e comunque.

      A casa mia – ma anche secondo i libri di storia – questa cosa si chiama con un solo nome: Disonore.

      1. Ricordo, in proposito, la disonorevole espressione di Bonucci, intervistato dopo la solita partita rubata A noi interessa solo vincere, non importa come.

      2. Mi riferisco, naturalmente, al Bonucci zebrato.

  91. Giemmolette 3 gennaio 2018 il 23:27

    Lo conosci benissimo, caro Ave: si tratta di quel Rocchi che, insieme a Orsato, Mazzoleni e, ahinoi, il designatore Rosetti, definisco da una vita zebrati per essere da sempre i re magi della Juve.
    Rocchi, in particolare, a metà ottobre 2014, regalò un rigore allo Stadium per un mani di Maicon che, ammesso ci fosse, nient’affatto sicuro, era certamente fuori area.
    Juventus – Roma 3-2.

    Caro Giemmolette… quanto ti capisco… quel Rubbe Roma 3-2 grida ancora vendetta, fu uno scandalo come mai visto prima: due rigori farlocchi e un gol in fuorigioco, 3 punticini alla Juve Scabia e tutti a casa “contenti”, mono noi romanisti ovviamente. Quella fu forse, di tutte le gare perse allo Staduim, l’unica in cui avremmo meritato di pareggiare, se non di vincere. Ma che sto dicendo – eresia!!- allo Stadium non si può vincere! Eì viatato dal regolamemto arbitrale prima e adesso dal Varr. Ma il gesto del violino di Garcia resta impresso nella memoria… per chi ha buona memoria.

  92. Prima di parlare di dicembre nero, aspettiamo gennaio… che potrebbe essere anche peggio (evviva l’ottimismo!). Ci aspettano 4 gare difficilissime e con la condizione attuale questi sono capaci di non vincerne nemmeno una, aprendo ufficialmente la crisi. A meno che non si sveglino, cosa che dubito assai.

    E’ triste dirlo, ma secondo me il quarto posto se lo prenderanno i formellesi, con buona pace dei cretini che dopo due vittorie già parlano di scudetto, i quali secondo me sono uno dei grandi e veri problemi di questo ambiente e di questa società di dilettanti allo sbaraglio.

    Caso Ninja: ha fatto una cazzata, ma per cortesia non facciamo altri regali, ne abbiamo già fatti tanti. Domani deve giocare e vorrei vederlo in campo con la schiuma alla bocca. Affrontiamo una squadra da sempre ostica e che attraversa un periodo di grande forma, sarà durissima. Una sconfitta sarebbe l’addio ai sogni anche di Champions.

    Mercato: per me Monchi è già bocciato, anzi lo era fin da subito. Io preferirei un Ds italiano, meno roboante e più umile, uno che porta a casa giocatori utili e funzionali alla squadra e che non butta via vagonate di milioni per delle scommesse. Di scommesse a Roma è sempre stato pieno lo spogliatoio, adesso basta.

    Under – Defrel – Schick = 75 milioni e zero gol in un intero girone. Di chi è la colpa? Dei giocatori o di chi li ha comprati? Perchè la Juve Scabia pagava Schick 30 e noi 40? Che sono fessi a Torino? Perchè l’ha scartato e lo abbiamo preso noi? Nessuno si fa queste domande? Ok sbagliare un gol davanti alla porta, ci sta… ma hai 20 anni cazzo, contro il Sassuolo avresti dovuto arare l’erba e invece hai fatto pena.

    Se poi daranno Emerson agli zebrati avranno completato l’opera.
    Pallotta vattene e portati via anche i tuoi dirigenti strapagati e incapaci.
    Qualcuno domandava polemicamente se era meglio la Sensi. Non voglio dire che fosse il top, ma almeno era romana e romanista vera, figlia di tanto padre. Allo stadio ci andava a tifare Roma. Non ha vinto nulla ok, e perchè questi americani che hanno vinto? Solo le olimpiadi dei proclami a vanvera di agosto e poi il deserto.

  93. @@@ Giemmo ieri è stato impossibile almeno per me, entrare nel sito
    Sempre Error 504
    Alla fine ho rinunciato
    Non so se anche altri hanno avuto lo stesso problema @@@
    Un 👋 saluto

    Buongiorno a tutti

    p.s.
    L’appello lanciato a Gorzio nei giorni scorsi è caduto nel vuoto!

    1. Oltre alle difficoltà di accesso, condivido tutto il resto, compresa la caduta dell’appello: è uno scandalo, con il 504 diventato un incubo.
      Eh chissà che il prode Francesco non dia, infine, uno sguardo a l suo sito, magari con un segno di presenza.

  94. Non capisco come mai su nessuno dei diversi articoli commentati di recente non compaiano commenti da quasi mezza giornata.
    Rarefazione da imminente risultato positivo?
    Sperèm.

  95. Io penso ke il dicembre nero porta molte colpe al mister, ke alle prime difficoltà è andato in bambola. Fermo restando ke sta squadra nn ha uno straccio di gioco, cme volevasi dimostrare (l’ho scritto a inizio stagione) si è incartato sul 4-3-3.
    Dve cambiare modulo. Strootman va messo regista basso (ddr a distribuire pettorine) e magari far giocare Perotti trequartista dietro Schick-Dzeko. Oppure può anke fare un 4-2-4. Ma di certo in mezzo nn ci può stare né capitan paracarro né lo spaesato gonalons. Obiettivo massimo qsta stagione?
    3posto in campionato e andare il + lontano possibile in Champions..

  96. Su NAINGOLLAN.

    Sapete che pur considerandolo il giocatore più forte in rosa, io lo avrei ceduto da tempo.

    – Principalmente per una questione di ETA’. Avvicinandosi ai 30, per il tipo di calcio che fa (corsa, pressing, recuperi, contrasti) necessita di essere sempre al top fisicamente.
    Quando cala fisicamente, come evidenziato nelle ultime uscite, diventa un giocatore normale.
    E lo stile di vita che segue fa pensare che difficilmente sarà un giocatore longevo.

    – VIZI. Fumo e alcool alla lunga tolgono qualcosa all’atleta oltre al fatto che per questo Radja non può rappresentare un esempio per gli altri giocatori in rosa. Se dovessero beccare Cengiz Under a fumare come un turco ed in stato alcoolico, questi giustamente potrebbe pretendere la stessa indulgenza riservata al ninja.

    – STIPENDIO: il rinnovo di Radja a 5 ml annui ha spostato l’asticella degli ingaggi più in avanti e arrivare a 3 ml di ingaggio netto è diventato un traguardo più semplice per molti in rosa.

    – LEADERSHIP. Radja ha raccolto simbolicamente l’eredità di Totti. Molti tifosi l’hanno eletto a loro beniamino. Il fatto che il giocatore abbia rinunciato a grandi club pur di rimanere a Roma deve inorgoglirci. Non vorrei però che la scelta del belga sia dettata dal fatto che a Roma può fare quello che vuole mentre in altri club sarebbe sottoposto a maggiori restrizioni.

    STRATEGIA: avessimo ceduto Radja quest’ estate, avremmo potuto trattenere Salah. Non credo molto alle dichiarazioni di Gandini sull’egiziano. Se è stato ceduto è perché è stato messo sul mercato. Se gli avessimo ritoccato l’ingaggio per me Salah sarebbe rimasto.

  97. @@@ under lo so che no ce l’hai con lui (Defrel)
    Te lo dissi tempo fa, anch’io non lo avrei preso (soprattutto) a quella cifra.
    Lo voleva Difra fortemente, è stato accontentato
    Doveva essere il sostituito di Dzeko
    Ce lo siamo ritrovati a destra che non è il suo ruolo
    Ora ce lo abbiamo che fare?
    Speriamo che nel girone di ritorno dia una mano alla causa Giallorossa.
    Fin qui il solo Kolarov è stato un acquisto azzeccato6
    Pellegrini speravo giocasse di più
    Gli altri per un motivo o per un altro, non sono stati di grande aiuto

    Vedremo che succederà a gennaio
    Trovare il Nainggolan di turno, sarebbe già tanto.
    Ciao

    Notte a tutti

    1. notte ave, dalla spagna

      1. @@@ Ciao CUCS da Madrid scommetto
        Divertiti saluta tutti e…

        FORZA ROMA SEMPRE!

  98. L’attacco della Roma dello scudetto di Sensi era stellare Down 23:03.
    Defrel non è da sopportare o no, ma solo da apprezzare o no: per noi non va, né come prima punta, né come esterno.
    Schick è certamente più punta centrale, ma diverso da Dzeko, sorta di mirabile punta-trequartista, nonché grande e infaticabile lavoratore per la squadra anche in periodi di magra con il gol.
    Sabato me la vedo sempre più brutta ma SempreForzaMagicaRoma.

  99. AVE: so che scherzi, ma spero non sia passato il messaggio che io non sopporti Defrel. Lo ritengo solo inadeguato, per il resto è anche un bravo ragazzo. Quando abbiamo vinto lo scudetto il nostro ATTACCO era costituito da BATISTUTA, BALBO, DEL VECCHIO, TOTTI e MONTELLA. Senza attaccanti di qualità non si va da nessuna parte, specie dopo aver detto addio a quello più grande che ha giocato per noi.

    LORY: Schick e Defrel non hanno niente in comune con Dzeko, sono altra cosa. Possiamo chiamarli anche prime punte o centravanti, ma non sanno stare in area e a noi quello serve. Per quel ruolo arrivo a dire che è meglio Sadiq che almeno di testa ci sa fare.

  100. bellerin di controbalzo, illegale….
    zappa assist e traversa, alonso gol.
    io gli avevo proposti nel lontano 2014.
    l’arsenal dal barca o meglio dalla cantera pesca solo sole
    ——————————————————————————————
    su raggia non mi esprimo, certo poteva evitare, ma la realtà
    è che questa gogna mediatica è figlia degli insuccessi e i radiolari
    che per primi non sanno che pesci prendere. sto pomeriggio ascoltavo
    rete sport e proponevano le semifinali per il toto-migliore allenatore!
    ————————————————————————————————-
    detto ciò, come avevo fatto notare a suo tempo – malgrado la CI
    rappresentasse l’obiettivo più alla portata sarebbe stato infattibile
    – alla luce dei recenti risultati – giocare oggi allo stadium, sabato contro
    una fantastica dea e dopo due settimane con l’inda, per poi affrontare
    il doppio scontro diretto con la samp spalmato in 4 giorni.
    ————————————————————————————————-
    francamente ho letto le parole di karsdrop e son rimasto molto deluso
    un pò ammetto di essere stato condizionato dai radiolari. a parer loro
    l’olandese avrebbe ammesso di aver posticipato l’intervento chirurgico –
    così facendo da aggravarne le condizioni per paura – e malgrado adesso
    abbia molto tempo a disposizione, non ne vuole sapere di sfruttare esso
    per prendersi la briga di imperare l’italiano, così da farsi trovare pronto
    in vista del rientro. se queste devono essere le premesse, caro karsdrop
    vatteneafanculo, e te lo dice un ammiratore a priori sfegato degli oranje!

  101. Monchi non ha capito che prima delle parole ci vogliono i calci in culo in Italia, chi guadagna valanghe di soldi è obbligato a comportarsi in maniera decorosa per la società che ti paga, per lui e per la sua stessa salute.
    Ninja in campo rende quasi sempre ma il danno di immagine e il cattivo esempio per i giovani in squadra e per i suoi compagni è grave, dove si vince queste cose sono punite severamente.

    1. concordo

  102. @@@ caro Giemmo, da quando questa estate è cominciato a circolare il nome di Defrel
    under è “cambiato” non è stato “più lo stesso”
    quando poi è stato acquistato (Defrel) si è “incupito”
    poi quelle poche volte che lo ha visto il campo, l’ha “distrutto!”

    scherzo eh!

  103. @@@ Giemmo Guida è considerato un ottimo arbitro e in prospettiva futura se continua così diventerà sicuramente tra i migliori
    mi piace come interagisce con i giocatori

    quello che sta al var, non lo conosco…

    1. Lo conosci benissimo, caro Ave: si tratta di quel Rocchi che, insieme a Orsato, Mazzoleni e, ahinoi, il designatore Rosetti, definisco da una vita zebrati per essere da sempre i re magi della Juve.
      Rocchi, in particolare, a metà ottobre 2014, regalò un rigore allo Stadium per un mani di Maicon che, ammesso ci fosse, nient’affatto sicuro, era certamente fuori area.
      Juventus – Roma 3-2.

  104. @@@ ciao Val è vero quello che dici, anche con tre o quattro punti in più, i mormorii su Monchi, DiFra, campagna acquisti, scelte tecniche tattiche, moduli con cui giocare, ci sarebbero stati comunque.

    Però se un po di quei pali si fossero tramutati in gol…
    soprattutto quelli contro gli strisciati longobardi!

    Un saluto

    1. @@@ Val “Ci lamentiamo spesso con la società per aver cambiato troppe volte e troppo spesso giocatori, eppure le soluzioni che invochiamo passano sempre da nuove rivoluzioni…” @@@

      Filosofo!!! (scherzo)

      1. 😂😂😂

  105. @@@ hai ragione Giemmo, DDR e il Ninja sono entrambi diffidati e rischiano
    si mormora di un Nainggolan in panchina contro l’Atalanta, anche se uno come lui contro la squadra vista vincere “a Pulcinellopoli” avrebbe fatto comodo.

    Se così fosse, lo avremmo fresco riposato e pronto per gli strisciati
    La partita dell’andata ancora non l’ho digerita, mi è rimasta sul groppone
    Andiamo a riprenderci i tre punti sottratti indecorosamenti dai “longobardi”

    Tre pali, un rigore solare dove non serviva il var per essere concesso
    Irrati che neanche si è degnato di andare a controllarlo personalmente
    visto che da quelle parti c’era Orsato.

    Siccome non cerco alibi o giustificazioni, dico anche che noi ci abbiamo messo del nostro,
    crollando a venti minuti dalla fine

  106. Arbitraggio di Roma Atalanta affidata a Guida, che ritengo imparziale, ma attenzione al Var: si chiama Rocchi

  107. Campagna estiva rivedibile: ottimo Kolarov, Pellegrini acquisto dovuto, dopo che Milan e Juve avevano provato in tutti i modi a farci un dispetto, da regolamento improponibile, Schick sublime e costosissimo talento allo stato inespresso, ma su di lui siamo fiduciosi.
    Under acerbo, Gonalons misterioso, Defrel toppato, Moreno, quarto centrale può andare,
    Se, come osserva Down 12:40, non butteremo via soldi, potremo cercare di integrare davvero con esterni dx basso da non svenarsi, Juanfran stile Kolarov andrebbe benone, e alto con bei soldoni se ci riaccostassimo a Mahrez o simile, ma non Berardi di Boemia.
    Dell’alcol e delle sigarette di Nainggolan non mi interessa granché, Dero 12:29, delle bestemmie sì: pretendo rispetto, anche dagli amici del sito che non le sponsorizzino, per le mie convinzioni spirituali,
    Confrontarmi con voi è un piacere, non un obbligo.

    1. Sebbene io sia ateo ed anche un po’ anticlericale le bestemmie non piacciono neppure a me, ma ribadisco che al netto delle diverse sensibilità mi sembra eccessivo mettere in piedi una crociata per un “semplice” eccesso di volgàrita propiziato dal grado alcolico.

      1. Una bestemmia non è un semplice eccesso di volgarità ma, per chi ha una spiritualità diversa dalla tua, un’offesa a quel Padre che ha mandato suo Figlio a dare la vita per la salvezza anche tua e del nostro giocatore.

      2. concordo nessuna crociata.
        pero poteva risparmarsi la pubblicazione sui social.

  108. Ottima formazione, Ave 07:03, ma Daniele e Radja sono entrambi diffidati.
    Vero che contro il Cagliari, subito prima della Juve, DiFra non se n’è curato granché, ma due insieme, tra l’altro non sovrapponibili, sarebbero problema non indifferente contro l’Inter.
    Per tutte queste ragioni, e per le contrarie, credo che la tua abbia molte possibilità di andare in campo.

    1. Personalmente, in quanto diffidato, Radja lo risparmierei in vista dell’inter, vista anche la grandissima partita giocata l’anno scorso a San Siro.

  109. @@@ Lory San diciamo che questo è l’anno zero”
    allenatore nuovo
    sistema di gioco nuovo
    acquisti estivi sfruttati solo in parte per vari motivi
    alcuni dirigenti nuovi
    devono farsi le ossa e conoscere bene il campionato italiano
    errori commessi su vari fronti, hanno fatto si che il girone di andata ha lasciato un po di amaro in bocca

    ad agosto scommettevano sui gol che avremmo preso in c.l.
    primi nel girone!
    i “fenomeni” in e.l.!
    è stata snobbata la c.i., un errore secondo me, ed anche DiFra ha detto che l’eliminazione ha lasciato il segno perché era uno degli obbiettivi

    in c.l. ce la giochiamo, l’avversario mi sembra tutt’altro che irresistibile
    possiamo andare avanti

    in campionato partita dopo partita e vediamo quello che succede

    c’è un girone di ritorno da giocare
    magari con meno passi falsi
    il calcio è strano

    certo la rosa non è scarsa e sicuramente poteva fare meglio

    …e ce metto pure i pali! 👋

  110. Un giocatore per cui impazzisco è Barella, mi ricorda troppo de rossi da giovane!!

    Magari lo prendiamo, questo ragazzi diventerà un top player alla verratti secondo me.

    1. a me piace più cristante, ma oltre ad ammettere di non vedere spesso il cagliari, l’ex milan con tutte probabilità sarebbe troppo simile a pellegrini!

  111. COSA SERVE/MANCA ALLA ROMA?

    Mi sembra chiaro che manchi fantasia a centrocampo, manca uno che ti dia il cambio di passo.

    è un falso problema quello del terzino dx, in quanto uno preso a gennaio puo fare meglio di florenzi?

    Su florenzi ancora ci sono persone che dicono:”è adattato”,”lo vedo piu avanti”. Florenzi ha 26 anni, e gioca da 3 anni in pianta stabile come terzino destro e quando lo si è utilizzato come centrocampista o esterno alto ha sempre e ripeto, SEMPRE deluso.

    Per me si venderà peres per prendere un altro terzino che dia piu sicurezza, un giocatore navigato per capirci.

    IN ATTACCO dubito ci siano grandi colpi, ma quello che serve lo sanno tutti, un simil mahrez, uno che ti crei la giocata.

    IN DEFINITIVA manca Q U A L I T A !!!

    Sia a centrocampo ma anche in attacco e per qualità intendo uno che faccia l’ultimo passaggio, uno che faccia viaggiare il pallone e paradossalmente la roma ne ha solo uno, cioè DZEKO; Basti vedere l’ultima partita dove fa due assist deliziosi per i compagni, particolarmente l’ultimo per florenzi ( goal annullato ).

    PS: Smettiamola nel dire che nn c’è un vice dzeko, perche ci sono ben due vice, cioè defrel e shick, il secondo con caratteristiche molto simile al bosniaco.

    1. su florenzi:
      1) ha giocato due anni da terzino (dato che la scorsa stagione ha avuto vissuto il calvario degli infortuni); 2) deluso cosa da esterno??? con ZZ e la prima di Garcia ha fatto tanta, ma TANTA roba! non capisco perchè alle volte fai sti commenti del tutto gratuiti…

  112. Non dovevamo vincere lo scudetto, ma cercare di andare il più avanti possibile in tutte le competizioni

    Per ora per un errore di calcolo, siamo fuori dalla c.i.
    In campionato cerchiamo di andare più avanti che si può (certo stiamo commettendo troppi passi falsi)
    In c.l. non credo sia un turno proibitivo
    ce la possiamo fare

    Partita dopo partita e vediamo quello che succede

    1. Io ormai credo che questo sia stato e sia stato impostato come anno di crescita da parte di tutti e di assestamento.

      Ad inizio anno la parola d’ordine era CRESCERE, poi logicamente vincere.

      La roma delle 5 ( napoli, juve, inter, ROMA, lazio ) è quella che meno ha sfruttato il proprio potenziale, che era stato sfruttato al massimo contro il chelsea per poi scendere di prestazione fino ad oggi.

      Se la roma tornasse ai livelli di un mese allora potremmo sfidare juve e napoli per lo scudetto e chissa, anche toglierci qualche soddisfazione in champions, ma se continuiamo ad essere questi dubito che arriveremmo in champions.

  113. Questo dicembre ha spento ogni mia residua speranza di vincere qualcosa.
    Francamente un pó ci credevo anche se ero consapevole da tempo che sarebbe stata dura senza un vice Dzeko all’altezza.
    Alla fine faremo gli spettatori anche quest’anno.
    Dal mercato non mi aspetto nulla.
    Spero solo non si buttino altri soldi nel cesso.
    Va bene spendere su gente di prospettiva (Coric, Barella ….) ma non su cariatidi alla Juanfran.

    1. QUOTO purtroppo (i feel you down!)

  114. Attendo di vedere le mosse di questo mercato di riparazione.
    Il mio auspicio è che non venga ceduto nessuno di importante, ma se proprio deve accadere non ai gobbi (ovviamente mi riferisco alle indiscrezioni su Emerson).
    Spero anzi che i soldi vengono utilizzati per blindare alcuni nostri appetiti dal mercato, a cominciare da Flore per finire con Alisson.

    Difficile che a gennaio possa arrivare un mediano che costituisca un vero upgrade rispetto all’attuale coppia DDR-Gonalons, ma ove posse possibile interverrei lì.

    Altro possibile upgrade sulla fascia dx, dove Peres potrebbe essere avvicendato da uno più forte ed adatto al gioco di Difra. I vari nomi usciti (Vrsaljko, Darmian, Vidal) mi sembrano però improbabili poiché non schierabili in champions.

    Difficile invece che interverremo in attacco, visto che molto del potenziale acquistato a Giugno (Defrel, Schick, Grngiz), più che aver fallito, è rimasto ad ora in buona parte in espresso ed è probabile che alcuni di questi comincino ora a dare un contributo.

  115. Su Radja la penso esattamente come Hubner:
    – lui fa quello che fanno tanti altri calciatori, ma a differenza di questi non si nasconde;
    – la sera di capodanno molti suoi colleghi di A stavano sicuramente messi peggio di lui;
    – è il più forte, anche se fuma qualche sigaretta.

    Aggiungo io che il Ninja non si tocca e che eserre un po’ brilli a capodanno sarebbe accettabile per chiunque, figurarsi per lui.
    Molti si sono scandalizzati pr le bestemmie postate sui social.
    Ok, non verrà insignito del sacro ordine pontificio, ma in finale stigrancazzi.

  116. Oops… Nothing Found

    It seems we can’t find what you’re looking for. Perhaps searching can help.

    la nuova sfida del sito per il 2018…
    Nainggolan puo’ fare quello che vuole, non sono io a giudicare quel video, che poi quello che fanno sti milionari é il 10% delle porcate e follie che ho fatto io… quindi?
    I social media, oltre ad essere un mezzo di rincoglionimento, sono un amplificatore della stupidità umana. Spesso un puttanaio, palco per esibizionisti megalomani sfigati..
    A volte mezzo per unire, condividere e migliorare le cose.
    Si sottolineava, il mese scorso, come facebook & co fossero degli strumenti in grado di sfruttare le debolezze umane…

    Daje Radja, la prossima volta invitaci! e niente social!

  117. Complimenti all’Atalanta che ha fatto un partitone pazzesco. Per la Roma sarà dura se giocano così. Nainggollan ha fatto una figuraccia, l’ennesima direi,dopo quella dello scorso anno sulla coppa Italia. Il punto è in una società vincente certi atteggiamenti non sarebbero tollerati mentre nella Roma sono cose normali. Forse è anche per questo che non vince mai un cazzo e che anzi sia oramai una delle squadre più prese per il culo d’Italia. Veramente tristezza immane.

  118. Buongiorno a tutti!

    Alisson

    Florenzi FAzio Manolas Kolarov

    Pellegrini Ddr Strootman

    Nainggolan

    Schick Perotti

    Orobici squadra tosta che corre, ha gioco e grande temperamento.

    Probabilmente Gasperini sarà un allenatore da provincia, un po come lo si diceva di Guidolin
    Nell’inter ha fallito (società difficile si dice)
    forse non gli hanno dato tempo e giocatori giusti per lavorare
    forse soffre la grande piazza e le mille pressioni che ne derivano
    ma a Bergamo sta facendo bene

    Tra gli scarsoni che ci sono, sicuramente non è l’ ultimo arrivato
    anzi…

    Un saluto 👋

    1. Ciao AVE, se non sbaglio Gasp all’inter fu chiamato per aprire il ciclo post triplette rimpiazzando il ciclo mou. Non proprio il compito più semplice!

      1. Questo noon me lo ricordo, non so se fu chiamato Benitez
        Mi sembra comunque che esonerato quasi subito
        Non credo abbia avuto molto tempo per lavorare

        Per noi partita difficile, dovrà essere una Roma al massimo

        CiaoKNVB

  119. @@@ Giemmo è questione di affetto e di abitudine verso questo sito @@@ siamo qui da anni e poi mi sembra l’unico dove si possa parlare (sempre entro certi limiti) liberamente, subito, senza attendere interminabili minuti di post in moderazione.

    Ecco perché dovrebbe andare a mille
    La nostra fedeltà andrebbe premiata!

    p.s. i baba’ sono fuori dalla c.i
    Punteranno dritti al campionato
    Quest’anno trovo tutto molto strano

    Notte a tutti
    FORZA ROMA SEMPRE!

    Ninja è pazzo furioso oramai lo sappiamo
    Ma…nun se tocca!
    Levamoje er cellulare e ridamoje la cabina coi gettoni 😊
    Che voi posta’ da là! 😎

  120. @@@ stessa sensazione, ho visto una squadra veramente quadrata
    se poi aggiungiamo che noi non siamo al massimo della forma
    Partitaccia! @@@

    1. @ era per Giemmo @
      è finito qui!?!?

  121. *** Gorzio lo voglliamo mettere a posto questo sito una volta per tutte?***

    ***è un ritrovo importante per i tifosi
    sia dal pc che dal cellulare è difficile entrare e poi commentare***

    ***sempre questo error 504***
    non se ne può più!!!
    minuti a volte per inviare un post e molti vanno persi
    Fai qualcosa!

    p.s. succede anche ad altri utenti?

    1. Sì Ave: una volta sì e l’altra pure.

    2. Tanto è vero che il commento qui sotto 23:28 ho dovuto farlo su Internet e poi ritrovarlo in questo sito davvero mal gestito.
      Ma forse è colpa nostra che ci ostiniamo a non migrare, senza neanche dover attraversare il canale di Sicilia.

  122. @ Ave 21:37.
    Sono terrorizzato dall’Atalanta vista stasera contro il Napoli: una squadra superba, forte, quasi irresistibile.
    Sabato avremo guai seri e temo, per la prima volta in anticipo, che non riusciremo a sfangarla.
    Davvero significativo incontrare tutte le squadre del nostro campionato al top.
    Ma comunque SempreForzaMagicaRoma.

  123. assistendo, tra una riga e l’ altra del libro che sto leggendo, alla partita tra pulcinella e orobici…..in uno stadio che grida vendetta per le assenze……
    Non capirò mai per quale motivo non possa strutturarsi una Coppa sul modello della FA CUP anche qui da noi…..da ammiratore del calcio inglese da più di 40 anni…sinceramente non riesco a tutt’ oggi a darmene una spiegazione…….
    …ho deciso di farmi dare una risposta a tal proposito da TAV-ITO.

    1. @@@ caro attilio nessuno ti vieta di farle
      ma in un mondo totalmente mediatico, dove Internet è oramai la Bibbia, evita di pubblicarle e tienitele per te.
      Vuoi o non vuoi anche la Roma come immagine ne paga le conseguenze
      Già che siamo tanto amati…
      Un saluto 👋

  124. Con l’Atalanta non sarà facile
    bella squadra, tosta

    @@@ quanto mi sarebbe piaciuto vedere
    “il Papu” giocare con noi

    Si va a cercare ai quattro angoli del mondo, quando magari la soluzione ce l’hai sotto gli occhi

    1. al mondo d’ oggi caro Ave,…in cui si vive esclusivamente di selfie e di stronzate varie,…..ricordiamoci sempre che si tratta di soggetto estremamente giovane e, come tale, dedito come tutti i suoi consimili a stronzate varie (e te lo dice un padre di due ragazzi di 27 e 25 anni)……..
      vedo che a torto o ragione ho usato varie volte il termine stronzate……….ma purtroppo ….di questo si tratta….

      1. @@@ caro attilio nessuno ti vieta di farle
        ma in un mondo totalmente mediatico, dove Internet è oramai la Bibbia, evita di pubblicarle e tienitele per te.
        Vuoi o non vuoi anche la Roma come immagine ne paga le conseguenze
        Già che siamo tanto amati…
        Un saluto 👋

  125. Pronto agli indirizzi del nostro conducator, eccomi nel sito consigliato: la memoria è figlia dei 77 anni e aspetto, quindi, argomenti in questo articolo per esprimermi.
    Sulla jella, in generale, non sono d’accordo: audaces fortuna juvat.

    1. @@@ È vero caro Giemmo che la fortuna aiuta gli audaci, ma tre pali contro gli strisciati…nella stessa partita!

      Che tre l’altro ancora non ho digerito.
      Speriamo di rendergli la pariglia al ritorno!

      Un saluto

  126. Buonasera a tutti e rinnovo gli Auguri di Buon Anno
    Pancia piena?
    Postumi da cenone?
    Rincoglionimento post 31 e pranzo dell’1?
    Tutto normale
    Da domani si ricomincia.

    Sul periodo della Roma, mi sono espresso in un altro post, però non ho citato una cosa secondo me importante
    La sfortuna

    Vanno bene i discorsi tecnici, tattici, sbagli di allenatore e giocatori, però la iella va messa in conto

    Non cerco alibi o giustificazioni, è solo una constatazione
    Siamo la squadra che ha preso più pali

    Se molti di quelli si fossero tramutati in gol, probabilmente i discorsi sarebbero diversi.

    Fermo restando che errori ne sono stati commessi.

    Un 👋 saluto

    1. Ciao Ave!
      Ancora auguri a te e a tutti!

      Con la fortuna siamo un po’ in credito, senza dubbio, anche se chi vuole puntare in alto si libera della sfortuna con le proprie prestazioni!

      Se avessimo preso meno pali avremmo qualche punto in più, e questo servirebbe a mitigare il pessimismo che c’è tra i tifosi dopo le ultime prestazioni, ma non a eliminarlo. Io credo che, anche con tre o quattro punti in più, i commenti negativi sarebbero più o meno gli stessi e sugli stessi argomenti: Salah, mercato di Monchi, scelte tattiche di Di Francesco.

      Io spero che la Roma si riprenda presto perché, come ho avuto occasione di dire altre volte, credo che solo un percorso fatto di continuità possa portarci a vincere qualcosa.
      Ci lamentiamo spesso con la società per aver cambiato troppe volte e troppo spesso giocatori, eppure le soluzioni che invochiamo passano sempre da nuove rivoluzioni…

  127. Buon 2018!! Sperando finalmente in qualche soddisfazione calcistica…..

    PS: Monchi non fare lo stronzo e va a prendee un esterno destro che ci serve come il pane.

  128. Campagna acquisti completamente toppata tranne Kolarov e Pellegrini. E per fortuna che la Roma si era assicurata il top dei DS europei (mi ricorda tanto qualcun’altro). Tutti fenomeni quelli che arrivano alla Roma, i miglior DS,i migliori giocatori, peccato che poi sul campo non combinano mai un cazzo. A parte gli ingaggi di “top” alla Roma in questo momento non c’è nessuno e nulla. Magari la prox volta meglio valorizzare giovani italiani come un Politano o puntare su giovani italiani come Ciciretti o un Falcinelli che andare a prendere ragazzini turchi a peso d’oro o pischelletti cechi pagandoli cifre record solo per far scrivere ai quotidiani sportivi dei mega titoloni. Più praticità e semplicità insomma e basta dar ingaggi top a gente che sul campo non porta vittorie.

  129. …passerà! Anzi è già passato visto che siamo al 31-12-2017
    domani è gennaio 01-01-2018
    e dicembre sarà alle spalle!

    comunque occhio ad averlo alle spalle!…(dicembre)