Di Francesco: “Commessi degli errori di distrazione, siamo stati puniti”

di Francesco Gorzio 1

La Roma è stata superata per 2-1 all’Olimpico dai granata, mancando la qualificazione ai quarti di Tim Cup.

“Peccato, perché abbiamo fatto tanto stasera. Forse è stato commesso qualche errore nei calci piazzati: siamo stati distratti e abbiamo perso le marcature, prendendo gol. Per quello che ha creato squadra e per la gestione della partita, devo dire che è stata una buona gara sotto il profilo del numero di occasioni. Un pizzico di sfortuna c’è stata, ma sempre per demerito nostro. Dobbiamo essere più determinati”. Così Eusebio Di Francesco ha commentato la sconfitta in Coppa Italia contro il Torino.

La Roma è stata superata per 2-1 all’Olimpico dai granata, mancando la qualificazione ai quarti di Tim Cup. Dopo il doppio vantaggio degli ospiti, i giallorossi hanno fallito un tiro dal dischetto con Dzeko e poi all’84’ hanno accorciato le distanze con Schick, senza riuscire a trovare il pareggio.

Perché è stato scelto di far tirare Dzeko con Perotti in campo?

“Quando uno se la sente è giusto farglielo tirare il rigore. Era convinto fare gol ne non l’ha fatto, peccato perché sotto il punto di vista psicologico potrebbe risultare un errore fastidioso”.

Oggi tante alternative in campo rispetto ai titolari: è questa la causa della sconfitta?

“Oggi al di là di Emerson Palmieri che veniva da un infortunio e Skorupski, tutti gli altri avevano giocato con continuità ultimamente: non è stato un turnover con gente che non è mai scesa in campo. Devo dire che un po’ di fisicità l’abbiamo sofferta co Belotti, ma la squadra ha sempre fatto la partita e sono felice di questo, un po’ meno del risultato. Per la nostra crescita sarebbe stato importante passare questo turno: lo volevamo fortemente”.

Questo stop può incidere a livello psicologico in vista della sfida di Campionato contro la Juventus?

“C’è il dispiacere di non essere passati in Coppa Italia: per essere grandi bisogna partire da queste partite, dobbiamo crescere e maturare. Se oggi avessimo fatto una partita del tutto negativa sarei preoccupato, invece ho visto una squadra con i soliti problemi riscontrati anche in campionato: siamo poco cinici sotto porta, ma se vediamo le situazioni non sono mancate. C’è stato il palo di El Shaarawy, quello di Schick e il rigore. Ce ne sono state tante di occasioni in cui possiamo fare meglio”.

Avrai capito chi sono i titolari e chi sono le riserve questa sera?

“Oggi giocava Jesus che spesso è stato titolare, lo stesso Bruno Peres se andate a vere i dati, così come Gonalons. Io ho bisogno di tutti questi giocatori. Si è visto il gioco che la Roma ha fatto sempre vedere. Siamo mancati in certi momenti della gara in fase difensiva, loro hanno avuto due occasioni su calcio piazzato, noi di più ma siamo mancati sotto porta. Dal punto di vista della prestazione non posso dire che la squadra non abbia fatto quello che ho chiesto”.

Che ne pensa della gara di Schick?

“Aveva bisogno anche lui di far gol, si è mosso bene sia solo sia in coppia con Dzeko, l’altra volta sono stati criticati come coppia, ma oggi si sono mossi bene. Deve dare continuità al gioco e al gol, ma quella di stasera è stata un’iniezione di fiducia per lui”

Le è piaciuta la gara di El Shaarawy?

“Si è mosso bene, ha avuto due o tre opportunità importanti. È stato molto sfortunato sulla prima traversa, ma è stato bravo a prendere palla tra le linee e nel cercare l’uno contro uno. Sono soddisfatto della sua prova. Dovevamo essere più attenti sui calci piazzati che spesso possono determinare l’esito o di una gara”.

Lascia un commento

Commenti (1)

  1. Luis Enrique, Zeman, Andreazzoli, Garcia, Spalletti, Di Francesco
    stesso percorso
    fuori dalla coppa italia

    Andreazzoli addirittura ha perso la finale con l’unica squadra che mai e poi mai doveva vincere!