Di Francesco arriva su Twitter, “Martedì tutti allo stadio per la Champions”

di Francesco Gorzio 212

L'allenatore della Roma ha scritto su Twitter invitando i tifosi a venire allo stadio per la partita di Champions il prossimo martedì.

L’allenatore della Roma è sbarcato su Twitter ed ha scritto il suo primo post in vista della partita contro il Qarabag di martedì prossimo:

Vogliamo vincere e cantare insieme. Martedì avremo bisogno di tutto il vostro sostegno per continuare questo emozionante cammino in Champions!

Vi voglio tutti allo stadio, Forza Roma!

Ecco il post:

Lascia un commento

Commenti (212)

  1. Buongiorno a tutti.
    Riprendo il commento in proposito, come al solito balissimo, di Attilio IV, per dire che secondo me oggi la Roma dovrebbe giocare col lutto al braccio.
    Nel frattempo stolkerizzo famiglia e vicinato con l’inno del mitico Lando a ciclo continuo.

  2. juve 41
    napoli e lazio 35
    inter 33
    sampdoria 30
    roma 27
    abbiamo decisamente un limite nelle realizzazioni, anche se nelle ultime partite abbiamo prodotto di più rispetto a prima. speriamo che schick riesca da subito a fare la differenza a destra, e a trovarsi bene nel tridente con gli altri due..
    è vero che siamo ancora la miglior difesa del campionato ma a parimerito con inter e napoli che hanno rispettivamente due e una partita in più..
    come ha detto il mister in conferenza stampa, bisogna forzare di più la giocata, nella verticalizzazione anche a costo di sbagliare, ma è fondamentale macinare gol, non si deve fare affidamento su un gol di vantaggio, perché poi basta un errore individuale che prendi un gol e perdi punti come a genova o col napoli. se il mister era stato etichettato come zemaniano è ora di fare segnare sti ragazzi, con le verticalizzazioni e le manovre offensive care al suo vecchio allenatore.

  3. Buone sensazioni per il lunch match di domani, anche perché Maran ha detto che ci contenderanno ogni pallone.
    Con tutto il rispetto

    1. Tocca vincere domani e non perdere allo stadium….
      E può succedere di tutto !

  4. Ottimo il pareggio tra le strisciate
    vediamo di fare il nostro domani

    1. Concordo.
      Risultato migliore possibile per noi!

  5. QUANNO ENTRATE IN CAMPO ER CORE CE SE ‘NFOCA

    avrei voluto cominciare scrivendo di qualche lontanissima partita cui ho avuto l’ onore di assistere…….ma stasera non posso davvero non ricordare una serata in cui a Visso, paese oggi distrutto dal terremoto ma all’ epoca fiorente e ridente centro di vacanze estive, il buon presidente (allora non lo era ancora) Franco Sensi riuscì a convincere il cantautore romano e romanista Lando Fiorini a tenere un concerto sulla bellissima piazza di quel meraviglioso paese che ha dato i natali a mia madre e in cui era uso all’ epoca passare almeno tre mesi di vacanze estive…….
    ..paese a chiara vocazione juventina come era ed è ancora d’ uso oggi…..
    Il buon Rodolfo de Trestevere aveva appena scritto quell’ inno per cui si è romani ma romanisti de più……
    ..noi ragazzini romani e romanisti in vacanza a fine concerto gli chiedemmo di cantarla sul palco, memori e già veterani di curva sud, alla faccia di tutti gli anti romanisti che popolavano e popolano quello che era un angolo di paradiso…..
    Leopoldo non raccolse, ma ci fece un cenno ….un cenno di vederci dopo…a concerto finito, nei locali dove erano stati sistemati i camerini……
    Alle 24 imbracciò la chitarra nel chiuso delle stanze in cui avevano ospitato lui e la band ….chiuse a tutti…ma non a noi ragazzi della sud in trasferta vissana…….(circa 15)…….
    Rodolfo ce la fece cantare insieme a lui…..
    Per questo ho sempre nel cuore quel verso della canzone in cui dice QUANNO ENTRATE IN CAMPO ER CORE CE SE ‘NFOCA……..perchè a lui in quel momento il cuore si infuocava davvero…..lo enfatizzava con la voce ma soprattutto con gli occhi e con l’ espressione del viso……
    ed ecco perchè ancora oggi, che sono anziano, il ricordare queste cose mi dà ancora di lui l’ immagine di quel Testaccio che per ragioni anagrafiche non ho mai vissuto ….ma che mi bolle nel cuore per questa piccola frazione di eternità giallorossa.

    1. leopoldo e non rodolfo….maledetto cuore giallorosso che me lo fa accostare inopinatamente al nostro Sciabbolone……

    2. Che dire?
      Un abbraccione caro Attilio !

  6. …solo pochi giorni fa ho chiuso un mio intervento con un verso della nostra canzone…………QUANNO ENTRATE IN CAMPO ER CORE CE SE ‘NFOCA……..
    Caro Leopoldo de trastevere…..viaggia tranquillo …e soprattutto continua a vegliare su questi due nostri colori….quelli de Testaccio….quelli che hanno fatto innamorare mio padre prima di me e dei miei figli….quelli che ancora oggi ci fanno dire………

    QUANNO ENTRATE IN CAMPO ER CORE CE SE ‘NFOCA

    UN CARO ABBRACCIO DA ROBERTO, CARLO, DANIELE E LUCA……

    grazie per essere stato nella mia vita.

  7. FT Juve Inter 0 0
    Juve che domina e becca un traversa e miranda prima salva sulla linea di porta
    Spero in un pareggio, ma questa é la classicissima partita che l’inter scula e vince 1 a 0

  8. … Noi c’avemo er core grosso mezzo 💛 e mezzo 💗
    Ciao Lando

    FORZA ROMA SEMPRE!

  9. Alex27
    *Io non snobberei la coppa Italia perchè, diciamocelo chiaro, è forse l’unico traguardo oggi alla nostra portata e soprattutto vincere qualcosa dopo 10 anni non mi sembra una cattiva idea*

    Totalmente d’accordo. Sperare di uscire presto dall’unica coppa a cui possiamo realisticamente ambire non credo sia una buona idea.
    Un passo alla volta, senza montarsi la testa. La coppa Italia sarebbe un passo importante per noi in un’ottica di crescita e, non meno importante, di rafforzamento della posizione dell’allenatore.
    Nei miei sogni vedo la Roma come il Leicester d’oro di Ranieri, ma la competizione è la Champions. Da sveglio, però, sono consapevole di una cosa potenzialmente pericolosa: stiamo appena prendendo le misure di quanto sia forte la nostra squadra, ma ancora non sappiamo quanto sono più forti di noi gli altri.
    Mi spiego: finora abbiamo sempre avuto ottime giustificazioni quando siamo rimasti indietro rispetto agli altri: la Samp rinviata, la sfortuna contro l’Inter, l’episodio contro il Napoli, l’impazzimento di De Rossi, la natura non fondamentale della partita contro l’Atletico. Tutto giusto, però, a meno che la Roma non faccia un improbabile triplete, le sconfitte arriveranno, e arriveranno anche perché semplicemente alcuni avversari ci saranno superiori.
    Cosa accadrà in quel momento? Sapremo gestire il risveglio dal sogno? Come reagirà l’ambiente che tanto influenza la squadra? Di Francesco da esonerare, Monchi incapace, Shick bufala, preparatori amatoriali, società di straccioni?

    Dobbiamo fare attenzione. Molta. Perché prima del campionato sembrava fossimo nel baratro, ora sulle stelle, ma entrambe le cose non sono veritiere. La Roma è una squadra forte, ma la stagione è tutta da scrivere, e qui basta poco per creare casi su casi e rendere difficile la vita dei nostri giocatori e allenatori. Testa bassa e un passo alla volta.

    1. La gara di Coppa Italia contro il Torino si disputerà il 20 dicembre, 3 giorni prima della madre di tutte le partite, quella contro i gobbi a Torino del 23 dicembre.
      Anche la Juve avrà la Coppa Italia il 20 dicembre, precisamente contro il Genoa, ma non è difficile immaginare che Allegri proporrà una formazione rimaneggiata contro il grifone.
      Noi dovremo fare lo stesso perché la gara contro la Juve vale quadruplo.
      Una formazione con Skorupski, Peres, JJ o Manolas, Moreno, Palmieri, Pellegrini, Gonalons, Gerson, Under, Schick, Defrel è comunque più forte di qualsiasi formazione schieri il Torino.
      Se uscissimo indenni dal cloaca stadium sarebbe un bel viatico verso sogni inimmaginabili.

    2. La penso come down, la Coppa Italia non va snobbata ma mi aspetto parecchie riserve, forse pure il portiere

  10. ho provato il simulatore dei gironi champions disponibile sul sito ufficiale della roma, davvero carino, a me sono uscite

    chelsea barca
    bayern besiktas
    porto roma
    basilea manchester city
    real psg
    siviglia m.united
    juventus tottenham
    shaktar liverpool

    1. Come dicevamo con ddrman chelsea barcelona è un accoppiamento assai probabile

  11. La formazione anti Chievo è più o meno annunciata.

    A destra Peres dovrebbe dare un turno di riposo a Flore che è sempre bene non stressare fisicamente più del necessario.

    Al centro Jesus dovrebbe avvicendare uno tra Fazio e Manolas. Visto che il loro attaccante più pericoloso è Inglese, il quale non è certo una scheggia ed ha il suo punto di forza nel gioco aereo, a riposare potrebbe essere Kostas.

    A sinistra dovrebbe partire Kolarov, ma per lasciare spazio nella ripresa ad Emerson, il quale, forse, potrà giocare da titolare la prossima in casa col Cagliari.

    A centrocampo Gonalons sostituirà lo squalificato DDR e forse Pellegrini potrebbe prendere il posto di Radja, anche lui non al meglio.

    In attacco potrebbe riposare Perotti, con El Sha a sinistra ed a destra potrebbero alternarsi due tra Schick, Gerson ed Under, con il ceco che potrebbe anche avvicendare a Dzeko al centro ed il brasiliano che potrebbe dare il cambio anche a centrocampo.

    Questa la mia probabile formazione:

    Alisson
    Peres Fazio Jesus Kolarov
    Pellegrini Gonalons Strootman
    Schick Dzeko El Sharaawy

    Cambi nella ripresa:
    Emerson X Kolarov;
    Under X Dzeko con Schick spostato al centro nel finale;
    Gerson per uno dei tre a centrocampo.

    1. Bella formazione, sia l undici titolare che i cambi in corso.

    2. Formazione e cambi logici.
      Mi rimane il desiderio di vedere una volta tanto Dzeko in panca per un meritato riposo e per vedere di che pasta è fatto Schick.
      Tra Chievo e Cagliari sarebbe anche il caso di provare anche Moreno.

      1. Per Moreno credo sia una questione solo tattica.
        Deve imparare a muoversi in maniera totalmente diversa da come era abituato, ma credo che siamo ormai giunti alla fine dell’apprendistato e non mi stupirei di vederlo in campo in une delle prossime gare.
        Le caratteristiche tecniche ed atletiche per fare bene con Eusebio le ha e prima o poi le mostrerà.
        Purtroppo per lui il quarto centrale è destinato a giocare poco e l’ottimo rendimento di JJesus da una parte, nonché il recupero di Emerson sulla fascia dall’altra gli hanno tolto ulteriori possibilità di impiego.
        Per Schick credo che lo si voglia innanzitutto provare a destra insieme a Dzeko, perché questo è sulla carta l’assetto titolare ipotizzato da Eusebio e credo lo si voglia testare prima possibile.
        Dzeko è tornato ad essere sprecone sotto porta, ma continua ad apparire in gran forma atletica e, al di là dei gol, i suoi movimenti sono fondamentali per il nostro gioco.
        Credo che comunque possa avere un turno di riposo contro il Cagliari in casa, quando recupereremo a pieno anche Defrel.

  12. Io non snobberei la coppa Italia perchè, diciamocelo chiaro, è forse l’unico traguardo oggi alla nostra portata e soprattutto vincere qualcosa dopo 10 anni non mi sembra una cattiva idea.

    Di certo in Champions non abbiamo futuro, al massimo possiamo sperare nei quarti. In campionato ne abbiamo tre davanti: una potrà anche calare, forse due, ma tutte e tre lo vedo improbabile.

    E’ vero che sulla strada della coppa Italia avremo Rubbentus e Napule, ma con un pizzico di fortuna e considerando che saranno distratte da altri obiettivi, forse possiamo puntare alla finale.

    1. W l’ottimismo.
      In campionato abbiamo un partita in meno e dovessimo vincerla (non proprio una missione impossibile visto il prevedibile calo dei blucerchiati) saremmo a pari punti con la juve a -2 dalla vetta e vediamo stasera come va a finire…
      In champions siamo passati come primi e se per una volta la fortuna ci sorride per una volta con le big che sicuramente usciranno agli ottavi (gli scontri diretti saranno obbligati viste le 4 seconde fasce illustri), potremmo avere un sorteggio agevole anche ai quarti e poi chissà.
      Paradossalmente in coppa Italia potremmo avere un cammino proibitivo con torino, juve ed eventualmente napoli a separarci dalla finale, non proprio una passeggiata insomma.

  13. Come al solito è partito l’invio che ha interrotto il mio scrivere.
    Dicevo che non conosco certi particolari del contratto di DiFra e ti ringrazio della notizia, ma io rispondevo ad Ave 19:35 che paventava l’assalto a Eusebio, visto che Radja e Kevin preferiscono, per ora, rimanere con noi, anche per amore.
    Condivido in pieno l’idea dell’adeguamento e del prolungamento sulla base dell’opzione.
    Spero che il pescarese resti con noi per tanto tempo, in quanto capace, umile, lavoratore e ottimo motivatore.

  14. down under 9 dicembre 2017 il 00:04
    GM, Eusebio ha già un contratto di 2 anni con opzione per il terzo.
    []
    Credo che la società valuterà il contratto a fine stagione anche sulla base dei risultati raggiunti e, se il caso, lo adeguerà nella remunerazione magari trasformando l’opzione in un prolungamento.

  15. Caro GM (a quanto pare siamo rimasti in due qua dentro) quanto alle tue considerazioni delle 18:18, credo che UNDER si giochi la permanenza a Roma in questo mese.
    Se non dimostrerà di poter incidere sulle partite non mi sorprenderei se venisse mandato in prestito altrove. Eusebio è uno che ha pazienza con i giovani. E ha dimostrato di credere nel giocatore schierandolo più volte. Ma quanto detto dall’allenatore tempo fa in conferenza circa il mercato di gennaio (se devo scegliere chi prendere, prenderei uno che crei superiorità), lascia pensare che DiFra non è propriamente contento né del turco, né di Defrel. Contro la Spal non ha fatto male. Con un po’ di fortuna e meno precipitazione avrebbe anche pure potuto segnare, ma quello che per me ancora gli manca è la serenità nel provare l’uno contro uno.
    In attesa di sviluppi, alcuni profili ci sono stati accostati per gennaio.

    SALIBUR: ala destra mancina, giocatore fisicato, veloce e discretamente tecnico. Gioca nel Guingamp ed ha un contratto che scade a giugno, quindi prendibile a gennaio a poco.

    VERDI: magara!!! Ala destra e sinistra. Il Bologna non lo cede a gennaio. A giugno non basteranno 20 ml.

    BERARDI: a rimagara!!! Sa fare ogni ruolo in avanti. Stesso discorso. Squinzi non vende a gennaio. Si è svalutato, ma non lo si porta via per meno di 30 ml.

    PASTORE: più fantasista, più 10 che esterno, ma profilo top, anche se non so quanto percorribile. L’Inter è in vantaggio.

    TALISCA: tuttocampista, all’occorrenza punta. Sarebbe un sogno. Giocatore mai banale. Ogni volta che tocca la palla sembra possa creare qualcosa di importante. Ma se ne parla a giugno anche perché extracomunitario e la concorrenza è agguerritissima. Mission impossible.

    MAHREZ: sono uscite voci su un nostro ritorno di fiamma. Difficile che dopo il tira e molla estivo il Leicester se ne privi a gennaio. Ma soprattutto non credo ci faranno lo sconto.

    BERNARD: nome in realtà non uscito. Ma considerato che sa giocare con entrambi i piedi, è in scadenza ed ha passaporto spagnolo, sarebbe delittuoso non provarci. Ma con lo Schacktar ancora in corsa in CL, se ne parla per giugno.

    1. La lista dei giocatori in scadenza a giugno quest’anno è lunga e ricchissima di talenti.
      Solo a Man Utd c’è mezza squadra.
      Ovviamente per questi si discute in vista di giugno, ma già da gennaio sarebbe possibile fargli firmare un pre contratto, sicché …
      In difesa ci sono profili interessanti come Vida e Blind.
      A centrocampo, nel ruolo di alternativa/successore di DDR, sarebbe un gran colpo Emre Can, ma anche Badelj ha il suo perché, mentre come centrocampisti offensivi/di qualità le occasioni succose sono Goretzka, Özyakup, Wilshere ed Ander Herrera.
      Nonostante l’età avanzata a me stuzzica l’idea Robben.
      Anche se a quell’età può garantire un apporto limitato in termini di partite e minuti la qualità è nota e come salta lui l’uomo sulla fascia destra per poi accentrarsi per il tiro o per servire assist ai compagni ben pochi al mondo ancora oggi.
      A giugno potrebbe accontentarsi di un contratto alla nostra portata, magari per venire a giocare con l’amico Kevin nella città più bella del mondo, ed alle sue spalle Under potrebbe crescere senza pressioni.
      Altre ghiotte occasioni a parametro zero nel reparto offensivo sono Bernard, già da te citato e, sopratutto, ma questo direi che è fuori portata, Alexis Sanchez.

      Aggiungo che, nell’anno post mondiale, i giocatori delle nazionali escluse, tipo Olanda, avranno un rendimento mediamente superiore agli altri.

  16. GM, Eusebio ha già un contratto di 2 anni con opzione per il terzo.
    Sono dell’idea che, specie gli allenatori debbano essere lasciati “liberi” e giudicati dai risultati.
    Trattenere a forza (tipo la Fiore con Sousa) un allenatore forti di un contratto firmato è controproducente.
    Abbiamo già siglato un contratto lungo in passato a Garcia e poi ce ne siamo amaramente pentiti.
    Credo che la società valuterà il contratto a fine stagione anche sulla base dei risultati raggiunti e, se il caso, lo adeguerà nella remunerazione magari trasformando l’opzione in un prolungamento.
    Eusebio è una persona umile ed intelligente.
    Sa bene che in questo momento la Roma è la dimensione massima per quello che è il suo curriculum.

  17. Dopo due ore dal mio commento vengo a leggerviehem

  18. Caro Ave 19:35, dopo essere averci solato Salah, Rudiger e Paredes, e preso atto dell’indisponibilità di Strootman e Nainggolan, ora gli sciacalli si avventano su Eusebio che però, come i due ultimi, ha dichiarato il suo amore per la Roma e sarà presto rinnovato e, come si dice in gergo, blindato.
    Per la storia, presente e futura.

  19. Ricordo che anche qui qualcuno abbia temuto che Eusebio non avrebbe mangiato il panettone.
    Grazie a Dio, e per la nostra gioia, sta andando diversamente, tra partite eccezionali e vittorie sporche: finché contiamo i tre punti va bene tutto, anche perché nessuno, quest’anno neanche la Juve, sta oscurando il campionato.
    La grande Inter del grande Spalletti, all’inizio, mi ha ricordato quella di Foni anni ’50-’60, anche se all’epoca il nostro calcio era essenzialmente catenacciaro.
    Mi sembra un’ottima intuizione, Attilio 19:29: la storia della nostra Roma merita queste spigolature.
    Siamo in trepida attesa della prima puntata.

  20. “Le big inglesi su Di Francesco, ora la Roma vuole blindarlo”

    cominciano le destabilizzazioni
    fin’ora nessuno parlava di noi
    questa qualificazione ha smosso qualcosa

    gli zozzoni di tutta italia ad agosto brindavano e facevano i conti con il pallottoliere
    è andata male…

  21. Carissimi miei amici…..vi ringrazio per l’ attenzione e per la stima espressami.
    Se non darà fastidio a nessuno del forum, avevo pensato di esprimere un episodio al giorno della mia oramai lunghissima militanza giallorossa.
    Nel caso non fosse gradita, esprimetelo liberamente…..non mi offenderò per questo.
    Sempre giallorosso nel cuore.

    1. tu e Giemmo, memorie storiche del sito,
      la parola “fastidio” non rientra nel vocabolario di un Romanista che apprende da un altro Romanista, cosa rappresenta “seppur non vincente” questa società!

      Non siamo semplici Tifosi, ma Innamorati di questa Maglia e di Questi Colori!

    2. Sono nuovo del sito, ma mi permetto di aggregarmi alle parole espresse da Ave qui sotto.

      Sarebbe un piacere leggere dei ricordi giallorossi, per di più espressi in modo così vivido e articolato.

  22. @ Down 16:08.
    Come disse un noto calciatore, che potrebbe essere Ciccio Troncio Graziani, quando ero quasi giovane, sono completamente d’accordo al cinquanta per cento.
    Invertirei Manolas e Jesus, che pure è cresciuto in modo inatteso, ma Kostas è di altra categoria. Eviterei anche Under, ancora inadeguato, e Defrel, non da Roma, neanche nella coppetta.
    Infine bisogna trovare un posto da titolare a Pellegrini, mentre Gerson e Nainggolan non mi sembrano alternativi.
    Bentornato al caro Attilio: scrivi almeno un saluto al giorno, come le preghierine della sera. Anche io non sono erudito in nulla, ma mi piace sentirmi gli amici intorno.

  23. Domani bisogna sperare che la Juve non vinca altrimenti va in fuga.

    1. Io che la Juve non vinca lo spero tutte le domeniche, anche se stesse con un piede già in B.

  24. @@@ sì attilio, ma io preferisco leggere un tuo commento che mi riporta indietro nel tempo
    quando alle 2:20 facevi ancora il biglietto ai botteghini dello stadio…

    1. Anche a me Ave piace leggere i post di Attilio, ma non avendo vissuto da tifoso quelle esperienze è difficile commentarli.

      1. È vero quello che dici, io avendole vissute faccio un viaggio nel passato

        Quando qualche volta vado allo stadio, è tutto diverso, mi sento quasi fuori posto

        La passione è cambiata, come del resto i tempi.

        Il ricambio generazionale mi ha deluso
        anche allo stadio il cellulare per esempio è padrone di quei 90 minuti

    2. … anche a me fa tanto piacere leggere i commenti di Attilio perchè mi ricorda di tanti momenti vissuti da babino … di un’emozione che fu e che nn c’è più.
      Per quel che mi concerne, allo stadio ci si andava alle 9.30/10.00 col cesto pieno di panini, bibite e cuscino, … bandiere, cappelletto, sciarpa e di tutto di più. Era una scampagnata co tutta la famiglia e l’amici stretti…. che ve siete persi belli miei.
      Mo allo stadio è tutta na monnezza…. e so rimasti quattro gatti quelli che…. Dio li benedica, ancora tengono de core e vanno allo stadio a strillare a squarciagola l’Amore che hanno pe la magica che, solo come il vero Amore è capace, stanno sempre là… co l’occhi sognanti, ogni volta come se fosse il primo giorno.

      p.s.
      per la partita di stasera io, a malincuore, tifo la vittoria della juve che, tra champion e quant’altro non scappa da nessuna parte… invece, se vince l’inda non avendo troppi impegni, con il cxlo che si trova il pelato, si, che potrebbe scappar via.

  25. Chievo – Roma camp.
    Roma – Cagliari camp.
    Roma- Torino CI
    Juve – Roma camp.

    Eusebio ha la fortuna di poter fare un po’ di rotazioni.
    Le formazioni contro Chievo e Cagliari sono dettate dai due scontri successivi.
    L’obiettivo è arrivare allo scontro con i gobbi con la miglior formazione possibile.
    Il che significa giocare contro il Torino con le seconde linee, che comunque risultano sempre più forti dei titolari granata.
    Dal momento che anche la Coppa Italia conta, le seconde linee dovrebbero mettere un po’ di minuti nelle gambe nelle due partite precedenti contro Chievo e Cagliari.

    Gli uomini che schiererei contro Torino e Juve
    – Skorupski (Torino) , Alisson (Juve)
    – Peres (Torino), Florenzi (Juve)
    – Moreno (Torino), Fazio (Juve)
    – Manolas (Torino), J Jesus (Juve)
    – Palmieri (Torino), Kolarov (Juve)
    – Pellegrini (Torino), Kevin (Juve)
    – Gonalons (Torino), DDR (Juve)
    – Gerson (Torino), Radja (Juve)
    – Under (Torino), ElSha (Juve)
    – Schick (Torino), Dzeko (Juve)
    – Defrel (Torino), Perotti (Juve)

  26. Perdonatemi l’ intromissione,…ma, come ogni anno, per me l’ 8 dicembre è solo per rammentare ciò che avvenne 36 anni fa……..il giorno in cui la curva divenne ROMA, sotto un cielo grigio cenere per la pioggia ed un tetto sopra di noi buio come la notte.
    Quel giorno in un orizzonte giallorosso che filtrava le nubi nere verso una luce di soli due colori…..noi ragazzi di Prati divenimmo di colpo parte di una storia che nessuno potrà mai togliere dalla nostra anima.
    Grazie Dio per avermi fatto vivere questo frammento di gloria giallorossa …dal vivo……

    Abbracci giallorossi.

    1. Roma Colonia 2-0
      Iorio Falcao

      Falcao stoppa di petto e tira una sassata nel nel set sotto LA CURVA SUD

      DELIRIO TOTALE!

      A quel tempo la Roma pareva interessata a Litterbaski
      Dopo la partita L’ ING. DINO VIOLA DISSE
      “OGGI HA CAPITO COSA VUOL DIRE GIOCARE NELLA ROMA”

      Caro attilio non so se ti riferisci a questo
      Abbracci GIALLOROSSI

      1. La domenica successiva giocammo contro gli strisciati nerazzurri sempre all’Olimpico
        Roma inter 2-0
        Falcao Iorio

        Bordon fuori dai pali
        Paulo Roberto tira una punizione da centrocampo e insacca!

        ALTRO DELIRIO!

      2. caro Ave……a cosa altro potrei riferirmi?
        ..solo chi l’ ha vissuta dal vivo può capire…….
        Al confronto, il Kop di Anfield Road poteva sembrare il campo dell’ oratorio di san giuseppe al trionfale !!!!!

      3. come vedi, io non entro spesso perchè di tattiche e di finanza sportiva non ne capisco una mazza…e, a volte, mi pare di essere come il marziano di Flaiano…per cui non intervengo mai su disquisizioni dottamente erudite da tal punto di vista…….
        sono solo un vecchio ultra romanista, temprato da mille battaglie sugli spalti di molti stadi italiani…per cui non merito di entrare in discussioni che non mi competono.
        Un caro abbraccio romanista.

  27. Cmq sia è fantastica la cosa che ogni anno si esalti il napoli come migliore squadra d’europa, addirittura si è arrivati a dire che ha il miglior calcio d’europa e poi esce contro shaktar e fayenord… Prende le pizze dal city.

    Ancora ricordo persone che esaltavano diawara come un fenomeno, come umo che fa la differenza ma a me sembra mister passaggio di 5 metri, dicendo addirittura che era piu forte di paredes. Pazzesco.

    Una squadra che come cambio di insigne ci deve mettere un centrocampista o ounas.

    Che come terzino sx oggi ha mario rui che è uno scarto della roma.

    “ma hanno tenuto tutti”, si come se questi “tutti” avessero mai vinto qualcosa…

  28. La c.l. per ora è archiviata
    C’è il sorteggio è vero, ma lì entra in gioco il fato, la fortuna la buona sorte
    …in poche parole il culo!

    Scusate il mio essere scurrile, ma io la vedo così!

    Testa al campionato, un passo alla volta

  29. Una partita alla volta
    Ora il Chievo, poi penseremo alla prossima

    Sereni tranquilli senza affanni, andiamo a Verona per fare risultato

    …stanno ancora male!
    FORZA ROMA SEMPRE!

  30. giusto, pensiamo al Chievo, che poi il campionato é tranquillo con una gara a settimana
    a parte l’incontro di coppa Italia contro il Torino che snobberei per prepararci al meglio per la sfida al merda Stadium.

    Dajeeeee

  31. Vedo, cari amici, che siamo più concentrati sui sorteggi di lunedì che sulla gara dell’ora di pranzo di domenica: Maran non è mai stato facile per noi, qualunque squadra guidasse, in particolare Catania e Chievo.
    In attesa dei sorteggi, alla sfiga dei quali abbiamo imparato a rispondere alla grandissima, come dimostra l’ultima qualificazione del girone CL, SempreForzaMagicaRoma al Bentegodi: mandiamo di traverso il pranzo ai clivensi.

    1. Ciao Giammolette,
      sono d’accordo con te e devo fare mea culpa. Mi accorgo anch’io di essere concentrato quasi solo sul girone Champions… La prospettiva di trovare una squadra abbordabile (anche se abbiamo rifilato sei goal al non abbordabile Chelsea) e l’aumento di possibilità di passare addirittura gli ottavi sono cose a cui non dovrei pensare ma che mi fanno girare la testa…Invece da oggi seguo il tuo consiglio e smetto di pensarci. La partita in campionato non è semplice e la penuria realizzativa recente è un dato che non ci permette di dare per scontata alcuna vittoria.

      Molti nel sito si auguravano una striscia di risultati positivi, ma abbiamo già mancato questa piccola impresa pareggiando a Genova. Ciò che mi rincuora di quel pareggio è il lapsus che più di una persona nella società (forse anche Difra, ma non ricordo bene) ha fatto parlandone come di una sconfitta. Questo è un piccolo segnale di una mentalità che sta cambiando. Non adagiamoci adesso.

  32. Tornando al sorteggio di lunedì avremmo statisticamente probabilità diverse di beccare una squadra piuttosto che un’altra, o meglio siamo noi che possiamo capitare più facilmente o difficilmente con una seconda fascia:
    Ad esempio il chelsea avrà un’urna ridotta all’osso e prenderà sicuramente una tra psg, barca e besiktas. Queste 3 hanno quindi meno possibilità di pescare tutte le altre, il che significa più possibilità per le altre inglesi con l’eccezione di totthenam real, inoltre il real e il sevilla sono le uniche squadre ad avere due urne in meno, è quindi leggermente più probabile per noi pescare una spagnola.

    1. Buongiorno a te e a tutti.
      Le variabili da incrociare sono molte e non è facile fare previsioni attendibili.
      Se non ricordo male il sorteggio funziona estraendo prima la squadra di prima fascia, poi inserendo nell’urna le squadre di seconda fascia che è possibile accoppiare a questa, squadre che, come giustamente dici tu, nel caso del Chelsea sono solo 3, mentre per noi 6.
      Se è così dipenderà anche molto dall’ordine in cui verranno estratte le prime.
      Spero che la tua previsione sulla spagnola risulti fondata, ma non voglia dire Real.
      Nel mio personale ordine di preferenze il Siviglia viene infatti subito dopo il Basilea ed insieme allo Shaktar.
      Di quelle considerate abbordabili eviterei il Porto, mentre più di tutte eviterei il Bayern.

      1. Aggiungo che, sempre seguendo questo ragionamento, ci sono altissime probabilità che il Chlesea venga accoppiato col Barca.
        Da una parte il Chelsea ha 1/3 di probabilità di essere accoppiato ai catalani, visto che non potendo pescare né la Roma né una inglese di prima fascia ne restano 3 possibili, quelle da te indicate.
        Dall’altra il Barca non potrà pescare né la Rube né le 2 spagnole di seconda fascia, sicché il novero delle papabili si restringe a 5.
        Alla faccia di Gonde che sosteneva come fosse la stessa cosa finire primi o secondi.
        Ad oggi le due che non lasciano speranze sono infatti il Barca ed il City, subito dopo il PSG, poi le altre.

  33. Qualche tempo fa avevo fatto una riflessione sulle prime della classe.
    Avevo sottolineato come noi e la Juve eravamo le squadre con maggior potenziale inespresso.
    Oggi ne sono ancor più convinto vedendo un NAPOLI che non sembra avere le soluzioni in casa per far fronte alla crisi realizzativa del tridente, ai due pesanti infortuni subiti ed in generale ad una non ottimale condizione atletica.
    L’INTER è al massimo delle sue potenzialità. Se Ranocchia e Santon contro il Chievo figurano tra i migliori vuol dire che il tecnico ha grandi meriti ma anche che di più questa squadra non può dare, può solo calare.
    La JUVE è la squadra con maggiore potenziale inespresso. E sono giocatori non da poco: Douglas Costa, Bernardeschi, Pjaca, Marchisio, Howedes, tanto per citare alcuni giocatori che hanno giocato poco. E senza considerare che la squadra è in alto senza il consueto apporto realizzativo di Higuain e Dybala che vanno un pó a singhiozzo. Per me rimane la squadra più forte.
    NOI non siamo da meno, almeno quanto a giocatori poco utilizzati o che non hanno ancora reso sui loro livelli.
    Schick, Defrel, Under, Gonalons, Pellegrini, Palmieri, Moreno.
    C’è poi un’intera squadra che gioca molto al di sotto del suo potenziale: il MILAN. Ma questa è un’altra storia.
    Spero che tra Chievo e gara di Coppa Italia, Eusebio testi chi ha giocato poco. Ultimamente ha spesso confermato le formazioni da un turno all’altro, facendo pochi cambiamenti. Sarebbe importante arrivare alla MADRE DI TUTTE LE PARTITE, quella con i gobbi, in perfetta condizione fisica e con la rosa più ampia possibile.

  34. D’accordo, Down 22:26, sulla proposta Dzeko e Schick che, effettivamente, mi incuriosisce parecchio, ma si ferma lì, naturalmente non per sua colpa: piacerebbe anche a me assaggiarne la pasta.

  35. @ Down 21:43.
    Non so, e non credo, che sarà una fra Real e Bayern, ma alla sfiga non credo più, soprattutto dopo l’esito del nostro girone CL: sono loro che si augureranno che non sia la Roma ad uscire nell’urna dove saremo sorteggiati noi: avrebbero tutto, e cioè moltissimo, da perdere.
    Con il nostro mitico Eusebio sono finite le goleade, almeno a noi sfavorevoli.

  36. Condivido le valutazioni di Aeropno 15:44, anche se alla rivincita col Porto non sono proprio affezionato, visto che a noi le squadre portoghesi sono sempre state indigeste.
    Nainggolan, e ora anche Perotti, sono romanisti e romani di adozione.
    Grazie ragazzi, insieme fino al titolo, cioè a un titolo.
    Non ciancichiamo troppo la coppetta di casa nostra, almeno fino a quando non saremo in gradi di proporci verso traguardi più ambiziosi: Eusebio, d’altro canto, ha già ampiamente dimostrato di saper gestire la rosa senza impacci.

  37. Contro il Chievo Dzeko deve stare fuori. In questo momento si vede che arriva sempre in ritardo sui palloni ed invece di essere una risorsa preziosa, come ad inizio stagione, sta diventando un elemento poco utile, quasi controproducente per le nostre soluzioni offensive. Schick sinora ha sempre giocato da subentrante. È ora che parta dall’inizio per vedere di che pasta è fatto.

  38. Voci di mercato su un nostro interessamento per Talisca.
    Molto bene, ma non ci credo.

  39. Le statistiche e la nostra storia non mentono. E noi siamo gelosi dei nostri record (pali colpiti, crociati rotti, sfiga nei sorteggi).
    Sarà certamente una fra Real e Bayern! 😡

  40. “Per l’iter, la Lazio adesso chiederà un incontro ufficiale al Comune, nel corso del quale ripresenterà e ribadirà il progetto che era già stato presentato nel 2005 e a quel punto si aspetterà dal Comune la reciprocità, cioè un trattamento analogo a quello ricevuto dalla Roma. Quindi, il fatto che la Roma possa avviare le procedure per la formazione del suo stadio dovrebbe favorire anche la formazione dello stadio della Lazio”. Queste le parole del responsabile della comunicazione della Lazio Arturo Diaconale rilasciate ai microfoni di Lazionews.eu in merito al progetto dello “Stadio delle Aquile”, bocciato nel 2005 e tornato in voga dopo l’ok ricevuto dalla Roma.

    Ma quanto rosicano??? hahahahahahah

  41. leggo che Perotti ha rinnovato a 2,5 ml di € bonus compresi
    se così fosse, ONORE A LUI!

    non ha chiesto la luna
    ma ha dimostrato un grande ATTACCAMENTO ALLA ROMA!

    non so neanche se avesse altre offerte
    comunque sia UOMO VERO

    ha anteposto i soldi, alla voglia di indossare ancora QUESTA MERAVIGLIOSA MAGLIA!

  42. I sorteggi di lunedì avverranno semplicemente evitando accoppiamenti fra squadre dello stesso girone e dello stesso paese (Il Chelsea unica inglese non prima non potrà trovare né la Roma né le altre 4 inglesi giunte prime)… di seguito i pallini x la difficoltà con la mia preferenza di squadra da trovare indicata da 1 (chi vorrei) a 6 (chi vorrei meno).
    1) Porto *** (Per la rivincita dello scorso anno)
    2) Real Madrid ***** (Non è più quello dello scorso anno e sfida affascinante che vincendo ci darebbe slancio e perdendo sarebbe normale)
    3) Basilea * (La più semplice ma noi nelle cose semplici ci complichiamo spesso la vita)
    4) Shakhtar Donetsk ** (In Ucraina nn è facile ma dopo l’inverno è una incognita)
    5) Siviglia *** (Ritorno a casa per monchi ma le spagnole sono sempre difficili da affrontare)
    6) Bayern Monaco ****** (Una corazzata con qualche problema certo non finirebbe 1-7 con Eusebio)

    1. non sono completamente d’accordo, per me la più forte è il real e la più debole il porto

    2. In ordine di prefrerenza
      Basilea
      Porto
      Siviglia
      Shaktar Donetsk
      Real Madrid
      Bayer Monaco

  43. Fonte tuttomercatoweb

    Fino al minuto 91, infatti, la squadra di Maurizio Sarri era certa di finire tra le migliori terze della Champions League. Una situazione che avrebbe ‘facilitato’ il Napoli per i sedicesimi di finale, a tal punto da incrociare le seconde dei gironi di Europa League oppure una delle peggiori terze piazzate nei gironi della massima rassegna continentale. Invece ora i partenopei rischiano un sorteggio durissimo, con gli spauracchi Atl. Madrid, Lipsia, Sporting oppure Arsenal e Red Bull Salisburgo (uniche squadre, eccezion fatta per Milan e Lazio, certe del primato nel raggruppamento di Europa League).

  44. alex27 7 dicembre 2017 il 12:01
    Qualcuno ha capito come si svolgeranno in pratica i sorteggi?
    So che ci saranno due urne, una per le prime e una per le seconde, ma come faranno ad evitare che una squadra estratta non peschi l’altra sua connazionale o già affrontata nel girone eliminatorio?
    Cosa fanno? Se la pescano la scartano e ne pescano un’altra?

    Non ho mai visto scartare e pescarne un’altra, quindi ritengo che, dopo l’estrazione della prima squadra, eliminino dall’altra urna quelle per i diversi titoli incompatibili.
    Chi assiste ai sorteggi provi a contare le palline delle due urne, prima e dopo la prima estrazione.
    Salvo che il telecronista non spieghi il meccanismo in modo comprensibile e preventivo.

  45. Qualcuno ha capito come si svolgeranno in pratica i sorteggi?
    So che ci saranno due urne, una per le prime e una per le seconde, ma come faranno ad evitare che una squadra estratta non peschi l’altra sua connazionale o già affrontata nel girone eliminatorio?
    Cosa fanno? Se la pescano la scartano e ne pescano un’altra?

    1. credo che per il prossimo turno sia impossibile riincontrare una del tuo gruppo cosi come una del tuo campionato.
      speriamo una tra porto o basilea, dopo la sfiga degli ultimi anni

      1. Sì, questo è stabilito dal regolamento, ma io volevo capire come fanno nella pratica a farlo.

    2. Estraggono una pallina dalla prima urina, leggono che squadra sia e di volta in volta adattano le squadra delle seconda urna di conseguenza!

  46. Si a Torino dobbiamo andare con la formazione titolare
    Non ripetiamo il Gerson allo sbaraglio dello scorso anno
    Ecco perché proverei Schick in partite più abbordabili
    Torino sarà un crocevia importante
    Che ne pensi?

    1. Concordo, e la tua immagine di Gerson al Rubentus stadium, dove ero presente con gli amici del “gruppo nord”, mi ha fatto pensare a quanto è cresciuto il giocatore in questo anno.
      Concordo anche sull’opportunità di impiegare Schick, ma poiché ritengo che non abbia ancora i 90 minuti nelle gambe, credo sia meglio che giochi prima qualche partita da subentrante nella ripresa, quando anche gli avversari sono più stanchi.

  47. In questo momento di logorrea acuta un’ultima cosa sul mercato di gennaio.
    Secondo me dobbiamo sfruttare il surplus di introiti derivante anche dalla mancata qualificazione del Napoli per resistere ad ogni tentazione di cessione, salvo esuberi come Castan e forse anche come Moreno che potrebbe essere sotituito da un giovane di prospettiva da far crescere alle spalle dei tre titolari.
    Indipendentemente dalla cifra offerta Palmieri va tenuto, sia come alternativa a Kolarov, sia come potenziale opzione sulla destra.
    Poi a giugno, quando Luca Pellegrini sarà completamente ristabilito e di un anno più vecchio ed a destra avremo Karsdorp, potremo fare ulteriori valitazioni, ma a gennaio dobbiamo rifuggire dalla tentazione di alterare una rosa che si dimostra completa per competere su più fronti e che funziona benissimo, anche negli equilibri interni.
    Dalle parole di Di Francesco pare che questi insista per un esterno offensivo destro in grado di saltare l’uomo è creare superiorità. Io però insisterei si Cengiz che a mio parere ha grandissimi margini di crescita e pian piano sembra ambientarsi.

  48. Nel frattempo anche Perotti prolunga fino al 2021 con un ritocchino da 1,8 a 2,1 mln. Ora Luca Pellegrini che si è appena rotto la rotula (altra vittima della macumba) e, senza fretta, Flore.

  49. Chi ha bisogno di giocare è Schick, per mettere minuti nelle gambe
    Magari un tempo, ma partirei con lui dall’inizio.
    Se non con il Chievo, quale occasione migliore per vederlo in campo da centrale d’attacco?

    Edin è nel periodo della “dzechite”
    Un po di panchina non gli farà male

    Altrimenti la rosa lunga a cosa serve?

    p.s. oramai è passato, ma in occasione del gol di Perotti, lui se lo era mangiato

    Buongiorno

  50. Chi ha bisogno di giocare è Schick, per mettere minuti nelle gambe
    Magari un tempo, ma partirei con lui dall’inizio.
    Se non con il Chievo, quale occasione migliore per vederlo in campo da centrale d’attacco?

    Edin è nel periodo della “dzechite”
    Un po di panchina non gli farà male

    Altrimenti la rosa lunga a cosa serve?

    p.s. oramai è passato, ma in occasione del gol di Perotti, lui se lo era mangiato

    Buongiorno

    1. Potrebbe essere un’idea, ma meglio ancora che contro il Chievo io vedo bene un esordio di Schick dall’inizio in quella successiva col Cagliari in casa, dopo che avrà messo ulteriori minuti da subentrante col Chievo, anche perché, dopo quella, in una settimana avremo la coppa Italia col Toro e la trasferta al Rubentus stadium.

  51. Venendo ora alla prossima sfida col Chievo, tenuto conto dei cinque giorni di distanza rispetto all’ultima di champions non credo che ci siano elementi particolarmente bisognosi di rifiatare.
    Forse Kolarov che aveva già stretto i denti contro il Qarabag e che potrebbe lasciare spazio al rientrante Palmieri, mentre DDR dovrà comunque scontare l’ultima giornata di squalifica.
    Pertanto, a parte questi giocherei con la stessa formazione di Champions, magari valutando se inserire Pellegrini e Gerson, apparsi recentemente in ottime condizioni.
    Per quanto riguarda Dzeko, a me per come corre in campo non sembra affatto stanco, ma solo in un nuovo periodo negativo per quanto riguarda la freddezza e determinazione sotto porta.
    Credo che da questo periodo esca più facilmente giocando che prendendosi turni di riposo. Tra l’altro Defrel è ancora reduce dalla botta al ginocchio e Schick non ha i 90 minuti nelle gambe, sicché valuterei un subentro in corso più che una sostituzione dall’inizio.

  52. archiviata per un pò la champions, in campionato per chiudere il girone d’andata arriveranno CHIEVO cagliari JUVE sassuolo, qualche giorno prima della juve c’è il torino in coppa italia.
    avete notato che menata gli abbinamenti della coppa italia? la strada verso la finale per la roma è: torino-juve-napoli 2 volte ..
    l’inter invece ha pordenone-milan-lazio(o samp) andata e ritorno.

    se l’avversaria del sorteggio di champions di lunedì sarà bayern o real, sarà fondamentale la vittoria col torino per proseguire con la coppa italia, altrimenti se non saranno loro le avversarie in champions, forse non sarete d’accordo con me, ma sarebbe quasi meglio uscire col torino, e lasciare il derby alla juve e poi l’andata e ritorno col napoli..
    contro il toro dovranno giocare le riserve, perché la partita più importante di tutte è quella con la juve del 23, il nostro obbiettivo è lo scudetto, andare avanti in champions per il il prestigio e anche per fare cassa, la coppa italia per noi dev’essere presa come l’occasione per le riserve di mettersi in mostra, poi se arrivi in semifinale te la giochi..
    onestamente per puntare allo scudetto non si può andare avanti su tre fronti, o meglio, non lo possono fare i titolari.. l’inter in questo momento è in testa al campionato perché non ha giocato 6 partite di champions, la possibilità di allenarsi in settimana per preparare una partita della domenica è un bel vantaggio
    cmq i quarti di coppa italia saranno 26-27 dicembre 2017, 2-3 gennaio 2018 tra Natale e l’epifania.. quest’anno niente vacanze di natale, lavoro sodo e basta

    1. Buongiorno a te ed a tutti.
      Comincio con la rassegnazione, da te manifestata nel post sotto, circa l’esito delle palline di lunedì.
      Che dire, speriamo che questo vento di cambiamento, mai così forte dopo lo storico passaggio del turno a spese dell’Atletico ed il si al nuovo stadio, coinvolga anche la nostra famigerata Sfiga nei sorteggi.
      Per controbilanciare il tuo pessimismo dico che sento aria di un accoppiamento simbolico, una sorta di rivincita/nemesi rispetto al passato più o meno recente, quindi o contro il Porto per vendicare l’eliminazione nei preliminari dell’anno scorso, o contro lo Shaktar per rimediare a quella dei ciucci, oppure, infine, contro il Siviglia per la suggestiva sfida col passato di Monchi.
      Ovviamente mi starebbe benone anche il Basilea, mentre pescare una delle due big finite in seconda fascia sarebbe veramente da guinness, anche se comunque è sempre meglio che incappare nel Barca o nel City.

      Per quanto riguarda la Coppa Italia sono d’accordo con te. È vero che abbiamo fame atavica di coppe e vittorie, ma a me della coppetta nazionale frega comunque assai poco e non rischierei di pregiudicare la sfida dell’antivigilia con la Rube per mandare la miglior formazione possibile a giocarsi la qualificazione contro il Toro.
      Quindi priorità massima al campionato e turnover in Coppa Italia per ogni elemento minimamente bisognoso di recupero…… dopodiché sarà quel che sarà.

  53. I ciucci in EL sono un maggior introito per noi e per gli zebrati: se la vedranno con le cornacchie, oltre che con strisciati e grande Gasp.
    Riflettevo, piuttosto, sul sorteggio di lunedì e leggevo della nostra tradizionale sfiga.
    Stavolta ho buone sensazioni dettate, non solo dall’essere usciti primi dal girone impossibile, non solo dal timore che Bayern e Real devono avere di noi, ma anche, e soprattutto, dall’aver esorcizzato, grazie al grande DiFra, la nostra tradizionale timidezza, mostrata solo all’Olimpico contro l’Atletico, e poi rinfoderata fino al primo posto nel girone.
    Anche stasera, l’eliminazione del Napoli aggiunge una squadra tra quelle affrontabili e alla fine a chi je tocca nun s’engrugna.
    Affrontiamo con convinzione e fiducia il predetto sorteggio, per giocarci gli ottavi con il Basilea o con il Besiktas.
    SempreForzaMagicaRoma.

  54. bene così:
    la squadra con la panchina più corta ripartirà in europa league dai sedicesimi contro una seconda classificata ai gironi, quindi anche giocando con qualche riserva, probabilmente andrà avanti; non penso che giochi per farsi eliminare..
    la juve continua la sua strada, inseguendo il suo principale obbiettivo, quella coppa che non alzerà manco quest’anno 🙂
    giocare domenica-giovedì-domenica è peggio che giocare sabato-martedì (o merc)-domenica
    per noi prevedo un sorteggio di merda come quello prima dei gironi, beccheremo real o bayern, con quelle palline non ci è mai andata bene ultimamente, non lo dico x scaramanzia, sono proprio rassegnato, lunedì scopriremo il nostro destino

  55. Il quadro delle 16 qualificate agli ottavi è completo.
    Spicca, in netta controtendenza rispetto all’anno scorso, l’evidenza che circa un terzo (5 su 16) viene dalla Premier.
    Le nostre possibili avversarie sono 6, due difficili ( Real e Bayern), quattro abbordabili (Shakhtar, Basilea, Porto e Siviglia).
    Insomma, abbiamo una possibilità su tre di cascare male, vediamo se anche stavolta il sorteggio si accanisce.
    Ridicolo Gonde che, per mettere le mani avanti, ieri aveva precisato che finire primi o secondi era la stessa cosa.
    Nonostante il fatto che il Chelsea non potrà incontrare nessuna delle altre 4 di Premier, tutte forti, gli toccherà una tra PSG, Barca e Besiktas, quest’ultimo rivelazione della fase a gironi qualificatosi da prima con una giornata d’anticipo.
    Molto meglio beccare il Real ed il Bayern che il PSG o il Barca, mentre rispetto alle altre quattro pescabili in seconda fascia c’è un abisso.
    Monchi dice di voler evitare le spagnole, ma a me il Siviglia starebbe benissimo, come anche lo Shakhtar che a febbraio sarà appena uscito dal letargo invernale, il Porto che rappresenterebbe in occasione di rivincita rispetto all’anno scorso e il Basilea che garantirebbe una trasferta alla portata ed è forse la più debole del lotto.
    Vedete che potete fa co’ ste palline,

  56. Edin ha bisogno di rifiatare
    È giunto il momento di Schick

    Intanto i pummarola vanno fuori…
    Mi dispiace…

      1. Come ti permetti!

  57. Se il nostro MAIN SPONSOR sarà la TURKISH AIRLINES potrebbe darsi che noi si vada a prendere un’altro turco nelle prossime sessioni di mercato.
    Devo dire che non sarebbe male portare a casa giocatori come Soyuncu o Unal.

  58. Stanno ancora male!
    Camminano per strada a testa bassa!
    Increduli e abbacchiati!
    Cercano di trovare una spiegazione che convinca anche loro.
    Non ci riescono.

    Roma qualificata come prima nel proprio girone
    Ad agosto ridevano e scommettevano sui gol che avremmo preso!
    Amarezza!

    FORZA ROMA SEMPRE!

    1. Da stamattina sto a stressare un lazialotto che non si da pace, che poveracci che sono!
      Tutto secondo i piani, adesso a rullo compressore in campionato fino a Febbraio come ha sempre fatto la Juve e poi vediamo che succede.

      1. Partita dopo partita Barbaro’ e vediamo quello che succede
        I pummarola che ridevano tanto…sono fuori!
        Vanno a fare compagnia alle quaglie!
        Bell’ accoppiata!

  59. Lungi da me volerti arruolare nel mio partito, ma sono contento caro PIERROT che concordi con me su quello che è il nostro maggior limite attualmente: la sterilità offensiva. Certo però sentire che sei uno sbiadito fa male 😀 💦💦

    Capisco che stoni fare questi discorsi adesso, specie in un momento di felicità dopo il passaggio del turno, ma il fatto di aver sofferto con gli azeri conferma quanto sto dicendo e pone dubbi sulla nostra possibilità di competere in futuro.
    In estate si è sottovalutato il problema, pensando che Dzeko sarebbe stato immortale e che sarebbero bastati un profilo modesto come Defrel , un giovanotto turco alla prima esperienza in Italia e Mahrez a completare il reparto offensivo.
    In realtà Mahrez e Under andavano anche bene per sostituire Salah, ma l’acquisto di Defrel è stata una grossa minchiata.
    Se hai ambizioni, devi attrezzarti per ogni evenienza.
    Se si rompeva Dzeko alla prima di campionato, avremmo dovuto affrontare un’intero girone d’andata con Defrel centravanti: roba da chiodi!
    Le nostre avversarie si sono presentate al via con ben altri sostituti.
    Se nella Juve si rompe Higuain loro hanno sempre Mandzukic e Dybala.
    Se nel Napoli si rompeva Mertens loro potevano schierare Milik (sfiga ha voluto che si rompesse poi la riserva).
    L’Inter può sempre sostituire Icardi con un nazionale come Eder.
    Invece Dzeko si è dimostrato umano e sta pagando dazio ad un’utilizzo eccessivo, direi quasi scriteriato, pur dovuto ad uno stato di necessità.
    D’altronde se anche i tre giovani tenori del Napoli stanno attraversando un periodo di difficoltà legato a un turnover pressoché nullo, figurarsi un lungagnone di oltre trent’anni con Edin.
    Il mercato ha voluto fortunatamente che, abbandonato Mahrez, noi poi si virasse su Schick, uno che sa fare tutti i ruoli dell’attacco.
    Io confido molto nel ceco perché se si dimostrasse all’altezza di sostituire Dzeko avremo la possibilità di alternare i due davanti ed arrivare in primavera nelle condizioni migliori per giocarci al meglio i nostri obiettivi.

    1. Ma poi che sarà mai… Gente di vecchia data dovrebbe sapere che in passato volavano stracci ancor più bagnati e ci si offende per una cacatina.

      Poi neanche mi lascia il tempo di dargli ragione su diverse cose. La fretta.

  60. Lorysan i miei errori di grammatica sono dovuti al fatto che da 20 anni,scrivo,leggo,penso e sogno in spagnolo.
    L’ unico momento dove scrivo in Italiano e’ su questo foro.
    pero credo che a mandarti a fare in culo so ancora scriverlo correttamente.
    e’ comunque el pensiero che conta.

    La morale della storia, e’ …
    che la prossima volta prima di andare a offendere e a dare del laziale alla gente,
    solo perche’ espressa la sua gioia e preoccupazioni in una maniera che a te non piace…e’ meglio se lo pensi due volte.

    A me le persone che prima attaccano e poi fanno i simpaticoni,
    o che sono sempre pronte a togliere frasi fuori da un contesto,e tergiversarle a loro gusto per i loro interessi….quel tipo di persone …
    sta propio sulle palle.

    Sono educato con le persone educate….
    e sono un pezzo di merda…con le merde.

    Ripeto…lasciami perdere.

    1. Ciao Pierrot ho letto il tuo post piu sotto e concordo solo in parte:

      “1) Il gioco della Roma di Eusebio fa troppaaaa faticaaa con squadre schierate in difesa.
      C’ e’ bisogno di lavorare su questa cosa….perche’ di squadre cosi’ ce ne troveremo tante nel nostro cammino.”
      Parole sacrosante, basta vedere che contro parecchie squadra di medio piccola classifica abbiamo vinto solo per 1 a 0

      “2) Il goal contro la Spal non sembra aver curato Dzeko… e purtroppo siamo Edin dipendenti.
      Perrotti ed el Sharawi ogni tanto ci mettono lo zampino
      pero ,in attacco abbiamo bisogno di un rinforzo importante!!!!
      Anzi l’ ideale sarebbero 2!! Un giocatore che salta l’ uomo, un assist man…e un giocatore che ci porti nuovi goal subito.”
      Qua non mi trovi d’accordo, posso capire il volere uno che salta l’uomo ma chiedere un nuovo centravanti é eccessivo perché abbiamo la scelta sia tra Schick e, che piaccia o meno, Defrel. La parte dove Lory probabilmente sbrocca e da del laziale é probabilmente l’ultima dove definisci i due sopracitati giocatori virtuali e chiedi praticamente di rimpiazzarli, perché se chiedi 2 nuovi acquisti, rimpiazzarli é esattamente ciò che stai facendo. Evitiamo conclusioni affrettate, hanno ancora molto da dimostrare entrambi con la maglia della roma per darli per disperis haha.

    2. Sei su un forum pierrot, ognuno può dire quello che vuole e io nn ti ho offeso, ma cm ho detto dopo “ho frainteso”.

      Mi hai insultato come se ti avessi detto le peggio cose.

      HO FRAINTESO, punto, ma nn hai avuto l’educazione ne la pazienza di capire un errore altrui.

      Con ciò nn perdo altro tempo a spiegare un mio errore a una persona sgarbata e volgare.

  61. Di Francesco (e a mio parere anche Monchi) stanno portando una mentalità che a Roma serviva. Bisogna dar merito alla società per aver rischiato con un allenatore non ancora affermato, e averci visto giusto.

    “derossimaancheno”
    Tutti sono compatti ed uniti dentro e fuori dal campo perché tutti hanno lo stesso ossessivo obbiettivo: vincere!

    Questa unità di intenti è fondamentale, e sappiamo che sarà messa alla prova sul serio se e quando ci saranno momenti di crisi. Se in quei momenti potremo contare sulla stessa compattezza di vedute, avremo fatto un passo in avanti epocale per noi e potremo crescere nel modo che tutti noi auspichiamo.

    Nel frattempo c’è stato un cambio tecnico importante. Spalletti preparava le partite in modo fluido, adattandosi spesso alle caratteristiche avversarie. Di Francesco vuole che la sua Roma abbia un’identità ben definitiva al di là di chi incontriamo. Il nostro allenatore ha ancora molto da dimostrare, e ho sempre apprezzato lo Spalletti allenatore(non quello in sala stampa), ma non posso non notare che questo atteggiamento è quello tipico delle grandi squadre, e immagino dia un’identità forte al gruppo. Un conto è dire agli avversari :”Sfrutteremo le vostre mancanze per vincere”, un altro è dire:”Noi siamo questo. Vediamo se riuscite a batterci”.

  62. PEROTTI è un campione.
    Solo i campioni possono segnare goal decisivi come lui ha fatto allo scadere di Roma Genoa o come contro il Qarabag. Senza quel goal ieri, avendo ricevuto la notizia del vantaggio dell’Atletico, la squadra poteva andare in affanno e non riuscire ad esprimere il suo gioco.
    STROOTMAN ieri splendido. Unico a giocare a tutta birra nel primo tempo, pagando dazio agli sforzi fatti, nel secondo.
    DZEKO male ieri. Non comprenderei la sua presenza contro il Chievo. Ha bisogno di stare fermo. Anche se non ha 90′, Schick deve giocare dall’inizio.

  63. La cosa importante di ieri sera è che oltre alla qualificazione, l’appuntamento importante che avevamo, non è stato fallito come in altre occasioni.

    Personalmente reputo questo merito a DiFra
    Persona normale educata pacata non polemico e dal SANGUE ROMANISTA

    Ha portato tranquillità e serenità e soprattutto ha saputo inculcare nella mente dei giocatori, il suo credo calcistico.

    Detto questo dovrei dedicarmi a quaglie gobbi e pummarola

    Ma sono ROMANISTA e non sccendo al loro livello!

    Sapere che stanno male, per me è come il gol di Perotti contro il genoa o quello di ieri sera

    UNA GODURIA IMMENSA!
    FORZA ROMA SEMPRE!

  64. Al di là dell’euforia per la qualificazione da prima del girone in champions e della contentezza per un progetto stadio che finalmente vede la luce, si percepisce qualcosa di nuovo, di diverso ed evoluto rispetto al passato.
    Durante l’intervista nel post partita di ieri Radja, invece che incensare o gioire, già spostava la sua attenzione alla prossima col Chievo.
    Eusebio non si accontenta mai e continua ad essere perfezionista ed a spingere i ragazzi a migliorare dove è possibile, come nel finale di ieri dove esortava la squadra a sforzarsi X cercare il raddoppio, anziché ad un atteggiamento conservativo.
    Così Baldissoni oggi dice che la società è felice per il superamento del turno, ma nulla di più, perché il cammino è lungo e gli obbiettivi ancora lontani.
    Si tratta semplicemente di mentalità vincente, quella che nel passato ha spesso fatto la differenza tra noi e la Rube, e che, grazie a Spalletti prima ed a Difrancesco ora, si sta facendo strada anche in casa nostra.
    Tutti sono compatti ed uniti dentro e fuori dal campo perché tutti hanno lo stesso ossessivo obbiettivo: vincere!

    1. Buongiorno Dero
      anche io stamane leggendo le parole di Baldissoni ho trovato un modo di fare molto più consapevole e determinato.. parole che testimoniano la diversità di veduta e la svolta avuta in seno alla dirigenza ..
      Infatti da un pò che vedo un Baldissoni molto più cinico e meno “al miele” nelleinterviste rilasciate ultimamente forse dovuto alla consapevolezza ed alla esperienza che gente come Gandini ed il factotum Monchi portano in dote
      Non a caso ho definito factotum il nostro DS in quanto a mio modesto parere per come lui vive la vita del club assomiglia più ad un DG stile Marotta (un uomo più immerso in tutte le dinamiche della squadra e della gestione , più vicino anche alla regolazione della quotidianità lavorativa ) che ad un mero e semplice talent scout.

      Credo che questa volta con la classe dirigente (Gandini ha tanto ma tanto da insegnare a molti a Trigoria) si stato definitivamente fatto il salto di qualità..

      Se dall’ alto partono concetti, convinzioni e giusti approcci, si tracciano linee di guida e di condivisione con il gruppo (ed in questo ci metto anche la gestione che ha Di Francesco dell’ atleta sia come uomo e poi come calciatore) , lo spogliatoio recepisce una guida forte e una strada da seguire in cui magari noi da fuori non lo vediamo ma ci sono anche dei paletti rigidi dentro cui stare

      Se questa è la strada tracciata ad oggi 6 dicembre direi che il lavoro fin qui fatto è stato svolto molto molto bene

  65. Che serata magica! Che risultato storico! Ottenuto anche soffrendo, quindi ancora più bello! Oggi possiamo solo essere orgogliosi di questa squadra e di questo allenatore.
    L’impressione è che lo spogliatoio non sia mai stato così compatto come quest’anno.
    Come giustamente già ribadito da giocatori e mister nelle interviste post-partita questo non è un traguardo finale, ora sotto con campionato e Coppa Italia.
    Vi aspetto numerosi domenica nella “mia” Verona. Intanto vi saluto e vi abbraccio tutti!
    Quanto è bello essere Romanisti!

  66. Buongiorno a tutti i giallorossi.
    Innanzi tutto un grazie di cuore agli amici AVE ( la cui dedica mi ha davvero colpito), Giemmo e Romanistavero che hanno avuto la squisitezza di un caro pensiero nei miei confronti.
    Ci sono sempre stato ma solo in lettura, in quanto da cell. non mi permetteva di entrare come commentatore, e avendo dovuto cambiare gestore telefonico causa trasloco, solo da ieri posso nuovamente accedere in modo completo al sito.
    Ecco…..ieri.
    Giornata a dir poco memorabile per la nostra ROMA…..Stadio e qualificazione CL (…e che qualificazione!!).
    Oggi, sfogliando i quotidiani sportivi e soprattutto quelli di colore rosa, ho avuto l’ ennesima riprova, qualora ce ne fosse stato il bisogno, di quanto siamo amati dal mondo pallonaro che fa capo ai soliti noti (Lot-Tav).
    Di colpo dimenticati i risolini e i pronostici catastrofici emessi all’ uscita del girone di CL più tosto in assoluto……..tutto passato…..nessuna menzione. I cari rosei la prima cosa che hanno scritto in prima pagina è stato il rammentarci che ora sulle nostre teste sono in agguato Real e Bayern…
    Faccio mio il dantesco ..non ragioniam di lor ma guarda e passa……
    soprattutto perchè loro non saranno mai come noi pur con bacheche piene di trofei ma fredde come frigoriferi.
    Non saranno mai come coloro del TI AMO in curva sud.

    ….mai come noi che …QUANNO ENTRATE IN CAMPO ER CORE CE SE ‘NFOCA..

    Abbracci giallorossi.

  67. Lorysan prima lanci la pietra..poi nascondi la mano e fai il pacifista.
    Ma lassame perde.

    1. Ho fatto solo un mese culpa, ma ciò nn giustifica la tua reazione.

      Siamo su un forum ma l’educazione vale sempre.

      Con ciò, sempre forza Roma!!

      1. Tu stai propio male…vaia dare gratuitamente del laziale alla gente, poi fai il falso tollerante se ti rispondono incazzati.
        Lory..cuando vedi unmio commento…evita di leggerlo cosi mi fai un favore.

      2. Ok Cuando!!!

  68. DAJE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    All’inizio del cammino di Avvento, nella messa celebrata a Santa Marta martedì mattina, 5 dicembre, Papa Francesco ha indicato due aspetti fondamentali per ogni cristiano: il compito da perseguire e lo stile da mantenere. Lo ha fatto centrando la sua riflessione sul brano del profeta Isaia (11, 1-10) proposto dalla liturgia del giorno.

    Will Felix «Umiltà»

    Si tratta di un passo, ha detto, che «parla della venuta del Signore, della liberazione che porterà Dio al suo popolo, del compimento della promessa». È il brano in cui il profeta annuncia che «spunterà un germoglio dal tronco di Iesse». E su questa prima espressione si è subito fermato il Pontefice sottolineando come si parli di un «virgulto» che è «piccolo come germoglio», sul quale, però, «si poserà lo spirito del Signore, spirito di sapienza e d’intelligenza, spirito di consiglio e di fortezza, spirito di conoscenza e timore del Signore», cioè «i doni dello Spirito Santo». Ecco allora il primo aspetto fondamentale: «dalla piccolezza del germoglio alla pienezza dello Spirito. Questa è la promessa, questo è il regno di Dio». Che, ha aggiunto Francesco, «incomincia nel piccolo, da una radice viene, spunta, un germoglio; cresce, va avanti — perché lo Spirito è lì — e arriva alla pienezza».

    Una dinamica, ha fatto notare il Papa, che si ritrova anche nello stesso Gesù, il quale «al suo popolo nella sinagoga di Nazaret» si presenta allo stesso modo. Non dice: «Io sono il germoglio»; ma si propone in umiltà e afferma: «Lo Spirito è sopra di me», consapevole di essere stato inviato «per dare il lieto annuncio, cioè per i poveri».

    La stessa dinamica, ha detto il Pontefice, si applica alla «vita del cristiano». Occorre, infatti, essere coscienti «che ognuno di noi è un germoglio di quella radice che deve crescere, crescere con la forza dello Spirito Santo, fino alla pienezza dello Spirito Santo in noi». E poi ha chiesto: «Quale sarebbe il compito del cristiano?». La risposta è semplice: «Custodire il germoglio che cresce in noi, custodire la crescita, custodire lo Spirito. “Non rattristare lo Spirito”, dice Paolo».

    Vivere da cristiano, dunque, «è questo custodire il germoglio, custodire la crescita, custodire lo Spirito e non dimenticare la radice». Ha precisato il Papa: «Non dimenticare la radice, da dove tu vieni. Ricordati da dove vieni, questa è la saggezza cristiana.

    Se questo è il compito, «lo stile qual è?». Lo ha spiegato Francesco: «Si vede chiaro: uno stile come quello di Gesù, di umiltà». Infatti «ci vuole fede e umiltà per credere che questo germoglio, questo dono così piccolo arriverà alla pienezza dei doni dello Spirito Santo. Ci vuole umiltà per credere che il Padre, Signore del cielo e della terra, come dice il Vangelo di oggi, ha nascosto queste cose ai sapienti, ai dotti e le ha rivelate ai piccoli». Nella vita quotidiana, umiltà significa «essere piccolo, come il germoglio, piccolo che cresce ogni giorno, piccolo che ha bisogno dello Spirito Santo per poter andare avanti, verso la pienezza della propria vita».

    Del resto, ha spiegato il Pontefice, «Gesù era umile, anche Dio era umile. Dio è umile perché Dio ha avuto e ha tanta pazienza con noi. E l’umiltà di Dio si manifesta nell’umiltà di Gesù». Ma, ha aggiunto, occorre chiarirsi le idee sul significato della parola umiltà: «Qualcuno crede che essere umile è essere educato, cortese, chiudere gli occhi nella preghiera…», avere una sorta di «faccia di immaginetta». Invece «no, essere umile non è quello».

    La chiave interpretativa l’ha fornita lo stesso Francesco: «C’è un segno, un segnale, l’unico: accettare le umiliazioni. L’umiltà senza umiliazioni non è umiltà. Umile è quell’uomo, quella donna, che è capace di sopportare le umiliazioni come le ha sopportate Gesù, l’umiliato, il grande umiliato».

    Ecco cosa mette alla prova al cristiano: «Tante volte, quando noi siamo umiliati, ci sentiamo umiliati da qualcuno, subito viene di fare la risposta o di fare la difesa». E invece? Invece occorre guardare a Gesù: «Gesù stava zitto nel momento dell’umiliazione più grande». E infatti, ha detto il Papa, «non c’è umiltà senza accettazione delle umiliazioni». Quindi «umiltà non è soltanto essere quieto, tranquillo. No, no. Umiltà è accettare le umiliazioni quando vengono, come ha fatto Gesù». Il cristiano è chiamato ad accettare «l’umiliazione della croce», come Gesù che «è stato capace di custodire il germoglio, custodire la crescita, custodire lo Spirito».

    Non è cosa semplice e immediata. Il Pontefice a riguardo ha ricordato di aver sentito una volta una persona che scherzava: «Sì, sì, umile, sì, ma umiliato mai!». Uno scherzo ma, ha commentato il Papa, uno scherzo che «toccava un punto vero». Infatti sono molti coloro che dicono: «Sì, io sono capace di accettare l’umiltà, di essere umile, ma senza umiliazioni, senza croce».

    Terminando la meditazione, Francesco ha così riassunto il suo pensiero del giorno: «Custodire il germoglio in ognuno di noi. Custodire la crescita, custodire lo Spirito, che ci porterà la pienezza». E «non dimenticare la radice. E lo stile? Umiltà». Poi ha aggiunto: «Come so se sono umile? Se sono capace, con la grazia del Signore, di accettare le umiliazioni». E ha invitato a ricordare l’esempio di «tanti santi che non solo hanno accettato le umiliazioni ma le hanno chieste: “Signore, mandami umiliazioni per assomigliare a te, per essere più simile a te”».

    «Che il Signore — ha concluso — ci dia questa grazia di custodire il piccolo verso la pienezza dello Spirito, di non dimenticare la radice e accettare le umiliazioni».

    1. Bravo Fruzzolo! Torna alle encicliche, molto più interessanti dei tuoi post su nomi improbabili e grotteschi accostati ala Roma. E te lo dice un ateo-anticlericale.

  69. Salve a tutti.
    Ieri grandissima gioia. Oggi possiamo analizzare. Negli ultimi minuti ammetto di aver avuto un po’ paura di poter prendere un goal, anche se in generale il Qarabag non ha mai impensierito troppo la nostra difesa.
    Non ho sentito le interviste post partita, ma mi è bastato vedere la carica di Di Francesco durante la partita e sentirlo chiedere urlando :”Quanto manca? QUANTO MANCA?!” per immaginare che non fosse totalmente soddisfatto del gioco prodotto. Nel primo tempo la Roma sembrava avesse paura di rischiare. Forse avevano paura della nostra storia, come noi tifosi, del resto.
    Fatichiamo un po’ a segnare ultimamente, questo è vero. Però La Roma, tra tutte le squadre al vertice, è quella che ha più potenziale ancora da esprimere e quella più in emergenza per la situazione infortuni. Un risultato del genere è ancora più impressionante considerati questi fattori.
    L’inter è il Napoli sono al loro massimo, e tutto dipende da quanto riusciranno a mantenersi a questi livelli. La Juve è il solito carrarmato, che può mostrare qualche crepa ma non perde la sua solidità. E poi ci siamo noi, che non sappiamo ancora esattamente chi siamo e a cosa puntiamo, e abbiamo uno Shick tutto da scoprire in rampa di lancio, il cui rendimento dirà molto sulle nostre ambizioni.

  70. OGGI FESTA RAGAZZI!!

    Nn abbiamo idea di che giornata è stata ieri, STORICA!!

    Stadio SI definitivo, accesso come prima di serie in un girone dove ci davano tutti per spacciati: Abbiamo fatto fuori l’atletico, e messo dietro il campione di inghilterra.

    Sei passato come primo nel girone di champions, sei a 5 punti dalla vetta in campionato con una partita in meno, cosa si vuole di piu?

    IO VEDO UNA CRESCITA, VEDO UN FUTURO che prima nn avevi, il lavoro fatto dalla società quest’anno è un lavoro IMPORTANTE e va riconosciuto.

    Serviva NORMALITA, e con di francesco finalmente la hai.

    SQUADRA QUADRATA, forte, fisica, tecnica.

    Ora però facciamo riposare dzeko che è alla frutta e di questi ultimi tempi si vede, partiocalmente ieri che era macchinoso, lento ed impreciso.

    FORZA ROMA CAZZZZZZZOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!

  71. Ivan 10:52, ti prego: quell’ottimo attaccante che è Defrel giocherà certamente ai suoi livelli lontano da Roma, diciamo almeno 330 km in linea d’aria

  72. Non urge mandare via nessuno. Io mi godo la vittoria! Sotto con il Chievo. Forza Magica Roma

  73. Che regalo una qualificazione cosi’…non tanto per essere passati da primi in un girone Impossibile…che’ ha del miracoloso.
    Mwa soprattutto perche’ dopo ieri, e’ come se sentissi farsi realita’
    Il liberarci da quella Maledizione che ci ha sempre fatto sbagliare le partite importanti contro le piccole.
    Per me la possibilita’ di fare la frittata era molto reale.
    Una vittoria dell Atletico e pareggiare con il Qarabag, non erano fantascienza.
    e con il bagaglio di delusioni tattuate nella nostra storia europea…
    non credo fossi l’ unico ad avere Paura di un’ altra catastrofe dolorosa.

    Nonostante questo regalo che purifica il Cuore dal Karma del nostro passato europeo.

    Ci sono delle note negative che continuano a ripetersi.

    1) Il gioco della Roma di Eusebio fa troppaaaa faticaaa con squadre schierate in difesa.
    C’ e’ bisogno di lavorare su questa cosa….perche’ di squadre cosi’ ce ne troveremo tante nel nostro cammino.
    2) Il goal contro la Spal non sembra aver curato Dzeko… e purtroppo siamo Edin dipendenti.
    Perrotti ed el Sharawi ogni tanto ci mettono lo zampino
    pero ,in attacco abbiamo bisogno di un rinforzo importante!!!!
    Anzi l’ ideale sarebbero 2!! Un giocatore che salta l’ uomo, un assist man…e un giocatore che ci porti nuovi goal subito.
    Il nostro attacco momentaneamente, e’ il peggiore delle prime 5 in campionato.

    SOPRATTUTTO Perche’ 2 dei nostri acquisti dell’ estate sono ancora solo:
    GIOCATORI VIRTUALI
    CHE NON HANNO AIUTATO IN NIENTEEEE A QUESTA SQUADRA
    A STARE DOVE STA OGGI!

    URGE spedire Defrel lontano da Roma.
    Mentre aspettiamo e diamo il tempo a Schick che recuperi la sua condizione fisica per dimostrare che vale i soldi che ci e’ costato.

    1. spero che tu stia trollando o che tu sia un laziale, perche allora sarebbe normale cio che scrivi ma se pensi veramente queste cose vorrebbe dire che hai una percezione della realtà distorta e di farti bere un po di meno 🙂

      “che regalo una qualificazione cosi” è una frase vergognosa, fattelo dire.

      1. Lorysan….Laziale e’ tua madre..anche se cerchi di nasconderlo da tempo, i bordelli di mezza Roma lo sanno bene.

        Poi tu parli di percezione distorta…quando per le cazzate che scrivi da anni ..avrebbero dovuto bannearti dal sito,molto tempo fa.

      2. @lorysan: ho riletto il commento di pierrot e non c’ho trovato nulla di laziale, solo contentezza, analisi scaramantiche e soluzioni per l’immediato futuro.

      3. pierrot, stai un po calmo mado… dovremmo essere un po piu felici dopo ieri e te ne esci con tale cattiveria.

        Possibile che abbia frainteso, tutto qua e ci sono 3000 modi per spiegare la propria parte, non come fai te che attacchi in maniera violenta.

        La mia colpa da anni è che ho difeso troppo la roma, ecco la mia colpa per esser bannato ahahah

      4. Io pure concordo con Pierrot, magari non parola per parola ma poco ci manca! Comunque mi permetto di dire che hai avuto una reazione esagerata, alquanto melodrammatica. Vai a dare del laziale a buffo quando puntualmente te ne esci con minchiata strastoferiche da radical chic alternativo: 1) geko è più completo di bati, 2) non è un dramma essere usciti, siete voi che osannate troppo gonde quando in realtà siamo usciti agli ottavi (ovviamente agli ottavi stavamo battendo gli allora campioni in carica!). In futuro la prossima volta che ti senti di fare la ‘romanzina’ a qualcuno pensa a tutte quelle che ti abboniamo (senza offesa!)

  74. Buongiorno a tutti.
    Felice di constatare che per una volta le cose, calcisticamente parlando, vanno come devono andare.
    Checché ne dica Gonde, primi nel girone è molto meglio che semplicemente (si fa x dire) qualificati agli ottavi e lo stadio, ponte o non ponte, si farà.
    Ora, come giustamente suggerisce KNVB, l’ideale sarebbe veder passare lo Shakhtar, sia perché ciò vorrebbe dire più soldi dal market pool, sia perché il Napoli in EL rischia di fare più strada e comunque partirebbe dai 16esimi, quindi disperderebbe maggiori energie, sia infine perché gli ucraini sono una delle squadre che possiamo pescare nel sorteggio, mentre il Napoli no.
    Comunque, a parte Bayern e Real che, comunque, a mio avviso, non fanno paura come il Barca, il City ed il PSG, tutte le altre pescabili in seconda fascia sono teoricamente alla nostra portata.
    Personalmente, ammesso che si qualifichi da seconda, eviterei il Liverpool, perché con Salah e gli altri esterni velocissimi di cui dispone rischierebbe di metterci in seria difficoltà.
    Potendo scegliere opterei per il Basilea, sia perché è una delle meno forti del lotto delle seconde, sia perché da Como potrei affrontare la trasferta con un comodo viaggio in treno di tre ore.
    Mi è piaciuto molto Radja che, al termine di questa storica impresa, invece perdersi in Lodi già parlava del Chievo.
    Non sarà facile affrontare la prossima di campionato sul pezzo, ma questa è la mentalità giusta ed a anche per questo bisogna dire grazie ad Eusebio.
    Daje!!

  75. Pensa un po al destino, Diego Perotti allo scadere contro il Genoa segnando nella stessa porta ci manda in Champions diretta ed é sempre un suo gol a proiettarci primi in un girone di ferro. Il ragazzo ha dei nervi di ferro e sangue freddo, non mi meraviglio che sia cosi bravo a battere i rigori, con quel suo sguardo glaciale.
    Oleeee Oleeeeee Diegooooo Diegoooooooooooo

  76. Unica nota negativa geko
    Da quando Lory ha scomodato l’inprobabile paragone col re leone è tornato quello del primo anno…

    1. Speriamo che passi lo Shakhtar così oltre a giocarci per via del market pool aumentiamo la possibilità di evitare m Bayern e Real daye

    2. hahaha vero
      non sta brillando ultimamente, penso che in una delle prossime di campionato e la partita di coppa italia lo vedremo in panchina con Schick o Defrel al suo posto.
      Anche se é difficile fare a meno di Dzekone, anche quando non segna tutto il lavoro che fa per la squadra non gle lo toglie nessuno e fa da calamita per i difensori avversari.

  77. LAZIALE CAMBIA CANALE
    💦💦💦💦💦💦💦💦💦

  78. AVE 5 dicembre 2017 il 22:58
    Dedico questa vittoria e questo primo posto
    a GIEMMO e a ATTILIO IV
    memorie storiche di QUESTI COLORI
    non abbiamo vinto nulla ma le CAROGNE del resto d’italia che ci davano per spacciati ad agosto, rosicano e stanno male!
    FORZA ROMA SEMPRE!
    NEL BENE E NEL MALE!

    Grazie, Ave, davvero di cuore.
    Non ricordo una partita che mi abbia procurato tanta ansia che, durante l’intervallo, è diventata angoscia: per fortuna il nostro vantaggio è arrivato qualche minuto prima di quello dell’Atletico
    Passare da primi, dopo tutte le riserve succedute al sorteggio con la quasi certezza dell’EL, è soddisfazione inimmaginabile: forza Roma, sotto con il Chievo, manco a dirlo con il dente avvelenato. Grandi Fazio, Manolas, Florenzi, Kolarov, Strootman, ElSha, Perotti; mi aspettavo di più da Nainggolan, scarsi De Rossi e Dzeko, mentre Alisson non poteva fare più del richiesto, astenendosi, magari, da quei dribbling strappacore.
    Un abbraccio ad Attilio, che non leggo da un po’ di tempo.
    Un abbraccio forte anche a tutti gli amici che la vita ha provato e, da quello che ho letto, anche a te, caro Ave.
    Giorgio.

  79. Notte a tutti
    FORZA ROMA SEMPRE!

  80. ” Val 5 dicembre 2017 il 23:15

    Risultato complessivo incredibile e inipotizzabile un paio di mesi fa.
    Oggi è una bellissima serata. Di Francesco ha già fatto quello che nessuno si aspettava. Non molliamo. Continuamo così. ”

    Condivido,parola per parola, al 100 % .

    Un Saluto a Lupogio,Ave,Julia,Amarcord ( bentornato !!! ),Attilio ( memoria storica della Roma) ,Giemmo e a Tutti gli iscritti del forum.

    Un saluto speciale ad Aeropno, sua Moglie e al piccolo lupacchiotto,nonchè nuovo amuleto,Walter ( Benvenuto sulla Terra ,in Italia ,a Roma e nella Roma !!! )

    1. Buona notte caro e forza Roma sempre.

  81. Saluto e dedico questa vittoria anche a Lupogio
    Spero tu stia bene amico mio e non mollare!

  82. Risultato complessivo incredibile e inipotizzabile un paio di mesi fa.
    Oggi è una bellissima serata. Di Francesco ha già fatto quello che nessuno si aspettava. Non molliamo. Continuamo così.

  83. Non abbiamo giocato bene è vero
    Ma la mia soddisfazione è tanta!

    Seppure è un passaggio di girone da PRIMI
    RIPETO DA PRIMI, non lo abbiamo fallito!

    GRAZIE DIFRA E GRAZIE RAGAZZI!

  84. Allison fenomeno e tutto quello che volete ma con quelle finte in area sull 1 a 0 mi fa prendere minimo un infarto a partita 😀
    Migliore in campo ovviamente Perotti, ma andando oltre l’argentino, oggi ho visto un super Strootman in formato lavatrice, El Sharaawy pimpante é tra i più in forma, mi dispiace quasi vederlo sacrificato sulla destra. Fazio monumentale.
    De Rossi cosi cosi, ho l’impressione che a volte rallenta un po troppo l’azione, poi nel secondo tempo si é rifatto ma se proprio dobbiamo migliorare in una zona del campa quella é di regista davanti la difesa.
    Stadio approvato: check
    Qualificazione: check
    Primato: check
    Ora recuperiamo energie per il Chievo, squadra tosta
    Buona notte a tutti quelli del sito, e forza roma 🙂

  85. Peter, forse non capisci, io scrivo pochissimo qui ma ho sempre difeso società, squadra e allenatore.. oggi mi sento liberato da tutti quei commenti idioti di quest’estate, primi nel girone (era mai accaduto?) e un inizio di stagione esaltante!!!

    1. ci mancherebbe che tu non possa esprimere quello che ritieni giusto, ma mi sembra un atto vendicativo più che una esultanza.
      questa squadra é qualcosa di speciale, cosi come l’arrivo di Totti in società e Monchi, ma c’é solo da gioire e da cantare.

      1. Solo qualche sassolino di troppo. Di esultare ho esultato eccome. 😉

      2. e daje allora, chi se ne frega se hanno giocato male, se gerson ha sbagliato l’assist….
        forza Roma é un masso oggi

  86. Dedico questa vittoria e questo primo posto
    a GIEMMO e a ATTILIO IV
    memorie storiche di QUESTI COLORI

    non abbiamo vinto nulla ma le CAROGNE del resto d’italia che ci davano per spacciati ad agosto, rosicano e stanno male!

    FORZA ROMA SEMPRE!
    NEL BENE E NEL MALE!

    1. una dedica allora anche a lupogio e a chi se l’é passata male in questi ultimi anni

      1. Vero Peter e se posso la dedico anche a me stesso, perché anch’io seppur in silenzio ho dei bei problemi.
        Un saluto

      2. un abbraccio ave, la Roma in curva, qui, nei bar, all’estero… unisce e forma grandi famiglie

      3. Perché Peter non siamo dei semplici Tifosi
        Siamo degli INNAMORATI DI QUESTA SQUADRA E DI QUESTI COLORI!

  87. Allison panzone
    Florenzi rotto non ci puoi fare affidamento
    Fazio lento
    Manolas andava venduto al posto di rudiger
    Kolarov laziale
    De Rossi ceres
    Nainngolan fuma ed è ubriacone
    Strootman non è più lo stesso
    Gerson pippa
    Pellegrini va in una strisciata
    Perotti non vede la porta
    El shaarawy diamolo al toro
    Dzeko cieco

    Ma soprattutto……
    Di Francesco non mangia il panettone.

    Ciao a tutti i “ragazzi ribelli”

    1. buttati nel tevere va….
      manco ora non riesci ad essere coglione

      1. Ironia: questa sconosciuta

      2. sarà pure ironia pero’ che palle spendere tutte quelle parole dopo un evento cosi straordinario

    2. Dimentichi
      Fazio non puo giocare nella difesa a quattro
      Juan Jesus da squadra di medio piccola classifica
      Dzeko senza Salah non segna la metà dei gol

      1. Si per fazio intendevo quel luogo comune
        Poi ho messo quelli che hanno giocato oggi.

  88. contro tutti i pronostici
    PRIMI NEL GIRONE!
    Grandi ragazzi che avvio in Champions, con la sfiga che ci ritroviamo noi becchiamo sicuro Real Madrid o Bayer Monaco ma pure sempre meglio di una tra City e Barcellona.
    Un applauso a EDF che alla prima esperienza in Champions League, i un girone tostissimo riesce a passare come primo, questo allenatore farà strada.
    FORZA ROMA

  89. Che stress !!! Ma io ci credevo e lo dissi in tempi non sospetti 🙂 Abbracci Giallorozzi a tutti… anche ad illo !!!!
    Ben arrivato al nuovo amuleto…. con la zella che ci tirano da tutta itaglia (volutamente scritto così) non son mai troppi.

    SempreForzaMagicaRoma

    p.s.
    spiace per Patrick che si è scaldato per niente…. e per favore, mettete in panca ddr, ogni volta che toccava palla me temavano le gambe.

  90. Dedicato a tutti i rompihoglioni (per dirla alla Spalletti) che quest’estate ne dicevano di peste e di corna contro la Roma ed il mister. Ciao regà, tante care cose.

    SIETE GRANDI RAGAZZI!!!

  91. EVVAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII !!!!!!!!!!!!!
    Pure primo posto !!!!!!!!!

  92. dajeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    forza Romaaaaaaaaaaaa

    era una utopia ed invece ecchime!!!!

  93. Qarabag ben organizzato in difesa
    giocano chiusi in difesa aspettando le ripartenze
    bisognerebbe osare di più in attacco

    Daje daje…

  94. alex27 4 dicembre 2017 il 11:25
    Leggo che qualcuno ha paura degli azeri… per favore, non scherziamo.
    Questa Roma se li mangia a colazione.

    Mi sa che i nostri la pensavano come te Alex, da come hanno affrontato questo primo tempo. Avremmo dovuto aggredirli, sbranarli, invece abbiamo giocato la prima mezz’ora in maniera lenta e compassata. Vergognosi.
    Se non segnamo subito nel secondo tempo mi sa che gli azeri ci andranno di traverso.

  95. Roma bruttina, troppo compassati e con le gambe imballate. Ci manca il guizzo vincente.
    Tra i migliori oggi Strootman, che sta tornando sui suoi livelli.
    Serve un gol però, lo 0 a 0 non lascia stare per niente tranquilli.

    1. Concordo, a me sembra che stiano forzando la giocata. Li vedo un pochino nervosi..

  96. dopo quattro travagliatissimi anni, finalmente il progetto stadio è stato approvato definitivamente dalla regione Lazio alle 19.45, un ora prima della partita. Adesso vai col Quarabag

    ps. Se consideriamo le gare d’appalti credo che tra sei mesi potranno cominciare i lavori-

  97. NAPOLI – ROMA 1:0
    Per l’ennesima volta i DS delle nostre concorrenti si dimostrano più bravi dei nostri in fase di rinnovo contrattuale.
    Mi riferisco al rinnovo di Ghoulam.
    Coetaneo di Manolas (entrambi del 1991), il franco-algerino è riuscito a strappare oggi un contratto da 3 ml annui fino al 2022, come il greco.
    Ma DeLa a fronte di un valore di Ghoulam (20 ml secondo transfermarkt), è riuscito con grande abilità a mettere una clausola da 35 ml (valida solo per l’estero), a sole 3 settimane dalla possibilità del giocatore di accordarsi con altre squadre, in quanto in scadenza nel 2018.
    Noi invece a fronte di un maggior valore di Manolas (30 ml secondo transfermarkt), siamo riusciti a mettere una clausola di soli 30-35 ml (valida anche per l’Italia), ad un anno e mezzo dalla scadenza nel 2019, quindi in una situazione più favorevole rispetto a quella di Ghoulam.
    Ennesima prova della nostra assoluta incapacità con le clausole.

    1. Caro Downunder, potresti anche avere ragione, però ti evidenzio un paio di cose.

      1 La prima è che prendo troppo sul serio le valutazioni di trasfermarkt, sito utilissimo per le statistiche ed i dati dei calciatori, ma non per indicare il loro valore.
      Il procedimento di revisione delle valutazioni su quel sito si basa sostanzialmente sulle iniziative degli utenti registrati, che formulano proposte che poi vengono votate e valutate da chi è abilitato a farlo.
      Il risultato è un’approssimazione lontana dalla realtà.
      Per fare un esempio la valutazione di Palmieri fin a pochi mesi fa era ridicola ed ora è stata aggiornata a 9mln, quando si sa che sia il Liverpool che la Rube ne hanno già offerti 25.
      Così quella di Pellegrini è stata aggiornata a 12mln, quando molti, te compreso, si lamentano del fatto che la sua clausola rescissoria, (che alla 20esima presenza Di almeno 45 minuti ammonterà a 30mln) e un po’ troppo bassa rispetto al suo valore.

      2 Nulla di ufficiale si sa della clausola di Manolas. Ho letto che ammonterebbe a 35mln che possono salire in determinate condizioni, ma credo che nessuno lo sappia con esattezza. Tu si?

      3 Manolas è forse il più forte centrale della serie A, uno dei più forti in assoluto e guadagnerà circa 3 mln netti, meno della metà di Bonucci. Ghoulam è forte, ma non certo più di Kolarov ed a mio parere neanche di Palmieri. I nostri due terzini ( 2mln il serbo, 800 mila euro il brasiliano) guadagnano complessivamente meno di quanto guadagnerà il Franco-algerino.

      Sicuro che vinca 1 zero il Ds del Napoli?

      1. Ora che siamo passati, Dero, posso rilassarmi e risponderti.
        Ho riportato i valori di Transfermarkt solo per dare una valutazione dei valori dei giocatori che non fosse troppo soggettiva.
        Ma concorderai che Manolas vale più di Ghoulam e ha una clausola forse inferiore del franco-algerino. Certo noi la clausola non la sappiamo ancora, ma gli spifferi di solito ci prendono e di solito, almeno a Roma, i dati vengono forniti per eccesso, mai per difetto.
        Quanto all’ingaggio, non era oggetto della mia riflessione ma immagino che il fatto che Ghoulam fosse in scadenza abbia contribuito a renderlo piuttosto corposo.

  98. Tanti cari auguri Giovanni! Fatti sentire, altrimenti ci preoccupiamo!
    Complimentoni ad Aeropno e un “bentornati” ad Ama e Julia.

  99. 😉
    !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    AEROPNO anche io sono felicissima per la bella notizia
    Un altro piccolo lupacchiotto <3

    saluto tutti
    questa sera ore 21:45 saremo tutti davanti alla TV

  100. I commenti risentono delle circostanze: durante il girone nessuno avrebbe dubitato della nostra vittoria contro una squadra priva di obiettivi perché la più scarsa: il crescendo di Niji 16:53 è splendore vivo e vero.
    Belle parole di Ave 15;06, certo che DiFra saprà bene cosa fare, così come i ragazzi
    Una volta ho letto che in partite così, gli stimoli i calciatori li trovano dentro se stessi!
    .
    In bocca alla Lupa anche al lupacchiotto Walter. Un abbraccio forte da nonno Giorgio, anche a papà Aeropno 16:12.

  101. Passare il turno con la complicità del Chelsea sarebbe comunque buona cosa.
    Passare il turno al secondo posto con una nostra vittoria sarebbe bellissimo.
    Passare il turno al primo posto con la complicità dell’Atletico sarebbe magnifico.
    Nemmeno i più ottimisti (io compreso lo ammetto) penso credessero nel passaggio del turno visto il girone. Il destino è quasi tutto nei nostri piedi! Fateci gioire ed emozionare ancora! Daje Roma daje!
    E super congratulazioni ad aeropno76!

  102. Da stasera davanti alla tv grande del soggiorno magari un po rognosetto ma emozionato sentendo il cuore di papà ci sarà il piccolo Walter, che spero sarà il nuovo amuleto!!! L’emozione di veder nascere un figlio non ha eguali ma anche quella stasera di superare il girone e cantare tutti assieme “FORZA ROMA” non scherza! Daje Roma

    1. Non sapevo che sei diventato papà
      Immagino da poco
      Auguri a tutta la tua famiglia ed al nuovo
      Lupacchiotto!
      Un saluto

    2. Fantastico!
      Questa notizia mi rende molto felice 😀

      Piccoli amuleti crescono………………..
      Un abbraccio al lupetto e a tutta la famiglia

      e un saluto a tutti soprattutto a Lupogio…. se non ricordo male, ieri era il suo compleanno
      Anche se ho smesso di commentare, ogni tanto leggo i commenti

  103. Da evitare city United barca real. Stasera passiamo noi.

  104. Niente calcoli, facciamo la nostra partita e non pensiamo ad altro
    Non voglio sorprese, abbiamo un compito da portare a termine

    Contiamo solo sul nostro gioco e sulla nostra forza
    Solo grande carica e consapevolezza nei propri mezzi

    DiFra saprà bene cosa fare, così come i ragazzi

    Una volta ho letto che in partite così, gli stimoli i calciatori li trovano demtro se stessi!

    AVANTI AS ROMA 1927

  105. Momento importante della stagione per vari motivi
    Questa sera potrebbe esserci una svolta che influirà sul futuro
    Daje DiFra e Daje Ragazzi! 💛❤

    1. Io temo la partita di stasera proprio perchè abbiamo tanto da perdere.
      Tutti danno per scontato che abbiamo passato il turno ma con noi non c’è nulla di scontato.
      Non passare il turno non avrebbe solo un impatto terribile sulle nostre finanze e sulla possibilità di mantenere l’ossatura della rosa rinforzandola, ma soprattutto farebbe crollare al minimo l’autostima della squadra ed innescherebbe pericolosi processi ad Eusebio.

      1. Giusto ciò che dici, ecco perché deve essere una serata assolutamente positiva.
        C’è in ballo un qualcosa che va oltre la qualificazione
        Un futuro diverso
        Non possiamo e non dobbiamo fallire
        Anch’io sono un po teso a dire la verità, perché nel calcio non c’è mai nulla di scontato

        Ma questa sera no per favore
        Che sia la nostra notte
        Lo so è un semplice passaggio di turno
        Ma come ROMANISTI ce lo meritiamo!

  106. Gonde mette le mani avanti, dicendo che si corrono gli stessi rischi ad arrivare primi o secondi.
    Lo fa perché sa di poter perdere stasera, non solo perché ricorrerà al turnover, ma anche perché le superiori motivazioni dell’altletico potrebbero fare la differenza.
    Che sia la stessa cosa non è per niente vero però.
    Il Bayern ed il Real di quest’anno non fanno certo paura come il City, il Barca o il PSG.
    Inoltre, a parte le due sopra indicate, le altre seconde dovrebbero essere tutte più o meno abbordabili, considerato che, in tale ipotesi, noi non potremmo pescare né la Rube perché connazionale, né il Chelsea perché proveniente dallo stesso girone.
    Dobbiamo quindi essere ambiziosi e puntare al bersaglio grosso, nella speranza che gli sforzi dell’Atletico per tentare vanamente l’impresa servano invece a farci vincere il girone.

  107. Cresce l’attesa!
    FORZA ROMA SEMPRE! ❤💛

  108. Giusto per ingannare il tempo in attesa dell’evento.
    Metto in ordine di preferenza (con relativo voto al possibile acquisto) i vari giocatori che ci sono stati accostati sinora sui media a prescindere se si tratti di bufale o meno. Ne avrò dimenticato qualcuno di sicuro.

    Berardi 9
    Verdi 9
    Torreira 8
    Barella 8
    Ceballos 8
    Badelj 8
    Vrsalijko 8
    Darmian 7

    1. Salve down! Riguardo ai voti nn concordo del tutto…Parere personale ovvio
      BERARDI-6
      Verdi-7
      Torrreira-9
      Barrella-8
      Cabell9s-9
      Badelj-6
      Vrsaliko-6( nn ti fa fare il salto di qualita.mi tengo peres che i mezzi li ha ma nn so che gli succede)
      Darmian-5 mai piaciuto
      Buonagiornata e Forza Roma!

    2. L’unico dubbio su Ceballos che ho è il carattere, pare non sia uno che si fa amare da tutti. Detto ciò, magari ci casca! Tecnicamente è spettacolare.

    3. – Torreira è forte ma ora Ferrero non penso chieda meno di 30 per lui, quindi direi che è fuori portata.
      – Berardi è un mio vecchio pallino e per assurdo ora potrebbe valere meno di un anno fa, quindi potrebbe essere un’occasione da monitorare.
      – Verdi è un gran bel giocatore, una rivelazione, ed essendo ambidestro ha quella duttilità che piace agli allenatori. Peraltro Di Francesco ha detto che ama i giocatori che creano superiorità e Verdi lo fa. Inoltre battere le punizioni con entrambi i piedi non è da tutti.
      – Barella è un giocatore alla Naingollan (anche se non possiede la qualità e la forza di radja), quindi chi non lo vorrebbe avere in rosa! Ed è italiano.
      – Badelj è un’occasione visto che va in scadenza.
      – Ceballos in prestito sarebbe un’altra occasione.
      – Su Vrsalijko ci sono forti il Napoli (per sostituire Ghoulam) e la Juve (per sostituire il partente Alex Sandro): troppa concorrenza.
      – Darmian ok solo se arrivasse in prestito.

  109. Forza Roma
    vediamo di fottere la tradizione che ci vuole sempre sfigati
    questo é il più bel gruppo dai tempi del primo spalletti
    la tanto temuta piazza é vento in poppa

    Daje Roma daje
    che poi é l’unico amore che davvero ci porteremo per tutta la vita

  110. Una domanda per chi è a conoscenza delle cose di Trigoria: che fine ha fatto Nura?
    L’infortunio rimediato ad inizio campionato dovrebbe essere risolto ed in effetti ricordo di averlo visto qualche settimana fa, negli allenamenti mostrati su Roma tv, in gruppo con il resto della squadra.
    Però in quello fatto vedere ieri sera non c’era, mentre c’era ad esempio Antonucci.
    Ricordo che, sempre qualche settimana fa, aveva fatto mezza partita con la primavera, ma anche lì ora non si vede più.
    In rete non trovo notizie recenti. Boh, mistero. Qualcuno sa qualcosa in più ?
    Si tratta di un giovane dalle grandissime potenzialità che senza questa interminabile Sfiga ora contenderebbe il posto a Bruno Peres come vice Flore. Un vero peccato.

    1. Giorno dero, si diceva che è un ragazzo nn propriamente serio, ma uno che se la godeva un po’ troppo.

      1. Dici che la motivazione è questa?
        Boh, può darsi, ma per me c’è qualche problema fisico serio ad oggi irrisolto.
        Non credo il problema al cuore accusato tempo fa perché altrimenti non avrebbe l’doneità sportiva, ma qualcosa di non risolto a livello muscolare-articolare secondo me c’è.
        Ripeto: peccato..

  111. Buongiorno a tutti.
    E finalmente venne il giorno.
    Oggi si deciderà molto delle nostre sorti, sia di breve che di lungo periodo.
    Le qualificazione in un simile girone di champions certificherebbe l’elevazione nella scala che porta al gotha del calcio europeo, ed avrebbe pesanti ripercussioni positive sia nell’autostima, quindi nel rendimento in campionato, sia nei conti societari, quindi nelle possibilità di conservare e rinforzare l’attuale rosa.
    Quanto alle nostre sorti di lungo periodo, sempre oggi dovrebbe ( anche se tutte le parti coinvolte manifestano ottimismo il condizionale è d’obbligo) arrivare l’ok definitivo al nuovo stadio, cosa che consentirebbe, in prospettiva, un sensibile miglioramento dei nostri conti e quindi una maggiore possibilità di competere economicamente con le big europee.
    Nel frattempo pare imminente l’atteso accordo con il main sponsor, ed anche qui le maggiori prospettive di visibilità con la qualificazione agli ottavi di champions e con il nuovo stadio potrebbero influire positivamente sulla disponibilità dello sponsor a mettere sul piatto grosse cifre.
    Guardando alla borsa sembra che il mercato abbia già scommesso con convinzione sull’esito positivo delle cose in ballo, visto che il valore titolo di ASR è quasi raddoppiato in pochi giorni.
    Da romanisti abbiamo fatto il callo ai sogni infranti.
    Questa volta però non non può e non deve accadere.
    Daje!!!!

  112. youtube.com/watch?v=0qmWDtwnP3U

  113. comunque kolarov fenomeno, mentalità vincente e tutto quello
    che vi pare ma le punizione dalla 3/4 sx le deve lasciare ad elsha

  114. buonasera
    ma alla fine si sa qualcosa sulla clausola di kostas?

  115. Leggo anche di un interessamento di Monchi per dani caballos del real.

    Dico MAGARI, anche con clausola di recompra, un po in stile morata della juve.

  116. Parole sacrosante Ave 14:01.
    Al risultato di Londra penseremo dopo aver fatto il nostro: sono certo che ciò avverrà per le straordinarie doti di motivatore, secondo le parole anche di Val 12:24, e di concretezza del nostro ormai amato Eusebio. Mi sono accorto che, nei momenti nei quali prevale il sentimento lo chiamo per nome, in quelli di tipo prevalentemente tecnici, che Dio mi perdoni,. torna il DiFra.
    Quanto all’atteggiamento del Qarabag, proviamo a disinteressarcene, e non per superbia, arroganza o presunzione, ma semplicemente per tentare di imporre il nostro: siamo in casa, abbiamo necessità di vincere per qualificarci certamente mentre a loro nessun risultato cambia qualcosa e siamo obiettivamente più forti e non di poco.
    Rispetto per loro, ma anche per noi.
    Non complichiamoci la vita in queste 27 ore rimanenti.
    SempreForzaMagicaRoma.
    Daje DiFra e Daje Ragazzi.

  117. Daje DiFra e Daje Ragazzi
    domani non pensiamo a ciò che succederà a Londra
    scendiamo in campo per fare la nostra partita e vincere
    tutto il resto non conta

    quindi massima concentrazione, pazienza, testa e gambe

    non so quale sarà il loro atteggiamento, se vorranno fare la partita della vita per rompere le uova nel paniere
    noi giochiamo come sappiamo fare e basta!

    FORZA ROMA SEMPRE!

  118. Salve a tutti,
    domani mi aspetto una grande prova da parte dei nostri. Non bisogna abbassare la guardia. Nella migliore delle ipotesi cercheremo e troveremo subito il vantaggio, senza cincischiare per un tempo.

    Ci troviamo nelle migliori condizioni per passare il turno. E’ proprio questo pensiero a rappresentare l’unico pericolo reale, secondo me.
    Pensare di essere già qualificati. La Roma non dà il meglio di sé quando il traguardo è prossimo, di solito.

    Mi rassicura Di Francesco, la sua capacità di motivare i giocatori e, perché no, di tenerli sempre sulla corda. “Con me chi si siede, starà seduto a lungo”. Chi scenderà in campo non avrà alcun alibi dietro il quale nascondersi se le cose andranno male. Non la stanchezza, perché il nostro allenatore è molto attento a distribuire le forze; non la forza dell’avversario, che ci è inferiore e non di poco.

  119. Il calcio riesce ancora ad emozionare, la gara di domani sono un ottimo esempio, ma anche il gol del benevento ieri.
    Tra juve e inda una sciagura di infortuni ad enterambi! tié

    Forza Roma

  120. Leggo di in un interesse del Benfica e di altre squadre X bruno Peres.
    Come eventuale sostituto, oltre al solito Vrsajko, mi piacerebbe Berezinsky della Samp, anche ieri autore di più ma prova impressionante, nonostante la sconfitta nel finale.

    1. premetto che oltre alle nostre partite non ho mai visto l’atletico e quindi tanto meno vrajko ma ecco prima di prenderlo sarei certo che il giocatore abbia recuperato dall’infortunio e sia che tornato ai livelli precedenti di esso… in seguito dato che il titolare è florenzi non andrei oltre i 12m … comunque lo sporting non è solito sborsare grandi somme, ricordo un’intervista recente all’allenatore in cui diceva confermava l’interessa su gaitan, ma che bisogna vedere a quali condizioni!

  121. Leggo che qualcuno ha paura degli azeri… per favore, non scherziamo.
    Questa Roma se li mangia a colazione.
    Piuttosto aspetto con ansia la partita di Londra per vedere se saremo primi nel girone: sarebbe un risultato fantastico nella storia della As Roma e potrebbe aprirci la strada ai quarti di finale se avremo un sorteggio favorevole pescando una seconda che non sia Bayern o Real.
    Se poi questa cosa in ottica campionato sia buona o cattiva, questo non mi sento di dirlo.

    1. paura no ma rispetto e massima concentrazione si, altrimenti rischi lo scivolone (la nostra storia ne è piena) con i suoi contraccolpi psicologici e mediatici
      Domani dovremo essere bravi e concentrati nel pensare ad ogni minuto del match con la cattiveria giusta e la concentrazione massima
      Noi dobbiamo fare il nostro e benissimo in campo.. quello che arriverà da Londra lo valuteremo dopo

      Spiragli e premesse per una serata bella e importante ci sono tutti.. cerchiamo di non complicarcela da soli..

  122. Forse avremo a breve il main sponsor.
    Potrebbe essere la TURKISH AIRLINES.
    Due anni fa la base d’accordo (poi saltato) era di 7,5 ml annui.
    Se queste sono le cifre in ballo cambia veramente poco.
    Siamo anni luce distanti dalle cifre dei main sponsor della Premier.
    D’altronde se uno sponsor tecnico come la Nike darà 66,5 ml di euro/anno per i prossimi 15 anni al Chelsea mentre a noi ne darà 4 + bonus (5 + bonus se realizzeremo lo stadio) per i prossimi 10 anni, cosa vogliamo pretendere!
    In serie A Milan 16 ml (Emirates), Juve 18-20 (Jeep), Inter 12 (Pirelli), Sassuolo 18 ml (Mapei) sono i club meglio remunerati.
    Una società come il Napoli che ha circa la nostra dimensione riceve da Acqua Lete + Garofalo circa 9-10 ml/annui.
    Ecco credo che una decina di ml, considerata la situazione del nostro campionato, possa essere una cifra accettabile.
    Difficile sperare in qualcosa di meglio.
    Come si dice, meglio qualcosa che niente.

  123. i punti negli scontri diretti considerando le prime 6 squadre:
    napoli 7 su 12 manca la samp
    inter 7 su 9 mancano juve e lazio
    lazio 6 su 12 manca l’inter
    Roma 3 su 9 mancano juve e samp
    Juve 3 su 9 mancano inter e roma
    samp 3 su 9 mancano napoli e roma

    1. con meno di 18 punti su 30 a fine stagione, difficilmente si può vincere lo scudetto.. e per mantenere quella media, alla Roma servono le vittorie con juve e samp in questo girone..

  124. Ho appena finito di vedere le cornacchie vincere contro la Samp: speriamo di eguagliarli, perché loro con l’Udinese avranno vita facile: il secondo tempo lo hanno giocato veramente bene. Quel Milinkovic Savic è davvero un top player.
    Io credo che con il Qarabag non potremo non vincere: la concretezza di DiFra è proprio un’altra cosa, rispetto alle chiacchiere e alle polemiche dell’anno scorso, durante il quale, però abbiamo giocato tante partite brillanti.
    La formazione ufficiale sarà chiaramente indicativa.

  125. Contro gli zeri mi aspetto tutti i titolarissimi perché la partita nasconde insidie ed é troppo importante per sbagliarla
    Formazione anti Qarabag:

    Allison
    Florenzi-Manolas-Fazio-Kolarov
    Naingollan-De Rossi-Strootman
    Schick/El Shaarawy-Dzeko-Perotti

    1. Sarà una gara molto sofferta.
      Specie se non dovessimo riuscire a sbloccarla da subito e arrivassero invece brutte notizie da Londra.
      Non è la gara per Schick; quella doveva essere la partita contro la Spal dove avrei fatto riposare Dzeko.
      Concordo sulla formazione anche se JJesus mi dà più garanzie di Manolas.

    2. Penso anch’io che sia una gara prematura per Schick: dovrebbe essere al massimo della forma atletica e tecnica e più dentro ai meccanismi della squadra.
      Ci verrà buono, molto buono, in un futuro anche prossimo,

    3. Quella di martedì sera non è partita per accelerare recuperi: oltre a Schick, niente Emerson.
      Anche a me sembra che Jesus stia andando molto bene, ma non ritengo opportuno mettere in discussione il grande sforzo fatto ora per Manolas, mentre anche Fazio mi pare insostituibile.
      Ecco, se ci fosse necessità od opportunità di sostituire Kolarov, a un certo punto della gara, metterei dentro JJ al suo posto.
      In altre parole, escluso il dubbio Patrik, per me va benone la formazione di Lupacchiotto.

  126. La Roma vista contro la Spal, una squadra che ha creato piu’ di 30 occasioni da goal segnando pero’ solo 3 goal, una squadra che ha anche regalato il terzo rigore di fila, contro il Qarabag puo’ anche non vincere e con un po’ di sfiga puo’ anche perdere. Servira’ una Roma bene diversa, una Roma molto piu’ cinica e attenta. Una Roma senza De Rossi, spero.

    1. riporti statistiche esatte ma bisogna contestualizzare i fatti, la roma ha giocato in superiorità numerica dal 10°

  127. chi può vada
    sarebbe bello vedere un Olimpico strapieno come nelle grandi occasioni

    sciarpa cappello e bandiera
    e speriamo che quelli dei distinti sud si sveglino!
    Sembrano dei figuranti…

    Sulla SUD no problem
    cantano dal primo all’ultimo minuto
    …ma questa non è una novità!

    FORZA ROMA SEMPRE!