Bruno Peres e Schick non partiranno per Firenze, da valutare Florenzi

di Francesco Gorzio Commenta

Schick non sarà convocato a Firenze perché sente dolore nel calciare. Bruno Peres resterà a Trigoria per la lesione al muscolo otturatore.

Il Messaggero, G. Lengua


Oggi la Roma tornerà in campo dopo una giornata di riposo, Di Francesco e lo staff medico valuteranno le condizioni di Florenzi, sostituito durante la gara contro il Chelsea per un fastidio all’adduttore della coscia destra. L’esterno ha chiesto il cambio al 30’ della ripresa: «Ero stanco ed ho avvertito questo piccolo dolore a fine primo tempo, se fosse aumentato sarei uscito subito. Così non è stato, ma per precauzione ho preferito fermarmi», ha spiegato nel post gara. A sostituirlo contro il Chelsea è stato Manolas, reduce da uno stop di 15 giorni per una lesione muscolare ormai smaltita: il greco sarà a disposizione per la trasferta contro la Fiorentina (domenica ore 15, settore ospiti sold out con 2200 presenze) e potrebbe partire titolare in coppia con Fazio oppure esterno destro se Alessandro non dovesse farcela.

Bruno Peres resterà a Trigoria per la lesione al muscolo otturatore, mentre Defrel ha recuperato dalla distorsione alla caviglia. A centrocampo ballottaggio De Rossi-Gonalons, in cerca di spazio anche Pellegrini. C’è ancora da aspettare per Schick: l’attaccante non sarà convocato a Firenze perché sente dolore nel calciare e continuerà gli allenamenti individuali anche durante la sosta per farsi trovare pronto all’appuntamento contro la Lazio del 18 novembre. Probabile che Di Francesco dia il là ad un’altra rotazione, come ha fatto nelle ultime giornate di campionato, con il record di 8 cambi contro il Bologna.

Lascia un commento