Roma-Crotone, Karsdorp pronto ad esordire dal primo minuto, Schick a partita in corso

di Francesco Gorzio 97

Roma-Crotone, Di Francesco pronto a cambiare alcuni titolari, possibilità per Karsdorp di esordire dal primo minuto, Schick a partita in corso.

Roma-Crotone, l’allenatore della Roma orientato ad alcuni cambi tra i titolari.

Roma-Crotone, Di Francesco potrebbe dare spazio al terzino olandese dal 1′

Rick Karsdorp è pronto ad esordire con la maglia della Roma contro il Crotone mercoledì prossimo allo Stadio Olimpico, dopo le ultime due convocazioni che non hanno però visto l’olandese scendere in campo. Il calciatore potrebbe esordire dal primo minuto contro il Crotone al posto di Bruno Peres e di Florenzi che probabilmente giocherà più avanzato sulla linea degli attaccanti.
Sulla via del recupero anche l’attaccante Patrik Schick; il calciatore ceco, a differenza del terzino olandese, entrerà solamente a partita in corso qualora gli ultimi test a Trigoria diano responso positivo. Oltre a loro Eusebio Di Francesco ruoterà nuovamente i titolari confermando Moreno a fianco di Federico Fazio, rientrato dall’infortunio, inserendo a centrocampo Maxime Gonalons al posto di Daniele De Rossi,  mentre in attacco salgono le possibilità per Gregoire Defrel.

Lascia un commento

Commenti (97)

  1. Karsdorp rottura del crociato
    ma porca troia ma che cosa abbiamo fatto di male agli dei che ci mandano tutte ste maledizioni??????

    povera Roma e povero ragazzo

    1. Porca troia cane, una maledizione che dura da sempre ricordando Rocca e nela e i recenti infortuni !!!!!! Che sfiga mi dispiace proprio tanto sia per la squadra sia per lui

  2. alex27 26 ottobre 2017 il 10:14
    []
    tempo fa avrei firmato per avere la miglior difesa della serie A (che di norma è associata a primo posto e vittoria finale). Invece dev’essere proprio un campionato anomalo questo, perché siamo quinti.

    La mia stessa riflessione, Alex: non per fare le vittime, ma le cose cambiano solo quando il precedente ci farebbe comodo.

    1. signori siamo quinti con la miglior difesa perché siamo a ottobre. se arrivi a fine campionato con la miglior difesa non sei quinto, ma un po’ più in alto

  3. Giocatori come Gerson, Under, Peres e Defrel, costati troppo, sono solo soldi buttati via, non sono da Roma, non da una squadra che vorrebbe puntare in alto. Monchi è responsabile (a parte Peres).

    Spero nel pronto recupero di Schick, che dia finalmente la scossa ad un attacco quest’anno troppo poco incisivo.

    Certo i pali sono troppi come del resto furono troppi i 18 legni dello scorso torneo, mi consola invece la miglior difesa. E qui apro una piccola riflessione: tempo fa avrei firmato per avere la miglior difesa della serie A (che di norma è associata a primo posto e vittoria finale). Invece dev’essere proprio un campionato anomalo questo, perchè siamo quinti.

    1. Ok però dire che Gerson e Under sono soldi buttati via non é vero, o perlomeno é prematuro. I due hanni buoni colpi e carattere ma dovrebbero giocare con più continuità, magari in una piccola.

  4. Col Bologna oserei ddr X schierare poi gonalons contro il Chelsea.
    Se la partita lo consente farei giocare, quantomeno a gara in corso, schick e Palmieri, visto che a breve dovremo far riposare kolarov e Dzeko.

  5. Miglior difesa del campionato, ora in solitaria.
    Sia col toro che con il Crotone Alisson inoperoso.
    Chi lo avrebbe detto ad inizio campionato?
    Circa la poca produttività offensiva concordo con alcuni giudizi sotto, ma segnalo che non è facile creare occasioni con 21 giocatori stabilmente nella metà campo avversaria e che ciò nonostante abbiamo preso due pali pieni (e sono 11) e Dzeko ha avuto comunque un altro paio di occasioni nitide.
    Vista anche la formazione sperimentale direi che ci può stare.
    Ora il Bologna dopodomani ed il Chelsea tre giorni dopo.
    Sarà dura, ma quest’anno La Rosa profonda e l’allenatore coraggioso sono carte in più da giocare che l’anno scorso mancavano.

  6. Contento per il risultato e per la miglior difesa…
    evidentemente sono stati assimilati meglio i concetti relativi alla fase difensiva e considerando i cambi fatti in rotazione far crescere l’intera rosa paghera’ piu’ in la
    a differenza di chi oggi si affida ALLE GIOCATE DEL SINGOLO O ALLE STESSE FORMAZIONI.
    SIAMO LI
    Ora occorre battere il bologna.
    Facciamo fatica a sviluppare gioco.
    La nostra pericolosita’ per il momento si sviluppa tutta sull’asse Geko – Kolarov
    il resto e’ poco o nulla.
    Segnamo poco perche’ non sviluppano bene il gioco i centrocampisti e le ali non sono ali, compreso il buon perotti che sicuramente salta l’uomo ma…come pericolosita’ la porta per il momento la vede poco.
    Vedo alcuni giocatori palleggiare troppo e rallentare l’azione oltre misura.
    Caratteristiche.
    Se non segna Geko….chi segna?
    Siamo ancora in fase preparatoria.

    Menzione per la coppia dei centrali del Crotone…contro il ns attacco inesistente han collezionato una buona prova.

    La Roma e’ ancora tutta da decifrare e forse non e’ un male….

    Il prossimo anno un centrocampista svelto di testa e piede che giochi a due tocchi massimo
    un ala vera

    tutta ancora da decifrare…

    Forza Roma

  7. Recenti abitudini rispettate. Brutta partita contro una squadra che abbiamo fatto apparire organizzata, rigore generoso, soliti pali e partita non chiusa, con ansia fino alla fine. La Samp li aveva sepolti. In quel recupero me la vedo brutta.
    Ottimo Fazio, buon Moreno, Karsdorp al di sotto delle attese, forse eccessive. Eccessivo anche Kolarov, quasi presuntuoso nella sua sconcertante bravura.
    Scarsi gli attaccanti, salvo Perotti.
    Peccato per Schick, ma salvaguardiamo le ricadute, come per Emerson, neanche in panca.
    Partitaccia. Col Bologna speriamo nel bis del risultato, magari con un gioco migliore.

  8. Finché si vince e nn si subiscono goal va bene, considerando anche che hanno giocato under e Gerson che hanno ancora bisogno di tanto allenamento per arrivare a essere delle alternative credibili ai titolari…karsdrop mi è piaciuto ma può e farà molto meglio di oggi…gonalons dovrebbe giocare di più perché ha passo e metodo coerenti con il metodo di eusebio…nn mi conviene invece per nulla movimento e atteggiamento delle mezzali che fanno benissimo la fase difensiva mentre fanno confusione in fase offensiva e si inseriscono pochissimo…dzeko un po’ stanco e anche sempre molto solo avanti, qui bisogna lavorare tanto forse con Schlick a destra migliora, con defrel di certo no…

  9. 3 punti vanno bene
    ma non sono necessari quegli ultimi minuti di panico o ansia
    pensiamo al bologna dai

    1. Va detto che con i due pali le occasioni per chiuderle c’erano.
      Ci sono state due occasioni dove veramente mi son cascate le palle, quando Pellegrini si inserisce perfettamente e Defrel tira a giro anziché passarla e un altra azione dove Dzeko pecca di egoismo e prova un improbabile tiro quando c’era un compagno che si stava inserendo solo (non mi ricordo chi, ma anche questa azione era negl ultimi dieci min).
      Ora testa al Bologna, partita tostissima.

      1. quello più palo occasione é senza dubbio quello di dzeko
        che manchi un po’ di fantasia a questa squadra a parte perotti e kolarov é chiaro, ma ogni tanto una gara poco lucida ci sta, specie se giochi ogni 3 giorni.
        Defrel e Karsdorp non sono giudicabili, gli infortunati hanno bisogno di tempo.

        daje roma daje

      2. Rispondo qui al tuo secondo commento;

        come dici te anche a me sono sembrati poco lucidi, quando la palla andava passata tiravano e quando tiravano sarebbe stato meglio passarla.
        Più che alla stanchezza attribuisco queste scelte sbagliate al massiccio turnover. In questo senso una vittoria che vale doppio, é necessario far ruotare tutti, oggi il Napoli come nelle ultime uscite é andato in affanno, le tante partite disputate sempre dagli stessi giocatori sembrano gia farsi sentire.

  10. Partita che si poteva e doveva chiudeew prima! Top : Fazio davvero un muro ,la catena perotti kolarov splendida bene anche gonalons fa dei passaggi filtranti davvero bellissimi(nn come de rossi che solo la buttq senza bussola) flop under(piu volte acclamato da lorysan come jn futueo top playwe..deve giocare meglio ma nn e una boxxiatura xche pure dybala al palermo l anno prima della b sembrava scarso.Kardsorp s.v gerson benissimo in face di copertura.Defrel…sembra un iturbe biss..Dzeko stanco e deve cercare i compagni e nn solo tirare ma fin ora e stato un top !Forza roma

  11. brutta partita, merito anche del crotone che era ben disposto in campo e che sa fare un buon catenaccio e contropiede.
    comunque mi sono incazzato come una furia per tutti quei tacchi a centrocampo, ma che cazzo vi mettete a fare gli splendidi se state conducendo solo 1 a 0 contro il Crotone??
    Gerson un annetto in prestito, magari in Spagna come Sanabria gli farebbe bene. Idem Under. Defrel come esterno sono soldi buttati via, speriamo che Schick si riprenda bene e che si adatti bene a quel ruolo.
    Karsdorp mi é piacituo molto, é una meraviglia vedere su entrambe le fascie dei terzini più alti di 180cm, storia recente dice che i nostri terzini sono tutti tappi.
    Naingollan male. Gonalons benino, partita onesta ma penso che é comunque meglio di DDR, almeno per partite dove dobbiamo curare meno la fase difensiva.
    Ottimi i 3 punti

  12. Ok i tre punti e i movimenti difensivi ma su quelli offensivi c’è da lavorare e soprattutto scegliere definitivamente il terzo attaccante a destra. Defrel è una Pippa al sugo, a gennaio l’on darei via subito ma credo che abbiamo obbligo di riscatto e dovremo sorbircelo per qualche anno…23 milioni gettati nel cesso…

    1. Defrel come esterno non c’entra proprio un cazzo. Penso che sia l’errore più grande del nostro mercato estivo perché quei 23 mln potevano essere usati per un esterno destro puro (tipo Promes), e se proprio ti serviva il centravanti metti caso Dzeko non puo giocare hai comunque Schick. Siamo praticamente senza esterni destri veri (escluso l’acerbo Cengiz) e con 3 punte centrali.

      1. Magari si sblocca e diventa forte ma una riserva 23 milioni vista la situazione finanziaria nn possiamo proprio permettercela…spero proprio che nn sia questo è che debba ancora inserirsi

  13. Abbiamo giocato bene ma sbagliato troppo sotto porta. Defrel come al solito impresentabile.

  14. Facciamo che il campionato lo vince chi prende più pali?

  15. Troppo leziosi.
    Danno l’impressione di provare nuovi schemi offensivi come in allenamento, ma la partita è ancora in bilico ed una squadra che difende come la nostra può sempre incappare in un errore della linea che mette in porta l’avversario.
    Occorre chiuderla al più presto.
    Sempre più devastante Kolarov.
    Molto, molto bene anche Gonalons.

  16. partita abbastanza moscia
    rigore moooolto ma mooolto forzato
    diversi errori e disattenzioni che mi fanno un po’ incazzare

    dajeeee chiudiamola sta partita

  17. siamo un po’ spocchiosi. troppi tacchi e poca concretezza

  18. maluccio, poca intensità
    il crotone sta facendo la sua difensivamente e dimostra di stare sul pezzo, bisogna assolutamente chiudersela, non c’é da fidarsi di questo crotone e non ho proprio voglio di un altra partita in ansia fino al 90esimo.
    Under e Gerson dimostrano talento, ma ne hanno di pane da mangiare per i denti.
    Detto ciò ho visto più tacchi in questa sola partita che in tutto il campionato.

  19. oggi il mio sito di fiducia non la fa vedere, dritte su siti streaming?

    1. batmanstream.com 😉

  20. Siamo un po molli, ho l’impressione che li stiamo u po sottovalutando, non benissimo

  21. Ma perché quando ci devono regalare i rigori sempre contro crotone e similia e non quando ci spettano (inter)?
    Vabbeh, bene il gol di Diego, ma continuo a non capire come il VAR non abbia potuto notare che non era rigore.

  22. OT. Oggi ho scommesso sulla nostra vittoria scudetto. Lo volevo fare da qualche giorno, specie quando la quota scudetto era salita a 25 dopo la sconfitta col Napoli, ma anche il 20 odierno non era male. Francamente non vedo una differenza così importante tra noi e le altre pretendenti per lo scudo e lo dico a prescindere da cosa combineremo stasera col Crotone (sgrat sgrat su zebbedei).
    Trovo che ci siano al momento squadre con potenzialità enormi ancora inespresse.
    In primis la JUVE, che è lì in cima, pur avendo espresso una calcio modesto e discontinuo, senza il contributo significativo di giocatori importantissimi come Higuain, D. Costa, Bernardeschi, Pjaca, Marchisio, Howedes. Non può che migliorare.
    Poi ci siamo noi, che siamo a ridosso delle prime senza il contributo di Schick, Karsdorp e Palmieri e con molti giocatori che devono ancora imporsi come Defrel, Under, Gerson Moreno e Pellegrini. E senza considerare che Radja e Florenzi sono ancora al 50% delle loro possibilità.
    Lo stesso MILAN ha enormi possibilità di crescita e rientrerà tra un pò tra le prime. Sicuramente non giocare con Bonucci gli gioverà.
    Il NAPOLI, l’INTER e la LAZIO per me sono già al TOP. Potranno rimanere al vertice se saranno brave e fortunate (senza infortuni) nel mantenere gli attuali livelli di gioco. Ma il rischio di rallentare nel caso calassero le prestazioni c’è, anche perché da qui a gennaio non vedo conigli che possano tirare fuori dal cilindro per fare un salto di qualità, a parte Ounas (Napoli), F. Anderson e Nani (Lazio), Cancelo (Inter).

  23. ROMA (4-3-3): 1 Alisson; 26 Karsdorp, 20 Fazio, 15 H.Moreno, 11 Kolarov; 30 Gerson, 21 Gonalons, 4 Nainggolan; 17 Under, 9 Dzeko, 8 Perotti.

    Formazione che mi piace un sacco. Daje Roma!

  24. Strootman, Schick, Defrel, Elsha, Pellegrini, JJ, Peres, Florenzi, DDR, con Manolas e Palmieri ancora acciacciati, leggere i nomi che siedono oggi in panchina per la Roma fa impressione.

    Si può discutere sul fatto che Defrel e Schick “mal” si adattino al ruolo di esterno; si può affermare che il centrocampo abbia bisogno di migliorie – magari fuori Strootman e dentro uno con caratteristiche diverse – ma non si non constatare la profondità della rosa di quest’anno che fa spavento.

  25. Ho letto sotto qualche commento che giustamente condanna ciò che è accaduto con gli ultrà laziesi e la comunità ebraica. Ma non prendiamoci in giro, “romanista ebreo” diventa sfottó perché i nostri ultrà sono della stessa identica pasta e prendono l’appellativo”ebreo” come denigratorio. C’è un articolo su “la Repubblica” che fa giustamente notare come l’antisemitismo sia quotidianità capitolina da decenni. E non solo un’esclusiva del tifo quagliese.

  26. Sarebbe stato sufficiente condannare il gesto. Ma portare il diario di Hanna Frank allo stadio è una forzatura e non ha senso. La prossima giornata ricorderanno allo stadio tutte le vittime della guerra e quelle degli ultimi 73anni di terrorismo e bombardamenti? Io per rispetto dello sport del calcio e Delle vittime dell’ Olocausto… accenderò la TV solo alle 20.55.

  27. derossimaancheno 25 ottobre 2017 il 06:46
    Seee, perché Trapattoni, invece, la conosceva quella storia…

    La mia voleva essere una provocazione, ma non troppo.
    Credo che a Cairo siano cadute le braccia a terra dopo la dichiarazione di Sinisa. E credo pure a qualche giocatore.

    1. Va detto, condivisibili braccia a terra a parte, che preferisco un Sinisa che per onestà intellettuale ti dice che è ignorante in materia, piuttosto ad uno Anna Frank l’ha sentita solo nominare e ne parla a proposito pur non sapendo di lei una mazza.

      Sinistra è lo stesso che prima di Sampdoria non mi ricordo cosa si è presentato con la Divina Commedia in mano e per spronare la squadra ha citato il 26esimo canto.

      Per cui non so, in un mondo come quello del calcio in cui l’ignoranza la fa da padrona, forse lui è uno dei meno peggio.

  28. Premesso che le partite facili in partenza non esistono, credo che questa sera la Roma possa farci vedere qualcosa di bello, come con DiFra secondo me tutto sommato ha sempre fatto fin’ora. O con il bel gioco o con la capacità di saper soffrire e comunque di dare tutto quello che in quel momento si ha.
    Sull’episodio dei “tifosi” della lazzie meglio stendere un velo pietoso, però ridurre il problema razzismo solo alle curve o comunque al mondo ultras è ancora peggio, perchè a mio parere è una tendenza che sta prendendo sempre più piede in tutta la società civile.
    Spero che la nostra curva si comporti in modo adeguato questa sera e che a qualche “testa calda” non venga in mente di mettersi al loro livello.
    Sempre forza Roma!!

    1. Sentir parlare i laziali dell’accaduto è ancor piu vergognoso del gesto stesso. Stiamo parlando di un gesto INUMANO che colpisce tutti, idem le parole di Lotito che tratta dall’alto verso il basso un intera religione sminuendo il gesto fatto dai SUOI tifosi.

      è l’ora che questa tifoseria e società paghi per le cose che fa e dice.

      Poi nn mi meraviglio di Lotito visto che il suo amico di cuccia, tavecchio è un altro che al suo primo discorso parla di banane…

      Siamo in mano a gente che nn dovrebbe parlare o esercitare.

      1. ignoranti, perche ignorano il peso delle parole.

      2. Condivido ogni tua singola parola LorySan!

  29. oggi goal di under!!!! Spero molto in questo ragazzo, mi sembra un predestinato al pari di shick pagato 3-4 volte tanto.

    Io credo in lui e in tutta la roma.

    De francesco ha tra le mani un giocattolo niente male, anzi, pieno di talenti, di giocatori forti di grande carattere!!!

    Abbiamo 2-3 giocatori per ruolo. Oggi la roma la identifico come la miglior rosa del campionato al pari della juve.

  30. Salve a tutti!
    Mio pronostico per stasera :
    Roma vs Crotone 3-1
    Marcatori dico: Edin , Perotti (se gioca) e ElSha (da subentrante nel secondo tempo)
    Vedremo se ce indovino. …forza Roma !!!!

  31. a me piace questa Roma di DiFra
    senso di appartenenza, entusiasmo, zero polemiche, coraggio, orgoglio e romanità (essendo anch’egli figlio di Roma).
    con Spalletti solo gastriti e voglia di sbattere la testa contro il muro.

    1. Ciao Peter,
      Anche a me piace, molto.
      E concordo con tutte le tue prime tre righe.
      Sulla quarta, lo sai, abbiamo opionini diverse, e ci sta.
      Soprattutto mi piace Monchi.
      E’ squadra buona/molto buona, con tanti ricambi, e varie opzioni.
      Ha – sempre a mio parere – qualche difetto a centrocampo dove la nostra passione esagera sempre nei giudizi (troppi attacchi a De Rossi, che sta invecchiando decorosamente, e spesso è considerato il peggiore in campo, anche a Torino, quando ad es. tuttosport Lunedi lo dava come migliore della Roma, dopo Kolarov, e troppi complimenti a Kevin, davvero lento e lontano dal rendimento di un tempo..) e soffre di personalità in casa.
      Sconfitte con Inter e Napoli (la seconda, stringendo, oltre i lamenti piagnoni, davvero meritata) e pareggio con l’Atletico.
      Ma brilla in trasferta dove la sfortuna che ci ha penalizzato in casa, invece ci da una mano.
      Nel silenzio dei Pallottiani.
      Se Romagnoli non devia il tiro di Dzeko, a Milano pareggiamo, a Bergamo abbiamo vinto per miracolo, e a Torino, abbiamo fatto un tiro in porta.
      Peraltro, sono state tre trasferte che ho visto in diretta allo Stadio e posso trasmettere la sensazione mia e degli amici del sito seduti accanto a me.
      Vittorie fortunate (e quindi, però, meritate) in trasferta, che sono vittorie da squadra di rango.
      Cosi si vincono gli scudetti.
      Le sconfitte in casa (in parte immeritate, ma restano li) frutto, in gran parte, di mancanza di fortuna (con l’Inter) e di coraggio e gioco con il Napoli.
      Che ci è stato nettamente superiore in termini di personalità.
      Come non lo è stato contro l’Inter del pelato (che ammiro, però, lo sai)
      Sintetizzo, dicendo che sarà un bellissimo anno, con tante soddisfazioni e buon piazzamento.
      Ma – e spero di sbagliarmi – non di scudetto.
      Ho detto ad inizio campionato, 3/5 posto. Ed attualmente siamo in quel range.
      Speriamo che il fruttarolo di Barbarossa, ci conceda di poter contare su questo gruppo anche l’anno prossimo.
      Ma sul punto la mia fiducia è zero.
      Anzi ancora meno.

      1. non sono d’accordo con commando: La roma ha meritato la vittoria e dzeko lo ha voluto quel goal, non è una carambola, ma un tiro voluto che è stato parzialmente deviato. Abbiamo meritato la vittoria.

        A bergamo ti do ragione, ma nn ricordo miracoli di allison al pari di roma atletico, ma una grandissima punizione di un grandissimo giocatore, uguale a torino… ma le partite sono state molto diverse.

        Non ricordo una parata degna di nota contro il torino che nn ha fatto NULLA, ma che noi abbiamo creato molto di piu.

        Non abbiamo “rubato nulla” a nessuno in nessuna partita, anzi, contro il napoli meritavamo molto di piu, idem contro l’inter dove ci hanno rubato la partita.

        LA ROMA TUTTO QUELLO CHE HA FATTO, LO HA MERITATO.

        PS: Il napoli a parte il goal, regalato da daniele de rossi, nn ha fatto se non 1-2 tiri che allison ha parato con il mignolo. Ricordo un secondo tempo che ai punti avrebbe vinto, prendendo 2 pali ( 1 palo e 1a traversa ). Primo tempo preparato malissimo, secondo tempo superiore al napoli dove meritavi anche piu di un pareggio.

      2. un saluto a te grande cucs
        su spalletti ho cambiato opinione con il tempo
        prima riuscivo ad apprezzare sia l’uomo che l’allenatore
        poi solo l’allenatore
        ed infine neanche quello per come si é conclusa la stagione
        vedi preliminari, derby, coppa italia….

        con DiFra mi sento più legato alla Roma, non lo so spiegare..

  32. Quello che sta succedendo, sponda lazio, è un qualcosa di VERGOGNOSO sotto tutti i punti di vista.

    Sia tifo che presidente che prima della partenza in aereo rincara la dose con parole razziste e di offesa verso la comunità ebraica e il capo rabino.

    Per me dovrebbero essere squalificati, come curva fino alla fine del campionato che dopo una squalifica per razzismo, la settimana dopo offendono l’intera UMANITA con quel gesto!!

    poi io mi sento orgoglioso di aver visto un Anna Frank indossare la nostra maglia!!!

    Per quello che ha rappresentato nn mi sono offeso, anzi, mi sono sentito bene.

    MA IL GESTO con cui è stato fatto questo, è di disprezzo, di odio e la devono pagare tutti, sia tifosi che società che a quanto pare, con le dichiarazioni di lotito, nn è lontana dal pensieri di questi inumani.

    IO MI ASPETTO UNA PUNIZIONE E S E M P L A R E !!!

    schifo…

  33. LUDOVIKO 25 ottobre 2017 il 09:46
    spalletti?? vecchio nostalgico

    Un lapsus forse causato dalla lettura del post sotto di Alex.
    A parte gli scherzi non credo di essere annoverabile tra i nostalgici, anche perché Difra è una mia prima scelta sin da tempi non sospetti.
    Però concordo con Alex27 nel ritenere Spalletti un valore aggiunto, noche la prima ragione dell’attuale rendimento dell’Inter. Inoltre, normalmente, la continuità paga.
    Però il dato oggettivo è che la situazione ambientale X Spalletti era diventuta insostenibile e, a mio parere, non certo per colpa sua o della società.
    Tuttavia lancio un tema di riflessione circa il raffronto tra Eusebio e Lucianone.
    Siamo sicuri che con Lucianone avremmo fatto la stessa partita a Stamford Bridge?

    1. avremmo perso, come avremmo perso contro l’atletico. La sua storia europoe lo conferma a parte un ottimo anno 10 anni fa.

    2. Al momento un paragone tra Di Francesco e Spalletti sarebbe incompleto.
      Da un lato abbiamo un allenatore alla terza esperienza importante in Italia, con una cospicua parentesi anche all’estero. Dall’altro lato c’è un allenatore alla prima esperienza di alto livello, il cui giudizio si basa dunque su meno dati.

      Mi è spiaciuto perdere Spalletti e anche il modo in cui l’addio si è consumato. Si era però arrivati a uno stillicidio quotidiano alimentato-a mio parere- da tutte le parti in causa. Sono contento ora di avere un allenatore che si esprime in modo più pacato, ma non possiamo sapere come avrebbe reagito nella stessa situazione.
      Per ora sono contento che Di Francesco stia stupendo la maggior parte dei detrattori che gli avevano affibbiato etichette un po’ frettolose e, come detto altre volte, mi piace il carattere di questa squadra. Almeno fin qui.

    3. lo so qll che pensi perchè ti leggo spesso. come sai su spalletti abbiamo punti di vista differenti, apprezzo l’allenatore molto più dell’uomo, purtroppo a roma non ha saputo gestire una situazione in cui ci si è infilato lui fin dal suo arrivo grazie anche ad una società assente. comunque a mio avviso con spalletti ed una società serie e strutturata ora staremmo al primo posto. però con le ipotesi nn si vincono i campionati, sono tanti i fattori che incidono, dalla preparazione atletica e mentale, agli infortuni, alla fortuna (pensa se i pali contro l’inter fossero stati dei gol ora di cosa parleremmo)..etc
      nello specifico contro il Chelsea penso che avremmo fatto cmq un’ottima partita anche in considerazione dell’avversario che oggettivamente qst’anno è in forte ritardo…e forse avremmo potuto vincere. nn altrettanto invece con l’atletico dove ho visto una formazione solida che mi ha stupito credendo ingenuamente che il Difra fosse un integralista, invece sa adattarsi.

  34. Mi duole citare la Juventus in termini positivi, ma i tempi in cui un presidente poteva citare Samuel Beckett per criticare un calciatore sono lontanissimi.

  35. Venendo a quello che più ci interessa, come giustamente detto da Giemmo la conferenza stampa di Spalletti a svelato gran parte della formazione di stasera.

    In difesa l’unico dubbio è se Fazio, convocato e disponibile, giocherà dall’inizio oppure resterà in panca pronto a subentrare. Opterei per questa seconda ipotesi, visto anche l’ottimo rendimento della coppia JJ-Moreno a Torino e le necessità di mettere minuti nelle gambe del messicano.

    A centrocampo ha confermato giocherà uno tra Gonalons e DDR, probabilmente il primo, perché giocare ogni 3 giorni a 34 anni non è semplice, mentre potrebbe esordire Gerson dall’inizio al posto di Kevin. Quest’ultimo insieme a Pellegrini credo che verrà risparmiato per via del recente rientro dall’infortunio, sicché il terzo in mezzo dovrebbe essere Radja.

    In attacco è confermato Edin ed è probabile l’impiego dall’inizio di Cengiz.
    Il dubbio è a sinistra dove potrebbe giocare Perotti, risparmiato a Torino, ma visti gli impegni familiari ed il recente rientro dall’infortunio è probabile che venga di nuovo schierato il Faraone.

    Questa, quindi, la probabile formazione:
    Alisson
    Karsdorp JJesus Moreno Kolarov
    Radja Gonalons Gerson
    Cengiz Dzeko El Sharaawy

    1. Ha svelato 😳

      1. spalletti?? vecchio nostalgico

  36. «Famo sta sceneggiata!», sbuffava Claudio Lotito prima della visita alla Sinagoga di Roma. Il presidente della Lazio ieri mattina ha deposto tre corone di fiori al Tempio Maggioree davanti alle telecamere ha condannato le immagini antisemite su Anna Frank comparse domenica allo stadio Olimpico. Lunedì sera però, a bordo dell’aereo che lo ha portato da Milano a Roma, è stato ascoltato da diversi passeggeri mentre si lasciava andare ad altre considerazioni. «Il rabbino sta a New York. Er vice-rabbino ci sarà?», chiedeva il patron biancoceleste ai collaboratori. E ancora: «Non valgono un ca…. questi. Hai capito come stamo? Famo sta sceneggiata».

    Una squadra, una società, un presidente.
    Non so se è più il ribrezzo o la commiserazione per ‘sti poracci pigiamati.
    Ma poi mi chiedo, sti cerebrolesi che hanno realizzato ed appiccicato quei “simpatici” adesivi l’avranno mai visto un ebreo?

  37. E’ reale quanto scrive romanistavero su Spalletti, che cioè ha fatto il fenomeno il primo anno e poi si è perso… però dobbiamo considerare che, in generale, l’ambiente di Milano è diverso da quello romano e poi, più in particolare, che stavolta ha alle spalle una società molto ricca e, almeno sulla carta, ben organizzata, cosa che a Roma non si può dire, almeno per quanto riguarda la gestione del fruttarolo di Boston.
    Poi magari a primavera si sgonfieranno (cosa che mi auguro) però i numeri per il momento gli danno ragione.

    Aggiungo anche che è fondamentale per una squadra il momento di forma del suo bomber: lo fu l’anno scorso per noi con Dzeko (39 gol in stagione sono un botto e infatti arrivammo secondi anche grazie ai suoi gol) e quest’anno sia Icardi che la quaglia Immobile sono partiti alla grandissima.

  38. Mi fanno sorridere quelli che dicevano “le vedove di Spalletti”. Quelle vedove ne capiscono assai di calcio e avevano capito bene che è un grande allenatore e che averlo perso significa molto.
    Ha preso in mano una squadra di zombie a luglio e l’ha portata al primo posto ad ottobre.
    Fosse rimasto a Roma, sono certo che oggi al primo posto ci sarebbe la Roma.
    Comunque, non serve a niente dirlo oggi, perchè è passata, però una frecciatina la voglio mandare a quelli che hanno il vizio di apostrofare gli altri col “vedovismo”.

    Per quanto riguarda la vergognosa vicenda di Anna Frank, leggo con stupore che la Lazzie si sentirebbe “parte lesa”… e come no, adesso vorrebbero passare pure per vittime questi indegni razzisti che ogni domenica sporrcano l’aria coi loro cori intolleranti. Mi fa ridere Lotirchio che va a deporre la corona di fiori alla sinagoga. Cominciasse a guardare in casa sua e a fare un po’ di pulizia.

  39. È ora di lavorare sulla fase offensiva, le difficoltà nel segnare sono evidenti.. Non ci sono i salah o gervinho di turno che ti fanno il contropiede a 200 all’ora.. Perotti non vede la porta e sulla destra i vari giocatori che si sono alternati non hanno convinto. Speriamo che Schick sia all’altezza delle aspettative e investimento fatto. Under si capisce che ha delle potenzialità, deve sbloccarsi, stasera lo farei giocare.. Da alcuni video che avevo visto ha un bel tiro potente, a Torino ha tirato un paio di zappate, ma la sassata ce l’ha, è uno che può segnare anche tirando da un pò più distante dalla porta, predilige la potenza alla precisione e questo vuol dire che quando incomincerà a centrare lo specchio, saranno problemi per i portieri avversari.

  40. “Non conosco la storia di Anna Frank”: Mihajlovic ammette.
    Un tale livello di ignoranza non è tollerabile. Fossi in Cairo lo manderei via solo per questo.

    1. Seee, perché Trapattoni, invece, la conosceva quella storia…
      Se cominciamo ad espellere le persone dal mondo del calcio a causa della loro ignoranza non ne resteranno molti.
      Mettiamola così Downunder, speriamo che almeno stia attento durante il minuto di lettura del “diario” previsto prima del fischio d’inizio questa sera…

  41. purtroppo l’inter sta cominciando a farmi un po’ paura. sono tosti

    1. Purtroppo Aleste devo condividere la tua preoccupazione.
      Per la prima volta da tempo ieri sera ho visto l’Inter giocare un bel calcio e già nel primo tempo poteva già finire in goleada.
      C’è però da dire che nel finale di partita hanno tirato i remi in barca e rischiato la clamorosa rimonta, sicché forti si ma tosti mica tanto.

  42. Perché dovremo essere costretti a vendere Manolas?
    Oltre a essere fuori dalle grinfie del Fpf, i conti dovrebbero meglio quadrare, e qui mi affido ai commercialisti del sito, i conti, anche in considerazione del recente, sostanzioso aumento di capitale.
    O no?

    1. Buongiorno Giemmo,
      L’aumento di capitale serve a dotare la squadra di risorse finanziarie, ma non impatta sul rispetto o meno dei “paletti” del FPF.
      Secondo questi avremmo dovuto chiudere l’ultimo bilancio con una perdita non superiore ai 40 mln, obbiettivo sforato di circa 4 mln se non erro.
      Sempre se non ricordo male l’obbiettivo imposto per il prossimo bilancio è quello del pareggio.
      Tieni conto che il -40 mln lo abbiamo registrato pur con un bilancio abbondantemente in attivo alla voce plusvalenze e questo suggerisce che anche per l’anno prossimo sarà necessaria una lucrosa campagna di cessioni.

      Però il calcolo è molto più complesso di così e non è a portata di memoria.
      Innanzitutto nel prossimo bilancio avremo il bonus champions che nell’ultimo è sanguinosamente mancato.
      Tieni conto che alla finalista Rube sono entrati quasi 100mln da quel versante, mentre al Napoli circa 60, a fronte dei circa 25 incassati dalla Roma tra preliminari champions ed Europa League.
      Poi bisogna considerare che X le modalità di pagamento molti acquisti di quest’anno, tipo Schick X fare un esempio, avranno il loro rilevante impatto anche nel corrente esercizio.
      Di converso abbiamo diversi giocatori in prestito con diritto di riscatto più o meno obbligato o con altri diritti a nostro favore ed anche da lì potranno arrivare soldi che incideranno sulle nostre necessità.
      Per fare un esempio che sarà di sicura attualità quest’estate, la Roma vanta un diritto di recompra ad 11,5 mln su Sanabria, giocatore esploso quest’anno con la maglia del Betis.
      Personalmente lo riporterei a Roma a costo di vendere altri per fargli posto, visto che si tratta di un rarissimo mix di potenza, tecnica e fiuto del gol, ma è più che probabile che venga riacquistato per essere rivenduto a qualche big, ed anche solo da qui potrebbero arrivare tanti soldi.

      Insomma, per concludere, non è possibile prevedere ora se la cessione di Manolas o altri big si renderà necessaria l’anno prossimo, ma su Kostas ti faccio un altro discorso di tipo tecnico.
      Manolas è veloce e fortissimo nei recuperi ed in marcatura, ma ha limiti oggettivi con la palla tra i piedi ed in impostazione.
      Se non rinnoverà a breve a giugno si libererà a parametro zero Gimenez, difensore con caratteristiche simili a quelle di Kostas, ma molto più tecnico ed abile coi piedi.
      Questo per evidenziare che c’è anche la possibilità di fare un upgrade rispetto a Manolas, pur guadagnandoci in termini di costi.

  43. Sampei 24 ottobre 2017 il 13:57
    Esattamente!
    Il mio discorso era proprio quello: se Karsdorp dimostrerà di essere un abile difensore (e per struttura fisica non vedo perchè non possa diventarlo), con i 3 da me citati, dovremmo essere a posto; sicchè Peres potrebbe esser venduto per far spazio ad un centrale da rodare in ottica stagione 2018 – tanto lo sappiamo tutti che saremmo costretti a vendere Manolas.

    Scusa Sapei, mi era sfuggita la subordinata…😬
    In effetti diciamo la stessa cosa, ma dalla prima lettura avevo erroneamente capito che ti riferissi a Karsdorp invece che a Peres.

  44. L’Inter va a cannone, poi aspetto per vedere se Spalletti fallirà le partite importanti come ha quasi sempre fatto a Roma e se questo non succederà diremo un altra volta grazie ar Pupone e alla sua corte!

    1. Staremo a vedere, l’unica cosa che li puo veramente fregare é la panchina corta ma il campionato italiano é cosi scarso che contro crotone/benevento/verona/genoa/sassuolo ti puoi permettere di fare turnover e quindi avere i giocatori importanti sempre freschi.
      Va detto che fino a ieri l’inter ha raccolto molto più del seminato (penso al derby per esempio o la partita contro di noi) ma ora che stanno iniziando a ingranare tutto quel culo manco gli servirà.
      Staremo a vedere, quelle davanti corrono, tocca non steccarne manco più una.

    2. Spalletti il primo anno,dovunque è andato,ha fatto il fenomeno (specialmente quando la squadra non partecipa alle coppe).
      La prima volta che Spalletti venne a Roma,pure qui ha fatto il fenomeno (la stessa cosa l’ha fatta il primo anno che è ritornato qui ).
      Quando ha vinto le coppe Italia e la supercoppa italiana, Totti c’era ( vinse la scarpa d’oro).
      Poi(dal secondo anno in poi) se Spalletti sbrocca e si mette a litigare con lo spogliatoio intero oppure dice bugie ai giocatori ( ti ricordo “l’Affaire Paris” )e va via, la colpa è tutta sua .

  45. tuttomercatoweb.com/europa/reus-a-parametro-zero-chi-riuscira-nel-colpaccio-1034031
    Non so come ne in che modo ma dobbiamo provare a prenderlo!
    Monchi pensaci tu!
    Un grande saluto a tuttii
    Sempre Forza Roma
    Ah dimenticavo
    #IostoconDiFrancesco
    E in più #Vivailpacchio

    1. non per fare il sofisticato ma gli preferisco tutta la vita delefeu
      il tedesco purtroppo ha iniziato un calvario di infortuni, lo scorso anno appena 17 presenze in campionato quest’anno zero, inoltre gli dovresti riconoscere uno stipendio che francamente non ci possiamo permettere… delefeu oltre a già conoscere il nostro campionato è considerato in patria il terzo o quarto talento della nuova generazione rispettivamente dopo quei fenomeni di assensio, koke e saul

  46. Karsdrop e shick, ruotano attorno a questi due giocatori le ambizioni della Roma. Se rispetteranno le aspettative sarà una Roma più forte di quanto lo è ora senza di loro. Una Roma che comunque sta facendo bene, che già stuzzica idee scudetto. Domani è il turno dell’olandese, a breve vedremo anche il ceco, ancora un po di pazienza per capire le reali potenzialità di questa squadra.

    1. Salve Erminio,
      fin dall’estate sono stato sempre abbastanza ottimista nei confronti della squadra, tanto da scommettere una cena a base di sushi con un amico juventino.

      Dato che ultimamente la questione scudetto sì/scudetto no è tornata alla ribalta, devo dire che -ahimè- non credo che la Roma possa ambire allo scudetto, nemmeno se Karsdop e Shick si rivelassero dei fuoriclasse.
      Se penso all’ultimo scudetto, ricordo uno sforzo mirato in modo netto e dispendioso in quella direzione: BISOGNAVA VINCERE. Altri utenti hanno una memoria storica certamente più dettagliata della mia, ma all’epoca potevamo tenere in panchina gente come Montella o Nakata, e in campo avevamo giocatori tra i migliori al mondo nei loro ruoli. Per vincere-ma questo è un mio personale pensiero- bisogna essere in grado di fare potenzialmente 6 o 7 punti in più, e non solo 1, rispetto alla squadra favorita di turno, perché quei 6 o 7 punti per vari motivi-alcuni anche causati da noi- diventeranno 2 o 3 durante la stagione.
      Io vedevo e continuo a vedere una Roma che può arrivare tra le prime quattro, e credo i posti tra il secondo e il quarto siano quelli inseguiti dalla società quest’anno.
      Quello che spero è di vedere questa squadra crescere e confermarsi, per potersi affermare-spero- quanto prima.

  47. DI FRANCESCO: In casa dobbiamo prendere meno gol.
    []
    Karsdorp, Dzeko e Kolarov domani titolari. Il ruolo di Schick? Potrebbe essere una sorpresa.
    []
    Karsdorp domani giocherà titolare. Schick invece deve proseguire il suo percorso di crescita.
    []
    La squadra sopporterebbe un turnover a Dzeko e Kolarov?
    Credo che nessuno dei due lo lascerò in panchina, a partire da domani. Ritengo che siano dal punto di vista dell’atteggiamento, dal punto di vista fisico e mentale pronti per giocare anche domani col Crotone. Poi prima del Bologna valuterò.
    []
    Schick nella sua testa giocherebbe al posto di Nainggolan e Gerson o magari sta pensando a Schick accanto a Dzeko con uno tra Nainggolan e Gerson?
    So dove volevi arrivare, Schick dove lo faccio giocare. Schick si deve mettere a posto, poi può giocare in qualsiasi ruolo. Schick potrebbe essere una sorpresa, ma non deve cambiare l’idea di gioco della squadra. Schick è un ottimo calciatore, ma deve ritrovare la condizione fisica. Sicuramente non giocherà dal primo minuto, ma piano piano lo metteremo dentro.
    []
    Fazio potrebbe essere disponibile per domani, lo valuteremo nell’allenamento di oggi, ieri non ha lavorato col gruppo. Se oggi dovesse dare risposte positive sarà della partita. L’obiettivo di Manolas è il Chelsea, balliamo tra Chelsea e Fiorentina. Siamo tutti ottimisti.
    Nota della redazione: Federico Fazio si è allenato regolarmente in gruppo e sarà quindi della partita domani.

    Mi sembra che lo stesso Eusebio ci abbia svelato gran parte della formazione che domani sera se la vedrà con il Crotone: particolarmente atteso l’esordio di Karsdorp. Felice anche per il ritorno di Fazio e il probabile esordio, a partita in corso, di Schick, oltre, sembra, alla convocazione di Emerson, solo per la panca e per il gruppo.
    Tante novità, utili e, speriamo, preziose.

  48. Considerazioni su Eusebio a paragone del pelato ma non solo, nella gestione dei giocatori e dei moduli di gioco.
    Lo so, basta parlare del passato!!! … mi andava però di fare ad alta voce questa considerazione con voi.
    Gerson, lo ha nascosto, “educato”, allenamento dopo allenamento, gli ha dato il tempo di “capire” la posizione nel quale lo vuol far giocare, gli ha alternato Radja e presto farà lo stesso con Shick che sarà titolare in quel ruolo e, a seconda dei casi, anche vice di Dzeco con cambio di modulo in partita o con l’aggiunta di Gerson o Radja in quel ruolo. Gerson è rimasto il debuttante delle partite “blasonate” esattamente come lo era con il pelato, lui per protesta… Eusebio invece, ha plasmato ciò che aveva a disposizione. Sembra una differenza lieve ed invece è abissale ed i giocatori percepiscono queste “attenzioni”.

    Abbracci Giallorozzi e SempreForzaMagicaRoma.

    p.s.
    Un abbraccio particolare a Lupogiò

    1. Che poi non ho mai capito per qual motivo Gerson si sia preso tutte queste critiche per i 45 minuti giocati contro la Juve, dove Alex Sandro non è mai sceso dal suo lato e la catena di destra era (dal primo all’ultimo) infortunata tranne Salah che aveva 30 minuti nelle gambe e neanche doveva esserci.

      Offensivamente era stato nullo, però boh, una partita da 6 la stava facendo.

      1. son contento che lo abbia scritto qualcun altro, ma fa parte del ragionamento di cui sopra… non volevo apparire come troppo “fanatico” di Gerson, ma se nel contratto c’è la famosa clausola del pallone d’oro uno scarpone di certo non poteva essere… Allison docet.

  49. Premessa:
    quando i tifosi quagliesi appesero i manichini al ponte, l’idea di impiccare realmente DDR o chi per lui non gli passò neanche nell’anticamera del cervello (posto che quei tifosi ne avessero uno), era uno sfottò di cattivo gusto, eccessivo, quello che vi pare ma non vi era tutta la malizia che gli è stata attribuita dai “soloni” di turno. Idem con patate per Anna Frank con la maglia della Roma.
    Detto ciò, io propongo di giocare la prossima con il simbolo S.P.Q.R. (come nel derby) e sotto la Stella di Davide bella grande ed arancione sullo sfondo rosso della maglia.

    Faccio una battuta…
    mi immagino Anna Frank in cielo che mormora: se sapevo che avrebbero fatto leggere i fatti miei a milioni di studenti, non li avrei scritto su un diario.

    Ricapitolando:
    non bisogna mai decontestualizzare lo sfottò (per becero o stupido che sia) dalla realtà per il quale è stato concepito, altrimenti si cambia completamente il senso del medesimo.

    Ave Atque Vale e SempreForzaMagicaRoma.

    1. lungi da me giudicare se giusto o sbagliato, semplicemente avrei evitato però di fare riferimenti a persona che ha passato quello che ha passato Anna Frank e milioni di esseri umani come lei, ancor prima che ebrei.
      Semplicemente, ogni cosa ha il suo contesto sfottò che sia, certi “personaggi” del nostro tempo e del passato e bene lasciarli dove sono, ovvero nella Storia, quella con la “S” maiuscola.

  50. spero che dzeko possa rifiatare
    ovviamente c’è il dogma che vuole che la partita più importante sia sempre la prossima, ma è evidente che il vero banco di prova sarà il 31 col chelsea ed in questo momento ci ritroviamo nelle condizioni di sfruttare al meglio l’ampiezza della rosa
    non dico cambiare la squadra in 9/11 dato che il crotone non è il benevento
    ma fosse per me giocherei così:

    4-3-3 Allison; Peres, Jesus, Moreno, Kolarov; Gerson, Gonalons, Pellegrini; Gengis Khan, Defrel, Perotti

    eventualmente con un vantaggio doppio sposterei uno tra Peres e Jesus sulla fascia sx e farei esordire Karsdrop. gli altri cambi che farei eventualmente sarebbero Florenzi per Pellegrini e uno tra Under e Defrel per Schick sempre che quest’ultimo sia effettivamente pronto per giocare altrimenti inutile farlo esordire come fatto contro il verona

    sentivo giustamente Ugo Trani dire che sia meglio testare un giocatore al rientro dal primo minuto perchè puta caso andasse in evidente difficoltà ti bruci un cambio e non due in un colpo solo

    Gerson a forza di buone prestazioni per quanto mi riguarda ha riscattato la stagione precedente -malgrado ampie colpe le aveva il bischero toscano – merita maggiore spazio e soprattutto di fare più apparizioni dal primo minuto

  51. Ciao Alex27,
    totalmente d’accordo sulla questione ultras. Come accade per altre situazioni, le istituzioni tendono a mostrare uno sdegno momentaneo, difendersi con la scusa delle mele marce o dei pochi facinorosi, e non privare mai a cambiare dei problemi che sono strutturali e non marginali.
    Dire che la maggior parte dei tifosi non si comporta in questo modo mi sembra un’altra modo di eludere il problema. Cosa vorrebbe dire? Che si affronterà il problema quando a comportarsi così sarà il 90% di tutti i tifosi?
    Anche i cosiddetti hooligans inglesi erano una percentuale esigua rispetto al totale dei tifosi d’Inghilterra, ma evidentemente le società avevano meno interessi a difenderli.
    Nella fattispecie della foto di Anna Frank, come altri utenti penso che accostare ai colori giallorossi una giovane ragazza che è a tutti gli effetti un’eroina del nostro tempo pensando sia insulto (per poi difendersi tirando in ballo la goliardia) è un comportamento che ha in tale spregio l’intelligenza umana da lasciare basiti.

  52. Peres, se Karsdorp dovesse dimostrare di essere quello che noi tutti ci aspettiamo, mi sentirei di dire che è sacrificabile sull’altare del “bilancio”.

    Vendi a 10, resti con Florenzi/Karsdorp/Nura, e prendi magari un difensore giovane. Un profilo che potenzialmente possa fare il titolare l’anno prossimo, o ancor meglio, aggiungi cash e provi a prendere Gimenez, che non credo tuttavia sia interessato ad una piazza come la nostra perchè sarebbe un passo indietro.

    1. Non sono d’accordo.
      A parte Nura che ha il potenziale giusto ma, infortuni permettendo, ancora da esprimere, Florenzi e Bruno Peres hanno limiti oggettivi e difficilmente eliminabili per il ruolo di terzino.
      Anche quando avrà recuperato la “gamba” Flore resta un terzino spendibile solo contro alcuni avversari, non in tutti.
      Va benissimo contro ali sx rapide e tecniche (ricordo l’ottima partita contro Neymar l’anno scorso), ma contro esterni offensivi fisicati (tipo Perisic X fare un esempio) soffre troppo i limiti atletici e di altezza. Già nell’ultima contro il Toro Niang e Ljajic che puntavano da quella parte hanno avuto vita troppo facile nel ricevere le palle alte. È un vantaggio che non si può concedere a certi livelli.

      Quanto a Peres il limite è in piccola parte tecnico (evidente in alcuni controlli e nei cross) ed ingrande parte di testa. Sulla carta migliorabile con l’educazione (calcistica) in realtà destinato con ogni probabilità a ripresentarsi ad intervalli più o meno regolari.

      Karsdorp invece, almeno sulla carta, è il terzino dx che ci serve.
      Altro più di 1 e 85, grande gamba e grande velocità di punta, ottimo crossatore ma, almeno potenzialmente, anche ottimo difensore.
      Su quest’ultimo aspetto dovrà lavorare perché in Eredivisie si difende poco e male, tuttavia le potenzialità di un terzino completo come piace a Difra (stile Vrsaljko X intendersi) ce le ha tutte.
      Dovesse, come spero, dimostrarsi un acquisto di valore, io X ragioni di cassa piuttosto sacrificherei Bruno Peres che comunque un certo mercato dovrebbe avercelo.

      1. Esattamente!

        Il mio discorso era proprio quello: se Karsdorp dimostrerà di essere un abile difensore (e per struttura fisica non vedo perchè non possa diventarlo), con i 3 da me citati, dovremmo essere a posto; sicchè Peres potrebbe esser venduto per far spazio ad un centrale da rodare in ottica stagione 2018 – tanto lo sappiamo tutti che saremmo costretti a vendere Manolas.

  53. Continuo a pensare che Gerson sia in grado di sbrigare le stesse mansioni di Gonalons, solo con il doppio della qualità se utilizzato da regista.

    Su DDR stendo un velo pietoso: si dovrebbe ritirare e basta.

    1. sottovaluti il lavoro che fa daniele quando difende. gerson manco tra 15 anni di allenamenti lo può fare

  54. karsdorp non ha mai giocato non penso che possa partire da titolare, anche se è una possibilità. io darei spazio a gerson da titolare facendo riposare naingollan
    giocherei così
    alisson
    florenzi fazio moreno kolarov
    strootman de rossi gerson
    under dzeko el sha

    1. Concordo ma al posto di ddr metterei gonalons.

  55. lumiroma 23 ottobre 2017 il 11:32

    E’ un po di giorni che ci penso e chiedo ai più assidui del sito

    Non vedo post del grande Lupogio .. non so se mi sono perso un suo abbandono a questo branco o la sua assenza è dettata da altri fattori

    Felice di poter leggere un suo post

    lupogio ha avuto seri problemi di salute, si sta riprendendo, ogni tanto posta qualcosa.
    un abbraccio a lui

    1. Un abbraccio grande a Lupogio, torna presto!!!

  56. pensate un po con un esterno alla mahrez e tutti gli infortunati disponibili che Roma…
    DiFra si é mostrato fino ad oggi un allenatore flessibile, preparato, intelligente e coraggioso.
    Tutti immaginavano il zemaniano, eppure per ora abbiamo la miglior difesa e se ci levi le tre pizze fortuite contro l’inter, ancora meglio.
    Certo la difesa non da garanzie al 100% se il centrocampo é latitante, ma la fase difensiva Difra la sa fare e anche bene.
    Il bel gioco c’é e c’é anche la vittoria con il brutto gioco come a Torino.

    Daje Roma daje!!!!!!!

  57. Rubbe e Lazzie, due facce della stessa sporca, anzi lercia, medaglia.

    I primi hanno vinto 6-2 ma non gli basta, continuano a lamentarsi e protestare contro il Var che a loro detta li “penalizza”. Il messaggio è chiaro: noi siamo la Juve e dobbiamo vincere sempre e comunque. Dopo 6 scudetti vogliamo il settimo e poi l’ottavo e il nono ecc ecc.
    Di tutto il resto non ci frega niente, perchè noi siamo la Juve e sta scritto nello statuto e nella Costritizione che dobbiamo sempre vincere, non importa come.

    Sui fatti di Anna Frank invece verrebbe voglia di stendere un pietoso velo e non pronunciare nemmeno il nome di quella sottospecie di società (forse non è un caso che si chiami SS Lazio, con quel SS che suona quasi come un sinistro presagio), se non fosse che gli immondi non sono nuovi a simili episodi, dal saluto romano del loro “idolo” Di Canio ai calzini di Rudiger dell’indegno Lulic e ai tanti altri di cui si sono macchiati, nonostante i loro indegni rappresentatnti societari si affrettino ogni volta a minimizzare e a definirle “goliardate” o “episodi isolati” .

    Non voglio fare il moralista, ma fino a che le Istituzioni tollereranno simili vergogne non ci sarà mai civiltà ne dignità. Ci vorrebbe il pugno di ferro e una punizione esemplare, ci vorrebbe un sistema serio che intervenga e penalizzi pesantemente questa società, tra l’altro recidiva più e più volte. Toglietegli un po’ di punti in classifica (esiste ancora la responsabilità oggettiva delle società sportive?) e vedrete che poi ci penseranno bene prima di far entrare i recidivi in curva a 1 euro.

    Altrimenti ci sarà sempre il solito servizio al Tg e qualche voce sdegnata ed isolata, e il giorno dopo finirà tutto, come sempre in questa Italia squallida, a tarallucci e vino.

    Scriveva Karl Kraus: Quando il sole della cultura è basso, anche i nani hanno l’aspetto di giganti.

    1. gli squallor dicevano: “‘e femmene so’ puttane e ‘a vita so’ tutt’ guai, “

  58. Buongiorno a tutti.
    In questo tour de force con un partita ogni 3 giorni fino alla sosta per le nazionali Difra dovrà continuare nell’eccellente lavoro di sfruttamento dell’intera rosa.
    In particolare le prossime in casa con Crotone e Bologna dovranno essere sfruttate per sondare possibili alternative e far riposare i più spremuti.
    Visto che a destra Peres continua a mostrare incertezze e Flore, oltre a dover ancora recuperare la gamba di un tempo, ha oggettivi limiti atletici in fase difensiva, sarà fondamentale poter lanciare Karsdorp, il quale sembra possa essere schierato titolare già col Crotone.
    Occorre inoltre provare le alternative a Dzeko al centro dell’attacco e Defrel-Schick pare siano già pronti, quantomeno per una parte di partita, sicché potrebbero alternarsi nel ruolo di punta.
    A centrocampo potrebbe trovare minutaggio Gerson, magari da subentrante, mentre al centro della difesa insisterei con la coppia JJ-Moreno, visto il buon rendimento a Torino e l’opportunità di far recuperare con calma Fazio e Manolas.
    Sarebbe perfetto se ci fosse anche la possibilità di mettere qualche minuto nelle gambe di Emerson, visto che Kolarov le sta giocando tutte.
    Questa una possibile formazione X domani:
    Alisson
    Karsdorp JJ Moreno Kolarov
    Pellegrini Gonalons Kevin
    Florenzi Defrel Perotti

    Cambi: Emerson X Kolarov, Gerson o Radja a centrocampo a seconda delle necessità e Schick X Defrel.

    1. Giorno dero!!

      Secondo me in attacco giocherà ancora dzeko e under sara titolare ed é anche giusto che abbia un posto dal primo minuto.

      Io nn farei giocare kars dal primo, é un rischio, io lo farei subentrare nel secondo tempo.

      Nn forziamo i rientri!!