Problema muscolare per Defrel, un mese di stop

di Francesco Gorzio Commenta

Defrel, uscito anzitempo dal match col Qarabag si è sottoposto esami strumentali presso Villa Stuart: lesione di primo grado al bicipite femorale sinistro

Il Messaggero, S. Carina


Settembre non è ancora terminato ma per la Roma è già emergenza infortuni. Ieri Defrel, uscito anzitempo dal match col Qarabag e Perotti, out nella rifinitura a Baku, si sono sottoposti ai consueti esami strumentali presso Villa Stuart che hanno evidenziato per il francese «una lesione di primo grado al bicipite femorale sinistro» e per l’argentino «un edema post distrattivo al bicipite femorale destro». La prognosi con vista Milano è analoga: entrambi non saranno disponibili mentre quella a lungo termine prevede Perotti in campo con il Napoli mentre Defrel si rivedrà il 25 o 28 ottobre (Crotone o Bologna). Quello dei ko muscolari inizia ad essere un problema.

EUSEBIO PREOCCUPATO – Non siamo fortunatamente ancora al livello della seconda stagione di Garcia quando dopo appena quattro partite l’elenco dei ko muscolari era impressionante (Benatia, due volte Castan, Iturbe, Borriello, Uçan, De Sanctis, De Rossi, Holebas e Keita) ma il trend comincia a preoccupare Di Francesco. Detto di Defrel e Perotti, ai box ci sono ancora Karsdorp e Schick, rispettivamente per un affaticamento muscolare che lo ha costretto a interrompere il percorso di riatletizzazione e per un edema muscolare nel retto femorale sinistro, diagnosticato l’8 settembre e vittima di una ricaduta il 17.

DA BERGAMO A BAKU – Si uniscono poi al triste elenco Peres a Bergamo, stop di 15 giorni per una lesione al muscolo pettineo sinistro, e Nura (che ieri, insieme con i giovani Keba e Antonucci, ha rinnovato il contratto), vittima di una lesione del muscolo tendineo del bicipite femorale (out 2 mesi).

TOTTI SPIA I ROSSONERI – Capitolo a parte merita Moreno: il muscolo interessato è sempre il flessore della coscia sinistra che lo aveva già bloccato nella tournée estiva. Nainggolan invece non ha giocato a Benevento per un problema tendineo. Inutile ribadirlo: dopo San Siro la sosta è quanto mai benedetta. Intanto ieri sera Totti ha assistito a Milan-Rijeka, in attesa di partire questa mattina per Tblisi, dove in serata disputerà una partita di beneficenza organizzata da Kaladze.

Lascia un commento