Le pagelle della Gazzetta di Roma-Udinese 3-1

di Francesco Gorzio 175

Le pagelle della Gazzetta di Roma-Udinese 3-1, i giallorossi vincono e convincono contro l'Udinese. Migliore in campo Stephan El Shaarawy.

Le pagelle della Gazzetta di Roma-Udinese 3-1, la vittoria della Roma con i voti de La Gazzetta dello Sport.

Le pagelle della Gazzetta dello Sport di Andrea Pugliese dopo il successo della Roma per 3-1 contro l’Udinese nella partita di ieri allo Stadio Olimpico.

Roma

ALISSON 6,5: Dice subito di no a Jankto. Poi è bravo anche su Bajic.

FLORENZI 6: Meno esplosivo che con il Verona, a volte tiene il freno a mano per timore di Jankto Al suo posto: BRUNO PERES s.v.

MANOLAS 6: Bene nei recuperi a campo aperto, ma dorme su Maxi Lopez. E poteva costare caro.

FAZIO 6,5: Più gioca e più si trova a suo agio. Aiuta anche molto dal basso in fase di costruzione.

KOLAROV 6: Si amministra con l’esperienza. Va gestito. E bene. Al suo posto: MORENO 5,5 Diciassette palloni, nessun errore. Peccato solo che si dimentichi di Larsen sul gol.

STROOTMAN 6: È ancora in fase di rodaggio. Ma pressa un po’ tutti quelli che passano dalle sue parti.

DE ROSSI 6,5: Va più in verticale ed è un angelo custode per i due centrali di difesa (10 intercetti).

NAINGGOLAN 7: Arpiona il pallone da terra per l’assist dell’1-0. Poi tanta intensità e molti cross (7).

EL SHAARAWY 7,5 (Migliore in campo): Prima la dolce carezza di esterno, poi la furbizia sul 2-0. La doppietta la colora così, anche se poi si nota tanto perché corre senza sosta e attacca sempre la profondità.

PEROTTI 6,5: Sublime nell’uno contro uno, sbaglia un rigore dopo aver fatto 10 su 10. E 10 sono anche i punti sulla caviglia destra.

DZEKO 7: Apre le danze con il gol e le chiude con l’assist per il 2-0. Prezioso in tutto quel che fa. Al suo posto: DEFREL 5,5 Entra da centravanti, ma si divora il gol del 4-0.

ALL. DI FRANCESCO 7: La Roma produce sempre di più (ieri 18 tiri), ma sembra cresciuta anche negli equilibri tra le due fasi.

Udinese

Bizzarri 6, Larsen 5,5, Angella 4,5, Samir 5,5, De Paul 5,5, BAjic 6, Behrami 4,5, Barak 5, Fofana 6, Jankto 5,5, Lasagna 5, Pezzella 6, Maxi Lopez 5
ALL. Delneri 5

Lascia un commento

Commenti (175)

  1. non avrei preso di francesco per la roma l’ennesima scommessa e nn mi piace il suo modulo, la mia prima scelta era e resta Carletto e lo ribadisco, sceglierei lui tutta la vita. ovviamente sono state fatte altre scelte dalla società anche perchè calretto era sotto contratto, ed ora mandar via un allennatore significherebbe ripartire da zero ma se ci fosse anche solo una possibilità nn ci penserei proprio via il difra e dentro carletto(si vedrà a gennaio) .

  2. Contro il Milan dovremo fronteggiare una mini-emergenza in attacco. Saranno out Schick, Perotti e Defrel.
    L’assenza del tanto vituperato francese rischia di essere la più pesante dal momento che Dzeko nelle ultime uscite ha dimostrato di calare molto nell’ultima mezz’ora.
    Per questo motivo avrei preferito una staffetta tra Edin e Defrel contro il Qarabag.
    Invece il francese è stato utilizzato dall’inizio nuovamente fuori posizione sull’ala destra pur disponendo di un giocatore di ruolo come Under.
    Questo a mio avviso l’unico errore dì Eusebio nella gara contro il Qarabag nella quale Defrel a furia di rincorrere gli avversari si è infortunato.
    Fossi in Di Francesco mi porterei qualche attaccante primavera in panchina perché Dzeko potrebbe aver bisogno di rifiatare nell’ultima mezz’ora di partita nella quale o per un suo calo di rendimento o per una minor efficacia offensiva della squadra, Edin non ha mai segnato.
    Dzeko ha fatto centro 5 volte nel primo tempo, il più delle volte intorno al quarto d’ora. Stesso discorso anche per le 2 reti segnate nel secondo tempo, sempre messe a segno nel primo quarto d’ora.

    1. Giusta analisi down
      Oltre a geko penso che avrebbe dovuto far rifiatare anche kolarov
      È vero non avevamo giocatori in quel ruolo, ma la Juve in situazioni di emergenza ha saputo adattare sturaro penso che l’invigorito brunello avrebbe potuto farcela a giocare nella fascia opposta
      In più per quanto apprezzi l’autorevolezza, la mentalità vincente e le prestazioni del serbo mi inizia un po’ a indispettire la sua ostinazione a pretendere l’esclusiva dei calci piazzati:
      per me sulla destra è giusto che siano sue ma quelle sulla sinistra dovrebbero appartenere a elsha o perotti
      Domenica sarebbe stato un gran vantaggio avere in panca sadiq mi incuriosirebbe un tandem geko-elsha supportati da under 3/4 ma so che è un’utipia però piuttosto di mettere uno primavera sconosciuto – come tu ‘auspicavi’ – nel caso geko sia in debito di ossigeno – sposterei elsha centrale ed al suo posto impiegherei keba

  3. A sproposito e per fare il menagramo, Defrel si è beccato il solito nostro infortunio muscolare da un mese e anche Pjanic uno strappetto, una piccola lesione di tipo distrattivo. Adesso ho capito perché si è parlato di sofferenza Juve contro l’Olympiacos, con partita vinta solo nel finale: una sfiga per uno non fa male a nessuno. A noi certamente no, ma a loro

  4. Sono anch’io felicissimo per il Papu e per quel cafone di Fekir, che non doveva parlare in quei termini di un collega che, nel segno del dito della Cappella Sistina, glieli ha rintorzati in gola.
    Ancelotti ha sempre detto che prima o poi avrebbe allenato volentieri la Roma, ma quando è stato il momento si è sempre tirato indietro: e poi, Eusebio non si tocca. Ha il sacrosanto diritto di vedere applicati, in modo perfetto e consapevole, i suoi schemi e i suoi automatismi e noi il sacrosanto dovere di lasciarglieli vedere.

  5. Lupacchiotto161 28 settembre 2017 il 17:15
    “se quel colpo di testa di Ndlovu al 90°, fuori di due dita ad Alisson battuto, fosse finito in porta.”
    Va bene tutto, ma anche noi prima di quel occasione abbiamo avuto tre occasioni enormi in ordine: dzeko, defrel, peres tutte buttate al vento. Il Qarabag ad eccezion fatta per il gol non ha fatto un tiro in porta che sia uno.

    La partita l’ho vista e mi ha profondamente deluso, inviperito: Dzeko, tre tiri, un gol; sopra la sua media. Defrel non segnerà mai, Peres ha già fatto un paio di gol da quando è arrivato, corrispondenti al suo dovere. Scusami Lupacchiotto, ma davvero non mi aspettavo che fossimo dominati dal punto di vista fisico atletico: sono sconvolto.

    LorySan 28 settembre 2017 il 19:08
    Per noi il massimo risultato con il MASSIMO SFORZO?
    A me è sembrato il massimo risultato con il MINIMO SFORZO… Altroché!!!

    No, no, Lory, non è un refuso: abbiamo ottenuto il massimo, ma dopo 20′ eravamo con la lingua di fuori e le gambe molli, tipiche di uno sforzo enorme. Alla faccia del grande turn over con i cinque cambi a partita.

    1. A me non è sembrato un calo fisico sinceramente, è che dopo il 2-0 la concentrazione è andata a…donne di facili costumi 😀
      È successo spesso quando la partita sembrava chiusa, se invece la partita è in bilico siamo sempre perfetti o quasi. Guarda quanti appoggi molli e quanti dribbling fini a se stessi hanno fatto soprattutto nel secondo tempo. È per quello che sono veramente deluso..

      1. Senti Sam, io dopo il 2-0 ho visto una selva, una folla di maglie nere che folavano per tutto il campo, dove non c’era più uno spazietto libero e noi eravamo scoppiati.

  6. Scusate eh, va bene tutto, ma c’è qualcuno che veramente oggi esonererebbe Eusebio?
    Ma dite sul serio?
    Boh. Sinceramente io temevo una partenza molto più stentata.
    Allenatore nuovo, schemi e modo di stare in campo totalmente diversi, un modo di difendere rischioso che se sbagli un movimento metti in porta l’avversario.
    Insomma, le premesse per un inizio costellato di passi falsi e imbarcate c’erano tutte e mi sembra che questo nei commenti di inizio stagione fosse nelle previsioni comuni a tanti.
    Invece, fatta eccezione della partita contro l’inda, dominata e per gran parte persa a causa del var e della Sfiga, le abbiamo vinte tutte, tranne il pareggio all’esordio in champions contro un’assidua frequentatrice delle finali degli ultimi anni.
    Non solo. Molti, citando il maestro di Eusebio, Zeman, e temendo questo modo di difendere si erano preparati il pallottoliere, con frasi tipo “si, ok, ci diveriremo ma ne prenderemo tanti”.
    Invece di gol ne prendiamo pochi, pochissimi, meno che con Spalletti.
    Anche ieri, in una partita giocata bene solo i 20 minuti iniziali, a parte un colpo di testa nel finale finito non lontano dal palo non abbiamo subito nulla, ma proprio nulla, ed Alisson è rimasto completamente inoperoso.
    A fronte di ciò per qualcuno sarebbe meglio ricominciare daccapo con un nuovo allenatore e nuovi principi tattici.
    Per carità, a me carletto piace sia come allenatore che come persona, ma pensate davvero che sarebbe una buona idea?
    Io non ci credo. Ditelo che certe cose le scrivete solo X animare il dibattito, per favore.

    Detto questo, vista la vittoria stentata ed in extremis col Reika, se domenica gli diamo noi l’ultima bottarella alla panca di Montella, mi sa che il posto X Ancelotti si libera, ammesso che lui accetti di subentrare in corsa, cosa che si addice poco ad uno degli allenatori più vincenti in attività.

    1. Straconcordo con tutto. Penso e spero siano solo discorsi da bar(?)

      Per quanto riguarda il Milan domenica lo dobbiamo asfaltare, abbiamo tutte le carte in regola per farlo. A meno che non perdano in maniera sonora penso che Montella almeno fino al derby ci arriva. Va detto che questo Milan e senza gioco ma pure senza anima, i giocatori non hanno la piu pallida idea di cosa fare. vincere é d’obbligo.

  7. Ieri sera a bordo campo il giornalista diceva che eusebio chiedeva alle mezzali di salire a ridosso dell’Emilia punte lasciando il solo gonalons a fare gioco…la conseguenza è stata che i centrocampisti erano tutti sulla linea d’attacco e nessuno andava tra le linee e il francese verticalizzando sempre trovava sempre e solo maglie nere e beccavi ripartenza…nn è la prima volta che lo vedo fare anche quando sei in vantaggio, ora le cose sono due o è interpretato male il messaggio di difra o vuole proprio questo ed è sbagliato…quando giochi a tre in mezzo uno fa il regista uno si abbassa per ricevere da vicino e uno si infila tra le lineeper creare scompiglio…mi manca molto il palleggio nelle fasi statiche del Match e anche le aperture sulle fasce per ali e terzini che dovrebbero essere costanti…credo che manchino alcuni interpreti per fare questo 433 è difra dovrebbe prenderne atto e provare qualcosa di diverso…

    giustissima analisi quoto tutto

    concordo anche con ludovico

    abbiamo finalmente l’opportunità di riportare a casa carlone
    difra per ora non ha dimeritato ma i due sono lontanamente anni luce, con carletto sarei certo di portare a casa un trofeo nel giro di due anni e quest’anno dirientrare nelle prime 4 ma purtroppo o perfortuna non penso sia un ipotesi realistica!

    ho appena finito di vedere il primo tempo di lione atalanta
    povera dea preso un gol al 45 nell’unica vera azione
    spero si rifaccia anche perchè sentivo che quelli spocchiesi francesi magia lumache del cazz si sono esentati di dargli il benvenuto come è uso fare durante il giro di rifinitura allo stadio pre conferenza stampa e per non bastare quello spocchieso di fekir si è permesso di dire che non conosceva gomez secondo il mio modesto parere il signor fekir dovrebbe sciacquarsi la bocca prima di chiamare in causa quel fenomeno di gomez daye papu pensaci te a vendicarci!!!!!

    1. GODO grande papu
      bilan merda domenica gli voglio demoralizzati

  8. Io Ancelotti ce lo vedrei bene al posto di quello scarsone di Ventura.

    1. Mi hai letto nel pensiero

    2. ecco questo mi sembra più logico.

  9. Perotti sembra debba saltare il Milan. Notiza orribile perché a sensazione perdiamo un bella percentuale del nostro potenziale offenivo essendo l’argentino l unico a saper saltare l uomo seccamente. Probabilmente assisteremo a un tridente Florenzi-Dzeko-El Shaarawy

    1. Secondo me con florenzi in attacco avremmo piu copertura e piu cross in mezzo e nel secondo tempo metterei under per sfruttare la loro lentezza e fatica!!!

  10. Una partita che per noi è durata un quarto d’ora: dopo la tecnica e l’esperienza ce le siamo fatte al sugo e l’aspetto atletico è passato agli azeri, che sembravano il Brasile di Pelè e ci hanno fatto soffrire fino al 94°, con contrasti triplicati su ogni palla. Ci è andata bene: doloroso e incredibile dirlo. Sono curioso di vederli a Roma: ieri non meritavano di perdere e non avrebbero perso se quel colpo di testa di Ndlovu al 90°, fuori di due dita ad Alisson battuto, fosse finito in porta. I nostri avversari erano talmente invasati da sembrare sconclusionati, ma efficacissimi.
    Per noi il massimo risultato con il massimo sforzo.

    1. “se quel colpo di testa di Ndlovu al 90°, fuori di due dita ad Alisson battuto, fosse finito in porta.”

      Va bene tutto, ma anche noi prima di quel occasione abbiamo avuto tre occasioni enormi in ordine: dzeko, defrel, peres tutte buttate la vento. Il Qarabag ad eccezion fatta per il gol non ha fatto un tiro in porta che sia uno.

    2. Per noi il massimo risultato con il MASSIMO SFORZO?

      A me é sembrato il massimo risultato con il MINIMO SFORZO… Altroché!!!

  11. hanno esonerato carletto ancelotti!!!! che aspettiamo ora è libero, subito un cambio prima che esonerino montella dal milan la roma lo blocchi!!
    scusate ma era la mia prima scelta, sono di parte, credo che nn dovremmo lasciarcelo sfuggire salutando il buon Difra subito (nn era tra i miei preferiti e nn lo sarà mai fntantoché nn cambia il modulo difensivo).

    1. Machitesencula!

    2. Bella pezzentata alla tedesca; esonerare a settembre uno che ha vinto da solo(tra giocatore e allenatore) quasi quanto tutto il club.

    3. andare adesso su ancelotti squalificherebbe agli occhi dei giocatori di francesco , con la certezza di buttare un’altra stagione

  12. FANTASTICI TUTTI!!

    Leggo in lungo e in largo di una partita indegna, di una prestazione vergognosa; quasi una settimana intera che l’etere romano va dicendo che questa era una passeggiata contro una squadra che era l’equivalente di un Crotone o peggio e stamattina sento i soliti tiratori scelti che affossano giocatori ed allenatore ma per cm la vedo io, quasi nessuno ha fatto una disamina intelligente della partita.

    Giocavi contro un paese intero, 70.000 mila persone allo stadio, personalità importanti, presidente, politici e chi piu ne ha piu ne metta; dovevano riscattare una prestazione indecorosa contro il chelsea e tutti e ripeto, TUTTI 11 i giocatori del quarabag erano leoni e hanno dato piu di quello che potevano dare.

    Il qarabag ha fatto solo un tiro nello specchio, cioè il goal, poi nn ha piu preso la porta, Allison poteva prendersi un dolce a casa e ritornare.

    Addirittura risento usciti i nemici dei vari giocatori, ma ricordo che peres é stato uno dei piu positivo, e a parte pochissime sbavature la difesa ha retto alla grande.

    Ripeto, secondo me in molti nn vedono l’ora che la roma faccia qualche passo falso per uscire dalla tana e attaccare senza tregua e cio é molto triste.

    In champions nn esistono partite facili, ricordatevelo, tanto piu per noi che nn vincevamo in trasferta da 7 anni.

    1. Ormai non c’é più da meravigliarsi di nulla. Anche a me la Roma ieri ad eccezion fatta per i primi sfavillanti 25minuti non é piaciuta ma va dato merito al Qarabag di aver fatto una gran partita sotto il punto di vista dell agonismo.

  13. Ieri sera a bordo campo il giornalista diceva che eusebio chiedeva alle mezzali di salire a ridosso dell’Emilia punte lasciando il solo gonalons a fare gioco…la conseguenza è stata che i centrocampisti erano tutti sulla linea d’attacco e nessuno andava tra le linee e il francese verticalizzando sempre trovava sempre e solo maglie nere e beccavi ripartenza…nn è la prima volta che lo vedo fare anche quando sei in vantaggio, ora le cose sono due o è interpretato male il messaggio di difra o vuole proprio questo ed è sbagliato…quando giochi a tre in mezzo uno fa il regista uno si abbassa per ricevere da vicino e uno si infila tra le lineeper creare scompiglio…mi manca molto il palleggio nelle fasi statiche del Match e anche le aperture sulle fasce per ali e terzini che dovrebbero essere costanti…credo che manchino alcuni interpreti per fare questo 433 è difra dovrebbe prenderne atto e provare qualcosa di diverso…

  14. non si può fare la champion’s con JJ e Peres titolari, tutto qui.

    1. Vabbè ma ieri ci stava di farli giocare anche se poi hanno dimostrato tutti i loro limiti….anche defrel li ha mostrati e gonalons pure anche se credo che il francese per essere valutato bene debba giocare un po’ di più….nelle partite che contano devono esserci Florenzi strootman perotti e fazio….per dire ieri kolarov ha mostrato qualche limite di tenuta perché nn ha mai riposato un minuto…forse era meglio mettere fazio al centro e jesus a sinistra e farlo rifiatare….

  15. Oh comunque ragazzi il Qarabag o come cazzo si chiama nn è quello che si dice uno squadrone ma la partecipazione alla CL nn è che se la sono comprata eh! Se adesso sono li avranno pure eliminato ai preliminari qualcuno di più quotato o no?
    La prestazione è stata brutta ok, ma nn sottovalutarei il fatto che qst’anno anche giocando nn bene si riescono a portare a casa i tre punti. Finché si vince ha ragione DiFra , quando perderemo potrete sfogare le vostre frustrazioni a sufficienza 🙂

    1. Mi lascia veramente perplesso solo il difetto di personalità perché puoi sbagliare e prendere un gol ma nn puoi crollare psicologicamente per un gol preso, così come peraltro è successo con l’Inter….spesso recentemente vediamo una Roma a due facce, stupenda fino al gol preso poi tremebonda a incerta….su questo aspetto dobbiamo crescere anche l’allenatore che eve trasferire ai giocatori una personalità e una forma mentis precisa cioè si gioca sempre si può sbagliare ma nn è la fine del mondo si prende un gol e si ricomincia a giocare come prima…

    2. Ciao Uomo…
      volevo solo risponderti a ieri.
      se non mi vedi entrare per esultare alle vittorie della Roma…. e’ perche non considero la vittoria contro squadre tipo benevento,verona ect.. esaltanti.

      dei 3 punti qui e la per arrivare al 6º posto sotto le quaglie…non me ne puo fregare meno.

      E visto che considero questa Roma ancora una squadra da sesto posto…motivi per stare allegro non ne ho.
      Se poi il nostro nuovo ” Sabatini dei poveri” decide di mettere clausole rescissorie da Supermercato a Manolas e Pellegrini…Motivi per stare allegro ne ho ancora meno.

      Perche passare da essere una squadra che lotta per il secondo posto e ritornare all’ oblio del 5º in giu’…per me non e’ una paranoia…e’ una paura molto fondata.

      Se questa squadra con Milan e Napoli mi dimostra il contrario..saro’ felice di vedere la Luce al fondo del Tunnel… 🙂

      e ritornare a sperare e esultare….momentaneamente di speranze ne ho …come i titoli in questi ultimi anni.

  16. E’ presto per dare giudizi definitivi ora…
    La Roma e’ una buona squadra quando riesce a schierare la migliore formazione in rapporto al tipo di gioco che vuole l’allenatore.
    Quando gli interpreti non sono quelli adeguati e quando la Roma decide di giochicchiare
    escono fuori tutti i difetti di concentrazione e mentalita’ oltre che una sufficienza nei passaggi e nelle interpretazioni delle soluzioni di passaggio VERGOGNOSE PER CHI DOVREBBE SAPER GIOCARE A CALCIO ED E’ PAGATO PER QUESTO…
    A VOLTE CREDONO DI ESSERE QL CHE NON SONO ….FORTI…SENZA DIMOSTRARLO.

    Passaggi orizzontali che mandano l’avversario in porta
    dribbling davanti alla ns area…che poi mandano gli avversari in porta
    rinvii del portiere frontali e bassi….che innescano contropiedi altrui…

    SONO SPESSO UNA COSTANTE DELLA NS STORIA RECENTE

    E’ UN FATTO DI MENTALITA’?
    SUPPONENZA?
    LIMITI TECNICI E MENTALI?
    INTERPRETI SCARSI IN ENTRAMBE I CASI?

    La Roma e’ una buona squadra che ancora non assimila il gioco se non per 30-40 minuti

    poi….si spegne…e rischia figuracce con chiunque

    In Italia certi livelli sono passabili

    Ora cominceranno impegni seri e probanti…

    Aspetto ancora di vedere IL MERCATO DEL SIG MONCHI…

    Bene i tre punti ma voglio vedere che succedera’ a Milano per che’ li se giochi 30 minuti e giochicchi come ieri sera ne prendi 3…

    Devono imparare ad essere umili e concentrati. Ieri squadra lunga e recupero palla lento. Zero gioco d’insieme.

    La Roma al momento non ha fuoriclasse davanti. Gente che su 4 palle ne mette 3. Batistuta avrebbe fatto 60 gol a stagione con questi avversari in italia
    La Roma non ha un centrale di centrocampo svelto e capace di accorciare …gioca cn due mediani lenti che tengono troppo palla
    Dietro JJ e’ un buon rincalzo ma per l’amore del Signore non ha la tigna e concentrazione del campione….

    Tanto da rivedere
    Speriamo di vedere i frutti del mercato per un eventuale salto di qualita’…
    Milano e napoli saranno lo spartiacque?

    Ciao
    Euse’

  17. Doumbia 20 goal in 25 partite di cammipnato nel basilea l’anno scorso.. Forse era il caso di tenerlo al posto di defrel.

    1. Si vabbè
      Ora siamo arrivati a rimpiangere doumbia e parlare del campionato svizzero
      Buonanotte

      1. Ciao Oblo. ..e tra l’altro avrà pure fatto 20 gol ma il Basilea si è guardato bene dal riscattarlo. Chissà perché ahahahahahah

      2. Ahh già 😀😀😀

  18. Uomo di m…ondo 28 settembre 2017 il 07:24

    22.07.1927 27 settembre 2017 il 22:51

    ma poi testa al milan de che, vuoi vedere mo che il campionato è più importante della champions

    Per noi si che il campionato è più importante della champions . E poi se permetti nonostante la prestazione pessima la squadra azera l’abbiamo battuta in casa loro, si o no? Il Milan sicuramente sarà una partita più impegnativa,è uno scontro diretto e nonostante si sia solo all’inizio nn è che ci possiamo tanto permettere di perdere altri punti in campionato. In champions sarebbe già un’impresa arrivare agli ottavi. Un miracolo arrivare ai quarti. Di più si arrenderebbero pure i Santi (bailor! )

    è proprio per questa tua mentalità che ieri la squadra rischiava di perdere, guarda il quarabag invece, sa benissimo che uscirà e che tornare in champions per loro sarà difficilissimo, per questo vogliono dare tutto e regalare ai tifosi delle prestazioni di cui andare fieri

    Se devi andare in champions per poi snobbarla tanto vale non andarci, non è che in campionato abbiamo molte speranze di vincere lo scudetto poi, sopratutto se la squadra è quella di ieri

    Gonalons non è da Coppa Campioni ma da serie A si

    1. Credo che uomo intendesse dire che la champions npn è alla nostra portata….il campionato si.

  19. Abbiamo vinto e questo è quello che conta.
    Certo, faticare contro una squadretta un pò di dubbi ne mette.
    Contro il Milan potremo vedere il vero valore della squadra.

  20. Per quelli che dicono che i giocatori della roma sono martellati dai media pongo l’attenzione sul caso higuain. Un giocatore del suo calibro che è stato trattato come un pippa ar sugo per due settimane. Fino all’ovvio gol in risposta.
    Non pensiamo che tutti ce l’hanno sempre con noi

    1. giustissimo.

    2. Infatti la Roma ieri ha effettivamente deluso. Certo ha vinto,ed è importante. Ma ha evidenziato grandissimi limiti sia nei singoli (Gonalons e Defrel su tutti) sia di tenuta fisica (quelli correvano il doppio) sia di gioco. Ma soprattutto Gonalons è un giocatore da serie A? Defrel è una prima punta e non può essere il sostituto di Salah. Ieri a mio avviso il migliore in campo è stato Manolas, che grazie a questa proprietà ha già il cartellino prezzo cucito addosso (e pure un prezzo tutto sommato modico),pronto per andare a far compagnia a Pjanic,Benatia e Schezny (o come cavolo si scrive)…

      1. Piccola correzione intendevo in difesa (il migliore in campo è stato indubbiamente il faraone).

  21. la partita non l’ho vista, l’ho seguita un po’ per radio.
    chiaro che è un risultato modesto, però per quella che è la nostra storia in europa è pur sempre una vittoria fuori casa in champions, inoltre è una trasferta scomoda anche per le ore di volo. La roma di di francesco in più rispetto alle ultime stagioni ha il fatto che sa soffrire. Il passaggio del turno è fuori discussione, dobbiamo realisticamente puntare al terzo posto.

  22. partita di ieri che dice molte cose e qsi tutte negative, ad eccezione di 3 punti in champions. squadra priva di idee, lenta impacciata, con poca manovra e confusa. gonalons ha rischiato in primis di farci perdere con un asquadra che nn vale la lega pro italiana, defrel inguardabile, naingollan che ancora faticaa trovare la posizione, pellegrini che parte bene molte bene per poi naufragare, JJ in involuzione. mi chiedo se avevamo una squadretta come il carpi ieri avremmo perso? probabilmente si. siamo oltre che in ritardo tattico e di molto, estremamente fragili mentalmente alle prime difficoltà si sgretola tutto.
    Ad oggi il Difra proprio nn mi piace, spero presto che mi faccia ricredere perchè a parte alcuni elementi la roma ha una rosa forte.

    1. Parli di “ad eccezione di 3 punti in champions” come se in trasferta fossero pochi…

      1. col quarabag…consideri la roma proprio da 4 fascia…io no speravo fo
        sse di un altro livello

  23. Buongiorno a tutti.
    Prima vittoria in trasferta in Champions dopo7 anni. Filotto di vittorie consecutive. Secondi ed imbattuti nel girone Champions. I primi 20 minuti e la capacità di soffrire e portare a casa il risultato. Turnover ragionato in vista di Milano. Questo le cose positive della partita di ieri sera.
    Male Defrel a parte l’innesco del gol di Dzeko. Malissimo gonalons che prova a rimetterli in gara e fa tre passi indietro rispetto al Benevento. In generale squadra rammollita dalla pioggia. Queste le cose negative.
    Al netto di tutto mi tengo la vittoria in trasferta, consapevole del fatto che in Champions non é mai facile. La vittoria in extremis dei blues a Madrid ci dice che la qualificazione si gioca sui colchoneros e che la partita in casa col Chelsea potrebbe risultare decisiva. Io ho già il biglietto!!

    1. concordo con l’analisi ed aggiungo che se il gold di Dzeco e quello di Manolas li avessero fatti dibala e mandžukić si sarebbe parlato di perle del calcio ed invece no, sono Dzeco e Manolas, vabbhè l’erba del vicino è sempre più verde.
      Se sul primo gol higuain e dibala fossero stati marcati come dovevano e se il sul secondo gol mandžukić non avesse avuto il cxlo che ha avuto, la giuve, il carrarmato giuve, la squadra con due squadre che stramazza il campionato avrebbe pareggiato con l’Olympiacos nonostante tutte le belle intenzioni. Aggiungo noi siamo secondi, e speriamo di rimanerlo la “temibilissima” che avrebbe dovuto vincere a man bassa il girone Barcellona a parte, no…. ma si sa l’erba del vicino è sempre più verde.
      … e adesso si. testa al Milan e tifiamo tutti Roma nonostante tutto e tutti… come si suol dire “augurati bene che ben ti viene” è solo un modo di dire ma a volte aiuta a credere in se stessi. Perchè nel calcio vincere è l’unica cosa che conta …. e non l’ho detto io ma qualcuno che “furti” a parte qualcosina l’ha vinta.

  24. 22.07.1927 27 settembre 2017 il 22:51

    ma poi testa al milan de che, vuoi vedere mo che il campionato è più importante della champions

    Per noi si che il campionato è più importante della champions . E poi se permetti nonostante la prestazione pessima la squadra azera l’abbiamo battuta in casa loro, si o no? Il Milan sicuramente sarà una partita più impegnativa,è uno scontro diretto e nonostante si sia solo all’inizio nn è che ci possiamo tanto permettere di perdere altri punti in campionato. In champions sarebbe già un’impresa arrivare agli ottavi. Un miracolo arrivare ai quarti. Di più si arrenderebbero pure i Santi (bailor! )

    1. Santi bailor 😀😀😀

  25. Coi soldi di Defrel si prendeva un discreto centravanti che dava il cambio a Dzeko.
    Speriamo che recuperino in fretta ‘sto Schick se no la vedo dura e speriamo che al bosniaco non succeda niente se no siamo fritti.

    1. Famme gratta’!
      E poi come fate a giudicare Defrel come centravanti se nn ci gioca mai (a parte qualche minuto la scorsa partita) in quel ruolo?
      Ah già ma voi siete quelli che Dzeko era una pippa ….mo dopo un anno ve lo siete scordato ed è diventato imprescindibile

  26. DiFra dopo ogni partita dice che dobbiamo crescere…
    Su Gonalons ripeto quello che avevo già scritto: è un calciatore da serie A?
    Su Defrel: più di 20 milioni per uno così è un orrore… siete ancora convinti che Monchi sia un grande Ds? Secondo me l’unica cosa che ha azzeccato è stata Kolarov, il resto è non pervenuto.
    Prestazione imbarazzante, se giochiamo così a Londra torniamo con 4-5 gol al passivo.

  27. ….vittoria di misura, non sempre si può essere splendidi a volte occorre vincere e basta. Detto ciò il Quarabag non è sta pippa di squadra che dite, si trovano, corrono e sbagliano il giusto. Il Feyenoord che ieri ha giocato con i pummarola, quelli si veramente imbarazzanti. Anche con l’Olympiacos la giuve ha fatto il carrarmato poteva segnare di più ma anche prenderne di più. Certo però che sul primo gol higuain era solo sulla linea di porta ed anche dybala poco dietro, marcature zero, ha tirato 2 volte con tre difensori sulla linea di porta a fare le belle statuine ad un metro da lui, sul secondo gol rimpallo addosso a mandzukic… vabbhè dai così non vale…. a confronto i nostri 2 gol sono 2 perle del calcio…. ma l’erba del vicino si sa, è sempre più bella.
    Buonanotte prendete l’euchessina che così ve viene giù meglio…. SempreForzaMagicaRoma.

  28. Abbiamo vinto e con la sconfitta dell’atletico siamo secondi ma è ovvio che dobbiamo crescere e giocare meglio se vogliamo arrivare secondi…stasera abbiamo corso Poco e sbagliato tanto soprattuto a centrocampo, sempre in inferiorità numerica con le mezzali troppo a ridosso delle punte e troppo poco elastico per coprire e imbucarsi tra le linee…Poco recupero palla anche…l’impressione è che giochiamo bene con le squadre che si chiudono e andiamo in difficoltà quando vengono a prenderci alti perché cerchiamo sempre troppo la profondità quando si potrebbe tenere palla o aprire sulle fasce quoto perché nn abbiamo grandi palleggiatori a centrocampo….

    Comunque l’importante è vincere e fare punti, ora ci attendono sfide importanti e dovremo fare meglio di così ma pensò che se difra è attento lo ha capito…se vinciamo con milan e Napoli ci siamo anche noi, altrimenti la nostra dimensione sarà il quarto posto…

    Chiudo con defrel: una vera pippa, peggio di iturbe, e sulla fascia pure peggio di tanti altri pipponi che abbiamo avuto, per fortuna dovrebbe stare fuori le prossime perché nn si può vedere proprio, tanto impegno e corsa e nulla più un po’ Poco per 23 milioni di euro…

  29. Redazione, @forzaroma 31/08/2017, 08:28

    Nessun problema d’abbondanza in Italia, due nomi da tagliare per la Champions. La Roma deve presentare entro la mezzanotte di domani la lista Uefa e sarà costretta a tenere fuori due giocatori rispetto alla rosa che può utilizzare in serie A e Coppa Italia. Entrambi i regolamenti impongono ai club di inserire un massimo di 17 stranieri, più 4 giocatori formati nella federazione d’appartenenza (dai 15 ai 21 anni devono aver giocato per tre stagioni intere o 36 mesi in club affiliati alla Figc) e altrettanti cresciuti nel vivaio. Nella seconda casella, però, la Roma può mettere solo El Shaarawy e Nainggolan, non Defrel come si pensava in un primo momento: pur essendo arrivato all’età di 18 anni al Parma, il francese non ha maturato i requisiti ed è quindi finito nel listone dei 17 stranieri.

  30. Nn ho potuto vedere la partita quindi nn ho elementi per giudicare la prestazione. Dico solo che abbiamo preso tre punti in trasferta in champions nonostante (probabilmente) fossimo con la testa già al Milan . Devo dire che dopo una vittoria a leggere i soliti commenti disfattisti di alcuni mi cascano davvero le palle! Buonanotte

    1. rivediti la partita in replica poi mi dici se te la senti ancora di biasimarci

      1. ma poi testa al milan de che, vuoi vedere mo che il campionato è più importante della champions

  31. che risultato auspicate tra atletico-chelsea?

    1. Spero che gli inglesi se le becchino !

    2. Pareggio

  32. Pagelle
    Alisson 5,5 – troppi errori coi piedi stasera
    Peres 6 – senza infamia senza lode
    Manolas 6,5 – non emerge là dietro, mezzo punto in più per il goal
    JJesus 5,5 – qualche sbavatura di troppo
    Kolarov 6,5 – l’unico a spingere, ma va in affanno nel 2 tempo
    Radja 6 – da lui ci si aspetta qualcosa di più
    Pellegrini 7 – primo tempo sontuoso, cala nella ripresa
    Gonalons 4 – disastro totale, passaggi sbagliati e la colpa sul loro goal
    DDR 6 – riporta serenità nel finale
    Kevin sv
    Defrel 5 – la media tra gli orrori sotto porta e l’impegno che profonde rincorrendo gli avversari
    Florenzi 5,5 – si sente poco la sua presenza nel finale
    Dzeko 5,5 – il goal non lo salva dall’insufficienza per una gara giocata in maniera troppo molle nel primo tempo ed in affanno nel secondo
    ElSha 6 – molto attivo ma anche inconcludente

  33. @KNVB

    Prestazione di merda o meno, non vincevamo in trasferta da 7 anni. Ci sarà un motivo o no? E’ evidente come la dimensione europea non sia la nostra e che al netto dell’avversario, fatica, toccherà sempre farla.

    Lo stesso pareggio a reti inviolate contro l’Atletico è “tanta roba”. Non importa come sia arrivato, sta di fatto che esclusa la trasferta dello scorso anno contro il Villareal venivamo da un periodo di quasi 40 partite e passa con almeno un gol al passivo.

  34. @down

    Fosse arrivato Alario, non avremmo preso Kolarov, o al limite Under. Insomma Defrel va valutato anche nell’ottica vivaio Italia, senza dimenticare l’ipervalutazione di Frattesi che di certo non vale, ad oggi, 5 milioni. Oltretutto, l’argentino è costato 24 milioni sull’unghia a differenza del francese il cui pagamento è stato dilazionato.

    Errore, se c’è stato, è l’acquisto Shick. Lo adoro ma resta indubbiamente un giocatore poco funzionale al 4-3-3, molto meglio in un 3-5-2, che fidati visti i terzini che ci ritroviamo vedremo spesso.

    1. Caro Sampei, sono 2 anni ormai che nel ruolo di centravanti non ci presentiamo al via con due attaccanti di pari valore. Fino all’anno scorso c’era Totti con tutti i limiti legati all’età, ora Defrel con tutti i limiti legati alla pochezza tecnica. Con queste premesse tutto si fa più difficile. Dzeko stasera era cotto già dopo il primo tempo: a Milano arriverà un giocatore che non avrà i 90 minuti nelle gambe. Ti sembra una cosa ragionevole?Fosse arrivato Alario ora avremo un centravanti pari a Dzeko pagato una cifra abbordabilissima rispetto alle follie dello scorso mercato ed in grado di alternarsi col bosniaco. Essendo comunitario non avrebbe precluso l’arrivo di Kolarov e di Under.
      Defrel è stato preso per vari motivi: richiesta del tecnico, pagamento vantaggioso, inserimento giovani della Roma, etc, ma non per il motivo di essere considerato del vivaio italiano visto che non ne ha i requisiti.

      1. Credo che Defrel sia considerato vivaio Italia a tutti gli effetti in campionato, ma non in Europa dove occupa uno slot extra.

        Leggevo non ricordo dove, per cui potrei sbagliarmi.

      2. riporto uno spezzone di articolo di calciomercato estivo:
        ..Oltre ai motivi già detti, ce n’è uno in più che sta convincendo il club di Pallotta a puntare forte sul francese: essendo arrivato in Italia a 18 anni, nelle giovanili del Parma, senza mai andare all’estero (è passato poi per Foggia e Cesena prima del Sassuolo), ha ottenuto i requisiti per essere tesserabile come calciatore formato in ambito federale

  35. Bene i tre punti, bene i primi 10 minuti.
    Fine degli elementi positivi, ma ce ne sono e abbiamo vinto.
    Non dimentichiamolo.
    Gonalons male, ma se fosse stato un campione non lo avremmo pagato 5/6 milioni.
    Squadra lunga per fortuna, sulla qualità complessiva per una CL onorevole, qualche dubbio c’è.
    Ma bene se torniamo con tre punti e tanta umiltà .
    Nei giudizi di alcuni dopo tre vittorie con squadrette,sembravamo il Barcellona.
    Non lo siamo .
    Ma pensiamo a vincere a Milano, che neppure loro sono il Real.

  36. oggi non si poteva far rifiatare dzeko, non puoi pensare di andare in trasferta in champions e pensare di lasciare il tuo bomber in panchina. la champions è sempre difficile, soprattutto in trasferta, anche perché per gli avversari, vincere contro la terza del girone in casa, è una delle pochissime possibilità di andare in europa league.
    detto questo, partita brutta ma tre punti fondamentali; un po di turnover l’abbiamo fatto con DDR Fazio Strootman Florenzi che hanno giocato poco o niente, il milan gioca domani in casa, credo che arriveremo dal punto di vista atletico con la stessa forma, visto che abbiamo un giorno in più di riposo. per fortuna il milan gioca domani contro una squadretta e ha modo di riscattarsi dalla sconfitta di domenica scorso; almeno non siamo i primi ad affrontarli subito dopo una brutta sconfitta

  37. non ce l’ho con difra, apprezzo il fatto di dar spazio a molti giocatori, la sua predisposizione a lavorare con i giovani e la difesa alta, ma il fatto che mi abbia ridimensionato raggia unico vero top player della nostra rosa mi pesa molto

    1. hai ragione, spero che presto il ninja riesca a fare la differenza anche con questo modulo; forse c’è bisogno ancora di un po di tempo perché tutti riescano a fare quello che vuole il mister e che la squadra abbia i giusti automatismi, poi i giocatori di talento come lui renderanno di più.. secondo me sono tanti i giocatori che sono indietro e che hanno ampi margini di miglioramento, le belle partite con le squadre materasso non devono illudere troppo, c’è ancora tanto lavoro da fare

  38. Lupacchiotto161 27 settembre 2017 il 18:17

    “Io sapevo che non era adeguato. Se oggi avessimo avuto Lucas Alario al posto suo potevamo pure far rifiatare Dzeko per il Milan.”

    Non tieni conto del fatto che Defrel sta giocando come esterno, cosa che Alario non sa fare. Il giorno in cui Alario giocherà esterno voglio vedere quanto renderà, cosi come Defrel centravanti va valutato. L’errore secondo me é stato fatto sul mercato, al posto di Defrel serviva un esterno destro visto che Schick é piu punta che esterno.

    Lupacchiotto, suvvia, non volevo certo mettere Alario esterno!
    Comunque la cronologia del nostro mercato dice che il primo acquisto in attacco è stato Defrel, ed è stato acquistato come vice Dzeko. Schick è arrivato dopo (per fortuna!). Tu dici che Defrel centravanti va valutato. Ma valutiamolo pure! Per me c’è ben poco da valutare, visto che anche i ciechi hanno visto di che giocatore si tratta. Ma secondo te se Di Francesco non mette Defrel centravanti col Qarabag per far rifiatare Dzeko dopo che questi ha giocato 6 partite di fila, ci sarà un motivo? Sinora ha fatto rifiatare tutti facendo un turnover scientifico. Come mai non alterna Defrel a Dzeko? In fondo il francese è stato preso per quello! Non sarà mica perché si è reso conto pure lui che non è buono?
    Comunque, quello che volevo dire è che se avessimo preso l’argentino al posto di Defrel oggi Dzeko avrebbe riposato e sarebbe stato fresco per il Milan. E forse sarebbe stato anche tutto un’altro mercato. Probabilmente avremmo preso un’esterno di ruolo e non Schick a fine mercato.

    1. Down la penso diversamente.
      Dzeko mai e poi mai avrebbe saltato la partita di oggi.
      Il centravanti é un ruolo unico dove fai meno affidamento sul turnover senno il Bayer Monaco non schiererebbe sempre Lewandosky o il BVB Aboumeyang o il Barca Suarez o il Napoli Mertens ecc.
      Non trovi quasi mai due centravanti di pari valore in una squadra, é uno dei pochi ruoli dove si applica il meno turnover. Dzeko partirà sempre titolare, il massimo che puoi fare per conservarlo é toglierlo l’ultima mezz’ora a risultato acquisito, ma partirà sempre dal primo minuto. Defrel se ne sta zitto in panchina e tapperà i buchi e si farà trovare pronto quando serve. E per fare ciò dicerto non hai bisogno di Maradona in panchina 😉 Sicuro che Alario o un attacante da 25mln accetti questo ruolo, cioè panchinaro a Roma? Non credo proprio.
      Da centrvanti Defrel aveva fatto intravedere delle buone cose, oggi si é mangiato di tutto, ma anche Dzeko il primo anno a Roma ha fatto pena e guarda che giocatore che é oggi. A met`a Novembre tirerò le somme.

  39. Detto questo, servirà prima o poi comprare un esterno con le stesse caratteristiche di Salah.

    1. La penso come te, ma a quel punto una la davanti devo uscire, il primo indiziato é ovviamente Defrel, ma mandarlo via dopo mezza/una stagione non penso che lo faremo mai.

      1. meglio evitare l’errore e aspettare che il suo valore si deprezzi così tanto vale darlo in prestito e pregare!

  40. In Europa mai e poi mai si può pensare si addormentare o gestire una partita quando si vuole, questo magari è stato pensato per non sfiancato sfinirsi in vista della trasferta di Milano. Le riserve contano quello che contano in campo europeo e va bene ma adesso si pensi seriamente al Milan.

  41. Gonalons pessimo oggi, ha rimesso da solo clamorosamente il QRB in partita.
    Secondo tempo molto molle, dove, ad eccezion fatta per il primo quarto d ora di pressing asfissiante avversario, abbiamo passegiato conservando il possesso.
    Contro il Milan servirà ben altra prova e attegiamento.

  42. Su Defrel sospendo il giudizio finchè non lo vedrò giocare prima punta.

    1. Concordo. Come esterno non si puo vedere e si sapeva quando era preso che era destinato a fare la riserva di Dzeko.

  43. Prendiamo i tre punti e ricordiamoci che non vincevamo in trasferta in Champions da 7 anni.

    Il resto non conta.

    1. conta che si prestazione di merd ma che dici, abbiamo pure sculato al 90 ma di che parli, che partita hai visto?

  44. Gonalons imbarazzante. Defrel inadeguato. Roma come al solito in debito di ossigeno dopo 55 max 60 minuti. E questi dovrebbero giocare per vincere il campionato???????? Ma per favore…… Comunque grande Mago Zurli Monchi….che grande colpo Gonalons🙌

  45. Siamo una squadra mediocre

  46. Gli azeri o sono dopati o li allena il colonello lobanovsky
    allucinante corrono come pazzi
    Stiamo soffrendo daje romaaa

    1. *colonnello

  47. A questa societa’/squadra manca una mentalita’ europea. In Europa non puoi giocare 45-60 minuti a partita come si fa in Serie A dove 3/4 delle squadre sono squadre materasso.

    1. giusta analisi il problema è di testa e di coscienza dei loro mezzi

  48. Troppo molli.
    Potevamo già averla già chiusa.
    Gonalons che perde il pallone in quella zona deve fare fallo, non fare lo spettatore.
    Dzeko sul finire si è divorato un goal enorme.
    Anche ElSha poteva concludere meglio di testa.
    Defrel stendo un velo pietoso, altrimenti dite che ce l’ho con lui; va detto che almeno si impegna.

    1. Penso che a questo punto il giudizio su Defrel sia unanime, sta deludendo. Peccato, speravo fosse tutt’altro giocatore.

      1. Io sapevo che non era adeguato.
        Se oggi avessimo avuto Lucas Alario al posto suo potevamo pure far rifiatare Dzeko per il Milan.
        Speriamo Defrel torni comunque utile in qualche maniera.
        Prima o poi, magari per sbaglio la butterà dentro.
        Cazzo sto usando le stesse frasi che utilizzavo per Iturbe!

    2. “Io sapevo che non era adeguato.
      Se oggi avessimo avuto Lucas Alario al posto suo potevamo pure far rifiatare Dzeko per il Milan.”

      Non tieni conto del fatto che Defrel sta giocando come esterno, cosa che Alario non sa fare.
      Il giorno in cui Alario giocherà esterno voglio vedere quanto renderà, cosi come Defrel centravanti va valutato.
      L’errore secondo me é stato fatto sul mercato, al posto di Defrel serviva un esterno destro visto che Schick é piu punta che esterno.

      1. defrel nasce esterno non punta non è che stia facendo questo sforzo, in estate mi son scontrato con down ma adesso inizio a pensare che avesse ragione

  49. Non ci voleva sto gol ha tolto sicurezza a noi e dato entusiasmo a loro
    Con sorpresa contrattaccano soprattutto dalla nostra fascia sinistra el shaarawy deve dare una mano in più
    Gonalons a parte il grave errore, per quanto apprezzi la sua attitudine offensiva, serve troppi pallone in verticale(la maggior parte sballati) anche quando quando non servirebbe da lui mi aspetto prudenza non eccessiva frenesia
    Defrel dai cazzooo
    Dai ragazzi non è facile ma dobbiamo portare a casa i 3 punti dajeee

  50. Buona Roma, direi ottima se non fosse stato per quel gol incassato.
    D’altronde siamo bravi a riaprire partite chiuse noi. Tocca tornare in campo per fare piu gol possibili perche il Qarabag si sta dimostrando una squadra molto aggressiva e con un pubblico infuocato e il 2-1 non lascia per niente tranquilli.
    Gonalons oggi male aldil“a dell’errore, ma anche Naingollan e Jesus in difesa non brillano.
    Defrel discreto, peccato per quele due occasioni colossali sprecate negl’ultimi 5min.

  51. Mi dispiace ma Gonalons oggi totalmente inadeguato. Errori del genere da un giocatore della sua esperienza e del suo spessore non li accetto.

    Quando la partita è in bilico siamo perfetti, quando siamo lì per chiuderla facciamo gli stronzi e giochicchiamo. Film già visto anche nelle precedenti uscite. Bisogna migliorare alla svelta questo aspetto!!

    1. si ma ci sono giocatori non all’altezza, avoglia a dire che hai la squadra completa in ogni reparto, jesus non mi da sicurezza, defrel è nullo, le cessioni di rudiger e salah non sostituite ancora urlano giustizia

  52. Gonalons scandaloso stasera. Ancora non si e’ capito perche’ Defrel gioca con noi.

    1. mi hai levato le parole di bocca, gonalons ha sbagliato tutto lo sbgliabile e per giunta tutti passaggi che ci sono costati contropiedi sanguinosi

      defrel è inutile, se ci fosse stato un attaccante di livello europeo al posto suo già eravamo 4 1

  53. Ora siamo in confusione totale

    1. Se li buttare dalla finestra i soldi invece di spendere i per defrel e l’investimento

  54. Che azione! Che gol!
    Edin!<3
    Bene così ragazzi!
    Daje Romaa!

  55. visto che siamo in tema clausole
    assist di Pellegrini e gol di Manolas…………

  56. Bene amici, andiamo a dominare: scusami Aleste 13:34, ma io la penso così, nel senso che ci vedo favoriti, sia per tecnica che per fisico ed esperienza.
    Non sono abbonato Premium per una vecchia diatriba di qualche anno fa, quando mi hanno fatto pagare il servizio senza fornirmelo per diversi mesi: ho messo a punto un mio sistema per trasformare in diretta le differite. Non guardo televisione, né Internet fino all’ora della differita, che su Roma TV sarà alle 0:00.
    Ci sentiamo domani e SempreForzaMagicaRoma: dajeeeeeeeeeeeeeee.

  57. Ma la notizia del rinnovo di Manolas dove la trovate? io non la trovo da nessuna parte…

    Detto ciò, se é come dite voi, una clausola da 30mln é una stronzata colossale. Andava almeno messa a 40mln, somma leggermente al di sopra del valore del giocatore (35mln circa) ma per cui le squadre sono ancora disposte a spenderli tutti senza strapagarlo o intavolare una trattativa.
    Mi auguro sia una bufala, 30mln sono veramente pochi.

    1. Non è avvenuto, ma pare sia tutto concordato.

  58. OT . Potrebbe acuirsi il problema centrali di difesa nell’Inter.
    Il giovane belga Vanheusden, di fatto il 4 centrale in rosa, si è infortunato al ginocchio in una gara di Youth League. In realtà il fatto di averlo fatto giocare in primavera mi conferma che Spalletti non l’avrebbe mai impiegato, visto che lui considera come 4 centrale l’adattato D’ambrosio.

  59. Parlare di turnover quest’anno non regge comunque. Fossero Gonalons e Pellegrini inferiori al duo DDR/Strootman capirei, ma non essendolo possiamo tranquillamente affermare che l’unico giocatore che DiFra sta gestendo è di fatto Florenzi, e per ovvi motivi.

    Perotti è rotto, scelta ergo obbligata e che non rientra nella casistica del classico turnover.

    Fazio anche lui, titolare sulla carta, ci sarebbero argomenti per affermare che JJ sia in realtà superiore.

  60. Entro brevemente nel discorso clausole.
    Le stesse sono spesso uno strumento di compromesso all’atto del rinnovo.
    I giocatori accettano stipendi inferiori a quelli offerti altrove, ma in cambio ottengono un’uscita di sicurezza ad un costo certo.
    In alcuni casi sono un affare. Tipo nel caso di Kevin, dove in cambio di una clausola di 45mln, non certo bassa, il giocatore ha accettato un rinnovo a circa 3 mln netti, molto meno di quanto offerto altrove.
    In altri casi, quando il giocatore è troppo vicino alla scadenza e molto corteggiato, come successo per Pjanic, ha il coltello dalla parte del manico ed impone condizioni meno favorevoli per la società ( nel suo cas 40 mln di clausola do cui una parte girati al giocatore come premio ed uno stipendio vicino ai 4mln bonus compresi). Casi simili X Mertens ed altri rinnovati al limite.
    Per Manolas aspetto le cifre esatte. 30 mln mi sembra un po’ pochino se è vero che lo Zenit lo aveva quasi preso X 40 bonus compresi. 35 mln, a fronte di uno stipendio contenuto entro i 3 mln netti, potrebbero però essere la cifra giusta per un centrale fortissimo, ma scarso in impostazione.

    O.t. – ieri ho visto un partitone di Sanabria con tanto di doppietta col Betis. Il giocatore pare stia esplodendo ed ha un potenziale pazzesco, essendo un bestione simil Dzeko con una tecnica da n 10.
    Qui con le clausole siamo messi bene, visto che abbiamo il diritto di recompra ad 11,5 mln a giugno ed a 14 mln a giugno 2019.
    Sono certo che ce ne avvarremo, probabilmente già da giugno prossimo.

    1. Oddio Sanabria “bestione non direi. Son più alto e ho più muscoli io 😀

      1. Per fisicità, Sanabria mi ricorda molto più Tumminello: tosto ma al tempo stesso molto rapido e dinamico.

    2. Credo che Sanabria non tornerà più da noi.
      Non perché Monchi non lo stimi, ma perché dubito che il giocatore abbia voglia di venire a fare panchina a Roma.
      Più probabile che fruiremo del 50% della rivendita o magari lo riacquisteremo per rivenderlo.

  61. Formazione ufficiale secondo me azzeccata. Solitamente sono un “sognatore” quando si parla della Roma, oggi mi limito a dire che in caso di vittoria avremmo praticamente ipotecato il terzo posto nel girone e potremmo andare a giocare ” a cuor leggero” la doppia sfida con il Chelsea. Daje Roma daje!

  62. forza ragazzi a cazzo duro stasera. ci deve guidare la fame

  63. Ufficiale:
    Alisson
    Peres Kostas jj Kolarov
    Pellegrini Gonalons Radja
    Defrel Dzeko El Sha

    Prosegue il turnover ragionato. Bene.
    Curioso di vedere all’opera il centrocampo.
    Dagli gli attuali livelli di forma dei singoli è forse la migliore mediana schierabile ad oggi.
    Daje!!

    1. il coraggio a di fra non manca. ha deciso di puntare sul turn over e continua a proporlo in modo massiccio. in questo caso avrei fatto giocare fazio e forse de rossi

  64. Buon pomeriggio a tutti
    Comunque vada #IostoconDiFrancesco
    Dajee Romaa fammi questo regalo di compleanno vincendo stasera e a proposito tanti auguri a Francesco!

  65. stasera si rischia grosso, sento parlare con troppa insistenza di superiorità tecnica.
    dobbiamo arrivare con la fame di fare il risultato, se crediamo di essere superiori lo prendiamo nel largo posto

  66. la clausola di manolas è un insulto all’intelligenza dei tifosi. che lo vendano direttamente… ora credono di avere la scusa della clausola per la cessione

    1. Di un minimo “confortante”, volendo fare un valutazione oggettiva, c’è che non varrà mai più di 30 milioni. Sarà anche fortissimo, ma se fossi un ds di una squadra importante con 40 milioni a disposizione, di certo non li spenderei su un giocatore che non sa impostare.

      Quella di Pellegrini mi fa incazzare molto di più.

  67. Condivido, Down 12:01, così non va.
    Potrebbe spiegarsi, l’abbordabilissima modestia della clausola, solo col desiderio della proprietà di realizzare rapidamente il parco giocatori

  68. Sulle clausole ho già detto la mia tempo fa.
    Non mi piacciono e non le metterei a meno che non siano difensive.
    Ci sono infatti quelle pro-cessione come le nostre e quelle difensive.
    Il contratto di Manolas andava rinnovato un anno fa, quando avevamo il coltello dalla parte del manico, dandogli una cifra inferiore ai 4 ml senza clausola.
    Adesso gliene daremo 3 con una clausola abbordabile pro-cessione. Praticamente il giocatore ha già un piede fuori da Trigoria.
    Il Napoli ha dovuto accettare in primavera una clausola bassa da 28-30 ml su Mertens perché in scadenza 2018. E la clausola su Callejon credo da 23 ml è bassa perché definita nel 2016 quando i prezzi erano calmierati.
    Sui nuovi contratti però DELA ha messo clausole difensive molto corpose.
    ” E così se nel 2017 e oltre qualcuno vorrà, ad esempio, Kalidou Koulibaly, dovrà pagare la clausola rescissoria da 70 milioni: Manchester City, Manchester United, PSG, Chelsea e Barcellona avvisate. Dello stesso discorso fanno parte anche Hysaj (40), Maksimovic (55), Rog (60), Zielinski (65)”.
    Noi invece nei nuovi contratti, oltre a quello di Kostas, abbiamo inserito una clausola di 45 ml su Kevin ed una bassa sui 30 ml a salire su Pellegrini.
    Così non va.

  69. Diciamo che stasera mi accontenterei di un 2-0.
    Anzi di un 2 azero… ah ah ah… bella questa no?
    Avranno 70mila spettatori a fare il tico compreso il presidente della Repubblica… una lezioncina per quei “tifosi” che dicono di amare tanto la Roma e poi allo stadio non ci vanno e sembra sempre mezzo vuoto.

  70. @down

    Non credo ci siano dubbi sul fatto che Juan Jesus parta titolare. Mai visto, infatti, un giocatore parlare in conferenza e poi non giocare. Partirà al fianco di Manolas, poi se ci sarà l’occasione entrerà Fazio e il brasiliano sarà spostato a sinistra.

    Dopodichè, la facciamo troppo facile. Sono senz’altro delle pippe, ma non scordiamoci che una nostra vittoria in trasferta, ed in Champions, manca da 7 anni….

    Facile che Dzeko e Kolarov la giochino tutta.

    1. Penso anch’io che JJ giochi inizialmente centrale e Fazio riposi per le stesse tue motivazioni.
      Come penso anche che giocherà Under. D’altronde per lui giocare a Baku per questioni ambientali e di latitudine è un po’ come giocare a casa.
      Quello che è certo, è che Perottti non giocherà oggi e penso nemmeno contro il Milan.
      Non tanto per problemi muscolari ma perché le ferite degli arti non si consolidano in una sola settimana. Soprattutto una ferita vicino alla caviglia. Il rischio è che si riapra facendo slittare i tempi di recupero. Sarei molto sorpreso di vedere Perotti abile contro il Milan, piuttosto mi aspetto in avanti la coppia ElSha Florenzi.
      Kolarov è imprescindibile, Dzeko quasi visto che una possibilità di vedere titolare Defrel non la escluderei a priori.

  71. Dicono quelli bravi che la clausola bassa rappresenta il favore al giocatore che accetta un ingaggio inferiore: negli altri paesi, dei quali abbiamo diffusamente parlato sotto, funziona al contrario, con clausole dissuasive che, dopo la vicenda Neymar, sono arrivate al miliardo di euri.
    Noi, american straccions, risparmiamo 1 mln quest’anno e lo regaliamo, ma non sarà il primo né l’ultimo, l’anno prossimo alla metà del suo valore.
    Spero, almeno, che anche Inter e Milan ci facciano un pensiero.

  72. Manolas, fumata bianca. Rinnova sino al 2022
    Il greco guadagnerà 3 milioni, con una clausola rescissoria di circa 30.

    CHE IN PAROLE SPICCIE SIGNIFICA…
    MANOLAS ALLA JUVENTUS PER 2 LIRE

    SIAMO LA PROSTITUTA POVERA DELLA SERIE A….OGNI GIORNO MI FIDO MENO DI MONCHI…MI SEMBRA LA VERSIONE LOWCOST DI SABATINI

    1. Come si fa a mettere 30 milioni di clausola al miglior centrale in Serie A…

      Così come a Pellegrini e Strootman…anche per loro clausole di merda

      1. Non è il miglior centrale neanche lontanamente. Però sì, la clausola come al solito è senza senso.

    2. Può essere ma aspetterei comunque l’ufficialità perché finora sta cosa l’ha scritta Piacentini sul Corriere della Sera e sarebbe bene essere a conoscenza di tutti i dettagli prima di parlare…..a me pare che ogni notizia che leggete diventi un pretesto per criticare Monchi o Pallotta e nn sto qui ad affermare che le critiche siano ingiustificate per carità ….criticare per un tifoso è legittimo; ma ogni tanto sarebbe bello che entraste qui dentro pure per gioire. ..che so per una vittoria o una prestazione convincente della squadra. Quello alla fine è l’importante. Forza Roma!

      1. E aggiungerei pure (ma nn è rivolto a te Pierrot) e sticazzi che Totti vuole festeggiare a casa il suo compleanno e nn a Baku con la squadra…ma chi se n’è impippa! C’avete la fissa con Totti pure mo che è dirigente. E basta!

  73. Se Totti non è convinto del suo nuovo ruolo bene, allora andasse ad allenare.
    Siccome sta facendo il primo step del corso da allenatore tra poco lascerà la scrivania per tentare questa nuova esperienza ma lo deve dire a chiare lettere e si deve fare da parte subito.

  74. Buongiorno a tutti.
    Da oggi inizia un ciclo di partite che dirà molto sulle nostre reali ambizioni di quest’anno.
    Sette gare in poco più di un mese, nonostante le due settimane di interruzione per le nazionali.
    Una vera maratona di match difficilissimi, fatta forse eccezione per quello di stasera e per per la partita in casa col Crotone.
    27.9 – Quarabag-Roma
    1.10 – Milan-Roma
    14.10 Roma-Napoli
    18.10 Chelsea-Roma
    22.10 Torino-Roma
    25.10 Roma-Crotone
    31.10 Roma-Chelsea
    La capacità di saper utilizzare tutta La Rosa mostrata da Eusebio potrebbe rivelarsi la carta vincente, tanto più che per molti giocatori bisognerà aggiungere anche gli impegni con le rispettive nazionali.
    Quanto alla partita di stasera, fa bene Eusebio a tenere alta la tensione, ma sulla carta è una sfida ampiamente alla nostra portata.
    Loro hanno qualche buon giocatore in attacco, sopratutto la punta sudafricana, ma a centrocampo ed in difesa sono una formazione di mediocri azeri.
    Le insidie arriveranno dal fattore ambientale. Lo stadio è piccolo ma si annuncia infuocato è storicamente i nostri, nelle trasferte ad est, tendono a smarrirsi.

    Venendo alla probabile formazione anti azeri, visto che Perotti ha interrotto la rifinitura X un fastidio muscolare probabilmente non sarà della partita.
    El Sha sarà quindi l’esterno sx, mentre a destra il ballottaggio è probabilmente tra Defrel e Cengiz, con forse maggiori chances per il secondo, mentre il primo potrebbe subentrare ad Edin nella ripresa.
    Sicuro l’impiego di Kolarov e Dzeko, mentre è probabile che Flore venga risparmiato in vista del Milan, come forse anche DDR (io però preferirei Gonalons contro i rossoneri).
    Al centro c’è incertezza su chi giocherà tra JJ e Fazio. Possibile che JJesus, data l’assenza di Moreno, venga tenuto in panca X far rifiatare Kolarov nel finale.
    Questa quindi l’ipotetica formazione:
    Alisson
    Peres Manolas Fazio Kolarov
    Radja Gonalons Strootman
    Ünder Dzeko El Sharaawy

  75. Riferito a down under: buongiorno per prima cosa ,solitamente concordo con quello che scrivi ma stavolta no..nn capisco cm mai vi masturbate tutto il tempo cn totti ma totti ha sbagliato ma totti qua ma totti la . totti non gioca piu nn ha senso dire pensa piu a se stesso che alla roma xche mi sembra un ipocrisia.E x cosa per passare il suo compleanno cn la sua famiglia cn la sua donna cn i suoi figli e probabilmente guardando la roma nn capisco cercate sempre qualcosa di malefico ogni volta ma x fortuna totti ha smesso.

    1. Ciao Tottijo, quando scrivevo il commento sotto già mi immaginavo che tu non l’avresti gradito 😃.
      Ma credo che nemmeno Monchi e la squadra abbiano gradito la decisione di Francesco. Da parte mia non c’è nessun intento maligno solo il dispiacere di constatare che Francesco ancora non si è calato pienamente nel ruolo. Totti ha un compito di intermediazione tra la squadra e il DS. Ha cioè dopo l’allenatore il ruolo più vicino ai giocatori. Nessuno lo obbliga a fare il direttore tecnico. Ma se prendi un impegno lo devi fare fino in fondo.
      E quello che risalta ora è prima l’assenza a Baku per il compleanno, poi la partecipazione ad una partita di beneficenza. Tutte cose belle ma
      in tutto questo non c’è la Roma.

    2. Buongiorno a te ed tutti.
      Anche io solitamente concordo con quanto scrive Downunder, tuttavia pure io questo volta dissento, seppure per ragioni diverse dalle tue.
      Credo che ora che Francesco è passato ai quadri dirigenziali sia interesse suo, della squadra e degli altri giocatori, non continuare a farne il centro polarizzate dell’attenzione generale.
      Se fosse venuto a Baku X ivi festeggiare il compleanno sarebbe invece successo proprio questo e la cosa avrebbe potituto rappresentare un elemento di distrazione da ciò che più conta, la partita e gli 11 in campo.
      Un ex giocatore di grandissimo seguito internazionale ed esperienza in campo come Totti ha un valore intrinseco come dirigente, così altri grandi ex nei rispettivi club.
      Il ricordo delle sue gesta in campo è però ancora troppo fresco ed occorre del tempo perché il ruolo dirigenziale assuma connotati di normalità.
      Va bene, quindi, che in occasioni come questa si sottragga alla ribalta mediatica.
      Parere personale, ovviamente.

      1. Dero, stiamo parlando del compleanno per i suoi 41 anni.
        Non so tu come l’hai festeggiato ma si tratta pur sempre del compleanno di un adulto che va festeggiato, ci mancherebbe, ma senza l’enfasi che si deve ad esempio per il compleanno di un bambino.

  76. mi intrometto sul discorso dei campionati, data l’ora sarò breve!
    concordo con gli altri spagnolo primo secondo (forse sarà la vena nastolgica/nazionalista ci metto l’italiano), a figurine ovviamente ci battano e vedere i top team è un vero piacere ma ce un abisso tra una partita di champions e una di lega, troppo fisico per i miei gusti: il loro gioco può essere sintetizzato in recuperare palla e fiondarsi all’attacco e proprio per questi continui cambi di fronte che spesso e volentieri le difese (a turno) si trovano scomposte, l’immagine è quella di un cane che gira intondo per mordersi la coda per capirsi. quello tedesco non lo seguo molto, riconosco che sfornano campioni a gogo e su questo non ho niente da dire ma nel complesso non sono chissà cosa la samp e l’atalanta per me sono a livello di parte delle squadre chiamate in causa da GM – cui colgo l’occasione per salutare – werder era una squadra con diego (probabilmente anche prima ma la mia memoria si ferma li) adesso ha di santo ex chelsea che è una signora punta un icardi con le dovute proprzioni mobile dal gran fiuto per il gol ma finisce la, stesso dicasi del wolfsburg che se non sabglio l’anno scorso rischiava di retrocedere, il mongebladbach in parte simile discorso per quanto detto per il werder con la differenza che una squadra buonina continua ad averla ma per me la stagione in cui avrebbe dovuto fare il salto di qualità era 3 anni fa poi ha iniziato a fare l’udinese di turno rendendosi protagonista di un viavai di talenti del calibro di xaha, kruse, hahn, dahoud, drmic, il leverkusen pure pare una nobile decaduta, l’hoffenheim e l’herta invece mi piacciono molto mi sono simpatiche invece per non parlare della realtà del lipsia che se non ci fosse dietro quella corporazione del kaizer sarebbe una bellissima storia.
    concordo con voi che 4-5 squadre che da noi lottano per la retrocessione sono penose, anche se va detto che ogni tanto sfornano buone prestazioni, vedi il crotone l’anno scorso, l’hellas qualche anno fa e mi auguro la spal a questo giro. per finire una squadra come il chievo che per certi versi ha quasi sicuramente una rosa inferiore a quelle delle big della lega inglese 2 ha un senso tattico che superiore a tutte le squadre chiamate in causa tolto l’hoffenheim (per via del suo allenatore che pare un genio prodigio) e andando ad analizzare la rosa ha una difesa composta che malgrado sia composta per lo più da gregari segue il modello juve e rappresenta lo zoccolo duro, a centrocampo ha un giocatore che a me fa impazzire che se mai approderà in una squadra più blasonato state certi che tutti inizieranno a parlarne casto e che parallelamente soffre il fatto di essere argentino perchè non so quanti osservatori esteri vadano al bentegodi in un freddo pomeriggio di novembre, birsa pure che gli vuoi dire discontinuo e non rapido ma con un piede fatato, mi fermo qua notte

  77. Non vorrei rinfocolare la consueta polemica, ma trovo che sarebbe stato più giusto che Francesco seguisse la squadra a Baku.
    Sarebbe stato un compleanno particolare in trasferta con i suoi ex compagni, un momento speciale per far capire loro che la Roma viene prima di tutto.
    Capisco la voglia di stare con moglie e figli il giorno del suo compleanno ma questo rischia di essere l’ennesima situazione dove il capitano finisce per anteporre le proprie situazioni personali alla squadra e alla Roma.
    Se non sei pronto a fare rinunce non puoi chiederle ai tuoi giocatori.

    1. Avevo letto che ci sarebbe stato: dopo la tua rettifica ho letto che non è partito.
      Evidentemente la sua Roma è preceduta da altre cose.
      Disapprovo fermamente.

    2. Onestamente la penso come te, solo perché é il tuo compleanno non puoi permetterti di prenderti un giorno di vacanza. I lavoratori “normali” faticano il giorno del loro compleanno cosi come i giocatori giocano, non capisco perché un dirigente di una società si può prendere di sua spontanea volontà un giorno di ferie.
      PS: ma il ruolo di Totti come dirigente esattamente qual’é?

    3. Concordo.
      Anche da dirigente gli fanno fare quello che vuole.
      Mah

  78. down under 25 settembre 2017 il 23:24

    Quindi ben venga copiare il modello tedesco visto che ha consentito loro di emergere.”

    Il primo step sarebbe avere i biglietti a prezzo accessibile a quello tedesco, tant’è che gli stadi fanno TUTTE le giornate il pienone.

    Se dovessi mettere i campionati in una classifica direi:
    1) Spagna
    2) Inghilterra
    3) Germania
    4) Italia
    siamo ancora lontani dei livelli tedeschi tuttavia, anche tatticamente le squadre tatticamente sono molto migliorate e offrono un calcio divertente da vedere, nulla a che vedere con il campionato inglese.

    1. Si parlava ieri della proposta Tavecchio sulla modifica di campionati professionistici.
      Le riforme in Germania hanno permesso loro di scavalcarci nel ranking UEFA per nazione e per club.
      Sono campioni del mondo in carica e pure campioni europei under 21 in carica.
      Credo sia un esercizio di buonsenso andare a dare un’occhiata a quello che hanno fatto per applicarlo anche da noi.

      1. Il campionati tedesco mi sembra che è sempre stato a 18

  79. Non vorrei confondere la difficoltà di un campionato con il ranking di questo nostro salottino.
    Comunque quello spagnolo resta il primo, perché molti incontri sono impronosticabili, data la presenza di tante squadre molto forti.
    Al secondo posto metterei anch’io quello inglese, sia per il numero di squadre concorrenti, sia per i capitali che attraggono i migliori giocatori.
    Nonostante le opinioni diverse, vedo al terzo quello tedesco, dove non ci sono solo il Bayern e il Dortmund, ma anche l’altro Borussia, l’Hoffenhim, lo Schalke, il Bayer, il Werder. Tutte squadre, insieme ad altre quattro o cinque, non imbattibili, ma ben conosciute in Europa.
    Anche la Francia non va sottovalutata: oltre al PSG e al Monaco, il Saint Etienne, l’Olimpique Marsiglia, l’Olimpique Lione, il Bordeaux, il Nizza, l’Auxerre. Anche per queste squadre osserviamo, come per le tedesche, che molte sono alla nostra portata, ma anche con frequenti, e spesso soddisfacenti, percorsi europei.
    Mi sembra, infine, che le preferenze dei calciatori, indirizzati a preferire l’estero, salva la Juve per l’impatto e il Milan per il blasone costruito negli ultimi quarantanni del secolo scorso, nonché per gli ingaggi all’inglese, tendano a rispettare queste considerazioni.

  80. Ad oggi metterei il campionato spagnolo al primo posto. In seconda posizione quello inglese, ed infine quello italiano che a mio avviso è oggi appena un poco superiore a quello tedesco. Ma rimane una grandissima distanza dal livello del campionato spagnolo, ad oggi davvero irraggiungibile sia a livelli alti (ovvero Real,Barcellona e Atletico) sia a livelli di espressione di squadra media (ovvero il Siviglia innanzitutto).

  81. Pur non ritenendo il campionato tedesco superiore al nostro, ci terrei a sottolineare come sia indubbiamente tra i più moderni. Premesso che non sono un esperto in materia, ma leggendo (qualche anno fa) a riguardo della loro riforma del calcio, subito, mi è balzata all’occhio una cosa: la loro riforma è stata a 360 gradi.

    Dal potenziamento delle training facilities, la costruzione di nuovi stadi si passa all’istituzione di CENTRI DI SVILUPPO TALENTI nonchè al perfezionamento dei campionati giovanili, più “allenanti” e che portano i giovani a raggiungere una maturità insospettata a dispetto della loro “tenera” età – quando un 16 enne ha l’attitudine al lavoro di un 30 enne maturo vien da se che la sua transizione verso “il calcio dei grandi” sarà meno difficoltosa.

    Da un punto di vista prettamente tecnico-fisico, è evidente inoltre, come sin dalle giovanili, suddetti ragazzi vengano abituati a sostenere ritmi in allenamento (e partita) ai più (dei campionati esterofili) sconosciuti. Basta osservare come il più tecnico dei loro giocatori se non ha l’intensità di corsa di Belotti poco ci manca.

    Mentalità e corsa portano all’inevitabile allestimento di squadre, per natura, “più moderne” e che meglio si adattano al calcio europeo giocato in Champions o in Europa League.

  82. Quando si parla di campionato migliore occorre secondo me fare una distinzione tra campionato dove giocano i giocatori più forti e campionato dove si vede il calcio migliore.
    Il campionato dove giocano i migliori è la premier, diretta conseguenza del fatto che si sono venduti benissimo il prodotto e dunque sono i più ricchi. Ma è un campionato modesto dal punto di vista tattico, a sostegno di questa tesi c’è anche il fatto che le squadre inglesi storicamente sono povere di grandi risultati internazionali. Tra l’altro a me le partite della premier annoiano onestamente, il calcio non è solo palla lunga per il centravanti e tutta la squadra dietro, è uno spettacolo finto… dettato dalla pochezza tattica.
    In sostanza lo vedo come un campionato “spettacolare” che piace molto a chi non mastica molto la materia.
    A mio modestissimo parere il campionato migliore è quello spagnolo, dove c’è un giusto equilibrio tra spettacolarità (magari meno della premier) ma più tattica.
    Il nostro è da sempre stato un campionato fortemente improntato alla tattica, difatti quando avevamo i soldi si dominava… poiché se a giocatori forti sommi una grande tattica vinci a mani basse. Se torneranno i soldi torneranno anche le vittorie… tatticamente siamo sempre i padroni… basta vedere quanti allenatori italiani all’estero vincono.
    La bundes e la francia non le conosco bene, ma sembrano brutte copie di quello italiano del passato, più rigore tattico di quello inglese ma molti giocatori scarsi

  83. Concordo con Rebel e aggiungo: se arriveremo quarti faremo un ottimo risultato, se arrivassimo terzi sarebbe una specie di impresa. Di più non oso sperare.

    C’è solo un “dettaglio” che mi fa riflettere sul Napule… avete visto quanto corrono? Il doppio degli avversari. Ebbene, potrebbe anche darsi che ad un certo punto della stagione scoppino e non ce la facciano più e allora le cose cambierebbero.

    Questa tesi sarebbe anche avvalorata dal ritiro estivo: loro hanno fatto 20 giorni in Trentino con tutta la rosa al completo (a differenza del nostro ritiro ridicolo con le riserve per 7 giorni) ed è logico che adesso siano partiti sparati. ma aspettiamoli al varco e vedremo se ZARRI riuscirà a farli correre come pazzi fino a maggio.

    1. Infatti se la Roma arrivasse terza compirebbe una vera impresa quest’anno. Altro che scudetto. Occorre essere realistici. La Roma in estate ha venduto tanto,e ha venduto giocatori importanti. La Juve a mio avviso si è rinforzata ulteriormente, nonostante la partenza di uno come Bonucci. Il Napule se continua a correre così non lo prendi. Spero anch’io che abbiano un calo fisico, altrimenti sono superiori e nettamente anche. Già con il Milan ci sarà un bel banco di prova, se la Roma dovesse vincere o anche pareggiare, sarebbe un buon segnale, altrimenti sarebbe un ulteriore campanello di allarme sulle reali potenzialità giallorosse.

  84. Io continuo a pensare che sia sbagliato,vista la storia della Roma, dire ogni sacrosanto anno,che si mira allo scudetto. Ci vuole più realismo,almeno per evitare poi a fine anno le solite prese per il culo. Per carità,come si dice il pallone è rotondo, tutto può succedere,ma non ce la vedo questa Juve a suicidarsi. Con un Dybala spaventoso, già a quota 10 goal. Inoltre c’è il Napule che viaggia fortissimo, c’è la nuova Inter di Spalletti e il Milan che vuole a tutti i costi un piazzamento Champions per giustificare i 240 milioni spesi in estate. Quindi… Io lo ripeto, se quest’anno la Roma arriva terza o quarta sarebbe un buon risultato ma per lo scudo la vedo completamente tagliata fuori.

    1. P.S. è vero che la Roma quest’anno ha una panchina più lunga,ma bisogna pur vedere chi siede in panchina. Ma l’avete vista la panchina della Juve? L’altra sera in panca avevano Higuain,Bernardeschi,D.Costa,Barzagli ecc.ecc. la Roma chi ha in panchina? Defrel e Moreno? Ma per favore dai…..

  85. Io credo che quest’anno, considerato l’inizio, formalmente strepitoso, ma anche i segnali che vengono gara per gara, ci sarà posto anche per noi nella lotta per il primo posto.
    Nonostante un avvio stentato, sia per l’irresponsabile rinvio di Samp-Roma, sia per il regalo all’Inter della partita dell’Olimpico, siamo lì: se riusciremo a battere i blucerchiati, cosa non facile, ma irrinunciabile, saremo a tre punti dalla vetta che dovesse continuare nella sua marcia a punteggio pieno. Già dopo le prossime due partite, le nostre ambizioni si gioveranno di nuovi, forse definitivi, motivi di valutazione.
    Dopo una vittoria stentata e immeritata del Napoli a Ferrara, la stessa Juve, infatti, mi sembra meno imbattibile del solito: se si riesce a contenere Dybala e non si sveglia Higuain, lo scontro diretto diventa fattibile.
    Forza ragazzi, forza Roma: noi ci speriamo.
    Non mi fare il raziocinante Down, spera anche tu.

    1. La Juve ti sembra meno imbattibile??? Ma scusami l’hai vista la partita contro il Torino??? Li hanno presi a pallonate…il Toro non è uno squadrone certo,ma fin d’ora non aveva sfigurato, contro i gobbi sembravano una squadra di serie B. Io la Juve la vedo fortissima anche quest’anno, e al momento l’unica squadra che viaggia ai suoi livelli è il Napule,purtroppo.

      1. La mia affermazione è fondata su due condizioni: se si riesce a contenere Dybala e non si sveglia Higuain.
        A me interessa competere, Rebel: lasciami questa speranza.

  86. Sulle parole di Gandini diciamo che io avrei applicato il “principio di precauzione” e avrei aspettato a parlare almeno dopo le prossime due che, guarda caso, saranno contro Bilan e Pummarola.

    Anche perchè la mia sensazione è che la gara di Milano la stiano già acchittando e i segnali ci sono: nessun rigoretto dato a Genova, dunque via libera per domenica contro di noi, Fassone che “tuona” e dice “ora basta”, dunque tutti i presupposti per una vittoria strisciata, ahimè… per vincerla dovremo andare a giocare una gara sontuosa e fare 3-4 gol, senza dare loro nessun appiglio arbitrale.

    Contro il Napoli poi che dire… quello di adesso è una squadra che fa paura e la vedo davvero difficile, mi accontenterei anche di un punticino. Intanto comunque la Rubbe scapperà e chi la prende più?

    Diciamo che Gandini è un uomo “politico” che parla il politichese e dice ciò che lapiazza vuole sentirsi dire, ma ben poco sa di statistica e probabilità. Anche superando Lazzie, Bilan e Rubbinda (cosa assai ardua), davanti resteranno sempre due squadre. Ci può stare che una delle due alla lunga cali e scenda in classifica, ma tutte e due? Non credo proprio.

  87. Criticare Gandini per quello che ha detto è senza senso.
    Noi siamo ovviamente una squadra che ha l’ambizione di vincere ogni anno il campionato.
    E ci mancherebbe! Sarebbe stato piuttosto poco logico dire il contrario.
    Monchi l’ha detto e ripetuto più volte che lui vuole portare a Roma trofei.
    E lo spagnolo è uno che mi ispira fiducia.

  88. A mio parere Gandini ha risposto a domanda specifica ciò che i tifosi sperano di ascoltare dalla nostra dirigenza e che è logico desumere dall’esito del campionato scorso e dal successivo calciomercato.
    L’impegno e la speranza ci sono stati: anche tutti noi auspichiamo di competere.
    Per quanto riguarda l’importanza dei diversi tornei, tenuti d’occhio i ranking e le preferenze dei giocatori, credo che lo spagnolo, l’inglese e il tedesco, ma anche quello francese, siano più appetiti del nostro.
    Realtà e concretezza ci vogliono, a mio parere, al quinto posto.

    1. Io credo GM che al momento il campionato che ha più appeal tra i giocatori sia quello inglese visto che gli ingaggi sono molto buoni anche nelle medio-piccole.
      Ma a parte la Premier, tolti il Real, Barca, PSG e Bayern le nostre big conservano ancora capacità attrattiva. Perché è innegabile che il blasone di Inter, Milan e Juve sia qualcosa di difficilmente scalfibile.
      Ma una cosa è l’appeal tra i giocatori, altra è la qualità generale del campionato che per me ancora ci vede dietro la Premier e la Liga. Con la rinascita delle milanesi, la conferma delle romane e del Napoli, spero che la Serie A possa quest’anno mettere la freccia sulla Bundesliga.

  89. PER LORY.

    La superiorità della Serie A sulla Bundesliga è una tua opinione, rispecchia i tuoi gusti di amante del calcio, ma non è suffragata dai fatti.
    Anche a me piace più il nostro campionato ma non si sta parlando di quello.
    Uno può anche avere una passione per il calcio macedone ma non può poi mettere la PRVA Liga davanti alla Serie A.
    Che la serie A sia meno competitiva della Bundesliga è confermato invece dal coefficiente UEFA che ci vede ormai da tempo quarti dietro ai tedeschi, tant’è che da anni abbiamo perso un posto in CL.
    E solo grazie ad una riforma del regolamento torneremo ad avere 4 squadre.
    Se guardassi ogni tanto le partite della Bundesliga ti accorgeresti che la qualità è veramente molto migliorata, specie nelle squadre di metà classifica, con squadre blasonate come Shalke 04 e Bayer Leverkusen che l’anno scorso sono arrivate solo 10ma e 12ma proprio a causa della buona qualità delle avversarie.
    Noi in quelle posizioni finali avevamo Sassuolo e Cagliari tanto per chiarirti le idee.
    Quest’anno finalmente, dopo molte stagioni buie nelle quali tanti fuoriclasse avevano abbandonato il nostro campionato, abbiamo assistito ad un mercato spumeggiante in serie A e ci sono forse i presupposti per risalire la china e risuperare i tedeschi.
    Ma da qui a dire che la Bundesliga sia un campionato scarso ce ne corre.
    Che poi le nazionali tedesche ci facciano il culo regolarmente in tutte le categorie è un’altro dato di fatto che suffraga la bontà delle riforme fatte dal calcio tedesco.

    1. Anch’io non concordo con Lory sul paragone col campionato tedesco.
      È vero che il Bayern stradomina (che poi da noi non é che é tanto diverso, ormai sono 6 anni che la Juve vince e quasi due decenni dove hanno dominato esclusivamente le strisciate) ma dietro il BM é un campionato agguerritissimo dove anche le piccole possono contare su giocatori di un certo livello. Sebbene a contendersi lo scudo alla fine é sempre il bayern, il resto del campionato riserva sempre tante sorprese come Hoffenheim e Leipzig la scorsa stagione il che fa si che resti un campionato avvincente e interessante.

      1. Appunto Lupacchiotto!
        “Guarda caso i migliori giocatori tedeschi giocano o nella prima squadra ( alcuni anche nel dortmund ), poi stanno tutti in spagna o in Inghilterra”
        Anche questa affermazione è sbagliata visto che ben 14 giocatori della nazionale tedesca su 23 giocano in Bundesliga a riprova della qualità del loro campionato.
        In proporzione molti di più rispetto alla Spagna che conta solo 15 giocatori che giocano in patria sul totale di 26.
        Campionato, quello spagnolo, che anche Lory considera (giustamente) il campionato più forte.
        Senza contare poi che la Germania è saldamente al primo posto nel ranking UEFA mondiale.
        Quindi ben venga copiare il modello tedesco visto che ha consentito loro di emergere.

  90. rispondo a RABEL che come al solito accusa la società di sbagliare.

    Gandini fa bene, ma non credo dica cose che nn sanno tutti e che nn stanno sotto gli occhi di qualsiasi persona.

    Lo ha detto prima di francesco e lo ribadisce oggi gandini: la roma lotta per lo scudetto.

    cosa ha detto che nn va?

    Questa è una squadra COSTRUITA per fare un grandissimo campionato, perche a memoria questa è la squadra piu completa dagli anni dello scudetto, con due potenziali titolari per ruolo. E secondo te cosa doveva dire? che quello che “viene viene”? lo sai che le polemiche si sarebbero create?

    Ad oggi hai 2-3 punti in piu dello scorso anno e nn mi pare che siamo peggiori dello scorso anno che al posto di salah o cera iturbe o cera il nulla, che sulla fascia come terzino giocava rudiger e al posto di dzeko giocava uno di 41 anni… a sx o gioava palmieri o jesus adattato.

    Secondo me alle volte bisognerebbe essere meno tifosi del GRA e uscire dalla mediocrità che l’ambiente ci vuole portare.

    GANDINI DEVE DIRE CHE LOTTIAMO PER LO SCUDETTO, e anche io lo ridirei 5000 volte!!!

  91. Stasera Tavecchio ha ribadito la necessità di effettuare riforme nel nostro calcio con riduzione del 30% delle squadre professionistiche. Ma magari!
    Però, senza inventarsi chissà cosa, penso che basterebbe prendere ad esempio quanto fatto dal calcio tedesco.
    Con le riforme portate avanti (dopo i mondiali persi in casa nel 2006), la Bundesliga è diventato il 3 campionato europeo (a nostre spese) e le loro nazionali sono diventate dominanti in tutte le categorie.

    1. la bundes è uno dei campionati, anche, piu scarsi che ci sono, dove esiste solo il bayer monaco e poi c’è il dortmund che è calato parecchio in questi anni rischiando anche la retrocessione tempo fa.

      Guarda caso i migliori giocatori tedeschi giocano o nella prima squadra ( alcuni anche nel dortmund ), poi stanno tutti in spagna o in inghilterra.

      Idem in francia dove esiste solo il psg e poi c’è il monaco, per il resto sono squadre discrete.

      Se la juve avesse i soldi di psg, real o barca saremmo anche noi uno dei primi campionati al europa, ma purtroppo sono proprio i dindini che fanno di un campionato il migliore, non il valore tecnicno ahime, perche per me i primi tre campionati sono spagnolo, italiano e poi quello inglese.

  92. Rebel, ma come si fa a dire sempre come va’ va’!? Puntiamo allo scudetto… Su dai … Bisogna un attimino crederci. Non ti pare? Se nn ci crediamo dopo 14secondi posti dal 2002 chi ci deve credere? Poi quando si perdono due partite tutto l ambiente squadra compresa si rassegna. Tanto non vincemo mai…..con due rigori netti saremo lì… Gli unici ad averle vinte tutte..

  93. Leggevo le dichiarazioni di Gandini. Il dirigente della Roma afferma che i giallorossi non devono nascondersi e che è scontato che siano in lotta per lo scudetto. Sbagliato, secondo me. La Roma non deve fare queste affermazioni. Quello che viene,viene. Punto. Dato che non vince nulla dal primo Spalletti,non può permettersi simili dichiarazioni,sarebbe molto meglio,ripeto, che cominciassero a dire che la Roma punta ad un piazzamento Champions, e poi se viene qualcosa in più tanto meglio. Altrimenti rischiano di fare la solita figura di quelli che a chiacchiere puntano a tutto e poi però nei fatti non riescono a vincere manco na coppetta Italia.

    1. E aggiungo… Ma come si fa a parlare di scudetto quando ogni sacrosanto anno si vendono qualche big per ragioni di bilancio??? La Juve è ancora di un altra galassia, e sabato lo ha dimostrato ancora contro il velleitario Torino. Il Napoli stesso che non ha venduto nessuno appare per il momento superiore. Vedremo, ma secondo me questa Roma deve innanzitutto assicurarsi un piazzamento tra le prime quattro e quest’anno sarà molto più arduo che nello scorso campionato.

  94. Forza Tumminello Forza Magica Roma.

  95. Voti un linea di massima giusti. Tranne che per Moreno a cui avrei dato un 4. In pochi minuti trascorsi sul campo è stato autore di uno sbaglio che è costato l’unico goal subito dalla retroguardia giallorossa nel corso del match. Ora di vedrà in Champions con il Qarabag che succede. Intanto gran goal di Chiesa,davvero un gran goal,come quelli che faceva il padre. Davvero già un attaccante di livello nonostante la giovane età.