Di Francesco dopo Roma-Chapecoense: “Contento per Florenzi, Schick ha pochi allenamenti nelle gambe”

di Francesco Gorzio Commenta

L'allenatore della Roma ha commentato il successo della Roma per 4-1 nell'amichevole contro la Chapecoense disputata allo Stadio Olimpico.

“È stato emozionante e unico. Il pensiero che ci siano ragazzi sopravvissuti e vederne anche uno in campo è stata un’emozione unica”. Così Eusebio Di Francesco ha commentato la notte dell’Olimpico dedicata alla Chapecoense.

“È stata una bellissima serata, ci aspettavamo un po’ di pubblico in più ma siamo contenti di quello che ci ha lasciato”.

Oltre all’omaggio alla squadra brasiliana, l’Olimpico ha visto anche il ritorno in campo di Alessandro Florenzi con gol, il primo dei cinque della serata per il 4-1 finale per i giallorossi.

“Florenzi si sta allenando benissimo con intensità e voglia di recuperare. Sta raggiungendo una buona condizione. Al 60° non ne aveva più ma per la qualità e la naturalezza con la quale ha giocato sono molto molto soddisfatto”.

Lo ha schierato esterno basso: è questo il ruolo che vede per lui?

“Si esprime veramente bene esternamente. Per me è anche molto bravo ad attaccare da alto. In questa partita l’ho utilizzarlo leggermente più alto, era più propenso ad attaccare che a difendere, ma era una cosa voluta. Ha le qualità per attaccare, deve migliorare un po’ in fase difensiva ma sono molto soddisfatto”.

Come sta andando l’approccio di Schick con la Roma?

“È arrivato con pochi allenamenti alle spalle e nessuna amichevole. Deve lavorare duramente per mettersi al pari con gli altri ma ha una qualità impressionante che magari potremo iniziare a sfruttare per pochi minuti a seconda di cosa richiede la partita”.

Voto al mercato?

“Voti non ne do, li lascio a voi. Sono state fatte determinate cose legate anche al budget. Sono contento della rosa che ho. Abbiamo fatto delle scelte, volevamo un giocatore importante come Schick e ci siamo riusciti, ora spetterà a me decidere dove metterlo in campo”.

Lascia un commento