Atalanta-Roma 0-1, i giallorossi dopo una partita sofferta espugnano Bergamo con Kolarov

di Francesco Gorzio Commenta

Atalanta-Roma 0-1, i giallorossi vincono a Bergamo all'esordio dopo una partita di sofferenza, vincente la punizione di Kolarov sotto la barriera.

Atalanta-Roma 0-1: La Roma batte l’Atalanta con merito ed un pizzico di fortuna sbancando uno dei campi storicamente più difficili per la formazione giallorossa.

Atalanta-Roma 0-1
La Roma esulta dopo aver espugnato il difficile campo di Bergamo.

Buona la prima per Eusebio Di Francesco che batte l’Atalanta per 1-0 a Bergamo raccogliendo il primo successo alla giornata d’esordio della Serie A 2017/2018 in una sfida storicamente molto ostica. La squadra ha giocato una partita di carattere, come sottolineato dall’allenatore a fine partita, riuscendo a portare a casa i tre punti grazie alla punizione vincente di Kolarov, anche oggi tra i migliori in campo, gol a parte.

Atalanta-Roma 0-1: LA CRONACA

Kolarov beffa Berisha con una punizione velenosa sotto la barriera, 1-0.

Giallorossi schierati con il consueto 4-3-3 provato fin dai primi giorni di ritiro con la sorpresa Juan Jesus, centrale a sinistra al posto di Moreno, al fianco di Manolas. I giallorossi iniziano giocando un buon primo tempo d’attesa palesando però i soliti limiti in fase di costruzione di gioco dal basso con i centrali, sopratutto con Manolas, autore di alcuni errori gravi in fase di possesso del pallone che potevano costare caro alla difesa giallorossa. L’Atalanta non inizia con la solita fisicità ed il consueto dinamismo apparendo indebolita rispetto alla scorsa stagione, avendo perso Caldara al centro della difesa ma sopratutto gli esterni Conti e Spinazzola e Kessiè a centrocampo, mentre Gomez si dimostra ancora il principale fattore dei nerazzurri: è proprio lui, accentrandosi dalla fascia sinistra in mezzo al campo, a creare le maggiori occasioni dei bergamaschi di cui una ghiotta fallita da Kurtic all’inizio della sfida. La Roma si fa vedere dalle parti di Berisha con un tiro a lato di Defrel e passa in vantaggio intorno al 30esimo: palla al limite dell’area per Nainggolan che controlla e viene atterrato, su calcio di punizione Kolarov è furbo a far passare la palla sotto la barriera portando in vantaggio la Roma.

Nella ripresa l’Atalanta diventa maggiormente propositiva mentre la Roma arretra pericolosamente il proprio baricentro facendo salire gli avversari. I giallorossi tornano a farsi vedere con Perotti che, in area, non sfrutta l’ottimo pallone di Nainggolan preferendo un ulteriore passaggio anziché la battuta diretta a rete. La squadra di Di Francesco si affida spesso ai lanci lunghi per Dzeko senza successo, troppo isolato in avanti, mentre inizia a calare in modo vistoso dal punto di vista fisico intorno al 70esimo. Prima girandola di cambi, Cornelius per Petagna e poco dopo Ilicic al posto di Kurtic, per la Roma entra El Shaarawy per Defrel, quest’ultimo molto diligente e volenteroso sopratutto nei recuperi difensivi a tutta fascia. I guai arrivano all’80esimo minuto quando Bruno Peres, più che sufficiente quest’oggi, si infortuna in un contrasto con Gomez. Di Francesco è costretto a levare il brasiliano per Fazio dirottando fuori posizione Manolas a destra, quest’oggi autore di alcuni errori pacchiani, ed a cambiare poco dopo anche Perotti per Pellegrini per riequilibrare la fase difensiva. L’Atalanta spinge a pieno organico, la Roma si copre tutta dietro la linea del pallone ed è anche fortunata quando, in occasione del cross pericoloso di Gomez spizzato nell’area piccola, Ilicic coglie il palo a pochi passi all’87esimo minuto di gioco. Nel finale la Roma non finalizza una clamorosa occasione con  El Shaarawy, troppo lento a servire Dzeko in area, mentre il forcing atalantino si chiude con un paio di palloni pericolosi messi in mezzo non sfruttati a dovere.

Atalanta-Roma 0-1: IL COMMENTO

Buon primo tempo dei giallorossi dove le poche azioni bergamasche sono nate più da errori in fase d’impostazione della manovra della Roma che altro, clamorosi i palloni persi da Manolas quest’oggi goffo ed impacciato. Meglio Juan Jesus seppur con i soliti limiti del brasiliano. A centrocampo mancano ancora i movimenti giusti tra Nainggolan e Strootman mentre in attacco il gioco non è sembrato fluido; la Roma è apparsa spesso e volentieri contratta e poco armoniosa con il merito però di non subire l’iniziativa avversaria. Positivo Kolarov non solo in occasione della rete d’astuzia su punizione ma anche per la personalità e l’esperienza messa in entrambe le fasi di gioco.

Diversa la ripresa dove i giallorossi hanno palesato un netto calo fisico dopo 20 minuti di gioco che ha permesso all’Atalanta di mettere sotto pressione i giallorossi, quasi mai pericolosi nelle varie opportunità di ripartenza con troppi lanci lunghi e poco attenti nella gestione del possesso palla, fondamentale in partite come queste. Bene la gestione dei cambi da parte di Di Francesco anche se in occasione della prima sostituzione un Defrel volitivo meritava di rimanere in campo più di uno spento Perotti, oggi poco nel vivo del gioco e spesso impacciato. Passi in avanti comunque rispetto sopratutto alla tournée spagnola ma adesso, tra meno di una settimana, c’è subito una difficile prova contro l’Inter di Spalletti, 3-0 alla Fiorentina in casa all’esordio a San Siro, che ha messo subito in chiaro di non voler rimanere fuori dal giro che conta anche in questa stagione.

Atalanta-Roma 0-1: GOALS & HIGHLIGHTS

Lascia un commento