Conferenza stampa Di Francesco pre Atalanta-Roma | TESTO E VIDEO | “Voglio mettere in campo le mie idee, non quelle di altri”

di Francesco Gorzio 56

Conferenza stampa Di Francesco Atalanta-Roma: "In campo le mie idee, non quelle di altri. Assurdo criticare il 4-3-3, io studio e mi adatto alle situazioni"

Conferenza stampa Di Francesco Atalanta-Roma, l’allenatore giallorosso ha risposto alle domande dei cronisti in conferenza stampa in vista della prima giornata di Serie A 2017-2018.

Conferenza stampa Di Francesco Atalanta-Roma

Conferenza stampa Di Francesco Atalanta-Roma: “Voglio mettere in campo le mie idee, prematuro criticare già adesso il 4-3-3 che è un modulo dinamico”

Conferenza stampa testuale
Il video della conferenza stampa integrale

Mister Eusebio Di Francesco ha parlato in conferenza stampa prima della sfida di Atalanta-Roma, esordio dei giallorossi nel campionato di Serie A 2017-2018. Ecco le parole del mister:

Alla vigilia dell’inizio della stagione le chiedo i suoi obiettivi.
“Partire forte cercando di fare una buona prestazione a Bergamo dopo i risultati in Spagna dove i risultati sono venuti meno, la prestazione di Vigo non mi è piaciuta per niente. Voglio da parte della squadra una grande prestazione e sono convinto che entreremo in campo con grande determinazione contro una squadra che ha grande fisicità. Migliorarsi giorno dopo giorno”.

“Li ho visti giocare ed allenare, sembra come se non fosse mai finito lo scorso campionato. Troveranno una squadra che vuole fare bene ed imporre il proprio gioco”.

Che avversario si aspetta? Che Atalanta si aspetta dopo lo scorso campionato entusiasmante dei bergamaschi?
“Li ho visti giocare ed allenare, sembra come se non fosse mai finito lo scorso campionato per la mentalità e per quello che mettono in campo. Bergamo è un campo ostico ma l’Atalanta troverà una squadra che vuole fare bene ed imporre il proprio gioco”.

A due settimane dal mercato quali squadre mette in prima fila nella griglia Scudetto?
“Le faccio fare a voi queste valutazioni, voi siete molto bravi. Io parlo della mia squadra. Tante squadre si sono rinforzate, sarà un campionato più equilibrato, ci sarà meno distacco tra prime e seconde. C’erano squadre che non erano all’altezza gli scorsi anni che si sono rinforzate come Milan e Inter, Milan in particolar modo”.

Diverse coppie centrali si sono assecondate in questo ritiro precampionato, accanto a Manolas chi è più in forma per giocare?
“Non mi piace parlare di chi giocherà, dico solo che dobbiamo preparare le partite in un certo modo, con molta attenzione. Mi piace parlare di squadra e non di singoli reparti, ci si deve muovere insieme e voglio far esaltare il collettivo e non il singolo calciatore. Il singolo viene esaltato dal gioco di squadra, è questa la mia idea di gioco”.

Si aspetta qualcosa dal mercato? Presto rientrerà Florenzi, come lo sta vedendo? Sa già come utilizzarlo? Mezzala o esterno alto?
“Oggi non è il giorno di parlare di mercato, c’è solo l’Atalanta. Stiamo facendo valutazioni sul mercato, inutile parlarne adesso. Florenzi per noi può essere veramente un valore aggiunto, non è ancora in condizione per essere convocato ma deve lavorare sodo, mettersi a posto dal punto di vista fisico e metabolico. Ha tanta voglia di fare, spero di averlo il prima possibile, lui come altri che non sono al top come Karsdorp e che ci possono dare alternative che non avevamo nelle due amichevoli ravvicinate in Spagna”.

“Sono contento di allenare questa squadra e questi calciatori. Sul mercato non siamo sciocchi, faremo le nostre valutazioni dopo queste due partite”

Dopo la tournée in Spagna si è parlato con la dirigenza della necessità di un nuovo difensore, ne avete parlato ancora?
“Sono contento di allenare questa squadra e questi calciatori, mi aspetto grandissime prestazioni dai difensori e da tutta la squadra. Il mercato è aperto altri 12 giorni e ci può essere di tutto. Non mi piace parlare di un centrale o di altri giocatori, dobbiamo fortificare questa squadra. Voglio pensare positivo, che squassata squadra può fare bene, benissimo. Ma noi non siamo sciocchi, faremo le nostre valutazioni in sede di mercato dopo queste due partite”.

L’amichevole di Vigo ha cambiato la percezione della sua squadra. Prima era una Roma arrivata seconda, potenziale candidata allo Scudetto, adesso è classificata quinta, sesta. Come si può cambiare una valutazione per un primo tempo di un’amichevole?
“Lo dico subito, la colpa di quel primo tempo è solo mia, devo dimostrare che la squadra non è quella la vista in quei 30 minuti di Vigo. Siamo a Roma e qui le critiche le fate dritte per dritte, ma io lo so già e sono serenissimo. Io so perché ho fatto certe scelte, ho tutelato calciatori che non potevano fare partite ravvicinate in vista dei prossimi impegni. A nessuno piace fare brutta figura. I giudizi? Dico solo che cambiare questi giudizi spetta solo a noi e domani abbiamo l’occasione di dimostrare che non siamo quelli li. E vengo dato per integralista, invece sono una persona che legge, che guarda, che scruta, che cerca d’imparare e di vedere però ho delle mie idee e non posso mettere in campo le idee degli altri. Se sono stato scelto significa che sono stato preso per mettere in campo le mie idee, non quelle di qualcun’altro. Spero che da domani sera si parli già in modo diverso dell’ambizione della Roma”.

E’ mancato qualcosa in questo precampionato? In questo percorso c’è stato qualcuno che ti ha colpito positivamente?
“Non devo parlare in particolare di nessuno, ognuno viene saltato dal collettivo. Un calciatore che ha potenzialità enormi e può fare meglio è Nainggolan, è forte nelle due fasi, ha potenzialità enormi, immaginate dove può arrivare questo calciatore, mi sorprende anche nei test che ho fatto e negli allenamenti. Per un discorso generale dico che anche dagli errori si impara, mi sono servite cose positive e negative per migliorare, meglio sbagliare in precampionato che in campionato. Chi abbassa il margine d’errore diventa importante. Nel calcio, come nella vita, non vince chi non sbaglia mai ma chi sbaglia meno”.

“Ho delle mie idee e non posso mettere in campo le idee degli altri. Sono stato scelto per questo. Mi stupisce sentire che il 4-3-3 già non va bene. I fossilizzati sui numeri e non su un calcio dinamico e non statico”

L’integralismo un po preoccupa i tifosi, spesso quest’avventura viene legata a quella di Sarri che decise di cambiare in corsa al Napoli due anni fa. Le chiedo se lei pensa che il 4-3-3 verrà portato fino alla fine o c’è un piano B. Verrà cambiata qualche figura come De Rossi che giocava in modo diverso ad esempio con un Pjanic più playmaker? Un suo commento su De Rossi che sarà il primo anno di capitano, Totti da dirigente, che sia aspetta?
“De Rossi già ne ho parlato in passato e mi aspetto che sia il leader, la sua voglia di fare qualcosa d’importante qua a Roma, di mettersi a disposizione del collettivo. Sull’integralismo dico che c’è l’intelligenza delle persone, quando si inizia un lavoro si prova a dare certezze… Mi fa sorridere questa domanda, l’allenatore intelligente è quello che cambia tanto quando vince. L’intelligenza è interpretare durante la stagione, non si da le martellate se qualcosa non va. Mi stupisce sentire che il 4-3-3 non va bene. I fossilizzati sui numeri e non su un calcio dinamico e non statico, parlare di una squadra che gioca bene non lo dico e non lo dirò mai ma mi sembra assurdo già mettere tutto in discussione. E’ psicologia, ognuno di voi mi darebbe una formazione diversa, ma qua deve scegliere solamente uno, l’allenatore e sono io. Il 4-3-3 è un modulo dinamico e non statico. Difenderemo anche 4-5-1 a volte. Non c’è piano A o piano B, c’è da capire i momenti della stagione. Se mi conoscete io in tante occasioni ho cambiato, perché dopo 30 minuti di Vigo devo cambiare? Per far contento chi?”

Mi sembra che se ne sia parlato tanto di questo integralismo e molti hanno il timore che lei spesso è accostato a Zeman…
“L’integralismo è sempre negativo o può essere positivo? Io sono una persona che valuta. Totti lavorerà al mio fianco, è motivo di orgoglio e soddisfazione e può fare solo del bene essendomi vicino, sono felicissimo di averlo accanto a me”

Domani si fa sul serio, è soddisfatto dal lavoro svolto in precampionato? Quanto manca per vedere la Roma di Di Francesco?
“Mi auguro che arrivi il prima possibile, in tante cose dobbiamo migliorare, sia le due fasi ed i meccanismi. Ma la squadra ha tanta disponibilità, a volte anche troppa, anche esasperandola, su questo dobbiamo avere più equilibrio. Non voglio levare le loro qualità ma esaltarle tutte insieme in in sistema di gioco organizzato, ma il pensiero è nettamente positivo togliendo questi maledetti 30 minuti di Vigo veramente sarebbe servito per cambiare giocatori andati nel pallone in una situazione di difficoltà”.

VIDEO: Conferenza stampa Di Francesco pre Atalanta-Roma

Lascia un commento

Commenti (56)

  1. Dovevamo vincere, abbiamo vinto
    Buon inizio
    Il resto non conta
    Arriverà a tempo debito

    Atalanta-Roma 0-1
    Kolarov
    Il campo ha detto questo

  2. Aggiustate i piedi di Manolas per favore

  3. .Manolas 2
    Kolarov 10
    Giocatore di livello internazionale
    SOMARO chiunque abbia criticato il suo acquisto
    Sa stare in campo, esperienza da vendere
    bel piede
    Altra categoria

  4. Jesus fa ridere, ma Rudiger fino ad ora sta facendo pena.

  5. Ormai siamo alla nostra prima partita stagionale. a luglio, quando arrivò Moreno, dissi che era un ottima acquisto come panchinaro ma che come rimpiazzo di Rudiger non ci siamo proprio. Mi auguro vivamente di essere smentito. Ci sono ancora due settimane di calciomercato, ma fino ad ora il mercato è da 5. Mancano non uno ma bensì due titolari ed é una cosa inammissibile presentarsi con certe lacune al pronti e via.

    Ad oggi se dovessi fare una classifica direi: Napoli, Juve, Roma/Inter, Milan/Lazio.
    Nonostante le cessioni dolorose ci sono ancora giocatori di valore assoluto nella nostra squadra e DF seppure inesperto non é l’ultimo degl arrivati.

    Detto ciò, é un bene che partiamo sottovalutati o come si direbbe in inghliterra da “underdog”. le attenzioni dei media ci fanno male, lasciamole alle strisciate e ai napoletani.

  6. Ballottaggio Juan Jesus/Moreno. Della serie peggio non si poteva iniziare. Ad oggi è una squadra da quarto posto. Se va tutto bene.

    1. P.S. e poi mi chiedo leggendo i nomi di chi è arrivato (e di chi è partito) come si possa dar 7 (addirittura sette) a questo mercato.

  7. Se e’ vero che Jesus parte titolare, allora non si puo’ che concludere che il nostro mercato fino ad ora e’ stato fallimentare.

  8. I miei pronostici.
    Per lo scudo vedo davanti i napoletani.
    Poco dietro la Juve e l’Inter (non ha le coppe).
    In terza fila noi con Milan e sbiaditi.

  9. Lorysan non leggere questo commento…e’ uno sfogo personale…non un offesa al tuo ottimismo.

    Inizia il campionato che meno speranze mi da’ negli ultimi 5 anni.
    Di Francesco ho il presentimento che non arrivera’ a Natale,pero purtroppo non senza danni durante il cammino.
    Giocatori come Naingoolan e Dzeko avranno una stagione nettamente peggiore dell’ anno scorso finche ci sara’ lui in panchina.
    Ho paura che il suo integralismo non ci fara arrivare neanche in champions.
    Con un po’ di fortuna lotteremo per il 4º posto con Lazio e Milan.
    E spero propio di raggiungerlo…il vero fracasso sarebbe non arrivare in champions e finire sotto le quaglie.
    Mentre i primi Tre posti se li giocheranno La Juve,Napoli ….
    e L’ Inter del “Pelato di Merda”( come spesso chiamato da quei pseudotifosi che tanto lo fischiarono la scorsa stagione e che reputo i veri responsabili del fatto che Spalletti sia andato all’ Inter.

    Credo che il ciclo dell Roma Pallottiana lottando per il secondo posto sia finito.
    Affondato il progetto stadio,Pallotta se ne andra’ e molti festeggeranno.
    A me personalmente , rimarra’ il rimpianto ,di quello che sarebbe potuta diventare
    questa Societa’ e questa Squadra se avessero lasciato fare lo stadio a Pallotta.
    E se un Ambiente Ingrato,non avesse bruciato il migliore allenatore seduto nella nostra panchina dai tempi di Fabio Cappello.

    Poi magari saro l’ unico a rimpiangere Spalletti e Pallotta… e con loro…la Roma che saremmo potuti diventare.

    1. Ciao Pierrot. …ormai pure Lorysan è caduto nello scoramento ahahahah

      1. Ciao Uomo..
        Anche se non scrivo( e’ una terapia per non avvelenarmi il fegato)…vi leggo spesso.
        E fa piacere vedere che cerchi sempre di portare la tua allegria al foro.
        Pero’ che cacchio significa scoramento? 🙂

      2. scoramento[sco-ra-mén-to] s.m.
        • Scoraggiamento, sconforto
        :mrgreen:

    2. Concordo su Spalletti, ed è vero ciò che scrive uomo……anche lorysan si è dato alla depressione
      Ciao Piertot

    3. Pierrot, la possibilità che Pallotta lasci è molto alta.
      Onestamente sarebbe anche comprensibile.
      Nella vicenda stadio ha dovuto combattere contro una metà della città che non lo voleva in quanto di fede laziale. E nella metà “favorevole” romanista ha trovato altrettanti nemici tra WWF, sinistra radicale anti-americana, nemici delle torri, amanti dei paraboloidi iperbolici di Tor di Valle, fucking idiots ed integralisti tottiani.
      Spalletti in tutto questo bailamme si è sentito fischiato da uno stadio intero nella giornata in cui si festeggiava il Capitano ed il secondo posto, sottolineando per l’ennesima volta che lui non era più benvoluto dalla tifoseria. Inevitabile l’addio, probabilmente già consumato da tempo per via di non aver vinto nulla e per il mancato sostegno ricevuto da Pallotta nella gestione del fine carriera di Totti.

  10. Visto il pessimismo e la rassegnazione che imperano sul sito, voglio andare controcorrente e la sparo grossa. ….
    Oggi vinciamo 3-0 con gol di Perotti, Dzeko e Defrel . :mrgreen:
    Buona domenica a tutti

  11. Buongiorno a tutti e Forza roma..Campagna acquisti che nn mi ha entusiasmato abbiamo rafforzato la panchina ma l 11 titolare siamo molto piu deboli. La perdita di salah (inutile che venite a dire ma nn e sto fenomeno ,!xche chi ha visto le partite della roma sa che ogni azione pericolosa veniva da lui che ogni volta nainggolan e strootman lanciavno palle lunghe x lui quando nn sapevano che fare e xche meta dei gol di dzeko sn frutto di salah e dei suoi movimenti spacca difese..spero in mahrez ma se monchi prende Munir o Cuadrado direi mercato da 6. (Speriamo in una vittoria daje roma daje)

  12. Attendo la gara col l’Atalanta serenamente.
    Ho messo già in preventivo che il nostro inizio potrebbe essere difficoltoso a prescindere dagli avversari.
    Arduo iniziare a mille quando si cambia profondamente il modo di giocare.
    Ho apprezzato il discorso di Eusebio circa la volontà di proseguire con le sue idee senza scimmiottare quelle di chi l’ha preceduto, ma anche lui sa che qualche correttivo va messo in opera. E’ opportuno oltre che segno di intelligenza.
    Specie perché Atalanta e Inter sono due squadre estremamente fisiche e veloci.
    Nelle prime due giornate mi basterebbe non perdere.
    Sarebbe un buon modo di iniziare.
    Le sconfitte lasciano sempre ferite aperte, specie se subite da un’Inter piena di ex.
    Quello che mi interessa maggiormente ora è come andremo a terminare il mercato.
    Perché inciderà profondamente sulla stagione a venire.
    Se non prendiamo un giocatore là davanti in grado di portare in dote almeno 15 reti a stagione io la vedo nerissima.
    E anche dietro servirebbe un giocatore alla Rudiger per completare il reparto.
    Su Schick non ho grandi aspettative visto che ci siamo mossi con troppo ritardo e visto che la volontà di Ferrero conta zero se il giocatore ha già scelto l’Inda, mentre su Mahrez nutro ancora una speranziella.
    Insomma c’è poco da stare allegri.
    Ma ripeto, il futuro della nostra squadra non si gioca né a Bergamo, né a Roma contro l’Inda, ma nella capacità di Monchi di sostituire in questi ultimi 12 giorni i due giocatori più rappresentativi che ci hanno lasciato quest’estate (Szczesny a parte) , ovvero Salah e Rudiger.

    1. Ciao down buona analisi..voglio chiederti come giudicheresti il mercato di monchi se ala fine arrivasse Munir x rimpiazra Salah..io darei un voto basso..(parere personale ovvio ) cmq oggi sara difficile

      1. La campagna di luglio di Monchi è stata positiva.
        Ha fatto acquisti velocemente e speso poco.
        Sono arrivati giocatori di qualità anche se non fenomeni.
        Ad agosto ci siamo incartati con Mahrez e sul fronte difensore.
        Credo che il nostro DS non voglia fare errori.
        L’ha detto più volte.
        Il problema non è come si vende ma acquistare male.
        Per ora il mio voto è positivo, 7 , anche se non entusiastico perché mancano due tasselli importanti che definiranno meglio il giudizio sul mercato.
        Arrivasse solo Munir in avanti sarei deluso.

  13. Certo che c’è da prendersi a calci sulle gengive al pensiero che Schick era praticamente nostro l’anno scorso per soli 4 milioni…

    E ci voleva anche fortemente.

  14. Mi faccio il segno della croce per oggi. Speriamo vada tutto bene, le altre hanno iniziato con forza dando subito un segnale al campionato. Dobbiamo salire sul treno subito anche noi

    1. Speriamo .
      Non sarà facile oggi a Bergamo .
      Campagna acquisti che non ho apprezzato soprattutto sulla tempistica.
      Dice bene CuoreRoma, La Rosa è più ampia, ma siamo qualitativamente un passo indietro rispetto all’anno scorso.
      Due pensando al fatto che manca Spalletti.
      MA la Roma è la mia passione ( è quella di mio figlio) apprezzo Monchi e Difra, e quindi forza Roma, e me la sto andando a vedere dal vivo, sperando in un pomeriggio tranquillo senza teste calde ….
      Daje

  15. Non abbiamo venduto Peres: per fortuna, dico io, visto che il suo sostituto, asserito crack, lo abbiamo preso già crackato e ancora in infermeria.
    Senza Peres, la maglia numero 2 sarebbe toccata a uno di voi Dero e Rebel.

    1. Giusto!
      Oltre al fatto che a me Peres non dispiace…

  16. Buongiorno,oggi finalmente si parte,e partiamo con una squadra completata al 90% come dichiarato da Monchi,e questo influisce negativamente sul voto del mercato,come rosa siamo piu forti ma come 11 titolare siamo piu deboli secondo me.Oggi si parla Schick e non credo che potrebbe arrivare per una cifra inferiore ai 25 milioni,ottimo giocatore ma perche spendere tra lui e Defrel quasi 50 milioni per avere 2 adattati a destra ? forze e un depistaggio…..

  17. Finalmente si gioca!
    Buon campionato ALL’AS ROMA 1927

    Non mi aspetto nulla, giornata dopo giornata, si valuterà quello che potrà dare questa squadra

    Spero solo in un profilo basso, niente drammi, polemiche e che si rimanga sereni
    se i risultati non dovessero arrivare subito

    È difficile lo so, mame lo auguro
    Niente corse su nessuno
    Pensiamo solo a noi e cercare di dare il meglio partita dopo partita

    Un nuovo anno zero (l’ennesimo)
    Possiamo giocarcela con tutti
    Ma serve umiltà e non dire che siamo fortissimi, perché non è vero

    Realismo
    FORZA ROMA SEMPRE!

    1. Accidenti Ave, sembra scritto da DiFra.

  18. Buongiorno a tutti
    sono già in fibrillazione per la partita
    Di Francesco ha sollecitato il carattere della squadra,sì perché ci sarà da lottare nel fango preparato ad arte dai soliti media
    FORZAROMALÉ FORZAROMALÉ……..

  19. Buongiorno a tutti.
    Finalmente si fa sul serio.
    Purtroppo il calendario non ci sorride.
    Iniziare a Bergamo contro questa Atalanta non è la stessa cosa che farlo in casa contro un Cagliari abbastanza scadente, oppure in casa di un Verona che è più o meno lo stesso della serie B dell’anno scorso, dove ha conquistato la promozione con qualche affanno, con l’aggiunta di giocatori a fine carriera come Cerci e Caceres.
    Al di là dei risultati rotondi, qualche crepa nei nostri avversari si è intravista, sopratutto nel finale del Napoli che un po’ mi ha ricordato quello della partita contro di noi, quando, dopo aver dominato il match, hanno finito per salvare il risultato grazie ad un miracolo di Reina.
    Ed anche la Rube, se avesse subito il gol del pareggio sul rigore, più sbagliato da Farias che parato da Buffon, avrebbe potuto incontrare qualche difficoltà, sebbene contro un avversario che, a mio parere, lotterà per la salvezza, come il Verona del resto.
    Noi invece incontriamo una squadra non solo decisamente più forte, ma in piena fiducia, visti i risultati della tournée estiva, e composta prevalentemente da giovani che, inmquanto tali, non avranno difficoltà a farsi trovare subito freschi e brillanti.
    A Bergamo tutti fanno fatica a vincere ed a noi non riesce dai tempi di destro e del gol di ljajic.
    Vincere sarebbe però fondamentale per assestare un ambiente isterico che già parla di tecnico e modulo sbagliati.
    Fondamentale sarà arginare il Papu Gomez, ma Bruno Peres non dà molte garanzie in tal senso.
    Speriamo bene.
    Daje!!

    1. Bruno Peres è stato una grande delusione e la Roma avrebbe dovuto darlo via per prenderne uno valido di terzino. Ma Mago Zurli Monchi non ci ha pensato proprio. È stato bravo,per ora,solo a vendere i big della Roma entro giugno. Gli acquisti lasciano molto perplessi. Rosa da terzo-quarto posto se tutto va bene.

  20. Juve e Napule Hanno vinto largamente. Domani tocca alla Roma dimostrare di che livello è. Ripeto la rosa è incompleta e non sono arrivati giocatori in grado di fare la differenza sul campo. Di Francesco e il suo modulo di gioco sono tutti da vedere. L’Atalanta poi pur avendo perso molti elementi di valore rimane un’avversaria temibile.

  21. pochi cazzi questa stagione. quest anno le squadre sono tutte attrezzatissime sia dal punto di vista parco giocatori che di allenatori e si sono rinforzate a dovere. napoli e juve hanno gia dimostrato di fare sul serio e di essere pronti. ora tocca a noi, vediamo di non perdere punti gia alla prima giornata.
    FORZA ROMA FORZA ROMA FORZA ROMA

    1. Si, ma non lasciatevi prendere dagli isterismi se non vinciamo, il campionato è appena iniziato, c’è tempo per recuperare e negli ultimi anni lo abbiamo fatto quasi sempre anche quando siamo partiti molto male.

      Il gioco di Di Francesco come al tempo quello di Sarri, richiede tempo per dare i suoi frutti, una partenza in sordina è tutt’altro che scontata ma se gli predisponiamo intorno un clima psicologico sfavorevole, non aiutiamo ne lui ne la roma.

  22. Intanto, cari amici, quella che sembrava solo l’esigenza di una squadra che punta al vertice, è ora diventata una una necessità.
    Le nostre avversarie dello scorso campionato hanno entrambe vinto con punteggi sonanti, senza contare le notizia che ci verranno da Milan e Inter e, ahinoi, Lazio: se non vogliamo accumulare distacchi fin dalla prima giornata, domani dobbiamo vincere a tutti i costi.
    Daje Roma nostra.

  23. cmq.. dall’intervista già si è capito ke insisterà su qsto 4-3-3.
    poi sottolineo la parola dinamico.. io ho visto solo dinamismo confusionario ke porta dopo 30 minuti ad avere la lingua di fuori.
    nn mi piace la sua idea di calcio e sno proprio curioso di vederla qsta nuova Roma contro 1squadra ke sebbene ha xso molti elementi importanti, gioca a memoria lo stesso calcio dlla passata stagione.

    1. Prima di tutto per praticare in maniera efficiente e redditizia questo modulo è indispensabile e sacrificio e abnegazione da parte di tutti gli interpreti in campo, poi ci vogliono i giocatori adatti soprattutto in difesa. Questo la società doveva saperlo prima di prendere un mister così, quest’ultimo ha la sola colpa di non aver chiesto fermamente te solo gente capace e volenterosa per il suo gioco qui si è, molto probabilmente, scavato una bella fossa da solo.

      1. aldilà di come i giocatori si applichino e recepiscano le nuove idee tattiche, preferisco puntare il dito contro la società. cioè, nn considerando le cessioni, vedo l’ingaggio di difra cme un votarsi all’ennesima scommessa.
        finalmente abbiamo un ossatura di squadra, delle certezze di gioco, giocatori ben inseriti tatticamente e ke si fa?
        si torna indietro, azzerando il lavoro di spalletti e imponendo uno stravolgimento tattico e di ruoli, già maldigerito dalla squadra.
        tafazzismo allo stato puro.

  24. Il calendario non è difficile. Certo non è agevole, ma la realtà è che la Roma non ha al momento una rosa completa,e che i giocatori partiti non sono stati rimpiazzati (e questo vale anche per schezny). Vedremo, ma la società e sto tanto decantato Monchi fino ad ora son stati largamente insufficienti.

  25. Domani vinciamo 4 a o 5 a 2
    Penso che scenderemo in campo cazzuti e con tanta voglia…..di vincere

    1. magari Oblo io invece ho un presentimento che finirà 1a1 senza vinti ne vincitori come si dice

    2. xme usciamo sconfitti da bergamo..
      facciamo 1scommessa? se tu azzekki la vittoria, qndo ci incontreremo ti sarò debitore di panino + bibita. viceversa, se azzecco io, lo sarai te.

    3. Domani sarò presente a Bergamo con la stessa speranza …
      Sarà dura ma spero di vedere una bella Rona ….

  26. Sono d’accordo con Barba 18:23.
    Abbiamo un calendario tale da dubitare dell’equità dei sorteggi: se non ci si vota al sacrificio non ne tiriamo fuori le penne e a Natale ricominceremo da zero.
    Non parliamo di pessimismo, ma di sano realismo.

    1. Dici bene, il nostro è veramente sano realismo cosa sconosciuta ai nostri fottuti dirigenti!

  27. Domani…una partita da vincere assolutamente….

  28. Al mister dico solo di mandare i tribuna chi non vuol zappare, lo avevo detto che con questo allenatore si sgobba parecchio in allenamento e in partita e i nostri si sa che non ne vogliono tanto di paparina, quindi fuori rosa chi non ne vuol sapere tanto o si fa così o si rischia di arrivare a metà classifica con un mister nuovo già a Natale come spesso accaduto a questa sventurata squadra ma almeno si riuscirà a dare una parvenza di serietà che qui manca terribilmente da anni.

  29. esordio della var e rigore contro la juve alla prima di campionato quando è importantissimo partire bene per il morale, guarda caso il cagliari fallisce dal dischetto, poi dici che uno pensa male ba, a proposito di scansarsi

    1. Almeno lo hanno dato. Senza VAR, nemmeno se il giocatore del Cagliari moriva in area di rigore.

      1. si si infatti ma io ho visto il rigore su una pagina juventina, non è stata una prodezza di buffon, farias glielo ha tirato in bocca proprio

    2. Questi vincono 5 a 0 con il Cagliari Var o non Var non ci sono cazzi, iniziano da dove avevavo finito “nei secoli dei secoli”, poi andiamo noi con il Cagliari e pareggiamo alla meno peggio come al solito!

  30. Di Francesco porti avanti le sue idee con quei calciatori che lo seguono, senza pensare troppo a certi giornalai da quattro soldi che si dovrebbero solo guadagnare.
    E Monchi si dia una mossa per completare la squadra. A Roma non ti puoi permettere di prendere un alenatore come Di Francesco per poi fare la squadra il 31 agosto. Roma non e’ Siviglia, non e’ una piazza normale.

    1. Intendevo, vergognare, non gudagnare

  31. Mi auguro per lui che vada tutto bene. Se così non fosse sarà il primo capro espiatorio,perché non ha esperienza, non ha è adatto ad una squadra fa vertice,soffre le pressioni dell’ambiente ecc.ecc….