Monchi: “Per Mahrez l’offerta non è stata alzata, non intendiamo cedere Strootman”

di Francesco Gorzio Commenta

Monchi ha parlato in occasione della conferenza stampa di Aleksander Kolarov, nuovo calciatore della Roma arrivato al Manchester City.

All’indomani del suo ritorno a Siviglia da avversario, Monchi ha preso parte alla conferenza stampa di presentazione di Aleksandar Kolarov.

“Credo che la Roma abbia fatto un grande acquisto, non solo a livello professionale ma anche per la persona che è”, ha dichiarato il direttore sportivo riguardo il calciatore serbo. “Aleksandar darà un contributo molto importante sia in campo sia nello spogliatoio”.

Che cosa pensa che possa dare Kolarov alla squadra? È stata una trattativa rapida?

“È vero che l’accordo è stato rapido. Aleksandar sapeva dell’interesse per lui e ho percepito che fosse reciproco. Questo ci ha portati rapidamente a un accordo. Non c’è risposta migliore della partita di ieri. Qualità, forza, impegno, rendimento. La partita di ieri è il miglior riassunto di quello che Aleksandar può dare alla Roma”.

Nell’ultima conferenza aveva detto di sperare in passi in avanti della squadra. Li ha visti nella partita di ieri?

“Credo che stiamo avanzando. Delle quattro amichevoli che abbiamo giocato finora, quella di ieri mi ha lasciato le migliori sensazioni sul rendimento della squadra. Ovviamente ci sono cose da migliorare, ma già vedo avvicinarsi l’idea di calcio che l’allenatore chiede. C’è da migliorare ma sono soddisfatto”.

Parliamo di Mahrez? Arriverà un’altra offerta?

“Nell’ultima conferenza ho detto che la Roma è arrivata a un punto che consideravamo giusto, l’offerta più importante della storia del Club. La Roma non farà altre offerte, abbiamo seguito i giusti passi a livello professionale, parlando con il Leicester. Ora la palla nel campo del Leicester. Aspettiamo una risposta. Stiamo lavorando su altre soluzioni, con tranquillità visto che la rosa è completa al 90%”.

Non considera rischioso iniziare la stagione con la difesa attuale?

“Vado per reparti. A destra Rick sta recuperando e Peres sta avendo un buon rendimento. A sinistra c’è Aleksandar, ci possono giocare anche Moreno Juan Jesus. Nel resto della difesa abbiamo argomenti sufficienti per affrontare l’inizio del campionato. Come già detto, dopo queste due amichevoli faremo un punto della situazione con il Mister. In ogni caso sono soddisfatto della prestazione di ieri”.

La preoccupa questa inflazione dei prezzi nel mercato?

“Siamo entrati in una dinamica di cui non si vede la fine. Ci si adatta, ma sono preoccupato in generale, non so se il calcio potrà sopportare questo livello di inflazione. Abbiamo una gallina dalle uova d’oro. Speriamo di non ammazzarla”.

C’è stata offerta della Juventus per Strootman?

“Non abbiamo alcun interesse a parlare con la Juventus o con qualsiasi altra squadra per Kevin Strootman”.

Che emozione è stata tornare allo stadio Sanchez Pizjuan?

“È stata una partita speciale. Per la prima volta nella mia vita sono tornato in questo stadio da avversario. Ho avuto un misto di sensazioni, soggettive da persona e sevillista e oggettive da dirigente della Roma. È stata una bella partita per gli spettatori e un magnifico omaggio da parte dei calciatori in campo e dei tifosi a Antonio Puerta”.

Ritiene che Roma e Siviglia abbiano potenziale per fare bene in stagione? E la Roma può vincere dei titoli?

“Credo che Siviglia e Roma abbiano un potenziale sufficiente per poter far bene nelle competizioni stagionali. Ma c’è un presente, che per il Siviglia è il preliminare di Champions e per la Roma è Bergamo. Vincere un titolo? Uno dei miei obiettivi è collaborare per realizzare il sogno dei romanisti, e il sogno dei romanisti è vincere”.

Com’è stata questa estate per lei lontana dal Siviglia?

“È stata un’estate simile a livello di clima. Dal punto di vista professionale anche il lavoro è lo stesso. Ho sempre dato il mio meglio per il Siviglia e lo farò per la Roma. Sono stato accolto in maniera straordinaria. Ho un rapporto ottimo con i miei collaboratori, la stampa e i tifosi”.

Lascia un commento