Roma-Kessie, l’affare va avanti, giallorossi in attesa della risposta dell’agente

di Francesco Gorzio 95

La Roma sta trattando Kessie, dopo l'offerta all'Atalanta di 25 milioni più bonus c'è la proposta al calciatore: 1,6 milioni all'anno più bonus.

La Roma continua a trattare per prendere Franck Kessie, i giallorossi sono in attesa di una risposta dell’agente del ragazzo, presente all’incontro dello Studio Tonucci, al quale è stata recapitata una proposta di 1,6 milioni all’anno, più bonus, per il proprio assistito.

Il Tempo (A. Serafini)


ROMA-KESSIE, I GIALLOROSSI NON MOLLANO – La partita non è ancora chiusa. Dopo aver registrato il sorpasso del Milan, la Roma è decisa a rimanere in corsa nel duello di mercato per Kessie, forte dell‘accordo già raggiunto con l’Atalanta (25 milioni) e adesso in attesa di una risposta dall’agente del ragazzo Atangana. Emerge un retroscena: al contrario di quanto emerso finora, in realtà all‘ultimo incontro andato in scena tra le parti lo scorso giovedì allo studio Tonucci ha partecipato anche il procuratore africano, rimasto a colloquio con Monchi e con il presidente dell’Atalanta Percassi, alla ricerca di una soluzione economica in grado di avvicinarsi alla proposta milanista (2,2 milioni netti a stagione). La Roma ha fissato l’offerta a 1,6 milioni più bonus, offrendo però al giocatore la possibilità di una vetrina sicuramente più attraente, motivo che sta facendo tentennare Kessie.

DZEKO E NAINGGOLAN – Nel pomeriggio intanto arriveranno i responsi degli esami clinici per Dzeko e Nainggolan, usciti da San Siro con un fastidio muscolare la polpaccio sinistro. Se per entrambi la presenza nella sfida con la Juventus rimane in bilico, Spalletti potrà contare almeno su Perotti, fermo ai box per una semplice contusione. In attesa dell’apertura (giovedì) della vendita libera per il «Totti day» con il Genoa, per Roma-Juve 20.000 tagliandi già staccati, molti dei quali acquistati dai tifosi bianconeri che sperano di festeggiare all’Olimpico il sesto scudetto consecutivo.

Lascia un commento

Commenti (95)

  1. Notte a tutti e
    FORZA ROMA SEMPRE!

  2. @Gemmo Conti ci sistemerebbe per due lustri? In teoria sì, in pratica però bisogna fare i conti con un certo sig. Pallotta
    se fa un bel campionato…il resto lo lascio alla vostra immaginazione…

    1. Qui ti sbagli AVE.
      Uno dei motivi per i quali io mi auguro si punti su italiani è che poi difficilmente le società se ne privano.
      I giocatori italiani si fidelizzano.
      E’ molto più facile cedere Pjanic, Benatia o Manolas piuttosto che Florenzi.
      Sono sicuro che se prendessimo Conti rimarrebbe con noi a lungo.
      E poi un Conti ci sta sempre bene a Roma!

      1. Che un Conti nella Roma ci stia sempre bene non ci piove.
        Speriamo sia come dici tu, anche perchè vorrei vedere una Roma più “italianizzata”
        lo so è un discorso fuori moda, oramai non esistono più frontiere, ma qualche giocatore italiano in più non guasterebbe
        non ce l’ho con gli stranieri, è soltanto un mio desiderio

    2. Sulla vicenda Conti condivido Down, al contrario dell’asserita presa per i fondelli degli Irriducibili per Checco: agli italiani è meno consueto appiccicare un francobollo in fronte e spedirli a chi offre di più, anche se a noi mancano, per ora, precedenti editi alla Pallotta docet.

      1. Se devo essere onesto oramai non mi fido più di questa società
        sei anni fa ho salutato il loro ingresso con felicità
        non mi aspettavo di certo il russo, l’arabo, il cinese di turno
        ma dopo anni di sofferenze, mi aspettavo cambiasse il vento
        ho sentito solo parole, tante, troppe
        fatti e parlo di quelli sportivi, il nulla

        altre cose societarie sono dell’idea che non competano al tifoso, anche perchè non sa cosa accade nella stanza dei bottoni
        se lo immagina, ne parla
        ma ricordiamoci sempre che dopo i frutti delle decisioni prese si ripercuotono in campo

  3. X DOWN:

    Purtroppo Driussi ed Alario li confondo sempre ahaha quel che è certo è che si trovano molto bene (e sono molto interessanti). Non male anche Benedetto del Boca, non so se lo hai mai seguito. Però la mia passione è Richarlison, che considero il miglior giocatore del Brasileirao

    1. So solo che Richarlison è uno degli astri emergenti del Brasilerao ma non lo conosco.
      Credo abbia ancora un po’ di strada da fare e sicuramente sarebbe alquanto ardito prendere un’altro giocatore della Fluminense dopo il caso Gerson!
      A me comunque piacciono i centravanti fisici, alla Batistuta.
      Alario e Dolberg oltre ad una tecnica superiore, hanno gran fisico, stacco di testa ed una notevole castagna nei tiri da fuori.

  4. Essendo Monchi un gran conoscitore di calcio, spero che come vice Dzeko punti su Lucas Alario visto che amo il “puntero” argentino vecchio stile. Altro giocatore per cui farei follie è Richarlison del Fluminense, il Brasile potrebbe finalmente aver trovato un centravanti degno.

    Ps. Davvero tragica la morte di Nicky Hayden. Anche se non ho mai avuto grandissima considerazione del pilota, nei paddock hanno sempre parlato di un ragazzo d’oro. Mi dispiace molto

    1. Pardon non Alario, mi riferivo a Driussi

      1. Driussi gioca prevalentemente come seconda punta.
        Sa fare all’occorrenza anche il centravanti e l’esterno.
        E’ giovane, molto bravo e quest’anno ha segnato parecchio.
        Ha una clausola di soli 14 ml.
        Il puntero però è Alario .

  5. Ave mi ha incuriosito e sono andato a cercare.
    Ecco il servizio.

    Dopo lo striscione esposto ieri sera, durante Lazio-Inter in Curva Nord: “I nemici di una vita salutano Francesco Totti”, è arrivata la lettera scritta dagli Irriducibili al capitano giallorosso:
    “Era il 6 marzo del 1994 quando ci siamo incontrati per la prima volta. Entrasti al posto di Piacentini e ti procurasti un rigore che poi Giannini si fece parare. Così giovane eri già riuscito a descrivere, in maniera eccellente, la storia della tua squadra fatta di rigori e di occasioni perse.
    Da allora, mentre inanellavi record su record; mentre gli stadi di tutto il mondo ti battevano le mani; mentre pensavi a che maglietta dedicarci, e tra un Sanremo e uno spot pubblicitario, la Lazio vinceva uno Scudetto, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa Europea, quattro Coppe Italia (in una eri anche presente. Nel giorno più bello da Laziale c’eri tu e ti ho battuto le mani volentieri) e tre Supercoppe italiane.
    Quanto avrebbe potuto vincere il Real Madrid con te in campo nessuno potrà mai saperlo. Sei l’unico campione che non sono riusciti ad acquistare. Senza di te si sono dovuti accontentare di due Coppe Intercontinentali, due Coppe del Mondo per Club, cinque Coppe dei Campioni, tre Supercoppe Europee, sette Scudetti, tre coppe nazionali e sei Supercoppe di spagna. Poco, per un giocatore del tuo talento.
    In ogni caso, e soprattutto di questi tempi, hai raggiunto un traguardo che merita rispetto. Il rispetto che non hai ricevuto né dai tuoi tifosi né dalla tua società e questo, te lo diciamo sinceramente, ci dispiace.
    Noi non avremmo mai permesso che un giocatore come te venisse trattato così. Non avremmo mai osservato in silenzio quello che ti stanno facendo e che ti hanno fatto. Oggi nessuno ti difende e noi, ovviamente, non possiamo farlo. Nessun rancore per le magliette e per le battute che ci hai dedicato. Ci stanno e, anzi, ci devono stare. Stiamo a Roma e funziona così.
    Chissà che epilogo avrà questa storia… Se ci riserverà qualche sorpresa e qualcuno non saprà più per chi tifare. In ogni caso una stretta di mano come si conviene ad un avversario che, dopo tanti anni, lascia il campo, da parte dei suoi “nemici” migliori.
    Irriducibili Lazio”.

    Non riesco a pronunciarmi sulla presa per i fondelli con la quale hai bollato questa nota.
    Certamente alcune espressioni sono quanto meno di dubbia interpretazione, ma mi sembra ci siano anche attestati di stima.
    Ad esempio, l’elenco dei 28 titoli conquistati dal Real, in assenza di Totti, con il commento poco per un giocatore del tuo talento suona da presa in giro, ma la giustificazione delle tante magliette esibite mi sembra segno di riequilibrio.
    In attesa di leggere il pensiero di Checco, facciamo anche noi qui un esercizio mentale.
    Che ne pensate?

    1. Caro GM, io ci vedo presa per il culo 95%, attestato di stima 5% e sono molto generoso …… sulla percentuale della stima.
      Questo è comunque un vero sfottò come si conviene tra laziali e romanisti!
      Altro che i manichini appesi al ponte!

  6. Ieri gli irriducibili hanno esposto uno striscione di saluto per Totti
    voglio pensare che sia stato veramente sentito

    oggi hanno scritto una lettera sempre rivolta al CAPITANO, che è una presa per il CULO VERSO DI LUI
    diciamo che fa parte dello sfottò che da sempre accompagna le due tifoserie
    diciamo così

    basta leggerla per rendersene conto

    molti tifosi romanisti l’hanno apprezzata
    ma io mi chiedo

    “quand’è che molti di loro si sveglieranno dal torpore mentale, che oramai da anni li attanaglia?

    se vi capita leggetela

  7. Intanto l’atalanta ha fissato il prezzo di Conti: 24 milioni.

    1. il nome che avevo fatto stamattina (in realtà avevo scritto Bianchi!?!?!)
      Accidenti!
      Uno vuole più italiani in squadra, ma guarda che valutazioni!

    2. Mi ero già permesso di aver pensato a un refuso, Ave: Conti va benissimo e credo che il prezzo sia adeguato a quelli correnti.
      Ci sistemerebbe per due-tre lustri tutta la fascia.
      Spero che Monchi legga le tue fonti, Down.

  8. “L’ASRoma si unisce al cordoglio del mondo dello sport per la scomparsa di Nicky Hayden e si stringe al dolore della famiglia.”

    ………………………………………..

    1. Dispiace, ancor più perché pilota corretto e mai sopra le righe.
      Non è un bel periodo per chi ama la bici.
      Troppe macchine per le strade e ancora poche piste ciclabili.

  9. Spalletti che se ne va e’ unicamente COLPA della societa’ punto
    La cosa comica e’ che se Totti accettera’ l’incarico dirigenziale da vice presidente alla Zanetti, ricoprirebbe proprio la figura di cui vi era bisogno per non lasciare bigluciano a pelare le gatte da solo!
    La colpa come dicevo e’ della soceita’ perche’ non ha avuto le palle di portare a termine il suo ‘progetto’ di separazione dal capitano, Spalletti era ed e’ un asset prezioso e andava protettato! puoi prendere i migliori ds ed i migliori giocatori ma se poi non c’hai l’allenatore competente non vai da nessuna parte.
    E facciamola finita e siamo onesti, tolti i vari allenatori top, Spalletti era il massimo a cui potevamo ambire, anzi eccedeva pure le nostre possibilita’.

    Poi che balle che gia’ alcuni iniziano a rompere e aver da ridire su Di Francesco come se secondo loro sono la gaveta sia una macchia ed avere il cuore giallorosso sia una cosa comune o da poco conto! che poi OBBIETTIVAMENTE esprmiere un bel calcio con i vari Duncan, Peluso e Biondini e’ un qualcosa doppiamente lodevole.

    Certi riomanisti so peggio dei portinaia e delle suocere in cui gli uni c’hanno sempre qualcosa da contestualizzare e gli altri da rompere i marroni!

    per down insisti ancora una volta che Defrel sia un esterno, non capisco bene il motivo forse perche’ a inizio campionato giocava in quella posizione e sul listone della gazzetta lo davano come mezzapunta ma ti ricordo che a settembre anche un certo Mertens che ad oggi come ben sai e’ sul podio della classifica cannonieri era considerato tale!

    ultima considerazione, malgrado Radja sia di nazionalita’ belga rimane indonesiano. alla luce di cio’ stavo pensando che probabilmente ci ritroviamo in rosa l’asiatico piu’ forte della storia!!

    1. Non ho scritto che è un esterno, so bene che gioca da prima punta nel Sassuolo, anche se in passato ha fatto la seconda punta e l’esterno proprio per le sue caratteristiche di rapidità, bravura negli inserimenti e controllo della palla in velocità.
      Solo non lo vedo come centravanti alternativo a Dzeko.
      E’ un giocatore completamente diverso, anche fisicamente essendo alto solo 179 cm.
      A noi non serve un altro giocatore che vada negli spazi, un contropiedista.
      Già abbiamo i due faraoni e Perotti per questo.
      Ci serve uno che sappia fare a sportellate in area e che si faccia rispettare di testa.
      Questo almeno è quello che penso.

      1. ineffetti ora che citi Elsha (finalmente in linea con il rendimento della passata stagoine) e Perotti, mi e’ piu’ facile comprendere il tuo punto di vista!

      2. Per me è fondamentale avere una panchina all’altezza.
        Quest’anno ci è andata di lusso che Dzeko non si è mai infortunato.
        E le ha giocate quasi tutte.
        Ma se gli fosse successo qualcosa di grave a febbraio avremo giocato per l’intero girone di ritorno senza prima punta.
        Roba da dilettanti.

  10. Spalletti se ne va dopo essersi rotto e averli rotti a tutti noi: dispiace perché ci ha dato un bel gioco, una bella testa e risultati corrispondenti a quel poco che la società pidocchiosamericana gli ha messo a disposizione.
    Totti è stato un incidente, un alibi utilizzato da ciascuno secondo i propri interessi.

  11. SE spalletti va via é colpa della societa?

    Se spalletti va via é unicamente colpa sua che ha cominciato una guerra contro lambiente con molti comportamenti fuori dal normale.

    Totti e spalletti si sn fatti fuori da soli cn una guerra interna che la societa nn ha saputo limitare non per incompetenza, ma perche questa guerra comprendeva il giocatore piu importante della storia romanista a fine carriera e l’allenatore che ha fatto solo il bene del club.

    Era inevitabile una fine cosi e che l’allenatore di turno si immolasse per la causa.

    Ma in tutto cio L’UNICO CHE POTEVA FAR CESSARE TUTTO CIO era il capitano che non ha limitato le critiche ma le ha nutrite.

    La societa ha colpe, ma piu di fare un comunica UFFICIALE ad inizio anno, nn poteva far di piu e se totti non annuncia il ritiro ( cosa che doveva fare alla presentazione degli scarpini a lui dedicatogli ) nn é sicuramente colpa di un pallotta o di un baldissoni… Anzi, monchi dopo e gandini prima cn massara hanno ribadito che questo era il suo ultimo anno da giocatore.

    Lambiente non ha fatto altro che fare gli interessi del capitano, tutto qua.

    Questa era una storia che PER FORZA doveva andar cosi e PER FORZA avrebbe creato tutto questo macello.

    1. una cosa però è chiara

      Domenica la Roma saluta Totti come suo calciatore..

      una cosa non è chiara .. Totti domenica saluta il calcio giocato?

  12. Buongiorno a tutti!
    Su Spalletti dico che ormai è il caso che vada, le innumerevoli e alla lunga noiose dichiarazioni che ha fatto, fanno intendere che non ha più la testa per allenare qui, dove devi essere concentrato al 100%
    Comunque non è ancora sicuro che vada via
    Monchi lo stima, Pallotta idem (ieri tra l’altro si è incontrato con Baldini in un locale in Toscana dopo la partita con l’Empoli)
    D’altronde nonostante la mia consapevolezza che si poteva fare qualcosa in più questa stagione e si sono ripetuti errori che si potevano evitare, i numeri sono dalla sua parte
    Nonostante le lacune numeriche e tecniche della rosa a disposizione ha fatto un grandissimo lavoro
    Non una squadra spettacolare come la sua prima Roma ma certo una squadra che soprattutto grazie a lui è riuscita a consolidarsi ai vertici del calcio italiano
    Spero che a fine stagione faccia una conferenza stampa dove racconti tutto filo per segno
    Se lucianone andrà via, come sapete il mio preferito è Di Francesco giovane, preparato, ambizioso, gran carattere, conosce l’ambiente, con Monchi possono fare grandi cose

    1. dal campionato non si poteva pretendere di più……0 rinforzi e giocatori contati
      ha sbagliato solo il derby

      deludente invece quello che ha fatto in champions, e europea league

      Ciao alex, salutoni

  13. Leggo molto scetticismo sul nome di Di Francesco
    sono anni che allena il Sassuolo con buoni risultati, pur essendo una squadra di provincia
    Roma se lo mangerebbe?
    Ma Roma a detta di molti mangia tutti!
    gioco, schemi, tutti che corrono e sanno quello che devono fare in campo
    non riuscirebbe a gestire i senatori?
    non credo
    I giocatori se vedono che hanno davanti uno con le idee chiare, lo seguono
    possono divertirsi giocando
    e prendere entusiasmo per un gioco ed una nuova avventura

    Buongiorno a tutti

    1. Appunto.
      Di Francesco è un allenatore giovane, ma ha entusiasmo e idee.
      Poi Dio solo lo sa se farà bene o no.
      Ma questo vale anche per Spalletti.
      Chi lo dice che Luciano riuscirebbe a ripetersi ad alti livelli!

      1. Appunto, tentar non nuoce.Tanto fino ad ora con 4 o 6 allenatori cambiati, con decine di giocatori acquistati, non è che si siano raggiunti chissà quanti risultati sportivi.
        Certo i secondi posti danno respiro per le casse societarie
        ma per il resto siamo stati sempre spettatori delle vittorir altrui.
        diamo una vera svolta
        ripartiamo con un allenatore giovane e con giocatori giovani
        possibilmente qualche italiano in più
        ad esempio a me piace Bianchi fell’ Atalanta

  14. Bella l’intervista di Adani a De Rossi


    Credo siano cambiati, sono più maturi, più competenti, ma un po’ meno viscerali. Prima il tifoso della Roma partita da agosto/settembre con ‘Vinciamo tutto’. Era inconscio, a volte folle, però era anche quella la bellezza di avere questa passione, di difenderla contro tutto e tutti, di difendere il giocatore che sbaglia contro tutto e tutti, difendere un figlio, una fidanzata, una moglie. Adesso c’è un po’ più di tendenza a tifare per quella che è la propria idea, per il proprio giocatore preferito, il proprio allenatore preferito, addirittura la propria dirigenza preferita. Secondo me questo ha smorzato un pochino quella passione unica e ha creato un po’ di fratture e divisioni.

    1. Ciao Peter
      Bell’intervista davvero tra due persone intelligenti e competenti
      E in questo estratto mi ci rivedo, però queste fratture e divisioni così nette non le vedo
      Però si il tifo giallorosso è più maturo e competente ma d’altronde tra fair play finanziario, plusvalenze, tatticismi vari, progetti, sentenze giudiziare programmate ad hoc, crociati rotti, stadi nuovi, conferenze stampa strampalate, ci siamo fatti una cultura che Pico della Mirandola levate proprio
      Sulla passione smorzata ritengo invece che sia a causa dei risultati della squadra e dei non pochi spettacoli penosi a cui abbiamo assistito, non certo a causa della nostra “maturità”

    2. viscerali lo siamo ancora e come e questo non è sempre un bene

      la visceralità è anche pensare con la pancia invece di usare la testa e mettere alla gogna un allenatore perché “antepone” la roma e le sue esigenze alla glorificazione di un totem

      se fossimo davvero stati competenti in questi anni avremmo accolto con più pazienza le scelte societarie e con più indulgenza gli errori, invece luis enrique dopo un anno già gli tiravano i pomodori e stava costruendo un intelaiatura di gioco su del materiale tecnico mediocre

  15. Speriamo di vedere domenica una squadra incazzata e di chiuderla subito la partita.
    Mi auguro che Naingolan ce la faccia a recuperare. Senza di lui siamo troppo mosci.

    Ormai Spalletti l’abbiamo perso. E la colpa è soltanto della società.
    Non è la fine del mondo ma se si vuole vincere qualcosa non si puo’ cambiare allenatore, e giocatori ogni anno.
    Io preferirei Gasperini, bel calcio ed esperienza.
    Di Francesco non mi dispiacerebbe, ma è poco esperto. In serie a ha allenato soltanto il sassuolo. Un altro che mi piace è Gianpaolo.
    Quelli che invece non voglio proprio sono prandelli, sousa, mancini.

    1. Sarebbe interessante capire le ragioni di questo addio.
      Qualcosa in più, qualche retroscena, lo conosceremo quando Spalletti se ne sarà andato.
      Al momento si possono solo fare supposizioni.
      E sulla base di queste, le colpe dell’addio le dividerei più o meno equamente tra società e allenatore.

      SOCIETA’:
      – ha lasciato solo Luciano a gestire il caso Totti. Per me questo è stato il motivo principale dei dissidi tra proprietà e allenatore
      – mercato invernale inadeguato, quando ancora tutti gli obiettivi erano a portata di mano

      SPALLETTI:
      – rapporto incrinato con parte della tifoseria più legata a Totti
      – rapporto incrinato con i media
      – scarse possibilità di vittoria rimanendo a Roma
      – voglia di allenare un top team europeo
      – mancato accordo sulle cifre del rinnovo?

      1. Credo che le ragioni si conoscano.

        Caso Totti.
        Non era compito suo gestirlo.

        Rinforzi non arrivati

        Dirigenza distante.

        Ambiente.

  16. Le notizie di mercato odierne vertono su un possibile stallo Milan su KESSIE e su di un nostro reinteressamento per DEFREL oltre che per Pellegrini.

    KESSIE.
    Sull’ivoriano penso che il preferire un Milan in EL ad una possibile Champions con la Roma sia poco comprensibile. Alle ragioni della scelta legate ad una sicura titolarità a Milano che noi invece non potremo assicurargli, io non credo assolutamente. Con questo ragionamento i Pjaca, i Lemina, i Caldara, i Rincon, i Benatia, gli Alex Sandro, i Rugani ….. non avrebbero mai dovuto scegliere la Juve, che nei loro ruoli avevano già il titolare.
    Se le ragioni della scelta sono 500.000 euro in più di stipendio, allora giocatori simili è meglio perderli che trovarli.

    DEFREL.
    Ma veramente stiamo ancora dietro a questo giocatore? Indiscutibilmente bravo, ma anche terribilmente caro! Veramente vogliamo spendere 20 ml per Defrel? Capisco il vantaggio di trattare il giocatore con il Sassuolo per via dell’inserimento di contropartite o vantaggiose modalità di pagamento, ma comunque si tratta sempre di una cifra considerevole. E per farne cosa? L’alternativa a Dzeko? Defrel potrebbe andar bene al limite come alternativa a Salah, non a Dzeko! Ci serve un attaccante con caratteristiche diverse, con qualità diverse, con potenzialità diverse.
    Defrel è questo qui. Non potrà mai diventare niente di più! Anzi il rischio è che 20 ml non li riprenderai mai dalla sua cessione.
    Un DOLBERG invece ti può diventare potenzialmente uno dei più forti attaccanti europei. E sostituire degnamente il bosniaco, quando servisse. Ha fisico, velocità, lavora per la squadra, ha colpo di testa e segna tanto. A 20, massimo 25 ml lo si porta a casa.
    Oppure LUCAS ALARIO, giocatore da grandi palcoscenici, grande tecnica, ottimo di testa, già adesso una certezza a soli 18 ml della sua clausola rescissoria.
    Ora che finalmente la Roma si affrancherà dall’equivoco Totti centravanti e dal suo rappresentare un tappo per alternative giovani nel ruolo, noi andiamo a prendere una seconda punta come vice Dzeko? Mah, non capisco.

    1. Defrel è un buon giocatore. E non credo che la Roma pero’ sia tanto stupida da dare al Sassuolo 20mln.
      Anche un 4 4 2 non sarebbe male.
      Dolberg non lo conosco. Nemmeno Alraio.
      Ma dove li andate a cercare? 🙂

      1. parte del commento si è perso 🙁 grrrr

      2. Ho capito che vivi in Swaziland, ma almeno Dolberg dovresti conoscerlo!
        Comunque puoi rimediare guardandoti la finale di Europa League tra MU e Ajax. Lucas Alario è invece il centravanti del River Plate, anch’egli gran bel giocatore.
        Anche se fai il 442, davanti giocherebbero Salah e Dzeko.
        Defrel farebbe panca. Ricordo una dichiarazione di Carnevali o del patron Squinzi sul costo di Defrel e sul fatto che 20 ml erano pure pochi!

  17. quoto romanistavero:
    Domenica ci vuole grande concentrazione ,determinazione e cattiveria agonistica.
    Esatto. Tutti gli altri (tantissimi) problemi rimandiamoli al Lunedi.

  18. Un grande saluto a Julia,Giovanni (lupogio) e a Tutti gli iscritti del forum.

    Domenica ci vuole grande concentrazione ,determinazione e cattiveria agonistica.

  19. Ripropongo da tempo l’idea che, salutato Spalletti che avrà, e non da oggi, i suoi validi motivi per non voler restare, con Totti indiziato n. 1 e la società che se n’è fregata lasciando che s’incancrenisse una situazione imbarazzante, la soluzione migliore, a parer mio, è tenere alcuni cosiddetti senatori, Alisson, Skorupski, Florenzi, Emerson, Fazio, Strootman, Paredes, Salah, ElSha e Grenier, riprendersi Lorenzo Pellegrini e passare in prima squadra i migliori di questa splendida primavera, Crisanto, Luca Pellegrini, De Santis, Marchizza, Frattesi, Bordin, Grossi, Anocic, Nura, Seck, Spinozzi, Keba, Tumminello e Soleri.
    Tenendo gli ingaggi entro i 2 mln, ma solo per i più forti, potremmo affrontare un periodo virtuoso di spese e ricostruirci in due-tre anni una formazione di vertice affidata al romanista Eusebio Di Francesco.
    Forse gli americani tornerebbero a Boston per restarci.

  20. VALLEVERDE, lasciamolo ai Della Valle.
    MANCINI, vade retro satana!
    SOUSA, mah! Per me in caso di triplete gobbo può gestire l’anno di transizione a Torino. A Roma non ce lo vedo!
    SPALLETTI, dobbiamo solo ringraziarlo ma se non ha motivazioni per restare, adios
    CONTE, nome intrigante, il top sulla piazza, ma salario troppo alto per noi

    A me piace l’idea EMERY.
    E in subordine DI FRANCESCO.
    Con entrambi Monchi potrebbe ripartire da un progetto giovani che altrimenti sarebbe naufragato sul nascere con la conferma di Spalletti.
    E Ajax e Lione hanno dimostrato che con giovani bravi si può anche essere competitivi e vincere.

  21. Visto il valore dell’avversario,.molti non considerano il secondo posto come un fallimento
    alla fine è sempre una che vince e purtroppo negli ultimi sei anni sono stati sempre gli stessi
    secondo me pur con una rosa inferiore ai vincitori, potevamo fare di più

  22. Che il Genoa si sia salvato già ora è sicuramente un bene.
    Forse questo consentirà un maggior minutaggio X Totti nel giorno della sua festa d’addio.
    Come però dimostrato anche dall’ultima a Verona nessuno ci regala e ci regalerà nulla e da distratti possiamo esporci a figure di merda cosmiche, ovvero a perdere il secondo posto quando già ce lo sentiamo in tasca.

    Credo che le dichiarazioni di oggi di Spalletti certifichino il suo addio. Per quanto mi riguarda dico peccato. Al netto del egli errori commessi secondo me ha fatto un buon lavoro in condizioni difficili e credo che l’anno prossimo, con l’ausilio di Monchi, avrebbe potuto fare meglio.

    Tra i nomi che girano per la nostra panchina mi piacciono molto quelli di Di Francesco ed Emery, molto, molto meno quello di Paolo Sosa. Quello di Mancini confido sia una bufala priva di ogni fondamento e le dichiarazioni di quest’ultimo sembrano, fortunatamente, confermarlo.

    Credo che col secondo posto ed un oculata campagna acquisti/cessioni da parte di Monchi potremo provare a ridurre il gap con la Rube ed a puntare al bersaglio grosso.
    È vero che loro sono molto forti e che, grazie alla finale di Champions, avranno tanti soldi da spendere per rinforzarsi ulteriormente.
    Tuttavia, il nocciolo duro della squadra comincia ad avere un’età media molto elevata e l’appagamento in caso di triplete potrebbe giocare a nostro favore.
    Io ci spero e comunque dobbiamo provarci.
    Sempre forza Roma

    1. Si vocifera anche di Valverde dell’ Athletic Bilbao
      Io sul nome dell’ allenatore aspetterei perché Monchi ha ampio raggio
      Si libera anche Tuchel del Borussia Dortmund che è molto interessante
      Come scrissi tempo fa se tutto va come deve abbiamo una panchina da offrire con la Champions e con una squadra cmq arrivata seconda oltre al fatto che gli ingaggi medi degli ultimi allenatori sono sui 3milioni annui che non è poco
      Quindi step by step e ne incominciamo a parlare dopo Genoa
      Adesso ci sarebbe da preparare la gara più difficile dell’ anno vuoi per la posta in palio vuoi per la atomosfera di festa che si sta creando per il saluto di Totti

    2. Dero,
      “… con l’Ausilio di Monchi …”
      Questa è buona!

  23. Invece di pensare al Totti day pensiamo a battere il Genoa sennò sai che inculata che ce se prepara

    1. Dopo otto mesi secondi in classifica, il tifoso va allo stadio per vedere la Roma arrivare seconda e non subire la beffa all’ultima giornata. Poi ci sarà il tempo per tutto il resto

  24. Eppure temo proprio che partiranno come a Verona, poi con il pelato già alla Pinetina capirai che grande motivazione avranno i giocatori.

  25. Il gemellaggio tra Genoa e Napoli esiste solo tra tifosi, ai giocatori non gliene frega nulla. Anzi, spesso e volentieri ci sono polemiche e ci riempiono di calci. Se interpretiamo la partita come dio comanda non ci sarà storia, anche perché loro vengono da una stagione disastrosa, non penso perciò faranno una grossa prestazione

    1. anche contro il Chievo doveva essere una passeggiata.
      Ricordati sempre il nome che portiamo
      e che poi siamo i primi avversari di noi stessi

      per noi non c’è mai storia, poi arrivano cagliari atalanta empoli
      prova a fare due conti

      1. Infatti ho scritto se interpretiamo la partita come dio comanda, mica ho detto che abbiamo già vinto. Se poi approcciano di nuovo come col Chievo sono una banda di cretini

  26. 12 giorni senza nuovi articoli
    🙁
    cosa è successo???????

    CIAO AVE
    LUPOGIO 🙂
    ECOVIAN
    CUCS
    ROMANISTAVERO
    OBLOMOV
    e quelli che ancora scrivono in questo sito

  27. non sarà semplice domenica, il genoa è salvo ma è gemellato con i pulcinella
    venderanno cara la pelle
    faranno di tutto per metterci il bastone tra le ruote

    non sarà il toro, non sarà la viola

    quando parlo di “veleno” “e gli occhi della tigre”, mi riferisco al fatto che a noi nessuno ha mai regalato niente e mai ci regalerà niente

    il resto d’italia pensa che i pulcinella meritino il secondo posto più di noi
    i media lo stesso

    domenica non voglio vedere un altro inizio come Verona
    questo se lo devono mettere in testa allenatore e giocatori!

  28. Svanite anche le minime possibilità di miracolo – a cui nessuno credeva veramente – del Crotone, ci rimane solo da vincere l’ultima contro il Genoa già salvo.
    Leggo su vari siti che si chiede l’anticipo alle 18 per il TottiDay…..
    ……
    con tutto l’affetto per Totti, spero che Spalletti schieri Dzeko con i due Faraoni e faccia entrare il numero 10 solo se avremo un vantaggio rassicurante.
    Il Napoli ci alita ancora sul collo e non sono ammesse distrazioni, poi se i tre punti saranno al sicuro, diamo pure spazio alle dovute celebrazioni.

    Il secondo posto può essere considerato un fallimento?
    No, se guardiamo al valore di chi ha vinto lo scudetto, una squadra più forte e completa di noi, che si appresta a giocare la finale di Champions
    Da questa corazzata il gap si è ridotto da 17 punti del 2014-15, a 11 l’anno scorso e a soli 4 quest’anno.
    Se guardiamo l’altro lato della medagli però, (a me) rimane il rimpianto di aver buttato punti pesantissimi a Cagliari, Empoli, Torino sponda granata, e di aver pagato la “tassa” dello scontro diretto al Merdastadium, perso come accade regolarmente da 6/7 anni.
    Battendo il Genoa arriveremmo a 87 punti, che sarebbe il nostro record per i campionati a 20 squadre.
    Con 87 punti, ma anche con 84 o 85 avremmo vinto lo scudetto in più occasioni, ad esempio nel 2009/10 la fortissima Inter del “triplete” fece 82 punti contro i nostri 80

    A darmi fastidio è stato il modo in cui siamo usciti dalle coppe, contro squadre che erano assolutamente alla nostra portata, e non venite a dirmi che il Lione è più forte di noi.
    E’ una bella squadra che giocava si la Champions, ma nel ridicolo campionato francese è distante anni luce dal Monaco e una decina di punti dal Nizza terzo.
    Il Nizza, non la Juventus.
    Come sarebbe andata se al posto dei piccioni ci fossimo stati noi a giocarci la Coppa Italia? Non lo sapremo mai. Altro piccolo rimpianto, anche se meno importante dello scudetto è sempre un trofeo e avremmo tolto dalla bocca degli juventini la parola che ripetono dallo scorso settembre………

    Non dimentico i lati positivi, come il rendimento di Dzeko (non facile riprendersi dopo l’anno scorso in cui molti compreso me lo avrebbero crocifisso sul Gianicolo) , El Shaarawy, il ritorno di Kevin anche se non ancora al 100%, il miglioramento di Emerson, miglioramento in parte anche di Jesus e parziale rinascita di DDR.
    Nel prossimo mercato non dovremo stravolgere l’ossatura della squadra ma completare con acquisti mirati quella che ritengo una buona rosa.
    La panchina corta ha influito negativamente, perché nel momento in cui alcuni titolari soprattutto a centrocampo avrebbero dovuto rifiatare, mancavano valide alternative.
    La gestione non ottimale dei cambi da parte di Spalletti ha fatto il resto.
    Grenier ad esempio era inutilizzabile il EL, e anche in campionato ha giocato pochissimo.
    Ma in quei pochi minuti giocati ha dimostrato di avere i piedi buoni, per me è assolutamente da riscattare e utilizzare maggiormente nella prossima stagione

    La base da cui ripartire c’è, resta da vedere chi sarà seduto sulla panchina.
    Se le alternative a Spalletti sono Sousa e Di Francesco non saprei davvero chi scegliere.

  29. AVE 20 maggio 2017 il 19:05

    Dovevamo vincere, abbiamo vinto.
    Alla fine del campionato tireremo le somme.
    Finiamolo bene
    Ora conta solo questo.
    Poi società allenatore e giocatori, saranno giudicati per quello che hanno fatto in questa stagione.

    FORZA ROMA SEMPRE!

    @derossimaancheno
    è stato il primo commento che ho postato
    l’avrai letto sicuramente!
    me lo immagino! come no! ma ti sei concentrato su altri
    è bello discutere con i”bello bravo hai ragione concordo ti quoto”

    disfattismo vero?

    un saluto

    p.s. ah i gobbi sesto scudetto di fila! ma che ce frega, male che va fai i preliminari c.l. e inizia il calciomercato

  30. AVE 20 maggio 2017 il 21:18

    Ha sempre da fare “sta lavorando per lo stadio”
    non si lavora standosene a Boston

    devi essere sul posto, devi essere presente, specialmente in Italia
    dove la lotta dei galli nel pollaio è all’ordine del giorno, dove la burocrazia la fa da padrone

    dove quello che va bene il giorno prima, è sbagliato il giorno dopo
    devi farti vedere, sentire, combattere, se vuoi ottenere qualcosa

    questa cose non vanno delegate, ma affrontate in prima persona

    @derossimaancheno
    questo è un commento disfattista?

    chiaro, per te e per quelli che la pensano come te, che la Roma sia solo una discussione di mercato, certe cose “l’evidenza”

    “è disfattismo”

  31. AVE 20 maggio 2017 il 21:08

    Questa società di “assenteisti”,quando avrà il coraggio di dichiarare il totale fallimento da quando hanno messo piede a Roma?

    Quando avranno il coraggio di scusarsi con i tifosi per non aver mantenuto le promesse fatte?

    Secondi o terzi posti, la Roma li otteneva anche senza di loro
    non stanno costruendo niente, non stanno pianificando niente

    quando c’è da prendere decisioni importanti si nascondono
    mandano avanti gli altri

    parlano a sproposito con proclami, ma quando c’è da affrontare un problema serio spariscono

    il presidente più assente della storia del calcio
    in quattro anni avrà visto sì o no una decina di partite della Roma
    inqualificabile!

    @derossimaancheno
    questo è un commento disfattista?
    nei momenti importanti della stagione della Roma, “il presidente” non c’è mai stato

    lo so che non gioca lui, che non entra in campo, ma credo che una sua presenza in determinate situazioni debba esserci

    un saluto

  32. AVE 20 maggio 2017 il 20:55

    Comunque in una partita così importante, trovarsi due volte in svantaggio contro il Chievo è grave.
    Non so cosa abbia dichiarato Spalletti, resta il fatto che in un intero campionato non è riuscito a sistemare la difesa
    e questo è grave.
    Il Chievo non ci ha regalato nulla
    “non si è scansato” ma su questo non avevo dubbi

    la viola già perde…
    Quando la società AS ROMA al completo
    capirà che a noi nessuno regala nulla?

    ecco perché serve “il veleno in ogni gara”
    “gli occhi della tigre” che i nostri non hanno

    @derossimaancheno

    questo è un commento disfattista?
    contento tu e i tuoi compari di andare a Verona e contro una squadra che non ha più nulla da dire nel campionato, trovarsi sotto di due gol
    non mi sembra molto normale sapendo che ti stai giocando un secondo posto

    l’ennesimo approccio sbagliato alla partita
    ne abbiamo avuti a decine così

    un saluto

  33. O.T. :
    a me, vecchio amante del ciclismo……questo giro d’ italia del centesimo anniversario fa davvero vomitare…….segna definitivamente il declino irreversibile del nostro movimento…..teso esclusivamente a farsi i propri porci comodi…
    Disegnato da incapaci che speravano nella partecipazione di un dopato che poi all’ ultimo…a scanso di controlli accurati…..ha preferito aspettare il tour (dove notoriamente i controlli sono meno esasperati).
    Un altro sport che in italia ha il destino segnato come il pugilato……

    Scusate la forse inopportuna digressione.

  34. buongiorno ai fratelli romanisti.
    ripropongo le riflessioni a caldo della serata di ieri,….visto che l’ ho postata su un articolo saturo di commenti……( Gorzio Gorzio……..svegliati dal tuo sonno eterno e dacci modo di usufruire al meglio del sito…!!!!)

    buonasera a tutti.
    Vittoria sofferta in quel di Verona, ma almeno, voluta fortemente.
    Quando riusciamo ad attaccare siamo devastanti…quando siamo in difesa riusciamo a somigliare a quella del Fanfulla (retrocesso dalla serie D lombarda).
    Inspiegabili le amnesie sui cross dalla sinistra…..soprattutto considerando l’ abilità, almeno presunta, dei nostri difensori sui palloni alti…….evidentemente è solo presunta,..vista la gran messe di reti subite in circostanze analoghe.
    Magari da un allenatore navigato come Spalletti si sarebbe pretesa quanto meno un’ attenzione a questa fase in cui puntualmente la squadra va in bambola da inizio campionato…
    Da vecchio (ahimè) spettatore del calcio nostrano, mi sono rivenute in mente le immagini sfocate di un Verona (non a caso oggi abbiamo giocato in quello stesso stadio) in cui puntualmente,..ogni santa domenica gli scaligeri subivano gol allo stesso modo da qualsiasi squadra si presentasse come ospite al Bentegodi……..
    Cross dalla sinistra……Arcadio Spinozzi che salta fuori tempo…..la punta alle sue spalle che stoppa comodamente di petto e puntualmente mette in rete ….(parliamo degli ultimi anni 70….e non a caso il succitato Arcadio venne puntualmente ingaggiato dai poveri illusi in maglia biancoceleste…)
    Comunque—tutto bene quel che finisce bene….soprattutto se a favore dei colori giallorossi che amiamo.
    Ultima osservazione per Totti: oggi sembrava molto più partecipe delle sorti della squadra…perlomeno ha festeggiato i gol dei compagni…..
    …e a me, che non sono propriamente nessuno per giudicarlo, quantomeno ha fatto piacere, a prescindere da quello che sarà il suo futuro in questa o in un’ altra società…..

    Abbracci giallorossi.

    Letta oggi, non mi sento di cambiare una virgola……..

  35. bene così, genoa salvo

  36. Ora che sembra quasi ufficiale che Spalletti ci lascerà domenica prossima, penso proprio che il sostituto sarà uno tra Sousa e Di Francesco. Il portoghese all’Olimpico che prende appunti sembra un indizio troppo chiaro di come sia interessato a una delle due panchine (o la nostra o quella juventina). Anche l’ex centrocampista della Roma è sempre molto vago sul futuro, come se già sapesse qualcosa e stia solo aspettando una comunicazione.
    La cosa sicura è che per l’ennesima volta chi ci rimette siamo noi :(…non perché non siano validi ma perché l’anno prossimo sarà di nuovo l’anno zero…obiettivo scudetto che sarà una chimera per almeno un paio d’anni a meno di clamorose sorprese :((((

  37. a chi accusa di fare commenti disfattisti e di non godersi la Vittoria di ieri, è pregato di fare nomi e cognomi.

    troppo facile dialogare, concordare, essere sempre in accordo con i soliti utenti che si danno ragione a vicenda

    qui c’è spazio per tutti e chi dissente non è perchè non sia tifoso

    FORZA ROMA SEMPRE

    P.S. e smettetela di fare i saputi come se il calcio lo aveste inventato voi e che solo voi ne capiate

    1. Sicuramente tra i commenti “disfattisti” c’era il tuo.
      Te lo confermo essendo andato a riguardare i post.
      Dopodiché nessuno, ci mancherebbe, ti nega il diritto ad avere una tua idea, fosse anche opposta alla mia.
      Quello che scrivevo e che ribadisco ora è che certi commenti pochi minuti dopo il fischio finale di una partita vinta che ci portava a -1 dalla Rube finalista di champions, con tanto di record di punti e di gol fatti in trasferta, mi sorprendevano e li trovavo fuori tempistica.
      Avrei capito prima della partita o in caso di sconfitta/pareggio, ma al fischio finale della partita da vincere vinta mi sono sorpreso di aver letto quello che ho letto.
      Tutti qui.

      1. tu leggi solo quello che ti pare, probabilmente appartieni alla categoria di quelli che guardano il dito della mano piuttosto che la luna

        ho scritto anche altro, ma sicuramente non l’hai letto e ti sei soffermato su quello che ti faceva più comodo

  38. Poi per carità, ritengo che Rudiger anche solo per applicazione la pagnotta la porti a casa sempre.

  39. @down

    Esattamente. Spalletti lo sta snaturando convinto che la contemporanea presenza di più centrali sia alla base di una presunta solidità difensiva di squadra. Non è così.

    Per rendere al meglio, i giocatori devono giocare nel loro ruolo naturale. Pensare che un centrale schierato terzino possa avere lo stesso rendimento, è come credere che bastano 10 attaccanti in campo per farne 5 a partita…

    Su Florenzi alla Perrotta, anche lì, concordo. Ha giocato nel ruolo di Nainggolan 3 volte ed è sempre stato il migliore in campo. Anzi, mi sentirei persino di dire che interpreta il ruolo meglio del belga perchè ha più tecnica e capacità di rifinire e dialogare con la punta superiori.

  40. Buongiorno a tutti.
    Mettiamola così, la prestazione di ieri dei nostri difensori rende meno dolorosa la prospettiva del sacrificio di uno tra Tony e Kostas X esigenze di bilancio.
    Considerata anche le difficoltà X Fazio di giocare con la difesa a 4 servirà al posto di uno dei due un difensore forte, a suo agio con tale schema ed in grado come l’ex Spurs di comandare la difesa e far ripartire l’azione.

    Per il resto segnalo che sono oltre 20 anni che non segnavamo 5 gol in trasferta, che abbiamo fatto il record di punti fuori casa e che negli anni passati in una partita come quella di ieri, dove siamo andati in svantaggio due volte, difficilmente avremmo portato a casa i tre punti.
    Ciò nonostante a fine partita ho letto commmenti disfattisti come se avessimo perso e malamente, insieme ad attacchi alla società che, pochi minuti dopo l’importantissima vittoria, davvero erano senza motivo.
    Ormai il livello è quello di “piove società ladra”. Che voglia che avete…

    1. Manolas distratto, come spesso gli è capitato quest’anno, deve crescere di testa. Non sente tutte le partite allo stesso modo e ciò si nota in campo dove spesso risulta esser dannoso.

      Dopodichè 2 osservazioni per la stagione prossima:

      a) la difesa a 4 con 3 centrali (fondamentalmente perchè non Spalletti non sa chi togliere) non è una soluzione a lungo termine praticabile. Rudiger si arrangia in quel ruolo ma essendo un centrale naturale stringe troppo lasciando spazio alle discese del terzino avversario. E’ l’equivalente di Vertonghen che gioca terzino sinistro in nazionale, non è che faccia male, ma non vai da nessuna parte.

      b) 80% delle occasioni pericolose create dal Chievo, al netto degli errori difensivi, son state causate da pessime transizioni difensive del centrocampo. Quello di ieri in particolare è stato forse il più statico di sempre.

      Pellegrini è un ottimo innesto per la trequarti e perchè gioca mezzala. L’altro però dovrà per forza di cose essere un simil Nainggolan, di gamba oltre che fisicità.

      1. Rudiger a destra, come Barzagli nella Juve, è l’anti calcio.
        Rende il 50% in meno e spesso è dannoso.
        A furia di metterlo sulla fascia mi sembra sia diventato meno sicuro in marcatura.
        Urge riportarlo tra i due centrali o in una difesa a tre.
        Il massimo sarebbe avere Peres e Conti a destra con Florenzi spostato sulla fascia più avanti o dietro le punte “alla Perrotta”.

  41. alcuni utenti non li capisco proprio.
    ma anche dopo una vittoria bisogna parlare di società, di pallotta e inutilità varie?

    Il calcio sono le emozioni, la sofferenza, un po’ di rabbia, la felicità che abbiamo vissuto ieri. Ieri è stata una bellissima giornata.
    Bella è stata la rimonta, il pubblico, il gol di dzeko, el sha, l’entrata di totti e gli applausi.

    Ed invece di godervi queste belle emozioni pensate a pallotta?

    1. Bravo Oblo.
      Bel commento.
      Io devo dire sono stato a lungo disturbato dal derby per come l’abbiamo giocato.
      La partita di ieri mi ha un po’ riconciliato con la squadra.

      1. Forza Crotone!

  42. Come hanno detto altri, dovevamo vincere e abbiamo vinto.
    Ma quanta fatica, e i 3 gol presi da una squadra che ne aveva segnati solo 40 nelle 36 partite giocate prima di ieri pomeriggio sono davvero troppi.
    Non faccio pagelle dei singoli, dico solo che si è manifestato ancora una volta uno dei nostri limiti, l’approccio alla partita è stato sconcertante, poi bene nel secondo tempo…..ma nel complesso la squadra non mi è piaciuta.

    Ora ci rimane il Genoa, che vincendo oggi potrebbe salvarsi con una giornata d’anticipo
    Genoa 33
    Empoli 32
    Crotone 31

    Il Crotone al 99% non porterà via punti dal Merdastadium e rimarrà a 31, e al Genoa grazie agli scontri diretti coi calabresi basterebbe un pareggio col Toro per venire a Roma meno agguerrito.

  43. Che bel finale di campionato sarebbe se oggi il Crotone strappasse un punto alla Giùmerdus. …peccato che sia un impresa praticamente impossibile.
    Ieri mi sarei aspettato qualcosa di più dalla Fiorentina…..ora alla prossima ci giochiamo la nostra finale . Continuo a nn essere tranquillo….se vinciamo avremmo fatto il nostro ma se perdiamo il secondo posto all’ultima giornata sarà l’ennesima delusione/fallimento

    1. quote snai di juve-Crotone
      1 1,13
      X 8,50
      2 22,00

    2. ciao uomo,

      almeno si vivono belle emozioni.
      io penso che la Roma non ci deluderà.

      La fiorentina, e sousa decadenti.

  44. In attesa che Gorzio torni dalle vacanze chiedo umilmente ospitalità a Peter sul suo spazio privato 😄.
    Saltata la passerella di Totti all’Olimpico. Il Napoli vittorioso ieri ci obbliga a giocare una partita vera.
    Speriamo almeno di trovare un Genoa già salvo altrimenti sarà dura.
    Sul mercato incomincio a temere il Milan. Obiettivi precisi di gran qualità e perseguiti con determinazione ed efficacia.
    Kessie sarebbe un gran colpo.
    Rodriguez del Wolfzburg, ottimo e a soli 12 ml un affarone visto che ne costava il triplo 2 anni fa.
    E Conti sembra più di una possibilità.
    Il terzino dell’Atalanta è un giocatore incredibile. Ormai ho visto più di una partita dei bergamaschi e devo dire che è uno da prendere senza indugi. Bravo a difendere e offendere. Gioca su entrambe le fascie, veloce e gran fisico.
    Il futuro della nazionale italiana su quella fascia.
    Spero che Monchi si inserisca tra le pretendenti. Anche perché non potrei sopportare un’altro anno di Rudiger terzino destro!

    1. spazio concesso
      tanto iniziavo a sentirmi solo

  45. bene bene bene bene, ne manca ancora una
    napoletami lazziesi: attaccatevi ar cazzooooooooooooooooo

    Forza ROMA

  46. male in blocco difesa e centrocampo
    partita sottovalutata e preparata male
    manca la grinta, la rabbia, l’entusiasmo, la mentalità vincente

    pietosi sti merdosi veronesi
    e quella merda napulteme che incitava i tifosi napoletami ad andare a tifare chievo

  47. Meglio scrivere qua che quella di prima era intasata.

    IL MESSAGGERO: VIA PAREDES, DENTRO PELLEGRINI…

    Mi sembrerebbe una mossa al quanto stupida, perche sono due ruoli diversi e se uno è una certezza ( paredes ), pellegrini si dovrà abituare ad una squadra da vertice.

    Per me formerebbero una coppia complementare che potrebbe giocare insieme e formare il centrocampo del futuro.

    1. pussa via, questo é il mio spazio privato
      ci scrivo solo io da 4 giorni

      1. che tristezza peter ahahahah

  48. lazziese de merda
    rifiuto di un jumerdino

    Forza ROMA

  49. gemellagio delle merde lazziesi con la jumerdus?
    e allora gioiiiiiite avete vindo la gobba
    senza la Roma non esistete!

    lazzie merda

  50. Lazio MERDA!!!!!!!!!!!
    ahahaha
    la goppa nfaccia

  51. Lazio MERDAAAAAAAAAAAAA