Monchi: “La Roma è il club più vicino a me, se non ci saranno intoppi diventerò giallorosso”

di Francesco Gorzio 65

Monchi è stato intervistato dal quotidiano iberico AS ed ha commentato il suo possibile futuro alla Roma.

Monchi intervistato da AS, il direttore sportivo ha svelato alcuni dettagli in merito al proprio futuro affermando che probabilmente sarà il nuovo DS della Roma, a meno di clamorosi colpi di scena.


Monchi, ex direttore sportivo del Siviglia, è stato intervistato dal quotidiano iberico AS. Ecco uno stralcio delle dichiarazioni dello spagnolo riguardanti il suo probabile futuro alla Roma:

Diventerà il nuovo direttore sportivo della Roma?
“Non è ancora una situazione chiusa, ma è il club che mi sta più vicino. Se tutto andrà come deve andare, e non ci saranno intoppi, io diventerò il nuovo direttore sportivo della Roma. Ma niente è chiuso finchè non ci sono i documenti firmati. Marcelo era su un aereo per arrivare a Siviglia, poi ha firmato col Madrid. Non voglio dire niente fin quando non è tutto chiuso”.

Ha avuto offerte da altri club spagnoli?
“Nessun club mi ha chiamato direttamente ma ci sono stati intermediari che hanno espresso grande interesse. Penso però che si sia trattato solo di opportunismo. Posso confermare che non lavorerò in Spagna in un altro club che non sia il Siviglia”.

Se Roma e Siviglia saranno interessate allo stesso giocatore?
“Dobbiamo rispettarci l’un l’altro. Inoltre la mia testa sta andando più lenta dei fatti, a volte penso ancora come ds del Siviglia. Ci muoviamo su diversi parametri. Tutti vediamo gli stessi giocatori ma non vedo un conflitto d’interesse”.

Hai pensato a Emery come nuovo allenatore?
“Ci ho parlato ultimamente ma non c’è nulla in merito ad un futuro insieme. Spero per lui che continui molti anni ancora con il PSG, vorrebbe dire che sta svolgendo un buon lavoro. E’ stato l’ideale qui al Siviglia, per tre anni abbiamo fatto molto bene”.

Lascia un commento

Commenti (65)

  1. anche se in ritardo AUGURI OBLO!

    non fate altro che illudervi dicendo che la Roma sia una grande squadra
    siamo di seconda terza fascia

    senza società
    senza dirigenti seri e capaci che sappiano di calcio
    senza allenatore (tra l’altro altezzoso e bizzoso)
    senza progetti
    si naviga a vista
    con giocatori che chiedono solo soldi

    nei momenti importanti manchiamo sempre e i leccaculo di professione, giù con alibi e scuse

    quest’anno eliminati da Porto e Lione…due squadrette
    eliminati dai luridi…una squadraccia

    però Dzeko ha fatto tanti gol…

    come dicono a Stoccolma
    “ariconsilamoseconl’ajetto”

    passione del tifoso ai minimi storici (allo stadio non mancava solo la Curva Sud)

    in sei anni hanno distrutto tutto
    un presidente commerciante, che pensa di aver acquistato un negozio e non una squadra di calcio

    non c’è mai e quando c’è, fa i tuffi in piscina…

    MAGLIA E COLORI IL RESTO E’ MERDA!
    FORZA ROMA SEMPRE!

  2. Thiago 11:56 e Cucs 12:13 siete straordinari: concordo anche su quello che non ho letto.
    Ottima una maglia giallorossa da metà classifica per far crescere i nostri giovani e poi, se e quando sarà, provare a competere: tanto anche oggi i risultati rischiano di essere gli stessi.
    Augurissimi Oblo: meglio tardi…
    Butto là una provocazione per una civile espressione di opinioni: Ammesso che accetti da persona enormemente seria qual’è, come lo vedreste Alberto De Rossi allenatore?

    1. Carissimo!!!! Albertone è troppo svejo pe’ cascacce 🙂 a parte gli scherzi, glielo hanno chiesto più volte ed ha sempre detto di no a lui piace allenare i ragazzi.
      Io come allenatore vojo Simeone, Blanc è un matto (e forse senza ToTTi stavolta verrebbe) Sarri è un mattone, Gasperini è uno Spalletti più equilibrato ma a Roma se lo magnano in 2 minuti peccato perchè è un allenatore in gamba tutti gli altri non mi entusiasmano ovvviamente as Emery nun ce penso perchè non verrà mai.

  3. Auguri Oblomov
    Non sappiamo quando candeline sono però…
    Buon compleanno

  4. finalmente sono riuscito ad entrare,saluti tutti,in particolare lupogio la famiglia amarcord-julia grazie x i saluti

  5. Anzitutto tanti Auguri ad Oblo!!!

    Mi piace la metafora della montagna con i suoi sentieri… ed è calzante, non tutti arrivano in cima e non tutti hanno lo stesso grado di difficoltà e tempi di percorrenza. Il paragone ha il suo tallone di Achille nel fatto che i sentieri sono segnati sulle mappe e chi si avventura per sentieri senza mappa, se l’è cercata. Il calcio ha le sue cartine di tornasole ma non c’è “mappa” che ti possa aiutare, un po come diventare genitori non c’è una guida che ti possa insegnare se non l’esperienza sul campo.
    Un abbraccio giallorosso a tutti, cerchiamo di fare di necessità virtù e SempreForzaMagicaRoma.

  6. Condivido molti dei commenti sottostanti.

    Non capisco chi si lamenta per la mancanza di vittorie in quanto il nostro club storicamente non è mai stato vincente.

    Personalmente non accetto che i nostri giocatori passeggiano anziché giocare con orgoglio…….

    ……eeeeeeeh i Testaccini ……. le corse sotto la Sud ……. le magliette sventolate a mó di bandiera …….

  7. xme il nuovo mister lo sceglieranno tra ciuffolo mancini, blanc e pellegrini.

      1. nn ci posso fare niente, nn decido io. ma già ci sno 2 indizi.
        1) era a bologna a vedere la roma
        2) beccato a roma dve ha sede lo studio giallorosso

    1. a me pellegrini piace, è un allenatore esperto che fa giocare bene le sue squadre

      1. quoto. dve ha allenato ha fatto sempre bene. ma anke blanc nn sarebbe male, dalla sua ha il fatto ke già conosce il campionato italiano.

      2. su tele radio stereo oltre ai nomi già citati fanno quelli di sanpaoli, sousa e mazzarri

  8. Se non ci sono intoppi= se arrivate secondi, ossia se ci stanno le condizioni per lavorare in prospettiva.

    Vincere o non vincere, è questo il problema? E la Storia del topclub:

    non sei un top club se:

    . i migliori giovani della primavera li distribuisci in giro invece di puntellarci la rosa (sempre) incompleta
    . non hai la forza economica per contrastare le bizze dei giocatori utili alla squadra
    . cambi un allenatore all’anno senza capire dove hai sbagliato
    . hai la sfiga mortale di perdere pedine fondamentali per infortunio
    . spendi dai 20 ai 30 ml per giocatori che non sai se terrai o no ( se spendo 300 euri per un paio di scarpe devono durare anni)

    In questi anni non sono mai andati fino in fondo ai propositi sbandierati, mai, e sempre per esigenze economiche di fondo.

    Vincere è bello, ma è ancora più bello creare i presupposti per lottare alla pari con i migliori. A questi gli manca sempre un soldo pe’ fa na’ lira.

    Manca poco. Concentrati sul secondo posto. O saranno cazzi acidi.

  9. Non so perché ma mi immagino OBLOMOV nella sua residenza del paese opulento che lo ospita, spiaggiato sulla sua mitica poltrona nera, attorniato da 20 vergini che intonano “happy birthday to you”, davanti ad un’enorme torta vegana!
    Auguri fratello! 😃

    1. Ahaha quindi il nostro oblomov è in realtà è John Kennedy

  10. Quest’anno non hai vinto nulla, ok, ma bisogna analizzare il PERCHE.

    Troppo facile sparare a zero:”societa di pippe, giocatori pippe, allenatore inadeguato”.

    Diciamo che La ROMA quest’anno aveva la possibilità di vincere qualcosa? si.

    Aveva una rosa sufficente per vincere qualcosa? si.

    COsa è mancato?

    1. Quest’anno??? Magari fosse solo quest’anno…l’ultima volta che la Roma ha vinto qualcosa in campo c’erano ancora Perrotta,Panucci e Tonetto. Non è vero che la Roma quest’anno aveva la rosa per vincere qualcosa. Se la avesse avuta davvero sarebbe quantomeno arrivata vicino a vincere qualcosa. Invece non ci è andata manco vicina,quindi la rosa attuale non è sufficiente manco per vincere una coppa Italia.

      1. Doni
        panucci(Cassetti) Juan (Chivu) Mexes Tonetto
        De Rossi Pizzarro (Aquilani)

        Mancini Perrotta Taddei

        Totti (Vucinic)

        1 coppa Italia 1 super coppa Italiana – 2° posto

        Poi ci sarebbe l’anno prima… 6-2 all’Inter di Mancini e Coppa Italia vinta . Altro 2° posto in campionato.

        Senza na’ liraaaa : )

    2. La società

  11. Ma mannaggia la miseria. Mi riferisco a Lorysan…ma mi dici cosa c’è di falso o di cattivo nel dire che sta squadra non vince un cazzo da una eternità di tempo??? Mi dici cosa c’è di falso nell’affermare che ogni volta nelle partite da dentro o fuori fallisce??? O nel dire che sono stati acquistati a peso d’oro giocatori che poi si son rivelati pippe colossali??? A me sembra che sei TU a nascondere l testa sotto la sabbia come gli struzzi…perché la realtà è quella che è. E le falsità le dice chi nega l’innegabile come fai tu e qualcuno (per fortuna oramai pochi) che fanno finta che vada comunque tutto più bene che male. Poi per carità, se tu sei soddisfatto così, affari tuoi. Ma è un tuo personale modo di vedere le cose. Perché la realtà la dicono gli albi d’oro. E la Roma quest’anno come oramai da moltissimo,anche quest’anno non vi vede il suo nome inciso.

    1. Ciao rebel boy!
      In più il problema non è solo che non si vince, il problema principale è che non c’è la voglia nè di vincere ma soprattutto nè di competere
      E questo mi fa arrabbiare ancora di più
      Senza parlare degli stipendi incredibili da top club che vengono pagati
      Quando noi di top club attualmente non abbiamo proprio niente

    2. Ma guarda che io non ti ho accusato di nulla.

      Te hai perfettamente ragione ma cm dice Alex:”la tifoseria non offende nessuno ed ha raggiunto una grande maturità”, mi vien da pensare che o non siete di roma o se lo siete chiudete gli occhi davanti per esempio alle offese che subisce questa società, insulti e accuse di non esser romanista solo perche non si é costantemente contro la roma.

      Ripeto, contro di te non ho nulla, Anzi mi piace ragionare con persone che nn la pensano cm me.

      E sia chiaro IO VOGLIO VINCERE CAZZO!!!

  12. Tantissimi auguri ad oblomov!!

  13. A Lorysan,con il quale non sono praticamente quasi mai d’accordo, vorrei dire una cosa. Sta storia qui,quella di sparare (o spalare come era in voga per qualcuno dire in un certo periodo) letame sulla squadra, è stato il “leit motive”, di tanti difensori a spada tratta della iniziale avventura a stelle e strisce della Roma. E così è stato fino a poco fa. Poi,molto poi,quando invece le figure di merda,le delusioni,le pippe pagate oro,e molto altro ancora han cominciato ad essere una costante allora tutti (o quasi) si son ” ravveduti”. A me questo modo di dire che hai usato tu,mi sta alquanto sul cazzo. Perché allora chi dice le cose come stanno non è semplicemente realista o obiettivo,ma “spala merda”, o letame come dir si voglia. E a me,che sono uno a cui piace dire le cose come stanno,in ogni ambito,sto modo di fare e di dire,che anziché criticare chi sbaglia critica chi descrive le cose come stanno,mi fa e mi ha sempre fatto alquanto incazzare.

    1. ma perché il carro non te lo ricordi ” quando cominceremo a vincere tutti a salire sul carro”
      solo che sto carro deve aver bucato le ruote sul percorso o forse è stato depredato dai briganti perchè ormai so anni che aspettiamo che arriva 😉

      apparte gli scherzi, trovo stupido anch’io il termine spalare merda, perchè in fin dei conti questo non è uno stadio ma un forum, i forum sono stati creati appositamente per lo scambio di vedute, anche per formulare critiche o proporre idee, si dice spesso che quando la roma vince questo sito è vuoto, anche questo è normale, gli argomenti di discussione aumentano quando le cose vanno male perchè è proprio nelle difficoltà che si confronta per cercare una soluzione

      qui ormai ci stiamo scervellando da anni, cambiano allenatori, ds, giocatori ma la costante è sempre la stessa, la mentalità perdente che ci contraddistingue da quasi 90 anni di storia, comincio a pensare che a roma per cominciare ad alzare qualche trofeo dovremmo smantellare tutto il vecchio sistema, quanti giocatori dicono che a roma non ci si allena, che ognuno fa quel che gli pare?, cassano, burdisso, pjanic ec ecc, io sono arrivato alla conclusione che se non riformi tutto dalle fondamenta, se non hai dietro una società forte che vigila sull’ambiente come la juve, non vinci mai, la mentalità la costruisci a partire da una società che da l’esempio e ti fa rigare dritto.

      Da noi la proprietà non c’è, eccetto un paio di volte l’anno e a trigoria permane un perenne stato di anarchia, insubordinazione, di filosofia del tirare a campare, senza una società forte monchi difenderà l’ennesimo cretino da sacrificare sull’altare di questa piazza umorale e fagocitante, così come il futuro allenatore

      1. Infatti. Pienamente d’accordo con quanto scrivi. Si,comunque me lo ricordo anch’io “il carro”. Si…a quanto pare sto carro è partito, ma è andato al nord,perché qui non si è visto…purtroppo.

      2. oggi ho sentito zenga alla radio dire una cosa molto interessante che mi ha fatto subito pensare alla roma e a come ha buttato la stagione alle ortiche in due settimane

        zenga ha detto che le partite infrasettimanali non logorano fisicamente i giocatori, a dimostrazione di ciò a fatto l’esempio dell’Inghilterra dove si giocano due coppe nazionali in un anno oltre al campionato e all’europa e dove comunque le squadre vanno sempre a mille, quello che secondo lui può succedere quando si giocano tante partite ravvicinate è che calino tensione e concentrazione, solo le grandi squadre riescono a mentenerla sempre alta sul lungo termine e solo con una società solida e strutturata alle spalle o un grande allenatore una squadra può essere aiutata a diventare tale

        noi a mio avviso non abbiamo nessuno dei due, spalletti non si è dimstrato affatto un grande allenatore e se vuole andarsene forse si è reso conto che le sue responsabilità nei fallimenti di quest’anno non sono poche, tra l’altro non ha nemmeno limato il suo difetto storico della sua prima esperienza giallorossa, l’incapacità di fare cambi tempestivi e decisivi quando il risultato si mette male

    2. Dai rebel non nascondiamo la testa sotto la sabbia cm gli struzzi. Lo sparare letame é un termine per: Lanciare cattiverie e falsità sulla roma.

      Questo é un comportamento che adottano molti in questa citta e se prima della gestione americana non cera questo accanimento verso la propria squadra del cuore, oggi esiste questa cosa.

      Poi a me interessa poco o nulla se uno spara stronzate dalla mattina alla sera, ma se uno ripete tutti i giorni, cm dice oblomov, le stesse cose… Anzi cattiverie sulla squadra…

      Poi ragazzi so gusti il criticare tutta la giornata.

      1. Ciao lory
        Io cattiverie gratuite da parte della tifoseria nei confronti della società non ne ho visti per niente
        Anzi è stato permesso fin troppo e il sostegno è stato superiore a quello meritato
        La tifoseria della Roma ormai ha acquisito una grande maturità( prima degli americani si lanciavano i sassi ai giocatori e ai dirigenti, come vedi prima altro che rose e fiori) però si sta allontanando dalla squadra per colpa di una società che merita ogni singola critica
        Critiche fatte tra l’altro per migliorarsi ma a trigoria hanno bisogno di apparecchi amplifon perchè non imparano mai
        Poi lory se vogliamo tessere solo le lodi consiglia a pallotta di fare acquistare la Roma al dittatore della corea del nord e di farla trasferire li

  14. Il passeggiare mi da sui nervi.
    E dal periodo post Inter-Roma, i calciatori vanno in campo per fare la presenza.
    Questo dovrebbe essere inammissibile.
    Sento Spalletti soddisfatto per secondi tempi assolutamente mediocri.
    Invece di sparare cazzate,farebbe meglio a stimolare i calciatori negli allenamenti settimanali e magari,dico magari,spiegare loro che quando un centrocampista prende palla sulla trequarti,i terzini dovrebbero sovrapporsi e gli attaccanti dovrebbero cercare la profondità invece di aspettare la palla sui piedi. Nessuno ci concederà il goal perché siamo belli. I centrocampisti vadano a guardare quello che fa Khedira(il quale non è di certo un fenomeno) invece di dormire in mezzo al campo.

    1. Giocare un calcio del livello che ho proposto sopra porterebbe noi ad amare la squadra incondizionatamente,gettando le figure di merda nel dimenticatoio.
      Vedere i propri calciatori correre a tutta velocità dietro al portatore palla avversario e mordere le caviglie di quest’ultimo con decisione sarebbe un bel vedere.

  15. La passione non è morta,è spenta.
    Non perché si vince nulla,ma perché la Roma non è mai all’altezza di squadre alla portata.
    Sembra contraddittorio,invece sintetizza la Roma.
    Un trofeo riaccenderebbe la miccia,ma anche vedere la squadra lottare con le unghie e con i denti.
    Una Roma con la fame io,francamente, non l’ho mai vista.
    Squadra arrendevole,allenatore chiacchierone e presidente alienato con quartier generale su Phobos.

    1. basta guardare le semifinali di europa league per mangiarsi le mani

      il lione che per poco esce col besiktas ( dimostrando di essere una squadra tutt’atro che irresistibile)

      se avessimo fatto il minimo sindacale a quest’ora saremmo stati in semifinale con l’ajax a giocarci la finale con lo stadio senza barriere, sicuramente strapieno, peccato davvero

      1. Come darti torto…

    2. La passione è umiliata.
      E presa in giro.
      Non dai risultati, scarsi, ma dalla possibilità di raggiungerli, senza mai riuscirci.
      Dal fatto che sono due anni che siamo a – 1 a gennaio (potenziale – 4, vero…) e dopo campagne acquisti cialtronesche, insabbiate da commentatori amici, finiamo a -10, – 12.
      Dal fatto che si dice che la colpa sia dell’ambiente Roma (o, peggio dei tifosi, che sono clienti/utenti) cosa vera solo in parte, ma resa ENORME dall’assenza della Società.
      Assenza ostentata, ai limiti della provocazione.
      Non ce la facciamo più a sentire che Pianijc se ne è voluto andare lui, e scoprire che entro il 30 Giugno 2016, dovevamo vendere.
      Non ce la facciamo più a leggere che Kessie è il sostituto di Nainngolan, quando TUTTI sappiamo che si punta in alto affiancando a Nainngolan l’acquaisto di Kessie, perche DE Rossi non può più fare il terzo centrocampista, perchè invecchia…..
      Sono con Down Under: felice che arrivi Monchi.
      Primo acquisto valido, per me.
      E sono d’accordo sempre con lui che il calcio non è morto all’Estero, è moribondo in Italia, specie a Roma.
      Perchè siamo troppo buoni.
      Perchè tolleriamo un Presidente che fa le campagne acquisti vendendo il miglio giocatore alla Juve, non fa le campagne acquisti quando siamo a – 1.
      Fa incazzare Spalletti che – lo scopriremo tutti – vale da solo 10 punti.
      Non ci sono i soldi ?
      Ce lo dicano.
      Non facciano proclami.
      Non si nascondano dietro lo Stadio.
      Dimezziamo il monte stipendi.
      Puntiamo su italiani giovani.
      Facciamo squadra, in termini di verità.
      Pensiamo al business, ma non solo a quello.
      Ricreiamo una banda Spalletti, con gente motivata e umile.
      Per 3/4 anni arriveremo a metà classifica?
      Mi sta benissimo, pronto ad accettarlo, se è alla base di un progetto di onesta e verità.
      In Italia, la verità, non la dice quasi più nessuno.
      E io mi sono stufato, delle chiacchiere e dei proclami.
      Tifo solo la maglia, anche a metà classifica.
      Ma se la indossa gente vera, guidata da un Presidente vero.

      1. Parli bene quando dici presidente vero.
        I dipendenti sono il riflesso di chi comanda.
        Se comanda un buffone…

      2. Ciao cucs!
        Anche qui parole sante
        La Roma si tiferà sempre e ovunque
        L’importante è che quando la vediamo ci entusiasma, vediamo giocare a calcio
        Vediamo lottare 38 partite su 38 per tutti i 90 minuti
        Giocatori che tornano ad essere idoli a cui immedesimarsi e che non prendono stipendi moderati e dove tutti sono importanti senza totem e cazzate varie
        Un progetto semplice, chiaro che non si influenzare da niente da nessuno
        Sto dicendo una bestemmia e verrò sicuramente preso per pazzo
        Di questa Roma nè carne nè pesce che non lotta fino alla fine per niente non so che farmene

    3. Non potevi spiegare meglio la situazione thiago
      E hai spiegato pure come poterla risolvere in maniera molto semplice
      Ma a trigoria normalità, semplicità sono bestemmie

      1. * e che prendano stipendi moderati

  16. Buon compleanno Oblomov

  17. OBLOMOV:”Poi, di scrivere di Roma ho perso la voglia. Ma non capisco diversi utenti che vomitano ogni giorno le stesse cose.
    Ma se sta squadra, sta società vi fa tanto schifo perchè non prendersi una pausa invece di continuare a farvi del male?”

    Cosa tanto saggia che vale anche dentro questo forum.

    Gente che ogni giorno spara letame su squadra, società e giocatori. che gusto c’è? ditemi voi. Manco i laziali son capaci di tanto con lotito.

  18. nessuno di questi ragazzi che stanno ben figurando in primavera è mai stato preso in considerazione per la prima squadra. sono diversi anni che si vincono titoli con la primavera e sostanzialmente nessuno ha esordito in serie A . invece di fare compravendite con sudamericani che fanno schifo al cazzo diamo un po’ di fiducia a questi ragazzi che , magari, sentono anche un po’ il valore di giocare per la roma

    1. Bisogna ringraziare il fenomeno Sabatini. Quello che diceva che gli italiani non valgono un cazzo. Si è visto infatti cosa si è ottenuto con la gente che portava lui. O forse magari per lui era più lucroso andare a pescare stranieri sconosciuti che portare in alto i giovani italiani del vivaio.

      1. e si è visto cosa combina la juve con la difesa italiana.
        si probabilmente è una questione di soldi

      2. Rispondendo ad ale e rebel: Io faccio un esempio di ragazzo italiano forte ma mai veramente preso in considerazione della roma.

        DANIELE VERDE, che sta facendo un ottimo campionato di B, ha attirato a se sguardi di squadre inglesi ed italiane.

        In quelle due partite e mezzo con la roma fece 2 assist risultando il migliore in campo in una delle due partite ( quella contro il cagliari a cagliari ).

        Ha dimostrato di essere un grande talento che secondo me non ha nulla in meno di orsolini comprato per quasi 12mln dalla juve.

        Secondo me bisognerebbe riportarlo a casa e provarlo, perche secondo me è forte forte questo ragazzo.

        LA JUVE HA i difensori piu forti italiani in rosa, non perche sono italiani, ma perche sono i piu forti. Avevi astori ma era una sega, romagnoli che è un discreto giocatore dalla buona tecnica.

        Hai marchizza in primavera ma lo manderei in prestito per farsi le ossa in A. Guardate rugani alla juve quanto gioca.

        Nn vuol dire che se sei italiano sei forte, anche se vinci con la primavera, perche il livello dei primavere in italia è molto basso. i grandi club prendono solo il massimo delle primavere e dei giovani e la roma in questi ultimi anni è riuscita a prendere florenzi e oggi pellegrini, piu domani marchizza ( romagnoli anche era un buon giocatore ) e forse daniele verde. Questo vuol dire avere un ottima primavera.

  19. ieri la notizia gloriosa del primo trofeo As Roma (nuova gestione)
    Mr SParlotta grazie per la coppa Fair Play
    Questa sera festa grande al Circo Massimo
    in attesa del secondo trofeo: la coppa delle plusvalenze!

    Grande De Rossi (non l’utente, ma l’allenatore Primavera)
    e grandi i nostri giovani italiani scovati dal mitico Bruno Conti!

    1. coppa fair play hahahaha

    2. Concordo in pieno. I giovani italiani della Roma. Che vincono un trofeo. Al contrario di quella specie di armata Brancaleone costituita da viziati milionari mercenari di tutto il mondo che non alzano manco na coppa del nonno. E che quando conta rimediano solo schiaffoni e figure de merda.

  20. Buongiorno a tutti.

    Sta cosa del tifoso commercialista ha un po’ stufato.
    Cosa vi fa pensare di essere più tifosi di altri solo perché non vi interessa far di conto?
    Come altri rispettano le esternazioni di tifosi che, del tutto a prescindere dai nostri mezzi, fanno discorsi utopistici e surreali, altri potrebbero tollerare le opinioni di chi, parlando di cosa comprare per rafforzare la squadra, valuta come farlo, quindi anche chi vendere.
    Questi discorsi vengono vissuti da alcuni come una profanazione del diritto all’irrazionalità de tifoso, una sorta di svilimento della passione calcistica.
    Il solo fare i conti con i limiti spesa della società viene visto come una lesione dell’antica dialettica tra tifoso e “patron”, dialettica che vedrebbe i primi necessariamente, un travisamento di ruoli sociali schematizzati che manco Marx.
    Invece, così come alcuni attribuiscono patenti da pseudotifosi a chi cazzeggia stile fantamanager, altri potrebbero trovare ottuso ed infantile un approccio al calcio del tutto svincolato dalla realtà.
    Si tratta solo di modi di vivere una passione comune, come tali tutti da rispettare.
    Alcuni tifosi, compresi alcuni amici, vanno allo stadio senza avere l’esigenza di seguire la partita, non sanno chi scende in campo, men che meno come gioca la squadra.
    Assurdo per chi la vive come me, normale e coerente con un certo modo di essere tifosi per altri.
    La nostalgia per un calcio che non c’è più posso condividerla, la protervia di chi pensa di pensa si essere depositario dell’unico modo autentico di tifare la trovo, invece, inaccettabile.

    1. Hai ragione. C’è una montagna e diversi sentieri per arrivare in cima. Ognuno scegliesse il proprio.

      Il mio commento comunque non era riferito a te.
      Ho semplicemente detto che il calcio è morto o semplicemente non cosi ricco di emozioni come lo era anni fa. Ed è per questo che commento sempre meno.

      Alcuni tifosi venderebbero ad esempio Naingonlan, l’anima di questa squadra assieme a Ddr, perchè ha 29 anni e se non lo vendi ora quando?
      Vendere Naingonlan sul piano economico sarebbe una cosa comprensibile. Ti becchi 40 mln te ne prendi due forti e giovani e rinforzi forse anche la squadra.
      Ma una squadra senza anima è una squadra morta e molto probabilmente non vincerà.

      Poi, di scrivere di Roma ho perso la voglia. Ma non capisco diversi utenti che vomitano ogni giorno le stesse cose.
      Ma se sta squadra, sta società vi fa tanto schifo perchè non prendersi una pausa invece di continuare a farvi del male?

  21. Ahh oggi è il mio compleanno. Fatemi gli auguri 😀😀😀

    1. Auguri Oblo.

      1. Condivido quello che hai scritto sotto e mi chiedo, cosa avrà voluto intendere con questi “intoppi”?
        Forse che il suo arrivo è subordinato alla conquista del secondo posto, quindi della qualificazione diretta in champions e del relativo bonus?
        Forse prima di arrivare ha chiesto che venissero definite alcune questioni scottanti?
        Quando arrivarono gli americani dovettero subito affrontare la grana di Derossi, col contratto scaduto e che minacciava di andare in premier se non gli avessero riconosciuto la stesso ingaggio offerto oltremanica. Ovviamente furono costretti a piegarsi perché la società non si poteva presentare causando, come primo atto, l’addio di DDR a parametro zero.
        Ora ci sono situazioni simili da dipanare e forse Monchi non vuole esordire a Roma con scelte opportune ma impopolari.

    2. Auguri OBLO!!!!!

  22. La parola intoppo mi preoccupa 🙄..da noi ci sono solo intoppi. Vuoi vedere che alla fine questo non viene? 😀😀😀

    Criticare l’arrivo di mochi mi sembra un pò esagerato.
    Per il tipo di società che abbiamo, vendere per campare, comprare giocatori prima della fioritura, comprare in paesi latini, è il meglio che potevamo prendere.
    Con il Siviglia ha dimostrato di saper fare il suo lavoro. Di titoli ne ha vinti.
    Sabatini prima di arrivare a Roma cosa aveva fatto?
    Abbiamo un ex dirigente milan anche lui di titoli ne ha vinti. Quello che ci manca è un presidente vero.
    Spalletti mi piaceva molto, ma mi ha stufato. Lo ritengo un buon allenatore ma le persone che tergiversano troppo mi annoiano.
    Tante parole per dire il nulla.
    Ieri la primavera ha vinto la coppa italia. Possibile che nessuno di questi giovani poteva darci una mano?

  23. Molti sono scettici su Monchi.
    Io, aspetto prima di giudicarlo.
    Sulla carta è un top DS.
    Primi banchi di prova, i rinnovi di Totti, Manolas, Strootman, Radjia e DDR: mi piacerebbe ascoltare da Monchi parole chiare non le solite frasi paracule. Va detto che anche Sabatini su Totti fu molto esplicito.

    Capitolo allenatore. Spalletti ha fatto tutto quel circo perché se ne voleva andare. Non è stata un’assunzione di responsabilità. Quelle si fanno alla fine senza sbandierarle prima. Non è stato nemmeno un modo per motivare i giocatori. Quello lo fai negli spogliatoi senza che trapeli nulla all’esterno. Il circo di Spalletti è stato solo funzionale a lui per avere la scusa per andarsene e per gestire al meglio il contraddittorio con la stampa incentrandolo sulla sua persona, altrimenti metà delle domande sarebbe stata solo su Totti.

    Il nuovo allenatore lo sceglierà Monchi, non Pallotta, non Baldini. Su questo sono pronto a scommetterci. Se così non fosse sarebbe un pessimo inizio.

    Oblo ieri diceva che il calcio dei tifosi è morto. In Italia, forse. Ma in premier mi sembra bello arzillo. Nonostante le TV, gli stadi oltremanica sono pieni. Al solito è una questione di soldi. E siccome in UK la crisi non ha colpito le famiglie come da noi e i club sono ricchissimi il giocattolo calcio funziona bene.

    1. Quando vedi che un giocatore vien pagato 100mln, quando vedi giocatori che cambiano squadra come le mutande, quando leggi articoli, commenti di utenti che parlano solo di bilancio, stipendi, entrate mi chiedo io dove sia la bellezza?

      E comunque quello che tu reputavi un grande ds, si è dimostrato soltanto un bravo ds e nulla più.
      Cavani e Higuain gli affari del Napoli. Pogba e Dybala quelli della rube. E noi? 200 giocatori per un pò di plusvalenze.
      Si, bisogna avere culo……ma anche saperci fare.

  24. A down under vorrei dire un paio di cose. La prima è che la Roma non è affatto come l’Atletico o il Siviglia,e aggiungo purtroppo. Quelle sono squadre che in Europa vincono coppe e raggiungono finali e semifinali. La Roma non gioca una finale europea dalla doppia finale di coppa UEFA persa con l’Inter (era la Roma di Giannini e Voeller). E in genere in Europa in tutta la sua storia non ha praticamente vinto un cazzo. Quindi purtroppo il termine di paragone non calza. Per ciò che concerne il DS,beh,se le nuove proprietà di inter e Milan cacciano i soldi la vedo dura in un futuro a vedere la Roma tra le prime tre. Dato che invece al di la dei proclami iniziali si è capito oramai con certezza che la nuova proprietà della Roma non ha capitali da investire e mira solo a mettere le mani sulle costruzioni inerenti il nuovo stadio ( se mai si farà).

  25. Sono d’accordo che si stia dando troppa importanza a questo Monchi, ma vorrei sottolineare un fatto che per me è essenziale a proposito del tecnico.

    Un allenatore che a febbraio-marzo fa già capire di volersene andare, nel momento più importante della stagione in cui ti giochi tutto su tre fronti, che razza di motivazioni e di sicurezza può trasmettere alla suadra?

    Adesso mancano sei partite alla fine – e non abbiamo più la scusa delle coppe – dovremmo in teoria lottare con unghie e denti per il secondo posto – che vale oro in tutti i sensi – e invece…?
    Non si parla di altro che di Spalletti che se ne va e di chi lo rimpiazzerà! E i risultati sul campo? Poi magari se arrivassimo terzi, ecco pronta la scusa che non ci sono i soldi della Champions ecc ecc.
    Ma che lo dico a fa’?

  26. infatti, e’ come se sia in arrivo il mago, il guru, il salvatore della patria. Se non si cambia la mentalita’ della squadra e dell’ambiente, avoglia te

  27. Secondo me si sta dando troppa importanza a questo possibile arrivo di Monchi. Come se nel caso in cui arrivasse lui,tutto,come per magia, si sistemerebbe. Mi sembra siano un po esagerate queste attese per il nuovo DS. Anche perché il calcio italiano è ben diverso da quello spagnolo. Vediamo intanto se andrà alla Roma oppure no. E poi nel caso si valuterà ciò che farà.

    1. Rebel, si sta dando la giusta importanza.
      Noi siamo uno di quei club come il Siviglia, l’Atletico, il Lione …… che vivono al di sopra delle loro possibilità grazie a DS che sono abili in fare plusvalenze.
      I DS di MU, Chelsea, PSG, City sono gente semisconosciuta poichè in quelle realtà non hanno l’angoscia del bilancio e i giocatori li prende l’allenatore non il DS.
      Monchi potrebbe allestire una rosa in grado di farci rimanere tra le prime 3 squadre italiane, come fatto prima di lui dal fumante, e questo già sarebbe un risultato importante.