Dzeko vuole entrare nella storia, su di lui club cinesi

di Francesco Gorzio 118

Il calciatore bosniaco della Roma vuole entrare nella storia come il miglior marcatore del club in una sola stagione.

DzekoIl calciatore bosniaco della Roma vuole raggiungere 39 reti e diventare il calciatore della Serie A ad aver segnato di più in una stagione.

Leggo, F. Balzani


Lo scudetto è ormai utopia, l’impossibilità di vincere una coppa l’amara realtà. Eppure a Trigoria c’è ancora chi può vincere un trofeo. Si tratta di Edin Dzeko che oggi con 25 gol divide il trono dei cannonieri col granata Belotti. Il bosniaco insegue la corona dei bomber che in giallorosso è già stata di Volk, Guaita, Da Costa, Manfredini, Pruzzo (3 volte) e Totti. Proprio il capitano vede vacillare un altro record: nessuno finora ha segnato 26 gol in serie A con la maglia della Roma. Dzeko può riuscirci lunedì sera a Pescara quando potrebbe eguagliare pure il suo di record di marcature assolute che risale alla stagione 2008-2009 col Wolfsburg: 36 gol.

Per ora Edin è a 35 e l’obiettivo concreto è quello di arrivare a quota 39 e raggiungere così un altro obiettivo mica male. Finora, infatti, nella storia della Serie A ad aver segnato di più in una stagione sono stati con 38 gol: Nordhal (50-51), Angelillo (58-59), Cavani (2012-13) e Higuain (la scorsa stagione). Al bosniaco restano solo 6 giornate di campionato per tentare l’ennesima scalata e considerato il calendario l’impresa non appare impossibile: Pescara, Lazio, Juve, Milan, Chievo e Genoa. Dzeko risulta inoltre il 5° attaccante più produttivo d’Europa con un gol o un assist ogni 80′, secondo il Financial Times. Numeri importanti che non cancellano le critiche per la poca incisività di Edin nei match pesanti, ma che hanno fatto lievitare di nuovo la sua valutazione. Se la scorsa estate era difficile ricavare la cifra spesa un anno prima (15 milioni), oggi dalla Cina sono disposti a sborsarne quasi 40.

Di fronte ai quali la Roma non ci penserebbe su due volte considerata l’età del bosniaco (31 anni) e la plusvalenza da urlo. Da convincere semmai è lo stesso Dzeko che lunedì si troverà di nuovo al centro dell’attacco. Al suo fianco Salah, poi il solito ballottaggio tra Perotti ed El Shaarawy, con l’argentino a secco su azione in serie A dal derby del 3 aprile 2016. Capitolo mercato: Monchi sta seguendo la questione Jesus Navas, in scadenza col City, e ha mostrato interesse per Papu Gomez. Infine Manolas sul suo Instagram ha commentato con un «Ancora bugie!!» la notizia di Sky circa il suo trasferimento all’Inter per 30 milioni a 3 milioni d’ingaggio.

Lascia un commento

Commenti (118)

  1. La Uefa ha deciso che la Roma ha rispettato il FPF per il 16/17, ma che sarà soggetta ai paletti anche nel 17/18.
    Non parliamo dell’Inter che, a mio parere giustamente, se ne frega: noi no, perché al tirchio bostoniano je fa gioco.
    A proposito di calcio snaturato dalla finanza, nuovo cuore del calcio, senza ombra di mecenatismo, che non c’entra niente.

  2. Wat ‘n tragedie: 20 kinders sterf in gru-botsing in Mpumalanga
    “Altesaam 20 kinders is Vrydag dood in ’n gru-botsing tussen ’n vragmotor en ’n minibustaxi op die R25 tussen Verena en Bronkhorstspruit in Mpumalanga”

    ………… 😥
    Ek is te hartseer om kommentaar te lewer op sokker
    maar ek wil groet AVE, LUPOGIO, Attilio IV, OBLOMOV, Cucs, Romanistavero, Apollo, Down Under……………

    1. Già quelle sono tragedie ….

  3. vediamo naingolan, manols, rudiger, dzeko, ddr lo mandiamo in america e totti lo sfanculiamo……perché se cedi quello poi te ne compri due più forti, perché quello ha 29 anni e se non lo vendi ora ci perdi…..ma tanto non importa se quel giocatore è l’anima della squadra, l’altro una bandiera, e l’altro ancora un monumento.
    l’importante è vincere , è il bilancio, eh…..ma la bellezza di una squadra non te la danno i titoli, i bilanci, i trofei…….il calcio è morto, e pure i tifosi.

    1. Straconcordo, più o meno quello che ho scritto sotto…

      1. si, ormai il calcio è senza anima. la finanza è riuscita ad uccidere anche uno sport che regalava emozioni.
        tutto è business, giocatori, tifosi, allenatori. non è rimasto nulla

      2. ciò che ammazza le emozioni della gente non è il business ma il fatto che sono dieci anni che non vinciamo una mazza e che non ci avviciniamo nemmeno

    2. Ciao oblomov!
      Il calcio non è morto e nemmeno i tifosi ma il calcio romanista credo di si
      La società ha generato una squadra senza anima
      Considero questa stagione la peggiore da quando sono tifoso della Roma
      E ho visto la Roma di luis enrique, zeman e l’anno dei 4 allenatori
      Però li c’erano emozioni, tensione ogni settimana
      Tutte le partite di quest’anno a parte inter roma mi hanno dato lo stesso entusiasmo di guardare una parete bianca per 10 ore, perfino anzi soprattutto le partite da rimontare che di solito dovrebbero suscitare fortissime emozioni
      Quest’anno ho saltato partite della Roma per mia volontà per fare altro, cosa per me inconcepibile tempi fa
      In più molti giocatori di questa squadra mi stanno sulle scatole (anche questa cosa inconcepibile tempi fa quando TUTTI i giocatori della mia squadra del cuore erano degli idoli) e spalletti che ho adorato sono mesi che mi infastidisce
      Comunque un saluto a tutti gli utenti!

      1. O forse sei soltanto cambiato, cresciuto, evoluto e la gioia la trovi in altre cose.
        Riteniamoci fortunati che il calcio non ci appassiona più. 😀😀😀
        Anch’io quest’anno mi son perso diverse partite.
        Buonaserata Alex

  4. Quello che mi colpisce è la qualità, mediamente perdente, dei nostri dialoghi e/o commenti.
    Miei (certamente) compresi.
    Chi vendiamo ?
    Monchi arriva ?
    Spalletti che fa ?
    De Rossi ?
    Nainngolan se ne va ?
    Dzeko in Cina a 40 Milioni (magari aggiungo io, fosse la nostra unica vendita)?
    Tor Pallotta che fine fa ?
    Intanto l’Atletico Madrid, fatturato pari al nostro, arriva sempre alla fine della Champion.
    Perchè ha gente che le partite dentro/fuori le vince (quasi) tutte.
    E ha gente con gli attributi.
    Ha ragione Peter, oramai la passione sportiva, è diventata una perversione finanziaria.
    La bomba al pulmann del Borussia l’ha messa uno che aveva scommesso sul tracollo del titolo in borsa.
    Splendida sintesi del calcio “finanziario”.
    Caro a tanti, oramai.
    A me fa orrore.

    1. Caro Cucs
      Concordo su tutto

  5. Noi invece abbiamo:

    Trasferta -Pescara (33), Milan (35), Chievo (37)
    Casa – Lazio (34), Juve (36), Genoa (38)

    1. ammazza e questo sarebbe il calendario facile?
      milan che vuole l’europa
      lazio merda
      juve

      il napoli deve preoccuparsi solo dell’inter

      anche se poi anche loro scivolano sulle bucce di banana

      1. Il nostro è difficile, più difficile del loro per via di quel trittico. Mi premeva però sottolineare come neanche il loro fosse facile.

      2. ma secondo te dovrebbero preoccuparsi del Sassuolo, Torino, Samp e Cagliari
        Il nostro é tosto e visto lo stato di grazia e forma del napoli sono mooolto preoccupato se penso alle ultime gare della nostra Roma

  6. Osservavo il calendario del Napoli. Il nostro è tosto ma è anche il loro non è poi così facile.

    Trasferta: Sassuolo (33), Inter (34), Torino (36), Samp (38)
    Casa: Cagliari (35), Fiorentina (37)

    Non hanno una sola trasferta facile e la Fiorentina devon pur sempre batterla. Poi certo, per difficoltà, nessuna delle loro partite è paragonabile ad un derby o alla sfida contro la Juve.

  7. c’é da giocarsi l’ingresso in champions, ci aspettano gare difficili e importanti..
    ma i tifosi leccaculo societari sono come sempre occupati al bilancio e al calciomercato
    che tristezza sto tifo da finanzieri
    e l’altra verginella delirante (lorysan) che scrive “se devo pensare da tifoso”…
    poi é tornato il coglione apollo a completare la rosa degli sfigati

    1. Per fortuna ci sei te peter!!!!!

      1. io almeno tifo Roma e non pallotta e baldissoni o monchi
        e tu che ad ogni commento correggi, sottolinei, moralizzi, insomma deliri

    2. Meglio una coppa in faccia…………

      Pjanic, che è scappato come tutti, quest’anno si sorbisce il triplete. E tu stai ancora a delirare di colori grinta e romani.

      Mavaffanculo.

  8. Poi ragazzi facciamo i seri, nessuno è incedibile, non hai vinto nulla con questi uomini.

    Serve freschezza a centrocampo!!!

    1. a me non dispiacerebbe nemmeno una totale rivoluzione in campo e fuori dal campo

  9. Navas a zero sarebbe un gran colpo.

    1. Leggevo però che ultimamente si è ritaglito uno spazio da terzino; ergo la sua partenza non è più certa come sembrava.

  10. Monchi al quotidiano spagnolo AS: “se tutto va come deve andare sarò il nuovo ds della Roma”.
    Emery? “Ci ho parlato ultimamente ma non c’è nulla in merito ad un futuro insieme….spero che continui per molti anni al PSG”.

    1. Se arriva Monchi sono molto, molto contento. Ha dimostrato di saper elevare il Siviglia (3 Europa League vinte consecutivamente ed anche ora, senza Emery, in lotta per un posto in champions) ben al di sopra di quello che sarebbe stato il suo posto, stando al fatturato, in Spagna ed in Europa.

    2. Potrà non piacere che il calcio moderno vada così, ma se una squadra come la Roma, con un fatturato sensibilmente inferiore ai 200mln al netto del bonus champions, vuole provare a competere in Europa ed in campionato, deve necessariamente utilizzare la leva delle plusvalenze, strumento attraverso il quale è possibile sostenere acquisti e monte stipendi, altrimenti incompatibili con i numeri di bilancio.

    3. Non sono italianista a tutti i costi come molti che scrivono in queste pagine, ma ciò nonostante, pur apprezzandolo come allenatore, sono sollevato dalle affermazioni di Monchi su Emery.
    A Roma serve innanzitutto uno che conosca bene le insidie di un ambiente tentacolare e destabilizzante come il nostro.
    Avrei preferito veder restare Spalletti, ma come sostituti le mie prime scelte sono Difrancesco e Montella.
    Sopratutto Eusebio nostro per me sarebbe l’ideale.
    Con il Sassuolo ha dimostrato ampiamente le sue qualità, compiendo un vero e proprio miracolo l’anno scorso.
    Quest’anno ha avuto una sfiga colossale con gli infortuni ed ha pagato la partenza anticipata della stagione con i preliminari di EL, ma finché la squadra ha retto e gli infortuni non lo hanno stroncato, ha dimostrato di poter far bene col Sassuolo anche in Europa.
    Pratica un bel gioco offensivo, ma, uomini permettendo, sa gestire bene anche la fase difensiva.
    È molto bravo nella gestione dei giovani e si integrerebbe alla grande con Monchi.
    Conosce bene la società e viene descritto come uno disponibile al confronto coi giocatori, ma decisionista e dal pugno di ferro.

    1. concordo su tutto, ma sull’allenatore no.

      I miracoli li fanno tutti per un anno, ma devi mantenere certi ritmi se vuoi ambire a qualcosa e di DF ha mostrato lacuno sia sotto il punto difensivo che offensivo alle volte.

      Gia uno che dice:”mi rifaccio a zeman”, sarebbe un errore prenderlo.

      Discreto allenatore.

      Almeno montella ha alle spalle un buon curriculum, de francesco un buon anno col sassuolo, punto.

      Serve una certezza, uno tosto, non una speranza.

    2. Quelli che hai detto a Roma se li bevono a colazione. Gli unici al mondo che a Roma potrebbero fare qualcosa sono Simeone e Conte. Sarri, Mazzarri e Mancini da veri stronzi quali sono avrebbero delle possibilità. Ma non è neanche detto.

  11. Grenier Pellegrini Kessie Strootman Paredes Gerson.

    Per me è un buon centrocampo a patto che si rimanga con la difesa a 3 Fazio Manolas e Rufigher.

    Florenzi emerson Peres Perotti sulle fasce e salah dezeko in attacco.

    Se Monchi poi prende un’alternativa per Dzeko e un paio di giovani oltre a Navas, io non mi preoccuperei troppo.

    1. Peredes partirà e rimarrà molto probabilmente de rossi.

      verra riscattato grenier.

      Kessie, pellegrini, strootman, de rossi, grenier gerson a me sembra un ottimo centrocampo, potenzialmente top.

      1. Paredes ha i numeri.

        C’è il rischio di fare una cazzata. Sopratutto all’estero.

        Non dimenticare che nel centrocampo della roma con De Rossi, pure Pjanic sembrava inutile.

        Poi si è visto con Barca.

  12. @Dero

    No ma siam d’accordo che il sostituto di Dzeko sarebbe dovuto esserci, ci mancherebbe – perlomeno Sadiq avremmo potuto tenercelo.

    Poi però analizzo le sconfitte, perchè e lì alla fine che si son persi i punti, e noto che: a) contro l’Atalanta eri 1-0 ed hai perso 1 a 2 a seguito del crollo del tuo centrocampo; b) contro il Torino, nonostante il centrocampo in affanno, siam finiti a giocare con Totti playmaker arretrato…; c) contro la Juve la cagata la fa De Rossi e il reparto che più di tutti è andato in difficoltà è stato il centrocampo; d) contro la Samp al ritorno eravamo 2 a 1 (con gol di Dzeko) è morto il centrocampo e abbiam perso 2-3 meritatamente; e) contro il Napoli al ritorno il centrocampo non ha strusciato palla; f) contro il Cagliari all’andata eri sopra 2 a 0, il centrocampo muore un’altra volta e ti pareggiano all’ultimo secondo.

    Sostituto di Dzeko o meno, se andiamo a quantificare i punti persi e le cause primarie del perchè li abbiamo persi sempre lì casa l’occhio: il centrocampo superata una certa soglia di intensità non può competere.

    Inutile nascondersi, con una riserva valida di Dzeko forse ti saresti preso i 3 punti ad Empoli ma il derby di Coppa Italia sempre 2 a 0 lo avresti perso.

    1. sadiq non gioca manco a bologna… in caso mi potresti dire qualcun’altro. ma concordo con tutto.

    2. Ripeto, su come sarebbero finite le sfide di EL e Coppa Italia se Dzeko avesse potuto rifiatare non abbiamo la controprova e, secondo me, anche la sua stanchezza ha inciso.
      Per il resto, come peraltro ho scritto sotto, concordo al 100%.

      1. Dzeko anche quando non segna ed è sottotono è imprescindibile perchè fa alzare la squadra e domina l’area, costringendo la difesa avversaria a stare sul chi vive. Non è lì che la roma quest’anno ha deficitato.

  13. Su radja il discorso è questo: tra poco compirà 29 anni, se non lo vendi quest’anno a cifre alte, il prossimo che avrà 30 anni il prezzo comincerà a scendere.

    Beve, fuma e fa tardi la sera e per il tipo di giocatore è un miracolo il suo modo di correre.

    Se sta al 100% radja è, per coma l vedo io, il centrocampista piu forte al mondo, ma per quanto reggerà questi ritmi?

    Il discorso è questo.

    Se devo pensare da tifoso io non voglio che parta perche è uno che, come detto prima, ti fa la differenza se sta bene e non spremuto in questa maniera, quindi meglio se resta.

    Ma se lo vendi a quantoi lo vendi? un giocatore che quest’anno ha fatto 12 goal e 5 assist per il lavoro che fa in campo meno di 50-60mln non accetto anche avendo 29 anni.

  14. “2) Il paragone con la Rubbe e Vidal non regge, perche la Rubbe vende sì, ma poi RICOMPRA pezzi ancor migliori mentro noi vendiamo e basta, anzi spesso svendiamo, per poi comprare mezze pippe o giocatori inutli e mai utilizzati, pagati oro.”

    Qui ti sbagli, perche se a centrocampo prima avevano pogba, pirlo e vidal, ora hanno khedira, pjanic e un marchisio riserva, piu i vari rincon e limina.

    hanno scelto di puntare sull’attacco, facendo un centrocampo piu fisico e meno tecnico, con il solo pjanic che fa girare il pallone.

    QUINDI NOI VENDIAMO SOLO… SI perche strootman, radja, dzeko, salah, manolas e friends con che soldi li hai presi?

  15. La juve vive di plusvalenze da Hibra a Vidal a Pogba e vince pure il triplete quest’anno. Noi ci stiamo ancora a chiedere se Totti rinnova o meno a 41 anni.

    Poi il problema è Spalletti o Monchi o Sabatrini.
    Ma siamo seri. Chiunque viene poi deve ragionare con i catorci.

    1. Dimenticavo il meglio. Zidane,.

    2. taci m- e- r- d- a

      1. Ti si è ingrippato il cervello?

        Almeno cambia insulto.

      2. ti insulti da solo

  16. @alex27

    Secondo me sei prevenuto.

    Inanzitutto vorrei capire cosa abbia fatto Monchi di così sbagliato in passato per meritarsi l’appellativo di “Nuovo Sabatini”? Secondariamente, come si fa a giudicare un ds – considerandolo un errore – prima ancora che si abbia l’ufficialità stessa che sarà il nostro ds? Non so se ti rendi conto; non solo non ha ancora condotto neanche una campagna acquisti per noi, ma non ha neanche apposto la firma sul contratto…

    Di che parliamo?

    Neanche è arrivato e ha già nemici… Solo a Roma.

    Dopodichè sulla vicenda allenatore si possono ipotizzare tutti i nomi che vogliamo: Pochettino, Montella, Di Francesco, ecc, ma se c’è un profilo che effettivamente ha vinto qualcosa tra questi, quello è proprio Emery.

    3 Europa League consecutive le ha vinte lui e non altri. Paragonarlo a De Boer mi sembra non so… quantomeno ingeneroso.

    1. Il fatto Sampei è che Pallotta sarà il presidente di Monchi.
      Così come lo è stato di Sabatini.
      Io non credo possa fare molto di più…

      1. Perche secondo te sabatini era frenato da pallotta? O solo le ultime cazzate fatte lo ha un po ridimensionato?

        Perche per 6 anni ha avuto carta bianca su tutto, cosi come la avrà monchi.

  17. “alex27 20 aprile 2017 il 10:39

    E pure il record dei pali, non te lo dimenticare!
    Siamo onesti, un bel po’ di sfiga ce l’abbiamo avuta eccome.
    Non per cercare scuse, ma se 5-6 di quei 18 legni fossero entrati adesso parleremmo di un’altra cosa.”

    Un mio allenatore diceva che colpire un palo non è sfortuna, è imprecisione.
    E comunque i pali li colpiscono anche gli avversari 😉

  18. Pallotta venda l’inutile Paredes anziché Nainggolan.
    Certo è che questo è l’ultimo anno buono per poter vendere il belga.
    Un 23enne che non riesce a conquistare il posto da titolare ai danni di un 34enne con la trippetta in infermeria un giorno si e l’altro pure…bah.
    Scarso come pochi. In effetti corre meno di capitan futuro,il quale è titolare per demerito altrui e non per diritto divino.
    Spalletti per un po’ di tempo lo ha costretto a verticalizzare di prima alla Pjanic.
    Ne avesse indovinata una…via subito anche per 15 mln.

    1. E’ tutto lì il problema.

      Paredes con De rossi non c’entra nulla, ed è questa la causa di tutti i guai della roma di quest’anno. Era in ninja che avrebbe dovuto subentrare a De rossi ma non si capisce per quale ragione è saltato tutto. La forza del ninja è rubare palloni, portare palla fare, gioco e segnare da fuori area. Non è una mezzala figurarsi un esterno d’attacco.

      Paredes è una mezz’ala se non un trequartista. Come cazzo si può incrociarlo in un ruolo che non è suo?
      Lo stesso per gerson.

      Lo scienziatone aveva bisogno del sostituto del catorcio quando è acciaccato è li ha arruolati. Secondo te questa è una politica lungimirante?

  19. “La maggior parte li ha fatti a squadrette in un campionato mediocre” (cit.)

    Il signor “clausola-da-94-milioni” è vero che ci fatto gol nello scontro diretto, ma anche lui segna doppiette contro Chievo, Pescara, Bologna, Cagliari, Empoli rimanendo poi a secco per 5 gare di fila.

    Non è un campione, segna solo gol facili? Forse si, ma portano punti anche quelli, almeno per quanto ne so io….o pensate forse che 72 punti in classifica siano tutti merito degli innumerevoli di Radja, di Salah
    Se non siamo settimi è anche merito suo, o non vogliamo riconoscerlo?
    Esempio, Roma-Cagliari 1-0 chi ha segnato il gol che ci ha fatto vincere anziché pareggiare (2 punti guadagnati)

    Nel solo girone di ritorno ha segnato 12 gol in 13 gare, rimanendo a secco contro Udinese, Napoli e Inter.
    Contro Napoli (al S.Paolo) e Inter ha comunque segnato 2 e 1 gol nelle gare d’andata

    E’ stato nullo al Merdastadium contro una difesa – purtroppo – delle più forti al mondo, contro la quale ha sbattuto il muso anche il Barcellona, quelli che “possiamo fare 5 gol”
    Come no, 5 gol.
    Zero in 180 minuti

    32 partite, 28 da titolare, 25 gol e ancora rompete il ca.
    Vi meritate Mido.

    1. Si ma l’ultima juve di Champions non è la juve di campionato però.
      Non negli uomini,ma nello spirito.
      La juve vista contro il Barcellona sembrava imbattibile e forse lo era.
      C’è da dire che il Barça non era di certo nel suo momento migliore.
      Questo ha certamente influito.
      La juve di serie a comunque è più mansueta e meno propositiva,più battibile.
      Inutile criticare Dzeko per la partita contro la juve quando tutti abbiamo visto che la Roma crea un emerito cazzo pure contro l’Atalanta. Se la squadra sta bassa e corre poco,ovvio che non si tiri in porta. A maggior ragione contro squadre tutt’altro che arrendevoli e magari,tecnicamente dotate.

    2. concordo
      il ragionamento “segna solo con le piccole” dovrebbe valere per tutti gli attaccanti
      forse Dzeko ce lo ricordiamo ancora troppo per quello che ha fatto lo scorso anno e per i periodi di insicurezza che a volte attraversa (anche quest’anno)
      ma credo che la frustrazione dei tifosi sia dovuta soprattutto al fatto che nonostante i 40 gol la Roma ha mancato tutti gli obiettivi, rimane in piedi solo quello finanziario tanto caro al tifoso.

  20. 2770 anni
    S.P.Q.R.

  21. Derossimaancheno scrive su Radja: Tra poche settimane compirà 29anni ed ha costumi di vita (beve, fuma, fa tardi X locali etc..) che fanno presagire un calo prematuro rispetto ad un rigoroso e morigerato professionista. Per questo, anche X per lui, se ce lo pagano oro e l’alternativa è quella di dover assecondare le sue richieste di aumento di stipendio ( rinnovato l’anno scorso e già ora al limite del nostro tetto ingaggi), direi che la cessione avrebbe una logica Ed assomiglierebbe a quella di Vidal, ceduto dalla Rube al Bayern due anni fa.

    EH NO caro mio!! Non sono affatto d’accordo per due motivi.
    1) Sarebbe la solita politica romanista di vendere i migliori giocatori, basta solo che ce li paghino bene… ormai dovrebbe essere chiaro a tutti che una squadra che vuole vincere – a detta del Pallottaro di turno – non deve vendere i migliori (tantomeno alle dirette concorrenti) semmai li deve comprare! E poi a 29 anni un giocatore non è certo finito e sono sicuro che Rdja farà almeno un altro paio di stagioni ad alto livello… perchè non tenerolo e puntare su di lui per vincere?

    2) Il paragone con la Rubbe e Vidal non regge, perche la Rubbe vende sì, ma poi RICOMPRA pezzi ancor migliori mentro noi vendiamo e basta, anzi spesso svendiamo, per poi comprare mezze pippe o giocatori inutli e mai utilizzati, pagati oro.

    1. Tu hai tagliato solo un pezzo del mio scritto, ma nel complesso non diciamo cose così diverse.
      Io ho premesso che Radja è molto forte, è stato determinante per questa stagione e se resta non piango di certo.
      Ho anche scritto che la cosa importante è cosa si fa con il ricavato della cessione.
      Se, ad esempio, in cambio del sacrificio di Radja dovessero arrivare Kessie e Pellegrini i soldi mi sembrerebbero ben impiegati, appunto come fece là rube in occasione della cessione di Vidal.
      Per il resto, ripeto, le operazioni avrebbero delle evidenti affinità.
      Si tratta di due giocatori per caratteristiche simili ed anche Vidal, quando passò al Bayern, era il più forte centrocampista della Rube.
      L’età era simile, anche lui veniva beccato in giro a sbevazzare ed a godersi la vita notturna, anche lui fa dell’intensità la sua arma migliore.
      Dopodiché, sempre come ho scritto sotto, la differenza tra noi e là rube è che loro non hanno bisogno di plusvalenze per permettersi gli acquisti necessari ed il loro monte stipendi, noi si.

    2. Un giocatore di 29 anni ha due anni a grandi livelli, poi si decade.

      Trattandosi del ninja, e del suo stile di vita, per me il meglio lo ha già dato, ed è già in fase discendente.

      Se cambia ambiente, è possibile che rinsavisca e allora potrebbe ottenere quei bei due anni che gli spetterebbero, ma a roma è fottuto.

      1. Non necessariamente Apollo.
        Se sei un professionista esemplare come Xavier Zanetti, che ho avuto modo di conoscere ed abita nella mia città, puoi durare a livelli top fino a 36 anni e dare un contributo valido fino alla soglia dei 40, ovviamente se hai anche la fortuna di non incorrere in brutti infortuni.
        Se invece bevi, fumi e fai mattina in discoteca il rischio di perdere prematuramente lo smalto è ovviamente molto più concreto, tantopiù se tra tue doti più rilevanti ci stanno l’intensità e la corsa.

  22. Concordo con rebel boy che scrive “La mia paura appunto è che Monchi sia un nuovo Sabatini”.

    Lo penso anch’io e aggiungo che Emery sarebbe l’ennesima cazzata di una società che non impara MAI dai propri errori. Farebbe la stessa fine di De Boer con l’Inter.
    Piuttosto mi riprendo Ranieri, che conosce il calcio italiano e Roma. Non dimentichiamoci che ha sfiorato uno scudetto a Roma, scippato alla penultima giornata dall’Inter in combutta con gli immondi sbiaditi…

    Se poi devo prendermi Kessie per sostituire Nainggolan, che venderanno naturalmente ad una diretta concorrente, allora è meglio neanche iscriversi al campionato, tanto si sa già come andrà a finire.

    Scusate la durezza, ma questa è una società di buffoni che continua a prendere in giro i tifosi. E questo non lo accetto.

  23. L’ultimo dei problemi quest’anno è stata la mancanza di un sostituto di Dzeko. Certo non dico che non ci sarebbe stato utile; ma in fin dei conti quanti punti son stati persi in virtù di ciò?

    Nessuno dico io, poichè la maggior parte son stati persi a causa di un centrocampo che semplicemente non teneva botta al ritmo e all’intensità avversaria.

    1. Il mio punto è che puoi anche avere il sostituto di Dzeko, ma se poi contro Torino ed Atalanta non muovi il culo non c’è nulla da fare.

      Poi ahivoglia a dire “Dzeko non ha segnato”; come se giocasse da solo…

    2. Non sono d’accordo Sampei.
      La controprova non potremo averLa mai, ma secondo me se Dzeko avesse potuto tirare il fiato in vista degli appuntamenti cruciali, sopratutto della maledetta settimana con le due partite d’andata di coppa e la sfida interna col Napoli, le cose sarebbero potute andare diversamente.
      Inoltre, in alcune partite decisamente no, come quella in casa del Toro (dove, vista dal vivo, sembrava non potesse segnare manco con le mani), un’alternativa ci avrebbe fatto comodo.
      Dopodiché, in concreto, ha senz’altro inciso maggiormente la mancanza di alternative valide ai tre titolari di centrocampo, visibilmente scoppiati proprio in quella settimana ( il ricordo di Kevin piantato sulle gambe nel secondo tempo a Lione è purtroppo indelebile). Tuttavia, anche l’assenza di un vice Dzeko è stata una lacuna grave e penalizzante.
      Parere personale, ovviamente.

  24. Diamoci una calmata e proviamo ad aspettare gli eventi, altrimenti facciamo la solita campagna acquisti dei giornalai, che diventiamo noi.
    Giudichiamo pure Sabatini, che abbiamo conosciuto, ma aspettiamo Monchi, del quale sappiamo solo le notizie positive provenienti da Siviglia: anche lui esperto in plusvalenze che costituiscono, non so perché, il solo mezzo per finanziare il nostro mercato in entrata. L’Inter e il Milan, che non fatturano più di noi, spendono quello che vogliono, senza incorrere negli strali del FPF che, dunque, non esiste: il nostro limite sono gli american straccions, sbarcati a Roma per mettersi i soldi in tasca e non per cacciarli.
    Il costo medio del giocatore si è elevato e un Kessie a 28 mln, ad esempio, sembra il minimo da spendere per sostituire un Radja, ad esempio, che parte per 35/40: certamente ci guadagneremmo, e parecchio, sull’ingaggio, sempre che non ci facciamo prendere dalla fregola di spendere e spandere, cominciando a contenerci anche su questo monte.
    Accettiamo questo presupposto e aspettiamo i movimenti di mercato della società e non i nostri, nella coscienza che siamo una squadra di proporzioni, prospettive e, quindi, ambizioni, non eccelse, e che gli straccions predetti ci hanno raccontato, negli ultimi sei anni, una marea di frottole, intrise del deretano ceduto perfino agli incapaci governanti romani in una vicenda stadio che non si farà mai.
    Sempre forza magica Roma, in questo che minaccia di essere l’ultimo anno di una qualche competizione.

  25. rebel boy 20 aprile 2017 il 19:31
    Io invece ho paura che sto Monchi sia un Sabatini bis. E credo di non sbagliarmi affatto.

    Beh, se intendi X Sabatini bis uno che realizza plusvalenze, ti confermo che è così.
    Solo che le plusvalenze non sono “il male”.
    Per usare le parole dello stesso Monchi, le plusvalenze sono ciò che consente ad una società con mezzi economici limitati di vivere al di sopra dei propri mezzi ordinari e di competere ad un livello superiore.
    Se aspiri ad un DS che attui politiche diverse, tipo comprare Big da 50 e più mln di cartellino e da 5 in su di stipendio netto, più che un diverso DS ti serve prima una diversa proprietà, possibilmente uno scieicco o un magnate russo.

    Se, invece, per Sabatini bis intendi uno che sbaglia acquisti come Iturbe Doumbia, Gerson etc.. ti evidenzio che di acquisti il fumante ne ha azzeccati più di quelli toppati, Radja e Manolas compresi.
    Peraltro, quantomeno negli ultimi 4 anni (prima non so), rose alla mano, Monchi ha speso molto meglio.

    1. Buona sera dero!! come al solito concordo con cio che scrivi.

      Aggiungo che monchi è riuscito nell’intento di costruire una squadra competitiva con molti meno soldi di noi.

      SI parla di plusvalenze e io mi rifaccio a cio che ha fatto la juve in questi anni: La juve il mercato dello scorso anno lo ha fatto con i soldi di pogba e morata di cui hanno fatto 2 plusvalenze da oscar e ci aggiungo anche arturo vidal, coman e zaza quest’anno che verrà riscattato per quasi 20mln dal valencia. Mi stavo dimenticando di ogbonna, llorente e friends.

      Se volete saperlo in questi ultimi 2 anni la juve ha cambiato piu giocatori di noi, cambiando circa 6-7/11 della squadra.

      La vera bravura sta nello spendere poco e comprare gente che renda, proprio come ha fatto monchi col siviglia: Un esempio è gameiro, che era considerato un derelitto al psg, pagato 7mln lo scorso anno ha segnato 30 goal e rivenduto all’atletico a 30mln circa e piu. Voglio ricordare anche Pauolo enrique ganso che era stato dimenticato dal grande calcio ed ora ha disputato una grande stagione ( aggiungo anche jovetic ).

      Sono solo due degli esempi che monchi è uno che di calcio ne capisce e pure tanto e che le plusvalenze sono un bene e non un male quando non si possono spendere 100-150mln di tasca propria sul mercato.

      1. Visto che dici che sei sempre d’accordo con me no so se devo preoccuparmi 🤔😬..
        A parte gli scherzi quello che dici sulla Rube è vero, ma non sono i gobbi il nostro termine di paragone.
        Loro hanno un fatturato che è circa il doppio del nostro e pur avendo un monte ingaggi che ormai ha sforato i 150mln, chiudono i bilanci in attivo, mentre a noi un monte stipendi che è 2/3 del loro provoca un deficit strutturale.
        Un esempio calzante può essere fatto col Napoli che ha ceduto il giocatore più determinate del campionato, Higuain, ma con il ricavato ci hanno preso Milik, Diawara, Zielinsky, Rog, i quali, oltre a rappresentare presente e futuro dei partenopei, compssivamente guadagnano meno del pipita alla Rube.
        Sono scelte dolorose, ma inevitabili per società con questi numeri.
        Dipende tutto da come investi il ricavato.
        A conti fatti il Napoli si è rinforzato. Sicuramente per il futuro, ma forse anche per il presente.

    2. Intendo uno che prende più pipponi (strapagandoli) che buoni acquisti. A mio avviso Sabatini ha fatto molti più danni,e pesanti tra l’altro,che cose buone. Inoltre era anti italiano,e questo proprio non posso accettarlo visti i pipponi stranieri che ha portato alla Roma in grande quantità,sia in prestiti onerosi che come acquisti. E se vuoi ti faccio pure la lista. I suoi danni la Roma li sta ancora pagando. E li pagherà ancora a lungo. La mia paura appunto è che Monchi sia un nuovo Sabatini.

  26. Per prima cosa guarderei il campo ,e il campo dice che Vermalen si è rivelato meno affidabile di Juan Jesus,che Bruno Peres gioca in modo incomprensibile tanto che è riuscito a perdere il posto pur essendo rimasto l’unico laterale dx in rosa,che Perotti ha avuto un’involuzione incredibile tanto da non riuscire a finalizzare una giocata neanche con un passaggio a 4 mt,che De Rossi sta facendo il bravo solo per farsi rinnovare il contratto,che Totti a stare sempre con il broncio non è di aiuto a nessuno meno che meno a se stesso

    A mio avviso sono questi i problemi principali sui quali focalizzarsi e sui quali i dirigenti dovrebbero prendere una posizione netta

  27. i problemi sno vari.
    1) dirigenti inadeguati.
    2) ingaggi calciatori mal gestiti (vabbè 6ml a capitan paracarro..).
    3) acquisti nn necessari cn fuoriuscita eccessiva di soldi (xrimanere al presente: gerson 18ml e pellegrini svenduto, xpoi prendere a gennaio grenier, boh..).
    4) nn meglio identificati alibi..

  28. Alcune considerazioni in ordine sparso.

    1. I 180 minuti più recupero fenomenali della rubentus, capace di uscire dalla sfida col barca con un computo finale di tre gol fatti e zero subiti, riabilitano, almeno in parte, il campionato di Roma e Napoli. Questa Rube è con pieno merito tra le 4 squadre più forti d’Europa e, probabilmente, quella tra le tre che il Real prega di non incontrare in semifinale. A fronte di ciò, che il campionato sia rimasto conteso fino a 6 giornate dalla fine è un buon risultato per le inseguitrici, considerato quanto successo negli anni precedenti ed il fatto che, probabilmente, questa è là rube più forte del presente ciclo super vincente.

    2. Visto che ormai ci resta da contendere solo il secondo posto, importante ma non avvincente come la conquista di un titolo, si guarda al futuro ed al prossimo mercato.
    Sulla base dei dati di bilancio sappiamo per certo che dovremo realizzare plusvalenze per comprare ciò che ci serve e ripianare i buchi.
    Si parla sopratutto di 2 possibili partenti illustri: Manolas e Radja.
    Premesso che si tratta di due giocatori forti, per cui se restano non mi dispiaccio di certo, evidenzio quanto segue.

    MANOLAS, da quando è arrivato a Roma parla della nostra squadra come una tappa intermedia. Essendo un giocatore che gravita nell’orbita Raiola è destinato a pretendere rinnovi molto onerosi e comunque a trasferimenti che, si sa, alimentano anche le tasche dei procuratori. È un difensore molto forte, sopratutto per un ottimo mix fisico/velocità, ma ha i suoi limiti.
    Ha un piede molto ruvido ed inadatto ad impostare, sbaglia non di rado la posizione ed ha la tendenza ad andare per terra con frequenza, già sgamata dagli attaccanti più smaliziati.
    Col contratto in scadenza 2019 è tempo di rinnovo o di partenza. Considerato che Rudiger ha caratteristiche piuttosto simili direi che può essere sacrificabile se se ne ricava un gruzzolo importante e se l’alternativa è dovergli fare un rinnovo al di sopra delle nostre possibilità.

    Quanto a RADJA, è stato un bene averlo trattenuto quest’anno perché, senza di lui, probabilmente staremmo contendendo un posto in Europa League a quaglie e milanesi. È probabilmente il nostro giocatore più forte, però è sempre un giocatore che fa dell’intensità la sua arma migliore.
    Tra poche settimane compirà 29anni ed ha costumi di vita (beve, fuma, fa tardi X locali etc..) che fanno presagire un calo prematuro rispetto ad un rigoroso e morigerato professionista.
    Per questo, anche X per lui, se ce lo pagano oro e l’alternativa è quella di dover assecondare le sue richieste di aumento di stipendio ( rinnovato l’anno scorso e già ora al limite del nostro tetto ingaggi), direi che la cessione avrebbe una logica Ed assomiglierebbe a quella di Vidal, ceduto dalla Rube al Bayern due anni fa.

    3. Di giocatori bravi è pieno il mondo e, a patto di mantenere l’ossatura della squadra, tutti sono rimpiazzabili, anche Radja (con Kessie?). Certo, si tratta di un giocatore molto forte, come forte è Manolas, sicché ne deve valer la pena. Se, come sembra, arriverà Monchi, credo che queste operazioni verranno gestite al meglio, così come credo che difficilmente l’ex ds del Siviglia arriverà per conservare in toto La Rosa attuale.

    1. quoto su manolas. ma nn condivido su Radja.
      Kessiè mi sembra un azzardo cme sostituto titolare.
      preferisco cedere manolas e paredes xtappare i buki + grossi.
      xkè entrambi sno sostituibili.

    2. Io invece ho paura che sto Monchi sia un Sabatini bis. E credo di non sbagliarmi affatto.

      1. credo anche io purtroppo che monchi sia un altro sabatini

  29. La verità è che la Roma ha fallito,ergo sono tutti cedibili e dispensabili.
    Sia chiaro,Pallotta avrebbe ceduto il miglior calciatore pure se avessimo vinto lo scudetto.
    La Roma fallisce non tanto perché prende 8 punti dalla juve(ci stanno tutti),piuttosto perché viene eliminata da squadre ne super ne blasonate come Lione e lazio.
    Con tanto di batoste all’andata e vittorie inutili e figlie delle circostanze al ritorno.
    Fallisce perché perde e pareggia contro squadre che corrono,sintomo di qualcosa che non va.
    Chiudo rimproverando chi vuole cessioni a destra e manca.
    I nostri calciatori non sono i più forti e tra loro e i top players ce ne passa,ma Pallotta ha ampiamente dimostrato di avere la faccia come il culo vendendo i migliori in rosa e rimpiazzandoli con due noccioline.
    Fidatevi,non vi conviene dargli l’imbeccata.

    1. Della serie al peggio non c’è mai fine. Si,in effetti è vero. Ma con questi presunti campioni si è visto che non si vince manco na coppetta del nonno. Quindi… E poi 5 milioni a Naingollan sarebbero davvero un’eresia.

  30. Pienamente d’accordo con una cessione di Dzeko a fronte di congrue offerte. E d’accordo anche con chi dice che Naingollan si è pienamente inserito nel troiaio romano. È diventato un coatto. Beve,fuma e spara cazzate. Può tranquillamente andare. Anche perché vuole 5 milioni a stagione per rimanere. Ad oggi ne intasca già 3,8 a stagione,netti. A mio parere sono già troppi per lui. Manolas invece no. Deve restare. Sfanculassero Rudiger che fa una marea di cazzate. DDR via. Ha la pansa. Spazio a giovani italiani di talento. Pellegrini…ma anche Conti dell’Atalanta, oppure Baselli,e poi a me piace anche Acerbi del Sassuolo… Insomma ce ne sono…anche a cifre non proprio stellari.

    1. Insomma via i “campioni del GRA”. E dentro giovani italiani e gente che vince sul campo e non a chiacchiere tra una birra e una sigaretta,nel puro stile da coatto di borgata romana.

  31. la passata stagione dissi ke pjanic poteva essere ceduto (ke poi col flop gerson nn è stato sostituito). se a giugno devo salutare qlkuno, diko manolas. ma nn xkè nn sia forte, ma reputo altri giocatori + fondamentali (tipo radja o rudiger) nlla costruzione dlla squadra.

  32. cme in tutte le squadre, ci sno giocatori necessari ed altri sostituibili. e cmq dipende sempre dalla bravura dei dirigenti. basti vedere atletico e siviglia ke pur cedendo giocatori importanti, sno riusciti a mantenersi competitivi. noi a giugno a prescindere o meno ke arriviamo secondi (io diko 3 xkè siamo inaffidabili) dobbiamo vendere un giocatore a 40ml.

  33. attendo una lista di giocatori più giovani di dzeko, che hanno segnato almeno 35 gol e che valgano non oltre i 40 milioni.

  34. a parte che 40 milioni per dzeko mi piacerebbe sapere chi li sgancia.. ma cmq vorrei anche capire chi sarebbe il sostituto…perché se va via un giocatore da 35 gol stagionali, deve arrivare un giocatore da 35 gol stagionali … e non è che crescano sugli alberi diciamo così.

  35. Per 40 milioni va ceduto subito. Dispiace per la persona, ma se guardiamo età ed ingaggio andiamo a risparmiare e nello stesso tempo guadagnare tantissimo!
    Poi onestamente non so quanto di più possa dare. Voglio dire…quest anno ha segnato tantissimo ed è stato importante…e ok. Però nelle partite importanti si è visto poco o niente. Sarà forse perché le ha dovute giocare tutte, non lo so… sta di fatto che quando doveva essere veramente deciso è scomparso.

    Ha fatto tanto, e forse una stagione cosi non la ripeterà quindi io lo venderei per una cifra del genere. Ma proprio senza pensarci 2 volte!!

  36. Tolisso alla juve per 45 milioni. La roma prende kessie per la metà.

    Tutto sommato meglio noi.

    Vero è che non si può cambiare la difesa ogni anno e dunque manolas non deve partite assolutamente. Meglio cedere il Ninja che ormai è cotto, e oltretutto si adattato alla grande al troiaio romano. Per lui se rimane è solo un lento decadere oltre a sbruffonate isteriche coronate da insuccessi e figure meschini.

    Lo stesso De Rossi. Ovunque andasse farebbe la sua figura e beccherebbe un sacco di denaro, ma a Roma sarebbe solo l’ennesimo parastatale.

    La verità è che Roma si è sempre coccolata i suoi idoli e gliene ha fatte passare molte di cazzate. Ovunque sarebbero stati messi sulla graticola appena appena avessero sbracato o abbassato il livello. A Roma hanno avuto gioco ben facile. E i risultati si sono visti, assieme alle figure di merda epiche. In compenso sulla graticola è finito sistematicamente l’allenatore di turno. Quando non lo si è cacciato a calci nel culo.
    Onestamente gli esisti non sarebbero mai potuti essere differenti. Anche il più stupido dovrebbe ormai averlo capito. E questi idoli per quanto bravi sono diventati top player.

    In realtà uno qualsiasi fra Del Piero o Pirlo o Baggio sono stati anni luce di distanza dai marpioni di roma e sono stati trattati con ben altra rudezza.

    Ma a roma pure la Ferilli diventa un’attrice.

    1. Per quanto ami Dzeko, se incassano davvero 40 milioni e prendono Lacazette sarei contento.

  37. di certo il problema della roma nn è Dzeko che il suo l’ha fatto casomai una valida alternativa che quest’anno è mancata sia a causa della rosa corta che di spalletti incapace di riproporre il modulo dello scorso anno con il tridente leggero. poi se offrono 45 mln in su andiamo a consegnarlo… a meno mi devono spiegare poi con chi lo sostituiscono e a quali prezzi per una roma squattrinata come questa.
    prendono kessie e vendono nainggollan e ti pare… poi vogliono vendere anche manolas…mi chiedo ma se ancora nn sappiamo chi sarà il prox allenatore ma possibile si pensa già alla campagna acquisti e cessioni?? ma la società che fa????? il prox anno la vedo veramente dura per le nostre ambizioni

    1. … concordo su Dzeco e speriamo che da qui alla fine del campionato non gli venga il mal di pancia, altrimenti chissà che si inventa il pelato… elsha prima punta (lo ha già fatto e ne ha lodato il gol di testa, per altro molto bello devo amettere).
      Mentre su manolas ed il ninja… si, certo, piacerebbe anche a me comprare Kessie e tenere i due di cui sopra, però viste le nostre finanze, non si può.
      Vedrai che se verrà veramente monchi la storia cambierà, lui compra solo quello che l’allenatore gli chiede, i profili indicati ovviamente non le figurine. Per i risultati invece non so dirti se con Monchi saremo ugualmente a parlar delle stesse cose alla fine della prossima stagione, in definitiva tanti partecipano ma solo uno vince.

  38. a napoli pur nn avendo vinto nulla si lodano sarri e la squadra, noi a roma dipingiamo il pianto, la distruzione di una squadra come se si stesse lottando per retrocedere…

    1. uno dei motivi potrebbe essere che de laurentis non ha mai detto che il napoli in 5 anni sarebbe stato tra le regine d’europa e non partono ogni anno sbandierando propositi di scudetto puntualmente mai raggiunto

  39. ancora a criticare dzeko… mi sembra pazzia quella del tifoso. Sono sincero.

    Buon giocatore uno che ti segna 35 goal e 10 assist… mentre immobile o belotti so meglio.

    Ma segna goal facili… ma perche belotti li segna tutti su rovesciata? dai ragazzi…

    1. La maggior parte li ha fatti a squadrette in un campionato mediocre, ricordiamoci all’andata con il Cagliari e l’Empoli, in Coppa Italia contro i coglioni e in E.L. contro il Lione… adesso potevamo parlare di altro e con una classifica molto diversa (-4 dalla juve e a + 6 sul napoli), non facciamo sempre i buonisti!

      1. Tu fai esattamente l’opposto del buonista.

        Allora potrei dire la stessa cosa di belotti. Ma perche no, anche higuain che anche lui non mi sembra diverso da dzeko nei goal pesanti.

        Peró di goal pesanti ne ricordo per esempio la doppietta al Napoli a napoli e la tripletta in spagna contro il villareal.

        Ripeto, criticare dzeko su una stagione da 35 goal e 10 assist é blasfemia.

        Suarez che gioca nel barca in un campionato veramente ridicolo ha segnato meno di dzeko.

        Potrei continuare se vuoi.

  40. La Roma è su Jesus Navas. Cosi ho letto. Gli è stato proposto un triennale. Ma di questo periodo esce fuori di tutto. Non so quanto ci sia di vero.

    1. Di certo non sarebbe una novità che facciamo contratti pluriennali a giocatori a fine carriera …….

      1. ha 31 anni e ha giocato ad alti livelli fino allo scorso anno e quest’anno ha fatto panca a de bruyne…. fine carriera!!

  41. Siamo tutti molto delusi e ho letto tante “teorie” riguardo il fallimento di questa stagione e per me la partita della Juve ieri sera ha confermato per l’ennesima volta che noi giocatori che vanno in campo con quella determinazione,concentrazione,agonismo ecc. ce li sognano ……. Andiamo dritti al problema : i nostri iniziano le partite decisive passeggiando ……..

  42. Mi chiedo se sia da tifosi dare adito a queste fantomatiche notizie che gli esperti giornalisti in cazzate ci propinano tutti i giorni, cambiando puntualmente i protagonisti come fossero fugurine?!
    La risposta è sì, è da tifosi….daaa lazzie però!
    #romacontro

  43. il nostro problema purtroppo non è così facilmente ascrivibile alle categorie di attacco centrocampo o difesa. sarebbe facile se fosse così. ci sono molte cose che contano,dalla mentalità, al modo di stare in campo, alla “cattiveria”. detto questo non dimentichiamoci che la juve non è per noi raggiungibile, sono di un’altra categoria… se arriveremo secondi avremo fatto il nostro con questa rosa.
    chiedo solo che pallotta smetta di promettere cose che non è in grado di mantenere… siamo stanchi delle promesse di una società modesta

  44. Dzeko per 40 milioni deve partire di corsa, i suoi goal ad eccezione di due o tre li segnavo anche io ad occhi chiusi.
    Volevo vedere al posto del bosniaco uno come Belotti, Immobile o Defrel che combinava, di sicuro ne sbagliava molti di meno perchè le occasioni da goal che crea la Roma sono tante.

    1. qui non sono d’accordo. dzeko è un buon attaccante, di giocatori che vanno a 40 gol a campionato ce ne sono due al mondo . uno è ronaldo e l’altro è messi. ergo meglio lasciar perdere. gli altri segnano tutti il numero di gol di dzeko (se va bene) alcuni gol che dzeko ha sbagliato probabilmente belotti o immobile li avrebbero fatti, ma vale anche il discorso contrario. anche inzaghi, per fare un esempio, faceva tutti gol facili. non si capisce perché se sono tutti facili ci sono pochi attaccanti a segnare così. non contano solo tecnica e forza fisica

      1. Credo che la Roma,sul 70% delle gare disputate, sia la squadra che crea più palle goal in Europa; quindi quella caterva di goal che si è mangiato Dzeko non sono perdonabili ad uno che guadagna 5 milioni bonus compresi.
        Se Dzeko avesse capitalizzato il 50% di palle goal adesso avremmo ben altra classifica, in coppa ci staremmo ancora oltre essere i finale di C.I. e lui era ad almeno 32 goal in campionato minimo minimo.

    2. sui 40 milioni, son d’accordo anche se preferirei vedere Dzeco con qualcuno accanto, anche perché se un giorno ha il mal di pancia oppure diventa invisibile come per 80 minuti ha fatto higuain ieri sera, son dolori. Che Dio ce lo tenga “sano” fino alla fine del campionato… il secondo posto è ancora tutto da confermare.
      Sui gol sbagliati no, tanto per fare un esempio ieri jordi alba, neymar, messi e suarez si son mangiati una valanga di gol alcuni a 2 metri dal portiere, e quei quattro altro che 5 milioni a stagione.
      Teniamo conto anche del fatto che su tanti palloni ci arriva solo perchè fa movimento e che tanti altri gli arrivano praticamente inutilizzabili, deve diventare più “cattivo” ed “accattivante” concordo non ruba lo sguardo non scalda gli animi, quindi anche se fa 50 gol il pubblico si tiene distante.

  45. il primo nome sul taccuino di monchi è Vitolo, suo pallino da sempre.
    per la porta piace cragno.

  46. Spalletti al Barcellona
    devono cambiare, oramai pure i muri sanno come giocano
    la solita tiritera

    abbiamo incontrato Barca e Bayer nel momento del loro massimo splendore
    6 e 7 gol presi

    con la morte nel cuore devo ammettere che i gobbi sono una squadra vera
    difesa quasi impenetrabile, giocano insieme da anni
    parte tutto da lì

    1. È che li i loro fortissimi difensori se li tengono ben stretti. Alla Roma già se li sarebbero venduti da un pezzo. Per fare plusvalenze.

      1. purtroppo è così, in sei anni abbiamo sempre cambiato la coppia di centrali di difesa, per non parlare dell’annosa questione dei terzini

        ma devi capire che per la gestione americana, la Roma non rappresenta altro che un fattore puramente commerciale

        quello che fa la squadra e quello che succede in campo, ha poca importanza
        è una bancarella di Porta Portese, dove esporre la mercanzia

    2. Il bello è che anche il Porto ed il Lione ci hanno preso a legnate non di poco conto, se avevano la precisione degli attaccanti del Barca o del Bayern anche loro ti facevano 6 o 7 goal in una partita, altro che cazzi.

  47. ieri anche higuain é stato inesistente e messi neymar hanno beccato più piccioni che la porta
    Dzeko per quello che l’hai pagato va bene, servirebbe un vice bravo
    Certo che fa male vedere nuovamente la juve tra le migliori 4 d’Europa
    noi a parole siamo bravi eppure basterebbe defenestrare baldissoni baldini
    e pallota facesse solo il proprietario e lasciasse la poltrona ad un presidente vero

  48. Sarà. Ma a me sti stregoni del calciomercato non convincono affatto. Temo sia un altro Sabatini. Ho paura che ci porti altri Dodo,Bojan,Doumbia,Spolli,Gerson e altri megapipponi vari. E intanto gli altri (quelli con i campioni veri che a Roma ci sogniamo) centrano semifinali e finali. Tristezza immane. Affanculo i record.

    1. affanculo i maghi del mercato

    2. mammamia ragazzi… come siamo messi.

  49. E anche Sarri in fondo non mi fa impazzire, è bravo a dire parolacce in toscano ma poi negli scontri che contano con Rubbentus e in Europa si è sciolto anche lui. Lasciamolo pure a De Laurentis.
    Preferirei Montella o anche Mancini che ha un’esperienza europea notevole. Non disdegnerei una chance a Di Francesco, potrebbe essere la nuova rivelazione del calcio italiano. In fondo Allegri e Conte venivano da esperienza di provincia e poi hanno vinto tutto.

  50. Dzeko. Vuole entrare nella storia. Il record di goal in una sola stagione. Uno dei tanti record di questa Roma. I record di goal fatti,i record di vittorie, i record di Totti,i record di maggior numero di bibite vendute dal bibitaro,record di sigarette fumate da Naingollan… Quanti record.

    1. i record che contano non li ritocchiamo mai invece, tipo quello di vincere qualche trofeo

    2. Su Kessie, spero solo non si riveli l’ennesima sola alla Iturbe: stagione alla grande col Verona e poi a Roma un fantasma… ci vedo tra l’altro una pericolosa coincidenza di cifre… 28 milioni!!

      Sull’allenatore, per me è meglio un italiano che conosce il nostro calcio, Emery sarebbe un Garcia bis. Poi anche ‘sto Monchi, siamo sicuri che conosca il nostro calcio? Ok in Spagna ma da noi le cose sono ben diverse.

      1. Su Kessie ritengo già da adesso che sia un’altra operazione sballata. 28 milioni sono una cifra assurda. Come lo erano 30 per Iturbe o 15 per Gerson o 15 per Doumbia o 11 per Juan Jesus o 11 per Mario Rui…..e chi più ne ha più ne metta.

    3. E pure il record dei pali, non te lo dimenticare!
      Siamo onesti, un bel po’ di sfiga ce l’abbiamo avuta eccome.
      Non per cercare scuse, ma se 5-6 di quei 18 legni fossero entrati adesso parleremmo di un’altra cosa.

      1. Ma falla finita. Ma quale sfiga. L’unica sfiga è questa proprietà.