Il futuro di Spalletti dipenderà dalle promesse di Pallotta

di Francesco Gorzio 617

Il presidente della Roma verrà a metà marzo per valutare insieme all'allenatore il futuro del club.

Il Messaggero (G. Lengua) – Non ne fa una questione di trofei (anche se in più di un’occasione ha detto che vincere è un imperativo), non ne fa una questione di cuore perché della Roma è innamorato e non ne fa una questione d’ambiente perché quello della Capitale «è il migliore dove si può lavorare». Il futuro di Luciano Spalletti dipenderà solo dalle promesse di Pallotta, che il 16 o il 17 marzo dovrebbe arrivare a Roma. Il tecnico pretende una squadra all’altezza che possa affrontare tre competizioni a testa alta, senza incorrere in figuracce come quella di ieri a Lione o quelle con Lazio e Napoli che hanno compromesso un’intera stagione di lavoro. Il mercato di gennaio è stato un flop, è arrivato solo Grenier che ha giocato appena tre minuti con la Fiorentina, Massara ha provato a vendere Gerson al Lille per fare cassa, ma il brasiliano ha fatto saltare l’affare e Lucio ha risposto facendolo giocare con la Primavera. Spalletti ci ha provato a non dare alibi alla squadra: durante il mercato invernale ha assicurato che i suoi calciatori sarebbero bastati per portare a termine la stagione, mentre alla vigilia del Lione ha spiegato: «Se dicessi che la rosa è stanca sarebbe come autorizzarli a perdere partite per due/tre mesi». A nulla è servito. La Roma dovrà fare due ‘remuntade’ contro Lione e Lazio per sperare ancora in un trofeo dato che il campionato è virtualmente chiuso.

PALLOTTA STANCO – Ma da cosa dipenderà il mercato estivo? Ovviamente dall’accesso alla Champions League. Definita da Lucio «lo scudetto della Roma», sarà determinante sia per non smembrare la rosa assecondando qualche richiesta di rinnovo (vedi Nainggolan, Manolas e Strootman), sia per integrarla con calciatori che consentano di far rifiatare i titolari. Pallotta, per adesso, osserva da lontano non solo le sorti della squadra in campo, ma anche quelle dello stadio; l’impazienza di far crescere il club è tanta, la pressione inizia a farsi sentire, specialmente dopo sei anni di gestione americana in cui non sono arrivati trofei.

I commenti sono disabilitati.

Commenti (617)

  1. Manolas vale almeno 50 ml.
    Non guardiamo il giocatore svogliato e svagato di questa stagione.
    La versione forte, quella delle scorse 2 stagioni, era quella di un difensore infallibile un osso duro per ogni attaccante.
    Un giocatore così efficace da farci dimenticare il pur ottimo Benatia.
    Per quante potenzialità abbia Rudiger per me il tedesco non è ancora al livello del greco e le sue due tre sciocchezze le fa ogni partita.
    Per questo la perdita di Manolas la potrei metabolizzare se almeno ricavassimo il giusto e soprattutto non lo regalassimo all’Inter.

  2. la roma xvia dl bilancio ke si dve kiudere a giugno.. è costretta a fare una cessione pesante. e tutti gli indizi portano a Manolas (e secondo me, se arriva l’offerta buona x Paredes, vendono pure lui). xò in un mercato oramai drogato faccio 1considerazione: “ma se ql brocco di mangalà è stato venduto a 40ml.. allora qnto vale Kostàs?”. lo diko, xkè ho letto 1notizia ke dice:” inter vicina a manolas. cifre: 33ml + 6-8 di bonus”.

  3. x dero in risposta al commento di down under

    Che brutta razza i giornalisti
    A milano escono fuori continui nomi di calciatori di alto livello per il prossimo mercato dell’ Inter
    Tirano la volata e creano entusiasmo senza far notare ai tifosi interisti che rischiano anche di essere fuori dalle Coppe

    A roma è iniziato il tiro al piccione con articoloni (Messaggero di stamane) sulla smobilitazione di massa e su catastrofi di vaste proporzioni calcisticamente parlando

    Poi non è che Spalletti abbia torto in tutto tutto proprio eh…

  4. Per DERO.
    Concordo con l’analisi che fai relativa alle caratteristiche dei difensori ideali di Guardiola.
    Pur tuttavia avendo visto qualche partita del City, posso dire senza timore di smentita che i 2 centrali di difesa costati complessivamente quasi 100 ml sono talmente mediocri che un Manolas dai piedi storti sarebbe comunque un netto upgrade.

    1. Per il resto non credo sia saggio far sì che l’Inter possa metter su una coppia di centrali come Miranda/Manolas. E comunque non a soli 35 ml.

      1. Mah, se fanno una coppia Miranda-Musacchio, per fare un esempio, è forte uguale e spendono meno.
        Dopodiché, come ho scritto sotto, concordo circa il fatto che i centrali del city siano stati pagati uno sproposito rispetto al loro valore, anche se per Stones pesa il fatto che ha solo 22 anni ed è inglese, cosa che per le loro regole ha il suo peso.
        Poi, sempre come ho scritto sotto, concordo anche circa il fatto che, visti i prezzi che girano X i centrali, 35mln X Manolas sono anche pochi, ma qui ci basiamo sulle cifre che pubblica la gazzetta che non è detto corrispondano alla nostra richiesta, ma magari alle speranze dell’Inter.

  5. lumiroma 22 marzo 2017 il 14:46
    Dero la discussione era su un possibile impiego in coppa Italia
    Concordo che i 2profili si completano a sinistra x caratteristiche tecniche diverse che fanno bene ad una rosa

    Ah, scusa.
    Allora dico anche io Rui.
    Primo perché è più completo e forte in chiusura come terzino basso nella difesa a 4 ed io, dovendo recuperare dal 2 a zero, affronterei le quaglie così.
    Poi, dal punto di vista offensivo, i due danno apporti diversi ma di peso simile.
    Rui è però più adatto a mettere cross per dzeko ed anche per questo schiererei lui.

    1. I cross per la testa di dzeko no! il bosniaco di testa non ne imbrocca una!

      a parte gli scherzi se rifletti senza l’apporto di Bruno Peres, in palleggio saresti costretto ad attaccare con 2 terzini non molto creativi

      Invece credo che se partisse Rudiger a destra potrebbe essere Emerson il laterale opposto per il fatto di poter avere un uomo che abbia maggiore tecnica di palleggio

      1. In effetti di testa Dzeko potrebbe essere molto più efficace di così, ma forse, almeno in parte, dipende anche dalla qualità dei cross che gli arrivano. In ogni caso secondo me le chances di ribaltare il risultato passano dai suoi gol.

  6. @lumiroma

    Proprio perchè più lineare ti dico Rui.

    Da quel che osservo, i derby nei primi 20-30 minuti son sempre molto chiusi. Le squadre hanno ancora energie ed è difficile trovare spazi.

    E a spazi chiusi ho come la sensazione che Palmieri lo sfrutteresti poco.

    Nel secondo invece, con squadre nervose e maggiori spazi, Palmieri può far la differenza.

    1. Scusate se mi inserisco nel vostro discorso sui terzini.
      Una squadra che vuole puntare a fare bene su più competizioni deve avere 4 terzini potenzialmente titolari.
      Con il rientro di Flore noi avremo lui è Peres a dx e Rui e Palmieri a sx e io mi terrei quelli.
      Rui ed Emerson hanno caratteristiche diverse ed in parte complementari, più tecnico è dotato di miglior tiro il brasiliano, più disciplinato , tenace e bravo nei cross il portoghese. Vanno bene entrambi sia da terzini nella difesa a 4 dove Palmieri può ancora migliorare molto, che da laterali tuttocampisti con la difesa a tre.
      Flore e Peres hanno invece caratteristiche simili come laterali di dx ed entrambi vanno meglio da laterali di centrocampo con la difesa a 3, ma per l’ipotesi di difesa a 4 ricordo comunque ottime prestazioni di Flore contro esterni veloci come Neymar, ed inoltre bisogna contemplare l’opzione Rudiger.
      Peraltro in queste valutazioni ci si dimentica sempre un fattore centrale e determinate che è il monte stipendi.
      Rui ha un contratto lungo ad 800 Mila l’anno, quello di Palmieri verrà adeguato a breve ma sempre a cifre sostenibili.
      Digne guadagnava quasi tre mln netti ed è il motivo principale per il quale se ne è andato.
      Difficile trovare un sostituto del valore di Rui o Emerson che si accontenti degli stessi soldi.
      A conferma di ciò il Napoli che si appresta a salutare Goulham che rifiuta il rinnovo, sta sondando il campo per Rui. Il giocatore è si un ex pupillo di Sarri, ma anche e sopratutto è un buon terzino con uno stipendio nei loro parametri.

      1. Dero la discussione era su un possibile impiego in coppa Italia
        Concordo che i 2profili si completano a sinistra x caratteristiche tecniche diverse che fanno bene ad una rosa

  7. x sampei

    preferisco far partire Perotti per una situazione di gioco palla e di 1vs1 palla al piede in quanto dobbiamo fare la partita e lui può creare situazioni anche da fermo

    la carta El Sha la gioco a partita in corso per avere una soluzione alternativa anche perchè credo che possa giocare titolare contro l’ Empoli

    Comunque sia è vero che nell’ ultimo periodo è molto in palla soprattutto mentalmente

    1. A me stuzzica anche l’idea Rui.

      1. Però Emerson Palmieri ha più tecnica individuale e quindi possibilità di variare una giocata o creare le condizioni per un tiro dal limite dell’ area

        Rui è più lineare, più accorto molto intelligente nell’ accorciare gli spazi, forse più difensore e pure un buon cross

        Ma Rui devi metterlo sulla corsa per creargli le condizioni di crossare, non ti da l’ alternativa di un possibile tiro o una uscita palla al piede sulla fascia

  8. X Lumiroma.
    Secondo me Manolas è più forte sia di Otamendi che di Mangala, ma in ogni caso il primo (un simil chiellini) va per i 30 e l’anno scorso è stato pagato circa 45mln, mentre Mangala è fisicamente straripante ma difensivamente fa acqua, tant’è che dopo averlo strapagato il city l’ha sbolognato al Valencia dove pure sta mostrando le sue pecche.
    Ripeto, secondo me Manolas per via del piede limitato e del senso della posizione rivedibile non è l’ideale per Guardiola, ma in ogni caso, tenuto anche conto dell’età, non vale certo meno dei due sopra.
    Peraltro non sono gli unici due esempi di centrali meno forti di Kostas pagati un’esagerazione. Vedi da ultimo Mustafi e Stone, anche se quest’ultimo, giovanissimo, resta uno dei migliori talenti nel ruolo.

    1. infatti ti dicevo che per me in Premier Manolas lo dai facilmente sui 40/45 milioni che è un prezzo giusto per come va il mercato e ci iscrivi una plusvalenza in bilancio superiore ai 30 milioni
      che sia più forte Manolas è da vedere magari nello stesso contesto

  9. Non ricordo l’utente che lo diceva, ma nel derby mi presenterei anch’io con:

    Alisson
    Rudiger-Manolas-Fazio-Emerson
    DDR-Strootman
    Nainggolan
    Salah-Dzeko-Elsha

    1. sono io
      solo che pensavo ad uno scambio tra Perotti ed El Sha
      Nainggolan però nei 3 di centrocampo con compiti di inserimento

      1. Va benissimo anche Perotti. Ho scritto Elsha perchè, non so tu, ma a me sembrato in palla nelle ultime 2/3 partite – in EL soprattutto è stato un treno. Anzi, ancor più che in palla mi è sembrato coraggioso nelle scelte.

        Nel derby servirà coraggio e tanto dinamismo.

  10. 1 aprile, Olimpico liberato dalle barriere
    Manca soltanto l’ufficialità, ma dopo l’incontro di ieri tra il presidente della Roma James Pallotta e il ministro dello Sport Luca Lotti, è stato mosso il passo decisivo.

    Avremo un Derby di Coppa Italia con la sud di nuovo al suo posto?
    Speriamo…

  11. Continuano le voci che vorrebbero Manolas ad un passo dall’Inter.
    E sappiamo che il greco è considerato la nostra cassaforte estiva.
    A parte il fatto che non capisco come possa un giocatore considerare un upgrade rimanere nel nostro campionato e andare a Milano, ma da un punto di vista contabile come sta in piedi la faccenda?
    Se veramente dobbiamo chiudere il bilancio a fine giugno con un saldo non peggiore di – 30 ml, come fa l’Inter ad essere un nostro interlocutore visto che ha i nostri stessi problemi di bilancio, cioè rientrare entro giugno nei paletti del FPF?
    Chiedo numi ai contabili del sito.
    E poi i casi Pjanic e Higuain non hanno insegnato nulla?
    La politica Juve è stata quella di rinforzarsi indebolendo le avversarie.
    Ora l’Inter pensa di fare lo stesso con noi e noi stiamo al gioco?
    Manolas ha tanto mercato in Inghilterra. Ed un contratto che scade nel 2019. Tanto per fare un esempio, il City è uscito dalla CL perché aveva una difesa ridicola.
    Uno come Manolas risolverebbe non poche frane a Guardiola.
    Credo noi si possa una volta tanto non dico scegliergli la destinazione ma almeno negargli la possibilità di trasferirsi ad una italiana.

    1. Buongiorno a te ed a tutti. Non sono convinto che Manolas sia l’ideale X Guardiola.
      Per la velocità ok, ma Pep pretende piedi dolci ed adatti all’impostazione anche dal portiere (Hart è stato bocciato X questo), figurarsi dai difensori.
      Sappiamo tutti che in questo fondamentale Kostas è parecchio limitato.
      Dopodiché questa cosa di rinforzare la rivale io la vedo diversamente.
      Se l’Inter ha i 35 mln circa da investire per il difensore centrale ( questa dicono sia la richiesta della Roma X il greco), se non prende Manolas ne prenderà un altro, con quelle cifre magari anche più forte.
      Semmai il dubbio è un altro. Visto quanto hanno pagato in premier per difensori molto meno forti di Manolas (vedi gli oltre 40 mln spesi per Otamendi e Mangala) viene il legittimo dubbio di poter spuntare più di 35 mln se dovesse finire lì.
      Oppure magari potrebbe fruttare una contropartita simile ma anche il sostituto.
      Ad esempio sembra possa interessare al Chelsea di Gonde che non ha grossi problemi di budget ed in più potrebbe aggiungere il prestito del sostituito che potrebbe essere Zouma.

      1. Sai che non credo che Otamendi o Mangala siano più scarsi di Manolas?

        L’ argentino è un profilo “particolare” in quanto non è altissimo ma ha doti di interdizione e di lettura difensiva molto buone

        Il Francese ha bisogno di continuità ma secondo me se la gioca con Manolas

        Manolas è spettacolare quando abbassa il baricentro e ti rincorre o quando ti morde di testa altissimo a centrocampo , ma sulla attitudine alla posizione nel fuorigioco e sul controllo palla sembra un calciatore di basso livello

        Per come si muova il mercato però in Premier Manolas lo dai dai 40/45 milioni in su

  12. Alexacirealegiallorossa 21 marzo 2017 il 18:01
    Io credo chei calciatori vadano giudicati non dal fatto se giovani o vecchi ma se calciatori forti o scarsi e alla Roma si devono impegnare al massimo per trovare i primi.

    Ciao Alex. Sull’argomento con me sfondi una porta aperta.
    Quest’estate il mercato mi aveva soddisfatto poco proprio per una certa tendenza a prendere giocatori fatti e maturi ignorando quelli bravi e promettenti ma poco esperti.
    E così non si sono presi giocatori che avevamo già in pugno come Boyè, Shick e Diawara. A posteriori un grosso errore visto che siamo deficitari proprio di un vice Dzeko e di un giocatore dinamico a centrocampo.
    Peraltro nessuno dice di costruire una rosa di soli giovani.
    Ma costruire una rosa di giocatori bravi, coniugando giocatori giovani e meno giovani.
    Il talento deve essere l’unico discrimine, non l’esperienza.
    Certo poi i giovani bravi vanno dosati.
    Nel senso che ne puoi avere un certo numero, non troppi, vanno inseriti gradualmente, devono far parte delle rotazioni e per nessun motivo vanno fatti marcire in panchina.
    Mammana (uno che speravo potesse venire da noi) e Diakhaby (con i suoi goal ci ha eliminato) del Lione sono entrambi del 96 e hanno egregiamente annullato Dzeko.
    Questo significa che i giovani si può vincere, vedi Mbappè del Monaco o Dahoud del Borussia.
    Se come probabile Manolas ci saluterà io mi butterei a capofitto sul turco Soyuncu, una forza della natura. Ma sono sicuro che Spalletti gli preferirebbe un trentenne rodato.

  13. la cosa bella dell’ ultima giornata è che ho rivisto Radja più dietro nel vivo della battaglia

    Mi aspetto di ritornare a 4 dietro (o meglio 3 1/2 con Peres in panca perchè sta facendo danni come la grandine) e vedere dentro a turno Perotti o El Sha insieme a Dzeko e Salah

    Personalmente con questo tipo di schieramento sono fiducioso nell’ affogare le quaglie in coppa italia

    Hai margini di manovra con Perotti che porta palla, salah può attaccare la porta e Dzeko non è costretto a restare nella morsa dei centrali con l’ aggiunta dell’ inserimento a turno di Strootman e Naingollan a rimorchio in area
    dietro Rudiger – Manolas-Fazio- Emerson

    Secondo me ci si può lavorare

    Il tutto lasciando riposare qualcuno nel match contro L’ Empoli

  14. la cosa bella dell’ ultima giornata è che ho rivisto Radja più dietro nel vivo della battaglia

    Mi aspetto di ritornare a 4 dietro (o meglio 3 1/2 con Peres in paca perchè sta facendo danni come la grandine) e vedere dentro a turno Perotti o El Sha insieme a Dzeko e Salah

    Personalmente con questo tipo di schieramento sono fiducioso nell’ affogare le quaglie in coppa italia

    Hai margini di manovra con Perotti che porta palla, salah può attaccare la porta e Dzeko non è costretto a restare nella morsa dei centrali con l’ aggiunta dell’ inserimento a turno di Strootman e Naingollan a rimorchio in area dietro Rudiger – Manolas-Fazio- Emerson

    Secondo me ci si può lavorare

    Il tutto lasciando riposare qualcuno nel match contro L’ Empoli

  15. Buonasera a tutti!
    Vorrei fare un piccolo off topic
    Perchè secondo alcuni velatamente ma non troppo tra cui spalletti non si può vincere, ottenere grandi risultati con i giovani
    Poi vedo il monaco, il borussia dortmund e non solo e dico mah che non è vero
    Penso anche al genk che avrà la maggior parte dei propri calciatori grandi quanto me se non perfino più piccoli ed è ai quarti di europa league e noi no
    Voi che ne pensate?
    Io credo chei calciatori vadano giudicati non dal fatto se giovani o vecchi ma se calciatori forti o scarsi e alla Roma si devono impegnare al massimo per trovare i primi

    1. che ci vuole la forza di imprimere certe scelte e certe vedute da parte di chi gestisce e comanda e soprattutto ci vuole fiducia nel fare un percorso di crescita che per forza di cose devi affrontare

      Ma soprattutto ci vuole la forza e la sagacia di difendere e sostenere queste scelte soprattutto nei momenti peggiori.. contro tutto e tutti non dando alibi o possibili termini di paragone

      Fatto questo se la bontà delle scelte sarà fatta con i veri valori queste ti ripagheranno

      Altrimenti sarei al punto di partenza .. Intendi come la vedo?

      Quando avrai la possibilità di ritenere sullo stesso piano un calciatore giovane che per me partono dall’ anno di nascita 96 ad andare avanti ed un calciatore “vecchio” ed avrai la possibilità di scegliere senza preconcetti o senza “ritorsioni” allora potrai fare questa cosa

  16. Bisogna guardare in faccia la realtà… la rosa è da ottavo di europa league, difatti ai preliminari di champions siamo usciti contro una squadra non certo di campioni.
    Se questo è riuscito a fare il mago sabatini , che tutt’ora in molti rimpiangono, allora mi rallegro per la sua uscita dalla società.
    Appurato ciò mi auguro che se ci saranno altre partenze quest’anno almeno che evitino di rinforzare squadre italiane.

  17. ma io dico… cosa costa a spalletti portare tumminello in prima squadra per far rifiatare dzeko nelle partite già chiuse?
    è giovane ,ed inoltre si impegnerebbe fino alla morte quando entra perché ha tutto da dimostrare e da conquistare

    1. Ciao aleste!
      Quoto Tumminello sta dimostrando di avere qualità, cattiveria sotto porta e merita spazio
      Io addirittura li farei giocare in coppia o in un tridente con Salah
      Tumminello imparerebbe tantissimo e darebbe il suo contributo e Dzeko che alla fine rende al massimo come seconda punta ne gioverebbe pure lui

      1. e chi lo spiega a quelli in panca che Tumminiello è pronto e può giocare titolare?

        e come la assorbi la settimana post Tumminiello titolare se non fai risultato?

        semmai fosse Tumminiello pronto perchè io non giudico in quanto l’ho visto poco

  18. @Oblomov

    A meno che tu non ti riferisca al mancato arrivo del sostituto, non vedo che errore si sia fatto con Salah.

    Salah che peraltro è lo stesso di sempre e non in calo.

  19. Doumbia tuttora vede la porta come pochi, ma è un giocatore poco adatto al nostro campionato e pochissimo adatto a Spalletti o comunque a quegli allenatori che difendono attaccando con il pressing alto.
    La sua partecipazione alla fase di non possesso, ma anche a quella di costruzione, è molto limitata ed è sopratutto per questa ragione che, nonostante continui ad avere una media gol/minuti giocati fenomenale, non è titolare inamovibile a Basilea e non verrà riscattato per l’esigua somma di 6 mln.
    A Roma potrebbe avere un ruolo alla Totti, vale a dire quello che entra nei finali di partite da sbloccare, ma al di là del fatto che per come è stato trattato non vuole tornare, meno che meno a fare la riserva fissa, ha uno stipendio di circa 3,5 mln netti, stando ai nostri parametri tropissimi per una riserva.
    Per le sue caratteristiche farebbe la fortuna di un club cinese, ma sembra che lì non ci voglia andare.
    Spero comunque che per i 5/6 mln che chiediamo per il suo cartellino una collocazione a lui gradita la troverà. Magari con un po’ di autocritica e consapevolezza del fatto che le opportunità non durano per sempre si deciderà a prendere la strada del solo levante, oppure della MLS.

    1. Dero tutto quello che vuoi forse solo il costo dello stipendio è importante

      Ma un profilo come Doumbia che sappia attaccare l’ area e poi in area ha una posizione ed un istinto a metterla dentro abbastanza importante io c’è lo vedo eccome.

      Anzi in affiancamento a questo Dzeko in certi frangenti di partita sarebbe micidiale e forse un profilo simile ti portava a casa qualche risultato insperato

      Con un giocatore stile Doumbia entreresti in aria con meno uomini del centrocampo potendo così controllare maggiormente le respinte e bloccare le ripartenze

      Poi alla fine a te serve una soluzione alternativa allo stile di Dzeko o complementare che ad oggi non hai

      Anche i vari Bacca Pavoletti Zapata (che a me piace tantissimo) Mandzukic Simeone non sono granchè partecipi al gioco – e forse manco Lacazette gioca tanto con la squadra sulla manovra – eppure da Milik mi aspettavo qualcosa di meglio ma alcuni movimenti sono troppo elementari

      Poi se il riferimento è a questo Dzeko, ad un Higuain – Benzema – Lewandoski o un Icardi (che manco lo fa benissimo) allora stiamo parlando di 2 mondi paralleli

      Certamente il nostro Dzeko ha una sensibilità nel toccare palla ed anche una fluttualità nel portarla fuori dal comune – quasi da trequartista per come imbecca i compagni

      1. Non sono d’accordo sul fatto che Milik, Pavoletti, Zapata e Manzukic non siano partecipi al gioco ed alla fase di non possesso. Tutt’altro.
        Su Bacca, invece, hai ragione. Secondo me il colombiano e l’ivoriano come tipologia di giocatore si assomigliano. Un po’ più forte fisicamente il secondo, un po’ più veloce e bravo ad attaccare la profondità il primo.
        Detto questo anche io penso che come vice Dzeko Doumbia potrebbe avere un senso, solo che la vedo come una cosa difficile, sia per il suo rifiuto chiaramente espresso a tornare a Roma, sia per il suo stipendio non compatibile con un monte ingaggi già fuori controllo, tenuto anche conto del fatto che alcuni rinnovo necessari, kevin in primis, lo alzeranno ulteriormente.

  20. credo che non sia convocato perchè il Basilea non intende riscattarlo e quindi semmai fossero stato inserito qualche bonus legato alle presenze cercano di non farlo scattare

    Personalmente se lo riportano a Roma come cambio di Dzeko me lo gioco tutta la vita

    Ha un fiuto del gol abbastanza importante anche se non partecipa alla manovra in modo decisivo come il bosniaco

    A mio modesto parere sarebbe una riserva da 12/15 gol in stagione

    1. era in risposta al commento di TOTTIJO sotto

    2. si nn sto dicendo che e na pipa xche qualcosa di buono lha mostrato ma nn e sto fenomemo x cui si vuole passare

  21. Il fenomeno doumbia ultimamente nn e manco convocato..ma si colpa del ambiente se era cosi forte giocava in premier o spagna mentre pure il basilea nn lo riscattera.

  22. e diciamolo

    Doumbia c’aveva una faccia da sfigato
    uno cosi anche quando fa del bene, anche dovesse salvare un senza tetto dal freddo
    viene arrestato per atti osceni in pubblico.
    quando nasci con una faccia simile c’è poco da fare

    1. Più che la scelta del giocatore in se, il vero errore di Sabatini è stato prenderlo a gennaio a campionato russo finito, nonchè al termine della Coppa d’Africa… A prescindere da quest’ultima si sapeva già che gli sarebbe servito almeno un mese per rimettersi in sesto.

      Dopodichè l’altro errore è stato darlo in prestito in Inghilterra sempre a gennaio, nuovamente al termine del campionato russo e senza preparazione alle spalle.

      1. lo stesso errore è stato comunque quest’anno con salah.
        nonostante tutto corre ancora, ma non è lo stesso salah di inizio stagione

  23. @Lupacchiotto161

    Secondo me siam pronti anche noi tifosi alla notizia del ritiro di Totti. Tre anni fa magari no, ma ad oggi sfido chiunque a trovare tifosi sani che ancora credono che il rinnovo del capitano sia cosa giusta.

    I tifosi così non ce ne sono, o anche ci fossero parliamo di una percentuale risibile.

    Per me gli unici che faticano ad accettare l’idea sono i giornalisti che lavorano in radio. Senza Totti di chi cazzo parleranno?

    1. Di tifosi così*

    2. guarda,

      non sono mai stato un tottiano, e mi è stato sempre parecchio sulle palle anche quando segnava.
      é una persona molto egocentrica e permalosa
      fosse per me gli scarpini li avrebbe appesi già 6 anni fa.

      ma da quanti anni che ci manca un giocatore che ci faccia sognare?

      gervinho, lamela, perotti alle volte con me ci sono riusciti ma nulla più

  24. Sampei 21 marzo 2017 il 13:28

    “Solo a Roma un giocatore, reduce tra 3 voli intercontinentali nel giro di una settimana, può essere fischiato alla prima partita con una nuova maglia.

    Poi ci stupiamo che i giocatori scappino o non rendano come dovrebbero…”

    No perche sono favole quelle di un ambiente logoro e difficile…

    A roma infatti non si parla di calcio ormai da settimane…

    Doumbia che fino a pochi mesi del suo arrivo a roma veniva lodato e si diceva MAGARI CE CASCA, poi dopo aver sbagliato quel goal contro la roma e una coppa d’africa fatta da panchinaro, lo abbiamo… anzi, lo hanno distrutto, fischiato ed insultato solo perche giocava al posto di totti…

    Ma io doumbia continuo a dire che è un buonissimo giocatore che poteva dar eun amano alla roma.

    1. si pero’ non la meniamo troppo con sta storia dei romanisti, di roma ambiente difficile e fregnacce varie.
      ste troiette di calciatori vengono pagati profumatamente e se non sopportano certe situazioni andassero a lavorare in fabbrica o in ufficio……vediamo poi se le 38-40 ore settimanali fino ai 65 anni sono meglio.
      e doumbia chi cazzo è?

      1. oblomov troppo spesso ci dimentichiamo che queste troiette sono esseri umani come me e te e non robot.

        A me, mene frega poco dell’ambiente, ma se esso è un fattore penalizzante, ma anche alle volte che ti spinge, allora esso diventa un elemento influente.

        Se i vari capello, ranieri, ma anche giocatori ti dicono tutti le stesse cose, ci sarà un motivo?

        ci sarà un motivo se in tutta italia si parla di roma come ambiente difficile?

        io prendo per esempio pallotta, cosa ha detto gli scorsi giorni, dove è stata strumentalizzata QUALSIASI PAROLA detta: Lui dice:”è inutile spendere 100mln per nomi che gia abbiamo e non servono”, trasformata in:”non compreremo giocatori di qualità, e non vinceremo prima dello stadio”…

        questo è diventato…

        doumbia chi cazz è? è quello che quando giocava al cska tutti lodavano e MAGARI CE CASCA… ecco chi è, e mo fa goal a ripetizione…

      2. doumbia sta giocando in svizzera…..se era davvero forte a quest’ora giocava in spagna o inghilterra.

        Ecco
        esseri umani e non Dei.
        capissero che sono dei privilegiati e non rompessero il…..

  25. Pallotta bla bla bla…
    che presidente ridicolo, stupido, coglione… che abbiamo
    mister “decide lui” mavaffanculova

    1. Concordo, ha superato ogni limite.
      La cosa peggiore è che dovremo tenercelo ancora almeno 5/6 anni, fino a che – forse- avremo lo stadio, poi che ne vada via

      1. ecco perche dico: è inutile fare chissà che contestazioni, perche tanto non cambia nulla.

        Sosteniamo la squadra che è meglio.

    2. Beh è in scadenza, per cui che in ultima istanza la scelta sia di Spalletti è un dato di fatto. Mi dirai che potrebbe dettare un ultimatum – metà Aprile o mi guardo intorno. Così come dovrebbe finirla di essere permissivo nei confronti di Totti e De Rossi.

      Lo ha fatto sottointendere, ma gli mancano le palle effettive per ergersi al ruolo di boia del capitano. E’ evidente come non voglia essere lui colui che pone la parola “fine” alla favola del capitano.

      La differenza tra gli Agnelli e Pallotta sta tutta qua: loro si sono assunti la responsabilità di sfanculare Del Piero (cosa non facile), noi alle soglie dei 41 ancora diamo l’opportunità ad un giocatore di dire la sua…

      1. le situazioni di del piero e totti sono completamente differenti sopratutto per come la vivono i tifosi

        il presidente della roma viene linciato se mette la parola fine alla carriera di totti e si ritrova i tifosi con torce e forconi fuori casa

        i juventini erano ben piu pronti all addio di del piero

      2. non è vero che gli juventini erano più pronti.l’unica differenza è che loro vincevano prima di del piero ed hanno continuato dopo . noi viceversa non vincemo un cazzo con totti e senza totti… per questo siamo più attaccati al giocatore

  26. @Oblomov

    Sul processo di maturazione.

    Indubbiamente avrebbe dovuto già esserci – è un annoso problema. E’ pur vero però che per quanto maturi saremmo potuti/dovuti diventare nel post-Zeman, la squadra faceva cagare.

    Faccio questo discorso solo ora, pechè ritengo che la rosa – seppur corta – sia buona/ottima. Una maggiore consapevolezza di essere squadra in un gruppo che consta di Bojan o Borini porta al nulla. Se maggiore consapevolezza la hanno Dzeko, Nainggolan, Salah, Strootman vedi che qualcosa prima o poi si smuove.

    E da questo punto di vista si son fatti progressi notevoli. Già il semplice stabilizzarsi sugli 80 punti e passa punti a campionato è un enorme passo avanti – da metterci la firma. Dopodichè, arriverà prima o poi il momento in cui la Juve anzichè 90 ne fa 10 in meno, al che dovremo esser bravi ad approfittarne.

    1. Se la Juve ne fa 80, a noi non permetteranno di farne più di 70, ricominceranno con rigori contro, cartellini scientifici, prova tv ad hoc con relativo linciaggio mediatico dei nostri giocatori, e via dicendo.
      Un film già visto.

      E se anche la juve ne farà 80, nel frattempo risaliranno le milanesi.

      1. si, ma in europa league non abbiamo mica giocato contro la rube

    2. la rosa sarebbe stata buona per il 2ndo o 3o posto se avevamo solo il campionato
      insufficiente per champions/europa league e coppa italia

  27. Iturbe terzo assist consecutivo, doumbia media di un goal ogni 78 minuti, circa 12 in 16 presenze.

    Per me è una pazzia non aver tenuto doumbia pagato 16mln neanche come riserva di dzeko… sta fqcendo la fine di borriello che poteva servire eccome alla squadra.

    Cmq sia si puntera sui giovani il prossimo anno, comprando gente giovane e forte, infatti pallotta ha detto che non spenderà 100mln per i nomi, ma si prenderanno i giovani, come per esempio kessie e pellegrini.

    1. Non si tratta di pazzia, il fatto è che Doumbia a Roma non voleva più rimanere (e ha ragione visto come è stato trattato)
      Non era nemmeno arrivato e già veniva fischiato, definito “scimmione” e cose simili
      Anche dopo aver segnato ha ricevuto dei fischi, solo perché stava giocando al posto di Sua Maestà

      Se il giocatore vuole essere ceduto, meglio accontentarlo che tenerlo controvoglia.
      Non è un fenomeno ma concordo che come alternativa a Dzeko sarebbe stato meglio lui di un quarantenne

      1. Solo a Roma un giocatore, reduce tra 3 voli intercontinentali nel giro di una settimana, può essere fischiato alla prima partita con una nuova maglia.

        Poi ci stupiamo che i giocatori scappino o non rendano come dovrebbero…

  28. Non credo che la gente non vada allo stadio perché preferisce sedersi comoda sul divano e vedersi quei replay del cazzo o sentirsi quella voce orribile di caressa.
    Il prezzo è fondamentale.
    Di stadi non ne ho frequentati tanti, ma alla fine che i seggiolini fossero comodi o meno, che i giocatori non si vedevano alla perfezione non me ne importava più di tanto.

    L’atmosfera che si vive allo stadio in tv non la vivi.
    Vedere la curva colorata, coreografie, fumogeni , canti sono quelle le cose che fanno la differenza. I seggiolini contano fino ad un certo punto, a meno che non si soffra di emorroidi.
    E quelle poche volte che ho visto una partita all’olimpico (ai distinti sud) non mi è sembrato cosi male. ( a 25 eur, poi se me ne avessero chiesti 45eur non ci sarei mai andato anche con se al posto dei seggiolini ci fossero state poltrone )

    Il loro obbiettivo è quello di allontanare il tifoso sfegatato che magari combina casino, usa fumogeni, petardi e far riempire lo stadio di tifosi “borghesi” e rendere lo stadio di calcio come quello di tennis.

    “Con la concorrenza della paytv, quindi del comodo divano con HD, replay è fermo immagine, per poter essere allettante x le masse di tifosi lo stadio deve essere un posto comodo e spettacolare dove si vede meglio che da casa.”

  29. Nazionali? Senza filtro..? Sono le uniche che conosco ormai…non fumo e mi nauseano entrambe allo stesso modo…

  30. Spalletti è un tecnico che vuole vincere. Vuole raggiungere i livelli degli altri allenatori top in Europa e poter allenare squadre del blasone del City o del Real. Sa di essere bravo e gli sta stretta una dimensione di una Roma da 3-4 posto. Se può competere resterà altrimenti sarà addio. Per me il discorso sta tutto qui.
    Siccome dobbiamo rientrare di 80 ml in estate, faremo cessioni e di punterà sui giovani. Ergo dubito Spalletti resterà

    1. Concordo.
      Secondo me sarà fondamentale l’accesso diretto in champions.
      Prima c’era la possibilità di arrivarci anche con la vittoria in EL, ma ora bisogna necessariamente arrivare almeno secondi in campionato.
      Se così sarà i 40 mln circa del bonus andranno a coprire grossa parte del buco e potremo fare mercato senza smantellare la squadra.
      Probabilmente una cessione eccellente ci sarà, Manolas credo, poiché, anche stando alle ultime dichiarazioni Lucianone, viene considerato sacrificabile, in quanto, pur forte, è negato in impostazione e non sempre attento nel posizionamento.
      Con il ricavato più il bonus champions, più altre cessioni di contorno ( speriamo tra queste Iturbe e Doumbia) sarà possibile fare mercato prendendo ciò che manca.
      Credo che, oltre ad un altro centrale al posto di Manolas e Vermaelen, si punterà ad un’alternativa in attacco, tipo il Defrel che si è cercato a gennaio, ed a rinforzi importanti a centrocampo. Pellegrini e Kessie i principali candidati.
      Con il rientro di flore anche la fascia dx sarà sistemata e la squadra potrà dirsi completa ed adeguata alle aspirazioni di Spalletti.
      Se invece arriveremo terzi credo che ci sarà un mercato più aggressivo e Spalletti se ne andrà.

    2. Certo.

      Ma di alternative valide non ne vedo.
      Di Francesco pratica un bel calcio, ma tatticamente, in fase difensiva, mi lascia parecchi dubbi.

  31. Intervista a Pallotta:

    non pensa che per incentivare la gente ad andare allo stadio si potrebbero abbassare i prezzi dei biglietti?

    Risposta: Il problema è che giochiamo spesso alle 20:45 e i bambini la mattina dopo devono andare a scuola

    Una sola parola, ALLUCINANTE, le cose son due, o questo continua impunemente a prenderci per i fondelli oppure vive sulla montagna del sapone e sarebbe ancora più grave

    1. La prima che hai detto.
      Temo che Spalletti – tosto, ma con carattere “difficile” – se ne andrà per queste diversità caratteriali…per cosi dire.

      1. Buongiorno amici, probabilmente entrambe le cose, piglia per culo dalla montagna del sapone, ovvero dice cazzate ed anche poco intelligenti.
        Però non trovo strano che ogni qual volta intervistato non perda occasione per tirare l’acqua al suo mulino.
        Almeno finché la prima pietra del nuovo stadio sarà posata l’accesso all’olimpico verrà dipinto come irrimediabilmente scomodo ed oneroso.
        Peraltro suo punto non ha neanche bisogno di enfatizzare, visto che lo è veramente.
        Venendo al caro biglietti, si tratta sicuramente di un problema serio, sopratutto nel rapporto prezzo/qualità, ma in giro per l’Italia Le cose stanno messe talvolta anche peggio.
        Come l’amico CUCS sa il prezzo del biglietto per il settore ospiti a San Siro nella recente partita vs Inter costava 35euro più diritti di pre vendita, e parliamo del terzo anello, una piccionaia talmente in alto che ora che sali in cima rischi di trovare la partita gia all’intervallo e può essere che ci sia un clima diverso da quello dell’ingresso.
        Torniamo al solito discorso.
        Con la concorrenza della paytv, quindi del comodo divano con HD, replay è fermo immagine, per poter essere allettante x le masse di tifosi lo stadio deve essere un posto comodo e spettacolare dove si vede meglio che da casa.
        I tifosi come gli ultras che, pur di tifare a sostegno della squadra, sono disposti a farsi ore di trasferta per poi vedere poco o per niente la partita sono una minoranza rispetto al totale e per riempire stadi da oltre 50 Mila posti occorre allettare quelli che la partita la vogliono vedere nelle migliori condizioni possibili.
        Parcheggiare a tre Km dallo stadio è disagevole. Farlo magari in un giorno lavorativo o alla domenica sera pone anche seri problemi di compatibilità con la vita normale di persone e famiglie che poi il giorno dopo devono lavorare o andare a scuola.
        Farlo per subire controlli che manco all’ingresso in un carcere, per poi finire su gradinate sporche dove la partita si vede male diventa un atto di fede non esigibile da un tifoso “normale”.
        Ripeto, che Pallotta tiri l’acqua al suo mulino mi sembra evidente, che però la situazione degli stadi vada cambiata a cominciare dalle infrastrutture e dall’accessibilità, se si vuole tornare a vederli pieni nonostante le paytv, mi sembra incontestabile.
        Lo stadio della rubentus è sempre pieno e si fatica a trovare i biglietti, nonostante i prezzi non certo popolari, ma è un ambiente caldo modo e pulito, da ovunque si guardi la partita la si vede bene, l’accesso è comodo ed i parcheggi gratuiti e vicini.

  32. La dimensione della Roma, ahimè, è questa qui:

    – Mazzarri ti snobba
    – Banega per nomea va a zero all’Inter
    – Ayew va al West Ham…
    – Wilshere piuttosto che venire da noi in prestito rimane al Bournemouth.

    La triste verità è che finchè non vinceremo qualcosa di concreto nessun profilo che fa la differenza verrà da noi. Il problema è che per vincere qualcosa di concreto avremmo bisogno esattamente di quel tipo di giocatori che Roma neanche la contemplano.

    Un circolo vizioso dal quale è difficile uscire.

    1. triste, ma è proprio come dici.

  33. Il calcio è diventato uno schifo. Lo dimostrano le nostre discussioni.
    E tra un pò a peggiorare il tutto ci penserà la nazionale.

    1. Finché si discute di moduli, Dzeko, Spalletti, Pallotta, tutto bene.
      Trovo che era peggio quando si parlava di torri e politica.

      1. concordo con entrambi ed aggiungo che da Prandelli in poi, la nazionale non la seguo (quasi) più.

      2. Certo down, ma troppe discussioni che c entrano poco con il calcio giocato…….e a noi solo quello dovrebbe interessare.

  34. Poi secondo me ci si dimentica che Dzeko è stato pagato 15 milioni, cifra con la quale i giocatori papabili al massimo valgono Osvaldo, Zaza, o nel peggiore dei casi Destro.

    Onestamente fatico a trovare un attaccante in Europa con rendimento superiore pagato una cifra simile.

  35. @Commando

    Io ho contato quest’anno diversi gol pesanti di Dzeko.

    – gol a San Siro (Inter) all’andata;
    – doppietta contro il Napoli al San paolo;
    – doppietta contro la Fiorentina all’Olimpico;
    – gol + assist contro la Samp nella partita del nubifragio.
    – tripletta contro il Villareal;
    – gol in Coppa Italia contro il Cesena (stavamo giocando malissimooo)
    – 5 gol e 2 assist nelle due partite decisive del girone di europa League.

    e può darsi che mi dimentichi qualcosa…

    insomma, condivido il discorso dei gol che si pesano, ma quest’anno l’unica squadra che non ha bucato è stata fondamentalmente la Juve, allo stadium, dove siamo scesi con una formazione d’emergenza (senza Florenzi, Peres praticamente rotto, Salah partito in panca, Gerson titolare nel tridente).

    1. Ma infatti la stagione di Dzeko e’ certamente ottima ( ti correggo solo sul goal all’Inter, lo ha fatto a Roma) !
      Quello che ci manca purtroppo ( posso sbagiliare ) è quel maledetto istinto di alcuni giocatori avversari a vincere alcune partite chiave da solo.
      Temo davvero che il campionato sia girato su quei maledetti goal vincenti di higuain, nei momenti clou.
      Questo mi sembra ancora ci manchi….

      1. Quello sicuro.

        Però quando succede cerco sempre di tenere a mente che se Dzeko non avesse lacune giocherebbe altrove.

    2. Quello che ci è mancato e ci cambia tuttora è un giocatore in grado di dare il cambio a Dzeko quando questo sia in giornata no o stanco. Sarebbe bastato questo quest’anno. Invece le ha dovute giocare tutte e noi non abbiamo mai avuto un cambio spacca partita in panchina. La Juve ha lasciato un Dybala fuori forma in panca per settimane mica lo ha fatto giocare sempre per assenza di alternative?Stesso ha fatto il Milan con Bacca.
      Quanto all’aiuto dalla panca, quanti punti hanno portato in dote i subentranti Keita, Lapadula, Shick…..Ecco avessimo avuto anche solo uno Shick quest’anno le cose sarebbero andate meglio.

  36. Consiglio vivamente l’articolo di G. Dotto che potete trovare su Dagospia o su Laroma24 sull’ambiente di Roma (prima ho postato il link ma il commento è in attesa di verifica…chissà quanto ci vorrà…).
    Ci sono dei passaggi che magari non condivido al 100% e inizialmente il linguaggio non è il top ma fa riflettere…ci sono tante verità…riusciremo mai a cambiare o siamo destinati a vivere perennemente così? che amarezza! 🙁

  37. Cari amici dico la mia, sinteticamente, su alcuni punti da “noi” trattati.
    a) Critiche a Dzeko.
    b) Salto di qualità.
    c) problematiche societarie
    d) “recite Spallettiane”.

    Dzeko, buon/ottimo giocatore, viene da annata risibile, e quest’anno, dalla 5 alla 25^ giornata ha dimostrato di essere un ottimo attaccante, tenendo sulle sue spalle tutto (o quasi) l’attacco della Roma.
    Fino a 6/7 giornate fa.
    Ha segnato molto, tantissimo.
    Chi può negarlo ?
    Ma non è quello che ci serve.
    Non voglio citare Cuccia (le azioni, come i goal, non si contano, ma si pesano), ma il solo numero di goal non basta a definire una stagione.
    Perchè i numeri possono essere letti anche in malafede.
    E certamente – comprendetemi bene – non mi riferisco nè agli utenti del sito, nè ai goal di Dzeko.
    Che sono tanti.
    Mi spiego: giorni fa sentivo una radio sportiva nazionale.
    Per “giustificare” il fatto che nel campionato come dicono coloro che non stimo, i favori si equilibrano, c’era un noto commentatore che diceva (cosa vera). che negli ultimi 5 anni Napoli e Roma hanno avuto più rigori a favore della Juve, e meno contro, rispetto alla Juve.
    E diceva: vedete, altro che aiuti alla Juve.
    Peccato che dare due rigori ad una squadra quando vince 5-0, conta per due, ma non influenza il risultato.
    Il problema – che quei numeri cercavano di nascondere – è che alla Juve i rigori li danno, inesistenti, ed a tempo scaduto (UNICO CASO IN ITALIA, penso), quando servono a vincere di misura.
    E che magari glieli danno contro, quando vince già 3-0.
    Vado a Dzeko – Salah : i numeri dicono che hanno segnato tantissimo.
    Non dicono, però, per me, quello che è il problema per il salto di qualità.
    Abbiamo bisogno di una coppia di attacco che segni goal determinanti allo Juventus Stadium, con il Lione, a San Siro (a napoli, tocca dirlo, Dzeko aveva segnato).
    Insomma nelle partite vitali.
    Come fa Higuain, che è pure fermo (nei goal) da tempo.
    Ma ha segnato goal determinanti nelle tre partite che hanno segnato il campionato (ad ora).
    Nel derby con il Toro (domenica precedente a Juve Roma; se fossero arrivati allo scontro con noi dopo un pareggio nel derby, sarebbe stata tutta un’altra partita), nella partita contro di noi (palla tolta a De Rossi con falletto non rilevato, slalom tra i due nostri centrali e tiro imparabile da fuori..),e contro il Napoli (se il Napoli fosse uscito imbattuto dallo Juventus Stadium, molto sarebbe, anche per la Roma cambiato).
    In sintesi. il campionato è girato, ad oggi, su tre gola di Higuain, in tre partite vitali.
    Dzeko, e Salah, in queste partite – quasi sempre – sono “non pervenuti”.
    Per fare il salto di qualità, tocca pensarci.
    Altrimenti Salah- Dzeko vanno benissimo per la lotta Champion, ma niente scudetti e/o EL.
    Su Spalletti/problemi societari, la vedo semplice e sintetica.
    Tutto è ruotato sui due mercati (Luglio/agosto 2016 e Gennaio 2017).
    Entrambi fallimentari.
    Spalletti, a Gennaio, ha lanciato un grido di dolore, inascoltato (chiedeva giocatori in più. siamo a 0, via Iturbe, dentro Grenier, senza contare che Salah, per un mese e mezzo, ha fatto si che fossimo a -1 n termini di risorse disponibili).
    la società ha fatto ridere.
    Ha lanciato un messaggio forte e chiaro: allo scudetto non crediamo.
    Spalletti si è incazzato, ha fatto miracoli fino a Febbraio compreso, poi a marzo “è cascato l’asino”.
    E la faccia (in modo coraggioso ma sgarbato e a volte presuntuoso) ce la sta mettendo solo Spalletti.
    Che è infuriato con Pallotta.
    vi ho detto cosa sarebbe successo, e ora che succede mi lasciate da solo?
    Per questo se ne andrà, probabilmente.
    Mi spiace.
    Con i suoi difetti sto con Spalletti.
    Senza di lui, con questi uomini, siamo da 3/5 posto.
    Tutta, solo, una mia opinione.
    Daje, comunque, sempre!!

    1. Avere un sostituto di Dzeko significa poter schierare all’occorrenza un elemento in grado di toglierci le castagne dal fuoco. Col Lione questa alternativa sarebbe servita.
      E servirà ancor più il prossimo anno visto che notoriamente Edin alterna stagioni buone a stagioni orride.
      La nostra squadra è tra le migliori 4. Non la vedo superiore a Napoli e Inter che difatti vanno alla nostra stessa velocità. Se siamo secondi quindi è merito di Luciano.
      Le critiche alla società per il mercato di gennaio vanno contestualizzate.
      Se come è emerso non potevamo spendere, non vedo come potevamo fare mercato.
      Anzi è già andata bene che non ci siamo venduti Gerson e Paredes.
      E consideriamo che i giocatori prendibili per pochi spicci o in prestito (Musonda …….) Spalletti non li voleva.

      1. concordo, down under, la nostra Roma, senza Spalletti, vale il 3/5 posto

      2. sul fatto che non potessimo spendere, che è la verità, hai ragione, al 100%.
        Io infatti la definisco una campagna acquisti “cialtronesca”, perchè tramite amici giornalisti ci hanno fatto credere che stessero trattando tanti giocatori.
        Invece era un bluff.
        Se avessero detto, cari tifosi, non c’è un euro.
        Non possiamo che andare avanti con ciò che abbiamo, avrebbero dimostrato, in Società, di essere seri.
        Ma non lo sono.
        A mio esclusivo parere

    2. salah mi ricorda gervinho
      corsa, dribling ma poca intelligenza

      1. Per me è migliore a livello di intelligenza, ed ha un gran sinistro.
        Dzeko qualche partita importante e decisiva buona/ottima (a Napoli, con l’Inter in casa etc..) l’ha fatta.
        Salah, per me, nessuna.
        Di quelle vitali, intendo.

  38. ROMA – E’ bastato un cinque scambiato fra Pjanic e l’arbitro Tagliavento durante la partita Sampdoria-Juventus per alzare un polverone sui social network. Si fa già incandescente la lunga vigilia della partita fra Napoli e Juventus in programma al San Paolo il prossimo 2 aprile. A scatenare i tifosi napoletani è stata proprio un’azione avvenuta al 23′ minuto del match di ieri a Marassi. Pjanic interviene duramente su Linetty: un fallo che per i tifosi del Napoli avrebbe meritato un cartellino giallo. L’arbitro Tagliavento invece opta per una semplice punizione a favore dei padroni di casa senza alcuna sanzione nei confronti del centrocampista bosniaco.

  39. 5 tentativi e quasi 4 minuti per poter scrivere………..
    ………..METTETE A POSTO STO CAxxO DI SITO!

    Ma cosa ci vuole???????? Volete una domanda in carta bollata?
    ________
    Mi passa anche la voglia di commentare la partita di ieri, vinta senza convincere troppo, forse anche a causa delle molte partite ravvicinate.
    Le occasioni le abbiamo create, ma continuiamo a concretizzare poco, e non si può negare che Salah commette fallo.
    Stavolta è andata bene, ci hanno comunque convalidato il gol, ma poi ne sbaglia uno simile a quello di El Shaarwy col Lione e mi cascano le palle.
    E abbiamo concesso troppo a un Sassuolo che non ha nulla da dire in campionato

    1. Ciao Amarcord, io non sottovaluterei la vittoria di ieri.
      È vero che il Sassuolo non è in corsa per nessun obbiettivo, come una decina di altre squadre in A del resto, però nelle ultime giocate in trasferta ha pareggiato a Crotone e vinto a Genova, a Pescara ed ad Udine.
      Inoltre c’era il rischio di un contraccolpo psicologico, cosa che nelle prime fasi della partita sembrava materializzarsi.
      Insomma, per diversi motivi non era una partita semplice, ma, se si esclude l’inizio, ne siamo usciti con scioltezza.

      1. “se si esclude l’inizio….” primo tempo sofferto, e 20minuti del 2ndo tempo poco e nulla

        poi bisogna anche essere onesti. il gol di salah era irregolare

    2. concordo
      si sbagliano troppe occasione
      e difesa spesso confusa e immobile

  40. X TOTTIJO

    Innanzitutto ricambio i saluti.

    Poi ti dico che so che quello che ti spinge a scrivere certe cose è l’amore sincero per il Capitano, per cui non mi sento di rivolgerti reprimende.

    Però alcune precisazioni sono d’obbligo.

    Il discorso che tu fai per Edin può essere fatto per altri.
    Anche il pipita faceva tanti gol a Napoli perché tutti giocsvsno per lui ed ora, nonostante militi nella squadra più forte in Italia, ne fa meno.

    Concordo poi con te che il miglior Totti è ancora una spanna sopra all’ottimo Dzeko di quest’anno, nonostante l’ormai imminente record di gol ed il lavoro al servizio della squadra.

    Però qui non siamo ad una rivisitazione del passato, ma viviamo il presente ed il presente è che Totti è ormai un ex giocatore che non ha più un atletismo compatibile con la serie A. Se schierato nei minuti finali di partite che lo richiedono (principalmente quelle con le difese avversarie arroccate a difendersi) può ancora avere uno scopo perché in quelle condizioni riesce a far pesare la sua inarrivabile tecnica e visione del gioco, senza far patire più di tanto la sua totale mancanza di corsa e di partecipazione alla fase di non possesso.
    Però questo, che è l’unico ruolo ancora possibile per il Capitano, gli va stretto.
    Sembrava la cosa fosse superata e che alla fine lo avesse capito ed accettato, ma ancora oggi mette il muso se sta in panca, usa le sue aderenze mediatiche per scatenare la guerra contro chi non lo fa giocare e si rifiuta di entrare nei minuti finali delle partite, vivendo la cosa come una lesa maestà.
    Stando così le cose Totti per la Roma diviene un problema e se si ritira è meglio per tutti.
    Parere personale, ovviamente,

    1. concordo in pieno e aggiungo che quei ultimi 10 minuti dove deve entrare totti o partite come quelle contro il villareal le avrebbero potute fare uno dei nostri giovani in panchina o della primavera (tumminello, soleri, keba) in modo da testarli e vedere il loro impatto in squadra

  41. l’ho sempre pensato e continuo a ripeterlo.
    la juve vince anke xkè dietro ha 1società forte. Noi no, così se ogni stagione commetti dgli errori.. qlli poi si materializzano sul campo.
    Xò xqnto riguarda l’europa league nn mi sento di incolpare nessuno.
    se gli episodi ti vanno tutti a sfavore cn ki te la devi prendere?

  42. lorysan: quello che tu chiami conoscenza e solo un tuo delirio (cit. uomodim…ondo)

    1. e vabbe peter, purtroppo la vediamo in maniera diversa…

      ti auguro buona giornata peter 🙂

      1. pensarla diversamente non è un problema, ma che tu ti permetta di denigrare tifosi che la pensano diversamente invece lo è.
        Permetti che i tifosi della Roma ( specie quelli che pagano il biglietto allo stadio) s’aspettavano almeno una misera coppa?

      2. salutami bianconiglio, regina di cuori, bruco e il simpatico gatto del cheshire

  43. poi la barzelletta delle radio, dei giornali, sfigati… continua a far ridere
    non é la rosa corta che c’ha fatto sbandare in EL e campionato, nooooo,
    non sono gli acquisti a testa di cazzo di Sabatini, nooooooooooo
    non é l’aver regalato i nostri giovani per un cesso brasiliano di 18 anni, noooo
    non lo sgarro della jumerdus con pjanic, noooooo
    sono le radio, i giornali..!!!

    1. Totti comunque lo sta gestendo Dzeko meglio di come abbiano saputo fare tanti allenatori in passato.

      1. e cosa c’entra con il mio ragionamento?

  44. col rosso di bilancio, in estate xfare mercato dobbiamo vendere. purtroppo il sacrificato sarà Manolas, ma spero ke almeno lo vendino a 50ml xkè li vale tutti. Poi ci dovremmo liberare dei vari doumbià, iturbe, castàn etc. xevitare 1altra cessione pesante.
    alla fine penso ke nn bisogna comprare tanti giocatori x rinforzare la rosa (magari allungare la pankina sì).

    Capitolo mister: mi dispiacerebbe se big-spalla andasse via, ma poi me ne farei una ragione. basta ke poi nn arrivi al suo posto difrancesco.. ke finirebbe cme zeman..

  45. Io non capisco cosa abbia detto ieri pallotta che non vada. I punti salienti del suo discorso sono questi.

    1- perche devo dire a voi ( giornalisti ) le strategie della roma?

    2- obbiettivi? l’obbiettivo è sempre vincere, come lo sono ancora campionato e coppa italia, ma anche arrivare secondi è un obbiettivo societario per i soldi che ti da la champions diretta che ti permetterebbe di avere piu margini sul mercato.

    3- Spalletti? grande allenatore e spero rimanga.

    4- mercato di gennaio? deludente, come è stato il movimento intero del mercato europeo piu specialmente quello italiano.

    5- il problema di roma sono giornalisti e radio che invece di unire, dividono il parere pubblico.

    Cosa ha detto che non va? spiegatemelo.

    1. sei tu che crei tensione tra tifosi con le uscite su totti
      le favole delle radio… come se noi fossimo degli idioti
      sei tu che dividi con queste storie e quelli come te che parlano seguendo un dogma nel cervello

      1. invece di rimbrottarmi a me che dico solo cio che è tangibile e che esiste, vai a fare la morale a chi critica e sbeffeggia la roma, scagliati contro chi denigra il tuo attaccante da 31 goal, non a chi ti dipinge la realtà dei fatti, come un ambiente logoro e un capitano che a 41 anni ancora si permette di rifiutarsi di entrare in campo.

        E per la cronaca, non per pavoneggiarmi, so benissimo di che argomento parlo e di cioche dico, quando l’argomento sono radio e giornali visto che mio padre lavorava in entrambi e mi ha raccontato come funziona roma…

        quindi scusami peter, ma parlare di FAVOLE RADIO mi fa pensare che tu non sappia di cosa stai parlando.

  46. Lorysann”:Maa quanto li rode a totti che dzeko sta a -1 da lui? Ahah guarda la squadra gioca per dzeko facendo 1000 cross a partita e lui ne segna 1 e ne divora 10 .Paragine improponibile 10 dzeko valgono mezzo totti che eracpiu cinico de lui e faceva asssist a gogo ma tu guardi la roma dal 2010 .TE LO RIPETO QUEL moscio di dzeko co una squadra piu forte del era spalletti 1.0 contro il lione ee le fatta adosso.Detto questo nn so xche scrivo ad uno che insulta i tifosi della romw che nn vano allo stadio mentre tu a roma ce vivi e nn sai manco dove sia lo stadio.Salutica petrr ddr oblomov cucs romanistavero shoun e tutti gli altri forza roma

    1. te lo ripeto tottijo, non è una critica a totti, ma è un dato di fatto che gli rode.

      31 goal in stagione, ad un goal dal record assoluto di totti e manfredini.

      Criticare ancora uno che ti fa 31 goal in una stagione a campionato ancora non concluso è da folli, mi dispiace dirlo.

      Ma quanto te rode che ti toccano totti ahahah

      1. e poi ti lamenti se lo stadio é vuoto e c’é disamore
        dell’attuale Roma é proprio questo che mi fa schifo:
        uno entra e s’inventa quattro coglionate su totti e le fa passare per notizie ufficiali, un altro tifoso chiaramente romanista e chiaramente amante di Totti che cazzo ti deve dire caro provocatore leccapalla pallottiano?

      2. provocatore? lecca palle della società? scusami peter, ma affossare la roma non è il mio lavoro 🙂

      3. smerdare le bandiere della Roma invece si

    2. Accanna con le critiche a Dzeko.

      I numeri di quest’anno dicono 31 gol stagionali e 9 assist. Menarla ancora sulla presunta non cattiveria del giocatore ha del ridicolo.

  47. @Oblomov

    In un modo o nell’altro abbiamo comunque fatto 80 punti. Se Spalletti fosse arrivato prima magari ne avremmo fatti di più, magari no.

    Per certi versi è come quando ti molli con una ragazza dopo una storia tormentata. C’è il periodo post in cui tocchi il baratro, diventi miserabile, come lo siamo diventati noi con Garcia. Ma se c’è un lato positivo del toccare il fondo è che al tempo stesso riscopri te stesso nella tua dimensione più intima e primordiale.

    Io ritengo che la Roma avesse bisogno, per crescere, proprio di questo: ovvero del prolungato periodo garciano per rinascere e diventare la squadra compatta che è ora.

    Fa tutto parte di un processo di maturazione inevitabile e necessario. E’ proprio la maggior consapevolezza di noi stesso che inizialmente ti porta a vincere 3 partite di fila per 1 a 0, dopodichè ad uscire dall’Europa con una vittoria al ritorno (rarità nel nostro caso) e si spera, in ultima istanza, a vincere finalmente qualcosa.

    1. il processo di maturazione dopo andreazzoli, zeman, finale persa con la lazio ci sarebbe dovuta essere da anni.
      non aspetti 10 turni……

  48. buoni solo i tre punti ieri
    squadra comunque provata, stanca e confusa
    la difesa a volte sembrava impreparata e svogliata

    dopo la EL rimane la Coppa Italia
    dopo resterà solo la qualificazione automatica in Champions
    che verrà vista come un trofeo
    continua a non piacermi Spalleti oratore e continua a farmi sempre più schifo pallotta
    deprimente come il pubblico a volte si sentivano solo la dozzina di tifosi del sassuolo

  49. Ma quanto gli rode il culo a Totti che dzeko é a 1 solo goal dal suo record di segnature?

    La faccia ieri del capitano in panca faceva capire molte cose, ingrugnito, nervoso, quasi distaccato dalla squadra.

    Quando parlate del sostituto di dzeko voglio ricordarvi che nella storia della roma dopo Totti non ce mai stato nessuno, e vi pare che diventi il terzo?

    Quando leggo le parole di romanistavero e derossimaancheno, penso che dovrebbero loro lavorare in radio o fare i giornalisti perche usano piu loro la testa degli addetti ai lavori: Sul fatto di pjanic, Totti e gerson hanno pienamente ragione e lo si disse pure ad inizio anno. Gerson fu preso cm EREDE di pjanic e Totti alla roma, spendendo quasi 20mln per un ragazzetto di 18-19 anni proveniente dal brasile.

    A detta di tutti gli addetti ai lavori il miglior talento brasiliano under 20 del pianeta.

    Chi dice:”non é stato preso il sostituto di pjanic”, in realtà lo si é stato preso ed era il brasiliano.

    Tralasciando questo argomento, ieri facevo un po un giretto in tv e mi sn imbattuto in dei programmi calcistici del nord e stavano parlando della roma:”la roma avrebbe sia le potenzialità tecniche ed economiche per vincere, ma a differenza della Juve, hanno un ambiente invivibile, dove vincere risulta quasi impossibile. Nel 2001 avevano una squadra fatta di campioni, ma vinsero dieci volte meno di quello che dovevano vincere. Capello scappo da roma cm fanno tutti e nn é un caso che tutti coloro che vanno via parlano di un ambiente schizofrenico dove vincere risulta difficile”…

    A me sembra che siamo giusto noi di roma che nn ci accorgiamo di un ambiente logoro e marcio… D’altro canto, ad un certo punto la puzza nn la senti piu.

    1. anche la faccia da culo di pallotta la dice lunga sulla voglia di rendere forte la Roma
      cosi come parlava chiaramente la faccia da coglione di sabatini

  50. Comunque sia i 55 minuti di Defrel in campo ieri hanno mostrato un giocatore che sarebbe potuto servire e molto alla roma

    Certo è che di testa contro Fazio non vince nessuno ma il Francese in quanto a movimenti e rapidità è da considerare

    1. Però 25 milioni…

  51. Compatibilmente con una crescita sostenibile della squadra, Pallotta con il cuore in mano ti fa capire che i soldi investiti saranno consequenziali ai soldi incassati: ovvero, se arrivi secondo potrai spendere tot, se arrivi terzo meno, tutto in virtù di un fatturato che senza stadio resterà inevitabilmente la metà di quello juventino.

    Poi possiamo discutere il (mancato) presenzialismo del presidente – a tal proposito emblematica la battuta di Paredes ai microfoni Sky “è bello ogni tanto vedere il presidente” – e il fatto che non è concepibile essere a capo di una società ed essere a Roma due volte l’anno. Possiamo discutere della mancanza di uno sponsor, a dir poco imbarazzante dopo tutti questi anni.

    Questo è il tasto dolente in ottica tifoso. Dopodichè, nulla da appuntare alla linea societaria, che è stata da sempre limpida: se il fatturato me lo permette spendo, altrimenti no. Bisogna iniziare ad accettare che la realtà dei fatti – per società medio-forti come la nostra – è questa.

  52. Dzeko (che peraltro quest’anno ha segnato tanto, anche se nell’ultimo mese e mezzo era quasi sparito) e Salah a segno!
    Finalmente!!!
    Purtroppo, è accaduto con il Sassuolo (e Dzeko era tornato a segnare con il Palermo..)!
    Dobbiamo puntare ad attaccanti che segnino allo Juventus Stadium, nelle partite dentro/fuori come contro il Lione, di giovedi, o dell’anno scorso, a Madrid.
    Questo ci manca – e TOTALMENTE – per fare il salto di qualità!
    La squadra è buona, il divo Spalletti (sta esagerando è vero…. ma quando manda a quel paese la stampa, quella che dice che Rizzoli è il miglior arbitro Italiano, ritorna ad essere mitico, per me….) ottimo.
    La champion raggiungibile.
    Pallotta ?
    Influenzato….

  53. Spalletti procrastina perchè non ha la certezza del secondo posto.

    Quando divagando afferma “dipenderà da tutti, dalla squadra, dai risultati, eccetera…” ciò che vuole far sottointendere è di non essere contrario al rinnovo di per se; ma che tuttavia non è disposto a replicare l’esperienza estiva dello scorso agosto.

    In altre parole, non vuole che l’acquisto di giocatori da lui ritenuti vitali – come ad esempio Borja Valero et similia – siano vincolati all’ingresso in Champions. Non vuole vivere nell’incertezza del forse sì, forse no.

    D’altro canto, Pallotta è stato onesto. Non è contrario allo spendere soldi di per se, è che nell’incertezza di arrivare secondi o terzi non può (ad oggi) garantire Spalletti una campagna acquisti di un certo tipo. Pallotta avrà anche come interesse primario lo stadio, ma i soldi spesi fin qui son stati massimali.

    1. si, vero cio’ che scrivi
      ma il 2ndo posto lo scorso anno se l’è fatto scappare la società mica spalletti.
      per quanti mesi abbiamo dovuto sopportare garcia?
      per quanti mesi abbiamo sopportato i deliri di sabatini?

    2. si ma credo che oltre a quello che scrivi con cui sono in sintonia credo anche che sia arrivato al punto di voler chiedere che lo spogliatoio deve svecchiarsi da alcune situazioni ormai “decennali” che se non ricordo male lui stesso ha definito
      La situazione per me è in continuo indivenire ma penso che ci siano tanti vincoli ( e tiro dentro Totti con annesso staff di segugi e DDr ) oltre che un accesso diretto alla Champions che magari ti consente una programmazione ed un lavoro più tranquillo

    3. si ma credo che oltre a quello che scrivi con cui sono in sintonia credo anche che sia arrivato al punto di voler chiedere che lo spogliatoio deve svecchiarsi da alcune situazioni ormai “decennali” che se non ricordo male lui stesso ha definito
      La situazione per me è in continuo indivenire ma penso che ci siano tanti vincoli ( e tiro dentro Totti con annesso staff di segugi e DDr ) oltre che un accesso diretto alla Champions che magari ti consente una programmazione ed un lavoro più tranquillo

  54. Buongiorno a tutti.
    Ieri, dopo una partenza un po’ ingessata, ottima reazione della squadra.
    Il Sassuolo degli ulti tempi, sopratutto in trasferta, aveva dato grattacapi a molti ed invece mi sembra che ne siamo usciti in scioltezza.
    Il bel gol di Paredes, autore di una buona prestazione anche in fase di costruzione ed interdizione, ha agevolato le cose.
    Venendo alle parole di Pallotta, condivido molto di quello che ha detto.
    In Italia siamo abituati a presidenti istrioni che danno risposte ruffiane per accattivarsi i tifosi, o che magari acquistano nomi altisonanti, più per darli in pasto alla piazza che non per far fronte alle esigenze della rosa.
    L’americano parla invece schiettamente come il bambino dinanzi al re nudo di Calvino ed è una cosa che destabilizza molti.
    Venendo a Spalletti, le sue dichiarazioni, per quanto criptiche, si prestano ad una lettura semplice.
    Quello che dice ha lo scopo di massimizzare la resa della squadra. Così ad esempio dice che resterà se vincerà per ottenere il massimo e fino alla fine dai giocatori che, a dispetto dei tanti disturbatori, continuano a seguirlo in blocco.
    Oppure non si aggrappa all’alibi della stanchezza per non fornire un pretesto ai giocatori, neppure quando potrebbe, come suggerito da Sarri, prendersela con chi ha predisposto il calendario.
    Dopodiché, che ci sia una fronda consistente a Roma di critici a prescindere, anche e sopratutto a causa del poco spazio concesso al capitano, è un dato di fatto.
    La faccia di Totti in panchina anche ieri era tutto un programma.
    Il suo recente rifiuto ad entrare a dieci dalla fine, checché ne pensi Candela, è un gesto grave in primis contro i compagni, non certo da Capitano e che segnala il permanere di un problema.
    Come ha detto lo stesso Lucianone, se lui si leverà dai coglioni e magari, contemporaneamente, verrà rinnovato il contratto all’ormai 41enne Totti, ovvero qiest’ultimo diverrà direttore tecnico, molti brinderanno, ma ancora una volta si sarà dato spazio alla gloria ed all’interesse del singolo, anziché al bene della squadra.
    Peraltro, andando ad analizzare la nostra rosa, al di là delle carenze a centrocampo e sulla fascia destra provocate dall’imprevedibile re-infortunio di Flore (a fine mercato pareva ormai prossimo al rientro ), l’unica vera altra lacuna è la mancanza di un vice Dzeko, rispetto alla quale la presenza di un Totti che reclama spazio dalla panca ha sicuramente inciso.
    Ora c’è la sosta per le nazionali ed al rientro un turno decisivo.
    Noi infatti affronteremo un match sulla carta agevole con l’Empoli in casa, mentre Napoli e Rube si sfideranno al San Paolo.
    In caso di vittoria dei ciucci ne uscirebbe un campionato almeno sulla carta riaperto ( a -5 lo scontro diretto da giocare e la Rube che deve ancora affrontare partite insidiose come il derby o la trasferta a Bergamo).
    In caso di vittoria della rubentus verrebbe invece scavato un solco tra il nostro secondo posto e le inseguitrici, tanto più che il calendario del Napoli appare più complicato del nostro.
    Bisogna crederci finché non sarà la matematica a renderlo impossibile. Mal che vada sarà il modo migliore per arrivare secondi, cosa che, come sappiamo sulla nostra pelle, farà tutta la differenza del mondo per il prossimo anno.

    1. derossimaancheno 20 marzo 2017 il 08:44
      quoto ogni singola parola.

      romanistavero 20 marzo 2017 il 05:00
      “Per la cronaca . Pjanic ,all’inizio,fu preso per sostituire Totti. Poi pjanic fu usato in un altro ruolo,anche quando non giocava Totti.
      Allora ,in seguito,si puntò su Gerson,del quale sabatini disse cose sublimi ed eccelse ,come sostituto di Totti ( c’è una foto chiarificatrice, insieme a sabatini , dove Gerson ha la maglietta con il numero 10 e con la scritta Gerson).”

      finalmente! Allora, qualcuno l’ha capita sta cosa quà; mi sentivo come la bollicina di aria dell’acqua Lete.

    2. concordo in parte.
      ok l’atteggiamento di pallotta e della società.
      ma il problema totti chi dovrebbe risolverlo?
      il vice dzeko è una grossa lacuna. se avessimo preso defrel e rincon a quest’ora staremmo a parlare non del secondo posto o dell’eleminazione in europa league ma di altro.

      il malcontento nasce dalla consapevolezza che con un piccolo sforzo in più ( 1-2 acquisti) si sarebbe potuto vincere qualcosa, nasce dal fatto che dopo 6 anni di umiliazioni, sconfitte e pazienza il tifoso si è rotto i coglioni.
      lo scorso anno il 2ndo posto potevamo metterlo al sicuro da mesi. ( ed invece si è voluto continuare con garcia e sabatini anche dopo natale, nonostante il non gioco e le brutte sconfitte)
      se gli americani si sono potuti permettere di rivoluzionare la rosa è anche grazie alla pazienza dei tifosi ( ricordi il mai schiavi del risultato?)

  55. Soddisfatto del risultato,dei tre punti (per come era iniziata la partita…)

    La nostra difesa ,se gli avversari hanno attaanti/giocatori veloci,va in tilt.

    Spalletti sta facendo la stessa cosa che fece nel primo periodo che è stato alla Roma : all’inizio un periodo da record,giocando un buon calcio, poi il declino totale ; crisi nera e relativa uscita di scena ( all’epoca si dimise anche a causa del famoso “Affaire Chelsea “…)

    Per la cronaca . Pjanic ,all’inizio,fu preso per sostituire Totti. Poi pjanic fu usato in un altro ruolo,anche quando non giocava Totti.
    Allora ,in seguito,si puntò su Gerson,del quale sabatini disse cose sublimi ed eccelse ,come sostituto di Totti ( c’è una foto chiarificatrice, insieme a sabatini , dove Gerson ha la maglietta con il numero 10 e con la scritta Gerson).

  56. SempreForzaMagicaRoma !!!! Bella vittoria, soprattutto dopo la batosta Lyone che rabbia, con un pizzico di fortuna in più eravamo ancora in lizza.
    I nostri ex giovani, bravi pure loro, ma non so quanto avrebbero giocato con questo Spalletti.

    p.s.
    ve lo ripeto per l’ennesima volta: Gerson poteva costare anche 1000 milioni di euro, non rientrava nel Fpf. Soprattutto, Gerson non era stato preso per sostituire Pjanic e nemmeno per “sostituire” ToTTi seppur dato per partente al tempo dell’acquisto. Gerson era una “occasione” che un domani potrebbe essere il sostituto di Dzeco. Me capì?!
    Ho scritto potrebbe perchè con Spalletti ad ora non lo vede, ma solo perchè ha necessità al momento più importanti a suo parere di un eventuale sostituto di Dzeco che lui ritiene di avere in Elsha o nel modulo con il falso nueve.
    Detto ciò il sostituto di Pjanic non è stato preso perchè Spalletti ha preferito cambiare modulo.

  57. Non so voi ma Spalletti con questo suo divismo mi ha rotto… va alla Juve e non romperci più i coglioni con le tue pseudopippe mentali.. sta facendo troppo il divo e credo che come tifosi noi abbiamo il diritto di non essere presi per il culo.. fa l’uomo è di piuttosto che non. I sono le condizioni per vincere.. se hai già deciso che non rinnovi perché non lo dici invece di girarci intorno come una checca isterica

    1. perfetto

  58. E’ andata di lusso.
    Nel primo tempo abbiamo rischiato di brutto.
    Paradossalmente sono calati loro fisicamente invece che i nostri.
    Evidentemente tutte queste partite ravvicinate sono state allenanti.
    In difesa Manolas tornato sui suoi livelli, ci ha salvato il c. in più situazioni mettendo le pezze ad un Fazio in difficoltà.
    Centrocampo col solito Kevin infinito e un ottimo Leandro che, goal a parte, è stato ottimo anche nei recuperi e, a parer mio, ha vinto il confronto con Pellegrini.
    Davanti, Salah è finalmente ritornato.

    1. Il Sassuolo puntualmente cala di intensità in maniera netta e questo è un dato preoccupante che mi lascia perplesso sulla gestione della intera gara da parte di Di Francesco.
      Per il resto concordo a grandi linee ma Paredes è venuto fuori solo nel finale mentre nei momenti più intensi non mi ha dato grande impressione sia in personalità che in velocità di pensiero

  59. L’entrata di dzeko e il cambio al 4-3-3 ha reso la partita più piacevole
    è il modulo più congeniale per le caratteristiche dei nostri giocatori più forti in rosa
    Siamo stati compatti, corti, tanti inserimenti, molte più opzioni, tiri, fantastico il terzo gol
    Non ho capito il cambio di de rossi soprattutto per paredes(anche lui ha giovato del cambio di modulo) poteva entrare secondo me grenier e fare uscire così non si beccava quel giallo inutile
    Ma vabe vittoria molto utile
    Sempre Forza Roma e viva il pacchio!
    Buona serata a tutti!

    1. *fare uscire kevin

  60. Che gol!
    Creato da due campioni come Edin e Kevin!
    Col 4-3-3 siamo più pericolosi, più corti, più equilibrati

  61. Giusto cambio

  62. Gol importante!
    Ci voleva per concludere il secondo tempo in vantaggio
    Partita noiosa accesa da qualche bella azione, i 3 gol e tanti momenti no sense
    Pellegrini gran centrocampista può insegnare come si gioca a Paredes che nonostante il gran gol ha troppi limiti, è una semipippa insomma
    Bene dei nostri soprattutto Strootman
    Quanto cazzo corre Politano
    Migliore in campo anzi in aria il gabbiano che svolazza all’olimpico
    Olimpico che non mi aspettavo mai nella vita si potesse sentire distintamente “Sassuolo, Sassuolo, Sassuolo”

    1. Si ma noi abbiamo gerson l erede di pjanic 😑
      Concordo con la tua analisi. Bene anche fazio

      1. oltre che erede di pjanic sarà nipote di moubarak

  63. Se lasciamo questi spazi ora, figurarsi nel 2 tempo.
    Il 2 goal di Salah per me viziato da fallo su Acerbi è un bonus da difendere coi denti.

    1. si infatti la squadra è spezzata a metà
      Se si vuole vincere mi aspetto cambiamenti il prima possibile

  64. C’è un buco enorme nella trequarti offensiva/area sassuolo ma rispolverare un bel 4-3-3 con dzeko punta ed elsha e salah ai lati?Almeno ci si divertirebbe di più credo
    E Nainggolan farebbe quello che sa fare la mezz’ala
    Invece mi sembra l’ultimo totti con un pò più di atletismo, un uomo che vaga alla ricerca della posizione giusta non combinando niente

  65. Siamo lunghissimi.
    Ma perché mettere ancora Peres?

    1. Ma mario rui gioca sullo stesso lato?
      Davvero inguardabile sto peres

  66. Ennesimo legno.
    Confermiamo la nostra consueta sfiga.

  67. Che missile di paredes e emmerson.
    Peres continua a deludere.
    Defrel giocatore moderno, ci avrebbe fatto comodo

  68. Troppo poco turnover.
    Cambiati solo 4 uomini compreso il portiere.
    Ma Perotti? Grenier? Jesus?

  69. dai che stasera li demoliamo e ci divertiremo
    FORZA ROMA

  70. dico semplicemente che è inutile spendere 18mln per gerson, 30 per iturbe, mentre puoi trovare giocatori buoni in primavera.

    LorySan 19 marzo 2017 il 15:00

    ma veramente rinneghi 3 discreti giocatori?

    Mazzitelli non avreebbe visto campo, idem ricci… politano migliore dei tre ma sempre non adatti alla roma.

    gerson preso come erede di pjanic, 18mln piu contratto, ergo quasi 20mln di euro

    1. e quel gerson preso come erede di pjanic?

      ma ci credi davvero alle cose che scrivi?

  71. In attesa di vedere come reagiremo stasera, il turno pomeridiano spiega come fa la Rube a vincere gli scudetti.
    Certo, contribuiscono e molto anche i rigori quantomeno dubbi dati oltre il recupero, ma molto passa dalla capacità di difendere un golletto al decimo minuto fuori casa, contro una squadra in palla.
    Non che ci fossero serie chances, ma, guardando al calendario, le due ultime partite erano tra quelle in cui i gobbi avrebbero potuto perdere terreno, invece ne escono a punteggio pieno.
    Unica nota positiva del pomeriggio il pareggio delle quaglie a Cagliari che mantiene e si spera dilata il vantaggio dalle inseguitrici per la zona champions.
    A breve Napoli-Juve. Ne uscirà comunque qualcosa di buono.

    1. Sono forti, tosti cazzuti, comperano i migliori ai competitors, e se del caso – nei momenti clou – aiutati .
      Mix devastante, per noi.
      Stasera partita difficile, piu psicologicamente che tatticamente!
      Speriamo

      1. Concordo, difficile psicologicamente ed atleticamente (giovedì abbiamo speso tanto e molti dei titolari faticheranno a tenere X novanta minuti).
        Se però riusciamo a portarla a casa, anche guardando al calendario, almeno per la qualificazione in champions facciamo un grande passo.
        Mi aspetto un robusto turnover. Senza sarà difficile uscirne coi tre punti.
        In questa partita l’apporto di alcuni che giocano meno come Paredes, Grenier, El Sha e Perotti sarà determinante.

      2. Vero! Speriamo nei poco utilizzati, devono dare il massimo !!

    2. ancora che ci sperate…..chi sa i loro contatti con ndrangheta quanti arbitri ha fatto cagare sotto

  72. Caro Attilio,
    certo non penserai che io possa difendere i tifosi della juve.
    Però ti dico la mia opinione: il problema dei tifosi, di cui si parla alla grande, con manipoli di commentatori sky scatenati, per un fumogeno, per uno striscione, per una rissa, tutti motivi validi di critica, ci mancherebbe, ed ora, giustamente a parlare dei biglietti a malavitosi Juve (o qualcosa del genere non ho capito), non è il principale problema.
    Per me lo scandalo del calcio è che la Juve sia l’unica squadra dell’emisfero boreale a ricevere, rigori inventati, in partite chiave, oltre la scadenza del tempo di recupero (Juve- Roma, due anni fa, Juve – Milan, dieci giorni fa).
    Scandalo è che Rizzoli, grazia la Juve in un vitale derby di due anni fa, con la Roma vicina, prima non espellendo Vidal, già ammonito, nel primo tempo per un fallo di mano davanti a lui.
    Poi chiudendo entrambi gli occhi sullo sgambetto, sempre davanti a lui, di PIrlo su El Kahaddouri.
    Ma lo scandalo non è neppure quella doppia chiusura di occhi.
    Lo scandalo è che gli stessi opinionisti delle tv, delle radio, dei giornali mainstream, che massacrano l’ultras che cambia posto, o che accende il fumogeno dicono che Rizzoli è il miglior arbitro italiano.
    Quaesta è l’Italia.
    Poi dicono che ci disamoriamo.
    Durissimi con i deboli (tifosi), debolissimi con chi comanda.
    Che schifo….

    1. Caro amico mio Cucs,
      abbiamo l’ età, purtroppo, per ricordare tutto quanto avvenuto in perlomeno 50 anni di campionato a favore sempre degli zebrati.
      E’ sempre stato..e sempre sarà così…..io oramai da tempo ho abbandonato l’ idea che qualcosa possa cambiare ….
      Senza addentrarmi in pensieri politico-sociologici, che non mi competono, tutti sappiamo che la Fiat (..e gli ovini comandanti quella realtà) è sempre stata l’ italia…..con annessi e connessi….
      Inutile andare oltre.
      Un carissimo abbraccio giallorosso.

      1. …….Che rispetto c’è stato per la Roma, uscita fuori col Lione quasi esclusivamente per responsabilità della Lega con quel calendario? . La Roma non è stata tutelata, è stato un signore Spalletti a non dirlo“……

        parole di un dirigente della Roma?…di Baldissoni?…di Pallotta?…

        nemmeno per sogno….avrei voluto fosse così, ma queste parole le ha dette Sarri, allenatore del nemico Napoli.

        A buon intenditor…….

      2. …….Che rispetto c’è stato per la Roma, uscita fuori col Lione quasi esclusivamente per responsabilità della Lega con quel calendario? . La Roma non è stata tutelata, è stato un signore Spalletti a non dirlo“……

        parole di un dirigente della Roma?…di Baldissoni?…di Pallotta?…

        nemmeno per sogno….avrei voluto fosse così, ma queste parole le ha dette Sarri, allenatore del nemico Napoli.

        A buon intenditor…….

    2. Esatto.
      Si fanno processi, ci si scandalizza per delle scoregge.

  73. ps.: il quotidiano biancazzurro IL TEMPO in prima pagina, non parla del casino degli agnelli (è un cognome, anche se scritto con l’ iniziale minuscola), ma per poterne parlare, descrive i contatti di Totti e De Rossi con gli Ultras romanisti…..vi prego, andate a vedere la prima pagina.

    cercano di far finir tutto in cojonella,..more solito.

    pps: memento…è lo stesso quotidiano che ha portato avanti la battaglia per lo scudetto dei burini del 1700…molto vicino al mentore biancazzurro.

  74. penso che si stia facendo da sei anni a questa parte una politica (??!!) societaria che, a dispetto dei desiderata di noi tifosi, mira esclusivamente al mantenimento si uno status quo (a buonissimi livelli…intendiamoci bene!) che ponga la nuova (!!??) società americana a poter mantenere un livello in odor di limbo dantesco, o poco più….
    Il tutto in attesa di un qualcosa(stadio) che rappresenterebbe probabilmente il raggiungimento dell’ esclusivo reale e concreto obbiettivo di Pallotta & co.
    Tutto il resto……pure chiacchiere….

    Con l’ anima romanista stillante sangue e lacrime giallorosse.

    Ad maiora.

    1. Però io non capisco a volte come distaccate pallotta dalla roma, cioè le vedete come due entità agli antipodi, quando sapete tutti che si sta lavorando per costruire la casa della roma e da tale la nostra potenza economica accrescerebbe.

      Roma senza champions vuol dire perdite per pallotta ( presidente della roma ) e se ci sono perdite pallotta non guadagna.

      La gente pensa che pallotta guadagni dalla roma, ma io ricordo piu di 100mln di euro messi da pallotta in questi anni per l’aumento di capitale.

      Una roma su BUONI LIVELLI vuol dire rimanere in alta classifica per anni ( questo sarebbe il quarto ) e se possibile competere su 3 fronti ogni anno, cosa che capitava a casi con le altre dirigenze.

      1. il tuo mi pare un commento fatto , come diceva Totò,….a prescindere….
        se leggi quello che scrivo, mi pare di non aver detto cose che contrastino con le tue tesi.
        Un saluto

      2. Caro Lory,
        è Pallotta che si distacca dalla Roma.
        Viene ogni sei mesi.
        Quando viene, il giorno di Roma – Lione, partita importantissima, sta in Albergo, e non va allo Stadio.
        Ma cosa deve fare di più, Pallotta, per mostrare distacco dalla, concreta, attuale, vera e profonda, “passione Roma”?
        E’ tutto chiaro.
        Non vederlo e’ negare l’evidenza.

  75. Ricci, Politano, Mazzitelli, ceduti per pochi spiccioli ora toccherà sborsare una 30na di milioni per riaverli.
    E qui si parla ancora del rinnovo di Totti e di Sabatini come un fenomeno.
    Gerson a 19mln per fare cosa?

    1. Tre casi diversi.
      RICCI è stato ceduto bene con riscatto e contro riscatto a costi umani.
      MAZZITELLI è stato ceduto mi sembra a 3 ml con una recompra altissima (13 ml).
      POLITANO è stato ceduto a 3 ml in via definitiva senza recompra.
      Spero che la società abbia fatto tesoro degli errori del passato.
      E mi auguro, specie se Spalletti dovesse restare, che si faccia un mercato di prospettiva.
      La carta d’identità per i giovani conta relativamente.
      Siamo stati sbattuti fuori in EL da una squadra il Lione che si è presentata in entrambe le gare con una coppia di centrali (Diakhaby e Mammana) del 96.
      Come se noi avessimo schierato Calabresi e Capradossi.

    2. ma veramente rinneghi 3 discreti giocatori?

      Mazzitelli non avrebbe visto campo, idem ricci… politano migliore dei tre ma sempre non adatti alla roma.

      gerson preso come erede di pjanic, 18mln piu contratto, ergo quasi 20mln di euro.

  76. Comunque a me interessa poco quello che esce fuori pubblicamente.
    L’importante è che le cose siano chiare in società.
    Ad esempio che Allegri vada via è assodato. Non esce fuori ufficialmente ma si sa.
    Per Spalletti vale lo stesso, l’importante è che il tecnico abbia già avvisato la società sulle sue intenzioni.
    Anche perché c’è da fare un mercato per la prossima stagione e va fatto adesso con o senza Spalletti.

    1. io ho l’impressione che spalletti se ne vada e che totti rinnovi per un altro anno

      non credo però che spalletti ancrà via per questo rinnovo, andrà via per un insieme di fattori, sia per come è sato demonizzato da stampa e tifosi per la gestione totti ( che tra l’altro si è sempre rivelata vincente) che perché ha capito che la roma perderà dei pezzi importanti e che anche il prossimo anno non sarà attrezzata per vincere

      Aggiungo una mia riflessione, sarà mai attrezzata per vincere?, perché a dispetto di ciò che fanno trapelare la situazione stadio è in una fase delicata e non è per niente detto che la regione dia l’ok ad aprile

      1. Se Spalletti non rimanesse temo che il rinnovo di Totti possa rappresentare la tomba del nuovo tecnico. Che poi se la Roma prendesse finalmente una posizione chiara dicendo a Francesco – ora basta!- farebbe al capitano solo un favore risparmiandogli figure di merda.

      2. se si accontentasse ( e forse già l’ha fatto, non so) di giocare 5 10 minuti a partita per me può rinnovare anche per altri 5 anni, anche con il lione ha dimostrato che con un minutoraggio limitato può dimostrarsi un valore aggiunto nei finali di gara

        il vero nodo però è l’ingaggio, spalletti lo ha fatto capire rispondendo a un giornalista a telecamere spente ( lo so perchè lo ha rivelato questo stesso giornalista in una radio) pagateglielo voi quell’ingaggio a totti il prossimo anno, segno che quell’ingaggio lì toglie risorse economiche importanti da investire altrove, ormai si è capito che il problema vero è quello

      3. Da qualunque prospettiva lo si veda il rinnovo a Totti porta solo conseguenza negative.

      4. 5 o 10 minuti a partita significa negare delle possibilità ad uno giovane.
        Capisco il rinnovo due anni fa, ma ora è arrivato il momento di chiudere il capitolo e pensare a vincere.

  77. ……..un brutto momento questo.
    -8 dalla juve, eliminati nella Europa League, rimane solo da recuperare la Coppa Italia, magari vinciamo al 100° minuto (99:55) come la Francia ieri (!!!)

    si dice che Spalletti andrà alla Juve, lo stadio non si sa se si farà, e senza avere vinto niente i giocatori chiedono l’aumento del contratto se no vanno via

    Poi vedo l’Italia rimanere a 0 punti (Carlo Canna come hai potuto fare 0/3??????)
    🙁

  78. per me a sto punto Spalletti e meglio che se ne va. E tra l’altro, lui che ha vinto in carriera?
    Quindi e’ inutile che mo fa il paraculo o il fico o il misterioso.

    1. Si, hai ragione. Però ha espresso il più bel calcio della serie a…….e sempre a noi capitano ste situazioni del cazzo.

      1. Concordo.
        Se è motivato, meglio che Spalletti rimanga. Ripartire da zero ci farebbe solo perdere tempo e punti la prossima stagione. Specie se dovessimo fare i preliminari di CL col nuovo allenatore.

    2. Dopo aver letto le ultime dichiarazioni dubito che rimanga. Spalletti: «Lavoro per lasciare una squadra forte»

      E sta cercando i tutti i modi lo scontro…..finirà alla rube e dirà che la colpa è dell ambiente

  79. viviamo in questo piccolo e bellissimo mondo ovattato…parliamo tra di noi…di diverse questione calcistiche …o meno…..a volte ci incazziamo con qualcuno….a volte ci offendiamo….sempre all’ interno di una sorta di bolla che ci tiene distanti dall’ esterno…..
    quell’ esterno in cui il cosiddetto Fair Play Fin.rio non esiste…..lo si scopre solo uscendo dalla bolla……….
    Perdonatemi….ma qui …o ci si nasconde qualcosa, oppure , more solito…., ce stanno a cojonà……
    Abbracci giallorossi.

    1. Quindi, fuor di metafora, a cosa alludi?

      1. caro Down ..ho semplicemente l’ impressione….(attenzione..è solo un’ impressione mia, al momento non suffragata da prove..) che il famoso Fair Play Finanziario, valendo solo per la nostra Roma, sia solo un qualcosa( vedasi Inter..)creato ad arte spero non da personaggi attualmente governanti la società……lo so…posso sembrare malizioso..e spero di essere smentito a suon di contratti, rinnovi, acquisti e similari.

    2. Che il FPF sia un’obrobrio è certificato dal fatto che viene aggirato con disinvoltura con sponsorizzazioni farlocche proprio dalle squadre per contrastare le quali tale sistema di controllo è stato istituito. Nella maglia di questo ingranaggio purtroppo ci finiscono società come la nostra che non solo non hanno il mecenate alle spalle ma che non riescono nemmeno a racimolare uno straccio di sponsor. E così rischia di accentuarsi ogni anno di più il gap tra le società ricchissime e le altre. L’Inter ha alle spalle il colosso Suning. Pertanto con le stesse modalità del PSG, City …. si tirerà fuori dalla melma. Peraltro a loro viene richiesto il pareggio di bilancio nel 2018-19. Hanno tempo per spendere e spandere. A noi il pareggio è richiesto non in questo esercizio ma nel prossimo. Pallotta sta comunque immettendo denaro nella società per tamponare le perdite che a giugno non dovranno superare i 30 ml. Pertanto saranno inevitabili delle cessioni. Per quanto le regole dell’UEFA in materia di FPF siano poco rigide non solo noi ma anche l’Inter alla fine dovrà adeguarvisi. Il Galatasaray escluso dalle competizioni europee è un monito a chi pensa di fare il furbo.

      1. come insegna la storia del mondo……..deboli con i forti, ma forti(ssimi) con i deboli (NOI).

    3. Penso che tu abbia ragione !!
      Mitico Attilio !!

      1. …leggo solo ora…..
        Grazie fratello mio giallorosso!|

  80. Certo che le conferenze stampa di Spalletti sono sempre più da fuori di testa.
    Quello che non è chiaro è se si diverta a creare scompiglio tra gli inviati delle varie testate perché sotto sotto non gliene frega nulla dell’incontro consueto con i giornalisti o se invece il rapporto con la stampa è diventato veramente così logoro che alla prossima quasi quasi vengono alle mani. Certo è che, non fosse che conosciamo il personaggio con i suoi eccessi dialettici, sarebbe da chiamare la neuro.

    1. Non ho visto ne’ sentito le ultime conferenze stampa di Luciano
      Certo da quel che leggo o è integralmente esaurito, o è un po’ troppo pieno di se, o , avendo deciso di andare via, sta facendo un modo che la stampa lo cacci ….
      Sta esagerando, penso che tu abbia ragione …
      Chissà perché ! Lo scopriremo

      1. Luciano è un’istrione, si sa.
        Ma oggi ha superato il limite.
        Non ho ancora capito se ci è o ci fa.

    2. E pensare che fino a ieri lo difendevo…….ho letto la conferenza stampa…..che testa di cazzo…..

  81. Pallotta non sarà simpatico a molti ma non si può certo dire che con lui la Roma si è dovuta ridimensionare. Sotto Pallotta non siamo mai stati rometta.

    VITTORIE
    Con Pallotta non si è vinto lo scudetto ma quello storicamente ci succede ogni quarto di secolo. Ecco mancherebbe forse una coppetta italia.
    Ma davvero la Coppa Italia può costituire il discrimine per giudicare positivamente o meno la presidenza Pallotta?

    BEL GIOCO
    Bisogna riconoscere che nel prima anno di Garcia e con Spalletti abbiamo mostrato in più occasioni il miglior gioco in serie A. Sotto questo aspetto pochi appunti da fare.

  82. Alexacirealegiallorossa 18 marzo 2017 il 13:24

    “Lory io mi aspetto che la Roma con o senza Pallotta torni a trasmettere emozioni
    Moltissimi tifosi della Roma che non sono nati a Roma e dintorni si sono innamorati della squadra perchè trasmetteva grandi emozioni, i cori, i suoi colori, le imprese molto spesso da underdog, il lottare sempre, l’attaccamento alla maglia, le vittorie molto spesso correlate al bel gioco, le coreografie, le giocate dei suoi campioni
    Ora se fossi nato negli ultimi anni non so mi sarei innamorato della Roma anzi non so se addirittura non so se mi sarebbe piaciuto il calcio in generale
    C’è da dire che invece io sono nato in un periodo pieno di campionissimi, quando c’erano i primi videogiochi di calcio
    Ecco io voglio che i bambini in tutto il mondo come quando ero piccolo io si innamorino della Roma e per questo la Roma deve tornare ad esprimere forti emozioni e può continuare a farlo”

    alex sei un tifoso romantico e per cio ti rispetto, ma sono finiti i tempi del romanticismo.

    Se la gente non va piu allo stadio non è colpa della roma che come tu ben sai sta facendo un campionato come lo faceva 10 anni fa, ma perche è il contorno che è cambiato, si son creati ostacoli per il tifo…

    Contro il Lione ho visto uno stadio bello, gremito, con sciarpe e bandiere e allora dove sta il problema?

    perche la gente non tifa piu come faceva prima?

    Colpa della società? colpa di radio? ambiente?

    Un tutto che se miscelato ci ha fatto diventare la peggior tifoseria d’italia che INSULTA E AFFOSSA la squadra, la roma.

    Il tifo di 10 anni fa era diverso da quello di oggi, idem il tifo di 20-30-40 anni fa.

    Prima si sosteneva anche una roma quasi in serie B con 50-60mila persone allo stadio e un ambiente vicino alla squadra, oggi si fa di tutto per contrastare la squadra e nn lo dico io, ma i dati di fatto.

    Gli americani sono distaccati e non innamorati della roma?

    Perche il loro disamore deve contagiare il nostro amore?

    Io non capisco questo e forse sono ingenuo, troppo ingenuo.

    QUando vedo tifosi o pseudo che insultano e dicono:”io non vado allo stadio perche pallotta non mi rappresenta” o simil, io non capisco, perche tu tifi le presidenze o la maglia?

    A me stava sul cavolo rosella sensi che portava a roma gente scarsa nel vero senso del termine, però io sostenevo la squadra e la gente allo stadio ci andava, l’ambiente era diverso, piu positivo anche se ci spacciavano come fenomeni carew, nonda, mido e co…

    invece oggi si reputo buon attaccante o addirittura uno con cui non puoi vincere nulla, uno che fa 30 goal stagionali come edin dzeko…

    CI comportiamo come se avessimo avuto gente dal calibro di van basten, gullit, maradona e firends in squadra nella nostra storia, ci lamentiamo perche non spendiamo 100mln a campagna acquisti e non compriamo messi o cr7…

    io ricordavo gente che inneggiava a doumbia e magari lo si prendeva, poi manco scese dall’aereo che per il goal sbagliato contro di noi in europa venne spacciato per pippa, per scimmia o peggio… poi invece i suoi goal li ha sempre fatti e i numeri parlano chiaro.

    Caro alex quello che è cambiato siamo noi a causa di un ambiente logoro e ostile da 6 anni a questa parte…

    il perche?

    Mi sembra chiaro che prima ci si mangiava con le altre presidenze, con questa non piu e i diretti interessati muovono le masse contro la roma.

    Poi per carità, lungi da me il fatto di lodare questa società, anzi, la critico e pure tanto, ma non possiamo lamentarci di un fantasma se ci stiamo disamorando della roma…

    Questo è un alibi, una scusa.

    1. I problemi per Pallotta sono iniziati quando ha chiamato col loro nome coloro i quali avevano esposto striscioni inneggianti a DeSantis.
      Poi le misure di ordine pubblico, prefetti e giudici sportivi hanno fatto il resto.
      Risultato: stadio vuoto.
      Ma la passione quella resta se è vera.
      Non tifare Roma per colpa di Pallotta, delle torri, di Sabatini o Baldissoni, sono cose nonsense.

      1. Parole sacrosanti down, parole vere.

        Aggiungo che poco tempo fa ho sentito in radio dirette di persone che telefonavano e uno mi ha scandalizzato:”perche non si tifa allo stadio? io per esempio vado allo stadio ma non tifo per rispetto della curva sud”…

        Questo è il tifo oggi, si mette addirittura prima la curva sud che la roma stessa.

        Il tifo di oggi è questo, dove insultare una madre che ha perso un figlio per un tuo ex capo ultrà è la regolarità e ci si sente pure vittima perche il tuo presidente non fa ricorso e chiama fottuti idioti quei 9-10 tifosi che hanno fatto lo striscione…

        da li le radio specializzate si sono messe dalla parte del tifo insultando pallotta con la contestazione fuori dallo stadio con pallotta maiale…

        Sarò io che sbaglierò, ma io non mi rivedo ne nella presidenza ( ma sti cazzi ) nel tanto meno nel tifo di oggi.

      2. La passione resta ma è messa a dura prova.
        È nelle cose della vita che ci siano momenti in cui è al top, altre in cui è in calo.
        Come con una donna.
        Diciamo che James non è sexy

  83. Per oggi può’ bastare.
    Mi son rotto le palle di parlare di calcio 🙂
    Forza Roma e fanculo tutto il resto.

    Buon sabato a tutti
    Ciao Alexacireale

    1. Ciao oblomov!
      Sempre Forza Roma e viva il pacchio!

      1. Grande Alex!!!
        La tua analisi indicata sotto è splendida !
        Saluti !

    2. Buona sabato a te!!

  84. Ecco cosa diceva Spalletti a gennaio.
    Giocatore pronto. Grenier 🙂

    Lui deve essere nell’esasperazione del nostro calcio, dei risultati e nella mentalità di vincere le partite. Musonda che ho detto che l’ho bocciato, non gioca ma può diventare fortissimo. Conte è l’allenatore del Chelsea, dicendo che Musonda non è buono direi che anche Conte non è buono, ma non è così. Come voi vi telefonate, anche noi allenatori ci telefoniamo. Conte di Musonda ne parla in maniera stratosferica ma se lo porti qui a Roma, all’Olimpico, con la necessità di vincere subito potrebbero crearsi problemi. Ci vuole un giocatore pronto, non possiamo perdere un secondo di niente. È questa la differenza nell’avere due punti in più o due punti in meno.

    1. se avete un sacco di lavoro, anche compiti che non vi competono (caso totti ), e temete di non raggiungere gli obbiettivi (coppa italia 🙂 ) e ne parlate con il direttore che vi promette un assistente competente e poi si presenta con un stagista ( grenier). Voi che fate? Rifiutate un posto dove ricevete il sostegno della società, potete facilmente raggiungere gli obbiettivi, e dimostrare le vostre qualità e realizzarvi?

  85. lorysan,

    che il calcio sia goveranto dal dio denaro non è una novità…..ma il calcio è anche passione
    quella merda di abramovic allo stadio ci va, i cinesi pure, de laurentis e agnello idem, ma quel coglione americano da quanto manca allo stadio?

    tra poco si toglierà definitivamente la maschera e capirai anche tu

    1. Oblo so perfettamente che pallotta si é preso la roma per fare soldi, cm fanno qualsiasi altro presidente.

      So anche che lo stadio é il suo primo pensiero.

      Ma io ti faccio una domanda: Visto che oggi sei cmq fra lelite del calcio italiano da anni, sicuri che pallotta sia talmente una merda cm presidente che nn abbia neanche un merito?

      Sicuri che al posto di pallotta possa venire uno migliore?

      Cn un ambiente pessimo, tifosi distaccati, tanti debiti, chi si prenderebbe la roma?

      1. i secondo posti li abbiamo sempre raggiunti, ma al contrario di ora, prima almeno qualche coppa italia o supercoppa la si vinceva.

        invece questi, si sono presentati come i salvatori della patria dicendo che avremmo vinto entro i 5 anni……ed invece dopo 6-7 anni ilnulla.

        dzeko 31 anni, ddr 33, vari riscatti e manolas molto probabilmente verrà ceduto.
        sai cosa significa?
        che voi che seguite il calciomercato avrete una bellissima ‘estate 🙂

      2. Lory io mi aspetto che la Roma con o senza Pallotta torni a trasmettere emozioni
        Moltissimi tifosi della Roma che non sono nati a Roma e dintorni si sono innamorati della squadra perchè trasmetteva grandi emozioni, i cori, i suoi colori, le imprese molto spesso da underdog, il lottare sempre, l’attaccamento alla maglia, le vittorie molto spesso correlate al bel gioco, le coreografie, le giocate dei suoi campioni
        Ora se fossi nato negli ultimi anni non so mi sarei innamorato della Roma anzi non so se addirittura non so se mi sarebbe piaciuto il calcio in generale
        C’è da dire che invece io sono nato in un periodo pieno di campionissimi, quando c’erano i primi videogiochi di calcio
        Ecco io voglio che i bambini in tutto il mondo come quando ero piccolo io si innamorino della Roma e per questo la Roma deve tornare ad esprimere forti emozioni e può continuare a farlo

      3. Su questo Lory concordo con te!
        Trovarne uno migliore Non sarà e non è facile.
        Ferrero?
        Cento volte meglio Pallotta…

    2. Giusto !!!
      Il calcio è anche passione.
      Forse solo quella per i tifosi
      Per questo non ci piace l’attuale presidente !!

  86. È frustrante arrivare a marzo con obiettivi quasi irraggiungibili sbattuti fuori dall’Europa.
    Ma poi relativizzo.
    La Juve vincerà scudo e forse pure la Coppa Italia.
    Mi guardo intorno e vedo che siamo in buona compagnia con le altre 19 che non vinceranno un cazzo.
    Poi penso a Pallotta, al suo distacco dalla squadra e dai tifosi.
    Poi mi guardo intorno e non vedo in serie A presidenti che vorrei alla guida della mia Roma.

    1. ciao down under!
      Apprezzo moltissimo i tuoi commenti, le tue analisi, il tuo modo di scrivere spesso le prendo a modello
      Ma questa volta non condivido e penso che non è nemmeno un commento tuo
      Non possiamo paragonarci con le altre decine di squadre in serie A, noi secondo molti tifosi, addetti ai lavori, nostri dirigenti abbiamo ben altri obiettivi rispetto a loro
      Riguardo i presidenti ognuno fa secondo le proprie possibilità e pallotta per me ha fatto molto meno secondo le sue di possibilità
      Presidenti come Campedelli del Chievo, Percassi dell’Atalanta, lo stesso De Laurentis al Napoli(che se non avesse quel caratteraccio il Napoli sarebbe ancora molto più pericoloso) hanno fatto grandi cose
      Cairo, Pozzo, Squinzi tra pregi e difetti hanno fatto belle cose anche se potevano fare di più

    2. Io penso che con un ferrero romano e romanista si starebbe meglio.

      Tifosi allo stadio, radio pagate per parlar bene, gente felice!!!

      1. Lory credo che tu lo sappia a me il fatto se uno è romano e romanista non mi interessa l’importante è che fa benissimo il suo mestiere poi se tifa Roma meglio ancora può dare uno stimolo in più
        E pallotta finora è stato un pessimo presidente
        E comunque zitto zitto ferrero e i suo dirigenti stanno attrezzando una sampdoria niente male

    3. piu che altro un presidente serve a risolvere questioni che non spettano all’allenatore e proteggere e mettere in riga la squadra.

      ma se un presidente parla solo di stadio dopo un’eliminazione……non credo che ci voglia molto a capire che a lui interessa solo una cosa……

      1. esatto

  87. Io non capisco cm si faccia a DISAMORARE della roma perche c’é pallotta…

    A volte penso che se la roma avesse avuto un presidente romanista e dirigenza romanista, ma fossimo stati 6-7ettimi questa squadra sarebbe stata amata e sostenuta anche allo stadio.

    Basta un presidente da ne caldo ne freddo per farti passare la voglia di roma?

    A me personalmente no.

    1. La voglia di Roma non passerà mai, un romanista sarà sempre romanista fino anche a campa
      Ma questa Roma senz’anima generata da pallotta col connubio di dirigenti, calciatori, allenatori, giornalisti, questori, economisti, sindaci fa venire voglia di smettere di seguirla per un pò
      Da anni si parla sempre meno di calcio giocato, giocatori e allenatori che vanno e vengono in continuazione, pochissimo spettacolo in campo e sugli spalti, stagioni finite da 6 anni a questa parte sempre a marzo se non prima, trame viste e riviste
      Il calcio si fa e si segue perchè trasmette emozioni come tantissime cose nella vita se diventa nè carne nè pesce come dici tu perchè seguirlo?

      1. concordo

      2. bravo
        hai spiegato perfettamente la situazione

        aggiungo
        è da 6 anni che siamo diventati contabili, amministratori, agenti, ultimamente anche assessori all’urbanistica, sindaci, …..ma che cazzo
        Già è da stupidi rovinarsi il fegato per dei coglioni milionari, poi ci vogliono rincoglionire anche con questioni che non ci riguardano.
        E si, siamo proprio dei fottuti idioti

      3. Vedi che hai letto il post avendo pregiudizi sull’argomento? Io ho detto che pallotta é un PRESIDENTE DA NE CALDO NE FREDDO, non la roma.

        La roma é passione, si segue e si ama anche quando le cose nn vanno per il verso giusto.

        Il calcio moderno é questo, soldi ed economia, mi dispiace rivelare questo segreto, ma é questo.

        Lungi da me il fatto di proteggere qualcuno, ma se il CALCIO MODERNO vi fa questo effetto, mi sa che allora i cuori spezzati saranno tanti, anche troppi…

        Il calcio fatto di cuore non esiste piu, e prima lo capire e meglio sarâ.

      4. Beh però se il presidente non è nè caldo nè freddo alla lunga anche la squadra riceve l’impronta del proprio presidente, quindi anche la squadra diventa insipida
        Che poi paradossalmente le cose non vanno nemmeno male cioè non stiamo retrocedendo, fallendo o chissà cosa non siamo in una situazione tipo Roma Atalanta 1979 gol di pruzzo, e lì la Roma si sostiene e fu sostenuta
        Ma le cose non vanno nemmeno bene non stiamo lottando per lo scudetto, o per trofei nessuna rimonta scudetto non siamo nella corsa scudetto 2001 oppure rimonta 2008 e/o 2010 e li la Roma va megasostenuta giustamente
        Adesso questa Roma si trova nel mezzo che è il posto peggiore, crea nel tifoso una situazione di stasi, senza emozioni che secondo me è terribile

  88. X OBLOMOV

    Quindi fammi capire, la società starebbe spingendo, inconsciamente, spalletti alla Juve?

    E come?

    Secondo te spalletti pensava di andare in una squadra che spende 200-300mln a campagna acquisti?

    Non sapeva dove stava andando?

    D’accordo con tutti che questa società non ha il cuore romanista, ma basta dare colpe ai vari pallotta o dirigenti che non hanno…

    Ormai anche la piu piccola cosa é colpa della società: Spalletti fa il matto é colpa di pallotta, spalletti va alla Juve é colpa di pallotta, la squadra viene eliminata dal Lione é colpa di pallotta… Pallotta parla e lo fa male, Pallotta viene a roma e nn lo doveva fare, non viene a roma e fa male…

    Forse in pochi non hanno capito che spalletti si sta facendo terra bruciata intorno, ma lo sta facendo da solo.

    Pallotta ha le colpe di non aver fatto il mercato di gennaio ( quanto cambiava se prendeva 2 giocatori? ) e di non essere un romanista cm lo erano viola o sensi.

    A me basta che tira fuori i soldi e se penso che se cera florenzi sulla fascia, peres faceva panca… E in panca hai gente pagata un occhio della testa: Allison 8mln, rui 9mln, jesus 10mln, gerson 18mln, peres 14mln, in prestito hai iturbe pagato 25mln, doumbia 16mln e cosi via…

    La società ha tantissime colpe, ma dargliene altre dv nn centrano é malafede.

    1. Nonostante tutti questi soldi questa squadra attualmente ha un futuro oscuro e un presente a mio modo di vedere catastrofico dopo l’eliminazione da un trofeo europeo che era davvero alla nostra portata
      Quindi la colpa è della società, e chi è il presidente? Pallotta
      Quando rimedierà tesseremo le sue lodi adesso è giusto che si prenda i demeriti per avere creato una Roma senz’anima
      Spalletti mi dispiace che probabilmente andrà alla juventus ma lo capisco, nonostante è sinceramente affezionato alla Roma non può più stare qui primo fra tutti per questa sua lotta alla don chisciotte contro la maledetta stampa romana che ormai sta monopolizzando il mister, l’appoggio della società è inesistente, la questione Totti, un progetto alla giornata e mai a lungo termine, Totti, nessuna fame di vittorie, di creare qualcosa a cui legarsi niente più Roma Way come sperava a fine stagione e infine il problema Totti
      Alla juventus troverebbe più soldi per sè, una società serissima, un ambiente ideale per lui cioè sempre sotto torchio ma senza pressioni dall’esterno da parte della stampa e una squadra fortissima per anni ed anni
      Quindi lo capisco
      P.S. Due giocatori in più probabilmente non avrebbero cambiato il corso della stagione ma avrebbero fatto comodo
      Pure quella pippa di iturbe per assurdo contro il lione avrebbe fatto comodo negli ultimi minuti con la sua foga e la sua velocità molto più di totti

    2. Ti ha già risposto alexacirealegiallorossa .

      Si son rotti i tifosi guidati dalla passione, ora non dovrebbe rompersi un allenatore ?

      E ricordati.
      Il calcio che hai visto contro l’inter, villareal, lione non lo pratica nessuno. La rube partite simili non le gioca mai.
      Spalletti avrà mille difetti, ma è un buon tecnico e difficilmente riusciremo a sostituirlo degnamente.
      Bastava poco per accontentarlo. 1 centrocampista in estate, e due l’inverno scorso.

  89. Chi tifa Roma non perde mai
    ma chi tifa Pallotta non vince mai!!!!

    1. Grande!
      Anche mio figlio (a 19 anni la forza delle passioni è straripante, specie per chi le vive nel covo nemico…..) ieri sera mi ha detto che si sta disamorando alla Roma di Pallotta…..
      Il che è tutto dire……
      Del resto caro Peter – e di questo dobbiamo essere tutti tristi specie noi “critici” di Pallotta, che tanto speravamo di avere torto…… – quel che ha fatto Pallotta Giovedi, atterrando a Roma dopo mesi, e non andando allo Stadio in quanto malato, ma andando improvvisamente guarito dalla Raggi e da Zingaretti la mattina dopo a parlare di affari, è stato un gesto che più esemplificativo delle prioorità dell’uomo, del suo attaccamento ai colori, non poteva essere.
      Io penso che abbia deluso il più acerrimo dei suoi fan, che ha capito tutto, in poche ore.
      Triste per tutti.

      1. ciao CUCS
        hai descritto perfettamente la delusione del tifoso
        soprattutto quello che ha conosciuto la più grande Roma di tutti i tempi quella degli anni 80 e il tifo fatto di colori fumogeni tamburi e carta igienica a gogo
        Sperimao non tradisca anche Spalletti

      2. gran bella analisi in poche parole caro cucs

  90. Giornalisti sfigati, l’85% dei romani vuole lo stadio, applausi dopo l’eliminazione…
    che tristezza!

  91. Oblomov, su Spalletti voglio precisare il mio pensiero: pur comprendendo che sono professionisti e che vanno dove li pagano di più e dove possono vincere, pur ribadendogli la mia stima come allenatore (con qualche eccezione ad esempio sul non saper sempre leggere la partita e fare i cambi giusti al momento giusto), da romanista non posso accettare che uno si metta d’accordo col nostro più acerrimo nemico, quello che ci ha rubato partite e scudetti (leggasi il celebre gol di Turone o la scandalosa Rubbe Roma 3-2 con Garcia o mille altri esempi). E che lo faccia proprio nei giorni cruciali per la squadra, quelli in cui ti giochi una stagione in poche partite.

    Non funziona così, non è giusto nè verso la squadra nè verso i tifosi. E’ scorretto.
    Il mio sarà anche un pensiero romantico o nostalgico, però mi piacerebbe che nel calcio sopravvivesse ancora un briciolo di dignità. Capisco che i tempi cambino, ma da romanista ragiono così.

    1. il tuo è un pensiero da tifoso……a noi ci muove la passione, a loro i soldini.
      anche a me fare schifo un passaggio di spalletti alla rube, ma è la nostra società che sta portando spalletti alla rube.
      ricordi lo scorso anno con totti? ricordi la campagna acquisti quest’estate? chi è il sostituto di pjanic? ricordi il rinforzo di gennaio? (grenier) ?

      1. farebbe

    2. Sono un estimatore totale di Spalletti.
      Se è vero, però, e sono stato io tra i primi a far trapelare la notizia (vivo a Torino, e cosi mi hanno detto…) che ha trattato con la Juve, mentre stavamo combattendo per lo scudetto, e se dovesse andare alla Juve, la mia stima cesserà per sempre.
      Ovunque, ma non li (qui..sto scrivendo da una scrivania ubicata a 100 m dalla sede Juve).

  92. Riproveremo l’anno prossimo.
    Da scrivere sul marmo a Trigoria. ( cucs)

    mi hai fatto scompisciare dalla risate
    già mi vedo i vari lorysan, ddrmancheno tra qualche settimana parlare di campagna acquisti, scudetto, champions……verrà ceduto manolas, ma che importa tanto quel fenomeno di ds ne troverà uno più forte, verrà ceduto naingolan ma che importa con i suoi soldi ne prendiamo tre più forti, perché con 25 + 13 – 18 + qualche milione per il bilancio si sistema tutto e poi con iturbe in prestito e ci paghiamo il rinnovo di ddr.

    Peccato che i fatti dicano 7 anni = 0 titoli

    1. Visto che mi chiami in causa ti rispondo.
      Io resto della mia idea.
      Squadre come la nostra possono puntare in alto solo se sfruttano le plusvalenze.
      Il che non vuol dire smantellare la squadra alla Preziosi, ma una cessione illustre all’anno ci può stare.
      Così come la rubentus che si è rinforzata pur avendo venduto Pogba e Coman, due dei giovani più talentuosi al mondo.
      Così come il Napoli si è rinforzato vendendo il pipita, prendendo con il ricavato i vari Milik, Zielinsky, Diawara, Rog etc…
      Il problema infatti non è tanto se vendi, ma cosa ne fai del ricavato.
      Venendo a Manolas, il giocatore è forte ma ha anche alcuni difetti.
      Non di rado sbaglia il fuorigioco ed ha un piede piuttosto ruvido.
      Lui vorrebbe andare altrove a guadagnare cifre che la Roma non può pagare di stipendio.
      Sarebbe una pedina importante da rimpiazzare, ma la cosa è senz’altro fattibile, come in passato nel passaggio tra Marquinhos e Benatia e poi da Benatia a Manolas.
      Se con il ricavato, oltre al sostituto di Kostas, prendi anche ciò che serve per completare l’organico, Pellegrini e Kessie per esempio, direi che la cosa si può fare.
      Parere personale ovviamente.

      1. Tra l’altro in rosa un difensore molto simile per caratteristiche al greco lo abbiamo già ed è Rudiger, mentre forse servirebbe per completare il reparto un centrale tecnico, bravo ad impostare, magari mancino o che usa entrambi i piedi (che prenda il posto di Vermaelen).
        Poi da questo punto di vista molto dipenderà da chi sarà l’allenatore è quali saranno gli schemi ed i principi di gioco che adotteremo, ma resta il fatto che Manolas non mi sembra un elemento insostituibile come sarebbe per Radja o Kevin.

  93. Pallotta è la causa di tutti i mali della Roma, lo dico da almeno 4 anni.
    Pallotta è un fantoccio messo da Unicredit e Goldman Sachs per arrivare alla costruzione dello stadio e tutto il cucuzzaro intorno, portando così in un futuro molto vicino quella zona a diventare un area edificabile e quindi pronta da “palazzinari a gogo”e culminerà con la vendita del club al miglior offerente.
    Mi dispiace ma è proprio così come hanno sempre detto i più acerrimi nemici della Roma, almeno finisse in fretta questa agonia con l’arrivo dei cinesi ma quelli veri con tanto casch e tanta fame di vittorie.

    1. si pero’ quando la sindaca si opponeva allo stadio scrivevate altre cose.
      ci siete cascati anche voi
      prima l’hanno menata con la plusvalenze, poi con il fpf, poi con lo stadio……questi son capaci di dire che bisogna vendere manolas per potersi permettere cemento più figo per la costruzione dello stadio.

  94. Al terzo tentativo riesco ad accedere al sito.

    La grande rimonta non è riuscita,soprattutto per le troppe occasioni buttate…….Dybala al posto di El Shaarawy avrebbe fatto partire un missile terra aria che avrebbe tolto le ragnatele nell’angolino.
    Che dire poi di Kevin che tira addosso al portiere………
    Non parliamo di sfortuna per favore, la traversa iniziale è compensata dall’autogol che ci hanno regalato loro

    E’ sempre così, partiamo ogni anno con speranze e proclami di scudetto, e a metà marzo arriva puntale la disillusione.
    Il campionato non è ancora finito ma rimontare 8 punti a una corazzata come la juve è quasi impossibile anche perché lo sappiamo, appena ti avvicini troppo c’è sempre un arbitro che ti danneggia e/o favorisce loro
    E rimontare quando hai giocatori spremuti come i nostri, soprattutto a centrocampo, diventa quasi impossibile
    Nelle prossime 3 partite sarà fondamentale conquistare tutti i 9 punti perché il napoli dopo la trasferta di Empoli avrà juve in casa e lazzie fuori e possiamo scavare un piccolo solco

    Il secondo posto ci eviterebbe almeno una cessione dolorosa.

    Spalletti andrà a Torino? Un film già visto.

    1. lione e roma sono dello stesso livello
      e in partite simili sono gli episodi a fare la differenza.
      certo, qualche mossa più intelligente c’avrebbe aiutato all’andata.
      dopo l’ 1-2 bastava difendersi, infoltire il centrocampo…….ma con chi? con paredes e grenier? peres? emerson?

  95. giustissimi i commenti di alex27.
    Alla fine i giocatori, escluso alcuni tipo Gerson, sono l’ultima ruota del carro. Quindi, Presidente, Allenatore, fatela finita a prenderci per i fondelli, basta con proclami e scemenze varie. Ma i Viola di una volta, i Liedholm di una volta, che fine hanno fatto?

  96. Pallotta: vattene oppure tieni la proprietà MA nomina un presidente operativo su cui contare sempre. Non si può vedere che vieni a Roma una volta l’anno e non vai allo stadio per la partita fondamentale della stagione della TUA squadra in Europa. No comment.

    Spalletti: vattene pure tu a questo punto. Ti stimavo tanto, ma non ti perdono che con una mano dici di voler vincere a Roma e con l’altra, forse, sei già d’accordo a febbraio con la Rubbentus per allenarla. Dico a febbraio, nel momento cruciale della stagione. E dico con la Rubbentus, cioè la squadra che dovresti battere a prescindere. Vergognati, altro che sparare sui giornalisti. Dici che resti se vinci? Allora vinci, perdio, e non fare il quaquaraqua.

    Sui calciatori cosa devo dire? Se ne andranno i big? Probabile, è la solita solfa estiva.
    Ripartiremo dai giovani e con un allenatore di seconda fascia? Allora però non prendeteci più in giro e non fate proclami.

    Saremo al solito il supermarket di Milan Inter e Rubbentus? Probabile, e dovremo “ringraziare” il nostro grande presidente assente.

    Saremo secondi con ingresso diretto in CL? Forse, ma che ci andiamo a fare? A rimediare 7 pere dal Bayern o 6 dal Barcellona? A farci ridere dietro in tutta Europa?

    Lo stadio? E chi ci facciamo giocare dentro? I giovani di belle speranze?

    VATTENE VATTENE VATTENE

    1. Su Spalletti non concordo.
      Il tuo discorso avrebbe senso se stessimo parlando di Conti o del Totti di 10 anni fa.
      Ma perché mai non dovrebbe accettare la rube? Forse perché a gennaio gli hanno portato grenier. Perché tra qualche mese si parlerà ancora del contratto di Totti e Ddr e della cessione di manolas o rudiger?
      Si, la rube rappresenta il marciume, la corruzione, lo schifo, ma noi cosa stiamo facendo per contrastare le merde?
      Nulla.
      Presidente che si fa vivo solo per lo stadio, campagna acquisti ridicola, futuro incerto, nessun progetto.
      Non ci sono le condizioni per fare un buon lavoro.
      E perché mai dovrebbe rovinarsi la carriera? Per pallotta? per lo stadio vuoto?
      A me dei titoli non importa più di tanto, la Roma la si seguiva anche con i 6 posti, ma dopo 7 anni di promesse, cazzate sul fpf, sulle plusvalenze, sullo stadio……uno s’aspettava di meglio.

  97. Anche a me danno fastidio i proclami.
    Va detto che in questo sport si sono distinti ultimamente solo calciatori ed allenatori.
    I dirigenti, Pallotta in primis, dopo gli errori di gioventù, è da parecchio tempo che non fanno proclami.
    Al massimo parlano di rimanere stabilmente tra le prime della serie A, ed almeno in questo ci stanno riuscendo, anche se la prossima stagione credo sarà per noi la più tosta con le milanesi che torneranno a competere per lo scudetto.

    Ci sono poi i tifosi che vogliono le vittorie, a prescindere da come arrivino.
    Poi ci sono quelli che vogliono il bel gioco.
    Poi ci sono quelli che se ne fregano di tutto, basta che giochi Totti.
    Io sono tra quelli che sono interessati piuttosto al progetto sportivo.
    Se il progetto sportivo è valido, i risultati sono una conseguenza.
    E il nostro progetto sportivo si deve basare a mio modo di vedere su alcuni capisaldi:
    – dirigenza che sappia farsi rispettare in Lega
    – continuità della guida tecnica. Non si può cambiare ogni anno. Spalletti merita di avere ancora una possibilità, se lo vuole.
    – valorizzazione del vivaio (riaffidare a Bruno Conti il settore giovanile)
    – prendere un DS che coniughi bene il fare plusvalenze e contemporaneamente rinforzare la rosa e che sappia lavorare in team con il tecnico
    – trattenere i giocatori più forti se motivati, altrimenti adios
    – fare lo stadio
    – riportare il tifo sano allo stadio
    – pensionare il capitano. Lo dico senza astio. Per me si poteva risparmiare questa stagione. Avrebbe dovuto lasciare lo scorso giugno. Rinnovare sarebbe un errore.
    I 15 minuti a partita è meglio farli fare a un giovane piuttosto che prolungare la vita sportiva del mito. E’ tempo che i tifosi della Roma taglino questo cordone ombelicale

    1. Concordo al 100%.
      Aggiungerei solo, ai tuoi punti:
      – avere un Presidente presente (non dico sempre, ma spesso);
      – che non stia in Albergo quando c’è Roma – Lione, pechè influenzato, ma sia presente alcune ore dopo dalla Raggi a parlare di Stadio.
      Passaggio/sintesi perfetto dell’uomo Pallotta, e del perchè lo critichiamo.
      Almeno io.

  98. A me che non si vince un titolo non m’importa una mazza. L’importante è divertirsi guardando le partite della Roma.
    A me stanno sulle palle invece i proclami, le promesse non mantenute, le bugie dei cazzarii dirigenti che ci ritroviamo.

    1. Difendono i loro stipendi, ed i loro sogni finanziari!
      In fondo viviamo meglio noi, che viviamo (ovviamente non solo…..) di passione per la nostra maglia!

      1. i loro sogni finanziari..

        concordo cucs

    2. Diciamo che anche a me dà fastidio soprattutto la promessa di vittoria non mantenuta (‘faremo Roma una regina’…’scudetto in 5 anni’…). Mi sa di presa in giro…
      Per quanto riguarda la vittoria in se invece credo abbia una sua importanza, altrimenti neanche bisognerebbe competere…vedere gli altri festeggiare anno dopo anno non è il top…poi io non chiedo di vincere ogni anni ma aspettere 20 anni per uno scudetto mi sembra esagerato 🙁

      1. si certo,
        sarebbe bastata anche una coppa italia.

  99. Quella di ieri sera è l’ennesima partita nella storia della Roma in cui ci arrivi vicino, annusi l’obiettivo, con lo stadio strapieno (perché per gli standard attuali 40.000 persone sono il pienone… ahimè), l’ambiente ti spinge alla carica, rimontiamo, facciamo, vinciamo… e ovviamente non arrivi al traguardo.
    E’ così, è la nostra storia di perdenti nel DNA.
    Quando mai la Roma è riuscita in una rimonta? Seguo il calcio da anni e anni, non è mai successo. Secondo voi in Coppa Italia come finirà? Con un nulla di fatto ovviamente.
    Fuori dall’Europa League, lontanissimi dalla Rubentus in campionato, con un piede e tre/quarti fuori dalla Coppa Italia… anche quest’anno non si è vinto nulla e il campionato è finito. In estate ci saranno diverse partenze, tra cui Spalletti (io lo cambierei solo per Conte, allo stato attuale, ma Conte non ha nessun interesse a venire a Roma, giustamente), Nainggolan e Manolas. Bisognerà ripartire da capo e ci ritroveremo fra un anno (o forse anche meno) con i soliti discorsi. Un loop infinito di lacrime e delusioni.

    1. Putroppo è così…per questo dicevo prima dell’importanza di trattenere Spalletti…6 allenatori in 7 anni è una catastrofe…bisogna cercare di trattenerlo e non a parole…vendere sia Manolas che Naingollan sarebbe l’ennesima dimostrazione di non voler puntare in alto dell’attuale proprietà: ma Pallotta lo sa che ieri siamo stati eliminati dall’Europa League? o pensa che la partita è tra una settimana? mi fa male dirlo visto che l’ho difeso parecchio però neanche una parola sulla partita di ieri, sulla permanenza di Spalletti e i big…pensa solo allo stadio…mah

    2. ma perchè questo becchino laziale spunta sempre (guarda caso), quando le cose vanno male? io già me gratto

  100. estratto delle dichiarazioni di James Pallotta dopo l’incontro di oggi sullo stadio

    “Presto ci incontreremo con la Regione. Avremo la prima pietra nei tempi stabiliti. Tutti i cittadini romani dovrebbero essere felici, o almeno l’ottantacinque percento dei romani dovrebbe esserlo (riferendosi alla superiorità cittadina della Roma sulla Lazio, ndr). Non siamo preoccupati dei tempi“.

    ma santo dio, sono cinque anni che ogni anno dice che avremo la prima pietra nei tempi stabiliti e secondo lui lo stadio doveva essere già bello che pronto proprio nel 2017, quello che proprio non riesco a digerire di questo personaggio è il continuare impunemente a raccontare bugie a dispetto dei fatti che lo smascherano puntualmente, farà pure parte della platealità che contraddistingue molti americani vedi (trump) ma sembra che ti prenda per i fondelli

    1. Analisi perfetta, caro 22 Luglio!
      Se solo vai a vedere su internet vedrai che avevano detto che i primi lavori sarebbero iniziati a Marzo 2017 (dichiarazioni società di settembre/ottobre 2016, vado a memoria).
      Tanto che scommisi una pizza con tutto il gruppo Roma Nord con cui vado in trasferta, se ciò fosse accaduto.
      Ho risparmiato le cene.
      Purtroppo.
      Pallotta è una maschera.
      Sembra un politico nostrano.
      Parole al vento.
      Mi sembra – e lo dico sinceramente – interessato solo ad avere un ok, qualsiasi ok, alla vicenda Stadio.
      Per poter vendere, con progetto Stadio approvato, e poi se i conti torneranno,con le nuove cubature, e chissa tra quanti anni, non saranno più suoi problemi.
      Mah!
      C’è molto rammarico a sapere che oggi Pallotta fosse in Campidoglio e non, ieri sera, allo Stadio.
      Perchè già ieri era a Roma.
      Io le radio non le sento, Marione meno che mai, ma la stima nel Presidente non cresce, con queste assenze.
      Dolore per ieri sera.
      Ma chi ha tanti anni di tifo alle spalle, era preparato.
      Onore alla squadra, però.
      Tutti hanno dato il massimo, con i rispettivi limiti e i rispettivi stati di forma.
      Potevamo passare.
      Non ce l’abbiamo fatta.
      Riproveremo l’anno prossimo.
      Da scrivere sul marmo a Trigoria.

      1. forse ti sei dimenticato che nel mentre hanno cambiato sindaco e l’iter è cambiato e s’è quindi ovviamente ritardato di un anno? dipende da pallotta o dalle lungaggini balorde della giungla della politica romana? a volte mi sembrate degli smemorati

      2. Per Mario brega, non so come commentare sotto il suo commento
        Pallotta non c’entra nulla con la terribile politica romana, ci mancherebbe!
        È’ follia pura quel che accade.
        Io dico solo che conoscendola non può puntare tutto sullo stadio perché cionvirrebbe dire per tanti anni continuare a non vincere nulla!
        Proprio ben consapevoli dei problemi e delle lungaggini della politica romana pensiamo all’oggi, alla prossima stagione!
        Lo stadio arriverà ma lo vedranno i miei nipoti …

    2. si ma ora va bene che fa proclami, ma che colpa ha sullo stadio? nessuna.

      Pensava di arrivare in italia e fare tutto di fretta, invece questo è un paese a rilento.

      Bugie’? dai ragazzi… Sulla questione stadio non gli si puo dire nulla, sul resto si.

  101. quanta rabbia ed ancora non è sbollita. Abbiam perso perchè, ne ho lette di tutti i colori… abbiam perso perchè, s’è fatto il turnover a giochi fatti. Chiudere le porte della stalla quando i cavalli son tutti fora non serve a molto.
    abbiam perso perchè la fortuna a questo gioco chiamato calcio serve… e però le occasioni per essere fortunato te le deve creare, mica cascano dall’alto… oppure sì?
    abbiam perso perchè il calcio è un gioco semplice e con poche regole, vince chi segna di più, facile a dirsi, hai ragione tu, è difficile!
    abbiam perso perchè se l’arbitro da rigore dubbio ed espelle il giocatore il porto non la recupera più ed in 10 contro 11 vince la giuve, oppure no?
    Il Lyone giocando di cuore e tenendo i nervi saldi, ha segnato il giusto, parato il giusto, fatto turnover ha vinto e non ha rubato niente, …. ed in tutto ciò il Presidente si fa mille mila leghe di mare per parlare di qualcosa che verrà.

    SempreForzaMagicaRoma Ave Atque Vale.

  102. LorySan 17 marzo 2017 il 12:55

    Ti faccio una domanda: Ma cosa ha il Lione piu di noi in rosa?

    Constato una certa sottovalutazione del Lione da parte di molti.
    Quando il Lione ci è capitato in sorte io ho imprecato e purtroppo avevo ragione di temerlo.
    Se poi abbiamo dimostrato di non essere inferiori ai francesi nelle due gare questo è dovuto al fatto che noi siamo comunque forti.
    Loro però hanno un attacco più completo e pericoloso del nostro.
    Lacazette, Fekir, Ghezzal, Valbuena, Cornet, Depay.
    Roba da Champions altro che Europa League.

  103. Ecco, è in queste giornate che mi sento di parlare:
    Qual’è quella cosa che profuma di rosa, la rosa non è indovina cos’è?!
    Chiaro, la rosa della roma direte voi miei piccoli lettori….la favoletta di collodi è servita al piccolo fottuto idiota!
    ….che invito a prendere in esame le rose delle squadre che sono passate e confrontarle con la roma se se ne hanno le capacità cognitive.

  104. Non si puo’ cambiare allenatore ogni anno. Io spero che Spalletti rimanga.

  105. lorysan: il lione é una squadra media di un campionato medio
    la Roma poteva batterla senza problemi, ma non é detto che senza Spalletti ti saresti giocato queste gare ed avresti raggiunto l’obiettivo

  106. Certo Lorysan …l’allenatore capace di sfruttare al meglio la grande rosa che abbiamo arriverà. …sempre il prossimo anno.
    Sono anni che nn si vince nulla ….sarà sempre colpa dell’allenatore.
    Buona giornata! Vado a lavorare

    1. …e concludo dicendo che il Lione è passato senza rubare nulla quindi onore a loro. Nn so se abbiano una rosa superiore alla nostra ma sicuramente hanno dimostrato di avere giocatori più decisivi dei nostri nelle partite che contano.
      Finiamola di crederci chissà chi….perché a livello europeo nn siamo nessuno

    2. Verissimo su questo concordo cn te, ma le responsabilità su queste partite sono tante da parte dellallenatore…

    3. Verissimo su questo concordo cn te, ma le responsabilità su queste partite sono tante da parte dellallenatore…

  107. Pallotta pensa solo allo stadio, neanche una parola sulla gara di ieri,
    neanche un messaggio ai tifosi, nemmeno una delle sue promesse (bugie) per il futuro…

    Da qui si vede quanto ci tengano a vincere i padroni gestori della Roma.

    1. su questo hai ragione peter. sono rimasto basito pure io.

    2. D’accordo anche io…questa cosa è vergognosa!

  108. Finiamola di pigliarci per il culo!
    Spalletti e giocatori hanno le loro colpe ma il problema vero è un altro.
    Le squadre come la nostra possono vincere qualcosa di significativo solo in caso di miracolo…..cosa che dalle nostre parti nn succede mai.
    Se vogliamo diventare vincenti bisogna avere una rosa all’altezza… cosa che a parte nei deliri di Lorysan nn abbiamo, e una società diversa. Fino ad allora si può puntare max al secondo posto e magari coppa Italia. …se decidono di farcela vincere.

    1. mo cn tutto il rispetto… dove stanno i deliri nel dire che l’allenatore se avesse fatto un turn over non a cavolo oggi magari stavamo parlando di qualcosa di diverso?

      Qui non hai perso perche sei piu debole, allora posso darti ragione nel dire che abbiamo una rosa scarsa, ma hai perso e ti sei giocato la stagione perche nel trittico infernale fisicamente eri a pezzi e tatticamente hai sbagliato tutte e tre le partite ( lazio, napoli e lione )…

      Di cosa stiamo parlando?

      Troppo facile dire:”Se vogliamo diventare vincenti bisogna avere una rosa all’altezza”, io non credo a queste favole, perche la rosa all’altezza per vincere la hai…

      Allora secondo te devi spendere 200mln per vincere l’europa luege? per vincere la coppa italia? per battere lazio e lione devi comprare higuain e dybala?

      Ma fatemi il piacere…

      1. Ma fammi il piacere tu…..con la rosa che abbiamo nn si può essere realmente competitivi su tre competizioni fino alla fine….sicuramente nn si vince il campionato e difficilmente si arriva alla fine di una coppa europea .

      2. Ti faccio una domanda: Ma cosa ha il Lione piu di noi in rosa? Le mdie squadre di europa luege cosa hanno piu di noi? Nulla, ma anche loro fanno 3 competizione come noi.

        Io Continuo a credere che la rosa sia stata sfruttata male.

        Perche se eri stanco in quelle tre partite, DOVEVI affrontarle in maniera diversa, non alla “viva il papa”…

  109. Basta giustificazioni! la squadra ha perso perché ha fatto un gol meno del Lione…tutto qui…come col Real lo scorso anno, dove la prestazione non era stata orrenda ma sotto porta c’erano stati troppi errori…ecco, da qui bisognerebbe ripartire. Serve cinismo sotto porta. La Juventus, ce l’ha, noi no…
    Per quanto riguarda la prestazione, poco da dire. Gara giocata a buoni ritmi, poca fortuna, buona reazione al gol preso e fisico che ha retto per buona parte del match. Se la Roma giocasse sempre così, ci sarebbero meno recriminazioni…
    Note positive:
    – Alisson è un grande portiere, almeno in porta stiamo tranquilli (visto che Szczesny probabilmente ci lascerà).
    – DDR finché regge fisicamente è ancora tra i migliori (se Paredes non gioca è proprio perché Daniele è migliore). Però il discorso fisico è fondamentale, spero siano vere le voci che vogliono Kessié e Pellegrini a Roma (senza vendere Nainggolan e Strootman avremmo un gran centrocampo).
    – Mario Rui è un buon terzino. Con lui e Emerson a sinistra non stiamo male…
    Note negative:
    – Serve un bomber vero. Dzeko ha fatto una stagione splendida ma sotto porta non è cinico. Di solito ha bisogno di 2-3 palle gol prima di segnare, stesso dicasi di Salah. O si trova una seconda punta dal gol facile o un centravanti che segna alla prima occasione.
    – Panchina corta. I cambi sono sempre gli stessi. Alcuni giocatori non sono da Roma. Se il vero Bruno Peres è questo speriamo di trovare un altro terzino…l’infortunio di Florenzi c’ha fatto proprio male…
    Ultimo punto:
    – Il mister. Spalletti ha sbagliato parecchio quest’anno ma ricominciare da capo sarebbe l’ennesimo fallimento. Bisogna continuare con lui anche se come sembra non si vince niente nemmeno quest’anno.

    1. tutto centrato ed analisi verissima

      sul mister però credo che sia lui stesso a voler cambiare aria

      1. Vero, ma bisogna convincerlo a rimanere…non a parole. Bisogna presentare un progetto vincente con 2-3 acquisti che innalzano ancora di più il tasso tecnico/fisico.
        Centrando l’accesso diretto alla Champions (fondamentale), penso che la possiamo cavare con un solo giocatore da vendere per quanto riguarda il bilancio.
        Confermando la rosa e cambiando 3-4 pedine per giocatori pi`ù forti ecco che magari il mister cambia idea.
        Penso che quando Spalletti ha preso in mano la rosa abbia detto seriamente a Pallotta che la squadra era forte e potesse vincere qualcosa…non vincendo nulla, lui stesso si sentirebbe come se avesse fallito (in parte, è così…) ma per noi cambiare vorrebbe dire ricominciare da capo per l’ennesima volta. Vorrebbe dire 6 allenatori (Luis Enrrique, Zeman, Andreazzoli, Garcia, Spalletti e appunto il prossimo) in 7 anni 🙁

    2. Concordo piu o meno su tutto, meno su piccoli aspetti:

      Dzeko ha segnato 30 goal quest’anno, forse non abbiamo idea di quanti essi siano… ha sbagliato 3-4 partite quest’anno per cause imputabili all’aspetto fisico precario ( 3249 minuti giocati, circa 41 presenze ).

      Affermiamo che giocatori che hanno segnato meno di lui sono piu cinici mentre lui che ha segnato 30 goal no… Degno del paradosso del mentitore di epimenide ahahah

      Un altro aspetto è kessie… Io piu lo guardo piu mi sembra piu lento di de rossi: corre poco, lentissimo, ma grande fisico e buona tecnica. Spendere 25-30mln per lui è un azzardo non da poco.

      1. mi sa che Kessie non verrà.. e per certi versi sarebbe meglio virare su un regista basso di primo livello

        Tanto si sa che la coperta è sempre corta ed allora metti dentro Pellegrini e prendi un regista basso che metta in panca De Rossi

      2. Non sto sminuendo l’annata di Dzeko, però bisogna constatare che per fare 1 gol di solito ne sbaglia 2-3 prima…ha fatto 30 gol? sì, ma quanti ne avrebbe potuti fare? Qui sto con Spalletti quando dice che Dzeko (come Salah) sono talmenti bravi a procurarsi occasioni da gol che poi però non hanno il killer-instint…
        Su Kessie, non condivido. Il giocatore è chiaro che sa che tra qualche mese cambierà squadra, viene dalla coppa d’africa…poi comunque Kessie nella mia testa (e spero anche in quella del prossimo allenatore della Roma) si gioca il posto con Strootman o Nainggolan…è Pellegrini chi si gioca il posto con De Rossi…

  110. L’eliminazione è sopratutto conseguenza del crollo nel secondo tempo all’andata, figlio del poco turnover, un po’ a colpa della rosa limitata, un po’ degli errori ammessi dallo stesso Spalletti.
    Sicuramente la sorte avversa c’è stata, viste le tante occasioni d’oro non concretizzate dai nostri, ma quella che qualcuno può chiamare sfiga altro non è che imprecisione e mancanza di cattiveria sotto porta, peccato che a questi livelli si paga.
    Ora bisogna guardare avanti a Coppa Italia e campionato, a cominciare dalla prossima col Sassuolo.
    I nostri ieri hanno corso tanto e per 95 minuti. Visto anche il carico arretrato, è impensabile che recuperino in un paio di giorni.
    Domenica sera all’olimpico sarà quindi necessario ricorrere ad un ampio turn over.
    Dzeko ieri sera è apparso stanco e difficilmente potrà recuperare. Magari potrà essere utilizzato da subentrante nella ripresa, quando gli avversari saranno più stanchi.
    Anche i centrocampisti hanno speso moltissimo e sarà opportuno che Grenier e Paredes si facciano trovare pronti, magari con un reparto completato dalla staffetta tra Radja e Kevin.
    Tra le note più positive di ieri sera la prestazione maiuscola di Alisson.
    Visto che non avrà più spazio in EL valuterei di promuoverlo titolare anche in campionato, anche per testarne le qualità e la costanza, in vista dell’anno prossimo.
    Quest’anno serviva come il pane la vittoria in una delle competizioni e la cosa sembra ormai sfumata.
    La partita di ieri dimostra però che le possibilità per ribaltare
    la situazione nel derby di coppa Italia ci sono ed, anche in campionato, non bisogna mollare finché non saranno i numeri a dirlo, visto che, ad esempio, una risultato della Samp alla prossima potrebbe riaprire una situazione data per chiusa, con all’orizzonte la trasferta della rubentus a Napoli e lo scontro diretto all’olimpico.
    Mal che vada tenere duro servirà a conseguire la qualificazione diretta in CL, evento decisivo per la costruzione della rosa dell’anno prossimo.

    1. oltre al centrocampo a sto giro lascerei fuori pure Bruno Peres che è apparso in caduta libera sia fisica che mentale
      Carenza tecnica a parte Rudiger la traversa l’ha spaccatata con un gran movimento da attaccante mentre su Ninja e su Salah il portiere fa 2 miracoli..

      1. Il problema è che, in assenza di Flore, non abbiamo un esterno dx di riserva.
        Può giocarci Rudiger ma anche lui ieri ha corso tantissimo ed un’altra partita due giorni dopo nel ruolo di terzino/esterno a tutto campo mi sembra troppo. Almeno Peres è uscito dopo un’ora ed avrà meno acido lattico da smaltire.
        Si poteva sperare nella promozione in prima squadra del redivivo Nura, ma per ora fatica ancora a giocare 90 minuti in primavera.
        Resta la possibilità di spostare sull’altra fascia uno tra Rui e Palmieri, ma al di là della contrarietà agli adattamenti, credo che Rui, alla prima da titolare in una partita di quel livello, debba rifiatare.
        Inoltre non so se Palmieri, ieri fuori per un guaio muscolare, sarà disponibile.

  111. una cosa mi piacerebbe vedere nelle prossime partite

    un centrocampo a 3 Paredes – Strootman – Ninja che fanno i ruoli di mezz’ala ed interdizione e un attacco con Salah libero di puntare centralmente dietro Dzeko magari faccia alla porta e la fantasia di Perotti nel puntare l’uomo sulla fascia

    Dietro 3 e 1/2 in linea con Peres o Emerson dentro e 3 centrali di cui uno (Rudiger o JJ che si occupano della fascia opposta a quella del terzino di spinta)

  112. Per non parlare poi del ds che era 1 anno che voleva andarsene ma se lo son tenutq.
    6 mesi dopo si sono presentati con massara.
    Presentazione col botto. Grenier.
    Ed ora sta accadendo lo stesso con Spalletti.
    Lasciato solo a gestire il caso totti, cessione in estate, e nessun rinforzo a gennaio.
    E palotta da quanto manca a Roma?
    Senza società forte non si farà nulla.

  113. L’unico anno in cui non abbiamo perso le partite decisive, abbiamo vinto lo scudetto, con uno squadrone nettamente superiore alle concorrenti.
    Per il resto, tanti secondi posti e sconfitte decisive (Slavia Praga, Inter in Coppa Uefa, Lazio in Coppa Italia, ieri sera, ecc.). Questa e’ la nostra storia, al di la’ dei possibili errori di Spalletti e dei nostri.
    Il Lione ha vinto grazie e due prodezze di Fekir e Lacazette. Solo con le prodezze puoi vincere qualcosa nel calico, il resto conta fino a un certo punto.
    Noi invece sbagliamo cross a quantita’ industriale e troppi goal sotto porta. E non e’ il primo anno che succeed questo. Cosi’ non si vince.

    1. Il correttore automatico inglese fa brutti scherzi! (“calico”, “succede”).

    2. infatti, a prescindere da tutti i discorsi, se el sha sul 2 1 non si caga quel gol ( merito suo essersi creato l’occasione ma la conclusione non è da grande giocatore) passiamo noi

      la differenza la fanno gli episodi e la lucidità mentale e precisione tecnica dei giocatori, i loro nell’arco dei 180, sono stati più precisi e lucidi, aivoja a dire che meritavamo noi

      ma l’avete visto peres che ha fatto sotto porta? ci si può presentare agli ottavi con giocatori del genere?

      1. Veramente Peres ieri era da prendere a calci in culo continuamente

        Per el sha secondo me è giunto il momento di iniziare a lavorare più vicino alla porta ed abituarsi a movimenti in aria perchè ha qualità tecniche e doti atletiche per farlo, non da prima punta ma da attaccante
        Se continua a restare largo diventa prevedibile

  114. GUARDA caso contro il palermo fai turn over PERCHE DOVEVI ( vincendo 3-0 ) e hai retto 90 minuti contro il Lione contro i 50 dell’andata…

    Strano vero?

    Rosa corta? Ancora cn questa storia? Scarsa qualità delle riserve?

    Mario rui alla sua prima in europa e seconda cn la roma ha convinto piu di palmieri e peres ( palmieri ci ha messo 3 mesi per imboccare la prima partita buona ).

    Elsha una sega? Perotti? Paredes? Grenier migliore in campo contro il palermo dopo due anni, quasi, di inattività?

    Nn dimentichiamoci di mr 18mln che da gennaio manco piu un minuto può fare… La scusa per nn farlo giocare? Ahh… Sarà una pippa di quelle stratosferiche.

    IO SO SOLO che se spalletti avesse usato al 100% la rosa oggi magari andava diversamente e non é una caso che TUTTE e ripeto, TUTTE le partite fondamentali della stagione le abbiamo perse…

    Causa? Rosa corta? Non scherziamo!!!

    Eri stanco fisicamente per la cattiva gestione della rosa? Bene, io che sn stanco nn faccio a cazzotti cn uno fresco, ma lo attendo, per poi ripartire di contrattacco, invece si é voluto sfidare, Lazio, napoli e Lione sulla corsa, sul fiato e infatti ci hai preso le pizze.

    A Lione potevi tranquillamente attenderli nel secondo tempo, invece nulla…

    Se stiamo fuori da europa e quasi sicuro dalla coppa Italia é merito di spalletti.

    PS: Le partite importanti le giocano sempre i titolari, succede cosi dappertutto, ergo potevi comprare anche defrel, ma nel trittico avrebbe giocato dzeko. Potevi comprare rincon, ma tanto faceva panca. Il tutto conoscendo la gestione della rosa di spalletti.

    1. su questa cosa ormai ne abbiamo scritte di tutti i colori e lo stesso Spalletti ieri nella conferenza ha messo la cattiva gestione della rosa nelle partite precedenti,

      Fuori dalla Coppa italia non ci credo ancora perchè la lezione di ieri servirà ma soprattutto l’ atteggiamento tattico di ieri e la convinzione dei ragazzi in campo mi lascia ancora con un pizzico di speranza

      Mo non è che le Quaglie siano tutta questa organizzazione di gioco e questa qualità tecnica sopraffina negli 11 in campo

    2. Quando non hai più nulla da perdere e Contro il palermo si. 15 punti in 28 partite.
      Ma di cosa stiamo parlando?

  115. poi ci sarebbe un discorso sul centrocampista centrale da fare per il prossimo anno e sulla punta di “riserva”

    Ma queste cose le dovremmo per forza di cose affrontare più avanti in virtù dell’ ennesima rivoluzione sia tecnica (allenatore e direttore sportivo) sia della rosa (addio di Totti e DDR) sia in merito alle possibili vendite

    Cerchiamo di essere concentrati fino all’ ultimo secondo di questa stagione magari riuscendo ad ottenere il secondo posto e proviamo a sgambettare le quaglie nel ritorno della Coppa Italia

    Poi a giugno si vedrà.. Tanto ormai Spalletti è già ad un punto di frustrazione personale quasi esasperata, Massara spero ritorni a fare il suo lavoro di assistente magari con ancora più occhio per i giovani e tutto il resto vedremo perchè tanto ormai questa è la strada

    A furia di cambiare speriamo che per una volta becchiamo la strada giusta

  116. Partita interpretata bene ieri sera.. peccato perchè stavolta meritavamo il passaggio..

    L’ applicazione e la cattiveria messa dai ragazzi in campo mi lascia una speranza per il ritorno di coppa italia

    2 cose però continuano a non piacermi

    1. Purtroppo DDR non riesce a reggere certi ritmi e fin quando ha tenuto fisicamente la squadra girava molto bene ed era abbastanza unita.. quando ha iniziato a calare di condizione si è limitato alla copertura degli spazi ma arretrando di molto l’ azione

    2. Una cosa che non capisco e non addito a Spalletti (spesso anche Mazzarri e Mancini facevano questo) nessuna colpa è perchè quando si deve tentare una rimonta o ribaltare un risultato più giocatori offensivi metti in campo e meno situazioni crei in quanto lasci spazio solo alla confusione.. questa cosa l’ho notata spesso e spesso non ha prodotto risultati

    Il Lione comunque ha tanta qualità tecnica nei singoli (e qualcuno non lo abbiamo propio visto come Ferri, Darder e mancava anche N’kolou oltre a Depay) e mi incuriosisce il suo prosieguo soprattutto in una possibile sfida in cui beccano il ritorno in casa

    1. aggiungo che lo scorso anno dopo l’ eliminazione ai danni del real pensai che i madrileni sarebbero arrivati in finale.. Il Lione credo che nelle prime quattro ci arriva e forse pure in finale

  117. La partita si è persa all’andata e per un semplice motivo. Rosa troppo corta e non adatta.
    Poi si possono dare tutte le colpe che volete a spalletti ma non lamentiamoci poi se se ne va a Torino.
    Nessun tecnico è perfetto ma pretendere da questa rosa di più è da stupidi.
    Non ho mai creduto che con questa rosa si potesse vincere un trofeo.
    Ero certo che prima poi Dzeko, Salah, Naing avrebbero finito la benzina e la squadra sarebbe calata.
    Se vuoi vincere qualcosa non vedi pjanic dicendo che è strootman il sostituto.
    Non compri grenier a gennaio, non hai in rosa una sola punta.
    3 anni l hanno menata con le plusvalenze, poi con il fpf, poi con le barriere, poi con lo stadio……ma questo lo chiamate calcio?
    Ahhh già in curva ci sono le puttane.

  118. Possiamo fare tutte le analisi che vogliamo ma una cosa è certa.
    Non siamo proprio una squadra fortunata!
    Iellati per aver beccato una squadra forte come il Lione (per me una seria candidata alla vittoria finale).
    Iellati per aver preso due goal della domenica a Lione.
    Iellati per l’infortunio di Florenzi.
    Iellati per la traversa di pisellone.

    1. se non batti una squadretta come il Lione non é iella
      non sei stato in grado di metterla dentro quando hai avuto la possibilità
      oggi sono mancati i killer in attacco, salah e dzeko latenti…
      niente da dire sulla prestazione
      vediamo di accontentare spalletti e riprendere fiducia e pensare al futuro con ottimismo

      1. La mia Peter non era una giustificazione.
        Anche per me ieri è mancato l’attacco è l’avevo scritto sotto.
        Questo significa che SALAH e Dzeko non possono essere spremuti come limoni altrimenti vanno fuori giri.
        Col Sassuolo largo a Elsha e Perotti.

        Detto questo concorderai anche tu che siamo una squadra sfigata.
        Nessuna squadra in serie A è stata martoriata da infortuni come noi.
        Tranne il girone di EL oggettivamente facile, in Europa abbiamo trovato spesso sulla nostra strada le peggiori o quasi del lotto. Un contro è il Genk un conto il Lione.
        Il Lione non è una squadretta.
        Per me sono sul livello del MU.
        Ieri sera non era facile uscire indenni dall’Olimpico e loro l’hanno fatto egregiamente.

  119. al 60esimo,circa,stavamo a vince 2 a 1 .

    30 MINUTI alla fine della partita e non riusciamo a segnare : ma come cavolo si fa ?

    Io sto leggendo e sentendo che il loro portiere abbia fatto il fenomeno. Fenomeno !!??!!

    Strootman,per due volte, tira addosso al portiere,Dzeko gli passa il pallone, ElSha tira fuori…
    Quali sarebbero ‘sti miracoli del loro portiere ?

    Leggo e sento che la Roma abbia fatto una partita “maschia”,grintosa.

    La Roma giocava in casa,davanti ai propri Tifosi ( stasera c’era molta gente) e doveva recuperare la partita : manco una partita “maschia” e grintosa voleva fare ?
    E che doveva,la Roma,guardarsi in faccia e vedere gli avversari segnare ( in vero,alcune volte,stasera,i giocatori della Roma si sono guardati in faccia, facendo fare , agli avversari ,giocate che non andrebbero mai fatte fare ) ?

    La partita è stata buttata,nel cesso,all’andata.

    1. Buttata nel cesso all’andata, causa coperta corta e squadra alla frutta.
      Proprio vero!!

  120. Peccato perché ce l’hanno messa tutta
    È questo è anche triste.
    Siamo una squadra che giocando bene andata e ritorno (con i suoi limiti) esce agli ottavi di EL.
    Chissà se Pallotta ne prende atto…

    1. Se fanno in modo che spalletti vada via l’anno prossimo non arriviamo tra le prime 4…
      Luciano unico perno su cui costruire.
      Totti ( ottimi suoi dieci minuti) è alla fine
      De rossi ottimo stasera, quasi.
      Dzeko è entrato nel 32 anno di vita.
      Tocca mettere mano al portafoglio caro presidente !!

      1. Io mi accontenterei di poco.
        Soyuncu, Kessie e Belotti

  121. Perotti dentro quando si fa la partita. Salah dentro quando si gioca di rimessa.

  122. Lo dico perchè ci siamo andati di mezzo ma quando interromperanno il tempo nei momenti che non si gioca come negli altri sport sarà un grande giorno
    Ragazzi mi compiaccio nel leggere che avete visto cose positive
    Io adesso vedo solo una catastrofe
    Ci tenevo tantissimo a questa europa league come sapete

    1. Ci tenevo tanto anche io.
      Persa all’andata perché la squadra è arrivata
      Anche stasera ha giocato sui nervi.
      Terribile delusione e solito sorteggio sfigato.
      Ma mai che un nostro top player risolva una partita dentro/ fuori !!
      Mai!!

  123. Oggi centrocampo ottimo con uno Strootman versione elettrodomestico.
    Bene anche la difesa ed Alisson anche se Manolas purtroppo gioca al 50% delle sue possibilità (sua la colpa del goal del Lione), forse essendosi adeguato allo stipendio che percepisce.
    Quello che è mancato è stato l’attacco.
    Dzeko e Salah ultimamente non la buttano dentro con regolarità ed oggi avremmo avuto un dannato bisogno di una prestazione super da parte di almeno uno dei due.

    1. Splendida sintesi.
      Povera la squadra che ha bisogno nelle partite dentro/fuori dei goal di salah e Dzeko!
      Asfaltano il Crotone e anche altre ….
      Ma il killer istint ce l’ha solo Radja.
      Nelle squadre che vanno avanti nelle coppe tocca che almeno un attaccante ce l’abbia

  124. Alisson gran portiere.

  125. Sono distrutto
    più del 26 maggio
    prestazione bella della Roma ma come descrive più volte la nostra storia imperfetta
    il pelato se ne può andare dove vuole
    Addio vittorie in Europa
    addio quasi per sempre mi sa

    1. ciao alex, tu sei giovane, io purtroppo ci sono abituato

      questa di oggi è la perfetta serata romanista

      1. ciao ale
        spero di non abituarmici
        se no è finita non varrebbe nemmeno più la pena di seguirla

  126. arbitro di merda

  127. partita persa per il gol della domanica di lacazette all andata e per il gol mangiato stasera da el sha

    detto cio, con una prestazione come quella di stasera la lazio la dovremmo asfaltare

  128. DZEKOOO VAFFANCULO 0 VAFFANCULO MERDA NESSUNO MAI MI HA INCAZZATO COSI TANTO MA VAI A GIOCA A TETRIS NN HAI FATTO UN CAZZO PURE JALLET TE HA SOVRASTATO NEI DUELI AEREI FU CKING IDIOT!!!!!

  129. delusione
    ottima gara, ma aver perso contro questa squadra di seghe fa male
    complimenti alla squadra comunque

    1. l’arbitro un deficiente

      ferma l’azione sul vantaggio nostro ed costretto a far entrare il giocatore del lione, che imbecille

  130. il mio cuore si è fermato per un secondo

  131. capitano fai un miracolo

  132. bravo mario
    forza diego

  133. cristo gol ingiustamente annullato ora, fortemente penalizzati dall arbitraggio satesera comunque vada

  134. ma dov’era sto fuorigioco????????

  135. ma qualcunoa battere punizioni e calci d angolo al posto di de rossi?

  136. perchèèèèèèèèèèèèèèèèè
    perchèèèè

  137. daaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii forza roma crediamoci!!!!!!!

  138. seeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    dai daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  139. esci dannata pippa e non farti più rivedere
    Dai el shaarawy fai qualcosa

  140. arbitro ridicolo, si vedeva chiaramente che beccava il difensore

  141. Manolas irritante

  142. mavaffanculo kassai

  143. abbattete peres cristo iddio

    1. quanto lo posso odiare

      1. non ne fa mai una giusta, sembra pippo

  144. Cambia qualcosa spalletti cambialaaaaaaaaaa!!!

  145. Serve più concretezza.
    Troppi errori specie da parte di Salah.
    L’egiziano segna ormai al decimo tentativo.

  146. Nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

  147. abbiamo avuto 3-4 occasioni buone, loro un cross e un gol.. bisogna fare subito il 2a1
    speriamo bene

  148. altri 10 minuti e se il risulatato non cambia dentro perotti o el saharawy per de rossi

  149. Sono Fenomeni Diakaby e Valbuena oppure i nostri non sanno difendere?
    2 gol fotocopia, uno all’andata l’altro al ritorno, praticamente dalla stessa piastrella.
    Ma che cazzo…
    Comunque siamo anche sfigati, quella palla di Rudiger ha preso la traversa interna e così potente nove volte su dieci rimbalza in rete. La nostra era la decima.
    Ed anche Kevin…

  150. Per me stiam giocando bene.

    Se si esce giocando un secondo tempo simile amen.

    1. sampei si deve vincere
      chissà quando avremo l’opportunità di vincere di trofeo europeo

      1. *un
        Troppo nervosismo

  151. un tiro un gol lione
    7 tiri un gol la Roma
    il Lione gioca palla al gervinho di turno
    noi occasioni e gioco a volonté ma niente
    troppi errori da peres a salah
    Si poteva e doveva fare meglio
    la testa!!!!!!!!!!!!!

    lorysan, basta con ste cazzate di marione, le radio, le scie chimiche….

  152. dai dai dai ce la possiamo fare

    il portiere del lione sta sera si é messo le vesti di superman senno saremmo 2-1

  153. Perchè? Cristo spalletti che spreco vedere nainggolan sulla fascia sinistra…
    abbiamo corso tantissimo
    Ma dobbiamo reggere
    Pretendo dai giocatori che diano più del massimo
    Devono entrare el shaarawy e perotti
    leverei de rossi e uno fra manolas e quel supplizio di peres forse meglio però il primo che è già ammonito e non fa più di tanto

  154. Spalletti porca troia ma che cazzo dovevi mettere dall’inizio nainggolan in mediana e 4 giocatori offensivi davanti ma porca troia
    3 gol dobbiamo fare e il tempo passa!

  155. Porca puttanaaaaaaa

  156. bruno peres vaffanculooooooooooo

  157. Pallotta,Spalletti e giocatori, annate a fare in culo a ‘nfamoniii!!!

  158. 1 a 1
    Spalletti porca troia fai entrare el shaarawy subito
    Giochiamocela alla morte tutti all’attacco
    De rossi non reggerà più di tanto questi ritmi
    Salah da bestemmie
    C’era rigore
    Dai cazzooooo voglio sta europa league

  159. come te sbaji

    mai na gioia

  160. Qui in Veneto rimbalza la notizia confermata da più fonti che Spalletti abbia già l’accordo con Marotta per un biennale con opzione sul terzo alla Juventus. Dopo Pjanic ci fottono anche l’allenatore…

  161. Lorysan.

    Tu scrivi,scrivi,dici che ci sono le prove provate ,che c’è Marione ( assolto,insieme agli altri ,quando ci fu quella sceneggiata della lettera,mandata in onda dalle iene,che causò un procedimento penale).
    Ma tu chi ascolti ? David Rossi che,quando lavorava con Marione , era filo sensi e poi,quando stavano per arrivare gli americani,diventò filoamericano (infatti andò a lavorare nella radio della società) ? Oppure ascolti quello con gli occhiali,bafffi e capelli lunghi e bianchi che,quando c’erano i sensi,diceva ” i secondi posti non vanno in bacheca” ed ora,che arriviamo secondi ,dice “il secondo posto è il nostro scudetto” ( anche lui lavora nella radio di regime) ?

    Tu scrivi di striscioni,spaccio,,prostiyuzione,per giustificare le barriere e prendi ad esempio ;facendo paragoni osceni,i tifosi della lazio che sono tornati allo stadio…

    Gli striscioni che hanno messo quelli della juve,infamando la Tragedia di Superga,li hai letti ? Li hai visti ?

    I bomboni e i fumogeni che vengono lanciati e accesi negli altri stadi dai tifosi delle altre squadre italiane,li hai visti e sentiti ?

    Solo a Roma hanno messo le barriere ,lo voi capì o no ?

    Qui bisognerebbe ricorrere al tribunale europeo per discriminazione territoriale e abuso di potere .

    La gente,anche quelli che non fanno parte del tifo organizzato nella Sud ( circa 4000 persone,più o meno), non vanno più allo stadio.Perchè ? So’ tutti ascoltatori di Marione ? So’ tutti spacciatori e mignotte che non ponno più spaccià e vendersi? O forse perchè una curva costa l’ira di Dio + iva ? O forse perché se si spostano sul seggiolino vicino al loro,prendono una multa di 160 euro ? O forse perchè ,da cuanno ce stanno gli americani (l’americano ,per meglio dire), non vinciamo più un ca.s.s.o ?
    Leggendo i tuoi commenti è come se tu fossi un referente di pallotta al quale,ogni sera,mandi un rapporto scritto su quanto accaduto,detto e scritto ogni giorno nelle radio romane e nei forum dei tifosi romanisti.

    Ora ti scrivo una cosa . Il tuo beneamato pallotta,ha detto che vuole ripuntare sui giovani,come si fece all’inizio dell’avventura americana ( quando avevamo,come allenatore, il josè buonservizi delle asturie ).
    Bene,se dovesse succedere, questo significherà campionati da metà classifica e,forse,SERIE B (o lotta per non andarci).
    Di una cosa sono sicuro . se mai andassimo in B,grazie a scelte scellerate di questa società/dirigenza ,tu saresti capace di dire :” non siamo andati in B,ma in A2… ”

    Un appello ai giocatori che scenderano in campo questa sera : un po’ d’orgoglio;
    tirate fuori li cojoni e fatece passà er turno !!! Fate l’omini pe’ ‘na vorta !!!

    Forza Roma !!!

  162. La formazione ufficiale mi sorprende.
    Pensavo ad un 4231 con con Rudiger ed uno tra JJ e Palmieri terzino El Sha in attacco e Radja trequartista, invece l’ormai consueto 3421 con Mario Rui e Bruno Peres esterni ed il solito attacco titolare.
    Rui è uno tosto, ma dal rientro dall’infortunio non ha ancora convinto.
    Vediamo se come fanno i tosti inizia a giocare seriamente quando il gioco si fa duro.
    Comunque è forse il più bravo a crossare in rosa e Dzeko potrebbe beneficiarne.
    Daje!!

  163. La formazione ufficiale mi sorprende.
    Pensavo ad un 4231 con con Rudiger ed uno tra JJ e Palmieri terzino El Sha in attacco e Radja trequartista, invece l’ormai consueto 3421 con Mario Rui e Bruno Peres esterni ed il solito attacco titolare.
    Rui è uno tosto, ma dal rientro dall’infortunio non ha ancora convinto.
    Vediamo se come fanno i tosti inizia a giocare seriamente quando il gioco si fa duro.
    Comunque è forse il più bravo a crossare in rosa e Dzeko potrebbe beneficiarne.
    Daje!!

  164. In ottica tifosi, e futuro riempimento dello stadio, è una partita importante.

    E’ una sfida che potrebbe portare ad un aumento di affluenza allo stadio di 10-15k unità in un colpo solo.

    Sappiamo tutti, in cuor nostro, che questo sarà il più classico dei mai na’ gioia; ma proprio per questo che oggi dobbiamo vincere, andando oltre noi stessi e riportando entusiamo nella piazza. Non si mai che poi giochi anche un gran derby.

  165. Stasera vinciamo 3-0 al novantesimo. …giocatevela!

    1. Mi va benissimo anche 2 a 0 al novantaduesimo!

  166. La gara si giocherà sul ritmo.

    Per me siamo più forti a parità di gambe e fiato. Il problema vero sarà resistere dal 65esimo in poi. Possiamo anche andare sopra di 2 gol, ma la realtà è che se proprio vogliono, almeno una volta, ci purgano.

    Per sperare tocca alzare un fortino in quei 25-30 minuti.

  167. Nessuno lo ha fatto notare, ma crollo del secondo tempo a parte, abbiamo avuto a Lione la solita sfiga.

    Sconfitta meritata, ma il gol di Lacazette che gol è? Mi è capitato di rivederlo e un po’ di frustrazione c’è. Il giocatore è forte ma gol così per lui non sono certo all’ordine del giorno.

    1. Sulla sfiga concordo, il primo tempo poteva concludersi con un risultato ben più rotondo del 1 a 2 per noi. Però spesso viene chiamata sfiga quella che in realtà è mancanza di precisione sotto porta.
      Su Lacazette invece dissento. Il pezzo forte del repertorio del francese è proprio la meccanica di ritiro, sempre secco e rapidissimo e spesso anche molto potente e preciso.
      Su questo fondamentale secondo me è più forte anche del pipita.
      Poi ok, sia lui che i suoi compagni nel secondo tempo hanno tolto tutte le ragnatele da pali ed incroci e tutta questa precisione concentrata in un tempo può essere considerato sfiga, ma si tratta di doti balistiche che rientrano nel repertorio dei vari Lacazette, Fekir, Tolisso.

      1. No ma concordo con te, è un tipo di soluzione che Lacazette ha, non paragonabile all’estemporaneo destro di Palmieri contro il Villareal ad esempio..

        Però boh, girarsi così – in pieno recupero – e sparare una puntazza simile all’incrocio, è un jolly a tutti gli effetti che non ti capita praticamente mai.

  168. Entro sul sito solo per dire che io alla rimonta ci credo
    FORZA ROMA DAJEEEEEEEEE!!!

    1. Io francamente spero senza crederci.
      Sarò pessimista,ma a questa squadra mancano pezzi.
      Far giocare tutte le partite a un 34enne in mezzo al campo porta a questo.
      Senza contare che Paredes,il nostro primo ricambio,vale almeno 2 volte meno del valore di mercato che la Roma gli attribuisce.
      Altro che 25 mln…

  169. Dopo aver dimostrato di essere umano,torno a commentare.
    Purtroppo la squadra ha mostrato tutte le lacune che sbandieravo.
    Pecca in qualità e in quantità.
    La serie di sconfitte dimostra che avevo ragione.
    Rischiamo di rimanere fuori da ogni competizione.
    Pallotta da la colpa a Spalletti. Più o meno come Garcia la dava ai calciatori e agli errori individuali…che buffone.
    Meno male che lo stadio si fa.
    Almeno venderà solo 3-4 calciatori importanti la prossima estate.
    Altrimenti ne avrebbe venduti 12-14…

    1. Sicuro in estate ne parte uno se non due. Ma questo è fisiologico visto che non siamo un club come Real e Bayern. Quindi ci sta che i nostri migliori possano decidere, a prescindere dalle strategie di Pallotta, di aspirare ad un top team. Il discorso piuttosto è chi viene preso come sostituto. Per questo sarà fondamentale il nuovo DS. Monchi che si avvicina al Real è una pessima notizia. Era il profilo giusto per rimpiazzare Sabatini. Massara non basta. Se Monchi non arrivasse credo che alla fine Pallotta richiamerà Baldini.

      1. Beh,sicuramente.
        Però il caso Pjanic ci ha insegnato che Pallotta vende e non sostituisce…sta qui il vero problema.

  170. La verità è che vogliono rendere lo stadio di calcio come un supermercato, anzi peggio….. visto le decine di telecamere presenti.
    Tanto controllo, tutti schedati, telecamere ovunque e sempre meno libertà, opprimere ogni tipo di euforia, agitazione, festa o sballo, contestazione.

    Spaccio, violenza, prostituzione solo scuse. Un pretesto per controllare ancora di piú.
    Siamo soltanto dei nummeri, controllati, vittime di un sistema che ci osserva, ci spia, pilota…..cellulari, pc, carte banca, spesa, tessera del tifoso…….solo numeri per tracciare.
    Che brutta fine che faremo. Da woodstock a san remo. Tutti educatamente, e robotiizati, seduti ad assistere a purghe.
    E per fare un passaporto ora sono necessarie impronti digitali.
    Altro che lorysan

    1. Purtroppo essere schedati fa parte del nostro vivere moderno Oblo, siamo tutti meno liberi. Personalmente preferisco uno stadio controllato anche se ognuno è schedato, ad un posto dove non esiste controllo, dove non esiste legalità, dove ogni atto violento rimane impunito come avvenuto spesso in passato, dove personaggi come “a carogna” tengono in ostaggio uno stadio intero e diventano interlocutori dello stato.
      Basterebbe avere uno stadio che funzionasse come quelli inglesi o spagnoli dove la gente tifa, canta, sorride e si diverte.

    2. Concordo al 100 per cento!
      Applauso

  171. Bhè ragazzi mi sembra chiaro come il sole che quello che sta succedendo al tifo romano NON SIA casuale, non solo per le barriere o per le multe, ma per qualcosa di molto piu grande che ci sta dietro.

    Faccio un esempio del tifo laziale che se ne è fregato delle barriere e di lotito ma è rientrato stabilmente in curva nord.

    perche noi non entriamo?

    sbaglio o ci giochiamo piu che un piazzamento in quinto quarto posto?

    Tutti che difendono la tifoseria ma sappiamo fin troppo bene quello che succedeva dentro la curva sud o cmq dentro le curve degli stadi.

    Lo dicono gli atti e le prove giudiziarie.

    Spaccio, minacce, vendita illegali di oggetti, prostituzione addirittura.

    NON LO DICE LORYSAN ma le prove provate.

    PERCHE QUESTA DIRIGENZA è TANTO CONTESTATA ED ODIATA?

    Molto semplice la risposta: Non favoreggia radio e capi ultra che fanno stare tranquille le folle, basta ricordare il caso MARIO CORSI in arte MARIONE, che dai sensi veniva pagato a cui gli si venivano regalati biglietti gratis cosi come a tutti i capi ultra… i sensi come i viola sapevano benissimo che per campare a roma bisognava rendere docili le masse.

    PEr esempio la questione fucking idiots, che si creò a causa di 9-10 tifosi che esposero lo striscione “che madre è una che lucra sulla morte del figlio”… radio e tifosi contestarono il fatto che pallotta non fece ricorso.

    Logicamente ragazzi ci sarà sempre qualcuno che dice:”non succede nulla in curva”, perche è logico anche ( ripetizione voluta ) che una radio libera, per esempio, non puo puntare il dito contro il tifo perche è il tifo che tiene in piedi le radio ascoltandole.

    è tutto un conflitto di interessi, ricordate.

    Questa società ha la colpa, verso i tifosi, di non mettersi a 90 per l’ambiente, tutto qua.

    1. C O N D I V I D O IN P I E N O

    2. Sai perchè è tanto contestata ed odiata ?
      Perchè vende Pianjic alla Juve, e fa finta di non farlo.
      Perchè fa finta di essere interessata ad una squadra di calcio, che vuol dire passione, che non si può incanalare come vorrebbero quelli che comandano il mondo solo sulle scommesse (hai visto Lory….. guarda sky, il termine passione oggi è utilizzato solo affiancandolo alla scommessa. Ti dice nulla il fatto che è stata creata skybet ???), ma che vuol dire anche coreografia, affetto, colore, e sfottò.
      E ci potrei aggiungere mille altri motivi.
      Anzi diecimila.

      1. fa finta di essere interessata ad una squadra di calcio ed è invece interessata solo ad un business….mi era sfuggita la conclusione.
        Che fa finta di avere un appuntamento con il Prefetto per le barriere e non ce l’ha…..
        E’ Solo il mio parere.

      2. Che fa finta di fare una campagna acquisti a Gennaio di rafforzamento, per tentare di raggiungere la vicinissima Juventus e non la fa…..
        Ma Spalletti perchè se ne vuole andare ?
        PER QUESTO.
        Sempre solo mio parere.
        E dopo Spalletti, torneremo, senza i nostri (pochi) big, nell’ aurea mediocrità.

    3. Poi se c’e altro, dietro, non lo so.
      E se c’è non mi piace.
      Ma nella mia testa c’è solo quello che ho detto.
      Per una partita come quella di domani, mancano 45.000 spettatori .
      5.000 o forse meno della Curva, ed il resto degli altri settori.
      Ma dei quarantamila degli latri settori è solo colpa della Società.
      E quindi non se ne parla.
      Io si.
      Ne parlo.

    4. questa cosa della prostituzione andrebbe resa pubblica

      credo che incentiverebbe la gente a tornare allo stadio

      1. questa è mitica……ah, ah, ah!!

      2. si scherza eh 😉

        ma mi pare un pò esagerata questa cosa della prostituzione, non riesco a immaginare come sarebbe possibile

      3. Ecco dici bene la storia della prostituzione la dice lunga sulla veridicità delle cose che accadono in curva .
        Poi sono al limite della tua scelta.
        Comincio a essere schifato dal marciume del calcio è lo seguo ancora non solo ma perché ho trasmesso questa passione a mio figlio che si è fatto 10 trasferte quest’anno partendo da Torino.
        Mi viene voglia di non guardare più le partite della Juve sai già come finiscono .
        È quello che contesto alla società Roma è anche quello: sembra quasi che gli stia bene.
        Con la campagna acquisti di gennaio (cialtronesca e nulla) sembra quasi – come disse giustamente ecovian o sampei – che ci fossimo “scansati ” dalla lotta scudetto .
        Di questa sensazione accuso la società.
        Poi certo la curva assente è triste e io fossi a Roma ( forse) andrei.
        Forse, però!

    5. Caro Lory, condivido solo in parte quello che scrivi.
      Concordo sul fatto che alcuni capi ultras e diverse radio romane, Marione in testa, siano da sempre contro la società americana perché li ha privati di consolidati privilegi e prebende di cui godevano con i Sensi, i quali, per imbonire a destra e manca, regalavano biglietti gratis anche a politici, autorità di Polizia, ecclesiastici Etc..
      Però il discorso sull’allontanamento del tifo, in generale, ed a Roma in particolare, è molto più complesso.
      Peraltro lo striscione da te indicato, magari era poco rispettoso della pietà per i defunti, ma non era quello la pietra dello scandalo nella vicenda Desantis.
      Lo striscione vergognoso è stato “daniele uno di noi” che in vece suonava da connivenza morale nei confronti di un omicida, peraltro da anni assente dalla curva sud e legato al gruppetto che ha esposto lo striscione solo dalla comune frequentazione di Casa Pound (questo dicono gli atti giudiziari).
      Bisogna rendersi conto che, nell’era della Paytv, gli 80.000 di un tempo all’olimpico non li rivedremo mai più.
      Prova ne è che tutti i nuovi stadi vendono progettati e costruiti con una capienza inferiore ai precedenti, vedi i 35mila del rubentus stadium, i 45mila di tor di valle ed i 50 Milan circa del progetto (bocciato) presentato l’anno scorso da Barbara Berlusconi.
      Se a questo aggiungi che all’olimpico, sopratutto in curva, si vede male, che i biglietti costano cari, che bisogna parcheggiare a 3km, cosa disagevole sopratutto nei giorni feriali, che ti fanno controlli che manco X entrare in carcere, che ti danno multe e poi raspo se cambi posto (solo a Roma) etc.. non c’è da stupirsi se l’affluenza è quella che è.
      Una volta se volevi vedere la partit in diretta l’unica era andare allo stadio, altrimenti c’erano Sandro Ciotti & company alla radio e 90esimo minuto per vedere i gol.
      Ora che c’è la comoda alternativa sul divano, lo stadio per attrarre i tifosi dovrebbe essere un posto dove si sta bene, ci si diverte e si vede meglio che a casa.
      Così non è , sicché……

      1. Poi c’è anche da dire che si avverte disamore per i colori, in parte per le cose che evidenzia sopra CUCS, ma solo in parte.
        Dobbiamo infatti ricordarci che veniamo da in epoca dove nei mercati, o non potevamo operare perché sanzionati dall’uefa (per il caso Mexes) oppure compravamo i vari Barusso, Pitts etc.., ma ciò non influiva più di tanto sull’attaccamento alla maglia dei tifosi.
        Ed i quel periodo di promesse tradite, o di cose fatte per finta (tipo il progetto per lo stadio presentato da Rossellina) ce ne sono state.
        Secondo me viviamo l’epoca del tramonto di un mito.
        Nell’ultimo ventennio il tifo romanista è stato illuminato dalla più fulgida delle stelle, quella di Totti.
        Oggi Totti è un ex giocatore, cosa che ormai non sfugge nemmeno a lui, però la maglia più venduta è per distacco sempre la sua e molti tifosi vivono la contrapposizione tra il suo crepuscolo e le GIUSTE scelte di Spalletti, schierandosi col capitano.
        Basta farsi un giro su pagine FB tipo “A.S. Roma libera” per avere la misura dello scollamento tra i fedeli del Capitano e la squadra.
        Dovrebbe essere un sito di tifosi romanisti, ma per quello che scrivono sembra di stare su città celeste.
        Ovviamente la società non ha colpe per l’inesorabile invecchiamento dell’ormai 40enne Capitano, ma il tifo non è razionale e ASR finisce per pagare anche il mancato reperimento del siero della giovinezza.
        La pagina potrà essere voltata solo con il ritiro del Capitano, ma per ora siamo in una fase di dolorosa transizione, e la cosa si capisce nitidament frequentando lo stadio Olimipoco, silente e bolzo finché non si scalda il 10.

  172. “Mafia e biglietti agli ultrà”, l’inchiesta che fa tremare la Juve. Il club: “Nessun tesserato indagato”
    La Procura Federale attacca: ‘Agnelli incontrava i mafiosi’.
    Droga e violenza prima delle partite, arresti tra gli ultras dell’Atalanta –
    San Paolo, parte l’inchiesta agli steward

    ….insomma, per farla breve, ancora co sta storia dei fucking idiots??
    Sono anni che in tutti gli stadi d’Italia si interviene sul sistema tifoso-stato-società perché lo prevede lo stadio di proprietà!
    È così difficile da capire??trovatevi altro su cui campare, hanno chiuso i rubinetti!

    1. Caro Santi, innanzitutto bentornato!
      Poi scusami la franchezza, quelle cui ti riferisci sono, a mio modesto parere, mezze notiziole di chi vuol far pensare che io problema dello sport siano i tifosi e non i rigori inventati a tempo scaduto!
      Ma come la mafia che ha migliaia di miliardi di euto, che controlla il mondo che gestisce il traffico di stupefacenti , si mette a delinquere per qualche biglietto da 30 euro?
      Non facciamoci distrarre dai veri problemi…
      Fucking news…..

      1. Ciao cucs, non ci siamo!
        Sono anni che butto a coppe e mi rispondete a bastoni. È evidente, dicevo, che l’ingresso di capitali stranieri nel nostro calcio sia stato possibile a patto di una strategia comune tra stato e società sportive, da portare a termine nei 5-10 anni successivi all’ingresso di nuovi proprietari, per mettere freno al circolo vizioso che ha permesso agli ultras di autofinanziarsi e guadagnare!
        è il mio pensiero

      2. ….aggiungo che, spalleggiare questa frangia nel nome del tifo passionale e la fede per la nostra maglia, sia alquanto ingenuo e, dopo 5 anni di comportamenti prevenuti nei confronti della proprietà americana non ci sia più molto da stare a discutere.

        P.S.
        Io ci sono tutti i giorni, leggo tutti i commenti, a volte decido di dire la mia altre volte faccio spallucce e “tiro a campà”

      3. commando, parli della curva in maniera romantica ed è molto bello, ma secondo te, cambiando un attimo fronte, la curva non va allo stadio per le barriere o per le multe?

        Non cadiamo in questo tranello dato in pasto al popolo… come il mal di schiena di totti.

        Dietro c’è molto di piu.

    2. Spero non penserai che io ho interesse a difendere la Juve….
      Ma il buon senso cerco di non mollarlo mai…
      Ci sarà qualche piccolo criminale che ha lucrato sulla cessione di biglietti
      Ma la mafia è altra cosa .
      Specie nel calcio .

      1. Ti giuro che il pensiero non mi ha sfiorato minimamente!

    3. Concordo con te sul fatto che sia immorale che anche un solo ultras guadagni anche solo un euro come frutto della sua passione .
      Ma – pur non conoscendo il fenomeno bene lo ammetto – anche nella peggiore delle ipotesi ( ed oggi a quel che so i biglietti gratis agli ultras sono pari a 0) lo vedo come il famoso granello di sabbia di illegalità a fronte di travi di cui si tenta di non parlare!
      Questa è la mia opinione !
      Un saluto !

  173. youtube.com/watch?v=x2UtKYXghRE

    altro che curva che deve rientrare e elemosina sky
    uno stadio intero a sostenere la squadra
    quando nascevi sapevi che tifare Roma era una passione

  174. Al di là dei discorsi tecnici, di rimonte possibili o meno, ciò che mi rattrista di più è questa assurda e inutile polemica tra società, allenatore e tifosi.
    Come possiamo sperare di rimontare risultati senza la curva sud allo stadio??
    E poi questa curva sud comportandosi così crede davvero di fare il bene della Roma?
    Una volta leggevo commenti del tipo “tifiamo solo la maglia”, ma adesso mi pare che non si tifi nemmeno più quella.

    A Barcellona erano 80.000 a credere nella rimonta e ce l’hanno fatta. E non è da escludere che l’arbitro li abbia favoriti un po’ anche perchè sottoposto a pressione pazzesca dall’ambiente.
    Se si presenteranno 20.000 spettatori, il Lione è già qualificato e l’odiosa Lazzie pure, prima ancora del fischio d’inizio. Inutile illudersi sulle rimonte senza la gente allo stadio.

    1. è gorba de pallotta ahahah

      1. Concordo

      2. in parte si, multe e casi vari di daspo sono avvenuti dopo un suo delirio verbale, cosi come l’aumento dei prezzi nei settori popolari, da 15 a 35-50 euro
        essere daspati ha un’influenza negativa sulla vita lavorativa e sociale di una persona, multati pure.
        Se ti proibiscono di ballare non devi meravigliarti se poi in discoteca non ci va nessuno

      3. E se ci saranno 20.000 spettatori, tolti 5.000 tifosi della Sud, vuol dire che ne mancheranno almeno altri 30.000, quelli che non sono fucking idiots per il nostro amato presidente, ma sembra che manchino solo gli ultras.
        La gente non va più allo stadio perchè soprattutto a Roma, ha capito che il calcio è marcio, che solo alla Juve danno i rigori, inesistenti, oltre il tempo (ed il recupero) scaduto, nelle partite clou (juve – Roma di due anni fa, e venerdi con il Milan), ma che gli stessi che lo hanno reso marcio (il calcio), hanno fatto passare l’idea, da molti seguita anche qui, sul blog, che il problema del calcio non sia il marciume di cui ho detto (e dei commenti delle pay-tv o anche della Rai, in Juve – Napoli) , ma i petardi (da evitare ci mancherebbe) o i fumogeni.
        La gente – soprattutto a Roma – è stufa e rassegnata.
        E lo Stadio a Tor Di Valle tra sei sette anni, forse, non aiuta a tirarci su di morale.

      4. peter scusami ma se queste persone vengono multate o daspate avranno fatto qualcosa? oppure sono povere innocenti vittima di una cospirazione ?

        io all’olimpico ci sono stato più di una volta e c’era questa abitudine di scavalcare i settori, perché sentono l’esigenza di fare queste cose, cosa centra col tifo

      5. stirpe: 3 gare di campionato e preliminare champions quest’anno all’olimpico
        parcheggio vietato, quindi 2-3 km a piedi, ci sono più controlli che all’aeroporto di Miami, seggiolini sporchi, steward ovunque che sembrano agenti della polizia penitenziaria, multe se vai a salutare un amico o se ti appoggi ad una barriera, sequestro di bandiere, sciarpe, striscioni genuini come quello di Albertone…
        questo non é un clima da stadio.

    2. il problema – per 22 .7.1927 – è un latro, ed anche di questo non si parla.
      Nessuno si lamenta del fatto che chi scavalca venga daspato, perchè è giusto che sia così.
      Il fatto è che a Roma – SOLO A ROMA – se in Curva cambi posto, rispetto a quello che hai sul biglietto (se due amici hanno biglietti lontani e vogliono sedersi vicini, e cosi padre e figlio) la prima volta vieni multato, la seconda daspato.
      Ma ciò che viene sanzionato a Roma, non E’SANZIONATO , dai Questori locali i tutti i settori Ospiti d’Italia, che giro con mio figlio, al seguito della Roma (quasi sempre).
      Ho due lauree, scusate se mi lascio andare ad un pò di narcisismo culturale, ma alla base di quello che ho studiato c’è che la legge è uguale per tutti, in Tutta italia.
      Ma non è tutto.
      A Roma vieni daspato per un fumogeno.
      Mio figlio era a Palermo (si, è andato anche laggiù, e derossi, utente del sito, come Lorysan , possono testimoniarlo) e mi ha mandato una foto della Curva Palermitana.
      Decine di fumogeni accesi.
      Io odio i fumogeni: ma a Roma ti daspano, a Palermo no?
      Sintesi: barriere in tutte le Curve, divieto di cambiare posto i tutte le curve d’Italia, e in tutti i settori Ospiti d’Italia, divieto di fumogeni in Tutta italia.
      O in nessun posto.
      NON SOLO A ROMA.

      1. che le regole debbano valere ovunque mi pare ovvio

        ma il fatto che vengono applicate solo a roma non deve legittimare nessuno a sentirsi libero di violarle

        è tanto difficile tifare senza lanciare fumogeni o scavalcare?

        ricordiamoci che il lancio di oggetti dentro uno stadio è pratica molto pericolosa, ricordate il petardo che uccise paparelli?

        sul cambio di posto sono daccordo, sotto quell’aspetto se le cose sono come dite voi ci vorrebbe più elasticità

      2. e poi la sicurezza è di pertitenza della prefettura

        ogni comune ha la sua, non si può costringere tutta italia ad adottare le misure messe a regime nella città di Roma, se la sicurezza per gli eventi sportivi ricadesse sulla responsabilità della lega o della fgc sarebbe un altro conto ma non è così

      3. Straconcordo con 22.7.27 ( non so come rispondergli sotto il commento ) sul fatto che non si scavalchi ( mai visto fare in trasferta e frequento solo trasferte)
        Meno che mai tolleranza con lanciare oggetti.
        Figurati al derby di paparelli, molto giovane , ero presente. Un trauma ed un incubo.
        Come ho accennato odio i fumogeni .
        Ma il cambiare posto è sanzionato solo a Roma .
        E ti vieta di vedere con un amico o un figlio la partita
        E solo a Roma
        Questo – è su questo concordi anche tu – non è giusto.
        E siccome tu sei più di altri attento alla malafede pro Juve ( e io la penso come te) mi permetto di farti riflettere che tutta questa attenzione sulle colpe ( che ci sono, ma sono minime ) dei tifosi fanno passare in secondo piano i rigori dati a tempo scaduto anche il recupero, in partite chiave – solo alla Juve .

      4. con me sfondi una porta aperta caro commando

        io già l’ho detto, quest’anno mi sono ripremesso e così ho fatto dall’inizio di campionato di guardare solo le partite con lazio e juve oltre coppa italia ed europa league

        questo perché non credo alla buonafede del nostro campionato, ho combattuto per anni tra la passione e i sospetti e dolorosamente ho preso la decisione di non vedere più il campionato e presto spero di riuscire a rinunciare anche a derby e bianconeri

        chi ama la roma come me sa quanto può essere dura come decisione

        ritornando al discorso tifosi, io non lo so se criticarli sposta l’attenzione dalla juve ma è certo che lo stadio vuoto crea grossi danni alla squadra, proprio perchè domani avremo lo stadio vuoto per me la rimonta è difficilissima, sono daccordo che le misure repressive adottate a roma fanno di tutto per allontanare i nostri tifosi dallo stadio ma è anche vero che chi continua a portare avanti questa protesta tiene in ostaggio gli abbonamenti e questo non è giusto, è un sopruso anche questo, se tu non vuoi andare allo stadio sei libero di farlo ma devi permettere a un altro di abbonarsi al posto tuo se vuole

    3. Aggiungo se non si fosse capito che concordavo – ironicamente – con Lorysan quando diceva che la colpa è di Pallotta…
      In parte si, come dice Peter…..

  175. notizia dalla spagna : Monchi al Real de Madrid ( fonte : sport.es )

    per quanto riguarda la partita di giovedì,come detto da altri qui nel forum,dovremo giocare la partita perfetta.

    Contro il palermo non mi sono piaciuti quei 10/15 minuti dove abbiamo fatto giocare la squadra siciliana nella nostra metà campo/area di rigore : se faremo così contro il lione,siamo fottuti.

    1. RAFAEL TERZINO DEL LIONE

      Ho visto la partita della Roma contro il Palermo, li ho trovati molto stanchi alla fine“.

      se lo dicono pure loro

      1. speramo bbene,fratè !!!

      2. io sono stanco di sperare in questa squadra

        dopo villareal e il primo tempo col lione pensavo fosse cambiato qualcosa nella testa, finalmente anche in europa, ma come sempre la roma ha questa capacità di farti dimenticare le mazzate passate e fatti tornare a illudere per poi riportarti di nuovo all’amara realtà

        la cosa che più mi fa imbestialire è che i laziali hanno rialzato la testa dopo il derby e ci prendono per il culo per la partita col lione, noi facciamo sempre divertire gli altri ma noi non ci divertiamo mai, sempre la soddisfazione de facce prende per culo, sempre

      3. Motivo per cui non ha senso costruire squadre carenti di giocatori dinamici.

        Ieri ho visto il Leicester e pensato “sì ok potremmo anche essere tecnicamente superiori. Ma se andiamo in Champions il prossimo anno quali dei nostri giocatori sarebbero in grado di tenere certi ritmi?”.

        Un altro sport. Ci salviamo solo perchè in serie A si gioca un calcio fondamentalmente statico.

      4. la soluzione per cambiare ci sarebbe caro sampei

        fai un campionato a 16 squadre in modo da gestire meglio le energie delle squadre e ridurre il gap con gli altri campionati sul breve termine

        non solo però, dovrebbe cambiare anche la direzione degli arbitraggi, in serie A si fischia troppo, c’è la cultura del garantismo, questo agevola le simulazioni, le perdite di tempo, falli tattici e ritmi blandi, in Inghilterra ad esempio si fischia solo se è strettamente necessario e i ritmi di gioco ne guadagnano

        la valorizzazione dei giovani: basterebbe creare delle squadre satellite da far giocare in serie B in modo che i giovani possano confrontarsi subito con un campionato duro e farsi le ossa

        con 16 squadre non dovrebbe esserci il problema delle troppe partite ma si potrebbero ridurre anche solo a 18 e anticipare il campionato a metà agosto e ridurre al minimo le pause come quella di natale ecc

        dovrebbe cambiare anche la filosofia di gioco, la serie A attraverso una presa di coscienza generale tra gli allenatori dovrebbe prediligere un calcio più propositivo e meno attendista, ne beneficerebbe tutto il circuito, ma mi rendo conto che questo è il punto più difficile che non può essere gestito direttamente dalla lega

        per quando riguarda la competitività tecnica complessiva ogni squadra di serie A dovrebbe avere un proprio stadio in modo da potersi rafforzare attraverso i suoi introiti

        le soluzioni ci sarebbero ma a nessuno importa niente perchè alla lega e la fgc interessa solo mantenere il loro status quo e i propri interessi, se fossimo in un paese normale sti criminali sarebbero stati già cacciati ma non viviamo in un paese normale e il calcio è lo specchio del paese, un marciume senza speranza

  176. Confermo la mia stima in Spalletti, ma le sue recenti dichiarazioni mi sono piaciute meno di quelle di Pallotta.
    È nn mi riferisco alle dichiarazioni sul ritorno della sud, vicenda sulla quale è sempre più difficile distinguere i torti e le ragioni ( il mio parere personale, per quanto ho visto allo stadio, è che gli ultras abbiamo molti validi motivi per protestare), peraltro fermo restando che ognuno è libero di esercitare il proprio diritto di non andare allo stadio.
    Pallotta ha detto che è stato commesso un errore a non trattenere alcuni giovani come riserve dei titolari.
    Ha forse sbagliato i toni e sicuramente la sede (una radio americana) di tali dichiarazioni, ma il contenuto lo trovo condivisibile.
    Ad esempio Sadiq poteva rimanere come vice Dzeko, tantopiù che, anche quando sta bene, a Bologna gioca col contagocce.
    Così Pellegrini poteva rimanere come alternativa a centrocampo, visto anche che è stato ceduto ad una cifra irrisoria.
    Spalletti ha avuto tutto il girone di ritorno scorso per valutare il giovane che, peraltro, è stato spesso aggregato alla squadra maggiore.
    Non averne colto a pieno le potenzialità è stato un errore suo come di Sabatini, mentre almeno in questo la proprietà non ha una responsabilità diretta, non potendo credere a delle pressioni di Pallotta per incassare miseri 1,25 mln di euro.
    Entrambi oggi ci sarebbero tornati molto utili, mentre ora per riaverli dovremo sborsare circa 3 mln X Sadiq (differenza tra riscatto e controriscatto) e, pare, circa 10 per Pellegrini.
    Spalletti, quando dice che con i giovani non si vince, mistifica parzialmente la realtà e mi ricorda un po’ il piagnina Mazzarri.
    Nessuno ha infatti parlato di costruire una squadra titolare coi giovani del vivaio, ma solo di utilizzare i migliori ed i più pronti di questi come alternative ai titolari cosa che, quantomeno per i due citati sopra, avrebbe avuto senso eccome.
    Quella di Spalletti mi sembra una posizione “ideologica” sui giovani, un po’ come quella di Mazzarri, ma è una posizione che società come Roma, Napoli etc.. non si possono permettere.
    Con i nostri numeri di fatturato almeno per alcune delle riserve attingere al vivaio è infatti una necessità, peraltro agevolata dalla qualità di diversi nostri giovani.
    Peraltro Sarri dimostra come si possa giocare bene e vincere anche con i sub20 Diawara, Rog, Zielinsky etc, i quali non saranno titolatissimi ma entrano costantemente e con profitto nelle rotazioni, così come avrebbero potuto farlo Pellegrini e/o Gerson alla Roma.
    Non credo infatti che la partita giocata da Gerson al rubentus stadium possa essere sufficiente per stroncare il giocatore, il quel peraltro nel poco spazio concessogli in EL, sebbene schierato fuori ruolo, non ha demeritato.
    Non so, poi magari vinceremo qualcosa, Spalletti resterà e società ed allenatore troveranno una mediazione tra le opposte visioni.
    Ad oggi però mi sembra che, a maggior ragione se arriva Monchi che usualmente punta molto sui giovani, lui e Spalletti abbiamo in prospettiva problemi di compatibilità.
    Pensando ad un sostituto compatibile con il DS spagnolo, tra gli italiani non mi dispiacerebbero uno tra Montella e Di Francesco.

  177. Dopo aver sapientemente incastonato la Coppa Italia tra le gare contro l’Inter ed il Napoli, la Lega si è superata nella programmazione della gara di ritorno.
    Giocheremo contro le quaglie dopo solo 2 giorni dalla gara interna contro l’Empoli.
    Idiozia pura.

    1. sei ingenuo

      non si tratta di idiozia ma di malafede

      così si assicurano che la roma non abbia le energie necessarie per recuperare il risultato, vedi lotito e la sua importanza nella lega

      è tutta una taroccata pazzesca

  178. Certe cose è meglio non leggerle.

    Mido: “Era tutto fatto. Io alla Juve, Ibra alla Roma.”

    Le bestemmie.

    1. Mi sa di panzana

    2. Concordo con te sul fatto che con il Lione è fattibile, con la Lazio meno.
      La Lazio, vista ieri sera, è squadra modesta, ma cazzuta, forte in attacco, e ben gestita da Inzaghi.
      Non aver segnato, all’andata, von i cugini, è un grosso problema.
      Poi tutto può succedere….

      1. e concordo con Derossi.
        Tra la qualificazione in EL e passare con la Lazio, cento volte andare avanti in EL.!!

  179. Contro il Lione è difficile, molto difficile visto la loro media gol nell’ultimo mese.
    Ci servirà una gara perfetta, con una difesa ermetica e cinismo in attacco.
    Idem in Coppa del Pellegrino, rimontare due gol a una squadra che ci attenderà con le barricate per poi ripartire in velocità è estremamente dura

    Le partite da non sbagliare assolutamente però, sono le due prossime di campionato, se non ricordo male doppio impegno casalingo con Sassuolo e Empoli mentre la rube avrà due trasferte a Marassi e Napoli in cui potrebbe lasciare qualche punto permettendoci un mini recupero per arrivare allo scontro diretto (17a di ritorno) col discorso scudetto ancora aperto

  180. La squadra non é completa, é stata sempre gestita male nei reparti, dopo 5 anni siamo ancora senza terzini, Digne é stato l’unico vero, poche riserve, pochi italiani, giovani abbandonati, buttati nel cesso anni di lavoro di Conti…
    Spalletti continua a blaterare sul contratto, Pallotta giustamente sottolinea tutti questi aspetti, ma dove cazzo era lui, che cazzo faceva quando avvenivano queste cose?
    Continuo a pensare che manchi una società vincente a questa ROMA e un presidente presente.

    1. e per la gara di giovedi solo 14mila biglietti venduti
      abbiamo allontanato il tifoso dallo stadio, la cosa più grave per chi ama il calcio
      prezzi esagerati oltre alle solite problematiche tipiche dell’olimpico e di Roma

      1. Come non quotare ogni singola parola.
        Baldissoni cerca di fare il suo, ma a Roma per come è concepito il calcio ci vuole di più. A Roma il presidente deve essere un uomo che agisce si, di fioretto negli ambienti di lega ma di sciabola al di fuori di essi. Fu così per Viola come anche per Sensi.
        Baldissoni è troppo “educato” Pallotta invece è troppo incisivo direi quasi fumantino, parte subito in quarta, va giù di bastone menando fendenti a destra e manca, senza rendersi conto che in questo modo colpisce indiscriminatamente sia i suoi sodali che i suoi nemici.
        SempreForzaMagicaRoma Ave Atque Vale

      2. concordo, come sempre, al 100 per cento.

  181. E’ vero che non siamo il Barcellona, che non abbiamo il pubblico del Camp Nou, che sono stati aiutati dall’arbitraggio… ma è anche vero che nè il Lione nè la Formellese sono un granchè.
    Abbiamo il dovere di crederci, di provarci, di vincere.
    Per Roma e per la Roma.
    Siamo la Roma dei 30 gol stagionali di Edin Dzeko, siamola Roma di Naiggolan e Francesco Totti, di De Rossi e Strootman.
    Facciamoglielo vedere, crediamoci!!
    Ce la possiamo fare, NOI SIAMO LA ROMA.

    1. All’impresa contro il Lione ci credo, a quella contro la Lazio molto meno.

      1. Sinceramente, andrò contro corrente e contro le rivalità cittadine ma della coppa Italia me ne frega molto meno.
        Baratterei al volo la qualificazione in EL e la vittoria del derby di campionato per l’eliminazione in coppa Italia.

    2. Però se battiamo la Lazzie siamo in finale e la giochiamo in casa, mentre in Europa, anche eliminando il Lione, il cammino è ancora lungo e difficile.

  182. Lanciamo l’hashtag IO CI CREDO – GRG
    La Grande Remuntada Giallorossa

    Lionesi e lazziesi, vi aspettiamo all’Olimpico per masticarvi e asfaltarvi.
    Non siete nessuno, noi siamo la ROMA.
    Quattro pere e tutti a casa, vi aspetta la Grande Remuntada Giallorossa.
    – IO CI CREDO –

    Più seriamente… per me Francesco dovrebbe dare l’addio al calcio a fine stagione e per questo penso da tempo che la Roma quest’anno aveva il dovere di vincere un trofeo, anche il minimo. Vorrei che lasciasse alzando una coppa, sarebbe il regalo minimo per un campione come lui.

    Se c’è uno che dovrebbe andarsene non è certo Spalletti, ma il cialtrone americano. Vendesse ai cinesi, tanto il futuro del calcio – e non solo – ormai sono loro. Una volta erano gli sceicchi, adesso sono i cinesi. Magari arrivasse una proprietà con i soldi veri – e non le promesse – per costruire la grandissima squadra che Roma capitale merita e per arginare lo strapotere mafiosetto dei gobbi.

  183. Buongiorno a tutti.
    Quando siamo ancora a doverci giocare le nostre residue carte su tre competizioni volano già gli stracci.
    Pallotta critica Spalletti e Sabatini, salvo poi ridimensionare, Spalletti risponde piccato e conferma l’addio in caso di mancata vittoria, Totti si rifiuta di entrare in campo adducendo un dolore alla schiena etc..
    Nel frattempo là sud prosegue con il suo sciopero e, stando ai dati di prevendita per giovedì, anche buona parte del restante tifo giallorosso appare distaccato ed indifferente alle sorti della squadra.
    Parrebbe un disastro anticipato, ma non è detto.
    Le cose migliori in tempi recenti la Roma le ha combinate in situazioni critiche.
    Partendo dallo scudetto con Capello, dove la scossa la diede la contestazione conseguente all’eliminazione in coppa Italia con l’Atalanta, al record di 11 vittorie consecutive dall’inizio stabilito dalla Roma di Garcia all’indomani della durissima contestazione a trigoria dopo la finale di coppa Italia persa, all’esaltante finale della stagione scorsa di Spalletti, subentrato in mezzo a mille problemi, con liti intestine nello spogliatoio, Sabatini in bilico, la questione rinnovo di Totti che teneva banco e la contestazione dei tifosi per barriere, capitano, risultati etc…
    La Roma col Palermo ha ritrovato la vittoria, la rete inviolata ed un po’ di fiducia.
    Un 2 a 0 o un 3 a 1 in casa sono risultati alla portata che ci qualificherebbero e riporterebbero la barra a dritta.
    Vale la pena crederci.
    Daje!!!

    1. Certo che dobbiamo crederci!

      Mi hai messo di ottimo umore Dero

      Daje Roma !!!!

    2. Daje !!

  184. ancora con totti vs spalletti??? totti è un ex giocatore che fa la passerella in serie a, il nostro più grande ma oramai ex…..tant’è che spalletti invece di dire a totti entra ha detto a totti “te la senti?” .. tutto il resto sono chiacchiere e strumentalizzazioni anche di spalletti ai suoi fini. Spalletti nn rimane a roma certamente nn per totti

  185. Mi caro Attilio, come ti capisco… cantavano gli “Stadio”:
    … e come il nonno di oggi sia stato il ragazzo di ieri…se vuoi ascoltare non solo per gioco il passo di mille pensieri… tu chiedi chi erano i Beatles, chiedi chi erano i Beatles… chiedilo ad una ragazza di 15 anni di età, tu chiedi chi erano i Beatles e lei ti risponderà…
    mi vien da dire oggi tutto è cambiato, tutto è diverso ma tu comunque provaci… tu chiedigli chi erano Memmo, Angelo e Geppo, chissà, anche senza saperti rispondere magari si appassionerà.

    SempreForzaMagicaRoma Ave Atque Vale

  186. caressa ,su sky,ha spiegato che totti già da giovedì aveva mal di schiena.
    questa cosa gli è stata rivelata da chivu,grande amico di totti,che ava parlato con il capitano prima della partenza della Roma per palermo.
    Totti è entrato per 5 minuti al derby di coppa italia e altre volte in passato,sempre per pochi/pochissimi minuti : perché avrebbe dovuto rifiutarsi di entrare gli ultimi 15/20 minuti contro il palermo ?
    Poi ,per quanto riguarda il vergognarsi,se totti si deve vergognare,spalletti,che ha fatto entrare il faraone e altri in zona recupero contro il lione,baldissoni,pallotta,sabatini,ecc. che dovrebbero fare ? Dovrebbero andare in giro con la maschera ?

    1. Ma se davvero aveva il mal di schiena dal giovedì sedersi anche solo in panchina non ha senso.

      E’ un teoria che fa acqua da tutte le parti.

      Per il resto Spalletti ha fatto un ottimo lavoro – difficilmente si poteva far meglio di così. L’unica cosa che davvero gli si imputa sono i mancati minuti di riposo dati ai titolari in partite già chiuse.

      Quindici minuti lì, venti minuti la e chissà. Magari pareggi 2 a 2 contro il Lione invece di crollare in quel modo. Oppure contro la Lazio ne prendi solo 1 e tutto cambia.

      Dopodichè ha cannato pure il preliminare di champions.

    2. Quello che dicono Chivu e Caressa va bene per il gossip.
      La realtà è che Totti ci contava in una maglia da titolare a Palermo.
      E l’esclusione, peraltro annunciata il giorno prima gli è andata di traverso.

  187. Alexacirealegiallorossa 13 marzo 2017 il 17:05

    Ciao down under!
    Questa situazione è inspiegabile
    Lo stesso Totti non ci guadagna

    Il problema non è tanto Totti ma tutto il mondo che ruota intorno a Totti.
    Se Francesco ha commesso l’errore di rifiutare il cambio, la cosa in sè stessa ha una rilevanza relativa. Trattasi pur sempre di Totti e qualcosa glielo devi concedere. Il tutto potrebbe finire con uno scazzo con l’allenatore e dal turno seguente tutto come prima.
    Il problema è invece che su questa storia si costruiranno castelli, ipotesi di gomblotto, faide, massacri mediatici, interrogazioni parlamentari.
    Sinora non credo si possa dire che Totti ha avuto un minutaggio inferiore rispetto a quello che meritava.
    A parte le prime apparizioni stagionali, sostanzialmente positive, ha inanellato successivamente una serie di prestazioni decisamente imbarazzanti.
    Spalletti si chiama così perché ha spalle abbastanza larghe per gestire la cosa.
    E sinora a parer mio aveva gestito bene il giocatore, anche con sostituzioni paracule a 15-20′ dal termine, per fargli prendere l’applauso del pubblico.
    Certo le ultime partite erano talmente Vitali e importanti che non c’era spazio per Francesco.
    Ma Totti questo non lo accetta.
    Pensa di poter essere ancora decisivo specie nelle partite che contano.
    Per questo se Luciano dovesse lasciarci e Totti rinnovare temo che il prossimo tecnico verrà schiacciato dalla figura di Francesco.

    1. pensa di francesco gestire l’ultimo anno di totti… da mettersi le mani fra i capelli.

      Parliamoci chiaramente, spalletti sapeva BENISSIMO che la roma non è il real o il psg e che ci sarebbero stati dei problemi economici e impossibilità nel comprare grandi giocatori.

      Il motivo del suo addio per me non è da rintracciare nel mercato, ma nei rapporti inter personali con stampa e totti.

      Perche quando dico:”di francesco, montella o gasperini non sono profili da roma”, per il semplice fatto che hanno il carattere e il carisma di stare in una piazza come quella di roma, tutto qua… verrebbero risucchiati da un ambiente e da situazioni piu grandi di loro.

      A napoli, per dire, sarri è tutelato da una stampa lecchina e situazione 100 volte minori a quelle di roma.

      Sarri a roma falliva gia dopo 3-4 mesi di gestione totti.

      1. aggiungo che rifiutare di entrare in campo è una vergogna, perche dovresti portare l’esempio alla squadra!!

        mal di schiena? Noi siamo talmente fessi da crederci?

        Hai mal di schiena e vai in panchina? cosa piu grave se il mal di schiena ti è venuto dopo in panca, ciò vuol dire che non puoi piu fare lo sportivo ( cosa che infatti non è piu ).

        Guarda caso la stampa non ci ha fatto caso, le radio servili manco…

        Voi ancora che dite:”ambiente? è una leggenda”…

      2. Il problema è che solo chi ci è passato ha gli anticorpi giusti per gestire la situazione. Lo stesso Conte avrebbe ora i suoi cazzi con Totti.
        In fondo il tecnico del Chelsea riuscì a gestire l’addio di del Piero poiché lì ci fu una decisione della società.
        Ma a Roma la società ha deciso, sbagliando, di non decidere e lascia al giocatore la facoltà di scegliere se continuare o meno.
        Per assurdo potremo arrivare a vedere un Totti giocare nel nuovo stadio e con le stesse pretese di titolarità.

    2. …anche a me piacerebbe poter giocare ancora al football………

    3. purtroppo, devo darti ragione…parola per parola…..

  188. come potrete ben sapere…..non amo entrare per commentare partite o situazioni che possano fare il bene o il male della nostra ROMA…
    Se a volte mi vedete commentare, sappiate che lo faccio solo in base a sensazioni dovute a momenti del tutto particolari…..
    Io sono nessuno ….sono semplicemente un tifoso della ROMA…
    e magari , essere tifosi di questa squadra, può dare fastidio a chi comanda il nostro calcio…
    Sfido tutti a dichiarare dove erano il 1/11/60…..Coppa delle Fiere contro il St. Gilloise mattina ore 10:45……
    perdonate le memorie di un VECCHIO tifoso della nostra ROMA:

    1. Le tue memorie caro attilio sono fondamentali
      Se raccontassi di quella partita ai calciatori attuali della Roma chissà se non proverebbero a emulare quella grande squadra che ci portò con grande fame ed entusiasmo al nostro unico finora trofeo internazionale

      1. caro Alex…lo ricordo come un sogno….un qualcosa che vive in una nebbia dovuta forse alla mia tarda età……mi ricordo una partita vissuta in curva Nord….con mio padre e diversi suoi colleghi che nel giorno di festa piuttosto che stare con i propri cari…(rammento che all’ epoca, i primi quattro giorni di novembre erano giorni di festa lavorativi…)
        eravamo in curva nord e ti assicuro che nonostante l’ orario lo stadio era abbastanza pieno…..0-0 all’ andata……era la Coppa delle Fiere……
        vincemmo 4-1….con gol di Giuliano, Menichelli, Manfredini e Lojacono……..
        ..so che questi nomi non diranno nulla a nessuno……ma ti assicuro che erano grandissimi giocatori…quelli che ci portarono poi a vincere l’ unico trofeo internazionale ancora oggi nella nostra povera bacheca….

        p.s.: …io avevo solo 5 anni….e mio padre mi portava già allo stadio…

    2. Io ho 4 anni meno di te…
      Ma nel sessantasei/67 le scale sell’olimpico in tribuna Tevere non numerata ho iniziato a salirle anche io, anche io con mio padre.

    3. Un abbraccio caro Attilio

  189. per Aeropno:
    se ti ricordi tempo addietro elsha fece un bellissimo gol di testa era il 3 aprile 2016 il derby con la lazie…. (magari sta coincidenza di date sarà profetica per il prossimo derby) Gerson era aconra lontano sarebbe “arrivato” il 1 Luglio 2016 e lucianone disse in conferenza che spesso Elsha quel colpo lì lo aveva provato a Trigoria. Aggiungendo però che il ragazzo non era “convinto” del ruolo di vice Dzeco, a lui piace spaziare sulla fascia e saltare l’uomo, lui si esalta nel gesto tecnico nella derisione dell’avversario (es il sombrero di mancini a nedved).
    Per Lumiroma, Apollo, ed Attilio IV:
    SempreForzaMagicaRoma anche quando la logica è solo una nostra opinione.
    per Sampei:
    mi trovi daccordissimo sul primo cambio: era un segnale, il secondo cambio secondo me lo ha fatto, ma non si aspettava fosse necessario inserire anche Strotty.
    p.s.
    Thiago94 torna, se l’ho fatto io puoi farcela anche tu.

    1. grazie Shoun…..siamo sognatori eterni e come tali…sogniamo sempre
      un abbraccio a te………giallorosso,..naturalmente…

    2. Mancini ha fatto un sombrero a nedved?
      Vi prego voglio il video xD

      1. refuso mnemonico, era Cafù… mancini ha fatto più di un sombrero ma non a nedved.

  190. …magari se un giorno qualcuno si cagasse i miei commenti, che come vedo rimangono sempre lettera morta, si potrebbe risalire alle nostre origini delle quali vedo che non frega un amato cazzo a nessuno….ma non è un problema…..
    l’ importante è assurgersi a mentori e citaredi di se stessi….
    Un saluto a tutti.

    1. Ciao Attilio.
      Giuro che stavo per risponderti all’appello che hai scritto sotto ma ero in un’area senza campo.
      Appello che sarebbe stato benvenuto leggendo il sito durante le vicende politiche sullo stadio che hanno diviso noi utenti più delle discussioni da pseudo-allenatori.
      E comunque ti leggo sempre con piacere.

      1. caro Down…..
        sei una delle persone di cui seguo sempre i pensieri…anche magari non condividendoli……
        ma sei sempre un mio fratello giallorosso .

  191. comunque la pensiate…..
    comunque siate miei fratelli giallorossi…
    comunque vogliate tifare….
    lasciamo stare la nostra veste di pseudo-allenatori…..e concentriamoci sul nostro amore per questi colori…
    io non ho più l’ età per andare a tifare dal vero e dal vivo……
    se avete un cuore…..provate a farlo anche per me.

    1. Ciao attilio!
      Ieri eravamo ben 5 romanisti di Acireale a Palermo a supportare la Roma!
      Era la mia prima trasferta e la terza volta che vedevo la Roma dal vivo
      Ed è stata una bella esperienza tifando una Roma in difficoltà ma che ho visto lottare e giocare discretamente
      Sempre forza Roma caro attilio
      Aggiungo che ieri Paredes dal vivo sembra un giocatore di calcio

      1. Alex…non avevo dubbi che tu fossi lì….. quando la tv SKY inquadrava il settore dei tifosi giallorossi immaginavo che tu stessi in quel settore…
        Grazie per essere un vero tifoso della Nostra Roma.

  192. Ieri scrivevo che 3 indizi fanno una prova. Mi riferivo alla conferenza di Spalletti nella quale il tecnico metteva le mani avanti circa la possibilità che qualcuno potesse rompere i coglioni nello spogliatoio.
    Tutti gli indizi portavano a Totti.
    E puntualmente il tecnico non è stato smentito.
    Se solo si fosse ritirato lo scorso anno dopo quel finale travolgente e commovente (la partita col Torino) sarebbe stato molto meglio.
    Magra soddisfazione rinnovare per far fuori Spalletti per la seconda volta.

    1. Ciao down under!
      Questa situazione è inspiegabile
      Lo stesso Totti non ci guadagna, facciamo conto che si ritirasse quest’anno, siccome ancora non si sa, ne usciremmo tutti spiazzati quindi non ci sarebbe nemmeno il tempo di organizzare il giusto tributo che merita, sarebbe come uscire dalla porta di servizio.
      Oppure se si ritira l’anno prossimo probabilmente lui e suoi tifosi vorrebbero una parata ogni settimana alla kobe bryant con relativo spazio da concedergli ogni partita dove però quest’ultimo giocava in una squadra senza ambizioni e nonostante tutto faceva anche 30 punti a partita al contrario Totti è quanto di più lontano ormai da un calciatore
      In più c’è la possibilità di mettere in considerazione il fatto che totti non voglia ritirarsi lasciando il ritiro a data da destinarsi e non è un’ipotesi così remota
      E a pagare dazio come al solito la Roma e chi le vuole bene
      Peccato come dici tu poteva uscirsene da leggenda

  193. un caro saluto ad Apollo di cui si sentiva la mancanza per le sue giuste>(secondo me) osservazioni. Un abbraccio.

  194. …ho fatto un sogno…brutto e bello allo stesso momento-……..ho sognato un risultato di 5-0…ma non so a quale partita si riferisse….e subito dopo un 3-0……grandi festeggiamenti e fuochi di artificio… poi ho visto un allenatore disfarsi del proprio contratto e lasciare la squadra e la società nella merda più assoluta……
    ..poi…una pletora di osannanti il nulla più assoluto…un ologramma di vetuste virtù a lungo esaltate e divinizzate,……..
    poi…poi…poi……………..lasciamo stare………

    ad maiora….

  195. Bentornato apollo da un amico-nemico
    Io sono un sostenitore di Lucianone ma la partita di ieri dimostra come davvero la prima settimana di marzo non ci abbia capito un c…o della stanchezza dei super titolari.
    La partita di ieri dimostra come il grande errore sia stato schierare nel derby di coppa italia i titolarissimi che avrebbero potuto riposare per poi magari giocare le 2 partite ben più importanti seguenti (a maggior ragione visto il risultato del derby!!!!!)
    Ieri i vari Mario Rui e Grenier oltre a El Sha schierato da vice Dzeko hanno dimostrato che nel periodo clou della stagione per le 3 competizioni sarebbero non solo stati utili ma perfino produttivi (è vero il Palermo non è la Lazio direte voi, ma il risultato alla fine quale è stato??? abbiamo un piede e mezzo fuori dalla Coppa Italia e ci siamo ritrovati spompati con Napoli e nel finale a Lione)
    Spero i nostri facciano l’impresa giovedì e in questo caso nel tour de force che ci sarebbe a inizio aprile Lucianone faccia tesoro degli errori commessi!

    1. Concordo su tutto, compreso il bentornato ad Apollo.

    2. perdonami se utilizzo il tuo post per entrare

    3. Sante parole

  196. @shoun

    Concordo con te nel constatare che Gerson non è certamente il sostituto ideale di De Rossi, nonchè sul fatto che tatticamente serviva indubbiamente uno con le caratteristiche di Daniele per congelarla.

    Però come dice lumi si trattava di soli 10 minuti. Bastava dire al brasiliano di dare fondo alle sue energie – pressando a tutto campo – gestendo il pallone e non sarebbe successo nulla.

    In Europa potrebbe trattarsi di un rischio, ma contro una squadra come il Palermo m’è sembrata davvero un’esagerazione. Il ragazzo sarà anche inesperto ma i due gol in 10 minuti gli avversari devono pur sempre farli.

  197. Ieri Spalletti quasi perfetto.
    Ottima la formazione iniziale.
    L’unica cosa che non ho compreso è il rischio che si è preso nel primo cambio.
    E non è la prima volta che fa cambi illogici.
    Sopra 1:0 col Palermo che produceva il massimo sforzo per pareggiare, fa uscire Grenier ed entrare Dzeko.
    Dopo 5′ minuti rimette le cose a posto tirando fuori El Sha e mettendo Kevin.
    E se avessimo preso goal in quei 5 minuti giocati con due soli centrocampisti di cui uno spompato (Radja)?
    La cosa più logica era fare un doppio cambio e basta.

    1. Primo cambio ottimo secondo me; anzi, ti dirò ti più: l’ho trovato il più logico di tutti.

      E’ servito a dare un segnale fondamentalmente.

      1. Sicuramente ha dato un segnale positivo, ma giusto quello.
        Per il resto rischio inutile.
        Il cambio di Dzeko al 19′
        Il cambio di ElSha al 27′
        E Dzeko ha segnato al 31′ quando la squadra con Kevin era più equilibrata.

  198. la prestazione della roma ieri deve essere giudicata in relazione all’avversario che avevamo come davnti. ad ogni modo credo che siano degli spunti positivi. in primis Granier che dimostra di aver un piede delicato e ottimo nei nostri schemi soprattutto il suo lancio oltre la linea della difesa , qsto ovviamente solo se attacchiamo la profondità con più attancanti. Paredes ieri ha confermato che gli manca ancora un po’ di personalità prendendosi rischi solo con le piccole. per il resto non capisco i voti alti per Peres che fa le solite cose, tradotto dribbling e perdere palla… sicuramente meglio di altre partite visto che ha segnato (ma tirato malissimo) ad un portiere che dire sega è poco.
    mario rui sa crossare e qsta è già una notizia, va sfruttata qsta sue dote soprattutto con Dzeko prima punta. vedo Rudiger involuto e meno attento evidentemente soffre un po’ la difesa a tre esattamente il contrario di fazio, preciso e puntuale e di JJ un altro da qlche settimana.
    per il resto avrei tolto il ninja vista la partita di giovedì ma forse il primo a nn crederci è spalletti, che chiaramente è deciso ad andarsene.

    1. Mario rui è cresciuto molto, in tenuta atletica intendo.

  199. 70 minuti sono pochi per giudicare un giocatore
    ma ieri Grenier ha fatto una buona gara

    peccato non aver fatto scelte simili in passato
    molti giocatori ora starebbero in condizioni fisiche meno critiche

    LORYSAN: centro suono fa cagare cosi come fa cagare teleradiostereo
    che passa da un estremo all’altro pur di difendere prima spalletti ora pallotta
    Ci vuole rispetto per le opinioni degli altri, per gli utenti, lettori e ascoltatori…
    ognuno é libero di giudicare cio’ che vede, legge e sente.
    Per me possono dire quello che vogliono!

  200. MERITO A SPALLETTI DELLA PARTITA?

    Spalletti era COSTRETTO a far giocare i ricambi, le riserve ed erano ben 6 quelli nuovi.

    Per quanto si continui a dire ROSA CORTA, io continuo a pensare che a parte il sostituto di dzeko ( el sharawy ha dimostrato di poter giocare al suo posto, ma solo oggi se ne accorge?) tu hai tutto per poter affrontare campionato e coppe.

  201. Claudio Moroni a Centro Suono Sport: “Pallotta non è il mio presidente. Quando parla di giovani vuol dire che non vuole vincere trofei importanti e non vuole competere con la Juve e con le grandi d’Europa. Fino ad oggi sul mercato si è comportato come Rosella Sensi e Lotito. Spalletti ha fato i miracoli con quello che ha a disposizione”.

    Questo vi fa capire la merda ( scusate il termine ) che aleggia a roma nelle sue radio.

    Gente che fa radio e si professa professionista mettendo alla gente fumo sugli occhi.

    Che belli i tempi di PIT, SIMPLICIO… Ma io non mi scordo diamutene in champions contro l’arsenal, ma perche loria al derby?

    Mercati da massimo 10-15mln con giocatori presi a zero di una scarsezza inaudita.

    Ma perche non ricordare i 5000 mila “tifosi” esperti di calcio alla presentazione del MO TE GONFIO di 110kg?

    MA VOI NON VI ACCORGETE di cio che sta a roma? e parlo dei residenti a roma!!!

    Ormai quello che si sente su radio e si legge sui giornali, è tutto falso perche si scrive e si parla per antipatie e simpatie. NON ESISTE OBBIETTIVITA!!

    1. Lorysan.

      Questa dirigenza /società ha a disposizione giornalisti e commentatori radiofonici di regime, “schierati” a suo favore,come nessuna altra dirigenza nella storia della Roma.
      Gente che prima,con altre dirigenze,diceva ” i secondi posti non vanno in bacheca ” e oggi ,perchè pagati da questa dirigenza/società ,dicono ” il secondo posto è lo scudetto della Roma “; ” con lo stadio vinceremo titoli e trofei “.
      Uno di questi “servi di regime” disse che questi americani fossero dei veri miliardari.
      Vogliamo parlare dei fenomeni comprati da questa società ,della sua politica “del prima vendo e poi compro ” ?
      Scrivi di passate gestioni che facevano campagne acquisti di 10-15 milioni .
      Adesso,invece, che fai ? hai comprato CR7,Messi,Ibra ?
      Hai comprato 3/4 giocatori medio/buoni ( subito rivenduti) e molti panchinari,riserve di quelli che andavano n tribuna, “titolari” di squadre di medio bassa classifica e gente proveniente da infortuni gravi e/o ancora infortunati : il CTO di Roma si è proposto come main sponsor .
      E non mi venire a parlare,come fa baldissoni,di avere trovato una società allo sbando e di FPF ( basta leggere il bilancio di quando sono arrivati gli americani e il FPF è stato fatto dopo l’arrivo degli americani).
      Prima si vinceva e si è vinto .Ora non si vince e non si è vinto niente.
      Non c’è voglia di vincere;è tutto un susseguirsi di scuse,di alibi e di promesse vuote : “saremo la principessa d’Europa,la squadra più forte di tutte…”
      La Roma è diventata una squadra futurista : faremo,vinceremo,diventeremo…

  202. Mi sono perso qualcosa ma non leggo post e commenti di Thiago 94 da un bel po, con il quale è stato sempre bello confrontarsi

  203. concordo sulle pagelle.
    Saluti a tutti e SempreForzaMagicaRoma: #io ci credo GRG GrandeRemuntadaGiallorossa

    … chiacchierata via skype con “l’amico” in Trigoria: “adesso ti spiego l’affaire (scritto alla francese) Gerson”
    al brasiliano era stata regalata la maglietta numero 10 con il suo nome, perchè era previsto il ritiro di Totti era tutto stabilito, poi qualcosa è cambiato. Prima di andare avanti preciso che, con tutto il rispetto per Apollo e le sue idee che spesso condivido, sono un Tottiano convinto ma anche realista.
    Postulato quanto sopra vado avanti. Totti “occupa” un posto in panca, e se ci fosse Gerson ne occuperebbe un altro, per il solo ruolo di vice-Dzeco. Spallo visto la “impossibilità” dovuta per lo più a cause ambientali e strumentali di poter usare Gerson scavalcando Totti con un esordiente e visto che l’esperienza si guadagna solo sbagliando (al primo errore Gerson sarebbe stato triturato) ha fatto debuttare Gerson con la juve per vedere se aveva la “stoffa” per fare quello che sta facendo adesso il Ninja. Lo avrebbe avanzato sempre più d ruolo, di partita in partita. Totti ha fatto capire che rimaneva, la partita con la juve non è andata bene e quindi il tutto è stato rimandato e qui entra l’idea del prestito a Gennaio in attesa che la situazione Totti cambiasse. Ci crediate o no la maglia n10 con il nome Gerson non era una boutade, “loro” ci credevano per davvero ed il ruolo che adesso riveste il Ninja, in precedenza era stato pensato per Gerson come acclimatamento e come cambio di modulo in caso di uscita di Dzeco a partita in corsa.
    Ave Atque Vale.

    1. beh non sembra una storia tanto campata in aria
      Che Totti sia ingombrante già con la sua ombra è chiaro a tutti soprattutto a chi cerca di vedere risvolti tattici e tecnici nella squadra

      Ad oggi, il Totti visto nelle apparizioni fin qui collezionate, che fatica anche a corricchiare per il campo in modalità calciatore professionista sia diventando “un problema grave da gestire” è altrettanto chiaro

      Per me adesso è arrivato il momento che finisca la storia di Totti calciatore perchè semplicemente non lo è più.

      1. Ormai la storia totti è archiviata. E finalmente lo ha capito pure lui. Non è un bello spettacolo vederlo rotolare in campo solo per un paio di minuti ogni dieci partite.

        Il problema è ora de rossi.

        Che deve essere gestito come totti si sarebbe dovuto gestire 10 anni fa.

        De rossi una partita intera fa schifo.

        Ti può fare anche 2 o tre lanci perfetti a partita o come li fa ancora totti, ma il calcio è tutta un’altra cosa.

        Lo fai entrare come ieri nell’ultima mezz’ora diventa invece la salvezza e l’unico modo per portare a casa il risultato.

        La domanda però è: gli bastera?

        Secondo me non.

        Spero vada via, guadagni un sacco di soldi, vinca tanti trofei, ma alla roma se non si adatta come totti non ha voluto fare per anni, saranno solo dolori. Senza contare che paredes e grenier ne risentiranno e ne riswnte pure naigollan che gioca fuori posizione con esiti nefasti anche se lui non se ne accorge e si sente supervalutato.

        Non è un attaccante e non lo sarà mai.

  204. I cambi mi son piaciuti nella tempistica – giusto mettere Dzeko in quel momento, così come è stato giusto inserire Strootman a 18/20 dalla fine.

    Continuo a non capire però, perchè sul 2 a 0 a 10 minuti dalla fine non si possa mettere Gerson anzichè De Rossi. Non capisco di cosa Spalletti abbia paura ogni volta.

    1. Gerson non è stato comprato per fare il sostituto di DDR, poi, magari, per motivi “ambientali” imparerà a gestire quel ruolo, sempre che non venga prima venduto e/o cambino le situazioni “ambientali”.

      1. si ma se lo metti alto e lasci paredes basso per gli ultimi 10 minuti di gara contro una squadra che non riusciva più a fare 2 passaggi non saremmo di sicuro morti.
        Perdipiù la difesa della palla almeno sul primo stop il ragazzo la sa fare, quindi uno scarico palla lo potevi fare anche su di lui

        Ieri si trattava di far trascorrere i restanti minuti a risultato acquisito

  205. Grenier alla Pjanic. Sul primo assist, non fosse stato per il nome sulla maglia, sarebbe stato lui.

    1. beh bel giocatorino
      ieri ha cercato di fare entrambe le fasi ma soprattutto ho visto che alza al testa e passa la palla con naturalezza cercando sempre un filtrante o una buona apertura

      Non dipingiamo un fuoriclasse sicuramente ma un giocatore di classe che gioca spesso a 2 tocchi che gli consentono di sopperire alla scarsa velocità

      Bello l’ assist ma soprattutto bene il fatto che lo abbia ripetuto ottenendo lo stesso risultato (mettere il compagno d’avanti al portiere) indice di visione di gioco e piede educato
      Dire che può aiutarci e bene nelle rotazioni del centrocampo non è utopia

      1. Esatto.

        Testa alta, posizionamento di taglio del corpo, giocate di prima, visione a 360 del campo.

        Ho trovato tutto ciò è appagante per gli occhi.

  206. Innanzitutto saluto tutti.
    Amici e nemici.
    Soprattutto gli ultimi, che un po’ mi mancano.

    Però devo dire anche che è da mesi che il sito e il blog mi sembrano abbandonati e non me lo spiego.
    Vero è che spesso quando la roma vince non provoca discussioni, però ho notato un dettaglio.
    Non so se qualcuno dello staff o Francesco Grozio proprio seguano questa discussione e tuttavia mi sembra che con la nuova grafica del sito stesso, ci siano stati dei miglioramenti, però un particolare solamente mi da molto fastidio e penso sia la causa dell’abbandono, e dunque se si provvedesse tornerebbe anche meglio di prima.

    NELLA HOME PAGE, PER OGNI SINGOLA DISCUSSIONE NON è INDICATO IL NUMERO DEI COMMENTI PRESENTI.

    PER FAVORE PROVVEDETE.

    1. Bentornato !!

  207. Le mie pagelle di PALERMO-ROMA

    SZCZESNY 5,5: Compie una papera alla Goicechea ad inizio partita che avrebbe potuto complicare tutto, ma viene graziato dalla bandierina (col senno di poi fuorigioco inesistente, anche se il non tocco di Alesaami era difficilissimo da vedere).
    Altra mezza papera su un tiro forte centrale che non trattiene. Più timido del solito nelle uscite. Si avvicina alla sufficienza grazie a due buoni interventi bassi su tiri a fin di palo.

    PERES 6,5: il gol a chiusura di un contropiede a tutto campo e la corsa instancabile gli valgono la sufficienza piena, anche se continua a mostrarsi discontinuo, talvolta molle e superficiale in cose semplici.

    RUDIGER 5,5: Ci mette la solita strapotenza atletica, ma dosa male le forze e cala nel finale. nestorosky è un brutto cliente che ogni tanto lo buggera. Si divora un gol davanti alla porta.

    FAZIO 6,5: Forse anche complice un avversario più modesto degli ultimi, ma torna sui suoi livelli di sicurezza e precisione in difesa, sventando alcune palle pericolose e prendendole tutte, ma proprio tutte, di testa.

    JJESUS 6,5: Prestazione attenta e continua condita da poche sbavature e tanta presenza in chiusura, sia al centro che sulla fascia.

    MARIO RUI 6: All’esordio in campionato dal primo minuto, si limita al compitino, con un iniziale disagio anche nel trovare la posizione da esterno di centrocampo.
    Nel complesso una gara ordinata e senza acuti, dove riesce a farsi trovare pronto sia in chiusura sulla fascia che in sovrapposizione.

    PAREDES 7: Si fa trovare pronto alla prima con fuori DDR e Kevin, quindi con le chiavi del reparto in mano. Stante la compresenza del compagno tecnico si occupa principalmente della fase di smistamento del gioco ed interdizione, facendo girare bene la squadra è chiudendo gli spazi. Interpreta correttamente le fasi del gioco pestando quando serve.

    GRENIER 7: Due pregevoli assist all’esordio, uno malamente sprecato da Radja, ed anche molto lavoro in mezzo, non solo in fase di possesso.

    RADJA 7: Non benissimo nel primo tempo, dove si mangia un gol servito su vassoio d’argento da Grenier e perde alcuni palloni, apparendo stanco. Poi però si scoccia e torna il solito straripante Ninja. Chiude la partita con un pregevole assist per Dzeko.

    EL SHA 6,5: spinge con costanza sul lato sx provando senza successo l’imbucata per i compagni, poi si fa trovare pronto sulla bella palla di Grenier. Spreca il bis con un controllo un po’ macchinoso davanti a Fulignati.

    SALAH 6,5: Parte da punta avanzata, ma è spesso costretto a rientrare per aiutare Peres. In uno di questi rientri fa mirabilmente sponda di tacco in ripartenza liberando il contropiede. Molto lavoro al servizio della squadra. Cala nel secondo tempo ed esce per rifiatare in vista di giovedì.

    DZEKO 7: Entra per aiutare la squadra che fatica a rimanere alta. Come sempre funge alla grande nel ruolo di “pivot” e dopo aver sparato alle stelle una buona palla a centro area ne insacca un’altra in contropiede, di fino. E sono trenta gol stagionali.

    DDR e KEVIN: s.v. Entrano nel finale per dare copertura in mediana, ma la partita volge in fretta ai titoli di coda.

    1. Dimenticavo:
      SPALLETTI 7: In vista del complicatissimo ritorno di EL sceglie coraggiosamente un 11 con alcuni giocatori praticamente all’esordio, come Grenier e Rui, ed altri bisognosi di ritrovare minuti e fiducia, come Paredes ed El Sharawy, concedendo riposo ad elementi fondamentali ma stanchi. La squadra appare subito ben messa in campo ed in grado di gestire il match, fatta eccezione per la paura sulla papera graziata di Szczesny.
      Azzecca anche i cambi, compreso quello di Dzeko che dona al bosniaco il gol n 30 e la giusta fiducia in vista del Lione.

    2. Come scritto sopra, concordo totalmente con le pagelle.

  208. Lanciamo l’hashtag IO CI CREDO – GRG
    La Grande Remuntada Giallorossa
    Lionesi e lazziesi, vi aspettiamo all’Olimpico per seppellirvi sotto 4 gol!!
    Per masticarvi e asfaltarvi.
    Non siete nessuno, noi siamo la ROMA.
    Quattro pere e tutti a casa, vi aspetta la Grande Remuntada Giallorossa.
    – IO CI CREDO –

    1. Sinceramente, baratterei l’uscita dalla CI contro le quaglie in cambio della remuntada in EL e magari della vittoria nel derby di campionato.

  209. Senza troppi giri di parole Spalletti ci sta salutando.
    Con che abilità ha scaricato tutte le colpe su pallotta… e come dargli torto

  210. Ormai il ninja è bruciato.

    una involuzione simile da dopo l’inter non l’avrei mai immaginata.

    Grenier e paredes i migliori.

    1. Bentornato!
      Vero, buona prova di Leandro e Grenier.
      Stasera Spalletti ha trovato altri due cambi affidabili, Grenier e Mario Rui.
      Finalmente una formazione di buonsenso con 6 novità rispetto alla gara precedente.
      Ancora non capisco la logica dei cambi durante la partita.
      Toglie Grenier e mette Dzeko.
      Dopo 5′ toglie ElSha e mette Kevin.
      Troppo banale fare un Grenier-Kevin e un Dzeko-ElSha!

      1. prima mette dzeco per far capire alla squadra che deve attaccare, far gol e chiudere la partita. Poi mette Strotty per fare diga a centrocampo (quello che non ha retto quando abbiamo “perso” con il Lyone) e ribadisce mettendo DDR .

  211. Ma che cambio è?

  212. Troppi goal sbagliati!

  213. Primo tempo buono considerato che molti giocatori giocano insieme per la prima volta.
    Bene il 3:5:2
    Radja sul centrosinistra e Grenier sul centrodestra.
    Ottimo il faraone italiano.

  214. Giusti tutti i cambi.. Importante il riposo x tanti giocatori, adesso chiudiamola e palleggiamo x risparmiare energie

  215. bisogna concretizzare cazzoooooo
    bella sorpresa Grenier titolare
    gia avete rottamato spalletti?
    basta un’occasione per lasciarvi andare a fantasie fetish…
    dajeeeee

    1. Per la precisione si è autorottamato.
      Se dopo una quasi esclusione dall’EL e Coppa Italia, distante anni luce dalla Juve in campionato, continua a dire che se ne andrà se non vince qualcosa ……..
      E se non si autorottama lui, mi sa che ci pensa Pallotta.
      Non so te, ma io non ho buone sensazioni su un suo rinnovo.

    2. finalmente l’ha capita… magari se la capiva prima, avremmo avuti altri risultati. Ma tant’è per ora godiamoci questa vittoria e speriamo che la lezione al pelato sia stata sufficiente e che da oggi in poi faccia un turnover intelligente senza mettere giocatori fuori ruolo, oggi per esempio sarebbe stato meglio mettere il ninja dietro e grenier più avanti. Ma siccome abbiamo vinto gliela lascio passare.

      1. Per la verità era un 3:5:2
        Quando attaccavamo Radja giocava tra le linee, mentre quando difendevamo si portava sul centrosinistra con Paredes al centro e Grenier sul centrodestra.
        Tatticamente niente da dire oggi a spalla.
        Io avrei messo Kevin al posto di Radja, ma Luciano ha fatto invece uscire Grenier, forse perché ammonito.

      2. corretta analisi down ma era un 3421, buena noce e SempreForzaMagicaRoma.

  216. Una staffetta Radja Kevin nel 2 tempo sarebbe opportuna

    1. Concordo.
      Per avere qualche speranza di passare in EL ci serve il miglior Radja e quello di oggi sembra già stanco.

  217. Ufficiale

    ROMA (3-4-2-1): Szczesny; Ruediger, Fazio, Juan Jesus; Bruno Peres, Paredes, Grenier, Mario Rui; Nainggolan, Salah, El Shaarawy.

    Ok, molto meglio dell’ufficiosa.
    Radja però lo porterei dietro e avanzerei Grenier.
    Sulla carta almeno 6 giocatori sono riposati e questo è un bene considerato che la gara è tutt’altro che facile.

  218. Saluti da Palermo
    Prima mini trasferta
    Roma non mi deludere
    Dajeeee Romaaaaaa

    1. C’è anche Radja4 allo stadio.
      Bravi!
      Sempre Forza Roma

  219. Salah secondo me è l’unico che di riposare aveva non troppo bisogno.

  220. xme nn vinciamo neanke stasera.
    la squadra si è sciolta mentalmente e sinceramente nn è mica una novità.
    la vera novità era l’impressione di essere divenuta continua nei risultati e soprattutto forte di testa e di gambe. ma siccome nn ci smentiamo mai..

    1. So’ scarsi dai. Almeno per oggi mi sento moderatamente tranquillo.

  221. Ufficiosa.
    Szczesny, Rudiger, Fazio, JJesus, Peres, Paredes, Strootman, Mario Rui, El Sha, Radja, Dzeko

    Oggi qualcuno stramazza a terra infartuato

    1. Ufficiosa ma nn ufficiale!!!

      Spalletti in conferenza:”giocheranno 4-5 giocatori che in coppa non hanno giocato. Dzeko riposerâ. Totti in panchina”.

    2. se manco stasera fai giocare Totti, Gerson & company.. bè mi sa ke il mister si sta incartando su stesso (e nn sarebbe la 1volta ke xde il timone dlla nave).

  222. Cioè il Chelsea ha vinto la Champions con Di Matteo…

    1. Subentrò a metâ stagione nell’ultimo grande chelsea dei senatori… Poi si é visto che carriera ha fatto successivamente…

  223. Che Monchi possa arrivare ci credo, che Emery sia un’alternativa plausibile faccio fatica.

    Detto questo, in un campionato tattico come il nostro, è tutto da dimostrare che Emery sia meglio di Gasperini o Di Francesco. Non c’è nulla che mi porti a pensare che sia così.

    Basta vedere cosa ha fatto in Inghilterra un allenatore mediocre come Ranieri, per capire come la scuola italiana resti ancora la migliore in materia.

    1. Che poi il PSG dovrebbe pure liberarlo per consentirgli di venire da noi. Facile.

  224. LorySan 12 marzo 2017 il 14:47
    emery verrebbe? secondo me si, perche se dovesse venire monchi alla roma, emery sarebbe piu di un ipotesi e sul contratto i soldi ci sarebbero

    Se venisse Monchi…..
    Ma verrà?
    E comunque ritieni plausibile che un allenatore come Emery rinunci al PSG (pieni di soldi) per passare alla Roma.
    Altri pensano che Conte rinunci al Chelsea per venire alla Roma.
    Mah, beati voi che siete così ottimisti.

  225. Devo dire che tranne Zeman, gli allenatori scelti son stati sempre buoni.

    Luis Enrique era stata una bella scelta di per se, non ha funzionato perchè alla rosa mancavano ancora troppi tasselli per interpretare correttamente la sua filosofia di calcio. Avesse avuto Benatia anzichè Cassetti è chiaro che il rendimento di una linea di difesa alta sarebbe stato ben altra cosa e i risultati diversi.

    Garcia stesso – senza dimenticare che la prima opzione era Allegri – è stata una scelta azzeccata. Il record di punti lo dimostra. L’errore è stato trattenerlo a tutti i costi quando le cose son precipicate, non tanto sceglierlo in origine.

    Montella fece bene.

    Spalletti sta facendo bene.

  226. Di Francesco? Montella?

    Politica giovani?

    Fatemi capire: Vi lamentate che nn si vince e volete una politica giovani?

    Ci si lamenta che nn si vince e si vuole di Francesco o Montella?

    Serve gente che a roma non ha nulla a che fare.

    Un emery per me sarebbe perfetto; con mochi formerebbe una coppia vincente, cmquella di Siviglia.

    Serve un allenatore senza pippe mentali o manie di fenomenite!!!

    PS: Cm detto da un utente sotto, ma spalletti pensava di andare al real? O di rilanciarsi nella roma per poi approdare in un top team?

    1. Pronto Emery viene alla Roma?
      NO, grazie.
      Cosa fai Lory?
      Quali allenatori prenderesti a quel punto?
      Non ce ne sono molti in giro che verrebbero da noi.
      Non ti ricordi che difficoltà prima di prendere Garcia?
      Non penso che possiamo avere pure la puzza sotto il naso.
      Di Francesco sarebbe ottimo.

      1. Però poi nn lamentiamoci se nn vinciamo nulla… Perche prendere di Francesco sarebbe un netto passo indietro in un percorso di crescita.

    2. Fare la politica dei giovani non significa diventare il Sassuolo, ma avere in rosa quei 3-4 elementi giovani di prospettiva da far crescere insieme ai titolari.
      Tipo il Napoli con Rog e Diawara.
      Di Francesco è un passo indietro?
      Sicuramente non dà le stesse garanzie di Spalletti ma non vedo molto meglio nel panorama italiano a meno di non prendere uno straniero e gli stranieri sono sempre un rischio.
      Preferisci Montella, Sousa, Juric, Gasperini, Giampaolo, Donadoni, Ranieri, Guidolin?
      Anch’io prenderei Conte, ma verrebbe?
      Emery, un altro che mi piace, verrebbe?

      1. Down sai, ci sono allenatori e allenatori, allenatori che da top team, da medie e piccole squadre e per come la vedo io di francesco è un allenatore da media serie A come gasperini e giampaolo.

        emery verrebbe? secondo me si, perche se dovesse venire monchi alla roma, emery sarebbe piu di un ipotesi e sul contratto i soldi ci sarebbero.

        Se tu vuoi avere la speranza di far qualcosa ti servono questi profili, gente con esperienza internazionale, gente con le palle che consoce determinati palcoscenici e che ha vinto qualcosa.

        anche a me di francesco affascina, pure gasperini e montella, ma non sono profili da roma ( montella è un buon allenatore ma a roma non ce lo vedo ) , mi dispiace dirlo.

      2. Poi sul fatto dei giovani mi sembra chiaro che spalletti non si fidi, non perche non valgono ma perche preferisce gente che PER LUI ha piu esperienza.

        però se uno ci pensa, spalletti di giovani ne ha lanciati e li usa come rudiger, palmieri, paredes alle volte, allison in coppa…

        Il punto è che a noi serve uno che usi al 100% la rosa che ha, non un 60-70% e che non abbia guerre clandestine.

    3. Emery, probabilmente lo devi pagare un po’ più di Spalletti…….Monchi, non credo venga a fare opere di beneficenza …..viste le finanze (!!!???) della società, che probabilmente rinnoverà per la felicità degli odierni tifosi della Roma, contratti a giocatori sinceramente improponibili per limiti di età, non vedo davvero la famosa luce in fondo al tunnel…
      Credetemi…in più di 50 anni di Roma ne ho viste davvero tante……ma, come diceva la vecchia che non voleva morire, quello che sto vedendo e vivendo ora, non pensavo minimamente di poterlo vivere e vedere.
      Abbracci giallorossi.

      1. p.s.: ..leggo e trascrivo solo ora———-Miura immortale, segna a 50 anni e 14 giorni in J League. È record!……
        come si diceva ai miei tempi….Beati i cazzi tuoi !!!!—…….aspetta nove anni e poi parla….
        A buon intenditor….

        abbracci giallorossi.

    4. Credo Spalletti sia tornato per via del figlio.

  227. @down

    I soldi di Alisson son stati ben spesi, e , in nessun modo, possono essere annoverati nel computo di quelli da cui Spalletti non ha potuto attingere in estate.

    Ieri o domani, un portiere dovevi prenderlo. La cifra spesa era comunque destinata a quel ruolo – se non è Allison è Sportiello, o chi per lui. Insomma son soldi bloccati che prima o poi avresti dovuto spendere.

    L’acquisto di Gerson ce lo saremmo dovuto risparmiare. Non tanto per la cifra spesa (comunque eccessiva) ma perchè effettivamente era davvero troppo indietro.

    Son discorsi però che facciamo a posteriori e che hanno poco senso. Ragionando similarmente si potrebbe dire che è colpa di Iturbe se adesso non abbiamo un vice Dzeko. Il che è assurdo, pochè a posteriori anche Manolas e Rudiger li pagheresti più di 15.

    1. Soldi spesi e conteggiati al bilancio di giugno al pari di quelli di Gerson.
      Magari non ci vendevamo Pjanic o perlomeno non avevamo l’urgenza di farlo entro giugno dandolo alla Juve.
      Ma sono discorsi a posteriori fatti dopo aver visto all’opera Spalletti.
      Ipotesi su come si sarebbe potuto vincere quest’anno accontentando il tecnico.
      Non sono miei desiderata.
      A me va benissimo Alisson, figurati!
      Anzi trovavo fin esagerato avere due portieri top.
      E aggiungo.
      Mi vanno benissimo anche acquisti come Gerson.
      Se si ha però un allenatore in grado di valorizzarli o se si predispone un programma per farli crescere.

  228. @down

    Sul toto coach trovo che la scelta più logica e sensata possa essere proprio Di Francesco. E’ sicuramente pronto per fare il salto e il suo gioco può crescere ulteriormente in virtù di una rosa più competitiva.

    Lo stesso Gasperini, mi beccherò gli insulti del sito, ma è un nome che mi stuzzica. Raggiungere l’Europa con il Genoa di per se è tanta roba, ripetere un’impresa simile con l’Atalanta lo sarebbe (per molti versi) ancor di più.

    Checcesenedica, all’Inter ha fintamente fallito. Ha ereditato la squadra post-triplete con un Moratti alla presidenza che aveva chiuso i rubinetti. Non è stato messo nelle condizioni, non dico migliori, ma neache basilari per lavorare secondo il suo credo.

    Sapevano tutti che prediligeva la difesa a 3 e non è stato accontentato neanche in quello. A casa mia si chiama sabotaggio in piena regola.

    1. Si anche a me Gasperini non mi dispiacerebbe affatto
      Lo credevo un’integralista ma pur giocando con un modulo predefinito le sue squadre sono elastiche, giocano sempre a viso aperto, belle da vedere e hanno sempre un’intensità che pochissime hanno in Serie A(dato il carico di lavoro a cui sottopone i suoi giocatori, infatti le prime giornate stentano ma poi nel corso delle giornate volano)
      In più valorizza ogni singolo giocatore della rosa
      Di Francesco mi andrebbe bene pure l’importante è che Totti si ritira se c’è lui in panchina

    2. Sull’allenatore ti dico la mia.
      A me Spalletti piace.
      Piace il modo con cui fa giocare la squadra.
      In EL abbiamo giocato con Villareal e 1° tempo contro il Lione delle ottime partite.
      Mi piace la sua cultura del lavoro e pure il carattere fumantino, anche se le sue conferenze ultimamente sono un po’ troppo sopra le righe.
      Si può dire che ha tirato fuori quasi il massimo dalla rosa a disposizione.
      Quello che mi piace poco o nulla è l’ostracismo per i giovani, che ricalca quello di Garcia prima.
      Con lui alla guida per qualche anno, la rosa della Roma diventerebbe un ospizio.
      Noi non possiamo permetterci questo.

  229. Condivido con sampei, che saluto, e gli altri sulla questione Grenier
    è una vergogna che non gli si venga concessa nemmeno una piccola chance di dimostrare che giocatore è
    In una squadra come la Roma che fatica ad esaltare i tifosi la qualità di grenier potrebbe essere uno dei rimedi

    1. Un abbraccio anche a te, Alex!

  230. Buongiorno a tutti!
    Non facciamo passare adesso monchi come una specie di sabatini 2 la vendetta che ha una fissa preoccupante per i giovanissimi
    Monchi ha una rete ramificata di scouting straordinaria che ha una visione a 360 gradi del mondo del calcio
    Per Monchi l’importante è che sei forte e adatto alla squadra poi puoi avere 18 anni come 30
    Un esempio ti va prendere si il 18enne perotti oppure il giovanissimo difensore lenglet ma allo stesso tempo ti prende giocatori che hanno voglia di essere rilanciati come rami oppure giocatori come gameiro, tremoulinas, n’zonzi, presi non certo giovanissimi anzi, da squadre non di prima fascia a poco prezzo che vogliono fare il salto di qualità
    Monchi ha un’etica del lavoro impressionante, una persona silenziosa ma che fa del suo lavoro una missione, quindi niente teatrini alla fumante
    In più tiene molto in considerazione il settore giovanile e alla Roma materiale ce ne
    E personalmente monchi e spalletti possono lavorare assieme tranquillamente secondo me, l’importante è che uno fa il direttore sportivo l’altro l’allenatore, spalletti probabilmente da un pò di tempo dice e fa quello che gli pare perchè per debolezza della società si è sentito investito di troppi poteri, c’è stato un periodo che sembrava voler fare di tutto dall’allenatore al direttore, dal medico a quello che si occupa dei rapporti con la stampa
    Poi Monchi lo vedrei bene con Di Francesco, Montella, ovviamente Emery, tutti bravi allenatori che con il materiale che lui ti da possono fare molto bene

    1. Montella eviterei però.

      A parte che non credo che il Milan se ne voglia liberare. In aggiunta, non credo accetti di venire lui stesso senza la garanzia di una rosa competitiva – da almeno secondo/terzo posto sulla carta.

      Senza considerare come è stato trattato dalla società, letteramente a pesci in faccia per non aver raggiunto chissà quali obiettivi con una rosa in fin dei conti immonda.

      1. Già vero…difficilmente tornerà dopo quel trattamento
        Tra l’altro ancora non mi spiego perchè all’epoca lo fecero
        Un tecnico giovane, preparato, che conosceva l’ambiente, a cui piace il bel calcio, pronto per un progetto a lungo termine
        Ammetto di essere di parte comunque, per me Montella è un idolo, spero che un giorno torni ad allenare la Roma

  231. @shoun

    Innazitutto un saluto anche a te 🙂

    Esatto!

    Il problema è semplice. Non utilizzare Grenier sul 3 a 0 di una partita chiusa è inammissibile, ed è un qualcosa che va ben oltre la non totale fiducia nella rosa – seppur carente – messa a disposizione dalla società.

    Chiamiamola con il suo nome, si tratta di vera e propria stupidità.

    Dopodichè, non so voi, ma Grenier ho voglia di vederlo di più. Non voglio e non posso credere che un giocatore con quelle doti tecniche nel nosto centrocampo muscolare non possa accendere un minimo la luce. Anche solo per il tacco fatto nell’unico minuto giocato meriterebbe una possibilità.

    Nella bellezza ed eleganza del gesto l’ho trovato riconciliante. Non provavo una sensazione simile dai tempi di Pjanic.

    1. Ma guardate che se grenier non avesse avuto tutti quegli infortuni avrebbe avuto una carriera cm quella di pjanic…

      Nn mettere grenier neanche 10 minuti é un delitto.

      Se recuperi questo giocatore, é un colpo da 20-30mln!!!

      Poi ha 25-26, non 30 e passa…

  232. Il connubio Monchi Spalletti sarebbe contro natura.
    E quello dello scollamento DS-tecnico è un marchio di fabbrica dell’AsRoma.
    Ammesso che il DS del Siviglia venga da noi, il che sembra difficile stante il corteggiamento di Real, Barca e PSG, non vedo come i due potrebbero coesistere.
    Con Luciano che gli chiede di prendere giocatori navigati o con esperienza di serie A come Defrel (20 ml), il Papu Gomez (15-20 ml) o Borja Valero a (10-15ml). Naturale che Monchi gli potrebbe rispondere picche.

    Quest’estate il mercato lo fece Spalletti. Arrivarono solo giocatori a lui graditi. Alisson, Seck e Gerson furono imposizioni di Sabatini.
    A posteriori, vedendo adesso la squadra implodere per mancanza di cambi e non per mancanza di gioco, sarebbe stato meglio destinare i soldi di Alisson e Gerson (27 ml in tutto) per prendere qualche vecchietto gradito a Spalletti.
    Comunque dopo il botta e risposta di ieri col presidente dubito che Spalletti resterà.
    E se dovesse rimanere, a quel punto meglio tenersi un Massara dal basso profilo pronto a soddisfarlo.
    Se invece Luciano se ne andasse un Monchi Emery sarebbe suggestivo, ma Unai guadagna 3,5 ml netti annui, troppo per noi .
    E forse sarebbe meglio un allenatore che conosca il calcio italiano.
    In ordine di gradimento: Conte, Di Francesco, Montella.

    1. Per cm la vedo io spendere 15-20mln per borja valero e il papi Gomez era una pazzia…

      Idem per la riserva di dzeko…

      PS: Di Francesco e Montella sarebbero la fine della roma. Serve gente fuori dal contesto roma che nn ha riserve e scontro contro qualcuno.

      1. Se Spalletti va via qualcuno deve arrivare.
        Di Francesco e Montella hanno dimostrato di saper lavorare e bene con i giovani. Per questo si sposerebbero bene con un DS come Monchi.
        Già Conte è uno che avanzerebbe pretese di top players.
        Non vedo molti altri nomi in giro a meno di non prendere allenatori stranieri.
        Tu chi prenderesti? Sentiamo.

    2. Alisson e Gerson erano stati chiusi prima che arrivasse Spalletti. Il portiere brasiliano, peraltro, è secondo me un grande acquisto. Finito il periodo di rodaggio, il prossimo anno sarà titolare. Nel frattempo ci godiamo anche Coso, come la Juve si gode Cuadrado pur non essendo di proprietà.

      Seck oltretutto è arrivato a zero.

      Insomma non credo che siano stati questi acquisti ad avere provocato strascichi tra Sabatini e Spalletti. Borja non è arrivato perchè abbiamo cannato l’accesso in Champions e non avevamo quindi i soldi – non credo si possa parlare, retroattivamente, di un Sabatini che fa i dispetti al tecnico.

      Gerson è stato preso prima ancora – 6 mesi – che il tecnico facesse anche solo la richiesta di Borja… giocatore che peraltro piaceva anche a Sabatini a prescindere dall’età.

      1. Alisson e Gerson sono stati pianificati prima dell’arrivo di Spalletti ma ratificati dopo. Come le operazioni Perotti ed El Shaarawi sulle quali Spalletti non è intervenuto.
        Non si tratta ovviamente di dispetti di Sabatini a Spalletti, non intendevo questo.
        Il senso del mio discorso era che Sabatini alla fine ha preso due giocatori (Alisson e Gerson) che fosse stato per Spalletti non sarebbero mai arrivati.
        E le risorse utilizzate per i due sarebbero state destinate a giocatori utili alla causa spallettiana.

  233. Nessuno mi farà cambiare idea, Prima la Squadra, poi lo Stadio, e invece tutto al
    contrario, e i risultati sono sempre questi, non gli sovvien vaghezza che il
    procedimento può essere sbagliato?
    Se da questi discorsi si capisce che la stagione si avvia ad essere compromessa,
    vuol dire che il mercato è stato fatto male, Pallotta non deve lamentarsi addossando
    colpe sue ad altri.
    Spalletti aveva detto chiaramente che servivano giocatori a Gennaio.
    Perché deve dire che il mercato di Gennaio è stato sbagliato quando a capo di tutto
    c’è lui. Ogni anno a metà stagione siamo proiettati a pensare alla prossima,
    proprio per mitigare una profonda amarezza, anche se qualche speranza ancora
    è in vita…ma chi vive sperando….si sa come va a finire.
    Venisse qua a fare il presidente.
    Spalletti ha pienamente ragione. Se andasse via mi dispiacerebbe molto, perché
    è chiaro che lo farebbe per protesta…può venire anche il più bravo allenatore…ma
    con una rosa corta i miracoli non bastano. Ha già cambiato 4 allenatori senza mai
    portare campioni all’altezza delle competizioni a cui vuole sì partecipare, ma senza
    vincere niente….e si lamenta??

    1. Pallotta ha centrato la causa delle ultime sconfitte, la stanchezza per mancanza di cambi.
      Quando si riferisce al mercato è chiara la critica a Sabatini ma anche a Spalletti che quel mercato l’ha avallato. Chi non ha voluto Shick? Chi non ha voluto Boyè? Chi non ha voluto Diawara? Chi ha voluto Vermaelen? Chi non ha preteso un vice Dzeko? Chi ha voluto puntare su Iturbe? Chi ha allontanato Vainquer? Chi non ha voluto puntare su Sadiq e in generale sui giovani del vivaio?
      Per dire che Spalletti in tutto questo non mi sembra una vittima.
      Era ed è uno degli artefici dell’attuale rosa.
      Laddove invece Pallotta sbaglia è nel criticare la formazione del derby con l’ingresso tardivo di Salah. Non gli compete e comunque non lo si fa in pubblico.

  234. Buongiorno a tutti.
    Premesso che reputo tuttora Spalletti il nostro elemento con il rendimento più elevato, le sue dichiarazioni sui giovani non mi sono piaciute.
    Pallotta sbaglia nei modi e nei toni e sopratutto sbaglia a rendere le sue dichiarazioni ad una radio americana, invece che da Roma.
    Ci sono momenti i cui un cazzo di aereo X Roma te lo devi prende presidè, anche se gli affari tuoi ti richiedono altrove.
    Però nei contenuti quello che ha detto lo trovo condivisibile.
    Non ha infatti mica detto di fare una squadra titolare con i nostri giovani, ha detto solo che alcuni di questi sarebbero stati meglio a Roma, sia perché avrebbero potuto fungere da alternative ai titolari stanchi, sia perché sarebbero cresciuti comunque e forse anche meglio.
    Proprio uno tra Sadiq e Ponce avrebbe infatti potuto rimanere come vice Dzeko, il quale non ha alternative nel suo ruolo in rosa.
    Alle spalle del bosniaco e di altri giocstori forti avrebbero imparato molto e nelle tre competizioni un loro spazio se lo sarebbero ricavato, probabilmente giocando di più di come lo stanno facendo ora.
    Così come ha giustamente stigmatizzato alcune cessioni di giovani, in primis quella di Pellegrini X 1,25 mln di euro, pur riconoscendo che, nel complesso, gli errori di Sabatini sono stati comunque inferiori alle cose giuste fatte.
    A fronte di ciò Spalletti con le sue parole alimenta il sospetto di molti che lui coi giovani non voglia averci a che fare, che non li vede perché non li vuole vedere.
    Non prenderli in considerazione nemmeno come possibili alternative ai titolari è un grosso limite in società come la nostra che non può permettersi una rosa come quella della Rubentus e che, in compenso, ha un vivaio florido. Limite che ora stiamo pagando.

  235. Regà non vi fate infinocchiare dalle storielle. Spallo quando ha firmato sapeva di non andare nel Real ma neanche nella Inter che spende e spande. Sapeva che eravamo sotto la lente del FPF. Sapeva che siamo in autofinanziamento e che quindi per fare cassa dobbiamo vendere ogni stagione un pezzo, il Presidente (e soci) per regolamento. può coprire solo i buchi di bilancio (l’ultimo poche settimane fa: 78 milioni di euro mica bruscolini).
    Sapeva che Sabbatini compra solo giovani e last minute, quindi sapeva che avrebbe allenato un mix di buoni giocatori e giovani di belle speranze. Sa che se viene Monchi la storia cambierà solo in parte, Monchi è un Sabbatini con più cxlo, e qualche osservatore in più. Non è una questione di modus operandi è una questione di Budget e regolamenti, 18 per Gerson ma anche 30 li potevi spendere, 25 per Depay avrebbero sforato il FpF, Sabatini, Monchi o chicchessia se gli dai i soldi comprano quello che possono comprare non quello che vogliamo noi o che vorrebbero loro.
    Quello fanno le altre squadre non mi interessa sono ‘azzi loro! Per dirla alla Spallo.

    SempreForzaMagicaRoma, Ave Atque Vale

  236. Su Monchi, io dico magari!

    La sua ossessione per i giovani è risaputa, ma alla fine sapete cosa vi dico? Chissenefrega! Giovani o meno, Monchi compra giocatori forti e dall’ottimo rendimento effettivo; poi che siano altamente rivendibili è semplicemente un plus del suo modus operandi.

    Spalletti non inquadra la situazione nella giusta maniera quando dice “con i giovani non si vince”. Andando ad analizzare la frase ci accorgiamo che non vuol dire una fava.

    Se il giocatore è forte è forte a prescindere dall’età. Pellegrini ha 20 anni e Kessiè 19. Ora sfido chiunque a dire che non meriterebbero un posto da titolari nella Roma, già ad oggi. .

    1. Salve a tutti.
      Mi caro Sampei, il punto sai quale è? Io, te e tanti altri sul sito e non, avremmo sicuro fatto giocare un ipotetico Kessiè, un Pellegrini o Gerson o addirittura Marchizza, Tumminello o chicchessia, parlo delle partite sul 3 a 0. Il milan per fare un esempio ha dato fiducia a Donnarumma ma anche a Bonaventura e Suso la Fiorentina con Bernardeschi e Chiesa… mi dirai: infatti noi siamo secondi e loro no.
      Ecco, questo è il punto: Spallo sul 3 a 0 non fa giocare neanche Grenier, che non è l’ultimo arrivato ed a malincuore mette Paredes o Perrotti o El Shara ma proprio se deve, ed anche in ritardo dopo che ha visto DDr farsi soffiare la palla da dietro, senza colpo ferire. Questo è Spalletto ed è sempre stato così, non è una novità. Vedremo stasera se ha imparato la lezione oppure se per risposta provocatoria a Pallotta metterà tutti i “nuovi” allo sbaraglio, e forse qualcuno di questi anche fuori ruolo, in una partita che se persa metterà la tremarella a tutti.

  237. Paghiamo un mercato deficitario: serviva almeno 1 centrocampista di spessore, magari non forte quanto Nainggolan, ma che fosse per lo meno sui livelli di Strootman – preferibilmente più mobile. Non è arrivato e ora ne paghiamo le conseguenze.

    Detto questo, ci tengo a ri-sottolineare ciò che andavo dicendo un mese fa: l’incapacità di Spalletti di turnare la rosa resta amareggiante. Possiamo discutere quello che volete, Grenier e Gerson potranno anche essere due pippe (onestamente io non credo il francese sia così scarso), ma Nainggolan in una partita dominata come quella contro la Fiorentina deve uscere non più tardi del 75esimo.

    Poche storie. Lì è scemo Spalletti. Che Grenier non possa giocare neanche 15 minuti, sul 3 a 0 di una partita già acquisita, non me la bevo.

    Dopodichè il secondo infortunio di Florenzi ci ha ucciso. Era l’unica variante tattica che avevamo, nonchè l’unico sostituto naturale di Peres, Nainggolan sulla trequarti e volendo anche Salah.

  238. La più grande cazzata estiva è stata non aver affondato il colpo su Schick. Voleva solo noi, e non avendo neanche 21 anni non avrebbe occupato neanche un posto in lista.

    1. Concordo.
      Ne abbiamo trattati molti senza affondare il colpo.
      Il ceco peraltro ottimo in avanti in quanto in grado di giocare in tutte le posizioni, pure dietro le punte.
      Dopo Shick, rammarico anche per Diawara che sarebbe stato un gran cambio a centrocampo.

  239. Un’altra cosa… una società e un presidente che vuoledavvero ambire a grandi traguardi, quando sente ogni giorno voci di mercato sui propri giocaori e allenatore – come ormai consuetudine in questo calcio venduto che considera solo MilanInderGiuve e prende la Roma come un supermercato low cost – dovrebbe fare la voce grossa, Cristodiddio, e dire che i propri calciatori NON sono in vendita e dare solidità e stabilità all’ambiente.
    Invece stanno zitti – chi tace acconsente? – e noi poveracci ci tocca sentire ogni giorno di Radja in Premier, di Strootman e Manolas all’Inder, di Spalletti alla Rubbentus!
    Che cazzo di futuro può avere una squadra in questo modo??!!
    Lo stadio? Ma andassero a fare in quel posto loro e lo stadio. Me ne frega una cippa dello stadio se poi dentro ci giocherà una squdretta di mezze pippe.

  240. Fatemi capire… cosa intende Spalletti dicendo
    “chi antepone interessi personali a quelli di squadra fa una brutta fine” ?
    Forse lui – se è vero che ha già incontrato la dirigenza della Juve in segreto o che ha già deciso di andarsene – non sta anteponendo interessi personali e per giunta in modo fraudolento?
    Se è vero che ha già un accordo coi gobbi allora un presidente serio caccerebbe lui oggi stesso a calci in culo e darebbe la squadra a De Rossi, e poi a giugno si prenderà un altro tecnico.

    Poi, io sarò anche noioso, ma a me Pallotta non è mai piaciuto fin dal primo giorno, quando tutti lo osannavano. E’ un palazzinaro e della Roma non glene frega una cippa, è chiaro come il sole e chi non lo ha capito aveva gli occhi foderati.

    Sul turnover, attenzione perchè se stasera mette dentro Vermaelen e Paredes siamo capaci di perdere anche contro l’ultima in classifica. ATTENZONE pelato ATTENZIONE, non ci prendere per il culo che non siamo fessi. Idem dicasi a Pallotta.

  241. Da parte mia, nonostante le critiche rivoltegli per il nullo turnover effettuato, per un mercato estivo ed un mercato invernale non all’altezza e per l’incapacità di saper lavorare con i giovani, MASSIMO sostegno a Spalletti in questo momento.
    La macchina del fango si sta muovendo. Dopo 3 sconfitte escono fuori con insolito tempismo gli spalamerda. Ognuno con un proprio obiettivo e nessuno di questi è il bene della Roma.
    Interessanti tre passaggi della sua conferenza.
    1) chi rompe i coglioni lo faccio volare fuori dello spogliatoio (tradotto, chi antepone interessi personali a quelli di squadra fa una brutta fine)
    2) parlando di Perotti a proposito di attaccanti che meriterebbero di giocare ma che al momento vanno in panchina, il mister cita come altro esempio il solo ElShaarawi
    3) Totti domani va sicuramente in panchina

    Tre indizi, fanno una prova

  242. novità negative anche sullo stadio

    Il Tempo (F.M.Magliaro) – Soprintendenza Belle Arti contro tutti. Per la soprintendente, Margherita Eichberg, lo Stadio della Roma non s’ha da fare proprio. Il parere- unico fra tutte le Amministrazioni dello Stato – è di «motivato dissenso non ravvisando le condizioni nella sua ammissibilità nel sito proposto». No a ponti, torri, svincoli sottopassi, allo stadio stesso: l’area è sbagliata e lì semplicemente non si può proprio fare. Vediamo, allora, i motivi di tutti questi «no». Inventi pagine a firma Eichberg, la Soprintendenza smonta i capisaldi del progetto: problema archeologico; compatibilità ambientale; interferenze con altre aree tutelate (Tenuta dei Massimi, Valle dei Casali e Villa Doria Pamhilj); alvei dei fossi; ippodromo; torri. La questione torri, visto il nuovo accordo fra la Raggi e la Roma con cui si depennano dal progetto, è superata. Come la questione vincolo sull’ippodromo, il cui iter è partito ma non è incluso in questo parere. Ad ogni buon conto, torri a parte, le riserve vengono avanzate anche per l’altezza (70 metri) dello Stadio. Capitolo archeologia: scrive la Eichberg che non è stata fatta l’«archeologia preventiva» in un’area «di alto interesse» per la presenza di strade antiche (Ostiense, Campana e Laurentina), siti funerari e complessi abitativi. «Il progetto risulta concepito senza la cognizione effettiva dei valori e delle problematiche legate alla conoscenza del territorio» e «non contiene alcuno studio archeologico se non la relazione della lettura archeologica» dei sondaggi geologici. Dopo una seduta della Conferenza quasi interamente dedicata al problema archeologico, solo a gennaio 2017, si trova un minimo di soluzione per capire chi dovrà fare gli scavi. Saranno i proponenti ma solo dopo gli espropri. Tutto bloccato quindi, con la Eichberg che alza la voce sostenendo che allora la Conferenza si dovrebbe chiudere. Niente messa in sicurezza del Fosso del Vallerano: mentre l’Autorità di Bacino del Tevere non vede l’ora, per la Eichberg le opere danneggiano la «morfologia naturale del fosso» e producono «effetti non controllabili che incidono sulla qualità dei suoli».

    E si scopre che l’Autorità di Bacino deve essersi sbagliata nel negare che a Tor di Valle il Tevere esondi, perché per la Soprintendenza: «l’ansa costituisce una fondamentale area di esondazione del fiume Tevere» e, a sostegno, cita il raffronto fra una carta di fine ‘800 e una del 2000. Questione paesaggio: «il progetto non risulta conforme alle norme paesaggistiche vigenti»: niente ponte autostradale e le idrovore. Il ponte, approvato e prioritario per il Ministero dei Trasporti «si situa nel rispetto di un vincolo monumentale», cioé quello della vicina (circa 500 metri in linea d’aria) Villa dei Papi alla Magliana. Si tagliano 1200 alberi e non importa se se ne pianteranno 11mila: l’abbattimento «costituisce una sostanziale alterazione» degli ecosistemi. Anche il sottopasso di via Dasti non si può fare: l’altezza della rampa ha troppo «impatto visivo». Altra opera che va rivista è il ponte pedonale dalla stazione Fs Magliana: è vicino alla fascia di rispetto di alcuni casali. Non dentro, vicino. E poi c’è la litigata furibonda con la Regione circa norme e procedure: per la Soprintendenza ci sono carenze di notifiche e procedure che ledono i principi di leale collaborazione. Traccia di queste discussioni si trova anche nei verbali della Conferenza di Servizi. «Oltretutto – si lamentano dalla Soprintendenza – i computer in dotazione non permettono di visualizzare bene le tavole» del progetto. Risposta dello Stato: «Il problema di un’Amministrazione obsoleta» è affar vostro; «ogni Ente ha i suoi problemi» e a tutti è stato dato «l’indirizzo internet dove poter visionare tutta la documentazione». Ma a noi, controreplica della Soprintendenza, non arrivano le notifiche di quando vengono caricati i documenti sul sito. «Ogni Amministrazione ha un unico referente – risponde lo Stato – e la Regione sta mandando a tutti senza problema tutte le documentazioni». «Eh ma questo è il paese legale, perché nel paese reale si lavora sulla carta in quanto le connessioni non funzionano», replica la Soprintendenza. E il rappresentante dello Stato esplode: «La legge dice che la carta non si usa più e non si può accettare qualcuno che dice “sì ma tanto l’informatica non conta perché noi lavoriamo sulla carta”. Nel 2016 non è più così».

    questa potrebbe essere la pietra tombale sul progetto

    1. Mah, mi sembra piuttosto la tomba della Ekberg in termini di credibilità della Soprintendenza.
      Dopo le fregnacce lette, per le quali temo sia anche lautamente pagata da tutti noi, tale Ente sarebbe da chiudere all’istante.

  243. mettiamola così.. fino a 1mese fa avrei detto big-spalla tutta la vita.
    ora diko ke può anke nn rinnovare. xkè?
    sno arrivato alla conclusione, ke passano le stagioni, i giocatori, i mister, i dirigenti, i presidenti, stadio sì, stadio no, tanto nn vinceremo mai niente.
    il nostro massimo è 2posto e qlke coppetta italia.
    dopodikè nn riusciamo a superare i nostri limiti, siamo un eterna incompiuta.

  244. La sensazione che mi lascia questa stagione è che se avessimo avuto qualche panchinaro affidabile in più avremo pututo vincere qualcosa.
    Perché l’11 base è competitivo.
    Anche in EL finchè abbiamo avuto fiato il Lione l’abbiamo messo sotto.
    Le colpe di una rosa scarna se le dividono equamente Sabatini, Massara, Pallotta e Spalletti.
    Per questo non mi sento di criticare Spalletti per come sta facendo giocare la Roma.
    In condizione, siamo forti e potenzialmente vincenti.

    1. mah.. qndo abbiamo xso contro porto, torino, sampd etc, o pareggiato contro cagliari ed empoli, nn avevamo problemi né di fiato, né di rosa. purtroppo è un discorso + ampio. poi ripeto.. abbiamo una società debole e quindi qsto influisce su tutto.

      1. All’inizio Spalletti ha dovuto trovare la giusta alchimia.
        In quel periodo abbiamo perso punti e siamo usciti dalla Champions.
        Trovata la quadra con la difesa a tre (ci poteva pensare un po’ prima però) poi la squadra si è espressa ad alti livelli.
        Oggettivamente avessimo avuto uno che facesse rifiatare Dzeko, se Florenzi non si fosse infortunato e se avessimo avuto un cambio decente a centrocampo, ora racconteremo un’altra Roma con altre ambizioni.
        Detto questo, salutassimo Spalletti, ben venga un Di Francesco. Perché non credo che noi si possa aspirare a gente come Conte, Emery ……..

  245. … insomma è deciso? Prossima stagione con Monchi, Emery ed una squadra mix tra giovani e “vecchi”.

  246. Spalletti resta se vince.
    Quindi parte.
    Peraltro quella Spalletti – Monchi sarebbe stata una coppia contro natura.
    Il DS del Siviglia non è uno che ti prende Borja Valero, ma piuttosto un Tielemans.
    Luciano è allenatore da squadra top, che può permettersi di avere rincalzi del valore dei titolari.
    Ha dimostrato di saper dare un’identità alla squadra e farla rendere al massimo ma anche di non saperci fare coi giovani e guarda caso Pallotta ha menzionato scelte sbagliate in sede di mercato proprio sui giovani.
    Per tutte queste ragioni Spalletti ci lascerà e andrà a vincere altrove.
    Grande rammarico per questa stagione.
    Sarebbe bastato avere in panchina giocatori graditi a Spalletti per poter concretamente vincere qualcosa.
    Perché quanto a gioco non siamo stati inferiori a nessuno.

    1. Con lo Zenit i soldi c’erano i giocatori pure, 2009 -2014 3 stagioni: 2 volte ottavi di Champion, 2 Campionati russi vinti ed 1 secondo posto, 1 Coppa e Supercoppa russa. stop.
      Specifico, campionato russo e praticamente una montagna di soldi a disposizione. Per vincere spallo dovrebbe andare all’inter non alla juve, dove soldi e mafio ci sono a prescindere dal vincere o meno, la juve sta investendo tanto solo perchè gli entra grano altrimenti no, l’inter invece ha una “cultura” dello spendere e spandere.

    2. sono proprio curioso di sapere quali grandi squadre ha allenato spalletti e in quale grande squadra andrà a vincere in futuro

  247. Spalletti e’ bravo, ma deve liberarsi di alcune sue rigidita’ mentali. La rosa delle Roma e’ corta ma e’ comunque competitiva. I panchinari sono meglio dei panchinari di quasi tutte le altre squadre di Serie A. I casi Fazio ed Emerson dimostrano che i calciatori hanno bisogno di sentire la fiducia del loro allenatore per giocare bene.

  248. possibile questo:

    ——————–scesni———————–
    —-rudiger——-fazio———-verma—-
    peres—–stroot——-paredes——-rui
    ——————–radja———————–
    ———–perotti——elsha—————-

    ma attenzione ai vari grenier e gerson.

  249. Spalletti parla gia da dimissionario… Giocheranno 4-5 giocatori che non hanno giocato contro il Lione.

    giocherà vermaelen e paredes sicuro.

    Possibile, anzi, possibilissimo anche rui.

    Possibile perotti o elsha.

    ma io nutro sempre qualche speranza per grenier o gerson.

  250. Pallotta quando non parla ha torto, quando parla ha torto, quando riflette la realtà ha torto, quando si comporta da presidente ha torto…

    Decidetevi ragazzi…

    1. Pallotta ha ragione, ripete le cose che ripetiamo in tanti qui e nei bar, e alle cose che si leggono da tempo sui giornali e si ascoltano sulle radio romane.

      1. Però stranamente quando le dice lui ha torto…. fantastica questa città ahahah

  251. Il Presidente si lamenta…non ha assolutamente ragione…Spalletti ha bisogno di
    giocatori, come li hanno le altre squadre di vertice…il mercato di Gennaio nel suo
    lento trascorrere di giornate estremamente povere di notizie, ci ha fatto capire
    che nulla sarebbe cambiato, e che questa società non ama portare la squadra ai
    vertici di cui parla sempre…si parla sempre ma non si conclude….
    Dispiace condividere le parole del tecnico, ” se non vinco me ne vado”
    Ha pienamente ragione. Poi anche lui come tutti gli esseri umani può commettere
    errori, ma la rosa è corta. C’è poco da fare.
    Ora siamo in attesa di un miracolo….anzi più di uno visto come vanno le cose.

  252. Lo dissi gia tempo fa.

    Preparatevi all’accoppiata EMERY MONCHI!!

    1. lo dici per il 6-1 di champions contro il barça?

      1. Oltre questo, emery venne cercato prima dell’arrivo di spalletti, ma non voglio escludere che partivo di Monchi sia strettamente unito a quello di emery che formano una grande coppia.

        Hanno vinto 3 europa luege di seguito con un bagdet inferiore al nostro.

        Secondo me faremmo un salto di qualità con loro.

  253. “lumiroma 11 marzo 2017 il 07:28

    Ieri sera Allegri al minuto 88 ha sostituito Pjaca con Kean che è un 2000 sul risultato di 1-1
    Noi invece preferiamo i cambi conservativi…perché abbiamo la rosa corta…a detta di qualcuno..
    È una.questione di ideologia e mentalità”

    Si, ma è anche una questione fisica. Giocano sempre gli stessi e a marzo sono spremuti.
    La rosa non sarebbe corta, ma lo è considerando la qualità dei nostri ricambi e il nuovo infortunio di Florenzi.
    Le riserve della juve sarebbero titolari in molte squadre e quando entrano in campo hanno la bava alla bocca…..
    In 8 giorni abbiamo quasi compromesso la stagione, queste tre partite erano il nostro esame di maturità, miseramente fallito.
    Ancora una volta dopo mesi di sogni, chiacchiere e proclami, siamo a -8 dal primo posto col Napoli che ci alita sul collo, e sia in EL che in C.Italia dobbiamo rimontare due reti di scarto
    Rischiamo seriamente di finire la stagione con zero trofei e mille rimpianti

    Cambiando argomento, ……..ieri sera, altro furto in puro “rubestyle”®
    Poi si può discutere se sul piano del gioco meritavano la vittoria (secondo me si, ampiamente) ma il modo in cui hanno guadagnato 2 punti è lo stesso di quando c’era la Triade, non è cambiato nulla.

    Nel frattempo, la vicenda stadio si complica, non si sa chi allenerà la Roma l’anno prossimo e quanti “big” cederemo a giugno.
    Unica certezza, un altro rinnovo per Totti.

    1. Il subentrato è un ragazzo del 2000!
      Panchina o non panchina i nostri calciatori sembra sempre che.siano inferiori agli altri
      Caro amarcord il problema è sempre quanto vuoi far sentire importante ed integrato un calciatore

      1. Concordo al 100% con lumiroma!!

        Ragazzo del 2000 che ha un minutaggio maggiore a gerson, mario rui e grenier… assurdo…

        Perotti ed elsharawy scomparsi dai radar, gerson pure lui scomparso, mario rui da figlio prediletto sta in panca a fare la muffa, grenier sembra essere meno sportivo di un alcolizzato in via di recupero.

        Panchinari senza fiducia dell’allenatore.

  254. Spalletti ad ogni sconfitta trova un colpevole, contro il Lione erano i giocatori senza personalità…
    Guardate la classe di quest’uomo, un allenatore, credo il migliore che abbia visto da bambino, come gioco il top a Roma… indimenticabile la tristezza di quella gara, eppure..
    youtube.com/watch?v=olDrv6LfSUU

  255. Leggevo su vocegiallorossa le parole rilasciate da Pallotta su Sabatini, Spalletti e Nike
    saranno vere? alla fine dice le cose che scrivo da mesi, vero LORYSAN?
    Cioé che Sabatini era un coglione, i giovani, la rosa corta, minutaggio, scelte spalletti…

    Sono frustrato perché abbiamo giocato bene, abbiamo avuto molto occasioni, poi è finita la benzina. Credo che alcuni giocatori siano stanchi per i troppi minuti giocati, e questo è dovuto sia agli infortuni, sia ai nostri errori nel mercato estivo non facendo giuste scelte su chi tenere e chi no. Abbiamo dato in prestito giovani che ci avrebbero fatto comodo per dare riposo ai titolari. Le altre squadre stanno godendo dei loro benefici ma questa cosa cambierà in futuro. A 5 minuti dalla fine, Kevin Strootman non tornava. Non per attitudine, lui è un guerriero, e hanno fatto il 4-2 con un missile. Molti hanno giocato tanto, Fazio nelle ultime tre partite ha avuto un momento difficile. Negli ultimi due anni non ha giocato molto, penso sia stanco. Nel caso del Napoli, prima della partita non avevo buone sensazioni per la formazione. Abbiamo inserito Salah a 35 minuti dalla fine, con lui abbiamo creato tante occasioni e preso due pali. Ha aperto la partita, magari poteva essere messo prima o dall’inizio. Penso che lo abbia ammesso anche Luciano dopo la partita. Col Napoli potevamo fare meglio, col Lione abbiamo finito la benzina“.

    Poi sull’accordo con la Nike: “Noi dobbiamo fare andare meglio le cose con la Nike, se devo essere onesto. Non sono assolutamente soddisfatto del nostro accordo“.

    1. boccia l’operato di sabatini, l’operato sui giovani italiani (Pellegrini?), boccia Spalletti(?) o prepara un suo allontanamento?

      Spalletti giorni fa se la prendeva con l’ambiente, i giornalisti, la negatività… le solite cazzate di chi non vince.

    2. Ma guarda che sn d’accordo cn te da tempo su sabatini…

      Penso che le parole di pallotta siano vere e attinenti alla realtà… Una delle poche volte.

      Allenatore e ds colpevoli della situazione di oggi, presidente in piccola parte.

      1. Scusate ma si è dato del coglione da solo?
        Le approvazioni credo sia sempre della proprietà
        Allora è coglione Baldissoni?
        No è coglione 2volte pallotta

  256. Il punto è che la proprietà americana non ha alcuna intenzione di allestire una rosa che possa ambire a vincere qualcosa. Non gli interessa minimamente. Vogliono costruire lo stadio per avere la proprietà di quel megamaxi immobile. Quando infatti sembrava che tutto naufragasse,si affrettò subito a dire che se l’affare stadio zompava, vendeva tutti i migliori. Per me Spalletti andrà via. Ed ha ragione. Rimanere alla Roma per fare cosa? Rimediare figuracce con una rosa striminzita? Se va via lo capisco.

    1. Si ma uno di quasi 60 anni se deve parlare deve farlo come si seve e al moento giusto e non frignare di continuo come coglione isterico.
      Le palle di dire le cose in facci a come stanno non ce l’ha!
      Pallotta è un maledetto idiota ma tutto finisce, deve ricordarlo sempre!
      Vaffanculo lui e il suo stadio, perchè se continua così solo lui ci andrà a fare figure di merda la dentro.

  257. Intanto l’Inter si permette di bloccare Bernardeschi per 40 milioni a inizio Marzo in culo al FPF e a tutte le cazzate pallottiane.
    Oggi i cinesi sono i migliori investitori per il calcio, sto avendo ragione io e torto i vari Gianfrusaglia & Brothers.

  258. Se il pelato se ne andrà, vi prego non portateci gente come Gasperini o Sousa, che sento dire in giro, sarebbe un passo indietro bello e buono. Piuttosto Di Francesco, che almeno è romanista dentro e in fondo potrebbe essere la rivelazione del futuro, se gli si mettesse in mano una squadra competitiva (con tutto il rispetto del Sassuolo).
    In fondo Conte ha iniziato a vincere e veniva dalla serie B e anche Allegri ha vinto al Milan al primo colpo senza avere un pedigree straordinario

    1. Il Pelato deve smetterla di fare la puttana lamentosa, dica le cose come stanno e basta!
      Ha buttato nel cesso la rincorsa alla juve mettendo Vermaelen contro la Samp e questo,vi dico, è stato un grande favore alla juve e credo che giorni prima si sia incontrato i segreto con Marotta.
      I giocatori lo hanno capito e quindi hanno perso mordente pensando solo ai cazzi loro.
      Pallotta deve mettere Moggi a gestire oa Roma senza se e senza ma,poi voglio vedere chi ride e chi pensa ai cazzi suoi.
      Siamo i Italia?
      Difendiamoci diventando i mafiosi numeri u no!!!
      Se Pallotta è tarato, è meglio che venda ai cinesi e sparisca dalla nostra vista, cazzo un minimo di vergogna deve pur provarlo dopo sei anni di nulla!

  259. Ma la cosa più vergognosa che ho sentito ieri sera è stato quel venduto di Pianic dire che “il Milan si lamenta da sei anni”!!
    Ma dico io, dopo quello che t’hanno regalato, almeno statte zitto, nun parlà, nun commentà, un briciolo di dignità, ammesso che a Torino conoscano il significato del termine.

    CommandoUltraCurvaSud scrive:
    Quello che si vede allo Juventus stadium è davvero qualcosa che allontana dal calcio.
    Si meritano stadi vuoti. E divani vuoti.

    Sarei anche d’accordo, se non fosse che purtroppo è la nostra Roma ad avere lo stadio vuoto, mentre a Torino lo riempiono quasi sempre! E agli arbitri tremano le gambe.

    E qui si innesca la spinosa questione stadio Roma… siamo davvero sicuri che basterà uno stadio nuovo a riportare la gente in curva? Io non sono del tutto convinto.
    Prima di costruire uno stadio, o almeno in contemporanea, bisognerebbe costruire una squadra e una mentalità vincente, due cosine che alla Roma di oggi mancano clamorosamente, e le ultime tre partire lo hanno dismostrato.

    Rosa corta, cambi sbagliati, stanchezza… tutto plausibile, ma la società che fa, pensa solo allo stadio nuovo?
    E Spalletti siamo sicuri che non abbia già un accordo coi gobbi? Pensate anche solo fosse vero questo, con quale foga, quale motivazione può guidare la Roma nel momento decisivo della stagione?

    Io ricordo ancora una semifinale di Coppa Camioni all’Olimpico vinta col Dundee 3-0 dopo lo 0-2 dell’andata, che ci diede il lasciapassare per la triste finale persa in casa col Liverpool del buffone portiere Grobelaar, che fece perdere la pazienza ai nostri ai calci di rigore con il benestare dell’arbitro… ma quella era la Roma dei Conti, Pruzzo, Falcao, Ancelotti e Di Bartolomei, era una squadra da sogno. Perse la finale, ma erano campioni veri in campo e fuori. Averne oggi una così. La vorreei perdere ancora una finale, se avessimo una squadra simile.

    1. Pjanic…che frocione di merda, l’ho sempre odiato!!!
      Quando sputò verso Zeman nel derby lo avrei mandato a giocare in Turchia come minimo.

  260. Per il bene del calcio italiano, la Juventus dovrebbe essere danneggiata da arbitri pagati per far questo. Altrimenti tra poco la Serie A non la vede piu’ nessuno. Invece, succede il contrario.
    Spalletti deve rimanere a Roma. Bisogna dare continuita’. E Pallotta deve rinforzare la rosa, con il pensionamento di Totti.

  261. Certo poi a pensar male…..Rocchi designato per Palermo Roma sembra l’aggiusta-problemi per fermarci qualora i gobbi avessero perso punti col Milan.

  262. Quello avvenuto ieri è stato uno spettacolo deprimente.
    La morte del calcio.
    Peraltro a danno di un Milan beneficiario una settimana prima di una direzione ancora più disgustosa ai danni del Sassuolo.
    Insomma un ladro che ruba a casa di un’altro.
    Valeri pochi giorni fa, con la Juve sotto col Napoli in Coppa, aveva tirato un respiro di sollievo per i presunti falli su Dybala e Cuadrado, indicando il dischetto. Con Rocchi che gli faceva da badante.
    Non deve essere facile arbitrare la Juve allo Stadium. Gli arbitri hanno una pressione assurda addosso.
    Il solo pensiero di poter penalizzare i gobbi li terrorizza e al primo svenimento in area o tocco di mano avversaria fischiano. Io non ci vedo chissà quale combine. Semplicemente chi arbitra allo Stadium sa che è meglio per la propria salute e la propria carriera che il pubblico vada a casa soddisfatto e si regola di conseguenza.

  263. Ieri sera Allegri al minuto 88 ha sostituito Pjaca con Kean che è un 2000 sul risultato di 1-1
    Noi invece preferiamo i cambi conservativi…perché abbiamo la rosa corta…a detta di qualcuno..
    È una.questione di ideologia e mentalità

  264. Ieri sera Allegri al 88 ha sostituito Pjaca con Kean che è un 2000 sul risultato di 1-1
    Noi invece preferiamo i cambi conservativi…perché abbiamo la rosa corta…a detta di qualcuno..
    È una.questione di ideologia e mentalità

  265. Quello che si vede allo Juventus stadium è davvero qualcosa che allontana dal calcio.
    Si meritano stadi vuoti.
    E divani vuoti.

    1. Ormai il calcio sta assumendo la dimensione farsesca del Wrestling.
      Si fa davvero fatica a credere che non sia tutto acchittatto a tavolino.
      Non mi stupirei se parte dell’allenamento dei gobbi consistesse nell’esercitarsi a colpire le braccia dei giocatori.
      Fischiare un rigore del genere, con il difensore ad un metro, il braccio coerente col movimento di corsa che Desciglio prova pure a togliere, è profondamente sbagliato.
      Fischiarlo al 96esimo della partita sembra l’estrema soluzione per ottenere il risultato già deciso a tavolino prima di entrare in campo.

      1. La cosa che mi lascia piu allibito è il loro modo di far accettare queste scelte arbitrali agli altri..
        Tutto vero..tutto giusto..anzi sembra che siano sempre in credito con qualcuno..e quasi si sentono derubati…
        Il classico giochetto del mafioso..

      2. La cosa che mi lascia piu allibito è il loro modo di far accettare queste scelte arbitrali agli altri..
        Tutto vero..tutto giusto..anzi sembra che siano sempre in credito con qualcuno..e quasi si sentono derubati…
        Il classico giochetto del mafioso..

      3. Il problema – gravissimo – e che chi commenta scrive giornalino fa televisioni è legato al potere calcistico .
        Se la cantano e se la suonano.
        Vergogna

      4. Concordo
        A partita finita
        A tempo scaduto
        Come Rocchi fece con noi alla fine del primo tempo quando perdemmo 3-2
        Rigore al 47.
        IL tempo finiva al 46.

  266. In questo momento di crisi se ne escono con la nuova maglia color cacca di cane che fugge.
    Per conto mio fa schifo.
    E Pallotta deve mangiarsi le mani, io avrei voluto la squadra in grado di competere, sui
    fronti prefissati, come adesso la vuole giustamente Spalletti, che non perde occasione,
    per farlo capire. Invece gli acquisti sono sempre dello stesso tipo…e ora aspettiamoci la
    dipartita dei migliori.

  267. “””””
    Il tecnico pretende una squadra all’altezza che possa affrontare tre competizioni a testa alta, senza incorrere in figuracce come quella di ieri a Lione o quelle con Lazio e Napoli che hanno compromesso un’intera stagione di lavoro. Il mercato di gennaio è stato un flop, è arrivato solo Grenier che ha giocato appena tre minuti con la Fiorentina, Massara ha provato a vendere Gerson al Lille per fare cassa, ma il brasiliano ha fatto saltare l’affare e Lucio ha risposto facendolo giocare con la Primavera “”””””

    PAROLE SANTE da scolpire a Trigoria.

  268. Finalmente un articolo profondo, che dice le cose come stanno, a mio parere.
    Spalletti non si fida di Pallotta.
    Ed il mercato di Gennaio è stato cialtronesco.
    Finalmente la sintesi dei nostri problemi.
    Che restano, purtroppo.
    Ma la chiarezza aiuta.
    Pallotta vieni qua: c’è bisogno di Società, non lo hai capito ?

  269. Guardiamo avanti su…toto allenatore? Chi svendiamo dei big?…tutti? Totti rinnova? Terzo o quarto posto? Monchi o Massara? Stadio si, no, nel 2020? Nel 2022 vinciamo almeno la coppa italia?…Nausea. Grazie ragazzi.

  270. Spalletti via, qualche big via, ma pure un sacco di robetta, tipo Paredes.

  271. È evidente che il problema principale sia fisico: la squadra sta sulle gambe. Anche Spalletti lo sa anche se dice che i problemi sono altri…il fatto è che per lui ci sono solo 14-15 giocatori, il resto non esiste…quindi non si fida e mette sempre in campo i soliti, che ovviamente non possono giocarle tutte.
    Ogni anno lo stesso copione. A Settembre sogni, speranze, paroloni e poi a Febbraio/Marzo puntualmente fuori da tutto…
    A Giugno probabilmente Spalletti ci lascerà (perché alle rimonte credo poco. Più per una questione mentale che per altro…) e ecco che nuovo allenatore, squadra rifondata (4-5 giocatori se ne andranno, di cui almeno uno tra Nainggolan, Strootman e Manolas)…e di nuovo: parole, parole, parole…
    Che amarezza!

  272. pallotta stanco??? sapesse noi