La conferenza stampa di presentazione di Bruno Peres

di Francesco Gorzio 9

Il calciatore brasiliano in conferenza stampa dopo il suo arrivo in maglia giallorossa.

peres

A ventiquattr’ore dal suo arrivo nella Capitale, Bruno Peres ha svolto il primo allenamento con i compagni di squadra e non ha nascosto davanti ai media la sua voglia di vincere e di competere per il titolo.

“La Juventus sarà per sempre una rivale per me. Dopotutto ho giocato con il Torino e ora sono venuto alla Roma”, ha dichiarato l’esterno brasiliano. “Abbiamo una squadra fortissima, con tanti calciatori di livello. Possiamo fare un anno migliore rispetto a quello passato e credo che si possa lavorare per vincere. Basta con la Juve che vince lo Scudetto, io non ce la faccio più. Ho detto a tutti che quest’anno lo Scudetto deve essere nostro e sono sicuro che con l’allenatore che abbiamo possiamo fare bene”.

Dopo due stagioni al Torino, Peres è arrivato in una squadra che già in passato lo aveva corteggiato in diverse occasioni.

“Ero in vacanza non ho saputo niente delle trattative sul mio conto, c’era il mio agente che stava lavorando per me. Quando mi ha detto di aver chiuso con la Roma ero contentissimo. Sono andato a dormire e quando mi sono svegliato c’erano diverse chiamate perse. Mi hanno detto “vai alla Roma a firmare il contratto”. Sono andato a dormire da calciatore del Toro e mi sono svegliato da giocatore della Roma. È una proposta che aspettavo da tempo, finalmente siamo riusciti a chiudere. So che è una grande squadra che mi darà l’opportunità di crescere e magari di vincere anche lo Scudetto. Giocare la Champions sarebbe importantissimo e indossare la maglia di un grande club come questo è un onore per me”.

Oggi primo allenamento con i compagni. Che impressioni hai avuto e cosa ti ha detto il mister?

“Sono contentissimo, sono stato abbracciato dai miei nuovi compagni, che mi hanno ricevuto molto bene. Sono contento di essere qui. Ho parlato un po’ col mister della tattica per capire come comportarmi nel suo modo di giocare a quattro. Gli ho detto che non è un problema e lui mi ha chiesto di lavorare sempre e di migliorare. Ora ho in testa solo questo”.

Sei stato corteggiato molto dai dirigenti giallorossi, ma dopo l’incontro tra Spalletti e Ventura a Trigoria le trattative si sono accelerate: è stato un caso?

“Sono contentissimo di essere qui e voglio rendere tutti i dirigenti felici grazie alle mie caratteristiche di gioco. Credo che Ventura abbia parlato bene di me: è un allenatore che mi ha aiutato a fare il salto di qualità”.

Quali sono le tue condizioni fisiche? Sei pronto per giocare sabato?

“Sono al cento per cento. Ho fatto il ritiro con il Toro, mi sono allenato e ho giocato anche una partita. Sono a disposizione del mister se vorrà farmi giocare. Sono pronto per aiutare la Roma contro l’Udinese”.

Perché la maglia numero 13?

“Io volevo la 33, ma l’ha scelta Emerson, che è anche un mio amico. L’importante non è il numero ma quello che farò sul campo”.

Raccogli l’eredità di ex giallorossi come Cafu e Maicon.

“Cafu e Maicon sono grandi calciatori, per me sono esempi, voglio far bene come loro. Voglio fare la storia qui”.

Anche a centrocampo ti trovi bene su entrambe le fasce?

“Per me la cosa più importante è aiutare la Roma, a prescindere dal ruolo. Non c’è problema, ho già giocato a tre, a quattro, a cinque, da terzino, da centrocampista: per me la cosa più importante è fare bene per la Roma”.

Lascia un commento

Commenti (9)

  1. Un altro che fa proclami di scudetto.
    Perché?……

  2. Seck riflette sul proprio futuro: l’esclusione dalla lista Champions per far posto al neo acquisto Bruno Peres ha riaperto alcune voci su una possibile partenza in prestito dell’esterno sinistro. Come riporta calciomercato.it però, il calciatore vorrebbe tentare di giocarsi le sue chance nella Capitale, almeno fino alla prossima finestra di mercato. Secondo il portale, non sono da escludere improvvise accelerate, ma le piste Crotone e Cesena al momento restano fredde.

    Proviamolo al posto di Palmieri… Non si sa mai!!!

  3. Buongiorno a tutti.
    Credo che il nostro mercato resterà “congelato” fino all’esito dei playoff di champions.
    Questo sia per fare i conti giusti su le risorse disponibili, che cambieranno più o meno di 30 Mln a seconda dell’esito, sia per compiere le ultime valutazioni sulla consistenza della rosa.
    In uscita potranno nel frattempo verificarsi operazioni minori, come giovani tipo Capradossi, Seck etc.., ovvero Torosidis doverosamente fuori dai piani societari.
    Potrebbe anche partire Ricci dopo il rinnovo ma non è detto, visto che riempie la casella del quarto proveniente dal nostro vivaio.
    Vainqieur ed Iturbe sono osservati speciali in uscita ed in caso di loro partenza potrebbero arrivare sostituiti che nelle intenzioni della società migliorerebbero la rosa, questo ovviamente in caso di superamento dei preliminari.
    Candidato principale a sostituire Iturbe è Zyiech, mentre per la sostituzione di Vainqueur restano in ballo Valero e Diawara.
    Quest’ultimo dice che vuole rimanere in Italia e nonostante le pressioni non ha ancora chiuso col Napoli. Il Milan non ha i mezzi per comprarlo e la rubentus ha chiaramente smentito l’interesse per il giocatore.
    C’è anche la possibilità che prenda il posto di Paredes, ma la mia sensazione è che il giovane talento resterà e che quello in corso è un gioco di forza in vista del prolungamento per blindarlo a Roma.
    Indicazioni in proposito potrebbero venire dalla prima di campionato.
    Se sarà in campo dall’inizio al posto di DDR potrebbe essere una conferma della sua permanenza.
    La recente notizia della possibilità di prendere Darmian in prestito con diritto di riscatto appare allettante, ma resto scettico.
    Secondo Mariani Rui rientrerà in quattro mesi come Insigne, quindi a novembre sarà di nuovo in campo.
    JJesus dà adeguate garanzie come sostituto sulla fascia e con l’inserimento stabile di Fazio come panchinaro al centro sarà quello il suo impiego principale.
    All’occorrenza, laddove non ci si fidasse di Palmieri come riserva che però nel finale dello scorso campionato aveva fatto bene, potrebbe sere dirottato uno tra Flore e Peres a sx.
    Infine c’è il pezzo pregiato Rudiger, anche lui rientrante a novembre, il quale potrebbe essere ceduto al Chelsea negli ultimi giorni di mercato, a maggior ragione se dovremo far fronte al mancato introito del bonus champions.

  4. Pallotta e Sabatini fate ancora no sforzo….Darmian in prestito+ Borja Valero (o un altro del suo livello) e tenemose pure Paredes che qst’anno c’è divertimo. Forza Roma!!!! Asfaltamo i friulani!

  5. Prendiamo un terzino sinistrooooooooo.. Sabatini, non fare finta di niente come al solito, siamo scoperti a sinistra!!

  6. Ho letto che Darmian si sarebbe offerto alla Roma… Prestito con diritto di riscatto!

    Cosa spettiamo? Troppo rischioso giocare con Jesus e Palmieri fino a Gennaio, e oltretutto Rui avrà bisogno di tempo x recuperare pienamente dall’infortunio!

    Alisson

    Peres Manolas Vermaelen Darmian

    Strootman Valero Naingollan

    Salah Dzeko Perotti

    Questa è la squadra che spero di vedere alla chiusura del mercato… Via Vainqueur e Iturbe! Spero rimangano Paredes e Ricci…

  7. Penso che alla fine verà valero, ma anche se così non fosse c’è paredes che è piò o meno la stessa cosa, anche se forse meno bravo ma con margini di miglioramento.
    Io non mi lamento,

    Se valero vine allora ci sarebbe da discutere se è meglio paredes o diawarà, ma onestamente la scelta non sarebbe facile.

    L’elemento è forte e preferirei che rimanesse tutto così. Se si cedesse iturbe mi piacerebbe Ziyech

  8. Troppo simpatico sto ragazzo e si vede che è un professionista serio! BENVENUTO BRUNO e speriamo che quel tuo “basta con la Juve” sia di buon auspicio!